Sony prepara il suo antiSkype

Il colosso giapponese sforna un servizio con cui spera di entrare in diretta concorrenza con il più gettonato sistema VoIP. Videochiamate in prima fila
Il colosso giapponese sforna un servizio con cui spera di entrare in diretta concorrenza con il più gettonato sistema VoIP. Videochiamate in prima fila


New York – C’è chi il VoIP lo compra chiavi in mano , come eBay , e chi preferisce invece costruirsene uno proprio. E’ il caso di Sony , che ha annunciato la prossima presentazione di un sistema VoIP analogo a Skype , con un particolare accento sulle funzionalità di videocomunicazione.

L’enfasi della novità si spinge fino al nome: il servizio si chiamerà IVE, che sta per “Instant Video Everywhere”, e sarà reso disponibile per il download da internet. L’oculata tattica commerciale di Sony sembra voler abbinare IVE al lancio dei nuovi laptop Vaio BX, che saranno provvidenzialmente dotati di videocamera integrata.

Come Skype, IVE consentirà agli utenti di effettuare chiamate verso le linee telefoniche tradizionali fisse e mobili. Ad un canone mensile di 9,95 dollari (poco più di 8 euro) si otterrà inoltre un numero telefonico di 10 cifre per ricevere chiamate dagli utenti non dotati di sistemi VoIP.

Ma, come detto sopra, è la videocomunicazione la vera novità del servizio, realizzato in collaborazione con GlowPoint , che rappresenta l’ultima evoluzione del concetto di “picture phone” applicato al mercato “consumer”.

La notizia delle intenzioni di Sony cade tempestivamente alcuni giorni dopo l’annuncio, da parte di Skype, dell’ introduzione della videocomunicazione dalla prossima versione 1.5. A scanso di equivoci, Sony tiene a precisare di non avere alcuna velleità da operatore telefonico: “Siamo un’industria di produzione che vende hardware” riferisce Eric Murphy, vicepresidente della divisione videocomunicazione di Sony Electronics. Basta crederci.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 11 2005
Link copiato negli appunti