Snapchat, pagamenti istantanei

Il servizio di instant messaging si allea con Square per Snapcash: per puntare ai portafogli degli utenti e per gestire transazioni immediate come un messaggio

Roma – Snapchat ha annuciato “Snapcash”, nuovo servizio dedicato ai micropagamenti .


Il servizio di messaggistica istantanea ha spiegato che si tratta di un prodotto sviluppato in collaborazione con la startup di settore Square : per utilizzarlo bisogna essere maggiorenni, vivere (almeno per il momento) negli Stati Uniti ed avere una carta di credito Visa o MasterCard da collegare al proprio account.

Nel dettaglio Snapcash vuole rappresentare il mezzo per scambiare denaro con gli amici ed effettuare pagamenti attraverso un’interfaccia molto simile a quella della messaggistica istantanea: per inviare soldi ai propri contatti basta digitare il simbolo del dollaro, la cifra della transazione e premere il bottone verde sulla destra.

Per entrare in un settore che potrebbe permettere all’azienda di ritagliarsi uno spazio nell’intasato settore della messaggistica istantanea, nonché di raggranellare dati riguardo ai propri utenti, Snapchat dovrà assicurarsi di aver superato i problemi di sicurezza che l’hanno vista recentemente coinvolta, o almeno riuscire a convincere gli utenti di poter valere la loro fiducia .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti