TikTok registra anche voce e immagine del viso

TikTok registra anche voce e immagine del viso

Nella nuova policy sulla privacy per gli utenti statunitensi è scritto che TikTok potrebbe raccogliere dati biometrici, come voce e immagini del viso.
Nella nuova policy sulla privacy per gli utenti statunitensi è scritto che TikTok potrebbe raccogliere dati biometrici, come voce e immagini del viso.

La novità non riguarda gli utenti europei, ma solo quelli statunitensi. Le modifiche apportate alla policy sulla privacy sono comunque inquietanti. TikTok può raccogliere alcuni dati biometrici durante l'uso dell'app, come l'immagine del viso e la registrazione della voce. La software house non ha chiarito perché servono questi dati, ma ha garantito che verrà chiesto un consenso esplicito.

TikTok raccoglie informazioni biometriche

TikTok è da tempo nel mirino di vari garanti europei della privacy, tra cui quello italiano, oltre che del BEUC. La normativa europea è più stringente di quella statunitense. Per questo motivo la novità è stata introdotta solo nella policy per gli Stati Uniti.

Nella nuova sezione “Image and Audio Information” è scritto che TikTok potrebbe raccogliere informazioni sulle immagini e sull'audio che fanno parte dei contenuti dell'utente. Può ad esempio identificare gli oggetti e gli scenari, caratteristiche del viso e del corpo presenti nelle immagini, audio e testo delle parole pronunciate dall'utente. Questi dati potrebbero essere utilizzati per attivare effetti video, moderare i contenuti o mostrare inserzioni pubblicitarie.

Nella stessa sezione è scritto che TikTok potrebbe raccogliere informazioni biometriche, come “impronte facciali e vocali“. Se imposto dalle leggi, la software house cinese chiederà prima il permesso agli utenti. Attualmente solo in cinque stati è obbligatorio il consenso: New York, California, Washington, Illinois e Texas.

L'amministrazione Trump ha tentato di bannare TikTok, senza successo. L'azienda cinese ha comunque garantito che i dati degli utenti sono conservati nei data center situati negli Stati Uniti e a Singapore. Nessun dato viene condiviso con il governo cinese. Il presidente Biden ha sospeso la vendita a Oracle e Walmart, ma finora non ci sono aggiornamenti sulla questione.

Fonte: TechCrunch
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 06 2021
Link copiato negli appunti