Skype rinnova la versione desktop

Rilasciata una nuova preview per Mac e Windows. La chat è ora frontale e al centro, per sfruttare le maggiori dimensioni degli schermi. Gli utenti sono invitati a inviare impressioni e suggerimenti

Roma – Arriva la nuova generazione di Skype per desktop . Si tratta ancora di una versione preview , ovvero incompleta, attivata in via sperimentale per saggiare le reazioni degli utenti. La nuova release di Skype gira sui sistemi operativi Mac, Windows 10 con l’aggiornamento di novembre e precedenti, Windows 8 e Windows 7. La nuova versione è stata pensata per trarre vantaggio dalle maggiori dimensioni dello schermo dei computer desktop , rispetto ai terminali mobile.

Skype

La preview prevede quindi la chat frontale e al centro dello schermo . I gruppi sono stati arricchiti di nuove caratteristiche che aumentano il grado di connessione con amici e familiari. È possibile anche effettuare più chiamate di gruppo, grazie allo schermo in tempo reale e alla condivisione delle foto. Immagini animate di una chat mostrano come usare gli emoji per rispondere a un commento o mettere “Mi piace” a una foto che è stata condivisa in una conversazione. C’è anche una nuova funzione @mentions , per le reazioni ai messaggi e un pannello notifiche per controllare le citazioni (mentions) e le reazioni nelle conversazioni.

La preview comprende anche alcune migliori nelle prestazioni che aumentano la produttività su desktop; nel suo blog Skype invita gli utenti a provarle e a riferire cosa ne pensano, condividendo idee su come migliorarle. Per inviare impressioni e suggerimenti a Skype basta cliccare sull’icona con il cuore (nel menu) e inviare il proprio pensiero, oppure lo si può fare nella Community.

La nuova release di Skype in preview si installa come quella classica, ed è possibile tornare alla precedente se necessario. Skype raccomanda comunque di utilizzare sempre una sola versione alla volta, per non duplicare le notifiche per i messaggi o le chiamate. Per tutti i Mac e i PC (ad eccezione del sistema operativo Windows 10) la nuova versione si può scaricare da questo link . Per i PC con Windows 10 Anniversary o superiore sono disponibili maggiori funzioni.

Pierluigi Sandonnini

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mhh scrive:
    No questo perchè...
    ...non leggi gli articoli.
  • prova123 scrive:
    Questo accade perchè
    si vuole controllare l'auto da remoto ... bisogna essere dei gran cerebrolesi a concepire una cosa simile!
    • xte scrive:
      Re: Questo accade perchè
      Sicuro? Ti faccio un esempio: la popolazione, stufa di andar di male in peggio, comincia a ribellarsi. Con le auto ti puoi muovere, anche per svariati Km, puoi portare oggetti (denaro, cibo, carburante, armi, medicine, vestiti, ...) brutta cosa. Se invece ogni auto ti dice dove si trova ogni cittadino, magari con tanto di telecamera interna "per il controllo contro i colpi di sonno" (presente su molti modelli di fascia media/medio alta) che è in grado oltre alle pupille di fare una bella identificazione facciale di tutti i bipedi all'intero e dell'eventuale carico, magari col microfono del vivavoce sempre attivo è molto meglio. Puoi fermare tutto il paese in un colpo, puoi far schiantare selettivamente bipedi scomodi, puoi anche un domani dire che guidavano ubriachi o che eran terroristi che volutamente han sabotato l'autopilota per schiantarsi sulla folla...Il cerebroleso sarebbe chi la vuole, ma qui sorge un problema: i fascisti non son mai "fascisti" e basta, han un prefisso oggi opportunamente fatto passar di moda: "clerico-" e la parte clericale insegna che è meglio sorridere sempre ed esser buoni (di facciata, ovviamente) così l'auto connessa permette di viaggiare comodi come se si fosse in bus, incorpora una macchinetta del caffè, un vibromassaggio nei sedili e tanti altri acXXXXXri e dopo un po' tutte le auto in vendita son solo di questo genere.Lo stesso vale altrove: han cominciato a proporre i netbook, fallendo, han proposto i tablet, fallendo, han proposto gli smartphone con sucXXXXX. Bene, pian piano trasformano i desktop in "smartphone" dando qualche contentino di bassa importanza al popolo bove ed ecco che anche il computer da strumento libero e potente di conoscenza, organizzazione ecc è trasformato in un ottimo strumento di controllo (pensa solo ad un mondo senza contanti, con solo pagamenti elettronici, solo su piattaforme proprietarie in mano a 4 gatti, com'è già in larga parte oggi). E posso andare avanti a lungo.
Chiudi i commenti