SYNC ti connette l'automobile

Il sistema di chiamate d'emergenza delle auto Ford cambia faccia e diventa distributore di connettività wireless. Per restare online anche in gita o durante il commuting

Roma – Microsoft approfitterà della prossima edizione del CES per presentare la versione 3.0 di SYNC, il sistema sviluppato in collaborazione con Ford che nei prossimi anni dovrebbe trasformare le automobili degli Stati Uniti in hotspot ambulanti .

Nato come un sistema per effettuare chiamate di emergenza in caso di incidente, SYNC serve già da qualche anno i modelli Ford, Lincoln e Mercury fabbricati negli Stati Uniti. L’introduzione della capacità wireless è stata probabilmente determinata dalla nascita di concorrenti diretti come il servizio UConnect proposto nel 2008 da Chrysler.

Secondo gli addetti ai lavori l’automobile rappresenta l’ultima frontiera della connettività senza fili . L’implementazione di sistemi come SYNC o UConnect potrebbe dare spazio a nuovi scenari come l’introduzione di app store dedicati ad applicazioni da utilizzare in auto.

Gli automobilisti quindi potranno risolvere le crisi di astinenza da cinguettio collegando un modem broadband nello slot USB di SYNC: la connessione verrà poi distribuita all’interno della vettura dal sistema WiFi integrato. Sia Ford che Microsoft non hanno svelato ulteriori dettagli ma è stato stimato che nei prossimi sei anni SYNC arriverà ad equipaggiare più di 28 milioni di auto statunitensi: circa un terzo degli hotspot semoventi di cui si prevede la vendita.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • EHFfmSjq scrive:
    MSKNoYiRMwzn
    http://www.joshstricklandonline.com/auto.html auto insurance xybjmg http://www.joshstricklandonline.com/health-insurance.html group health insurance 685
  • Football Fan scrive:
    Nerd o Geek che siano...
    Sono solo degli sfigati, disadattati sociali, esseri inferiori. Chi vorrebbe essere un lurido sfigato, brutto come la peste, mingherlino e malaticcio, brufoloso e pallido, quando può aspirare ad essere un vincente come me?Noi, la Bella Gente, la Gente Vera, siamo tutto ciò che conta. Siamo amati e ammirati, invidiati e imitati. Tutti vogliono essere belli, forti, atletici, popolari, vincenti come noi. Noi siamo l'elite di domani, i futuri padroni, imprenditori, capi. La gente piccola, la gente normale, ci amerà e ci adulerà, speranzosa di raccogliere qualche briciola del nostro sucXXXXX.Ecco perché noi giustamente emarginiamo e perseguitiamo i nerd, perdenti per natura, l'antitesi della bellezza e del sucXXXXX. Noi li picchiamo. Si, li picchiamo selvaggiamente, come é giusto che sia. Così come il debole e il malato deve soccombere al forte e sano, così lo sfigato deve essere schiacciato e sconfitto dal vincente.Caccia aperta, dunque, ai nerd e ai geek e a tutti gli sfigati perdenti del genere. In nome del bello. In nome del giusto.
  • ExtraT scrive:
    nerd...
    Se esaminiamo le biografie dei più importanti scienziati del secolo corso (così siamo al di fuori della terminologia nerd-geek ed assimilati) vediamo che 1) erano dei gran capoccioni 2) che pensavano spesso e volentieri fuori dalle righe 3) ed inevitabilmente trasferivano questo essere fuori dalle norme intellettualmente anche nella vita sociale 4) con risultati spesso sorprendenti (a cominciare da Albertino -Einstein- per continuare con Massimo -Planck- Alan -Turing- e via continuando - nelle relazioni matrimoniali, sociali etc etc). Un'intelligenza vivace sceglie spesso strade non ortodosse... per chi non riesce a staccarsi dall'uniformità. Non è un caso che spesso e volentieri sono stati anche contestatori ante litteram e feroci oppositori dei regimi (a meno che gli stessi regimi non costituissero la via per arrivare ai risultati scientifici che bruciavano dentro).Ergo quoto Paolo: basta che un nerd abbia un reale interesse, ed abbiamo un "mostro" nel campo, anche degli affari. Guglielmino Cancelli non è forse un prototipo di NERD? (anche se non si è laureato, ma nei suoi verdi anni QUESTA laurea era ancora da inventare, il massimo lo fece Faggin da ingegnere elettronico...
  • attonito scrive:
    e basta con tutta questa "sensibilita'"
    Ma sti americani ce li hanno rotti col "politically correct".- in ufficio non devi guardare il XXXX alle colleghe se no ti fanno causa.- e i XXXXX li devi chiamare gay se no si offendono.- e i ciechi sono non vedenti- e i ladri sono diversamente onesti- e i grassi sono falsi magri....ma non stiamo esagerando con tutta questa ipocrisia?
  • Paolo scrive:
    I nerd comandano il mondo
    Finchè si va a scuola e si è giovani, è bello essere fighi, avere auto sportive, capelli lunghi e tante ragazze.Poi, andando avanti con l'età, ci si accorge che i nerd che al tempo della giovinezza venivano derisi, ora hanno fatto carriera e comandano i fighi di un tempo, che spesso...non si sono realizzati!
  • iBoss scrive:
    Lega Nerd
    questa è senz'altro una discussione da nerds
  • Marco Taviano scrive:
    quindi noi
    quindi noi che ne stiamo discutendo così, saremmo Nerds o Geeks ? ^^
  • cianoz scrive:
    Nerd e Geek
    Non sono la stessa cosa. Il senso che hanno (sempre avuto) nel linguaggio comune è alquanto differente. Nerd è un termine in uso fin dagli anni 80 e, si, ha una connotazione negativa, sostanzialmente da sfigato. Geek è un termine più recente ed è la connotazione positiva del vecchio "nerd". Nerd è sfigato, Geek è "cool", è uno valido, conoscitore e utilizzatore di ogni cosa tecnologica, ma è anche uno sveglio fuori dalla stanza dei computer, è uno in gamba insomma. Queste sono le connotazioni che hanno i due termini, checché ne dicano i tipi in questione, che evidentemente non vivono il mondo informatico dal di dentro. E' praticamente la stessa differenza che passa tra CRACKER e HACKER e anche qui i mass media usano esclusivamente il secondo termine anche per indicare, quasi sempre, anzi senza quasi, quella che in realtà è la prima figura (negativa).
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Nerd e Geek
      Quoto, è proprio così.
      • Boh scrive:
        Re: Nerd e Geek
        No, non è così.Il geek ha comunque meno conoscenza avanzata di ciò che riguarda scienza e tecnologia riguardo un nerd. Mentre il nerd è tutto studio (diciamo), il geek sacrifica un parte del suo tempo per la vita sociale. Sfigato secondo me è meglio tradotto in inglese come loser; condivido l'orgoglio di certi nerds di essere definiti tali, mentre loser darebbe fastidio a chiunque. Sfigato inteso in senso offensivo si adatta meglio quindi a loser anche perchè un nerd non ha nulla da invidiare in fatto di essere in gamba/sveglio ad un un geek (anzi...) anche al di fuori del suo campo, se serve.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Nerd e Geek
          Ci sono alcuni nerd però che perdono giorni e notti a giocare a giochi online e singolo tipo WoW, e lì non imparano proprio nulla.
          • Boh scrive:
            Re: Nerd e Geek
            Io non li chiamerei nerd...Un nerd, per quel che ne so io, mette al primo posto la crescita/lo sviluppo intellettuale. A chi perde tempo in tale maniera forse sta meglio l'appellativo di loser.
          • DarkOne scrive:
            Re: Nerd e Geek
            - Scritto da: Boh
            Io non li chiamerei nerd...
            Un nerd, per quel che ne so io, mette al primo
            posto la crescita/lo sviluppo intellettuale. A
            chi perde tempo in tale maniera forse sta meglio
            l'appellativo di
            loser.Non si parla di come la vedi tu, ma di come vengono usati i termini.Con la parola nerd vengono identificati anche i soggetti di cui sopra, compresi i classici "secchioni".E' come per la questione di "XXXXX", "nero", "gay", ecc ecc...non conta come tu (o io) la pensi a riguardo, conta il senso che viene attribuito alla parola nell'uso comune dalla gente, e nello specifico "nerd" è un'offesa. Ai miei tempi si usava la parola "secchione".
    • battagliacom scrive:
      Re: Nerd e Geek
      Io sapevo che si chiamano nerd coloro che basavano le loro conoscenze sullo studio e geek chi apprendeva le cose "sul campo" più che studiarle.
      • cognome scrive:
        Re: Nerd e Geek
        Infatti è cosi. Geek è quello che in italiano chiamiamo "smanettone", uno che prova a fare le cose, senza necessariamente essere un wannabe. Geek è come la scimmia che vede una cosa che gli piace e prova ad usarla, che è curiosa e vuole assaggiare un po di tutto senza spaccarsi troppo la testa. Non ha nulla di negativo. A conferma di quel che dico, ci sono moltissimi siti, tutti in lingua inglese, che hanno proprio questa linea editoriale.
    • ephestione scrive:
      Re: Nerd e Geek
      A quanto pare ognuno ha la sua versionedi geek e nerd. Io propongo quella che secondo me è la più gusta in assoluto.Qui leggiamo punto informatico e recintiamo il nostro "giardino", in realtà però i due termini sono più di ampio respiro e non hanno a che vedere solo con la tecnologia.Nerd: colui che è interessato al "sapere", in generale, sa molte cose di molti argomenti, non necessariamente solo tecnologiciGeek: colui che ha uno smodato interesse per un solo argomento in particolare, spesso di nicchia, ma di quell'argomento sa praticamente tutto, sia che si tratti di computer apple, che di anime giapponesiE poi, per chiudere...Dork: Napoleon Dynamite :DIn altre parole nerd e geek non hanno necessariamente implicazioni sulla vita sociale... quelle riguardano il dork.
Chiudi i commenti