Telescopio Spaziale IXPE: arriva la prima immagine

Telescopio Spaziale IXPE: arriva la prima immagine

Cassiopea A è stata catturata con un'immagine dal telescopio orbitale IXPE: è la prima foto che manda verso la Terra dopo il suo lancio.
Cassiopea A è stata catturata con un'immagine dal telescopio orbitale IXPE: è la prima foto che manda verso la Terra dopo il suo lancio.

Il telescopio spaziale Imaging X-Ray Polarimetry Explorer della NASA, comunemente chiamato IXPE, è stato lanciato ormai quasi due mesi fa, il 9 dicembre 2021. Solo oggi è riuscito però a inviare un’immagine indietro, dopo un mese di lavori dedicati alla messa in servizio.

L’immagine in questione è Cassiopea A, un oggetto celeste costituito dai resti di una stella esplosa molto tempo fa: la nuvola che si vede nella foto risulta molto luminosa se vista con i raggi X, e lo si può notare dalla foto.

Arriva la prima immagine dal telescopio IXPE

Il progetto IXPE nasce dalla collaborazione tra la NASA e l’Agenzia Spaziale Italiana, ed è dedicato allo studio dell’universo tramite la polarizzazione dei raggi X: per riuscirci usa 3 telescopi installati a bordo e rilevatori sviluppati da un team di scienziati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

telescopio

Il colore magenta che potete vedere è dovuto all’intensità della luce; l’immagine è inoltre sovrapponibile a quella raccolta dal Chandra X-Ray Observatory della NASA, anch’esso telescopio orbitale lanciato però nel 23 luglio del 1999, più di 20 anni fa.

Martin C. Weisskopf, IXPE Principal Investigator al Marshall Space Flight Center della NASA, afferma:

L’immagine IXPE di Cassiopea A è storica quanto l’immagine Chandra dello stesso resto di supernova. Dimostra la capacità di IXPE di ottenere informazioni mai viste prima su Cassiopea A, che il team in questo momento sta ancora.

Parla anche Imma Donnarumma, Project Scientist dell’ASI:

Le osservazioni IXPE di Cassiopea A evidenziano le capacità uniche dei polarimetri a bordo dell’IXPE e aprono una nuova finestra sull’Universo a raggi X.

L’osservazione di Cassiopea A, come dice anche Luca Baldini dell’Università di Pisa e dell’INFN, Co-Principal Investigator Italiano di IXPE, segna il culmine di 20 anni di ricerca e sviluppo sul rivelatore di pixel di gas che hanno reso possibile IXPE, oltre che l’inizio di una nuova avventura.

Fonte: CronacaTorino
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 feb 2022
Link copiato negli appunti