Threads di Instagram è disponibile in Italia: come accedere al social

Threads di Instagram è disponibile in Italia

Ora è possibile accedere a Threads dall'Italia (e dall'Europa): il nuovo social di Meta e di Instagram è arrivato nel vecchio continente.
Threads di Instagram è disponibile in Italia
Ora è possibile accedere a Threads dall'Italia (e dall'Europa): il nuovo social di Meta e di Instagram è arrivato nel vecchio continente.

Il nuovo social network Threads è disponibile anche in Italia, dal mezzogiorno di oggi, giovedì 14 dicembre 2023. Il conto alla rovescia comparso nei giorni scorsi sulle pagine del sito ufficiale è giunto al termine e la piattaforma risulta ora accessibile dal nostro paese, così come dal resto d’Europa.

Come accedere al social Threads dall’Italia

Per accedere alla piattaforma e utilizzarla in modo attivo è necessario un account Instagram: è questo l’unico requisito richiesto. L’autenticazione può essere effettuata via Web all’indirizzo threads.net oppure attraverso le applicazioni mobile per Android e iOS. In alternativa, è consentito navigare senza profilo, rinunciando però alle funzionalità di pubblicazione e interazione con i contenuti.

Uno screenshot per l'interfaccia di Threads

L’alternativa di Meta e Instagram a X

Di cosa si tratta? La descrizione più semplice è quella che descrive Threads come un’alternativa a X, fortemente voluta da Mark Zuckerberg e nota durante a fase di sviluppo con i nomi in codice Barcelona e P92. La volontà è quella di favorire il confronto tra gli utenti, prediligendo le conversazioni. L’idea è conseguenza diretta dell’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk, datata ottobre 2022.

L’iniziativa può essere anche interpretata come la volontà di cercare nuove strade da percorrere, da parte del gruppo, dopo il forte calo d’interesse registrato dai progetti legati al metaverso, ambito su cui la società ha puntato e investito molto in passato, tanto da passare da una riorganizzazione interna ribattezzando quanto noto in passato come Facebook.

È possibile creare post con una lunghezza massima di 500 caratteri, eventualmente allegando foto e video dalla durata fino a 5 minuti.

Oggi, Meta ha dunque esteso il raggio d’azione del proprio social network a tutto il vecchio continente, cinque mesi dopo il lancio nel resto del mondo. Il ritardo dell’esordio in Europa è da attribuire all’esigenza di soddisfare quanto previsto dal Digital Markets Act, la legge che impone ai big del mondo online pratiche ben precise sulle modalità di raccolta e di trattamento dei dati. Ci sarà tempo e modo per analizzare i termini di servizio, alla ricerca delle modifiche apportate proprio per conformarsi alla normativa.

Aggiornamento: durante questi primi minuti seguenti al lancio, non risulta ancora possibile scaricare le applicazioni mobile e la versione Web sembra interessata da qualche malfunzionamento, con tutta probabilità dovuto all’elevato numero di richieste.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 dic 2023
Link copiato negli appunti