Spotify e la matematica per artisti

La piattaforma di streaming vuole attrarre contenuti promettendo tanti soldi in royalty. Per farlo fa i conti in tasca ai musicisti. E offre loro uno strumento di analisi del traffico sulla propria piattaforma

Roma – La piattaforma di streaming musicale che da meno di un anno ha fatto il suo esordio anche in Italia ha presentato il sito Spotify Artists e strumenti analitici gratuiti a disposizione degli artisti. Entrambe le novità hanno un obiettivo: spiegare a utenti e musicisti il modello di monetizzazione di Spotify ed aiutare gli artisti a farsi notare sulla piattaforma e a vendere merchandising direttamente dai loro profili. Gli strumenti messi ora a disposizione gratuitamente dei musicisti permetteranno a Spotify di spiegare quanto e come la loro musica è ascoltata in streaming.

Inoltre, permetteranno a Spotify di spiegare il proprio modello di business, altrove fortemente criticato. Con più di 30 milioni di brani a disposizione dei suoi utenti è basato sul freemium: utilizzo gratuito ( Spotify Free ) con pubblicità e limite di 10 ore al mese di ascolto dopo 6 mesi di utilizzo, che può essere convertito a due versioni a pagamento ( premium e Unlimited ) mensile senza limiti e pubblicità e con possibilità di consumo anche su dispositivi mobile Android, iOS e Windows Phone.

Il problema è legato, secondo le critiche, a quanto viene riconosciuto agli artisti: per esempio, il leader dei Radiohead Thom Yorke aveva accusato Spotify di offrire scarse percentuali di royalty agli artisti, mentre David Byrne aveva criticato in generale lo strumento dello streaming, tacciato di essere un “mezzo insostenibile come supporto del lavoro creativo di qualsiasi tipo”.

Già davanti a queste critiche la piattaforma svedese aveva sottolineato come avesse già versato dal 2008 nelle tasche degli aventi diritto circa 383 milioni di euro (500 milioni di dollari): una cifra destinata a raddoppiare già solo con i pagamenti di quest’anno. Con Spotify Artists e i nuovi strumenti, Spotify può ora scendere nel dettaglio e spiegare come calcola quanto dovuto ad ogni artista per lo streaming di ogni canzone: un calcolo che finisce per retribuire una traccia tra i 0,006 e i 0,0084 dollari.

usb

Attraverso questo sistema Spotify, grazie a 24milioni di utenti attivi e quasi 6milioni di paganti, finisce per pagare al mese 3.300 dollari per un album indipendente di nicchia e 425mila dollari per una hit mondiale. Questo equivale a una cifra che in media si aggira tra i 6mila e gli 8.400 dollari ogni milione di ascolti , contro i circa 3mila che offre un servizio di video streaming come YouTube o i 1.300-1.500 di uno streaming radio come Pandora.

Inoltre, con l’aumentare dei suoi utenti aumenteranno anche questi compensi: la piattaforma arriva a dire che con 40milioni di utenti paganti (quelli a cui punta con l’esordio in paesi dove ora non è presente) una piccola band indipendente potrebbe guadagnare solo con spotify 17mila dollari al mese e una popstar mondiale fino a 2 milioni di dollari .

usb

Certo, Spotify deve ancora dimostrare di poter raggiungere queste cifre, nonché di essere di per sé un business sostenibile.

Claudio Tamburrino

fonte Immagini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Filbell scrive:
    pc desktop
    perche uno dovrebbe cambiare il pc desktop col l'ottimo win 7 per prendersi quella specie di confusione di sistemi tablet-desktop di win 8.x?il pc desktop solitamente vengono usati per lavorare o gestire-archiviare informazioni, non sono una moda come gli iphone e sozzerie varie
  • controlli scrive:
    prezzi assurdi
    Ma perchè uno dovrebbe comprare un desktop mediocre quando allo stesso prezzo compra un portatile molto più performante??
    • TADsince1995 scrive:
      Re: prezzi assurdi
      - Scritto da: controlli
      Ma perchè uno dovrebbe comprare un desktop
      mediocre quando allo stesso prezzo compra un
      portatile molto più
      performante??Se compri il cassone Acer del supermarket è così. Ma se il PC te lo assembli da solo con lo stesso prezzo del portatile ti viene un PC almeno due volte più potente... Io mi sono innamorato di un ASUS che costa circa 1200 euro, ma con quei soldi aggiorno il mio desktop facendolo diventare un mostruoso animale.Il problema è che in questo momento non ne ho ancora bisogno e qui mi ricollego ai discorsi fatti nei precedenti 500 commenti...
    • CastigaTrol l scrive:
      Re: prezzi assurdi
      Ma non diciamo XXXXXXXte ......
  • maxsix scrive:
    OT La fine del mondo
    http://www.tomshw.it/cont/news/galaxy-s5-con-monoscocca-in-metallo-nel-2014/51407/1.html#.UqBIvpG2RxUoddio oddio oddio.Preparate i server di PI. Ci saranno BATTAGLIE epocali.
  • Phronesis scrive:
    Il PC nel 2013
    Salve.Ho letto con interesse gran parte dei commenti, ad alcuni dovrei rispondere poiché coinvolto nella discussione, non lo farò (me ne scuso ma la discussione si è articolata molto) poiché tendenzialmente ripetiamo un pò tutti gli "stessi" punti di vista e immagino tutti sappiamo che la realtà è l'insieme di tutti i fattori che citiamo per avvalorare questi nostri punti di vista.Volevo però far notare, visto che non è la prima volta che leggo affermazioni simili, che oggi giorno i computer non sono più quei cassoni rumorosi e pieni di ventole che consumano molto.Si possono facilmente reperire PC compatti, silenziosi (addirittura fanless) performanti e parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente bene.Il fatto che i pc preassemblati cosidetti "mainstream" nei centri commerciali sembrino ancora scorte di magazzino e certamente il segno che più che con un mercato estremamente saturo, non c'è voglia di innovare seriamente senza spennare l'utenza (con margino di guadagno ragionevoli e non spudorato lucro).Per me infatti è segno che ci sono troppe case produttrici di PC che hanno sguazzato in un mercato fertile senza realmente proporre nulla se non i pezzi cheap a prezzi fuori standard.Questo imho incide di più sulle vendite che un vero allontanamento per l'interesse verso il PC.Onestamente se io dovessi acquistare per 400/500 le "robe" che vedo sugli scaffali per fare quelle decine di attività che svolge l'utenza media... anche io punterei, utente medio ad un tablet poiché l'alternativa è traumatizzante.Senza contare l'onnipresenza di un sistema operativo MS (non è una critica diretta ma una costatazione credo oggettiva) che nell'utenza media suscita un senso di complicato e "pericoloso"Buona serata.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Il PC nel 2013
      Bisogna vedere quelli che vendono PC custom (ovvero roba assemblata senza marchio) e le vendite dei singoli componenti, anche perchè credo che ormai molti vanno in posti specializzati per farsi un pc desktop.
      • Phronesis scrive:
        Re: Il PC nel 2013
        - Scritto da: Sg@bbio
        Bisogna vedere quelli che vendono PC custom
        (ovvero roba assemblata senza marchio) e le
        vendite dei singoli componenti,Ovviamente dovrebbe essere questo il pecorso corretto, io personalmente mi assemblo da solo il computer da "direi sempre" però non tutti hanno le capacità e la voglia di seguire il mercato o informarsi sui forum.
        anche perchè
        credo che ormai molti vanno in posti
        specializzati per farsi un pc
        desktop.Ed invece la maggior parte dei non tecnici imho comprano il computer nei centri commerciali o grandi catene, sia privati che gestori di attività che hanno bisogno di un singolo computer.E tornando in tema del mio commento, gli assemblati che vedi esposti non puoi dirmi che sono tecnologicamente avanzati, e non parlo di proXXXXXre ultimo modello, ma nel complesso, sono "banali" e poco innovativi.Sono ancora sponsorizzati alla vecchia maniera cpu a X.xGH 500GB di HD e addirittura 4 Giga di RAM... oggettivamente che questo è l'approccio al consumatore medio, alla lunga la gente passa ad altro almeno "prova" altro.Onestamente, ed è quello che volevo dire, nel complesso nessuno di quelli che conosco sono rimasti soddisfatti dell'acquisto casuale del loro PC.Forse è solo la mia esperienza.:)
        • Etype scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          - Scritto da: Phronesis
          Ovviamente dovrebbe essere questo il pecorso
          corretto, io personalmente mi assemblo da solo il
          computer da "direi sempre" però non tutti hanno
          le capacità e la voglia di seguire il mercato o
          informarsi sui
          forum.il problema è che la gente poco informata in questo settore vede il primo pc ad un centro commerciale e lo prende al volo,magari con l'intenzione di fare un regalo al figlio,che per ironia della sorte è un gamer incallito.Il risultato è ovviamente deludente non perchè il pc è scarso di per se ma unicamente perchè era sbagliata la configurazione iniziale.Lo stesso concetto si riflette anche con smartphone e tablet.Se compri una Smart (sinceramente preferisco una Panda) non lo fai di certo con la speranza di avere un'auto sportiva con 300CV sotto il cofano,ne la prendi per avere spazio a disposizione,ne per il lusso.La prenderai perchè consuma poco,è agile nel traffico,facile da parcheggiare....non è che ti accorgi 6 mesi dopo che puoi trasportare una sola persona,ci dovevi pensare prima.
          Ed invece la maggior parte dei non tecnici imho
          comprano il computer nei centri commerciali o
          grandi catene, sia privati che gestori di
          attività che hanno bisogno di un singolo
          computer.se ne fanno un uso generico o per ufficio,nulla da ridire.
          E tornando in tema del mio commento, gli
          assemblati che vedi esposti non puoi dirmi che
          sono tecnologicamente avanzati, e non parlo di
          proXXXXXre ultimo modello, ma nel complesso, sono
          "banali" e poco
          innovativi.lo sono avanzati se confrontati con quelli dei modelli precedenti,tecnologicamente parlado intendo.cosa dovrebbero avere di così innovativo ? e che soprattutto sia utile per l'utente ?
          Sono ancora sponsorizzati alla vecchia maniera
          cpu a X.xGH 500GB di HD e addirittura 4 Giga di
          RAM...dici che è meglio X volte più potente alla apple maniera ?Più che altro ci si deve interrogare su quello che NON è sposorizzato... oggettivamente che questo è l'approccio al
          consumatore medio, alla lunga la gente passa ad
          altro almeno "prova"
          altro.Più che altro il consumatore medio quando passa ad altro viene intortato e fatto fesso alla grande.
          Onestamente, ed è quello che volevo dire, nel
          complesso nessuno di quelli che conosco sono
          rimasti soddisfatti dell'acquisto casuale del
          loro
          PC.Il pc entro certi limiti lo puoi migliorare,con il tablet ti attacchi...Vuoi che ti dica quante persone son rimaste deluse credendo che su un tablet ci potevi installare un comune programma di windows ? O che faccia fanno quando gli dici che devono comprare un'applicazione ?C'è da dire una cosa fondamentale e che non riguarda direttamente l'informatica.Siamo cresciuti con questo mito di crescita infinita di ogni settore,come se nel mondo ci fosse un pozzo senza fondo dove gettare le cose che VOLUTAMENTE non sono più buone.Si è bombardati da pubblicità e dal falso mito che bisogna avere l'ultimo modello di device per avere un qualche tipo di valenza nella società.Ci inculcano questo pensiero che dopo tot anni quello che abbiamo non è più buono,questo è falso, è solo l'interesse del produttore che ha bisogno che compriamo un loro prodotto per fare introiti.Certo se tutto il sistema va avanti con il consumismo sfrenato e tu ci stai dentro,per tenere il passo non puoi fare altro che adeguarti,questo loro lo sanno bene (per esempio un Os che richiede sempre hardware più recente e non puoi installarlo su un pc di 7-8 anni fa,è voluto prchè fa comodo a loro).Dovrebbe essere l'utente a fare la differenza ragionando con il suo cervello invece di essere il bancomat dei produttori.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          Dipende dove vai a comprare, su internet ci sono negozi che vengono PC custom, con tanto di varie configurazioni pensate per determinate funzioni, ovvio costano di più che "farselo da se" ma li, testano pure HW prima di montarlo. Per non parlare di quei posti che ti fanno il pc su misura.
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            Ciao e buon giorno.- Scritto da: Sg@bbio
            Dipende dove vai a comprare, su internet ci sono
            negozi che vengono PC custom, con tanto di varie
            configurazioni pensate per determinate funzioni,
            ovvio costano di più che "farselo da se" ma li,
            testano pure HW prima di montarlo. Per non
            parlare di quei posti che ti fanno il pc su
            misura.Evidentemente non riesco a spiegarmi.Opzioni del genere, che conosco ma non prediligo personalmente (sui generis c'è quitepc -dacci un occhiata ottimo sito anche per "spunti") non sono tra le opzioni annoverate da chi il computer lo va a comprare alle catene di elettronica (target di massa che fa "i numeri" del mercato)Non credo in futuro ma fino a "ieri" erano la piazza dove si pesava il "mercato" che adesso è in "crisi".
    • Etype scrive:
      Re: Il PC nel 2013
      - Scritto da: Phronesis
      Volevo però far notare, visto che non è la prima
      volta che leggo affermazioni simili, che oggi
      giorno i computer non sono più quei cassoni
      rumorosi e pieni di ventole che consumano
      molto.vallo a spiegare ai fan apple :D :D :D
      Si possono facilmente reperire PC compatti,
      silenziosi (addirittura fanless) performanti e
      parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e
      SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente
      bene.come sopra....
      Il fatto che i pc preassemblati cosidetti
      "mainstream" nei centri commerciali sembrino
      ancora scorte di magazzino e certamente il segno
      che più che con un mercato estremamente saturo,
      non c'è voglia di innovare seriamente senza
      spennare l'utenza (con margino di guadagno
      ragionevoli e non spudorato
      lucro).a parte che quelli che rimangono nei centri commerciali alla fin fine sono vecchi e sono rincarati dallo stesso centro commerciale.Non capisco cosa intendi per innovare, sono pc,rispettano certe specifiche e standard consolidati ormai da anni.Cosa dovrebbero avere ?
      Per me infatti è segno che ci sono troppe case
      produttrici di PC che hanno sguazzato in un
      mercato fertile senza realmente proporre nulla se
      non i pezzi cheap a prezzi fuori
      standard.tranquillo succederà la stessa cosa con i tablet,anzi sta già succedendo.
      Onestamente se io dovessi acquistare per 400/500
      le "robe" che vedo sugli scaffali per fare
      quelle decine di attività che svolge l'utenza
      media... anche io punterei, utente medio ad un
      tablet poiché l'alternativa è
      traumatizzante.Poi,un giorno,per mutate esigenze lavorative cosa farai?
      Senza contare l'onnipresenza di un sistema
      operativo MS (non è una critica diretta ma una
      costatazione credo oggettiva) che nell'utenza
      media suscita un senso di complicato e
      "pericoloso"Allora si cambia OS se non ci si vuol stare dietro.
      • Etype scrive:
        Re: Il PC nel 2013
        - Scritto da: Phronesis
        Oggettivamente per quanto io non possa definirmi
        altro se non un appassionato non potrei mai
        sostituire il pc (io preferisco il desktop ma
        generalizziamo per qualunque forma) poichè per me
        è una macchina versatile che mi accompagna in
        qualunque occasione, e poi ci sono limite tecnici
        sui/nei tablet che non posso "accettare" es.
        schermo, audio pessimo, assenza tastiera, memoria
        interna impossibilità di gioco a buon livello
        (non ho neanche console)E fin qui siamo d'accordo ecco perchè mi vien da ridere quando qualcuno afferma "con il tablet ci sostiuisco il pc"
        Come dicevo nel primo messaggio compattezza e
        silenziosità.Per te la compattezza potrebbe essere un punto fondamentale,per me no perchè significa anche meno espandibilità interna.
        In primis dovrebbero spingere su un formato di
        schede standard ma più piccolo esempio il
        nano.itx (12 x 12 cm) addirittura io le farei
        <b
        thin </b
        , alimentatore picopsu,
        case compatti senza plastica (non per forza in
        alluminio ma anche in alluminio) da un calcolo a
        spanna direi che rientreremmo nei 15*15*7.5(10 se
        vuoi un lettore
        cdslim)ci sono già le famose VIA EPIA sia nano che picoitx,tipo queste :http://www.mini-itx.com/reviews/pico-itx/http://www.slashgear.com/via-ship-pico-itx-micro-motherboard-225389/ovviamente se non hai grosse pretese e vuoi piccoli consumi energetici.Altrimenti vai su ARM,tipo l'X7 ma con AndroidIo ho 2 slim case da 10cm di spessore,però montano ATX e uATX,sono nuovi solo i case,le motherboard sono riciclate e ho fatto tutto da me.Su uno ho persino un E-SATA e un pannello LCD a colori con :temperatura interna case,numero RPM ventola,equalizzaore grafico.L'alimentatore è standard ma montato in posizione verticale davanti.
        Con i proXXXXXri moderni (con la scheda video
        integrata oggi sufficientemente potenti) nella
        scheda ci starebbero socket (gpu+cpu*), moduli
        standard SO-DIMM (non so se le standar dimm
        entrerebbero dovrei fare i calcoli), dissipatori
        lowprofile di buon livello.Puoi solo adottare soluzione tipo VIA con quelle dimensioni.Un proXXXXXre potente richiede potenza maggiore e già con l'alimentatore non ci siamo,oltretutto ti mangerebbe una parte dello spazio e aumentano le dimensioni esterne dovute al dissipatore che non puoi sottodimensionare.
        Alle porte standard dovrebbero aggiungere alle
        fondamentali il lettore di memory card sul case
        (nemmeno i case delle marche prestigiose lo
        montano
        assurdo)ci sono già vedi gli ACER o HP ma anche altri marchi,poi puoi sempre aggiungerli tu in un vano da 3.5" costano sui 10 Euro.Oppure ti prendi un lettore SD card USB (simili alle chiavette per intenderci) se ne fai un uso sporadico.
        In oltre sarebbe gradito (a secondo i modelli) un
        pò di innovazione vera esempio ssd in msata o
        minipcexpress (su mobo) msata è buono quando hai spazi molto ridotti,considerà però che avrai meno capacità e che i costi lieviteranno.<b
        NFC e con il
        Qi Wireless Charger </b
        visto che gli
        smartphone sono i nuovi "compagni di
        viaggio".ci sono già,ASUS per esempio ... http://www.tomshw.it/cont/news/asus-m70-lo-strano-computer-desktop-dotato-del-chip-nfc/49145/1.html
        Se si usano pezzi standard
        1) non ci sarebbe il bisogno di cambiare tutto il
        pc ma solo la scheda per un upgrade
        eventuale
        2) Reperibilità e facilità di sostituzione
        3) Costi di esercizio abbattuti
        4) Utilizzabili in molti ambiti a seconda del
        proXXXXXre dal media.center al nas al pc
        domestico, a quello da ufficio, al
        torrent/downloadMa lo puoi fare già.
        Il fisso mainstream (che è in crisi)
        oggettivamente non è stato aggiornato nella forma
        e nella sostanzail fisso è in crisi praradossalmente anche per la sua robustezza ed espandibilità.E' la stessa cosa che sta accadendo alle auto,nessuno si compra un auto nuova ogni 2-3 anni.
        non è stato semplificato ed
        ottimizzato per una clientela che voleva
        silenziosità e
        compatezza.Se li vuoi ci sono,che poi non li vedi già al centro commerciale ti do ragione.
        Tanto chi ne capisce abbastanza da scegliere una
        (o più) scheda video, avere più HD per un raid o
        montare dissipatori e proXXXXXri di un certo
        "spessore" punterà sempre sull'atx standard e se
        lo assemblerà da
        se.infatti io faccio così,preferisco costruirmeli da solo e con le specifiche che decido io,non il produttore di pc.Gigabyte per esempio,ha avuto un incremento di richieste per motherboard rispetto all'anno scorso.
        Io onestamente lo comprerei un PC così se sapessi
        che si trovano le mobo in futuro (ossia diventa
        uno standard anche di fatto) anche solo per
        affiancarlo al mio desktop "prestante".puoi fare lo stesso costruendotelo da solo.Chi non vuol perdere tempo lo può comprare su internet,anche di marche abbastanza conosciute.Se vuoi qualcosa di semplificato e basato su ARM puoi scegliere qualcosa tipo l'X7.
        e ti
        posso assicurare che a volte io sconsiglio gli
        topbox proprio per la poca "riparabilità" o per
        il fatto che molte cose sono saldate, consiglio
        un piccolo aumento di dimensioni (mini-itx -vedi
        il discorso di iRoby) proprio perchè il mercato
        dei mini-itx anche se solo di recente "più
        florido" è sempre
        esistito.Infatti a me non piacciono i device tutto integrato e saldato,per questo non mi piacciono tanto i tablet,un piccolo guasto,una caduta,ecc e lo getti nel cestino.
        • Phronesis scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          Ciao etype.Mi sono accorto di essere stato poco chiaro.ho dato maggiori spiegazioni ad un altro utente.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3946226&m=3949595#p3949595Penso che anche tu abbia frainteso il mio messaggio, o meglio il punto del mio messaggio, infatti- Scritto da: Etype
          Per te la compattezza potrebbe essere un punto
          fondamentale,per me no perchè significa anche
          meno espandibilità
          interna.Io non parlo di me.In quanto per svaraite motivazioni prediligo l'espandibilità, la convenienza e la qualità oltre la potenza che solo un tower (middle in realtà) può darmi.Parlavo del mercato dell'utenza media dove l'upgrade è legato a ram, hd, e proXXXXXre+schedavideo ma devono essere impacchettati in ottica mercato."Noi" (ti metto nel mio stesso gruppo) appassionati non andiamo a comprare preassempblati, quindi non facciamo parte (almeno non ne costituiamo una fetta adeguata) del mercato PC mainstreamciao:)PSper passione di conseguenza ero già informato delle proposte da te elencatemi, ma non rientro nella categoria utente medio utente medio = entro nel grande negozio di elettronica esco con un pc per mio nipote e una lavatrice per mia sorella così sistemo il "natale". :)
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Phronesis
            Parlavo del mercato dell'utenza media dove
            l'upgrade è legato a ram, hd, e
            proXXXXXre+schedavideo ma devono essere
            impacchettati in ottica
            mercato.Quindi tu vorresti per l'utente medio qualcosa tipo EDGE Sapphire,dal costo contenuto,che sia facilmente reperibile anche in un centro commerciale (quindi escludendo upgrade e modifiche varie come nel classico case) ?
            "Noi" (ti metto nel mio stesso gruppo)
            appassionati non andiamo a comprare
            preassempblati, quindi non facciamo parte (almeno
            non ne costituiamo una fetta adeguata) del
            mercato PC
            mainstreamInfatti non mi ci identifico,sarà che come mentalità non sono mai stato sin dall'inizio l'utente comune che trova il primo pc e lo porta a casa senza farsi 2 domande..boh
            PS
            per passione di conseguenza ero già informato
            delle proposte da te elencatemi, ma non rientro
            nella categoria utente medioAmmetto che non sono ne soluzioni diffuse per l'utente medio ne le puoi trovare facilmente in qualsiasi centro commerciale.
            utente medio = entro nel grande negozio di
            elettronica esco con un pc per mio nipote e una
            lavatrice per mia sorella così sistemo il
            "natale".
            :)Io non lo farei mai,puoi trovare anche prodotti nuovi ma anche quelli di un paio di anni fa,mica li gettano loro quelli che non vendono...
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Etype
            Quindi tu vorresti per l'utente medio qualcosa
            tipo EDGE Sapphire,dal costo contenuto,che sia
            facilmente reperibile anche in un centro
            commerciale (quindi escludendo upgrade e
            modifiche varie come nel classico case)
            ?Ciao etype.Anche in altre occasioni siamo arrivati sempre a questo "scacco".Io preferirei, adorerei, avrei sperato che l'utente medio comprendesse la poliedricità di un pc "normale".Ma non è così.quindi la frase corretta non è se io preferirei mal'utente medio preferisce qualcosa tipo edge, poichè le sue capacità di upgrade si limitano a pochi componenti se consigliati da qualcuno.è la realtà non ciò che io vorrei per l'utente medio
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            manco se c'avessero ascoltato :)http://www.diwo.it/lista.aspx?key=asus%20vc60&categoryId=369psnon conosco, sponsorizzo o mai acquistato da quello store ho letto la news in un altro sito :)
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Phronesis
            manco se c'avessero ascoltato :)

            http://www.diwo.it/lista.aspx?key=asus%20vc60&cate

            ps
            non conosco, sponsorizzo o mai acquistato da
            quello store ho letto la news in un altro sito
            :)Ho visto,non mi piace molto la CPU di classe Ix integrata ma per un uso generico senza grandi pretese può andare.Preferisco quelle versioni con montaggio verticale però,più fresche e occupano meno spazio.I costi son praticamente quelli di un pc classico pur avendo meno espandibilità,questo mi porterebbe a non sceglierlo se non come secondo pc.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Phronesis
            - Scritto da: Etype

            Quindi tu vorresti per l'utente medio
            qualcosa

            tipo EDGE Sapphire,dal costo contenuto,che
            sia

            facilmente reperibile anche in un centro

            commerciale (quindi escludendo upgrade e

            modifiche varie come nel classico case)

            ?

            Ciao etype.
            Anche in altre occasioni siamo arrivati sempre a
            questo
            "scacco".
            Io preferirei, adorerei, avrei sperato che
            l'utente medio comprendesse la poliedricità di un
            pc
            "normale".
            Ma non è così.

            quindi la frase corretta non è se io preferirei ma
            l'utente medio preferisce qualcosa tipo edge,
            poichè le sue capacità di upgrade si limitano a
            pochi componenti se consigliati da
            qualcuno.

            è la realtà non ciò che io vorrei per l'utente
            medioCiao,ho capito,non vorrei però ritrovarmi un giorno con un pc con le funzionalità di un tablet,solo perchè questi spopolano tra i novizi...Sperando che i costi di un assemblato non raggiungano cifre spropositate....
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Phronesis

            - Scritto da: Etype


            Quindi tu vorresti per l'utente medio

            qualcosa


            tipo EDGE Sapphire,dal costo
            contenuto,che

            sia


            facilmente reperibile anche in un centro


            commerciale (quindi escludendo upgrade e


            modifiche varie come nel classico case)


            ?



            Ciao etype.

            Anche in altre occasioni siamo arrivati
            sempre
            a

            questo

            "scacco".

            Io preferirei, adorerei, avrei sperato che

            l'utente medio comprendesse la poliedricità
            di
            un

            pc

            "normale".

            Ma non è così.



            quindi la frase corretta non è se io
            preferirei
            ma

            l'utente medio preferisce qualcosa tipo edge,

            poichè le sue capacità di upgrade si
            limitano
            a

            pochi componenti se consigliati da

            qualcuno.



            è la realtà non ciò che io vorrei per
            l'utente

            medio

            Ciao,ho capito,non vorrei però ritrovarmi un
            giorno con un pc con le funzionalità di un
            tablet,solo perchè questi spopolano tra i
            novizi...
            Sperando che i costi di un assemblato non
            raggiungano cifre
            spropositate....Non lo dico spesso perchè non posso dimostrare con cifre l'affermazione.In realtà l'importante è che resti tutto sul x86.Ciò che costa è la ricerca e la progettazione non i pezzi in se.Se le case producono mobo proprietarie per notebook (mercato predominante negli scorsi anni rispetto ai desktop) ma usano pezzi standard ossia = proXXXXXri non custom (non lo farà mai più nessuno sui x86 costano troppo), ram standard anche se saldate, ssd con tecnologie standardizzate che siano su minipciex o msata o saldati etc ... i prezzi non lieviteranno mai in maniera inadeguata anche delle versioni stand alone.Alla fine quando il mercato notebook ha cannibalizzato il mercato desk.pc i prezzi sono rimasti gli stessi perchè il prezzo per produrre una mobo atx è irrilevante rispetto alla ricerca di tecnologia utilizzata. sono aumentati i prezzi intel per la poca combattività di amd (qui avrei da ridire ma mi limito a riportare la storia ufficiale).Ciao
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            In teoria miniaturizzare e trovare soluzioni al millimetro ti costa di più,quindi pur essendoci meno pc non dovrebbero aumentare di molto motherboard e perieriche varie.Per quanto riguarda AMD O Intel ....io ho quasi sempre avuto pc con AMD mi son sempre trovato bene,il primo proXXXXXre X86 a 64bit è stato di AMD...Se non sbaglio è stata anche la prima con le APU,all'epoca gli intel non mi ispiravano più di tanto.Poi negli ultimi tempi si son persi specie per l'archiettetura (AMD si trovava ancora a 45nm quando intel era già passata a 32nm e così via) e per l'efficienza.Nonostante questo AMD ha ancora un paio di assi nella manica :1) Relativamente ad Intel offre sistemi un pò più economici2) Non cambia socket del proXXXXXre con la stessa velocità di Intel,questo ti permette di fare un upgrade del sistema attuale con più facilità3) AMD ha in pancia ATI,Intel non ha però in pancia Nvidia...un vantaggio non da poco...Anche Intel ha la sua forza,una più larga diffusione ed ha le mani in pasta in più tecnologie IT.Non ne faccio una guerra,alla fine sono ottime entrambe,ognuna ha i suoi pro e contro.
          • cicciobello scrive:
            Re: Il PC nel 2013

            Io preferirei, adorerei, avrei sperato che
            l'utente medio comprendesse la poliedricità di un
            pc
            "normale".
            Ma non è così.Hai presente quel modo di dire "L'intelligenza complessiva dell'intera umanità è costante. Ma la popolazione è in aumento"?Questo è la conseguenza dell'informatizzazione di massa: quando gli utenti erano relativamente pochi, sapevano cosa fare con un computer. Ma, per vendere di più, hanno diffuso i computer tra gente che non capiva a cosa serviva, non l'aveva mai capito e non l'avrebbe capito mai; questo ha contribuito ad abbassare drasticamente il livello dell'utente medio.Se si vuole che l'utente medio abbia di nuovo un briciolo di competenza, la soluzione è di sbarazzarsi degli utenti di livello più basso, dirottandoli verso altri lidi.Mi ricordo cosa è accaduto con l'e-mail: all'inizio, era uno strumento favoloso, molto pratico; poi, ha cominciato a venire intasato da spazzatura (catene di s.antonio, bufale, allegati pesantissimi e inutili in powerpoint, ed altro pattume del genere) inviata da utenti che usavano la mail per la prima volta, non leggevano le istruzioni, e si facevano incantare da storielle idiote strappalacrime. Con l'arrivo di facebook, molti di questi utenti hanno abbandonato la mail e sono passati a facebook, che consideravano più trendy. Risultato? Personalmente, mi vedo arrivare molto meno spam, e quando scarico una mail con un allegato nel 99% dei casi è qualcosa di utile. Grazie, Facebook, per aver raccolto la spazzatura!
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            Concordo ....
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            Mi spieghi cos'è per te la "competenza informatica"... Cos'è che il tuo utente modello dovrebbe conoscere per non essere "poco intelligente"?
          • cicciobello scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            Quello che sapeva, ad esempio, l'utente medio ms-dos: scrivere comandi semplici dal prompt, sapere cos'è un file, sapere che se tocchi alcuni file farai funzionare meglio alcuni programmi, ma altri non ti funzioneranno più... cosette così. Ai tempi del dos in genere l'utente medio sapeva queste cose.
    • saverio_ve scrive:
      Re: Il PC nel 2013
      Non voglio dire che tu abbia torto...ma tu dici: "Si possono facilmente reperire PC compatti, silenziosi (addirittura fanless) performanti e parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente bene."Mi puoi indicare un negozio e un modello per capire cosa intendi?Grazie
      • Etype scrive:
        Re: Il PC nel 2013
        un esempio http://www.slashgear.com/via-ship-pico-itx-micro-motherboard-225389/oppure questo (ma qui saliamo di prezzo)http://www.sapphiretech.com/landing/minipc/index.aspx?lid=4
        • saverio_ve scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          - Scritto da: Etype
          un esempio
          http://www.slashgear.com/via-ship-pico-itx-micro-m

          oppure questo (ma qui saliamo di prezzo)
          http://www.sapphiretech.com/landing/minipc/index.aNessuno dei due è un negozio... uno è addirittura un prototipo e sulle prestazioni... stendiamo un velo pietoso.Direi che non rispondono minimamente all'affermazione:"Si possono facilmente reperire PC compatti, silenziosi (addirittura fanless) performanti e parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente bene."
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            Nessuno dei due è un negozio... uno è addirittura
            un prototipo e sulle prestazioni... stendiamo un
            velo
            pietoso.Nell'era di internet ti stai a preoccupare del negozio fisico ?Hai molta più scelta via web,dove puoi anche fare un confronto.
            Direi che non rispondono minimamente
            all'affermazione:
            "Si possono facilmente reperire PC compatti,
            silenziosi (addirittura fanless) performanti e
            parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e
            SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente
            bene."Compatto,silenzioso (quindi anche fanless),con risparmio energetico notevole e per task giornalieri rientrano tutti nell'afefrmazione invece.Non puoi avere le stesse identiche prestazioni di un pc di fascia alta con delle dimensioni così contenute,mi pare ovvio dato che sono minipc.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: saverio_ve

            Nessuno dei due è un negozio... uno è
            addirittura

            un prototipo e sulle prestazioni... stendiamo un

            velo

            pietoso.

            Nell'era di internet ti stai a preoccupare del
            negozio fisico
            ?Come al solito fai finta di non capire... dammi il link del negozio virtuale dove posso comprarli.
            Hai molta più scelta via web,dove puoi anche fare
            un
            confronto.


            Direi che non rispondono minimamente

            all'affermazione:

            "Si possono facilmente reperire PC compatti,

            silenziosi (addirittura fanless) performanti e

            parsimoniosi che per i task giornalieri HOME e

            SOHO (e qualcosina d'altro) vanno estremamente

            bene."

            Compatto,silenzioso (quindi anche fanless),con
            risparmio energetico notevole e per task
            giornalieri rientrano tutti nell'afefrmazione
            invece.
            Non puoi avere le stesse identiche prestazioni di
            un pc di fascia alta con delle dimensioni così
            contenute,mi pare ovvio dato che sono
            minipc.Qui si parla di computer con cui posso lavorare... non un affarino da attaccare alla tv. Un atom con 2gb di ram non è una macchina con la quale posso lavorare... allora siamo allo stesso punto del tablet.L'affermazione che posso fare a meno di comprare lo scatolotto perché esistono alternative prestanti e compatte ecc ecc.. non l'ho fatta io!
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            Come al solito fai finta di non capire... dammi
            il link del negozio virtuale dove posso
            comprarli.Vai su Ebay o dai produttori ...
            Qui si parla di computer con cui posso
            lavorare...dipende da quello che fai come lavoro,senza tante pretese.
            non un affarino da attaccare alla tv.Alla tv ?
            Un atom con 2gb di ram non è una macchina con la
            quale posso lavorare...Ma le hai viste le dimensioni ? Sono quasi quelle di un router commercialeCosa ci vorresti un i7 con 8 GB di Ram ?
            allora siamo allo stesso
            punto del
            tablet.Mica tanto visto che sono X86 e ci puoi installare un comune sistema operativo,e anche se in maniera minore hanno una piccola espandibilità.
            L'affermazione che posso fare a meno di comprare
            lo scatolotto perché esistono alternative
            prestanti e compatte ecc ecc.. non l'ho fatta
            io!E' valida a seconda di quello che si intende e del campo d'impiego a cui è destinato il sistema.
      • Phronesis scrive:
        Re: Il PC nel 2013
        Ciao.Il mio messaggio era evidentemente mal scritto.Lo dico perchè ne etype ne sg@bbio e di seguito neanche tu hanno compreso il concetto che volevo esprimere.- Scritto da: saverio_ve
        Non voglio dire che tu abbia torto...

        ma tu dici: "Si possono facilmente reperire PC
        compatti, silenziosi (addirittura fanless)
        performanti e parsimoniosi che per i task
        giornalieri HOME e SOHO (e qualcosina d'altro)
        vanno estremamente
        bene."

        Mi puoi indicare un negozio e un modello per
        capire cosa
        intendi?

        GrazieInfatti è esattamente questo il punto che volevo evidenziare.Provo a riformularlo in maniera più chiara.Benché sia possibile (dopo ti linkerò esempi ma c'è un messaggio di etype con link) reperire i componenti per creare sistemi compatti, moderni silenziosi e parsimoniosi nelle grosse catene di elettronica; terreno di acquisto dell'utenza media, si trovano sui 400 sempre gli stessi "cassoni" che nessuno un pò smaliziato ti consiglierebbe.Fatta questa precisazione inducevo (condivisibile o meno) il concetto che l'utente medio è poco spinto a vedere in un upgrade hw così confezionato un valore aggiunto pratico o "pubblicitario" per sostituire il suo "vecchio" computer.RicapitolandoMondo: mercato computer mainstreamTarget: Utente medio.Necessità: SoHo/web/multimediaIncentivo all'acquisto: compattezza, hw moderno/innovativo, silenziosità, economicità di esercizio.Posso a) proporti una configurazione adesso con pezzi standarob) consigliarti qualcosa di preassemblato tipo Asus vivoPC, gigabyte brix (più caro) o i sapphire edge per non parlare dei famosi zotac o asrock poi ci sono i barebone come shuffle.l'opzione a) doveva essere imho l'evoluzione dei computer mainstream ossia pezzi standard ma miniaturizzati e ottimizzati per un utenza che non "insegue" la forza bruta ma le performances adeguate al suo utilizzo.Se sono stato ancora poco chiaro, posso riprovarci ma aimhe ;) non garantisco il risultato.PSse vuoi la configurazione il prezzo forse è l'unica cosa importante.Essendo che per ogni pezzo puoi variare da top gamma a entry level in tutto dal psu, al proXXXXXre, alle ram, alla presenza del ssd etc.ciao.
        • saverio_ve scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          - Scritto da: Phronesis
          Ciao.
          Il mio messaggio era evidentemente mal scritto.
          Lo dico perchè ne etype ne sg@bbio e di seguito
          neanche tu hanno compreso il concetto che volevo
          esprimere.
          Ok era solo questo che volevo chiarire... che le potenzialità esistano è evidente... ti dirò di più, si potrebbe tranquillamente utilizzare hardware da notebook e fare dei computerini con i5 o i7 (altro che atom!)...Il punto è che nessuno li fa e nessuno li vende!Se non vuoi il cassone in questo momento le alternative sono nb, aio, o il fai da te.La maggior parte delle persone sceglie il nb e poi magari lo attacca ad un monitor e tastiera esterni per lavorare meglio, che è un assurdo.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            Ok era solo questo che volevo chiarire... che le
            potenzialità esistano è evidente... ti dirò di
            più, si potrebbe tranquillamente utilizzare
            hardware da notebook e fare dei computerini con
            i5 o i7 (altro che
            atom!)...Ma questo perchè il produttore parte con la considerazione di realizzare mini pc economici che consumano molto poco,ecco perchè trovi Atom...che poi diciamoci anche la verità,se non hai grosse pretese,per l'utente medio che magari lo userà per navigare e per office è sufficiente,mica parliamo del primo Pentium della storia.
            Il punto è che nessuno li fa e nessuno li vende!Perchè se tu ci metti un I7 costerebbe già troppo rispetto ad un Atom
            La maggior parte delle persone sceglie il nb e
            poi magari lo attacca ad un monitor e tastiera
            esterni per lavorare meglio, che è un
            assurdo.Oddio ora non esageriamo,chi compra un notebook lo utilizza tal quale...chi aggiunge un monitor significa che già fa qualcos'altro,per evitare di comprare un sistema dedicato,espande il sistema che ha già ...non ci trovo nulla di male.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Etype
            Perchè se tu ci metti un I7 costerebbe già troppo
            rispetto ad un
            Atomhttp://www.informatica2008.it/da-150-a-159-pollici/47329-satellite-l50-a-163-pskjje-01v001it.htmlho preso il primo che ho trovato...togli monitor e batteria (diciamo 170 almeno) avresti un pc grande come un libretto con i7 6gb di ram a 400 euro ivate....Una postazione da ufficio che se apro un gestionale + excel con dei fogli pesanti... ma anche autocad mi funziona tutto perfettamente.E' una scelta ben precisa quella di non farli e non venderli...
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            ho preso il primo che ho trovato...
            togli monitor e batteria (diciamo 170 almeno)
            avresti un pc grande come un libretto con i7 6gb
            di ram a 400 euro
            ivate....Si e qualcuno lo ha anche fatto,tipo quando ti si rompe il monitor ma il resto è perfettamente funzionante...tutto fai da te ovviamente.Phronesis ha postato link con mini PC ASUS con proXXXXXre classe Ix (però integrato) che è quello che vai cercando tu,i prezzi sono 400-500 Euro +/- (a seconda delle configurazioni).Se non hai grosse pretese è una soluzione.
            Una postazione da ufficio che se apro un
            gestionale + excel con dei fogli pesanti... ma
            anche autocad mi funziona tutto
            perfettamente.

            E' una scelta ben precisa quella di non farli e
            non
            venderli...Perchè mica fanno concorrenza ai notebook,il fatto è che sono poco richiesti.Un comune pc si adatta ad ogni situazione (privato,azienda,ecc) e ti costa poco per quel che ti offre,quelle soluzioni che dici tu invece sono poco flessibili,costano quanto quelli normali e offrono di meno...indovina quale sarà quella più diffusa ?
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: saverio_ve

            ho preso il primo che ho trovato...

            togli monitor e batteria (diciamo 170
            almeno)

            avresti un pc grande come un libretto con i7
            6gb

            di ram a 400 euro

            ivate....

            Si e qualcuno lo ha anche fatto,tipo quando ti si
            rompe il monitor ma il resto è perfettamente
            funzionante...tutto fai da te
            ovviamente.
            Phronesis ha postato link con mini PC ASUS con
            proXXXXXre classe Ix (però integrato) che è
            quello che vai cercando tu,i prezzi sono 400-500
            Euro +/- (a seconda delle configurazioni).Se non
            hai grosse pretese è una
            soluzione.Belli, una mosca bianca e nessuno disponibile tutti "in arrivo".


            Una postazione da ufficio che se apro un

            gestionale + excel con dei fogli pesanti...
            ma

            anche autocad mi funziona tutto

            perfettamente.



            E' una scelta ben precisa quella di non
            farli
            e

            non

            venderli...

            Perchè mica fanno concorrenza ai notebook,il
            fatto è che sono poco richiesti.Un comune pc si
            adatta ad ogni situazione (privato,azienda,ecc) e
            ti costa poco per quel che ti offre,quelle
            soluzioni che dici tu invece sono poco
            flessibili,costano quanto quelli normali e
            offrono di meno...indovina quale sarà quella più
            diffusa
            ?Quelli con meno cavi e che fanno meno polvere?
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            Belli, una mosca bianca e nessuno disponibileeh quante ne vai trovando....
            Quelli con meno cavi e che fanno meno polvere?sbagliato,i PC comuni sono più flessibili e si adattano più facilmente ad usi diversi...i cavi son sempre quelli,per la polvere mi preoccuperei più che non circoli abbastanza aria in un mini pc,specie se ha un HDD con dati importanti dentro,poi è anche più laborioso pulire il suo interno.
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: saverio_ve
            Il punto è che nessuno li fa e nessuno li vende!
            Se non vuoi il cassone in questo momento le
            alternative sono nb, aio, o il fai da
            te.Ma infatti è questo il "vero" problema.cfr: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3946226&m=3948229#p3948229Adesso quando il mercato è compromesso le alternative (proprietarie e non standard) stanno arrivando ma questo dimostra imho delle cose.- c'erano troppi assemblatori (i produtori sono molti meno) che hanno dormito sugli allori e sguazzato in un mercato con un pesante cartello senza mai innovare convinti che il mercato reggesse all'infinito.-non sono corsi in tempo ai ripari con HW idoneo alle esigenze e SF alternativo, lo dico perchè i primi esemplari di computer compatti sia netbook che nettop hanno aspettato windows-intel gli atom sono serviti a questo (non lo dico con campanilismo)-hanno sottovalutato i tablet <b
            per un solo ed unico motivo </b
            benchè i campanilisti dicano il contrario. imho. c'era la convinzione, benchè il mercato dicesse il contrario da tempo, che windows e office fosse una necessità per l'utenza invece era un ricatto.appena gli è stata proposta una alternativa hanno cambiato.nb: si parla di utenza media, che benchè crediate il contrario (che abbia prodotti sia apple sia google sia MS) non è realmente interessata a che tipologia di ecosistema "usano".Se tutto questo lo vedete a 360° è comprensibile anche perché le persone abbiano un rigetto per metro, è diverso quindi non è il loro "windows".I discorsi di usabilità -e ci sono- su metro sono già da "esperti".Lo stesso ragionamento (da utente medio) imho lo subisce il mondo FOSS Libreoffice alternativa valida a word in ambito SoHo era diverso ma ugualmente "complicato/potente" Gdocs (per dirne uno) passa per essere semplice e immediato.In realtà un esperto lo vede castrato (e potenzialmente lo è), ma solo perchè non comprende l'utenza media (non UTONTI ma UTENTI con necessità MEDIE).Stessa utenza media che poteva sostituire LOffice con MSOffice proprio perchè ne usava pochi strumenti.Io sono un appassionato (non un professionista) di IT, ci vivo in mezzo agli utenti medi e agli utonti, il loro approccio alle cose segue (dalla mia esperienza) quello che vi ho esposto. può essere che è solo la mia esperienza.
            La maggior parte delle persone sceglie il nb e
            poi magari lo attacca ad un monitor e tastiera
            esterni per lavorare meglio, che è un
            assurdo.Certo che è assurdo.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Phronesis
            - c'erano troppi assemblatori (i produtori sono
            molti meno) che hanno dormito sugli allori e
            sguazzato in un mercato con un pesante cartello
            senza mai innovare convinti che il mercato
            reggesse
            all'infinito.Non è che hanno dormito,hanno fatto quello che il mercato consumer ha sempre richiesto.Che poi questo possa essere modificato da delle mode che fanno il lavaggio del cervello alla massa è un altro discorso.Quello chiedevano,quello producevano ...esattamente come nelle auto,oggi ci si spinge pe rle utilitarie verso piccole motorizzazioni a 2 o 3 cilindri (pessima scelta) per questioni economiche,di consumi,ecc ...lo avrebbero mai fatto se non ci fosse stata la crisi ? Non in queste proporzioni.
            -non sono corsi in tempo ai ripari con HW idoneo
            alle esigenze e SF alternativo, lo dico perchè i
            primi esemplari di computer compatti sia netbook
            che nettop hanno aspettato windows-intel gli atom
            sono serviti a questo (non lo dico con
            campanilismo)I netbook sono stati messi sul mercato per prendere quella fascia di untenti che non potevano permetteresi un notebook.Serviva per far avvicinare l persone all'informatica.Ad oggi ritengo più valido il netbook che il tablet ...il primo era un minipc con OS e programmi standard che trovavi in un comune pc,+ una serie di piccole espansioni.Il tablet cos'è ? di fatto un giocattolo,un gadget.
            -hanno sottovalutato i tablet <b
            per un
            solo ed unico motivo </b
            benchè i
            campanilisti dicano il contrario. imho. c'era la
            convinzione, benchè il mercato dicesse il
            contrario da tempo, che windows e office fosse
            una necessità per l'utenza invece era un
            ricatto.Hanno sottovalutato i tablet perchè non pensavano che la massa fosse talmente scema e facilmente indottrinabile dal marcketing da scambiare un gadget per un pc/notebook.
            appena gli è stata proposta una alternativa hanno
            cambiato.e senza rendersene conto ci hanno perso alla grande e seguito la moda del momento...tutto merito del marketing e della pubblicità che influenza speesso negativamente il comportamento delle masse.
            Se tutto questo lo vedete a 360° è
            comprensibile anche perché le persone abbiano un
            rigetto per metro, è diverso quindi non è il loro
            "windows".C'è anche un'altra questione,perchè dovrei passare ad un nuovo OS ogni 3 anni ? Che senso ha visto che neanche viene riscritto da zero ma ci si limita a modificare più o meno marcatamente quello precedente ?
            I discorsi di usabilità -e ci sono- su metro sono
            già da
            "esperti".Per i non esperti contano anche le abitudini e la paura di dover reimparare tutto da zero.
            Lo stesso ragionamento (da utente medio) imho lo
            subisce il mondo FOSS Libreoffice alternativa
            valida a word in ambito SoHo era diverso ma
            ugualmente "complicato/potente" Gdocs (per dirne
            uno) passa per essere semplice e
            immediato.Siamo sempre li,peccato che Gdocs sia una forte semplificazione di un office offline...può andare bene per un unso leggero e senza pretese,vai un pò oltre sbatti contro un muro.
            In realtà un esperto lo vede castrato (e
            potenzialmente lo è), ma solo perchè non
            comprende l'utenza media (non UTONTI ma UTENTI
            con necessità
            MEDIE).La domanda è perchè deve essere l'utente esperto a doversi adeguare all'utente medio ?Considerando che per utilizzare un classico pc nono occorre essere dei geni...
            Io sono un appassionato (non un professionista)
            di IT, ci vivo in mezzo agli utenti medi e agli
            utonti, il loro approccio alle cose segue (dalla
            mia esperienza) quello che vi ho esposto. può
            essere che è solo la mia
            esperienza.Che gli utonti incomincino a prendere più confidenza con quello che hanno tra le mani anzichè pretendere device per decerebrati ....

            La maggior parte delle persone sceglie il nb
            e

            poi magari lo attacca ad un monitor e
            tastiera

            esterni per lavorare meglio, che è un

            assurdo.

            Certo che è assurdo.Non è assurdo,per farlo significa che il suo utilizzo è già oltre quello comune.Se hai già un notebook e un giorno per un lavoro particolare hai necessità di un confronto,di porre più documenti su più di uno schermo collegarne un'altro ti facilità le cose...specie se devi tenere sott'occhio conteporaneamente più di una cosa.
          • Phronesis scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            Ciao.Estraggo dei pezzi perchè sul resto sono d'accordo.- Scritto da: Etype
            Non è che hanno dormito,hanno fatto quello che il
            mercato consumer ha sempre richiesto.Non lo so.Può essere come dici tu.Secondo me il mercato pc consumer è sempre stato poco vicino l'utenza, e abbia cercato sempre di intortarla.
            I netbook sono stati messi sul mercato per
            prendere quella fascia di untenti che non
            potevano permetteresi un notebook.Qui la penso diversamente.I netbook in realtà era esattamente quello che la gente voleva.O meglio per come erano pubblicizzati sembravano esattamente quello che cercavano.Un computer piccolo ed economico.Il netbook non ha subito evoluzioni ed è stato affossato per i risicati margini di guadagno e per la non prontezza di ms nel proporre un sistema adeguato (quello che poi fu seven starter) poiché voleva sbarazzarsi di xp. Visto che l'ultrabook ne è solo l'evoluzione elegante e "costosa" e con ampi margini di guadagno(anche se adesso chiamano tutti gli ultraportatili ultrabook)
            Il tablet cos'è ? di fatto un giocattolo,un
            gadget.Come ho detto a bertuccia io vedo il futuro consumer formato da pc (aio, nettop, notebook o ibridati)+smartphone. paradossalmente il tablet sarà a affiancato agli altri due solo da professionisti.Poi si vedrà, non ho la sfera di cristallo.
            Hanno sottovalutato i tablet perchè non pensavano
            che la massa fosse talmente scema e facilmente
            indottrinabile dal marcketing In questo caso permettimi di darti dell'ingenuo. :)La massa non dovrebbe essere facilmente indottrinabile dal marketing!?O_o e in quale realtà parallela :)Io non l'ho ancora trovato un settore dove la massa non venga costantemente e ripetutamente indottrinata.
            e senza rendersene conto ci hanno perso alla
            grande e seguito la moda del momento...tutto
            merito del marketing e della pubblicità che
            influenza speesso negativamente il comportamento
            delle
            masse.Esatto.La massa (ossia la gente non professionista in un settore) è in balia delle mode. se poi una cosa è anche effettivamente utile non passa è si trasforma da moda in utilità.
            Siamo sempre li,peccato che Gdocs sia una forte
            semplificazione di un office offline...può andare
            bene per un unso leggero e senza pretese,vai un
            pò oltre sbatti contro un
            muro.Io dicevo esattamente questo, ma la verità (ed è qui forse su cui discordiamo) e che spesso pochi arrivano fino a sbatterci il muso, perchè gli è sufficiente quella "potenza"..Prima quando cercavo di esporre questo concetto a qualcuno che conoscevo (ora mi sono un pò arreso) gli facevo usare abword/wordpad al posto di word.Mai nessuno che mi diceva che non gli era sufficiente.Ovviamente, come intuisci da te, chi non riconosce e distingue wordpad da word è un utente medio.
            La domanda è perchè deve essere l'utente esperto
            a doversi adeguare all'utente medio
            ?Non è cosi drastica.L'utente esperto non si adegua sopratutto se si avvicina al mondo open (solo perchè è un "mondo" che risente meno delle mode.)A volte subisce leggermente il mercato sui prezzi è vero ma onestamente se domani il 90% delle persone userà il tablet a me cambierà poco.Dobbiamo accettare che è giunto l'inevitabile momento imho dove l'informatica scienza deve separarsi dall'informatica di consumo.
            Se hai già un
            notebook e un giorno per un lavoro particolare
            hai necessità di un confronto,Non confondiamo però una necessità momentanea/circoscritta con una prassi errata.Una cosa è spostarsi con il notebook è attaccarlo ad un monitor o proiettore e un altra è prendere un device con delle caratteristiche e poi sfruttarlo in modo che vengano meno i vantaggi del formato.Ossia usare il nb come un fisso.Io almeno avevo capito che saverio_ve intendesse questo.Ciao.Bella discussione alla fine ;)
          • Etype scrive:
            Re: Il PC nel 2013
            - Scritto da: Phronesis
            Non lo so.
            Può essere come dici tu.
            Secondo me il mercato pc consumer è sempre stato
            poco vicino l'utenza, e abbia cercato sempre di
            intortarla.Perchè oggi il mercato consumer non intorta gli utenti con smartphone e tablet ?
            Qui la penso diversamente.
            I netbook in realtà era esattamente quello che la
            gente
            voleva.
            O meglio per come erano pubblicizzati sembravano
            esattamente quello che
            cercavano.
            Un computer piccolo ed economico.infatti era questa l'idea di fondo...con poco lo compravi e avevi un pc in casa e facilmente trasportabile da un luogo ad un altro.
            Il netbook non ha subito evoluzioni ed è stato
            affossato per i risicati margini di guadagno e
            per la non prontezza di ms nel proporre un
            sistema adeguato (quello che poi fu seven
            starter) poiché voleva sbarazzarsi di xp.Che evoluzione volevi fargli fare al netbook ?Si quella dei sistemi castrati alla Seven starter mi è sempre stata indigesta come soluzione,colpa di MS e dei produttori che non hanno supportato Linux come dovevano fare,altrimenti erano ancora disponibili.
            Visto che l'ultrabook ne è solo l'evoluzione
            elegante e "costosa" e con ampi margini di
            guadagno
            (anche se adesso chiamano tutti gli
            ultraportatili
            ultrabook)Si ma l'ultraook di oggi monta CPU della classe Ix,con una buona dote di Ram e con OS standard,non Atom 2Gb di ram e OS azzoppato.L'ultrabook non è l'evoluzione dei netbook ma la versione alleggerita in peso dei notebook e per un uso pò più professionale,una sorta di notebook modello B.
            Poi si vedrà, non ho la sfera di cristallo.Si vedrà cosa uscirà.
            In questo caso permettimi di darti dell'ingenuo.
            :)
            La massa non dovrebbe essere facilmente
            indottrinabile dal
            marketing!?Certo se ti vendono una biciletta affermando che sia una Mercedes..dovrebbe come minimo suonarti un campanello d'allarme,ma si sa la pubblicità e l'isteria annebbia la mente.
            O_o e in quale realtà parallela :)
            Io non l'ho ancora trovato un settore dove la
            massa non venga costantemente e ripetutamente
            indottrinata.E questo a mio parere è una cosa molto grave,significa che il mercato ci può rifilare di tutto e creare bisogni indotti totalmente inutili solo per far cassa e mungere le mucche.
            Esatto.
            La massa (ossia la gente non professionista in un
            settore) è in balia delle mode. se poi una cosa è
            anche effettivamente utile non passa è si
            trasforma da moda in
            utilità.forse volevi dire passa ?E se invece non fosse utile ma te lo facessero percepire come tale ?
            Io dicevo esattamente questo, ma la verità (ed è
            qui forse su cui discordiamo) e che spesso pochi
            arrivano fino a sbatterci il muso, perchè gli è
            sufficiente quella
            "potenza"..Da quel che ne so io molta gente non sa neanche cosa sia Gdocs o come arrivarci..
            Prima quando cercavo di esporre questo concetto a
            qualcuno che conoscevo (ora mi sono un pò arreso)
            gli facevo usare abword/wordpad al posto di
            word.
            Mai nessuno che mi diceva che non gli era
            sufficiente.Beh Abiword è già un Word semplificato,ma con più opzioni rispetto a wordpad.Se per esempio devi scrive una relazione un pochino complessa con il primo lo fai tranquillamente,con il secondo avrà un aspetto molto più spartano.
            L'utente esperto non si adegua sopratutto se si
            avvicina al mondo open (solo perchè è un "mondo"
            che risente meno delle
            mode.)
            A volte subisce leggermente il mercato sui prezzi
            è vero ma onestamente se domani il 90% delle
            persone userà il tablet a me cambierà
            poco.Sperando che con il tempo non si incomincino a produrre pc semplificati ...in quel caso cambia eccome.
            Dobbiamo accettare che è giunto l'inevitabile
            momento imho dove l'informatica scienza deve
            separarsi dall'informatica di
            consumo.Oh,ed è esattamente questo il punto che intendo io,sul quale non sono minimamente d'accordo...di fatto la considero un grosso passo indietro.Come chiedere ad un pilota di F1 di tornare a gareggiare con i kart e pretendere che sia soddisfatto.
            Non confondiamo però una necessità
            momentanea/circoscritta con una prassi
            errata.
            Una cosa è spostarsi con il notebook è attaccarlo
            ad un monitor o proiettore e un altra è prendere
            un device con delle caratteristiche e poi
            sfruttarlo in modo che vengano meno i vantaggi
            del
            formato.Se per questo sai quante volte vedo notebook perennemente attaccati a rete elettrica ? Di fatti lo usi come un fisso....
            Ossia usare il nb come un fisso.
            Io almeno avevo capito che saverio_ve intendesse
            questo.Schermo a parte,non che qualcuno te lo vieti,viene spesso scelto perchè facilmente trasportabile da una parte all'altra pur assolvendo alle funzioni base di un pc.
            Ciao.
            Bella discussione alla fine ;)Ciao ;)
    • Sisko212 scrive:
      Re: Il PC nel 2013
      ok... argomentazioni condivisibili anche se in parte dipendenti dalla tua realtà e/o esperienza che pur significativa è un caso su milioni di possibili... altre realtà posso avere necessità ed esigenze diverse.Non stò dicendo che per forza la virtualizzazione sia la panacea per tutto, ma sicuramente per chi fa del pc un uso, diciamo, normale e di office automation, non è sempre necessario un pc fisico.Il mondo è bello perchè è vario... e gli estremisimi, sopratutto se conditi con un linguaggio colorito come il tuo, non è che aiutino a far luce... sembrano solo un modo molto simile ai politicanti di oggi che devono gridare per affermare le loro idee o convinzioni (solo loro appunto)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Il PC nel 2013
        - Scritto da: Sisko212
        ok... argomentazioni condivisibili anche se in
        parte dipendenti dalla tua realtà e/o esperienza
        che pur significativa è un caso su milioni di
        possibili... altre realtà posso avere necessità
        ed esigenze
        diverse.Guarda che le mie non sono esigenze particolari, come modesto operatore desidererei semplicemente che i tempi di latenza fra un imput ed il successivo fossero paragonabili a quelle di un programma che gira in locale o poco peggiori, non che i lag fra un imput ed il successivo possano arrivare a dei minuti!
        Non stò dicendo che per forza la virtualizzazione
        sia la panacea per tutto, ma sicuramente per chi
        fa del pc un uso, diciamo, normale e di office
        automation, non è sempre necessario un pc
        fisico.Hai letto quanto ti ho scritto? Il mio sistema è paragonabile ad un office automation, anzi anche di meno visto che si tratta di imput meramente testuali, nonostante ciò i tempi di attesa fra un imput e il successivo possono superare il minuto, puoi andare incontro a disconnessioni improvvise da parte del server con necessità di reimmettere i dati.... ah nota bene che si tratta di dati magari non riottenibili se non rivisitando il paziente!
        Il mondo è bello perchè è vario... e gli
        estremisimi, sopratutto se conditi con un
        linguaggio colorito come il tuo, non è che
        aiutino a far luce... sembrano solo un modo molto
        simile ai politicanti di oggi che devono gridare
        per affermare le loro idee o convinzioni (solo
        loro
        appunto)Linguaggio colorito? Estremismi?O le cose funzionano o non funzionano!Inutile celebrale le virtù del cloud computing o dell'uso dei server se poi il tutto si traduce in disservizi e perdita di dati
        • saverio_ve scrive:
          Re: Il PC nel 2013
          comunque si scrive <b
          input </b
          (non hai nemmeno un correttore grammaticale?).Qui non si tratta di correggere un congiuntivo o un errore di battitura, qui si tratta di abc dell'informatica!Di cosa stiamo parlando?Aggiunto:Se hai questi problemi è perché stai lavorando su un infrastruttura di rete fatta con i piedi con un software fatto con i piedi.Se stiamo parlando di appalti pubblici... ahimè è normale.Per un'utenza aziendale privata la gestione di database portata su cloud presenta praticamente solo vantaggi.Mi spiego:Partendo dal presupposto che ci si interfaccia sempre con un database centralizzato (altrimenti a che serve?), un software front end in locale deve essere installato e aggiornato (mentre un'interfaccia cloud lo è sempre) e può più facilmente risentire di problemi legati al client (virus, hardware sottodimensionato, disco pieno ecc.)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 dicembre 2013 09.09----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 dicembre 2013 09.11-----------------------------------------------------------
  • Skywalker scrive:
    Tempo e varietà
    Mi sembra di sentire le Major cinematografiche, che si lamentano che la gente non va più al cinema come una volta. Ma amori miei, i "polli da spennare" sempre 24 ore al giorno anno: una volta o stavano a casa a giocare a carte o andavano al Cinema. Oggi un po' di console, un po' di tv, un po' di viaggi all'estero, un po' di gite in auto, un po' di happy hour, un po' di facebook, un po' di twitter, un po' di youtube, un po' di news, un po' di ristorante cinese, un po' di assemblee di condominio, un po' di consigli di classe dei figli, e, vista la crisi, molto più lavoro per chi ce l'ha e molti meno soldi per tutti... quanto tempo rimane per andare al Cinema?Per i General Purpouse Personal Computer è lo stesso: una volta per andare vedere gli orari dei treni su Internet, scrivere in un forum, leggere le ricette, guardare un filmato, progettare una linea in CAD/CAM, giocare, stampare le foto, ascoltare un MP3, sempre un PC si usava.Oggi se voglio videogiocare accendo una console (ce n'è per tutti i prezzi e tutti i gusti), se devo guardare un filmato infilo la chiavetta USB direttamente nel televisore, per consultare l'orario dei treni c'è una app apposita per smartphone, per leggere le ricette e scrivere su un forum un tablet è spettacolare, per ascoltare un MP3 un lettore MP3 sta nel taschino e ci vai pure a correre, per stampare o guardare le foto lo fai direttamente dalla macchina fotografica.Solo per progettare la linea in CAD/CAM il PC è quasi indispensabile.Per il resto un PC è "comodo" come "interfaccia" di tutti i vari apparati specifici. Ma per quello un PC di 6 anni fa con Windows XP è più che sufficiente. E se dismettono XP, per le volte che lo uso ci installo sopra una Ubuntu Linux ma non cambio il PC. Anche perché il PC di 5 anni fa, disabilitati i Frizzi e Lazzi, aveva già una potenza che eccedeva il 99,9% delle mie necessità. Ed io sono uno che fa calcolo numerico...Forse non si sono resi conto che vendono anche meno automobili...
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Tempo e varietà
      - Scritto da: Skywalker
      Mi sembra di sentire le Major cinematografiche,
      che si lamentano che la gente non va più al
      cinema come una volta. Ma amori miei, i "polli da
      spennare" sempre 24 ore al giorno anno: una volta
      o stavano a casa a giocare a carte o andavano al
      Cinema. Oggi un po' di console, un po' di tv, un
      po' di viaggi all'estero, un po' di gite in auto,
      un po' di happy hour, un po' di facebook, un po'
      di twitter, un po' di youtube, un po' di news, un
      po' di ristorante cinese, un po' di assemblee di
      condominio, un po' di consigli di classe dei
      figli, e, vista la crisi, molto più lavoro per
      chi ce l'ha e molti meno soldi per tutti...
      quanto tempo rimane per andare al
      Cinema?

      Per i General Purpouse Personal Computer è lo
      stesso: una volta per andare vedere gli orari dei
      treni su Internet, scrivere in un forum, leggere
      le ricette, guardare un filmato, progettare una
      linea in CAD/CAM, giocare, stampare le foto,
      ascoltare un MP3, sempre un PC si
      usava.

      Oggi se voglio videogiocare accendo una console
      (ce n'è per tutti i prezzi e tutti i gusti), se
      devo guardare un filmato infilo la chiavetta USB
      direttamente nel televisore, per consultare
      l'orario dei treni c'è una app apposita per
      smartphone, per leggere le ricette e scrivere su
      un forum un tablet è spettacolare, per ascoltare
      un MP3 un lettore MP3 sta nel taschino e ci vai
      pure a correre, per stampare o guardare le foto
      lo fai direttamente dalla macchina
      fotografica.

      Solo per progettare la linea in CAD/CAM il PC è
      quasi
      indispensabile.

      Per il resto un PC è "comodo" come "interfaccia"
      di tutti i vari apparati specifici. Ma per quello
      un PC di 6 anni fa con Windows XP è più che
      sufficiente. E se dismettono XP, per le volte che
      lo uso ci installo sopra una Ubuntu Linux ma non
      cambio il PC. Anche perché il PC di 5 anni fa,
      disabilitati i Frizzi e Lazzi, aveva già una
      potenza che eccedeva il 99,9% delle mie
      necessità. Ed io sono uno che fa calcolo
      numerico...

      Forse non si sono resi conto che vendono anche
      meno
      automobili......come non quotarti...specie per la parte di ubentu!
      • Joshthemajor scrive:
        Re: Tempo e varietà
        Infatti è questo che non capisco, io con smartphone e pc ho eliminato: televisione, console, player mp3, macchina fotografica.A parte la qualità superiore di una macchina fotografica, io ci vedo un risparmio, ma tutto il resto lo faccio meglio con il piccì.
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Tempo e varietà
          Certe compatte fanno foto migliori degli smartphone e costano un quarto, ovviamente parlando di uno strumento che deve fare UNA SOLA COSA.PS: sto continuo dire che per giocare ci sono le console, mi fa leggermente sorridere: Le console ci stanno da decenni, ma il PC gaming non ha mai sofferto, salvo alcuni periodi, eventuali crisi.Anzi, in questo ultimo periodo sta vivendo un bel periodo.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Tempo e varietà
            - Scritto da: Sg@bbio
            Certe compatte fanno foto migliori degli
            smartphone e costano un quarto, ovviamente
            parlando di uno strumento che deve fare UNA SOLA
            COSA.

            PS: sto continuo dire che per giocare ci sono le
            console, mi fa leggermente sorridere: Le console
            ci stanno da decenni, ma il PC gaming non ha mai
            sofferto, salvo alcuni periodi, eventuali
            crisi.
            Anzi, in questo ultimo periodo sta vivendo un bel
            periodo.Il mercato del pc gaming vive sulle spalle del mercato console, i titoli con produzioni costose sono solo dei porting della versione console.Se ci si basasse sugli incassi delle versioni PC le software house avrebbero già chiuso tutte.Se valve ha deciso di produrre una console... un motivo ci sarà...
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Tempo e varietà
            - Scritto da: saverio_ve

            Il mercato del pc gaming vive sulle spalle del
            mercato console, i titoli con produzioni costose
            sono solo dei porting della versione
            console.Balle e luoghi comuni: Questa situazione sta svanendo negli ultimi anni, basti pensare alle contro parte su pc di certi giochi, che escono magari qualche mese dopo, dove si sfrutta quel che il pc mette a disposizione.
            Se ci si basasse sugli incassi delle versioni PC
            le software house avrebbero già chiuso
            tutte.Altre balle, considerando che ci sta gente che sviluppa unicamente per console e vive lo stesso.
            Se valve ha deciso di produrre una console... un
            motivo ci
            sarà...Che non è una console.
        • Skywalker scrive:
          Re: Tempo e varietà
          - Scritto da: Joshthemajor
          Infatti è questo che non capisco, io con
          smartphone e pc ho eliminato: televisione,
          console, player mp3, macchina
          fotografica.La televisione l'ho eliminata anch'io e superata la fase di disintossicazione nemmeno più mi manca.Per il resto, anch'io ero partito come te, ma a volte sono comodi.Lo smartphone è una filosofia: è un minitablet e come tale è molto versatile, ma ha il grosso difetto di consumare tanto.Per uno smemorato come me, un "coso" che se mi dimentico di metterlo sotto carica la sera il giorno dopo mi lascerà a piedi è molto scomodo.Per quelli come me meglio un telefono che basta che mi ricordi di ricaricarlo una volta ogni 20 giorni. Ed il mio telefono legge tranquillamente gli MP3, ma ho comunque una chiavetta USB con lettore incorporato a parte perché, come diceva mio fratello:"Se faccio una telefonata e resto senza batteria per ascoltare musica, mi scoccia. Ma se per ascoltare musica resto senza batteria per fare una telefonata, mi scoccia molto di più". Costo totale dei due sotto gli 80 Euro.Gli smartphone sono ormai delle belle macchine fotografiche, ed anche il mio telefono ha una discreta fotocamera integrata. Ma non ho ancora visto smartphone con zoom ottici: con 150 Euro invece trovi buone fotocamere con discreti gruppi ottici. Inoltre la mia fotocamera usa normali batterie NiMh ricaricabili: quando si scaricano ne tiro fuori altre due cariche e riparto. Con poche decine di euro mi riempo lo zaino di batterie di ricambio cariche per una intera settimana.Ed ogni volta che uso uno di questi oggetti, uso un po' meno il PC, che se non dovessi fare pesantemente transcodifica video e montaggio video in tempo reale, probabilmente sarebbe ancora lo stesso di 6 anni fa, solo con Ubuntu affiancato ad XP, che ora è usato da mia moglie.Si può fare tutto con un PC* (non a caso definito "General Purpose"), ma ci sono anche tanti ammennicoli che consentono di rendere meno problematico il fatto che non sia l'ultimo modello. E questo da solo spiega buona parte della flessione complessiva del mercato PC. L'altra parte la spiega la crisi economica mondiale, per la quale si vendono anche meno automobili, meno carne, meno aerei e così via.- Scritto da: Joshthemajor
          A parte la qualità superiore di una macchina
          fotografica, io ci vedo un risparmio, ma tutto il
          resto lo faccio meglio con il
          piccì.* In buona parte si. Anche se è piuttosto scomodo ascoltare musica mentre fai jogging con un PC... ;-) Ed anche un S3 sballonzola mica male. :-)
  • Anonimo Codardo scrive:
    Ovvio
    Viviamo in una societa' in cui la gente passa il tempo a guardare video di gattini o a pubblicare le foto dei propri piedi in spiagga.Per fare cio' non serve un PC, va benissimo un iPad.
    • Etype scrive:
      Re: Ovvio
      - Scritto da: Anonimo Codardo
      Viviamo in una societa' in cui la gente passa il
      tempo a guardare video di gattini o a pubblicare
      le foto dei propri piedi in
      spiagga.
      Per fare cio' non serve un PC, va benissimo un
      iPad.E questa sarebbe l'informatica ?
      • Skywalker scrive:
        Re: Ovvio
        No, ovviamente. E' elettronica di consumo.Ma stiamo parlando di "vendita di PC in crescita", quindi di Microeconomia/Gestione Aziendale, mica di come programmare efficacemente un PC per fare in modo che faccia quello che vuoi, indi informatica, e/o progettare hardware che possa essere programmato per ottenere quello che vuoi, indi elettronica.Mica sono preoccupati perché sono programmati male, bucati ed inefficienti. Sono preoccupati perché non riescono a venderli.
        • Etype scrive:
          Re: Ovvio
          - Scritto da: Skywalker
          No, ovviamente.
          E' elettronica di consumo.E hai detto bene,per loro è un prolema perchè ovviamente loro si reggono su questo.Per un produttore è molto più conveniente sfornare tablet a gogo che dopo 4-5 anni getti (o anche prima se ti cade dalla mano,se hai un guasto,ecc).Un pc no,dopo 4-5 anni non vai a ricomprartelo e ti può durare anche più di 10 anni e sicuramente ci farai molte più cose di un tablet.
          Mica sono preoccupati perché sono programmati
          male, bucati ed inefficienti. Sono preoccupati
          perché non riescono a
          venderli.E neanche c'è la preoccupazione del perchè sono programamti male,bucati ed inefficienti....sarà un ulteriore scusa per portare l'utente a comprare il nuovo.Certo che sono preoccupati delle vendite,loro campano di quello,così come il produttore che sforna TV LCD...mica incamera denaro perchè rilascia un nuovo firmaware.Oltretutto bisogna anche chiedersi se tali TV non siano fatte per durare 5-6 anni e poi da buttare al primo guasto in modo da indurre il cliente a comprarne un'altra.
          • purtroppo scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Skywalker

            No, ovviamente.

            E' elettronica di consumo.

            E hai detto bene,per loro è un prolema perchè
            ovviamente loro si reggono su
            questo.
            Per un produttore è molto più conveniente
            sfornare tablet a gogo che dopo 4-5 anni getti (o
            anche prima se ti cade dalla mano,se hai un
            guasto,ecc).
            Un pc no,dopo 4-5 anni non vai a ricomprartelo e
            ti può durare anche più di 10 anni e sicuramente
            ci farai molte più cose di un
            tablet.


            Mica sono preoccupati perché sono programmati

            male, bucati ed inefficienti. Sono preoccupati

            perché non riescono a

            venderli.

            E neanche c'è la preoccupazione del perchè sono
            programamti male,bucati ed inefficienti....sarà
            un ulteriore scusa per portare l'utente a
            comprare il nuovo.Certo che sono preoccupati
            delle vendite,loro campano di quello,così come il
            produttore che sforna TV LCD...mica incamera
            denaro perchè rilascia un nuovo
            firmaware.Oltretutto bisogna anche chiedersi se
            tali TV non siano fatte per durare 5-6 anni e poi
            da buttare al primo guasto in modo da indurre il
            cliente a comprarne
            un'altra.D'accordo con tutti voi ma purtroppo questo significherà che i prezzi dei pc aumenteranno, perché se ne produrranno meno e ci sarà minore offerta.Inoltre dimentichiamoci di CPU o GPU sempre più potenti: a che pro investire miliardi di dollari in ricerca e sviluppo se non si ha un ritorno economico?Si forse non serve tutta questa potenza per scrivere una lettera, però ci sono ambiti in cui questa potenza è utilizzata, vedi i giochi ad esempio: il livello grafico dei giochi di oggi non è minimamente paragonabile a quello di 10 anni fa (o anche 5). Probabilmente ce ne sono anche altri, mi viene in mente il transcoding video che mi fa perdere sempre un sacco di tempo.Oggi le nuove console beneficiano dello sviluppo dei personal computer (AMD) e nonostante questo nascono già obsolete rispetto ai PC. Un domani, quando non ci saranno più i computer tradizionali a trainare, che aborti usciranno?non sono sicuro che il futuro che ci attende sia roseo.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: purtroppo
            D'accordo con tutti voi ma purtroppo questo
            significherà che i prezzi dei pc aumenteranno,
            perché se ne produrranno meno e ci sarà minore
            offerta.Certo,ma i fan dei tablet sono felicissimi perchè a loro basta giochicchiare su una piccola tavoletta e li fai contenti.
            Inoltre dimentichiamoci di CPU o GPU sempre più
            potenti: a che pro investire miliardi di dollari
            in ricerca e sviluppo se non si ha un ritorno
            economico?infatti rallenteranno il ritmo
            Si forse non serve tutta questa potenza per
            scrivere una lettera, però ci sono ambiti in cui
            questa potenza è utilizzata, vedi i giochi ad
            esempio: il livello grafico dei giochi di oggi
            non è minimamente paragonabile a quello di 10
            anni fa (o anche 5). Probabilmente ce ne sono
            anche altri, mi viene in mente il transcoding
            video che mi fa perdere sempre un sacco di
            tempo.L'importante è avere un sistema efficiente dove quando scrivi una lettera ti consuma solo un minimo,quando ti serve invece la potenza bruta ce l'hai li a disposizione.Come hai detto giustamente tu ci sono alcuni ambiti dove il tablet non ha senso tipo gaming ad livello (poi su un 10" per favore) e il transcoding...All'inizio avevamo più strumenti separati tra loro e si è passati a radunarli tutti sotto il PC,ora vogliamo tornare indietro ?
            Oggi le nuove console beneficiano dello sviluppo
            dei personal computer (AMD) e nonostante questo
            nascono già obsolete rispetto ai PC. Un domani,
            quando non ci saranno più i computer tradizionali
            a trainare, che aborti
            usciranno?comprensibile,faccio notare che tu con un buon pc non hai bisogno di una consolle per giocare a quel livello.Con una consolle però non ci puoi fare le cose di un pc.
            non sono sicuro che il futuro che ci attende sia
            roseo.Se mettiamo in mano il futuro a persone convinte che un tablet ti sostituisce il pc,Dio ce ne scampi.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio


            comprensibile,faccio notare che tu con un buon pc
            non hai bisogno di una consolle per giocare a
            quel livello.Con una consolle però non ci puoi
            fare le cose di un
            pc.
            E le esclusive per console che su PC non ci sono e non ci saranno mai?

            non sono sicuro che il futuro che ci attende sia

            roseo.

            Se mettiamo in mano il futuro a persone convinte
            che un tablet ti sostituisce il pc,Dio ce ne
            scampi.Già. In un futuro ci saremo noi con i PC (meglio chiamarle workstation, termine più corretto) che avranno la potenza bruta e noi avremo la potenza bruta economica per comprarle. Poi ci saranno gli altri che avranno i tablet, i smartphone, i smartwatch, le smartTV, i glass e qualunque orpello più o meno attinente.Chi sarà nella terra di mezzo sarà inutile perché ne carne e ne pesce e quindi via allegramente a zappare.E finalmente tutto sarà più bello, più ordinato e sopratutto ciao Etype.Ti ci vedo bene a guidare un bel trattore.Piccolo però, che non si sa mai....
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix



            comprensibile,faccio notare che tu con un
            buon
            pc

            non hai bisogno di una consolle per giocare a

            quel livello.Con una consolle però non ci
            puoi

            fare le cose di un

            pc.


            E le esclusive per console che su PC non ci sono
            e non ci saranno
            mai?



            non sono sicuro che il futuro che ci
            attende
            sia


            roseo.



            Se mettiamo in mano il futuro a persone
            convinte

            che un tablet ti sostituisce il pc,Dio ce ne

            scampi.

            Già.
            In un futuro ci saremo noi con i PC (meglio
            chiamarle workstation, termine più corretto) che
            avranno la potenza bruta e noi avremo la potenza
            bruta economica per comprarle.


            Poi ci saranno gli altri che avranno i tablet, i
            smartphone, i smartwatch, le smartTV, i glass e
            qualunque orpello più o meno
            attinente.

            Chi sarà nella terra di mezzo sarà inutile perché
            ne carne e ne pesce e quindi via allegramente a
            zappare.

            E finalmente tutto sarà più bello, più ordinato e
            sopratutto ciao
            Etype.
            Ti ci vedo bene a guidare un bel trattore.

            Piccolo però, che non si sa mai....Credo che sarà più probabile workstation/notebook per la creazione di servizi/contenuti, e una massa interminabile di persone con device per la sola fruizione (o in gran parte).Il prezzo delle workstation non dovrebbe alzarsi di molto visto che ormai il costo dell'elettronica cruda è comunque crollato da anni.Sicuramente neanch'io la vedo così rosea. Arrivare ad uno spartiacque così delineato secondo me è culturalmente deleterio.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio



            Credo che sarà più probabile workstation/notebook
            per la creazione di servizi/contenuti, e una
            massa interminabile di persone con device per la
            sola fruizione (o in gran
            parte).
            Il prezzo delle workstation non dovrebbe alzarsi
            di molto visto che ormai il costo
            dell'elettronica cruda è comunque crollato da
            anni.
            Sbagliato.Io HP, Apple, Lenovo, chitipare se devo fare una workstation per un quantitativo minimo di 50.000 pezzi ha un prezzo di vendita, se ne faccio 500 mi spiace ma sono dolori.Tu non hai vissuto il periodo degli Apple Mac II fx e delle workstation SGI. Io si, c'ero e so benissimo dove si va a parare.
            Sicuramente neanch'io la vedo così rosea.
            Arrivare ad uno spartiacque così delineato
            secondo me è culturalmente
            deleterio.Lascia perdere la cultura. Il popolo deve usare l'informatica come strumento, come il tennista fa con la racchetta e il meccanico con il cacciavite.Starà a noi, professionisti, costruire gli attrezzi / strumenti per loro.E li finalmente si vedrà chi è il più bravo.Ed è solo ora.E anche passata.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix





            Credo che sarà più probabile
            workstation/notebook

            per la creazione di servizi/contenuti, e una

            massa interminabile di persone con device
            per
            la

            sola fruizione (o in gran

            parte).

            Il prezzo delle workstation non dovrebbe
            alzarsi

            di molto visto che ormai il costo

            dell'elettronica cruda è comunque crollato da

            anni.



            Sbagliato.
            Io HP, Apple, Lenovo, chitipare se devo fare una
            workstation per un quantitativo minimo di 50.000
            pezzi ha un prezzo di vendita, se ne faccio 500
            mi spiace ma sono
            dolori.
            Tu non hai vissuto il periodo degli Apple Mac II
            fx e delle workstation SGI. Io si, c'ero e so
            benissimo dove si va a
            parare.Stai parlando di quotazioni a volume, che naturalmente variano di diversi gradi di magnitudo il costo degli integrati e della produzione industriale.Tuttavia non credo minimamente torneremo a trenta anni fa dove un computer aziendale costava più di dieci milioni di lire e un'importante espansione di ram la metà di un'utilitaria.Sia perché ormai la componentistica è riutilizzata in tutti i settori elettronici (grossi stock a livello di distribuzione), sia per il costo di produzione industriale che grazie all'avanzata tecnologica si è abbassato notevolmente. L'embedded (molti meno pezzi rispetto ai comuni pc), generalmente progettato in casa, non costa svariate migliaia di euro.La stampa di un buon pcb a quattro strati, per 500 e 50.000 pezzi, in differenza incide al massimo un paio di mila euro di costo macchina (con più strati la differenza non cambia di tanto).Gran parte della componentistica montata nei notebook - che saranno sempre richiesti a grandi volumi per il settore business - sarà comunque riutilizzata nei desktop. Idem per i monitor, dove cambia il taglio ma la tecnologia impiegata è sempre la stessa.Poi c'è il discorso software da non prendere assolutamente sottogamba. Con l'aumento di potenza di calcolo hardware è stato possibile delegare tantissimo al software, con ovvio costo molto più contenuto (ricordi il costo dell'elettronica richiesta un tempo per la composizione musicale? oggi le cose sono _notevolmente_ cambiate).Inoltre, nel momento in cui la potenza di calcolo diventa più costosa, si torna a ottimizzare il software - possibilità non da poco e sai bene con quali risultati.Chiaro che qualche cambiamento radicale lo vedremo sicuramente, ma fortunatamente ho il sentore che la creazione informatica resterà a portata di molti, e non solo a coloro che possono spendere (qui sì, sarebbe come barare ;)).

            Sicuramente neanch'io la vedo così rosea.

            Arrivare ad uno spartiacque così delineato

            secondo me è culturalmente

            deleterio.

            Lascia perdere la cultura. Il popolo deve usare
            l'informatica come strumento, come il tennista fa
            con la racchetta e il meccanico con il
            cacciavite.
            Starà a noi, professionisti, costruire gli
            attrezzi / strumenti per
            loro.Non sono affatto d'accordo.Considerare l'utenza soltanto come vacche da mungere (meri fruitori di contenuti) avvia la speculazione e progredisce tendenzialmente verso direzioni di marketing ben precise.Sinceramente non mi fa affatto schifo fornire più features, invogliare l'utente a creare oltre che fruire, e magari dopo un anno scoprire che quelle funzionalità collaterali hanno creato un paio di posti di lavoro in più.Come non mi fa affatto schifo vedere mia moglie, un tempo utonta della peggior specie abituata a quei due/tre gestionali aziendali, riuscire oggi ad organizzare tutto il planning di spesa famigliare usando software di calcolo con regole tra più fogli. E giusto perché nel frattempo c'era chi le consigliava "puoi fare così", "esiste anche questa possibilità". Naturalmente mia moglie ormai ha più bisogno di un notebook che di un tablet.
            E li finalmente si vedrà chi è il più bravo.

            Ed è solo ora.

            E anche passata.Il più bravo, tra chi?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2013 11.26-----------------------------------------------------------
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Albedo 0,9
            - Scritto da: maxsix








            Credo che sarà più probabile

            workstation/notebook


            per la creazione di servizi/contenuti,
            e
            una


            massa interminabile di persone con
            device

            per

            la


            sola fruizione (o in gran


            parte).


            Il prezzo delle workstation non dovrebbe

            alzarsi


            di molto visto che ormai il costo


            dell'elettronica cruda è comunque
            crollato
            da


            anni.






            Sbagliato.

            Io HP, Apple, Lenovo, chitipare se devo fare
            una

            workstation per un quantitativo minimo di
            50.000

            pezzi ha un prezzo di vendita, se ne faccio
            500

            mi spiace ma sono

            dolori.

            Tu non hai vissuto il periodo degli Apple
            Mac
            II

            fx e delle workstation SGI. Io si, c'ero e so

            benissimo dove si va a

            parare.

            Stai parlando di quotazioni a volume, che
            naturalmente variano di diversi gradi di
            magnitudo il costo degli integrati e della
            produzione
            industriale.
            Tuttavia non credo minimamente torneremo a trenta
            anni fa dove un computer aziendale costava più di
            dieci milioni di lire e un'importante espansione
            di ram la metà di
            un'utilitaria.Sbagli.Il tuo discorso vale se gli investimenti in R&D si bloccano. Quindi tecnologicamente ci si ferma e si continua a produrre in quantità inferiori a tecnologia attuale.Ma essendo che l'avanzamento tecnologico è ineludibile qualcuno dovrà pur pagare.Quindi o gli investimenti vengono spalmati sulla grossa quantità oppure questi incideranno pesantemente sulla piccola.Ci vuole niente.
            Sia perché ormai la componentistica è
            riutilizzata in tutti i settori elettronici
            (grossi stock a livello di distribuzione), sia
            per il costo di produzione industriale che grazie
            all'avanzata tecnologica si è abbassato
            notevolmente.
            Su questo non sono per niente d'accordo, vedi su.Se tu mi dici che grazie a questo la tecnologia sulle workstation subirà un freno, si su questo sono concorde.

            L'embedded (molti meno pezzi rispetto ai comuni
            pc), generalmente progettato in casa, non costa
            svariate migliaia di
            euro.
            La stampa di un buon pcb a quattro strati, per
            500 e 50.000 pezzi, in differenza incide al
            massimo un paio di mila euro di costo macchina
            (con più strati la differenza non cambia di
            tanto).A parità di componente e ciclo produttivo. Ma se questi cambiano per avanzamento tecnologico, sei fregato.Da qualche parte il costo sostenuto deve essere riversato.
            Gran parte della componentistica montata nei
            notebook - che saranno sempre richiesti a grandi
            volumi per il settore business - sarà comunque
            riutilizzata nei desktop. Idem per i monitor,
            dove cambia il taglio ma la tecnologia impiegata
            è sempre la
            stessa.
            Oggi.Domani?
            Poi c'è il discorso software da non prendere
            assolutamente sottogamba. Con l'aumento di
            potenza di calcolo hardware è stato possibile
            delegare tantissimo al software, con ovvio costo
            molto più contenuto (ricordi il costo
            dell'elettronica richiesta un tempo per la
            composizione musicale? oggi le cose sono
            _notevolmente_
            cambiate).
            Inoltre, nel momento in cui la potenza di calcolo
            diventa più costosa, si torna a ottimizzare il
            software - possibilità non da poco e sai bene con
            quali
            risultati.
            Sul software ci sarà la vera guerra.E sul software per il popolame ce ne sarà ancora di più.Ovviamente non parlo del software cantinaro, che invero in questa logica sarà destinato all'estinzione, ma parlo di software a pagamento.Attento che non ho detto chi paga eh ;)
            Chiaro che qualche cambiamento radicale lo
            vedremo sicuramente, ma fortunatamente ho il
            sentore che la creazione informatica resterà a
            portata di molti, e non solo a coloro che possono
            spendere (qui sì, sarebbe come barare
            ;)).
            L'informatica per le masse = utilizzatori.E come utilizzatore devono fruire e non gli riguarda il come avviene.



            Sicuramente neanch'io la vedo così
            rosea.


            Arrivare ad uno spartiacque così
            delineato


            secondo me è culturalmente


            deleterio.



            Lascia perdere la cultura. Il popolo deve
            usare

            l'informatica come strumento, come il
            tennista
            fa

            con la racchetta e il meccanico con il

            cacciavite.

            Starà a noi, professionisti, costruire gli

            attrezzi / strumenti per

            loro.

            Non sono affatto d'accordo.
            Considerare l'utenza soltanto come vacche da
            mungere (meri fruitori di contenuti) avvia la
            speculazione e progredisce tendenzialmente verso
            direzioni di marketing ben
            precise.E queste sono.Questo vuole la gente comune con non gliene fotte di meno di Windows, Apple, Linux e Android.La gente vuole che vengano rispettate le 5 W fondamentali.Basta, punto, stop.Siamo noi dall'altro lato che dovremo spezzarci la schiena perché ciò accada.E saremo pagati per questo, e i più bravi lo saranno anche di più.
            Sinceramente non mi fa affatto schifo fornire più
            features, invogliare l'utente a creare oltre che
            fruire, e magari dopo un anno scoprire che quelle
            funzionalità collaterali hanno creato un paio di
            posti di lavoro in
            più.Non confondere il mezzo con il risultato.Loro vogliono il risultato, con o senza interazione a seconda della richiesta.Noi dobbiamo fornire i mezzi.Tutto quello che sta nel mentre sparirà.
            Come non mi fa affatto schifo vedere mia moglie,
            un tempo utonta della peggior specie abituata a
            quei due/tre gestionali aziendali, riuscire oggi
            ad organizzare tutto il planning di spesa
            famigliare usando software di calcolo con regole
            tra più fogli. E giusto perché nel frattempo
            c'era chi le consigliava "puoi fare così",
            "esiste anche questa possibilità". Naturalmente
            mia moglie ormai ha più bisogno di un notebook
            che di un tablet.
            Continui a confondere il mezzo con il risultato.Noi saremo quelli che creeranno l'excel di turno o l'app dedicata.Saranno i consumatori che sceglieranno ciò che più fa per loro.Ciò non toglie che il PC come concetto di computer personale cassone, tastiera e monitor con il suo cugino portatile sparirà. O meglio, sta già scomparendo.I numeri di IDG e altri, e non da oggi, dicono questo e far finta di niente è come essere gli asini con i paraocchi.



            E li finalmente si vedrà chi è il più bravo.



            Ed è solo ora.



            E anche passata.

            Il più bravo, tra chi?Il più bravo tra chi saprà interpretare le varie esigenze creando il cacciavite giusto (hardware o software) adatto.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Sbagli.
            Il tuo discorso vale se gli investimenti in R&D
            si bloccano. Quindi tecnologicamente ci si ferma
            e si continua a produrre in quantità inferiori a
            tecnologia
            attuale.Infatti secondo me andrà in parte così.Tutta la corsa al MHz che abbiamo subito in positivo e in negativo, ci sarebbe ugualmente stata - con lo stesso ritmo - senza tutta quella gran richiesta commerciale in ambito consumer?
            Ma essendo che l'avanzamento tecnologico è
            ineludibile qualcuno dovrà pur
            pagare.
            Quindi o gli investimenti vengono spalmati sulla
            grossa quantità oppure questi incideranno
            pesantemente sulla
            piccola.

            Ci vuole niente.E questa e l'altra parte che mi aspetto accadrà nel medio-lungo periodo.

            L'embedded (molti meno pezzi rispetto ai
            comuni

            pc), generalmente progettato in casa, non
            costa

            svariate migliaia di

            euro.

            La stampa di un buon pcb a quattro strati,
            per

            500 e 50.000 pezzi, in differenza incide al

            massimo un paio di mila euro di costo
            macchina

            (con più strati la differenza non cambia di

            tanto).

            A parità di componente e ciclo produttivo. Ma se
            questi cambiano per avanzamento tecnologico, sei
            fregato.
            Da qualche parte il costo sostenuto deve essere
            riversato.Considerando che in elettronica il costo maggiore lo produce il componente integrato, e al 90% la componentistica si riutilizza praticamente in tutti i settori, di molto specifico nei PC rimane fuori CPU e poco altro.Aspettiamoci sicuramente un'impennata di queste parti altamente specifiche.
            Sul software ci sarà la vera guerra.
            E sul software per il popolame ce ne sarà ancora
            di
            più.

            Ovviamente non parlo del software cantinaro, che
            invero in questa logica sarà destinato
            all'estinzione, ma parlo di software a
            pagamento.
            Attento che non ho detto chi paga eh ;)Considero più che altro un elemento: se l'hardware ad alte prestazioni schizza di prezzo, molti programmatori si ritroveranno a lavorare con quanto loro accessibile, ovvero con macchine di "medie" prestazioni.Cantinari o meno, l'ottimizzazione e il buon codice potrebbe tornare di moda più di quanto immaginiamo.Non quoto tutto il resto, in effetti mi trovi d'accordo.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio


            Considero più che altro un elemento: se
            l'hardware ad alte prestazioni schizza di prezzo,
            molti programmatori si ritroveranno a lavorare
            con quanto loro accessibile, ovvero con macchine
            di "medie"
            prestazioni.E qui che non mi trovi d'accordo.Nel senso che l'hardware ad alte prestazioni schizzerà e sarà condizione sine qua non.L'hardware medio / basso scomparirà.Ed è il nocciolo della questione.Chi oggi incamererà risorse economiche per il futuro potrà continuare chi non lo farà sarà relegato al trattore.Perché per fare lo sviluppatore con la S maiuscola bisognerà avere risorse con la R maiuscola.
            Cantinari o meno, l'ottimizzazione e il buon
            codice potrebbe tornare di moda più di quanto
            immaginiamo.
            I cantinari sono in via di estinzione in quanto i ferri da loro amati sono su quella strada.O trovano un altro modo oppure tanti saluti.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix



            Considero più che altro un elemento: se

            l'hardware ad alte prestazioni schizza di
            prezzo,

            molti programmatori si ritroveranno a
            lavorare

            con quanto loro accessibile, ovvero con
            macchine

            di "medie"

            prestazioni.

            E qui che non mi trovi d'accordo.
            Nel senso che l'hardware ad alte prestazioni
            schizzerà e sarà condizione sine qua
            non.
            L'hardware medio / basso scomparirà.

            Ed è il nocciolo della questione.Ma non ci credo neanche se lo vedo. :)Aldilà del fatto che la vedo un po' _tanto_ dura la scomparsa dei notebook, dei quali il settore business non potrà mai fare a meno (generazione di contenuti/produttività), ormai i compilatori girano anche su cpu a basso costo.Il cantinaro che perde serate dietro a una Raspberry configurandosi il suo home server lo troverai sempre.Così come tante altre soluzioni aziendali centralizzate: un solo server, magari costoso, e tanti terminali a basso costo (con Linux che ti rientra dalla finestra).L'embedded ormai si è spostato in grande misura verso ARM e questo mercato continuerà sicuramente a vivere, con la sua costante richiesta di hardware a basso costo e software altamente customizzato.Altri settori sono già passati o stanno passando ad un modello più modulare dove il pc viene considerato come uno delle tante interfacce d'acXXXXX in una sfera di servizi online.Sicuramente un fatto è certo: l'idea del "Personal Computer" sta morendo già da un pezzo.Ma che lo sviluppo di software (su tutti i fronti) venga relegato esclusivamente a grosse e costose workstation... mah, ci credo davvero poco. Vedremo chi dovrà a chi un caffè. :)
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            E le esclusive per console che su PC non ci sono
            e non ci saranno
            mai?Quali sono questi grandi nomi altisonanti che dovrebbero fare un'invidia pazzesca ?
            Già.
            In un futuro ci saremo noi con i PC (meglio
            chiamarle workstation, termine più corretto) che
            avranno la potenza bruta e noi avremo la potenza
            bruta economica per comprarle.Ci sarà anche un peggioramento della cultura informatica di base.Quelle persone cresciute perennemente a pane e tablet con vita ultrasemplificata non sapranno neanche più scrivere una lettera con suite da ufficio e saranno totalmente disorientate da una tastiera vera.Bello eh ...dei gran passi avanti.
            Poi ci saranno gli altri che avranno i tablet, i
            smartphone, i smartwatch, le smartTV, i glass e
            qualunque orpello più o meno
            attinente.

            Chi sarà nella terra di mezzo sarà inutile perché
            ne carne e ne pesce e quindi via allegramente a
            zappare.Mi stai dicendo che ti offri volontario ? :D
            E finalmente tutto sarà più bello, più ordinato e
            sopratutto ciao
            Etype.meno spinelli eh ...
            Ti ci vedo bene a guidare un bel trattore.e tu sotto le ruote :D
            Piccolo però, che non si sa mai....naaa.... io ti vedo bene sotto un bel cingolato che implori frignando "ti prego,noooo...ti pregoooo" :D :D :D :D
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            A parte certi generi videoludici che sono quasi sempre preclusi al pc :D
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            A parte certi generi videoludici che sono quasi
            sempre preclusi al pc
            :DCi penso io a lui tranquillo.Anche stasera mi va a dormire con la solita bottiglietta di maloox nel comodino.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Ci penso io a lui tranquillo.Certo come il PERC 6i :D
            Anche stasera mi va a dormire con la solita
            bottiglietta di maloox nel
            comodino.spiacente per te,mai rosicato una sola volta ne per apple ne per una consolle (infatti non ne ho mai comprata una...)
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix


            Ci penso io a lui tranquillo.

            Certo come il PERC 6i :D


            Anche stasera mi va a dormire con la solita

            bottiglietta di maloox nel

            comodino.

            spiacente per te,mai rosicato una sola volta ne
            per apple ne per una <b
            consolle </b
            (infatti non ne ho
            mai comprata
            una...)Non sai cosa ti sei perso.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Non sai cosa ti sei perso.e dovrei comprare un device solo per giocare ?dove il produttore con uno schiocco di dita puà benissimo decidere di cassare i giochi che hai acquistato precedentemente ? Questo solo per lucrare a sbafo ?Se li possono anche tenere,ne faccio a meno,mi diverto ugualmente,spendo meno,ho molte meno limitazioni e vivo felice.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix

            Non sai cosa ti sei perso.

            e dovrei comprare un device solo per giocare
            ?dove il produttore con uno schiocco di dita puà
            benissimo decidere di cassare i giochi che hai
            acquistato precedentemente ? Questo solo per
            lucrare a sbafo
            ?
            Se li possono anche tenere,ne faccio a meno,mi
            diverto ugualmente,spendo meno,ho molte meno
            limitazioni e vivo
            <s
            felice </s
            <b
            rodendo abbestia, ma facendo finta di niente. </b
            Fixed
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            FixedOK sei Ruppolo 2 :D
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            A parte certi generi videoludici che sono quasi
            sempre preclusi al pc
            :DPer esempio ?
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            Action e Picchiaduro, molti di questi titoli si fermano su console e difficilmente arrivano su pc.Va detto però che per i picchiaduro, qualcosa si è mosso.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            Action e Picchiaduro, molti di questi titoli si
            fermano su console e difficilmente arrivano su
            pc.Per action cosa intendi qualcosa tipo alla Crysis o simili ?
            Va detto però che per i picchiaduro, qualcosa si
            è
            mosso.ci son sempre stati anche prima delle console.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype

            Per action cosa intendi qualcosa tipo alla Crysis
            o simili
            ?Quelli sono FPS che sono un'altro genere, io parlo di giochi tipo Bayonetta, per intenderci.

            ci son sempre stati anche prima delle console.A me risulta che i picchiaduro hanno trovato terreno fertile su console anzi non mi risulta che i picchiaduro fossero stati un esclusiva per computer e pc prima delle console, semmai certi titoli famosi furono portati su pc, basti pensare a Street Fighter, convertito un pò ovunque quanto DOOM :D
          • padron silvio scrive:
            Re: Ovvio
            cosa si intende per Action?
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix

            E le esclusive per console che su PC non ci
            sono

            e non ci saranno

            mai?

            Quali sono questi grandi nomi altisonanti che
            dovrebbero fare un'invidia pazzesca
            ?
            Gran turismo, Forza motorsport, la serie di Final fantasy (che non sia roba dopo 15 anni o quasi), e via discorrendo, Zelda, Mario e tutte le declinazioni, Metal gear, Castelvania, .....Continuo per ore eh. E non venire fuori con la XXXXXta degli emulatori.

            Già.

            In un futuro ci saremo noi con i PC (meglio

            chiamarle workstation, termine più corretto)
            che

            avranno la potenza bruta e noi avremo la
            potenza

            bruta economica per comprarle.

            Ci sarà anche un peggioramento della cultura
            informatica di
            base.Non gliene frega a nessuno della cultura informatica alla gente.Alla gente interessa usare uno strumento per un determinato fine.
            Quelle persone cresciute perennemente a pane e
            tablet con vita ultrasemplificata non sapranno
            neanche più scrivere una lettera con suite da
            ufficio e saranno totalmente disorientate da una
            tastiera vera.Bello eh ...dei gran passi
            avanti.
            La tua supponenza cantinara ti fa pensare che per scrivere una lettera con office su surface/ipad/PC abbisogna di CONOSCERE come funziona lo schermo che hai davanti, quanti pixel ha, se il sensore del mouse è a luce rossa o blu.Piantala.La tua supposta cultura porta solo entropia.

            Poi ci saranno gli altri che avranno i
            tablet,
            i

            smartphone, i smartwatch, le smartTV, i
            glass
            e

            qualunque orpello più o meno

            attinente.



            Chi sarà nella terra di mezzo sarà inutile
            perché

            ne carne e ne pesce e quindi via
            allegramente
            a

            zappare.

            Mi stai dicendo che ti offri volontario ? :D
            No no. Ti sto semplicemente dicendo che quella è la fine che farai.Te e tutti quelli come te.Ed è giusto che sia così.Andersen.PS: a differenza tua, io ho terra di proprietà. So benissimo cosa vuol dire coltivare qualunque cosa, e non mi vergogno di dirlo, anzi ne vado fiero.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Gran turismo, Forza motorsport, la serie di Final
            fantasy (che non sia roba dopo 15 anni o quasi),
            e via discorrendo, Zelda, Mario e tutte le
            declinazioni, Metal gear, Castelvania,
            .....NFS,GRID,DIRT,F1,Final fantasy c'è anche per pc,Zelda e Mario con le sue declinazioni non mi interessano minimamente,Metalgear c'è anche epr pc,Castelvania ??? ci son dei cloni ma anche qui non mi interessano.
            Continuo per ore eh.e continua,neanche se mancassero le alternative per pc :D
            Non gliene frega a nessuno della cultura
            informatica alla
            gente.Infatti poi ti chiedono d'installare un programam di windows su Ipad :D
            Alla gente interessa usare uno strumento per un
            determinato
            fine.Di quale gente stiamo parlando ? non QUEL tipo di gente,vero ?
            La tua supponenza cantinara ti fa pensare che per
            scrivere una lettera con office su
            surface/ipad/PC abbisogna di CONOSCERE come
            funziona lo schermo che hai davanti, quanti pixel
            ha, se il sensore del mouse è a luce rossa o
            blu.Poi mandale a lavorare in qualsiasi ufficio che mi faccio 2 risate :D
            Piantala.:D :D :D
            La tua supposta cultura porta solo entropia.Addirittura :D
            No no. Ti sto semplicemente dicendo che quella è
            la fine che
            farai.e tu farai lo spaventapasseri in mezzo ai campi :D
            Te e tutti quelli come te.Sei così ingenuo da considerarti troppo in una botte di ferro ;)
            Ed è giusto che sia così.Che tu faccia lo spaventapasseri ? Beh contento te :D
            Andersen.Christian ?
            PS: a differenza tua, io ho terra di proprietà.La tua arroganza e tanta da credere persino quello che ha o non ha una persona :D...SEI PATETICO .....
            So benissimo cosa vuol dire coltivare qualunque
            cosa, e non mi vergogno di dirlo, anzi ne vado
            fiero.Ecco vai a zappare va :D :D :D
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            Altà L'ultimo Castlevania fatto è arrivato anche su pc, pure il rifacimento del gioco per 3ds è stato messo li se non erro. Il secondo Lord of shadow arriverà anche su pc.Metalgear e stato anche su pc in passato.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Gran turismo, Forza motorsport, la serie di Final
            fantasy (che non sia roba dopo 15 anni o quasi),
            e via discorrendo, Zelda, Mario e tutte le
            declinazioni, Metal gear, Castelvania,
            .....NFS,GRID,DIRT,F1,Ff c'è anche per pc,Zelda e Mario (?????) non mi interessano minimamente,Metalgear c'è anche per pc,Castelvania non mi interessa minimamente.
            Continuo per ore eh.e continua,credi che manchino altenative per i pc ? :D
            Non gliene frega a nessuno della cultura
            informatica alla
            gente.
            Alla gente interessa usare uno strumento per un
            determinato
            fine.Finchè un giorno li metti davanti ad un pc in ufficio e non sanno fare nulla,WOW
            La tua supponenza cantinara ti fa pensare che per
            scrivere una lettera con office su
            surface/ipad/PC abbisogna di CONOSCERE come
            funziona lo schermo che hai davanti, quanti pixel
            ha, se il sensore del mouse è a luce rossa o
            blu.La maggior parte di quei programmi per tablet non sono altro che delle semplificazioni portate al massimo se confrontate con quelle di un pc.
            La tua supposta cultura porta solo entropia.:D :D :D :D
            No no Ti sto semplicemente dicendo che quella è
            la fine che
            farai.Certo continua con le tue Iseghe mentali :D
            Te e tutti quelli come te.fai parte di una sparuta minoranza,non so se te ne sei accorto eh :D
            Ed è giusto che sia così.Che fai parte di una minoranza mai in considerazione dal genere umano ?Contento tu :D
            Andersen.Christian ?
            PS: a differenza tua, io ho terra di proprietà.La tua arroganza ti fa presumere scioccamente delle idiozie clamorose.
            So benissimo cosa vuol dire coltivare qualunque
            cosa, e non mi vergogno di dirlo, anzi ne vado
            fiero.Ti dovresti vergognare per ben altro,ora puoi andare a zappare...e non è un modo di dire :D :D :D
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            NFS,GRID,DIRT,F1,Ff c'è anche per pc,Zelda e
            Mario (?????) non mi interessano
            minimamente,Metalgear c'è anche per
            pc,Castelvania non mi interessa
            minimamente.
            Mi risulta che gli ultimi metalgear su pc manco sono arrivati, nemmeno quelli nuovi in uscita tra le attuali console e quelle appena uscite.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            Mi risulta che gli ultimi metalgear su pc manco
            sono arrivati, nemmeno quelli nuovi in uscita tra
            le attuali console e quelle appena
            uscite.Non lo seguo,è questo per caso ? http://multiplayer.it/giochi/metal-gear-solid-rising-per-pc.htmlAnche se non ci fosse,dovrei provare invidia forse ? Perchè non è così...
          • saverio_ve scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Sg@bbio

            Mi risulta che gli ultimi metalgear su pc
            manco

            sono arrivati, nemmeno quelli nuovi in
            uscita
            tra

            le attuali console e quelle appena

            uscite.

            Non lo seguo,è questo per caso ?
            http://multiplayer.it/giochi/metal-gear-solid-risi

            Anche se non ci fosse,dovrei provare invidia
            forse ? Perchè non è
            così...Penso parlasse dei capitoli canonicihttp://it.wikipedia.org/wiki/Metal_Gear_(serie)Cmq dipende dai gusti, i giochi che ho amato di più saltando da un genere all'altro sonohalflife (pc)zelda ocarina of time (nintendo)super mario 64 (nintendo)la serie tomb raider (pc/console)assassin's creed 2 (pc/console)e tutti giochi naughtly doguncharted 1,2,3 (ps3)last of us (ps3)come vedi (per quelli che sono i miei gusti)... se non avessi avuto le console avrei rosicato, come ho rosicato per non aver giocato gli altri zelda.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: saverio_ve
            Penso parlasse dei capitoli canonici
            http://it.wikipedia.org/wiki/Metal_Gear_(serie)Nno c'è nulla...
            Cmq dipende dai gusti, i giochi che ho amato di
            più saltando da un genere all'altro
            sono

            halflife (pc)
            zelda ocarina of time (nintendo)
            super mario 64 (nintendo)
            la serie tomb raider (pc/console)
            assassin's creed 2 (pc/console)
            e tutti giochi naughtly dog
            uncharted 1,2,3 (ps3)
            last of us (ps3)

            come vedi (per quelli che sono i miei gusti)...
            se non avessi avuto le console avrei rosicato,
            come ho rosicato per non aver giocato gli altri
            zelda.Mi spiace io non la penso così,faccio un esempio :Se non ho Granturismo o Motorsport ma ho NFS,DIRT,GRID,ecc io non ne sento minimamente la mancanza pur non essendo lo stesso identico titolo.Diverso era se sul pc non potevo avere neanche un gioco di guida,neanche il più economico,li mi sarebbe dispiaciuto ma di certo non avrei ne rosicato ne tantomeno mi sarei comprato una console solo per quello.Che poi in un gioco di guida o comunque in uno con azioni coincitate non dai mica peso a quanta è bella e reale la vernice dell'auto,la fedeltà degli alberi fino all'ultima foglia,ecc ...sei concentrato sul personaggio e vincere,molte cose passano in secondo piano ...un esempio ... http://www.youtube.com/watch?v=5Ybr-YC5778
          • saverio_ve scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: saverio_ve

            Penso parlasse dei capitoli canonici


            http://it.wikipedia.org/wiki/Metal_Gear_(serie)

            Nno c'è nulla...il link ha troncato la parentesi finale... aggiungila a manosono tutti titoli solo console...


            Cmq dipende dai gusti, i giochi che ho amato
            di

            più saltando da un genere all'altro

            sono



            halflife (pc)

            zelda ocarina of time (nintendo)

            super mario 64 (nintendo)

            la serie tomb raider (pc/console)

            assassin's creed 2 (pc/console)

            e tutti giochi naughtly dog

            uncharted 1,2,3 (ps3)

            last of us (ps3)



            come vedi (per quelli che sono i miei
            gusti)...

            se non avessi avuto le console avrei
            rosicato,

            come ho rosicato per non aver giocato gli
            altri

            zelda.

            Mi spiace io non la penso così,faccio un esempio :
            Se non ho Granturismo o Motorsport ma ho
            NFS,DIRT,GRID,ecc io non ne sento minimamente la
            mancanza pur non essendo lo stesso identico
            titolo.
            Diverso era se sul pc non potevo avere neanche un
            gioco di guida,neanche il più economico,li mi
            sarebbe dispiaciuto ma di certo non avrei ne
            rosicato ne tantomeno mi sarei comprato una
            console solo per
            quello.
            Che poi in un gioco di guida o comunque in uno
            con azioni coincitate non dai mica peso a quanta
            è bella e reale la vernice dell'auto,la fedeltà
            degli alberi fino all'ultima foglia,ecc ...sei
            concentrato sul personaggio e vincere,molte cose
            passano in secondo piano
            ...
            ma io appositamente non ho messo granturismo...ovvio che un gioco di macchine vale l'altro (più o meno). Ma ci sono giochi dove non esiste l'equivalente...Non posso andare al cinema a vedere un film "equivalente" a Blade Runner. E non posso giocare a un gioco "equivalente" a last of us.Se poi a te piace giocare col pc perché ti trovi meglio... sono gusti. Ma che ci siano dei titoli che ti sono preclusi e che meriterebbero, è indubbio!
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: saverio_ve
            ma io appositamente non ho messo granturismo...
            ovvio che un gioco di macchine vale l'altro (più
            o meno). Ma ci sono giochi dove non esiste
            l'equivalente...Per me non è un problema,non ne sento la mancanza.
            Non posso andare al cinema a vedere un film
            "equivalente" a Blade Runner. E non posso giocare
            a un gioco "equivalente" a last of
            us.Sempre dal punto di vista personale,ci sono giochi migliori e film migliori.
            Se poi a te piace giocare col pc perché ti trovi
            meglio... sono gusti. Ma che ci siano dei titoli
            che ti sono preclusi e che meriterebbero, è
            indubbio!Come sopra,non ne sento la mancanza se non ci sono,per esempio a me piacciono di più i simulatori o quei giochi che ci si avvicinano...ma non solo...Preferisco i pc perchè sono molto più flessibili rispetto ad un console.Con il primo puoi spaziare da un campo ad un'altro,con la seconda molto meno...
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: saverio_ve

            ma io appositamente non ho messo
            granturismo...

            ovvio che un gioco di macchine vale l'altro
            (più

            o meno). Ma ci sono giochi dove non esiste

            l'equivalente...

            Per me non è un problema,non ne sento la mancanza.
            Perché non li conosci.E' questo il tuo limite.Tu non apprezzi e provi tutto, sei convinto che quello che per te è arrivabile sia il meglio.Limitato.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            Implicando che lui non abbia usato le console. Paragonarli e sciocco, sono due cose diverse, però non si può nemmeno fare "la volpe con l'uva" per i giochi che purtroppo rimangono confinati alle console.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            Implicando che lui non abbia usato le console.
            Paragonarli e sciocco, sono due cose diverse,
            però non si può nemmeno fare "la volpe con l'uva"
            per i giochi che purtroppo rimangono confinati
            alle
            console.Perchè avrei bisogno di 2 sistemi diversi,di cui uno molto legato ai capricci di 2 aziende dove possono benissimo dirti dall'oggi al domani che un gioco acquistato un'anno fa non è più compatibile con la piattaforma attuale ?
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            Bhe si, quello è un problema orrende, la retro compatibilità mai garantita, la tanto bistrattata nintendo invece dal wii in poi riesce a fare una retrocompatibilità totale con la console precedente.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            La wii non mi è mai piaciuta,è troppo per bambini....
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            Perché non li conosci.Per farsene un'idea basta vedere su youtube
            E' questo il tuo limite.Anche se non ho lo stesso identico titolo posso trovare qualcosa di simile
            Tu non apprezzi e provi tutto, sei convinto che
            quello che per te è arrivabile sia il
            meglio.No io apprezzo il classico tutto in uno,l'unico sistema informatico che mi permette di fare questo è il PC ne Ps ne Xbox,questo è il punto.
            Limitato.affatto
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: maxsix

            Perché non li conosci.

            Per farsene un'idea basta vedere su youtube
            Perché tu ti faresti un idea di Zelda su Wii guardando su youtube?Ti dovresti vergognare per aver detto una XXXXXta del genere.Oltre ovviamente a tutte le altre che ci propini.

            E' questo il tuo limite.

            Anche se non ho lo stesso identico titolo posso
            trovare qualcosa di
            simile
            I videogiochi NON sono solo sparatutto (invero titoli stupidi per gente stupida).

            Tu non apprezzi e provi tutto, sei convinto
            che

            quello che per te è arrivabile sia il

            meglio.

            No io apprezzo il classico tutto in uno,l'unico
            sistema informatico che mi permette di fare
            questo è il PC ne Ps ne Xbox,questo è il
            punto.
            Il PC non è la piattaforma per eccellenza per i videogiochi.Punto e stop.Lo dicono i giocatori, lo dicono i numeri.Chi dice il contrario è solo limitato nella sua inutile convinzione.

            Limitato.

            affattoAvoja.
          • krane scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: maxsix


            Perché non li conosci.

            Per farsene un'idea basta vedere su youtube


            Perché tu ti faresti un idea di Zelda su Wii
            guardando su
            youtube?

            Ti dovresti vergognare per aver detto una XXXXXta
            del
            genere.

            Oltre ovviamente a tutte le altre che ci propini.



            E' questo il tuo limite.



            Anche se non ho lo stesso identico titolo
            posso

            trovare qualcosa di

            simile


            I videogiochi NON sono solo sparatutto (invero
            titoli stupidi per gente
            stupida).



            Tu non apprezzi e provi tutto, sei
            convinto

            che


            quello che per te è arrivabile sia il


            meglio.



            No io apprezzo il classico tutto in
            uno,l'unico

            sistema informatico che mi permette di fare

            questo è il PC ne Ps ne Xbox,questo è il

            punto.


            Il PC non è la piattaforma per eccellenza per i
            videogiochi.
            Punto e stop.
            Lo dicono i giocatori, lo dicono i numeri.

            Chi dice il contrario è solo limitato nella sua
            inutile
            convinzione.



            Limitato.



            affatto

            Avoja.Roba tipo Jagghed Alliance Back in action se ne trova su console ?In pratica srategico a turni.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: Etype


            - Scritto da: maxsix



            Perché non li conosci.



            Per farsene un'idea basta vedere su
            youtube




            Perché tu ti faresti un idea di Zelda su Wii

            guardando su

            youtube?



            Ti dovresti vergognare per aver detto una
            XXXXXta

            del

            genere.



            Oltre ovviamente a tutte le altre che ci
            propini.





            E' questo il tuo limite.





            Anche se non ho lo stesso identico
            titolo

            posso


            trovare qualcosa di


            simile




            I videogiochi NON sono solo sparatutto
            (invero

            titoli stupidi per gente

            stupida).





            Tu non apprezzi e provi tutto, sei

            convinto


            che



            quello che per te è arrivabile sia
            il



            meglio.





            No io apprezzo il classico tutto in

            uno,l'unico


            sistema informatico che mi permette di
            fare


            questo è il PC ne Ps ne Xbox,questo è il


            punto.




            Il PC non è la piattaforma per eccellenza
            per
            i

            videogiochi.

            Punto e stop.

            Lo dicono i giocatori, lo dicono i numeri.



            Chi dice il contrario è solo limitato nella
            sua

            inutile

            convinzione.





            Limitato.





            affatto



            Avoja.

            Roba tipo Jagghed Alliance Back in action se ne
            trova su console
            ?
            In pratica srategico a turni.Te ne dico 2 a caso: finalfantasy tactics e dragon quest.DUE A CASO
          • krane scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: maxsix


            - Scritto da: Etype



            - Scritto da: maxsix




            Perché non li conosci.





            Per farsene un'idea basta vedere su

            youtube






            Perché tu ti faresti un idea di Zelda
            su
            Wii


            guardando su


            youtube?





            Ti dovresti vergognare per aver detto
            una

            XXXXXta


            del


            genere.





            Oltre ovviamente a tutte le altre che ci

            propini.







            E' questo il tuo limite.







            Anche se non ho lo stesso identico

            titolo


            posso



            trovare qualcosa di



            simile






            I videogiochi NON sono solo sparatutto

            (invero


            titoli stupidi per gente


            stupida).







            Tu non apprezzi e provi
            tutto,
            sei


            convinto



            che




            quello che per te è
            arrivabile
            sia

            il




            meglio.







            No io apprezzo il classico tutto in


            uno,l'unico



            sistema informatico che mi
            permette
            di

            fare



            questo è il PC ne Ps ne
            Xbox,questo è
            il



            punto.






            Il PC non è la piattaforma per
            eccellenza

            per

            i


            videogiochi.


            Punto e stop.


            Lo dicono i giocatori, lo dicono i
            numeri.





            Chi dice il contrario è solo limitato
            nella

            sua


            inutile


            convinzione.







            Limitato.







            affatto





            Avoja.



            Roba tipo Jagghed Alliance Back in action se
            ne

            trova su console

            ?

            In pratica srategico a turni.

            Te ne dico 2 a caso: finalfantasy tactics e
            dragon
            quest.
            DUE A CASOMa fammi pure una lista piu' estesa che mo che son uscire le nuove console magari una della generazione vecchia da mettermi in campagna la trovo.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: maxsix



            - Scritto da: Etype




            - Scritto da: maxsix





            Perché non li conosci.







            Per farsene un'idea basta
            vedere
            su


            youtube








            Perché tu ti faresti un idea di
            Zelda

            su

            Wii



            guardando su



            youtube?







            Ti dovresti vergognare per aver
            detto

            una


            XXXXXta



            del



            genere.







            Oltre ovviamente a tutte le altre
            che
            ci


            propini.









            E' questo il tuo limite.









            Anche se non ho lo stesso
            identico


            titolo



            posso




            trovare qualcosa di




            simile








            I videogiochi NON sono solo
            sparatutto


            (invero



            titoli stupidi per gente



            stupida).









            Tu non apprezzi e provi

            tutto,

            sei



            convinto




            che





            quello che per te è

            arrivabile

            sia


            il





            meglio.









            No io apprezzo il classico
            tutto
            in



            uno,l'unico




            sistema informatico che mi

            permette

            di


            fare




            questo è il PC ne Ps ne

            Xbox,questo è

            il




            punto.








            Il PC non è la piattaforma per

            eccellenza


            per


            i



            videogiochi.



            Punto e stop.



            Lo dicono i giocatori, lo dicono i

            numeri.







            Chi dice il contrario è solo
            limitato

            nella


            sua



            inutile



            convinzione.









            Limitato.









            affatto







            Avoja.





            Roba tipo Jagghed Alliance Back in
            action
            se

            ne


            trova su console


            ?


            In pratica srategico a turni.



            Te ne dico 2 a caso: finalfantasy tactics e

            dragon

            quest.

            DUE A CASO

            Ma fammi pure una lista piu' estesa che mo che
            son uscire le nuove console magari una della
            generazione vecchia da mettermi in campagna la
            trovo.Oddio.La saga XCOM, Disgaea, Total War Rome e diciamo tutti i vari strategici storici, ce ne sono na montagna.Tutti disponibili nella precedente gen (PS3 e Xbox 360).
          • krane scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: krane
            La saga XCOM, L'ultimo Xcom lo trovo strategicamente castrato, sembra un gioco di carte piu' che uno strategico.
            Disgaea, Questo sembra interessante.
            Total War Rome e diciamo tutti i vari
            strategici storici, ce ne sono na
            montagna.Ma ci sono anche per pc, li ho giocati :D
            Tutti disponibili nella precedente gen (PS3 e
            Xbox 360).Devo guardare un catalogo, ma internet serviva ? Che in campagna non cel'ho.
          • maxsix scrive:
            Re: Ovvio


            come vedi (per quelli che sono i miei gusti)...
            se non avessi avuto le console avrei rosicato,
            come ho rosicato per non aver giocato gli altri
            zelda.L'hai visto l'ultimo su 3ds?Originale è geniale è dir poco, un opera d'arte che merita comprare il 3ds di corsa.Etype queste e moltissime altre non sa neppure da che parte stanno.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: maxsix
            L'hai visto l'ultimo su 3ds?

            Originale è geniale è dir poco, un opera d'arte
            che merita comprare il 3ds di
            corsa.3DS ??? Ma sei serio ? :D :D :D cosa dovrebbe invidiare uno del 3DS? fa tanto giochi per bambini di 5 anni...
            Etype queste e moltissime altre non sa neppure da
            che parte
            stanno.Del 3DS ? Io dovrei invidiare uno che ha il 3DS ? tu stai proprio fuori di testa ....
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            Non diciamo XXXXXXX sul 3ds, però eh ? Che ha dei bei giochi che non sono "robe da bambino di 5 anni", giusto per amor di verità, basta vedere giochi come Bravely Default.Non facciamo l'errore di "console portatile = gioco per bambini".
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            Non diciamo XXXXXXX sul 3ds, però eh ? Che ha dei
            bei giochi che non sono "robe da bambino di 5
            anni", giusto per amor di verità, basta vedere
            giochi come Bravely
            Default.e meno male che non dovevamo dire XXXXXXXte eh ....
            Non facciamo l'errore di "console portatile =
            gioco per
            bambini".a che serve la console portatile ?Ormai se hai uno smartphone ne puoi fare benissimo a meno ....
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Sg@bbio

            Mi risulta che gli ultimi metalgear su pc
            manco

            sono arrivati, nemmeno quelli nuovi in
            uscita
            tra

            le attuali console e quelle appena

            uscite.

            Non lo seguo,è questo per caso ?
            http://multiplayer.it/giochi/metal-gear-solid-risi

            Anche se non ci fosse,dovrei provare invidia
            forse ? Perchè non è
            così...E uno spin off della serie principale ed è di genere totalmente opposto. Per il resto stanno lavorando alla versione su pc dopo quasi un anno dall'uscita su console, buon per i picisiti che hanno un bel action da giocare :D
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            E uno spin off della serie principale ed è di
            genere totalmente opposto.Direi un bel chi se ne importa,mica devo fondare la mia vita sui videogiochi o su quello che c'è o non c'è una piattaforma.
            Per il resto stanno
            lavorando alla versione su pc dopo quasi un anno
            dall'uscita su console, buon per i picisiti che
            hanno un bel action da giocare
            :DMa tu credi veramente che appena esce un gioco vado a spendere soldi per l'isteria generale di averlo per primo ? Ne tanto meno vado a vedere se c'è la controparte per pc.Se mi voglio divertire qualche oretta non ho bosogno di una console,questo è il punto.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Etype

            Direi un bel chi se ne importa,mica devo fondare
            la mia vita sui videogiochi o su quello che c'è o
            non c'è una
            piattaforma.Che risposta del XXXXX! Scusami, tu mi chiedi com'è quel gioco perchè non sei informato su com'è ora Metal gear, ti dico come stanno le cose e poi mi rispondi cosi ?
            Ma tu credi veramente che appena esce un gioco
            vado a spendere soldi per l'isteria generale di
            averlo per primo ? Ne tanto meno vado a vedere se
            c'è la controparte per pc.Se mi voglio divertire
            qualche oretta non ho bosogno di una
            console,questo è il
            punto.Ma che risposta del XXXXX anche questa: Ti ho solo detto che questo gioco lo stanno facendo pure per pc e cosi i picisiti hanno un action carino con cui giocare se lo vogliono. Tu stai facendo un discorso che è totalmente opposto quel che chiedevi.
          • Etype scrive:
            Re: Ovvio
            - Scritto da: Sg@bbio
            Che risposta del XXXXX! Scusami, tu mi chiedi
            com'è quel gioco perchè non sei informato su
            com'è ora Metal gear, ti dico come stanno le cose
            e poi mi rispondi cosi ? Io ho chiesto solamente se era quello il gioco,mica ho chiesto informazioni in merito ....Tu sei un fan delle console ? accomodati,io NO.
            Ma che risposta del XXXXX anche questa: Ti ho
            solo detto che questo gioco lo stanno facendo
            pure per pc e cosi i picisiti hanno un action
            carino con cui giocare se lo vogliono.Ed io ti ho risposto che personalmente non mi interessa quel che fanno gli altri.
            Tu stai
            facendo un discorso che è totalmente opposto quel
            che
            chiedevi.Veramente non ho chiesto nulla....
          • saverio_ve scrive:
            Re: Ovvio
            Ma stai ancora a discutere con uno che chiaramente afferma che per lui un gioco vale l'altro? Cosa vuoi che capisca di quella che per me e per molti è una vera e propria forma d'arte? (l'8a?).E' come parlare di vini con uno che si ubriaca di tavernello e gli va bene così...
  • fred3000 scrive:
    pc vs tablet
    Buongiorno,Premetto che uso il pc solo per lavoro d'ufficio, ossia word, pdf, outlook ecc.... ossia uso il pc come altri milioni di persone (forse miliardi) che voi sapientoni denigrate allegramente.Sinceramente molti dei vostri commenti mi sembrano una mancanza di rispetto, non è che tutti dobbiamo essere espertissimi di computer, ognuno ha i suoi interessi e le sue passioni e le sue competenze: NON SI PUO' ESSERE TUTTOLOGI!!!Comunque sono d'accordo nel dire che il pc lo useranno sempre più coloro che programmano o gestiscono reti, mentre l'utenza media si sposterà verso i "gadget".Io per esempio a casa NON ho un computer di proprietà, ma ne ho 2 per il lavoro (uno mio e uno della mia fidanzata).Ho 2 tablet (7" e 10") e 3 smartphone (di cui uno aziendale).A me il pc non serve, mi rendo conto che ciò che faccio nel tempo libero è tranquillamente fattibile da un tablet (internet, facebook, qualche mail), però... Il pc è obbligatorio per esempio per sistemare il modem.Se non avessi avuto il pc portatile del lavoro non avrei potuto sistemare il modem per poi navigarci con i miei tablet e/o con i miei smartphone.Detto questo, mi congedo dai professori che popolano questo forum.CordialmenteFederico.
    • giolapeste scrive:
      Re: pc vs tablet
      Infatti non é che tutti hanno bisogno di un pc, prendi per esempio gli anziani, ci sono anche loro che navigano, chattano e passano un po di tempo in internet, ci sono anche i disabili. Basta un semplice tablet per queste cose. Mentre chi grafica come me e fa tanti hobby col pc ha bisogno del pc.
      • fred3000 scrive:
        Re: pc vs tablet
        Eh, oddio, bastano e avanzano una volta che hai la schedina dentro, oppure a casa ho preferito mettere la linea fissa perchè abito nel triangolo delle bermuda dove la SIM non piglia una XXXX.Però per farlo ho dovuto usare il pc, e meno male che ce l'avevo, sennò se avevo solo tablet e smartphone e il modem... che cazz' ci facevo? chiamavo un amico che veniva lì col suo portatile?Allora piuttosto mi tengo un pc catorcioso per fare le due cagate che mi servono, poi nel tempo libero uso tablet e smartphone.Devo dire che lo smartphone è più utile quando sei fuori casa, mentre il tablet io lo utilizzo principalmente alla sera, quando mi metto a letto e guardo FB o mail o un paio di info sul web. Con lo smartphone mi diventa un po' piccolo, alla sera che sono stanco, mentre accendere il pc... per favore mollami... alla sera a letto proprio non mi va.
        • Albedo 0,9 scrive:
          Re: pc vs tablet
          - Scritto da: fred3000
          Eh, oddio, bastano e avanzano una volta che hai
          la schedina dentro, oppure a casa ho preferito
          mettere la linea fissa perchè abito nel triangolo
          delle bermuda dove la SIM non piglia una
          XXXX.
          Però per farlo ho dovuto usare il pc, e meno male
          che ce l'avevo, sennò se avevo solo tablet e
          smartphone e il modem... che cazz' ci facevo?
          chiamavo un amico che veniva lì col suo
          portatile?In pratica ti sei servito del PC giusto perché era l'unico a potersi agganciare in rete direttamente via cavo (riconfigurazione modem via rete locale).Pensa che se avevi un convertitore smartphone-
          ethernet, neanche ti serviva il PC.
          • krane scrive:
            Re: pc vs tablet
            - Scritto da: Albedo 0,9
            - Scritto da: fred3000

            Eh, oddio, bastano e avanzano una

            volta che hai la schedina dentro, oppure

            a casa ho preferito mettere la linea

            fissa perchè abito nel triangolo delle

            bermuda dove la SIM non piglia una XXXX.

            Però per farlo ho dovuto usare il pc, e

            meno male che ce l'avevo, sennò se avevo

            solo tablet e smartphone e il modem...

            che cazz' ci facevo?

            chiamavo un amico che veniva lì col suo

            portatile?
            In pratica ti sei servito del PC giusto perché
            era l'unico a potersi agganciare in rete
            direttamente via cavo (riconfigurazione modem via
            rete locale).
            Pensa che se avevi un convertitore
            smartphone-
            ethernet, neanche ti serviva il
            PC.Comunq il pc si rivela sempre la macchina con cui fare tutto senza tanti convertitori che insegi essere indispensabili con gli altri device.Del resto e' multi purpose.
    • dont feed the troll - Back Again scrive:
      Re: pc vs tablet
      Non è una questione di fare i professori, è che per i professionisti/tecnoentusiasti usare il PC ha un certo significato e quando ci si sente dire che il tablet lo può sostituire ovviamente rabbrividiscono.Quello che non capiscono, e non capite, è che il vostro punto di vista è completamente diverso. Legittimi entrambi, per carità.Per l'uso che ne fanno loro il pc è INSOSTITUIBILE.Per l'uso che ne fai tu, assolutamente no. Per 2 mail, i social e un po' di web surfing tablet e smartphone vanno benissimo.Il fatto è che gli utilizzatori come te, fino a ieri l'altro avrebbero comprato e compravano un pc, spesso un portatile, e oggi invece no, ed è tutta qui la crisi del PC di cui si parla.IL fatto è che per motivi extraprofessionali, il grande pubblico comprava pc per farne un uso che oggi può essere svolto tranquillamente da un tablet/smartphone.Per gli amanti dei videogames è molto + pratica una consol.Al di là di chi ha esigenze particolari conviene utilizzare questi gadget, così no nsi combatte con installazioni, formattazioni, driver, compatibilità e quant'altro. Di contro potete fare un sottoinsieme di cose che gli altri fanno e farebbero ma fortunatamente non ve ne frega niente.
      • Etype scrive:
        Re: pc vs tablet
        Il tablet è un complemento del pc,non una sua sostituzione.Se la mettiamo in questo modo allora basta anche uno smartphone,che tra l'altro,ti porti sempre dietro.Il tablet va bene per qualcosa di veloce e per poco tempo,giusto per non accendere e spegnere dopo 20 minuti il pc principale.Al lavoro per esempio ti chiedono le competenze di un pc non di un tablet,nella stragrande maggioranza dei casi al lavoro userai un pc non un tablet.Supponiamo un nuovo utente decida di non comprarsi un pc ma un tablet con cui crede di sostiturire tutto,lui parte da zero.Bene tutto liscio fino a a quando al lavoro non gli chiedono di usare office e di redigere una relazione fatta a puntino,stessa cosa per un foglio di calcolo,un database,ecc...son proprio curioso di che lavoro uscirà fuori guarda.Quello che voglio dire è che con un tablet puoi rendere una persona volutamente ignorante,appena la suddetta si scontrerà con il mondo reale non saprà fare nulla,quindi deve riniziare tutto da capo.Come detto già da qualcuno il tablet è un gadget,messo in circolo dai produttori per fare cassa..ogni tanto ci si deve inventare qualcosa per mungere il consumatore ed invitarlo a comprare anche oggetti inutili.La cosa buffa è che il pc è una macchina versatile,quindi può coprire anche il settore dei tablet (non parlo della portabilità ma dal punto di vista delle applicazioni) e quello delle consolle.Alla fin fine conviene più avere un pc o notebook anche economico che non solo un complemento che non può sostituire al 100% un pc.
        • dont feed the troll - Back Again scrive:
          Re: pc vs tablet
          - Scritto da: Etype
          Il tablet è un complemento del pc,non una sua
          sostituzione.Dipende.Per me e per te no.Per chi legge le mail degli amici, cazzeggia su facebook e consulta gli orari del treno invece il tablet/smartphone bastano e avanzano, sostituendo perfettamente le funzionalità del pc che sfrutterebbero.
          Se la mettiamo in questo modo allora basta anche
          uno smartphone,che tra l'altro,ti porti sempre
          dietro.
          Il tablet va bene per qualcosa di veloce e per
          poco tempo,giusto per non accendere e spegnere
          dopo 20 minuti il pc
          principale.Infatti, concordo.Faccio ancora fatica a comprendere l'utilità del tablet, dato che l'uso che se ne fa è lo stesso dello smartphone.Meno pratico da portare in giro, ma + comodo per il display grande.
          Al lavoro per esempio ti chiedono le competenze
          di un pc non di un tabletQuesto secondo me è un po' un mito.Dipende dal "lavoro".Se faccio l'informatico a vari livelli non posso fare a meno del pc.Se faccio lo spedizioniere mi troverei + comodo con un tablet.
          La cosa buffa è che il pc è una macchina
          versatile,quindi può coprire anche il settore dei
          tablet (non parlo della portabilità ma dal punto
          di vista delle applicazioni) e quello delle
          consolle.Alla fin fine conviene più avere un pc o
          notebook anche economico che non solo un
          complemento che non può sostituire al 100% un
          pc.Conviene a te che fai un uso variegato delle elettronica, ed hai la cultura tecnologica per comprendere le potenzialità, e per sfruttarle, di una macchina versatile.Per chi preferisce una black box che fa le 4 cose gli servono, e se poi ne deve fare altre 2 magari compra un altro dispositivo, magari si trova + comodo con che ne so tablet e consolle.Intendiamoci, secondo me è come dici tu, ma non pretendo di avere la verità in tasca per tutti.Lasciamo che a crederlo siano gli apple fan.
          • Etype scrive:
            Re: pc vs tablet
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Dipende.
            Per me e per te no.
            Per chi legge le mail degli amici, cazzeggia su
            facebook e consulta gli orari del treno invece il
            tablet/smartphone bastano e avanzano, sostituendo
            perfettamente le funzionalità del pc che
            sfrutterebbero.si ma lo fai sempre in maniera più scomoda e mai per periodi lunghi,altrimenti ti parte la vista.
            Infatti, concordo.
            Faccio ancora fatica a comprendere l'utilità del
            tablet, dato che l'uso che se ne fa è lo stesso
            dello
            smartphone.
            Meno pratico da portare in giro, ma + comodo per
            il display
            grande.infatti è più utile uno smartphone che un tablet,l'unico utilizzo un pò più decente e leggere degli ebook o pdf molto lunghi per non accendere il pc.
            Questo secondo me è un po' un mito.
            Dipende dal "lavoro".mi riferisco agli uffici
            Se faccio l'informatico a vari livelli non posso
            fare a meno del
            pc.ma anche se devi scrivere una relazione,specie se lo fai per 8 ore al giorno.
            Se faccio lo spedizioniere mi troverei + comodo
            con un
            tablet.ma perchè vai in giro...
            Conviene a te che fai un uso variegato delle
            elettronica, ed hai la cultura tecnologica per
            comprendere le potenzialità, e per sfruttarle, di
            una macchina
            versatile.Anche agli altri quando ci sbatteranno la testa e si troveranno di fronte a dei limiti evidenti.
            Per chi preferisce una black box che fa le 4 cose
            gli servono, e se poi ne deve fare altre 2 magari
            compra un altro dispositivo, magari si trova +
            comodo con che ne so tablet e
            consolle.e hai già speso quanto un pc (se non di più) ma ancora non hai tutte le funzionalita che copre un PC.
            Intendiamoci, secondo me è come dici tu, ma non
            pretendo di avere la verità in tasca per
            tutti.
            Lasciamo che a crederlo siano gli apple fan.Il mio è solo un ragionamento ponderato sulla questione PC NON è sostituibile con tablet,tutto qui.
        • pietro scrive:
          Re: pc vs tablet
          - Scritto da: Etype...
          La cosa buffa è che il pc è una macchina
          versatile,quindi può coprire anche il settore dei
          tablet (non parlo della portabilità ..ma è solo quello il settore dei tablet!
  • giorgio scrive:
    Si vendono meno != si usano meno
    Se non si vendono il motivo puo' essere che la vita media di un pc e' molto piu' lunga di quella di un tablet o di un cellulare, ed e' meno influenzata dalla moda.Trovo che il tablet sia comodo, per consultare wikipedia sul divano o per leggere l'ansa in bagno; se devo usare ssh o fare qualcosa di piu' interattivo mi vien male...
    • bradipao scrive:
      Re: Si vendono meno != si usano meno
      - Scritto da: giorgio
      Se non si vendono il motivo puo' essere che la
      vita media di un pc e' molto piu' lunga di quella
      di un tablet o di un cellulare, ed e' meno
      influenzata dalla moda.E perchè adesso per il cazzeggio su librofaccia e per scrivere un'email con due faccine vanno bene altri device.
      • giorgio scrive:
        Re: Si vendono meno != si usano meno

        E perchè adesso per il cazzeggio su librofaccia e
        per scrivere un'email con due faccine vanno bene
        altri
        device.Vero, pero' gran parte di quelli che cazzeggiano ora, prima non avevano un pc.
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: Si vendono meno != si usano meno
      - Scritto da: giorgio
      Se non si vendono il motivo puo' essere che la
      vita media di un pc e' molto piu' lunga di quella
      di un tablet o di un cellulare, ed e' meno
      influenzata dalla
      moda.

      Trovo che il tablet sia comodo, per consultare
      wikipedia sul divano o per leggere l'ansa in
      bagno; se devo usare ssh o fare qualcosa di piu'
      interattivo mi vien
      male...A parte che ssh su Android va da Dio..Non è che siamo un grande e goloso mercato noi che usiamo il terminale da machos
      • giorgio scrive:
        Re: Si vendono meno != si usano meno


        Trovo che il tablet sia comodo, per consultare

        wikipedia sul divano o per leggere l'ansa in

        bagno; se devo usare ssh o fare qualcosa di piu'

        interattivo mi vien

        male...

        A parte che ssh su Android va da Dio..si va da dio, ma se devo fare cose appena un po' complesse la tastiera mi esaurisce (ho comprato una custodia con tastiera, ed e' decisamente meglio; pero' a quel punto non e' piu' un confronto con un tablet 'puro')
        Non è che siamo un grande e goloso mercato noi
        che usiamo il terminale da
        machose' vero, ma siamo quelli che il mercato lo costruiscono :)
  • iRoby scrive:
    Il PC ai geek
    Bene bene... Che i lamer vadano sui mini PC Android. Che gli utonti si spostino sui tablet.Che gli utonti col grano o con problemi di identità sociale, se ne vadano sui prodotti Apple.Il PC tornerà ad essere dei geek. Avremo macchine ARM per le applicazioni minuscole o dove l'assorbimento conta. Avremo gli x86 per le prestazioni velocistiche.Avremo maggiore eterogeneità di sistemi operativi dove Windows perderà sempre più installazioni.Emergerà il sistema più adatto al programmatore, quello per il DTP, quello per il lavoro da ufficio.Niente più dominio dei formati M$, web assolutamente aperto e standard.Linux? Ovunque, anche sul desktop. L'unico universale con Ubuntu Touch sui tablet/smartphone, sui PC, laptop con touch screen e su ARM.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Il PC ai geek
      - Scritto da: iRoby
      Bene bene...
      Che i lamer vadano sui mini PC Android.
      Che gli utonti si spostino sui tablet.
      Che gli utonti col grano o con problemi di
      identità sociale, se ne vadano sui prodotti
      Apple.

      Il PC tornerà ad essere dei geek. Avremo macchine
      ARM per le applicazioni minuscole o dove
      l'assorbimento conta. Avremo gli x86 per le
      prestazioni
      velocistiche.

      Avremo maggiore eterogeneità di sistemi operativi
      dove Windows perderà sempre più
      installazioni.Sì certo, dal 95% all'85%, ci può stare
      Emergerà il sistema più adatto al programmatore,
      quello per il DTP, quello per il lavoro da
      ufficio.
      Niente più dominio dei formati M$, web
      assolutamente aperto e
      standard.

      Linux? Ovunque, anche sul desktop. L'unico
      universale con Ubuntu Touch sui
      tablet/smartphone, sui PC, laptop con touch
      screen e su
      ARM.Mah, mi pari un po' esaltato: fermati e guardati intorno, quante sono le postazioni client e quante sono sistemi Linux...Per il resto preparati:http://punto-informatico.it/3946162/PI/News/windows-nuovi-aggiornamenti-nel-2015.aspx
    • pietro scrive:
      Re: Il PC ai geek
      - Scritto da: iRoby..
      Emergerà il sistema più adatto al programmatore,
      quello per il DTP, quello per il lavoro da
      ufficio.mi spiace ma non hai chiara una cosa, i programmatori non possono decidere nulla, devono programmare per gli utenti e quindi lavorare con l'OS che usano gli utenti e quelli saranno su windows ancora per un bel po'
      • scettico scrive:
        Re: Il PC ai geek
        L'ultimo W$ degno di nota era XP che sta per terminare la corsa... su quelle macchine l'alternativa più sensata a costo 0 e senza seccature si prospetta essere lubuntu 14.04LTS o un sistema GNU/linux analogo. Nei server, oggi Win non ha senso per costi di licenza e per benefici tecnici in termini di costo di manutenzione, fermi macchina ecc, protezione dai cracker e stabilità di sistema e sua flessibilità d'impiego. In più, c'è tutto un insieme di abusi non digeriti che M$ come emblema dei produttori di SW proprietari ha compiuto in tutta la sua storia sugli utenti... ad es. le backdoors con cui la NSA o altro cliente pagante spia, ad esempio le incompatibilitià sui suoi stessi applicativi che obbligavano agli aggiornamenti o ai cambi di sistema, naturalmente a pagamento, e spesso, a parte l'estetica della GUI senza nessun miglioramento tecnico a pari HD... anzi, obbligando a una rapida obsolescenza immotivata e alla perdita di valore assurda e velocissima degli investimenti informatici.In più, c'è che l'utenza sta maturando la consapevolezza politica in difesa delle proprie libertà individuali e collettive e quindi obbliga le istituzioni al Software Libero.In questo contesto, intendere il mercato del PC parcellizzando su ciò che fa M$ significa sbagliare a leggere il giudizio già emesso dalla storia. Basta osservare il numero di Raspberry Pi e analoghi venduti o il fenomeno delle smartTV che associate alla portabilità degli smartphone si predispongono ad essere il futuro dell'elaborazione. O le recenti scelte tecniche fatte per la stazione spaziale, o quanto già attestano le scelte compiute dai protagonisti del web...
        • Walrus scrive:
          Re: Il PC ai geek
          "Nei server, oggi Win non ha senso per costi di licenza e per benefici tecnici in termini di costo di manutenzione, fermi macchina ecc, protezione dai cracker e stabilità di sistema e sua flessibilità d'impiego."Nella stra-grande maggioranza dei casi per le aziende di taglio enterprise il software sviluppato/customizzato internamente ha un costo diametralmente superiore all'hardware e alle licenze.Parliamo di milioni di euro per il software e decine di migliaia tra hardware e licenze, in queste condizioni le aziende sono spesso e volentieri "legate" al software che già possiedono e in moltissimi casi si tratta di applicativi Windows.Per tutte queste aziende la migrazione ad altri OS per i server è semplicemente impraticabile, il costo di adeguare il loro software sarebbe ripagato in secoli su quanto risparmiato senza considerare che in certi ambiti la disponibilità di software "commerciale" è prettamente su piattaforme windows.Concordo che per molti casi un server linux sia più che adeguato ma non per tutti, chi ad oggi non si rende conto di quanti passi avanti abbia fatto microsoft con MVC3/4 e il framework .Net è palesemente miope.
          • collione scrive:
            Re: Il PC ai geek
            veramente windows server l'ho visto più usato nelle PMI che nelle grandi impresele grandi imprese sono, oltretutto, legate ad IBM principalmente, e IBM=linux
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: collione
            veramente windows server l'ho visto più usato
            nelle PMI che nelle grandi
            imprese

            le grandi imprese sono, oltretutto, legate ad IBM
            principalmente, e
            IBM=linuxLol... perché nelle grandi imprese ti fanno entrare? Non credo altrimenti ti saresti reso conto che tolte banche e qualche telco per tutta la parte finanziaria c'è solo windows server. Le varie suite BI (per te, business intelligence) di SAP / Oracle e persino IBM hanno alcuni componenti che girano solo su IIS e/o windows.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Balle winare.
          • sgabbiotto scrive:
            Re: Il PC ai geek
            07/10
          • ... scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: collione

            veramente windows server l'ho visto più usato

            nelle PMI che nelle grandi

            imprese



            le grandi imprese sono, oltretutto, legate
            ad
            IBM

            principalmente, e

            IBM=linux

            Lol... perché nelle grandi imprese ti fanno
            entrare? Non credo altrimenti ti saresti reso
            conto che tolte banche e qualche telco per tutta
            la parte finanziaria c'è solo windows serverAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
          • nome e cognome scrive:
            Re: Il PC ai geek

            AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHUn altro di quelli che in una grande azienda non ci ha mai messo piede.
        • Alfiere scrive:
          Re: Il PC ai geek

          Nei server, oggi Win non ha senso per costi di licenza e per
          benefici tecnici in termini di costo di
          manutenzione, fermi macchina ecc, protezione dai
          cracker e stabilità di sistema e sua flessibilità
          d'impiego.Mah le banche lavorano spesso con Windows remotizzato per buoni motivi: se devi blindare un PC windows ha di serie di più con la gestione dei permessi più sofisticata dei sisteemi unix.I costi di licenze spariscono se poi devi pagare un prodotto di sicurezza a parte.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Il PC ai geek
      Il PC, come "standard", è nato da una serie di errori di progettazione fatti da IBM che invece di creare un "prodotto" ha creato una macchina meravigliosa e meravigliosamente espandibile che poi gli è sfuggita di mano.Il PC è il frutto quasi incredibile di vari incidenti di percorso di Big Blue, e ha portato una rivoluzione che nel bene e nel male ha caratterizzato gli ultimi 20 anni.Il tablet è un giocattolino per tecno-inabili che magari sbrodolano appresso ai marchi alla moda (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...) o un gadget che chi ha già tutto si regala perché ha ancora soldi da spendere e vuole leggersi la cazzatina sul web quando non è alla scrivania.A parte questa differenza sostanziale, io non vedo l'ora che il PC diventi qualcosa di poco alla moda e tutto focalizzato sugli interessi di chi il PC lo usa per davvero. Per qualsiasi cosa (word proXXXXXr, spreadsheet, videogiochi, programmazione, tweaking, la qualunuque), ma che sa quello che fa.P.S.ARM non è una piattaforma di computing, ARM è un sottosistema hardware irreggimentato agli interessi sempre cangianti dei produttori che hanno comprato la licenza dal designer inglese. E le "app" che ci girano sopra non sono software, sono shovelware moderno. Quello vecchio almeno era utile a qualcosa, per la maggior parte....Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da solo.
      • Etype scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe
        un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da
        solo.A meno di volerti costruire un pc di fascia altissima chi te lo impedisce ?
        • tucumcari scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Alfonso Maruccia

          Firmato: uno che se avesse i soldi si
          comprerebbe

          un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da

          solo.

          A meno di volerti costruire un pc di fascia
          altissima chi te lo impedisce
          ?Mi pare che sia stato chiarissimo ha detto i soldi.Una ragione ottima direi e non necessariamente soggetta ad immutabilità immagino e spero per lui.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: tucumcari
            Mi pare che sia stato chiarissimo ha detto i
            soldi.
            Una ragione ottima direi e non necessariamente
            soggetta ad immutabilità immagino e spero per
            lui.Si ma se tu ti assembli un pc per conto tuo,volendo anche economico mic aspendi 1000 Euro ...
      • bubba scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Il PC, come "standard", è nato da una serie di
        errori di progettazione fatti da IBM che invece
        di creare un "prodotto" ha creato una macchina
        meravigliosa e meravigliosamente espandibile che
        poi gli è sfuggita di
        mano.

        Il PC è il frutto quasi incredibile di vari
        incidenti di percorso di Big Blue, e ha portato
        una rivoluzione che nel bene e nel male ha
        caratterizzato gli ultimi 20
        anni.a parte la frase-clone ... pero' il pensiero e' carino... ci sarebbe da dibattere sul 'incidente' eheh... ma sorvoliano
        Il tablet è un giocattolino per tecno-inabili che
        magari sbrodolano appresso ai marchi alla moda
        (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...) o un
        gadget che chi ha già tutto si regala perché ha
        ancora soldi da spendere e vuole leggersi la
        cazzatina sul web quando non è alla
        scrivania.rude ma efficace :P
        P.S.ARM non è una piattaforma di computing, ARM è
        un sottosistema hardware irreggimentato agli
        interessi sempre cangianti dei produttori che
        hanno comprato la licenza dal designer inglese. E
        le "app" che ci girano sopra non sono software,
        sono shovelware moderno. Quello vecchio almeno
        era utile a qualcosa, per la maggior
        parte....a maru'... ma qua' me scadi de brutto... ARM e' come Intel... mica lo devi vedere solo come il supporto calcolatorio ai tablet... te piji na beagleboard e ci metti DEBIAN. La stessa debian del tuo x86... (e credo che anche freebsd ...)Certo la beagle e' -Lenta- come un Mac G4 (ma la parte gpu velocizza alcune cose) ma se non usi fronzoli... Robba orrendamente lenta? ok... prendi un coso con un Cortex A57... 64bit per una pedalatura superiore roughly a un core2-duo a 2ghz[*] (gpu a parte) aka roba ancora perfettamente usabile ... anche i Cortex A15 non sono inutili ...Nelle board ARM non hai l'amato PCI-[xx], ne puoi metter 3 nvidia in SLI... ma hai altri sensori e buchi da riempire ivi compreso l'usb e talvolta il sata...... cioe' l'era ARM = palmare wince/sonda/router e' un po' finita...[*] orrore! una cpu "vecchissima"! ... ma anche no... si diceva ( -o almeno- io dicevo ) appunto che hw x86 di 5-8 anni fa puo' andare ancora benone in molti casi. Uno dei motivi per cui "si vendono meno pc".
      • saverio_ve scrive:
        Re: Il PC ai geek
        dalla redazione di pi ci si aspetterebbero delle analisi un po' più costruite, invece arrivano affermazioni da fanboy... tristezza.I pc si vendono meno per 3 motivi:1) Le aziende sono in crisi e una delle prime voci su cui si taglia (erroneamente secondo me) è il rinnovo del parco it.2) I software in commercio girano perfettamente su macchine di 8 anni fa... o si sviluppa (software) qualcosa di nuovo e incredibile oppure...3) I tablet sostituiscono il secondo pc e a volte il primo. I tablet sono in questo momento il miglior strumento per la consultazione di contenuti, il pc per la produzione degli stessi. Ma per uno che costruisce sedie ce ne sono cento col XXXX stanco, è normale!Snobbare il tablet, liquidarlo come moda o "giocattolino per techo-inabili" significa non capire niente di informatica, in più il tablet racchiude quella rivoluzione software che lo fa vendere e che al pc manca ancora (nonostante il tentativo di win8).
        • ruppolo scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: saverio_ve
          Snobbare il tablet, liquidarlo come moda o
          "giocattolino per techo-inabili" significa non
          capire niente di informatica, in più il tablet
          racchiude quella rivoluzione software che lo fa
          vendere e che al pc manca ancora (nonostante il
          tentativo di
          win8).Maruccia è l'equivalente del "camice bianco" degli anni '70. Non è che non capisce di informatica, anzi, ma dimentica che il progresso diventa tale quando è fruibile da chiunque. Come l'automobile. L'automobile esiste e ha costituito progresso perché i "dotti" la progettano e i "non dotti" la utilizzano. Se fossero state costruite automobili solo per i "dotti", l'asfalto non sarebbe mai stato inventato.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: saverio_ve

            Snobbare il tablet, liquidarlo come moda o

            "giocattolino per techo-inabili" significa
            non

            capire niente di informatica, in più il
            tablet

            racchiude quella rivoluzione software che lo
            fa

            vendere e che al pc manca ancora (nonostante
            il

            tentativo di

            win8).

            Maruccia è l'equivalente del "camice bianco"
            degli anni '70. Non è che non capisce di
            informatica, anzi, ma dimentica che il progresso
            diventa tale quando è fruibile da chiunque. Come
            l'automobile.

            L'automobile esiste e ha costituito progresso
            perché i "dotti" la progettano e i "non dotti" la
            utilizzano. Se fossero state costruite automobili
            solo per i "dotti", l'asfalto non sarebbe mai
            stato
            inventato.Il "camice bianco" capirebbe la qualità del lavoro che sta dietro ad un prodotto e quindi il valore dello stesso.Io non amo le metafore ma se dovessi trovarne una per i presunti informatici "tablet scettici" li paragonerei all'appassionato del fai da te.Mi spiego: un appassionato di bricolage si compra legno e attrezzi e si costruisce i mobili da solo, e sostiene che chi non fa così è solo un incapace. Il falegname invece, quello vero, pensa che sia più intelligente chi si compra un mobile fatto da un professionista che avrà sempre una qualità migliore... ognuno si specializzi nel suo e tutti godremo di prodotti e servizi migliori.Chi ha ragione? Io mi sento falegname e la penso come il falegname. Non me ne frega niente che il mio medico sia capace di installarsi un antivirus, mi importa solo che sia un bravo medico.Se usare il tablet gli consente di perdere meno tempo sul pc e concentrarsi sul suo lavoro... tablet tutta la vita.Inoltre qui nessuno considera che:1) ios (e anche android quando sistemeranno bene la vm) sono sistemi con performance che windows (quindi l'utente pc comune) si sogna. La posta su tablet si apre molto più velocemente che sul mio i7 con 8gb... nessuno lo trova sconcertante?2) giroscopio, bussola, gps, fotocamera hanno dato la possibilità di sviluppare applicazioni che su pc/nb ci si sognava.Questa è innovazione e il mercato la premia.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: saverio_ve


            Snobbare il tablet, liquidarlo come
            moda
            o


            "giocattolino per techo-inabili"
            significa

            non


            capire niente di informatica, in più il

            tablet


            racchiude quella rivoluzione software
            che
            lo

            fa


            vendere e che al pc manca ancora
            (nonostante

            il


            tentativo di


            win8).



            Maruccia è l'equivalente del "camice bianco"

            degli anni '70. Non è che non capisce di

            informatica, anzi, ma dimentica che il
            progresso

            diventa tale quando è fruibile da chiunque.
            Come

            l'automobile.



            L'automobile esiste e ha costituito progresso

            perché i "dotti" la progettano e i "non
            dotti"
            la

            utilizzano. Se fossero state costruite
            automobili

            solo per i "dotti", l'asfalto non sarebbe mai

            stato

            inventato.

            Il "camice bianco" capirebbe la qualità del
            lavoro che sta dietro ad un prodotto e quindi il
            valore dello
            stesso.
            Io non amo le metafore ma se dovessi trovarne una
            per i presunti informatici "tablet scettici" li
            paragonerei all'appassionato del fai da
            te.
            Mi spiego: un appassionato di bricolage si compra
            legno e attrezzi e si costruisce i mobili da
            solo, e sostiene che chi non fa così è solo un
            incapace. Il falegname invece, quello vero, pensa
            che sia più intelligente chi si compra un mobile
            fatto da un professionista che avrà sempre una
            qualità migliore... ognuno si specializzi nel suo
            e tutti godremo di prodotti e servizi
            migliori.

            Chi ha ragione? Io mi sento falegname e la penso
            come il falegname. Non me ne frega niente che il
            mio medico sia capace di installarsi un
            antivirus, mi importa solo che sia un bravo
            medico.
            Se usare il tablet gli consente di perdere meno
            tempo sul pc e concentrarsi sul suo lavoro...
            tablet tutta la
            vita.

            Inoltre qui nessuno considera che:
            1) ios (e anche android quando sistemeranno bene
            la vm) sono sistemi con performance che windows
            (quindi l'utente pc comune) si sogna.
            ??????????
            La posta su tablet si apre molto più velocemente
            che sul mio i7 con 8gb... nessuno lo trova
            sconcertante?Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si apre istantaneamente, com'è che sul tuo PC è così lento?Eh, più che trovarlo sconcertante, mi viene da pensare che forse come "falegname" non vali molto :)
            2) giroscopio, bussola, gps, fotocamera hanno
            dato la possibilità di sviluppare applicazioni
            che su pc/nb ci si sognava.

            Questa è innovazione e il mercato la premia.Vero.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01

            Inoltre qui nessuno considera che:

            1) ios (e anche android quando sistemeranno
            bene

            la vm) sono sistemi con performance che
            windows

            (quindi l'utente pc comune) si sogna.



            ??????????Cosa non è chiaro? parliamo di sistemi che girano su un hardware che ha una frazione della potenza di un pc... ma nonostante questo in molti casi estremamente più reattivo. Quindi, da programmatore falegname, faccio tanto di cappello.


            La posta su tablet si apre molto più
            velocemente

            che sul mio i7 con 8gb... nessuno lo trova

            sconcertante?

            Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si apre
            istantaneamente, com'è che sul tuo PC è così
            lento?
            Eh, più che trovarlo sconcertante, mi viene da
            pensare che forse come "falegname" non vali molto
            :)Non ho scritto io ne il so ne il programma di posta... se mi devi giudicare ... guarda i miei di mobili ;) !Se invece volevi solo fare un po' il figo... ah beh...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 12.34-----------------------------------------------------------
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: Izio01



            Inoltre qui nessuno considera che:


            1) ios (e anche android quando
            sistemeranno

            bene


            la vm) sono sistemi con performance che

            windows


            (quindi l'utente pc comune) si sogna.






            ??????????

            Cosa non è chiaro? parliamo di sistemi che girano
            su un hardware che ha una frazione della potenza
            di un pc... ma nonostante questo in molti casi
            estremamente più reattivo.
            Io questa estrema reattività non la vedo proprio - e prima che arrivi il ruppolo di turno a dirmi che è colpa di Android, gli iCosi li ho provati e non ce l'hanno nemmeno loro.Sono reattivi nella GUI ma la potenza è quella che è, quindi una pagina di PI con 500 commenti la carichi e gestisci più velocemente su PC che su un tablet.
            Quindi, da programmatore falegname, faccio tanto
            di cappello.





            La posta su tablet si apre molto più

            velocemente


            che sul mio i7 con 8gb... nessuno lo
            trova


            sconcertante?



            Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si apre

            istantaneamente, com'è che sul tuo PC è così

            lento?

            Eh, più che trovarlo sconcertante, mi viene
            da

            pensare che forse come "falegname" non vali
            molto

            :)

            Non ho scritto io ne il so ne il programma di
            posta... se mi devi giudicare ... guarda i miei
            di mobili ;)
            !

            Se invece volevi solo fare un po' il figo... ah
            beh...Fare il figo? No, confuto solo questa idea che i tablet sarebbero più veloci con un esempio pratico.Ma ti dico di più: prova MailStore Home, è gratis e ti memorizza decine di migliaia di email. Fai una ricerca qualsiasi e il risultato è praticamente istantaneo. Non credo proprio che su tablet potrebbe avere prestazioni paragonabili.Il vecchio laptop di un familiare, con su Vista e poca RAM, era effettivamente talmente lento da essere inutilizzabile, anceh a causa dei vari bloatware preinstallati, ma un PC decente e ben configurato è nettamente più veloce di qualsiasi tablet.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Sarebbe carino che uno, prima di rispondere, cercasse di capire di cosa uno parla...E' OVVIO CHE UN PC E' PIÙ VELOCE!Ha un hardware che è 100 volte più potente!!Tuttavia il software è talmente ben scritto (o mal scritto quello che gira su pc se preferisci) che questi dispositivi sono estremamente veloci e reattivi... in alcune cose perfino molto di più di un pc!E io da falegname... non posso che render merito a chi l'ha scritto. E sottolineare che, dopo decenni di software spazzatura, vedere qualcosa di veramente efficiente è una sorpresa e una novità.Spero di esser stato chiaro questa volta...
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Sarebbe carino che uno, prima di rispondere,
            cercasse di capire di cosa uno
            parla...
            E' OVVIO CHE UN PC E' PIÙ VELOCE!
            Ha un hardware che è 100 volte più potente!!

            Tuttavia il software è talmente ben scritto (o
            mal scritto quello che gira su pc se preferisci)
            che questi dispositivi sono estremamente veloci e
            reattivi... in alcune cose perfino molto di più
            di un
            pc!

            E io da falegname... non posso che render merito
            a chi l'ha scritto. E sottolineare che, dopo
            decenni di software spazzatura, vedere qualcosa
            di veramente efficiente è una sorpresa e una
            novità.

            Spero di esser stato chiaro questa volta...Forse l'analogia con il fare la spesa in centro commerciale rispetto una bottega di paese rende meglio l'idea: nel tempo che in bottega completo l'acquisto, al centro commerciale devo ancora arrivare al parcheggio, poi dovrò recuperare il carrello, arrivare all'ingresso, fare centinaia di metri per prendere pane e latte, arrivare alla cassa più libera tra le 40 disponibili, uscire, portare il carrello al suo posto e percorrere un chilometro e mezzo solo per uscire dal parcheggio. Le "poche" cose che facciamo (non che possiamo fare, ma che facciamo) con uno smartphone o tablet (che sono numericamente maggiori di ciò che facciamo con il PC) le possiamo fare in una frazione del tempo che impiegheremmo con il PC.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 14.55-----------------------------------------------------------
          • maxsix scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Sarebbe carino che uno, prima di rispondere,
            cercasse di capire di cosa uno
            parla...Ehi tu.Sei su Punto informatico.Smile.
          • stronzolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: maxsix
            - Scritto da: saverio_ve

            Sarebbe carino che uno, prima di rispondere,

            cercasse di capire di cosa uno

            parla...

            Ehi tu.
            Sei su Punto informatico.

            Smile.Per quello stai tutto il giorno a commentare?Smile.
          • maxsix scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: XXXXXXXlo
            - Scritto da: maxsix

            - Scritto da: saverio_ve


            Sarebbe carino che uno, prima di
            rispondere,


            cercasse di capire di cosa uno


            parla...



            Ehi tu.

            Sei su Punto informatico.



            Smile.

            Per quello stai tutto il giorno a commentare?

            Smile.Per quello che tu a chiamata arrivi scodinzolando?Bau.
          • stronzolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Di chi? Ma di cosa blateri? Qui quello affetto da indrottinamento del pensiero unico sei tu caro, fattene una ragione una volta per tutte.
          • maxsix scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: XXXXXXXlo
            Di chi? Ma di cosa blateri? Qui quello affetto da
            indrottinamento del pensiero unico sei tu caro,
            fattene una ragione una volta per
            tutte.Serve & volley.Game, set, match.Sciao caro.Anzi.Bau, caro.Così lo capisci.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 17.02-----------------------------------------------------------
          • stronzolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            (apple)
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Sarebbe carino che uno, prima di rispondere,
            cercasse di capire di cosa uno
            parla...
            E' OVVIO CHE UN PC E' PIÙ VELOCE!
            Ha un hardware che è 100 volte più potente!!

            Tuttavia il software è talmente ben scritto (o
            mal scritto quello che gira su pc se preferisci)
            che questi dispositivi sono estremamente veloci e
            reattivi... in alcune cose perfino molto di più
            di un pc!
            Guarda che avevo capito da prima, ma semplicemente questa maggiore velocità <u
            a parità di compito </u
            , io non la vedo proprio.
            E io da falegname... non posso che render merito
            a chi l'ha scritto. E sottolineare che, dopo
            decenni di software spazzatura, vedere qualcosa
            di veramente efficiente è una sorpresa e una
            novità.

            Spero di esser stato chiaro questa volta...
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Tuttavia il software è talmente ben scritto (o
            mal scritto quello che gira su pc se preferisci)
            che questi dispositivi sono estremamente veloci e
            reattivi... in alcune cose perfino molto di più
            di un
            pc!Guarda che la maggior parte del software per tablet non è altro che una semplificazione estrema di quello che c'è su un pc.Anche su un pc se cambio per esempio Acrobat reader con una delle tante alternative che ci sono in giro il tutto è più veloce.
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            Sono reattivi nella GUI ma la potenza è quella
            che è, quindi una pagina di PI con 500 commenti
            la carichi e gestisci più velocemente su PC che
            su un
            tablet.Tipicamente, durante la giornata non ci sono pagine con 500 commenti da aprire, è questo che non capisci.
            Ma ti dico di più: prova MailStore Home, è gratis
            e ti memorizza decine di migliaia di email. Fai
            una ricerca qualsiasi e il risultato è
            praticamente istantaneo. Non credo proprio che su
            tablet potrebbe avere prestazioni
            paragonabili.Su tablet io invio un messaggio di posta in una frazione del tempo che impieghi tu. Ma i tempi li devi calcolare bene, dall'inizio, che non coincide con "mani sulla tastiera pronto a scrivere", ma... mi trovo in luogo qualsiasi ad un'ora qualsiasi di un giorno qualsiasi. Imprevisto, naturalmente.
            Il vecchio laptop di un familiare, con su Vista e
            poca RAM, era effettivamente talmente lento da
            essere inutilizzabile, anceh a causa dei vari
            bloatware preinstallati, ma un PC decente e ben
            configurato è nettamente più veloce di qualsiasi
            tablet.Voi nerd (posso chiamarti così?) continuate a confondere ciò che "il computer può fare" con ciò che "VOI potete fare con il computer". Due cose molto diverse.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            Sono reattivi nella GUI ma la potenza è
            quella

            che è, quindi una pagina di PI con 500
            commenti

            la carichi e gestisci più velocemente su PC
            che

            su un

            tablet.

            Tipicamente, durante la giornata non ci sono
            pagine con 500 commenti da aprire, è questo che
            non
            capisci.


            Ma ti dico di più: prova MailStore Home, è
            gratis

            e ti memorizza decine di migliaia di email.
            Fai

            una ricerca qualsiasi e il risultato è

            praticamente istantaneo. Non credo proprio
            che
            su

            tablet potrebbe avere prestazioni

            paragonabili.

            Su tablet io invio un messaggio di posta in una
            frazione del tempo che impieghi tu. Ma i tempi li
            devi calcolare bene, dall'inizio, che non
            coincide con "mani sulla tastiera pronto a
            scrivere", ma... mi trovo in luogo qualsiasi ad
            un'ora qualsiasi di un giorno qualsiasi.
            Imprevisto, naturalmente.
            Non c'entra NIENTE con quello che dice lui, che riguarda esplicitamente una presunta maggiore reattività del software per tablet rispetto a quello del PC.Niente a che vedere con il mandare le email sull'autobus o durante il picnic, anch'io userei lo smartphone per quello (se proprio non posso godermi il picnic in pace)!

            Il vecchio laptop di un familiare, con su
            Vista
            e

            poca RAM, era effettivamente talmente lento
            da

            essere inutilizzabile, anceh a causa dei vari

            bloatware preinstallati, ma un PC decente e
            ben

            configurato è nettamente più veloce di
            qualsiasi

            tablet.

            Voi nerd (posso chiamarti così?) continuate a
            confondere ciò che "il computer può fare" con ciò
            che "VOI potete fare con il computer". Due cose
            molto diverse.
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            Non c'entra NIENTE con quello che dice lui, che
            riguarda esplicitamente una presunta maggiore
            reattività del software per tablet rispetto a
            quello del
            PC.Non è presunta. La posta si apre istantaneamente SEMPRE.
            Niente a che vedere con il mandare le email
            sull'autobus o durante il picnic, anch'io userei
            lo smartphone per quello (se proprio non posso
            godermi il picnic in
            pace)!Sai che esistono persone che lavorano fuori ufficio?
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            Non c'entra NIENTE con quello che dice lui,
            che

            riguarda esplicitamente una presunta maggiore

            reattività del software per tablet rispetto a

            quello del

            PC.

            Non è presunta. La posta si apre istantaneamente
            SEMPRE.
            Ok, apri un database con TUTTE le tue email degli ultimi dieci anni e vediamo quanto ci metti ad aprirlo e a farci una ricerca. Con MailStore Home è istantaneo.

            Niente a che vedere con il mandare le email

            sull'autobus o durante il picnic, anch'io
            userei

            lo smartphone per quello (se proprio non
            posso

            godermi il picnic in

            pace)!

            Sai che esistono persone che lavorano fuori
            ufficio?Aho, proprio non hai capito.LUI parlava esplicitamente di maggiore reattività del software. Quello del lavorare fuori ufficio è un discorso valido ma DIVERSO. Non ha niente a che vedere con QUESTO thread.Lavori fuori ufficio? Sì: FAI PRIMA a usare il tablet/smartphone per la posta che ad aspettare di tornare in ufficio, accendere il PC e accedervi da lì. C'erano dubbi? Però non è di QUESTO che si sta parlando qui e adesso.
          • saverio_ve scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            Aho, proprio non hai capito.
            LUI parlava esplicitamente di maggiore reattività
            del software. Quello del lavorare fuori ufficio è
            un discorso valido ma DIVERSO. Non ha niente a
            che vedere con QUESTO
            thread.
            Lavori fuori ufficio? Sì: FAI PRIMA a usare il
            tablet/smartphone per la posta che ad aspettare
            di tornare in ufficio, accendere il PC e
            accedervi da lì. C'erano dubbi? Però non è di
            QUESTO che si sta parlando qui e
            adesso.Scusami... rispondo ancora perché ci tengo che la mia posizione sia chiara, poi se non la condividi pazienza.Il software che gira su tablet (in particolare ios, android probabilmente colmerà il gap con la nuova vm) ha delle performance che sono di ordini di grandezza superiori a quello che gira su pc (piattaforma windows diciamo) perché lo devi comunque rapportare alla piattaforma su cui gira.Prendi un ipad... apri un progetto autocad, un pdf, la posta, e un po' di pagine web ... spostati da una all'altra, zoomma, naviga, ruota e valuta la reattività del tutto: da 1 a 10 che voto gli dai? 10? 9? 7?...Poi fermati un secondo a pensare su che hardware sta girando e... meravigliati (per me è così).Poi se vuoi fare una query su database da 110 giga... quella non è qualità del software è potenza bruta...
          • cicciobello scrive:
            Re: Il PC ai geek

            Voi nerd (posso chiamarti così?) continuate a
            confondere ciò che "il computer può fare" con ciò
            che "VOI potete fare con il computer". Due cose
            molto
            diverse.Un nerd può fare qualcosa con qualunque computer, anche se si trattasse di un vic20.Un utonto non potrà mai fare nulla di sensato nè con un computer, nè con un tablet.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Cosa non è chiaro? parliamo di sistemi che girano
            su un hardware che ha una frazione della potenza
            di un pc... ma nonostante questo in molti casi
            estremamente più reattivo.Più reattivo di cosa ? Non è certo per merito dell'hardware questo.Posso avere un OS completamente caricato in RAM ed essere estremamente reattivo.
            Quindi, da programmatore falegname, faccio tanto
            di
            cappello.ti impressioni per poco...
            Non ho scritto io ne il so ne il programma di
            posta... se mi devi giudicare ... guarda i miei
            di mobili ;)
            !No,bastano i confronti che fai...
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si apre
            istantaneamente, com'è che sul tuo PC è così
            lento?Il tuo PC da ufficio è almeno 100 volte (due ordini di grandezza) più lento nel fare qualsiasi operazione tipica che fa uno smartphone, anche quello da 39 euro.Ah, per la cronaca, anche il mio i7 con 16GB di RAM.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si apre

            istantaneamente, com'è che sul tuo PC è così

            lento?

            Il tuo PC da ufficio è almeno 100 volte (due
            ordini di grandezza) più lento nel fare qualsiasi
            operazione tipica che fa uno smartphone, anche
            quello da 39 euro.E il gatto medio, se in buona salute, può spalancare le ali e raggiungere l'orbita esterna di Marte in 3-4 giorni.
            Ah, per la cronaca, anche il mio i7 con 16GB di
            RAM.
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Izio01


            Sul mio PC dell'ufficio Thunderbird si
            apre


            istantaneamente, com'è che sul tuo PC è
            così


            lento?



            Il tuo PC da ufficio è almeno 100 volte (due

            ordini di grandezza) più lento nel fare
            qualsiasi

            operazione tipica che fa uno smartphone,
            anche

            quello da 39 euro.

            E il gatto medio, se in buona salute, può
            spalancare le ali e raggiungere l'orbita esterna
            di Marte in 3-4
            giorni.Grazie per avermi fatto scomXXXXXXre dalle risate :D La mia provocazione serviva a farti capire che io leggo il messaggio di posta prima ancora che tu trovi il tasto per svegliare il PC (e non ho detto "accendere"...), ammesso che tu sia già seduto davanti la scrivania.
          • Prozac scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Izio01



            Sul mio PC dell'ufficio
            Thunderbird
            si

            apre



            istantaneamente, com'è che sul tuo
            PC
            è

            così



            lento?





            Il tuo PC da ufficio è almeno 100 volte
            (due


            ordini di grandezza) più lento nel fare

            qualsiasi


            operazione tipica che fa uno smartphone,

            anche


            quello da 39 euro.



            E il gatto medio, se in buona salute, può

            spalancare le ali e raggiungere l'orbita
            esterna

            di Marte in 3-4

            giorni.

            Grazie per avermi fatto scomXXXXXXre dalle risate
            :D


            La mia provocazione serviva a farti capire che io
            leggo il messaggio di posta prima ancora che tu
            trovi il tasto per svegliare il PC (e non ho
            detto "accendere"...), ammesso che tu sia già
            seduto davanti la
            scrivania.Falso. Io ho un Apple iPhone 4S con iOS 7.0.4 e un PC i7 con Windows 8.1. Entrambi configurati per 4 account di posta: 2 gmail, 1 hotmail, 1 alice. Per TUTTI, quando arriva un'email ho la notifica prima sul PC Windows e, dopo qualche secondo, sull'iPhone. Lo stesso vale per il calendario...
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            Il tuo PC da ufficio è almeno 100 volte (due
            ordini di grandezza) più lento nel fare qualsiasi
            operazione tipica che fa uno smartphone, anche
            quello da 39
            euro.
            Ah, per la cronaca, anche il mio i7 con 16GB di
            RAM.Ma per favore smettila di dire XXXXXXXte ...
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Mi trovi perfettamente d'accordo.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: saverio_ve
            Il "camice bianco" capirebbe la qualità del
            lavoro che sta dietro ad un prodotto e quindi il
            valore dello
            stesso.Il camice bianco capirebbe la differenza tra pc e gadget alla moda,senza confoderli tra loro.
            Mi spiego: un appassionato di bricolage si compra
            legno e attrezzi e si costruisce i mobili da
            solo, e sostiene che chi non fa così è solo un
            incapace.No chi lo fa ha le conscenze per poterlo fare
            Il falegname invece, quello vero, pensa
            che sia più intelligente chi si compra un mobile
            fatto da un professionista che avrà sempre una
            qualità migliore...Falso,potrebbe farti lo stesso mobile di sopra,fartelo pagare 3 volte tanto alludendo chissà quali metodi e quante ore di lavoro fatte sopra anche se ne ha fatte meno della metà e il risultato potrebbe essere tranquillamente un lavoro esteticamente buono,ma di qualità mediocre.
            ognuno si specializzi nel suo
            e tutti godremo di prodotti e servizi
            migliori.Certo poi quando vai al lavoro,gli dici che tu sai usare solo i tablet,vediamo cosa ti dicono....
            Chi ha ragione? Io mi sento falegname e la penso
            come il falegname.Attento alle polveri allora :D
            Non me ne frega niente che il
            mio medico sia capace di installarsi un
            antivirus, mi importa solo che sia un bravo
            medico.
            Se usare il tablet gli consente di perdere meno
            tempo sul pc e concentrarsi sul suo lavoro...
            tablet tutta la
            vita.Certo che ci vuole per scambiare una semplificazione alla chicco per un PC.
            Inoltre qui nessuno considera che:
            1) ios (e anche android quando sistemeranno bene
            la vm) sono sistemi con performance che windows
            (quindi l'utente pc comune) si sogna.Non è questo il punto.
            La posta su tablet si apre molto più velocemente
            che sul mio i7 con 8gb... nessuno lo trova
            sconcertante?posso immaginare in quali condizioni si trovi il tuo pc per farti dir euna simile baggianata.
            2) giroscopio, bussola, gps, fotocamera hanno
            dato la possibilità di sviluppare applicazioni
            che su pc/nb ci si
            sognava.pazienza per giroscopio,bussola e GPS che per un PC non hanno senso...con una webcam e software particolari puoi benissimo controllare il pc.
            Questa è innovazione e il mercato la premia.No il mercato ha trovato un'altro modo per intortare l'utenet e fare cassa,tutto qui.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            Maruccia è l'equivalente del "camice bianco"
            degli anni '70. Non è che non capisce di
            informatica, anzi, ma dimentica che il progresso
            diventa tale quando è fruibile da chiunque.e vai di seghe mentali...
            Come l'automobile.Già la famosa automobile,hanno ancora 4 ruote e bruciano benzina ...i principi di funzionamento son sempre quelli che si perdono nella notte dei tempi.
            L'automobile esiste e ha costituito progresso
            perché i "dotti" la progettano e i "non dotti" la
            utilizzano.progresso di cosa ? non vedo ad oggi auto sospese in aria e che non brucino combustibili fossili come quando vennero immesse per la prima votla sul mercato.
            Se fossero state costruite automobili
            solo per i "dotti", l'asfalto non sarebbe mai
            stato
            inventato.Ma dimmi tu hai difficoltà a passare da un auto a cambio automatico ad uno manuale ? Oppure è difficile anche questo ?
          • stronzolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            il progresso
            diventa tale quando è fruibile da chiunqueA botte da 800 euro a device? Fate ridere.
          • picicci scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: XXXXXXXlo
            - Scritto da: ruppolo

            il progresso

            diventa tale quando è fruibile da chiunque

            A botte da 800 euro a device? Fate ridere.Non hai capito Ruppolo.Lui voleva dimostrare che il vero progresso l'ha portato Android. Il quale è fruibile da tutti.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: saverio_ve
          dalla redazione di pi ci si aspetterebbero delle
          analisi un po' più costruite, invece arrivano
          affermazioni da fanboy...
          tristezza.Non sapevi che Mariuccella é un apple-hater ?E pensa che hanno pure il coraggio di fargli scrivere articoli sulla Apple.
          • Polemik scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Guarda che non è un difetto, è un pregio! :)
          • aphex_twin scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Ma poi non puoi essere credibile.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: aphex_twin
            Non sapevi che Mariuccella é un apple-hater ?E' un apple-hater perchè non la pensa come un fan apple ?Siete da ricovero ....
            E pensa che hanno pure il coraggio di fargli
            scrivere articoli sulla
            Apple.vogliamo parlare delle idiozie ricamate proapple di Galimberti ?Un qualsiasi utente serio ed obbiettivo si farebbe 2 risate leggendo i suoi articoli,chiunque tranne gli apple fan con la loro realtà distorta.
        • Etype scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: saverio_ve
          dalla redazione di pi ci si aspetterebbero delle
          analisi un po' più costruite, invece arrivano
          affermazioni da fanboy...
          tristezza.E' fanboy unicamente perchè non la pensa come te ? O.o
          I pc si vendono meno per 3 motivi:

          1) Le aziende sono in crisi e una delle prime
          voci su cui si taglia (erroneamente secondo me) è
          il rinnovo del parco
          it.Certo si taglia sul superfluo e sul personale,a meno di esigenze lavorative mutate non ha senza cambiare il parco it.Si devono cambiare le macchine solo perchè un'OS non è più supportato pur facendo le stesse cose di prima ? Allora non è un OS efficente e andrebbe cambiato.Come comprare un auto nuova oggi e dopo 3 anni nonostante il poco kilometraggio non si riuscisse più a trovare nessun pezzo di ricambio,quindi dobbiamo comprarci una nuova auto.
          2) I software in commercio girano perfettamente
          su macchine di 8 anni fa... o si sviluppa
          (software) qualcosa di nuovo e incredibile
          oppure...non serve qualcosa di incredibile,serve efficienza.
          3) I tablet sostituiscono il secondo pc e a volte
          il primo.CErto basta crederci e con quale comodità aggiungo....
          I tablet sono in questo momento il
          miglior strumento per la consultazione di
          contenutifalso...
          Snobbare il tablet, liquidarlo come moda o
          "giocattolino per techo-inabili" significa non
          capire niente di informaticaE' esattamente il contrario,guarda che l'informatica non è strisciare con un dito su una tavoletta a mo di gioco Clementoni eh...
          in più il tablet
          racchiude quella rivoluzione software che lo fa
          vendereSai cosa lo fa vendere ? il prezzo inferiore e la moda del momento
          che al pc manca ancora (nonostante il
          tentativo di
          win8).Lasciando da parte il flop di 8,i pc sono stati e sono tutt'ora uno standard di fatto....se entri in qualsiasi ufficio non vedi le persone che giochicchiano con un tablet,chissà come mai ...
          • aphex_twin scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: saverio_ve

            dalla redazione di pi ci si aspetterebbero delle

            analisi un po' più costruite, invece arrivano

            affermazioni da fanboy...

            tristezza.

            E' fanboy unicamente perchè non la pensa come te
            ?
            O.oCome sempre non vuoi capire. (troll)Il perché manco te lo spiego , tanto sarebbe inutile.
          • Etype scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: aphex_twin
            Come sempre non vuoi capire. (troll)Gli applefan capiscono solo quando i commenti sono pro apple :D
            Il perché manco te lo spiego , tanto sarebbe
            inutile.Ti sei una mente alterata,come puoi farlo ?
      • ruppolo scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Il PC, come "standard", è nato da una serie di
        errori di progettazione fatti da IBM che invece
        di creare un "prodotto" ha creato una macchina
        meravigliosa e meravigliosamente espandibile che
        poi gli è sfuggita di
        mano.Vorrei solo farti notare gli slot che hanno permesso la "meravigliosa espandibilità" stavano da ben 5 anni sugli Apple II, e pure in numero superiore.L'errore di IBM non fu progettare una macchina simile all'Apple II ma di non brevettarlo. Errore ovviamente per IBM, che non ottenne i meritati frutti, sottratti dai parassiti cinesi.Il fatto che poi il PC sia divenuto lo standard al posto del Apple II è dovuto solo al fatto che un certo Bill Gates vide l'occasione per vendere l'aria fritta alla tonta IBM, che si è fatta raggirare ben 2 volte da questo simpatico personaggio. A distanza di un quarto di secolo, Lenovo ringrazia. Il mondo un po' meno, per questa "XXXXX" di sistema, che finalmente si è rinsecchita.
        Il PC è il frutto quasi incredibile di vari
        incidenti di percorso di Big Blue, e ha portato
        una rivoluzione che nel bene e nel male ha
        caratterizzato gli ultimi 20
        anni.Eh si.
        Il tablet è un giocattolino per tecno-inabiliForse dimentichi che il "personal computer" è nato come "giocattolino" per tecno inabili, in contrapposizione ai "camici bianchi". È nato così perché è stato VOLUTO così, quindi questa frase da presa in giro denota scarsa conoscenza delle cose e della storia.
        che
        magari sbrodolano appresso ai marchi alla moda
        (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...)Ah, l'invidia, brutta bestia!
        o un
        gadget che chi ha già tutto si regala perché ha
        ancora soldi da spendere e vuole leggersi la
        cazzatina sul web quando non è alla
        scrivania.Ed ecco che il web è divenuto una "cazzatina".Forse la gente, carissimo Alfonso, ha scoperto che per fruire del web non serve un scomodo (in tutti i sensi) PC, ma è più adatto un iPad (e non ho scritto "tablet"). Un iPad (e non un tablet) non ha bisogno di manutenzione (tipica dei PC) né delle cure tipiche dei tamagotchi androidi. iPad è uno strumento al servizio dell'utente, come un fedele domestico. Anzi, come un fedele e AMICO domestico, che è qualcosa di maggiore di un agglomerato di SoC, display e quant'altro, esattamente come una persona è qualcosa di maggiore di un agglomerato di carni, ossa e interiora.
        A parte questa differenza sostanziale, io non
        vedo l'ora che il PC diventi qualcosa di poco
        alla moda e tutto focalizzato sugli interessi di
        chi il PC lo usa per davvero. Per qualsiasi cosa
        (word proXXXXXr, spreadsheet, videogiochi,
        programmazione, tweaking, la qualunuque), ma che
        sa quello che
        fa.E perché vuoi questo? Cosa ne ricaverai? Te lo dico io cosa ne ricaverai: un aumento verticale del prezzo, non più abbattuto dalla logica dei grandi numeri. Aspettati nel medio periodo l'entry level a 2.500 euro e una macchina per lavorare seriamente a 10 mila euro.A cavallo degli anni '70 e '80 i PICCOLI sistemi di sviluppo costavano mediamente 50 milioni di lire. Torneremo a quei livelli.
        P.S.ARM non è una piattaforma di computing, ARM è
        un sottosistema hardware irreggimentato agli
        interessi sempre cangianti dei produttori che
        hanno comprato la licenza dal designer inglese. E
        le "app" che ci girano sopra non sono software,
        sono shovelware moderno. Quello vecchio almeno
        era utile a qualcosa, per la maggior
        parte....

        Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe
        un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da
        solo.Non sono i soldi che ti mancano, ma la competenza :D O forse intendi per "costruire" scegliere le mobo e gli HD al supermercato?Un saluto!
        • Izio01 scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: ruppolo

          iPad
          è uno strumento al servizio dell'utente, come un
          fedele domestico. Anzi, come un fedele e AMICO
          domestico, che è qualcosa di maggiore di un
          agglomerato di SoC, display e quant'altro,
          esattamente come una persona è qualcosa di
          maggiore di un agglomerato di carni, ossa e
          interiora.
          Ragazzi, chiamate l'infermiere, lo stiamo perdendo del tutto...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 12.12-----------------------------------------------------------
          • Polemik scrive:
            Re: Il PC ai geek
            (rotfl)(rotfl)(rotfl) Muoio... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ruppolo



            iPad

            è uno strumento al servizio dell'utente,
            come
            un

            fedele domestico. Anzi, come un fedele e
            AMICO

            domestico, che è qualcosa di maggiore di un

            agglomerato di SoC, display e quant'altro,

            esattamente come una persona è qualcosa di

            maggiore di un agglomerato di carni, ossa e

            interiora.



            Ragazzi, chiamate l'infermiere, lo stiamo
            perdendo del
            tutto...Prima togli il prosciutto dagli occhi e prima capirai su cosa lavorare, oggi.
        • maxsix scrive:
          Re: Il PC ai geek


          E perché vuoi questo? Cosa ne ricaverai? Te lo
          dico io cosa ne ricaverai: un aumento verticale
          del prezzo, non più abbattuto dalla logica dei
          grandi numeri. Aspettati nel medio periodo
          l'entry level a 2.500 euro e una macchina per
          lavorare seriamente a 10 mila
          euro.Che rapportato al cambio euro lira e ai dovuti adeguamenti inflativi è una cifra ragionevole.
          A cavallo degli anni '70 e '80 i PICCOLI sistemi
          di sviluppo costavano mediamente 50 milioni di
          lire. Torneremo a quei
          livelli.
          E i nerd denoialtri spariranno inesorabilmente.
        • Joshthemajor scrive:
          Re: Il PC ai geek
          Ruppolo puoi avere i numeri, e la massa ti da ragione, ma secondo me non ha senso tentare di inculcare la credenza dell'utente medio, nel nerd di punto informatico.Ho posseduto un iphone 4, ora mi trovo meglio con un S3: Perchè? Perchè l'hardware è più avanti con i tempi e Android funziona come un iphone XXXXXXXXXed.Posseggo un ipad 2 che uso pochissimo (1 ora massimo al giorno), perchè non si adatta a quello che faccio.Ho un laptop per il lavoro, che senza necessità di acXXXXXri particolari mi permette di scrivere mail sempre e comunque, che sia in aereo, treno, taxi.Ho un desktop da 1700 euri che uso per il gaming.Sono un utente medio? No Potrei sostituire ipad al laptop? NoPosso vivere senza ipad? Sì perchè rispetto al telefono ha solo lo schermo più grande.
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Joshthemajor
            Ruppolo puoi avere i numeri, e la massa ti da
            ragione, ma secondo me non ha senso tentare di
            inculcare la credenza dell'utente medio, nel nerd
            di punto
            informatico.Un giorno il nerd di punto informatico dovrà uscire dalla cantina e guadagnarsi da vivere. Con iOS potrà guadagnarsi il pane, con Android farà la fame.
            Ho posseduto un iphone 4, ora mi trovo meglio con
            un S3: Perchè? Perchè l'hardware è più avanti con
            i tempi e Android funziona come un iphone
            XXXXXXXXXed.Ma lì soldi non ne fai. Lì cazzeggi.
            Posseggo un ipad 2 che uso pochissimo (1 ora
            massimo al giorno), perchè non si adatta a quello
            che
            faccio.Si vede che non lo usi come dovrebbe usarlo chi frequenta questo forum, ovvero per sviluppare applicazioni, contenuti e servizi.
            Ho un laptop per il lavoro, che senza necessità
            di acXXXXXri particolari mi permette di scrivere
            mail sempre e comunque, che sia in aereo, treno,
            taxi.Ah si? E riceve la posta anche quando è in stand by nella borsa? O forse la ricezione della posta è per te meno importante dell'invio?
            Ho un desktop da 1700 euri che uso per il gaming.Ecco bravo, li si che ti guadagni il pane... o forse sviluppi giochi?
            Sono un utente medio? No Dipende. Se la risposta alla domanda precedente è "no", allora sei un utente "basso", non medio.
            Potrei sostituire ipad al laptop? NoNemmeno io posso.
            Posso vivere senza ipad? Sì perchè rispetto al
            telefono ha solo lo schermo più
            grande.E si che sei uscito dalla cantina...
          • pippo cannelungh e scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Joshthemajor

            Ruppolo puoi avere i numeri, e la massa ti da

            ragione, ma secondo me non ha senso tentare
            di

            inculcare la credenza dell'utente medio, nel
            nerd

            di punto

            informatico.

            Un giorno il nerd di punto informatico dovrà
            uscire dalla cantina e guadagnarsi da vivere. Con
            iOS potrà guadagnarsi il pane, con Android farà
            la
            fame.Il nerd si guadagna da vivere con quello che il cliente chiede. IOS, Android, Windows o Unix che sia.

            Ho posseduto un iphone 4, ora mi trovo
            meglio
            con

            un S3: Perchè? Perchè l'hardware è più
            avanti
            con

            i tempi e Android funziona come un iphone

            XXXXXXXXXed.

            Ma lì soldi non ne fai. Lì cazzeggi.Idem con l'iPhone

            Posseggo un ipad 2 che uso pochissimo (1 ora

            massimo al giorno), perchè non si adatta a
            quello

            che

            faccio.

            Si vede che non lo usi come dovrebbe usarlo chi
            frequenta questo forum, ovvero per sviluppare
            applicazioni, contenuti e
            servizi."iPad" e "sviluppare" non hanno senso nella stessa frase senza un "non" in mezzo

            Ho un laptop per il lavoro, che senza
            necessità

            di acXXXXXri particolari mi permette di
            scrivere

            mail sempre e comunque, che sia in aereo,
            treno,

            taxi.

            Ah si? E riceve la posta anche quando è in stand
            by nella borsa? O forse la ricezione della posta
            è per te meno importante
            dell'invio?A me serve vedere la posta quando accendo lo schermo. Che la scarichi al momento o l'abbia fatto prima poco importa. La posta è uno strumento asincrono; se mi cercano subito mi telefonano.

            Ho un desktop da 1700 euri che uso per il
            gaming.

            Ecco bravo, li si che ti guadagni il pane... o
            forse sviluppi
            giochi?Newsflash: volendo potrebbe farci entrambi!

            Sono un utente medio? No

            Dipende. Se la risposta alla domanda precedente è
            "no", allora sei un utente "basso", non
            medio.


            Potrei sostituire ipad al laptop? No

            Nemmeno io posso.Allora di cosa stiamo parlando?

            Posso vivere senza ipad? Sì perchè rispetto
            al

            telefono ha solo lo schermo più

            grande.

            E si che sei uscito dalla cantina...
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: pippo cannelungh e
            Il nerd si guadagna da vivere con quello che il
            cliente chiede. IOS, Android, Windows o Unix che
            sia.Ecco, hai quindi appurato cosa chiede oggi il cliente?



            Ho posseduto un iphone 4, ora mi trovo

            meglio

            con


            un S3: Perchè? Perchè l'hardware è più

            avanti

            con


            i tempi e Android funziona come un iphone


            XXXXXXXXXed.



            Ma lì soldi non ne fai. Lì cazzeggi.

            Idem con l'iPhoneSi, come no:A febbraio:http://apple.hdblog.it/2013/02/01/gli-sviluppatori-ios-guadagnano-quattro-volte-in-piu-rispetto-a-quelli-android/A Novembre:http://www.webnews.it/2013/11/27/ios-guadagni-android/
            "iPad" e "sviluppare" non hanno senso nella
            stessa frase senza un "non" in
            mezzoTogli il prosciutto dagli occhi. Per iPad sono state sviluppate oltre mezzo milione di app.
            A me serve vedere la posta quando accendo lo
            schermo.A me invece serve accendere lo schermo per vedere la posta. Questione di utilizzo: non ho comprato i computer per accendere i loro schermi.
            Che la scarichi al momento o l'abbia
            fatto prima poco importa.Cambia solo una cosa: il momento in cui tu sai che c'è posta per te.
            La posta è uno
            strumento asincrono;Non per te. Per te è sincrono: quando tu controlli la posta, ricevi la posta.Per me invece è asincrono: la posta arriva per i fatti suoi e io vengo avvisato quando arriva.
            se mi cercano subito mi
            telefonano.Chi ti invia un messaggio di posta non ha necessità di chiamarti, altrimenti ti avrebbe chiamato. Ma per lavoro si presume che la posta venga letta subito, in orario di lavoro.
            Newsflash: volendo potrebbe farci entrambi!Volendo. E vuole?
            Allora di cosa stiamo parlando?Di utenti.
          • Joshthemajor scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Il numero di app spazzatura comunque su ipad lo trovo aumentato, nel senso che è pieno di applicazioni a 89 cent con 0 recensioni oppure qualche insulto al programmatore. Con iphone 2 anni fa non mi ricordo tante app con sotto gli insulti ed addirittura chi scrive che l'applicazione non fa quello che c'è in descrizione ecc...Ci sono anche su Android.
          • pippo cannelungh e scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: pippo cannelungh e

            Il nerd si guadagna da vivere con quello che
            il

            cliente chiede. IOS, Android, Windows o Unix
            che

            sia.

            Ecco, hai quindi appurato cosa chiede oggi il
            cliente?Sicuramente iOS non è nella maggioranza delle richieste





            Ho posseduto un iphone 4, ora mi
            trovo


            meglio


            con



            un S3: Perchè? Perchè l'hardware è
            più


            avanti


            con



            i tempi e Android funziona come un
            iphone



            XXXXXXXXXed.





            Ma lì soldi non ne fai. Lì cazzeggi.



            Idem con l'iPhone

            Si, come no:

            A febbraio:

            http://apple.hdblog.it/2013/02/01/gli-sviluppatori

            A Novembre:

            http://www.webnews.it/2013/11/27/ios-guadagni-andr


            "iPad" e "sviluppare" non hanno senso nella

            stessa frase senza un "non" in

            mezzo

            Togli il prosciutto dagli occhi. Per iPad sono
            state sviluppate oltre mezzo milione di
            app.ma NON sono state sviluppate su iPad

            A me serve vedere la posta quando accendo lo

            schermo.

            A me invece serve accendere lo schermo per vedere
            la posta. Questione di utilizzo: non ho comprato
            i computer per accendere i loro
            schermi.


            Che la scarichi al momento o l'abbia

            fatto prima poco importa.

            Cambia solo una cosa: il momento in cui tu sai
            che c'è posta per
            te.Ma finchè non la leggo è come se non mi fosse arrivata

            La posta è uno

            strumento asincrono;

            Non per te. Per te è sincrono: quando tu
            controlli la posta, ricevi la
            posta.

            Per me invece è asincrono: la posta arriva per i
            fatti suoi e io vengo avvisato quando
            arriva.Il senso è che comunque devo essere pronto IO a leggerla la posta.

            se mi cercano subito mi

            telefonano.

            Chi ti invia un messaggio di posta non ha
            necessità di chiamarti, altrimenti ti avrebbe
            chiamato. Ma per lavoro si presume che la posta
            venga letta subito, in orario di
            lavoro.E allora sa che la posta la leggo se e quando ho tempo, compatibilmente con quello che ho da fare. In orario di lavoro != subito

            Newsflash: volendo potrebbe farci entrambi!

            Volendo. E vuole?Non so se vuole, il giorno che volesse, può. Tu puoi?

            Allora di cosa stiamo parlando?
            Di utenti.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: pippo cannelungh e

            Il nerd si guadagna da vivere con quello che
            il

            cliente chiede. IOS, Android, Windows o Unix
            che

            sia.

            Ecco, hai quindi appurato cosa chiede oggi il
            cliente?Che la loro roba possa essere fruibile anche su tablet e smartphone.E tu, come le gestisci queste richieste?Sentiamo.
          • Prozac scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            Chi ti invia un messaggio di posta non ha
            necessità di chiamarti, altrimenti ti avrebbe
            chiamato. Ma per lavoro si presume che la posta
            venga letta subito, in orario di
            lavoro.A me, con Windows 8.1, le notifiche di nuove email appaiono qualche secondo prima che sull'iPhone sia per google, sia per live (hotmail) sia per alice. Quelle di lavoro (della ditta per cui lavoro), invece, le vedo solo su Windows visto che l'azienda prevede l'acXXXXX al server di posta solo tramite webmail...
          • Joshthemajor scrive:
            Re: Il PC ai geek

            Un giorno il nerd di punto informatico dovrà
            uscire dalla cantina e guadagnarsi da vivere. Con
            iOS potrà guadagnarsi il pane, con Android farà
            la
            fame.Mi stai dicendo che da qui a 10-20-30 anni farò fatica a sopravvivere perchè non prediligo iOS?
            Ma lì soldi non ne fai. Lì cazzeggi.In che senso?
            Si vede che non lo usi come dovrebbe usarlo chi
            frequenta questo forum, ovvero per sviluppare
            applicazioni, contenuti e
            servizi.No, non lo uso per questo genere di cose né per il genere di cose per cui lo usa l'unente scarso.
            Ah si? E riceve la posta anche quando è in stand
            by nella borsa? O forse la ricezione della posta
            è per te meno importante
            dell'invio?Il MerdBerry lo uso per leggere la XXXXX in arrivo, lo uso per rispondere solo se strettamente necessario.
            Ecco bravo, li si che ti guadagni il pane... o
            forse sviluppi
            giochi?Evidentemente sono un utente basso, nonostante i 185cm
            Dipende. Se la risposta alla domanda precedente è
            "no", allora sei un utente "basso", non
            medio.Lavoro come tecnico informatico, spero di non essere poi così basso. Mi occupo principalmente di macchine windows e di tutte le problematiche connesse. In azienda ci sono anche Apple, in percentuale di 1 a 100, e mi capita di dare assistenza anche su queste macchine. Ora, non so se hai spesso a che fare con gli utenti il cui lavoro è tutt'altro che di carattere informatico, ma che lavorino su un pc o che lavorino su un mac, sono idioti allo stesso modo.
            Nemmeno io posso.
            E si che sei uscito dalla cantina...Lavoro per un'azienda informatica con diversi, grossi, clienti, tutti usano windows e l'ipad sta entrando in un modo o nell'altro in queste aziende, tendenzialmente per installarci su 2 applicazioni proprietarie con cui fare il figo con i clienti.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Joshthemajor

            Ruppolo puoi avere i numeri, e la massa ti da

            ragione, ma secondo me non ha senso tentare
            di

            inculcare la credenza dell'utente medio, nel
            nerd

            di punto

            informatico.

            Un giorno il nerd di punto informatico dovrà
            uscire dalla cantina e guadagnarsi da vivere. Con
            iOS potrà guadagnarsi il pane, con Android farà
            la
            fame.C'è anche di meglio, pensa.Sviluppare ad un livello maggiore di astrazione facendo girare i propri servizi su qualsiasi dispositivo mobile. Senza essere schiavi dell'uno o l'altro produttore.Ma probabilmente non è pane per i tuoi denti, pazienza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2013 13.51-----------------------------------------------------------
        • Funz scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: ruppolo
          è uno strumento al servizio dell'utente, come un
          fedele domestico. Anzi, come un fedele e AMICO
          domestico, che è qualcosa di maggiore di un
          agglomerato di SoC, display e quant'altro,
          esattamente come una persona è qualcosa di
          maggiore di un agglomerato di carni, ossa e
          interiora.sempre più obiettivo ed equilibrato, neh? :s
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo


            è uno strumento al servizio dell'utente,
            come
            un

            fedele domestico. Anzi, come un fedele e
            AMICO

            domestico, che è qualcosa di maggiore di un

            agglomerato di SoC, display e quant'altro,

            esattamente come una persona è qualcosa di

            maggiore di un agglomerato di carni, ossa e

            interiora.

            sempre più obiettivo ed equilibrato, neh? :sI numeri mi danno torto?
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo




            è uno strumento al servizio dell'utente,

            come

            un


            fedele domestico. Anzi, come un fedele e

            AMICO


            domestico, che è qualcosa di maggiore
            di
            un


            agglomerato di SoC, display e
            quant'altro,


            esattamente come una persona è qualcosa
            di


            maggiore di un agglomerato di carni,
            ossa
            e


            interiora.



            sempre più obiettivo ed equilibrato, neh? :s

            I numeri mi danno torto?Dipende: li hai dati tu?
        • ... scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: ruppolo
          iPad
          è uno strumento al servizio dell'utente, come un
          fedele domestico. Anzi, come un fedele e AMICO
          domestico, che è qualcosa di maggiore di un
          agglomerato di SoC, display e quant'altro,
          esattamente come una persona è qualcosa di
          maggiore di un agglomerato di carni, ossa e
          interiora.disse ruppolo sfilandosi l'iphone dal XXXX per ricaricarlo.Ma poi gli venne l'idea: reinfilarselo con il cavetto connesso, in modo da non perdere nemmeno quei preziosi momenti di piacere dei quaqli si privava durante la ricarica. E fu la perenne letizia ...
          • ruppolo scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ruppolo

            iPad

            è uno strumento al servizio dell'utente, come un

            fedele domestico. Anzi, come un fedele e AMICO

            domestico, che è qualcosa di maggiore di un

            agglomerato di SoC, display e quant'altro,

            esattamente come una persona è qualcosa di

            maggiore di un agglomerato di carni, ossa e

            interiora.

            disse ruppolo sfilandosi l'iphone dal XXXX per
            ricaricarlo.
            Ma poi gli venne l'idea: reinfilarselo con il
            cavetto connesso, in modo da non perdere nemmeno
            quei preziosi momenti di piacere dei quaqli si
            privava durante la ricarica. E fu la perenne
            letizia
            ...Caspita, che dimostrazione di sapienza e saggezza! Ma che abbiano ragione gli evoluzionisti?
          • ... scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: ruppolo


            iPad


            è uno strumento al servizio
            dell'utente, come
            un


            fedele domestico. Anzi, come un fedele
            e
            AMICO


            domestico, che è qualcosa di maggiore
            di
            un


            agglomerato di SoC, display e
            quant'altro,


            esattamente come una persona è qualcosa
            di


            maggiore di un agglomerato di carni,
            ossa
            e


            interiora.



            disse ruppolo sfilandosi l'iphone dal XXXX
            per

            ricaricarlo.

            Ma poi gli venne l'idea: reinfilarselo con il

            cavetto connesso, in modo da non perdere
            nemmeno

            quei preziosi momenti di piacere dei quaqli
            si

            privava durante la ricarica. E fu la perenne

            letizia

            ...

            Caspita, che dimostrazione di sapienza e
            saggezza! Ma che abbiano ragione gli
            evoluzionisti?nel tuo caso, no.A propsito, dopo l'ipad AMICO, comprerai il cane-robot e la ginoide sostitutiva di federica? sarebbe ora.
        • Etype scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: ruppolo
          Vorrei solo farti notare gli slot che hanno
          permesso la "meravigliosa espandibilità" stavano
          da ben 5 anni sugli Apple II, e pure in numero
          superiore.Eppure non troviamo apple da nessuna parte ;)
          Il fatto che poi il PC sia divenuto lo standard
          al posto del Apple II è dovuto solo al fatto che
          un certo Bill Gates vide l'occasione per vendere
          l'aria fritta alla tonta IBM, che si è fatta
          raggirare ben 2 volte da questo simpatico
          personaggio. Sarebbe diventato ugualmente uno standard,apple ha e ha sempre avuto una mentalità limitata per le sue macchine.Mai e poi mai sarebbero diventate lo stadard.
          A distanza di un quarto di secolo,
          Lenovo ringrazia.Perchè cosa hai da ridire ?
          Il mondo un po' meno, per
          questa "XXXXX" di sistema, che finalmente si è
          rinsecchita.Il sistema lo cambi non è fuso con l'hardware.

          Il tablet è un giocattolino per tecno-inabili

          Forse dimentichi che il "personal computer" è
          nato come "giocattolino" per tecno inabili, in
          contrapposizione ai "camici bianchi"i computer hanno avuto sucXXXXX inizialemnte per i videogiochi con windows
          È nato
          così perché è stato VOLUTO così, quindi questa
          frase da presa in giro denota scarsa conoscenza
          delle cose e della
          storia.è la verità se credi di poter sostituire un pc con un ipad...

          che

          magari sbrodolano appresso ai marchi alla
          moda

          (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...)

          Ah, l'invidia, brutta bestia!muahahhaah il mondo è pieno di invidiosi eh !!!! :D
          Ed ecco che il web è divenuto una "cazzatina".
          Forse la gente, carissimo Alfonso, ha scoperto
          che per fruire del web non serve un scomodo (in
          tutti i sensi) PCMa ti senti bene ? cioè navigare sul web con uno schermo da 10" è il massimo per te ? :D
          ma è più adatto un iPad (e non
          ho scritto "tablet")Falso,per piacere smettila con questa cavolata che ipad è superiore,ci fai più bella figura.
          Un iPad (e non un tablet):D :D :D
          non ha bisogno di manutenzione (tipica dei PC)perchèp sei un incapace ? :D
          né delle cure tipiche dei tamagotchi androidiCom'è bella la fantasia eh :D
          . iPad
          è uno strumento al servizio dell'utente, come un
          fedele domestico.sicuro di non essere tu il domestico di apple ? :D
          Anzi, come un fedele e AMICO
          domesticovoui dire tu sei un fedele domestico di apple :D
          che è qualcosa di maggiore di un
          agglomerato di SoC, display e quant'altroma piantala va,ti hanno indottrinato per benino eh :D
          E perché vuoi questo? Cosa ne ricaverai? Te lo
          dico io cosa ne ricaverai: un aumento verticale
          del prezzo, non più abbattuto dalla logica dei
          grandi numeri. Aspettati nel medio periodo
          l'entry level a 2.500 euro e una macchina per
          lavorare seriamente a 10 mila
          euro.Ti ricordo che tu compri i tuoi fantastici iprodotti allo stesso prezzoSi l'entry level a 2500 Euro ....sogna sogna :D
          A cavallo degli anni '70 e '80 i PICCOLI sistemi
          di sviluppo costavano mediamente 50 milioni di
          lire. Torneremo a quei
          livelli.e vai con le seghe mentali....
      • Quelo scrive:
        Re: Il PC ai geek


        Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe
        un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da
        solo.Parole sante ! Ricordo i bei tempi in cui giravo per negozi, e ti vendevano gli hard disk, le schede grafiche, persino dei piccoli appliant. Ogni tanto mettevi via qualche soldo, passavi e ti compravi qualcosa di nuovo per upgradare la macchina.Oggi c'è un monoprodotto lì sullo scaffale, tutto perfettamente inquadrato comprato da gente tutta perfettamente inquadrata.Comunque non so se oggi compreri un desktop, di quelli col ventolone che consumavano come una lavatrice. Ho trovato un bel compromesso comprando un notebook e collegandolo ad una tastiera professionale, un bel mouse e un bel monitor da 24 pollici, oltre che il solito hub USB per collegarci scanner, dischi, chiavette eccetera e l'effetto è lo stesso di lavorare su un desktop moderno e se ai bisogno, lo stacchi e lo porti con te.Ho anche un tablet,uno smartphone e un netbook, ma se devo andare in vacanza mi porto il netbook, con la tastierina e Linux Debian con desktop lxde e sono 100 volte più produttivo che col tablet.
        • ruppolo scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: Quelo
          Ho anche un tablet,uno smartphone e un netbook,
          ma se devo andare in vacanza mi porto il netbook,
          con la tastierina e Linux Debian con desktop lxde
          e sono 100 volte più produttivo che col
          tablet.Produttivo in vacanza? E che vacanza è?
          • Quelo scrive:
            Re: Il PC ai geek

            Produttivo in vacanza? E che vacanza è?Beh si, hai ragione.In vacanza/vacanza io vado col telefono e la macchina fotografica professionale.Poi ci sono le vacanze di lavoro, o i brevi viaggi e tutta quella serie di compromessi lì preferisco usare un affare con tastiera e schermo.Diciamo che se usassi macchine Apple e dovessi scegliere per scrivere e lavoricchiare, tra un iPad e un Mac Book Air da 12 pollici, tendenzialmente mi porterei il secondo.
      • ... scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Il PC, come "standard", è nato da una serie di
        errori di progettazione fatti da IBM che invece
        di creare un "prodotto" ha creato una macchina
        meravigliosa e meravigliosamente espandibile che
        poi gli è sfuggita di
        mano.

        Il PC è il frutto quasi incredibile di vari
        incidenti di percorso di Big Blue, e ha portato
        una rivoluzione che nel bene e nel male ha
        caratterizzato gli ultimi 20
        anni.

        Il tablet è un giocattolino per tecno-inabili che
        magari sbrodolano appresso ai marchi alla moda
        (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...) o un
        gadget che chi ha già tutto si regala perché ha
        ancora soldi da spendere e vuole leggersi la
        cazzatina sul web quando non è alla
        scrivania.

        A parte questa differenza sostanziale, io non
        vedo l'ora che il PC diventi qualcosa di poco
        alla moda e tutto focalizzato sugli interessi di
        chi il PC lo usa per davvero. Per qualsiasi cosa
        (word proXXXXXr, spreadsheet, videogiochi,
        programmazione, tweaking, la qualunuque), ma che
        sa quello che
        fa.

        P.S.ARM non è una piattaforma di computing, ARM è
        un sottosistema hardware irreggimentato agli
        interessi sempre cangianti dei produttori che
        hanno comprato la licenza dal designer inglese. E
        le "app" che ci girano sopra non sono software,
        sono shovelware moderno. Quello vecchio almeno
        era utile a qualcosa, per la maggior
        parte....

        Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe
        un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da
        solo.e ringrazia il cuggino di PI, perche per le XXXXXXX che spari dovresti essere TU a pagare per pubblicare, non viceversa.Firmato: uno che legge le tue XXXXXXXte da anni e ancora si chide il perche' non ti abbiano gia cacciato a calci in XXXX (eh, il cuggino aiuta)
      • Ogekury scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Il PC, come "standard", è nato da una serie di
        errori di progettazione fatti da IBM che invece
        di creare un "prodotto" ha creato una macchina
        meravigliosa e meravigliosamente espandibile che
        poi gli è sfuggita di
        mano.

        Il PC è il frutto quasi incredibile di vari
        incidenti di percorso di Big Blue, e ha portato
        una rivoluzione che nel bene e nel male ha
        caratterizzato gli ultimi 20
        anni.

        Il tablet è un giocattolino per tecno-inabili che
        magari sbrodolano appresso ai marchi alla moda
        (la mela, oh quanto è buona la melaaaaa...) o un
        gadget che chi ha già tutto si regala perché ha
        ancora soldi da spendere e vuole leggersi la
        cazzatina sul web quando non è alla
        scrivania.

        A parte questa differenza sostanziale, io non
        vedo l'ora che il PC diventi qualcosa di poco
        alla moda e tutto focalizzato sugli interessi di
        chi il PC lo usa per davvero. Per qualsiasi cosa
        (word proXXXXXr, spreadsheet, videogiochi,
        programmazione, tweaking, la qualunuque), ma che
        sa quello che
        fa.

        P.S.ARM non è una piattaforma di computing, ARM è
        un sottosistema hardware irreggimentato agli
        interessi sempre cangianti dei produttori che
        hanno comprato la licenza dal designer inglese. E
        le "app" che ci girano sopra non sono software,
        sono shovelware moderno. Quello vecchio almeno
        era utile a qualcosa, per la maggior
        parte....

        Firmato: uno che se avesse i soldi si comprerebbe
        un nuovo desktop. Subito. Costruendoselo da
        solo.Ammazza che equilibrato. Ogni volta che leggo uno dei tuoi articoli mi domando come sia possibile che ti lascino ancora scrivere....
      • iRoby scrive:
        Re: Il PC ai geek
        ARM non è necessariamente legato a tablet e smartphone, come PC non significa solo Wintel.Spinti dall'innovazione frenetica del mondo mobile, i proXXXXXri ARM raggiungeranno la potenza degli x86, cosa vieta di fare PC versatili come quelli x86 anche con ARM?Tanto Linux e le sue GUI ci girano bene comunque.Il PC comunque io lo intendo come personal computing più che personal computer. Nel senso che l'era del cassone AT dektop, midi, middle, tower è finita.Ora si hanno macchine espandibili e potenti anche piccole. L'ultima motherboard mini-itx che ho preso ha uno slot mSata sotto, dove ci si può mettere fino a 512GB di SSD grande come mezza carta di credito.Ed un mini-PCIe sopra dove c'è la scheda wifi-bluetooth. E c'è ancora un PCI-E x16 libero.Il mio desktop è un Haswell su case Antec ISK 310-160, grande quanto uno Zingarelli, ed ha tutto.
    • rockroll scrive:
      Re: Il PC ai geek
      - Scritto da: iRoby
      Bene bene...
      Che i lamer vadano sui mini PC Android.
      Che gli utonti si spostino sui tablet.
      Che gli utonti col grano o con problemi di
      identità sociale, se ne vadano sui prodotti
      Apple.

      Il PC tornerà ad essere dei geek. Avremo macchine
      ARM per le applicazioni minuscole o dove
      l'assorbimento conta. Avremo gli x86 per le
      prestazioni
      velocistiche.

      Avremo maggiore eterogeneità di sistemi operativi
      dove Windows perderà sempre più
      installazioni.
      Emergerà il sistema più adatto al programmatore,
      quello per il DTP, quello per il lavoro da
      ufficio.
      Niente più dominio dei formati M$, web
      assolutamente aperto e
      standard.

      Linux? Ovunque, anche sul desktop. L'unico
      universale con Ubuntu Touch sui
      tablet/smartphone, sui PC, laptop con touch
      screen e su
      ARM.Daccordo su tutto meno che sull'ultima affrmazione, che al momento è più una speranza che una possbilità: la logica vorrebbe quanto tu dici, ma quanto pubblico seguirà la logica e l'oculatezza piuttosto che l'andazzo condizionato o peggio le becere mode imposte oltre che il marchio storico che li ha accecati...? ed a questo aggiungasi la paura del cambiamento o addirittura dell'ignoto: in questa umanità di pavidi abitudinari mediamente ignoranti quanti hanno il coraggio di incominciare ad andare contro corrente? e se non prende piede ora tale tendenza, per arrivare a quel che tu ed io vogliamo ci vanno ere informatiche.I "PC", ovvero gli strumenti base dell'informatica, sono in calo fisiologico dovuto a saturazione e longevità di strumenti estremamente efficienti e versatili, che nella stragrande maggioranza dei casi sono più che sufficienti alle esigenze anche evolute dei consumatori anche con macchine (e perchè no sistemi) di svariati anni anni fa, oltretutto ampiamente upgradabili, sew peopeio se ne sente il bisogno, senza ricorrere a sostituzione del'intera attrezzatura. E la cosa più sensata, in caso di cambio PC necessario, e quella di assemblarsi il proprio desktop, ovvero farselo assemblare, con i componenti più adatti alle nostre esigenze, senza la minima sudditanza ai marchi "storici" alla faccia dei prodotti brandizzati, in particolare i laptop, che i produttori fanno di tutto per renderli non modificabili opponendosi di fatto alle nostre legittime esigenze.Per quel che mi riguarda, ho sia materiale datato che abbastanza recente, ma non vedo propio la necessitàdi fare ulteriri acquisti, anzi, dirò la verità, mi trovo meglio con sistemi datati (in particolare riguardo al S.O.; dopo XP pro sp3 non ho ancora capito quali meraviglie in più mi offrano sistemi più recenti, caso mai ne vedo gli svantaggi!).
    • collione scrive:
      Re: Il PC ai geek
      - Scritto da: iRoby
      Che i lamer vadano sui mini PC Android. noooo, perchè vuoi rovinare la reputazione di un prodotto così interessantei lamer vadano sull'ipad
      Che gli utonti si spostino sui tablet.d'accordissimo
      Che gli utonti col grano o con problemi di
      identità sociale, se ne vadano sui prodotti
      Apple.non potrei essere pià d'accordo
      Il PC tornerà ad essere dei geek. Avremo macchineil che è logico, oltre che conveniente ( meno market share, meno NSA inside )
      ARM per le applicazioni minuscole o dove
      l'assorbimento conta. Avremo gli x86 per le
      prestazioni
      velocistiche.ARM è ormai intenta ad aumentare moltissimo le prestazionihanno perfino sviluppato core out-of-order ( non sono d'accordo, ma è una loro scelta )
      Avremo maggiore eterogeneità di sistemi operativi
      dove Windows perderà sempre più
      installazioni.questo è fondamentale per evitare catastrofi dovute ai malware
      Niente più dominio dei formati M$, web
      assolutamente aperto e
      standard.i formati ms sono già alla frutta, a parte quelli office, gli altri sono tutti open
      Linux? Ovunque, anche sul desktop. L'unico
      universale con Ubuntu Touch sui
      tablet/smartphone, sui PC, laptop con touch
      screen e su
      ARM.questa cosa però non mi piaceleggevo degli androidi ( futuri ) di google ed è venuto fuori che girano su ROS ( linux )stiamo assistendo allo stesso appiattimento dell'era windows, solo che porta il marchio linuxnon mi piace che si faccia poca ricerca nel settore del software di sistema, e non mi piace che ci si fiondi tutti sullo stesso softwarementre poi, all'insaputa dell'utente, si ficcano firmware basati su L4 e compagni in ogni dove, permettendosi il lusso di non rendere pubblico il codice ( leggasi: NSA inside )
      • iRoby scrive:
        Re: Il PC ai geek
        - Scritto da: collione
        stiamo assistendo allo stesso appiattimento
        dell'era windows, solo che porta il marchio
        linuxPerché parli di appiattimento?Appiattimento sarebbe se si imponesse un'unica distro.Ma il mondo Linux non è solo Ubuntu... Ce ne sono tante come anche le interfacce.Il kernel deve solo supportare al meglio le ultime tecnologie. L'esperienza d'uso la fa poi l'interfaccia.Guarda quanti pochi e obsoleti file system ci sono su Windows. Non riesci neppure a sfruttare a dovere le ultime pendrive ad alta capacità.
        • collione scrive:
          Re: Il PC ai geek
          - Scritto da: iRoby
          Perché parli di appiattimento?perchè ci sono tecnologie che potrebbero risolvere bene alcuni problemi, ma vengono oscurate dall'onnipresente kernel linux
          Appiattimento sarebbe se si imponesse un'unica
          distro.alla fin fine, le distro sono tutte uguali, cioè linux + userland gnu + glibc + grub + xorg + DE a piacere
          Il kernel deve solo supportare al meglio le
          ultime tecnologie. L'esperienza d'uso la fa poi
          l'interfaccia.il problema è che non può supportarle tutte, perchè alcune sono mutuamente esclusivel'esempio più banale è quello del microkernel ( non perfetto, ma ha i suoi vantaggi )fissarsi su linux ha relegato i microkernel a particolari nicchie ( attualmente vengono usati per realizzare i firmware dei dispositivi embedded )
          Guarda quanti pochi e obsoleti file system ci
          sono su Windows. Non riesci neppure a sfruttare aquesto è vero, almeno su linux arrivano molte tecnologie, almeno quelle che possono convivere mi preoccupo per quelle che non riescono ad entrare in linux
          • iRoby scrive:
            Re: Il PC ai geek
            Cos'è che non entra dentro Linux secondo te?C'è tutto dal cluster ad un buon raid software. C'è LVM, ci sono tutti i migliori protocolli i rete. C'è perfino la compressione della ram (zram) come ha fatto iOS di recente.Ci sono tantissimi file system per ogni necessità, molti dei quali liberi da implementare anche per altri competitor.
          • collione scrive:
            Re: Il PC ai geek
            - Scritto da: iRoby
            Cos'è che non entra dentro Linux secondo te?
            le architetture microkernel ed exokernel ( ad esempio ), oppure un'api di sistema che non sia l'ennesima riproposizione dell'api C inventata da Kernighan e Ritchie
            C'è tutto dal cluster ad un buon raid software.implementati secondo canoni ben noti
            C'è LVM, ci sono tutti i migliori protocolli i
            rete. C'è perfino la compressione della ramlvm è stato in effetti una bella innovazionecomunque la mia critica non è verso linux, ma verso il fatto che non si sperimenta più, ma si preferisce puntare tutto su qualcosa di preesistenteesistono tantissimi paradigmi relativi a software di sistema, linguaggi, interfacce, politiche e meccanismi, moltissimi dei quali sono estranei al mondo IT tradizionale ( impostato sostanzialmente sul paradigma unix )
  • giammy scrive:
    Notebook
    Giusto per aggiungere anche la mia, anche io sono a pro PCAnche se questo caso riguarda non proprio un PC fisso ho appena venduto un Asus TF101 (10" + dock tastiera) per prendermi un portatile Lenovo da 13" perché veramente quel tablet l'ho usato quasi niente, è utile solo per passare mezzore a cazzeggiare, appena devi farci qualcosa di "serio" ti rompi le scatole dopo 10 minuti.Col portatile ci puoi fare qualsiasi cosa ti venga in mente senza romperti le scatole dopo 5 secondi. E allo stesso prezzo del tablet è una macchina più potente.
    • sgabbio scrive:
      Re: Notebook
      che avatar stupido
    • ruppolo scrive:
      Re: Notebook
      - Scritto da: giammy
      Giusto per aggiungere anche la mia, anche io sono
      a pro
      PC
      Anche se questo caso riguarda non proprio un PC
      fisso ho appena venduto un Asus TF101 (10" + dock
      tastiera) per prendermi un portatile Lenovo da
      13" perché veramente quel tablet l'ho usato quasi
      niente, è utile solo per passare mezzore a
      cazzeggiare, appena devi farci qualcosa di
      "serio" ti rompi le scatole dopo 10
      minuti.
      Col portatile ci puoi fare qualsiasi cosa ti
      venga in mente senza romperti le scatole dopo 5
      secondi. E allo stesso prezzo del tablet è una
      macchina più
      potente.Ovvio che il tablet non serve a niente, non è un iPad.La tua testimonianza prova i dati di utilizzo dei tablet Android, tra 1,9% e il 6% del totale. Praticamente non si usano.
      • giammy scrive:
        Re: Notebook
        Perché se avevo un'iPad cambiava qualcosa?Non credo, cosa ha di sensazionale in più? Oltre questo, su un sistema desktop hai tutto e subito sotto mano e non devi stare a tirare ditate su uno schermo dove spesso neanche vedi dove vai a premere.Poi comunque anche l'iPad è un tablet, la categoria è la solita.
        • giolapeste scrive:
          Re: Notebook
          ma non diciamo eresie va!!ripeto, siamo alla 5 generazione di ipad e ancora leggo gente che non ha capito a cosa serve l'ipad o come viene usato. Ficcatevelo in quella testolina che l'ipad non é un pc!!!Ma tanto lo so che non ci avete capito niente lo stesso!!
        • ruppolo scrive:
          Re: Notebook
          - Scritto da: giammy
          Perché se avevo un'iPad cambiava qualcosa?Ovvio.
          Non credo, cosa ha di sensazionale in più? Nulla, ha ZERO in più.Sono gli altri che non hanno nulla, zero software (ho arrotondato le poche decine di app a zero).
          Oltre questo, su un sistema desktop hai tutto e
          subito sotto manoCerto, peccato che non hai il desktop, subito sottomano.
          e non devi stare a tirare
          ditate su uno schermo dove spesso neanche vedi
          dove vai a
          premere.Questo perché l'interfaccia androide non è certo studiata con la testa...
          Poi comunque anche l'iPad è un tablet, la
          categoria è la
          solita.Non esiste "categoria", esiste iPad. Punto. Il resto sono inutili surrogati.
          • giammy scrive:
            Re: Notebook

            Non esiste "categoria", esiste iPad. Punto. Il
            resto sono inutili
            surrogati.Ok, da queste frasi si identificano i fanboy, sicché qualunque cosa dici è totalmente imparziale e quindi inutile.Neanche spieghi le differenze e ti limiti a dire "iPad è meglio, punto", "ovvio android fa schifo" e basta, molto professionale ed esplicativo devo dire.Scemo io che ti rispondo...
      • Skywalker scrive:
        Re: Notebook
        - Scritto da: ruppolo
        La tua testimonianza prova i dati di utilizzo dei
        tablet Android, tra 1,9% e il 6% del totale.
        Praticamente non si
        usano.Di grazia, tutti quei monitor in ambito industriale, quegli schermi incastonati nei negozi, quei centri di controlli di sistemi di domotica, giusto cosa pensi siano fatti? Con dei Tablet. A volte ci lasciano su Android, a volte ci mettono su direttamente un software dedicato.iPad sarà anche il più usato per andare in rete e comprare su applestore, ma in tutti gli altri utilizzi "fuori rete", spesso dedicati AD UNA SOLA ATTIVITA', i tablet NON APPLE dominano.Io avevo bisogno di un piccolo player multimediale che riproducesse i cartoni animati per mio figlio di tre anni, in modo da non rischiare che mi distruggesse il PC per vedere TuTiTu. Non è in rete (nel senso che l'ho disabilitato: consuma batteria per nulla), non acquista né su AppleStore né su Play.Tablet Android da 80 Euro e legge egregiamente qualunque formato. Quando cadrà sul pavimento (ed è un "quando", non un "se") o ci sbava sopra mi dispiacerà 80 Euro. Se mi fa cadere il Notebook mi spiace 1300 Euro.Secondo te avrei dovuto invece dargli in mano un iPad da 277 Euro, in modo che quando cadrà mi dispiacerà 277 Euro, anche se riproduce quei filmati esattamente nello stesso modo, vero?
      • Togliti il prosciutto scrive:
        Re: Notebook

        La tua testimonianza prova i dati di utilizzo dei
        tablet Android, tra 1,9% e il 6% del totale.infatti qui http://www.androidguys.com/2012/10/02/pew-android-tablets-near-50-market-penetration-in-u-s/ parlano di ~40% in US, ed era 2012.
  • ugo scrive:
    Non ho capito
    vi fa così schifo usare un pc desktop con la tastiera grande e comoda, uno schermo almeno 22" ed un mouse per lavorare o cazzeggiare?a me no, infatti sto scegliendo i componenti per assemblare il mio pc mini-Itx dal costo inferiore a 500 euri spedito e con i3 + ssd
    • Phronesis scrive:
      Re: Non ho capito
      - Scritto da: ugo
      vi fa così schifo usare un pc desktop con la
      tastiera grande e comoda, uno schermo almeno 22"
      ed un mouse per lavorare o
      cazzeggiare?
      a me no, infatti sto scegliendo i componenti per
      assemblare il mio pc mini-Itx dal costo inferiore
      a 500 euri spedito e con i3 +
      ssdNon conosco le tue esigenze o se vuoi costruirlo da te ma poichè parli di mini.itx ( piccolo formato ) io guarderei i asus VivoPC e i più cari Gigabyte Brix.L'asus secondo me è un ottimo aggeggio se le tue necessità si "soddisfano" con un i3.Ciao
      • Phronesis scrive:
        Re: Non ho capito
        dimenticavo ...i brix dovrebbero avere anche le versioni barebone.Anche se io aspetterei le nuove apu nel 2014 (gusto personale)Ciao
    • iRoby scrive:
      Re: Non ho capito
      Già fatto anch'io la stessa cosa...Ora tocca al laptop, per avere USB3 ed alcune novità come Sata3 per SSD veloce. E perché me ne serve uno in più. L'attuale lo sposto in officina per i diagnostici.Tablet ne ho avuti un paio, li ho talmente sotto-utilizzati che alla fine li ho regalati ad un nipote e ad un'amica.Non credo che lo ricomprerò fin quando non ne vedrò un vantaggio tangibile.Per esempio sto aspettando le versioni Android dei software che uso in officina insieme con l'interfaccia CAM bus-
      Bluetooth per pilotare e monitorare tutti i parametri dei motori dal software del tablet/smartphone senza l'uso di fili che escono dal cofano o da sotto la sella della moto.Alcuni sono pronti, ma spero che si passi definitivamente all'uso esclusivo del tablet.
    • giolapeste scrive:
      Re: Non ho capito
      soldi sprecati i tuoi, nei negozi a quel prezzo trovi portatili nuovi piu grandi e già assemblati altro che mini.
  • Gino Tavera scrive:
    Ovvio
    A cosa serve un PC se non lo si sa usare?Meglio un tablet se oltre feisbuc non si va.
    • pippo75 scrive:
      Re: Ovvio
      - Scritto da: Gino Tavera
      A cosa serve un PC se non lo si sa usare?
      Meglio un tablet se oltre feisbuc non si va.Ti do perfettamente ragione, contando che si trovano tablet per 40 euro ( con schermo da 8 pollici ).
    • amldc scrive:
      Re: Ovvio
      - Scritto da: Gino Tavera
      A cosa serve un PC se non lo si sa usare?
      Meglio un tablet se oltre feisbuc non si va.Questo non riescono a capirlo i superanalisti di mercato che si ostinano a lamentare la caduta del mercato PC. E dire che basterebbe guardarsi attorno per capire che ormai non sono tutti obbligati a comprare un PC anche solo per fare quattro stupidaggini.Ma direi che la cosa non è chiara neanche agli sviluppatori delle interfacce (vedi Metro e Unity) che sembrano convinti che il PC ora sia utilizzato solo da gente intenzionata ad utilizzare interfacce assolutamente poco pratiche per l'utilizzo serio del PC (ufficio, sviluppo ecc.)
    • giolapeste scrive:
      Re: Ovvio
      hai perfettamente ragione
  • tucumcari scrive:
    se con un tablet
    si facesse tutto quello che si fa con un PC allora .... sarebbe un PC.. :DLa verità è che fa cose diverse per scopi diversi.Uno è un bene di largo consumo che insiste su un mercato stabile e consolidato (mercato maturo) l'altro è un bene che insiste su un mercato più giovane e emergente non ci vuole nostradamus per fare previsioni ne per capire che sono cose diverse.Basta chiedere a chi ha un tablet <b
    se ha anche un PC </b
    o ne fa a meno (sia a casa che al lavoro) e tirare le somme...Non occorre altro per capire come stanno le cose. ;)
    • Phronesis scrive:
      Re: se con un tablet
      Ciao.- Scritto da: tucumcari
      si facesse tutto quello che si fa con un PC
      allora .... sarebbe un
      PC..
      :D
      La verità è che fa cose diverse per scopi diversi.
      Uno è un bene di largo consumo che insiste su un
      mercato stabile e consolidato (mercato maturo)
      l'altro è un bene che insiste su un mercato più
      giovane e emergente non ci vuole nostradamus per
      fare previsioni ne per capire che sono cose
      diverse.

      Basta chiedere a chi ha un tablet <b
      se
      ha anche un PC </b
      o ne fa a meno (sia a
      casa che al lavoro) e tirare le
      somme...
      Non occorre altro per capire come stanno le cose.

      ;)Concordo!Si parte da un assioma "sempre sottaciuto" in articoli/analisi del genere.Il fatto che il mercato pc _preassemblati_ (perchè sostanzialmente di questo si tratta maggiormente) sia in crisi poichè stra saturo e privo di nuovi bisogni di potenza e _sopratutto_ assenza di nuovi "formati" più compatti e economici non dovrebbe implicare automaticamente che l'utilizzo del PC è in crisi, eppure il parallelismo è riproposto spesso.Io non lo vedo così immediato.
      • ruppolo scrive:
        Re: se con un tablet
        - Scritto da: Phronesis
        Il fatto che il mercato pc _preassemblati_
        (perchè sostanzialmente di questo si tratta
        maggiormente)Sei in errore, da diversi anni i notebook hanno superato le vendite dei fissi.
        sia in crisi poichè stra saturo e
        privo di nuovi bisogni di potenza e _sopratutto_
        assenza di nuovi "formati" più compatti e
        economici non dovrebbe implicare automaticamente
        che l'utilizzo del PC è in crisi, eppure il
        parallelismo è riproposto
        spesso.

        Io non lo vedo così immediato.Il PC per uso privato è già morto, soppiantato da smartphone e tablet. Resterà una nicchia.Per uso aziendale verrà un po' ridimensionato, ma non troppo: iPad si affianca bene.La cosa importante che invece accadrà (e che nessuno finora ha previsto) è che i prezzi dei PC inizieranno a salire e la maggior parte dei produttori di PC a chiudere la baracca o la divisione competente.
        • cicciobello scrive:
          Re: se con un tablet


          Il PC per uso privato è già morto, soppiantato da
          smartphone e tablet. Resterà una
          nicchia.
          Ma dove? Forse il mac per uso privato è morto... il pc se la passa benissimo. Quelli che smettono di usarlo sono solo quelli che non l'avevano mai usato (l'avevano preso solo perché " ce l'hanno tutti", poi non avevano capito bene a cosa serviva e l'avevano lasciato a impolverarsi)

          La cosa importante che invece accadrà (e che
          nessuno finora ha previsto) è che i prezzi dei PC
          inizieranno a salire e la maggior parte dei
          produttori di PC a chiudere la baracca o la
          divisione
          competente.Perché mai i prezzi dovrebbero salire? I componenti di un PC o di un tablet sono molto simili, e a volte sono gli stessi; i costi di produzione scendono una volta ammortizzate le spese fisse, e senza una corsa frenetica al rinnovamento dell'hardware finiranno per stabilizzarsi (certo, non ci saranno più le offerte speciali)
          • ruppolo scrive:
            Re: se con un tablet
            - Scritto da: cicciobello
            Ma dove?Nel pianeta Terra.
            Forse il mac per uso privato è morto...Quello resiste meglio del PC, ma farà la stessa fine.
            il pc se la passa benissimo.Si certo, vaglielo a dire a Acer:http://punto-informatico.it/3924408/PI/News/acer-crisi-non-risparmia-nessuno.aspx
            Quelli che smettono
            di usarlo sono solo quelli che non l'avevano mai
            usato (l'avevano preso solo perché " ce l'hanno
            tutti", poi non avevano capito bene a cosa
            serviva e l'avevano lasciato a
            impolverarsi)Vero, e quelli sono la massa che ha permesso i grandi numeri del mondo PC. Ora non ci sono più.



            La cosa importante che invece accadrà (e che

            nessuno finora ha previsto) è che i prezzi
            dei
            PC

            inizieranno a salire e la maggior parte dei

            produttori di PC a chiudere la baracca o la

            divisione

            competente.

            Perché mai i prezzi dovrebbero salire?Perché i costi di progettazione, produzione e distribuzione si spalmeranno su un numero di gran lunga inferiore di pezzi.
            I
            componenti di un PC o di un tablet sono molto
            simili,Per nulla simili.
            e a volte sono gli stessi; i costi di
            produzione scendono una volta ammortizzate le
            spese fisse, e senza una corsa frenetica al
            rinnovamento dell'hardware finiranno per
            stabilizzarsi (certo, non ci saranno più le
            offerte
            speciali)I costi scendono solo sulla produzione in grandi numeri, e questo mondo riguarda ormai smartphone e tablet.
          • cicciobello scrive:
            Re: se con un tablet


            Ma dove?

            Nel pianeta Terra.Allora vivi in una realtà parallela...


            Forse il mac per uso privato è morto...

            Quello resiste meglio del PC, ma farà la stessa
            fine.Sta di fatto che non ne vedo più nessuno nelle case (già erano pochi prima...)


            il pc se la passa benissimo.

            Si certo, vaglielo a dire a Acer:

            http://punto-informatico.it/3924408/PI/News/acer-cParlavamo di vendite o di diffusione? Un pc dura anni.


            Quelli che smettono

            di usarlo sono solo quelli che non l'avevano
            mai

            usato (l'avevano preso solo perché " ce
            l'hanno

            tutti", poi non avevano capito bene a cosa

            serviva e l'avevano lasciato a

            impolverarsi)

            Vero, e quelli sono la massa che ha permesso i
            grandi numeri del mondo PC. Ora non ci sono
            più.
            E meno male! Quella era la massa di capre che ha permesso la diffusione di windows 95 e sucXXXXXri, perchè il dos era troppo difficile per loro. Era la massa per cui erano stati scritti programmi orribili come Microsoft Bob.E NON era la massa che ha permesso la diffusione del personal computer, visto che quello (sotto forma dei vari spectrum, commodore 64, msx) si era già diffuso prima.

            Perché mai i prezzi dovrebbero salire?

            Perché i costi di progettazione, produzione e
            distribuzione si spalmeranno su un numero di gran
            lunga inferiore di
            pezzi.Quali costi di progettazione? I progetti sono già fatti, e i costi sono già stati ammortizzati. E gli impianti di produzione sono gli stessi che fanno i tablet, solo l'assemblaggio finale è diverso.


            I

            componenti di un PC o di un tablet sono molto

            simili,

            Per nulla simili.No? Un computer ha un proXXXXXre (ARM o x86), delle memorie, uno o più hard disk (anche a stato solido), dei connettori... un tablet cos'ha, invece? Certo, c'è gente che crede che funzioni per magia (soprattutto tra i fanboy apple), ma non è così.


            e a volte sono gli stessi; i costi di

            produzione scendono una volta ammortizzate le

            spese fisse, e senza una corsa frenetica al

            rinnovamento dell'hardware finiranno per

            stabilizzarsi (certo, non ci saranno più le

            offerte

            speciali)

            I costi scendono solo sulla produzione in grandi
            numeriScendono se prima erano alti. Se sono già scesi non c'è ragione che risalgano.
          • maxsix scrive:
            Re: se con un tablet


            No? Un computer ha un proXXXXXre (ARM o x86),
            delle memorie, uno o più hard disk (anche a stato
            solido), dei connettori... Magari assemblato.Ma dimmi, a parte te e i Cantinari spa a chi interessa tutto ciò?
          • cicciobello scrive:
            Re: se con un tablet
            A chiunque abbia voglia di fare qualcosa di più costruttivo che andare su facebook.
          • ruppolo scrive:
            Re: se con un tablet
            Hai troppa poca conoscenza delle cose di cui stai parlando, per cui, senza offesa, chiudo qui.
          • cicciobello scrive:
            Re: se con un tablet
            Sei senza argomenti?Guarda che alcuni dispositivi (ad esempio i tablet convertibili) hanno lo stesso hardware di un pc. E ci sono pc con architettura arm
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: se con un tablet
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Phronesis

          Il fatto che il mercato pc _preassemblati_

          (perchè sostanzialmente di questo si tratta

          maggiormente)

          Sei in errore, da diversi anni i notebook hanno
          superato le vendite dei
          fissi.
          E guarda caso sono proprio i notebook che soffrono di più, evidentemente erano acquistati da chi il pc in realtà non serviva e che si accontenta di quello che offre un tablet o uno smartphone

          sia in crisi poichè stra saturo e

          privo di nuovi bisogni di potenza e
          _sopratutto_

          assenza di nuovi "formati" più compatti e

          economici non dovrebbe implicare
          automaticamente

          che l'utilizzo del PC è in crisi, eppure il

          parallelismo è riproposto

          spesso.



          Io non lo vedo così immediato.

          Il PC per uso privato è già morto, soppiantato da
          smartphone e tablet. Resterà una
          nicchia.
          Ha ha ha ha!Col cavolo, se devi stamparti qualsiasi cosa da una foto ad una lettera il PC è enormemente più comodo rispetto ad un tablet o ad uno smartphone, non parliamo poi del P2P, del masterizzare o ancora se ti serve un server domestico, non è un caso che il calo sia soprattutto dei notebook!
          Per uso aziendale verrà un po' ridimensionato, ma
          non troppo: iPad si affianca
          bene.
          In azienda i tablet non sanno neppure cosa siano!
          La cosa importante che invece accadrà (e che
          nessuno finora ha previsto) è che i prezzi dei PC
          inizieranno a salire e la maggior parte dei
          produttori di PC a chiudere la baracca o la
          divisione
          competente.Ecco questo purtroppo in parte potrebbe essere vero, ma in parte, a salire vedrai saranno soprattutto i prezzi dei notebook!
          • ruppolo scrive:
            Re: se con un tablet
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Phronesis


            Il fatto che il mercato pc
            _preassemblati_


            (perchè sostanzialmente di questo si
            tratta


            maggiormente)



            Sei in errore, da diversi anni i notebook
            hanno

            superato le vendite dei

            fissi.



            E guarda caso sono proprio i notebook che
            soffrono di più, evidentemente erano acquistati
            da chi il pc in realtà non serviva e che si
            accontenta di quello che offre un tablet o uno
            smartphoneEh si, pare che sia proprio così.



            sia in crisi poichè stra saturo e


            privo di nuovi bisogni di potenza e

            _sopratutto_


            assenza di nuovi "formati" più compatti
            e


            economici non dovrebbe implicare

            automaticamente


            che l'utilizzo del PC è in crisi,
            eppure
            il


            parallelismo è riproposto


            spesso.





            Io non lo vedo così immediato.



            Il PC per uso privato è già morto,
            soppiantato
            da

            smartphone e tablet. Resterà una

            nicchia.



            Ha ha ha ha!
            Col cavolo, se devi stamparti qualsiasi cosa da
            una foto ad una lettera il PC è enormemente più
            comodo rispetto ad un tablet o ad uno smartphone,Sei errore, Enjoy carissimo. Oggi le stampanti AirPrint sono disponibili a poco prezzo in decine di modelli di ogni marca. Non occorre nessun cavo, nessun driver e nessuna configurazione.Ovviamente parlo di iOS. Android si attacca.E non solo, ma se prendi una multifunzione, gestisci pure lo scanner.
            non parliamo poi del P2P,Appunto, roba per pirati, roba per te.
            del masterizzareSempre roba che riguarda la pirateria.
            o
            ancora se ti serve un server domestico,A me serve invece un SERVO domestico, e l'ho trovato. Fa esattamente quello che gli dico e non ha alcuna esigenza di "manutenzione".
            non è un
            caso che il calo sia soprattutto dei
            notebook!Ovvio che non è un caso, sono i PC più venduti e quindi sono quelli che subiscono il calo maggiore.


            Per uso aziendale verrà un po'
            ridimensionato,
            ma

            non troppo: iPad si affianca

            bene.



            In azienda i tablet non sanno neppure cosa siano!Sapessi quanto ti sbagli :D

            La cosa importante che invece accadrà (e che

            nessuno finora ha previsto) è che i prezzi
            dei
            PC

            inizieranno a salire e la maggior parte dei

            produttori di PC a chiudere la baracca o la

            divisione

            competente.

            Ecco questo purtroppo in parte potrebbe essere
            vero, ma in parte, a salire vedrai saranno
            soprattutto i prezzi dei
            notebook!Pazienza.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: se con un tablet
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            - Scritto da: ruppolo

            E guarda caso sono proprio i notebook che

            soffrono di più, evidentemente erano
            acquistati

            da chi il pc in realtà non serviva e che si

            accontenta di quello che offre un tablet o
            uno

            smartphone

            Eh si, pare che sia proprio così.
            Vedo che concordiamo!





            sia in crisi poichè stra saturo e



            privo di nuovi bisogni di potenza e


            _sopratutto_



            assenza di nuovi "formati" più
            compatti

            e



            economici non dovrebbe implicare


            automaticamente



            che l'utilizzo del PC è in crisi,

            eppure

            il



            parallelismo è riproposto



            spesso.







            Io non lo vedo così immediato.





            Il PC per uso privato è già morto,

            soppiantato

            da


            smartphone e tablet. Resterà una


            nicchia.






            Ha ha ha ha!

            Col cavolo, se devi stamparti qualsiasi cosa
            da

            una foto ad una lettera il PC è enormemente
            più

            comodo rispetto ad un tablet o ad uno
            smartphone,

            Sei errore, Enjoy carissimo. Oggi le stampanti
            AirPrint sono disponibili a poco prezzo in decine
            di modelli di ogni marca. Non occorre nessun
            cavo, nessun driver e nessuna
            configurazione.
            Ovviamente parlo di iOS. Android si attacca.Quindi di una nicchia del mercato, se permetti preferisco comprarmi un PC e uno smartphone allo stesso prezzo o anche meno di quello che tu spendi per un singolo iPhone e poter usare il tipo di stampante che preferisco, piuttosto che sottostare ad una serie limitata di all in one, in genere più costosi e meno performanti della mia canon pixma 4950 che ha ad esempio il fronte retro hardware e stampa direttamente su CD e DVD printable.In generale poi le opzioni di stampa da smartphone sono sempre estremamente limitate, per non parlare poi della gestione della scansione che dire rudimentale è un complimento!
            E non solo, ma se prendi una multifunzione,
            gestisci pure lo
            scanner.
            Non è che se prendi una multifunzione... pratica solo alcune multifunzione hanno il wifi per colloquiare con gli smartphone!

            non parliamo poi del P2P,

            Appunto, roba per pirati, roba per te.


            del masterizzare

            Sempre roba che riguarda la pirateria.
            Ah certo come no, sono l'unico che ha l'esigenza di salvare i filmini e le foto delle vacanze et similia... levami una curiosità tu le tue foto/filmati che fai le tieni sulla memoria dell'iPhone o dell'iPad? Il mio archivio di sole foto e filmatini ha toccato ieri i 440 Gb e questo ovviamente senza considerare i film... la stiamo sopra di almeno due ordini di grandezza, dove li dovrei storare? Solo per foto e film ho circa 180 DVD (la maggior parte li tengo in doppia copia per maggior sicurezza), i bluray per ora non li considero perchè i prezzi sono ancora alti e l'affidabilità mi sembra inferiore, mi dici tu come farei con un tablet o con uno smartphone? E penso che questo sia un problema comune a chiunque abbia una macchina fotografica!

            o

            ancora se ti serve un server domestico,

            A me serve invece un SERVO domestico, e l'ho
            trovato. Fa esattamente quello che gli dico e non
            ha alcuna esigenza di
            "manutenzione".
            ?Boh, Io trovo immensamente comodo poter scaricare direttamente da qualsiasi angolo della casa il contenuto del mio PC, sul televisore, sul videoproiettore, sullo smartphone o sul tablet e viceversa

            non è un

            caso che il calo sia soprattutto dei

            notebook!

            Ovvio che non è un caso, sono i PC più venduti e
            quindi sono quelli che subiscono il calo
            maggiore.
            Beh guarda che non è che i notebook abbiano il doppio della quota di mercato dei desktop, ma forse il 10-20% in più e tale margine certo non giustifica il calo doppio rispetto a quello dei desktop... no! Il motivo è un'altro, è quello che sostengo Io, Il desktop in chiave server domestico servirà sempre e sarà sempre (o almeno per diversi anni) lo strumento più efficente per stampare, che sia una foto un DVD o una lettera poco importa e per fare da storage per il crescente numero di dati digitali a disposizione o forse tu conosci qualche servizio nel cloud che consenta di storare qualche decina di Tb e di cui ci si possa fidare?




            Per uso aziendale verrà un po'

            ridimensionato,

            ma


            non troppo: iPad si affianca


            bene.






            In azienda i tablet non sanno neppure cosa
            siano!

            Sapessi quanto ti sbagli :D
            Si si, come no, a parte i rappresentanti ai quali un tablet va benissimo per quello che devono fare, sicuramente meglio di un portatile, di tablet nelle aziende ne ho visti ben pochi ed in genere prendevano polvere... prova da indovinare in molti casi si trattava di vecchi iPad!
        • Etype scrive:
          Re: se con un tablet
          - Scritto da: ruppolo
          Sei in errore, da diversi anni i notebook hanno
          superato le vendite dei
          fissi.MA che stai dicendo ? :D
          Il PC per uso privato è già morto, soppiantato da
          smartphone e tablet. Resterà una
          nicchia.muahahahahah :D :D :D
          Per uso aziendale verrà un po' ridimensionato, ma
          non troppo: iPad si affianca
          bene.Certo vai in qualsiasi ufficio,vai a vedere quanti Ipad trovi in giro :D
          La cosa importante che invece accadrà (e che
          nessuno finora ha previsto) è che i prezzi dei PC
          inizieranno a salire e la maggior parte dei
          produttori di PC a chiudere la baracca o la
          divisione
          competente.Non vedo dove sia il problema dato che uno si può assemblare il pc in proprio,Gigabyte per esempio ha avuto un aumento di richieste rispetto all'anno scorso...poi troviamo Asus,Asrock,MSI ....mica le 2 XXXXXXXtine alla apple eh :D
    • pietro scrive:
      Re: se con un tablet
      - Scritto da: tucumcari
      si facesse tutto quello che si fa con un PC
      allora .... sarebbe un
      PC..
      :D
      La verità è che fa cose diverse per scopi diversi.
      Uno è un bene di largo consumo che insiste su un
      mercato stabile e consolidato (mercato maturo)
      l'altro è un bene che insiste su un mercato più
      giovane e emergente non ci vuole nostradamus per
      fare previsioni ne per capire che sono cose
      diverse.

      Basta chiedere a chi ha un tablet <b
      se
      ha anche un PC </b
      o ne fa a meno (sia a
      casa che al lavoro) e tirare le
      somme...
      Non occorre altro per capire come stanno le cose.

      ;)la domanda invece potrebbe essere: hai un pc vecchio, che fai investi i tuoi soldi in un nuovo PC o compri un tablet?
      • iRoby scrive:
        Re: se con un tablet
        Se sei scemo compri un tablet.
        • sgabbinetto scrive:
          Re: se con un tablet
          01/10
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: se con un tablet
          - Scritto da: iRoby
          Se sei scemo compri un tablet.Guarda che i tablet possono essere anche molto interessanti, sono leggeri, costano anche meno di un PC se non sei un mac decerebrato e ti consentono in ogni caso di navigare su internet e guardare la posta... certo non sono un PC, tuttavia lo posso affiancare benissimo in certi tipi di impiego e specie in mobilità sono in molti casi assai meglio, più leggeri, con batteria più duratura ed anche più economici... ecco perchè penso che i notebook siano i pc che ne soffriranno di più!Scemo è casomai chi spende per un tablet più di un un desktop ben carrozzato, quando si trovano tablet ottimi sotto i 200 euro!
      • tucumcari scrive:
        Re: se con un tablet
        - Scritto da: pietro
        - Scritto da: tucumcari

        si facesse tutto quello che si fa con un PC

        allora .... sarebbe un

        PC..

        :D

        La verità è che fa cose diverse per scopi
        diversi.

        Uno è un bene di largo consumo che insiste
        su
        un

        mercato stabile e consolidato (mercato
        maturo)

        l'altro è un bene che insiste su un mercato
        più

        giovane e emergente non ci vuole
        nostradamus
        per

        fare previsioni ne per capire che sono cose

        diverse.



        Basta chiedere a chi ha un tablet <b

        se

        ha anche un PC </b
        o ne fa a meno
        (sia
        a

        casa che al lavoro) e tirare le

        somme...

        Non occorre altro per capire come stanno le
        cose.



        ;)

        la domanda invece potrebbe essere: hai un pc
        vecchio, che fai investi i tuoi soldi in un nuovo
        PC o compri un
        tablet?1) Se il PC vecchio va bene non vedo perchè dovrei comprare un tablet 2) Se il PC vecchio va male o me ne serve uno più potente continuo a non vedere perchè dovrei comprare un tablet3) Se mi serve un tablet compro un tablet4) Se mi serve un PC compro un PC5) Se sapendo che mi serve un PC compro un tablet sono un XXXXXXXXX6) Se sapendo che mi serve un tablet compro un PC sono un XXXXXXXXXRileggi da 1 a 6 finchè non hai capito. :)
        • pietro scrive:
          Re: se con un tablet
          - Scritto da: tucumcari
          - Scritto da: pietro

          - Scritto da: tucumcari


          si facesse tutto quello che si fa con
          un
          PC


          allora .... sarebbe un


          PC..


          :D


          La verità è che fa cose diverse per
          scopi

          diversi.


          Uno è un bene di largo consumo che
          insiste

          su

          un


          mercato stabile e consolidato (mercato

          maturo)


          l'altro è un bene che insiste su un
          mercato

          più


          giovane e emergente non ci vuole

          nostradamus

          per


          fare previsioni ne per capire che sono
          cose


          diverse.





          Basta chiedere a chi ha un tablet
          <b


          se


          ha anche un PC </b
          o ne fa a
          meno

          (sia

          a


          casa che al lavoro) e tirare le


          somme...


          Non occorre altro per capire come
          stanno
          le

          cose.





          ;)



          la domanda invece potrebbe essere: hai un pc

          vecchio, che fai investi i tuoi soldi in un
          nuovo

          PC o compri un

          tablet?

          1) Se il PC vecchio va bene non vedo perchè
          dovrei comprare un tablet

          2) Se il PC vecchio va male o me ne serve uno
          più potente continuo a non vedere perchè dovrei
          comprare un
          tablet
          3) Se mi serve un tablet compro un tablet
          4) Se mi serve un PC compro un PC
          5) Se sapendo che mi serve un PC compro un tablet
          sono un
          XXXXXXXXX
          6) Se sapendo che mi serve un tablet compro un PC
          sono un
          XXXXXXXXX

          Rileggi da 1 a 6 finchè non hai capito.
          :)alla gente non serve un tablet come non serve un PC, si compra per altri motivi e quasi tutti quelli che comprano un tablet il PC ce l'hanno già, potrebbero comperarne uno più recente ma preferiscono il tablet.Scegli tu la motivazione tra 1 e 6
          • Joe Tornado scrive:
            Re: se con un tablet
            Io - dopo aver aggiornato quasi fino ai limiti una scheda madre del 2008 - non ho bisogno del PC più recente; quindi un anno fa ho acquistato un tablet e ... ti dirò ... lo uso molto, per fruire di un limitato numero di media. Ma nella maniera più assoluta non sostituisce il PC, ne' sottrae tempo all'uso di esso.
  • bertuccia scrive:
    Tzè... lo diceva pure Bill Gates
    solo che non gli erano chiare 2 o 3 cose (rotfl)[img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]
    • Etype scrive:
      Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
      - Scritto da: bertuccia
      solo che non gli erano chiare 2 o 3 cose (rotfl)

      [img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]Neanche a te vedo,dato che c'è scritto Tablet PC ed era un X86 con tastiera fisica con schermo ribaltabile.
      • tucumcari scrive:
        Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: bertuccia

        solo che non gli erano chiare 2 o 3 cose
        (rotfl)



        [img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]

        Neanche a te vedo,dato che c'è scritto Tablet PC
        ed era un X86 con tastiera fisica con schermo
        ribaltabile.Non fosse poi che qualcuno "ha partorito" il newton ... si potrebbe chiedergli se per caso fosse "la stessa cosa"....L'acqua sotto ai ponti passa per tutti e le "divine folgorazioni" sulla via di damasco sono per i santi.Per tutti gli altri c'è la fatica di raccogliere il lavoro già fatto da altri e la speranza di ottenere qualche miglioramento aggiungendo il proprio.Le cose "purtroppo" (o per fortuna ;) )funzionano così nel mondo reale i miracoli le folgorazioni e i santi sono di competenza di preti e religiosi.
      • pietro scrive:
        Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: bertuccia

        solo che non gli erano chiare 2 o 3 cose
        (rotfl)



        [img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]

        Neanche a te vedo,dato che c'è scritto Tablet PC
        ed era un X86 con tastiera fisica con schermo
        ribaltabile.infatti non gli era chiaro che un tablet non deve avere la tastiera altrimenti continua ad essere un PC.
        • iRoby scrive:
          Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
          Ma lui se non può venderti office di cosa vive, di aria? :)
          • pietro scrive:
            Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
            - Scritto da: iRoby
            Ma lui se non può venderti office di cosa vive,
            di aria?
            :)aah bè allora..
        • Etype scrive:
          Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
          - Scritto da: pietro
          infatti non gli era chiaro che un tablet non deve
          avere la tastiera altrimenti continua ad essere
          un
          PC.Infatti Tablet PC,la tastiera è comoda perchè ti evita di occupare metà dello schermo quando digiti del testo.
          • pietro scrive:
            Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: pietro

            infatti non gli era chiaro che un tablet non
            deve

            avere la tastiera altrimenti continua ad
            essere

            un

            PC.

            Infatti Tablet PC,la tastiera è comoda perchè ti
            evita di occupare metà dello schermo quando
            digiti del
            testo.e ha avuto un sucXXXXX stellare vero?
          • Etype scrive:
            Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
            - Scritto da: pietro
            e ha avuto un sucXXXXX stellare vero?Non c'erano le tecnologie che abbiamo ora,non era indirizzato per il mercato consumer.....
          • pietro scrive:
            Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: pietro

            e ha avuto un sucXXXXX stellare vero?

            Non c'erano le tecnologie che abbiamo ora,non era
            indirizzato per il mercato
            consumer.....aveva la tastiera e usava programmi con i menu, impossibili da usare con un dito, ci vuole almeno una penna.Apple ha creato un sottoinsieme graficamente differente e dedicato, microsft petendeva di vivere di rendita su windows
          • Etype scrive:
            Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
            - Scritto da: pietro
            aveva la tastiera e usava programmi con i menuPerchè era un TABLET PC !!!! Quante volte lo devo ripetere ?
            impossibili da usare con un dito, ci vuole almeno
            una
            penna.Hai più precisione con una penna che con un dito,specie su elementi molto piccoli
            Apple ha creato un sottoinsieme graficamente
            differente e dedicatoChe non è su X86,e non è un PC,ne può fare le sue veci ...piccola differenza eh ...
            microsft petendeva di
            vivere di rendita su
            windowsNo ha fatto semplicemente un progetto con quello che c'era a disposizione,la tecnologia era quello che era ...Era più valida questa come idea,perchè avevi lo stesso OS e potevi usare gli stessi programmi del pc.
      • ruppolo scrive:
        Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
        - Scritto da: Etype
        Neanche a te vedo,dato che c'è scritto Tablet PC
        ed era un X86 con tastiera fisica con schermo
        ribaltabile.Appunto, come quelli odierni.
        • Etype scrive:
          Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Etype

          Neanche a te vedo,dato che c'è scritto
          Tablet
          PC

          ed era un X86 con tastiera fisica con schermo

          ribaltabile.

          Appunto, come quelli odierni.Certo come no :D
    • Enterprise Profession al scrive:
      Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
      - Scritto da: bertuccia
      solo che non gli erano chiare 2 o 3 cose (rotfl)

      [img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]Oh mio Dio!!! Il DRAGA!!! :|
      • bertuccia scrive:
        Re: Tzè... lo diceva pure Bill Gates
        - Scritto da: Enterprise Profession al

        Oh mio Dio!!! Il DRAGA!!! :|in persona 8)una raffinata pubblicità in puro stile redmondiano, di quelle che solo il baffo sa far di meglio
  • cicciobello scrive:
    Proiezioni senza significato
    Attualmente il mercato pc è in declino: continuerà a scendere anche nei prossimi anni?Risposta: È IMPOSSIBILE SAPERLO! Infatti, il mercato non segue le proiezioni: infatti, alcuni anni fa il mercato dei pc era in crescita, e di conseguenza le proiezioni indicavano una crescita ulteriore... se il mercato avesse seguito le proiezioni di allora, non sarebbe potuto avvenire nemmeno il calo di vendite attuale.
  • king volution scrive:
    la tecnologia non c'entra
    troppa gente continua a non voler guardare al di là del proprio naso...eppure anche il titolo del buon maruccia"Il <b
    PC </b
    non si sa più <b
    vendere </b
    "coglie (non so con quanta consapevolezza) un punto fondamentale, rivelato dall'accostamento delle parole "PC" e "VENDERE"...le tecnologie in generale (quelle moderne, più "evolute", come quelle informatiche), come anche la scienza (e la ricerca scientifica) in generale, NON vengono orientate e sviluppate verso il "progresso" (o meglio il benessere) generale dell'umanità... sono piuttosto dei dispositivi di potere, controllati da una assoluta minoranza che ne orienta l'evoluzione facendone uso per il proprio particolare interesse (potere/dominio, sfruttamento, rendita ecc.) ai danni della stragrande maggioranza delle persone...si vuole capire come si siano "evoluti" (sic!) i PC dai primi anni '80 a oggi? bene, allora occorre lasciar perdere gli aspetti tecnici e concentrarsi sul cosiddetto "mercato"...
    • Etype scrive:
      Re: la tecnologia non c'entra
      - Scritto da: king volution
      le tecnologie in generale (quelle moderne, più
      "evolute", come quelle informatiche), come anche
      la scienza (e la ricerca scientifica) in
      generale, NON vengono orientate e sviluppate
      verso il "progresso" (o meglio il benessere)
      generale dell'umanità...

      sono piuttosto dei dispositivi di potere,
      controllati da una assoluta minoranza che ne
      orienta l'evoluzione facendone uso per il proprio
      particolare interesse (potere/dominio,
      sfruttamento, rendita ecc.) ai danni della
      stragrande maggioranza delle
      persone...D'accordo,così come al produttore conviene buttarsi sui tablet e smartphone poichè hanno un un ciclo di vita molto breve se paragonato ad un PC,ergo maggiore obsolescienza tecnologica.Basta un pretesto per spingere la gente a disfarsi di quello che hanno già e comprare l'ennesimo device.Così è abbastanza facile fare un prodotto a scadenza...Tutto integrato,basta un piccolo guasto e ricompri tutto da capo,ti cade dalla mano lo ricompri,esce un OS aggiornato ma casualmente non è più supportato ufficialmente dal vecchio device ...toh lo ricompri per non rimanere indietro.Si esauriscono le batterie ? toh lo ricompri...Quanto conviene al produttore gettarsi in questa mischia,sicuramente molto...all'utente NO.
  • AlwaysHC scrive:
    A che serve un computer?
    Il mio i7 di 4 anni fa ha prestazioni più che sufficienti.Il vecchio discho "tradizionale" l'ho sostituito con un SSD e il PC ora si avvia in 6 secondi...sostituire il pc per la situazione attuale è poco più che uno sfizio.La questione drammatica secondo me, è che le personenon sanno più che farci con il PC!Oltre a leggere/scrivere la posta, qualche acquisto compulsivo su Amazon,chiacchiere varie su Facebook e, dulcis in fundo, candy crush saga...sono tutte cose che si possono fare con 5, massimo 7 pollici di schermo.Il mondo si sta rincitrullendo, usando un solo dito, dietro a questa roba e non si rende contodi cosa potrebbe farci effettivamente con l'informatica (e usando tutte le dita).
    • Protocollo nove scrive:
      Re: A che serve un computer?
      su iPad uso 10 dita e posso fare molte più cose che su un PC in maniera molto più soddisfacente e veloce nella maggiorparte dei casi, con software che costa un ventesimo ed è prestante il doppio.Già: a che serve un computer? a poco se hai un iPad e non hai proprio la necessità di avere un determinato software come photoshop o cose molto tecniche.negli stati uniti iPad è usato nelle scuole, nelle banche, negli uffici pubblici, alla cassa, negli ospedali, e via dicendo
      • Lorenzo scrive:
        Re: A che serve un computer?
        Ahahahaha voglio vedere Pro-e che gira su ipad , non scherziamo !La verita' e' che ormai per giocherellare non serve piu' un pc ... basta un tablet o il pc di tre anni prima , e' normale che si vendano meno pc ... e' anche normale che si vendano molti piu' assemblati su cui ci si installa qualunque sistema operativo che pc branded per cui sono forniti solo driver per uno specifico e pesante os .
        • maxsix scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: Lorenzo
          Ahahahaha voglio vedere Pro-e che gira su ipad ,
          non scherziamo
          !Eccolo quello che del "Pro-e".Uno al mese spunta fuori come i funghi.Peccato che non sei al bar, butteresti un giro.
      • user_ scrive:
        Re: A che serve un computer?
        Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte cose in piu' che col tablet.
        • ruppolo scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: user_
          Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte
          cose in piu' che col
          tablet.Balle.
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            Balle.Riecco il sostenitore del "con Ipad ci sostituisco tutto" :D
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: user_

            Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte

            cose in piu' che col

            tablet.

            Balle.Allora, signor so tutto io, spiegami come utilizzare un ipad per programmare un centro di lavoro. Uno di questi a tua scelta.http://www.casadeibusellato.it/it/prodotti_prodotti?category=211P.S. Non è un caso campato in aria, è il mio lavoro.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: user_


            Non è vero, con un pc o notebook ci fai
            molte


            cose in piu' che col


            tablet.



            Balle.
            Allora, signor so tutto io, spiegami come
            utilizzare un ipad per programmare un centro di
            lavoro. Uno di questi a tua
            scelta.
            http://www.casadeibusellato.it/it/prodotti_prodott
            P.S. Non è un caso campato in aria, è il mio
            lavoro.Nessun problema, ma non voglio toglierti il lavoro.L'iPad sarebbe un ottimo front end, economico e affidabile.Comunque guardati il filmato:http://www.apple.com/ipad/life-on-ipad/Osserva il trattore all'inizio (ferma il filmato quando vedi l'iPad, così vedi bene cosa mostra lo schermo).
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?

            http://www.casadeibusellato.it/it/prodotti_prodott

            P.S. Non è un caso campato in aria, è il mio

            lavoro.

            Nessun problema, ma non voglio toglierti il
            lavoro.
            L'iPad sarebbe un ottimo front end, economico e
            affidabile.

            Comunque guardati il filmato:

            http://www.apple.com/ipad/life-on-ipad/

            Osserva il trattore all'inizio (ferma il filmato
            quando vedi l'iPad, così vedi bene cosa mostra lo
            schermo).Mi sa che neanche hai guardato le macchine del mio link.Nel punto che indichi del "tuo" filmato fa vedere all'operatore la traiettoria di lavoro.Alle macchine che ho indicato devo prima di tutto tirare fuori un dwg, (Autocad) poi devo darlo in pasto al programma di gestione della macchina (proprietario) per fare il lavoro.Dove un un dispositivo con un bel front-end grafico può sostituire tutto ciò?
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Prima che qualcuno mi dica che autocad esiste anche per ipad:Primo: c'è anche per android.Secondo: Non ho sentito di nessun utilizzatore di autocad anche solo ipotizzare di sostituire la sua postazione (mouse, tastiera e magari con doppio schermo) con un touchscreen da 10 pollici.
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            Prima che qualcuno mi dica che autocad esiste
            anche per ipad:
            Primo: c'è anche per android.
            Secondo: Non ho sentito di nessun utilizzatore di
            autocad anche solo ipotizzare di sostituire la
            sua postazione (mouse, tastiera e magari con
            doppio schermo) con un touchscreen da 10
            pollici.Ma infatti hai ragione, solo che stai rispondendo al più macaco tra i macachi. Quelli ragionevoli ammettono senza problemi che con un PC tante cose le fai meglio che con un tablet ed altre, tipicamente relative al lavoro, con il tablet non le fai proprio. Però è più facile fare la ceretta a Chuck Norris che spostare la fede di ruppolo di un millimetro, non stare a sprecare fiato ;-)
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Dove un un dispositivo con un bel front-end
            grafico può sostituire tutto
            ciò?La gestione e il controllo della macchina ovvero quello che se sei del mestiere sul serio si chiamano "operazioni bordo macchina".
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: maxsix

            Dove un un dispositivo con un bel front-end

            grafico può sostituire tutto

            ciò?

            La gestione e il controllo della macchina ovvero
            quello che se sei del mestiere sul serio si
            chiamano "operazioni bordo
            macchina".Sì,anche se il mio lavoro parte da prima di arrivare alla macchina.
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            - Scritto da: maxsix


            Dove un un dispositivo con un bel
            front-end


            grafico può sostituire tutto


            ciò?



            La gestione e il controllo della macchina
            ovvero

            quello che se sei del mestiere sul serio si

            chiamano "operazioni bordo

            macchina".
            Sì,anche se il mio lavoro parte da prima di
            arrivare alla
            macchina.Per esempio, vedo che producete una macchina per il nesting.Ora immagino che sia un piano di taglio per il settore tessile/pelle di cui ho larga esperienza.Utilizzare un ipad per poter disporre le sagome sopra l'immagine della pelle per esempio risolverebbe molti problemi non fra tutti l'utilizzo di proiettori laser o monocromatici di e sistemi di puntamento interfacciati con joystick di per se molto costosi.Tanto per dirne una.
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?


            Per esempio, vedo che producete una macchina per
            il
            nesting.
            Ora immagino che sia un piano di taglio per il
            settore tessile/pelle di cui ho larga
            esperienza.

            Utilizzare un ipad per poter disporre le sagome
            sopra l'immagine della pelle per esempio
            risolverebbe molti problemi non fra tutti
            l'utilizzo di proiettori laser o monocromatici di
            e sistemi di puntamento interfacciati con
            joystick di per se molto
            costosi.

            Tanto per dirne una.Prima che questa discussione prenda una brutta piega chiariamoci.Io non costruisco le Busellato, le utilizzo.Adesso che spero ci capiamo vedi di riformulare la proposta.
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco



            Per esempio, vedo che producete una macchina
            per

            il

            nesting.

            Ora immagino che sia un piano di taglio per
            il

            settore tessile/pelle di cui ho larga

            esperienza.



            Utilizzare un ipad per poter disporre le
            sagome

            sopra l'immagine della pelle per esempio

            risolverebbe molti problemi non fra tutti

            l'utilizzo di proiettori laser o
            monocromatici
            di

            e sistemi di puntamento interfacciati con

            joystick di per se molto

            costosi.



            Tanto per dirne una.
            Prima che questa discussione prenda una brutta
            piega
            chiariamoci.
            Io non costruisco le Busellato, le utilizzo.
            Adesso che spero ci capiamo vedi di riformulare
            la
            proposta.Eh beh figlio mio.Se il produttore di questa macchina non fa qualcosa "per" tu non ti puoi inventare niente.Certo, fossi io il cliente come sei te, una domandina la farei ai suddetti sul concetto suddetto.Io è qualche anno che non bazzico più nel settore ma ricordo costi allucinanti per il cambio lampade dei proiettori.Ti ci compravi altro che ipad air e tutto il resto.Ora non so.Per dirne un'altra.Poi come tutte le cose alle volte ai fornitori di macchinari come questi bisogna anche aver il coraggio di stimolarli a un evoluzione. Ricordo ancora il fornitore con cui avevo a che fare, di cui non faccio il nome, a cui ho fatto modificare le logiche del nesting sul taglio a scorrimento.Dopo mille polemiche e punti di domanda e se e ma ha fatto come ho detto io.Ad oggi mi manda ancora la cesta di natale a casa.Che fa sempre piacere, eh.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 14.44-----------------------------------------------------------
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?


            Eh beh figlio mio.
            Se il produttore di questa macchina non fa
            qualcosa "per" tu non ti puoi inventare
            niente.

            Certo, fossi io il cliente come sei te, una
            domandina la farei ai suddetti sul concetto
            suddetto.

            Io è qualche anno che non bazzico più nel settore
            ma ricordo costi allucinanti per il cambio
            lampade dei
            proiettori.

            Ti ci compravi altro che ipad air e tutto il
            resto.

            Ora non so.

            Per dirne un'altra.

            Poi come tutte le cose alle volte ai fornitori di
            macchinari come questi bisogna anche aver il
            coraggio di stimolarli a un evoluzione. Ricordo
            ancora il fornitore con cui avevo a che fare, di
            cui non faccio il nome, a cui ho fatto modificare
            le logiche del nesting sul taglio a
            scorrimento.

            Dopo mille polemiche e punti di domanda e se e ma
            ha fatto come ho detto
            io.

            Ad oggi mi manda ancora la cesta di natale a casa.

            Che fa sempre piacere, eh.
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 14.44
            --------------------------------------------------Tolto che non capisco cosa centri un proiettore con le macchine per la lavorazione del legno. Ma sorvoliamo su questo.Per il discorso proporre sia ai produttori che ai clienti, sfondi una porta aperta.Io ho 43 anni e sono nel settore da più di 20. Ogni volta che ho proposto dei miglioramenti a sistemi produttivi consolidati o prodotti, la prima risposta è stata:"Abbiamo sempre fatto così!"Insistendo in alcuni casi sono riuscito a imporre le mie idee e sono riuscito a fare ottimi lavori; inimicandomi chi i lavori non li sa fare ma li ripete a pappagallo. Paradossalmente sono riuscito a proseguire contatti di lavoro con ultrasessantenni che avevano una profonda conoscenza del loro lavoro. Ma a discutere con laureati che impongono le loro idee mi ha fatto scoraggiare troppe volte.Per il discorso del tablet in azienda/cantiere continuo a ritenere che per ora sono troppo limitati per poter sostituire una postazione PC "blindata" e troppo delicati per poterli affidare agli operatori di macchina.
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco



            Eh beh figlio mio.

            Se il produttore di questa macchina non fa

            qualcosa "per" tu non ti puoi inventare

            niente.



            Certo, fossi io il cliente come sei te, una

            domandina la farei ai suddetti sul concetto

            suddetto.



            Io è qualche anno che non bazzico più nel
            settore

            ma ricordo costi allucinanti per il cambio

            lampade dei

            proiettori.



            Ti ci compravi altro che ipad air e tutto il

            resto.



            Ora non so.



            Per dirne un'altra.



            Poi come tutte le cose alle volte ai
            fornitori
            di

            macchinari come questi bisogna anche aver il

            coraggio di stimolarli a un evoluzione.
            Ricordo

            ancora il fornitore con cui avevo a che
            fare,
            di

            cui non faccio il nome, a cui ho fatto
            modificare

            le logiche del nesting sul taglio a

            scorrimento.



            Dopo mille polemiche e punti di domanda e se
            e
            ma

            ha fatto come ho detto

            io.



            Ad oggi mi manda ancora la cesta di natale a
            casa.



            Che fa sempre piacere, eh.


            --------------------------------------------------

            Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013
            14.44


            --------------------------------------------------
            Tolto che non capisco cosa centri un proiettore
            con le macchine per la lavorazione del legno. Ma
            sorvoliamo su
            questo.Anche te non leggi eh.Te l'ho messo 2 messaggi fa che parlavo di tessuto.Comunque ok, le industrie del mobile sono il mio pane quotidiano.Cosa vuoi sapere, cucciolo?
            Per il discorso proporre sia ai produttori che ai
            clienti, sfondi una porta
            aperta.
            Io ho 43 anni e sono nel settore da più di 20.
            Ogni volta che ho proposto dei miglioramenti a
            sistemi produttivi consolidati o prodotti, la
            prima risposta è stata:"Abbiamo sempre fatto
            così!"Normale.La successiva considerazione è "come fanno gli altri?"
            Insistendo in alcuni casi sono riuscito a imporre
            le mie idee e sono riuscito a fare ottimi lavori;
            inimicandomi chi i lavori non li sa fare ma li
            ripete a pappagallo. Paradossalmente sono
            riuscito a proseguire contatti di lavoro con
            ultrasessantenni che avevano una profonda
            conoscenza del loro lavoro. Ma a discutere con
            laureati che impongono le loro idee mi ha fatto
            scoraggiare troppe
            volte.
            Per il discorso del tablet in azienda/cantiere
            continuo a ritenere che per ora sono troppo
            limitati per poter sostituire una postazione PC
            "blindata" e troppo delicati per poterli affidare
            agli operatori di
            macchina.I tablet, qualunque siano, sono degli ottimi strumenti bordo macchina.Stabili, se inseriti in un adeguata protezione, indistruttibili.Consumano poco (eh vabbè) ma sopratutto hanno pochissimi punti deboli nella rottura.Se si rompono costano poco, anche gli ipad.Ricordiamoci, e dovresti saperlo, che cambiare un interfaccia touch proprietaria come quella sulle pries o su un magazzino automatizzato bauer partono migliaia di euro.Anche un ipad superXXXXXlo ci sta dentro alla grandissima.
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Normale.
            La successiva considerazione è "come fanno gli
            altri?"
            Da questo commento capisco che anche tu ti sei fatto venire dei mal di pancia allucinanti.
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco

            Normale.

            La successiva considerazione è "come fanno
            gli

            altri?"


            Da questo commento capisco che anche tu ti sei
            fatto venire dei mal di pancia
            allucinanti.Tranquillo, oramai ho fatto una quantità di pelo non indifferente.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            Prima che questa discussione prenda una brutta
            piega
            chiariamoci.
            Io non costruisco le Busellato, le utilizzo.Ah be', buonanotte!
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: marco

            Prima che questa discussione prenda una
            brutta

            piega

            chiariamoci.

            Io non costruisco le Busellato, le utilizzo.

            Ah be', buonanotte!Tu invece costruisci gli ipad?
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: marco


            Prima che questa discussione prenda una

            brutta


            piega


            chiariamoci.


            Io non costruisco le Busellato, le
            utilizzo.



            Ah be', buonanotte!
            Tu invece costruisci gli ipad?Mai sentito parlare di software?
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: marco
            Nel punto che indichi del "tuo" filmato fa vedere
            all'operatore la traiettoria di
            lavoro.E non è una applicazione di tipo industriale?
            Alle macchine che ho indicato devo prima di tutto
            tirare fuori un dwg, (Autocad) poi devo darlo in
            pasto al programma di gestione della macchina
            (proprietario) per fare il
            lavoro.
            Dove un un dispositivo con un bel front-end
            grafico può sostituire tutto
            ciò?Pensi che iPad si programmi in aramaico?Si programma con gli stessi linguaggi che programmi Mac e PC. Quindi se vuoi si fa. Se sei capace. Io non ne sono capace, ma ci sono migliaia di persone in grado di farlo. Anche perché esistono cose molto più complesse di un post proXXXXXr che converte un disegno vettoriale in istruzioni PLC.
          • cicciobello scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Pensi che iPad si programmi in aramaico?
            Si programma con gli stessi linguaggi che
            programmi Mac e PC. Quindi se vuoi si fa. No, non si fa, perchè non esiste un solo linguaggio di programmazione che gira su ipad. Lo devi programmare con un'altra macchina.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: cicciobello

            Pensi che iPad si programmi in aramaico?

            Si programma con gli stessi linguaggi che

            programmi Mac e PC. Quindi se vuoi si fa.

            No, non si fa, perchè non esiste un solo
            linguaggio di programmazione che gira su ipad. Lo
            devi programmare con un'altra
            macchina.Lasciamo perdere!
          • marco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: marco

            Nel punto che indichi del "tuo" filmato fa
            vedere

            all'operatore la traiettoria di

            lavoro.

            E non è una applicazione di tipo industriale?In tal caso anche aggiustare l'ora sulla base di un altro dispositivo è un'applicazione industriale.


            Alle macchine che ho indicato devo prima di
            tutto

            tirare fuori un dwg, (Autocad) poi devo
            darlo
            in

            pasto al programma di gestione della macchina

            (proprietario) per fare il

            lavoro.

            Dove un un dispositivo con un bel front-end

            grafico può sostituire tutto

            ciò?

            Pensi che iPad si programmi in aramaico?L'ipad non penso.La macchina operatrice potrebbe anche darsi. Il programma lo definisce/programma il costruttore ed è proprietario.
            Si programma con gli stessi linguaggi che
            programmi Mac e PC. Quindi se vuoi si fa. Se sei
            capace. Io non ne sono capace, ma ci sono
            migliaia di persone in grado di farlo. Anche
            perché esistono cose molto più complesse di un
            post proXXXXXr che converte un disegno vettoriale
            in istruzioni
            PLC.Vero esistono, ma siamo sempre lì, le istruzioni PLC sono specifiche per la macchina e neanche io posso accedervi a meno di farmi fare un completo reverse engineering del programma.P.S. Non rischio la decadenza della garanzia e/o un'accusa di pirateria informatica?
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?

            P.S. Non rischio la decadenza della garanzia e/o
            un'accusa di pirateria
            informatica?Decadenza della garanzia sicuramente, per uso improprio.Per pirateria no, in quanto tu non stai cedendo ad altri niente.Detto questo, fai il tuo lavoro e non porti problemi che non ti competono. Se hai necessità esponile a chi di competenza, se hanno un senso e c'è un interesse economico da entrambe le parti vedrai che problemi non ce ne sono.
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: user_

            Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte

            cose in piu' che col

            tablet.

            Balle.Vuoi farci credere che scrivi i post su PI con l'ipad?Diccelo pure che noi ce la beviamo.
          • Federicco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: user_


            Non è vero, con un pc o notebook ci fai
            molte


            cose in piu' che col


            tablet.



            Balle.

            Vuoi farci credere che scrivi i post su PI con
            l'ipad?
            Diccelo pure che noi ce la beviamo.Secondo me invece si, visto che risponde per monosillabe.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: user_


            Non è vero, con un pc o notebook ci fai
            molte


            cose in piu' che col


            tablet.



            Balle.

            Vuoi farci credere che scrivi i post su PI con
            l'ipad?
            Diccelo pure che noi ce la beviamo.Ne ho scritti diversi, ma questo sito è fatto con i piedi.
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: user_



            Non è vero, con un pc o notebook
            ci
            fai

            molte



            cose in piu' che col



            tablet.





            Balle.



            Vuoi farci credere che scrivi i post su PI
            con

            l'ipad?

            Diccelo pure che noi ce la beviamo.

            Ne ho scritti diversi, ma questo sito è fatto con
            i
            piedi.Un forum che esiste da piu' di 10 anni, e sul quale tu hai postato piu' di 30.000 messaggi, dici che e' fatto con i piedi proprio adesso che usi l'ipad?Non e' che e' l'ipad ad essere fatto con i piedi e che e' TOTALMENTE INUSABILE per qualunque cosa seria.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ruppolo



            - Scritto da: user_




            Non è vero, con un pc o
            notebook

            ci

            fai


            molte




            cose in piu' che col




            tablet.







            Balle.





            Vuoi farci credere che scrivi i post su
            PI

            con


            l'ipad?


            Diccelo pure che noi ce la beviamo.



            Ne ho scritti diversi, ma questo sito è
            fatto
            con

            i

            piedi.

            Un forum che esiste da piu' di 10 anni, e sul
            quale tu hai postato piu' di 30.000 messaggi,
            dici che e' fatto con i piedi proprio adesso che
            usi
            l'ipad?

            Non e' che e' l'ipad ad essere fatto con i piedi
            e che e' TOTALMENTE INUSABILE per qualunque cosa
            seria.No, è il sito di punto informatico che è fatto con i piedi, e funziona male da sempre su qualsiasi sistema.Ma siccome mi piace la gente che è qui, sopporto. E i gestori sopportano me :D
          • Trollollero scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: user_

            Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte

            cose in piu' che col

            tablet.

            Balle.Rippami un DVD.O, ancor piu' banalmente, rippami un CD audio, con un tablet.Cosi' da poter mettere, sul tuo bell'iPad, l'unica cosa che possa leggere: un file.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: user_


            Non è vero, con un pc o notebook ci fai
            molte


            cose in piu' che col


            tablet.



            Balle.
            Rippami un DVD.Non c'è una domanda di riserva? Tipo "formattami un floppy"!
            O, ancor piu' banalmente, rippami un CD audio,
            con un
            tablet.Ti svelo un segreto: pare che con le moderne automobili non si possa più usare il fieno, ma occorra mettere un costoso liquido chiamato "benzina".
            Cosi' da poter mettere, sul tuo bell'iPad,
            l'unica cosa che possa leggere: un
            file.Io leggo i libri, non i file. Questione di gusti.Comunque, i film non mi mancano.I film, non i DVD.
          • Trollollero scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: user_



            Non è vero, con un pc o notebook
            ci
            fai

            molte



            cose in piu' che col



            tablet.





            Balle.

            Rippami un DVD.

            Non c'è una domanda di riserva? Tipo "formattami
            un
            floppy"!
            Quindi non si puo'.

            O, ancor piu' banalmente, rippami un CD
            audio,

            con un

            tablet.

            Ti svelo un segreto: pare che con le moderne
            automobili non si possa più usare il fieno, ma
            occorra mettere un costoso liquido chiamato
            "benzina".
            Mi prendi per il XXXX, macaco ?DVD, CD, BluRay sono supporti fisici perfettamente validi e tuttora in vendita. Io personalmente avro' non meno di un paio di centinaia di DVD, ORIGINALI e REGOLARMENTE PAGATI (sempre meglio specificare, con un macaco di mezzo....) del cui contenuto gradirei fruire sul riproduttore che piu' mi aggrada. Perche' no, non ci penso nemmeno a pagare due volte la stessa cosa per poterla usare su due supporti diversi.

            Cosi' da poter mettere, sul tuo bell'iPad,

            l'unica cosa che possa leggere: un

            file.

            Io leggo i libri, non i file. Questione di gusti.
            A volte mi dimentico che l'uso di prodotti Apple provoca gravi e irreversibili danni neurologici e deficit cognitivi, e faccio l'errore di cercare di conversare con un macaco come se fosse una persona normale.Mai una volta che il macaco in questione perda l'occasione di ricordarmi che dispone di molto spazio libero ai piani alti....
            Comunque, i film non mi mancano.
            I film, non i DVD.Traduzione della manfrina: Steve, il Grande e Benevolo, ha detto che i supporti fisici non servono piu'.E' quindi dovere di ogni buon fedele smettere di usarli e denigrarli attivamente.Comunque, astroturfer della domenica, il succo del discorso e' questo: il tablet (uno qualunque, incluse le porcherie made in Cupertino) non e' in grado di soppiantare un PC. Certe cose sono semplicemente infattibili usando una tavoletta del XXXXX.
          • Joe Tornado scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Steve, il Grande e
            Benevolo, ha detto che i supporti fisici non
            servono
            piu'.Ovvio. Doveva giustificare l'assenza dell'hardware necessario al loro utilizzo.
            E' quindi dovere di ogni buon fedele smettere di
            usarli e denigrarli
            attivamente.... e pagare caro per i prodotti che non ne possono fare uso : del resto, la loro assenza è una feature !



            Comunque, astroturfer della domenica, il succo
            del discorso e' questo: il tablet (uno qualunque,
            incluse le porcherie made in Cupertino) non e' in
            grado di soppiantare un PC.Ovvio. Un PC ormai dura anni; può essere disassemblato ed i suoi componenti riutilizzati separatamente. Il suo mercato è saturo; esistono molti più possessori di PC prossimi all'acquisto di un tablet che il contrario. Per questo il mercato langue ... il resto sono le solite teorie degli "evangelizzati" ...
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Joe Tornado
            Steve, il Grande e

            Benevolo, ha detto che i supporti fisici non

            servono

            piu'.

            Ovvio. Doveva giustificare l'assenza
            dell'hardware necessario al loro
            utilizzo.La storia l'ha già giustificata anni fa. Dormivate?


            E' quindi dovere di ogni buon fedele
            smettere
            di

            usarli e denigrarli

            attivamente.

            ... e pagare caro per i prodotti che non ne
            possono fare uso : del resto, la loro assenza è
            una feature
            !Ovvio, come è una feature l'assenza della regolazione esterna dell'anticipo nelle autovetture.








            Comunque, astroturfer della domenica, il
            succo

            del discorso e' questo: il tablet (uno
            qualunque,

            incluse le porcherie made in Cupertino) non
            e'
            in

            grado di soppiantare un PC.

            Ovvio. Un PC ormai dura anni;Nel senso che non arrugginisce?
            può essere
            disassemblato ed i suoi componenti riutilizzati
            separatamente.Infatti è questo che fanno nelle piazzole ecologiche.
            Il suo mercato è saturo;Il suo mercato si è ristretto del 90%, ora può puntare solo alle aziende e liberi professionisti.
            esistono
            molti più possessori di PC prossimi all'acquisto
            di un tablet che il contrario.Non è chiaro cosa sia il contrario...
            Per questo il
            mercato langue ... il resto sono le solite teorie
            degli "evangelizzati"
            ...Certo certo...
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Ben detto,Ruppolo lo fai contento solo se gli dici che ha ragione lui,dove li vedrà mai tutta questa gente con i prodotti Apple non si sa...
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Trollollero
            Quindi non si puo'.Non si può cosa? Allacciare le scarpe?


            O, ancor piu' banalmente, rippami un CD

            audio,


            con un


            tablet.



            Ti svelo un segreto: pare che con le moderne

            automobili non si possa più usare il fieno,
            ma

            occorra mettere un costoso liquido chiamato

            "benzina".



            Mi prendi per il XXXX, macaco ?Mi sembra ovvio.
            DVD, CD, BluRay sono supporti fisici
            perfettamente validiAnche i foppy sono validi.
            e tuttora in vendita.Anche i floppy.
            Io
            personalmente avro' non meno di un paio di
            centinaia di DVD, ORIGINALI e REGOLARMENTE PAGATI
            (sempre meglio specificare, con un macaco di
            mezzo....)Ci tieni a specificare che non sei un pirata? "Apperò"!
            del cui contenuto gradirei fruire sul
            riproduttore che piu' mi aggrada.Tu puoi anche gradirlo, ma di fatto fruisci solo nelle modalità previste dal costruttore.
            Perche' no, non ci penso nemmeno a pagare due
            volte la stessa cosa per poterla usare su due
            supporti
            diversi."la stessa cosa"? E chi definisce se la cosa è "la stessa cosa"?Lo stesso film su VHS, DVD e BD sono "la stessa cosa"?


            Cosi' da poter mettere, sul tuo
            bell'iPad,


            l'unica cosa che possa leggere: un


            file.



            Io leggo i libri, non i file. Questione di
            gusti.



            A volte mi dimentico che l'uso di prodotti Apple
            provoca gravi e irreversibili danni neurologici e
            deficit cognitivi, e faccio l'errore di cercare
            di conversare con un macaco come se fosse una
            persona
            normale.Le persone normali non parlano di "file", tranne quelle alla cassa del supermercato.
            Mai una volta che il macaco in questione perda
            l'occasione di ricordarmi che dispone di molto
            spazio libero ai piani
            alti....Certo, non è mica ingombro di tamagotchi...

            Comunque, i film non mi mancano.

            I film, non i DVD.

            Traduzione della manfrina: Steve, il Grande e
            Benevolo, ha detto che i supporti fisici non
            servono
            piu'.Esattamente (quelli che intendi tu, CD, DVD e altri dischetti rotondi e lucenti).
            E' quindi dovere di ogni buon fedele smettere di
            usarli e denigrarli
            attivamente.Denigrarli? No, semplicemente ignorarli. Hanno fatto il loro tempo.
            Comunque, astroturfer della domenica, il succo
            del discorso e' questo: il tablet (uno qualunque,
            incluse le porcherie made in Cupertino) non e' in
            grado di soppiantare un PC.L'ha già fatto :D
            Certe cose sono semplicemente infattibili usando
            una tavoletta del
            XXXXX.Vero, come è altrettanto vero il contrario: ci sono cose semplicemente infattibili usando un PC, o molto, molto scomode.Quindi oggi il tablet è il mezzo migliore per fruire, il "pc" per creare ciò va fruito col tablet.Il "pc" si trasforma dunque da "personal computer" a "professional computer", con annessi e connessi. In più il tablet ha rubato una fetta al PC nel mondo professionale, oltre a ricavarsi una fetta del tutto nuova ed esclusiva (ovvero applicazioni impensabili con un qualsiasi altro tipo di device).
        • pietro scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: user_
          Non è vero, con un pc o notebook ci fai molte
          cose in piu' che col
          tablet.io ieri ho chiamato un taxi con un tap su un tablet, prova con un notebook
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            io ieri ho chiamato un taxi con un tap su un
            tablet, prova con un
            notebookun esperienzona proprio....
          • pietro scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: pietro

            io ieri ho chiamato un taxi con un tap su un

            tablet, prova con un

            notebook

            un esperienzona proprio....oppure usarlo per individuare un pantone corrispondente a un colore, oppure usarlo come navigatoreoppure fotografare un documento e trasformarlo in un PDFoppure usarlo per una videointervista al volooppure http://www.youtube.com/watch?v=WRAfdiphYNUoppure http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4prova con un notebook
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: pietro


            io ieri ho chiamato un taxi con un tap
            su
            un


            tablet, prova con un


            notebook



            un esperienzona proprio....
            oppure usarlo per individuare un pantone
            corrispondente a un colore,

            oppure usarlo come navigatore
            oppure fotografare un documento e trasformarlo in
            un PDF
            oppure usarlo per una videointervista al volo
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=WRAfdiphYNU
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4

            prova con un notebookCi sono cose che con un tablet vengono meglio, è vero. In compenso:- metto un mazzo di fogli nella stampante all in one e il PC mi tira fuori un PDF <b
            senza </b
            dover fotografare foglio per foglio- modifico un file di configurazione di un programma di comunicazione TCP che mi serve per simulare un client dell'applicativo con cui sto lavorando. Un bel mischione di lettere, numeri e simboli.- SCRIVO il programma di simulazione, usando .net- Scrivo un documento lungo e complesso- Spalmo la pagina web che sto guardando su uno schermo con 22" di diagonale senza che la tastiera on screen mi rubi spazio- Ci memorizzo anni di abbonamento a eMusic, tutte le mie foto, tutti i miei filmati e ancora non sono arrivato all'1% dello spazio disponibile- Ci attacco qualsiasi stampante da 30 euro, senza bisogno che questa vada in reteDa quando ho smartphone e tablet, il PC lo uso meno. Il tablettino è sempre acceso quando sono a casa e se voglio scrivere una lettera, uso una tastiera bluetooth che è unaXXXXXta (triplo MAC per potersi collegare a tre dispositivi diversi). Ci navigo alla grande sulla maggior parte dei siti, però 7", seppure a parità di definizione, non sono comodi quanto un monitor full size. Se devo compilare un form online, la tipica iscrizione a qualche sito, lo faccio molto più comodamente dal PC. Idem scrivere un documento, cosa che alla maggior parte della gente capita ogni tanto di dover fare.Il mercato dei PC è saturo, come hanno già detto altri. Non è che la gente compri il tablet al posto del PC: nella maggior parte dei casi il PC ce l'ha già e non sente la necessità di cambiarlo. Lo sostituirà in parte col tablet, ma intanto lo tiene lì per quando il tablet non ce la fa.
          • pietro scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Izio01..In
            compenso:
            - metto un mazzo di fogli nella stampante all in
            one e il PC mi tira fuori un PDF <b
            senza
            </b
            dover fotografare foglio per
            foglioma ti serve anche una stampante e per di più all in one,
            - modifico un file di configurazione di un
            programma di comunicazione TCP che mi serve per
            simulare un client dell'applicativo con cui sto
            lavorando. Un bel mischione di lettere, numeri e
            simboli.
            - SCRIVO il programma di simulazione, usando .netè un file di testo no?
            - Scrivo un documento lungo e complessolo detti
            - Spalmo la pagina web che sto guardando su uno
            schermo con 22" di diagonale senza che la
            tastiera on screen mi rubi
            spaziotablet a 22" ?se ce ne sono tanti come te li faranno di sicuro, anche 4K
            - Ci memorizzo anni di abbonamento a eMusic,
            tutte le mie foto, tutti i miei filmati e ancora
            non sono arrivato all'1% dello spazio
            disponibilecloud?o hai segreti che quelli della NSA non possono vedere?
            - Ci attacco qualsiasi stampante da 30 euro,
            senza bisogno che questa vada in
            retesi quelle vecche certo, è sicuramente un problema
            Da quando ho smartphone e tablet, il PC lo uso
            meno. visto?Il tablettino è sempre acceso quando sono a
            casa e se voglio scrivere una lettera, uso una
            tastiera bluetooth che è unaXXXXXta (triplo MAC
            per potersi collegare a tre dispositivi diversi).
            Ci navigo alla grande sulla maggior parte dei
            siti, però 7", seppure a parità di definizione,
            non sono comodi quanto un monitor full size. Se
            devo compilare un form online, la tipica
            iscrizione a qualche sito, lo faccio molto più
            comodamente dal PC. Idem scrivere un documento,
            cosa che alla maggior parte della gente capita
            ogni tanto di dover
            fare.
            Il mercato dei PC è saturo, come hanno già detto
            altri. Non è che la gente compri il tablet al
            posto del PC: nella maggior parte dei casi il PC
            ce l'ha già e non sente la necessità di
            cambiarlo. Lo sostituirà in parte col tablet, ma
            intanto lo tiene lì per quando il tablet non ce
            la
            fa.o fino a quando il tablet ne avrà bisogno
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Izio01
            ..In

            compenso:

            - metto un mazzo di fogli nella stampante
            all
            in

            one e il PC mi tira fuori un PDF <b

            senza

            </b
            dover fotografare foglio per

            foglio

            ma ti serve anche una stampante e per di più all
            in one,
            e quindi? A momenti costa come la cover per il tuo iPhone.


            - modifico un file di configurazione di un

            programma di comunicazione TCP che mi serve
            per

            simulare un client dell'applicativo con cui
            sto

            lavorando. Un bel mischione di lettere,
            numeri
            e

            simboli.



            - SCRIVO il programma di simulazione, usando
            .net

            è un file di testo no?
            AHAHAHAHAHAH, questa è storica!!!Ohmioddio, certo, secondo te quindi usiamo notepad per scrivere programmi, e soprattutto NON ci servono simboli come parentesi e punteggiatura!Scommetto che di mestiere fai il programmatore (rotfl)

            - Scrivo un documento lungo e complesso

            lo detti
            No. Devo anche gestire il formato, definire gli stili e applicarli a paragrafi e sezioni arbitrarie di testo, rivedere, selezionare, spostare. Aggiungere immagini, cambiare il modo in cui il testo vi si adatta e continuare a passare da Word a Web per fare copia e incolla di collegamenti e sezioni di testo.Ci metti ALMENO il triplo con un tablet, ed è inutile girarci intorno.


            - Spalmo la pagina web che sto guardando su
            uno

            schermo con 22" di diagonale senza che la

            tastiera on screen mi rubi

            spazio

            tablet a 22" ?
            se ce ne sono tanti come te li faranno di sicuro,
            anche 4K
            Sarebbero scomodissimi. Il monitor da 22" sta bene sulla scrivania, grazie.

            - Ci memorizzo anni di abbonamento a eMusic,

            tutte le mie foto, tutti i miei filmati e
            ancora

            non sono arrivato all'1% dello spazio

            disponibile

            cloud?
            o hai segreti che quelli della NSA non possono
            vedere?
            Ok, oltre a non avere la minima idea di come si programmi, hai anche le idee confuse sullo storage. Sai che la velocità di acXXXXX alla rete è una frazione di quella per accedere a un hard disk locale? Sai che il piano dati del tuo telefono ha probabilmente un limite mensile o settimanale al traffico, e che quindi con lo streaming devi andarci piano?Sai che NSA o no, spesso ha più senso tenere i propri dati a casa propria invece che mandarli in giro per mezzo mondo e riscaricarli ogni volta dalla Tasmania, anche solo per pura efficienza, quando non ti serve condividerli tra più dispositivi?

            - Ci attacco qualsiasi stampante da 30 euro,

            senza bisogno che questa vada in

            rete

            si quelle vecche certo, è sicuramente un problema


            Da quando ho smartphone e tablet, il PC lo
            uso

            meno.

            visto?

            Il tablettino è sempre acceso quando sono a

            casa e se voglio scrivere una lettera, uso
            una

            tastiera bluetooth che è unaXXXXXta (triplo
            MAC

            per potersi collegare a tre dispositivi
            diversi).

            Ci navigo alla grande sulla maggior parte dei

            siti, però 7", seppure a parità di
            definizione,

            non sono comodi quanto un monitor full size.
            Se

            devo compilare un form online, la tipica

            iscrizione a qualche sito, lo faccio molto
            più

            comodamente dal PC. Idem scrivere un
            documento,

            cosa che alla maggior parte della gente
            capita

            ogni tanto di dover

            fare.

            Il mercato dei PC è saturo, come hanno già
            detto

            altri. Non è che la gente compri il tablet al

            posto del PC: nella maggior parte dei casi
            il
            PC

            ce l'ha già e non sente la necessità di

            cambiarlo. Lo sostituirà in parte col
            tablet,
            ma

            intanto lo tiene lì per quando il tablet non
            ce

            la

            fa.

            o fino a quando il tablet ne avrà bisognoSenti, tutti gli esempi che hai fatto sono del tipo: "Sono perfettamente in grado di usare un piccone per mangiare una bistecca, dipingere e falciare il prato, quindi forchette, pennelli e falciatrici sono roba obsoleta", e francamente io li trovo ridicoli.Programma pure sul tablet se ti piace e se ti pagano per farlo, io continuo a preferire strumenti più adatti, in grado di offrire una produttività parecchio superiore :)
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Etype

            - Scritto da: pietro


            io ieri ho chiamato un taxi con un tap
            su
            un


            tablet, prova con un


            notebook



            un esperienzona proprio....
            oppure usarlo per individuare un pantone
            corrispondente a un colore,

            oppure usarlo come navigatore
            oppure fotografare un documento e trasformarlo in
            un
            PDF
            oppure usarlo per una videointervista al volo
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=WRAfdiphYNU
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4

            prova con un notebookCerto, tutte cose che riguardano lavoro e produttivita', le tue.Prova ad analizzare un log di 2 GB, invece, o a scrivere un banalissimo batch per processare un flusso di dati, o editare un template.
          • Joshthemajor scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Con un computer puoi fare tutto quello che fai con un tablet (a volte più lentamente)Con un tablet non potrai mai fare tutto quello che fai con un computer.
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Oh finalmente !!!! E' questo il succo della questione,sono nati per scopi diversi.
          • pietro scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa.
            Certo, tutte cose che riguardano lavoro e
            produttivita', le
            tue.tutte cose che il mercato premia, apple ha fatto i soldi con queste cose, ha portato l'informatica oltre il mondo del lavoro
            Prova ad analizzare un log di 2 GB, invece, o a
            scrivere un banalissimo batch per processare un
            flusso di dati, o editare un
            templatecon le app approppriate e dedicate probabilmente si potrà fare anche più rapidamente che con un PC e standosene a casa propria.
          • cicciobello scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Prova ad analizzare un log di 2 GB, invece, o a
            <b
            scrivere </b
            un banalissimo batchScrivere? Pietro? Ma stai scherzando, spero. Non crederai mica che ne sia capace?
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            oppure usarlo per individuare un pantone
            corrispondente a un colore,un'altra esperienzona
            oppure usarlo come navigatorelo smartphone è ancora più portatile,non ti basta ?
            oppure fotografare un documento e trasformarlo in
            un
            PDFlo puoi fare...
            oppure usarlo per una videointervista al voloPer favore questa è proprio una cavolata mi sembrano degli scemi quelli che lo fanno...
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=WRAfdiphYNUStai scherzando,vero ? :D
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4Ma per favore,per la grafica hai già perso ...
            prova con un notebookqualcosa di più serio no ?
          • cicciobello scrive:
            Re: A che serve un computer?

            oppure usarlo per individuare un pantone
            corrispondente a un colore,Basta uno smartphone

            oppure usarlo come navigatoreMeglio lo smartphone, è meno ingombrante. E comunque, ormai molte auto hanno il navigatore di serie.
            oppure fotografare un documento e trasformarlo in
            un
            PDFPoi prova a leggerlo, se vuoi farti male agli occhi...E comunque, meglio una compatta o uno smartphone che si possono puntare più facilmente.
            oppure usarlo per una videointervista al voloMeglio uno smartphone (prova a tener centrata l'inquadratura con un tablet)
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=WRAfdiphYNU
            oppure http://www.youtube.com/watch?v=uEdRLlqdgA4Wow! Il secondo video mi ricora i giochetti che facevo con corel draw w paint shop pro quando avevo il 386!
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: cicciobello

            oppure usarlo per individuare un pantone

            corrispondente a un colore,

            Basta uno smartphone




            oppure usarlo come navigatore

            Meglio lo smartphone, è meno ingombrante. E
            comunque, ormai molte auto hanno il navigatore di
            serie.


            oppure fotografare un documento e
            trasformarlo
            in

            un

            PDF

            Poi prova a leggerlo, se vuoi farti male agli
            occhi...Leggerlo?Stai scherzando vero?Perche' mai dovrei leggerlo?Foto-
            tiff-
            ocr-
            analizzatore semantico-
            tag con tutte le parole chiave individuate-
            DB.Io non devo leggere proprio niente.Ho un computer e uso quello.
            E comunque, meglio una compatta o uno smartphone
            che si possono puntare più
            facilmente.Meglio uno scanner con caricatore di fogli, che gli mollo la risma di documenti cartacei, schiaccio un tasto, e vado a pranzo, mentre LA MACCHINA LAVORA.Al mio ritorno dal pranzo ho il DB popolato con tutti i documenti smaterializzati, mentre tu sei ancora li' con la tua foto sfocata e impossibile da ritrovare in mezzo a decine di migliaia di altre.
          • cicciobello scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Meglio uno scanner con caricatore di fogli, che
            gli mollo la risma di documenti cartacei,
            schiaccio un tasto, e vado a pranzo, mentre LA
            MACCHINA
            LAVORA.Verissimo... se ce l'hai lì a disposizione. Se non puoi portare i fogli da acquisire dove hai lo scanner (ad esempio, i fogli sono in un archivio, è proibito portarli fuori, e in quell'archivio non hanno uno scanner), l'unica è portarti lo scanner dove hai i fogli. Ed uno scanner non sta in tasca, uno smartphone sì. Ma nemmeno un tablet sta in tasca... se noti, io infatti stavo rispondendo a pietro, che esaltava i vantaggi del tablet, per dirgli che un tablet è abbastanza inutile.In casa/ufficio, la soluzione migliore è il computer, su questo non ci piove. Ci sono però situazioni in cui non puoi proprio usare il computer... ed in tal caso un dispositivo mobile è un surrogato utile: non sostituisce il pc, esattamente come un coltellino svizzero non sostituisce una cassetta degli attrezzi... ma se non hai la cassetta degli attrezzi, un coltellino svizzero è meglio di niente, e il coltellino svizzero sta in tasca quindi ce l'hai sempre. Ma il tablet non è nè carne nè pesce: quello che si può fare con un tablet si può fare anche con uno smartphone... quindi tanto vale usare lo smartphone, che almeno sta in tasca. Se devo portarmi dietro un oggetto ingombrante come un tablet, tanto vale portarmi dietro direttamente il pc.
      • Etype scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Protocollo nove
        su iPad uso 10 dita hai le mani di un topo o cosa ? :D
        e posso fare molte più cose
        che su un PCqui la vedo molto dura ....
        in maniera molto più soddisfacente Eh certo vuoi mettere un 10" contro un 26",molto più soddisfacente :D
        e
        veloce nella maggiorparte dei casinel fare cosa ?
        con software
        che costa un ventesimo ed è prestante il
        doppio.Su internet c'è tanto software gratuito per gli usi più disparati per un Pc.
        Già: a che serve un computer? a poco se hai un
        iPadMuahahahah :D :D :D
        e non hai proprio la necessità di avere un
        determinato software come photoshop o cose molto
        tecniche.Si certo per i principianti :D
        negli stati uniti iPad è usato nelle scuole,
        nelle banche, negli uffici pubblici, alla cassa,
        negli ospedali, e via
        dicendonel XXXXX,come tagliere,come fermacarte :D
      • king volution scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Protocollo nove
        su iPad uso 10 dita anche sulla tastiera di un pc o di un laptop
        e posso fare molte più cose che su un PC a parte portartelo in tasta e cazzeggiere costantemente sui "social" network, è completamente falso
        in maniera molto più soddisfacente e
        veloce nella maggiorparte dei casi, altra cosa completamente falsa
        con software che costa un ventesimo altra cosa completamente e doppiamente falsa: il software per gli iCosi costa eccome (anche perché finisci per pagarlo più e più volte) e, in ogni caso, costa infinitamente di più dei software liberi gratuiti (che sugli iCosi non puoi installare manco volendo) con cui puoi fare il 99% delle cose che servono al 99% degli utenti di PC/laptop...
        ed è prestante il doppio.nenache nei sogni
        Già: a che serve un computer? a poco se hai un
        iPad e non hai proprio la necessità di avere un
        determinato software come photoshop o cose molto
        tecniche.se hai un iPad?NESSUNO ha un iPad: tu l'iCoso lo paghi profumatamente ma NON è tuo... è la mela marcia che decide cosa ci puoi fare, e come e quando...
        negli stati uniti iPad è usato nelle scuole,
        nelle banche, negli uffici pubblici, alla cassa,
        negli ospedali, e via dicendoe con ciò? negli stati uniti la popolazione ha un livello di ignoranza diffusa che difficilmente trova pari al mondo, negli stati uniti c'è la pena di morte, negli stati uniti c'è una percentuale spaventosa di gente in galera, negli stati uniti c'è il kkk, negli stati uniti ci sono le più infami multinazionali del mondo (apple inclusa) ecc. ecc. ... e quindi?
      • Asvero Panciatici scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Protocollo nove
        su iPad uso 10 dita e posso fare molte più cose
        che su un PC in maniera molto più soddisfacente e
        veloce nella maggiorparte dei casi, con software
        che costa un ventesimo ed è prestante il
        doppio.

        Già: a che serve un computer? a poco se hai un
        iPad e non hai proprio la necessità di avere un
        determinato software come photoshop o cose molto
        tecniche.

        negli stati uniti iPad è usato nelle scuole,
        nelle banche, negli uffici pubblici, alla cassa,
        negli ospedali, e via
        dicendoScusa ma perchè un ipad e non genericamente un Tablet? Non sarai uno di quelli a cui hanno fatto credere che un ipad non è un tablet come glialtri, un iphone non è uno smartphone come gli altri, un ipod non è un lettore mp3 come gli altri etc... ?
        • panda rossa scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: Asvero Panciatici
          Scusa ma perchè un ipad e non genericamente un
          Tablet?Perche' nessun tablet puo' farti fare la figura dello sborone come un ipad.La gente lo compra per quello.
        • ruppolo scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: Asvero Panciatici
          Scusa ma perchè un ipad e non genericamente un
          Tablet?Perché iPad ha il software applicativo, gli altri no.Ecco un esempio:http://www.youtube.com/watch?v=9STYdNOWIzM
          • Federicco scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Asvero Panciatici

            Scusa ma perchè un ipad e non genericamente
            un

            Tablet?

            Perché iPad ha il software applicativo, gli altri
            no.

            Ecco un esempio:

            http://www.youtube.com/watch?v=9STYdNOWIzMIl tuo esempio dimostra che per ipad esiste un software, non quello che hai detto prima cioe' che per gli altri non esiste.Ruppolo stai invecchiando.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Federicco
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Asvero Panciatici


            Scusa ma perchè un ipad e non
            genericamente

            un


            Tablet?



            Perché iPad ha il software applicativo, gli
            altri

            no.



            Ecco un esempio:



            http://www.youtube.com/watch?v=9STYdNOWIzM

            Il tuo esempio dimostra che per ipad esiste un
            software, non quello che hai detto prima cioe'
            che per gli altri non
            esiste.
            Ruppolo stai invecchiando.Quel software l'ho indicato come esempio di qualcosa che non esiste su nessun altro sistema, neanche di lontanamente simile.Ma se tu credi che esiste, dimostralo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 dicembre 2013 01.27-----------------------------------------------------------
          • ... scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Federicco

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Asvero Panciatici



            Scusa ma perchè un ipad e non

            genericamente


            un



            Tablet?





            Perché iPad ha il software applicativo,
            gli

            altri


            no.





            Ecco un esempio:






            http://www.youtube.com/watch?v=9STYdNOWIzM



            Il tuo esempio dimostra che per ipad esiste
            un

            software, non quello che hai detto prima
            cioe'

            che per gli altri non

            esiste.

            Ruppolo stai invecchiando.

            Quel software l'ho indicato come esempio di
            qualcosa che non esiste su nessun altro sistema,
            neanche di lontanamente
            simile.

            Ma se tu credi che esiste, dimostralo!esiste di molto meglio.Garageband neppure è in grado di esportare file midi!Al massimo li importa.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ...
            Garageband neppure è in grado di esportare file
            midi!
            Al massimo li importa.E credi che se io, musicalmente dotato (non è vero, è solo un'ipotesi), mando un provino fatto con Garageband (registrato su un CD) non verrò ascoltato perché Garageband non esporta file midi?Open your mind!Detto questo, Garageband credo che non importi nemmeno, i file midi. I "file" non c'entrano un tubo. Garageband riceve flussi midi, in tempo reale, ad esempio da una master keyboard. Ma, soprattutto, Garageband mette a disposizione interfacce dedicate per suonare strumenti altrimenti impossibili da suonare, come ad esempio i violini:http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: ...

            Garageband neppure è in grado di esportare
            file

            midi!

            Al massimo li importa.

            E credi che se io, musicalmente dotato (non è
            vero, è solo un'ipotesi), mando un provino fatto
            con Garageband (registrato su un CD)Registato su cd?Cioe' vuoi dire che ipad e' in grado di registrare su cd?fico!E dove si trova il masterizzatore di cd?
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: ...


            Garageband neppure è in grado di
            esportare

            file


            midi!


            Al massimo li importa.



            E credi che se io, musicalmente dotato (non è

            vero, è solo un'ipotesi), mando un provino
            fatto

            con Garageband (registrato su un CD)

            Registato su cd?
            Cioe' vuoi dire che ipad e' in grado di
            registrare su
            cd?
            fico!

            E dove si trova il masterizzatore di cd?È irrilevante che iPad possa registrare su CD. Io non compro un iPad perché LUI registri su CD, ma perché IO possa registrare la musica di Garageband su CD. E io posso. Mentre un ipotetico Android con masterizzatore CD, non può.
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: ...



            Garageband neppure è in grado di

            esportare


            file



            midi!



            Al massimo li importa.





            E credi che se io, musicalmente dotato
            (non
            è


            vero, è solo un'ipotesi), mando un
            provino

            fatto


            con Garageband (registrato su un CD)



            Registato su cd?

            Cioe' vuoi dire che ipad e' in grado di

            registrare su

            cd?

            fico!



            E dove si trova il masterizzatore di cd?

            È irrilevante che iPad possa registrare su
            CD. Io non compro un iPad perché LUI registri su
            CD, ma perché IO possa registrare la musica di
            Garageband su CD. E io posso. Mentre un ipotetico
            Android con masterizzatore CD, non
            può.Gira pure la frittata dal lato che preferisci.Puoi anche cercare di farla stare in piedi sul bordo.La realta' e' che io posso masterizzare su cd, musica, dati o altro.E lo faccio.Tu invece no.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            La realta' e' che io posso masterizzare su cd,
            musica, dati o
            altro.
            E lo faccio.

            Tu invece no.Ovvio, tu sei un pirata, quindi è normale che masterizzi.Io invece non ricordo più l'ultima volta che ho masterizzato un CD, saran passati non meno di 10 anni.Calcola da quando è nato l'iPod.
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            La realta' e' che io posso masterizzare

            su cd, musica, dati o altro.

            E lo faccio.

            Tu invece no.
            Ovvio, tu sei un pirata, quindi è normale che
            masterizzi.SVEGLIA: guarda che l'esempio l'hai fatto tu Ruppo.Va ben che ormai si e' tra vecchietti, ma non pensavo che non ricordassi i tuoi post di 3 righe prima: "E credi che se io, musicalmente dotato (non è vero, è solo un'ipotesi), mando un provino fatto con Garageband (registrato su un CD) non verrò ascoltato perché Garageband non esporta file midi?"Quindi fai gli esempi che non sono manco realizzabili con gli strumenti da te indicati: complimenti... Comunque se vuoi mandare la demo del tuo esempio ti masterizzo io il cd sul mio pc visto che mac non ce la fa.
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            La realta' e' che io posso masterizzare


            su cd, musica, dati o altro.


            E lo faccio.



            Tu invece no.


            Ovvio, tu sei un pirata, quindi è normale che

            masterizzi.

            SVEGLIA: guarda che l'esempio l'hai fatto tu
            Ruppo.
            Va ben che ormai si e' tra vecchietti, ma non
            pensavo che non ricordassi i tuoi post di 3 righe
            prima: "E credi che se io, musicalmente dotato
            (non è vero, è solo un'ipotesi), mando un provino
            fatto con Garageband (registrato su un CD) non
            verrò ascoltato perché Garageband non esporta
            file
            midi?"

            Quindi fai gli esempi che non sono manco
            realizzabili con gli strumenti da te indicati:
            complimenti... Comunque se vuoi mandare la demo
            del tuo esempio ti masterizzo io il cd sul mio pc
            visto che mac non ce la
            fa.Si ma qui sorge un altro problema: come te lo passa?Non mi pare che ipad possa salvare su chiavetta.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: panda rossa
            Si ma qui sorge un altro problema: come te lo
            passa?
            Non mi pare che ipad possa salvare su chiavetta.Pensa in che modo le tue scemenze giungono a me senza chiavetta... magia?
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            Si ma qui sorge un altro problema: come te lo

            passa?

            Non mi pare che ipad possa salvare su
            chiavetta.
            Pensa in che modo le tue scemenze giungono a me
            senza chiavetta...
            magia?E noi laggiamo le tue...Sfiga?(rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            Si ma qui sorge un altro problema: come
            te
            lo


            passa?


            Non mi pare che ipad possa salvare su

            chiavetta.


            Pensa in che modo le tue scemenze giungono a
            me

            senza chiavetta...

            magia?

            E noi laggiamo le tue...
            Sfiga?

            (rotfl)No, sistema operativo arcaico senza correttore ortografico. I gusti sono gusti...
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: panda rossa



            Si ma qui sorge un altro problema:
            come

            te

            lo



            passa?



            Non mi pare che ipad possa salvare
            su


            chiavetta.




            Pensa in che modo le tue scemenze
            giungono
            a

            me


            senza chiavetta...


            magia?



            E noi laggiamo le tue...

            Sfiga?



            (rotfl)

            No, sistema operativo arcaico senza correttore
            ortografico. I gusti sono gusti...Infatti sto usando win 7 al momento, non per mia scelta.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: krane
            Infatti sto usando win 7 al momento, non per mia
            scelta.Io invece sono libero di usare OS X e iOS. Per MIA scelta.
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: krane

            Infatti sto usando win 7 al momento, non

            per mia scelta.
            Io invece sono libero di usare OS X e iOS. Per
            MIA scelta.Ognuno ha lavoro e stipendio che si merita...
          • bertuccia scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: krane

            Ognuno ha lavoro e stipendio che si merita...detta così sembra che ti meriti di dover usare windows..e per quanto male possa aver fatto, nessuno merita una simile pena :D
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: krane

            Ognuno ha lavoro e stipendio che si merita...
            detta così sembra che ti meriti di dover usare
            windows..
            e per quanto male possa aver fatto, nessuno
            merita una simile pena
            :DEhhhh sai come diceva Balasso....
          • krane scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: krane

            Ognuno ha lavoro e stipendio che si merita...
            detta così sembra che ti meriti di dover usare
            windows..

            e per quanto male possa aver fatto, nessuno
            merita una simile pena
            :DBeh, come dice balasso...
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            La realta' e' che io posso masterizzare


            su cd, musica, dati o altro.


            E lo faccio.



            Tu invece no.


            Ovvio, tu sei un pirata, quindi è normale che

            masterizzi.

            SVEGLIA: guarda che l'esempio l'hai fatto tu
            Ruppo.
            Va ben che ormai si e' tra vecchietti, ma non
            pensavo che non ricordassi i tuoi post di 3 righe
            prima: "E credi che se io, musicalmente dotato
            (non è vero, è solo un'ipotesi), mando un provino
            fatto con Garageband (registrato su un CD) non
            verrò ascoltato perché Garageband non esporta
            file
            midi?"

            Quindi fai gli esempi che non sono manco
            realizzabili con gli strumenti da te indicati:
            complimenti... Comunque se vuoi mandare la demo
            del tuo esempio ti masterizzo io il cd sul mio pc
            visto che mac non ce la
            fa.Mandarla via Internet... pensi sia prematuro?
          • cicciobello scrive:
            Re: A che serve un computer?

            Mandarla via Internet... pensi sia prematuro?La tua posta gestisce allegati da 700 megabyte (la memoria di un cd)?Altrimenti, puoi usare hotfile... ops, l'hanno bloccato.
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Ruppolo sei alla frutta ...
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Etype
            Ruppolo sei alla frutta ...Alla mela, per essere precisi.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            Ma,
            soprattutto, Garageband mette a disposizione
            interfacce dedicate per suonare strumenti
            altrimenti impossibili da suonare, come ad
            esempio i
            violini:

            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRkAl di là del fatto che un violino puoi suonarlo con moltissime interfacce midi, oltre ad esistere anche la composizione manuale, cosa che ignori completamente......spiegami come un tablet:A) Riesce a gestire la quantità di pressione sui tasti / sulle corde (dinamica, key-velocity etc.);B) Fornisce risposta tattile (liscio/ruvido per l'individuazione tattile dei tasti/corde; risposta elastica della corda/tasto in base alla pressione esercitata);C) Riesce a gestire la giusta granularità di spazio per contenere il tocco di quasi tutte le dita (come suonare piano/chitarra/violino a due mani).Sono curioso di saperlo, perché dai video che linki vedo solo giocattoli.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Albedo 0,9
            - Scritto da: ruppolo

            Ma,

            soprattutto, Garageband mette a disposizione

            interfacce dedicate per suonare strumenti

            altrimenti impossibili da suonare, come ad

            esempio i

            violini:



            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk


            Al di là del fatto che un violino puoi suonarlo
            con moltissime interfacce midi, oltre ad esistere
            anche la composizione manuale, cosa che ignori
            completamente...Il violino si può suonare anche col... VIOLINO.Fammi vedere una delle "moltissime interfacce midi" che suona il violino, sono curioso...
            ...spiegami come un tablet:
            A) Riesce a gestire la quantità di pressione sui
            tasti / sulle corde (dinamica, key-velocity
            etc.);Con gli accelerometri.Ma fammi vedere i tasti del violino, che forse mi sono perso qualcosa...
            B) Fornisce risposta tattile (liscio/ruvido per
            l'individuazione tattile dei tasti/corde;Non c'è, ovviamente.
            risposta elastica della corda/tasto in base alla
            pressione
            esercitata);Con l'apposita interfaccia si ottiene lo stesso effetto.
            C) Riesce a gestire la giusta granularità di
            spazio per contenere il tocco di quasi tutte le
            dita (come suonare piano/chitarra/violino a due
            mani).Puoi suonare anche a 4 mani, se le avessi. Anche 8.
            Sono curioso di saperlo, perché dai video che
            linki vedo solo
            giocattoli.Cerca pure "garageband ipad" su YouTube e ne hai da guardare per una settimana.
          • Struppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Tu invece una ricerca con google non sei capace di farla eh? sempre a chiedere fammi vedere.... dammi un link.... ecc. ecc.Vuoi un violino midi? sceglietene uno da qui.http://www.cantinielectricviolins.com/1/x_evon_ii_electr_midi_violin_2061624.htmlSe poi non ti piacciono San Google te ne trova altri
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Albedo 0,9

            - Scritto da: ruppolo


            Ma,


            soprattutto, Garageband mette a
            disposizione


            interfacce dedicate per suonare
            strumenti


            altrimenti impossibili da suonare, come
            ad


            esempio i


            violini:






            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk





            Al di là del fatto che un violino puoi
            suonarlo

            con moltissime interfacce midi, oltre ad
            esistere

            anche la composizione manuale, cosa che
            ignori

            completamente...

            Il violino si può suonare anche col... VIOLINO.

            Fammi vedere una delle "moltissime interfacce
            midi" che suona il violino, sono curioso...L'interfaccia midi per eccellenza è... il violino midi.Poi seguono tutte le altre, tastiera compresa.Sì, probabilmente non lo sai, ma il cosiddetto "pitch bender" l'hanno inventato apposta per gestire il portamento lineare anche sulle tastiere.

            ...spiegami come un tablet:

            A) Riesce a gestire la quantità di pressione
            sui

            tasti / sulle corde (dinamica, key-velocity

            etc.);

            Con gli accelerometri.Certo, come no.Due tocchi contemporanei a pressioni differenti non li misuri con precisione, figuriamoci poi se un dito allenta mentre l'altro preme più forte, ma per piacere.L'unico modo in cui riusciresti è con doppio layer capacitivo+resistivo, ma che te lo dico a fare.

            risposta elastica della corda/tasto in base
            alla

            pressione

            esercitata);

            Con l'apposita interfaccia si ottiene lo stesso
            effetto.Non parlo di risposta visiva ma dell'elasticità di ritorno (pressione esercitata sul polpastrello) del tasto o della corda.

            C) Riesce a gestire la giusta granularità di

            spazio per contenere il tocco di quasi tutte
            le

            dita (come suonare piano/chitarra/violino a
            due

            mani).

            Puoi suonare anche a 4 mani, se le avessi. Anche
            8.Davvero? Fammi vedere come suoni la chitarra a due mani con l'iPad. O come suoni il piano a due mani con l'iPad.Poca escursione, vero? Munisciti di bacchette da sushi che ti riesce meglio.

            Sono curioso di saperlo, perché dai video che

            linki vedo solo

            giocattoli.

            Cerca pure "garageband ipad" su YouTube e ne hai
            da guardare per una
            settimana.Come ho visto FL Mobile, come ho visto tante altre app per il settore audio.E sì, sono molto limitati nella composizione proprio a causa dell'interfaccia.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            Quel software l'ho indicato come esempio di
            qualcosa che non esiste su nessun altro sistema,
            neanche di lontanamente
            simile.Neanche di lontanamente simile... tipo questo?http://www.youtube.com/watch?v=roYANxyuqEY
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Albedo 0,9
            - Scritto da: ruppolo

            Quel software l'ho indicato come esempio di

            qualcosa che non esiste su nessun altro
            sistema,

            neanche di lontanamente

            simile.

            Neanche di lontanamente simile... tipo questo?No, neanche lontanamente:http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRkhttp://www.youtube.com/watch?v=TnBAvNBNuJghttp://www.youtube.com/watch?v=oSmWZxYJr0USe per caso ti stai chiedendo cosa sta suonando nell'ultimo filmato, è una chitarra reale, collegata all'iPad con uno dei vari adattatori come questo:http://www.apogeedigital.com/products/jam.phpE naturalmente Garageband gestisce anche la voce e tante altre cose.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Albedo 0,9

            - Scritto da: ruppolo


            Quel software l'ho indicato come
            esempio
            di


            qualcosa che non esiste su nessun altro

            sistema,


            neanche di lontanamente


            simile.



            Neanche di lontanamente simile... tipo
            questo?

            No, neanche lontanamente:

            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRkUn generatore audio.
            http://www.youtube.com/watch?v=TnBAvNBNuJgUn altro generatore audio, ma con grafica più simpatica.La roba che ti ho linkato nel post precedente aveva i suoi bei generatori.Tra l'altro, considerando questo:http://www.youtube.com/watch?v=ROnvLlfqtzYsi importano eventuali strumenti già in uso nel PC.
            http://www.youtube.com/watch?v=oSmWZxYJr0UEffettistica applicata in tempo reale ad una sorgente in ingresso.Come questo:https://play.google.com/store/apps/details?id=com.usbeffects&hl=en
            Se per caso ti stai chiedendo cosa sta suonando
            nell'ultimo filmato, è una chitarra reale,
            collegata all'iPad con uno dei vari adattatori
            come
            questo:

            http://www.apogeedigital.com/products/jam.phpQuindi come questi:http://www.amazon.com/Behringer-UCG102-Guitar-to-USB-Interface/dp/B000PAPO9Whttp://www.amazon.com/Neewer-White-Interface-Guitar-Speaker/dp/B005JV9LWIhttp://www.amazon.com/Guitar-Interface-Computer-Recording-Adapter/dp/B0048F0QWA
            E naturalmente Garageband gestisce anche la voce
            e tante altre
            cose.Come altre controparti su altri sistemi.Ma restano tutti comunque giocattoli, con qualche feature in più o in meno a seconda di dove li fai girare.Lo capisci, sì, che arrivando ad una certa complessità nella gestione del suono conviene passare al notebook?
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Albedo 0,9
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Albedo 0,9


            - Scritto da: ruppolo



            Quel software l'ho indicato come

            esempio

            di



            qualcosa che non esiste su nessun
            altro


            sistema,



            neanche di lontanamente



            simile.





            Neanche di lontanamente simile... tipo

            questo?



            No, neanche lontanamente:



            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk

            Un generatore audio.



            http://www.youtube.com/watch?v=TnBAvNBNuJg

            Un altro generatore audio, ma con grafica più
            simpatica.
            La roba che ti ho linkato nel post precedente
            aveva i suoi bei
            generatori.Anche tu sei un generatore audio, quando parli. Ma senza cervello emetteresti suoni scomposti. Allo stesso modo un PC che suona il violino emetterà suoni scomposti, visto che manca l'interfaccia.
            Tra l'altro, considerando questo:
            http://www.youtube.com/watch?v=ROnvLlfqtzY
            si importano eventuali strumenti già in uso nel
            PC.E chi se ne frega degli strumenti del PC? Il PC non ha gli strumenti che ha iPad, perché non ha l'interfaccia per suonarli.


            http://www.youtube.com/watch?v=oSmWZxYJr0U

            Effettistica applicata in tempo reale ad una
            sorgente in
            ingresso.
            Come questo:
            https://play.google.com/store/apps/details?id=com.Certamente, ma non è un prodotto a se stante, è lo stesso prodotto, e l'audio analogico processato finirà in una delle 32 tracce, insieme al resto.


            Se per caso ti stai chiedendo cosa sta
            suonando

            nell'ultimo filmato, è una chitarra reale,

            collegata all'iPad con uno dei vari
            adattatori

            come

            questo:



            http://www.apogeedigital.com/products/jam.php

            Quindi come questi:
            http://www.amazon.com/Behringer-UCG102-Guitar-to-U
            http://www.amazon.com/Neewer-White-Interface-Guita
            http://www.amazon.com/Guitar-Interface-Computer-ReSi, peccato che nessuno di quelli sia dichiarato compatibile con un tablet.

            E naturalmente Garageband gestisce anche la
            voce

            e tante altre

            cose.

            Come altre controparti su altri sistemi.Come NESSUN altro.
            Ma restano tutti comunque giocattoli, con qualche
            feature in più o in meno a seconda di dove li fai
            girare.Quindi Alesis tratta giocattoli? O ti devo sbattere in faccia altre marche?
            Lo capisci, sì, che arrivando ad una certa
            complessità nella gestione del suono conviene
            passare al
            notebook?E tu lo capisci che con nessun notebook suoni un'orchestra di violini, viole eccetera?Hai qualche difficoltà nel capire che è questione di interfaccia fisica e di software, assenti entrambi sui notebook?Solo con Mac, puoi fare una cosa del genere, ma solo perché puoi usare iPad come interfaccia per suonare Garageband per Mac, con una apposita app fornita da Apple.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Albedo 0,9

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Albedo 0,9



            - Scritto da: ruppolo




            Quel software l'ho indicato
            come


            esempio


            di




            qualcosa che non esiste su
            nessun

            altro



            sistema,




            neanche di lontanamente




            simile.







            Neanche di lontanamente simile...
            tipo


            questo?





            No, neanche lontanamente:






            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk



            Un generatore audio.







            http://www.youtube.com/watch?v=TnBAvNBNuJg



            Un altro generatore audio, ma con grafica più

            simpatica.

            La roba che ti ho linkato nel post precedente

            aveva i suoi bei

            generatori.

            Anche tu sei un generatore audio, quando parli.
            Ma senza cervello emetteresti suoni scomposti.
            Allo stesso modo un PC che suona il violino
            emetterà suoni scomposti, visto che manca
            l'interfaccia.Mai lavorato con MIDI e VST, vero?

            Tra l'altro, considerando questo:

            http://www.youtube.com/watch?v=ROnvLlfqtzY

            si importano eventuali strumenti già in uso
            nel

            PC.

            E chi se ne frega degli strumenti del PC? Il PC
            non ha gli strumenti che ha iPad, perché non ha
            l'interfaccia per
            suonarli.Non sai minimamente di cosa stai parlando. :D





            http://www.youtube.com/watch?v=oSmWZxYJr0U



            Effettistica applicata in tempo reale ad una

            sorgente in

            ingresso.

            Come questo:


            https://play.google.com/store/apps/details?id=com.

            Certamente, ma non è un prodotto a se stante, è
            lo stesso prodotto, e l'audio analogico
            processato finirà in una delle 32 tracce, insieme
            al
            resto.Stai quindi parlando della possibilità di multitraccia?Quella roba che per processarla davvero bene (con effettistica e tutto il resto) serve un hardware adeguato per garantire bassa latenza?Dai, sul tuo iPad mettimi in cascata almeno 5 VST per ogni canale, poi dimmi quanti canali riesce a gestirti.


            Se per caso ti stai chiedendo cosa sta

            suonando


            nell'ultimo filmato, è una chitarra
            reale,


            collegata all'iPad con uno dei vari

            adattatori


            come


            questo:






            http://www.apogeedigital.com/products/jam.php



            Quindi come questi:


            http://www.amazon.com/Behringer-UCG102-Guitar-to-U


            http://www.amazon.com/Neewer-White-Interface-Guita


            http://www.amazon.com/Guitar-Interface-Computer-Re

            Si, peccato che nessuno di quelli sia dichiarato
            compatibile con un
            tablet.USBOTG, questo sconosciuto.


            E naturalmente Garageband gestisce
            anche
            la

            voce


            e tante altre


            cose.



            Come altre controparti su altri sistemi.

            Come NESSUN altro.Tipo questi?https://play.google.com/store/apps/details?id=com.jaytronix.multitracker&hl=enhttp://appcrawlr.com/android/audio-evolution-mobilehttp://www.image-line.com/newsletters/newsletterblog.php?entry_id=1352296404&title=fl-studio-mobile-2-with-audiotracks--recording--new-fl-beta

            Ma restano tutti comunque giocattoli, con
            qualche

            feature in più o in meno a seconda di dove
            li
            fai

            girare.

            Quindi Alesis tratta giocattoli? O ti devo
            sbattere in faccia altre
            marche?Hai mai usato _seriamente_ un sequencer o un multitraccia live?Giusto per capire la tua esperienza, perché se stiamo qui a parlare in stile marchettaro giusto leggendo ciò che c'è scritto sulla scatola non se ne esce.

            Lo capisci, sì, che arrivando ad una certa

            complessità nella gestione del suono conviene

            passare al

            notebook?

            E tu lo capisci che con nessun notebook suoni
            un'orchestra di violini, viole
            eccetera?Ripeto: non sai minimamente di ciò che parli.
            Hai qualche difficoltà nel capire che è questione
            di interfaccia fisica e di software, assenti
            entrambi sui
            notebook?Quindi secondo te senza "l'interfaccia fisica" composta da un touchscreen, non si riesce a comporre/rielaborare musica?MIDI, questo sconosciuto.
            Solo con Mac, puoi fare una cosa del genere, ma
            solo perché puoi usare iPad come interfaccia per
            suonare Garageband per Mac, con una apposita app
            fornita da
            Apple.Certo, certo. *pat* *pat*
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Albedo 0,9
            Mai lavorato con MIDI e VST, vero?Per "interfaccia" intendevo quella tra l'uomo e la macchina, non la "presa/spina".


            Tra l'altro, considerando questo:



            http://www.youtube.com/watch?v=ROnvLlfqtzY


            si importano eventuali strumenti già in
            uso

            nel


            PC.



            E chi se ne frega degli strumenti del PC? Il
            PC

            non ha gli strumenti che ha iPad, perché non
            ha

            l'interfaccia per

            suonarli.

            Non sai minimamente di cosa stai parlando. :Dhttp://www.treccani.it/enciclopedia/interfaccia-uomo-calcolatore_(Enciclopedia-della-Scienza-e-della-Tecnica)/









            http://www.youtube.com/watch?v=oSmWZxYJr0U





            Effettistica applicata in tempo reale
            ad
            una


            sorgente in


            ingresso.


            Come questo:





            https://play.google.com/store/apps/details?id=com.



            Certamente, ma non è un prodotto a se
            stante,
            è

            lo stesso prodotto, e l'audio analogico

            processato finirà in una delle 32 tracce,
            insieme

            al

            resto.

            Stai quindi parlando della possibilità di
            multitraccia?No, sto parlando che l'audio della chitarra reale finisce in 1 delle 32 tracce.
            Quella roba che per processarla davvero bene (con
            effettistica e tutto il resto) serve un hardware
            adeguato per garantire bassa
            latenza?Infatti, per questo si usa iOS, per la bassa latenza.Leggi:*************"Intervista di DDAY.it a Enrico Iori, fondatore e CEO di IK Multimedia, produttore di applicazioni e strumenti per musicisti dal 1996. Intervista occorsa durante il Consumer Electronics Show a Las Vegas, Gennaio 2013.http://www.dday.it/redazione/8243/IK-Multimedia-il-made-in-Italy-che-funziona-video.htmlTrascrizione di un tratto dell'intervista dal minuto 8:05 al minuto 9:58.DDAY.it: "Senti, le vostre applicazioni sono nate, e comunque i vostri strumenti sono nati per iPhone, per iPad, per il mondo Apple. Vi piace particolarmente, c'è un motivo... tu ci hai detto che è sempre stato storicamente il mondo dei creativi quindi anche della musica, però visto che oggi stiamo parlando di eco sistemi che si stanno trasformando, quindi Android, Windows Phone, poi addirittura oggi si parla di altri che si vogliono presentare sul mercato. Come cambia il vostro approccio di fronte a questo mondo che si trasforma?"Iori:"Allora, come diciamo... nel computer noi abbiamo sempre supportato Macintosh ma anche Windows PC, abbiamo cominciato proprio da questa fiera, abbiamo annunciato la prima applicazione per Android. La piattaforma non è esattamente comparabile alla piattaforma Apple per un problema specifico dei musicisti, quindi non è possibile fare tutto quello che si fa su iOS, su Android ma si può..."DDAY.it: "Diciamo anche perché, che così..."Iori:"Il motivo è la latenza. La latenza che si ottiene, che è il tempo che è impiegato per inserire un segnale, processarlo e farlo uscire, con un iPhone e un iPad questo tempo è così breve che un musicista non percepisce il ritardo che inevitabilmente c'è."DDAY.it: "Quindi lo puoi usare anche sul palco mentre suoni dal vivo..."Iori:"Lo puoi usare sul palco e hai la stessa impressione di uno strumento che puoi suonare dal vivo. Sull'Android al momento questi tipi di applicazioni non sono possibili. Puoi registrare, puoi fare elaborazioni non in tempo reale, ma tutto quello che è real time, playing, cioè suonare dal vivo in tempo reale con gli effetti applicati in tempo reale o con i suoni generati in tempo reale... non siamo ancora pronti su quella piattaforma."*************
            Dai, sul tuo iPad mettimi in cascata almeno 5 VST
            per ogni canale, poi dimmi quanti canali riesce a
            gestirti.32 canali con una qualsiasi combinazione di audio campionato e strumenti virtuali.





            Se per caso ti stai chiedendo cosa
            sta


            suonando



            nell'ultimo filmato, è una chitarra

            reale,



            collegata all'iPad con uno dei vari


            adattatori



            come



            questo:









            http://www.apogeedigital.com/products/jam.php





            Quindi come questi:





            http://www.amazon.com/Behringer-UCG102-Guitar-to-U





            http://www.amazon.com/Neewer-White-Interface-Guita





            http://www.amazon.com/Guitar-Interface-Computer-Re



            Si, peccato che nessuno di quelli sia
            dichiarato

            compatibile con un

            tablet.

            USBOTG, questo sconosciuto.E che serve se manca il software?
            Tipo questi?
            https://play.google.com/store/apps/details?id=com.
            http://appcrawlr.com/android/audio-evolution-mobil
            http://www.image-line.com/newsletters/newsletterblLa registrazione multitraccia (a 32 canali, non 4 come quei giochini che stai facendo vedere)è solo la parte di montaggio di Garageband. Come i loop, o la registrazione della chitarra con i distorsori.Ti sfugge che Garageband serve per suonare strumenti, con interfacce (non i connettori...) per suonare strumenti altrimenti impossibili da suonare virtualmente.

            Quindi Alesis tratta giocattoli? O ti devo

            sbattere in faccia altre

            marche?

            Hai mai usato _seriamente_ un sequencer o un
            multitraccia
            live?Hai mai SUONATO uno STRUMENTO MUSICALE?
            Giusto per capire la tua esperienza, perché se
            stiamo qui a parlare in stile marchettaro giusto
            leggendo ciò che c'è scritto sulla scatola non se
            ne
            esce.Garageband permette di suonare live uno strumento alla volta, mentre i precedenti suonano.

            E tu lo capisci che con nessun notebook suoni

            un'orchestra di violini, viole

            eccetera?

            Ripeto: non sai minimamente di ciò che parli.TU non sai minimamente di che parli!Ma se vuoi dimostrare il contrario, posta posta pure un link di una qualsiasi persona che suona un violino col notebook! Forza!

            Hai qualche difficoltà nel capire che è
            questione

            di interfaccia fisica e di software, assenti

            entrambi sui

            notebook?

            Quindi secondo te senza "l'interfaccia fisica"
            composta da un touchscreen, non si riesce a
            comporre/rielaborare
            musica?Precisamente!
            MIDI, questo sconosciuto.Prova a toccare col dito il MIDI per vedere se suona! Se vuoi puoi anche premerlo come fosse un mouse!

            Solo con Mac, puoi fare una cosa del genere,
            ma

            solo perché puoi usare iPad come interfaccia
            per

            suonare Garageband per Mac, con una apposita
            app

            fornita da

            Apple.

            Certo, certo. *pat* *pat*Ok, sto parlando con un ignorante, cosa posso pretendere?
          • Struppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Sicuramente conoscerai programmi tipo Reason.http://www.youtube.com/watch?v=3Iml2vquxG4ops è fatto solo per pc/mac non per ipad. Ma come l'ipad non sostituisce in tutto e per tutto un pc/mac?Forse Albedo non è il solo ignorante, senza offesa per Albedo.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Albedo 0,9

            Mai lavorato con MIDI e VST, vero?

            Per "interfaccia" intendevo quella tra l'uomo e
            la macchina, non la
            "presa/spina".MIDI è un protocollo standard di comunicazione tra dispositivi musicali.VST è uno standard di plugin software musicali (effettistica, sintetizzatori, campionatori etc. - generatori/manipolatori di flussi audio).In entrambi i casi si tratta di interfacce, da un lato hardware dall'altro software."presa/spina" l'hai detto tu, non io.

            Stai quindi parlando della possibilità di

            multitraccia?
            No, sto parlando che l'audio della chitarra reale finisce in 1 delle 32
            tracce.Ok, stai parlando del multitraccia.

            Quella roba che per processarla davvero bene (con

            effettistica e tutto il resto) serve un hardware

            adeguato per garantire bassa

            latenza?
            Infatti, per questo si usa iOS, per la bassa latenza.Infatti ti ho già fatto la proposta di buttare un po' di effettistica in cascata per ciascun canale, e vedere poi che latenza ottieni.http://www.vguitarforums.com/smf/index.php?topic=7653.0http://www.apogeedigital.com/knowledgebase/mic/tech-bulletin-mic-initial-release-notes/http://forums.macrumors.com/showthread.php?t=1131685Ma che strano... noto i classici problemini di saturazione (fai conto che cantando con 50ms di lag si rischia già di stonare).Vuoi dire che Android è pessimo per la gestione audio? Lo gestisce a bassa priorità, lo so, e sinceramente chissene.L'iPad è attualmente migliore di Android sotto il profilo audio? Certo.iPad è professionale per un uso audio? Assolutamente no.Accettabile per gli amatori? Per alcuni usi sicuramente, come ad esempio un multieffetto da portarsi dietro all'occorrenza, un piccolo sequencer dove appuntare bozze veloci e roba di questo tipo.


            Si, peccato che nessuno di quelli sia


            dichiarato


            compatibile con un


            tablet.



            USBOTG, questo sconosciuto.
            E che serve se manca il software?Il software c'è. Quelle interfacce le ho ricavate direttamente dalla descrizione dell'app nello store, pensa tu.
            La registrazione multitraccia (a 32 canali, non 4 come quei giochini che
            stai facendo vedere)
            è solo la parte di montaggio di Garageband. Come i loop, o la
            registrazione della chitarra con i distorsori.
            Ti sfugge che Garageband serve per suonare strumenti, con interfacce (non
            i connettori...) per suonare strumenti altrimenti impossibili da suonare
            virtualmente.Garageband è un multitraccia e un sequencer (un po' azzoppato), non occorre che mi leggi la descrizione sulla scatola, bimbo. A proposito, ti sta sfuggendo un piccolo particolare: essendo sequencer ha anche il cosiddetto "piano roll".Pensa che magia: col piano roll riesci addirittura a comporre senza interfaccia live.
            Hai mai SUONATO uno STRUMENTO MUSICALE?Suono ancora piano, basso, armonica a bocca e un po' di chitarra.E tu?
            Garageband permette di suonare live uno strumento alla volta, mentre i
            precedenti suonano.Come tanti altri multitraccia software in circolazione. Fin da quando inventarono le schede audio full duplex.
            TU non sai minimamente di che parli!
            Ma se vuoi dimostrare il contrario, posta posta pure un link di una
            qualsiasi persona che suona un violino col notebook! Forza!
            [...]

            Quindi secondo te senza "l'interfaccia fisica"

            composta da un touchscreen, non si riesce a

            comporre/rielaborare

            musica?
            Precisamente!Notebook + tastiera MIDI:http://www.youtube.com/watch?v=fyorUijach0Ah, intendevi SOLO ED ESCLUSIVAMENTE col notebook?http://www.youtube.com/watch?v=_6FNL_GiQ3YPoi magari un giorno mi spiegherai come riesci, con il tuo iPad, caricare in RAM più "strumenti virtuali" professionali con banchi da almeno 500Mb l'uno. Giusto per sapere eh... così vediamo chi è l'ignorante fra i due.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 dicembre 2013 23.53-----------------------------------------------------------
          • iRoby scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Quello è software?Quelli sono giochini...
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: iRoby
            Quello è software?
            Quelli sono giochini...Eh, ma adesso che Tom Tom c'è anche per Android, ha dovuto cambiare registro e usa sempre questo esempio. Non lo sapevi che tute le orchestre del mondo stanno passando a iPad per poter usare Garage Band? (rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: iRoby

            Quello è software?

            Quelli sono giochini...

            Eh, ma adesso che Tom Tom c'è anche per Android,
            ha dovuto cambiare registro e usa sempre questo
            esempio. Non lo sapevi che tute le orchestre del
            mondo stanno passando a iPad per poter usare
            Garage Band?
            (rotfl)Visto che parli di orchestre, questo è un esempio di cosa si può fare con iPad.Si tratta de "Il volo del calabrone", suonato dal pianista Lang Lang:http://www.youtube.com/watch?v=HvplGbCBaLAMa se vuoi parliamo di FileMaker @^
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: iRoby


            Quello è software?


            Quelli sono giochini...



            Eh, ma adesso che Tom Tom c'è anche per
            Android,

            ha dovuto cambiare registro e usa sempre
            questo

            esempio. Non lo sapevi che tute le orchestre
            del

            mondo stanno passando a iPad per poter usare

            Garage Band?

            (rotfl)

            Visto che parli di orchestre, questo è un esempio
            di cosa si può fare con iPad.
            Si tratta de "Il volo del calabrone", suonato dal
            pianista Lang
            Lang:

            http://www.youtube.com/watch?v=HvplGbCBaLA
            Lo fai anche con un organo bontempi... ma per i concerti usi altro, ti piaccia o no.
            Ma se vuoi parliamo di FileMaker @^Parliamo di quello che vuoi, tanto è fuffa in ogni caso :)
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Izio01

            Parliamo di quello che vuoi, tanto è fuffa in
            ogni caso
            :)Non credo che Alesis si occupi di "fuffa":http://www.alesis.com/iodock
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01



            Parliamo di quello che vuoi, tanto è fuffa in

            ogni caso

            :)

            Non credo che Alesis si occupi di "fuffa":

            http://www.alesis.com/iodockIn effetti sembra bello e "rugged"!Occorre un musicista per dire quanto sia applicabile e in quali scenari, al di là della curiosità. Gianfranco Grisi suona alla grande muovendo il dito umido su bicchieri di cristallo, ma non è esattamente un utilizzo mainstream.Vedo che per Android si trovano dei dock MIDI, ma sicuramente non saranno costruiti su misura come questo.Ok, diciamo che un musicista potrebbe preferire iPad, salvo smentita da chi effettivamente è del campo (visto il costo di dock + iPad, mi chiedo se ne possa valere la pena o se ci siano alternative migliori). Un po' poco comunque per dire che rosichiamo, visto che si tratta di un utilizzo di nicchia.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            ehehhehe!
          • iRoby scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Ma sta giocando. Sta intrattenendo il pubblico con un intermezzo. Torno a ribadire, sono giochini...
          • Charlie Parker scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Sai che ha usato un'app-gioco e non stava realmente suonando vero? Sai che sul sito la pubblicizzano dicendo "stupisci i tuoi amici dimostrando quanto in fretta impari a suonare il volo del calabrone", vero? Ah, no, non lo sai... Bella figura...
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: iRoby
            Quello è software?
            Quelli sono giochini..."giochini" su cui tu NON puoi mettere le tue "manine":http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRkPreferisci il Maalox o un tronchetto? :D
          • Etype scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            "giochini" su cui tu NON puoi mettere le tue
            "manine":ma per favore ti sono stati portati esempi.
            http://www.youtube.com/watch?v=v8bj9tyoTRk

            Preferisci il Maalox o un tronchetto? :DMa ancora con questa idiozia ? Sai quanti software musicali ci sono per un pc ? ed esiustevano anche prima del tuo amato ipadfuffolo....
          • Funz scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Asvero Panciatici

            Scusa ma perchè un ipad e non genericamente
            un

            Tablet?

            Perché iPad ha il software applicativo, gli altri
            no.

            Ecco un esempio:
            Ma sempre la stessa roba proponi.Non c'è nient'altro?Perché se è tutto lì non è una gran ragione per passare ad iOS, nemmeno se fai parte dell'un per 1000 che lavora nell'audio.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Asvero Panciatici


            Scusa ma perchè un ipad e non
            genericamente

            un


            Tablet?



            Perché iPad ha il software applicativo, gli
            altri

            no.



            Ecco un esempio:



            Ma sempre la stessa roba proponi.
            Non c'è nient'altro?
            Perché se è tutto lì non è una gran ragione per
            passare ad iOS, nemmeno se fai parte dell'un per
            1000 che lavora
            nell'audio.Parliamo di FileMaker? Preferisci?
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Asvero Panciatici



            Scusa ma perchè un ipad e non

            genericamente


            un



            Tablet?





            Perché iPad ha il software applicativo,
            gli

            altri


            no.





            Ecco un esempio:






            Ma sempre la stessa roba proponi.

            Non c'è nient'altro?

            Perché se è tutto lì non è una gran ragione
            per

            passare ad iOS, nemmeno se fai parte dell'un
            per

            1000 che lavora

            nell'audio.

            Parliamo di FileMaker? Preferisci?Infatti dopo le orchestre che passano in massa a Garage Band, adesso avremo le Corporation che abbandonano i loro server cluster in favore di un iPad con su FileMaker!
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Izio01
            Infatti dopo le orchestre che passano in massa a
            Garage Band, adesso avremo le Corporation che
            abbandonano i loro server cluster in favore di un
            iPad con su
            FileMaker!Già, proprio così.Ti ho inviato un messaggio privato in tal senso. (Se mi rispondi in privato, avvisami qui)Ritieni ancora iPad "fuffa"? :D
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Izio01

            Infatti dopo le orchestre che passano in
            massa
            a

            Garage Band, adesso avremo le Corporation che

            abbandonano i loro server cluster in favore
            di
            un

            iPad con su

            FileMaker!

            Già, proprio così.

            Ti ho inviato un messaggio privato in tal senso.
            (Se mi rispondi in privato, avvisami
            qui)

            Ritieni ancora iPad "fuffa"? :DInteressante!Però parli come se per fare applicazioni distribuite ci volesse per forza FileMaker. Invece scansione on the fly, dati distribuiti e tutto il resto è roba che trovi, banalmente, nella app di Esselunga, che gira perfettamente su Android. AcXXXXX a un database aziendale, scansione dei codici a barre e aggiornamento istantaneo dei dati (puoi avere fino a sei sconti su prodotti scelti da te). E non è mica l'unica.Quindi?
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?


            Interessante!
            Però parli come se per fare applicazioni
            distribuite ci volesse per forza FileMaker.Guarda che lui è mr. Filemaker.Since 1995 (almeno io lo conosco da li).
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: maxsix



            Interessante!

            Però parli come se per fare applicazioni

            distribuite ci volesse per forza FileMaker.

            Guarda che lui è mr. Filemaker.
            Since 1995 (almeno io lo conosco da li).Ciao! Com'è il tempo a Feletto?
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Izio01


            Infatti dopo le orchestre che passano in

            massa

            a


            Garage Band, adesso avremo le
            Corporation
            che


            abbandonano i loro server cluster in
            favore

            di

            un


            iPad con su


            FileMaker!



            Già, proprio così.



            Ti ho inviato un messaggio privato in tal
            senso.

            (Se mi rispondi in privato, avvisami

            qui)



            Ritieni ancora iPad "fuffa"? :D

            Interessante!
            Però parli come se per fare applicazioni
            distribuite ci volesse per forza FileMaker.
            Invece scansione on the fly, dati distribuiti e
            tutto il resto è roba che trovi, banalmente,
            nella app di Esselunga, che gira perfettamente su
            Android.
            AcXXXXX a un database aziendale,
            scansione dei codici a barre e aggiornamento
            istantaneo dei dati (puoi avere fino a sei sconti
            su prodotti scelti da te). E non è mica
            l'unica.
            Quindi?Quindi prova a imbastire un sistema che funzioni offline sul tablet, con tutti i servizi che avresti anche online, e poi che si sincronizzi quando torna online. Vediamo se ci riesci, quanto tempo ci metti e quanto viene a costare.
          • maxsix scrive:
            Re: A che serve un computer?


            Quindi prova a imbastire un sistema che funzioni
            offline sul tablet, con tutti i servizi che
            avresti anche online, e poi che si sincronizzi
            quando torna online. Vediamo se ci riesci, quanto
            tempo ci metti e quanto viene a
            costare.Si bon ora, non farla fuori dal vaso eh.Che filemaker sia facile, potente (fino a un certo punto), che si sia migliorato moltissimo in tutti questi anni, ma non mettiamolo come la soluzione di tutti i mali di questa terra.Lo so che tu lo fai, ma come ho avuto modo di dirti allora, non esagerare.
          • ruppolo scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: maxsix



            Quindi prova a imbastire un sistema che
            funzioni

            offline sul tablet, con tutti i servizi che

            avresti anche online, e poi che si
            sincronizzi

            quando torna online. Vediamo se ci riesci,
            quanto

            tempo ci metti e quanto viene a

            costare.

            Si bon ora, non farla fuori dal vaso eh.
            Che filemaker sia facile, potente (fino a un
            certo punto), che si sia migliorato moltissimo in
            tutti questi anni, ma non mettiamolo come la
            soluzione di tutti i mali di questa
            terra.Mai detta una cosa simile.Il punto è che il tablet è adatto a questo tipo di utilizzo e fornisce funzioni che i notebook non hanno. E che l'unico tablet che lo permette è iPad.Quindi, Garageband e FileMaker. Se vuoi possiamo passare al prossimo.
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Protocollo nove
        su iPad uso 10 dita e posso fare molte più cose
        che su un PC in maniera molto più soddisfacente e
        veloce nella maggiorparte dei casi, con software
        che costa un ventesimo ed è prestante il
        doppio.Evidentemente sei una di quelle persone che non sfruttava per niente le possibilità di un normale PC

        Già: a che serve un computer? a poco se hai un
        iPad e non hai proprio la necessità di avere un
        determinato software come photoshop o cose molto
        tecniche.
        Programmi molto tecnici come... Word?Prova a scrivere velocemente su un iPad
        • pietro scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: Skywalkersenior
          - Scritto da: Protocollo nove

          su iPad uso 10 dita e posso fare molte più cose

          che su un PC in maniera molto più soddisfacente
          e

          veloce nella maggiorparte dei casi, con software

          che costa un ventesimo ed è prestante il

          doppio.

          Evidentemente sei una di quelle persone che non
          sfruttava per niente le possibilità di un normale
          PC




          Già: a che serve un computer? a poco se hai un

          iPad e non hai proprio la necessità di avere un

          determinato software come photoshop o cose molto

          tecniche.



          Programmi molto tecnici come... Word?
          Prova a scrivere velocemente su un iPade dettare no?
          • Skywalker scrive:
            Re: A che serve un computer?
            In un openspace con 50 altri colleghi?O in metropolitana/treno in mezzo ad altre 50 persone?Oddio già oggi tutti urlano i fatti loro al cellulare, ma non vorrei che il mio capo trovasse le fisime della mia involontaria e non scelta compagna di viaggio con i suoi presunti amanti inframezzate alla mia relazione... :D :D
          • Izio01 scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Skywalkersenior



            Programmi molto tecnici come... Word?

            Prova a scrivere velocemente su un iPad

            e dettare no?La dettatura su tablet funziona alla grande ma non c'è paragone con Dragon Naturally Speaking per PC, che per di più combini con la tastiera fisica per quando devi correggere rapidamente una parola o cambiare il formato.Peccato non poter organizzare un confronto con chi sostiene che la produttività è la stessa, sono abbastanza sicuro del risultato :)
          • panda rossa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Skywalkersenior

            - Scritto da: Protocollo nove


            su iPad uso 10 dita e posso fare molte
            più
            cose


            che su un PC in maniera molto più
            soddisfacente

            e


            veloce nella maggiorparte dei casi, con
            software


            che costa un ventesimo ed è prestante il


            doppio.



            Evidentemente sei una di quelle persone che
            non

            sfruttava per niente le possibilità di un
            normale

            PC







            Già: a che serve un computer? a poco se
            hai
            un


            iPad e non hai proprio la necessità di
            avere
            un


            determinato software come photoshop o
            cose
            molto


            tecniche.






            Programmi molto tecnici come... Word?

            Prova a scrivere velocemente su un iPad

            e dettare no?I miei corrispondenti vogliono un documento scritto, non un file audio.A meno che tu non riesci ad estrarmi da una directory contenenti centinaia di file audio tutti quelli che contengono un riferimento a Mario Rossi.Se l'ipad e' in grado, giuro che ne compro uno.
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: pietro



            Programmi molto tecnici come... Word?

            Prova a scrivere velocemente su un iPad

            e dettare no?Come ti hanno già fatto notare in tanti, la dettatura non è sempre praticabile.Mettiti nei panni di uno scrittore, un giornalista, un blogger, che magari scrivono di getto nei posti più disparati, magari un affollato e rumoroso bar dove le tue parole si accavallano all'ordine di un cappuccino o alle risate degli astanti o una silenziosa biblioteca dove non puoi certo metterti a conversare a voce alta col tuo tablet. Mettiti in testa che un tablet NON PUO' sostituire in toto un normale PC, non solo in ambiti altamente specializzati, ma anche nell'uso quotidiano che va al di là dell'aggiornamento del proprio profilo su Facebook o della lettura delle mail.Di tutti i miei clienti ai quali ho venduto un tablet, nessuno si è mai sognato di dirmi "ok, ora che ho questo posso fare totalmente a meno del PC sulla scrivania".Il tablet è un complemento, comodo e pratico per certe funzioni, inutile o poco pratico per altre.
    • get the fact scrive:
      Re: A che serve un computer?
      concordo pienamente, oramai il pc lo usano per veder film, facebook twitter, quelli che ci programmano o lo usano per lavoro (architetti,ingegnerietc..) saranno un 5 % del totalei videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo smartphone...
      • Sg@bbio scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: get the fact
        concordo pienamente, oramai il pc lo usano per
        veder film, facebook twitter, quelli che ci
        programmano o lo usano per lavoro
        (architetti,ingegnerietc..) saranno un 5 % del
        totale
        i videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo
        smartphone...Markettari!
      • Ogekury scrive:
        Re: A che serve un computer?

        i videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo
        smartphone...Ironia spero?
      • Etype scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: get the fact
        concordo pienamente, oramai il pc lo usano per
        veder film, facebook twitter, quelli che ci
        programmano o lo usano per lavoro
        (architetti,ingegnerietc..) saranno un 5 % del
        totaleCerto poi devi scrivere 2 righe con una suite di office e li casca il mito,molto comodo...
        i videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo
        smartphone...Bello giocare su un 4-5 pollici,la vista e la batteria ringraziano.....
      • pietro scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: get the fact
        concordo pienamente, oramai il pc lo usano per
        veder film, facebook twitter, quelli che ci
        programmano o lo usano per lavoro
        (architetti,ingegnerietc..) saranno un 5 % del
        totale
        i videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo
        smartphone...il fatto è che il 95% ha sempre fatto le stesse cose anche prima, ma usava un PC perchè non esisteva altro, adesso usano il tablet.
      • panda rossa scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: get the fact
        concordo pienamente, oramai il pc lo usano per
        veder film, facebook twitter,Veramente questo e' l'uso tipico del tablet.
        quelli che ci
        programmano o lo usano per lavoro
        (architetti,ingegnerietc..) saranno un 5 % del
        totaleMa che detengono il 95% dell'intelligenza del pianeta.Pochi ma buoni.
        i videgiochi oramai li fanno pure quelli con lo
        smartphone...Chiamali videogiochi... era meglio il pacman.
    • Etype scrive:
      Re: A che serve un computer?
      - Scritto da: AlwaysHC
      sono tutte cose che si possono fare con 5,
      massimo 7 pollici di
      schermo.Una comodità unica stare chini con il capo su un device da 7" per un paio di ore...
      Il mondo si sta rincitrullendo, usando un solo
      dito,Ma quando mai ?
      dietro a questa roba e non si rende conto
      di cosa potrebbe farci effettivamente con
      l'informatica (e usando tutte le
      dita).Vuoi dire per scrivere su una vera tastiera ? :D
      • collione scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Etype
        Una comodità unica stare chini con il capo su un
        device da 7" per un paio di
        ore...lo vedi che sei comunista?con l'ipad guadagna apple, guadagna ruppolo e guadagnano oculisti, fisioterapisti, ecc...l'ipad fa girare l'economia (rotfl)
        • Etype scrive:
          Re: A che serve un computer?
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: Etype


          Una comodità unica stare chini con il capo
          su
          un

          device da 7" per un paio di

          ore...

          lo vedi che sei comunista?

          con l'ipad guadagna apple, guadagna ruppolo e
          guadagnano oculisti, fisioterapisti,
          ecc...

          l'ipad fa girare l'economia (rotfl)La cosa buffa sai qual'è ? Supponiamo sia vero e con un tablet fai le stesse cose di un pc,specie a lavoro... si verifica quanto segue :1) se hai il tablet poggiato sul tavolo sei costretto a chinare il capoUn vero toccasana per spina dorsale e collo.2) sempre nella posizione 1) devi digitare con entrambe le mani e quindi con 10 dita.Risultato hai le mani praticamente molto vicine ed in posizione innaturale,aggiungiamo che vedi la metà di quello che scrivi (a causa della tastiera virtuale) e la scrittura è anche piccola,aggiungiamo ancora che con il tempo avrai dei micro traumi alle punte delle dita dovuti alla superifice dura del tablet stesso (ci sarà un motivo per cui le normali tastiere hanno una sospensione di gomma a mo di molla sotto ogni tasto no ?)3) se invece posizioni il tablet ad altezza degli occhi,oltre ad essere scomodo dopo un paio di ore puoi gettare le braccia dalla finestra ...4) che bello essere invasi per 8 ore al giorno con il wireless,saremo tutti più felici.5) la batteria te la giochi di sicuro molto prima del tempo visto che in pratica non ci sarà mai una scarica.In pratica l'esatto opposto della postura e dei principi ergonomici per lavorare in maniera confortevole senza rimetterci la salute.Se poi dobbiamo collegare tastiera,mouse e monitor per lavorare meglio tanto vale allora prendersi un minipc con ARM,questo magari si..sempre se non si debbano fare cose particolari,altrimenti si ritorna al pc non si scappa.
          • Panda Rosa scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Dicevano la stessa cosa della matita, ai tempi del caro vecchio martello...
          • Sg@bbio scrive:
            Re: A che serve un computer?
            - Scritto da: Panda Rosa
            Dicevano la stessa cosa della matita, ai tempi
            del caro vecchio
            martello...Paragone errato, tempi errati.
          • sgabbinetto scrive:
            Re: A che serve un computer?
            Il giochino dell'ultima parola...
    • Mimmo scrive:
      Re: A che serve un computer?
      Il punto e' che finalmente il computer "domestico" si e' "diversificato".oggi se vuoi giocare non serve che ti compri un pc, basta un XBox o una PlayStation, ed ecco che gia' cosi' le percentuali di vendita di pc iniziano a diminuire, poi abbiamo le funzionalita' "sociali" basate tutte su internet, e qui abbiamo i tablet e smartphone, ed un'altra sforbiciata alle vendite di pc.tutto qui!il pc torna ad essere uno strumento di puro lavoro e basta.e questo e' sicuramente negativo per i produttori di pc ma anche di software "serio", che vedono sempre meno interesse in software complicati e sempre piu' interesse in stupidaggini "mobili".
      • Sg@bbio scrive:
        Re: A che serve un computer?
        A parte che le console esistevano da quando esistono i pc nella casa delle persone è non mi sembra che il pc gaming sia morto, anzi.I tablet sono una moda.
      • Etype scrive:
        Re: A che serve un computer?
        - Scritto da: Mimmo
        oggi se vuoi giocare non serve che ti compri un
        pc, basta un XBox o una PlayStation, ed ecco che
        gia' cosi' le percentuali di vendita di pc
        iniziano a diminuire,si ma tu con un PC ci puoi anche giocare come fai con l'Xbox e Playtation e fare molte altre cose,prova a fare il contrario....
        poi abbiamo le funzionalita' "sociali" basate
        tutte su internet, e qui abbiamo i tablet e
        smartphone, ed un'altra sforbiciata alle vendite
        di
        pc.Anche per i social immagino una comodità assurda con il tablet,viste le dimensioni.
        tutto qui!
        il pc torna ad essere uno strumento di puro
        lavoro e
        basta.
        e questo e' sicuramente negativo per i produttori
        di pc ma anche di software "serio", che vedono
        sempre meno interesse in software complicati e
        sempre piu' interesse in stupidaggini
        "mobili".Il problema è anche questo,il rischio di aver a che fare con software ultrasemplificato per fare quelle 4 cose messe in croce e basta.A quel punto allora anche un utente esperto si dovrà accontentare di quelle 4 funzioni messe a disposizione,se deve fare qualcosa di più pazienza ...
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: A che serve un computer?
      - Scritto da: AlwaysHC
      Il mio i7 di 4 anni fa ha prestazioni più che
      sufficienti.
      Il vecchio discho "tradizionale" l'ho sostituito
      con un SSD e il PC ora si avvia in 6
      secondi...
      sostituire il pc per la situazione attuale è poco
      più che uno
      sfizio.
      Assolutamente vero, figurati che Io ho un vecchio core2 duo da 3.0 Ghz e ancora vado benone, prima o poi lo cambierò SSD, masterizzatore blu-ray, HD più capiente da 3 Tb, USB 3 ecc... ma certo non è una esigenza impellente
      La questione drammatica secondo me, è che le
      persone
      non sanno più che farci con il PC!
      Oltre a leggere/scrivere la posta, qualche
      acquisto compulsivo su
      Amazon,Beh leggere la posta o fare acquisti su Ebay o su amazon, lo puoi fare direttamente da smartphone, per navigare già meglio un tablet o lo stesso PC, ma il PC è insostituibile per fare lavoro di office, anche banalmente scrivere una lettera o ancora per masterizzare un CD/DVD/Bluray o ancora per scaricare via P2P... certo è più indicato un desktop che un portatile, sarà per questo che i Desktop reggono meglio il mercato?
      chiacchiere varie su Facebook e, dulcis in fundo,
      candy crush
      saga...
      sono tutte cose che si possono fare con 5,
      massimo 7 pollici di
      schermo.
      Beh certo il PC non è indispensabile per ste robe!
      Il mondo si sta rincitrullendo, usando un solo
      dito,

      dietro a questa roba e non si rende conto
      di cosa potrebbe farci effettivamente con
      l'informatica (e usando tutte le
      dita).Diciamo che ci sono una buona parte di utilizzatori di sistemi informatici che effettivamente non meritano un PC!
  • panda rossa scrive:
    Abbassate i prezzi!
    Ormai il PC ha raggiunto un limite di potenza di calcolo, e capacita' di storage che sono enormemente sovradimensionati per qualunque applicazione sia domestica che aziendale.Nessuno compra piu' pc nuovi perche' un pc usato e' piu' che sufficiente.Che il PC non venda e' un falso problema che riguarda solo chi produce PC, non certo chi li usa.La rete dimostra che oltre il 90% del traffico e' fatto da PC.Questo e' il dato.Il resto sono solo XXXXXXcce.
    • Protocollo nove scrive:
      Re: Abbassate i prezzi!
      falso. Il desktop è sceso sotto quota 90 da un po''. Il mobile che nel dicembre 2011 era al 7% oggi è al 13-14%. La crescita sarà esponenziale.
      • Etype scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        falso. Il desktop è sceso sotto quota 90 da un
        po''.Si tutti con il mobile ma per favore...
        Il mobile che nel dicembre 2011 era al 7%
        oggi è al 13-14%. La crescita sarà
        esponenziale.Una volta arrivata alla saturazione la curva sarà discendente e di esponenziale non ci sarà un bel niente.
        • tucumcari scrive:
          Re: Abbassate i prezzi!
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Protocollo nove

          falso. Il desktop è sceso sotto quota 90 da un

          po''.

          Si tutti con il mobile ma per favore...


          Il mobile che nel dicembre 2011 era al 7%

          oggi è al 13-14%. La crescita sarà

          esponenziale.

          Una volta arrivata alla saturazione la curva sarà
          discendente e di esponenziale non ci sarà un bel
          niente.Infatti non ci vuole un genio del marketing per capire la differenza tra un mercato maturo e un mercato emergente.Basta capire che sono mercati diversi con qualche area di sovrapposizione (in quanto potenziali clienti non come utilizzo).Ma come appare più che evidente sono ragionamenti complessi per i "fedeli" di certi culti.
      • Funz scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        falso. Il desktop è sceso sotto quota 90 da un
        po''. Il mobile che nel dicembre 2011 era al 7%
        oggi è al 13-14%. La crescita sarà
        esponenziale.Mah, 'ste statistiche desktop + mobile sono un po' come mettere insieme automobile + motorini + camion...
    • Protocollo nove scrive:
      Re: Abbassate i prezzi!
      il pc non si vende perché la gente compra iPad (e qualche altro sparuto tablet) e dunque non spende ulteriori soldi per un altro pc.D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".
      • Sg@bbio scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        il pc non si vende perché la gente compra iPad (e
        qualche altro sparuto tablet) e dunque non spende
        ulteriori soldi per un altro
        pc.

        D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".Senza un pc però con il tablet ti ci pulisci.
        • tucumcari scrive:
          Re: Abbassate i prezzi!
          - Scritto da: Sg@bbio
          - Scritto da: Protocollo nove

          il pc non si vende perché la gente compra iPad
          (e

          qualche altro sparuto tablet) e dunque non
          spende

          ulteriori soldi per un altro

          pc.



          D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".

          Senza un pc però con il tablet ti ci pulisci.E neppure tanto bene.... @^
          • ... scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o
          • tucumcari scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            credevi che fosse più facile eh?Dato che non si capisce un tubo ti perdoniamo ma sappi che sei un(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(win) (win) (rotfl) (rotfl) (win) (win)(win) (rotfl) (win) (win) (rotfl) (win)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)(rotfl) (win) (win) (win) (win) (rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            non per infierire... ma si scrive....(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(rotfl)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(rotfl)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)(rotfl)(apple)(apple)(apple)(apple)(rotfl)
      • Etype scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        il pc non si vende perché la gente compra iPad ti prego smettila di dire certe panzane
        (e
        qualche altro sparuto tablet) e dunque non spende
        ulteriori soldi per un altro
        pc.I pc sono in flessione perchè hanno una durata lunga,così come gli OS che montano.Un pc ti dura anche oltre 10 anni,hanno una maggiore flessibilità,aggiornamento,espandibilità e una facilità di riparazione senza pari.Infatti proprio per questo motivo non c'è necessità di comprarlo ogni 3-4 anni.Già se prendi la capacità di storage ci mettiamo a ridere,quando le batterie del tuo IPAD saranno esaurite sarai costretto ad usarlo attaccato ad una presa di corrente,sicuramente lo avrai dismesso già prima comprando un'altro IPAD ....W il consumismo intelligente !!!! :D :D
        D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".e vai di seghe mentali ....
        • ruppolo scrive:
          Re: Abbassate i prezzi!
          - Scritto da: Etype
          quando le batterie del tuo IPAD saranno
          esaurite sarai costretto ad usarlo attaccato ad
          una presa di corrente,Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare la sostituzione della batteria o forse è chiedere troppo?
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Etype

            quando le batterie del tuo IPAD saranno

            esaurite sarai costretto ad usarlo attaccato
            ad

            una presa di corrente,

            Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare
            la sostituzione della batteria o forse è chiedere
            troppo?ipad ha una batteria sostituibile ? Non mi risulta :D
          • pietro scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Etype


            quando le batterie del tuo IPAD saranno


            esaurite sarai costretto ad usarlo
            attaccato

            ad


            una presa di corrente,



            Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare

            la sostituzione della batteria o forse è
            chiedere

            troppo?

            ipad ha una batteria sostituibile ? Non mi
            risulta
            :Dci sono decine di siti che vendono batterie per ipad.
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: pietro
            ci sono decine di siti che vendono batterie per
            ipad.quelle incollate allo chassis ? ma sono originali? ci fidiamo ? lo può fare chiunque ?
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Sg@bbio

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Etype



            quando le batterie del tuo IPAD
            saranno



            esaurite sarai costretto ad usarlo

            attaccato


            ad



            una presa di corrente,





            Pensi che tuo neurone riesca anche a
            contemplare


            la sostituzione della batteria o forse è

            chiedere


            troppo?



            ipad ha una batteria sostituibile ? Non mi

            risulta

            :D
            ci sono decine di siti che vendono batterie per
            ipad.Già, persino Apple è in grado di cambiarla, pensa!
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            Già, persino Apple è in grado di cambiarla, pensa!alla modica cifra di ? Ma lo fa direttament eil genius ? :D
          • gnammolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            si te la sostituiscono nei centri assistenza apple per una 50tina di eu.
          • gnammolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            mi correggo sono 99 http://support.apple.com/kb/index?page=servicefaq&locale=it_IT&geo=Italy&product=ipad&select=BATTERY_REPLACEMENT
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Sg@bbio
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Etype


            quando le batterie del tuo IPAD saranno


            esaurite sarai costretto ad usarlo
            attaccato

            ad


            una presa di corrente,



            Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare

            la sostituzione della batteria o forse è
            chiedere

            troppo?

            ipad ha una batteria sostituibile ? Non mi
            risulta
            :DTi risulta male, ogni parte dell'iPad è sostituibile :D
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare
            la sostituzione della batteria o forse è chiedere
            troppo?E secondo il tuo neurone quanto verrebbe a costare questa operazione sapendo che magari di li a poco neanche ti verrà più aggiornato ? :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ruppolo

            Pensi che tuo neurone riesca anche a
            contemplare

            la sostituzione della batteria o forse è
            chiedere

            troppo?

            E secondo il tuo neurone quanto verrebbe a
            costare questa operazione sapendo che magari di
            li a poco neanche ti verrà più aggiornato ?
            :DSecondo il mio neurone costa dai 25 ai 100 euro, a seconda se si provvede da soli o si fa riparare da terzi o da Apple.E secondo il tuo?
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            Secondo il mio neurone costa dai 25 ai 100 euro,
            a seconda se si provvede da soliil che è una rarità conoscendo gli utenti apple :D
            o si fa riparare
            da terzi o da
            Apple.100 Euro,conveniente :D :D :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Etype

            quando le batterie del tuo IPAD saranno

            esaurite sarai costretto ad usarlo attaccato
            ad

            una presa di corrente,

            Pensi che tuo neurone riesca anche a contemplare
            la sostituzione della batteria o forse è chiedere
            troppo?Il mio neurone il cambio di batteria lo contempla eccome: infatti io ho solo prodotti la cui batteria e' sostituibile e STANDARD.Per te il cambio di batteria consiste nel gettare il padello nel bidone dell'indifferenziato, mettere mano al portafogli, cacciare altri 800 euro e prendere una nuova batteria, con intorno un ipad in omaggio.
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Etype


            quando le batterie del tuo IPAD saranno


            esaurite sarai costretto ad usarlo
            attaccato

            ad


            una presa di corrente,



            Pensi che tuo neurone riesca anche a
            contemplare

            la sostituzione della batteria o forse è
            chiedere

            troppo?

            Il mio neurone il cambio di batteria lo contempla
            eccome: infatti io ho solo prodotti la cui
            batteria e' sostituibile e
            STANDARD.Quindi funziona con le pile AAA?
            Per te il cambio di batteria consiste nel gettare
            il padello nel bidone dell'indifferenziato,
            mettere mano al portafogli, cacciare altri 800
            euro e prendere una nuova batteria, con intorno
            un ipad in
            omaggio.Per me significa spendere dai 25 euro:http://www.trovaprezzi.it/prezzo_acXXXXXri-tablet_batteria_ipad.aspxai 99 euro:http://support.apple.com/kb/index?page=servicefaq&locale=it_IT&geo=Italy&product=ipad&select=BATTERY_REPLACEMENTSe mai sarà da cambiare, ma ne dubito. Caricandola una volta a settimana, avrà una durata stimata di 20 anni.
          • panda rossa scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: Etype



            quando le batterie del tuo IPAD
            saranno



            esaurite sarai costretto ad usarlo

            attaccato


            ad



            una presa di corrente,





            Pensi che tuo neurone riesca anche a

            contemplare


            la sostituzione della batteria o forse è

            chiedere


            troppo?



            Il mio neurone il cambio di batteria lo
            contempla

            eccome: infatti io ho solo prodotti la cui

            batteria e' sostituibile e

            STANDARD.

            Quindi funziona con le pile AAA?Volendo...

            Per te il cambio di batteria consiste nel
            gettare

            il padello nel bidone dell'indifferenziato,

            mettere mano al portafogli, cacciare altri
            800

            euro e prendere una nuova batteria, con
            intorno

            un ipad in

            omaggio.

            Per me significa spendere dai 25 euro:

            http://www.trovaprezzi.it/prezzo_acXXXXXri-tablet_

            ai 99 euro:

            http://support.apple.com/kb/index?page=servicefaq&Hai soldi da buttare come il logo apple dimostra chiaramente.
            Se mai sarà da cambiare, ma ne dubito.
            Caricandola una volta a settimana, avrà una
            durata stimata di 20
            anni.Ne riparleremo.E comunque tra 20 anni di batterie da sostituire non ce ne saranno piu'.E non vale dire che per quella data ci sara' qualcosa di nuovo: il tuo icoso e' condannato a morte certa tra 20 anni.
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: panda rossa
            E non vale dire che per quella data ci sara'
            qualcosa di nuovo: il tuo icoso e' condannato a
            morte certa tra 20
            anni.Morirà di obsolescenza molto prima, per cui chi se frega della batteria.
          • panda rossa scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            E non vale dire che per quella data ci sara'

            qualcosa di nuovo: il tuo icoso e'
            condannato
            a

            morte certa tra 20

            anni.

            Morirà di obsolescenza molto prima, per cui chi
            se frega della
            batteria.La fine che si merita!Invece l'apple II ancora e' funzionante.La differenza tra un oggetto meritevole di essere tramandato e uno neanche buono per pareggiare le gambe del tavolo.
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            Se mai sarà da cambiare, ma ne dubito.E' un augurio che ti stai facendo ? :D :D :D
            Caricandola una volta a settimana, avrà una
            durata stimata di 20
            anni.e quindi non conosci le batterie :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ruppolo

            Se mai sarà da cambiare, ma ne dubito.

            E' un augurio che ti stai facendo ? :D :D :D


            Caricandola una volta a settimana, avrà una

            durata stimata di 20

            anni.

            e quindi non conosci le batterie :DCome no, sono quelle che si picchiano con un paio di bastoncini di legno.
          • Etype scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: ruppolo
            Come no, sono quelle che si picchiano con un paio
            di bastoncini di
            legnoBattutona :)
          • Lonza scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!

            Caricandola una volta a settimana, avrà una
            durata stimata di 20 anni.questa è una belinata le batterie ad alte prestazioni non reggono 1000 ricariche, sei fortunato se arrivi a 200 con una carica residua accettabile
      • panda rossa scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        il pc non si vende perché la gente compra iPad (e
        qualche altro sparuto tablet) e dunque non spende
        ulteriori soldi per un altro
        pc.

        D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".Se lo avesse detto Balotelli sarebbe stata una opinione piu' degna di credito visto che in ambito di informatica ne sa molto piu' di Ballmer.
      • Izio01 scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: Protocollo nove
        il pc non si vende perché la gente compra iPad (e
        qualche altro sparuto tablet) e dunque non spende
        ulteriori soldi per <b
        un altro </b
        pc.
        Vedi? Lo dici tu stesso: un PC ce l'ha già e non sente la necessità di comprarne uno più potente :)
        D'altronde, Ballmer lo disse: "iPad è un PC".
    • astroturfer scrive:
      Re: Abbassate i prezzi!
      - Scritto da: panda rossa
      Ormai il PC ha raggiunto un limite di potenza di
      calcolo, e capacita' di storage che sono
      enormemente sovradimensionati per qualunque
      applicazione sia domestica che
      aziendale.

      Nessuno compra piu' pc nuovi perche' un pc usato
      e' piu' che
      sufficiente.

      Che il PC non venda e' un falso problema che
      riguarda solo chi produce PC, non certo chi li
      usa.

      La rete dimostra che oltre il 90% del traffico e'
      fatto da
      PC.
      Questo e' il dato.
      Il resto sono solo XXXXXXcce.Ormai il PC si cambia solo ed esclusivamente per il gaming, ma con i prezzi che sparano per le fasce alte, soprattutto per le schede video(che poi sono l'unica cosa da cambiare, visto che anche le CPU che hanno qualche anno reggono perfettamente il gaming), la gente non è per niente invogliata ad acquistare, per esempio per una GTX 780 vogliono più di 400 o per una Titan ne vogliono più di 800. Vorrei proprio sapere quale assurdo margine di guadagno hanno sulla vendita di queste
      • Izio01 scrive:
        Re: Abbassate i prezzi!
        - Scritto da: astroturfer
        Ormai il PC si cambia solo ed esclusivamente per
        il gaming, ma con i prezzi che sparano per le
        fasce alte, soprattutto per le schede video(che
        poi sono l'unica cosa da cambiare, visto che
        anche le CPU che hanno qualche anno reggono
        perfettamente il gaming), la gente non è per
        niente invogliata ad acquistare, per esempio per
        una GTX 780 vogliono più di 400 o per una Titan
        ne vogliono più di 800. Vorrei proprio sapere
        quale assurdo margine di guadagno hanno sulla
        vendita di questeSon mica un esperto, ma credo che tanto più un prodotto è di nicchia, maggiore è il margine che devi farci perché l'investimento iniziale venga ripagato e tu ci possa guadagnare. Se vendi milionate di unità, puoi permetterti di aggiungere relativamente poco al prezzo di costo, ma se ne vendi migliaia, devi per forza aumentare il guadagno unitario o vai in bancarotta. Le schede grafiche leading edge vendono molto meno di quelle di medio livello, e di conseguenza costano tanto di più.
        • astroturfer scrive:
          Re: Abbassate i prezzi!
          - Scritto da: Izio01
          Son mica un esperto, ma credo che tanto più un
          prodotto è di nicchia, maggiore è il margine che
          devi farci perché l'investimento iniziale venga
          ripagato e tu ci possa guadagnare. Se vendi
          milionate di unità, puoi permetterti di
          aggiungere relativamente poco al prezzo di costo,
          ma se ne vendi migliaia, devi per forza aumentare
          il guadagno unitario o vai in bancarotta. Le
          schede grafiche leading edge vendono molto meno
          di quelle di medio livello, e di conseguenza
          costano tanto di
          più.Considerando che già dopo un anno, se non 6 mesi, non sei più al top di gamma pur acquistando queste schede top, la soluzione sarebbe proporle a prezzi decenti. :)Con "soli" 300 spesi in una CPU sei al top e questa ti da soddisfazioni per anni, con 400 di GPU già non riesci a giocare ad AC 4 con dettagli massimo a oltre 60 FPS
          • Joshthemajor scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: astroturfer
            - Scritto da: Izio01

            Son mica un esperto, ma credo che tanto più
            un

            prodotto è di nicchia, maggiore è il margine
            che

            devi farci perché l'investimento iniziale
            venga

            ripagato e tu ci possa guadagnare. Se vendi

            milionate di unità, puoi permetterti di

            aggiungere relativamente poco al prezzo di
            costo,

            ma se ne vendi migliaia, devi per forza
            aumentare

            il guadagno unitario o vai in bancarotta. Le

            schede grafiche leading edge vendono molto
            meno

            di quelle di medio livello, e di conseguenza

            costano tanto di

            più.
            Considerando che già dopo un anno, se non 6 mesi,
            non sei più al top di gamma pur acquistando
            queste schede top, la soluzione sarebbe proporle
            a prezzi decenti.
            :)
            Con "soli" 300 spesi in una CPU sei al top e
            questa ti da soddisfazioni per anni, con 400 di
            GPU già non riesci a giocare ad AC 4 con dettagli
            massimo a oltre 60
            FPSIo con una gpu da 300 sono andato avanti quasi per 4 anni, ovviamente continuando a scalare la grafica per riadattarmi. Ho comprato un mese fa la 780, non credo che in sei mesi io non riesca a giocare al massimo della grafica del 99% dei giochi (C'è sempre la possibilità che esca il crysis di turno).
          • astroturfer scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Joshthemajor
            Io con una gpu da 300 sono andato avanti quasi
            per 4 anni, ovviamente continuando a scalare la
            grafica per riadattarmi. Ho comprato un mese fa
            la 780, non credo che in sei mesi io non riesca a
            giocare al massimo della grafica del 99% dei
            giochi (C'è sempre la possibilità che esca il
            crysis di
            turno).Giusto un anno fa comprai per la bellezza di 450 la fottuta GTX 680, sembrava dio in terra e adesso per giocare ad FPS accettabili ad AC 4 devo stare ben oltre uno step sotto la configurazione massima(con antialiasing a livello "tera tera" che fa abbastanza XXXXXX) senza per altro avere un monitor 2560x1440, ma un "semplice" 1920x1080
          • Izio01 scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: astroturfer
            - Scritto da: Joshthemajor

            Io con una gpu da 300 sono andato avanti
            quasi

            per 4 anni, ovviamente continuando a scalare
            la

            grafica per riadattarmi. Ho comprato un mese
            fa

            la 780, non credo che in sei mesi io non
            riesca
            a

            giocare al massimo della grafica del 99% dei

            giochi (C'è sempre la possibilità che esca il

            crysis di

            turno).
            Giusto un anno fa comprai per la bellezza di 450
            la fottuta GTX 680, sembrava dio in terra e
            adesso per giocare ad FPS accettabili ad AC 4
            devo stare ben oltre uno step sotto la
            configurazione massima(con antialiasing a livello
            "tera tera" che fa abbastanza XXXXXX) senza per
            altro avere un monitor 2560x1440, ma un
            "semplice" 1920x1080Ma dai? Ho anch'io la GTX 680 e tengo sempre tutto al massimo :OTomb Raider e Crysis 3 li ho pure giocati in 3D con un frame rate stabilissimo e un livello di dettaglio che le console si sognano!Mi sono stufato da un po' degli Assassin's Creed, ma mi sa che il problema sia AC4 e non la tua scheda.
          • astroturfer scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            - Scritto da: Izio01
            Ma dai? Ho anch'io la GTX 680 e tengo sempre
            tutto al massimo
            :O
            Tomb Raider e Crysis 3 li ho pure giocati in 3D
            con un frame rate stabilissimo e un livello di
            dettaglio che le console si
            sognano!
            Mi sono stufato da un po' degli Assassin's Creed,
            ma mi sa che il problema

            sia AC4 e non la tua scheda.Sui primi giochi che hai citato non ci piove, io mi riferisco alle ultime uscite, prova a giocare AC 4 al dettaglio massimo e vedrai(spero vivamente che NVidia come al solito risolva tutto con i driver apposta)
          • Joshthemajor scrive:
            Re: Abbassate i prezzi!
            Poi ovvio che bisogna sempre esser sicuri che il gioco sia ottimizzato decentemente e che anche il resto del pc sia sullo stesso livello della scheda grafica.
    • gnammolo scrive:
      Re: Abbassate i prezzi!
      no, ormai, in questo momento, già l'80% del traffico proviene da dispositivi touch. Diciamo un 12% i tablet e un 8% gli smartphone.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Abbassate i prezzi!
      - Scritto da: panda rossa
      Ormai il PC ha raggiunto un limite di potenza di
      calcolo, e capacita' di storage che sono
      enormemente sovradimensionati per qualunque
      applicazione sia domestica che
      aziendale.

      Nessuno compra piu' pc nuovi perche' un pc usato
      e' piu' che
      sufficiente.
      Vero!
      Che il PC non venda e' un falso problema che
      riguarda solo chi produce PC, non certo chi li
      usa.

      La rete dimostra che oltre il 90% del traffico e'
      fatto da
      PC.
      Questo e' il dato.
      Il resto sono solo XXXXXXcce.Vero....Tuttavia non è una questione di prezzi, visto che alcuni metecatti spendono anche 800 euro per un tablet o uno smartphone, è proprio un problema di saturazione del mercato aggravata dalle scellerate scelte di M$.... Vendi Win 8
  • Protocollo6 72672 scrive:
    AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
    PC will become like trucks.Aveva ragione. Allora tutti i winari gli risero in faccia (come sempre) ma poi è stato lui ad aver ragione (come sempre)iPad inizia a vendere più di molte aziende pc messe insieme. Ancora non molto tempo e Apple arriverà a quota 1 miliardo di dispositivi iOS venduti.Cifre in continuo aumento sia per iPhone che per iPad. Alla faccia del fallimento. iPad sta mettendo in ginocchio una intera industria. iPad è statoIl primo vero tablet moderno capace di offrire una esperienza hardware software senza eguali e con un os specificamente dedicato
    • Dr Doom scrive:
      Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
      - Scritto da: Protocollo6 72672
      PC will become like trucks.

      Aveva ragione. Allora tutti i winari gli risero
      in faccia (come sempre) ma poi è stato lui ad
      aver ragione (come
      sempre)Vero, non vedo più automezzi pesanti sulle strade :D
      • Protocollo nove scrive:
        Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
        non hai bene in mente il paragone che fece ai tempidisse che una volta arrivate le macchine i camion si iniziarono a usare molto menocosì accadrà anche per i pc, disse, una volta arrivato iPad.e così è stato. Arrivato iPad, i PC sono andati in picchiata. Mac è calato anch'esso ma in maniera molto molto più lieve.
        • get the fact scrive:
          Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
          ? le macchine arrivarono negli anni 20 con la Fordi camion molto tempo dopo..
          • bubba scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: get the fact
            ? le macchine arrivarono negli anni 20 con la Ford
            i camion molto tempo dopo..... e' il problema della religione.... prendere un'enunciato/parabola/slogan e cercare pezzi di realta' in lungo e in largo (lasciando perdere 'dettagli' come la cronologia o l'evoluzione temporale, ecc) che si conformino alla parabola stessa, "dimostrando" cosi' che ha ragione "LUI".
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bubba

            ... e' il problema della religione.... prendere
            un'enunciato/parabola/slogan e cercare pezzi di
            realta' in lungo e in largo (lasciando perdere
            'dettagli' come la cronologia o l'evoluzione
            temporale, ecc) che si conformino alla parabola
            stessa, "dimostrando" cosi' che ha ragione
            "LUI".non ti piace il paragone che ha scelto, ma il concetto era molto chiaro: iPad avrebbe aperto l'era post PC. naturalmente i dinosauri, molto abbondanti qui su PI peraltro, risero nel 2010, come rise ballmer nel 2007 al lancio di iPhonee ora sono mazzate, sono contento che Jobs abbia fatto in tempo ad assistere all'inizio del declino del PC :)
          • tucumcari scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: bubba



            ... e' il problema della religione....
            prendere

            un'enunciato/parabola/slogan e cercare pezzi
            di

            realta' in lungo e in largo (lasciando
            perdere

            'dettagli' come la cronologia o l'evoluzione

            temporale, ecc) che si conformino alla
            parabola

            stessa, "dimostrando" cosi' che ha ragione

            "LUI".

            non ti piace il paragone che ha scelto, ma il
            concetto era molto chiaro: iPad avrebbe aperto
            l'era post PC.


            naturalmente i dinosauri, molto abbondanti qui su
            PI peraltro, risero nel 2010, come rise ballmer
            nel 2007 al lancio di
            iPhone

            e ora sono mazzate, sono contento che Jobs abbia
            fatto in tempo ad assistere all'inizio del
            declino del PC
            :)Saresti molto più credibile nelle tue "sentenze" se tu non avessi un mac (cioè un PC) non credi?Ripassa quando lo avrai venduto senza averlo sostituito (ne a casa ne al lavoro naturalmente). :D
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: tucumcari

            Saresti molto più credibile nelle tue "sentenze"
            se tu non avessi un mac (cioè un PC) non
            credi?
            Ripassa quando lo avrai venduto senza averlo
            sostituito (ne a casa ne al lavoro
            naturalmente).il tablet non può rimpiazzare il PC per l'uso che ne faccio io.però mi dice Giggi che a un sacco di suoi amici basta il tablet. Sta a vedere che è così anche per gli amici degli amici di Giggi
          • tucumcari scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: tucumcari



            Saresti molto più credibile nelle tue
            "sentenze"

            se tu non avessi un mac (cioè un PC) non

            credi?

            Ripassa quando lo avrai venduto senza averlo

            sostituito (ne a casa ne al lavoro

            naturalmente).

            il tablet non può rimpiazzare il PC per l'uso che
            ne faccio
            io.Questo è vero per il 99% delle persone.Fai una prova diversa...Chiedi a giggi se ha o usa un PC!Senza se e senza ma!Una volta avuta la risposta memorizzala e torna a postare quando la maggioranza delle risposte sarà che non usano PC.Nell'attesa non ti consiglierei di trattenere il respiro... ma naturalmente non te lo posso impedire! :D @^
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: tucumcari

            Questo è vero per il 99% <s
            delle persone. </s
            dei nerdftfy

            Fai una prova diversa...
            Chiedi a giggi se ha o usa un PC!
            Senza se e senza ma!fatto.ha detto che voleva cambiarlo perché i porny in HD scattavano, invece ha comprato un tablet, ha detto questa sì che è roba da smanettoni!
            Una volta avuta la risposta memorizzala e torna a
            postare quando la maggioranza delle risposte sarà
            che non usano PC.stiamo discutendo proprio sulla notizia che il PC non vende più.ma tucumcari invece dice il contrario, adesso non so più cosa credere
          • maxsix scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS

            ma tucumcari invece dice il contrario, adesso non
            so più cosa
            credere10/10
          • picicci scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            No aspetta Berty,l'articolo dice esattamente il contrario di quello che dici tu.L'articolo dice che il calo non è legato alle vendite dei tablet/smartphone. Ma solo ad un lento ricambio delle macchine che si hanno a disposizione.Tu parli di utilizzo, ma non c'entra nulla. L'utilizzo rimane uguale sia con una macchina vecchia che con una nuova.Al momento non c'è correlazione tra la crescita delle vendite dei tablet e la diminuzione dei pc.Il che ovviamente non significa che non esista la correlazione, ma che l'articolo evidenzia esattamente il contrario.
          • ... scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: tucumcari



            Questo è vero per il 99% <s
            delle
            persone. </s
            dei
            nerd

            ftfy




            Fai una prova diversa...

            Chiedi a giggi se ha o usa un PC!

            Senza se e senza ma!

            fatto.

            ha detto che voleva cambiarlo perché i porny in
            HD scattavano, invece ha comprato un tablet, ha
            detto questa sì che è roba da
            smanettoni!


            Una volta avuta la risposta memorizzala e
            torna
            a

            postare quando la maggioranza delle risposte
            sarà

            che non usano PC.

            stiamo discutendo proprio sulla notizia che il PC
            non vende
            più.

            ma tucumcari invece dice il contrario, adesso non
            so più cosa
            credereCredi a quello che vedi.ripeto conta quanti hanno solo il tablet!è facile.
          • Lonza scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS

            Credi a quello che vedi.
            ripeto conta quanti hanno solo il tablet!
            è facile.Le stelle sono molte di più e non incidono sul numero di PC venduti, il punto è che la quota di persone che abbandona definitivamente il PC e usa solo tablet è ancora piccola e non la causa principale della stagnazione osservata che dipende certamente molto di più dal fatto che un pc vecchio va bene e c'è crisi e in crisi la gente risparmia esattamente anche su questo.Lo stesso vale per la crisi delle vendite delle macchine: ora non è l'aumento delle vendite delle biciclette osservato in europa sia la causa principale della crisi della macchina.
          • tucumcari scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            stiamo discutendo proprio sulla notizia che il PC
            non vende
            più.No vende meno non è la stessa cosa.

            ma tucumcari invece dice il contrario, adesso non
            so più cosa
            credereNo tucumcari dice che il tablet non sostituisce il PC perchè è una cosa diversa.La dimostrazione (te lo torno a dire) è che nessuno di quelli che ha il tablet è senza PC.Perchè sono appunto cose differenti.Dire che PC e tablet sono la stessa cosa è come dire che le moto (la cui vendita è in crescita) sostituiranno le automobili (la cui vendita è in calo).Peccato che le auto e le moto si utilizzano per scopi diversi in contesti diversi.Non sono affatto la stessa cosa.Se tu imparassi a leggere invece che a interpretare a tuo comodo forse prenderesti meno cantonate.
          • Etype scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            il tablet non può rimpiazzare il PC per l'uso che
            ne faccio
            io. per gli altri invece si ?Ruppolo sostituisce tutto con un ipad ...
            però mi dice Giggi che a un sacco di suoi amici
            basta il tablet. Sta a vedere che è così anche
            per gli amici degli amici di
            GiggiStai a vedere che è una XXXXXXXta,visto che tutti quelli che hanno un tablet si tengono anche il pc :D
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: Etype

            Stai a vedere che è una XXXXXXXta,visto che tutti
            quelli che hanno un tablet si tengono anche il pc
            :Dinfatti stiamo discutendo una notizia che titola "il PC va a gonfie vele, boom di vendite"sparati sui piedi
          • Etype scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            infatti stiamo discutendo una notizia che titola
            "il PC va a gonfie vele, boom di
            vendite"Eh si,il titolo è proprio "i PC sono in calo perchè sostituiti dai taqblet" :D
            sparati sui piedisparati tu mente deviata :D
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia[...]
            infatti stiamo discutendo una notizia che titola
            "il PC va a gonfie vele, boom di
            vendite"No: state parlando di un titolo attira-click in perfetta antitesi con l'articolo (come di consueto da 'ste parti). <i
            il PC continua a rappresentare "il dispositivo di computing primario" con un numero di ore di utilizzo quotidiano superiore rispetto ai gadget mobile (tablet e smartphone), sostiene l'analista IDC Jay Chou, ma il crescente numero di dispositivi che si contende il tempo e l'attenzione degli utenti non giocano a favore della piattaforma informatica per eccellenza.Le società di analisi sono ancora alla ricerca delle cause reali di una crisi del settore PC: nelle parole del senior research analyst Jay Chou, "forse la principale preoccupazione per la domanda futura di PC consiste nella mancanza di ragioni per sostituire un sistema vecchio" [...] </i
          • The_GEZ scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            Ciao bertuccia !
            il tablet non può rimpiazzare il PC FIXED.
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: The_GEZ

            Ciao bertuccia !uè

            il tablet non può rimpiazzare il PC

            FIXED.vedo che hai reso assoluta la mia frase, allora vorrei capire meglio.c'è un mio amico, un certo Giggi, che sì è comprato un PC nel 2006 perché voleva usare skype per videochattare coll'amiche sue. Ogni tanto mi pare che usa anche la posta elettronica. Ah, va anche sul sito della gazza!Adesso mi ha chiesto un consiglio per cambiarlo, io gli consiglierei un tablet.. Tanto sempre quelle 3 cose deve fare... Però tu mi dici che il tablet non può rimpiazzare il PC e adesso c'ho il dubbio.Mi spieghi meglio?io pensavo che il fatto di non doversi mettere d'accordo per accendere il PC prima di ricevere la chiamata skype fosse un vantaggio.. Anche non dover andare a controllare ogni tanto la posta a caso, ma riceverla in push.. Mah forse mi sbaglio
          • Etype scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            non ti piace il paragone che ha scelto, ma il
            concetto era molto chiaro: iPad avrebbe aperto
            l'era post PC.quale post pc se per sviluppare programmi hai bisogno di un pc ? :D
            naturalmente i dinosauri, molto abbondanti qui su
            PI peraltro, risero nel 2010, come rise ballmer
            nel 2007 al lancio di
            iPhoneSi era già visto Iphone,cos'era Ipad se non un iphone senza modulo telefonico con schermo più grande ?
            e ora sono mazzatema dove ? quanto credi ancora durerà questa moda prima di sgonfiarsi ?
            sono contento che Jobs abbia
            fatto in tempo ad assistere all'inizio del
            declino del PC
            :)I PC non sono mica spariti,Jobs ha lanciato una moda già ripresa negli anni precedenti....una moda che offre tutti i suoi limiti nel lavoro di tutti i giorni. Lo credo che sei contento hai una mentalità limtata come la sua,come del resto tutti gli applefan che credono di sostituire un PC con un IPAD :D :D :D
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: Etype

            quale post pc se per sviluppare programmi hai
            bisogno di un pc ?
            :Dgli sviluppatori e altre nicchie di professionisti sono coloro che continueranno a necessitare di macchine appunto per professionistidiciamo un 10% del mercato totale, a star larghiche poi era quello che diceva Jobs
            Si era già visto Iphone,cos'era Ipad se non un
            iphone senza modulo telefonico con schermo più
            grande ?e librerie dedicate.ah già, su android non esistono, ecco perché le app per tablet sono dei cessi
            ma dove ? quanto credi ancora durerà questa moda
            prima di sgonfiarsi ?evita, l'ha già fatta Enjoy nel 2010 sta scenetta, con pessimi risultati
            I PC non sono mica spariti,Jobs ha lanciato una
            moda già ripresa negli anni precedenti....ah sì è vero dimenticavo[img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]sicuro che era la stessa cosa? (rotfl)
          • tucumcari scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Etype



            quale post pc se per sviluppare programmi hai

            bisogno di un pc ?

            :D

            gli sviluppatori e altre nicchie di
            professionisti sono coloro che continueranno a
            necessitare di macchine appunto per
            professionisti
            diciamo un 10% del mercato totale, a star larghi

            che poi era quello che diceva Jobs



            Si era già visto Iphone,cos'era Ipad se non
            un

            iphone senza modulo telefonico con schermo
            più

            grande ?

            e librerie dedicate.

            ah già, su android non esistono, ecco perché le
            app per tablet sono dei
            cessiOddio detto da uno che ha bisogno di una "app" per potere fare un banale ssh è un po' tutta da ridere!(rotfl)(rotfl)


            ma dove ? quanto credi ancora durerà questa
            moda

            prima di sgonfiarsi ?

            evita, l'ha già fatta Enjoy nel 2010 sta
            scenetta, con pessimi
            risultati


            I PC non sono mica spariti,Jobs ha lanciato
            una

            moda già ripresa negli anni precedenti....

            ah sì è vero dimenticavo

            [img]http://i.imgur.com/xQFRMg0.jpg[/img]

            sicuro che era la stessa cosa? (rotfl)Perchè il newton era la stessa cosa? ;)
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: tucumcari

            Perchè il newton era la stessa cosa?
            ;)il newton era una buona idea, mancava la tecnologia.quell'affare che regge bill era l'ennesima trovata di marketing
          • tucumcari scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            basta guardare il calendario.In ambedue i casi mancava la tecnologia.
          • Phronesis scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            Ciao bertuccia.- Scritto da: bertuccia
            gli sviluppatori e altre nicchie di
            professionisti Una domanda vorrei portela.Ma uno studente che scrive una tesina o una ricerca, pensi davvero che possa farlo su un tablet?Ci vorra immagino una tastiera come minimo, sarebbe consigliabile un monitor almeno 15".Ora onestamente già con il _bisogno_ pratico di tastiera e monitor del "tablet" che resta?Io la dico cosi, per unirmi al fanclub di ho.sparato.anche.io.una.XXXXXXX.su.internet. è più probabile che il futuro, esaurita la "novità" tablet si orienti più su smartphone + PC (notebook, aio, ibridati) che smartphone + Tablet.Ciao
          • bertuccia scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            - Scritto da: Phronesis

            Ciao bertuccia.hola
            Una domanda vorrei portela.
            Ma uno studente che scrive una tesina o una
            ricerca, pensi davvero che possa farlo su un
            tablet?bravo hai centrato il punto.a cosa serve oggi il PC? produttività, stop.per tutto il resto, ci sono centinaia di dispositivi che ti permettono di svolgere meglio l'operazionela produttività è solo UNA delle infinite cose per cui prima avevi bisogno di un PCe soprattutto, per scrivere la tesi non devi cambiare il PC, va benissimo quello che avevi già
          • Joshthemajor scrive:
            Re: AVEVA RAGIONE STEVE JOBS
            Io mi trovo benissimo con accoppiata smartphone + computer. Ho anche un ipad, lo uso durante i tempi di caricamento dei giochi del pc per navigare, ma solamente perchè sono in trasferta e non ho ancora il doppio schermo. Lo utilizzo inoltre per 30 minuti di cazzeggio prima di dormire.Quello che voglio dire è:Sono in ufficio o casa? Ho sempre il pc accesoSono in giro? Smartphone
          • bertuccia scrive: