Spoofing: cos'è? Ecco come difendersi

Spoofing: cos'è? Ecco come difendersi

Hai mai ricevuto SMS da mittenti che sembrano apparentemente sicuri, ma sono in realtà truffe? Cosa è lo spoofing e come proteggersi.
Hai mai ricevuto SMS da mittenti che sembrano apparentemente sicuri, ma sono in realtà truffe? Cosa è lo spoofing e come proteggersi.

Tra le varie truffe che si possono trovare in rete, sicuramente una delle più insidiose riguarda le false identità. I criminali informatici utilizzano questo metodo per fingersi qualcun altro, come aziende rispettabili o persone note, per trarre in inganno l’utente che tende così a fidarsi. Questa tecnica si chiama “spoofing” (attenzione a non confonderla con il phishing) e in gergo tech indica proprio l’intrusione vera e propria simulando un’identità reale, attraverso e-mail contraffatte o indirizzi IP falsi. Il loro obiettivo? Guadagnare la nostra fiducia per convincerci a condividere le nostre informazioni personali o fare qualcosa per loro. Scopriamo, insieme agli esperti Avira, come proteggersi dagli attacchi spoofing.

Tipologie di spoofing

Le tecniche di spoofing non sono tutte uguali, anzi. Ecco le principali e più note.

  • Spoofing dell’ID chiamata. Può capitare di ricevere una telefonata oppure un SMS (solitamente è l’opzione più diffusa) da un numero apparentemente attendibile, ma che in realtà può celare una truffa. È il caso di truffatori che si fingono istituti bancari o provider telefonici per raggirare gli utenti e rubare i loro dati.
  • Spoofing indirizzo e-mail. Proprio come telefonate e SMS, anche le e-mail possono nascondere la vera identità di un truffatore. In questi casi messaggi di posta apparentemente innocui e da mittenti che risultano affidabili, potrebbero nascondere potenziali link dannosi o allegati malware.
  • Spoofing dell’indirizzo IP. Questa tecnica non è rivolta agli utenti, bensì alle reti. I criminali informatici creano pacchetti di protocollo Internet o pacchetti IP con un indirizzo falsificato per impersonare un altro sistema informatico.
  • Spoofing DDoS. Nel mirino di questi attacchi ci sono principalmente le aziende: i malintenzionati sovraccaricano intenzionalmente le infrastrutture. Il risultato sono, per noi utenti, pagine internet non disponibili. Le aziende devono invece fare i conti con riscatti ed estorsioni di dati.

Spoofing telefonico

I software Antivirus proteggono dallo spoofing

Ogni dispositivo digitale, dallo smartphone al PC, dovrebbe avere un software antivirus. È fondamentale per la sicurezza dell’utente e della sua privacy. Tra i migliori per la protezione da spoofing, phising, ransomware, trojan, malware e virus c’è Avira Internet Security, che offre un sofisticato sistema di sicurezza e scansione vincitore – tra l’altro – anche di numerosi test indipendenti.

Non solo Avira Internet Security blocca automaticamente le minacce online in tempo reale, ma è anche in grado di impedire l’azione di annunci e web tracker, generare e salvare automaticamente password sicure e aggiornare autonomamente software e driver. Tutto racchiuso in un prezzo piccolissimo: 26,95 euro per il primo anno, limitato a un dispositivo. Uno sconto del 40% riservato ai nuovi utenti, accessibile attraverso questo link. In alternativa, i pacchetti disponibili (sempre in offerta) sono Avira Antivirus Pro a 20,95 euro e Avira Prima, la soluzione più completa, a 59,95 euro (invece di 99,95).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 ott 2022
Link copiato negli appunti