Trastevere travolta dal WiFi di FON

Il wireless sociale sta aprendo le sue ali sul più celebre dei quartieri di Roma. Tecnologia nell'etere aperta a tutti i foneros, con la complicità di negozianti e residenti. Il giardino tecnologico riparte da cacio e pepe

Roma – Un ombrello WiFi sta per aprirsi su Trastevere: non riparerà dalla pioggia ma distribuirà connettività a residenti, turisti e passanti. Una rete di esercizi commerciali e abitanti riverserà onde wireless in tutta la zona, per consentire a chiunque si registri alla comunità del wireless sociale, FON , di “essere online”. Il progetto è di grande respiro e FON, per dirla con Stefano Vitta , country manager in Italia della società, ambisce a trasformare un quartiere storico di Roma in un quartiere tecnologicamente avanzato , sul modello di quanto già avvenuto nel Chueca di Madrid .

Trastevere WOW La chiave di tutto è il WiFi sociale di FON , che permette a qualunque negozio o ristorante della zona, e certo non mancano, di installare gratuitamente La Fonera , l’ormai mitico routerillo che spara WiFi fonizzato nei dintorni e permette a clienti e passanti, magari a quelli dotati di smartphone WiFi, di catturare l’onda e utilizzare Internet. Il tutto si chiama TrastevereWiFi e nel nome del “gemellaggio filosofico” con la Chueca si fa chiamare el movimiento , con la speranza di contagiare in una danza di copertura wireless il più alto numero di soggetti e trasformare rapidamente la diffusione di Internet nell’area.

“Grazie all’impegno della compagnia, di esercenti trasteverini e residenti – spiega un comunicato – chiunque arriverà nella zona potrà connettersi a Internet gratuitamente e in totale sicurezza attraverso qualunque apparecchiatura dotata di scheda wifi (laptop, cellulare, palmare ecc.) registrandosi alla community di FON”.

Lo spiega lo stesso Vitta in un video-intervento diffuso anche tramite il suo blog:

Per far conoscere FON, l’ azienda sociale per eccellenza nel mondo WiFi, prevede nel quartiere una serie di iniziative e già mette a disposizione molti strumenti. Ai negozianti non costerà nulla installare un router FON, la presenza di WiFi nel locale sarà pubblicizzata dalla stessa FON con ricadute sul negozio stesso. Il tutto condito da un sistema FON per l’identificazione degli utenti (richiesta, come noto, dal controverso Decreto Pisanu) nonché dalla promozione via Internet della “novità” sui siti di FON.

C’è entusiasmo in FON per la novità, che potrebbe rappresentare un utilissimo esperimento per il WiFi cittadino in Italia nonché un progetto pilota, dal quale ne potrebbero discendere molti altri. L’interesse dei commercianti della zona è certificato, come si può vedere da questa video-intervista rilasciata dai gestori di “Cacio e Pepe” di vicolo del Cinque:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ilmusico scrive:
    Quì si sta...
    Qui' si sta esagerando e vedo che, mentre in un tempo non troppo lontano,si parlava della situazione degli internauti cinesi ora, la stessa realtà, si sta concretizzando da noi e nel resto d'Europa...dobbiamo prendercela nel... oppure reagire in modo possibilmente intelligente e risolutivo? Oltre che in modo coordinato, naturalmente. Qualche anno fa, scrivevo (in internet) che questo pianeta , si stava trasformando in un 'carcere orbitante'. Vedo che, purtroppo, avevo anticipato le cose.E c'è ancora chi osa parlare di Democrazia! Come a volerci prendere in giro! Ma per favore...smettetela! :@
  • topastro scrive:
    Controproposta: chiudiamo IFPI
    Meglio sarebbe farli proprio sparire....
    • Be&O scrive:
      Re: Controproposta: chiudiamo IFPI
      Semplice, se tutti non comperassimo più niente e ascoltassimo la radio.....lol
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Controproposta: chiudiamo IFPI
        - Scritto da: Be&O
        Semplice, se tutti non comperassimo più niente e
        ascoltassimo la
        radio.....lolPrendono soldi anche da Radio, Negozi, Catene, Alberghi, Ristoranti....Insomma, sono uguali ai mafiosi, hanno l'atteggiamento dei mafiosi, corrompono i politici come i mafiosi e si fanno come i mafiosi.Indovina cosa sono?
  • Io blocco il P2P scrive:
    Mah
    Scalpore, scalpore e scalpore.Ma i programmatori seri che negli atri post gonfiano tanto il petto perchè non scrivono qualche nuovo protocollo?!Ah no, solo visual basic e java i signorini vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il triplo per bloccarvi.
    • krane scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Io blocco il P2P
      Scalpore, scalpore e scalpore.

      Ma i programmatori seri che negli atri post
      gonfiano tanto il petto perchè non scrivono
      qualche nuovo protocollo?!Lo sta facendo la GNU e bello criptato.
      Ah no, solo visual basic e java i signorini
      vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il
      triplo per bloccarvi.Non potrai piu' bloccare nessuno e la rete collassera' per la mancanza di banda...:-P
      • Io blocco il P2P scrive:
        Re: Mah
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Io blocco il P2P

        Scalpore, scalpore e scalpore.



        Ma i programmatori seri che negli atri post

        gonfiano tanto il petto perchè non scrivono

        qualche nuovo protocollo?!

        Lo sta facendo la GNU e bello criptato.


        Ah no, solo visual basic e java i signorini

        vero?! Vorrà dire che fra un pò mi pagheranno il

        triplo per bloccarvi.

        Non potrai piu' bloccare nessuno e la rete
        collassera' per la mancanza di
        banda...
        :-PMa no che non collassa, semplicemente non si riuscirà più ad aprire una pagina internet in meno di 5 secondi, però tutti avranno canzoni e film come ora, pazienza.Farò deep inspection dando priorità ad HTTP per quanto possa servire.I prezzi delle ADSL raddoppieranno o triplicheranno perchè dovremo acquistare banda da mafiacom, e tutti saranno scontenti. Perchè la gente era scontenta prima, è scontenta ora e sarà scontenta sempre.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Mah
          contenuto non disponibile
          • Io blocco il P2P scrive:
            Re: Mah
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Io blocco il P2P


            Farò deep inspection dando priorità ad HTTP per

            quanto possa

            servire.


            p2p incapsulato in https, quindi cifrato.BWUHAUHAUHAUHAUHAHAAUAUH, no aspetta.Voglio risponderti seriamente.BWUHAUHAUHAUHAUAHAUHUHAAUHAUHAUH, niente non riesco, vai a studiare.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Mah
            contenuto non disponibile
          • Io blocco il P2P scrive:
            Re: Mah
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Io blocco il P2P


            BWUHAUHAUHAUHAUHAHAAUAUH, no aspetta.



            Voglio risponderti seriamente.



            BWUHAUHAUHAUHAUAHAUHUHAAUHAUHAUH, niente non

            riesco, vai a

            studiare.

            vai a studiare cosa?
            Nulla vieta di fare un webserver light che
            gestisca le code e gli
            slot.
            il primo Kazaa faceva *ESATTAMENTE* così.
            Il passaggio in HTTPS è banale.
            Rimane ovviamente il problema del motore di
            ricerca che si potrebbe fare con ricerche
            embaddate nelle
            GETC'è da scrivere un nuovo protocollo, kane dice che qualcuno lo sta facendo, vedremo.
          • Be&O scrive:
            Re: Mah
            Che io sappia c'è Pirate Bay che sta per sfornarequalcosa di nuovo, troppo simile a Bit Torrent peròe poco simile al Mulo.....
          • LonAro scrive:
            Re: Mah
            - Scritto da: Be&O
            Che io sappia c'è Pirate Bay che sta per sfornare
            qualcosa di nuovo, troppo simile a Bit Torrent
            però e poco simile al Mulo.....Sara' mica GnuNet ???
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da: Io blocco il P2P

      Mi parli come se l'ISP fosse mio :) io non posso
      fallire.Sicuro sicuro sicuro?Ti pagano per fare un lavoro. Se quel lavoro non lo fai, non penso che ti pagheranno ( o se lo faranno, vorranno delle penali da te non appena quell'isp risulterà con scambi illegali )
      Morto un papa se ne fa un altro...dopo un pò si
      uccide anche quello :) Pensi che non conosco i
      sistemi che si usano oggi per scambiarsi i file?
      Semplicemente non sono statisticamente
      rilevanti.Se lo dici tu....
      • krane scrive:
        Re: Mah
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        - Scritto da: Io blocco il P2P

        Mi parli come se l'ISP fosse mio :) io non posso

        fallire.
        Sicuro sicuro sicuro?
        Ti pagano per fare un lavoro. Se quel lavoro non
        lo fai, non penso che ti pagheranno ( o se lo
        faranno, vorranno delle penali da te non appena
        quell'isp risulterà con scambi illegali )Intanto non e' detto che lo paghino PER bloccare il p2p, potrebbe anche fare le pulizie in sala server per quanto ne sappiamo.

        Morto un papa se ne fa un altro...dopo un pò si

        uccide anche quello :) Pensi che non conosco i

        sistemi che si usano oggi per scambiarsi i file?

        Semplicemente non sono statisticamente

        rilevanti.
        Se lo dici tu....
  • La Verità scrive:
    Una sola parola per loro:
    VAFFANCULO!!!
  • fabianope scrive:
    ecco un pacchetto pirata....
    do re mi fa sol la si do
  • vac scrive:
    I filtri di TELE2 mi bloccano Hamachi
    Come da titolo:I filtri di TELE2 mi hanno bloccato anche Hamachi
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: I filtri di TELE2 mi bloccano Hamachi
      - Scritto da: vac
      Come da titolo:
      I filtri di TELE2 mi hanno bloccato anche HamachiCambia gestore, tanto, risparmiare pochi euro non conviene.Chi gioca sporco ( TELE2 ), merita di azzopparsi e restar tagliato fuori.
  • ajkain scrive:
    modello di business
    la repressione non funzionacapiranno prima o poi che bisognacambiare modello di business?
  • Skywalker scrive:
    Risolviamo il problema alla radice
    Con una leggina banale banale:- Materiale che garantisce l'utilizzo gratuito tra privati senza fine di lucro e lo scambio nelle biblioteche pubbliche (Qualunque CC, compresa CC BY NC ND): si definisce questo materiale "Cultura" e gli si applica una IVA del 1%.- Materiale che non garantisce l'utilizzo gratuito tra privati e pretende una royalty per il prestito nelle biblioteche pubbliche: si definisce "Superfluo/Merce di Lusso" e le si applica l'IVA del 40%.- Il deposito di un'opera ai fini SIAE richiede una tassa di partecipazione ai costi sostenuti dalla Polizia Postale pari al 10% delle Royalties più una una tantum di 1000 Euro per opera depositata, da presentarsi in carta da bollo con Marca da 93 Euro e deposito obbligatorio di copia dell'originale presso la Biblioteca Nazionale di Firenze (che curerà la conservazione per i prossimi 140 anni circa, rendendola disponibile non appena trascorsi 70 anni dalla morte dell'autore).E per fare questo non devo cambiare una virgola dei trattati internazionali, né andare al WTO o simili: le politiche fiscali sono ancora argomento di pertinenza di ogni nazione...
    • Funz scrive:
      Re: Risolviamo il problema alla radice
      Io credo che tu sia in malafede, o spaventosamente poco intelligente.Ammettiamo che lo facciano davvero:
      Con una leggina banale banale:
      - Materiale che garantisce l'utilizzo gratuito
      tra privati senza fine di lucro e lo scambio
      nelle biblioteche pubbliche (Qualunque CC,
      compresa CC BY NC ND): si definisce questo
      materiale "Cultura" e gli si applica una IVA del
      1%.Risultato:1) includerebbero Dante, Petrarca e comunque nulla di prodotto negli ultimi 70-150 anni.2) IVA pure sui materiali sotto CC? Pure quelli gratuiti?
      - Materiale che non garantisce l'utilizzo
      gratuito tra privati e pretende una royalty per
      il prestito nelle biblioteche pubbliche: si
      definisce "Superfluo/Merce di Lusso" e le si
      applica l'IVA del
      40%.Risultato: tassa sulle biblioteche e IVA raddoppiata su qualunque libro, SW e audiovisivo in commercio.
      - Il deposito di un'opera ai fini SIAE richiede
      una tassa di partecipazione ai costi sostenuti
      dalla Polizia Postale pari al 10% delle Royalties
      più una una tantum di 1000 Euro per opera
      depositata, da presentarsi in carta da bollo con
      Marca da 93 Euro e deposito obbligatorio di copia
      dell'originale presso la Biblioteca Nazionale di
      Firenze (che curerà la conservazione per i
      prossimi 140 anni circa, rendendola disponibile
      non appena trascorsi 70 anni dalla morte
      dell'autore).Risultato: cultura in mano a editori e case discografiche, nessuno puo' piu' permettersi di produrre alcunchè senza essere straricco. Morte della cultura, trionfo della spazzatura commerciale.
      E per fare questo non devo cambiare una virgola
      dei trattati internazionali, né andare al WTO o
      simili: le politiche fiscali sono ancora
      argomento di pertinenza di ogni
      nazione...Mi chiedo se ci sei o ci fai...Controproposta: dopo 10 anni dalla prima pubblicazione decada il copyright su qualsiasi opera. Inoltre il copyright valga solo per lo sfruttamento commerciale di un'opera (com'era alle origini); lo scambio senza fine di lucro sia completamente libero.
      • roboloballi nger scrive:
        Re: Risolviamo il problema alla radice
        una legge simile l'aveva proposta anche il buon urbani, e avrebbe provocato la chiusura delle biblioteche o un ticket di o,5 euro per prendere in affitto un libro dalla biblioteca.
      • rock3r scrive:
        Re: Risolviamo il problema alla radice
        - Scritto da: Funz
        Controproposta: dopo 10 anni dalla prima
        pubblicazione decada il copyright su qualsiasi
        opera.

        Inoltre il copyright valga solo per lo
        sfruttamento commerciale di un'opera (com'era
        alle origini); lo scambio senza fine di lucro sia
        completamente
        libero.Mi pare sia giustissimo. I brevetti durano 10 anni (o 20, non ricordo; in ogni caso non vita natural durante e anche post-mortem!) e nessuno trova sia sbagliato. Perché non una durata simile al diritto d'autore, perlomeno per operazioni senza scopo di lucro? In fondo sempre di tutelare diritti intellettuali, con in più il fatto che creare qualcosa da brevettare costa MOLTO più in R&D di quanto possa costare produrre una canzone o un film, che comunque vedono la stragrande maggioranza dei guadagni concentrati nei primi anni (o mesi, per i prodotti meramente commerciali come la musica pop o i blockuster)
  • xWolverinex scrive:
    Gli ISP sono ben consapevoli...
    ... che il 99% delle utenze internet servono per scaricare musica e film. Per "chattare".. scaricare mail e "social network" vari bastarebbe una flat 56k
    • MeX scrive:
      Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
      o non ci hai mai navigato con il 56k o non ti ricordi più tanto bene quanto fosse lento :)Mi ricordo che aprire un portale come libero (nel 94) impiegasse dai 2 ai 3 secondi... se chatti con messenger ci vuole 20 secondi prima di vedere un emoticon :D
      • Funz scrive:
        Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
        Hai citato 2 cose veramente indispensabili di Internet :p
        • MeX scrive:
          Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
          rispondevo al posto precedente:"Per "chattare".. scaricare mail e "social network" vari bastarebbe una flat 56k"l'equivalente del portale di libero è myspace... prova ad aprire una pagina di myspace con un 56k
          • xWolverinex scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            - Scritto da: MeX
            rispondevo al posto precedente:
            "Per "chattare".. scaricare mail e "social
            network" vari bastarebbe una flat
            56k"

            l'equivalente del portale di libero è myspace...
            prova ad aprire una pagina di myspace con un
            56kE' nato prima l'uovo o la gallina ?I portaloni sono pesanti perche' tutti hanno linee ad alta velocita'... o ci sono linee ad alta velocita' perche' i portaloni sono pesanti ?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            Grazie ma se è per quello possiamo tenerci un'internet testuale con link da scrivere nella barra anzichè un'internet veramente interattiva, multimediale e magari anche carina da guardare.Oltre a questo, hai mai pensato a quanto costa la connessione telefonica di un 56kbps? ti ricordo che da noi il modem vecchio stile non aveva l'abbonamento quasi da nessuna parte.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            Infatti ho detto che se togli il file sharing al 99% delle utenze domestiche andrebbe bene anche una FLAT 56k
          • Procuste scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            - Scritto da: xWolverinex
            Infatti ho detto che se togli il file sharing al
            99% delle utenze domestiche andrebbe bene anche
            una FLAT
            56kSi, ed è grossa come una casa.
          • MeX scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            non hai capito... il portale di Libero nel 94 (che come mi hai giustamente fatto ricordare il massimo era avere un 33.6) ci metteva dai 2 ai 3 secondi a caricarsi... pensa ora... chessò aprire Punto Informatico :)
      • xWolverinex scrive:
        Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
        - Scritto da: MeX
        o non ci hai mai navigato con il 56k o non ti
        ricordi più tanto bene quanto fosse lento
        :)
        Mi ricordo che aprire un portale come libero (nel
        94) impiegasse dai 2 ai 3 secondi... se chatti
        con messenger ci vuole 20 secondi prima di vedere
        un emoticon
        :DStello... le prime connessioni le feci con un 2.8k con l'universita' di ancona....Fatto rimane che per chattare basta ed avanza.PS: nel 94 i 56k non c'erano. O per lo meno non per uso domestico.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 dicembre 2007 10.18-----------------------------------------------------------
        • MeX scrive:
          Re: Gli ISP sono ben consapevoli...

          Stello... le prime connessioni le feci con un
          2.8k con l'universita' di
          ancona....Stello? che fai ci provi :D
          Fatto rimane che per chattare basta ed avanza.

          PS: nel 94 i 56k non c'erano. O per lo meno non
          per uso
          domestico.per chattare si... ma quasi solo per quello... riguardo al 94... hai ragione era un 33.6 ;)
          • xWolverinex scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...

            Stello? che fai ci provi :DNono era per dare un tono meno aggressivo... se preferisci la prossima volta inizio con "OStrinzo!" :D :D ;)
            per chattare si... ma quasi solo per quello...
            riguardo al 94... hai ragione era un 33.6
            ;)Ehm... i 33.6 sono usciti tardo 96... :DNel 94 c'erano i 14.4 e i 28.8 :) :)Amarcord.... :$ Maro'... so' vekkio !
          • MeX scrive:
            Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
            - Scritto da: xWolverinex

            Stello? che fai ci provi :D
            Nono era per dare un tono meno aggressivo... se
            preferisci la prossima volta inizio con
            "OStrinzo!" :D :D ;)tranquillo non mi sembravi offensivo (anche perchè poi sei tu che hai risposto a me... )
            Ehm... i 33.6 sono usciti tardo 96... :D
            Nel 94 c'erano i 14.4 e i 28.8 :) :)

            Amarcord.... :$ Maro'... so' vekkio !mah... nel 96 già c'erano i 56k... io ricordo di non essere mai stato sotto il 33.6 e se non era il 94 era il 95...cmq... se con il 56k ci fai tutte ste cose non capisco perchè c'è gente che si lamenta della connessione GPRS o addirittura EDGE (vedi i vari topic sull'iPhone)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
      contenuto non disponibile
      • xWolverinex scrive:
        Re: Gli ISP sono ben consapevoli...

        Prova ad aprire un qualsiasi sito odierno con una
        56k e ti accorgerai di aver detto una
        ****ata.
        Prova a scaricare le demo di software, di giochi,
        navigare su youtube, giocare online con microfono
        e cuffia, fare conferenza, e un milione di altre
        case..
        Poi ci sono i contenuti gratuiti: riflettoTV, i
        software free o open
        source....Quindi 20Mega ti servono perche' tu contemporaneamente ti scarichi la demo di un gioco mentre ti vedi un video su youtube mentre giochi online all'ultimo call of duty mentre hai skype aperto mentre chatti su msn mentre.. mentre... mentre... Ma non cerchiamo giustificazioni che mi hai capito. Non vuoi i 56k ? Ok.. una adsl ad 1Mega BASTA ED AVANZA a fare TUTTO cio' che hai descritto. Anche contemporaneamente. Non siamo ipocriti dai, tanta banda serve esclusivamente per il p2p... la hometv prende campo solo ora.. e neanche tanto. Evitiamo le ipocrisie, grazie.
    • Mario scrive:
      Re: Gli ISP sono ben consapevoli...
      - Scritto da: xWolverinex
      ... che il 99% delle utenze internet servono per
      scaricare musica e film.


      Per "chattare".. scaricare mail e "social
      network" vari bastarebbe una flat
      56kQualche anno fà quando internet era meno interattivo e con pagine accessibili e calibrate per utenti con modem 56k scaricare mail, leggere testi, e prenotare viaggi era fattibilissimo con una 56k, con la diffusione dell' adsl le pagine internet si sono appesantite notevolmente con vantaggi in termini di visualizzazione grafica, il 99% delle utenze internet servono per scaricare musica e film?la risposta è SI dato che nelle offerte commerciali per abbonamenti adsl propongono lo scaricamento di film e musica! (in vari modi), agli ISP importa più il numero di abbonati che all utilizo che questi ne possono fare!
  • Name and Surname scrive:
    si si.. facciamo il backup di internet!
    .. perché un byte che transita, come fai a dire che è "buono" o "no buono" se non lo salvi prima da qualche parte?.. non è che dietro a queste proposte assurde ci sono i venditori di hardware?
  • Anonimo scrive:
    Ridicolo ed Infattibile
    A parte il fatto che per controllare in tempo reale e bloccare ogni pacchetto sospetto bisogna rivoluzionare e potenziare in modo assurdo tutta l'infrastruttura di rete ma poi come pensano di fare il confronto ?Con i CRC ?Ma hanno solo la più vaga idea di quante varianti è possibile creare di uno stesso file in modo tale da non far corrispondere i CRC ?In un mp3 abbiamo tempo, bitrate, codec (mp3 sì ma quale ?), frequenza, canali...Diversamente dovrebbero fare una pulizia a tappeto bloccando qualunque cosa non rispetti il loro database (che agirebbe da white list) ma a quel punto tanto vale chiudere internet.
    • Io blocco il P2P scrive:
      Re: Ridicolo ed Infattibile
      - Scritto da: Anonimo
      A parte il fatto che per controllare in tempo
      reale e bloccare ogni pacchetto sospetto bisogna
      rivoluzionare e potenziare in modo assurdo tutta
      l'infrastruttura di rete ma poi come pensano di
      fare il confronto
      ?
      Con i CRC ?
      Ma hanno solo la più vaga idea di quante varianti
      è possibile creare di uno stesso file in modo
      tale da non far corrispondere i CRC
      ?
      In un mp3 abbiamo tempo, bitrate, codec (mp3 sì
      ma quale ?), frequenza,
      canali...
      Diversamente dovrebbero fare una pulizia a
      tappeto bloccando qualunque cosa non rispetti il
      loro database (che agirebbe da white list) ma a
      quel punto tanto vale chiudere
      internet.Ma tu lo sai che esistono i protocolli oppure hai 12 anni e ti spremi i punti neri davanti al pc?
      • xWolverinex scrive:
        Re: Ridicolo ed Infattibile

        Ma tu lo sai che esistono i protocolli oppure hai
        12 anni e ti spremi i punti neri davanti al
        pc?Ma tu lo sai quale sarebbero i requisiti per un controllo a livello di protocollo o non hai neanche idea cosa significa ?
        • Io blocco il P2P scrive:
          Re: Ridicolo ed Infattibile
          - Scritto da: xWolverinex

          Ma tu lo sai che esistono i protocolli oppure
          hai

          12 anni e ti spremi i punti neri davanti al

          pc?
          Ma tu lo sai quale sarebbero i requisiti per un
          controllo a livello di protocollo o non hai
          neanche idea cosa significa
          ?Tu hai qualche problema cognitivo, oppure non hai letto i 20 articoli di PI sulla deep packet inspection.
          • Lorenzo Marcantoni o scrive:
            Re: Ridicolo ed Infattibile
            Puoi fare deep packet finche' vuoi, ma come distingui un flusso sftp (legittimo) con un canale di seed cifrato (altrettanto legittimo)?Metti che apro un canale ssh con il peer...come distingui se trasferisco dei transaction log per ridondare il mio db oppure l'ultimo film tarocco? :P
          • Io blocco il P2P scrive:
            Re: Ridicolo ed Infattibile
            - Scritto da: Lorenzo Marcantoni o
            Puoi fare deep packet finche' vuoi, ma come
            distingui un flusso sftp (legittimo) con un
            canale di seed cifrato (altrettanto
            legittimo)?

            Metti che apro un canale ssh con il peer...
            come distingui se trasferisco dei transaction log
            per ridondare il mio db oppure l'ultimo film
            tarocco?
            :PCvd...mi parli di dati criptati non di protocollo.
          • Robba scrive:
            Re: Ridicolo ed Infattibile
            un flusso cryptato tipo ssh è un protocolloUna vpn es PPTP/L2TP+IpSec sono protocolliUn ftp è un altro protocollo non cryptato ma come gli esempi sopra non vi è nulla di eccezzionale nel parlare di protocolli cryptati... Come vedi i protocolli possono anche essere cryptati e quindi forse è il Tuo di ragionamento che non sta molto in piedi..Esempi pratici?freenet o stealthnet per dire come un applicativo e relativo protocollo oggi non possono essere monitorati...Un appunto,non averne a male ma la prossima volta prima di dare consigli su i punti neri da spremere assicurati di non averne di tuoi...
          • Io blocco il P2P scrive:
            Re: Ridicolo ed Infattibile
            - Scritto da: Robba
            un flusso cryptato tipo ssh è un protocollo
            Una vpn es PPTP/L2TP+IpSec sono protocolli

            Un ftp è un altro protocollo non cryptato ma come
            gli esempi sopra non vi è nulla di eccezzionale
            nel parlare di protocolli
            cryptati...

            Come vedi i protocolli possono anche essere
            cryptati e quindi forse è il Tuo di ragionamento
            che non sta molto in
            piedi..
            Esempi pratici?
            freenet o stealthnet per dire come un applicativo
            e relativo protocollo oggi non possono essere
            monitorati...
            Un appunto,
            non averne a male ma la prossima volta prima di
            dare consigli su i punti neri da spremere
            assicurati di non averne di
            tuoi...Mi parlava di distinguere dati di un db da un film, ma volevi troppo sentirti tronfio di ego e scrivere la tua vero?! :)
          • 5ze247940 scrive:
            Re: Ridicolo ed Infattibile
            Scusa la domanda ma usando protocolli come ssh Tu distingui flussi DB da film?O magari usando una VPN cio Ti è possibile?Dai non scherzare...
  • lucente scrive:
    controproposta:chiudiamo internet!!!
    "Primo, content filtering: tracciare tutto il traffico sulle reti, individuare i file audio, confrontarli con un database di riferimento e bloccare i file pirata. Secondo, blocco dei protocolli: impedire completamente l'accesso a certi circuiti di sharing, perché ritenuti luogo d'elezione per scambiarsi materiale proibito. Terzo, impedire la navigazione di certi siti: AllofMP3, The Pirate Bay, sono tutti siti pericolosi, tanto vale proibirli a tutti per salvare le sorti del mercato discografico."ormai etichettare queste proposte come ridicole è fargli un complimento... ma ce ne uno stabile mentalmente in mezzo a questi banditi??mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
      Se va bene, hanno studiato materie classiche. La matematica ed alcuni dei suoi teoremi basilari neanche concepiscono che possano esistere.
    • enneci scrive:
      Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
      - Scritto da: lucente
      "Primo, content filtering: tracciare tutto il
      traffico sulle reti, individuare i file audio,
      confrontarli con un database di riferimento e
      bloccare i file pirata. Secondo, blocco dei
      protocolli: impedire completamente l'accesso a
      certi circuiti di sharing, perché ritenuti luogo
      d'elezione per scambiarsi materiale proibito.
      Terzo, impedire la navigazione di certi siti:
      AllofMP3, The Pirate Bay, sono tutti siti
      pericolosi, tanto vale proibirli a tutti per
      salvare le sorti del mercato
      discografico."

      ormai etichettare queste proposte come ridicole è
      fargli un complimento...

      ma ce ne uno stabile mentalmente in mezzo a
      questi
      banditi??
      mah...Il vero problema è che i primi ad essere controllati sono proprio i politici in generale, e non solo su Internet!
      • enneci scrive:
        Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
        - Scritto da: enneci
        - Scritto da: lucente

        "Primo, content filtering: tracciare tutto il

        traffico sulle reti, individuare i file audio,

        confrontarli con un database di riferimento e

        bloccare i file pirata. Secondo, blocco dei

        protocolli: impedire completamente l'accesso a

        certi circuiti di sharing, perché ritenuti luogo

        d'elezione per scambiarsi materiale proibito.

        Terzo, impedire la navigazione di certi siti:

        AllofMP3, The Pirate Bay, sono tutti siti

        pericolosi, tanto vale proibirli a tutti per

        salvare le sorti del mercato

        discografico."



        ormai etichettare queste proposte come ridicole
        è

        fargli un complimento...



        ma ce ne uno stabile mentalmente in mezzo a

        questi

        banditi??

        mah...

        Il vero problema è che i primi ad essere
        controllati sono proprio i politici in generale,
        e non solo su
        Internet!Mi correggo, volevo dire che i primi che DOVREBBERO essere controllati sono i Politici, troppo facile controllare l'utente al 100% per poi fare i cazzi loro alla grande!
    • sci-fi scrive:
      Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
      Ci aveva già pensato nientepopòdimeno che...http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2051187
    • Be&O scrive:
      Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
      La proposta del titolo mi piace di più1) Chiusura di internet2) Creazione di una rete Wi-Fi Indipendente4) Con una dorsale via satellite alle Isole Caiman3) Addio Provider, uropei delle BANANE e le propostedi un unificazione al modello CINESE, chissà perchèpoi casualmente i filtri filtreranno anche i sitidi Beppegrillo, Luttazzi, perchè impossibili da scremare......DITTATURA MONDIALE CHE SI AVVICINA, PER ABRACCIAREMODELLI PIU' UTILI ALL'ECONOMIA DELLE MAJOR E USATALA CINA COME BETATESTER, 1984 SI AVVICINA.......
      • Anonymous scrive:
        Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
        - Scritto da: Be&O
        La proposta del titolo mi piace di più

        1) Chiusura di internet
        2) Creazione di una rete Wi-Fi Indipendente
        4) Con una dorsale via satellite alle Isole Caiman
        3) Addio Provider, uropei delle BANANE e le
        proposte
        di un unificazione al modello CINESE, chissà
        perchè
        poi casualmente i filtri filtreranno anche i siti
        di Beppegrillo, Luttazzi, perchè impossibili da
        scremare......

        DITTATURA MONDIALE CHE SI AVVICINA, PER ABRACCIARE
        MODELLI PIU' UTILI ALL'ECONOMIA DELLE MAJOR E
        USATA
        LA CINA COME BETATESTER, 1984 SI AVVICINA......."La guerra è pace,la libertà è schiavitù,l'ignoranza è forza."
    • Anonymous scrive:
      Re: controproposta:chiudiamo internet!!!
      - Scritto da: lucente
      "Primo, content filtering: tracciare tutto il
      traffico sulle reti, individuare i file audio,
      confrontarli con un database di riferimento e
      bloccare i file pirata.[...]
      Secondo, blocco dei
      protocolli: impedire completamente l'accesso a
      certi circuiti di sharing, perché ritenuti luogo
      d'elezione per scambiarsi materiale proibito.E quando lei..."Ma teehhhh... tu faresti mai un controllo del genere, nel nostro rapporto?"Cosa? IO? Guarda, pensavo proprio che ci fosse fiducia tra di noi. Fossimo trusted. Mi hai proprio deluso.L'unica cosa che ti dirò è: Remote Attestation."E che cosa vorrebbe dire?"Bah...
Chiudi i commenti