TechNet Integration Workshop a Roma e Milano

Gli organizza Microsoft


Roma – Microsoft organizza due appuntamenti dedicati alle aziende per parlare di BizTalk, la soluzione Microsoft per l’Application Integration.

I due workshop gratuiti si terranno il 20 febbraio a Roma (SGM Conference Center – Via Portuense, 741) e il 26 febbraio a Milano (Quark Hotel Centro Congressi – Via Lampedusa, 11/A) con l’obiettivo di presentare a realtà di ogni dimensione strumenti per lo scambio di dati e di transazioni, puntando all’integrazione delle applicazioni e alla collaborazione dei soggetti interessati (partner, fornitori, distributori e clienti).

Nel corso dell’incontro saranno presentate anche le funzionalità di Microsoft Visio, strumento per il disegno dei processi di business interni all’azienda, e di Microsoft Project, soluzione per la gestione dei flussi operativi. Un’ampia sessione sarà, infine, dedicata a BizTalk Partner Edition e all’integrazione fra ERP e gli applicativi più diffusi nelle piccole e medie aziende.

Per iscrizioni e ulteriori informazioni clicca qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bandi di gara convengono?
    Fino ad un anno fa sul sito del mio comune trovavo regolarmente tutti i bandi di gara on-line anche quelli riguardanti ai concorsi per l'assunzione del personale ed i risultati.Da quest'anno il sito e' diventato una chiavica e le informazioni non ci sono piu'. :-(Forse si sono accorti che la troppa trasparenza rende difficile fare i "giochini"?
  • Anonimo scrive:
    Gazzetta a pagamento
    E' una triste storia quella della GU a pagamento ed e' triste che anche certe banche dati le facciano vedere solo a chi e' avvocato. Questa e' l'italia (italietta) dei DIRITTI :(
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa vuole?
    Il sito della regione Basilicata mi sembra ben fatto e con le informazioni disponibili. La gazzetta ufficiale in questione e' disponibile pagando TRE EURO per il singolo numero.Mi spiegate perche' dovete fare un articolo perche' questo barbone non vuole spendere 3 euro per una gazzetta ufficiale?Io non ho parole
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa vuole?
      - Scritto da: Anonimo
      Il sito della regione Basilicata mi sembra
      ben fatto e con le informazioni disponibili.
      La gazzetta ufficiale in questione e'
      disponibile pagando TRE EURO per il singolo
      numero.

      Mi spiegate perche' dovete fare un articolo
      perche' questo barbone non vuole spendere 3
      euro per una gazzetta ufficiale?

      Io non ho paroleNon è questione di essere barboni. Il Guce racchiude in sè una infinità di bandi di gara, di enti pubblici e privati. Se fossere tutti a pagamento come farebbero le persone ad usufruirne ? Considerando che vi sono bandi per procedure aperte e per procedure private.....Per cui.. pensa prima di scrivere cazzate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa vuole?
      Caro il mio funzionario della Regione Basilicata (o di struttura parallela alla Regione e ci siamo capiti), perchè non firma il suo bell'intervento ?
  • Anonimo scrive:
    Eh il lavoro...
    "Non possiamo mica spedirlo a tutti quelli che ce lo chiedono....."Mancanza di organizzazione + mancanza di voglia di lavorare = disastro......
  • Anonimo scrive:
    La semplicità
    Tutti che tirano in ballo PDF .... ma semplice testo non andava bene?
    • Anonimo scrive:
      Re: La semplicità
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti che tirano in ballo PDF .... ma
      semplice testo non andava bene?anche direttamente in html dato che il documento si richiede online.
      • Anonimo scrive:
        Re: La semplicità
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Tutti che tirano in ballo PDF .... ma

        semplice testo non andava bene?

        anche direttamente in html dato che il
        documento si richiede online.
        o anche l'rtf che è leggibile da tuttiBasta co sto PDF!!!Ci si batte tanto contro la microsoft e poi si vogliono regalare soldi alla adobe.. così avremo un altro tipo di monopolio!ricordo che se anche il lettore di pdf è gratuito.. il programma per generarli costicchia!
      • Anonimo scrive:
        Re: La semplicità
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Tutti che tirano in ballo PDF .... ma

        semplice testo non andava bene?

        anche direttamente in html dato che il
        documento si richiede online.
        HTML devi avere uno strumento(browser) mentre il file di testo lo può leggere qualsiasi piattaforma esistente...
        • Anonimo scrive:
          Re: La semplicità
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Tutti che tirano in ballo PDF .... ma


          semplice testo non andava bene?



          anche direttamente in html dato che il

          documento si richiede online.



          HTML devi avere uno strumento(browser)
          mentre il file di testo lo può leggere
          qualsiasi piattaforma esistente...ma (ripeto) se il documento era su un link del sito.. significa che ero online e col mio browser che puntava ad esso.
          • Anonimo scrive:
            Re: La semplicità
            Lascia perdere il microcefalo, e' troppo occupato a ragionare per dogmi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La semplicità


            HTML devi avere uno strumento(browser)

            mentre il file di testo lo può leggere

            qualsiasi piattaforma esistente...
            ma (ripeto) se il documento era su un link
            del sito.. significa che ero online e col
            mio browser che puntava ad esso.Ok questo sicuramente ... parlavo più in generale ...
          • Anonimo scrive:
            Re: La semplicità
            Non parlavi in generale, hai detto una stronzata siderale. Anche se non lo ammetti non c'e' problema, tanto e' sotto gli occhi di tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: La semplicità
            - Scritto da: Anonimo
            Non parlavi in generale, hai detto una
            stronzata siderale. Anche se non lo ammetti
            non c'e' problema, tanto e' sotto gli occhi
            di tutti.Ho detto che il formato migliore sarebbe il txt ...Volendo adottare l'HTML c'è il rischio che qualche piattaforma non visualizzi il documento(noi su AS400 il browser non l'abbiamo.....)Se parliamo di documenti su un sito internet è chiaro che anche l'HTML va bene( a parte alcuni problemi di stampa di un noto browser....)Non capisco questa tua voglia di fare polemica......
        • Anonimo scrive:
          Re: La semplicità
          La demenza umana non ha limiti.
  • Anonimo scrive:
    Ma quale proprietario ????
    Lo sapete che Microsoft mette a disposizione visualizzatori per Word, Excel, etc ???? Per leggere il bando, pertanto, non è necessario acquistare Office. A meno che qualcuno non voglia una "giustificazione" per usare una copia non registrata (ovvero: pirata).Andate nel sito di Microsoft, e piantatela di criticare senza conoscere !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale proprietario ????
      Però una copia di windows ci vuole sempre....Ingenuo 2001- Scritto da: Anonimo
      Lo sapete che Microsoft mette a disposizione
      visualizzatori per Word, Excel, etc ???? Per
      leggere il bando, pertanto, non è necessario
      acquistare Office. A meno che qualcuno non
      voglia una "giustificazione" per usare una
      copia non registrata (ovvero: pirata).

      Andate nel sito di Microsoft, e piantatela
      di criticare senza conoscere !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quale proprietario ????
      - Scritto da: Anonimo
      Lo sapete che Microsoft mette a disposizione
      visualizzatori per Word, Excel, etc ????anche per linux?anche per BeOS?anche per Amiga?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma quale proprietario ????
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo sapete che Microsoft mette a
        disposizione

        visualizzatori per Word, Excel, etc ????

        anche per linux?
        anche per BeOS?sarebbero da fare in effetti
        anche per Amiga?Amiga?? ma chi cavolo usa ancora l'Amiga???l'ho difesa per anni.. ho tenuto il 1200 fino a che proprio non ce l'ho fatta più a essere escluso da tutto il mondo informatico.Tutte le compagnie che l'hanno acquistata si sono dimostrate incapaci e inconcludenti e hanno illuso tutti gli amighisti.L'ho amata, ma ora la odio con tutto il cuore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quale proprietario ????
          - Scritto da: Anonimo
          Amiga?? ma chi cavolo usa ancora l'Amiga???Io uso ancora Amiga, e uso ancora lo ZX Spectrum!Li ho sulla scrivania di casa, connessi via seriale tra loro e al PC.Magari non ci faccio piu' niente di utile, pero' li uso e non sono il solo: siamo ancora parecchi al mondo a farne uso.Quindi non e' una buona ragione la tua, ritenere una macchiana fuori commercio morta e sepolta.Guarda le automobili: ce ne sono in circolazione un sacco ormai fuori produzione, eppure circolano, se si guastano vengono riparate, etc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale proprietario ????


            Quindi non e' una buona ragione la tua,
            ritenere una macchiana fuori commercio morta
            e sepolta.
            Guarda le automobili: ce ne sono in
            circolazione un sacco ormai fuori
            produzione, eppure circolano, se si guastano
            vengono riparate, etc...Uso TizioECaioOS e pretendo che ADOBE faccia un PDF-Reader anche per la mia piattaforma...PS La macchine vengono riparate se esistono ancora i pezzi altrimenti ciccia... (provato sulla Guzzi di mio nonno....)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale proprietario ????


            Quindi non e' una buona ragione la tua,
            ritenere una macchiana fuori commercio morta
            e sepolta.Sono punti di vista (ovviamente).Ora non so più a che punto sia la tecnologia Amiga, ma finchè l'ho usata ero fiero di possederla (ero in un gruppo che faceva demo), poi è iniziato il declino.. e siamo passati da macchina che spopolava a macchina per pochi "sfigati" ( almeno così era agli occhi della gente).. il supporto software è andato scomparendo.. e ora? a occhi direi che i possessori di amiga (che non hanno anche un pc) siano 1 su un milione almeno.. quindi se uno deve preoccuparsi di far leggere loro un documento... ha dei seri problemi!! sennò dobbiamo fare anche una versione per OS2, NeXt, c64, ZX.. Achorn etc etc.. Oggi come oggi direi che gli OS per cui fare una versione leggibile di un documento siano Unix e i suoi derivati, Mac e ovviamente Windows.. il resto.. si arrangi!!
            Guarda le automobili: ce ne sono in
            circolazione un sacco ormai fuori
            produzione, eppure circolano, se si guastano
            vengono riparate, etc...si ma non sparisce la benzina che paragonerei al software nei confornti della macchina hardware.se un computer non ha il supporto software adeguato e aggiornato.. la considero morta e sepolta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quale proprietario ????
            Questo è esattamente il modo più sbagliato di pensare.Non serve un viewer proprietario per ogni piattaforma, questo si è sciocco da chiedere, ma un formato libero, implementabile da chiunque su qualunque piattaforma.PDF è il formato che vi si avvicina di più, visto che le specifiche sono pubbliche e quindi chiunque può scriversi (se proprio non vuole adattare software libero già esistente) un lettore da zero (o pagare qualcuno per farlo).La chiave è usare un formato libero, non allargare l'uso della catena del proprietario monopolista di turno ...Nessuno chiede un viewer per tutte le piattaforme, ma tutti dovrebbero chiedere l'uso di un formato libero e liberamente utilizzabile da tutti. (Il .doc ovviamente non lo è)Tristezza.- Scritto da: Anonimo



            Quindi non e' una buona ragione la tua,

            ritenere una macchiana fuori commercio
            morta

            e sepolta.

            Sono punti di vista (ovviamente).
            Ora non so più a che punto sia la tecnologia
            Amiga, ma finchè l'ho usata ero fiero di
            possederla (ero in un gruppo che faceva
            demo), poi è iniziato il declino.. e siamo
            passati da macchina che spopolava a macchina
            per pochi "sfigati" ( almeno così era agli
            occhi della gente).. il supporto software è
            andato scomparendo.. e ora? a occhi direi
            che i possessori di amiga (che non hanno
            anche un pc) siano 1 su un milione almeno..
            quindi se uno deve preoccuparsi di far
            leggere loro un documento... ha dei seri
            problemi!! sennò dobbiamo fare anche una
            versione per OS2, NeXt, c64, ZX.. Achorn etc
            etc..
            Oggi come oggi direi che gli OS per cui fare
            una versione leggibile di un documento siano
            Unix e i suoi derivati, Mac e ovviamente
            Windows.. il resto.. si arrangi!!



            Guarda le automobili: ce ne sono in

            circolazione un sacco ormai fuori

            produzione, eppure circolano, se si
            guastano

            vengono riparate, etc...
            si ma non sparisce la benzina che
            paragonerei al software nei confornti della
            macchina hardware.
            se un computer non ha il supporto software
            adeguato e aggiornato.. la considero morta e
            sepolta.
  • Anonimo scrive:
    dovrebbero usare PDF!
    Salve a tutti,credo che il formato PDF sia ottimo per questi scopi...In fondo il viewer PDF esiste pressoché per tutte le piattaforme.Sono stufo della gente che pensa che il mondo ruota intorno a Microsoft Windows ed Office!Per questo, ho anche ordinato un Apple PowerBook 17" che diventerá la mia macchina principale!No flames please :-)Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: dovrebbero usare PDF!
      - Scritto da: Anonimo
      Salve a tutti,

      credo che il formato PDF sia ottimo per
      questi scopi...

      In fondo il viewer PDF esiste pressoché per
      tutte le piattaforme.

      Sono stufo della gente che pensa che il
      mondo ruota intorno a Microsoft Windows ed
      Office!Dico la mia... sarà forse che negli uffici della P.A. ci siano persone che sanno usare solo word? (non che questo sia un male, anzi.. almeno sanno usare qualcosa) e che magari pensano che un .doc sia leggibile da tutti?Se non arriva una direttiva dall'alto, penso che nessuno in quegli uffici sia a conoscenza di una minoranza di persone che usano altri sistemi operativi (vai poi a spiegare loro cosa sono i sistemi operativi :D).
      Per questo, ho anche ordinato un Apple
      PowerBook 17" che diventerá la mia macchina
      principale!

      No flames please :-)
      ok niente flame.. ma tu piantala di scrivere la stessa cosa su ogni forum!!! come minimo questo è il terzo msg che finisci con questa frase.Ebbene si... rosico :Dsono un soddisfattissimo utente PC/Win e non lo abbandonerò mai (dopotutto mi da il lavoro) , ma devo dire che un bel PowerBook mi piacerebbe proprio.... l'unica grossa pecca... costa davvero troppo per quello che offre rispetto a un x86.. sarà colpa del mercato.. sarà colpa di Bill Gates.. o di Steve Jobs.. ma cavolo.. uno non si può svenare così!!p.s. facci sapere come va poi quando ti arriva.. almneo rosico ancora :)salutiAdandur
  • Anonimo scrive:
    doc formato proprietario ma dove ormai
    tutti gli editor degni di sto nome hanno la compatibilità con il formato .doc, ed inoltre se sei su piattaforma MS hai anche il visualizzatore gratuito in genere gia pronto per il download dal sito ( e talvolta il documento 99% dei casi è apribile tranquillamente con wordpad).secondo il siuro che ha risposto in che formato un documento deve essere reso pubblico in pdf (non modificabile e comunque proprietario), oppure in txt oppure perche non usare xml con una trasformata xlst che generi il documento appropriato, ecc....ma dai un po di elasticita e finiamola con sto ritornello stonato sul proprietario, che c'è il rischio che qualche utonto ci crede.
    • godzilla scrive:
      Re: doc formato proprietario ma dove orm
      non importa. se per leggerlo devo fare reverse engineering (che tra l'altro stanno cercando di rendere illegale) è PROPRIETARIO e CHIUSO lo stesso.
  • Anonimo scrive:
    La trasparenza invece fa risparmiare...
    ...ma chi prima ci guadagnava poi resterebbe a becco asciutto... Capisci a mmè!!!
Chiudi i commenti