Tor Books, un anno senza DRM

Nella primavera del 2012, l'addio ai meccanismi anticopia deciso ai vertici della casa editrice sci-fi. Nessun aumento visibile nel tasso della pirateria di ebook, viene ora confermato
Nella primavera del 2012, l'addio ai meccanismi anticopia deciso ai vertici della casa editrice sci-fi. Nessun aumento visibile nel tasso della pirateria di ebook, viene ora confermato

La distribuzione di ebook in modalità DRM-free non avrebbe arrecato danni significativi al business della divisione britannica di Tor Books, la casa editrice controllata dal gruppo Macmillan che opera tra fantasy e fantascienza. Nella riflessione offerta dal direttore editoriale Julie Crisp, l’addio ai meccanismi di tipo Digital Rights Management non avrebbe portato ad alcun aumento visibile nella proliferazione di copie pirata .

Nella primavera dello scorso anno, i responsabili di Tor Books UK avevano annunciato la liberazione dalle protezioni DRM per la distribuzione sul mercato dei libri in formato elettronico. Gli stessi lettori della casa editrice britannica venivano considerati “troppo preparati” a livello tecnologico per subire l’imposizione di fastidiosi meccanismi anti-copia, ostacolati nel tentativo di trasferimento di un ebook da un lettore all’altro .

Supportata dai suoi autori di punta, la divisione britannica di Tor Books ha fatto i conti a più di un anno dall’abbandono dei meccanismi DRM. Nessun aumento nel tasso di pirateria, nessun attentato alle vendite sul mercato editoriale .

I lettori della casa editrice sci-fi avrebbero spedito numerosi messaggi per complimentarsi, mentre alcuni publisher rivali – in primis Hachette – esprimevano più di una perplessità dopo l’addio alle protezioni digitali. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 05 2013
Link copiato negli appunti