Sony acquisisce Gaikai con la testa fra le nuvole

Stagione degli acquisti per la giapponese: si prepara a portare i suoi giochi su cloud legando tra loro diverse piattaforme

Roma – Sony ha annunciato l’acquisizione di Gaikai, azienda specializzata in servizi di gioco in streaming.

L’operazione è costata circa 380 milioni di dollari e secondo le intenzioni di Sony dovrebbe servire a sviluppare un nuovo servizio di giochi cloud . Deve tuttavia ora attendere il via libera delle autorità antitrust.

Gaikai è attiva sul mercato dal 2008 e secondo i programmi di Sony dovrebbe servire ad offrire nuovi servizi cloud legati in particolare a PlayStation e a giochi in streaming che possano collegare la sua console con i PC Vaio, i tablet e gli smartphone Xperia.

Questo, peraltro, potrebbe portare molto vicino Sony e Google: l’ ultima novità presentata da Gaikai è un servizio di streaming di giochi in-browser che impiega la tecnologia sandbox Google Native Client (NaCL), dimostrato proprio nel corso della conferenza I/O di Mountain View su un Samsung Chromebox.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AladdinLamp s scrive:
    ledaladdin.com
    Ma voi di sinistra siete arcinoti per questo
  • Voorn scrive:
    6 anni??!
    A sto poveraccio, per aver pigiato 4 tasti su una tastiera 6 anni di galera, da noi 4 poliziotti ammazzano un ragazzo per strada, 3 anni.Che XXXXX di mondo.
    • ORDINE scrive:
      Re: 6 anni??!
      Adesso bisognerebbe comunicare il tuo numero di IP alla polizia postale, loro ti identifcherebbero e poi ti inserirebbero nei loro terminali.Da allora in poi non avresti più diritto (in toria si, in pratica no) all'aiuto delle forze di polizia italiane, qualunque cosa succeda.E ti può capitare di tutto, essere rapinato, picchiato, addirittura violentato da qualche extracomunitario superdotato(sai che goduria)! ;)Per avere assistenza dovresti rivolgerti ad amnesty international, a qualche centro sociale, o se sei pieno di soldi alla polizia privata!Sai come ti aiutano quelli! Siete bravi ad andare addosso alla polizia per colpa di qualche mela marcia.Ma voi di sinistra siete arcinoti per questo! :@
      • krane scrive:
        Re: 6 anni??!
        - Scritto da: ORDINE
        Adesso bisognerebbe comunicare il tuo numero di
        IP alla polizia postale, loro ti
        identifcherebbero e poi ti inserirebbero nei loro
        terminali.
        Da allora in poi non avresti più diritto (in
        toria si, in pratica no) all'aiuto delle forze di
        polizia italiane, qualunque cosa
        succeda.
        E ti può capitare di tutto, essere rapinato,
        picchiato, addirittura violentato da qualche
        extracomunitario superdotato(sai che goduria)!
        ;)
        Per avere assistenza dovresti rivolgerti ad
        amnesty international, a qualche centro sociale,
        o se sei pieno di soldi alla polizia
        privata!
        Sai come ti aiutano quelli!
        Siete bravi ad andare addosso alla polizia per
        colpa di qualche mela marcia.
        Ma voi di sinistra siete arcinoti per questo! :@A quando il numero identificativo sulla divista ? Cosi' le mele marce si sbattono fuori prima.
  • prova123 scrive:
    Con altri 7.500 dollari per la pop-star
    Christina Aguilera. Anche se sembra un OT, ma la Aguilera è fidanzata oppure è libera? :D
  • attonito scrive:
    T1000 figlio di XXXXXXX!
    chi e' d'accordo, tiri una riga
  • senf scrive:
    ...
    Giusto! A marcire in galera!
Chiudi i commenti