Sonos compie un passo verso lo standard Matter

Sonos compie un passo verso lo standard Matter

Connectivity Standards Alliance ha un nuovo membro, Sonos, che però non ha ancora annunciato l'apertura verso la tecnologia Matter.
Connectivity Standards Alliance ha un nuovo membro, Sonos, che però non ha ancora annunciato l'apertura verso la tecnologia Matter.

Ancora oggi, la frammentazione tra piattaforme e applicazioni concorrenti rappresenta il più grande tallone d’Achille dell’ambito smart home e di quello Internet of Things. Tecnologie proprietarie e paletti introdotti per evitare che dispositivi di brand diversi possano comunicare tra loro finiscono inevitabilmente col rovinare l’esperienza degli utenti, chiudendoli all’interno dei rispettivi ecosistemi. Una potenziale rivoluzione è quella promessa da Matter, standard promosso dalla Connectivity Standards Alliance (ex Zigbee Alliance), il cui obiettivo è la promozione dell’interoperabilità. Entra a far parte del gruppo anche Sonos e questa è di certo una buona notizia.

Il produttore, noto per le sue soluzioni audio (nell’immagine di apertura è raffigurato lo speaker Sonos One) si unisce a una schiera di nomi importanti del calibro di Google, Apple, Amazon e Samsung solo per citarne alcuni.

Connectivity Standards Alliance (Matter): dentro anche Sonos

C’è un “ma” di cui tener conto: Sonos è membro della CSA, ma ancora non ha ufficializzato l’intenzione di rendere i propri dispositivi compatibili con Matter. Con tutta probabilità, è solo una questione di tempo. Dopotutto, il marchio ha costruito il proprio successo sull’apertura ad applicazioni e standard di terze parti. Ne è testimonianza il supporto nativo ai principali servizi di streaming musicale.

Negli ultimi mesi, la società ha messo a segno un paio di acquisizioni importanti. La prima è quella che ha interessato T2 Software e che potrebbe portare alla commercializzazione di cuffie (segmento non ancora presidiato dal brand). La seconda ha invece consentito di allungare le mani su Mayth, azienda olandese specializzata nella progettazione di trasduttori. Ha inoltre messo in cantiere un sistema operativo per gli apparecchi home theater come quelli della serie top di gamma Arc. Questa la dichiarazione affidata da un portavoce alla redazione del sito The Verge.

Sonos si è sempre concentrata sul fornire libertà di scelta ai clienti. Come piattaforma aperta e con un’ampia platea di partner, Sonos è impegnata per assicurare che i prodotti si possano integrare in modo semplice con gli altri dispositivi delle smart home. Diventare membri della Connectivity Standards Alliance ci permette di conoscere i novi standard emergenti e di valutare se sono in grado di fornire una reale interoperabilità a livello della piattaforma o del sistema operativo, fattore che riteniamo di importanza vitale per gli utenti e per la concorrenza.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 apr 2022
Link copiato negli appunti