Tamponi fai da te: dove acquistarli online, come usarli e affidabilità

Tamponi fai-da-te: disponibili online, ma servono davvero?

I tamponi fai-da-te possono essere acquistati online, ma servono manualità e competenza nell'esecuzione: dove trovarli e perché usarli con cautela.
I tamponi fai-da-te possono essere acquistati online, ma servono manualità e competenza nell'esecuzione: dove trovarli e perché usarli con cautela.

Code infinite davanti alle farmacie, elenco di contagiati in continuo aumento e tremenda sensibilità ad ogni sintomo. Gli italiani in quarantena sono nell’ordine dei 2-3 milioni ed altrettanti si chiedono quotidianamente se possa essere utile un tampone per un’autodiagnosi. Ma ne vale davvero la pena?

Tamponi per autodiagnosi: si trovano online

Partiamo dalle disponibilità: su Amazon un kit da 10 tamponi (test rapido antigene nasale) costa in questo momento 40 euro: erano 65 euro a fine 2021 e si è scesi ormai a livelli più che dimezzati rispetto ad un anno fa. Consegna gratuita e pressoché immediata per avere nel cassetto una soluzione comoda, acquistata online, con cui accedere ad un test a prezzi ben inferiori rispetto a quelli di un test in farmacia (dove lo si ottiene a prezzi nell’ordine dei 15-20 euro).

Ma non basta acquistare online per avere un comodo ed affidabile esito, tutt’altro. Il tampone è una procedura complessa e per la quale servono competenza e manualità, avendo piena coscienza di quali siano i punti della cavità nasale da scrutare per andare in cerca del virus. Non solo: con l’avvento della Omicron anche le pratiche legate al tampone sono mutate e oggi si ipotizza che possa essere addirittura più affidabile un’esplorazione della gola che non una del naso. Inoltre l’affidabilità stessa dei tamponi è generalmente più fallace ora che la Omicron ha cambiato le carte in tavola: i falsi negativi sarebbero in forte percentuale, il che rende il test ancor meno affidabile – pur se fondamentale per limitare la circolazione di un virus tanto contagioso.

Tamponi fai-da-te

A tutto ciò si aggiunga il fatto che non basta acquistare un tampone online per poter avere il Green Pass, ovviamente: serve un’entità che certifichi il test e dunque l’autodiagnosi può servire soltanto come ipotetica cautela personale, come modo per tenersi sotto controllo senza correre in farmacia al primo sintomo simile ad un semplice raffreddore. Inseguire il fai-da-te è una strada impervia insomma, poiché soltanto diagnosi, cura e inquadramento in un contesto di tutela collettiva può davvero contribuire ad uscire dall’attuale situazione.

L’acquisto online sia dunque azione consapevole di tutto ciò che comporta e sia soltanto un “extra” per situazioni in cui farmacie e medici non siano immediatamente reperibili. Se investimento anti-Covid deve essere, insomma, meglio orientarlo sulle FFP2 e sulla maggior cautela.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 10 gen 2022
Link copiato negli appunti