Svezia, la religione del file sharing

I missionari del copimismo cercano ancora una volta l'autorizzazione per trasformarsi in un movimento di culto riconosciuto dalle autorità. Credono nel remix e nella libera riproduzione dell'informazione. Oltre che nel CTRL+C e CTRL+V

Roma – Una piramide nera al cui vertice campeggia una lettera K in tre dimensioni. Poi due autentici simboli sacri: CTRL+C e CTRL+V . Sono queste le principali espressioni grafiche adottate dagli alti vertici della Missionary Kopimistsamfundet , la congregazione svedese che vorrebbe trasformare certe condivisioni online in un vero e proprio fenomeno di culto religioso .

La chiesa missionaria del kopimism – traducibile in italiano con “copimismo” – ha dunque chiesto alle autorità di Svezia un’insolita autorizzazione, per diventare un’istituzione religiosa a tutti gli effetti. Un passaggio fondamentale per continuare a predicare il verbo del file sharing e più in generale della libera diffusione dei contenuti in Rete .

Si tratta in realtà del secondo tentativo da parte del 19enne Isaac Gerson, il giovane studente-filosofo che ha fondato questo movimento a metà strada tra principi cristiani e massoneria. Le autorità svedesi avevano già bocciato le sue richieste nello scorso marzo, sottolineando come una comunità del genere non rappresentasse una forma di culto . Ma Gerson non sembra voler mollare tanto facilmente.

Vari i principi sacri adottati dalla congregazione del copimismo, in primis quello relativo alla libertà di riproduzione dell’informazione . Contraria ai meccanismi di DRM, la comunità crede fermamente nel concetto di remix, visto come una vera e propria attività religiosa. Contribuire al libero flusso dei contenuti è dunque una pratica venerata dal copimismo, osservata per realizzare l’armonia universale della conoscenza.

“Appropriarsi del software, tenere nascosto agli altri il suo codice sorgente è un’attività comparabile alla schiavitù – si può leggere sul sito ufficiale della chiesa missionaria del copimismo – pertanto andrebbe bandita”. I membri della congregazione rimangono ancora una volta in attesa di un riconoscimento che potrebbe non piacere affatto ai signori del copyright.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mchollyons scrive:
    ma allora sti siti funzionano?
    si cucca cioe? ci sono donne vere ? avevo sempre creduto che fossero solo delle trappole senza donne , ma quandomai una ragazza , specie se bella e gnocca, va su un sito internet per trovare un uomo..e invece..si incontra...
  • attonito scrive:
    assurdo incolpare il sito
    adesso e' colpa del giornale dove leggo l'annuncio se l'auto che compro di seconda mano e' un bidone.... ma va, va!
    • krane scrive:
      Re: assurdo incolpare il sito
      - Scritto da: attonito
      adesso e' colpa del giornale dove leggo
      l'annuncio se l'auto che compro di seconda mano
      e' un bidone.... ma va,
      va!Omicidio volontario e di primo grado per chiunque lavori in una fabbrica di armi, compresi i lavori indiretti. Se poi sono armi da guerra gli si condanna subito per strage !!! Ecco, tze !
      • attonito scrive:
        Re: assurdo incolpare il sito
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: attonito

        adesso e' colpa del giornale dove leggo

        l'annuncio se l'auto che compro di seconda mano

        e' un bidone.... ma va,

        va!

        Omicidio volontario e di primo grado per chiunque
        lavori in una fabbrica di armi, compresi i lavori
        indiretti. Se poi sono armi da guerra gli si
        condanna subito per strage !!! Ecco, tze
        !oppure: denuncio il Comune perche' carico un travone scambiandolo - causa scarsa illuminazione stradale - per una "signorina". :D la "logica" e' la stessa....Il problema e' che la gente e' deresponsabilizzata e vuole a tutti i costi scaricare le proprie colpe/mancanze/XXXXXXXXXta' su altri.
    • mchollyons scrive:
      Re: assurdo incolpare il sito
      hai ragione, come se incolpassi ebay perche mi han venduto im pc rotto..
  • cognome scrive:
    cretini quelli che ci vanno
    Ma dico io, possibile che le persone si siano ridotte a un tal stato larvale da dover cercare l'amato/a su internet?Ma è davvero patetico :sE' normale che ci siano quelli che ne approfittano, proprio perchè sanno che queste persone sono vulnerabili all'ennesima potenza.Piu che Match lo chiamerei Masochismo online.Beata ignoranza.Ma che XXXXXXXXX (rotfl)
    • Punto scrive:
      Re: cretini quelli che ci vanno
      - Scritto da: cognome
      Ma dico io, possibile che le persone si siano
      ridotte a un tal stato larvale da dover cercare
      l'amato/a su internet?

      Ma è davvero patetico :sGuarda che le cose non sono così semplici, ci sono molti motivi che portano le persone a conoscersi su internet e anche ad innamorarsi io la mia attuale compagna l'ho conosciuta in una chat su internet, perché il mio lavoro non mi permetteva di instaurare rapporti nel modo tradizionale essendo sempre in giro per il mondo.
      E' normale che ci siano quelli che ne
      approfittano, proprio perchè sanno che queste
      persone sono vulnerabili all'ennesima potenza.Secondo te sono tutte persone vulnerabili quelle che usano internet per conoscersi?Guarda che di approfittatori ne trovi anche usando i metodi di conoscenza "tradizionali"
      Piu che Match lo chiamerei Masochismo online.

      Beata ignoranza. Ma che XXXXXXXXX (rotfl)Quante idee preconcette e sbagliate
      • Francesco scrive:
        Re: cretini quelli che ci vanno
        - Scritto da: PuntoQuoto ogni parola... ti sei mai ritrovato a 40 anni con un matrimonio rovinato, un figlio cui dedichi buona parte del poco tempo libero e la cerchia degli amici composta da zobie e/o padri di famiglia?
        • Punto scrive:
          Re: cretini quelli che ci vanno
          Che ci vuoi fare non sanno quello che dicono, e pensano che la loro situazione sia l'unica possibile, non capiscono che esistono situazioni in cui l'aiuto di internet per avere rapporti interpersonali può essere indispensabile, il caso citato da te è uno dei tanti, ma potrei citarne anche altri come ad esempio una disabilità motoria o come nel mio caro il tipo di lavoro.
          • Utopia scrive:
            Re: cretini quelli che ci vanno
            In ogni caso ognuno ha la sua storia ma una cosa è certa: ci vuole serieta' e responsabilità su internet più che dalle altre parti.Solo se esiste quella cosa ogni rapporto funziona, soprattutto su internet. Ho visto gente sposarsi dopo 10 anni di fidanzamento abitando a 200 km di distanza grazie ad internet. Sono la gran minoranza perchè internet essendo una piattaforma "anonima" scatena pure le più intime inibizioni, vedi il proliferare delle webcam con annessi e connessi.Detto questo però non sono daccordo nel considerarlo un rapporto normale, non lo è e non lo sarà mai, necessita di molta più responsabilità.E' molto meno facile XXXXXXX chi vedi negli occhi e gli senti il respiro.E' triste poi constatare che internet fa conoscere persone che se si vedessero nella vita vera nemmeno si filerebbero (basti guardare l'annullamento dei rapporti nelle disco o nei pub, ognuno sta nella sua cerchia una tristezza terrificante).
          • Punto scrive:
            Re: cretini quelli che ci vanno
            - Scritto da: Utopia
            In ogni caso ognuno ha la sua storia ma una cosa
            è certa: ci vuole serieta' e responsabilità su
            internet più che dalle altre parti.

            Solo se esiste quella cosa ogni rapporto
            funziona, soprattutto su internet. Ho visto gente
            sposarsi dopo 10 anni di fidanzamento abitando a
            200 km di distanza grazie ad internet. Sono la
            gran minoranza perchè internet essendo una
            piattaforma "anonima" scatena pure le più intime
            inibizioni, vedi il proliferare delle webcam con
            annessi e connessi.Io ho conosciuto coppie che si sono frequentate ogni giorno per 20 anni e poi si sono lasciate poco dopo il matrimonio, cosa vogliamo dire che il frequentarsi è un male? Le storie possono funzionare o andare male indipendentemente da come nascono discoteca festa tra amici scuola internet ecc..
            Detto questo però non sono daccordo nel
            considerarlo un rapporto normale, non lo è e non
            lo sarà mai, necessita di molta più responsabilità.
            E' molto meno facile XXXXXXX chi vedi negli occhi
            e gli senti il respiro.Non direi proprio anche perché si continua a considerare internet come qualcosa al di fuori del mondo reale mentre è solo un mezzo come un'altro per conoscersi, se tu vai in discoteca e conosci qualcuno puoi veramente dire che sai di più che se tu lo avessi incontrato su internet?Quante ragazze vengono violentate da persone conosciute in discoteca o in incontri occasionali avvenuti magari per strada?Proprio oggi sul giornale leggevo della condanna di un autista di una linea di pullman che ha violentato una ragazza di 18 anni che viaggiava regolarmente sul suo autobusSu internet bisogna usare lo stesso buonsenso che si usa in tutte le altre situazioni il pensare che sia più pericoloso di altri sistemi di conoscenza è sbagliatoo trovi meno pericoloso salire in macchina con uno appena conosciuto in una discoteca?

            E' triste poi constatare che internet fa
            conoscere persone che se si vedessero nella vita
            vera nemmeno si filerebbero Anche questa è una stupidaggine, internet fa conoscere persone che per problemi logistici (distanza,tempo,ecc..) non potrebbero incontrarsi in altro modo, quanto poi alla "vita vera" come la chiami tu quale sarebbe la differenza?
            (basti guardare
            l'annullamento dei rapporti nelle disco o nei
            pub, ognuno sta nella sua cerchia una tristezza
            terrificante).
    • krane scrive:
      Re: cretini quelli che ci vanno
      - Scritto da: cognome
      Ma dico io, possibile che le persone si siano
      ridotte a un tal stato larvale da dover cercare
      l'amato/a su internet?
      Ma è davvero patetico :sE cercarlo nei locali non lo e' altrettanto ?O attraverso agenzie matrimoniali ?O sul posto di lavoro ?O tra vicini di casa o di zona ?Insomma vanno tanto bene le pippe e la tv, perche' cercare una donna ?
      E' normale che ci siano quelli che ne
      approfittano, proprio perchè sanno che queste
      persone sono vulnerabili all'ennesima
      potenza.

      Piu che Match lo chiamerei Masochismo online.
      Beata ignoranza.La tua si....
      Ma che XXXXXXXXX (rotfl)Non dare del tuo agli altri (rotfl)
    • Udik scrive:
      Re: cretini quelli che ci vanno
      - Scritto da: cognome
      Ma è davvero patetico :sMai patetico quanto andare a rimorchiare in discoteca.
      • Utopia scrive:
        Re: cretini quelli che ci vanno
        Perchè? In discoteca si riesce a rimorchiare?E' triste proprio questo, il 90% delle persone normali (non fighetti e non ricchi) in discoteca non riesce manco a dire una parola ad una donna.In chat magari 2 persone che mai si sarebbero "cagate" invece chattano per anni... non ti pare patetico questo? E' tutto il sistema che è sbagliato!
    • cancellare qualsiasi contenuto scrive:
      Re: cretini quelli che ci vanno
      - Scritto da: cognome
      Ma dico io, possibile che le persone si siano
      ridotte a un tal stato larvale da dover cercare
      l'amato/a su
      internet?Perché? C'è qualcosa di male nel cercare persone con determinate caratteristiche di gusti e fisiche su Internet? Perché sarebbe patetico, secondo il tuo modo di vedere? Essendo una finestra sul mondo molto più ampia di quanto sia lo sgangherato pub o la schifosa discoteca dietro l'angolo, magari c'è qualche possibilità in più di trovare davvero gente con affinità, no? O su Internet ci sono solo stupidi/brutti/ignoranti/ladri/pedofili?
      Ma è davvero patetico :sNo, ciò che io trovo patetico è il tuo commento.
  • eheheh scrive:
    tutti sono potenziali maniaci
    tutti sono potenziali maniaci, anche chi sembra tanto a modo
    • collione scrive:
      Re: tutti sono potenziali maniaci
      e soprattutto non denunciamo gli enti che gestiscono le strade solo perchè sulla strada X abbiamo conosciuto un maniaco :Dè interessante come gli uomini e donne del 21° secolo siano in buona parte degli autentici XXXXXXXX ( fatemi passare il termine ) che scaricano la colpa delle proprie e altrui malefatte su strumenti che di per sè sono neutriil prossimo chi sarà? un XXXXXXXXX che denuncerà un produttore di coltelli perchè si è tagliato un dito mentre pelava le patate?
      • Cryon scrive:
        Re: tutti sono potenziali maniaci
        - Scritto da: collione
        e soprattutto non denunciamo gli enti che
        gestiscono le strade solo perchè sulla strada X
        abbiamo conosciuto un maniaco
        :D

        è interessante come gli uomini e donne del 21°
        secolo siano in buona parte degli autentici
        XXXXXXXX ( fatemi passare il termine ) che
        scaricano la colpa delle proprie e altrui
        malefatte su strumenti che di per sè sono
        neutri

        il prossimo chi sarà? un XXXXXXXXX che denuncerà
        un produttore di coltelli perchè si è tagliato un
        dito mentre pelava le
        patate?Anch'io penso che il sito non sia responsabile ne possa fare efficacemente dei controlli.. certo con le liste ne escluderebbe una parte(quella conosciuta) ma le persone devono sempre stare attente in ogni caso.. fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio! :)
      • Maestro Miyagi scrive:
        Re: tutti sono potenziali maniaci
        Se me la passate, riguardo a questa volpe del deserto che fa causa a destra e a manca perché è oca, mi viene spontaneo la battuta "io mongolo di Mongolia, tu mongolo di malattia" cit. da Ciu Ci Ciao (Tomas Milian) nel film 'Delitto al ristorante cinese' .. ehehehehe
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: tutti sono potenziali maniaci
        - Scritto da: collione
        ..
        il prossimo chi sarà? un XXXXXXXXX che denuncerà
        un produttore di coltelli perchè si è tagliato un
        dito mentre pelava le
        patate?Si vede che non hai mai vissuto negli stati uniti, sono CERTO che e' gia' sucXXXXX piu' volte e l'XXXXXXXXX non lo e' affatto perche' con ogni probabilita' ha vinto la causa o ha transato prendendo dei soldi, e da quel giorno il produttore di coltelli ha messo sull'etichetta la scritta "Attenzione: TAGLIA!".Fra un po' troveremo scritto sulle bottiglie della cocacola "Attenzione: non idonea per giochi erotici", e' il prodotto di una societa' che vuole sempre piu' i cittadini XXXXXXXXX e le aziende balie dei loro clienti.A.
    • mchollyons scrive:
      Re: tutti sono potenziali maniaci
      specialmente su internet, patria dei nerdi spippolatori XXXXioli..
  • attonito scrive:
    caro censore....
    ma vai un po a prendertela nel c_u-l_o... anzi, no, meglio di no perche mi sa che ti piace.
  • attonito scrive:
    dubbi sulle richieste della parte lesa
    MA quanto 'e "colpevole" chi veicola il messaggio?Esempio:leggo un annuncio di "signorine" su Corriere Della Sera, telefono, prendo appuntamento, ci vado, pago e poi - giu' le mutande - mi accorgo che e' un travone... che faccio, denuncio il Corriere Della Sera perche' non "filtra" chi fa gli annunci?Esempio:Mi tamponano in autostrada: che faccio, denuncio le Autostade SPA perche non hanno verificato che il tamponatore aveva la patente sospesa?
  • panda rossa scrive:
    Un'utente donna ci va l'apostrofo!
    Se l'utente in questione e' donna, come risulta dal resto dell'articolo, bisogna scriverlo con l'apostrofo.
Chiudi i commenti