TiVo e Motorola fanno pace sui brevetti DVR

La contesa legale fra due aziende si conclude fuori dai tribunali, con termini ignoti che mettono d'accordo le opinioni divergenti e scongiurano la compensazione che TiVo quantificava miliardaria

Roma – TiVo e Motorola cessano le ostilità legali per i brevetti sulla tecnologia di video recording (DVR) con un accordo stragiudiziale, accordo che arriva a scongiurare un processo in aula che sembrava inevitabile ed era atteso al via nel corso della prossima settimana.

Le parti in causa si dicono “soddisfatte” per aver raggiunto l’intesa in grado di risolvere le due cause uguali e contrarie – una di Motorola contro TiVo e l’altra avviata da TiVo contro Motorola – anche se nulla è dato sapere in merito ai dettagli e le quantità di denaro in gioco.

L’ostilità fra le due aziende arriva da lontano e ha origine dalla strategia aggressiva adottata da TiVo in questi anni, con denunce contro la concorrenza e accordi economici per compensare supposte infrazioni di brevetto sulle tecnologie DVR.

La posizione di Motorola è stata – in questo caso – prevalentemente di tipo difensivo , e ha spinto l’azienda statunitense a fare causa a TiVo per difendere i propri dispositivi contestati da quest’ultima in un’altra contesa legale contro Verizon.

TiVo si è mossa a sua volta denunciando Motorola, parlando di potenziali richieste di risarcimento – nel caso in cui la corte avesse le dato ragione – nell’ordine dei miliardi di dollari. Un rischio che deve aver spaventato il nuovo proprietario di Motorola (Google) e che ha evidentemente portato alla conclusione della vicenda senza spargimento di avvocati e atti legali.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    Non è chiara la necessità dello smartfon
    "Non è chiara la necessità dello smartfone"... gh. le tessere sono rfid, il tel e' nfc (che e' un superset di rfid). Il software x android per usare l'nfcdevice e operare sulle Mifare esiste da 1 anno (poi magari ne esisteranno altri). Quindi non vedo stranissima l'evoluzione. (cmq avrebbe dei limiti il giochino.. NON ultimo il fatto che con i chip infineon non va)
  • Flatline scrive:
    Hacking del segnale GPS
    ...ma mi spiegate come si fa ad hackerare un segnale proveniente da un satellite?MI AUGURO che il fantomatico hacker intendesse dire "hackerare i computer delle torri di controllo" (e anche in quel caso, dubito che quei sistemi siano collegati a reti esterne, quindi l'hacking dovrebbe avvenire DENTRO la torre di controllo)...
    • Claudio scrive:
      Re: Hacking del segnale GPS
      Non si hackera il satellite. Si invia all'aeroplano con una radiotrasmittente un segnale GPS falso, piu' forte di quello dei satelliti, che da una posizione diversa da quella vera, cosi' l'aereo pensa di essere da un'altrta parte.
      • Flatline scrive:
        Re: Hacking del segnale GPS
        - Scritto da: Claudio
        Non si hackera il satellite. Si invia
        all'aeroplano con una radiotrasmittente un
        segnale GPS falso, piu' forte di quello dei
        satelliti, che da una posizione diversa da quella
        vera, cosi' l'aereo pensa di essere da un'altrta
        parte.Non sono un esperto di sistemi GPS... ma onestamente mi sembra molto strano che UN segnale spurio possa venir considerato da un sistema che usa il GPS per localizzarsi... È come se dato un set di sensori in cui N dicono una cosa e UNO SOLO una cosa diversa, si tenga conto di quest'ultimo invece di ignorarlo come un'anomalia/avaria.Per carità potrebbe pure essere, ma questo implicherebbe che i sistemi di elaborazione GPS degli aereoplani siano fatti a XXXX. Cosa di cui onestamente mi sento di dubitare...
        • Flatline scrive:
          Re: Hacking del segnale GPS
          - Scritto da: Flatline
          È come se dato un
          set di sensori in cui N dicono una cosa e UNO
          SOLO una cosa diversa, si tenga si tenesse, ovviamente :D
          • Ricordare scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            Se ricordate un drone americano è stato catturato dagli iracheni proprio altreando il segnale GPS. Evidentemente non è proprio impossibile farlo
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            - Scritto da: Ricordare
            Se ricordate un drone americano è stato catturato
            dagli iracheni proprio altreando il segnale GPS.
            Evidentemente non è proprio impossibile
            farloNo, mai sucXXXXX.
          • Funz scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            - Scritto da: TuttoaSaldo
            - Scritto da: Ricordare

            Se ricordate un drone americano è stato
            catturato

            dagli iracheni proprio altreando il segnale GPS.

            Evidentemente non è proprio impossibile

            farlo

            No, mai sucXXXXX.Uhm?https://en.wikipedia.org/wiki/Iran%E2%80%93U.S._RQ-170_incident
          • TuttoaSaldo scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS


            Uhm?
            https://en.wikipedia.org/wiki/Iran%E2%80%93U.S._RQSi parla di Iran e non si parla di gps, il drone c'è :-)
          • Sky scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            - Scritto da: TuttoaSaldo



            Uhm?


            https://en.wikipedia.org/wiki/Iran%E2%80%93U.S._RQ

            Si parla di Iran e non si parla di gps, il drone
            c'è
            :-)"the drone was captured by jamming both satellite and land-originated control signals to the UAV, followed up by a GPS spoofing attack that fed the UAV false GPS data to make it land in Iran"Iran, certo, non Iraq, comunque "GPS spoofing" è esattamente quel che si diceva sull'"avvelenamento" dei dati GPS forniti al navigatore del drone.
        • effeuno scrive:
          Re: Hacking del segnale GPS
          basta cercare su google perresearch gps spoofinge trovi una caterva di articoli di ricercatori su come ingannare i ricevitori GPS, anche quelli militari (sebbene con maggior difficoltà).ad es: http://108.167.174.48/~ledvina/wp-content/uploads/2012/07/assessing_spoof_threat.pdfoppure http://www.syssec.ethz.ch/research/ccs139-tippenhauer.pdf
          • Flatline scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            - Scritto da: effeuno
            basta cercare su google per
            research gps spoofing
            e trovi una caterva di articoli di ricercatori su
            come ingannare i ricevitori GPS, anche quelli
            militari (sebbene con maggior
            difficoltà).
            ad es:
            http://108.167.174.48/~ledvina/wp-content/uploads/
            oppure
            http://www.syssec.ethz.ch/research/ccs139-tippenhaO in altri termini con 2 ricevitori GPS sei protetto da tutti i (plausibili) attacchi, come è facile immaginare data la struttura del sistema GPS.Segue che il sistema è decentemente sicuro (per un sistema open).Segue, cosa ben più preoccupante e di cui non avevo idea, che se questa cosa rientra nel campo "ricerca", i ricevitori GPS correntemente installati sugli aerei sono, a tutti gli effetti, 'na bella XXXXX :D
          • Sky scrive:
            Re: Hacking del segnale GPS
            - Scritto da: Flatline
            - Scritto da: effeuno

            basta cercare su google per

            research gps spoofing

            e trovi una caterva di articoli di ricercatori
            su

            come ingannare i ricevitori GPS, anche quelli

            militari (sebbene con maggior

            difficoltà).

            ad es:


            http://108.167.174.48/~ledvina/wp-content/uploads/

            oppure


            http://www.syssec.ethz.ch/research/ccs139-tippenha


            O in altri termini con 2 ricevitori GPS sei
            protetto da tutti i (plausibili) attacchi, come è
            facile immaginare data la struttura del sistema
            GPS.
            Segue che il sistema è decentemente sicuro (per
            un sistema
            open).
            Segue, cosa ben più preoccupante e di cui non
            avevo idea, che se questa cosa rientra nel campo
            "ricerca", i ricevitori GPS correntemente
            installati sugli aerei sono, a tutti gli effetti,
            'na bella XXXXX
            :DTeoricamente sarebbe carino poter lavorare su dati GPS crittati tipo RSA, di fatto mi sa che non è possibile in quanto un navogatore GPS riceve solo.(si, so che il segnale GPS è criptato, ma questo non stabilisce una "sessione" nè un "canale sicuro" come avverrebbe via RSA o SSL)
Chiudi i commenti