Steve Gibson sotto attacco DDoS

Il guru della sicurezza ha subito in due diverse occasioni attacchi distribuiti contro il proprio sito. Chi può essere stato? E perché? Lui non si scompone e preannuncia una nuova sezione del sito dedicata proprio ai DDoS

Web – Chi può voler attaccare Steve Gibson e la sua presenza Web? Per quale ragione due diversi attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono stati sferrati negli ultimi giorni contro il sito di Gibson , punto di riferimento sulla sicurezza per l’intera rete?

A queste domande Gibson stesso sta lavorando e risponde con una serie di posting nell’area del sito in cui offre le news. A quanto pare la prima aggressione DDoS risale al 4 maggio e si è ripetuta nella notte tra il 12 e il 13.

In occasione del primo attacco, il 4, Gibson posta una nota in cui spiega i dettagli tecnici dell’attacco sottolineando che l’aggressione non aveva buttato giù il sito ma che, perdurando alcune ore, aveva finito per occupare una parte consistente della banda entrante, rendendo così difficile raggiungere il sito.

Nelle note successive Gibson sembra prendere con il suo arcinoto “fairplay” quanto sta accadendo e il 12 maggio spiega: “forse gli hacker non vogliono che io vada a cercare e smanettare nelle loro macchine zombizzate”. Con il termine “zombie”, come noto, si intendono quei server Internet che sono stati penetrati da troiani e tools capaci di trasformarli, all’occorrenza, in basi di partenza per aggressioni di tipo DDoS attivate da remoto. Si tratta di aggressioni nelle quali un certo numero di server invia contemporaneamente richieste al server-vittima, cercando di mandarlo “in tilt”. Gli zombie servono a chi li controlla per creare una “massa critica” di computer da cui inviare i pacchetti attaccanti. Più sono gli zombie più imponente è l’attacco.

Il giorno successivo, il 13, Gibson pubblica un commento in cui spiega come Verio, il provider dalla cui rete arrivano gli attacchi e che ospita il sito dell’esperto, “non sa che pesci prendere”. E afferma: “Queste macchine zombie sono qualcosa con cui è inevitabile fare i conti”.

Lo stesso giorno Gibson afferma vittorioso di essere riuscito a raccogliere tutti i dati dell’attacco (11,5 gigabyte di dati) e il giorno dopo conferma che non pubblicherà gli IP delle macchine attaccanti, IP che gli potrebbero consentire di risalire agli autori dell’aggressione, autori che Gibson considera “script-kiddies” (dilettanti) e che per questo potrebbe decidere di non denunciare.

Per ora Gibson si è limitato ad annunciare che molto presto nascerà una nuova area del già voluminoso sito, un’area naturalmente dedicata a tutto quello che riguarda i DDoS, quel genere di attacchi divenuto famoso quando, nel febbraio 2000, con questa tecnica furono buttati giù i siti di Yahoo!, Amazon.com e altri siti ultra-conosciuti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Va da Dio, a parte su Supereva!!
    A Me la nuova Opera sotto Linux va che è una scheggia.Non mi visualizza ke pagine su Supereva, ma per il resto è veramente carina.
  • Anonimo scrive:
    Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
    Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre e dicerie degli untori! Mi fa ridere NetDruid che arriva a giustificare una scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le segretarie" ROFL :-)Questa caciottina telematica mi spacca dal ridere buhahuauh :-))La verità é che Linux nelle pubbliche ammiistrazioni dimezzerebbe i costi di gestione oltre che i costi iniziali, ma si parla di server e mainframe non dei picci delle segratarie...pollo! Non solo, con Open Office le segratarie che tanto vai difendendo caro il mio NetPolloDruid potrebbero fare le stesse cose identiche a costo ZEROMa é un discorso di più ampio respiro, Berlusconi rappresenta le Aziende, l'Indistria ed il profitto, si é eretto a Paladino della Imprenditoria e del Mercato Libero, ma schierarsi per un Liberismo di fatto, significa anche promuovere Linux e diffonderlo nelle Pubbliche Amministrazioni e negli uffici, andando contro Microsoft, gli stessi che hanno appoggiato Bush alle elezioni, e sappiamo bene quanto stia simpatico Bush a Berlusconi.....Non solo, Microsoft é l'espressione della Potenza dell'Impresa di Monopolio per noi "imbrattamuri squatter" ma per "quelli che ben pensano" incravattati ed inamidati, Bill Gates é un eroe, un uomo fatto da se, una persona di successo la cui Azienda occupa il posto che occupa perché lui é stato più furbo degli altri, e quindi ci deve restare.Praticamente ciò che dicono i maggiordomi del Polo su Berlusca...Il liberismo di questi uomini inizia e finisce nella sfera d'interessi dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e piuttosto aspettatevi delle politiche filo-microsoft in Italia....
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
      Caro, te spari un mare di m1nchiate.Quando è venuto in Italia zio bill l'ultima volta chi era al governo? La sinistra, eppure gli hanno se lo "coccolavano" per avere software a prezzi agevolati!! Poco tempo fa su PI nelle opinioni dell'articolo "MS attacca l'opensource" (mi pare), non so chi, aveva fornito degli url in cui si parlava della stessa cosa fatta anche nel 98, quando comprano parecchia roba, e si vantarono pure di aver raggiunto questi accordi.Quindi, fin'ora, la sinistra ha comprato software MS, e non ha mai preso in considerazione il sw libero, mentre NON posso dire nulla su Berlusconi, che è al governo da 2 giorni. Ti prego quindi di evitare di sparare m1nch1ate su qualcosa che deve ancora accadere.Ripeto: La sinistra ha FALLITO, la Destra deve ancora tentare.ps: COmunque gli unici con una vera politica per il software libero erano i Radicali. Ma purtroppo sti barboni di italiani non gli hanno fatto prendere il 4%.- Scritto da: TuX the Penguin
      Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti
      a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre
      e dicerie degli untori! Mi fa ridere
      NetDruid che arriva a giustificare una
      scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le
      segretarie" ROFL :-)

      Questa caciottina telematica mi spacca dal
      ridere buhahuauh :-))

      La verità é che Linux nelle pubbliche
      ammiistrazioni dimezzerebbe i costi di
      gestione oltre che i costi iniziali, ma si
      parla di server e mainframe non dei picci
      delle segratarie...pollo! Non solo, con Open
      Office le segratarie che tanto vai
      difendendo caro il mio NetPolloDruid
      potrebbero fare le stesse cose identiche a
      costo ZERO

      Ma é un discorso di più ampio respiro,
      Berlusconi rappresenta le Aziende,
      l'Indistria ed il profitto, si é eretto a
      Paladino della Imprenditoria e del Mercato
      Libero, ma schierarsi per un Liberismo di
      fatto, significa anche promuovere Linux e
      diffonderlo nelle Pubbliche Amministrazioni
      e negli uffici, andando contro Microsoft,
      gli stessi che hanno appoggiato Bush alle
      elezioni, e sappiamo bene quanto stia
      simpatico Bush a Berlusconi.....

      Non solo, Microsoft é l'espressione della
      Potenza dell'Impresa di Monopolio per noi
      "imbrattamuri squatter" ma per "quelli che
      ben pensano" incravattati ed inamidati, Bill
      Gates é un eroe, un uomo fatto da se, una
      persona di successo la cui Azienda occupa il
      posto che occupa perché lui é stato più
      furbo degli altri, e quindi ci deve restare.

      Praticamente ciò che dicono i maggiordomi
      del Polo su Berlusca...

      Il liberismo di questi uomini inizia e
      finisce nella sfera d'interessi
      dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e
      piuttosto aspettatevi delle politiche
      filo-microsoft in Italia....
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
        - Scritto da: maik
        ps: COmunque gli unici con una vera politica
        per il software libero erano i Radicali. Ma
        purtroppo sti barboni di italiani non gli
        hanno fatto prendere il 4%.per colpa di barboni come te e NetDruid..e cmq il discorso mi pare di aver capito che era su Berlusconi Presidente del Consiglio,e quindi del rapporto Linux-
        Governoe stai sicuro che in Politica entrano giochi di interesssi che vanno al dilà del "costa poco = adottiamolo" senò a quest'ora il tuo Berlusca proponeva auto ad Idrogeno invece che meno tasse e piu pensioni...ma non poteva farlo perché i Moratti ed altri amichetti sono petrolieri....(é ,solo un esemio)P.S. io ho votato Pannella apposta
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
          - Scritto da: HiTechLowSpec
          - Scritto da: maik


          ps: COmunque gli unici con una vera
          politica

          per il software libero erano i Radicali.
          Ma

          purtroppo sti barboni di italiani non gli

          hanno fatto prendere il 4%.

          per colpa di barboni come te e NetDruid..
          [...]
          P.S. io ho votato Pannella apposta E hai sprecato il tuo voto. Grazie per il barbone a buon rendere :-/
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
          - Scritto da: TeX) ed e',
          ovviamente, MOOOLTO infiammabile ?e cosa c'entra col topic? ma chi sei, l'Emilio Fede del Forum? e poi mi sa che sei un po ignorantello perché se capissi qualcosa di nuove tecnologie ecologiche sapresti chel'idrogeno non si mette nei serbatoi delle macchine ma lo produce una reazione chimicha continua e "sicura" (parola di BMW)del propellente che sta nei serbatoi delle vetture volgarmente chiamate "ad idrogeno"
          • Anonimo scrive:
            Re: B&L ([OT], altrimenti Elena si inc...)
            - Scritto da: Elena
            - Scritto da: TeX


            ) ed e',

            ovviamente, MOOOLTO infiammabile ?

            e cosa c'entra col topic? ma chi sei,
            l'Emilio Fede del Forum? No. Non c'entra nulla con il topic, e se non ti interessava potevi anche non leggerlo.Ho fatto il discorso, senza prendere parti politiche (quindi l'Emilio Fede puoi tranquillamente lasciarlo a Rete 4), per dire che spesso si fanno discussioni sulla base di argomentazioni del tutto inconsistenti. Ma, leggendo il resto del tuo post, mi rendo conto che e' stato un intervento del tutto inutile.
            e poi mi sa che sei
            un po ignorantello perché se capissi
            qualcosa di nuove tecnologie ecologiche
            sapresti che
            l'idrogeno non si mette nei serbatoi delle
            macchine ma lo produce una reazione chimicha
            continua e "sicura" (parola di BMW)
            del propellente che sta nei serbatoi delle
            vetture volgarmente chiamate "ad idrogeno"Sentiamo, tu che capisci tutto e sai tutto, raccontami un po' come funziona questa nuova tecnologia .... L'idrogeno viene prodotto con una reazione chimica a partire da che ? Una volta "prodotto" l'idrogeno, cosa rimane nel serbatoio ? Reazione chimica "sicura" parola di BMW ? Ti fidi ancora dei venditori di auto ? Ma non la soluzione a tutti gli inquinamenti non doveva essere benzina verde + marmitta catalitica + sonda lambda (tu sai cosa e' una sonda lambda, vero ?).Le "vetture volgarmente chiamate ad idrogeno" ...E non volgarmente come le chiamiamo ? Dimmi ...Funzionano con un motore a combustione interna ? E gli ossidi di azoto che fine fanno ?Oppure funzionano con delle Fuel Cells (tu sai cosa sono, vero ?) ? Lo sai che sono sperimentali ? Lo sai quanto costano ? Lo sai come funzionano ?Le nuove tecnologie ecologiche .... Saranno risolutive ?Saranno solo un business ?Saranno un po' (poco) meno inquinanti e un po' (tanto) un business ?La ricerca automobilistica ....Serve per migliorare il prodotto ?Serve per puppare soldi allo Stato (soprattutto su argomenti di risonanza come l'ecologia) ?O serve a volte all'una cosa e a volte all'altra (e spesso a tutte due) ?Gia'...Ma se il Berlusca (o il Rutelli, non cambia nulla) nel giro di 2 anni non ci fa viaggiare tutti con le auto "volgarmente chiamate ad idrogeno" vuol dire che e' amico dei petrolieri ...Invece di insultare potresti rispondere a tutti questi quesiti ?P.S. Scusami se sono un po' ignorantello, ma sono solo una decina di anni che lavoro nel campo automobilistico ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
      - Scritto da: TuX the Penguin
      Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti
      a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre
      e dicerie degli untori! Mi fa ridere
      NetDruid che arriva a giustificare una
      scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le
      segretarie" ROFL :-)
      - Scritto da: TuX the Penguin

      Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti
      a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre
      e dicerie degli untori! Mi fa ridere
      NetDruid che arriva a giustificare una
      scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le
      segretarie" ROFL :-)[...]


      Il liberismo di questi uomini inizia e
      finisce nella sfera d'interessi
      dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e
      piuttosto aspettatevi delle politiche
      filo-microsoft in Italia....La tua è una guerra di religione, linux avanti tutta...tutto il resto non esiste o è da eliminare per nome del "liberismo" ...boh tua opinione.Come ho già detto mi auspico che linux venga utilizzato dalla pubblica amministrazione lato server ed in particolare server web e per tutti quei servizi che dovrebbero nascere via internet a favore dei cittadini. Per il resto vedo solo macchine Microsoft, punto.Forse tu sei piccolo o non ricordi gli anni '60 quando ci toccava comprare le ore macchina da IBM per poter fare dei calcoli che oggi un semplice Pc riesce a risolvere in pochi attimi. Se siamo usciti dal monopolio IBM questo lo dobbiamo ad aziende come Microsoft, Apple, Intel, Compaq (ricordi chi mise in vendita il primo 386? Ricordi chi spinse l'informatica a divenire di tutti? "Un computer in ogni casa" ma forse tu non hai memoria o ricordi solo quello che vuoi ricordare).Torvalds ha davvero avuto una grande intuizione ed ha sviluppato uno ottimo sistema operativo che avra con gli anni sempre maggiore successo, questo è certo. Come è certo che probabilmente Microsoft oggi sta sbagliando tutto, è divenuta quello che era IBM nel '60 e '70. Ma non credo ci sia bisogno di fare gli invasati pro linux per decretarne il successo, saranno le ragioni del mercato che alla fine prevarrano e da quello che si vede oggi per Microsoft presto inizieranno tempi duri se non cambierà politica e abbraccerà l'open surce.Quale sistema operativo poi verrà adottato dalla pubblica amministrazione lo staremo a vedere, credo che oggi sia già molto se deciderà di adottarne uno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi & Linux = Impresa contro profitto
      Stamattina ho pisciato sul copriwater...é colpa di Berlusconi...Un uccellino mi ha cagato sulla macchina...é colpa di Berlusconi....La tipa non me la da...é sicuramente colpa di Berlusconi...ma che cazzo vuoi che glie ne freghi a Berlusconi della M$...se qualcuno gli dice che puo avere del software che fa le stesse cose a gratis vedrai che lo fa, gli imprenditori non sono mica stupidi da quel punto di vista...PS chi lo ha fatto il contributo alla rottamazione pro fiat? la sinistra?tratto dal libro inesistente "la sinistra al servizio dei potenti - i soldi dello stato e dei lavoratori alla fiat"W Linux, Berlusconi, Bertinotti e Pannella.- Scritto da: TuX the Penguin
      Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti
      a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre
      e dicerie degli untori! Mi fa ridere
      NetDruid che arriva a giustificare una
      scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le
      segretarie" ROFL :-)

      Questa caciottina telematica mi spacca dal
      ridere buhahuauh :-))

      La verità é che Linux nelle pubbliche
      ammiistrazioni dimezzerebbe i costi di
      gestione oltre che i costi iniziali, ma si
      parla di server e mainframe non dei picci
      delle segratarie...pollo! Non solo, con Open
      Office le segratarie che tanto vai
      difendendo caro il mio NetPolloDruid
      potrebbero fare le stesse cose identiche a
      costo ZERO

      Ma é un discorso di più ampio respiro,
      Berlusconi rappresenta le Aziende,
      l'Indistria ed il profitto, si é eretto a
      Paladino della Imprenditoria e del Mercato
      Libero, ma schierarsi per un Liberismo di
      fatto, significa anche promuovere Linux e
      diffonderlo nelle Pubbliche Amministrazioni
      e negli uffici, andando contro Microsoft,
      gli stessi che hanno appoggiato Bush alle
      elezioni, e sappiamo bene quanto stia
      simpatico Bush a Berlusconi.....

      Non solo, Microsoft é l'espressione della
      Potenza dell'Impresa di Monopolio per noi
      "imbrattamuri squatter" ma per "quelli che
      ben pensano" incravattati ed inamidati, Bill
      Gates é un eroe, un uomo fatto da se, una
      persona di successo la cui Azienda occupa il
      posto che occupa perché lui é stato più
      furbo degli altri, e quindi ci deve restare.

      Praticamente ciò che dicono i maggiordomi
      del Polo su Berlusca...

      Il liberismo di questi uomini inizia e
      finisce nella sfera d'interessi
      dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e
      piuttosto aspettatevi delle politiche
      filo-microsoft in Italia....
  • Anonimo scrive:
    www.mp3nonstop.com
    www.mp3nonstop.com
  • Anonimo scrive:
    Berlusconi e Linux
    ...ripropongo questo forum da quelli a tema libero, dove l'ho istituito oggi...Berlusconi ha detto che vuole tegliare la spesa pubblica. Ognuno sul fatto che questo sia un male o un bene la può pensare come vuole, non è questo il punto.Il punto è: quale migliore taglio potrebbe fare che far smettere l'Italia, almeno in parte, di pagere la tassa Microsoft (ovvero i tanti computer gestiti da Windows e con installato office per i quali, invece, potrebbero essere usati prodotti open source)?Naturalmente, sono sicuro che non lo farà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e Linux
      - Scritto da: pazzaidea]zac[
      Berlusconi ha detto che vuole tegliare la
      spesa pubblica. ]zac[Acc. mi tocca difendere il sig. Berlusconi (non mi piace difendere i potenti).Non e' un problema di lui o di altri, e' che ci vuole veramente un bel coraggio e spirito da martire a toccare la spesa pubblica e altre cosucce (tipo stipendi dei politici e pensioni beby, ecc.).A tagliar le tasse scontenti alcuni e accontenti altri, ma a toccare gli altri punti c'e' solo da farsi male.Insomma ci vorrebbe uno che dica arrivo, faccio quello che posso, mi tolgo dalle scatole (stile sig. Veronesi (piaccia o meno) per intendersi).Salve Dbg
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e Linux
      - Scritto da: pazzaidea
      ...ripropongo questo forum da quelli a tema
      libero, dove l'ho istituito oggi...E dovevi lasciarlo là dov'era. :-/
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e Linux
        - Scritto da: Salkaner


        - Scritto da: pazzaidea

        ...ripropongo questo forum da quelli a
        tema

        libero, dove l'ho istituito oggi...

        E dovevi lasciarlo là dov'era. :-/Ma non mi rispondeva nessuno...
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e Linux
      - Scritto da: pazzaidea
      ...ripropongo questo forum da quelli a tema
      libero, dove l'ho istituito oggi...

      Berlusconi ha detto che vuole tegliare la
      spesa pubblica. Ognuno sul fatto che questo
      sia un male o un bene la può pensare come
      vuole, non è questo il punto.L'ultima volta che è stato al governo, la mia invalidità civile è stata calata dal 67% al 50%.E tanti saluti all'esenzione ticket per le cure di fisioterapia che mi sono necessarie.Altro non dico, dal canto mio essendo già rimasto scottato una volta non ho la benchè minima fiducia nel Sig. Berlusconi.
      Il punto è: quale migliore taglio potrebbe
      fare che far smettere l'Italia, almeno in
      parte, di pagere la tassa Microsoft (ovvero
      i tanti computer gestiti da Windows e con
      installato office per i quali, invece,
      potrebbero essere usati prodotti open
      source)?La tassa Microsoft?Ma non facciamo ridere i polli per favore.L'amministrazione pubblica italiana saranno anni che non aggiorna il parco hardware e software.Al catasto (visto con i mei occhi) utilizzano terminali che ancora oggi si sognano di poter montare Win3.0.Dove si sono aggiornati troviamo tuttalpiù Windows 95 e Office 95 (i più fortunati Win98 e Office 97).Eppoi... lo spieghi tu alle impiegate come si utilizza Linux?Già sanno usare a fatica Windows... e mi vien freddo al solo pensare come lo utilizzano a volte... brrr...ByeeZeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e Linux

        Eppoi... lo spieghi tu alle impiegate come
        si utilizza Linux?
        Già sanno usare a fatica Windows...a questa domanda e' gia' stato risposto miliardi di volte... se ancora sei cosi' imbecille da non fartelo entrare in testa, allora sei irrecuperabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e Linux
          Ehhhh, quando ce vo' ce vo'...;)- Scritto da: munehiro

          Eppoi... lo spieghi tu alle impiegate come

          si utilizza Linux?

          Già sanno usare a fatica Windows...

          a questa domanda e' gia' stato risposto
          miliardi di volte... se ancora sei cosi'
          imbecille da non fartelo entrare in testa,
          allora sei irrecuperabile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e Linux
          - Scritto da: munehiro

          a questa domanda e' gia' stato risposto
          miliardi di volte... se ancora sei cosi'
          imbecille da non fartelo entrare in testa,
          allora sei irrecuperabile.Punto 1: Imbecille è chi l'imbecille fa.Punto 2: Le impiegate non hanno, lo so per esperienza, nè tempo nè voglia di imparare a risolversi i problemi da sè (e di problemi se ne creano tanti, credetemi).In aggiunta a questo, molto spesso negli uffici (sia pubblici che privati) non c'è il super-esperto di turno... anzi, non c'è neanche il sistemista da "pacchetto delle patatine".Ne deduco che non avete presente di come la realtà delle cose sia lontana dalle vostre visioni.Molta gente non gliene frega un accidente del perchè le cose funzionano... le vuole solo usare e basta.E in questo, per ora, Windows è più bravo di Linux.ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi e Linux

            Molta gente non gliene frega un accidente
            del perchè le cose funzionano... le vuole
            solo usare e basta.
            E in questo, per ora, Windows è più bravo di
            Linux.Sono daccordo sul fatto che gli impiegati comunalinon hanno nessuna ambizione di diventare deisysadm.Non sono daccordo pero' con l'affermazione chesotto windows le cose funzionino.Gli unici sistemi stabili e controllabili checonosco sono Linux, FreeBSD, SunOS, IRIX.(Molto meglio di HPUX/SCO e company)Questo non e' solo colpa della M$.La M$ ha solo la colpa di aver progettato un sistema complesso, ingestibile, indifendibile,ed in larga misura instabile.Il 99% dei problemi che ho incontrato conle beta-release dei S.O. M$ (intendo la 0.95 e la 0.98) sono dovuti a CD selvaggio e a mail/downloadmentre solo nell'1% dei casi emergono i problemidiretti di M$.Inoltre se si parla di facilita' di utilizzo mipare che il Mac sia avanti alla M$.
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e Linux

        Eppoi... lo spieghi tu alle impiegate come
        si utilizza Linux?
        Già sanno usare a fatica Windows... e mi
        vien freddo al solo pensare come lo
        utilizzano a volte... brrr...Utilizzarlo e' una cosa stupida...... amministrarlo è una cosa che richiede uno dal mestire. (ammeno per farlo bene)
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e Linux


          Utilizzarlo e' una cosa stupida...
          ... amministrarlo è una cosa che richiede
          uno dal mestire. (ammeno per farlo bene)E quindi le aziende dovrebbero assumere i tanti smanettoni che ora non hanno altro da fare che "giocare" con Linux, col risultato che i casini anziche combinarli a casa loro li combinerebbero nelle aziende...
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e Linux
      speri che non lo farà?Io me lo auguro che non lo faccia!A parte il fatto che siamo il 95% a voler utilizzare i prodotti Microsoft Salirebbero alle stelle i costi per la mano d'opera dei tecnici.Hai ragione, è proprio una pazzaidea la tua.- Scritto da: pazzaidea
      ...ripropongo questo forum da quelli a tema
      libero, dove l'ho istituito oggi...

      Berlusconi ha detto che vuole tegliare la
      spesa pubblica. Ognuno sul fatto che questo
      sia un male o un bene la può pensare come
      vuole, non è questo il punto.

      Il punto è: quale migliore taglio potrebbe
      fare che far smettere l'Italia, almeno in
      parte, di pagere la tassa Microsoft (ovvero
      i tanti computer gestiti da Windows e con
      installato office per i quali, invece,
      potrebbero essere usati prodotti open
      source)?

      Naturalmente, sono sicuro che non lo farà...
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e Linux
        Questa tua frase denota una grande ignoranza. E comunque se anche così fosse, i soldi andrebbero a fornire lavoro ad un italiano, non regalati all'uomo più ricco del mondo.Ma te ci pensi prima di parlare? Ne dubito.- Scritto da: Gianfranco

        speri che non lo farà?
        Io me lo auguro che non lo faccia!
        A parte il fatto che siamo il 95% a voler
        utilizzare i prodotti Microsoft Salirebbero
        alle stelle i costi per la mano d'opera dei
        tecnici.

        Hai ragione, è proprio una pazzaidea la tua.



        - Scritto da: pazzaidea

        ...ripropongo questo forum da quelli a
        tema

        libero, dove l'ho istituito oggi...



        Berlusconi ha detto che vuole tegliare la

        spesa pubblica. Ognuno sul fatto che
        questo

        sia un male o un bene la può pensare come

        vuole, non è questo il punto.



        Il punto è: quale migliore taglio potrebbe

        fare che far smettere l'Italia, almeno in

        parte, di pagere la tassa Microsoft
        (ovvero

        i tanti computer gestiti da Windows e con

        installato office per i quali, invece,

        potrebbero essere usati prodotti open

        source)?



        Naturalmente, sono sicuro che non lo
        farà...
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e Linux
          Tu usi solo prodotti italiani?Che stampante hai, una Olivetti?:-))e lo scanner, la macchina fotografica, i componenti del tuo PC?Bevi birra Italiana e niente Coca Cola?Fai solo ridere i polli con le tue idee autarchiche. Il fascismo è finito da un po...e il comunismo è morto.Hai fatto capire a tutti chi è che parla senza prima pensare.- Scritto da: Red Dog
          Questa tua frase denota una grande
          ignoranza. E comunque se anche così fosse, i
          soldi andrebbero a fornire lavoro ad un
          italiano, non regalati all'uomo più ricco
          del mondo.

          Ma te ci pensi prima di parlare? Ne dubito.

          - Scritto da: Gianfranco



          speri che non lo farà?

          Io me lo auguro che non lo faccia!

          A parte il fatto che siamo il 95% a voler

          utilizzare i prodotti Microsoft
          Salirebbero

          alle stelle i costi per la mano d'opera
          dei

          tecnici.



          Hai ragione, è proprio una pazzaidea la
          tua.







          - Scritto da: pazzaidea


          ...ripropongo questo forum da quelli a

          tema


          libero, dove l'ho istituito oggi...





          Berlusconi ha detto che vuole tegliare
          la


          spesa pubblica. Ognuno sul fatto che

          questo


          sia un male o un bene la può pensare
          come


          vuole, non è questo il punto.





          Il punto è: quale migliore taglio
          potrebbe


          fare che far smettere l'Italia, almeno
          in


          parte, di pagere la tassa Microsoft

          (ovvero


          i tanti computer gestiti da Windows e
          con


          installato office per i quali, invece,


          potrebbero essere usati prodotti open


          source)?





          Naturalmente, sono sicuro che non lo

          farà...
    • Anonimo scrive:
      Re: Berlusconi e Linux
      Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre e dicerie degli untori! Mi fa ridere NetDruid che arriva a giustificare una scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le segretarie" ROFL :-)Questa caciottina telematica mi spacca dal ridere buhahuauh :-))La verità é che Linux nelle pubbliche ammiistrazioni dimezzerebbe i costi di gestione oltre che i costi iniziali, ma si parla di server e mainframe non dei picci delle segratarie...pollo! Non solo, con Open Office le segratarie che tanto vai difendendo caro il mio NetPolloDruid potrebbero fare le stesse cose identiche a costo ZEROMa é un discorso di più ampio respiro, Berlusconi rappresenta le Aziende, l'Indistria ed il profitto, si é eretto a Paladino della Imprenditoria e del Mercato Libero, ma schierarsi per un Liberismo di fatto, significa anche promuovere Linux e diffonderlo nelle Pubbliche Amministrazioni e negli uffici, andando contro Microsoft, gli stessi che hanno appoggiato Bush alle elezioni, e sappiamo bene quanto stia simpatico Bush a Berlusconi.....Non solo, Microsoft é l'espressione della Potenza dell'Impresa di Monopolio per noi "imbrattamuri squatter" ma per "quelli che ben pensano" incravattati ed inamidati, Bill Gates é un eroe, un uomo fatto da se, una persona di successo la cui Azienda occupa il posto che occupa perché lui é stato più furbo degli altri, e quindi ci deve restare.Praticamente ciò che dicono i maggiordomi del Polo su Berlusca...Il liberismo di questi uomini inizia e finisce nella sfera d'interessi dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e piuttosto aspettatevi delle politiche filo-microsoft in Italia....
      • Anonimo scrive:
        Re: Berlusconi e Linux
        - Scritto da: TuX the Penguin

        Ma guardali i paladini del Cavaliere, pronti
        a correre in suo aiuto pur di spazzare ombre
        e dicerie degli untori! Mi fa ridere
        NetDruid che arriva a giustificare una
        scelta a favore di Microsoft pre "aiutare le
        segretarie" ROFL :-)[...]


        Il liberismo di questi uomini inizia e
        finisce nella sfera d'interessi
        dell'Impresa, quindi dimenticate Linux, e
        piuttosto aspettatevi delle politiche
        filo-microsoft in Italia....La tua è una guerra di religione, linux avanti tutta...tutto il resto non esiste o è da eliminare per nome del "liberismo" ...boh tua opinione.Come ho già detto mi auspico che linux venga utilizzato dalla pubblica amministrazione lato server ed in particolare server web e per tutti quei servizi che dovrebbero nascere via internet a favore dei cittadini. Per il resto vedo solo macchine Microsoft, punto.Forse tu sei piccolo o non ricordi gli anni '60 quando ci toccava comprare le ore macchina da IBM per poter fare dei calcoli che oggi un semplice Pc riesce a risolvere in pochi attimi. Se siamo usciti dal monopolio IBM questo lo dobbiamo ad aziende come Microsoft, Apple, Intel, Compaq (ricordi chi mise in vendita il primo 386? Ricordi chi spinse l'informatica a divenire di tutti? "Un computer in ogni casa" ma forse tu non hai memoria o ricordi solo quello che vuoi ricordare).Torvalds ha davvero avuto una grande intuizione ed ha sviluppato uno ottimo sistema operativo che avra con gli anni sempre maggiore successo, questo è certo. Come è certo che probabilmente Microsoft oggi sta sbagliando tutto, è divenuta quello che era IBM nel '60 e '70. Ma non credo ci sia bisogno di fare gli invasati pro linux per decretarne il successo, saranno le ragioni del mercato che alla fine prevarrano e da quello che si vede oggi per Microsoft presto inizieranno tempi duri se non cambierà politica e abbraccerà l'open surce.Quale sistema operativo poi verrà adottato dalla pubblica amministrazione lo staremo a vedere, credo che oggi sia già molto se deciderà di adottarne uno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Berlusconi e Linux
          io credo che la guerra di religione sia la tua, contro chiunque parli male del Cavaliere, e lo confermano le tue risposte acide e gratuitamente offensive a chiunque non sia allineato alla tua prospettiva (forum a tema libero), che per carità, non giudico.La mia invece é una proposta per una politica che risparmi e faccia gli interessi dei cittadini, (vedi il valore aggiunto di Linux ed i costi Microsoft) non che favorisca una Azienda come Microsoft, e Berlusconi ha tutte le carte in regola per appoggiare Gates, come imprenditore e come politico...P.S. non che Rutelli avrebbe fatto meglio, ma qi si discute del topic Berlusconi & Linux, Berlusconi inteso come Prtesidente del Consiglio, ergo Governo italiano, non di chi é meglio tra un piduista craxiano ed un ex sessantottino pentito e fantoccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Berlusconi e Linux
            - Scritto da: TuX the Penguin

            io credo che la guerra di religione sia la
            tua, contro chiunque parli male del
            Cavaliere, e lo confermano le tue risposte
            acide e gratuitamente offensive a chiunque
            non sia allineato alla tua prospettiva
            (forum a tema libero), che per carità, non
            giudico.

            La mia invece é una proposta per una
            politica che risparmi e faccia gli interessi
            dei cittadini,
            (vedi il valore aggiunto di Linux ed i costi
            Microsoft) non che favorisca una Azienda
            come Microsoft, e Berlusconi ha tutte le
            carte in regola per appoggiare Gates, come
            imprenditore e come politico...

            P.S. non che Rutelli avrebbe fatto meglio,
            ma qi si discute del topic Berlusconi &
            Linux, Berlusconi inteso come Prtesidente
            del Consiglio, ergo Governo italiano, non di
            chi é meglio tra un piduista craxiano ed un
            ex sessantottino pentito e fantoccio.
            Non rispondo aggressivamente a chiunque, rispondo aggressivamente solo a Dux e talvolta a Pelo, quando non ne posso più della loro cecità. In merito ho già scritto non credo che occorra altro.Torno a dirti che linux può dare il massimo di valore aggiunto se sfruttato lato server web, ma perde tutto questo valore lato client (chiaramente tenuto conto che stiamo riferendoci a client della pubblica amministrazione).Sul resto ti condivido quando dici che ne Berlusconi ne Rutelli probabilmente porteranno linux in P.B. ma sottolineo che sarebbe già molto cominciare a portare un nuovo modo di pensare "informatico" a prescindere dai S.O. adottati.
  • Anonimo scrive:
    ? --
    E io che cosa ci dovrei fare con un browser "linux-only"? ... boh...
    • Anonimo scrive:
      Re: ?
      Niente. Ma valuta di passare a linux, con quello che risparmieresti ti potresti permettere le cure psichiatriche di cui han un gran bisogno.- Scritto da: Pogoboy
      E io che cosa ci dovrei fare con un browser
      "linux-only"? ... boh...
    • Anonimo scrive:
      Re: ?

      E io che cosa ci dovrei fare con un browser
      "linux-only"? ... boh...Quello che puoi fare con un browser Win-only:occupare spazio sull'hard-disk^_^
    • Anonimo scrive:
      Re: ?
      - Scritto da: Pogoboy
      E io che cosa ci dovrei fare con un browser
      "linux-only"? ... boh...Svegliarti ed imparare ad usare il cumputer sul serio, con un sistema operativo degno di questo nome, che corrisponda ai canoni standard per la creazione di un buon S.O. Le basi dei S.O. Sono tutte gia' scritte, non verrà fuori niente di innovativo, ma seguendole, sicuramente, verrà fuori un qualcosa sopra la media dei prodotti M$.
  • Anonimo scrive:
    Cache Offline - x SlackBoy
    Guarda che la cache offline la fai con wwwoffle (che ha pure un motore di ricerca interno alla cache), oppure con squid.E` lo stesso dircorso dei newsgroup, difficilmente troverai newsreader con possibilità di lettura offline, bensì hai la possibilità di usare leafnode o INN o noofle.Così come puoi installarti un DNS caching (è di facile intuizione il suo compito), o junkbuster per tagliare i banner. Io lo sto usando da ieri, e ora sto scaricando, senza navigare scarico a 7.5k/s (ISDN), navigando _senza_ junkbuster il download calava fino a 5k/s, ora con junkbuster non scende mai sotto o 6k/s ... tagliare i banner è ottimo. Ah, ci sostituisce a scelta : 1) una broken icon del browser 2) un immagine trasparente con la scritta junkbuster 3) un immagine trasparente senza null'altro....ENJOY!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cache Offline - x SlackBoy
      Mio dio, se non rileggo quel che scrivo è na traggedia......... ;)Traduco :
      Io lo sto
      usando da ieri, e ora sto scaricando. Seenza
      navigare scarico a 7.5k/s (ISDN), navigando
      _senza_ junkbuster il download calava fino a
      5k/s, ora invece con junkbuster non scende mai
      sotto o 6k/s ...
      Tagliare i banner è ottimo.
      Ah, junkbuster sostituisce i banner con : 1) una broken
      icon del browser 2) un immagine trasparente
      con la scritta junkbuster 3) un immagine
      trasparente senza null'altro....


      ENJOY!;) e scusatemi ;)
  • Anonimo scrive:
    Finalmente! Mi mancava.
    Incredibile! Finalmente un programma per Linux che ha più funzioni dell'equivalente per Windows.Ora che so che la versione di OPERA per Linux ha maggiori funzionalità rispetto all'equivalente versione per Windows butterò win e passerò immediatamente a Linux.Mi mancava proprio un browser stupendo come Opera:-)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Mi mancava.
      - Scritto da: Gianfranco
      Incredibile! Finalmente un programma per
      Linux che ha più funzioni dell'equivalente
      per Windows.

      Ora che so che la versione di OPERA per
      Linux ha maggiori funzionalità rispetto
      all'equivalente versione per Windows butterò
      win e passerò immediatamente a Linux.

      Mi mancava proprio un browser stupendo come
      Opera:-)))
      Che caxxo fai lo spiritoso...Pass a Linux che magari impari qualcosa
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente! Mi mancava.
        Problemi? Curati va'...- Scritto da: - . -
        Che caxxo fai lo spiritoso...
        Pass a Linux che magari impari qualcosa
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Mi mancava.
      - Scritto da: Gianfranco
      Incredibile! Finalmente un programma per
      Linux che ha più funzioni dell'equivalente
      per Windows.
      ...vogliamo provare a fare un confronto fra EMACS e NOTEPAD? :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente! Mi mancava.
        Sei cattivo, facciamolo fra lyx/emacs Vs word 3000, tanto non c'è confronto.... ;)- Scritto da: fabrizio
        EMACS e NOTEPAD? :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente! Mi mancava.
        Perchè EMACS non va su win ?- Scritto da: fabrizio
        - Scritto da: Gianfranco

        Incredibile! Finalmente un programma per

        Linux che ha più funzioni dell'equivalente

        per Windows.



        ...vogliamo provare a fare un confronto fra
        EMACS e NOTEPAD? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente! Mi mancava.
          MA COME !!!!!COCCODIO CHE PRENDE IN CONSIDERAZIONE UN PROGRAMMA GPL (ANCHE SE SOTTO WIN) !!!!- Scritto da: CoccoDio
          Perchè EMACS non va su win ?

          - Scritto da: fabrizio

          - Scritto da: Gianfranco


          Incredibile! Finalmente un programma
          per


          Linux che ha più funzioni
          dell'equivalente


          per Windows.






          ...vogliamo provare a fare un confronto
          fra

          EMACS e NOTEPAD? :-)

    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Mi mancava.
      - Scritto da: Gianfranco
      Incredibile! Finalmente un programma per
      Linux che ha più funzioni dell'equivalente
      per Windows.

      Ora che so che la versione di OPERA per
      Linux ha maggiori funzionalità rispetto
      all'equivalente versione per Windows butterò
      win e passerò immediatamente a Linux.

      Mi mancava proprio un browser stupendo come
      Opera:-)))
      Io uso *solo* Linux da un po' -e guarda caso sto usando Opera5 adesso....ma passare a Linux solo per un browser non è un po' prematuro? cmq: benvenuto... 8-)fraternamenteCosmo
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Mi mancava.
      Che propaganda Rutelliana del piffero!- Scritto da: Gianfranco
      Incredibile! Finalmente un programma per
      Linux che ha più funzioni dell'equivalente
      per Windows.

      Ora che so che la versione di OPERA per
      Linux ha maggiori funzionalità rispetto
      all'equivalente versione per Windows butterò
      win e passerò immediatamente a Linux.

      Mi mancava proprio un browser stupendo come
      Opera:-)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente! Mi mancava.
        Cerebroleso, che vai dicendo?- Scritto da: CoccoDio
        Che propaganda Rutelliana del piffero!

        - Scritto da: Gianfranco

        Incredibile! Finalmente un programma per

        Linux che ha più funzioni dell'equivalente

        per Windows.



        Ora che so che la versione di OPERA per

        Linux ha maggiori funzionalità rispetto

        all'equivalente versione per Windows
        butterò

        win e passerò immediatamente a Linux.



        Mi mancava proprio un browser stupendo
        come

        Opera:-)))

    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Mi mancava.
      - Scritto da: Gianfranco
      Incredibile! Finalmente un programma per
      Linux che ha più funzioni dell'equivalente
      per Windows.

      Ora che so che la versione di OPERA per
      Linux ha maggiori funzionalità rispetto
      all'equivalente versione per Windows butterò
      win e passerò immediatamente a Linux.

      Mi mancava proprio un browser stupendo come
      Opera:-)))Bene, ben venuto nella comunita' del pinguino.(Comunque il vero vantaggio non e' avere Opera, e' non avere i contunui crash di win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente! Mi mancava.
        Grazie per il benvenuto, anche se prematuro.A proposito dei crash di Win...io lo uso da 15 anni, 10 ore al giorno, e non ho mai perso un file importante a causa dei (pochissimi) crash.L'unica volta che ho perso dei file è stata 10 anni fa, quando mia moglie ha fatto cadere il tower, ma temo che lo avrebbe fatto anche se avessi avuto un altro s.o.:-)- Scritto da: Krecker


        - Scritto da: Gianfranco

        Incredibile! Finalmente un programma per

        Linux che ha più funzioni dell'equivalente

        per Windows.



        Ora che so che la versione di OPERA per

        Linux ha maggiori funzionalità rispetto

        all'equivalente versione per Windows
        butterò

        win e passerò immediatamente a Linux.



        Mi mancava proprio un browser stupendo
        come

        Opera:-)))
        Bene, ben venuto nella comunita' del
        pinguino.
        (Comunque il vero vantaggio non e' avere
        Opera, e' non avere i contunui crash di win)
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente! Mi mancava.
          Secondo me se csrivial DRAGASACCOCCE e gli racconti questa tua storia ti mandano una medaglia! Ma lo usi il computer o lo accendi due volte l'anno???- Scritto da: Gianfranco

          Grazie per il benvenuto, anche se prematuro.
          A proposito dei crash di Win...io lo uso da
          15 anni, 10 ore al giorno, e non ho mai
          perso un file importante a causa dei
          (pochissimi) crash.

          L'unica volta che ho perso dei file è stata
          10 anni fa, quando mia moglie ha fatto
          cadere il tower, ma temo che lo avrebbe
          fatto anche se avessi avuto un altro s.o.:-)


          - Scritto da: Krecker





          - Scritto da: Gianfranco


          Incredibile! Finalmente un programma
          per


          Linux che ha più funzioni
          dell'equivalente


          per Windows.





          Ora che so che la versione di OPERA per


          Linux ha maggiori funzionalità rispetto


          all'equivalente versione per Windows

          butterò


          win e passerò immediatamente a Linux.





          Mi mancava proprio un browser stupendo

          come


          Opera:-)))

          Bene, ben venuto nella comunita' del

          pinguino.

          (Comunque il vero vantaggio non e' avere

          Opera, e' non avere i contunui crash di
          win)

  • Anonimo scrive:
    Funzionalità solo sulla versione Linux :
    Scusate, io uso opera 5 per Win da mesi.... le funzioni di cui si parla nell'articolo sono già presenti anche nella versione che uso....forse non ho capito bene.....in ogni caso, anche io sostengo che tra netscape, msie e opera l'unico snello è opera.... complimenti a operasoftware, sicuramente più piccola di M$ e Netscapecordialità a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Funzionalità solo sulla versione Linux :
      c'e' il plugin per flash?- Scritto da: cashbit
      Scusate, io uso opera 5 per Win da mesi....
      le funzioni di cui si parla nell'articolo
      sono già presenti anche nella versione che
      uso....
      forse non ho capito bene.....

      in ogni caso, anche io sostengo che tra
      netscape, msie e opera l'unico snello è
      opera....

      complimenti a operasoftware, sicuramente più
      piccola di M$ e Netscape

      cordialità a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Funzionalità solo sulla versione Linux :

        c'e' il plugin per flash?Credo di no, anche se vorrei taaaanto ci fosse...bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Funzionalità solo sulla versione Linux :
          ma non usava gli stessi plugin del netscape?- Scritto da: slack\b0y

          c'e' il plugin per flash?
          Credo di no, anche se vorrei taaaanto ci
          fosse...
          bye
          • Anonimo scrive:
            si basta usare i plug-in di netscape
            si hai ragione basta usare gli stessi plug-in che propongono per netscape ed il gioco è fatto...basta avere l'accortezza di mettere i plug-in nella directory "plugin" del programma...Tutor®
          • Anonimo scrive:
            Re: si basta usare i plug-in di netscape
            - Scritto da: Tutor®


            si hai ragione basta usare gli stessi
            plug-in che propongono per netscape ed il
            gioco è fatto...basta avere l'accortezza di
            mettere i plug-in nella directory "plugin"
            del programma...


            Tutor®questo funziona in win. per linux c'è ancora un po' da aspettare:"Support for Netscape plug-ins will be released in the weeks to come."(cfr. http://www.opera.com/pressreleases/20010515.html)sarebbe sempre meglio provare le cose prima di spiegare agli altri come farle, tutor...
  • Anonimo scrive:
    Opera abbassi la cresta...
    Chi fa parte della comunità Linux sa che Opera è un buon prodotto, ma la sua licenza non ci piace nemmeno un po'!Dunque se vogliono davvero sfondare nel mercato Linux, dove la concorrenza è feroce, faranno bene a pensare a qualcosa di meglio di quella attuale.Tanto più che konqueror è ottimo, c'è un progetto molto attivo per slegarlo da kde e renderlo indipendente (netraider-shared-0.0.2) e quest'estate sarà pronto Mozilla 1, e a giudicare dalla 0.9 il progetto va da favola...E non vaneggiamo di porting di IE su Linux, per favore: Linux non ha bisogno di Redmond, e questo agli ex monopolisti non va giù...
    • Anonimo scrive:
      Re: Opera abbassi la cresta...
      - Scritto da: palomar29
      Tanto più che konqueror è ottimoaccetto la tua opinione ma non la convido nemmeno un pò...ma daiiiii....non sarà ottimo Konqueror :-( .......Opera sia su linix (mandrake 7.2)che su win98SE gira molto bene ...tranne qualche problemino con java...
      • Anonimo scrive:
        Re: Opera abbassi la cresta...
        - Scritto da: tutor®


        - Scritto da: palomar29


        Tanto più che konqueror è ottimo

        accetto la tua opinione ma non la convido
        nemmeno un pò...ma daiiiii....non sarà
        ottimo Konqueror :-( .......Opera sia
        su linix (mandrake 7.2)che su win98SE gira
        molto bene ...tranne qualche problemino con
        java...Ribadisco: Konqueror è ottimo. Cos'ha che non va?Opera va bene ed è molto leggero, ma la sua licenza non mi piace nemmno un po'.
        • Anonimo scrive:
          Re: Opera abbassi la cresta...

          Ribadisco: Konqueror è ottimo. Cos'ha che
          non va?....solo che i javascript "tosti" non li fa....vedi tu....
    • Anonimo scrive:
      Re: Opera abbassi la cresta...

      E non vaneggiamo di porting di IE su Linux,
      per favore: Linux non ha bisogno di Redmond,
      e questo agli ex monopolisti non va giù...Perchè no? Più concorrenza c'è meglio è per tutti, poi non sarebbe integrato con il SO quindi non occorre usarlo se non ti va. O preferisci che Opera si imponga come miglior browser e tra 3 anni siamo tutti costretti a comprarlo o vedere la pubblicità?
      • Anonimo scrive:
        Re: Opera abbassi la cresta...

        Perchè no? Più concorrenza c'è meglio è per
        tutti, poi non sarebbe integrato con il SO
        quindi non occorre usarlo se non ti va. O
        preferisci che Opera si imponga come miglior
        browser e tra 3 anni siamo tutti costretti a
        comprarlo o vedere la pubblicità?Ipotesi possibile ma remota.Non c'e' solo Opera, anche gli altri (e non sono pochi)migliorano in continuazione e di IE non se ne sente proprio la necessita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Opera abbassi la cresta...

      Chi fa parte della comunità Linux sa che
      Opera è un buon prodotto, ma la sua licenza
      non ci piace nemmeno un po'!Non sono daccordo: e' giusto che Linux resti sempre un po' "macchiato" da SW commerciale, puo' giovargli perche' fa girare soldi. Soldi = fondi = qualita' sempre maggiore dei prodotti Open Source. (secondo me)
      Tanto più che konqueror è ottimo, c'è un
      progetto molto attivo per slegarlo da kde e
      renderlo indipendente
      (netraider-shared-0.0.2) e quest'estate sarà
      pronto Mozilla 1, e a giudicare dalla 0.9 il
      progetto va da favola...Konqueror non l'ho mai provato, ma mi state incuriosendo... Di Mozilla ho provato una versione di un po' di tempo fa e faceva pena, cosa che mi ha spinto a non usarlo piu' :-(. Ma se dici che sta migliorando... ^__^
      E non vaneggiamo di porting di IE su Linux,
      per favore: Linux non ha bisogno di Redmond,
      e questo agli ex monopolisti non va giù...Certo pero' che se qualche browser per Linux implementasse una funzione permetta di leggere in auto le pagine web offline...
      • Anonimo scrive:
        Re: Opera abbassi la cresta...

        Certo pero' che se qualche browser per Linux
        implementasse una funzione permetta di
        leggere in auto le pagine web offline...Sotto linux c'e' da secoli wget che fa egregiamente il lavoro di browsing offline, per questo non è una funzione di cui sia particolarmente "sentita" l'esigenza nei browser che ci sono in giro...bye!
      • Anonimo scrive:
        Re: Opera abbassi la cresta...

        Non sono daccordo: e' giusto che Linux resti
        sempre un po' "macchiato" da SW commerciale,
        puo' giovargli perche' fa girare soldi.
        Soldi = fondi = qualita' sempre maggiore dei
        prodotti Open Source. (secondo me)Che ci sia, perchè no, che si sia costretti ad usarlo è un altra cosa...
        Konqueror non l'ho mai provato, ma mi stateBrutto!;)
        incuriosendo... Di Mozilla ho provato una
        versione di un po' di tempo fa e faceva
        pena, cosa che mi ha spinto a non usarlo
        piu' :-(. Ma se dici che sta migliorando...
        ^__^E fai male, mozilla è il migliore, certo pesa un po, ma hai un gran browser, con java, flash, realplayer ecc
        Certo pero' che se qualche browser per Linux
        implementasse una funzione permetta di
        leggere in auto le pagine web offline...Caro SlackBoy, enjoy the *nix filosofy.Per la cache offline difficilmente la vedrai da browser. Installati wwwoffle o squid che fanno da proxy, il primo ha pure un motore di ricerca interno alla cache.E per tagliare i banner, installati junkbuster ( www.junkbuster.com ), e non vedrai più l'ombra di un banner.
    • Anonimo scrive:
      Re: Opera abbassi la cresta...

      Dunque se vogliono davvero sfondare nel
      mercato Linux, dove la concorrenza è feroce,
      faranno bene a pensare a qualcosa di meglio
      di quella attuale.Tua opinione.
      Tanto più che konqueror è ottimo, c'è unMai usato con i javascripts?
      pronto Mozilla 1, e a giudicare dalla 0.9 il
      progetto va da favola...Pero' 5 finestre di opera e 5 di mozilla:43944K 37724K poll mozilla-bin43944K 37724K poll mozilla-bin43944K 37724K poll mozilla-bin43944K 37724K pause mozilla-bin43944K 37724K pause mozilla-bin21996K 19280K select opera-bin21996K 19280K poll opera-binLa differenza e' notevole, no? E usandoli si vede tutta!!
      E non vaneggiamo di porting di IE su Linux,
      per favore: Linux non ha bisogno di Redmond,Bah.. senza preconcetti, se fanno un buon prodotto perche' non provarlo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Opera abbassi la cresta...
        - Scritto da: cris

        Dunque se vogliono davvero sfondare nel

        mercato Linux, dove la concorrenza è
        feroce,

        faranno bene a pensare a qualcosa di
        meglio

        di quella attuale.

        Tua opinione.Anche mia:-)


        Tanto più che konqueror è ottimo, c'è un

        Mai usato con i javascripts?L'ultima release non va malaccio, anche con java...


        pronto Mozilla 1, e a giudicare dalla 0.9
        il

        progetto va da favola...

        Pero' 5 finestre di opera e 5 di mozilla:

        43944K 37724K poll mozilla-bin
        43944K 37724K poll mozilla-bin
        43944K 37724K poll mozilla-bin
        43944K 37724K pause mozilla-bin
        43944K 37724K pause mozilla-bin
        21996K 19280K select opera-bin
        21996K 19280K poll opera-bin

        La differenza e' notevole, no? E usandoli si
        vede tutta!!Mozilla è ancora farcito di codice di debug, il paragone non vale......
        Bah.. senza preconcetti, se fanno un buon
        prodotto perche' non provarlo?Questo è giusto.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Forse sò io il perchè!
    Perchè se integravano quelle funzionalità in windows al 90% crashava :D
  • Anonimo scrive:
    C'è da dire che....
    ...che per Linux la concorrenza e' molto + seria che X Win. Li' non c'è quaella fetecchia di MSIE, ma ci sono concorrenti di tutto rispetto come Konqueror e Galeon (quest'ultimo non l'ho provato , ma ho letto solo recensioni positive).Quindi dubito che Opera riesca a imporsi come il miglior browser per Linux....
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da dire che....
      - Scritto da: Salkaner
      ...che per Linux la concorrenza e' molto +
      seria che X Win.
      Li' non c'è quaella fetecchia di MSIE, ma
      ci sono concorrenti di tutto rispetto come
      Konqueror e Galeon (quest'ultimo non l'ho
      provato , ma ho letto solo recensioni
      positive).

      Quindi dubito che Opera riesca a imporsi
      come il miglior browser per Linux....Sto giusto provando l'ultima versione di Opera..bhe, mi sembra prima di tutto molto snello e veloce. Per il resto devo ancora scoprire tutte le opzioni..Cmq per ora, è quello che preferisco piu di tutti. Direi efficace ed efficente. Niente a che vedere con l'elefante IE...Salutoni,Alessandro Marzinialessandro.marzini@tin.it
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è da dire che....
        Beh sicuramente e' molto veloce, pero' ancora non ha il supporto per molte cose.IE sara' anche un elefante pero' rimane (secondo me) il miglior browser in circolazione.Magari uscisse una versione Linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è da dire che....

          Beh sicuramente e' molto veloce, pero'
          ancora non ha il supporto per molte cose.
          IE sara' anche un elefante pero' rimane
          (secondo me) il miglior browser in
          circolazione.
          Magari uscisse una versione Linux...Concordo con te; ma se Opera avesse un supporto per Java e Macromedia Flash (soprattutto quest'ultimo) e un sistema per leggere le pagine offline... beh, si pouo' dire che sarebbe il meglio.p.s.: La Sun (e' questa la casa produttrice di Opera, vero?) ha ragione, Opera e' senz'altro il miglior browser per Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da dire che....
            - Scritto da: slack\b0y
            Concordo con te; ma se Opera avesse un
            supporto per Java e Macromedia Flash
            (soprattutto quest'ultimo)ahem.... ma... ci sono gia' X Win.....
            e un sistema per
            leggere le pagine offline... beh, si pouo'
            dire che sarebbe il meglio.
            p.s.: La Sun (e' questa la casa produttrice
            di Opera, vero?)No, non lo è. E' la Opera Soft
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da dire che....

            - Scritto da: slack\b0y

            Concordo con te; ma se Opera avesse un

            supporto per Java e Macromedia Flash

            (soprattutto quest'ultimo)

            ahem.... ma... ci sono gia' X Win.....In Linux invece credo non ci siano ancora :/ aspettiamo...

            e un sistema per

            leggere le pagine offline... beh, si pouo'

            dire che sarebbe il meglio.

            p.s.: La Sun (e' questa la casa
            produttrice

            di Opera, vero?)

            No, non lo è. E' la Opera SoftSorry, devo aver fatto un po' di confusione :P
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da dire che....


            ahem.... ma... ci sono gia' X Win.....

            In Linux invece credo non ci siano ancora :/
            aspettiamo...
            Stasera scarico opera 5 e lo installo sulla mia debian (tra l'altro e' l'unico SO che ho sul portatile, dato che win va in conflitto con la scheda di rete e mi collego con fastweb :) e vedo come e' Faro' sapere :)
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è da dire che....
          - Scritto da: Fabio Scafa[CUT]
          IE sara' anche un elefante pero' rimane
          (secondo me) il miglior browser in
          circolazione.
          Magari uscisse una versione Linux...Uhm... e' il miglior browser su piattaforma Windows ma non penso che "portandolo" su un altro sistema ottieni le stesse prestazioni (l'ho provato su un Mac e funziona come un Netscape su Windows). Devi ricordare che Internet Explorer e' strettamente legato al sistema operativo e questo oltre a portare gli innumerevoli svantaggi che conosciamo (quando "crasha" si tira dietro anche Windows) ha l'indubbio vantaggio di essere molto performante nonostante la sua mole. Questo e' anche il motivo per cui ha vinto la "gara" contro Netscape che si ha le stesse funzionalita' ma il suo "peso" in termini di risorse e' maggiormente accentuato.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da dire che....
      Non vedo in opera nussuna intenzione di sbaragliare ne Mozilla ne Konqueror. Stanno semplicemente proponendo un prodotto commerciale, a mio parere molto valido.Ha anche delle carenze, però: per esempio se sviluppi pagine web, non hai la possibilita' di debuggare il codice javascript.Tra non molto, dovrebbe anche essere disponibile una versione che supporti i plug-in.La mia idea è che possa essere un buon browser per tanti dispositivi embedded che intendano scegliere Linux al posto di Windows CE. (*)Scusate se non sono un purista dell'open-source, ma ritengo che a linux facciano bene anche le applicazioni commerciali.Diego(*) opera è il browser piu' compatto che esista- Scritto da: Salkaner
      ...
      Quindi dubito che Opera riesca a imporsi
      come il miglior browser per Linux....
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è da dire che....

        Scusate se non sono un purista
        dell'open-source, ma ritengo che a linux
        facciano bene anche le applicazioni
        commerciali.E' giusto che i software commerciali continuino ad esistere, perche' creano un gran giro di soldi, cosa che puo' giovare anche all'Open Source.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è da dire che....
        - Scritto da: diego
        Ha anche delle carenze, però: per esempio se
        sviluppi pagine web, non hai la possibilita'
        di debuggare il codice javascript.In che senso? Konqueror e Mozilla permettono un buon debug di javascript? Non so su Linux, ma su Windows (come per netscape / mozilla) anche Opera permette di far apparire una debug window per javascript, solo che mi sembra bisognerebbe attivare l'opzione, visto che di default sia disattivato...Saluti
Chiudi i commenti