Gli smartphone di alcuni dipendenti UE sono stati infetti da spyware

Gli smartphone di alcuni dipendenti UE sono stati infetti da spyware

Le tracce di uno spyware indidivuate sull'iPhone del commissario UE alla Giustizia Didier Reynders: cosa è successo?
Le tracce di uno spyware indidivuate sull'iPhone del commissario UE alla Giustizia Didier Reynders: cosa è successo?

Secondo Reuters, l’Unione Europea ha individuato prove riguardo infezioni spyware su alcuni smartphone del suo personale. L’agente malevolo in questione, sembra essere un software spia realizzato da una società israeliana.

In seguito al rilevamento di tale malware, più specificatamente chiamato Pegasus, sull’iPhone del commissario UE alla Giustizia Didier Reynders, sembra che altri dipendenti della Commissione europea abbiano registrato problemi simili.

Le prove di compromissione da parte degli investigatori, pur non rilevando il malware, avrebbero evidenziato come sia stato effettuato un attacco verso i telefoni presi in esame.

Una situazione che dimostra ancora una volta come al giorno d’oggi gli smartphone siano uno dei canali preferiti dagli hacker per rubare informazioni preziose alle vittime. In tal senso, un antivirus adeguato può costituire non poche garanzie.

Malware e smartphone: siamo tutti a rischio

Anche se la prudenza è un ottimo modo per limitare i rischi, questa non è sufficiente per escludere il rischio malware.

Se anche gli smartphone e gli iPhone di personaggi politico di alto livello sono soggetti a questi attacchi, chiunque potrebbe dover fare i conti con pericoli di questo tipo. Una soluzione come Norton 360 Standard, risulta dunque un ottimo modo per approcciare la minaccia.

Stiamo parlando di uno strumento che va oltre al classico concetto di antivirus, fornendo una soluzione adeguata tanto ai PC, quanto a piattaforme mobile (siano esse Android o iPhone).

L’utility di scansione, di fatto, viene accompagnata da una pratica VPN che permette la navigazione anonima e l’offuscamento dell’indirizzo IP. Il sistema di firewall per Windows e Mac, rende il PC ancora più difficile da raggiungere per hacker e simili.

Infine, merita una citazione anche il gestore di password: questo consente di creare, memorizzare e gestire parole d’accesso, preservandole da eventuali attacchi esterni.

E i costi? Grazie ai recenti sconti, Norton 360 Standard è disponibile con il 60% di sconto. Ciò significa che tutta la protezione di questo strumento viene a costare solo 29,99 euro all’anno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 lug 2022
Link copiato negli appunti