Tra i due contendenti, 3PAR gode

Dell pareggia l'offerta di HP, ma gli azionisti dell'azienda ora sperano di poter spremere i concorrenti. Forse Dell e HP rimpiangeranno di aver avviato l'asta

Roma – 3PAR, l’azienda di storage virtuale nel mirino di Dell e di HP, si trova nella posizione ideale: le due concorrenti sembrano pronte a ribattere colpo su colpo per aggiudicarsela, e così il prezzo sale.

Nei giorni scorsi, dopo la sortita a sorpresa di HP, Dell ha rialzato la sua offerta superando appena quella della concorrente: 24,30 dollari ad azione, per un totale di circa 1,52 miliardi di dollari

Inizialmente si era presentata al Consiglio d’Amministrazione di 3PAR valutando le sue azioni 18 dollari l’una, per un totale di 1,13 miliardi di dollari, ma era stata subito superata da HP che si era dichiarato pronta a sborsare 24 dollari ad azione per un totale di circa 1,50 miliardi di dollari.

Insomma, per superare l’avversaria Dell si è limitata ad alzare di 30 centesimi ad azione la sua offerta: mentre il consiglio di amministrazione di 3PAR ha accettato l’offerta , gli azionisti, sperando di poter spremere le due rivali ancora di più, hanno espresso la loro delusione . Nel frattempo le azioni di 3PAR sono calate dell’1,8 per cento, fino ad un valore di 26,29 dollari.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kubu scrive:
    Come la "Tessera del Tifoso"
    "...Ma non è questo il problema che interessa Cassandra, più interessante è che la reazione di molti dei sopraddetti pezzi grossi televisivi sia stata di annunciare che la possibilità di inviare SMS destinati a scorrere nel sottopancia delle trasmissioni televisive sarebbe stata immediatamente eliminata.Occhio per occhio, anzi idiozia per idiozia, dunque. Riscoprire una falla già nota, banale e prevedibile e colpire tutti i cittadini per rimediarla..."E' lo stesso principio della famigerata tessera del tifoso: per colpa di pochi si generalizza un rimedio che colpisce tutti...
  • djechelon scrive:
    Hanno fatto bene...
    ... ma non per la storia della libertà di espressione, dei carcerati ecc...solo e soltanto perchè così evitano di far sperperare preziosi eurI ai ragazzini, spesso minorenni, che potrebbero investire quel denaro in altre, seppur ludiche, attività.Ma insomma, 1 euro per mandare la propria "opinione" in TV? Mah, meglio i commenti su YouTube
  • Teone scrive:
    repressa la libertà di espressione
    È evidente che si vuol cogliere la palla al balzo per abolire queste libere forme di espressione (inviterei ad astenersi da commenti cretini del tipo: "meno male che non ci saranno più questi stupidi sms", dal momento che la libertà di espressione si comincia dal basso ad attaccarla per poi arrivare in alto; e si comincia col vietare Hustler per poi incarcerare la gente se ciò che dice impedisce all'uomo politico di continuare a percepire lo stipendio che gli paghiamo)infatti: uno magari potrebbe anche mandare messaggi del tipo: io non voto, non mi piace votare o: oggi c'è il referendum sull'acqua pubblica, riprendfiamoci l'acqua (mentre devono mantenerla quelli a cui se la sono venduta)
    • Rainheart scrive:
      Re: repressa la libertà di espressione
      Si si io farei una battaglia sui diritti civili! Tuteliamo l'invio degli sms alle trasmissioni! Avanti Popolo! (rotfl)
      • geppetto scrive:
        Re: repressa la libertà di espressione
        e invece io dico proprio: meno male che non mandano più quei fastidiosi , stupidi, osceni, idioti messaggi.. è come la libertà di espressione degli imbratta muri o imbratta cessi delle stazioni: le loro c.azzate ce le possono benissimo risparmiare, perché il servizio pubblico non dev'essere: puniamo tutti con una striscia continua di XXXXX perché io rai devo spillare quattrini ad un branco di idioti che non sa come passare il tempo..Passa lo 0'2 % ... significa che oltre il 99% dei messaggi la rai viene pagata per non trasmetterli, confidando sulla completa demenza di ragazzini che non avrebbero nemmeno il diritto di mandarlo quell'sms, poiché tutti i servizi a pagamento dovrebbero essere riservati ai maggiorenni (tranne fregandosene spietatamente).. Non mi risulta che nessuno abbia avuto un centesimo di multa per gli abbonamenti truffaldini alle suonerie, che passano impuniti su tutti i maggiori canali nazionali e locali; gli sms in diretta sono una derivazione di queste truffe, che andrebbero bandite in quanto truffe ai danni dei cittadini e non per l'improbabile pizzino al mafioso (a cui la televisione l' infilerei in quel posto invece che fargliela vedere)..Per chi non ha inteso dove sta l'inghippo.. la cosa è molto semplice: molto facile scrivere "servizio vietato ai minori" quando non si fa nulla per verificare l'età di chi paga; ma è chi riceve il grano che dovrebbe farlo.. perché è ovvio che il 90% di chi paga è minorenne, e il 10 ritardato...
    • Indy_penden te scrive:
      Re: repressa la libertà di espressione
      - Scritto da: Teone
      infatti: uno magari potrebbe anche mandare
      messaggi del tipo: io non voto, non mi piace
      votare o: oggi c'è il referendum sull'acqua
      pubblica, riprendfiamoci l'acqua (mentre devono
      mantenerla quelli a cui se la sono
      venduta)Ma pensi davvero che non li censurino già questo tipo di messaggi?Prova a mandare un messaggio con scritto qualcosa di volgare o offensivo e vedi se lo fanno passare, svegliati e usa il tuo tempo per qualcosa di più serio che la difesa dei messaggini su quelli che il calcio.
  • Rainheart scrive:
    Soluzione x legislatori tecnoimpediti
    Oscurare nelle tv delle carceri i programmi dove si possono mandare sms è così difficile? Ma poi voglio dire, stiXXXXX, a un mafioso assassino gli fai anche vedere la tv? Fosse per me sarebbe a picconare ai lavori forzati!
  • Osvy scrive:
    Confermo che la RAI ha detto lo 0,01%...
    :-) pazzesco. Anche questo tizio ha sentito (e letto) il comunicato RAI:http://teledicoio.blogosfere.it/2010/08/quelli-che-il-calcio-e-gli-sms-della-mafia-ecco-le-prove-1.htmlPer la verità a lui risulta lo 0,001%, io in TV sono convinto di avere sentito lo 0,01%, comunque sia è una evidente XXXXXta... spero abbiano corretto. Che vergogna... in Rai evidentemente erano andati in panico
  • Beeg Gik scrive:
    La controinformazione
    Perchè invece non aggiungere messaggi con la stessa "firma" e fare controinformazione? La cosa getterebbe nel caos l'organizzazione che non saprebbe più come interpretare le informazioni.Ma forse ho letto troppo di controspionaggio in questa pausa estiva...
  • DiggingMyHole scrive:
    Gli sms no, per favore!
    In un modo o nell'altro, se possiamo liberarci dei messaggini del sottopancia, giusto o sbagliato che sia, è comunque un bel vantaggio. Questa è un'occasione per togliere dalla tv quei milioni di messaggi idioti del tipo "Amo, me manchi" o "cicci tatt, il tuo picci pucci", che arricchiscono qualcuno facendo leva sulla ormai proverbiale stupidità del popolo italiano. Per favore, non innalziamo questa XXXXXXXta a baluardo della libertà d'espressione, è solo l'ennesima furbata per rubare soldi agli sciocchi e ai ragazzini teledipendenti.E poi... non vorrai mica togliere la tv ai carcerati!!?? Togli loro l'acqua piuttosto, ma la tv no! Magari cambia canale, metti su Rete4 e costringili a guardare Fede, questo sì che sarebbe carcere duro, ai limiti della tortura.
    • Osvy scrive:
      Re: Gli sms no, per favore!
      - Scritto da: DiggingMyHole
      E poi... non vorrai mica togliere la tv ai
      carcerati!!?? Togli loro l'acqua piuttosto, ma la
      tv no! Magari cambia canale, metti su Rete4 e
      costringili a guardare Fede, questo sì che
      sarebbe carcere duro, ai limiti della tortura.Se vogliamo andare sulla cattiveria pura, allora obblighiamogli a leggere i forum dove su discute sui prodotti Appple... ;-)
      • panda rossa scrive:
        Re: Gli sms no, per favore!
        - Scritto da: Osvy
        - Scritto da: DiggingMyHole


        E poi... non vorrai mica togliere la tv ai

        carcerati!!?? Togli loro l'acqua piuttosto, ma
        la

        tv no! Magari cambia canale, metti su Rete4 e

        costringili a guardare Fede, questo sì che

        sarebbe carcere duro, ai limiti della tortura.

        Se vogliamo andare sulla cattiveria pura, allora
        obblighiamogli a leggere i forum dove su discute
        sui prodotti Appple...
        ;-)Ma obblighiamoli ad usarli i prodotti apple.Come pena alternativa al carcere uno deve usare un iPhone con la mano destra: vedrai quanti appelli alla convenzione di Ginevra, di gente che chiede di ritornare in cella!
    • iii scrive:
      Re: Gli sms no, per favore!
      Anche io la vedo come un liberazione! Finalmente!Riguardo al secondo paragrafo: :D
  • Frigghenaue i scrive:
    Per il braccio B di San Quentino
    Felice non è felice; è cessata la pioggia; la mia barba è bionda;la mucca non da latte; Giacomone bacia Maometto;le scarpe mi stanno strette; il pappagallo è rosso; l'aquila vola.Fra un po' chiuderanno tutti i forum.
    • Osvy scrive:
      Re: Per il braccio B di San Quentino
      - Scritto da: Frigghenaue i:-)
      Fra un po' chiuderanno tutti i forum.:-) :-)troppo bellina
  • pentolino scrive:
    I pedoterro41bissatanisti
    Oddio, il mio cervello aveva appena superato lo shock della scoperta dell'esistenza dei pedoterrosatanisti ed ora questa nuova specie minaccia il mio meritato riposo... è un mondo difficile.A parte gli scherzi direi che come al solito si reagisce in maniera errata ad un problema forse inesistente; o magari quello di inviare gli sms "cifrati" alle trasmissioni televisive era un consiglio?
  • ZioBelin scrive:
    Non mi stupisce...
    Il fatto che nessuno si scandalizzi a questo tipo di censura, non mi stupisce più del dovuto...ormai siamo (mi ci metto anche io nel mezzo) sufficientemente rinXXXXXXXXti per catafottercene di queste cose...alla fine in vacanza ci si va? Si ha l'autoXXXXX nuova? Bene, il resto è noia!
  • Valerio Mazzucchi scrive:
    Sono solo SMS
    Sebbene sia grosso modo d'accordo con i principi esposti nell'articolo, tuttavia penso sia bene evidenziare che si tratti solamente di SMS (che per l'uso corrente sono generalmente futili). Come dire che trovo esagerato dedicare più di qualche riga a commentare questo fatto.
    • AIUTOOO scrive:
      Re: Sono solo SMS
      Si ok, ma se nell'SMS che passa in tv comunico ad un sicario di uccidere qualcuno?
      • Skywalker scrive:
        Re: Sono solo SMS
        Togliere la televisione al 42bis e sostituirle con delle belle raccolte di film? Magari di quelli in cui i "buoni" vincono sempre?No, perché a me ricorda la famosa frase:"Creiamo un mondo in cui, per andare sul sicuro, trattiamo tutti come dei criminali, e solo i criminali ci vivranno bene".Pensa ai viaggi aerei: da 9 anni per salire su un aereo bisogna fare una trafila di ore, non puoi portare a bordo una lista mostruosa di cose, devi narrare la tua vita dalla culla, devi essere disponibile ad una palpata o ad una foto simil-denudato. Perché? "Per evitare che un terrorista ci faccia saltare in aria".Come dicono i bambini piccoli:"Bum!".Se volete veramente tirare giù un aereo, non serve salirci sopra. Basta porsi all'inizio della pista di atterraggio o alla fine di quella di decollo e sono talmente bassi che li potresti tirar giù a poco più che fucilate. Soprattutto in decollo, belli pieni di carburante.Ma continuiamo con la favola che sono i "controlli" all'imbarco che "evitano" gli attacchi terroristici. Intanto uno non è esploso perché maldestro il terrorista, una altro per la prontezza di riflessi di un passeggero olandese...Intanto ci sono stati attacchi a treni pendolari (9M), bus e metro (7/7), scuole piene di bimbi (Beslan) e teatri (Mosca), ma restiamo maniacalmente fissati con gli aereoplani. E trattiamo ogni passeggero in volo come un potenziale terrorista. Chissà, forse è perché con bus e metro, appena si è cominciato a trattare i passeggeri come "terroristi" si è fatto fuori un elettricista braziliano...
      • panda rossa scrive:
        Re: Sono solo SMS
        - Scritto da: AIUTOOO
        Si ok, ma se nell'SMS che passa in tv comunico ad
        un sicario di uccidere
        qualcuno?Si fa come per il P2P: si da' la colpa al mezzo e lo si fa chiudere! :D
      • scorpioprise scrive:
        Re: Sono solo SMS
        La comunicazione avviene in senso contrario... l'sms arriva dentro al carcere.
  • El Castigador scrive:
    spiacenti, ma è una bufala
    Così ha commentato il Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso (non un XXXXX qualunque):« Non si è accertato nessun caso concreto in cui sia avvenuta la ricezione, in carcere, di sms recapitati ai detenuti tramite trasmissioni televisive . È una ipotesi astrattamente possibile segnalataci anni fa dal Dap che ne aveva ricevuto notizia da una fonte confidenziale, interna a un carcere, e rimasta anonima. Per questo non è stato possibile dare alcun seguito a quella segnalazione. Non sappiamo nemmeno se la segnalazione riguardava detenuti al 41bis o detenuti comuni e, comunque, è una cosa vecchia che non desta allarme ».Fonte:http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=115512&sez=HOME_INITALIACassandra, più che chiedere di togliere la tivvù a chi è sotto 41bis, dovrebbe preoccuparsi della mentalità da Stato d'Assedio per cui ogni notizia che ci vuole circondati da diabolici criminali viene bevuta, in tutto o in parte .
    • stragatto scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      ... e di chi crea ad arte la mentalità di stato d'assedio no?
    • Skywalker scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      Mi dici la differenza tra quanto inciti Cassandra a scrivere e quanto scritto da Cassandra alla fine dell'articolo? O ti eri fermato a metà?- Scritto da: El Castigador
      Cassandra, più che chiedere di togliere la tivvù
      a chi è sotto 41bis, dovrebbe preoccuparsi della
      mentalità da Stato d'Assedio per cui ogni
      notizia che ci vuole circondati da diabolici
      criminali viene bevuta, in tutto o in
      parte ."Cosa di meglio che giustificare la censura, sventolando la necessità di colpire i pedoterro41bissatanisti: in fondo è il metodo prediletto dai regimi assolutistici da sempre. Ed è un metodo efficace tanto quanto viene consentito da chi, come semplice cittadino, non ha a cuore le proprie libertà."
      • El Castigador scrive:
        Re: spiacenti, ma è una bufala
        - Scritto da: Skywalker
        Mi dici la differenza tra quanto inciti Cassandra
        a scrivere e quanto scritto da Cassandra alla
        fine dell'articolo? O ti eri fermato a
        metà?L'ho letto fino in fondo.Ma Cassandra scrive:- "...si sono perciò resi conto che con questo mezzo di comunicazione anche i detenuti in regime di 41 bis, malgrado le condizioni di isolamento in cui devono restare, possono ricevere brevi messaggi in chiaro od in codice dall'esterno"- "...non si potevano ovviamente censurare (è questa la parola giusta) 60 milioni di cittadini per quello che facevano alcuni criminali".Cassandra dà per scontata la veridicità di una notizia che non è tale .Fa il lavoro solo a metà.Per smontare gli allarmi, quando sono campati per aria, non basta dire che le contromisure sono sproporzionate, bisogna anche verificare se l'allarme sia o meno infondato e, se lo è, sottolinearlo ampiamente. Altrimenti si risolve ben poco, e si rischia di passare per dei semplici "moderati contro i criminali", risultando poco persuasivi nei confronti di chi si fa abbindolare dagli estremisti dell'autoritarismo.
        • Messaggiato re scrive:
          Re: spiacenti, ma è una bufala
          Il fatto che la notizia originale (SMS veicolati a boss mafiosi tramite trasmissioni televisive) sia una bufala o meno, in questo caso e' un dettaglio.Cosa ti cambia se e' una bufala? E' la reazione quello che conta qui (e nell'articolo) ed e' di quella che si parla.Che sia una bufala o meno non ha alcuna importanza: in entrambi i casi era un pretesto per agire in un certo modo. E di quella reazioni qui si parla.- Scritto da: El Castigador
          - Scritto da: Skywalker

          Mi dici la differenza tra quanto inciti
          Cassandra

          a scrivere e quanto scritto da Cassandra alla

          fine dell'articolo? O ti eri fermato a

          metà?

          L'ho letto fino in fondo.
          Ma Cassandra scrive:
          - "...si sono perciò resi conto che con questo
          mezzo di comunicazione anche i detenuti in regime
          di 41 bis, malgrado le condizioni di isolamento
          in cui devono restare, possono ricevere brevi
          messaggi in chiaro od in codice
          dall'esterno"
          - "...non si potevano ovviamente censurare (è
          questa la parola giusta) 60 milioni di cittadini
          per quello che facevano alcuni
          criminali".

          Cassandra dà per scontata la veridicità di una
          notizia che non è
          tale .
          Fa il lavoro solo a metà.
          Per smontare gli allarmi, quando sono campati per
          aria, non basta dire che le contromisure sono
          sproporzionate, bisogna anche verificare se
          l'allarme sia o meno infondato e, se lo è,
          sottolinearlo ampiamente. Altrimenti si risolve
          ben poco, e si rischia di passare per dei
          semplici "moderati contro i criminali",
          risultando poco persuasivi nei confronti di chi
          si fa abbindolare dagli estremisti
          dell'autoritarismo.
    • bubi scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      - Scritto da: El Castigador
      Così ha commentato il Procuratore nazionale
      antimafia Piero Grasso (non un XXXXX
      qualunque):
      « Non si è accertato nessun caso concreto in
      cui sia avvenuta la ricezione, in carcere, di sms
      recapitati ai detenuti tramite trasmissioni
      televisive . È una ipotesi astrattamente
      possibile segnalataci anni fa dal Dap che ne
      aveva ricevuto notizia da una fonte
      confidenziale, interna a un carcere, e rimasta
      anonima. Per questo non è stato possibile dare
      alcun seguito a quella segnalazione. Non
      sappiamo nemmeno se la segnalazione riguardava
      detenuti al 41bis o detenuti comuni e,
      comunque, è una cosa vecchia che non desta
      allarme ».Io la notizia l'ho sentita dai mezzibusti e l'hanno raccontata diversamente, ovvero erano i carcerati a mandare SMS alle televisioni col "sottopancia", che li trasmettevano previa censura.Logicamente essendo in codice, tipo: "angelo TVB domani fuochi artificiali per il nostro amore" (angelo, fai scoppiare tutto quanto con 100 kili di tritolo chi sai tu).Non era fdifficile da capire e sta cosa va avanti da parecchio IMHO, sopratutto nelle televisioni da 4 soldi, quelle locali e scalcinate.
      • El Castigador scrive:
        Re: spiacenti, ma è una bufala
        - Scritto da: bubi
        - Scritto da: El Castigador

        Così ha commentato il Procuratore nazionale

        antimafia Piero Grasso (non un XXXXX

        qualunque):

        « Non si è accertato nessun caso concreto in

        cui sia avvenuta la ricezione, in carcere, di
        sms

        recapitati ai detenuti tramite trasmissioni

        televisive . È una ipotesi astrattamente

        possibile segnalataci anni fa dal Dap che ne

        aveva ricevuto notizia da una fonte

        confidenziale, interna a un carcere, e rimasta

        anonima. Per questo non è stato possibile dare

        alcun seguito a quella segnalazione. Non

        sappiamo nemmeno se la segnalazione riguardava

        detenuti al 41bis o detenuti comuni e,

        comunque, è una cosa vecchia che non desta

        allarme ».

        Io la notizia l'ho sentita dai mezzibusti e
        l'hanno raccontata diversamente, ovvero erano i
        carcerati a mandare SMS alle televisioni col
        "sottopancia", che li trasmettevano previa
        censura.Hai qualche altra fonte oltre agli affidabilissimi mezzibusti dei nostri affidabilissimi TG?
        Logicamente essendo in codice, tipo: "angelo TVB
        domani fuochi artificiali per il nostro amore"
        (angelo, fai scoppiare tutto quanto con 100 kili
        di tritolo chi sai
        tu).Secondo te non vengono monitorate le comunicazioni verso l'esterno dei detenuti, specie di quelli a 41bis?Gli lasciano tenere i cellulari in carcere?
        Non era fdifficile da capire e sta cosa va avanti
        da parecchio IMHO, sopratutto nelle televisioni
        da 4 soldi, quelle locali e
        scalcinate.Qualche altra fonte, oltre alle tue illustri opinioni?
      • gomez scrive:
        Re: spiacenti, ma è una bufala

        Io la notizia l'ho sentita dai mezzibusti e
        l'hanno raccontata diversamente, ovvero erano i
        carcerati a mandare SMS alle televisioni col
        "sottopancia", che li trasmettevano previa
        censura.
        Logicamente essendo in codice, tipo: "angelo TVB
        domani fuochi artificiali per il nostro amore"
        (angelo, fai scoppiare tutto quanto con 100 kili
        di tritolo chi sai tu).mandare uno SMS da dentro il carcere presuppone ilpossesso di un cellulare (ovviamente illegale e nonrintracciabile), quindi perche' non mandare lo SMS direttamente ad Angelo, sul suo cellulare illegalee irrintracciabile, senza rischiare che lo SMSinviato a quellidelca(l)cio non venga mandato in onda per un qualsiasi motivo ? :-)cmq questioni morali a parte credo che si possa tranquillamente sopravvivere senza sottopancia diPinco che dice TVB C6 TVTB a Pallina :-DMauro
    • napodano scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      i 41bissini non hanno alcuna necessità di mandare o ricevere SMS: gli bastano gli incontri con l'avvocato
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      è un paradossonon serve che l'ipotesi sia vera, è un paradossonon va preso alla lettera, è un paradosso
      • El Castigador scrive:
        Re: spiacenti, ma è una bufala
        - Scritto da: Luca Annunziata
        è un paradosso

        non serve che l'ipotesi sia vera, è un paradosso

        non va preso alla lettera, è un paradossoTi riferisci a questo stesso commento? ;)
    • smart stupid scrive:
      Re: spiacenti, ma è una bufala
      - Scritto da: El Castigador[...]
      Cassandra, più che chiedere di togliere la tivvù
      a chi è sotto 41bis, dovrebbe preoccuparsi della
      mentalità da Stato d'Assedio per cui ogni
      notizia che ci vuole circondati da diabolici
      criminali viene bevuta, in tutto o in
      parte .posso suggerirti di rileggere l'articolo? soprattutto la parte conclusiva...
  • Teone scrive:
    credulitas credulitatum...
    Questa è la prova più lampante della inopportunità di stare a sentire le *rivelazioni* dei cosiddetti *pentiti*più preoccupante ancora è che si bevano certe sciocchezze:- io voglio comunicare con un amico in carcere- che faccio?- mando un sms che:- non saprò quando sarà trasmesso- se sarà trasmesso- né a quale velocità- né se sarà recepitoa meno che la comunicazione non sia bidirezionale (con un cellulare nascosto? ma allora il carcerato fa prima a chiamare)con un sms da telefono pubblico? (i nuovi lo permettono) ma nelle carceri non ci dovrebbero esserepensare che si possano inviare messaggi in questo modo, giusto un uomo politico (che non ha studiato e i meglio che trova nella vita è farsi mantenere dalla gente), può crederlo
    • marcov scrive:
      Re: credulitas credulitatum...
      Lo strumento presenta qualche intoppo ma non è così inadatto come lo disegni. I msg spesso vengono replicati più volte nella stessa trasmissione e quindi possono essere recuperati. Chi riceve sa che che deve guardare la trasmissione e magari ha un proprio modo per rispondere anche senza telefonino.
      • Osvy scrive:
        Re: credulitas credulitatum...
        - Scritto da: marcov
        Lo strumento presenta qualche intoppo ma non è
        così inadatto come lo disegni.Dai dati ho subito pensato che fosse una stupidata. Secondo la Rai i messaggi che ricevono sono circa 200mila l'anno e quelli che passano in video circa lo 0,01%. E' quindi assai improbabile che sms di quel tipo possano arrivare "per caso" ad ottenere il risultato che vogliono.A meno che chi gestisce i messaggi non sia al servizio del mafioso e quindi cerchi di favorire certi messaggi (ma sempre lo 0,01% sono).
        I msg spesso
        vengono replicati più volte nella stessa
        trasmissione e quindi possono essere recuperatiMah, sei sicuro che funzioni così? Mi ripeto: a meno che chi gestisce i messaggi non sia al servizio del mafioso.
        Chi riceve sa che che deve guardare la trasmissioneEcco, e questo è un altro punto critico. Non deve avere il televisore acceso e farsi la barba, ma proprio "guardare" fisso la TV, perché i messaggini scorrono e lui deve leggere quel messaggino nel momento in cui passa. Se deve andare al bagno "non può". Non può girare il capo oltre 10 secondi, che il messaggio è passato... mah, troppo troppo complicato.E poi chi gli ha detto prima qual'è il messaggio che dice una certa cosa? Certo, potrebbe esistere un codice che un mafioso conosce ed impara prima di finire in prigione, ma il tutto mi sembra davvero complicato.
        e magari ha un proprio modo per
        rispondere anche senza telefonino.E questa è l'ultima parte che complica ulteriormente il tutto. Perché il messaggio in TV ovviamente è finalizzato a comunicare un qualcosa al mafioso, ma questa cosa deve essere legata a qualcosa che il mafioso ha ordinato, o comunque chiesto. Tipo: il mafioso ordina "acquistate la droga da Ciccio Pasticcio", e la conferma è data dall'sms "buona la torta coi pinoli di Nonna Papera". Ok. Il problema è: come ha fatto a dare l'ordine "acquistate la droga da Ciccio Pasticcio"? Mi sembra che ci siano pochissime possibilità: deve avere un complice e gli unici che possono esserlo sono i carcerieri o l'avvocato. La questione quindi è tutta molto complicata, anche perché se ha dei complici per quale motivo dovrebbe ricorrere agli sms quando ovviamente l'esito del suo ordine gli può essere dato dal complice medesimo a voce, così come ha raccolto l'ordine? mahps - oppure, se il complice è capace di mettergli a disposizione un cellulare, la comunicazione bidirezionale avverrà col medesimo, no?
        • bubba scrive:
          Re: credulitas credulitatum...
          - Scritto da: Osvy
          - Scritto da: marcov

          Lo strumento presenta qualche intoppo ma non è

          così inadatto come lo disegni.

          Dai dati ho subito pensato che fosse una
          stupidata. Secondo la Rai i messaggi che ricevono
          sono circa 200mila l'anno e quelli che passano in
          video circa lo 0,01%. E' quindi assai improbabile
          che sms di quel tipo possano arrivare "per caso"
          ad ottenere il risultato che
          vogliono.
          A meno che chi gestisce i messaggi non sia al
          servizio del mafioso e quindi cerchi di favorire
          certi messaggi (ma sempre lo 0,01%
          sono).(ecc ) Quoto tutto. sono gli stessi ragionamenti che ho fatto io quando ho sentito la notizia. E' un metodo estremamente inefficiente. Cosi' come la soluzione (togliamo gli sms nel sottopancia).Cio non esclude ovviamente che un mafioso ci abbia provato e/o che una volta ci sia riuscito... ma e' talmente aleatorio il risultato, che gli conviene affittare un pallone areostatico con una scritta sopra...Naturalmente la cosa cambia se e' complice chi gestisce il servizio sms in questione (puo mandare in onda tutti i msg provenienti dall utenza xyz, o che si firmano Paolo85)... pero' allora si mette sotto controllo la societa'... non serve certo far cancan in tv e portare a sopprimere il servizio in generale...Bah
        • nome e cognome scrive:
          Re: credulitas credulitatum...
          - Scritto da: Osvy

          Ecco, e questo è un altro punto critico. Non deve
          avere il televisore acceso e farsi la barba, ma
          proprio "guardare" fisso la TV, perché i
          messaggini scorrono e lui deve leggere quel
          messaggino nel momento in cui passa. Se deve
          andare al bagno "non può". Non può girare il capo
          oltre 10 secondi, che il messaggio è passato...
          mah, troppo troppo
          complicato.evidentemente nel tuo paese non sono arrivati i videoregistratori (e non parliamo die recenti dispositivi che permettono il timeshift...quelli per te sono ancora fantascienza)cmq un po di ragione ce l'hai perche la notizia è una bufala come spiegato in alcuni post piu avanti. I detenuti sanno (a differenza dei politici e di molti frequentatori di questo forum) che un cellulare che manda un SMS puo essere rintracciato in posizione entro poche decine di metri, e sai quanto ci vuole allo stato per loggare tutti gli SMS provenienti dall'area del carcere? (per non parlare dell'identificazione della SIM, ecc ecc.)per questo motivo i detenuti usano gli avvocati per queste cose, mica gli SMS (ammesso ch abbiano un cellulare in cella). I cellulari sono i dispositivi meno anonimi che esistano, mentre per gli avvocati è vero il contrario.
    • Talking Head scrive:
      Re: credulitas credulitatum...

      Questa è la prova più lampante della
      inopportunità di stare a sentire le
      *rivelazioni* dei cosiddetti *pentiti*Tre punti a caso dei mille che verrebbe da fare al tuo post:- storico: La lotta alla Mafia è iniziata solo nel momento in cui i pentiti hanno iniziato a parlare. Probabilmente non ti ricorderai delle trasmissioni televisive d'approfondimento degli anni '80, in cui le argomentazioni principe erano "La mafia non esiste" e "Si tratta di criminalità locale". Da quando i pentiti hanno iniziato a parlare, è iniziata la guerra alla Mafia. Dovresti leggere "Cose di Cosa Nostra", di Giovanni Falcone, prima di denigrare il ruolo dei pentiti. Per quanto fosse gente che si era precedentemente macchiata di crimini orrendi, e per quanto nel tempo siano nati anche falsi pentiti e pentiti per opportunismo, ci sono stati veri atti di coraggio.- tecnico: Evidentemente stai parlando di qualcosa che non conosci. Niente di strano nel non conoscere, te lo spiego. Più curioso il parlarne senza conoscere.Il 41Bis prevede che tu sia isolato dall'esterno. Ovviamente non hanno telefoni (!?!) e non hanno mezzi di comunicazione bidirezionali. Quello però che non si può evitare sono le comunicazioni con il proprio avvocato, che sono costituzionalmente tutelate e segrete. La soluzione a questo è stato limitarle nella frequenza. Gli SMS erano utilizzati (secondo il pentito) per aumentare questa frequenza, nel senso che potevano subito avvertire il capo in cella del sucXXXXX o insucXXXXX della missione, dandogli il tempo di organizzarsi e/o chiedere una riunione straordinaria con l'avvocato se necessario (anche queste limitate) e/o discutere la cosa con altri boss al 41Bis e/o dare l'informazione a un altro di questi boss e farla uscire tramite il suo avvocato, etc etc. I problemi che citi (non si sa se lo legge) sono ovviamente risolti: basta che il capo dica all'avvocato "Digli di mandarmi la risposta per SMS a quelli che il calcio questa domenica". Gli SMS passano tutti, nell'ordine in cui arrivano (a meno di censure, ma è facile scrivere un msg non censurabile).- pratico: Nonostante non si sa se sia effettivamente utilizzato (magari è stata utilizzata una volta e la voce si è poi ingrandita), e la notizia sia più di folklore che altro, se la polizia non aveva mai pensato a questo sistema il pentito in questione ha ovviamente offerto un servizio, né più né meno dell'hacker che spiega una falla nella sicurezza; a prescindere se questa fosse o meno utilizzata.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: credulitas credulitatum...
        contenuto non disponibile
        • Osvy scrive:
          Re: credulitas credulitatum...
          - Scritto da: unaDuraLezione
          domanda forse idiota: l'acXXXXX alla TV da parte
          dei detenuti per casrcere duro è
          costituzionalmente garantita oppure possiamo
          lasciarli marcire in una prigione al buio come
          meriterebbero?Ti do' una risposta "seria". La TV non è costituzionalmente garantita, ma la pena deve "tendere al recupero del reo" e non essere solo afflittiva.Premesso che con certa gente l'obiettivo è assai duro, tuttavia ad esempio mi è sempre parso ingiusto che le videocamere di sorveglianza li potessero riprendere anche in bagno... (adesso la Cassazione mi pare le ha vietate, o forse l'autorità per la privacy, non ricordo)
          • Skywalker scrive:
            Re: credulitas credulitatum...
            Appunto. Se miro al recupero niente TV: rXXXXXXXXXsce i sani, figurati i deviati.Invece:- film e telefilm in cui i "buoni" vincono sempre, ed i criminali vengono sempre puniti- tanti bei libri da leggere, che fanno sempre bene- se TV deve essere, che sia Rai Nettuno 1 e Rai Nettuno 2. Magari un diploma di laurea potrebbe aiutare quando si esce..."Quelli che il Calcio" di "educativo" ha ben poco...
          • Osvy scrive:
            Re: credulitas credulitatum...
            - Scritto da: Skywalker
            Appunto. Se miro al recupero niente TV:
            rXXXXXXXXXsce i sani, figurati i deviati.:-) Per me un paio d'ore al giorno va, come nei collegi
            Invece:
            - film e telefilm in cui i "buoni" vincono
            sempre, ed i criminali vengono sempre punitiquindi solo il canale Sky dedicato alla fantascienza.... ;-)
            - tanti bei libri da leggere, che fanno sempre beneebbè, se li leggono male non gli fa davvero
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: credulitas credulitatum...
            contenuto non disponibile
          • Osvy scrive:
            Re: credulitas credulitatum...
            - Scritto da: unaDuraLezione

            ma la pena deve "tendere al recupero del reo"
            e non essere solo afflittiva.

            gli si dia acXXXXX alla biblioteca.
            Sarebbe già un bel regalo.Va benissimo. Ho il dubbio che tutte la carceri abbiano la biblioteca.. ma comunque può bastare una convenzione che so' con la biblioteca comunale o con associazioni. Comunque sia, con tutto quel tempo a disposizione, la lettura è certo una delle attività più utili che possano fare là dentro
        • Talking Head scrive:
          Re: credulitas credulitatum...
          Non è costituzionalmente garantita la TV. Tuttavia il diritto all'informazione è garantito dai trattati sui diritti dell'uomo. Il 41bis è già molto duro come regime carcerario nel mondo occidentale, tanto che in passato nelle relazioni internazionali alcuni stati hanno bloccato estradizioni verso l'Italia perché consideravano il 41bis "tortura" ed era contro la loro costituzione.Comunque il problema è più di forma che di altro, non è vietando gli SMS in trasmissione che si ottiene qualcosa, si cambia metodo. Già in passato ad esempio avevano usato come codice l'ordine delle canzoni in una radio locale. O, come dici appunto te, gli blocchi ogni informazione in entrata (ma questo penso sia irrealizzabile), o un modo per farvi passare un codice c'è sempre. Per quanto gli SMS siano particolarmente comodi non è bloccando gli SMS in trasmissione che si ottiene qualcosa.
      • Osvy scrive:
        Re: credulitas credulitatum...
        - Scritto da: Talking Head
        - storico: La lotta alla Mafia è iniziata solo
        nel momento in cui i pentiti hanno iniziato a
        parlare.Concordo. I pentiti non sono oro colato e vanno gestiti con sale in zucca (cosa che non è stata fatta, per inciso. Non si manda in crociera un pentito, gli si riduce di molto la pena, ma non lo si premia dopo che ha fatto fuori decine di persone. Inoltre occorre un tempo limitato, non può dire al tempo opportuno quello che gli fa comodo), però senza pentiti la lotta alla mafia è complicata (stesso dicasi per le intercettazioni...).
        I problemi che citi (non si sa
        se lo legge) sono ovviamente risolti: basta che
        il capo dica all'avvocato "Digli di mandarmi la
        risposta per SMS a quelli che il calcioquindi il complice è l'avvocato (o la guardia), secondo logica non si scappa
        Gli SMS passano tutti, nell'ordine in
        cui arrivanoSecondo la dirigenza RAI ne passa lo 0,01% di 200mila l'anno, questo è il dato fornito dal TG1 la sera che ha passato la notizia, non posso fornire link, ma garantisco per i miei orecchi :-)facendo i conti sarebbero 20 messaggi l'anno???? :-)mi sembra che siano un po' tutti cotti...
        • Talking Head scrive:
          Re: credulitas credulitatum...


          I problemi che citi (non si sa

          se lo legge) sono ovviamente risolti: basta che

          il capo dica all'avvocato "Digli di mandarmi la

          risposta per SMS a quelli che il calcio

          quindi il complice è l'avvocato (o la guardia),
          secondo logica non si
          scappaAssolutamente. Il problema è che il rapporto avvocato-cliente non si può controllare, quindi è impossibile beccarli se non nell'eventualità in cui vengano presi mentre riferiscono al terzo (ma non credo vi siano mai stati arresti in tal senso, basta veramente pochissimo buon senso ed è impossibile). Ricordo qualche guardia carceraria presa per questi motivi.
          Secondo la dirigenza RAI ne passa lo 0,01% di
          200mila l'anno, questo è il dato fornito dal TG1
          la sera che ha passato la notizia, non posso
          fornire link, ma garantisco per i miei orecchi
          :-)
          facendo i conti sarebbero 20 messaggi l'anno????
          :-)
          mi sembra che siano un po' tutti cotti...Guarda, ti posso assicurare che quelli di Quelli che... arrivano tutti, mia sorella ne mandava spesso agli amici e arrivavano nel corso della puntata (in una trasmissione come Quelli che ne passavano uno ogni 6-10 secondi, saranno stati un migliaio). Se lo mandava subito arrivava subito, dopo metà trasmissione magari non facevano in tempo a mandarlo.Magari hanno fatto la media di quelli che arrivano a tutte le trasmissioni per calcolare la percentuale, ma poi presi solo quelli che arrivano a Quelli che... non è che siano fortissimi con i numeri alla RAI.
    • smart stupid scrive:
      Re: credulitas credulitatum...
      - Scritto da: Teone[...]
      più preoccupante ancora è che si bevano certe
      sciocchezze:[...]
      pensare che si possano inviare messaggi in questo
      modo, giusto un uomo politico (che non ha
      studiato e i meglio che trova nella vita è farsi
      mantenere dalla gente), può
      crederloma che osservazione acuta!hai proprio ragione... pensa che c'è addirittura chi dice che certi personaggi comunicano tra loro usando dei piccoli pezzetti di carta scritti piccolo piccolo e poi arrotolati e impacchettati tipo supposta...ma ti rendi conto, dico! una vera follia, una pura idiozia anche solo pensare che oggi dei delinquanti potenti possano usare dei sistemi talmente assurdi che non si usano più neanche a scuola per passare i compiti in classe agli amichetti...roba che solo certi magistrati (sicuramente o fannulloni o politicizzati) possono arrivare a crederemano male che ci sono persone come te, intelligenti e che hanno studiato, che simili sciocchezze non se le bevono... smart stupidps: è anche un piacere constatare come hai colto com precisione il senso dell'articolo e, soprattutto, come hai saputo commentarlo con sapiente e profonda arguzia
    • Frigghenaue i scrive:
      Re: credulitas credulitatum...
      Sempre meglio di un aeroplanino di carta che- non so se avrò riscaldato bene la punta- non so se arriverà a destinazione- non so se arriverà nelle mani giuste
    • Osvy scrive:
      Re: credulitas credulitatum...
      - Scritto da: Teone
      giusto un uomo politico (che non ha
      studiato e i meglio che trova nella vita è farsi
      mantenere dalla gente), può crederloMah, in TV hanno detto che il problema lo aveva segnalato un magistrato.. sbaglio? basterà fare qualche ricerca
    • Osvy scrive:
      Re: credulitas credulitatum...
      - Scritto da: Teone
      pensare che si possano inviare messaggi in questo
      modo, giusto un uomo politicoconfermo: l'ha svelato un ex Procuratore Nazionale Antimafia aggiunto, Macrì:http://www.futurocomune.it/201008202887/cronaca/qquelli-che-il-calcioq-i-mafiosi-usavano-gli-sms-della-trasmissione-per-comunicare.html
Chiudi i commenti