Tesla e Full Self-Driving: problemi con l'aggiornamento, ritirato

Tesla, mezzo passo falso sul Full Self-Driving

Pubblicato e subito ritirato l'ultimo aggiornamento del software in versione beta per il sistema Full Self-Driving in dotazione alle vetture Tesla.
Pubblicato e subito ritirato l'ultimo aggiornamento del software in versione beta per il sistema Full Self-Driving in dotazione alle vetture Tesla.
Guarda 8 foto Guarda 8 foto

Meno di 24 ore: tanto è rimasto disponibile l'ultimo aggiornamento del software in versione beta rilasciato da Tesla per il sistema Full Self-Driving di assistenza alla guida, messo a disposizione delle sue vetture (su Reddit l'elenco completo delle novità introdotte). L'update 10.3 è stato ritirato nel fine settimana, ripristinando la release precedente 10.2.

Tesla ritira la beta dell'update 10.3 per FSD

Il motivo del rollback è da ricercare nella comparsa di problemi segnalati dai possessori delle vetture. Tra questi, l'emissione di falsi avvisi relativi a potenziali collisioni con altri mezzi (Forward Collision Warnings). Sulla questione è intervento anche il numero uno Elon Musk, come sempre con un post via Twitter.

Il CEO dalla società sottolinea come, trattandosi di una beta, sia pressoché impossibile condurre test approfonditi su tutte le configurazioni hardware in circolazione prima di dare il via alla distribuzione. Un doveroso chiarimento per chi non ne fosse a conoscenza: a dispetto del nome (Full Self-Driving), il sistema non rende il veicolo 100% autonomo, ma introduce alcune funzionalità di assistenza alla guida come l'identificazione di semafori o segnaletica, in modo da evitare collisioni dovute a disattenzione.

In estate, la National Highway Traffic Safety Administration ha avviato un'indagine a proposito della tecnologia Autopilot presente su circa 765.000 vetture Tesla negli Stati Uniti, dopo che si sono verificati diversi incidenti la cui responsabilità sembra poter essere attribuita proprio agli algoritmi di intelligenza artificiale impiegati a bordo.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti