Sony spara sulle digicam di Kodak

Sony ha contro-querelato Kodak accusandola di aver violato alcuni brevetti relativi alla fotografia digitale. Uno scontro che potrebbe scuotere l'intero mercato delle cam digitali


Trenton (USA) – Fra i colossi della fotografia digitale Sony e Kodak è fuoco incrociato. A poche settimane di distanza dalla causa con cui quest’ultima ha accusato la multinazionale giapponese di violare alcuni suoi brevetti legati alle fotocamere digitali, Sony ha controquerelato Kodak lanciandole accuse simili.

Nella causa, presentata presso una corte distrettuale del New Jersey, Sony ha chiesto una non specificata somma di denaro a titolo di risarcimento danni e il blocco della produzione, della distribuzione e della vendita di prodotti marchiati Kodak contenenti tecnologie coperte dai propri brevetti.

Similmente a quanto ha fatto Kodak lo scorso mese, Sony reclama la proprietà di 10 tecnologie relative alla fotografia digitale e, in particolare, ai sensori CCD (Charge Coupled Device): questi vengono comunemente utilizzati in dispositivi come fotocamere digitali e scanner per trasformare la luce in un segnale analogico elettrico che, attraverso un apposito convertitore ADC, viene a sua volta convertito in valori numerici e, infine, nella corrispondente immagine digitale.

Sony e Kodak sono due fra i maggiori produttori al mondo di macchine fotografiche digitali e, sul mercato nordamericano, si posizionano rispettivamente al primo e al secondo posto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Gmail
    Quando sarà possibile sottoscrivere una Gmail?
  • Anonimo scrive:
    Ho trovato...
    Questo link con delle schermate...http://fury.com/article/1990.phpAnche se i tasti scorciatoia in basso mi insospettiscono un po'.
  • theDRaKKaR scrive:
    uh...
    oltre a fish@google.com, come segnalato sotto da un utente, esistono anche dog@google.com e bird@google.com !!!Inoltre anche a@google.com, b@google.com z@google.com sono indirizzo attivi.. la cosa è strana a dir poco...Indirizzi comuni come linux@google.com e bgates@google.com invece non sono attivi....Mah, mah, c'è veramente solo da aspettare...(modifica: C'è da dire cmq che gi indirizzi del servizio GMail probabilmente non saranno @google.com, dominio che possiede già utenti postali attivi .L'esercizio qui sopra è utile per vedere se esistono utenti che usano GMail.)==================================Modificato dall'autore il 04/04/2004 16.43.06
  • Anonimo scrive:
    google.com
    google.it
    A quanti di voi l'url www.google.com viene rediretto in www.google.it?
    • Anonimo scrive:
      Re: google.com
      google.it
      - Scritto da: Anonimo
      A quanti di voi l'url www.google.com viene
      rediretto in www.google.it?a tutti quelli con ip address italianose vai in germania invece vieni reindirizzato su google.de
      • Anonimo scrive:
        Re: google.com
        google.it
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A quanti di voi l'url www.google.com
        viene

        rediretto in www.google.it?

        a tutti quelli con ip address italiano
        se vai in germania invece vieni
        reindirizzato su google.deNo, a tutti quelli con il browser in italiano
      • Anonimo scrive:
        Re: google.com
        google.it
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A quanti di voi l'url www.google.com
        viene

        rediretto in www.google.it?

        a tutti quelli con ip address italiano
        se vai in germania invece vieni
        reindirizzato su google.deSTRAROTFL
      • Anonimo scrive:
        Re: google.com
        google.it
        fino a due settimane fa potevo accedere a google.com...che e' poi il motore di ricerca di default in Mozilla Firefox...
    • Anonimo scrive:
      Re: google.com
      google.it
      http://www.google.com/ncr
  • Anonimo scrive:
    Pescione!
    E' un pescione, guardate la pagina ora :D
  • Anonimo scrive:
    Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
    Bla bla bla.Il livello tecnico degli interventi su PI diventa sempre più basso. Come mai?
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      - Scritto da: Anonimo
      Bla bla bla.

      Il livello tecnico degli interventi su PI
      diventa sempre più basso. Come mai?Sara' perche' c'e' gente come te che genera questi post inutili
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      - Scritto da: Anonimo
      Bla bla bla.

      Il livello tecnico degli interventi su PI
      diventa sempre più basso. Come mai?cerca faticosamente di adeguarsi al livello medio dei suoi lettori
  • Anonimo scrive:
    Re: Se è vero, addio alle Memory Card
    - Scritto da: Anonimo
    Riflettete: .....dici a noi di riflettere...ma tu l'hai fatto?? non mi sembraa parte l'inutilita' di quanto da te affermato, fatti una prova di quanto ci vuole con un modem a scaricare 128 mega...circa 8 ore...
  • Anonimo scrive:
    Pesce d'aprile Google 2002
    La tecnologia di ricerca di Google è basata sui PICCIONI... si avete capito bene... i simpatici pennuti..Questo lo scherzo x il 1° aprile di 2 anni fa su Google:Leggete x credere: :):|http://www.google.com/technology/pigeonrank.html
  • Anonimo scrive:
    Come coprire i costi?
    Da http://webnews.html.it/news/1985.htm"...All'atto della presentazione di Gmail è scaturito come i costi derivanti dalla gestione dello spazio saranno di circa 2$ per ogni Gb, costi che Google intende coprire tramite l'inserimento di promozioni testuali all'interno del servizio...."
  • Anonimo scrive:
    leggetevi la privacy policy ...
    teribbile
  • Anonimo scrive:
    sito non raggiungibile
    http://gmail.google.com/Could not locate remote serverio non riesco a raggiungerlo, temo sia un pesce d'aprile, rassegnamoci.
    • Anonimo scrive:
      Re: sito non raggiungibile
      - Scritto da: Anonimo

      gmail.google.com /
      Could not locate remote server

      io non riesco a raggiungerlo, temo sia un
      pesce d'aprile, rassegnamoci.???? E' raggiungibilissimo... solo che è un https.. non è che hai un proxy rompipalle di mezzo?
    • Anonimo scrive:
      Re: sito non raggiungibile
      veramente è accessibilissimo...
    • Anonimo scrive:
      Re: sito non raggiungibile
      - Scritto da: Anonimo

      gmail.google.com /
      Could not locate remote server

      io non riesco a raggiungerlo, temo sia un
      pesce d'aprile, rassegnamoci. Io invece riesco a raggiungerlo. Esiste anche la possibilità di inserrre user e pass. Tuttavia, se non è un pesce d'aprile, la possibilità di registrarsi è riservata ai pochi "eletti" per testare questa versione Beta, come è detto nell'articolo. Speriamo di saperne di più al più presto.
  • Anonimo scrive:
    W google
    e W Linux!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Bruco scrive:
    solo web-mail o anche pop?
    Perché nel secondo caso il retrieving dei messaggi sarebbe moolto più veloce, e mi piacerebbe creare una enorme mailing list per condividere (un giga alla volta) un sacco di mp3 e filmati (ovviamente mp3 di filastrocche da me inventate e filmati delle mie feste di compleanno).
    • Anonimo scrive:
      Re: solo web-mail o anche pop?
      - Scritto da: Bruco
      Perché nel secondo caso il retrieving
      dei messaggi sarebbe moolto più
      veloce, e mi piacerebbe creare una enorme
      mailing list per condividere (un giga alla
      volta) un sacco di mp3 e filmati (ovviamente
      mp3 di filastrocche da me inventate e
      filmati delle mie feste di compleanno).credo che tu non abbia proprio capito che non si tratta di un semplice giga di mail, ma un cambiamento epocale nel concetto di utilizzo della posta elettronica, che diventerebbe da quella robetta attuale ad un servizio potente integrato e sicuro.comunque per rispondere alla tua domanda:" Not at the moment, but Google believes in helping people access information whenever and however they want to do so. Your email should never be held hostage by a service provider. In the future you will be able to access Gmail messages from non-Gmail accounts for free or at a nominal fee."
      • Anonimo scrive:
        epocale?

        credo che tu non abbia proprio capito che non si tratta di un
        semplice giga di mail, ma un cambiamento epocale nel
        concetto di utilizzo della posta elettronica, Ah, ma dai. Cosa avrebbe di così "epocale" questo servizio di mail. Sentiamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: epocale?
          - Scritto da: Anonimo

          credo che tu non abbia proprio capito
          che non si tratta di un

          semplice giga di mail, ma un
          cambiamento epocale nel

          concetto di utilizzo della posta
          elettronica,

          Ah, ma dai. Cosa avrebbe di così
          "epocale" questo servizio di mail. Sentiamo.alcuni concetti base... come:search don't sort (sembrerà uno slogan capisco ma prova a pensare che ripercussioni può avere sulla posta, l'idea di avere tutta la tua posta indicizzata dai ragni di google)fine dello spamming (ci penserà google ad ucciderlo definitivamente)posta slegata completamente al service provider e presente a vita... accesso in svariati modi alla posta.. pop3, imap, web e forse qualche altro modo nuovo che google farà nascere..stiamo a vedere comunque, ma credo che google abbia le risorse per cambiare di molto la vecchia mail
          • Anonimo scrive:
            Re: epocale?

            search don't sort (sembrerà uno
            slogan capisco ma prova a pensare che
            ripercussioni può avere sulla posta,
            l'idea di avere tutta la tua posta
            indicizzata dai ragni di google)potrebbe essere utile, anche se nontutti potrebbero essere interessati a tenereun archivio di 10anni di posta :)
            fine dello spamming (ci penserà
            google ad ucciderlo definitivamente)opinabile, o cque non abbiamo nessunaassicurazione che funzionera' megliodelle tecniche gia' usate da altri (provider,client di posta etc..)
            posta slegata completamente al service
            provider e presente a vita... certo, ma legata a vita a google, e sedomani google viene comprato da qualcunopoco simpatico e inizia a fartela pagare ?o disattiva qche servizio x motivi suoi(come ha fatto libero col pop tempo fa) ?a questo punto mi sembrebbe piu' utileun alias "governativo" vitalizio (vedinotizia sulla mail x tutti i cittadini in belgio),ma qui torniamo ai problemi di rischio-spamgia' espressi sul forum dopo quella notizia
            accesso in svariati modi alla posta.. pop3,
            imap, web e forse qualche altro modo nuovo
            che google farà nascere..beh un accesso via pop3 mi sembrirebbe "stupido"perche' impedirebbe di sfruttare molte delle featureinteressanti del loro approccio. Invece un approcciodi tipo IMAP potrebbe gia' essere + interessante(anche se servirebbero dei filtri server-side e lapossibilita di sfruttare la ricerca "potente" di googleserver-side anch'essa).
            stiamo a vedere comunque, ma credo che
            google abbia le risorse per cambiare di
            molto la vecchia mailmah 1giga a persona mi pare un po' tantinoper darlo via gratis, cque vedremo :)Ecio
    • Anonimo scrive:
      Re: solo web-mail o anche pop?
      Nel caso il servizio diventi popolare qualcuno senz'altro creera' un client apposito, come ho visto su linux per yahoo. Se il servizio decolla sara' veramente una rivoluzione con cui praticamente tutti i concorrenti dovranno fare i conti.
  • Anonimo scrive:
    Re: pesce d'aprile..
    - Scritto da: gianfi
    se qualcuno avesse letto l'originale ripreso
    da slashdot.org (
    slashdot.org/article.pl?sid=04/04/01/0038200&Beh, intanto Slashdot non ha originali perche' segnala roba che sta sempre altrove, poi il comunicato di Google con le dichiarazioni di Page e' arrivato a tutti i giornalisti dei new media. Sarebbe davvero ben strano come pesce d'aprile.
    • Anonimo scrive:
      Re: pesce d'aprile..
      avete provato a mettere info come email ?dice email non attivata.. o simile.... lo stesso con:googlewebmaster....secondo voi queste email non sarebbero attive ?
  • Terra2 scrive:
    Pesci?
    Beh... se si fossero limitati a questo:http://www.google.com/jobs/lunar_job.html...allora la GMail potrebbe non essere tutta fuffa.Anzi, lo "scherzo" potrebbe consistere proprio nell'annunciarlo il primo aprile proprio per mettere in risalto il servizio offerto... bello ai limiti del ragionevole tanto da poter essere tranquillamente confuso con una bufala.In ogni caso, qualora non si trattasse di uno scherzo, dal giorno successivo all'attivazione diventerebbe automaticamente il mio nuovo servizio di posta elettronica.==================================Modificato dall'autore il 02/04/2004 10.16.34
  • Anonimo scrive:
    Qualita' ricerche google
    mi sbaglio o da qualche tempo (almeno 6 mesi o piu') hanno cominciato a tagliare fuori un sacco di pagine?A cercare informazioni tecniche o comunque molto specifiche e poco utilizzate piu' il tempo passa e meno sono i risultati che ottengo sugli stessi argomenti, tanto che ho dovuto ricorrere a Copernic per fare le ricerche (un software che combina i risultati di una serie di motori).l'impressione che ho e' che le pagine poco visitate vengano eliminate per fare spazio ad altre, molto spesso commerciali mentre prima una delle cose piu' interessanti di Google era proprio la reperibilita' di pagine con iformazioni molto rare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualita' ricerche google
      Può essere in effetti, del resto Google è un progetto nato per fare soldi (infatti il boss della società ha dichiarato guadagni enormi). Hai visto la sede di Google in USA? Una specie di città :).
  • Anonimo scrive:
    Compatibilità browser?
    scherzo di aprile o no... non lo posso vedere con konqueror?https://gmail.google.com/gmail/browser_requirements.html
  • Anonimo scrive:
    1 Gb a testa: previsioni di durata
    1 Gb di spazio per ogni utente significa dare la possibilità di inondare Gmail di MP3, film, programmi piratati, eccetera. Più che gestore di posta elettronica lo vedo bene come un sistema per archiviare dati personali "e non".Domanda: lo spazio dove lo prendono? Si fa presto a riempire 1 Gb, se non ci sono costi da parte degli utenti... Mah... secondo me finirà come tutti i servizi "tutto gratis, illimitato" che nascono e muoiono nel giro di poco tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      - Scritto da: Anonimo
      1 Gb di spazio per ogni utente significa
      dare la possibilità di inondare Gmail
      di MP3, film, programmi piratati, eccetera.
      Più che gestore di posta elettronica
      lo vedo bene come un sistema per archiviare
      dati personali "e non".

      Domanda: lo spazio dove lo prendono? Si fa
      presto a riempire 1 Gb, se non ci sono costi
      da parte degli utenti... Mah... secondo me
      finirà come tutti i servizi "tutto
      gratis, illimitato" che nascono e muoiono
      nel giro di poco tempo.Mah.... secondo me, per avere qualche informazione in più, dovremo aspettare l'attivazione pubblica del servizio, prevista fra un anno esatto: il 1 aprile 2005.....
      • Anonimo scrive:
        Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
        Uhmmmmm mah non so, i dati sono quelli1 Gb di spazioiscrizione gratuitaL'unico limite potrei vederlo nei singoli messaggi, per dire max. 10 mb per ogni mail (dico un numero a caso). Il controllo sulle estensioni non avrebbe senso, si bara facilmente.Sono assai perplesso... boh.
        • Anonimo scrive:
          Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
          Basta diminuire la dimenzione degli allegati...8)
        • Anonimo scrive:
          Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata

          Il controllo sulle
          estensioni non avrebbe senso, si bara
          facilmente.mica tanto se offrono antivirus e antispam, i contenuti sono analizzati per forza.
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      Beh, ma gli basta memorizzare una sola copia di ogni singolo file,e fare si' che ogni utente la veda come se fosse la sua personale. I contenuti "pesanti" che circolano in rete non sono in genere personali, ma copie riprodotte migliaia di volte degli stessi originali. Perche' memorizzare diecimila copie dello stesso mp3 di Madonna, quando le copie dalla seconda in poi possono non essere altro che puntatori alla prima?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
        - Scritto da: Anonimo
        Beh, ma gli basta memorizzare una sola copia
        di ogni singolo file,e fare si' che ogni
        utente la veda come se fosse la sua
        personale. I contenuti "pesanti" che
        circolano in rete non sono in genere
        personali, ma copie riprodotte migliaia di
        volte degli stessi originali. Perche'
        memorizzare diecimila copie dello stesso mp3
        di Madonna, quando le copie dalla seconda in
        poi possono non essere altro che puntatori
        alla prima?

        Ciaoecco bravo, te hai capito il meccanismo, 1 cosa è trasferire 100 MB di dati da un provider all'altro , un'altra cosa invece è trasferire 100 MB di dati all'interno della stessa rete, i costi medi sono 100 volte inferiori !!!!Naturalmente cio' puo' avvenire solo se tutti si fanno la GMAIL.
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      - Scritto da: Anonimo
      1 Gb di spazio per ogni utente significa
      dare la possibilità di inondare Gmail
      di MP3, film, programmi piratati, eccetera.
      Più che gestore di posta elettronica
      lo vedo bene come un sistema per archiviare
      dati personali "e non".

      Domanda: lo spazio dove lo prendono? Si fa
      presto a riempire 1 Gb, se non ci sono costi
      da parte degli utenti... Mah... secondo me
      finirà come tutti i servizi "tutto
      gratis, illimitato" che nascono e muoiono
      nel giro di poco tempo.e' molto sempliceesistono dei software che comprimo i dati registrati sugli hard disk, anche se questi dati sono divisi su molti hard disk anche su pc diversi (collegati ovviamente in rete)Quindi se 10 utenti hanno lo stesso mp3 per esempio da 5 mega, se sai come funzionano i programmi di compattazione (tipo ZIP), saprai bene che il file compresso non sara' di 50 mega, ma solamente poco piu' di 5 mega....moltiplica tutto cio' per migliaia di utenti e files e ti renderai conto che anche se tutti gli utenti dovessero usare 1 gb intero, lo spazio effettivo richiesto su hard disk in media sara' meno di un decimo (quindi meno di 100mb).Il costo maggiore per google comunque non sono i supporti di archiviazione, ma la banda..ossia se tutti cominciano a scaricare e caricare ogni giorno centinaia di mega, allora google avra' una bella spesaProbabilmente metteranno banda limitata in download (in fondo e' per le email, quindi si presume che non ci siano piu' di 10-20mb al giorno di email....)ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Gb a testa: previsioni di durata
      - Scritto da: Anonimo
      1 Gb di spazio per ogni utente significa
      dare la possibilità di inondare Gmail
      di MP3, film, programmi piratati, eccetera.
      Più che gestore di posta elettronica
      lo vedo bene come un sistema per archiviare
      dati personali "e non".

      Domanda: lo spazio dove lo prendono? Si fa
      presto a riempire 1 Gb, se non ci sono costi
      da parte degli utenti... Mah... secondo me
      finirà come tutti i servizi "tutto
      gratis, illimitato" che nascono e muoiono
      nel giro di poco tempo.amico , qui stiamo parlando di google mica del salumiere sotto casa !
  • Anonimo scrive:
    ma vaaa

    Riflettete: Se veramente permette di avere email fino ad 1
    giga, vanno in c**o alle Memory card..che senso ha
    spendere decine di euro per portarsi appresso 128 o 256
    mega di roba quando puoi scaricartele online ovunque?Se vai in vacanza al mare per una settimana, facendo un bel po' di foto, DOVE le salvi? :) Guarda che il mass-storage va bene come STORAGE, non come supporto per le foto. Se hai una digitale decente, ogni foto ti porta via un bel po' di spazio. Cosa fai, usi memory da 16 mega e ogni 10 foto ti colleghi ad internet con il portatile? :DUna macchinetta dai 4 megapixel in su permette di fare foto in alta risoluzione (chi le usa per salvare 600 foto a 640x480 secondo me potrebbe farne a meno). Alta risoluzione = spazio = serve una memoria capiente.POI, successivamente, archivi le foto. Sempre che tu abbia una linea VELOCE, altrimenti ci metti gli anni. Tu salveresti un Gb di dati online? Io preferisco masterizzarmi due CD sinceramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma vaaa

      Tu salveresti
      un Gb di dati online? Io preferisco
      masterizzarmi due CD sinceramente.CONCORDO in pieno.....
  • Anonimo scrive:
    Se è vero, addio alle Memory Card
    Riflettete: Se veramente permette di avere email fino ad 1 giga, vanno in c**o alle Memory card..che senso ha spendere decine di euro per portarsi appresso 128 o 256 mega di roba quando puoi scaricartele online ovunque?non credo che vada solo contro hotmail o altri sistemi di free email, qui si parla di mass storage gratuito online... E' un progetto rivoluzionario, quasi allucinante, ma d'altronde sono Google, possono permetterselo..Cmq, se ci pensate, ora come ora 1 giga su un hd lo trovate a meno di 1 $ (HD da 80 giga a meno di 70 euro già si trovano), quindi a livello di hd farms deve costare mooolto meno, ergo è tecnicamente possibile... allucinamte, nuovo, notevole..ma possibile!byeAleXP.S.spero non sia un pesce d'aprile..
  • MaurizioB scrive:
    Re: pesce d'aprile..
    - Scritto da: gianfi
    se qualcuno avesse letto l'originale ripreso
    da slashdot.org (
    slashdot.org/article.pl?sid=04/04/01/0038200&Prima di aprir bocca, potevi almeno fare un salto su www.gmail.com... e se il tuo DNS ancora non era aggiornato, bastava fare un whois tipo:http://samspade.org/t/lookat?a=gmail.comSaluti
    • Anonimo scrive:
      Re: pesce d'aprile..
      Certo, Gmail.google.com è attivo ed è possibile inserire il proprio utente e password (che non è possibile richiedere).Se però provi a dire che hai dimenticato la pwd ti chiede un indirizzo e-mail (che senso avrebbe?).Inoltre prova a digitare come indirizzo fish@google.com e come per magia ti dirà che è un indirizzo valido. Se si tratta di utenti sperimentali, non avrebbero mai accettato un indirizzo di quel tipo.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: pesce d'aprile..
        Non avrebbero mai accettato un utente sperimentale fish@google.com ??? Ma che ragionamento è???Le tue argomentazioni per dimostare che si tratta di un pesce d'aprile sono un poco scarse...Aspettiamo... se così fosse in questi giorni lo smentiranno... altrimenti cos'è un pesce d'aprile che dura un mese?
      • Anonimo scrive:
        Re: pesce d'aprile..
        - Scritto da: Anonimo
        Certo, Gmail.google.com è attivo ed
        è possibile inserire il proprio
        utente e password (che non è
        possibile richiedere).
        Se però provi a dire che hai
        dimenticato la pwd ti chiede un indirizzo
        e-mail (che senso avrebbe?).
        Inoltre prova a digitare come indirizzo
        fish@google.com e come per magia ti
        dirà che è un indirizzo
        valido. Se si tratta di utenti sperimentali,
        non avrebbero mai accettato un indirizzo di
        quel tipo.
        Bye
        Devi inserire utenza e password del tuo Google Accountper passare la validazione.L'utenza del google account è l'email stessa utilizzataal momento dell'iscrizione:es: pippo@hotmail.comPurtroppo, per ora, una volta passata la validazionesi ottiene:The page you requested is invalid. Stiamo a vedere
  • gianfi scrive:
    pesce d'aprile..
    se qualcuno avesse letto l'originale ripreso da slashdot.org ( http://slashdot.org/article.pl?sid=04/04/01/0038200&mode=thread&tid=126&tid=95 ) si sarebbe accorto che era un pesce d'aprile tremendo. E invece è stato rilanciato perfino dalla reuters :D==================================Modificato dall'autore il 02/04/2004 0.57.24
  • Anonimo scrive:
    speriamo
    Finalmente google riuscirebbe ad avere la meglio anche sugli account di e-mail, facendo crollare piano piano tutti quei siti che speculano sopra le e-mail (es. HOTMAIL).
Chiudi i commenti