Tecnologie di libertà: Winston Smith

Come evitare di fare la fine del protagonista del romanzo di George Orwell nell'iniziativa del Progetto Winston Smith. Parla Winston Smith

Roma – —–BEGIN PGP SIGNED MESSAGE—–

Salve.

Il mio nome è Winston Smith, e vengo dal passato.

Vengo dall’anno 1984 in cui mio padre, George Orwell, collocò la mia storia affinché fosse di monito agli individui ed alle nazioni.

Sono tornato perché persino io, che non sono reale, sono preoccupato per quello che sta succedendo ai diritti individuali, ed in particolare alla privacy, nell’era della comunicazione e di Internet.

George Orwell Internet è stata, e potrà essere ancor di più in futuro, una benedizione per l’umanità; da alcuni anni però, il suo ruolo positivo e liberatorio è stato affiancato da un lato oscuro, il controllo, anzi il tecnocontrollo esercitato per motivi politici, economici o militari. Semplicemente, siamo tutti controllabili; molti di noi sono già controllati, in vari modi e da diversi soggetti, e questo controllo si estenderà sempre più.

Oggi, nel 2001, abbiamo però mezzi per difenderci che nel 1984 io non avevo; solo pochi però sanno quali siano, e ancora meno sono quelli che effettivamente li utilizzano.

Per questo sono tornato, per avviare un progetto di diffusione dell’uso e della conoscenza dei mezzi per difendervi da chi non vuole farsi gli affari propri ma i vostri.

Nessun Grande Fratello ha il diritto di spiare i vostri pensieri; nessuno deve invadere la vostra privacy se voi non lo desiderate, dal vicino di casa al vostro provider, dalla mafia od il terrorismo alle spie ed alla politica.

Pgp, remailer anonimi, Freenet, proxy anonimizzatori, pseudonimi, sono strumenti che magari non conoscete ma che vi permetteranno tutto questo.

Restate con me ed io vi permetterò di capire ed utilizzare questi strumenti, e di diventare pienamente coscienti dell’enorme valore di quella privacy che credete di avere e che vi stanno togliendo giorno dopo giorno.

E se già sapete usare questi programmi vi chiedo, anzi vi supplico di aiutarmi impegnando una parte del vostro tempo e dei vostri mezzi per supportare il mio, anzi il nostro progetto, il Progetto Winston Smith, collaborando a produrre documentazione, installando e mantenendo operativi un numero sempre maggiore di server, ed adoperandovi come potete per tutelare i diritti individuali nel cyberspazio.

La libertà di parola e di restare anonimi non sono scontate, e come tutte le libertà devono essere guadagnate e difese giorno dopo giorno.

Potete leggere il Manifesto del Progetto Winston Smith alla fine di questa mail.

Il sito del Progetto non si trova sul web ma su Freenet; potete consultarlo, se avete Freenet installato, con la chiave:
freenet:MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

Se, come è probabile, non avete ancora Freenet, utilizzate un gateway, collegandovi normalmente all’indirizzo:
https://freenet.autistici.org:4433/MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

oppure:
https://freenet.firenze.linux.it:4433/MSK@SSK@4YqXGejNt1zwoCXo23fCYeVH~lwQAgE/20011118000000-pws//

E partecipate alla mail list e-privacy, a cui potete iscrivervi collegandovi all’indirizzo:
http://lists.firenze.linux.it/mailman/listinfo/e-privacy

dove troverete anche gli archivi della lista, che è amministrata dall’amico Emmanuel Goldstein, a cui potete scrivere all’indirizzo:
goldstein@nym.alias.net

Chi potesse ricevere solo posta elettronica lo faccia sapere ad Emmanuel, che vi invierà direttamente i documenti di vostro interesse.

A presto. Il vostro Winnie

Ma ecco il Manifesto del Progetto Winston Smith. ———— Il Manifesto del Progetto Winston Smith —————

Winston Smith è il protagonista di “1984”, il celeberrimo romanzo di George Orwell; alla fine del romanzo, Winston Smith soccombe al sistema del Grande Fratello.

Oggi, nel Terzo Millennio, il Grande Fratello si è già materializzato, passando dalla carta stampata di un romanzo al mondo reale, e sta crescendo giorno dopo giorno; questo avviene tra l’indifferenza generale, ed addirittura con il consenso di molti.

– – Noi non vogliamo che accada !

– – Noi abbiamo i mezzi per tutelare il diritto alla privacy.

– – Noi non assisteremo passivamente all’avvento del Grande Fratello.

– – Noi faremo il possibile per evitare che nel 2001 la visione, anzi l’incubo, di Orwell si realizzi, che il Grande Fratello prenda il controllo della nostra privacy e delle nostre vite.

Per nostra fortuna non siamo nella situazione di Winston Smith, che si trova a lottare con un “Sistema” già consolidato; nel nostro mondo c’è ancora la possibilità di agire per impedirne la nascita.

Agli inizi anni ’90, con la creazione di P.G.P.(Pretty Good Privacy) e dei sistemi di crittografia personale in Internet, sembrava che il pericolo fosse scongiurato; negli anni seguenti anche altri mezzi potenti sono stati sviluppati: anonymous remailer, reti anonime peer-to-peer come Freenet, cloni amichevoli e liberi di pgp.

Purtroppo l’efficacia di tutti questi potenti mezzi difensivi viene drasticamente ridotta dallo scarso utilizzo che ne viene fatto e dalla scarsissima conoscenza che se ne ha. Un aumento significativo del loro uso e della loro conoscenza annullerebbero o comunque renderebbero meno semplici i tentativi di controllo globale.

E allora cosa fare ? Noi riteniamo che il tentativo di diffondere direttamente verso gli utenti finali l’utilizzo delle risorse per la protezione della privacy sia già fallito, e che, nella situazione attuale di globalizzazione, non possa avere nessuna efficacia pratica.

È necessario perciò cercare un effetto moltiplicatore, in modo da consentire di raggiungere indirettamente una parte significativa delle persone che interagiscono con e nella Rete.

Il Progetto Winston Smith si propone di facilitare la creazione di “fornitori di servizi per la privacy”, mettendo a disposizione il know-how e la documentazione necessaria alla rapida ed economica creazione di server pubblici per la privacy.

Come obbiettivo immediato, il Progetto si propone di creare kit di software e documentazione per lo startup di server Freenet, di Anonymous Remailer, di Proxy per l’accesso anonimo ad Internet e nello stesso tempo diffondere e pubblicizzare in tutti i modi possibili queste risorse; in tal modo si potrà a creare un team di persone che assicurino un minimo di supporto tecnico a chi ha già quel minimo bagaglio di competenze tecniche per installare e gestire questi server su base volontaria.

Riteniamo che le risorse per la moltiplicazione di server per la privacy (gratuiti, a disposizione di tutti e gestiti su base volontaria, nella migliore tradizione di Internet) siano molto diffuse, come è molto diffusa la preoccupazione per i temi della privacy individuale.

Vogliamo essere il catalizzatore; hai tempo e conoscenza da dedicarci ?

—–BEGIN PGP SIGNATURE—–
Version: 2.6.3i

iQEVAwUBO/KsveO0PDAftB4ZAQEAjAf+M1+7e6WVhqmSUqxlA3XQjAgWb3C7ibcW
Hmp1wVNfKjhJ3zYnvoZuA+uQnlGtVpj5dhf1+rUZHbROXZCF3R9KfoXKgJuzQRrD
5AUwKXMG+gLxprVyeW4K0t63+rtnWbZexU+wBSLRQj7IgBUn9qhwo3j96dFfxpLC
4zlvT0VDB6Xh1LVWjWYMQ/lpbkSreVv4v6MgbktkaGAcwrGNvW+Pqiwc0Ikl/A/F
yz84VpEY7cW2FKxFG1HeorHJXMSNljsCRn+5HM8DUtL3mKcz3e3FH0B9y7EwLl0N
EZGeW2FRxjUBu7A5deQ1WRzNEPho7m2KDa/DNnUmQCQohQiguXxEgA==
=s1fp
—–END PGP SIGNATURE—–

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Simbolo ? per Dos
    Mio padre utilizza ancora il Dos su un 286 (non fa l'archeologo :-))Ora mi chiede se esiste il simbolo ? per il suo PC. Potete aiutarmi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Simbolo ? per Dos
      Credo proprio che non sia possibile.Il simbolo dell'euro non fa parte del codice ASCII.
    • Anonimo scrive:
      Re: Simbolo ? per Dos

      Mio padre utilizza ancora il Dos su un 286
      (non fa l'archeologo :-))beh, solo l'antiquario ;-)
      Ora mi chiede se esiste il simbolo ? per il
      suo PC. Potete aiutarmi?l'ibm ha aggiornato il suo PC-DOS, compatibile al 100% con l'msdos standard. nell'aggiornamento aveva inserito la compatibilità anno 2000, magari ha anche inserito il simbolo euro, che non esiste in ASCII puro, ma qualche trucchetto secondo me se po' fa. Dai anche un'occhiata a freedos, magari tra qualche mese, quando sarà stabile.Tieni presente però che se stampi con una vecchia stampante potresti avere dei problemi, in quanto la rom della stampante quasi sicuramente non lo gestirà. Se invece stampi in grafica, anche con una vecchia stampante non dovresti avere problemi.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Simbolo ? per Dos ...forse risolto
        Grazie ragazzi, forse la soluzione l'ho trovata a quest'indirizzo:http://www.columbia.edu/~em36/wpdos/eurodos.htmlnon ho ancora provato ma sono fiducioso
  • Anonimo scrive:
    Attenzione: "Da numeri a lettere" VIRATO!
    scaricando il suddetto programma eccovi il mio antivirus (da proxy) cosa mi ha ritornato!------------------------------Virus report (linuxav)Virus was found and passed in http://www.giocaitalia.it/num2Euro.zip:Found virus MacroStripped in file NUM2LET.xla (in num2Euro.zip)Found virus MacroStripped in file NUM2LET.XLS (in num2Euro.zip)------------------------------------CiaoKonrad
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenzione:
      - Scritto da: Konrad
      scaricando il suddetto programma eccovi il
      mio antivirus (da proxy) cosa mi ha
      ritornato!
      ------------------------------
      Virus report (linuxav)
      Virus was found and passed in
      http://www.giocaitalia.it/num2Euro.zip:
      Found virus MacroStripped in file
      NUM2LET.xla (in num2Euro.zip)
      Found virus MacroStripped in file
      NUM2LET.XLS (in num2Euro.zip)mica ho capito ehma e' un virus o una macro?cioe'.. quel programma E' una macro !!! forse e' l antivirus che confonde le due cose o comunque avvisa di stare in campana con le macro?
  • Anonimo scrive:
    belli, però ....
    al supermercato come faccio a convertirmi le lire in euro e viceversa?Mi porto il pc?Oppure vado al reparto dove vendono i pc e gli installo uno di questi programmi su uno di quelli che hanno sullo scaffale (e mi faccio avanti e indietro tutto il supermercato a guardare quanto costa ogni cosa)?Bho, ci devo pensare.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: belli, però ....
      - Scritto da: Meco
      al supermercato come faccio a convertirmi le
      lire in euro e viceversa?spero che ci penseranno i cartellini ! ;)o le calcolatrici nei fustini del detersivo !! ;)comunque, IMHO, come dicevo nel sottotitolo della rubrica infatti nella vita reale sarà il paniko..ciao!
  • Anonimo scrive:
    Euro Changer
    Se vi interessa ho creato anch'io un piccolo programmino per il cambio, ovviamente freehttp://digilander.iol.it/eurochanger
  • Anonimo scrive:
    Errore: Euro Calculator è gratis (non costa $20)
    Segnalo che Euro Calculator, la calcolatrice con skin proposta da Cloanto e citata nell'articolo è completamente gratuita per quanto riguarda la funzionalità di calcolatrice, euroconvertitore e skin.I $20 sono solo per "abbonarsi" agli aggiornamenti dei cambi extra-euro, cosa che m pare le altre calcolatrici citate neanche hanno.La consiglio vivamente a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Errore: Euro Calculator è gratis (non costa $20)
      - Scritto da: Ferdy
      Segnalo che Euro Calculator, la calcolatrice
      con skin proposta da Cloanto e citata
      nell'articolo è completamente gratuita per
      quanto riguarda la funzionalità di
      calcolatrice, euroconvertitore e skin.ciao, in realta' le cose sono complicate per colpa della stessa Cloanto ! ;)la calcolatrice era shareware fino a qualche tempo fa, anche nelle sue funzionalita' base.Sul sito Cloanto ancor oggi viene distribuita come Evalutation version, per 30 giorni.insomma hanno fatto un po di confusione.. io la usavo molto tempo fa e dopo i 30 giorni smise di funzionare se non ricordo male..ora evidentemente hanno cambiato e quindi comunque grazie per la segnalazione!cambio al volo la recensione specificando che alcune funzioni sono free, altre no... quindi in realta' la Euro Calculator di cloanto non e' gratis, ma costa 20 dollari come indicato sul sito...La versione scaricabile difatti perde alcune delle sue funzioni dopo 30 giorni, come molti prodotti shareware. ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Errore: Euro Calculator è gratis (non costa $20)
        È vero, potrebbe essere più semplice, ma la calcolatrice è un po' più sofisticata delle altre, come opzioni di funzionalità e personalizzazione. Credo che quello che ti ha smesso di funzionare era solo la funzionalità dei primi tre tab, legati alle valute extra-eruo, non la sezione skin o la calcolatrice in sé.Inoltre:- Anche Euro Calculator ha il doppio display (premi F5 e scegli nella lista uno skin con il doppio display)- Anche Euro Calculator è disponibile in una versione "solo .exe", oltretutto firmato con AuthentiCode a garanzia di non compromissione (es. da virus). Ce ne sono varie versioni, con installer InstallShield, MSI, solo .exe, solo .zip, ecc. Dipende molto dal cliente che la desidera ridistribuire.Manda una mail a info@cloanto.it, così si mettono eventualmente in contatto, magari anche per una versione speciale per il Punto Informatico, chissà...
  • Anonimo scrive:
    ma questa calcolatrice...?
    bella, bellissima questa calcolatrice... peccato che sia un po' approssimativa.se scrivo 1936 lire sotto mi compare 1 euro e cosi' pure se scrivo 1 euro sotto mi dice che corrisponde a 1936 lire, ma lo 0,27 che manca (e che corrisponde a 523 lire) dove lo mettiamo? se devo pensare di arrotondare perdendomi per strada tutte le volte 523 lire... mi spaventa molto. mica si potrebbe suggerire di farla piu' precisa questa utilissima calcolatrice?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma questa calcolatrice...?
      se scrivo 1 euro sotto mi dice
      che corrisponde a 1936 lire, ma lo 0,27 che
      manca (e che corrisponde a 523 lire) dove lo
      mettiamo? Ho capito bene?Stai dicendo che 0,27 lire = 523 lire?Semmai 0,27 euro = 523 lire!La calcolatrice va bene così, arrotondata alla lira!Sei tu che fai confusione...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma questa calcolatrice...?

      se scrivo 1936 lire sotto mi compare 1 euro
      e cosi' pure se scrivo 1 euro sotto mi dice
      che corrisponde a 1936 lire, ma lo 0,27 che
      manca (e che corrisponde a 523 lire) dove lo
      mettiamo?Ma secondo te quando dovrebbe comparire se scrivi 1936? E' chiaro che deve comparire 1 euro.Perché per la precisione 1936 lire = (1936/1936,27) euro = 0,9999 euroQuindi, come dici tu, si dovrebbero riportare anche i millesimi? Non ti sembra esagerato?O non hai capito niente!Lo stesso, se scrivo 1 euro, cosa mi dovrebbe dire 1936,27 lire, ma via che significato hanno 0,27 lire! Si arrotonda alla lira, come minimo, perche si potrebbe arrotondare anche alla 100 lire, tutto sommato.Sai quanto vale 1 centesimo di euro?Vale (0,01 * 1936,27) lire, ovvero 19 lire.Tanto per precisare...
  • Anonimo scrive:
    Vi incazzate ?
    Se vi propongo anche questa semplice calcolatrice ma con una caratteristica simpatica, stare zitta zitta e appicicata alla taskbar. Ovviamente converte lire/euro altrimenti non avrei mai osato ;-) !http://www.marcomaroni.it/taskbar_calc.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi incazzate ?
      - Scritto da: Marco Maroni
      Se vi propongo anche questa semplice
      calcolatrice ma con una caratteristicaCiaoanzi, questa rubrica vive di segnalazioni che richiedo sempre, ogni volta ! ;)la mia email e' in fondo ad ogni pezzo anche per quello
      http://www.marcomaroni.it/taskbar_calc.htmla provo subito e se hai altre cose da segnalare... fatti sotto!ciao!LucaS
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi incazzate ?
        - Scritto da: LucaSchiavoni
        - Scritto da: Marco Maroni

        Se vi propongo anche questa semplice

        calcolatrice ma con una caratteristica

        Ciao

        anzi, questa rubrica vive di segnalazioni
        che richiedo sempre, ogni volta ! ;)va beh, allora ci sarebbe purehttp://www.eurosito.it/software/ue-cambi.htm(basta non credere a quello che dice il link, 3.1GB?? :)
  • Anonimo scrive:
    Poveri Nonni & Nonne.
    Ma come faranno i nostri nonnini e le nostre nonnine?Sono stata due ore a spiegare alla mia nonna come funziona l'euro, che calcoli deve eseguire etc...L'HO TRAUMATIZZATA!!!Inoltre occorre fare molta attenzione ai falsari, e cmq fino al 15 Dicembre di EURO NON SE NE VEDRA' NEANCHE L'OMBRA!!! (Sempre per paura dei falsi.)Ciao! Baci! Baci!
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveri Nonni & Nonne.
      Devi spiegare a tua nonna che con l'Euro non cambia niente.Deve solo leggere quanto costa l'articolo e pagarlo.Quali calcoli deve fare!Mica si deve mettere a fare conversioni!Questo, ovviamente, vale da febbraio in poi, quando nessun negoziante potrà più restituire il resto in lire.Ogni negoziante, però, non dovrebbe mai restituire il resto in lire, quindi il problema non sussiste.Se una cosa costa 25 Euro puo pagare con una carta da 20 Euro e una da 5 Euro. Qual è il problema.Se non ha i 5 Euro paga con due carte da 40 Euro e prende il resto di 15 Euro?Forse con i centesimi?Al massimo ci si può sbagliare di 100 centesimi, cioè 1 Euro, ovverro 1936.27 Lire. Non è poi la fine del mondo.E poi col tempo ci si abitua anche ai centesimi.Per me non c'è nessun problema neanche per i nonni!
    • Anonimo scrive:
      Re: Poveri Nonni & Nonne.

      Sono stata due ore a spiegare alla mia nonna
      come funziona l'euro, che calcoli deve
      eseguire etc...
      calcoli?what's calcoli?una cosa che viene ai reni?se il prezzo e' in euro come fai a sbagliarti?il problema e' solo pagare in lire e ricevere il resto in euro, ma durera' solo due mesiciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Poveri Nonni & Nonne.
        - Scritto da: maks

        calcoli?
        what's calcoli?
        una cosa che viene ai reni?

        se il prezzo e' in euro come fai a
        sbagliarti?Fai il finto tonto o davvero pensi in euro?Beh, sappi che la gente pensa in lire (pesetas, corone, fiorini....) e deve cambiare unità di misura. E più sei anziano, più i tuoi processi mentali impiegano tempo e fatica a cambiare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Poveri Nonni & Nonne.
          Ma non c'è niente da pensare!Il prezzo lo si legge non si pensa.Ad esempio una panella di pane potrà costare 1 euro. Un litro di latte 1 euro.Qual è il problema per pagare.L'anziano non si deve porre il problema: ma in lire quanto vale?Deve avere moneta in euro e pagare. Tutto qui.Non deve pensare!
          • Anonimo scrive:
            Re: Poveri Nonni & Nonne.

            Ma non c'è niente da pensare!
            Il prezzo lo si legge non si pensa.Questo è vero solo se sei certo che il prezzo è giusto.Ma le persone normali (ma anche molti "paperoni") controllano il prezzo prima di acquistare, e soprattutto per un anziano sapere se 1.08 Euro per un litro di latte è tanto o poco non è cosa da poco.Il tutto diventa più difficle con cose che spesso hanno grosse variazioni di prezzo. Il prosciutto per esempio... capire se costa di meno "il tiscanello" o "il Parma" non sarà cosa da due minuti!
          • Anonimo scrive:
            Re: Poveri Nonni & Nonne.

            Questo è vero solo se sei certo che il
            prezzo è giusto.
            E perché mai il prezzo non dovrebbe essere giusto!Se si va dal commerciante di fiducia o in un centro commerciale, credo che a nessuno conviene farsi cattiva pubblicità. E poi non facciamo i paranoici!E comunque il problema è di poco conto. Mille lire in più, mille lire in meno!Poi, cosa più importante, il problema sparirà del tutto dopo qualche mese, una volta che ci si è abituati a fare i confronti in euro.
  • Anonimo scrive:
    Cominciamo bene...
    Io sono notoriamente pignolo, ma se non sbaglio un euro vale 1936,27 lire, non 1936.27.Il separatore dei centesimi infatti è LA VIRGOLA, non il punto, comunemente usato per separare le migliaia.Per esempio mezzo miliardo di lire sono 258.228,44 euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cominciamo bene...
      Farei anche notare all'autore dell'articolo che "euro" si scrive minuscolo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cominciamo bene...
        e c'era anche uno schizzo di caffelatte sulla pagina web :O)
        • Anonimo scrive:
          Re: Cominciamo bene...
          - Scritto da: Chi + ne ha + ne metta
          e c'era anche uno schizzo di caffelatte
          sulla pagina web :O)dunque ..1 - corretto il titolo (sono contento che i lettori della rubrica stanno attenti al capello!, o meglio alla virgola ;)2 - corretto il maiuscolo che qui e la' mi era scappato (d'altronde un Euro Converter e' un convertitore Euro.. viene automatico scriverlo in maiuscolo!) 3 - asciugata la macchia di caffellate sulla pagina, strano.. io faccio colazione col the' .. chi e' stato ? ;)))))ciao!LucaS
    • Anonimo scrive:
      suvvia...
      ..e' molto piu' geek scriverlo col punto :)
      • Anonimo scrive:
        Re: suvvia...
        - Scritto da: P.O.W.
        ..e' molto piu' geek scriverlo col punto :)Ma è sbagliatoSarebbe come mettere il "per" al posto del "più" solo perché è più fico!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cominciamo bene...
      Per l'euro si può anche utilizzare lo slash / oltre alla virgola.
Chiudi i commenti