Tariffe telefoniche in aumento: dopo il caro bollette ecco un altro incubo

Tariffe telefoniche in aumento: dopo il caro bollette ecco un altro incubo

Non basta il caro bollette, ora anche le tariffe telefoniche stanno aumentando tanto che il Codacons ha denunciato rincari pari a 72€ l'anno.
Non basta il caro bollette, ora anche le tariffe telefoniche stanno aumentando tanto che il Codacons ha denunciato rincari pari a 72€ l'anno.

Dopo l’ultimo caro bollette molte famiglie e aziende italiane sono in serie difficoltà economiche. Non bastava questo fulmine a ciel sereno. Ora anche i provider del settore telefonia hanno deciso di rimodulare alcune loro tariffe telefoniche. Questi aumenti saranno così alti da aver svegliato anche il Codacons.

L’associazione in difesa dei consumatori ha denunciato che presto alcuni rincari conteranno, in alcuni casi, quasi 72 euro in più l’anno. Una notizia che nessuno voleva sentirsi dire proprio in questo periodo dove i costi di qualsiasi cosa stanno arrivando alle stelle. Basti pensare al diesel che si aggira a circa 1,90 euro al litro.

Una situazione insostenibile per molti che non riescono più ad arrivare a fine mese. In un clima commerciale indipendente, anche gli operatori telefonici hanno deciso di rimodulare alcune loro tariffe telefoniche. Ovviamente la motivazione non poteva che essere la situazione economica attuale di mercato. Carlo Rienzi, presidente di Codacons, ha denunciato:

Non c’è pace per i consumatori italiani. Dopo bollette energia, prezzi e mutui, ora è il turno degli aumenti per la telefonia, con rincari che arrivano a sfiorare in alcuni casi i 72 euro all’anno. Incrementi che, secondo le società telefoniche, sarebbero da attribuire all’attuale situazione economica, ma che a nostro avviso non appaiono proporzionati ai maggiori costi realmente in capo agli operatori, e sembrano più una strategia di marketing tesa ad aumentare le loro casse.

Tariffe telefoniche in aumento: come affrontare la situazione

Continuano a essere penalizzati i consumatori italiani che subiscono inermi i continui aumenti dei costi in questo ultimo periodo. Ora tocca alle tariffe telefoniche di molti operatori telefonici che hanno deciso di rimodulare vecchie e nuove offerte per adeguarle alle attuali condizioni di mercato. Ecco quali sono e quanto aumenteranno:

  • WindTre ha deciso di aumentare alcune tariffe di rete fissa fino a 5,99 euro in più al mese da dicembre 2022;
  • Vodafone dal 13 novembre 2022 incrementerà i costi ad alcune offerte della famiglia Rete Sicura Mobile di 0,99 euro e 0,50 euro al mese in base alla tariffa e dal 15 novembre 2022 anche alcune offerte di rete fissa aumenteranno di 1,99 euro al mese;
  • Fastweb ha annunciato che a breve sostituirà le vecchie tariffe telefoniche di rete mobile con le più recenti attualmente disponibili, così aumenteranno dai 0,50 euro ai 3 euro in più al mese;
  • TIM sta prorogando la possibilità di recesso al 30 novembre 2022 per chi è stato oggetto degli ultimi aumenti sulla propria offerta ricaricabile fino a 2 euro in più al mese.

L’unico modo per difendersi da queste rimodulazioni, ora ancora più impattanti sulle tasche dei consumatori, è cambiare operatore a seconda delle migliori tariffe telefoniche del momento. Si rivela solitamente una buona scelta optare per un operatore mobile virtuale.

Ad esempio, attualmente Kena Mobile, MVNO ufficiale di TIM, si sta proponendo con offerte dal contenuto invitante così come il prezzo. Attualmente è disponibile Passa a Kena che con soli 6,99 euro al mese offre 130 Giga di traffico dati, minuti illimitati, 500 SMS e attivazione, SIM e spedizione gratis.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: Codacons
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 nov 2022
Link copiato negli appunti