Tecnologie di libertà: Winston Smith

Come evitare di fare la fine del protagonista del romanzo di George Orwell nell'iniziativa del Progetto Winston Smith. Parla Winston Smith
Come evitare di fare la fine del protagonista del romanzo di George Orwell nell'iniziativa del Progetto Winston Smith. Parla Winston Smith

Roma – —–BEGIN PGP SIGNED MESSAGE—–

Salve.

Il mio nome è Winston Smith, e vengo dal passato.

Vengo dall’anno 1984 in cui mio padre, George Orwell, collocò la mia storia affinché fosse di monito agli individui ed alle nazioni.

Sono tornato perché persino io, che non sono reale, sono preoccupato per quello che sta succedendo ai diritti individuali, ed in particolare alla privacy, nell’era della comunicazione e di Internet.

George Orwell Internet è stata, e potrà essere ancor di più in futuro, una benedizione per l’umanità; da alcuni anni però, il suo ruolo positivo e liberatorio è stato affiancato da un lato oscuro, il controllo, anzi il tecnocontrollo esercitato per motivi politici, economici o militari. Semplicemente, siamo tutti controllabili; molti di noi sono già controllati, in vari modi e da diversi soggetti, e questo controllo si estenderà sempre più.

Oggi, nel 2001, abbiamo però mezzi per difenderci che nel 1984 io non avevo; solo pochi però sanno quali siano, e ancora meno sono quelli che effettivamente li utilizzano.

Per questo sono tornato, per avviare un progetto di diffusione dell’uso e della conoscenza dei mezzi per difendervi da chi non vuole farsi gli affari propri ma i vostri.

Nessun Grande Fratello ha il diritto di spiare i vostri pensieri; nessuno deve invadere la vostra privacy se voi non lo desiderate, dal vicino di casa al vostro provider, dalla mafia od il terrorismo alle spie ed alla politica.

Pgp, remailer anonimi, Freenet, proxy anonimizzatori, pseudonimi, sono strumenti che magari non conoscete ma che vi permetteranno tutto questo.

Restate con me ed io vi permetterò di capire ed utilizzare questi strumenti, e di diventare pienamente coscienti dell’enorme valore di quella privacy che credete di avere e che vi stanno togliendo giorno dopo giorno.

E se già sapete usare questi programmi vi chiedo, anzi vi supplico di aiutarmi impegnando una parte del vostro tempo e dei vostri mezzi per supportare il mio, anzi il nostro progetto, il Progetto Winston Smith, collaborando a produrre documentazione, installando e mantenendo operativi un numero sempre maggiore di server, ed adoperandovi come potete per tutelare i diritti individuali nel cyberspazio.

La libertà di parola e di restare anonimi non sono scontate, e come tutte le libertà devono essere guadagnate e difese giorno dopo giorno.

Potete leggere il Manifesto del Progetto Winston Smith alla fine di questa mail.

Il sito del Progetto non si trova sul web ma su Freenet; potete consultarlo, se avete Freenet installato, con la chiave:
freenet:MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

Se, come è probabile, non avete ancora Freenet, utilizzate un gateway, collegandovi normalmente all’indirizzo:
https://freenet.autistici.org:4433/MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

oppure:
https://freenet.firenze.linux.it:4433/MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

E partecipate alla mail list e-privacy, a cui potete iscrivervi collegandovi all’indirizzo:
http://lists.firenze.linux.it/mailman/listinfo/e-privacy

dove troverete anche gli archivi della lista, che è amministrata dall’amico Emmanuel Goldstein, a cui potete scrivere all’indirizzo:
goldstein@nym.alias.net

Chi potesse ricevere solo posta elettronica lo faccia sapere ad Emmanuel, che vi invierà direttamente i documenti di vostro interesse.

A presto. Il vostro Winnie

Ma ecco il Manifesto del Progetto Winston Smith. ———— Il Manifesto del Progetto Winston Smith —————

Winston Smith è il protagonista di “1984”, il celeberrimo romanzo di George Orwell; alla fine del romanzo, Winston Smith soccombe al sistema del Grande Fratello.

Oggi, nel Terzo Millennio, il Grande Fratello si è già materializzato, passando dalla carta stampata di un romanzo al mondo reale, e sta crescendo giorno dopo giorno; questo avviene tra l’indifferenza generale, ed addirittura con il consenso di molti.

– – Noi non vogliamo che accada !

– – Noi abbiamo i mezzi per tutelare il diritto alla privacy.

– – Noi non assisteremo passivamente all’avvento del Grande Fratello.

– – Noi faremo il possibile per evitare che nel 2001 la visione, anzi l’incubo, di Orwell si realizzi, che il Grande Fratello prenda il controllo della nostra privacy e delle nostre vite.

Per nostra fortuna non siamo nella situazione di Winston Smith, che si trova a lottare con un “Sistema” già consolidato; nel nostro mondo c’è ancora la possibilità di agire per impedirne la nascita.

Agli inizi anni ’90, con la creazione di P.G.P.(Pretty Good Privacy) e dei sistemi di crittografia personale in Internet, sembrava che il pericolo fosse scongiurato; negli anni seguenti anche altri mezzi potenti sono stati sviluppati: anonymous remailer, reti anonime peer-to-peer come Freenet, cloni amichevoli e liberi di pgp.

Purtroppo l’efficacia di tutti questi potenti mezzi difensivi viene drasticamente ridotta dallo scarso utilizzo che ne viene fatto e dalla scarsissima conoscenza che se ne ha. Un aumento significativo del loro uso e della loro conoscenza annullerebbero o comunque renderebbero meno semplici i tentativi di controllo globale.

E allora cosa fare ? Noi riteniamo che il tentativo di diffondere direttamente verso gli utenti finali l’utilizzo delle risorse per la protezione della privacy sia già fallito, e che, nella situazione attuale di globalizzazione, non possa avere nessuna efficacia pratica.

È necessario perciò cercare un effetto moltiplicatore, in modo da consentire di raggiungere indirettamente una parte significativa delle persone che interagiscono con e nella Rete.

Il Progetto Winston Smith si propone di facilitare la creazione di “fornitori di servizi per la privacy”, mettendo a disposizione il know-how e la documentazione necessaria alla rapida ed economica creazione di server pubblici per la privacy.

Come obbiettivo immediato, il Progetto si propone di creare kit di software e documentazione per lo startup di server Freenet, di Anonymous Remailer, di Proxy per l’accesso anonimo ad Internet e nello stesso tempo diffondere e pubblicizzare in tutti i modi possibili queste risorse; in tal modo si potrà a creare un team di persone che assicurino un minimo di supporto tecnico a chi ha già quel minimo bagaglio di competenze tecniche per installare e gestire questi server su base volontaria.

Riteniamo che le risorse per la moltiplicazione di server per la privacy (gratuiti, a disposizione di tutti e gestiti su base volontaria, nella migliore tradizione di Internet) siano molto diffuse, come è molto diffusa la preoccupazione per i temi della privacy individuale.

Vogliamo essere il catalizzatore; hai tempo e conoscenza da dedicarci ?

—–BEGIN PGP SIGNATURE—–
Version: 2.6.3i

iQEVAwUBO/KsveO0PDAftB4ZAQEAjAf+M1+7e6WVhqmSUqxlA3XQjAgWb3C7ibcW
Hmp1wVNfKjhJ3zYnvoZuA+uQnlGtVpj5dhf1+rUZHbROXZCF3R9KfoXKgJuzQRrD
5AUwKXMG+gLxprVyeW4K0t63+rtnWbZexU+wBSLRQj7IgBUn9qhwo3j96dFfxpLC
4zlvT0VDB6Xh1LVWjWYMQ/lpbkSreVv4v6MgbktkaGAcwrGNvW+Pqiwc0Ikl/A/F
yz84VpEY7cW2FKxFG1HeorHJXMSNljsCRn+5HM8DUtL3mKcz3e3FH0B9y7EwLl0N
EZGeW2FRxjUBu7A5deQ1WRzNEPho7m2KDa/DNnUmQCQohQiguXxEgA==
=s1fp
—–END PGP SIGNATURE—–

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 11 2001
Link copiato negli appunti