Trump: il ban di Facebook rimane, per ora, ma in futuro potrebbe tornare

Trump: il ban di Facebook rimane, per il momento

L'ex presidente resta fuori dalla piattaforma, ma Facebook dovrà tornare su quanto deciso entro sei mesi: da non escludere il suo ritorno sul social.
L'ex presidente resta fuori dalla piattaforma, ma Facebook dovrà tornare su quanto deciso entro sei mesi: da non escludere il suo ritorno sul social.

Istituito lo scorso anno, il Comitato per il Controllo di Facebook si è pronunciato oggi in merito al ban di Donald Trump. L'esclusione dalla piattaforma ha colpito l'ex presidente USA nei primi giorni di gennaio, subito dopo l'assalto a Capitol Hill. La misura viene confermata, almeno per il momento, ma con qualche appunto di cui il gruppo di Mark Zuckerberg dovrà necessariamente tenere conto.

Il Comitato ha confermato la decisione di Facebook del 7 gennaio 2021, per limitare l'accesso dell'allora presidente Donald Trump alla pubblicazione di contenuti sulla sua pagina Facebook e sul suo account Instagram.

Facebook: il Comitato per il Controllo sul ban di Trump

Il Comitato per il Controllo si è pronunciato solo ora, a quasi quattro mesi dai fatti (e non entro 90 giorni come previsto), per via della necessità di analizzare le oltre 9.000 osservazioni in merito giunte dai cittadini. I suoi membri attribuiscono a Trump una parte della responsabilità per quanto accaduto, affermando che Mr. Trump ha creato un ambiente in cui un serio rischio di violenza era possibile.

Tuttavia, non era appropriato che Facebook imponesse la pena in modo indeterminato e senza standard di sospensione a tempo indefinito. Le normali punizioni di Facebook includono la rimozione del contenuto in violazione, l'imposizione di una sospensione per un periodo di tempo o la disabilitazione della pagina e dell'account.

Il social network ha ora a disposizione sei mesi per tornare sulla propria decisione e riservare a Trump lo stesso trattamento che, in situazioni analoghe, spetterebbe a qualsiasi altro utente. Un ritorno non è del tutto da escludere, soprattutto se verrà confermata la lunga corsa elettorale verso l'appuntamento alle urne del 2024.

Il Comitato insiste affinché Facebook riveda la questione per determinare e giustificare una risposta proporzionata, che sia coerente con le regole applicate agli altri utenti della piattaforma. Facebook deve completare la revisione entro sei mesi da questa data. Il Comitato ha inoltre formulato raccomandazioni per Facebook, regole da implementare al fine di sviluppare norme chiare, necessarie e proporzionate, che promuovano la sicurezza pubblica e il rispetto della libertà di espressione.

L'annuncio giunge a poche ore di distanza da quello che ha visto andare online From the Desk of Donald J. Trump, niente più che un blog ospitato dal sito ufficiale del tycoon.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti