TikTok spinge i creator a realizzare video più lunghi

TikTok spinge i creator a realizzare video più lunghi

TikTok vuole che i suoi creator siano pagati meglio e li spinge a fare video che durino più di un minuto per guadagnare di più con le pubblicità.
TikTok spinge i creator a realizzare video più lunghi
TikTok vuole che i suoi creator siano pagati meglio e li spinge a fare video che durino più di un minuto per guadagnare di più con le pubblicità.

Alla fine di settembre 2023, TikTok festeggiava il superamento del traguardo simbolico di un miliardo di utenti attivi mensilmente sulla sua piattaforma. “Siamo onorati di essere la casa della nostra comunità incredibilmente eterogenea di famiglie, piccole imprese e creatori, che stanno diventando le nostre star preferite“, si leggeva all’epoca in un post sul blog. Ma c’è una cosa che TikTok vuole evitare a tutti i costi: l’esodo dei suoi creators più popolari. Perché se c’è un’area in cui la piattaforma è ancora in difficoltà, è il modello di monetizzazione dei contenuti dei suoi TikToker più famosi.

E per evitare che se ne vadano verso altre reti più redditizie come YouTube o Instagram, TikTok ha invitato alcuni creators nei suoi uffici di New York alla fine di ottobre, secondo quanto riportato da The Information. L’obiettivo di questo evento privato era quello di mobilitarli per spingerli verso un modello di video più lunghi, giustificato in particolare dal comportamento degli utenti, che oggi trascorrono la metà del loro tempo sulla piattaforma guardando video di oltre un minuto.

Video più lunghi per remunerare meglio i creators

Ma perché incoraggiare i creators a produrre contenuti più lunghi? Semplicemente, secondo i media americani, per essere meglio remunerati. Infatti, TikTok vuole poter sfruttare uno dei grandi vantaggi di YouTube, offrendo più spazi disponibili per la pubblicità, come si vede sulla piattaforma di Google con gli annunci pubblicitari all’inizio o durante il video. Lo scopo dell’app cinese è quindi quello di allineare il comportamento degli utenti e dei creators.

Secondo TikTok, negli ultimi sei mesi i creators che pubblicano video di durata superiore al minuto hanno visto crescere il numero di abbonati cinque volte più velocemente rispetto a quelli che pubblicano solo video brevi. Lo schema sembra semplice: video più lunghi, con più pubblicità, portano a un maggior numero di abbonati e, quindi, a un maggior guadagno per i creators. Il tutto in linea con l’evoluzione del comportamento degli utenti. Inoltre, permetterebbe a TikTok di affermarsi come “piattaforma di intrattenimento” piuttosto che come “social network”, un’etichetta che sta cercando di scrollarsi di dosso.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 28 nov 2023
Link copiato negli appunti