Street View in Italia ci vede benone

Le vedute da terra delle mappe di BigG anche in tre città del Belpaese. E presto anche altrove. Ma gli algoritmi di oscuramento dei visi mostrano qualche falla

Roma – Roma, Milano, Firenze e i dintorni del Lago di Como. Sono queste le località dove è oggi possibile dare un’occhiata anche dal livello stradale oltre che dal satellite: tutto grazie alla funzionalità Street View di Google Maps, finalmente sbarcata anche nel Belpaese anche se solo all’interno del tessuto urbano di tre grandi città . Nei mesi scorsi si erano comunque moltiplicati gli avvistamenti della Google Car in molte città italiane, ed è dunque solo questione di tempo prima che Street View si espanda anche ad altri centri urbani.

Una veduta del centro di Roma

Il servizio Street View, lanciato all’inizio dell’estate del 2007 in alcune città degli Stati Uniti, giunge in Italia dopo aver già fatto visita in Europa a Francia e Spagna. Un signore a spasso davanti alla fontana di trevi Si porta dietro tutte le polemiche legate alla privacy che hanno caratterizzato gli ultimi 18 mesi, con problematiche inerenti sia l’identità di chi viene ritratto in foto dall’auto che percorre fisicamente le strade per scattare le fotografie, sia l’ accesso del veicolo stesso in zone private o comunque dove non fosse gradita la presenza invasiva di una fotocamera.

Nel corso dei mesi da Mountain View sono arrivate parecchie soluzioni per cercare di tamponare l’emorragia di proteste aizzate dalle varie associazioni per i diritti civili: una su tutte, la decisione di includere nel programma di elaborazione delle foto un algoritmo per offuscare i visi dei passanti e le targhe delle automobili. Un’occhiata alle strade di Roma , tuttavia, mostra i limiti già noti di questo approccio: funziona abbastanza bene con le targhe, non benissimo con i volti che – a volte – risultano perfettamente riconoscibili.

Google mette comunque a disposizione anche un servizio per segnalare un’immagine giudicata inappropriata (basta cliccare sulla voce Guida di Street View ), LA google car riflessa da una vetrina di via del corso a roma così da poter provvedere proattivamente alla rimozione di eventuali situazioni imbarazzati che ovviamente risultano incomprensibili per la macchina che analizza le immagini.

Detto questo, sfruttare Street View per farsi una passeggiata per il centro di Firenze, o per costeggiare il Duomo di Milano, oppure infine per dare un’occhiata a quel ristorantino a Trastevere dove si voleva prenotare per la cena è un’esperienza senz’altro affascinante . Una attività che potrebbe portare via ore e ore, alla ricerca di un riflesso in una vetrina in cui scorgere la Google Car o una veduta inconsueta della propria abitazione (e magari della propria vicina, quella tanto caruccia che porta sempre a spasso il cane).

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Barbareschi, ma XXXXXXXXXX
    Ma per favoreBarbareschi, ma va a fa...re l'attore comico, solo ridere puoi fare. Buffone.Sentiti Grillo piuttosto, lui è un comico ma invece ha le palle per dire quello che dice.[yt]l6RpPb5KVEc[/yt]Abbasso Urbani, abbasso la SIAE.Non avrete mai più i miei soldi, da quando c'è la Urbani non compro più nulla originale e convinco tutti quelli che conosco a fare altrettanto...E ME NE VANTO!!! E ME NE VANTO!!!!!!OH CHE PECCATO FALLIRETE PERCHE' NON AVETE I SOLDINIIIII... MA QUANTO CASPITA MI DISPIAAAAACEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE...Le vostre povere automobili di lusso, come farete a pagare l'ultima rata della FERRAAARIIIIIII... come fareeetee... come farete a produrre film come VACANZE DI NATAALEEEE... come farete a promuovere "cantanti" nati nella e amici della CAMORRA!!! come GIGI D'ALEESSIOOOOO... come fareteee... POVERIIII questi artistucoli dei MIEI STIVALI... questi BARBARESCHI... questi MAZZA... come faranno a sopravvivere...Dovranno forse andare a LAVORARE come tutti, dovranno forse capire che i soldi si fanno LAVORANDO davanti a delle persone che ti pagano per farlo... e non facendogli vedere una scena che per recitarla decentemente l'hai girata 100 volte... e non facendogli sentire una canzone che per cantarla intonato ti sei fatto correggere la voce al computer... perché le major QUESTO promuovono... e alloraaaaaaaaaa... ANDATEVENE TUTTI A QUEL PAESE... perché non meritate NEMMENO UN CENTESIMO, né da me né da nessun altro...FALLITE PURE...Credete forse che fallendo fallirà la musica... falliranno i film... E INVECE NO... già adesso esistono ARTISTI CON LE PALLE che danno musica e film GRATIS... GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIIIIISSSSS... e chissà come mai vengono visti e ringraziati... la gente va ai CONCERTI e li PAGA... la gente va a TEATRO e li PAGA... perché cari signori, il CD, il DVD, sono e devono restare mezzi PROMOZIONALI, che non possono essere assolutamente pagati perché è mera PUBBLICITA' che in quanto tale dovreste pagare VOI a NOI per sentire o guardare, visto che è roba SCADENTISSIMA e che vuole PRENDERE PER I FONDELLI spacciando delle persone assolutamente NON IN GRADO DI CANTARE O RECITARE O SUONARE O FARE LA REGIA come persone in grado di farlo... LA VOSTRA SI CHIAMA TRUFFAAAA TRUFFAAAA TRUFFAAAAAAAA e quando sempre più persone smetteranno di comprare come ho fatto io allora voi fallirete e solo i VERI ARTISTI sopravviveranno, perché loro saranno in grado di organizzare un concerto o una recita teatrale e rientreranno dei costi... mentre VOI, tutti gli IMPRENDITOOOORIIIII... POVERETTI VOI DOVRETE ANDARE A LAVORARE, magari SU DI UN'IMPALCATURA, AL NERO E SENZA PROTEZIONI... e se ci sarà qualche morte bianca tra un ex padrone di una major, forse sarà la volta buona che non mi rattristerò per un morto sul lavoro.BUON FALLIMENTO!!!P.S. Questo messaggio, se cancellato dalla Redazione, sarà ripubblicato ad libitum per il principio sancito dalla Costituzione di Luco, giudice di linea mancato, che non riconosce i reati penali del codice italiano entrati in vigore prima del 1948
  • Andrea scrive:
    Non hanno capito niente
    5 per un CD, 8 per un DVD, 0,4 per un brano. La pirateria scomparirebbe (o quasi), i produttori e le case discografiche triplicherebbero i fatturati (ed i margini x 10), gli artisti idem.E' una semplice legge di mercato, possibile che non capiscano?Andrea
    • 01234 scrive:
      Re: Non hanno capito niente
      di certo non mollano un cent....e allora, finché si può....p2p....
      • sparrow scrive:
        Re: Non hanno capito niente
        Diciamo la verità...perchè spendere anche 5 euro quando nel calduccio della tua cameretta puoi averlo GRATIS????
        • krane scrive:
          Re: Non hanno capito niente
          - Scritto da: sparrow
          Diciamo la verità...perchè spendere anche 5 euro
          quando nel calduccio della tua cameretta puoi
          averlo GRATIS????A maggior ragione poi se spendendo quei 5 euro non hai nessun valore aggiunto rispetto ai 5 cent spesi per scaricarlo dall'adsl.
  • kyuzo scrive:
    Barbareschi chi?
    Quello che sta nel partito con i pregiudicati ed il grande plurindagato che ha depenalizzato il falso in bilancio perchè gli rompeva le uova nel paniere?Depenalizziamo il reato di pirateria!!Una a me, una te; sennò, che gusto c'è?
  • Anti SIAE scrive:
    La vera pirateria la fa la siae...
    Ma perchè nessun articolo sui reali ingressi nelle tasche della SIAE???Sono capaci di prendersi 90 euro per una serata di tombola in una festa paesana...
  • noleggino scrive:
    videonoleggini a lavorare
    ciao noleggini
  • Videonolegg ini prrrrrr scrive:
    viva il p2p
    Ciao videonoleggini come va ?
  • yorky scrive:
    Siae
    Produttori, ominciate a non dare soldi alla siae che sono dei ladri legalizzati credete che qualche soldino in piu vi rimane in tasca per altri film
  • Sherpya scrive:
    Ma non c'avete niente di meglio da fare?
    In realta' quello che non va sono la scelta delle priorita'penso che ci siano cose molto piu' urgenti e pericolose di uno che scarica un film
  • WDiPietro scrive:
    Barbareschi è un attore FALLITO
    Ridicolo come un governo forte coi deboli e debole coi forti che fa leggi ad personam grazie ad un parlamento pieno di avvocati messi l' dal P2ista che sta al governo e pieno di AMICI di MAFIOSI, di PREGIUDICATI, di COLLUSI.Questo governo e questo parlamento pur essendo legittimi, non HANNO NESSUNA CREDIBILITÀ.
    • Bastard scrive:
      Re: Barbareschi è un attore FALLITO
      Intanto comandano.Tu obbedisci e righi dritto.Altrimenti...[img]http://www.knifecenter.com/knifecenter/monadnock/images/1105.jpg[/img]Capisch?
  • Il Detrattore scrive:
    Barbareschi HA RAGIONE !
    Barbareschi ha perfettamente (e ingenuamente) ragione.Sono i pirati che non hanno capito nulla e che se voglionoveramente cambiare lo status quo devono semplicemente :1 - NON andare al cinema2 - NON piratare i film italioti3 - NON menzionare neppure per sbaglio l'esistenzadel cinema italiota.4 - Se proprio si e' obbligati a parlarne nel peggior modo possibile tessendo invece le lodi dell'ottimo cinema asiatico ed europeo d'autore (italia esclusa).io non guardo la TV da anni e anni, e vivo benissimo, non conosco neppure uno dei "divi" odierni, Barbareschi lo conosco perche' e' roba dei miei tempi fin da quando fece la comparsa in "Cannibal Holocaust".
    • HCK scrive:
      Re: Barbareschi HA RAGIONE !
      Sono d' accordo con te sul fatto che bisognerebbe far stringere la cinghia all' industria dei media per eliminare questa mafia. E ti parlo da artista, registrato in SIAE.
    • Antonio scrive:
      Re: Barbareschi HA RAGIONE !
      Quoto in pieno e mi adopererò in tal senso.
  • Christian scrive:
    Elogio della Pirateria
    Prima di permettersi di chiamare "criminale" uno che scarica due film e due canzonette da internet dovrebbe guardarsi un po' intorno in parlamento.Per tanti secoli anche il libero pensiero era un crimine, fino a non molti anni fa lo sciopero era un crimine, era un crimine la fuga da casa di una moglie anche se picchiata, e tante altre cose. In molti paesi l'omosessualità è un reato punito con la morte, così come l'adulterio, o la bestemmia. Il fatto che un comportamento sia punito da una norma penale di uno stato non significa che quel comportamento sia sbagliato, solo che quello stato lo punisce, per quali interessi non è dato saperlo. Ma le leggi possono anche essere ingiuste.Per questo si chiamano pirati, perché come i pirati di un tempo si battono per la giustizia contro le leggi ingiuste, attaccando il sistema corrotto per togliere ai ricchi e dare ai poveri.La pirateria dona ricchezza alla gente, diffondendo cultura (come i libri o alcuni film), armonia (come la musica) ed emozioni. Tutto questo grazie alla pirateria viene diffuso a tutti, senza distinzioni di condizioni sociali, sulla base del principio di solidarietà che è il più importante fondamento della Costituzione Repubblicana. E non viene tolto nulla a nessuno, perché nessuno "sottrae" qualcosa a qualcuno, semplicemente viene copiato ciò che c'è, moltiplicato all'infinito per donarlo a tutti quanti liberamente, rendendo così il mondo un posto migliore per tutti.Per millenni la cultura si è diffusa copiando i testi di altri, così ci sono giunti i capolavori antichi, nessuno pagava royalties e proprio questo copiare ha gettato le basi della nostra cultura occidentale.Il Pirata realizza concretamente il principio di Solidarietà, il più importante su cui si fonda ogni società civile, in cui non sono gli interessi egoistici a prevalere, ma l'interesse di tutti.Il Pirata permette a tutti di godere degli stessi contenuti, della stessa cultura, delle stesse emozioni, delle stesse armonie, così facendo aiuta a realizzare il Principio Costituzionale di Uguaglianza Sostanziale, dando a tutti, ricchi o poveri, la possibilità concreta di godere delle stesse emozionio e di ottenere una medesima cultura.Il Pirata segue le orme degli antichi filosofi, dei dotti di ogni epoca che copiavano testi e li donavano agli altri perché il pensiero dei grandi maestri del passato continuasse a vivere in ogni epoca.Le migliori e più grandi opere della cultura sono state realizzate e diffuse quando non esisteva alcun divieto di copia. Verdi non prendeva le royalties, così neppure Manzoni, o Mozarth, o Platone, o Beethoven... Chi ama ciò che fa lo fa anche se non diventa ricco, e ciò che crea è decisamente migliore dei prodotti consumistici del mercato attuale.Anzi, la mercificazione della cultura ha svilito il lavoro dei professinisti, l'attenzione e cura per i particolari sono sacrificati al business, le opere attuali sono superficiali, spesso incomplete, dirette al breve periodo, prive di significati profondi. Questo quando non sono proprio insulse e volgari.Il Copyright sta uccidendo la cultura e i suoi difensori attaccano gli unici veri difensori del sapere, i pirati.
    • Massi cadenti scrive:
      Re: Elogio della Pirateria
      - Scritto da: Christian
      Prima di permettersi di chiamare "criminale" uno
      che scarica due film e due canzonette da internet
      dovrebbe guardarsi un po' intorno in
      parlamento.

      Per tanti secoli anche il libero pensiero era un
      crimine, fino a non molti anni fa lo sciopero era
      un crimine, era un crimine la fuga da casa di una
      moglie anche se picchiata, e tante altre cose. In
      molti paesi l'omosessualità è un reato punito con
      la morte, così come l'adulterio, o la bestemmia.
      Il fatto che un comportamento sia punito da una
      norma penale di uno stato non significa che quel
      comportamento sia sbagliato, solo che quello
      stato lo punisce, per quali interessi non è dato
      saperlo. Ma le leggi possono anche essere
      ingiuste.
      Per questo si chiamano pirati, perché come i
      pirati di un tempo si battono per la giustizia
      contro le leggi ingiuste, attaccando il sistema
      corrotto per togliere ai ricchi e dare ai
      poveri.

      La pirateria dona ricchezza alla gente,
      diffondendo cultura (come i libri o alcuni film),
      armonia (come la musica) ed emozioni. Tutto
      questo grazie alla pirateria viene diffuso a
      tutti, senza distinzioni di condizioni sociali,
      sulla base del principio di solidarietà che è il
      più importante fondamento della Costituzione
      Repubblicana. E non viene tolto nulla a nessuno,
      perché nessuno "sottrae" qualcosa a qualcuno,
      semplicemente viene copiato ciò che c'è,
      moltiplicato all'infinito per donarlo a tutti
      quanti liberamente, rendendo così il mondo un
      posto migliore per
      tutti.
      Per millenni la cultura si è diffusa copiando i
      testi di altri, così ci sono giunti i capolavori
      antichi, nessuno pagava royalties e proprio
      questo copiare ha gettato le basi della nostra
      cultura
      occidentale.
      Il Pirata realizza concretamente il principio di
      Solidarietà, il più importante su cui si fonda
      ogni società civile, in cui non sono gli
      interessi egoistici a prevalere, ma l'interesse
      di
      tutti.
      Il Pirata permette a tutti di godere degli stessi
      contenuti, della stessa cultura, delle stesse
      emozioni, delle stesse armonie, così facendo
      aiuta a realizzare il Principio Costituzionale di
      Uguaglianza Sostanziale, dando a tutti, ricchi o
      poveri, la possibilità concreta di godere delle
      stesse emozionio e di ottenere una medesima
      cultura.
      Il Pirata segue le orme degli antichi filosofi,
      dei dotti di ogni epoca che copiavano testi e li
      donavano agli altri perché il pensiero dei grandi
      maestri del passato continuasse a vivere in ogni
      epoca.
      Le migliori e più grandi opere della cultura sono
      state realizzate e diffuse quando non esisteva
      alcun divieto di copia. Verdi non prendeva le
      royalties, così neppure Manzoni, o Mozarth, o
      Platone, o Beethoven... Chi ama ciò che fa lo fa
      anche se non diventa ricco, e ciò che crea è
      decisamente migliore dei prodotti consumistici
      del mercato
      attuale.
      Anzi, la mercificazione della cultura ha svilito
      il lavoro dei professinisti, l'attenzione e cura
      per i particolari sono sacrificati al business,
      le opere attuali sono superficiali, spesso
      incomplete, dirette al breve periodo, prive di
      significati profondi. Questo quando non sono
      proprio insulse e
      volgari.
      Il Copyright sta uccidendo la cultura e i suoi
      difensori attaccano gli unici veri difensori del
      sapere, i
      pirati.Come non quotare.
      • 01234 scrive:
        Re: Elogio della Pirateria
        come non quotare se permetti lo dico io a te (MC) :-Dtutto tutto c'hai riportato eh? :-D(cmq sono d'accordissimo)
  • eboo scrive:
    già, diritto d'autore....
    Possibile che a nessuno venga in mente di andare a controllare quante sono le vertenze per plagio in ambito discografico? Forse il diritto di autore non viene sempre interpretato alla stessa maniera
  • Luigi Rossi scrive:
    Ma criminali non è un po' poco?
    Finalmente lo hanno capito che "pirati" è un termine circondato da un alone romantico e fascinoso. Però "criminali" mi sembra un po' poco per un reato di questa portata. Perché non piuttosto "terroristi"? O "stragisti"? E "mostri"? "Anime nere"? Anche "Satana" potrebbe essere un'idea, tanto ormai Khomeini non lo usa più... o se no tagliamo la testa al toro e facciamo "malvagi assoluti", dai.
  • korova scrive:
    Troppa bamba fà male!!
    Troppa bamba fà male!!Ottura le narici e così arriva poco ossigeno al cervello.Berbareschi: sé lo incontri digli di smettere!!Have a nice day!!Scrivi il codice antispam: 558499 :p(c64)(idea):'( @^ :)(apple)(c64)(rotfl) :p(geek)
  • conrad scrive:
    pirateria
    "la pirateria è una sfaccettatura di un fenomeno di inciviltà culturale - denuncia Assumma - i ragazzi che imbrattano i muri, che rovinano le suppellettili nelle scuole, che fanno le corse ubriachi sono elementi di questa società incivile che acquista prodotti contraffatti"e poi ci sono quelli che piratano per avere la possibilità di apprendere, altrimenti negata da prezzi da rapina, migliorarsi, evolvere culturalmente: possibilità negata da costoro che , per giunta, sono perlopiù evasori fiscali e vampiri di pubbliche risorse(contributi statali etc).Conosco ragazzi di 20 anni o giù di lì(sono oltre i 50 io)che sono persone intelligenti, colte e curiose ma che non possono permettersi certi programmi o films o album a causa delle politiche da succhiasangue delle major di tutti i tipi, che hanno deciso di usare il p2p per darsi una chance visto che da altre parti non arriva...e fanno bene!
    • djechelon scrive:
      Re: pirateria
      Ci sono "ragazzi", un po' di tutte le età, che acquistano un videogioco per PC originale convinti che i loro soldi finanzieranno nuovi capolavori, ma:1) Non sanno che agli autori va meno del 2%2) Non sanno che la SIAE incassa senza aver contribuito allo sviluppo del prodotto3) Scaricano ugualmente il crack dal P2P perchè la DRM inclusa nel gioco crea troppi problemi
  • Luca scrive:
    Sale cinematografiche VUOTE !!!
    Ignorare completamente i film di questo sedicente "attore" così finalmente la smetterà di produrre spazzatura con i soldi delle tasse che NOI paghiamo !
    • red5 scrive:
      Re: Sale cinematografiche VUOTE !!!
      per questo credo che Barbareschi sia già fuori dai giri da parecchio . pirateria o no . anzi forse solo con il p2p per caso qualcuno può scaricare qualcosa di suo.
      • Ciuffolo scrive:
        Re: Sale cinematografiche VUOTE !!!
        ...Si ma per sbaglio, quando al posto di un filmonehanno messo come Fake uno dei suoi Film....(rotfl)
  • Logico scrive:
    P2 vs P2P
    Mah.Forse iniziare riformando la SIAE? Forse promuovere gli artisti che rilasciano gratis le opere in rete? Forse avere la cultura per distinguere un musicista da uno strimpellatore?No, non si farà nulla di questo: gli interessi del P2P sono diametralmente opposti a quelli della P2. Se andiamo a contarci (una testa un voto), vincono i primi... in qualunque altro modo vengono "venerati" i secondi.:-( che nausea...
  • paolo scrive:
    i problemi sono altri
    si perche' questi si lamentano che FORSE guadagnano un pochino meno ma sono sempre miliardi e miliardi a palate, ma non rompete i coglioni, ma cosa pretendete che la gente avendo le tecnologie non le usi per quanto voi la pensiate diversamente??Il mondo e' cambiato cocchi! Volenti o dolenti bisogna fare i conti con le realta' che si susseguono negli anni e poi internet non e' una vostra proprieta' questa cosa degli avvertimenti e poi distacco della linea, ma chi cazzo siete, ma da che pulpito vi viene, avete il diritto di distaccare le persone da internet?? siete i proprietari di nternet?? E' stata creata da voi e quindi potete fare cio' che volete?? Rispondete a questa domanda!Risposta. NO! NO! NO! NO! NO! NO! NO! QUINDI, combattete la vostra idea,le vostre ragioni, senza limitare quella degli altri attuando "soluzioni" a voi molto comode ma totalmente lesive dal punto di vista del diritto all'accesso alle tecnologie,al sapere e all'informazione per tutti i navigatori.Vi auguro buona fortuna a voi dell'industria, vi consiglio di impegnarvi molto bene nella realizzazione delle vostre opere perche' in questi ultimi tempi fanno molto cagare e questo e' anche un altro motivo per cui la gente scarica da internet non disposta a pagare per le cagate, spronate i vostri registi,attori,cantanti nel realizzare opere dell'ingegno che valgano veramente il loro appellativo e comunque sappiate pure un'altra cosetta...qui' si usano i computers, la programmazione quindi,qualsiasi sia la vostra misura per intercettare i presunti violatori dei diritti d'autore state pronti che nel giro di breve sara' pronta la contromisura informatica da parte dei coders per inibire ogni vostro sforzo....lo dovete accettare fa parte del gioco o come lo volete chiamare,in pratica si gioca a chi lo ha piu' duro!La pirateria non finira' mai e' come il vento, potete fermare il vento? Avanti vediamo se rispondete voi cazzuti detentori dei diritti. adios
  • Massi cadenti scrive:
    Ma per favore
    Barbareschi, ma va a fa...re l'attore comico, solo ridere puoi fare. Buffone.Sentiti Grillo piuttosto, lui è un comico ma invece ha le palle per dire quello che dice.[yt]l6RpPb5KVEc[/yt]Abbasso Urbani, abbasso la SIAE.Non avrete mai più i miei soldi, da quando c'è la Urbani non compro più nulla originale e convinco tutti quelli che conosco a fare altrettanto...E ME NE VANTO!!! E ME NE VANTO!!!!!!OH CHE PECCATO FALLIRETE PERCHE' NON AVETE I SOLDINIIIII... MA QUANTO CASPITA MI DISPIAAAAACEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE...Le vostre povere automobili di lusso, come farete a pagare l'ultima rata della FERRAAARIIIIIII... come fareeetee... come farete a produrre film come VACANZE DI NATAALEEEE... come farete a promuovere "cantanti" nati nella e amici della CAMORRA!!! come GIGI D'ALEESSIOOOOO... come fareteee... POVERIIII questi artistucoli dei MIEI STIVALI... questi BARBARESCHI... questi MAZZA... come faranno a sopravvivere...Dovranno forse andare a LAVORARE come tutti, dovranno forse capire che i soldi si fanno LAVORANDO davanti a delle persone che ti pagano per farlo... e non facendogli vedere una scena che per recitarla decentemente l'hai girata 100 volte... e non facendogli sentire una canzone che per cantarla intonato ti sei fatto correggere la voce al computer... perché le major QUESTO promuovono... e alloraaaaaaaaaa... ANDATEVENE TUTTI A QUEL PAESE... perché non meritate NEMMENO UN CENTESIMO, né da me né da nessun altro...FALLITE PURE...Credete forse che fallendo fallirà la musica... falliranno i film... E INVECE NO... già adesso esistono ARTISTI CON LE PALLE che danno musica e film GRATIS... GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIIIIISSSSS... e chissà come mai vengono visti e ringraziati... la gente va ai CONCERTI e li PAGA... la gente va a TEATRO e li PAGA... perché cari signori, il CD, il DVD, sono e devono restare mezzi PROMOZIONALI, che non possono essere assolutamente pagati perché è mera PUBBLICITA' che in quanto tale dovreste pagare VOI a NOI per sentire o guardare, visto che è roba SCADENTISSIMA e che vuole PRENDERE PER I FONDELLI spacciando delle persone assolutamente NON IN GRADO DI CANTARE O RECITARE O SUONARE O FARE LA REGIA come persone in grado di farlo... LA VOSTRA SI CHIAMA TRUFFAAAA TRUFFAAAA TRUFFAAAAAAAA e quando sempre più persone smetteranno di comprare come ho fatto io allora voi fallirete e solo i VERI ARTISTI sopravviveranno, perché loro saranno in grado di organizzare un concerto o una recita teatrale e rientreranno dei costi... mentre VOI, tutti gli IMPRENDITOOOORIIIII... POVERETTI VOI DOVRETE ANDARE A LAVORARE, magari SU DI UN'IMPALCATURA, AL NERO E SENZA PROTEZIONI... e se ci sarà qualche morte bianca tra un ex padrone di una major, forse sarà la volta buona che non mi rattristerò per un morto sul lavoro.BUON FALLIMENTO!!!
    • Mr. Hide scrive:
      Re: Ma per favore
      Quoto la maggior parte degli argomenti, però sono convinto che almeno per sbaglio uno schifo di cantatnte e/o artista in gamba le major lo propongono, proprio per la legge dei grandi numeri.I cd DEVONO abbassare di prezzo e che la piantino di aggiungere extra inutili sperando che gli utenti gradiscano. Nei cd metteteci la musica e basta.
      • paolo scrive:
        Re: Ma per favore
        hey io vivo in canada ai confini con gli states, qui' i cd musicali di cantanti famosi appena usciti costano massimo 15 dollari canadesi che sono circa 10 euro, altri costano 12,50 e negli states la "musica" e' sempre la stessa.....inteso come costi! :$Quanto costano ora i cd in italia??
  • luxgraph scrive:
    non capiscono che il mondo e' cambiato..
    questi signori non hanno ancora capito che il mercato degli audiovisivi cosi' come e stato fino alla fine degli anni 90 e' cambiato radicalmente , non puoi prtendere di vendere allo stesso prezzo di prima con guadagni stratosferici seguendo gli stessi canali di vendita , ma possibile che non capiscano che devono sfruttare il peer to peer a loro vataggio? No , puniamo il ragazzino he scarica un cd da internet e diamogli una lezione .. che masssa di incapaci ... pool dimagistrati al loro servizio ... ma per piacere ... robe da matti ... Io acqisto musica da itunes , ma non posso pagare un album 9 euro e passa ... i prezzi del web devono scendere e anche radicalmente ..
  • Nome e Cognome scrive:
    Prima generalizzano...
    poi si lamentano se la gente non riesce più a fare la differenza tra pirati e criminali.Quello che non hanno capito è che con il loro modo di agire, siamo tutti dei pirati, e allora si può capire perché il "pirata" diventa immediatamente simpatico o comunque non viene considerato come un criminale dalla popolazione.Hanno chiamato pirata il mafioso che produce CD e DVD in massa per rivenderli sul mercato nero, hanno chiamato pirata il 12enne che copia il CD del suo idolo da internet perché non ha i soldi per averlo originale e hanno chiamato pirata colui che copia un CD per averne una copia a casa e una in macchina (per non rovinarsi l'originale).A questo punto, chi ci capisce più niente?Adesso vogliono cambiare termine, finirà col renderci tutti "criminali" e alla fine il risultato sarà lo stesso, criminale io, criminale tu e alla fine più nessuno sarà criminale nella mente della gente.Che comincino infine a fare una differenza tra coloro che copiano in massa con lo scopo di lucrare e finanziare la propria vita o addirittura altre opere criminose e coloro che copiano solo per ragioni personali o che copiano semplicemente per tenere una copia de loro CD preferito in automobile.Il primo per me è un criminale, uno vero (da punire severamente).Il secondo è un ladruncolo da quattro soldi (ev. da punire con una multa dell'entità di un divieto di sosta).Il terzo è uno che non deve neppure essere preso in considerazione.Allora si che la gente comincerà a differenziare i casi.
    • 01234 scrive:
      Re: Prima generalizzano...
      quoto tutto tranne per il fatto che secondo me il secondo non va manco multato, criminale (e se le leggi fossero fatte per bene, illegale) secondo me è solo il primo
  • no_value scrive:
    Vizi di famiglia
    Il buon Barbareschi ha dichiarato, nella trasmissione di La 7 "Le intervista Barbariche" che suo nonno è stato uno dei fondatori della SIAE.a buon intenditore....
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Vizi di famiglia
      - Scritto da: no_value
      Il buon Barbareschi ha dichiarato, nella
      trasmissione di La 7 "Le intervista Barbariche"
      che suo nonno è stato uno dei fondatori della
      SIAE.

      a buon intenditore....beh, diamo a cesare quel che e' di cesare.tra i fondatori della siae c'erano scrittori come Verga e Carducci, De Amicis.. in compagnia di musicisti del calibro di Giuseppe Verdi, Arrigo Boito.. mica canzonette. le intenzioni erano piu che nobili e giustificate dall'epoca in cui vivevano. La SIAE di oggi non ha molto a che vedere con quella del 1882 eh ;) c'erano editori come Hoepli e Ricordi, non guadagnavano mica milioni con la hit parade e con i cedolini degli studi dentistici che hanno la radio, non tassavano mica i videoregistratori e tutti i supporti magnetici, nel 1882. anche perchè sennò avrebbero dovuto mettere una tassa sulla CARTA, l'equo compenso per tutti gli spartiti illecitamente copiati! eh, altri tempi ;)LucaS-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 ottobre 2008 18.53-----------------------------------------------------------
  • uccello_gigante scrive:
    Questi combattono il P2P solo perchè...
    in "p2p" c'è una "p" di troppo! (anonimo)
    • dadex scrive:
      Re: Questi combattono il P2P solo perchè...
      hahaha geniale... :D Secondo me qua l'hanno capita in 3
    • Funz scrive:
      Re: Questi combattono il P2P solo perchè...
      - Scritto da: uccello_gigante
      in "p2p" c'è una "p" di troppo! (anonimo)Mi raccomando sintonizzarsi su Odeon che danno "Venerabile Italia"starring: il divo Licio roba da non crederci...
  • Ricky scrive:
    Ma non si vergognano?!
    Dopo quanto letto mi chiedo:1)Costoro chiedono rettitudine e onesta' e NEMMENO SANNO DOVE STIANO DI CASA!2)Si prodigano (e si fanno dare un sacco di soldi per farlo) nel perseguire i "cattivoni" rei di aver ascoltato un brano musicale in piu' ma non fanno nulla di nulla per tutte le altre storture che affliggono la gente.3)COntinuano a combattere il "P2P" invece di renderlo veramente fruttuoso, continuano a seguire le lobby dei potenti e assecondare i loro capricci tirando fuori cifre assurde di una pirateria che e' forte ma alla fine, conti alla mano, causa danni minimi ad una industria che ha AIUTI STATALI sotto forma di soldi imprestati e mai restituiti e balzelli A BRETTIO come EQUO COMPENSO.Se vogliono legalita' e giustizia, dovrebbero mettersi in ordine loro per primi!4)Quando certa gente si riunisce e pensa a come risolvere un problema, state certi che il problema risolto NON E' UNO DEI NOSTRI ma sempre e solo dei potenti che ci usano come zerbini e ci succhiano il sangue quanto possono.Considerando, in fine, tutte le schifezze che vedo in Italia, certa gente che si getta a capofitto contro il P2P dovrebbe VERGOGNARSI! Volete fare i mietitori dell'illegalita'?Iniziate da VOI STESSI e da tutti i politici corrotti e dai potentati che schiacciano intere esistenze senza essere mai perseguiti.VERGOGNA!
  • etnarosso scrive:
    Barbareschi, una proposta
    ... smettere di scaricare film di Barbareschi per farlo sparire dal p2p, così lui è contento!
    • Matteo C. scrive:
      Re: Barbareschi, una proposta
      Ma perchè esiste Barbareschi nel P2P?
    • Pianetino scrive:
      Re: Barbareschi, una proposta
      - Scritto da: etnarosso
      ... smettere di scaricare film di Barbareschi per
      farlo sparire dal p2p, così lui è
      contento!Ma perché, esiste veramente qualcuno che scarica i film di Barbareschi? :D
  • antonio de sanctis scrive:
    ma vai vai...
    E' uno che guarda al futuro e che ha capito tutto di internet... solo in Italia potevano farlo onorevole... Il Barbareschi non ha capito che il p2p è solo agli inizi e tra qualche anno gli attori strapagati,i cantanti migliardari o i pagliacci manipolati come lui lasceranno il posto a chi la musica la ama davvero, un cantante guadagnera come un impiegato, perchè è giusto che sia cosi, un attore è solo uno che fa un mestiere che gli piace, e già per quello lo reputo fortunato... io adoro il p2p e alla faccia di Sky mi vedo tutte le partite su internet... Per ogni sito pirata che viene oscurato ce ne sono 1000 nuovi che nascono... ma dove volete andare?!?Criminale è chi scarica? Allora come la definisci la SIAE? Quanti soldi ha rubato la SIAE agli italiani? Una lobby finaziata da gente come te caro Barbareschi... quando i CD costeranno 2 euro la pirateria scomparira te l'assicuriamo...IO SCARICO GRATIS... ALLA FACCIA TUA E DELLA GENTE COME TE!!!
    • Pinco Palla scrive:
      Re: ma vai vai...

      io adoro il p2p e alla faccia di Sky
      mi vedo tutte le partite su internet...


      Per ogni sito pirata che viene oscurato ce ne
      sono 1000 nuovi che nascono... ma dove volete
      andare?!?Ehm... forse non hai capito, non si tratta di siti pirata da oscurare o meno, è che se ti pescano a scaricare oscureranno TE.
      caro Barbareschi... quando i CD costeranno 2 euro
      la pirateria scomparira te
      l'assicuriamo...Non credo proprio.
  • sarcosi scrive:
    Che pauraaa!
    Ops sto tremando di paura, videonoleggini prrrrrrrrrrrr
  • Nome e cognome scrive:
    Diritto a non fruire
    Esiste il diritto ad essere avvisati per tempo che si sta per fruire di un'opera protetta, dando quindi la possibilità di scegliere se fruirne o meno?E se mio malgrado, inconsapevolmente o contro la mia volontà, sono costretto a fruirne? Esiste un fondo che mi indennizza? Diciamo un "equo-compenso" che i detentori dei diritti pagano a tutti quelli che devono sorbirsi le loro opere contro la propria volontà?sembra (anzi è) assurdo, ma nella storia del copyright sembra esserci di peggio...
    • rockroll scrive:
      Re: Diritto a non fruire
      Hai detto: Esiste il diritto ad essere avvisati per tempo che si sta per fruire di un'opera protetta, dando quindi la possibilità di scegliere se fruirne o meno? Hai detto anche altro, ma questa frase, che riprende un mio argomento passato, è particolarmente interessante: un buon avvocato (per buono si intenda uno che non sia solo un succhiasoldi) ci metterebbe poco a dimostrare la tua non punibilità per mancanza di un avvertimento cui avresti diritto! La legge non ammette ignoranza, difatti non ignoriamo che usufruire illegalmente di opere protette è illecito (illecito ho detto, non criminale come quelle teste ... vorrebbero): ma solo una parte di quanto disponibile sul WEB è protetta da diritti vari; se non ne siamo esplicitamente avvertiti, non possiamo sapere a quale categoria appartenga il contenuto di cui intendiamo avvalerci! O no?
  • Giovanni scrive:
    Agire!!
    A quando un bel linciaggio?
    • Cyberdash scrive:
      Re: Agire!!
      visto che chi comanda in italia (politici o potenti di altro genere) ormai si comporta e ha nella realtà gli stessi poteri di un monarca...potremmo fare come in francia, GIGLIOTTINIAMOLI!Sarebbe anche un'idea carina per halloween, girare con le loro teste su dei bastoni... :-)
      • Mr. Hide scrive:
        Re: Agire!!
        Concordo! E infilare una lampadina da 200 Watt nel cranio per rendere più spettacolare la cosa.Il mio linguaggio denota una certa violenza gratuita, lo so e non me ne vergogno perchè STO PARLANDO DEI POLITICI ITALIANI.Quando avranno un comportamento ONESTO verso i loro elettori cambierò sicuramente atteggiamento.Ora come ora userei un tirapugni su ognuno dei loro nasi, ma gli addolcirei la pillola permettendo loro di drogarsi preventivamente (come hanno dimostrato le iene) per contenere il dolore.Salve! Sono il frutto delle vostre azioni! E ce ne sono tanti come me! Lo scoprirete presto!
      • Reolix scrive:
        Re: Agire!!
        Si ha più soddisfazione nel far sentire un 44 dentro il sederino 8)
      • Mr. Hide scrive:
        Re: Agire!!
        Dobbiamo prenderli a colpi di GIGLI? Meglio nascondere una catena dentro ad un mazzo di crisantemi! @^
    • lor86 scrive:
      Re: Agire!!
      speriamo presto.
  • Mimo scrive:
    Un mare di cazzate...
    Un mare di cazzate da Assumma e Barbareschi...e ho detto tutto e finisco qui.
  • vday scrive:
    In tema di tagli della spesa pubblica...
    BUTTASSERO FUORI parlamentari così che sono solo UNA VERGOGNA!!!!! :@
  • lufo88 scrive:
    mare di cavolate
    Queste persone sono come Ceaucescu. Il dittatore romeno pensava che il suo paese lo amasse, invece non è così. I colpevoli non sono i dirigenti SIAE, ma chi non gli fa vedere come funziona il mondo.Come si fa a dire "le leggi attuali sono perfette", la colpa è dei magistrati e altre cavolate?P.S. che ci vogliano magistrati con un minimo di competenza ha senso. Che la competenza, però, non voglia dire "team di magistrati specializzati che sappiano far rispettare i diritti dell'industria dei contenuti. "
    • uccello_gigante scrive:
      Re: mare di cavolate

      Come si fa a dire "le leggi attuali sono
      perfette", la colpa è dei magistrati e altre
      cavolate?Lo fanno perchè è quanto previsto dal programma della loggia massonica P2 :http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica#Attuazione(oh toh, che sorpresa, giusto in questo giorni si parla dell' "eccessivo numero di lauree" , guarda un po' sul programma se ne parla. Ah, e che sorpresa², il programma parla anche dei "test psicoattitudinali per magistrati" come fa un certo b̶u̶f̶f̶o̶n̶e̶ presidente del consiglio, etc etc etc -erano solo esempi, il testo parla da se-)
  • jobb scrive:
    ti tirano una secchiata
    il problema e' che come tutte le cose non c e' mai limite....la gente si scarica quintalate di roba che l 80% mai sentira' o vedra' quando non c e' limite e' normale che prima o poi si incavolino e limitino...la censura esiste perche c e' la gente che esagera...se urli a mezzanotte in mezzo alla strada ti salvi se lo fai alle 4 di notte ti tirano una secchiata..
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: ti tirano una secchiata
      - Scritto da: jobb
      il problema e' che come tutte le cose non c e'
      mai limite....la gente si scarica quintalate di
      roba che l 80% mai sentira' o vedra' quando non c
      e' limite e' normale che prima o poi si
      incavolino e limitino...la censura esiste perche
      c e' la gente che esagera...se urli a mezzanotte
      in mezzo alla strada ti salvi se lo fai alle 4 di
      notte ti tirano una
      secchiata..Pensa un po' che io scarico materiale solo che mi interessa e tra tutto il materiale disponibile, faccio una buona selezione.Come dire....anche la roba che potrei scaricare gratis, la ignoro bellamente data la loro infima qualità ( artistica )
    • Reolix scrive:
      Re: ti tirano una secchiata
      - Scritto da: jobb
      il problema e' che come tutte le cose non c e'
      mai limite....la gente si scarica quintalate di
      roba che l 80% mai sentira' o vedra' quando non c
      e' limite e' normale che prima o poi si
      incavolino e limitino...la censura esiste perche
      c e' la gente che esagera...se urli a mezzanotte
      in mezzo alla strada ti salvi se lo fai alle 4 di
      notte ti tirano una
      secchiata..E peccato che LORO non parlino di limiti, che la censura sia da paese dittatoriale e che NESSUNO, meno che te, ha il diritto di dirmi cosa devo scegliere di vedere, le secchiate dovrebbero tirarle a certi anche se scrivono solamente....
  • Lorenzo scrive:
    Ma che cazzo stanno dicendo?
    Cos'è questo ? Un nuovo fascismo? Il solito paragone del ragazzino che scarica un mp3 e il ladro. Insomma paragonare una massa di 16enni ( e non ) a dei soggetti che fanno "le corse da ubriachi" ( parole testuali ), e magari far credere che siano solo loro. Ma quando mai, qui non si tratta di ladrare o meno, non si tratta di essere soggetti a rischio di galera, conosco adulti più laureati e benpensanti di me che scaricano videogiochi film o quant'altro, e il sabato sera non imbrattano i muri. In realtà il problema è un'altro, esistono siti oggi dove i film li guardi gratis e legalmente, esistono siti dove le canzoni le scarichi dopo una publicità di 30 secondi. E giustamente la gente si chiede perchè queste forme di arte non possano essere usufruibili SEMPRE e da TUTTI, senza dover sborsare il 10% del proprio stipendio annuo.Nessuno vuole avere le macchine e le case gratis.. Che questi burocrati riflettano, invece di pensare sempre al profitto.
  • gerry scrive:
    Piove, governo ladro!
    la pirateria è una sfaccettatura di un fenomeno di inciviltà culturale - denuncia Assumma - i ragazzi che imbrattano i muri, che rovinano le suppellettili nelle scuole, che fanno le corse ubriachi sono elementi di questa società incivile che acquista prodotti contraffatti Si!Non ci sono più i giovani di una volta!Si stava meglio quando si stava peggio!Ai miei tempi non era così!I giovani non hanno più valori!Piove, governo ladro!
  • uccello_gigante scrive:
    ...ma questo barbachiappa
    è lo stesso pseudo attore fallito che ora è in politica (con conseguenti fallimenti aggiuntivi) ? (newbie)e che parla a fare? non dovrebnbe stare seduto in parlamento / camera / gabinetto / Ladritalia GOV a votare le leggi che gli calano dall'alto? (newbie)non capisco, perchè viene pagato per non fare il suo lavoro?
  • xWolverinex scrive:
    Evasori Fiscali
    "si sta già smettendo di utilizzare appellativi evidentemente connotati come ladri o pirati e si tende a preferire termini come criminali o, ha suggerito ieri Giuseppe Giacchi dell'Associazione Produttori Televisivi, evasori fiscali : la sfera semantica che gravita intorno alla "pirateria" evoca indomiti condottieri carichi di fascino."Io mi chiedo... ma una persona sana di mente che abbia replicato a questo tipo "ma che caXXo stai dicendo?" non c'e' stata ?????? Questi se la cantano e se la suonano sempre tra di loro, sarei curioso di vederli in un confronto pubblico. Evasori fiscali ? A conti fatti, forse conviene. Tra finanza creativa e simili.. se ti condannano per "evasione fiscale" male che ti vada diventi parlamentare :|
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Evasori Fiscali
      E poi, mi spiegassero un impiegato cosa puo' "evadere".Mentre per gli artisti, le evasioni sono routine.Quindi, ognuno si tenga il proprio appellativo"povero" impiegatoartista "criminale"Chi evade e' chi guadagna "milioni di euro" spacciandosi per nullatenente.O forse un impiegato possiede case di proprieta' sparsi per l'Italia? A me suona di piu' che ci sono artisti che sono "Multiproprietari" e con decine di auto intestate a loro.
    • Reolix scrive:
      Re: Evasori Fiscali
      "la pirateria è una sfaccettatura di un fenomeno di inciviltà culturale - denuncia Assumma - i ragazzi che imbrattano i muri, che rovinano le suppellettili nelle scuole, che fanno le corse ubriachi sono elementi di questa società incivile che acquista prodotti contraffatti"Notare come sono TUTTI danni MATERIALI (si fottono da soli) e che non esiste un minimo di contraddittorio di buon livello per farli vergognare, fargli capire che NON CONOSCONO la materia che rappresentano e che sono dei poveri mentecatti
    • dadex scrive:
      Re: Evasori Fiscali
      infatti quel coglione di Barbareschi è finito in parlamento...Lo apprezzavo di più quando faceva i film trash :)
  • hurtle scrive:
    citazione
    "la pirateria è una sfaccettatura di un fenomeno di inciviltà culturale - denuncia Assumma - i ragazzi che imbrattano i muri, che rovinano le suppellettili nelle scuole, che fanno le corse ubriachi sono elementi di questa società incivile che acquista prodotti contraffatti"---ma questo è scemo!
    • 01234 scrive:
      Re: citazione
      moooolto etilico....
    • 5Lire scrive:
      Re: citazione
      ma questo è scemo!volevo citare anche io queste belle parole...direi che quelli che fanno corse ubriachi sono imbecilli...su questo gli dò ragione. Ma paragonare il tutto con la pirateria mi sembra fin troppo esagerato..gli atti dei nostri politiconi sono atti di civiltà, vero? Guadagnare milioni di euro e dichiarare bancarotta fraudolenta, intascare tangenti, scalare il potere grazie a raccomandazioni, inciuciare con la mafia, dire e fare solo quel che gli viene ordinato dalla casta..e chi più ne ha più ne metta!Complimenti sig. Assumma, lei si che capisce le esigenze della gente comune!
  • Funz scrive:
    Come funzionano le leggi in Italia:
    Copiare un'opera creata 120 anni fa da un autore morto 69 anni fa è un reato penale.Frodare il fisco facendo falso in bilancio al massimo comporta una sanzione amministrativa.Se hai una condanna per collusione mafiosa puoi sedere in Parlamento e fare le leggi a favore dei tuoi "amici".Grazie Berlusconi, e grazie a tutti quelli che lo hanno votato.
    • Jena scrive:
      Re: Come funzionano le leggi in Italia:
      - Scritto da: Funz
      Copiare un'opera creata 120 anni fa da un autore
      morto 69 anni fa è un reato
      penale.
      Frodare il fisco facendo falso in bilancio al
      massimo comporta una sanzione
      amministrativa.
      Se hai una condanna per collusione mafiosa puoi
      sedere in Parlamento e fare le leggi a favore dei
      tuoi
      "amici".

      Grazie Berlusconi, e grazie a tutti quelli che lo
      hanno
      votato.Assolutamente d'accordo.Come è già stato scritto,avrei preferito che barbareschi fosse rimasto a squartare tartarughe in cannibal holocaust (forse l'unico suo film decente,tra l'altro) e non a squartare seduto sugli scranni del parlamento con il nano piduista questo paese.
      • pallinopinc opallo scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        - Scritto da: Jena
        - Scritto da: Funz

        Copiare un'opera creata 120 anni fa da un autore

        morto 69 anni fa è un reato

        penale.

        Frodare il fisco facendo falso in bilancio al

        massimo comporta una sanzione

        amministrativa.

        Se hai una condanna per collusione mafiosa puoi

        sedere in Parlamento e fare le leggi a favore
        dei

        tuoi

        "amici".



        Grazie Berlusconi, e grazie a tutti quelli che
        lo

        hanno

        votato.

        Assolutamente d'accordo.Come è già stato
        scritto,avrei preferito che barbareschi fosse
        rimasto a squartare tartarughe in cannibal
        holocaust (forse l'unico suo film decente,tra
        l'altro) e non a squartare seduto sugli scranni
        del parlamento con il nano piduista questo
        paese.spara pure al piccolo cinghiale se ben ricordo, saltellando poi come uno scemo... bah!
    • jobb scrive:
      Re: Come funzionano le leggi in Italia:
      sempre meglio che votare...a parte che io non voto comunque piuttosto che votare quelli che mandano i bambini piccoli alle manifestazioni....fanno anche piu' schifo di quelli di destra....fannulloni che voglio stipendio senza fare nulla...oltre che ubriacarsi di notte in mezzo alla strada...cannaroli
      • Cyberdash scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        Occhio che a non votare non è che non scegli, semplicemente scegli che sia qualcun'altro a decidere per te...è anche vero che ultimamente si vota per il male minore...sarebbe quasi il caso che noi giovani ci decidessimo che è ora di finirla con tutti 'sti partiti che fanno i propri interessi e quelli dei potenti e facessimo un partito noi...Secondo voi quanto ci metterebbero a silurarci e a metterci in galera tutti solo per averci provato?
      • 01234 scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        che tristezza mamma mia...
      • Funz scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        - Scritto da: jobb
        sempre meglio che votare...a parte che io non
        voto comunque piuttosto che votare quelli che
        mandano i bambini piccoli alle
        manifestazioni....fanno anche piu' schifo di
        quelli di destra....fannulloni che voglio
        stipendio senza fare nulla...oltre che ubriacarsi
        di notte in mezzo alla
        strada...cannarolitutte queste cose le hai pensate con la tua testa a partire ad tue esperienze personali, o ripeti a pappagallo la propaganda del tuo padrone?
      • ... scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        quindi per te fare ricerca significa fare nullaspero ti prenda un tumore che si può curare solo con la radioterapia, così sarai costretto ad andare in germania e spendere migliaia di euro perché grazie al nostro re in italia non ci sarà più ricercalo spero con tutto il cuore
      • Sgabbio scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        Nel Family day, non i bambini non erano presenti ???? :D
    • Gianluca70 scrive:
      Re: Come funzionano le leggi in Italia:
      - Scritto da: Funz
      Copiare un'opera creata 120 anni fa da un autore
      morto 69 anni fa è un reato
      penale.Sono d'accordo che sia una vera e propria assurdità
      Frodare il fisco facendo falso in bilancio al
      massimo comporta una sanzione
      amministrativa.Sono d'accordo che sia una vera e propria assurdità, e ne vediamo i risultati in questo splendido momento dell'economia
      Se hai una condanna per collusione mafiosa puoi
      sedere in Parlamento e fare le leggi a favore dei
      tuoi
      "amici".Sono d'accordo che sia una vera e propria assurdità

      Grazie Berlusconi, e grazie a tutti quelli che lo
      hanno
      votato.Attenzione, ma dal 1996 al 2001 e dal 2006 al 2008 non c'era lui al governo, come la mettiamo?Via le fette di prosciutto dagli occhi, "pecunia non olet" e gli interessi sono trasversali, piantiamola di farne una questione di schieramenti, uno buono e l'altro cattivo, che quando devono dividere so' tutti fratelli...
      • pinco pallino scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        - Scritto da: Gianluca70
        - Scritto da: Funz

        Copiare un'opera creata 120 anni fa da un autore

        morto 69 anni fa è un reato

        penale.

        Sono d'accordo che sia una vera e propria
        assurdità


        Frodare il fisco facendo falso in bilancio al

        massimo comporta una sanzione

        amministrativa.

        Sono d'accordo che sia una vera e propria
        assurdità, e ne vediamo i risultati in questo
        splendido momento
        dell'economia


        Se hai una condanna per collusione mafiosa puoi

        sedere in Parlamento e fare le leggi a favore
        dei

        tuoi

        "amici".

        Sono d'accordo che sia una vera e propria
        assurdità





        Grazie Berlusconi, e grazie a tutti quelli che
        lo

        hanno

        votato.

        Attenzione, ma dal 1996 al 2001 e dal 2006 al
        2008 non c'era lui al governo, come la
        mettiamo?
        Via le fette di prosciutto dagli occhi, "pecunia
        non olet" e gli interessi sono trasversali,
        piantiamola di farne una questione di
        schieramenti, uno buono e l'altro cattivo, che
        quando devono dividere so' tutti
        fratelli...Quoto.
      • Funz scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        - Scritto da: Gianluca70
        - Scritto da: Funz
        Attenzione, ma dal 1996 al 2001 e dal 2006 al
        2008 non c'era lui al governo, come la
        mettiamo?Ma io sono perfettamente d'accordo!Speravo che la sx raddrizzasse *almeno una* stortura introdotta dal Berlusca o preesistente, ma il risultato finale è stato nullo.
        Via le fette di prosciutto dagli occhi, "pecunia
        non olet" e gli interessi sono trasversali,
        piantiamola di farne una questione di
        schieramenti, uno buono e l'altro cattivo, che
        quando devono dividere so' tutti
        fratelli...Comunque meglio un governo di imbecilli incapaci che non combinano troppi danni, che un governo di delinquenti fin troppo determinati.Purtroppo oggi al governo c'è Berlusconi.
        • Navigatore scrive:
          Re: Come funzionano le leggi in Italia:
          Meglio proprio no!!la gente non si deve accontentare del meno peggio, un operaio se lavora male lo si licenzia. loro dovrebbero essere i nostri operai, votati per fare le veci di persone che hanno da fare e che quindi non si POSSONO OCCUPARE DI FARE LEGGI GIUSTE PER TUTTI.Insomma, loro dovrebbero essere nostri dipendenti, e invece c'è gente che si fa mettere i piedi in testa.
      • rockroll scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        Questa volta ti condivido pienamente Gianluca70, che a quanto pare sei in grado di fare ottimi interventi quando non ti lasci trascinare dalla difesa d'uffico di chi realmente è "parassita" autorizzato al parassitismo ed altri soprusi da leggi spudoratamente amiche...
    • rockroll scrive:
      Re: Come funzionano le leggi in Italia:
      Verissimo quello che dici, lo condivido, ma assolutamente fuori luogo il tuo odio per Berluska...
      • Funz scrive:
        Re: Come funzionano le leggi in Italia:
        - Scritto da: rockroll
        Verissimo quello che dici, lo condivido, ma
        assolutamente fuori luogo il tuo odio per
        Berluska...Non lo odio, vorrei solo vederlo nel posto che gli compete (in galera ) :p
  • Matteo B. scrive:
    Cavolo, ma Barbareschi!
    Ha fatto fra i film più brutti della storia del cinema italiano, io credevo che fosse sparito, dimenticato, un'errore di percorso superato da tempo... Ed invece eccolo qui, a spiegarci cosa si deve fare e chi è buono e chi cattivo.Ho sempre pensato che non riuscisse a recitare non per scarso talento, ma per mancanza di intelligenza... E credevo che fosse giustamente sparito... Ed ora lo ritrovo che ci spiega le cose dal palco della festa del cinema!Sono esterrefatto! Che paese fantastico l'Italia!!
    • DarkOne scrive:
      Re: Cavolo, ma Barbareschi!
      Invece di pensare alle cose veramente importanti del paese e concentrarsi tutti assieme in uno sforzo mirato alla risoluzione della profonda crisi che il nostro paese sta vivendo, pensano a queste stronzate. E sono pure pagati.- Scritto da: Matteo B.
      Ha fatto fra i film più brutti della storia del
      cinema italiano, io credevo che fosse sparito,
      dimenticato, un'errore di percorso superato da
      tempo... Ed invece eccolo qui, a spiegarci cosa
      si deve fare e chi è buono e chi
      cattivo.
      Ho sempre pensato che non riuscisse a recitare
      non per scarso talento, ma per mancanza di
      intelligenza... E credevo che fosse giustamente
      sparito... Ed ora lo ritrovo che ci spiega le
      cose dal palco della festa del
      cinema!

      Sono esterrefatto! Che paese fantastico l'Italia!!
    • ghghgh scrive:
      Re: Cavolo, ma Barbareschi!
      è pure parlamentare ora ;)
  • Mi scoccio di loggare scrive:
    Suvvia...
    A parere di Assumma è fondamentale un'opera di rieducazione: "bisogna insegnare ai giovani cosa è lecito e cosa è illecito".---Anche entrare nei pc degli utenti da remoto con software di sorveglianza senza averne le dovute autorizzazioni da parte di entita' governative e' illegale.Forse bisogna insegnare a questi "simil-imprenditori" che avere agganci in alto che ti ingrassano il portafogli grazie a "tutele" generose non e' una pratica legale.Ricordo che lo Stato foraggia il cinema e la musica per dubbie "crisi" del settore, quando ogni film, al cinema incassa milioni di euro, al noleggio ne incassa altre centinaia di migliaia, alla vendita di dvd "originali" ne incassa altre centinaia di migliaia e alla diffusione via tv ne incassa altre centinaia di migliaia.Insomma : Loro ottengono dallo Stato sovvenzioni in un settore non in crisi e si lamentano...
    • vday scrive:
      Re: Suvvia...

      Anche entrare nei pc degli utenti da remoto con
      software di sorveglianza senza averne le dovute
      autorizzazioni da parte di entita' governative e'
      illegale.

      Forse bisogna insegnare a questi
      "simil-imprenditori" che avere agganci in alto
      che ti ingrassano il portafogli grazie a "tutele"
      generose non e' una pratica
      legale.

      Ricordo che lo Stato foraggia il cinema e la
      musica per dubbie "crisi" del settore, quando
      ogni film, al cinema incassa milioni di euro, al
      noleggio ne incassa altre centinaia di migliaia,
      alla vendita di dvd "originali" ne incassa altre
      centinaia di migliaia e alla diffusione via tv ne
      incassa altre centinaia di
      migliaia.

      Insomma : Loro ottengono dallo Stato sovvenzioni
      in un settore non in crisi e si
      lamentano...Tieni presente che ci sono dei Comuni che finanziano i cinema ed i multisala per le rassegne e manifestazioni cinematografiche e per andare a vedere queste manifestazioni PAGHI, perciò PAGHI 2 VOLTE!!!!Allora la domanda è: QUESTI "ARTISTI" QUANTI SOLDI SI FXTTONO????? :@
    • gerry scrive:
      Re: Suvvia...
      - Scritto da: Mi scoccio di loggarePretendere i bollini sui CD è illegale.
  • paolo1 scrive:
    Esasori Fiscali
    Perche' non controlliamo veramente i conti dei capi della siae?Dei negozianti che dire? son puliti?Io, figlio di un dipendente (povero)so che mio padre paga le tasse!SIAMO, QUINDI, TUTTI CRIMINALI
  • Vespa scrive:
    Mah
    Non credo che la pirateria danneggerà il barbareschi.Piuttosto credo che nessuno guarderà il film.La cosa sconcertante è che ogni schifezza cinematografica prodotta in italia viene finanziata con i soldi dei contribuenti. Roba da istituo luce!!! In questo caso quindi ad essere danneggiato è il contribuente italiano ed il danneggiatore è il regista/produttore che incassa e produce la solita schifezza.
  • XYZ scrive:
    bah..
    il presidente della SIAE torna a proporre di chiamare in causa i prefetti, affinché somministrino punizioni amministrative ai giovani e ai loro genitori: "al giovane e alla famiglia del giovane che acquista a Porta Portese prodotti contraffatti potrebbero spettare sanzioni amministrative, al giovane si potrebbe imporre di ripulire un monumento imbrattato".Io le statue le farei pulire a lui..
  • bugbuster scrive:
    per esempio la colf...
    ma poverina, che vita grama che le tocca fare.... alle 'dipendenze' del barbareschi... mamma mia. Me lo ricordo in un intervista che diceva che quelli di destra non li fanno lavorare al cinema, che il cinema è tutta una cosca rossa.Ora sarà contento.Ma che schifo.... Ma io mi chiedo: ma perchè stiamo qui a discutere e non siamo invece a lanciare sassi e a usare il bastone per liberare l'italia da questi loschi cialtroni?
    • Gianluca70 scrive:
      Re: per esempio la colf...
      - Scritto da: bugbuster

      Ma che schifo.... Ma io mi chiedo: ma perchè
      stiamo qui a discutere e non siamo invece a
      lanciare sassi e a usare il bastone per liberare
      l'italia da questi loschi
      cialtroni?Perchè discutere è democrazia, ma se vuoi usare sassi, manganelli, olio di ricino, gulag e "uccidere tutti quelli che portano occhiali" per liberare l'Italia, beh, 100 anni di storia non ti hanno insegnato proprio nulla.
    • Bastard scrive:
      Re: per esempio la colf...
      - Scritto da: bugbuster

      Ma che schifo.... Ma io mi chiedo: ma perchè
      stiamo qui a discutere e non siamo invece a
      lanciare sassi e a usare il bastone per liberare
      l'italia da questi loschi
      cialtroni?Perchè siete dei vigliacchi, come tutti i fannulloni che ciarlano su internet.Ma vi prego, provateci. Non vediamo l'ora che portiate le vostre chiappe mollicce in piazza, così potremo spaccarvi la faccia a manganellate come meritate.Il primo colpo ti stordirà per bene.Il secondo di farà volare fuori tutti i denti.Il terzo ti spaccherà la mascella.Poi ti frantumeremo le ossa, ti calpesteremo le ginocchia e ti torceremo la gamba fino a strappare i legamenti.Infine ti infileremo un candelotto lacrimogeno acceso giù per la gola.
      • Ciuffolo scrive:
        Re: per esempio la colf...
        - candelotto in bocca..... batman.....darknight......ora devi pagare i diritti....(rotfl)- Basterebbe portare un poca di scienza in piazzazainetti con antenna a microonde e zainetti con batteria ed accendere il tutto in presenza di forme organiche ostili.
      • fan culo scrive:
        Re: per esempio la colf...
        che troll di merda
  • upr scrive:
    Sono solo i problemi dei ricchi padroni
    Ma Barbareschi...perchè non te ne torni a fare quelle schifezze di film invece di fare dei discorsi a "randello"?La vostra proposta qual'è? multare e ritendere criminali tutti i ragazzi fra i 15 e i 30 anni che ovviamente scaricano i loro mp3 i loro film e i loro giochi...solo perchè quattro produttori vostri amici non guadagnano piu come una volta...E noi siamo rappresentati da questa gente...qual'è il curriculum culturale di questo parlamentare. Qual'è stata la suo scalata verso i vertici alti...bha didelo voi...saluti a tutti
    • Vespa scrive:
      Re: Sono solo i problemi dei ricchi padroni
      Quelle schifezze di film il tizio le fa con i soldi dei contribuenti, ergo: MIEI e TUOI !!
    • dfgfdfg scrive:
      Re: Sono solo i problemi dei ricchi padroni
      - Scritto da: upr
      Ma Barbareschi...perchè non te ne torni a fare
      quelle schifezze di film invece di fare dei
      discorsi a
      "randello"?interessante.Il consumatore che non consuma e' un criminale.Il consumatore che consuma poco e' un incivile.Il bravo consumatore e' quello che lavora come un asino, si indebita e spende a piu' non posso.Sembra proprio di leggere Darkest Days, di Gallon.
  • Zentronic scrive:
    La pirateria danneggia l'economia
    Diciamo che e' vero.L'economia di chi? Degli artisti ricconi? Echissene, sopratutto in un paese come l'Italia dove per esempio il cinema ha aiuti di Stato (e quello di Barbareschi di sicuro!!!). Come ha detto qualcuno i tizi che scaricano da Internet non hanno la colf.Diciamo che non e' vero.Il P2P aiuta i materiali a circolare, ne decreta il successo e' insomma una forma di pubblicita'. Sono campioni "omaggio" che aiutano il resto del mercato a pagamento. Microsoft soffre di pirateria da una vita e il suo padrone e' uno degli uomini piu' ricchi del mondo partendo da niente sostanzialmente. Senza pirateria avrebbe fatto piu' soldi? Per cosa comperarsi la galassia? O forse non li avrebbe fatti. Ricordiamoci che il fatto che un sistema mac girasse solo su un mac ha stroncato la pirateria software, ha tenuto i prezzi alti e come risultato un sistema che nel 1992 proponeva Windows 3.11 contro un System Software 7.1 ha stravinto contro ogni evidenza tecnica e di usabilita'. Un sistema che si caricava in secondi ricordo il System Software 7.1 (e in precedenza il divario era comunque massiccio. Peraltro il mac aveva un interfaccia grafica gia' nel' 1984, microsoft solo nel 1985 (ed e' essere generosi dire che aveva un interfaccia grafica con Windows 1.0).Per musica e canzoni vale piu' o meno la stessa cosa secondo me, il "pirata" cosa fa usa questo materiale senza pagarlo, ne parla con l'amico e l'amico dell'amico, qualcuno lo pirata, qualcuno invece si compera un bel cd originale che ha maggiore qualita', o va al cinema (uno schermo cinematografico e' un' altra cosa che lo schermo di casa). Lui stesso magari si compera il cd, va ai concerti, guarda in tv i programmi dove c'e' il suo gruppo o attore preferito (e la trasmissione guadagna con la pubblicita') ecc. ecc.I software, la musica, il cinema e anche i libri non sono beni materiali, li ho io non li hai tu, non c'e' furto li ho io e li hai tu. Hanno la natura di idee e una idea vale se circola ed e' condivisa da molti altrimenti non vale niente.I detentori dei diritti vanno contro la tecnologia e il mercato, piuttosto si adeguino al mercato ne capiscano le opportunita', riducano i prezzi e puntino a vendere di piu'. I detentori dei diritti a tutti i costi sono un nemico da combattere in quanto castrano la circolazione delle idee e con questo lo sviluppo e l'economia (che non sia la loro di economia).Credo sia logico colpire gli 0 day o ancora prima uscita ufficiale, 6 mesi dalla prima pubblicazione mi sembra decente, chi ha proprio la smania paga. Pure logico 5 anni di protezione o qualcosa di umano. Pure logico colpire i pirati industriali ma non i pirati casalinghi. Ma colpire cosi', indiscriminatamente e pretendere diritti sempre maggiori e sempre piu' lunghi significa dichiarare guerra a tanta brava gente e oltre l'evidenza economica del ritorno pubblicitario del lasciare che questi materiali fluiscano. Cara SIAE le favole raccontale negli asili, i bimbi si addormentano di sicuro a sentire le tue storielle.
    • 01234 scrive:
      Re: La pirateria danneggia l'economia
      mi hanno cassato (ma perché?) alcuni post in cui ribadivo, e lo dico anche a te, che pirati casalinghi è un ossimoro (e assumma e brabareschi fanno finta di non saperlo)pirata dovrebbe essere chi lucra su idee non sue, non chi copia o fa copiare (per mille ragioni che non starò ora ad analizzare): quest'ultima figura va lasciata in pace, dopotutto come dicevi ottiene prodotti di qualità degradata, ha già pagato l'iniquo compenso etc etc
    • dodies scrive:
      Re: La pirateria danneggia l'economia
      Ti quoto in pieno. In accordo, colpire chi lucra, l'organizzazione criminale che specula sulla produzione in concorrenza del dvd/cd/sbobbaqualunque contraffatta a 0 giorni o precedente...così come gli screener... ma non si può fare un solo calderone con chi condivide un'opera che in varie maniere ha già pagato: soldi (vorrei vedere i conti per una volta, non di ipotetici danni, ma di quanti soldi prendono dallo stato), soldi per l'equo compenso sui supporti, per i finanziamenti statali, per produzione di materiale rai che non possiamo riusare, per incentivi a film privati... poi si parla di tagli alla spesa. certo sulle cose importanti, ma non sui finanziamenti al cinema di 4 peddizzoni che non vedrei e non vedo neppure se me li regalano.La lotta così come la profilano, colpirà lo sfigato di turno che si vedrà distrutta la vita per un illecito. ILLECITO non criminale. Non ci specula sopra, non ci guadagna. Ma la repressione vale anche per film ormai storici, o mi si dice che Totò e altri non fanno parte della cultura cinematografica italiana? E le opere che non sono film e musica? E quelle che le case distributrici e produttrici mettono fuori catalogo e non si riescono a recuperare nel "negozio sotto casa"??Rammento a tutti che l'associazione scambioetico.org stà organizzando una manifestazione per dichiarare che ci sono modelli alternativi, di convivenza fra le parti e non di reciproca aggressione.Spero che molti si sentano interessati a cambiare le cose e non solo schifati dalle stesse.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: La pirateria danneggia l'economia
      - Scritto da: Zentronic
      Diciamo che e' vero.

      L'economia di chi? Degli artisti ricconi?
      Echissene, sopratutto in un paese come l'Italia
      dove per esempio il cinema ha aiuti di Stato (e
      quello di Barbareschi di sicuro!!!). Come ha
      detto qualcuno i tizi che scaricano da Internet
      non hanno la
      colf.Diciamo che finchè la quota di chi paga sarà sufficiente a tamponare i mancati introiti dovuti ai pirati, meglio definiti parassiti se facciamo un confronto con un organismo vivente, tutto andrà avanti così, ci saranno investimenti e ricavi per TUTTI quelli che lavorano nei vari ambiti (cinema, musica, software, etc) e i pira-parassiti casalinghi continueranno a trovare scuse per giustificarsi.Ma come per tutti gli organismi, un eccesso di parassiti porta alla morte, quindi è naturale che esistano meccanismi di dissuasione o addirittura persecuzione (SIAE e leggi più severe del falso in bilancio), è nelle regole del gioco, ma pretendere che si chiuda un occhio con italica complicità è veramente troppo.Ovviamente la colf di Barbareschi lavora e prende soldi proprio perchè Barbareschi lavora, ovviamente non ti frega nemmeno di questo, vero?E via di conseguenza per tutti gli anonimi lavoratori, che non sono artisti ricconi, che stanno dietro le quinte del mondo del cinema, della musica e del SW ...Nemmeno di loro ti deve interessare un gran chè presumo...A ragionare per compartimenti stagni non si arriva molto lontano...
      • Zentronic scrive:
        Re: La pirateria danneggia l'economia

        Diciamo che finchè la quota di chi paga sarà
        sufficiente a tamponare i mancati introiti dovuti
        ai pirati, meglio definiti parassiti se facciamo
        un confronto con un organismo vivente, tutto
        andrà avanti così, ci saranno investimenti e
        ricavi per TUTTI quelli che lavorano nei vari
        ambiti (cinema, musica, software, etc) e i
        pira-parassiti casalinghi continueranno a trovare
        scuse per
        giustificarsi.
        Parassiti, beh' e' un altro modo di chiamarli, ma siamo sicuri che lo siano, io ti dicevo che certe industrie hanno aiuti di stato, ora qualcuno di questi parassiti paga le tasse e quindi prima finanzia una opera cinematografica e poi, per farti felice, dovrebbe pagarla, per poi magari uscire dal cinema dopo mezzora? Questi parassiti si pagano anche i supporti cd anche per masterizzare dati da loro prodotti o per farsi copie di dati regolaremente detenuti. Inoltre tale gabella e' inflitta anche a chi non ascolta musica e non vede film perche' non gli puo' fregare di meno e in base a mai dimostrati mancati introiti dovuti alla pirateria. Ohi, ohi ecco che magari parassita diventa chi incassa. A mio avviso la SIAE lo e' abbastanza, a mio parere si intende.
        Ma come per tutti gli organismi, un eccesso di
        parassiti porta alla morte,Ineccepibile.
        quindi è naturale che
        esistano meccanismi di dissuasione o addirittura
        persecuzioneAltrettanto ineccepibile (SIAE e leggi più severe del falso
        in bilancio), è nelle regole del gioco, ma
        pretendere che si chiuda un occhio con italica
        complicità è veramente
        troppo.
        Non e' troppo, il punto e' tutto qui, quando il parassita diventa mortale, quando invece come ho detto io il parassita e' invece una specie di ape, che vero che svolazza di fiore in fiore e si porta via il polline senza lasciare obolo, ma cosi' facendo finisce che favorisce la propagazione vegetale. Tu su questo punto bello zitto e muto eh? Eppure e' un interessante punto di vista. La mia analisi MS vs Apple ovvero come Bill Gates ha fatto un mucchio di soldi anche grazie alla pirateria, sicuramente piu' di Jobs non e' roba da far finta di niente. Un qualche bel ragionamento in merito da parte tua credo lo meriti.
        Ovviamente la colf di Barbareschi lavora e prende
        soldi proprio perchè Barbareschi lavora,
        ovviamente non ti frega nemmeno di questo,
        vero?Come a te non frega che Barbareschi piange per i suoi mancati introiti ma intanto ha i soldi per la colf. Per essere uno sul punto di soccombere ai parassiti non se la passa male, quale e' il suo problema non ha il maggiordomo?
        E via di conseguenza per tutti gli anonimi
        lavoratori, che non sono artisti ricconi, che
        stanno dietro le quinte del mondo del cinema,
        della musica e del SW
        ...Mi sa che parecchi dei parassiti sono loro, perche' un ragazzino di 15 anni dovrebbe obbligatoriamente finanziare un anonimo funzionario SIAE che in fondo in fondo non produce nulla se non maggior guadagno per i famosi ricconi di cui prima. Perche' il manager di una industria discografica, magari stonato dovrebbe poter incassare diritti sul lavoro di un artista morto 50 anni prima? Io non vedo grosse spiegazioni in materia.
        A ragionare per compartimenti stagni non si
        arriva molto
        lontano...Sono d'accordo il problema e' globale, infatti io ho delle belle aperture se non ti dispiace, gravemente punito far circolare opere prima di 6 mesi dalla prima edizione, gravemente punito metterle in circolazione a scopo di lucro, ma anche lasciare perdere il ragazzino e lo studentello e non avere diritti per ere geologiche. Anche perche' come detto a un certo punto i famosi diritti non servono all'autore vero e proprio che ha guadagnato un giusto prezzo ma a uno stuolo di altre persone che, proprio ragionando globalmente, non si capisce perche' bisogna foraggiare a tutti i costi.Renditi conto che pensando globalmente, a mio parere, la tua posizione e' insostenibile, e' chiaro e lampante che arrivare a 70 o 90 anni dalla morte dell'autore e' una prepotenza bella e buona che non ha giustificazioni di sorta se non, io li voglio i tuoi soldi, li voooooglio. Ma in cambio di cosa? Di un'idea? Non ti chiedo il supporto, non ti chiedo una copertina, mi arrangio in tutto e per tutto non ti tolgo nulla, solo un mancato guadagno ma che a un certo punto diventa privilegio, per aver fatto un album anche complesso, anche un anno di lavoro, anche a cui hanno lavorato tante persone non credo ci siano costi di produzione di decine di milioni di euro. Molto spesso il primo anno si e' gia' in attivo. Guadagnare a vita e' speculazione (e oltre la vita). Nessun altro lavoratore ha un sistema equivalente di retribuzione. Un affitto quasi perenne del risultato del lavoro, come se l'imbiancatura di casa costasse 20 euro al mese fino a 70 anni oltre la morte dell'imbianchino, idem per il lavoro del piastrellista, la percentuale della maestra sullo stipendio del suo studente (e quella dei vari insegnanti fino all'universita'). Puoi dire che e' polemica, che non c'entra eccetera, non e' vero, a seguito di uno sforzo tutto sommato circoscritto e limitato un tizio (e la sua corte) fanno milioni e milioni in potenza. Vero che ci sara' pure il cantante sfigato, l'attore con poco pubblico, ma se e' sfigato e con poco pubblico non posso certo aspettare che quei pochi suoi estimatori se lo filino, anzi lui ha tutto l'interesse a che le sue opere circolino il piu' possibile per farsi un nome e spesso invece al primo contratto la casa discografica, editoriale ecc. lo strozza, lui si e' fatto il mazzo. Tipi 0 creativita' fanno i soldi. Non va bene. Altro che parassiti, i parassiti sono quelli che pretendono denaro senza fare un po' di fatica per guadagnarlo, senza produrre un qualcosa, alla fine cosa e' a un certo punto un detentore di diritto d'autore, uno scopiazzatore seriale, ma e' un lavoro senza senso, gli amanti del P2P riescono benissimo a scopiazzare da soli. Quindi da' ragione al suo lavoro volendo una esclusiva statale (non potendo dare una ragione tecnica), ma questo non e' mercato, e' protezionismo bello e buono e' medioevo economico.Se ci saranno meno parassisiti nell'industria dei media i prodotti costeranno meno, limitando l'estensione temporale del diritto si guadagnera' il giusto, e ci saranno meno parassiti nel gruppo dei fruitori.Sai come e' parassita chiama parassita. Come dici tu bisogna vedere globalmente e non a compartimenti stagni.
        • 01234 scrive:
          Re: La pirateria danneggia l'economia
          zentro', nun sei un grande, sei un enorme!!! quoto al 99,9%
        • rockroll scrive:
          Re: La pirateria danneggia l'economia
          Mi... Gentronic, gliele hai cantate ben bene a quel Gianluca70.... credo che non si farà più vivo....Comunque condivido in tutto il tuo post. Avrei voluto rispondere anche io per le rime a costui, ma mi hai poreceduto, e non ho nulla da aggiungere a quanto hai detto, grazie per il tuo intervento!
          • Gianluca70 scrive:
            Re: La pirateria danneggia l'economia
            - Scritto da: rockroll
            Mi... Gentronic, gliele hai cantate ben bene a
            quel Gianluca70.... credo che non si farà più
            vivo....Scusa il ritardo, è che il lavoro chiamava, tutto qui :)
        • Gianluca70 scrive:
          Re: La pirateria danneggia l'economia
          - Scritto da: Zentronic

          Parassiti, beh' e' un altro modo di chiamarli, ma
          siamo sicuri che lo sianoda Wikipedia"Il parassitismo è una forma di simbiosi, ma a differenza della simbiosi propriamente detta (s. mutualistica), il parassita trae un vantaggio (nutrimento, protezione) a spese dell'ospite creandogli un danno biologico"Chi beneficia del lavoro d'ingegno d'altri, o Intellectual Property come lo chiamano gli inglesi, senza riconoscere alcunchè all'autore è forzatamente un parassita, inutile girarci intorno e accampare scuse e giustificazioni.
          io ti dicevo che certe
          industrie hanno aiuti di stato, Questa è una stortura, ma come vedi anche le banche ce li hanno ora, ma non mi pare che ci siano tanti a recriminare
          Ohi, ohi
          ecco che magari parassita diventa chi incassa. A
          mio avviso la SIAE lo e' abbastanza, a mio parere
          si intende.La SIAE è la Società Italiana degli Autori ed Editori, fa gli interessi dei propri soci, ovvio, per poter raccogliere quanto dovuto nell'utilizzo dell'opera di genio degli autori da parte di terzi, nè più nè meno degli Ordini Professionali, come Avvocati, Ingegneri e Giornalisti.

          pretendere che si chiuda un occhio con italica

          complicità è veramente

          troppo.



          Non e' troppo, il punto e' tutto qui, quando il
          parassita diventa mortale, quando invece come ho
          detto io il parassita e' invece una specie di
          ape, che vero che svolazza di fiore in fiore e si
          porta via il polline senza lasciare obolo, ma
          cosi' facendo finisce che favorisce la
          propagazione vegetale. Tu su questo punto bello
          zitto e muto eh?In realtà questa dell'ape è una forzatura, poichè esistono già "impollinatori" ufficiali e legali, sono le radio, le web radio, il web, le TV generaliste e le varie "ComingSoonTV" per l'audio/video, le campagne pubblicitarie, gli eventi, le versioni shareware o trial per il SW, tutto ciò proprio pagato dai produttori di IP.Il volere avere il prodotto finale "gratis et amore dei", spacciandolo per "impollinazione", ha veramente pochissimi appigli, o ci vuoi far credere che prima del P2P l'industria audio, video e SW era misconosciuta e faticava ad emergere? :)
          La mia analisi MS vs Apple ovvero come
          Bill Gates ha fatto un mucchio di soldi anche
          grazie alla pirateria, sicuramente piu' di Jobs
          non e' roba da far finta di niente. Un qualche
          bel ragionamento in merito da parte tua credo lo
          meriti.Scusa, ma mi servirebbe il link al tuo ragionamento per poter commentare...
          Mi sa che parecchi dei parassiti sono loro,
          perche' un ragazzino di 15 anni dovrebbe
          obbligatoriamente finanziare un anonimo
          funzionario SIAE che in fondo in fondo non
          produce nulla se non maggior guadagno per i
          famosi ricconi di cui prima.Ah, ti sei fissato co' sta SIAE...La SIAE è una società di servizi, che lavora propri per conto degli artisti e degli autori, e se un Gigi D'Alessio o un Ligabue non hanno nè tempo nè voglia di esigere per via burocratica i diritti del loro lavoro, incaricano degli impiegati per fare ciò, easy...
          Perche' il manager
          di una industria discografica, magari stonato
          dovrebbe poter incassare diritti sul lavoro di un
          artista morto 50 anni prima? Io non vedo grosse
          spiegazioni in
          materia.In realtà su questo sono pienamente d'accordo, non sta in piedi che si chiedano ancora diritti per un lavoro d'ingegno personale anche dopo la morte dell'autore (per le SpA la questione è diversa), ma vallo a far presente al Gigi o al Liga di cui sopra e senti cosa ti rispondono...Sono loro i primi ad essere d'accordo con queste regole, poche balle, e se hanno la legge dalla loro, inutile cercare scuse o giustificazioni per non essere puniti, bisogna modificare la legge.Facciamo una Class Action?

          Renditi conto che pensando globalmente, a mio
          parere, la tua posizione e' insostenibile, e'
          chiaro e lampante che arrivare a 70 o 90 anni
          dalla morte dell'autore e' una prepotenza bella e
          buona che non ha giustificazioni di sorta se non,
          io li voglio i tuoi soldi, li voooooglio. Ma in
          cambio di cosa? Di un'idea?L'Intellectual Property deve essere riconosciuta, altrimenti nessuno farebbe più nulla se gli altri possono tranquillamente vivere di rendita, ma come dicevo prima, non sta in piedi che si chiedano ancora diritti per un lavoro d'ingegno personale anche dopo la morte dell'autore (per le SpA la questione è diversa), ma vallo a far presente al Gigi o al Liga di cui sopra e senti cosa ti rispondono...
          Vero che ci sara' pure il cantante
          sfigato, l'attore con poco pubblico, ma se e'
          sfigato e con poco pubblico non posso certo
          aspettare che quei pochi suoi estimatori se lo
          filino, anzi lui ha tutto l'interesse a che le
          sue opere circolino il piu' possibile per farsi
          un nome e spesso invece al primo contratto la
          casa discografica, editoriale ecc. lo strozza,
          lui si e' fatto il mazzo. Tipi 0 creativita'
          fanno i soldi. Non va bene.Questo caso è perfetto, l'autore sconosciuto che non si fida di un produttore (non della SIAE, non sono la stessa cosa), puo' registrare la sua opera di ingegno alla SIAE (o alla BSA o all'ufficio brevetti) per farsi riconscere la paternità ed i successivi diritti, e rilasciarne l'"esecuzione" in GPL via P2P, ma DEVE essere lui ad autorizzare tutto questo, l'"esproprio proletario" è reato, punto.
          Se ci saranno meno parassisiti nell'industria dei
          media i prodotti costeranno meno, limitando
          l'estensione temporale del diritto si guadagnera'
          il giusto, e ci saranno meno parassiti nel gruppo
          dei fruitori.Pienamente d'accordo, peccato che siamo in Italia, il paese dove siamo "tutti più furbi", che tanto non ci vede nessuno, che corriamo a 200Km/h se non ci sono pattuglie o autoveloz ma che camminiamo come lumache appena ti piazzano un Tutor.Indi, se non ci arriva il controllore col fiato sul collo o la mazzata, noi le regole non le seguiamo: il fatto che tali regole siano assurde oltremodo, è propri dato dal fatto che un eccesso di inciviltà da un lato giustifica poi un eccesso di rigore (e/o privilegi) dall'altro.Class Action o referendum, non vedo altro, ma prova a trovare la parte politica che ti appoggia, se ci riesci.Figurati gli artisti stessi...
          • 01234 scrive:
            Re: La pirateria danneggia l'economia
            rapidamente dotto'il parassita trae profitto, lo scaricatore casalingo no...ed è tutto da dimostrare che in mancanza del p2p avrebbe cmq comperato(nel mio caso, p.es., è sicuro che NO, non foss'altro per la concomitanza di prezzi assurdi e pezze al sedere)quanto alla siae, innanzitutto fa molto più gli interessi degli editori che degli autori (che infatti se ne lamentano), poi tra gli autori privilegia moltissimo quelli famosi, quindi non favorisce neppure lo sviluppo etcinfine ci tassa su tutti i supporti ottici magnetici etc e i relativi lettori, per una sorta di sospetto preventivo, sicché abbiamo già dato se poi aggiungi le assurdità della lagge sul DDA, l'impunità di crimini veri, etc etc etc direi che sul p2p "illegale" (BAH) si possa chiudere svariate paia d'occhi senza starla a fare troppo lunga...a mio avviso, ovviamònt
    • Gabriele scrive:
      Re: La pirateria danneggia l'economia
      - Scritto da: Zentronic
      Diciamo che e' vero.

      L'economia di chi? Degli artisti ricconi?
      Echissene, sopratutto in un paese come l'Italia
      dove per esempio il cinema ha aiuti di Stato (e
      quello di Barbareschi di sicuro!!!). Come ha
      detto qualcuno i tizi che scaricano da Internet
      non hanno la
      colf.C'era un episodio di South Park, di cui purtroppo ora non ho li link, che parlava esattamente di questo ! ed era ovviamente applicabile anche alla realtà italiana :)Per il resto, sono d'accordo al 100% con te.Come mai quando fanno tutte ste ispezioni, quasi mai beccano il ladro del master ? eh chissà...G.
  • osservatore scrive:
    tra i tag non vedo "COLF" : essenziale
    va messo subito.
  • vday scrive:
    Certa gente....
    prima di parlare DEVE VERIFICARE DI AVERE PRIMA COLLEGATO IL CERVELLO!!!!Bisogna anche dire AI PROPRIETARI DEI CINEMA CHE 7,5 EURO per VEDERE un film SONO TROPPI!!!!E' finito il tempo DELLE VACCHE GRASSE!!!! :@
  • Guybrush scrive:
    Onorevole Barbareschi
    Qualcuno, all'interno della sua organizzazione le ha RUBATO i MASTER del suo FILM e LEI pensa di PUNIRE chi quel film LO VEDE?Io penso che Lei debba rivedere le sue priorita'.Intanto LE dico: il suo film non lo vedro' neanche se sara' lei a poagarmi.GT
    • vday scrive:
      Re: Onorevole Barbareschi
      Ma chissà perchè mi ricorda.......... UN CERTO PIOTTA!!!!!!!!!!! :D :D :D
    • Barac Obaldo Bau scrive:
      Re: Onorevole Barbareschi
      Brabareschi parla così e si rode d'invidia perche le schifezze che produce fanno talmente ca*are che nessuno ha mai fatto la fatica di copiarle e distribuirle. Non se le ca*a nessuno, neanche gratis.
    • osservatore scrive:
      Re: Onorevole Barbareschi
      - Scritto da: Guybrush
      Qualcuno, all'interno della sua organizzazione le
      ha RUBATO i MASTER del suo FILM e LEI pensa di
      PUNIRE chi quel film LO
      VEDE?

      Io penso che Lei debba rivedere le sue priorita'.
      Intanto LE dico: il suo film non lo vedro'
      neanche se sara' lei a
      poagarmi.

      GTmi viene sempre in mente una scena in cui si vede Barbareschi che intima a qualche potente arrogante "LEI E' UN MIO DIPENDENTE! LEI E' AL MIO SERVIZIO, IO LA PAGO PER FARE IL SUO LAVORO E NON IL CONTRARIO!"non so che fosse.ma naturalmente è perversione aver visto recitare questo a gente così
    • xWolverinex scrive:
      Re: Onorevole Barbareschi
      - Scritto da: Guybrush
      Qualcuno, all'interno della sua organizzazione le
      ha RUBATO i MASTER del suo FILM e LEI pensa di
      PUNIRE chi quel film LO
      VEDE?

      Io penso che Lei debba rivedere le sue priorita'.
      Intanto LE dico: il suo film non lo vedro'
      neanche se sara' lei a
      poagarmi.

      GTGuarda un po'.Io la colf non ce l'ho. E mi spacco il cu|o a lavoro.Barbareschi che fa' ?Cosa ha mai fatto ?E' facile fare il cu|attone col cu|o degli altri, e' Barbare' ?
    • P2Pista dell_Illin ois scrive:
      Re: Onorevole Barbareschi
      - Scritto da: Guybrush
      Qualcuno, all'interno della sua organizzazione le
      ha RUBATO i MASTER del suo FILM e LEI pensa di
      PUNIRE chi quel film LO
      VEDE?Guardare qualsiasi cosa con barbareschi tra gli interpreti è già una punizione di per sé.
  • Massi cadenti scrive:
    Ma per favore
    Barbareschi, ma va a fa...re l'attore comico, solo ridere puoi fare. Buffone.Sentiti Grillo piuttosto, lui è un comico ma invece ha le palle per dire quello che dice.[yt]l6RpPb5KVEc[/yt]Abbasso Urbani, abbasso la SIAE.Non avrete mai più i miei soldi, da quando c'è la Urbani non compro più nulla originale e convinco tutti quelli che conosco a fare altrettanto...E ME NE VANTO!!! E ME NE VANTO!!!!!!OH CHE PECCATO FALLIRETE PERCHE' NON AVETE I SOLDINIIIII... MA QUANTO CASPITA MI DISPIAAAAACEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE...Le vostre povere automobili di lusso, come farete a pagare l'ultima rata della FERRAAARIIIIIII... come fareeetee... come farete a produrre film come VACANZE DI NATAALEEEE... come farete a promuovere "cantanti" nati nella e amici della CAMORRA!!! come GIGI D'ALEESSIOOOOO... come fareteee... POVERIIII questi artistucoli dei MIEI STIVALI... questi BARBARESCHI... questi MAZZA... come faranno a sopravvivere...Dovranno forse andare a LAVORARE come tutti, dovranno forse capire che i soldi si fanno LAVORANDO davanti a delle persone che ti pagano per farlo... e non facendogli vedere una scena che per recitarla decentemente l'hai girata 100 volte... e non facendogli sentire una canzone che per cantarla intonato ti sei fatto correggere la voce al computer... perché le major QUESTO promuovono... e alloraaaaaaaaaa... ANDATEVENE TUTTI A QUEL PAESE... perché non meritate NEMMENO UN CENTESIMO, né da me né da nessun altro...FALLITE PURE...Credete forse che fallendo fallirà la musica... falliranno i film... E INVECE NO... già adesso esistono ARTISTI CON LE PALLE che danno musica e film GRATIS... GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIS GRATIIIIISSSSS... e chissà come mai vengono visti e ringraziati... la gente va ai CONCERTI e li PAGA... la gente va a TEATRO e li PAGA... perché cari signori, il CD, il DVD, sono e devono restare mezzi PROMOZIONALI, che non possono essere assolutamente pagati perché è mera PUBBLICITA' che in quanto tale dovreste pagare VOI a NOI per sentire o guardare, visto che è roba SCADENTISSIMA e che vuole PRENDERE PER I FONDELLI spacciando delle persone assolutamente NON IN GRADO DI CANTARE O RECITARE O SUONARE O FARE LA REGIA come persone in grado di farlo... LA VOSTRA SI CHIAMA TRUFFAAAA TRUFFAAAA TRUFFAAAAAAAA e quando sempre più persone smetteranno di comprare come ho fatto io allora voi fallirete e solo i VERI ARTISTI sopravviveranno, perché loro saranno in grado di organizzare un concerto o una recita teatrale e rientreranno dei costi... mentre VOI, tutti gli IMPRENDITOOOORIIIII... POVERETTI VOI DOVRETE ANDARE A LAVORARE, magari SU DI UN'IMPALCATURA, AL NERO E SENZA PROTEZIONI... e se ci sarà qualche morte bianca tra un ex padrone di una major, forse sarà la volta buona che non mi rattristerò per un morto sul lavoro.BUON FALLIMENTO!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 ottobre 2008 05.16-----------------------------------------------------------
    • vday scrive:
      Re: Ma per favore
      Modificato dall' autore il 31 ottobre 2008 05.16
      --------------------------------------------------Straquotoooooooooooooooooooooo!!!!! E VAI BEPPEEEEEEEE!!!!!! ;)
  • Joe Tornado scrive:
    Vabbè, ma ...
    ... all'atto pratico ? Fino ad ora, sono tutte chiacchiere.Comunque, se veramente ci si perde (da dimostrare quanto - chi mai comprerebbe tutto ciò che scarica ?), mi dispiace per la filiera, ovvero tutti coloro che lavorano dietro le quinte; gli "artisti" possono andare anche per stracci !
    • Ciuffolo scrive:
      Re: Vabbè, ma ...
      - Basta vedere quella tossica di merda della Britney....tornata subito in top solo perchè il mercato vuole questo, e ipnotizza tutti alle sue idee....
  • tmx scrive:
    5 milioni nel cesso
    i giovani "faranno i bravi" perchè glielo dice un governo che butta 5 milioni in campagne virali contro la pirateria......e toglie 8 miliardi all'istruzione e al loro futuro?CERTO, correranno tutti a comprare dell'eroina! ps queste cagate ci uccidono 2 volte
  • supertux scrive:
    e le banche allora?
    I pirati informatici criminali? e allora le banche cosa sono? Chi ha danneggiato di piu' l'economia? Chi ha rubato di piu'? Chi contribuisce di piu' alla distruzione delle aziende e di conseguenza alla perdita dei posti di lavoro tramite vero e proprio strozzinaggio? E non in un solo settore ma in tutti? Chi ha impoverito le famiglie tramite la vendita di strumenti finanziari truffaldini? Chi ha prestato soldi non suoi o che non esistevano a chi non avrebbe potuto restituirli? Mi sembra che non ci sia paragone.. Mi sembra sia ben chiaro chi sono i veri criminali. Dei banchieri coinvolti qualcuno paghera'? Non solo hanno rubato infinitamente di piu' ma oltretutto si fanno anche risarcire dai truffati tramite i loro burattini. Ma dei molti banchieri coinvolti qualcuno paghera'?E allora per favore non fateci ridere.. Beh, credo comunque che uno che si scarica un film di barbareschi possa meritare di essere rinchiuso.... si ma in una casa di cura per malattie mentali.
    • Debris scrive:
      Re: e le banche allora?
      Ed la medesima Siae ??
    • robert scrive:
      Re: e le banche allora?
      - Scritto da: supertux
      I pirati informatici criminali? e allora le
      banche cosa sono? Chi ha danneggiato di piu'
      l'economia? Chi ha rubato di piu'? Chi
      contribuisce di piu' alla distruzione delle
      aziende e di conseguenza alla perdita dei posti
      di lavoro tramite vero e proprio strozzinaggio? E
      non in un solo settore ma in tutti? Chi ha
      impoverito le famiglie tramite la vendita di
      strumenti finanziari truffaldini? Chi ha prestato
      soldi non suoi o che non esistevano a chi non
      avrebbe potuto restituirli? Mi sembra che non ci
      sia paragone.. Mi sembra sia ben chiaro chi sono
      i veri criminali. Dei banchieri coinvolti
      qualcuno paghera'? Non solo hanno rubato
      infinitamente di piu' ma oltretutto si fanno
      anche risarcire dai truffati tramite i loro
      burattini. Ma dei molti banchieri coinvolti
      qualcuno
      paghera'?
      E allora per favore non fateci ridere..

      Beh, credo comunque che uno che si scarica un
      film di barbareschi possa meritare di essere
      rinchiuso.... si ma in una casa di cura per
      malattie
      mentali.Non solo; ora che hanno distrutto l'economia le banche verranno pure risarcite. Barbareschi può stare tranquillo che i suoi films non glieli scarico.
  • Ale scrive:
    Ma proprio barbareschi
    tempo fà girava una dichiarazione di luca ,che diceva un sacco di cose , che però ci faceva capire solo quanto fosse ignorante in materia ^_^
    • Petrarca scrive:
      Re: Ma proprio barbareschi
      Ma che tornasse a squartare tartarughe e uccidere animali innocenti come ha fatto in cannibal holocaust... Ma che bigotto.
    • infame scrive:
      Re: Ma proprio barbareschi
      se è davvero così, allora gli spetta un posto d'onore in questo forum...
  • littlegauss scrive:
    fate ridere
    Fate davvero ridere quando parlate di diritto di autore e proprietà intellettuale,voi stessi, editori e produttori, non riuscite a far costruire al parlamento un sistema normativo moderno semplicemente perchè nessuno di voi ha prospettive di vita superiori ai venti anni. Siete vecchi, voi e il parlamento italiano.
    • Andonio scrive:
      Re: fate ridere
      Concordo pienamente. Si vuole sempre e a tutti i costi difendere i privilegi di chi e' arrivato e si e' fatta una fortuna. Ed il punto e' proprio che questi vecchi vogliono mantenere i loro privilegi per altri 20 anni e poi sono cazzi di chi resta.Chi e' giovane vede davanti a se solo flessibilita' precariato, niente pensione, e contemporaneamente vede bancarottieri salvati da soldi pubblici , pregiudicati e mafiosi in parlamento che fanno le leggi...., grande severita' per le scritte sui muri e grande comprensione per i falsi in bilancioPrima o poi il bubbone scoppiera'
  • ronntag scrive:
    Conflitto d'interessi
    Ma come si fa a tollerare che a parlare di questi argomenti siano i diretti interessati economicamente???? Le leggi vanno fatte da gente imparziale. Quando accade, succede quello che è successo a Sarkozy, che ha preso legnate europee, lui, al servizio delle major, anzichè dei cittadini.
    • infame scrive:
      Re: Conflitto d'interessi
      le leggi le fanno quelli che TU mandi in Parlamento.pensaci, la prossima volta che vai a votare...
      • soulista scrive:
        Re: Conflitto d'interessi
        - Scritto da: infame
        le leggi le fanno quelli che TU mandi in
        Parlamento.

        pensaci, la prossima volta che vai a votare...Tra poco non saprai nemmeno più chi voterai...
        • Monk scrive:
          Re: Conflitto d'interessi
          O forse che voti l'uno o l'altro non cambia niente, perche tanto sono tutti d'accordo?
          • dadex scrive:
            Re: Conflitto d'interessi
            Nella logica massonica funziona proprio così. Sinistra e destra sono alleate da poteri occulti che vanno ben al di la della politica. Se guardiamo all'Italia è chiaro che è proprio il nostro caso...
      • iddc scrive:
        Re: Conflitto d'interessi
        Hai ancora l'illusione che quelli in parlamento sono REALMENTE quelli che hai votato?
        • Giovanni scrive:
          Re: Conflitto d'interessi
          Il problema è che tra quelli in candidatura non ce n'è uno a cui affiderei il compito di fare la guardia a 125 Kg. di sterco di mucca essiccato. E adesso ci governano!
      • Sssin scrive:
        Re: Conflitto d'interessi
        E si è visto a che punto si è arrivati in Italia con quelli che TU hai votato in parlamento :)
  • Spudorato scrive:
    Si è montato la testa
    Barbareschi spara cazzate a ripetizione da quando è alla corte del P2ista. Lasciamolo dire, vuole il suo momento di gloria visto che come attore vale ben poco.
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Ma andate a quel paese, pagliacci....
    Abbiamo delinquenti in parlamento, cause per omicidi in ballo da anni, mafiosi scarcerati per decorrenza dei termini cautelari, migliaia di processi senza condanne per la prescrizione e sti deficenti pensano di fare un pool di magistrati per tutelare gli interessi dei miliardari che già rubano a tutti quegli utenti che pagano le tasse antipirateria sui supporti anche se non piratano nulla e che si intascano anche i soldi di quei poveri autori/esecutori che non hanno la fortuna di essere già miliardari (Report Docet).Siete solo dei pagliacci, Luca Barbareschi in testa.
    • francososo scrive:
      Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Abbiamo delinquenti in parlamento, cause per
      omicidi in ballo da anni, mafiosi scarcerati per
      decorrenza dei termini cautelari, migliaia di
      processi senza condanne per la prescrizione e sti
      deficenti pensano di fare un pool di magistrati
      per tutelare gli interessi dei miliardari che già
      rubano a tutti quegli utenti che pagano le tasse
      antipirateria sui supporti anche se non piratano
      nulla e che si intascano anche i soldi di quei
      poveri autori/esecutori che non hanno la fortuna
      di essere già miliardari (Report
      Docet).

      Siete solo dei pagliacci, Luca Barbareschi in
      testa.Hai certo in pieno : è paradossale parlare di pirateria proprio da chi in Parlamento fa leggi del caxxo!
      • Petrarca scrive:
        Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
        "la lotta alla pirateria è una sfaccettatura di un fenomeno di inciviltà culturale - denuncia Assumma - Bush uccide migliaia di persone, parlamentari che usano droghe e giacciono con prostitue, che tolgono soldi ai poveracci per darli a gruppi bancari senza scrupoli, sono elementi di questa società incivile che addita nel fruire libero dei contenuti e del sapere la causa di questo ritorno al medioevo".
        • Giorgio scrive:
          Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
          - Scritto da: Petrarca
          Bush uccide migliaia di persone,Putin in Georgia e Cecenia fa la stessa cosa
          • Andonio scrive:
            Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
            Bello, quello che ogni volta che si dice che Hitler ha gasato 6 milioni di Ebrei, subito risponde che Stalin ha internato 10 milioni di oppositori. Hai paura che si dimentichi qualche delinquente?Vuoi anche aggiungere che oggi si cerca di cancellare il reato di truffa ai risparmiatori se l'azienda non e' fallita, per salvare gentaglia come Tanzi o Geronzi che fanno parte della nostra classe dirigente, o il reato di detenzione di rete4 abusiva per favorire mediaset e emilio fede, mentre si istiutisce il reato di "scritta sui muri" ?Cerchiamo di non dimenticare alcun delinquente.
    • Mr. X scrive:
      Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
      Grande, hai detto tutto quello che c'era da dire in poche parole...Fanno pena poveretti..
    • 01234 scrive:
      Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
      barbareschi e assumma glissano sulla enorme differenza tra chi scarica per sé (e ci possono essere mille ragioni e/o sfumature) e chi copia/scarica e poi rivendesolo i secondi possono essere chiamati pirati ossìa malfattoricome avete già detto voi, la legge che condanna (ingiustamente) anche i primi c'è, quindi anche loro illegali, peccato che con tutto quel che succede nel mondo, visto che autori e editori non se la passano poi malaccio, magari la lotta allo scarico personale oltre che ingiusta è pure inopportuna...
    • Guybrush scrive:
      Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Abbiamo delinquenti in parlamento, cause per[...]

      Siete solo dei pagliacci, Luca Barbareschi in
      testa.Seguito da quel branco di pecoroni che lo ha votato.Proverbio Romano:"Chi pecora se fa er lupo se lo magna, ma chi a pecora se mette er Lupo se lo..."Buona GiornataGT
    • Barac Obaldo Bau scrive:
      Re: Ma andate a quel paese, pagliacci....
      Per il fatto che giacciano con prostitute posso solo invidiarli. Per il resto sono d'accordo.
  • Daniel Jackson scrive:
    Educazione nelle scuole...
    Certo, contro la FILIERA, LA CASTA e spiegando ai ragazzi che commettono un reato se sulla spiaggia d'estate suonano con la chitarra le canzoni dei loro idoli.Avanti, facciamo QUESTA educazione.
  • Ciuffolo scrive:
    Poverini......
    Chi pirata di solito non ha la Colf.....Stanno veramente a morire di fame.......La soluzione potrebbe essere non venderepiù film e smettere di trasmetterli in TVLi si fa solo al cinema e li si vede solodopo essere entrati NUDI e passati sottoil metal detector.In TV solo De filippi e Costanzo........VEDRETE CHE LA GENTE ANDRA' AL CINEMA EPAGHERA' OGNI VISIONE !!
Chiudi i commenti