Symantec ammette: la breccia non era indiana

La security enterprise statunitense rivela nuovi dettagli in merito all'attacco subito di recente, ammettendo la responsabilità diretta e ipotizzando l'aumento di rischio per un numero maggiore di utenti dei suoi software

Roma – Dopo le iniziali rassicurazioni seguite alla notizia della breccia nei server del governo indiano aperta dal gruppo “The Lords of Dharmaraja”, Symantec si vede ora costretta a fare una parziale marcia indietro e ammettere: i server bucati erano i nostri e non di “terze parti”, e il numero di software a rischio è ben più alto di quanto comunicato in precedenza.

Il furto di codice sorgente proprietario risale effettivamente al 2006, dice la società di sicurezza, e riguarda un buon numero di software di protezione dedicati al mercato consumer (Norton Internet Security, Norton Systemworks) come a quello corporate (PCanywhere, Norton Antivirus Corporate Edition).

Le indagini approfondite sono state avviate da Symantec in seguito alla minaccia degli hacker di distribuire il codice sorgente apparentemente sottratto, minaccia che non è poi stata messa in pratica come promesso.

Per quanto riguarda il potenziale rischio di usare una versione recente di uno dei software compromessi, Symantec dice che al momento non ci sono prove che facciano supporre una maggiore vulnerabilità in tal senso.

“A causa dell’età del codice sorgente compromesso – dice Symantec – i clienti Symantec inclusi quelli che fanno girare i prodotti Norton non dovrebbero incontrare un rischio maggiore di cyber-attacchi in conseguenza di questo incidente”. Solo nel caso di PCanywhere, comunica la società statunitense, si sta provvedendo a contattare i clienti per consigliare “best practice” da applicare in funzione di una maggiore sicurezza contro possibili attacchi zero-day.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • PinguinoCattivo scrive:
    Come sarebbe il 31% ?
    Mi sembra un po' poco il 31%. Se consideriamo i messaggi via email questi tendono a finire nell'antispam o al più vengono ignorati. Mentre i navigatori più "assidui" in genere tendono ad utilizzare plugin atti a rimuovere parecchi contenuti pubblicitari.Faccio male i conti ?
  • Pino scrive:
    Banner? E cosa sono?
    Sono anni che non vedo un banner, grazie al mio fido AdBlock... scommetto che ce n'è qualcuno anche qui su Punto Informatico! :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Banner? E cosa sono?
      - Scritto da: Pino
      Sono anni che non vedo un banner, grazie al mio
      fido AdBlock... scommetto che ce n'è qualcuno
      anche qui su Punto Informatico!
      :DMai visti.
      • PinguinoCattivo scrive:
        Re: Banner? E cosa sono?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Pino

        Sono anni che non vedo un banner, grazie al
        mio

        fido AdBlock... scommetto che ce n'è qualcuno

        anche qui su Punto Informatico!

        :D

        Mai visti.E con cosa navighi? Links?
        • Wolf01 scrive:
          Re: Banner? E cosa sono?
          AdBlock+ questo sconosciuto
        • panda rossa scrive:
          Re: Banner? E cosa sono?
          - Scritto da: PinguinoCattivo
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Pino


          Sono anni che non vedo un banner,
          grazie
          al

          mio


          fido AdBlock... scommetto che ce n'è
          qualcuno


          anche qui su Punto Informatico!


          :D



          Mai visti.

          E con cosa navighi? Links?Lynx non links. Qualche volta lo uso. Soprattutto quando non voglio far capire ai colleghi che sto leggendo PI. (geek)
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Banner? E cosa sono?
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Lynx non links. Quello senza frame ??
            Qualche volta lo uso. Soprattutto
            quando non voglio far capire ai colleghi che sto
            leggendo PI.
            (geek)Interessante 'sta storia :) E, dimmi, ti funziona bene anche il forum? Cioè, riesci a interagire?
          • panda rossa scrive:
            Re: Banner? E cosa sono?
            - Scritto da: PinguinoCattivo
            - Scritto da: panda rossa
            [...]

            Lynx non links.

            Quello senza frame ??


            Qualche volta lo uso. Soprattutto

            quando non voglio far capire ai colleghi che
            sto

            leggendo PI.

            (geek)

            Interessante 'sta storia :)
            E, dimmi, ti funziona bene anche il forum? Cioè,
            riesci a
            interagire?No, col forum no, solo gli articoli.
  • Roby10 scrive:
    immunità
    il 90% delle volte, il mio cervello esclude automaticamente pubblicità e banner dal campo visivo "cosciente" in pochissimi decimi di secondo...il restante 10% sono le pubblicità invasive che si aprono in grande e sempre il mio cervello ha sviluppato l'incredibile capacità di trovare il tasto "chiudi" o la X in meno tempo di quanto ci mettono gli occhi a mettere a fuoco lo spot.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: immunità
      - Scritto da: Roby10
      il 90% delle volte, il mio cervello esclude
      automaticamente pubblicità e banner dal campo
      visivo "cosciente" in pochissimi decimi di
      secondo...

      il restante 10% sono le pubblicità invasive che
      si aprono in grande e sempre il mio cervello ha
      sviluppato l'incredibile capacità di trovare il
      tasto "chiudi" o la X in meno tempo di quanto ci
      mettono gli occhi a mettere a fuoco lo
      spot.I pop-up (o le pubblicità che appaiono a pieno schermo, o quasi) sono terribili, penso che quasi nessuno dedichi loro molta attenzione. Più sensati i banner di piccole-medie dimensioni, poco animati e che magari riportano la pubblicità di offerte online (o anche offline)...si sa che le parole magiche "sottocosto", "offertissima" e simili attirano sempre un pò di persone!
Chiudi i commenti