TikTok sfida YouTube: testa video da 30 minuti

TikTok sfida YouTube: testati video da 30 minuti

TikTok sta testando i video fino a 30 minuti di durata, avvicinandosi al formato di YouTube e allontanandosi dai video brevi che l'hanno resa famosa.
TikTok sfida YouTube: testati video da 30 minuti
TikTok sta testando i video fino a 30 minuti di durata, avvicinandosi al formato di YouTube e allontanandosi dai video brevi che l'hanno resa famosa.

TikTok compie un passo decisivo verso contenuti video più lunghi, finora appannaggio di YouTube. La celebre piattaforma di video brevi sta testando la possibilità per gli utenti di caricare clip della durata di 30 minuti, come scoperto dal consulente di social media Matt Navarra nella versione beta per iOS nel Regno Unito. L’opzione sarebbe presente anche nella beta Android secondo alcune segnalazioni.

Si tratta di un cambiamento significativo rispetto al formato da pochi secondi che ha decretato il successo globale di TikTok, e che segnerebbe l’intenzione di espandersi verso nuovi territori frequentati finora quasi esclusivamente da YouTube.

L’evoluzione di TikTok verso i contenuti di lunga durata

TikTok amplia in modo significativo la durata massima dei video, portandola fino a 30 minuti nella versione di test, il doppio rispetto al precedente limite di 15 minuti introdotto solo pochi mesi fa. Un cambiamento epocale per la piattaforma, nata per video brevissimi da 15 secondi e che nel corso degli anni ha gradualmente esteso la lunghezza massima dei contenuti, da 1 minuto a 3, poi 10 e infine 15 minuti.

Ora, spostando il limite a 30 minuti, TikTok compie un deciso passo verso il territorio di YouTube, da sempre regno incontrastato dei video lunghi. Un chiaro segnale della volontà dell’app di attrarre i creator che realizzano contenuti più estesi e articolati, tradizionalmente appannaggio di YouTube.

Le opportunità dei video di 30 minuti

In passato, TikTok e YouTube erano considerate due piattaforme distinte, con TikTok specializzata nei contenuti di breve durata e YouTube in quelli di lunga durata. Negli ultimi anni, però, le due piattaforme si sono avvicinate, con TikTok che ha abbracciato i video più lunghi e YouTube che ha lanciato gli Shorts, i video brevi ispirati a TikTok.

Ora, con i 30 minuti, TikTok offre ai creator molto più spazio per format come ricette, tutorial, contenuti educativi e sketch comici. Inoltre, si apre la possibilità di caricare interi episodi di show televisivi, cosa prima impossibile. Già sperimentata da Peacock, questa opportunità potrebbe spingere le reti a condividere i propri contenuti su TikTok come leva promozionale.

Le sfide dei video lunghi per TikTok

L’introduzione del limite di 30 minuti per i video su TikTok pone sfide sia per i creatori di contenuti che per gli spettatori. Da un lato, non tutti i creatori avranno le risorse o la volontà di produrre video così lunghi, che richiedono più impegno e produzione rispetto ai formati brevi tipici della piattaforma.

Dall’altro, gli utenti abituati ai video veloci e mordi-e-fuggi di TikTok potrebbero non avere la pazienza o l’interesse per contenuti di 30 minuti. C’è il rischio che la capacità di attenzione, già messa alla prova dai ritmi frenetici di TikTok, ne risenta ulteriormente.

TikTok sembra consapevole di queste criticità. Sta testando, infatti, una modalità orizzontale a schermo intero per migliorare l’esperienza di visione dei video lunghi. Ha introdotto inoltre, la funzione per accelerare le parti meno coinvolgenti dei video.

Non è ancora chiaro se e quando i 30 minuti saranno disponibili per tutti. TikTok sta evidentemente sondando il terreno per capire come bilanciare le diverse esigenze di creatori e spettatori.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 gen 2024
Link copiato negli appunti