Spagna: linkare è un diritto

Un tribunale di Barcellona ha assolto il responsabile di un sito poco gradito all'industria dei contenuti. E ha ribadito che in terra iberica il raggruppamento di link non costituisce violazione del copyright

Roma – “I canali P2P sono semplici strumenti a disposizione degli utenti di Internet per la trasmissione reciproca dei contenuti. Sulla base di ciò non può essere stabilita una violazione dei diritti d’autore, tutelati dalle leggi sulla proprietà intellettuale”. È la sintetica posizione di un giudice di Barcellona, che ha recentemente chiuso così un caso iniziato quasi un anno fa.

Precisamente a maggio, quando Jesus Guerra – responsabile del sito elrincondejesus.com – aveva ricevuto una comunicazione da parte della Sociedad General de Autores y Editores (SGAE), ovvero quella che potrebbe essere identificata come la SIAE spagnola. Il sito gestito da Jesus Guerra propone un corposo insieme di link a contenuti accessibili sia a mezzo torrent che via eMule.

Per la SGAE , una presenza online più che fastidiosa, da combattere duramente in tribunale. L’obiettivo, nel corso della prima udienza di giugno, era ottenere dal giudice un’ingiunzione e quindi la chiusura del sito. Ma Guerra aveva protestato, sostenendo di essere responsabile di un semplice insieme di link , come un qualsiasi (e legale) motore di ricerca.

In aggiunta , Guerra aveva dichiarato di non aver mai tratto profitto da elrincondejesus.com , data la totale assenza di pubblicità sul sito. E il giudice, a luglio, aveva dato ragione a Guerra, stabilendo che un insieme di link non costituisse una violazione diretta del copyright. Ma la SGAE non aveva rinunciato al caso, annunciando di voler ricorrere in appello.

La sentenza non è poi cambiata di molto. Secondo la visione del giudice di Barcellona, le attuali leggi iberiche sul copyright permettono la sopravvivenza di siti come elrincondejesus.com . Si tratterebbe soltanto di link, quindi non di una distribuzione diretta di contenuti in violazione della proprietà intellettuale. E per di più, Guerra non ha messo su il sito per scopo di lucro.

Non è la prima volta che un tribunale spagnolo si dimostra così flessibile sulla spinosa questione legale del file sharing selvaggio. Già la scorsa estate , il sito di link a eventi sportivi Rojadirecta aveva vinto il primo round contro i titolari dei diritti televisivi. Ma è proprio questa morbidezza della legge che ha fatto andare su tutte le furie l’industria dei contenuti, che non ha esitato a puntare il dito contro autorità definite negligenti .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Tanto...
    Ogni giorno vengono fuori nuove porcherie combinate dai nostri amati leader. Ma tanto l'informazione è quasi completamente controllata, chi vota non ha la possibilità di comprendere come stanno le cose, e viene solo bombardato da una massa di voci discordanti.Alla fine tutto annega nel disgusto e i soliti continuano a fare porcherie come prima, vedere alle voci Tangentopoli e Seconda repubblica.
    • fiertel91 scrive:
      Re: Tanto...
      - Scritto da: Funz
      Ogni giorno vengono fuori nuove porcherie
      combinate dai nostri amati leader. Ma tanto
      l'informazione è quasi completamente controllata,
      chi vota non ha la possibilità di comprendere
      come stanno le cose, e viene solo bombardato da
      una massa di voci
      discordanti.Non c'è la possibilità, o la pigrizia/stupidità di ricercare le informazioni? Pensi che l'elettore medio sia poco informato perché non ha acXXXXX ad altri mezzi di informazione, o perché non sa nulla di storia, politica e giustizia?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 marzo 2010 00.47-----------------------------------------------------------
      • MeX scrive:
        Re: Tanto...
        il problema é che il dibattito politico non si gioca su questi "piani alti"Si fa rissa in TV senza argomentare nulla o trattare argomenti importanti, la si butta in rissa e caciara, l'elettore puó al massimo umiliarsi a fare il tifoso
        • fiertel91 scrive:
          Re: Tanto...
          - Scritto da: MeX
          Si fa rissa in TV senza argomentare nulla o
          trattare argomenti importanti, la si butta in
          rissa e caciara, l'elettore puó al massimo
          umiliarsi a fare il
          tifosoSe la TV non lascia spazio a programmi, non vuol dire che questi non esistano.
          • MeX scrive:
            Re: Tanto...
            no no i programmi esistono, il problema sono gli ospiti!
          • Izio scrive:
            Re: Tanto...
            - Scritto da: fiertel91
            - Scritto da: MeX

            Si fa rissa in TV senza argomentare nulla o

            trattare argomenti importanti, la si butta in

            rissa e caciara, l'elettore puó al massimo

            umiliarsi a fare il

            tifoso

            Se la TV non lascia spazio a programmi, non vuol
            dire che questi non
            esistano.E se anche quei programmi esistono, ma la gente SCEGLIE di non guardarli per vedere risse e caciara, bisogna togliere il voto alla gente? Solo gli Acculturati hanno il diritto di parlare? Oppure bisogna obbligare tutti ad Informarsi ed Acculturarsi? E se per caso scelgono di informarsi da uno che secondo te fornisce disinformazione (perché ovviamente solo Tu possiedi e dispensi la Verità) vanno lobotomizzati?
  • konnroy scrive:
    la seconda che hai detto
    possibile che io stia diventando fan di Calamari?prebacco però sempre soldini qua soldini la'45 milioni di euro per italia.it ecco dove sono fifniti'questo è cio' che vorrei mi dicesse la versione italiana di Wikileakse invecie:http://www.aboliamoli.eu/italia.it_risposta_dit_21_nov_07.jpge stiamo ancora aspettando mentre la pila di denari aumenta.con la pensione di 100 anziani lavoratori sai quanti cryptome tiriamo su?altro che portale del turismo.
    • Wolf01 scrive:
      Re: la seconda che hai detto
      Dovremmo sapere anche quante olive comprano per i cocktail altro che non "rientra nei diritti conoscere i dettagli della spesa pubblica"... che fanno, i finocchi con il XXXX degli altri? Sono soldi nostri e abbiamo il diritto di sapere come li mangiano.
  • MeX scrive:
    ...quindi...
    se veniste in possesso di un documento che possa mettere in crisi la sicurezza nazionale di un paese lo pubblicate su internet a cuor leggero?Peró nel frattempo combattiamo per la nostra privacy su FB! ;)
    • Wolf01 scrive:
      Re: ...quindi...
      Certo che si, non vedrei l'ora di trovare un documento per mandare in rovina il mio Paese e ricominciare da capo.
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        occhio che abbiamo potuto ricominciare da capo giá 65 anni fa... non mi sembra ci sia riuscita bene...
        • El Castigador scrive:
          Re: ...quindi...
          - Scritto da: MeX
          occhio che abbiamo potuto ricominciare da capo
          giá 65 anni fa... non mi sembra ci sia riuscita
          bene...Tu preferiresti tornare a com'era prima?Nel Ventennio, per intenderci.
          • Funz scrive:
            Re: ...quindi...
            A me sembra che ci siamo quasi, ormai.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ovvio che no... indubbiamente peró non é stato fatto un bellissimo lavoro in questi 65 anni se ora rischiamo di cadere nel nuovo ventennio 2000-2020 ;)
          • XYZ scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ovvio che no... indubbiamente peró non é stato
            fatto un bellissimo lavoro in questi 65 anni se
            ora rischiamo di cadere nel nuovo ventennio
            2000-2020
            ;)Ventennio o no versiamo nella stessa situazione di "mobilità sociale" in cui versavamo ai tempi, 100 anni prima, 200 anni prima e persino nel rinascimento.. Ha illustrato bene la cosa Philippe Daverio su una puntata di PasspArtout dedicata alla vita di Agostino Chigi (colui che costrui l'omonimo palazzo), evidenziando tutte decine e decine di curiose somiglianze con mrB.... C'aveva forse preso Carmelo Bene quando diceva che l'italia "faceva finta" di essere democratica? Boh...A questo punto credo che il vero ed unico problema italiano, sia il retaggio italiano stesso. Voi che ne pensate?XYZ
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            io sono emigrato, quindi fai te ;)
    • Beeg Gik scrive:
      Re: ...quindi...
      Tecnica della triangolazione (o per dirla alla "Lord of war" - il film... http://uk.imdb.com/title/tt0399295/quotes?qt0403304 - che riassumerei in "il nemico del mio nemico, è mio alleato"):potrei essere un servizio segreto di un paese A e passare una notizia sfavorevole su di un altro paese B a wikileaks che la pubblicherebbe, magari per generare caos nell'opinione pubblica di B - ad A, sia chiaro, il paese B sta antipatico, pur dimostrandosi ufficialmente accondiscendente. Wikileaks si prenderebbe le colpe e pagherebbe le conseguenze (censura?), mentre la mia reputazione ufficiale potrebbe essere: io ripudio wikileaks, che vile attacco... per fortuna ti sono amico caro paese B.Difficile fidarsi, e ancora più difficile giudicare chi e' il "falso come Giuda". Guardate che è una tecnica applicatissima anche nella cronaca contemporanea (vedi recenti fatti di elezioni).All the best...
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        no infatti parlo di un singolo cittadino... che chessó viene in possesso di documenti per catturare dei terroristi e li pubblica su internet
        • ullala scrive:
          Re: ...quindi...
          - Scritto da: MeX
          no infatti parlo di un singolo cittadino... che
          chessó viene in possesso di documenti per
          catturare dei terroristi e li pubblica su
          internetPerché se li pubblica su fb è più giusto? No, tanto per capire quale è il tuo problema con wikileaks ti hanno prestato la coda questa mattina?
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            io non ho nessun problema con wikileaks infatti, cosí come non ce l'ho con Facebook...Volevo solo capire se quelli pronti a pubblicare un documento su wikileaks sono gli stessi che fanno le crociate contro facebook perché c'é la loro foto di classe su internet.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            io non ho nessun problema con wikileaks infatti,
            cosí come non ce l'ho con
            Facebook...

            Volevo solo capire se quelli pronti a pubblicare
            un documento su wikileaks sono gli stessi che
            fanno le crociate contro facebook perché c'é la
            loro foto di classe su
            internet.Ammesso e non conXXXXX non c'è alcuna relazione tra le 2 cose!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            beh di solito i commenti sugli articoli relativi a FB erano abbastanza omogenei
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            beh di solito i commenti sugli articoli relativi
            a FB erano abbastanza
            omogeneiOmogenei a che?Che c'entra FB ?
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            tutti erano abbastanza concordi nel sostenere che se FB diffonde foto di te al party di un amico é colpa di FB e non dell'amico
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            tutti erano abbastanza concordi nel sostenere che
            se FB diffonde foto di te al party di un amico é
            colpa di FB e non
            dell'amicoTutti chi?e in ogni caso la colpa di fb non è di diffondere la foto, casomai quella di non avere una protezione decente dei login dei propri utenti! E quindi dei dati dei propri utenti! Cosa c'entra questo con quello che gli utenti pubblicano?O non hai capito un tubo o fai finta per non pagare dazio. Vedi te.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Tutti chi?Tutti quelli che commentano questi articoli su PI, la maggior parte era abbastanza forcaiola nei confronti di FB
            e in ogni caso la colpa di fb non è di diffondere
            la foto, casomai quella di non avere una
            protezione decente dei login dei propri utenti!ah beh certo, i bug di sicurezza sono sempre una cosa negativa.Ma non mi risultano altre gravi falle dopo il pasticcio con AT&T, speriamo bene!
            E quindi dei dati dei propri utenti!
            Cosa c'entra questo con quello che gli utenti
            pubblicano?
            O non hai capito un tubo o fai finta per non
            pagare dazio.

            Vedi te.quanto ti serve?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Tutti chi?

            Tutti quelli che commentano questi articoli su
            PI, la maggior parte era abbastanza forcaiola nei
            confronti di
            FBL'articolo del Cala era chiarissimo al riguardo!E quindi non mi pare che si possa dire che FB era accusata di quello che facevano i propri utenti ma di colpe SUE riguardo la sicurezza intrinseca!Le colpe degli utenti (se e quando ci sono) rimangono degli utenti e quelle di FB rimangono di FB punto e a capo!


            e in ogni caso la colpa di fb non è di
            diffondere

            la foto, casomai quella di non avere una

            protezione decente dei login dei propri utenti!

            ah beh certo, i bug di sicurezza sono sempre una
            cosa
            negativa.
            Ma non mi risultano altre gravi falle dopo il
            pasticcio con AT&T, speriamo
            bene!Se FB avesse una policy chiara (cosa che non ha) rispetto alla protezione dei dati degli utenti non avresti bisogno di "sperare", sapresti che se ci fossero violazioni avresti diritto a quanto stabilito nella policy stessa.Stanti così le cose devi "sperare"...Se ci saranno altri problemi si vedrà e si giudicherà il comportamento pretendere una "assoluzione a priori" mi pare che sia un pochino ridicolo!


            E quindi dei dati dei propri utenti!

            Cosa c'entra questo con quello che gli utenti

            pubblicano?

            O non hai capito un tubo o fai finta per non

            pagare dazio.



            Vedi te.

            quanto ti serve?Poco... basta un minimo di onestà intellettuale.... è gratis sai?Ma ha un certo valore per me...Che ci vuoi fare è questione di preferenze personali ;)A volte ce la hai e a volte fai palesemente finta... per non pagare dazio...Saranno attacchi di ruppolite!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ma infatti io mica sto parlando degli articoli di Calamari.Sto parlando degli UTENTI che mettono alla forca FB.Il fondatore di FB ha persino detto che se rifacesse FB non si preoccuperebbe minimamente della privacy perché alla gente non interessa... non mi stupisce quindi che la policy attuale sia fumosa :)Ma ripeto, il mio posto non é ne su FB né su WL ma sugli utenti che di solito commentano gli articoli che trattano questi argomenti.Mi chiedo, come mai é cosí importante la privacy della tua foto al compleanno di Mario, mentre pubblicare qualsiasi documento su WL é una cosa da difendere?
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            Mi chiedo, come mai é cosí importante la privacy
            della tua foto al compleanno di Mario, mentre
            pubblicare qualsiasi documento su WL é una cosa
            da
            difendere?Interessante le tua osservazione. Vediamo se c'è una risposta la tuo quesito...Diciamo che su WL il fatto di pubblicare qualcosa, sempre ammesso che non sia un fake, e qui apriremmo un'altro corposo capitolo, è una decisione presa coscentemente e diaciamo anche che di solito la privacy è una cosa che riguarda la singola persona e non un ente governativo/commerciale. Questo secondo me è già un distinguo non da poco. Mentre su FB l'utente può scegliere se divulgare o meno informazioni sul proprio conto (questo sempre ammesso che l'utente sappia cosa stia facendo e sempre ammesso che FB tratti questi dati con i dovuto modi. Altro capitolo di dimensioni ragguardevoli). Questo è un altro punto importante. E' inutile e anche un pò stupido criticare FB e il suo ideatore per la scarsa attenzione alla privacy. Non ti piace come viene gestita la privacy su FB ? Non ci andare oppure crea un profilo di fantasia, magari realistico, cosa questa che può risultare anche divertente o cercati un'altro servizio che alla privacy ci tenga di più. Non mi sembra che ci sia da dire altro.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            esatto... peró ti faccio un appunto su WL.Metiamo che c'é una avvocato, che commenta con fervore contro la mancata difesa della privacy su FB negli articoli di Calamari o Mantellini.Diciamo poi che questo avvocato viene in possesso di un documento che peró non puó ammetere di avere tra le mani (chessó, il marito di una sua cliente che ha chisto il divorzio che va a prostitute) e questo avvocato lo pubblica su WLQuesto avvocato non sarebbe un'ipocrita?
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            Esatto. Infatti, come ho scritto nel post precedente, riguarda la sfera personale di un individuo e che criticare FB è inutile per i motivi che ho accennato prima. P.S.A parte che se un'avvocato pubblicasse una cosa del genere sarebbe da radiare all'istante dall'albo.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ma infatti io mica sto parlando degli articoli di
            Calamari.

            Sto parlando degli UTENTI che mettono alla forca
            FB.

            Il fondatore di FB ha persino detto che se
            rifacesse FB non si preoccuperebbe minimamente
            della privacy perché alla gente non interessa...
            non mi stupisce quindi che la policy attuale sia
            fumosa
            :)

            Ma ripeto, il mio posto non é ne su FB né su WL
            ma sugli utenti che di solito commentano gli
            articoli che trattano questi
            argomenti.
            Non vedo nessun post di questo tipo potresti citarlo?Forse mi è sfugito?
            Mi chiedo, come mai é cosí importante la privacy
            della tua foto al compleanno di Mario, mentre
            pubblicare qualsiasi documento su WL é una cosa
            da
            difendere?Ripeto a nessuno è venuto in mente di dare a FB responsabilità che non gli competono per quello che fanno gli utenti!Le responsabilità di FB riguardano i dati dei suoi utenti la cui custodia (che ti piaccia o meno) è di sua responsabilità!È molto chiaro e molto semplice!E sopratutto di nessuna relazione con WL !
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Non vedo nessun post di questo tipo potresti
            citarlo?
            Forse mi è sfugito?leggiti i commenti a qualche articolo che menzionava FB
            Ripeto a nessuno è venuto in mente di dare a FB
            responsabilità che non gli competono per quello
            che fanno gli
            utenti!
            Le responsabilità di FB riguardano i dati dei
            suoi utenti la cui custodia (che ti piaccia o
            meno) è di sua
            responsabilità!
            È molto chiaro e molto semplice!appunto, quindi se io vado alla festa di Mario, Monica fa le foto della festa, Monica le pubblica su FB... é colpa di FB se quella foto circola tra gli amici di Monica?
            E sopratutto di nessuna relazione con WL !Ma infatti io non voglio discutere di FB o di WL!Ma degli utenti che starnazzano di privacy.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Non vedo nessun post di questo tipo potresti

            citarlo?

            Forse mi è sfugito?

            leggiti i commenti a qualche articolo che
            menzionava
            FBLi ho letti e non c'è nulla di quanto da te sostenuto!


            Ripeto a nessuno è venuto in mente di dare a FB

            responsabilità che non gli competono per quello

            che fanno gli

            utenti!

            Le responsabilità di FB riguardano i dati dei

            suoi utenti la cui custodia (che ti piaccia o

            meno) è di sua

            responsabilità!

            È molto chiaro e molto semplice!

            appunto, quindi se io vado alla festa di Mario,
            Monica fa le foto della festa, Monica le pubblica
            su FB... é colpa di FB se quella foto circola tra
            gli amici di
            Monica?Aridanga!Non me ne frega un tubo di monica!Monica ha deciso di pubblicare la mio foto?Non aveva il permesso?Io e monica ce la vedremo in tribunale!Questo non ha nulla a che vedere con FB!Quello che ha a che vedere con FB è l'account di Monica BUCATO!E quello è un problema per Monica e per FB!Riguarda la privacy di Monica!E riguarda FB!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Li ho letti e non c'è nulla di quanto da te
            sostenuto!pazienza
            Aridanga!
            Non me ne frega un tubo di monica!
            Monica ha deciso di pubblicare la mio foto?
            Non aveva il permesso?
            Io e monica ce la vedremo in tribunale!ah ok, quindi WL é ancora peggio perché non puoi nemmeno sapere chi ha pubblicato
            Questo non ha nulla a che vedere con FB!
            Quello che ha a che vedere con FB è l'account di
            Monica
            BUCATO!
            E quello è un problema per Monica e per FB!bucato? perché?É normale che gli amici di Monica visionino le sue foto
            Riguarda la privacy di Monica!
            E riguarda FB!No, al massimo la privacy di quello fotografato che ritiene la sua privacy violata
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Li ho letti e non c'è nulla di quanto da te

            sostenuto!

            pazienzaEggià ce ne vuole parecchia!Dato che continui a far finta di non capire!


            Aridanga!

            Non me ne frega un tubo di monica!

            Monica ha deciso di pubblicare la mio foto?

            Non aveva il permesso?

            Io e monica ce la vedremo in tribunale!

            ah ok, quindi WL é ancora peggio perché non puoi
            nemmeno sapere chi ha
            pubblicatoWL non ha dati utente!Quindi non viola la privacy di nessuno!FB ha i dati dei suoi utenti (se non sono individuali e personali basterebbe fare come WL ... in quel caso NESSUNA RESPONSABILITÀ).Proprio questa è la differenza!


            Questo non ha nulla a che vedere con FB!

            Quello che ha a che vedere con FB è l'account di

            Monica

            BUCATO!

            E quello è un problema per Monica e per FB!

            bucato? perché?
            É normale che gli amici di Monica visionino le
            sue
            fotoBucato si!Di questo parlavano articolo e commenti!Forse tu hai visto un altro film!


            Riguarda la privacy di Monica!

            E riguarda FB!

            No, al massimo la privacy di quello fotografato
            che ritiene la sua privacy
            violataNiente affatto!Come ti ho detto quello è un problema di Monica e del soggetto fotografato FB non c'entra nulla!Non è FB che ha messo lì quella foto ma Monica!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            quindi se qualcuno pubblica qualcosa su di te su WL?Quali sono le policy per la difesa della privacy di WL?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quindi se qualcuno pubblica qualcosa su di te su
            WL?

            Quali sono le policy per la difesa della privacy
            di
            WL?Nessuna!Non tratta dati miei perchè dovrebbe avere una policy al riguardo?Ripeto saranno fatti miei e di chi ha pubblicato non di WL!Se lo trovo è mio diritto fargli il mazzo!Ma non posso mica prendermela con chi non c'entra!In quel caso dovrei prendermela col provider (i dati li ha trasportati lui) con il fabbricante del Pc (i dati sono transitati da li) con chi ha fatto il server (i dati stanno li) con chi lo ha installato...ecc. ecc.Un pò complicato no?Ti risulta che ci sia una distinzione tra chi vende un coltello da cucina e il cuoco che lo dovesse usare per sgozzarci la moglie o no?Nel caso di FB nessuno la accusa (appunto) di avere fatto fuori la moglie del cuoco ma di avere sXXXXXXXto il cuoco!E questo per giunta anche senza che il cuoco uccidesse la moglie!Dato che era FB ad avere i dati del cuoco!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            quindi se inizio a pubblicare video pedo XXXXX su Youtube non li cancellano giusto?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quindi se inizio a pubblicare video pedo XXXXX su
            Youtube non li cancellano
            giusto?Youtube seguirà le sue policy e se deve cancellare cancellerà e se qualcuno (che abbia legalmente il diritto di dirglielo) gli dirà di farlo lo farà!Ma non viene certo chiuso you tube!Viene cancellato un video!Non ti risulta?Quello di cui you tube non è certo responsabile è il contenuto del video!Ne della sua pubblicazione!Di quello è responsabile il suo utente!YOUtube ha una responsabilità sola (quelli sono i dati che tratta) quella dei dati dei suoi utenti!Il concetto è semplice e banale!Nessuno chiude you tube per un video!E se qualcuno pretendesse di chiudere you tube stai per quel motivo puoi essere certo che il Cala non sarebbe contento come non lo sarei io!E lo stesso vale per FB!E lo stesso vale per WL!La differenza però è che WL non può violare i dati degli account dei suoi utenti perchè non li ha!WL non ha (non lo può avere) un problema di privacy perchè non tratta tali dati.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            Ma Youtube anche non ha nessun dato personale.Se pubblico un documento video sulle torri gemelle su Youtube che svela segreti governativi Youtube collabora con le forze dell'ordine, WL no... ma mi sembra molto strano che non possa subirne alcuna conseguenza.Inoltre non capisco come i privacy paranoici non si preoccupino del fatto che chiunque puó impunemente pubblicare qualsiasi dato che li riguarda...
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            Ma Youtube anche non ha nessun dato personale.Si ha quello dei suoi utenti!Ed è (per la legge sulla privacy) l'unico dato personale di cui dispone!

            Se pubblico un documento video sulle torri
            gemelle su Youtube che svela segreti governativi
            Youtube collabora con le forze dell'ordine, WL
            no... ma mi sembra molto strano che non possa
            subirne alcuna
            conseguenza.You tube collabora?In che senso?You tube non fa nulla!Elimina il video se qualcuno (che glielo può chiedere) glielo chiede!WL fa (che gli piaccia o meno) la stessa cosa!L'unica differenza è che non ha i dati degli utenti e quindi non li può fornire neppure se volesse!Ci sono migliaia di servizi di questo tipo sulla rete!Dove sta il problema?

            Inoltre non capisco come i privacy paranoici non
            si preoccupino del fatto che chiunque puó
            impunemente pubblicare qualsiasi dato che li
            riguarda...Non si può infatti pubblicare tale dato, ma non si può neppure attribuire la responsabilità della pubblicazione a chi non la ha!È la legge!Non una idea balzanaE il principio è il medesimo per cui si arresta e si accusa (se lo si trova e quando lo si trova) il cuoco omicida non chi ha fabbricato o venduto il coltello al cuoco!Non c'è nulla di strano!È quello che fa la differenza tra un paese di diritto e una dittatura in cui il diritto non c'è!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ah ok, quindi WL lo rimuove se le viene richiesto?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ah ok, quindi WL lo rimuove se le viene richiesto?Dipende da chi lo chiede!D'altra parte se chi lo chiede ha i requisiti di legge per chiederlo non si può esimere dal farlo, che gli piaccia o meno!Quindi?
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            quindi non ci sono problemi, avevo capito che WL se ne lavasse le mani!
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quindi non ci sono problemi, avevo capito che WL
            se ne lavasse le
            mani!Quello che "hai capito"è ininfluente!Prova ne sia che...Ci hai messo un tot ad arrivare al fatto che i dati riguardanti la privacy WL non li ha!E che invece (per definizione che ne da la legge) FB ce li ha!E ci ha messo un tot a capire che quei dati NON sono quelli che pubblicano gli utenti!Quelli non sono dati ne di FB ne di WL e non possono riguardarli!AL limite riguardano (quando e se li riguardano) terzi che prenderanno (se credono) le loro misure nei confronti di quegli utenti non nei confronti di FB o WL.FB, youtube, e qualunque servizio in cui ci sia un account e delle procedure di autenticazione o tracking delle attività dell'utenza invece maneggiano (in proprio) dati e di QUEI dati E solo QUELLI (e di come li gestiscono) sono responsabili loro e non altri!E non mi pare che fosse così difficile da capire!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Quello che "hai capito"
            è ininfluente!ma che fai la butti in rissa?
            Prova ne sia che...
            Ci hai messo un tot ad arrivare al fatto che i
            dati riguardanti la privacy WL non li
            ha!quindi se pubblico la tua cartella clinica su WL, WL non ha la tua cartella clinica? (newbie)
            E che invece (per definizione che ne da la legge)
            FB ce li
            ha!FB non ha niente a meno che IO non lo pubblico
            E ci ha messo un tot a capire che quei dati NON
            sono quelli che pubblicano gli
            utenti!
            Quelli non sono dati ne di FB ne di WL e non
            possono
            riguardarli!ho capito di cosa parli, tu parli della definizione "legislativa" di privacy, sicuramente WL non viola la tua privacy perché non sei "tu" che gli hai dato la cartella clinica, ma WL deve togliere quei dati se tu lo richiedi
            AL limite riguardano (quando e se li riguardano)
            terzi che prenderanno (se credono) le loro misure
            nei confronti di quegli utenti non nei confronti
            di FB o
            WL.si appunto sono con te
            FB, youtube, e qualunque servizio in cui ci sia
            un account e delle procedure di autenticazione o
            tracking delle attività dell'utenza invece
            maneggiano (in proprio) dati e di QUEI dati E
            solo QUELLI (e di come li gestiscono) sono
            responsabili loro e non
            altri!
            E non mi pare che fosse così difficile da capire!no, ma non é nemmeno automatico che avere un account = avere dati che ricadono sotto la definizione di "privacy"Cmq, direi che la discussione non ha ragion d'essere
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Quello che "hai capito"

            è ininfluente!

            ma che fai la butti in rissa?


            Prova ne sia che...

            Ci hai messo un tot ad arrivare al fatto che i

            dati riguardanti la privacy WL non li

            ha!

            quindi se pubblico la tua cartella clinica su WL,
            WL non ha la tua cartella clinica?
            (newbie)No! è inutile che ci riprovi!WL non è responsabile della pubblicazione della cartella clinica!Quindi non la puoi accusare di averla pubblicata!Puoi chidergli di rimuoverla se non hai dato (a chi lo ha fatto non a WL) il permesso di pubblicarla!Fine della storia!


            E che invece (per definizione che ne da la
            legge)

            FB ce li

            ha!

            FB non ha niente a meno che IO non lo pubblicoFalso!FB ha il tuo account e tu NON LO HAI PUBBLICATO!Se questo non è vero posta pure qui il tuo account su FBche ci facciamo 4 risate!


            E ci ha messo un tot a capire che quei dati NON

            sono quelli che pubblicano gli

            utenti!

            Quelli non sono dati ne di FB ne di WL e non

            possono

            riguardarli!

            ho capito di cosa parli, tu parli della
            definizione "legislativa" di privacy, sicuramente
            WL non viola la tua privacy perché non sei "tu"
            che gli hai dato la cartella clinica, ma WL deve
            togliere quei dati se tu lo
            richiediCerto e solo se non lo fa io ho tutto il diritto di portarla in tribunale ma non per chiudere WL ma invece per fargli rimuovere la pagina!


            AL limite riguardano (quando e se li riguardano)

            terzi che prenderanno (se credono) le loro
            misure

            nei confronti di quegli utenti non nei confronti

            di FB o

            WL.

            si appunto sono con teEggià anche io "sono conte"... ma ci sono nonostante tu finga di non capire!


            FB, youtube, e qualunque servizio in cui ci sia

            un account e delle procedure di autenticazione o

            tracking delle attività dell'utenza invece

            maneggiano (in proprio) dati e di QUEI dati E

            solo QUELLI (e di come li gestiscono) sono

            responsabili loro e non

            altri!

            E non mi pare che fosse così difficile da
            capire!

            no, ma non é nemmeno automatico che avere un
            account = avere dati che ricadono sotto la
            definizione di
            "privacy"Lo è per la nostra legge mica lo dico io!Leggi il testo si trova anche in rete con un colpo di google!

            Cmq, direi che la discussione non ha ragion
            d'essereSi che ce la ha quando si confondono le responsabilità penali e civili!Eccome se ce la ha!E lo sappiamo benissimo tutti e 2Solo che tu fai finta di non aver capito!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            No! è inutile che ci riprovi!
            WL non è responsabile della pubblicazione della
            cartella
            clinica!
            Quindi non la puoi accusare di averla pubblicata!
            Puoi chidergli di rimuoverla se non hai dato (a
            chi lo ha fatto non a WL) il permesso di
            pubblicarla!
            Fine della storia!appunto, non é responsabile della pubblicazione, ma lo é della sua visibilitá in rete, infatti concordiamo sul fatto che puoi chiederne la rimozione
            Falso!falso???
            FB ha il tuo account e tu NON LO HAI PUBBLICATO!
            Se questo non è vero posta pure qui il tuo
            account su
            FB
            che ci facciamo 4 risate!FB ha UN account con delle mie informazioni che possono essere vere o false.FB non ha nessun dato chi io ho non gli abbia fornito.
            Certo e solo se non lo fa io ho tutto il diritto
            di portarla in tribunale ma non per chiudere WL
            ma invece per fargli rimuovere la
            pagina!ovvio, mai pensato il contrario
            Eggià anche io "sono conte"... ma ci sono
            nonostante tu finga di non
            capire!bene
            Lo è per la nostra legge mica lo dico io!non mi sembra che uno username e una password ricadono sutto la definizione di "dati sensibili"
            Si che ce la ha quando si confondono le
            responsabilità penali e
            civili!
            Eccome se ce la ha!
            E lo sappiamo benissimo tutti e 2
            Solo che tu fai finta di non aver capito!io avevo capito che WL non rimuovesse i documenti su richiesta, ed avendo chiarito che non é cosí non ho motivo di portare piú di tanto avanti la discussione
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            No! è inutile che ci riprovi!

            WL non è responsabile della pubblicazione della

            cartella

            clinica!

            Quindi non la puoi accusare di averla
            pubblicata!

            Puoi chidergli di rimuoverla se non hai dato (a

            chi lo ha fatto non a WL) il permesso di

            pubblicarla!

            Fine della storia!

            appunto, non é responsabile della pubblicazione,
            ma lo é della sua visibilitá in rete, infatti
            concordiamo sul fatto che puoi chiederne la
            rimozione


            Falso!

            falso???


            FB ha il tuo account e tu NON LO HAI PUBBLICATO!

            Se questo non è vero posta pure qui il tuo

            account su

            FB

            che ci facciamo 4 risate!

            FB ha UN account con delle mie informazioni che
            possono essere vere o
            false.
            FB non ha nessun dato chi io ho non gli abbia
            fornito.
            Certo che glielo hai fornito tu che sia il tuo vero nome o no non importa nulla!è un dato sensibile (oltre che personale)!

            Certo e solo se non lo fa io ho tutto il diritto

            di portarla in tribunale ma non per chiudere WL

            ma invece per fargli rimuovere la

            pagina!

            ovvio, mai pensato il contrarioDavvero? e allora di cosa stai parlando?E perchè continui a fare esempi che non c'entrano un fico secco?


            Eggià anche io "sono conte"... ma ci sono

            nonostante tu finga di non

            capire!

            bene


            Lo è per la nostra legge mica lo dico io!

            non mi sembra che uno username e una password
            ricadono sutto la definizione di "dati
            sensibili"Lo sono eccome (ripeto leggi il testo) e poi se non sono "sensibili" quale è il problema!Postali qui!Ripeto se non sono sensibili vuole dire che tutti li possiamo sapere no?Non c'è alcun problema di privacy!Lo hai detto tu giusto adesso!Che aspetti?


            Si che ce la ha quando si confondono le

            responsabilità penali e

            civili!

            Eccome se ce la ha!

            E lo sappiamo benissimo tutti e 2

            Solo che tu fai finta di non aver capito!

            io avevo capito che WL non rimuovesse i documenti
            su richiesta, ed avendo chiarito che non é cosí
            non ho motivo di portare piú di tanto avanti la
            discussioneSi.. si come no!Hai convinto tutti! ;)
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            continuo a fare gli stessi esempi perché é vero che da un punto di vista "legal" WL non é responsabile della violazione della tua privacy, ma tu non sarai contento di vedere i tuoi dati sensibili su WL
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            continuo a fare gli stessi esempi perché é vero
            che da un punto di vista "legal" WL non é
            responsabile della violazione della tua privacy,
            ma tu non sarai contento di vedere i tuoi dati
            sensibili su
            WLE sti razzi!Le leggi mica ci sono per fare contento o scontento me!Mica per questo me la posso prendere con loro!Cosa c'entrano loro?Me la devo prendere con chi li ha pubblicati!Ripeto che questa è la differenza tra un paese civile (dove vige la legge e il concetto di diritto) e le dittature.Allo stesso modo non me la posso prendere con il provider e la rete "brutta e cattiva"!Se preferisci le dittature e gli stati "etici" hai solo l'imbarazzo della scelta!Dalla arabia saudita all'iran e persino la corea del nord e la birmania...Anche per il clima hai ampia scelta!Buon viaggio!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ma infatti il mio discorso é proprio su chi pubblica e nel contempo magari si fa i pistolotti sulla "privacy" di FB
          • Izio scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quindi non ci sono problemi, avevo capito che WL
            se ne lavasse le
            mani!Il problema c'è lo stesso (e mi pare che sia ullala a non capire quello che stai dicendo). Se pubblico dati sensibili riguardanti un'azienda o uno stato, posso causare un danno tangibile, al quale la rimozione non può porre rimedio se ormai la frittata è fatta. Posso pubblicare dati calunniosi, che verranno ripetuti all'infinito anche dopo la cancellazione (e di casi simili ce ne sono parecchi). E se pubblico dati tecnici che fanno molto comodo ai concorrenti del legittimo proprietario?E' semplicemente l'altra faccia della medaglia, e mi pare poco saggio far finta di non vederla. Difficile dire in bianco e nero cosa sia giusto o sbagliato: non amo gli slogan, da qualsiasi parte vengano, e non mi pare che avanzare dei dubbi che credo legittimi sia equiparabile al sostenere una dittatura.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: Izio
            - Scritto da: MeX

            quindi non ci sono problemi, avevo capito che WL

            se ne lavasse le

            mani!

            Il problema c'è lo stesso (e mi pare che sia
            ullala a non capire quello che stai dicendo). Se
            pubblico dati sensibili riguardanti un'azienda o
            uno stato, posso causare un danno tangibile, al
            quale la rimozione non può porre rimedio se ormai
            la frittata è fatta. Posso pubblicare dati
            calunniosi, che verranno ripetuti all'infinito
            anche dopo la cancellazione (e di casi simili ce
            ne sono parecchi). E se pubblico dati tecnici che
            fanno molto comodo ai concorrenti del legittimo
            proprietario?
            E' semplicemente l'altra faccia della medaglia, e
            mi pare poco saggio far finta di non vederla.
            Difficile dire in bianco e nero cosa sia giusto o
            sbagliato: non amo gli slogan, da qualsiasi parte
            vengano, e non mi pare che avanzare dei dubbi che
            credo legittimi sia equiparabile al sostenere una
            dittatura.Ciccio bello non è che il fatto che qualcuno pubblichi una notizia è di responsabilità di chi pare a te!E non puoi chiedere che chiunque ti sta sulle scatole sia punito!Ti tocca di accontentarti di trovare il colpevole e punire quello e solo quello!Se non ci arrivi puoi avere tutti i "problemi" e i "grigi" che ti pare ma la legge (e la costituzione che è la legge delle leggi) questo dicono ne più ne meno!Le tue perplessità o di chiunque altro non fanno (per nostra fortuna e anche tua) responsabilità giuridica!Senza grigi!Gli amanti degli stati "etci" hanno sempre qualche "problema" qualche interesse "superiore".. il problema è che tutto poi finisce in un lager in nome dell'interesse "superiore".Il terzo reich è stato uno stato per sua stessa definizione profondamente "etico"...Il risultato lo conosciamo tutti!Per me basta così grazie! non mi occorrono altre dimostrazioni di "eticità".
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ma se io ti dessi i progetti del nuovo caccia americano tu li pubblicheresti su un tuo sito?Definire uno stato "etico" non significa nulla.Tutto dipende dall'etica che segui, seguire un etica non significa fare cose buone o giuste
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ma se io ti dessi i progetti del nuovo caccia
            americano tu li pubblicheresti su un tuo
            sito?

            Definire uno stato "etico" non significa nulla.
            Tutto dipende dall'etica che segui, seguire un
            etica non significa fare cose buone o
            giusteancora?Di nuovo un esempio che non c'entra nulla?Se faccio il fornitore di servizi non è che io abbia scelta NON li pubblico IO li pubblichi TU!Non ti è ancora chiaro? te lo devo dire in che lingua?Mi spieghi per quale motivo io devo prendermi le TUE colpe?Cosa c'entro io col fatto che tu abbia presumibilmente rubato i piani di un caccia?E che ne so io che siano dei piani del caccia e non il modellino di tuo figlio preso in kit?O le foto tue e di tua zia cleofe!No ciccio bello!In galera ci vai tu NON IO!Spiacente!E comunque (ti piaccia o meno) forse è meglio che ti rassegni al fatto che anche se li passi su FB o su qualunque altro servizio LI PUBBLICHI!E li pubblichi sempre tu!E sappiamo tutti e due che una volta che li hai sbattuti in rete (in qualunque modo tu ce li sbatta) è fatta!Ma ce li hai messi tu!Qualunque sia il modo o il servizio che hai utilizzato!Ripeto... te in galera e io no!C'est la vie!Ergo il problema NON È WL!WL=SERVICE=GOOGLE=FB=QUELLOCHETIPARECENESONOUNMILIONE!Non ci sono palle!I casi sono 2 o chi pubblica è l'utenza (e allora FB è responsabile delle XXXXXXXte dei suoi utenti come lo è WL) oppure (e questo lo hai sostenuto a spada tratta e io con te) ne WL ne FB (e google e tutte le migliaia di servizi del genere) non sono responsabili altro che dei dati (se ne hanno) che detengono in proprio (non di quelli postati dagli utenti)!Non c'è possibile via di mezzo!E ammesso che tu abbia cambiato idea mi devi spiegare dove ti fermi e perchè (hoster e server farm, provider, rete, server, installatore, Apple Microsoft, Dell... )C'è tutta una catena di cose che "rende possibile" (e quindi è responsabile... ragionando in quel modo) di quello che io te o qualunque altro XXXXXXX posta!Sai quale è il problema?Che certa gente trova fastidioso il pensiero "indipendente" e ha delle fregole di "controllo" e si inventa responsabilità inesistenti anche quando sono molto chiare pur di trovare comunque delle giustificazioni che sono delle foglie di fico!Preferisco che uno dica onestamente che è per la censura così almeno è chiaro per tutti il vero pensiero magari inconfessabile! ma chiaro!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            si hai ragione... ho sbagliato a dire che lo pubblichi tu.Rifraso.Se sul tuo blog qualcuno nei commenti posta il JPG di un documento segretato, tu elimini il commento o aspetti che qualcuno venga a chiederti di farlo?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 marzo 2010 08.20-----------------------------------------------------------
    • ullala scrive:
      Re: ...quindi...
      - Scritto da: MeX
      se veniste in possesso di un documento che possa
      mettere in crisi la sicurezza nazionale di un
      paese lo pubblicate su internet a cuor
      leggero?

      Peró nel frattempo combattiamo per la nostra
      privacy su FB!
      ;)Ma dire semplicemente che con o senza wikileaks è una decisione che è individuale? Secondo te le spie usano wikileaks per le loro strategie?le cose sono molto più semplici e la privacy non c'entra proprio nulla!Forse il documento andava protetto?forse il problema non è wikileaks?
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        hai ragione, infatti io sto parlando di chi pubblica le informazioni, non di wikileaks
        • ullala scrive:
          Re: ...quindi...
          - Scritto da: MeX
          hai ragione, infatti io sto parlando di chi
          pubblica le informazioni, non di
          wikileaksE quindi? Chi pubblica o vuole farlo che gli fai? Il proXXXXX alle intenzioni? Minority report?
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: ullala
            - Scritto da: MeX

            hai ragione, infatti io sto parlando di chi

            pubblica le informazioni, non di

            wikileaks
            E quindi? quindi cosa?
            Chi pubblica o vuole farlo che gli fai? io? niente
            Il proXXXXX alle intenzioni? a chi?
            Minority report?carino come film, ma preferisco Matrix
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: ullala

            - Scritto da: MeX


            hai ragione, infatti io sto parlando di chi


            pubblica le informazioni, non di


            wikileaks

            E quindi?

            quindi cosa?


            Chi pubblica o vuole farlo che gli fai?

            io? nienteTu o chi per te!


            Il proXXXXX alle intenzioni?

            a chi?A chi "ha intenzione di pubblicare qualcosa di supersegretissimissimo"


            Minority report?

            carino come film, ma preferisco MatrixAnche io preferisco matrix ma non è un motivo per avercela con wikileaks
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Tu o chi per te! tue supposizioni, citami.
            Anche io preferisco matrix ma non è un motivo per
            avercela con
            wikileakse quando ho detto che ce l'ho con wikileaks? citami
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Tu o chi per te!

            tue supposizioni, citami.
            leggiti, o stai postando per sostenere wikileaks?

            Anche io preferisco matrix ma non è un motivo
            per

            avercela con

            wikileaks

            e quando ho detto che ce l'ho con wikileaks?
            citamiAllora, ripeto, stai postando per sostenere wikileaks e io non ho capito! Scusa!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            no, sto chiedendo a quelli che mettevano sulla forca FB se sono gli stessi che ritengono pacifico pubblicare qualsiasi tipo di documento ti capiti tra le mani su internet.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            no, sto chiedendo a quelli che mettevano sulla
            forca FB se sono gli stessi che ritengono
            pacifico pubblicare qualsiasi tipo di documento
            ti capiti tra le mani su
            internet.Quelli che decidono (e lo decidono loro) di pubblicare qualcosa sulla rete lo fanno per propria scelta!Quelli che si trovano con il loro account bucato su FB non lo hanno mica scelto di avere il proprio account bucato!Forse ti era sfuggito questo piccolo dettaglio?E ripeto le 2 cose sono del tutto differenti!Niente in comune!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ma quelli che hanno pubblicato le loro info su FB avrebbero dovuto informarsi prima di farlo.Inoltre, se pubblichi il progetto dell'iPhone 4G su WikiLeak chi ha pubblicato lo ha fatto "volontariamente" ma non penso che Steve Jobs gli ha dato il benestare no?Quindi, il mio punto é: difendere la propria privacy da FB e sostenere chi pubblica documenti non di sua proprietá su WL non é un controsenso?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ma quelli che hanno pubblicato le loro info su FB
            avrebbero dovuto informarsi prima di
            farlo.
            Fatti loro!Ne saranno responsabili loro non FB!FB ha la responsabilità dei suoi account non di quello che fanno i suoi utenti cui gli account sono riferiti!
            Inoltre, se pubblichi il progetto dell'iPhone 4G
            su WikiLeak chi ha pubblicato lo ha fatto
            "volontariamente" ma non penso che Steve Jobs gli
            ha dato il benestare
            no?E quindi?Saranno fatti di jobs e di quell'utente!Cosa c'entra FB?Mica li "ha pubblicati" FB i dati!Li ha pubblicati l'utente!FB è una piattaforma (come lo sono youtube e altre) le sue responsabilità sono limitate ai dati che tratta lei non quelli che vengono trattati da terzi (i suoi utenti).È molto semplice e chiaro!

            Quindi, il mio punto é: difendere la propria
            privacy da FB e sostenere chi pubblica documenti
            non di sua proprietá su WL non é un
            controsenso?Nessuno difende chi pubblica o accusa chi pubblica!Continui a fare finta di non capire!Si parla del fatto che FB è una piattaforma INSICURA per la privacy dei propri utenti i quali "pubblicano" su FB o su WL quello che decidono di pubblicare e sono loro (non WL ne FB) a scegliere di farlo!Quello che gli utenti di FB non (ripeto NON) hanno scelto di fare è di avere il proprio account bucato!Chiaro?Quella (non altra) è la responsabilità di FB!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            non sono d'accordo.Io mi fidassi anche al 100% di un servizio non ci pubblicherei mai dati che ritengo "personali"In informatica un dato pubblicato é un dato insicuro.Ad esempio, quel militare che ha "bruciato" una missione scrivendone su FB... i militari mica hanno bombardato FB, hanno cacciato a calci il soldato.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            non sono d'accordo.

            Io mi fidassi anche al 100% di un servizio non ci
            pubblicherei mai dati che ritengo
            "personali"

            In informatica un dato pubblicato é un dato
            insicuro.

            Ad esempio, quel militare che ha "bruciato" una
            missione scrivendone su FB... i militari mica
            hanno bombardato FB, hanno cacciato a calci il
            soldato.Il dato "pubblicato" è appunto pubblico (legalmente o no)Il dato relativo all'account del soldato non è ne pubblico ne pubblicato e di questo è responsabile FB non il soldato!O ti è chiaro oppure è inutile discutere!Se i dati fossero tutti uguali non ci sarebbe il problema!La questione è proprio che alcuni dati sono diversi da altri e ciascuno ha diverse (e proprie) responsabilità riguardo quei dati!È semplice e facile da capire!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            giusto.Almeno quando FB sbaglia puó essere chiamato in causa (e nel caso del soldato non é certo colpa di FB, ma il responsabile é individuabile e puó essere chiamato a risponderne, il soldato per l'appunto)WL permette invece di pubblicare qualsiasi cosa anonimamente... e continuo a non capire chi é preoccupato della privacy come possa appoggiare tale servizio.Per esempio, tu potresti provare ad assicurarti per attivitá sportiva e io pubblico su WL una tua cartella clinica che evidenzia problemi al cuore e non vieni risarcito in seguito ad un malore avuto sul campo...WL non é responsabile, cosí come FB del meschino atteggiamente di chi ha pubblicato quell'informazione, ma nono capisco perché per FB é un "problema" per WL un "merito"
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            giusto.

            Almeno quando FB sbaglia puó essere chiamato in
            causa (e nel caso del soldato non é certo colpa
            di FB, ma il responsabile é individuabile e puó
            essere chiamato a risponderne, il soldato per
            l'appunto)Già e sono fatti suoi!Non di FB!

            WL permette invece di pubblicare qualsiasi cosa
            anonimamente... e continuo a non capire chi é
            preoccupato della privacy come possa appoggiare
            tale
            servizio.Privacy?Cosa c'entra la privacy?Mica WL pubblica dati utente (non li ha)WL non pubblica nullaè l'utente che pubblica qualcosa e lo fa per sua scelta e sua responsabilità!

            Per esempio, tu potresti provare ad assicurarti
            per attivitá sportiva e io pubblico su WL una tua
            cartella clinica che evidenzia problemi al cuore
            e non vieni risarcito in seguito ad un malore
            avuto sul
            campo...E quindi cosa c'entra WL?Mica è lei ad avere messo li quei dati!

            WL non é responsabile, cosí come FB del meschino
            atteggiamente di chi ha pubblicato
            quell'informazione, ma nono capisco perché per FB
            é un "problema" per WL un
            "merito"Il "problema" o il "merito" di FB non è quello che pubblica chi lo usa ma invece l'unico dato di cui ha responsabilità formale e sostanziale ovvero l'account e i dati correlati a quell'account! WL riguardo a questo non può avere ne colpe ne meriti per il semplice motivo che quei dati non li ha!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            quindi tutte le pippe sulla privacy e FB valgono solo nel momento in cui viene bucato l'account? se é cosí ho capito il tuo punto di vista... peró ci sono parecchi articoli che parlano di come FB gestisce la privacy in assoluto, non solo di falle.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quindi tutte le pippe sulla privacy e FB valgono
            solo nel momento in cui viene bucato l'account?
            se é cosí ho capito il tuo punto di vista... peró
            ci sono parecchi articoli che parlano di come FB
            gestisce la privacy in assoluto, non solo di
            falle.Privacy è un concetto riferibile solo (lo è per legge in europa e in italia) ai dati che si trattano e del cui trattamento si è responsabili! non a quelli che trattano altri!Mica lo ho detto io!E neanche lo puoi dire tu!Sono NORME e si riferiscono a cose precise e a responsabilità (la responsabilità di fronte alla legge) precise!FB tratta tali dati (non quelli che gli utenti pubblicano e che lei non tratta).Punto!Quello è ciò che si intende per privacy e si intende pure che ciascuno ha le SUE responsabilità e che queste responsabilità non si trasferiscono per "magia" da un soggetto a un altro.Ciascuno è responsabile dei dati che LUI detiene o LUI pubblica per sua volontà o ERRORE (in buona o malafede).E ripeto questo non lo dico io ne il Cala lo dice la legge!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            quá ti volevo...Secondo te puoi andare in caserma dai carabinieri, con una prova schiacciante su un reato penale e consegnare un documento in forma anonima?O se sei un giornalista, e pubblichi informazioni di rilievo per le indagini il giornalista é tenuto a rivelare la fonte, altrimenti diventa complice.
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            quá ti volevo...

            Secondo te puoi andare in caserma dai
            carabinieri, con una prova schiacciante su un
            reato penale e consegnare un documento in forma
            anonima?SIPer la legge SI!Le denunce anonime esistono, mi spiace per te!

            O se sei un giornalista, e pubblichi informazioni
            di rilievo per le indagini il giornalista é
            tenuto a rivelare la fonte, altrimenti diventa
            complice.Non è così forse vedi dei film che ti fanno male!Sono uscite su giornali nazionali interviste a latitanti e i giornalisti non sono stati arrestati eppure se hanno intervistato dovevano pur avere "trovato" il latitante o avere una fonte che ce li ha portati o no?E comunque, ripeto, ancora ti sfugge il nodo della questione!WL NON (ripeto NON) pubblica un tubo!È l'utente che pubblica!WL mette a disposizione un servizio (come il provider come il fabbricante di pc, come chi ha installato i server, come chi li ospita ecc. ecc.)Quindi WL non fa "denunce", ne fa il "giornalista" è chi usa WL il "giornalista" non WL!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            SI
            Per la legge SI!
            Le denunce anonime esistono, mi spiace per te!sono anonime per "il pubblico" mica per chi fa le indagini!
            Non è così forse vedi dei film che ti fanno male!
            Sono uscite su giornali nazionali interviste a
            latitanti e i giornalisti non sono stati
            arrestati eppure se hanno intervistato dovevano
            pur avere "trovato" il latitante o avere una
            fonte che ce li ha portati o
            no?giá e guarda caso poi li hanno presi...
            E comunque, ripeto, ancora ti sfugge il nodo
            della
            questione!
            WL NON (ripeto NON) pubblica un tubo!
            È l'utente che pubblica!
            WL mette a disposizione un servizio (come il
            provider come il fabbricante di pc, come chi ha
            installato i server, come chi li ospita ecc.
            ecc.)
            Quindi WL non fa "denunce", ne fa il
            "giornalista" è chi usa WL il "giornalista" non
            WL!e allora perché Youtube filtra i contenuti se tanto non ne avrebbe conseguenze?WL da visibilitá a quel documento!Tant'é che se violi la legge con un sito il provider deve collaborare con le forze dell'ordine e mettere offline il tuo sito...
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            SI

            Per la legge SI!

            Le denunce anonime esistono, mi spiace per te!

            sono anonime per "il pubblico" mica per chi fa le
            indagini!No lo sono pure per chi fa le indagini!Fino a che non scoprono (se e quando lo scoprono) di chi è la denuncia...E l'anonimato non li esime dal fare indagini sul reato denunciato!


            Non è così forse vedi dei film che ti fanno
            male!

            Sono uscite su giornali nazionali interviste a

            latitanti e i giornalisti non sono stati

            arrestati eppure se hanno intervistato dovevano

            pur avere "trovato" il latitante o avere una

            fonte che ce li ha portati o

            no?

            giá e guarda caso poi li hanno presi...Anni dopo!E non certo per segnalazione del giornalista!


            E comunque, ripeto, ancora ti sfugge il nodo

            della

            questione!

            WL NON (ripeto NON) pubblica un tubo!

            È l'utente che pubblica!

            WL mette a disposizione un servizio (come il

            provider come il fabbricante di pc, come chi ha

            installato i server, come chi li ospita ecc.

            ecc.)

            Quindi WL non fa "denunce", ne fa il

            "giornalista" è chi usa WL il "giornalista" non

            WL!

            e allora perché Youtube filtra i contenuti se
            tanto non ne avrebbe
            conseguenze?You tube infatti non filtra nulla!elimina "a posteriori" e su richiesta!E dopo avere verificato che la richiesta sia di provenienza di chi ha diritto di farla!

            WL da visibilitá a quel documento!
            Tant'é che se violi la legge con un sito il
            provider deve collaborare con le forze
            dell'ordine e mettere offline il tuo
            sito...WL non dà un tubo!è esattamente come you tube cancellerà (a posteriori) su richiesta verificata e motivata!E si parla di documento non di sito!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080921125014AA22TT3
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=200"ma qualunque documento, anche anonimo, che contenga una possibile notizia di reato perseguibile d'ufficio e sia portata a conoscenza del pubblico ministero di turno, può portare all'apertura di un fascicolo""nonostante ciò che si dice generalmente, anche la c.d. denuncia anonima può essere presa in considerazione dalla polizia giudiziaria e dalla procura.ovviamente l'unico modo per rimanere anonimi è far pervenire per vie traverse lo scritto all'autorità competente, ad esempio con una posta prioritaria, senza indicazione alcuna tale da permettere una tua identificazione."Sai leggere?... no come al solito vero?Quale è la parte che ti sfugge?Il fatto è che perchè la denuncia non sia "anonima" ti devono trovare!e devono trovare te (non un altro al posto tuo).E il fatto non è neppure reato!Mentre rimane la notizia di reato rimane e quindi rimane la perseguibilità del reato!Questo è il fatto!E ripeto questo non ha comunque nulla a che vedere con WL!WL non pubblica (come le poste non fanno denuncie) lo fa l'utente!Ne più ne meno!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            ma non é "prevista" la denuncia anonima.Il punto é che se tu comunichi un illecito anche in forma anonima, le forze dell'ordine sono tenute a intervenire.Peró, se tu mandi una raccomandata al comune per un abuso edilizio e nessuno fa nulla... hai solo un modo per accertarti che la cosa venga presa in considerazione...Io una volta telefonai alla guardia di finanaza per denunciare un negozio che vendeva prodotti importati illegalmente senza fornire garanzia e fornendo false informazioni agli acquirenti.Sai che mi dissero? "deve venire a sporgere denuncia dalle 10 alle 14 dal lunedí al venerdí"
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            ma non é "prevista" la denuncia anonima.

            Il punto é che se tu comunichi un illecito anche
            in forma anonima, le forze dell'ordine sono
            tenute a
            intervenire.

            Peró, se tu mandi una raccomandata al comune per
            un abuso edilizio e nessuno fa nulla... hai solo
            un modo per accertarti che la cosa venga presa in
            considerazione...

            Io una volta telefonai alla guardia di finanaza
            per denunciare un negozio che vendeva prodotti
            importati illegalmente senza fornire garanzia e
            fornendo false informazioni agli
            acquirenti.
            Sai che mi dissero? "deve venire a sporgere
            denuncia dalle 10 alle 14 dal lunedí al
            venerdí"Vedi forse ti sfugge (o come al solito fai finta che ti sfugga) che ci sono reati che prevedono la querela di parte e altri che prevedono la obbligatorietà della azione penale e la relativa indagine!Quello che poi ti hanno detto è irrilevante possono dire quello che gli pare!Quello che conta è quello che sta scritto sul codice!Se hai denunciato un reato che prevede l'obbligo di azione penale tale obbligo permane!In caso contrario ti hanno risposto giustamente!In nessun caso però tu sei perseguibile per essere rimasto anonimo!E in ogni caso la questione è irrilevante sia per WL che per FB.Quindi piantala di arrampicarti sugli specchi!
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...

            Se hai denunciato un reato che prevede l'obbligo
            di azione penale tale obbligo
            permane!sulla carta si.Ma se nessuno muove un dito che fai?
          • ullala scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX

            Se hai denunciato un reato che prevede l'obbligo

            di azione penale tale obbligo

            permane!

            sulla carta si.
            Ma se nessuno muove un dito che fai?Dipende se la cosa mi sembra importante li denuncio (e rinuncio all'anonimato) oppure lascio perdere!Oppure (terza opzione) se sto in un paese dove c'è da aver paura a fare il proprio nome ...emigro in irlanda :p e da li ...faccio la denuncia con nome e cognome... no?Conosci per caso qualcuno che stia in irlanda? @^Ma questo (lo ririririchiedo) cosa ha a che vedere con WL e FB?
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            nulla, siamo scandalosament OT :)
    • Eretico scrive:
      Re: ...quindi...
      - Scritto da: MeX
      se veniste in possesso di un documento che possa
      mettere in crisi la sicurezza nazionale di un
      paese lo pubblicate su internet a cuor
      leggero?Assolutamente no. Però se è un documento governativo secretato che va contro la sua stessa popolazione (tipo un dossier secretato dal governo che rivelasse l'inneficacia delle centrali nucleari nel nostro paese sia come costi che come produzione di energia o uno studio che rilevasse un alto grado di rischio sia a livello di struttura, in un paese sismico come il nostro, sia per quanto riguarda i processi di smaltimento dei rifiuti nucleari stessi), quello si e senza pensarci due volte. Ovviamente mi premunirei di una copia (magari anche più di una) al sicuro in qualche caveau che verrebbe aperta ed resa pubblica da un mio legale nel malaugurato caso dovessi "scomparire".
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        ah beh ovvio... io infatti parlavo di mettere a rischio il proprio paese.Che poi bisogna stare attenti... metti che trovi il documento su Ustica e il documento dice bellamente che l'aereo lo hanno buttato giú gli americani... che conseguenze ci potrebbero essere per l'Italia se gli USA se la prendono a male?
        • Eretico scrive:
          Re: ...quindi...
          - Scritto da: MeX
          ah beh ovvio... io infatti parlavo di mettere a
          rischio il proprio
          paese.

          Che poi bisogna stare attenti... metti che trovi
          il documento su Ustica e il documento dice
          bellamente che l'aereo lo hanno buttato giú gli
          americani... che conseguenze ci potrebbero essere
          per l'Italia se gli USA se la prendono a
          male?In questo caso posso tranquillamente dirti che di come se la prenderebbero gli USA o il nostro governo non me ne importerebbe una beata cippa. S'arrangino. Almeno farei chiarezza una volta per tutte e darei giustizia alle vittime e ai loro famigliari. Se non lo facessi non potrei guardarmi allo specchio alla mattina.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            non so... mi sembra una semplificazione un po' azzardata
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            A volte le cose sono più semplici di quanto uno sia portato a pensare. Se poi tu pensi che la giustizia e la verità siano subordinate alle necessità di stato, allora sei complice del delitto commesso (ammesso che sia stato un delitto ovviamente). Infatti il tuo era solo un esempio. ... quindi ...
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            infatti mi sembra abbastanza semplice capire che non proteggere alcune informazioni possa portare a pesanti conseguenze... putroppo é difficile valutare quanto questa sia un bene o un male...
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            Proteggere informazioni che travalichino la verità e la giustizia E' SEMPRE un male. Uno può addurre tutte le giustificazioni di questo mondo, ma rimarrà sempre un male. Bene è invece proteggere le informazioni che potrebbero danneggiare la popolazione, non lo stato. Forse è questo il punto. Perchè non si può pensare di proteggere uno stato a scapito della sua stessa popolazione. Almeno questo in teoria, poi purtroppo a volte capita il contrario...
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            il problema é che il "bene" e il "male" non esistono...Il confine tra le due entitá é sfumato e vorticoso... tipo in Lost ;)
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX
            il problema é che il "bene" e il "male" non
            esistono...Su questo non siamo d'accordo. Esistono eccome. Semmai non esistono le entità che la maggior parte delle persone associa al male e al bene. Male e bene sono frutto del nostro modo di essere. Siamo noi a generarli e non personaggi immaginari creati ad hoc.
            Il confine tra le due entitá é sfumato e
            vorticoso... tipo in Lost
            ;)Questo te lo concedo, (però ti stai contraddicendo visto che prima sostenevi che non esistono), ma nel caso sopra indicato mi sembra che la distinzione sia netta. Anche perchè se cominciamo a ragionare in questo modo non prederemmo mai una decisione e questo sarebbe molto peggio che prenderne una sbagliata e poi Lost è un telefilm tirato per le lunghe perchè "rulla" un pò come X-File. Perciò via con i balzi spazio-temporali, chi era buono poi non lo è o lo è in parte, ecc ecc. Bello, ma dopo un pò uno ne ha piene le balle. Il gioco è bello quando dura poco ! Ma sta cippa d'isola quand'è che implode in buco nero con tutti loro sopra ? :)P.S.Molto più carino la versione americana di Life on Mars.
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...


            Il confine tra le due entitá é sfumato e

            vorticoso... tipo in Lost

            ;)

            Questo te lo concedo, (però ti stai
            contraddicendo visto che prima sostenevi che non
            esistono)(non esistono come "assoluto")Lost mi ha un po' stufato anche a me... guardo solo senza farmi piú domande, é l'ultima stagione é voglio vedere come lo finiscono ;)
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            - Scritto da: MeX


            Il confine tra le due entitá é sfumato e


            vorticoso... tipo in Lost


            ;)



            Questo te lo concedo, (però ti stai

            contraddicendo visto che prima sostenevi che non

            esistono)

            (non esistono come "assoluto")Ok, in senso assoluto no di sicuro.
            Lost mi ha un po' stufato anche a me... guardo
            solo senza farmi piú domande, é l'ultima stagione
            é voglio vedere come lo finiscono
            ;)Mah, guardare senza farsi domande è un pò come subire passivamente questa cosa. Una perdita di tempo. Strano, non mi sembri uno che non si fa domande anche se si tratta di un telefilm. Non mi sembri uno passivo dal punto di vista mentale. :)
          • MeX scrive:
            Re: ...quindi...
            tendenzialmente no... ma 40 minuti di stato vegetativo alla settimana fanno bene :D
          • Eretico scrive:
            Re: ...quindi...
            Hai ragione, ogni tanto abbassare il numero dei giri del cervello fa bene. Stare sempre "in coppia" alla lunga logora... :D
    • nome scrive:
      Re: ...quindi...
      La privacy è una cosa questa è un altra. Wikileak è uno strumento. Non è buono di per se. Ma consente di essere utilizzato in maniera buona o anche cattiva.. Il Discorso è se possiamo privarcene o no. Se è meglio rischiare che sia usato per fini "malvagi" pur di poterne godere dei benefici oppure se è meglio rinunciarci.. Io penso che farò una donazione..(scusate la retorica)
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        si ma la cosa che mi fa sorridere é che i lettori di questo tipo di articolo si infervorano per google street e poi gli sta bene pubblicare qualsiasi cosa gli passi tra le mani su wikileak ;)
    • CCC scrive:
      Re: ...quindi...
      - Scritto da: MeX
      se veniste in possesso di un documento che possa
      mettere in crisi la sicurezza nazionale di un
      paese lo pubblicate su internet a cuor
      leggero?SI la sicurezza nazionale non esiste, è solo una delle tante invenzioni per continuare a XXXXXXX la gente
      Peró nel frattempo combattiamo per la nostra
      privacy su FB!
      ;)ragionamento che cade completamente avendo risposto SI alla precdenet domanda
      • MeX scrive:
        Re: ...quindi...
        perché? se non ci sono "segreti" nazionali, non c'é "nulla da nascondere" non vale anche per te come individuo?
  • angros scrive:
    Ma non era a rischio di chiusura?
    Buona parte di wikileaks è inaccessibile, si lamentano che non hanno abbastanza fondi...Come è la situazione?
    • ullala scrive:
      Re: Ma non era a rischio di chiusura?
      - Scritto da: angros
      Buona parte di wikileaks è inaccessibile, si
      lamentano che non hanno abbastanza
      fondi...

      Come è la situazione?A quando è dato capire, molto seria. Il Cala, come al solito, ha colto nel segno.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma non era a rischio di chiusura?
      Se solo non fossero così ottusi da accettare solo donazioni da privati...http://punto-informatico.it/2801569/PI/News/wikileaks-siamo-senza-benzina.aspx
      • Beeg Gik scrive:
        Re: Ma non era a rischio di chiusura?
        Raccolta dati su potenziali rivoluzionari?
      • MeX scrive:
        Re: Ma non era a rischio di chiusura?
        se peró ricevono 1.000.000 di $ dalla CIA poi non é che possono proprio essere imparziali... o dalla Apple... magari accordandosi sotto banco di non pubblicare materiale che li riguarda
        • Eretico scrive:
          Re: Ma non era a rischio di chiusura?
          - Scritto da: MeX
          se peró ricevono 1.000.000 di $ dalla CIA poi non
          é che possono proprio essere imparziali... o
          dalla Apple... magari accordandosi sotto banco di
          non pubblicare materiale che li
          riguardaSe accettassero soldi da questi signori e si venisse a sapere, magari proprio tramite il loro servizio :), penso che rimarrebbero col XXXX per terra (e già lo sono e forse proprio perchè non hanno accettato soldi da certe entità) in meno di un secondo.
          • MeX scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            appunto :)
          • XYZ scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            - Scritto da: MeX
            appunto :)Esatto. Non sò se avete mai frequentato il canale irc di wikileaks (come hidden service TOR, per precauzione)Ma l'argomento è saltato fuori molto spesso.. Ed in ogni caso la conclusione, è stata sempre questa.
      • markoer scrive:
        Re: Ma non era a rischio di chiusura?
        Non è difficile capire come mai questa non sia ottusità ma una scelta di libertà ed indipendenza. Ottuso è chi non ci arriva, caso mai :-)Cordiali saluti
        • Wolf01 scrive:
          Re: Ma non era a rischio di chiusura?
          Grazie.Io se fossi in loro accetterei i soldi senza fare favoritismi.Non è che se uno mi fa una donazione di 100000 dollari allora io devo per forza essere legato a lui e quindi fare come un cagnolino tutto quello che mi chiede.E una volta donati i soldi non si ha diritto a chiederli in dietro.Se sono donazioni incondizionate sono sempre ben accette.Se sono condizionate allora certamente non le accetterei neanche io, sarebbe corruzione: io ti favorisco solo se tu fai questo per me
          • MeX scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            Wolf, se la Microsoft ti promette 400.000$ all'anno come investimento a fondo perduto... poi tu pubblicheresti notizie scomode su MS?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            Una promessa è una promessa non un dovere.Finchè non vedo i soldi io pubblico quello che voglio, se tu mi dai soldi e poi io pubblico qualcosa di sconveniente su di te, tu sei liberissimo di non donarmi soldi la volta successiva.
          • MeX scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            esatto... ma sono cosciente che pubblicando quel documento rischio di bruciarmi migliaia di dollari... é una situazione che rischia di farmi prendere decisioni di parte.É come la ritenuta d'acconto...dentista:" signora, facciamo 1200 o 1000? ;) "Se fosse possibile avere chessó, un rimborso del 30% su ogni ritenuta d'acconto pagata, la casalinga si fa fare 1200
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            Appunto, rischia di far prendere decisioni di parte, ma essendo Wikileaks dalla parte di tutti dovrebbe essere comunque e sempre trasparente, quindi pubblicare in ogni modo quello che gli arriva, anche se potrebbe far scontento un finanziatore.Io pur finanzio lo Stato (perchè devo, purtroppo) ma non sono per niente contento di come usa i miei soldi.E comunque faccio donazioni verso vari sviluppatori, che poi li usino per drogarsi invece che per pagarsi il server sono XXXXX loro (è un esempio, non so cosa ne facciano, basta che continuino a sviluppare software utile e gratis :P).
          • MeX scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            - Scritto da: Wolf01
            Appunto, rischia di far prendere decisioni di
            parte, ma essendo Wikileaks dalla parte di tutti
            dovrebbe essere comunque e sempre trasparente,
            quindi pubblicare in ogni modo quello che gli
            arriva, anche se potrebbe far scontento un
            finanziatore.dovrebbe... ma togliersi migliaia di euro dalle tasche inizia a rendere la cosa indubbiamente piú faticosa ;)
            Io pur finanzio lo Stato (perchè devo, purtroppo)
            ma non sono per niente contento di come usa i
            miei
            soldi.si ma per l'appunto non hai alternative.Chi puó evadere il fisco non mi sembra si faccia problemi ;)
            E comunque faccio donazioni verso vari
            sviluppatori, che poi li usino per drogarsi
            invece che per pagarsi il server sono XXXXX loro
            (è un esempio, non so cosa ne facciano, basta che
            continuino a sviluppare software utile e gratis
            :P).ovvio, ma se uno di questi sviluppatori viene contattato dalla Microsoft per fare il porting della sua applicazione su Windows pagandolo 5.000$ al mese e abbandonare lo sviluppo su Linux secondo te cosa fa?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            - Scritto da: MeX
            ovvio, ma se uno di questi sviluppatori viene
            contattato dalla Microsoft per fare il porting
            della sua applicazione su Windows pagandolo
            5.000$ al mese e abbandonare lo sviluppo su Linux
            secondo te cosa fa?Bhe, se fossi in lui andrei a sviluppare per Microsoft, chiaramente.Però se un'organizzazione senza scopo di lucro va contro i propri interessi per ricevere una mazzetta allora proprio non ci siamo... sarebbe come pagare le suore di Madre Teresa per andare in giro col fucile.I soldi magari potrebbero servirgli per far meglio il proprio operato, però suora+fucile non è molto azzeccata come scelta.E comunque chi ti garantisce che anche non accettando pagamenti da parte di aziende, Wikileaks rilasci effettivamente tutto il materiale di cui viene in possesso?
          • Skywalker scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            - Scritto da: MeX
            dentista:" signora, facciamo 1200 o 1000? ;) "Le CURE MEDICHE sono ESENTE IVA.Il tuo dentista, oltre che evasore fiscale, è pure disonesto con te.Perciò se vuoi essere complice di una evasione fiscale (leggi: pagare tu la sua fetta di tasse), almeno fatti fare 800...
          • markoer scrive:
            Re: Ma non era a rischio di chiusura?
            In realtà le cose sono un attimino più complicate. Questa è una visione un po' infantile, scusami il commento.Cordiali saluti
Chiudi i commenti