TSMC: chip a 4 nm in Arizona, pressioni da Apple

TSMC: chip a 4 nm in Arizona, pressioni da Apple

In seguito alle sollecitazioni di Apple e altre aziende, l'impianto che TSMC sta costruendo in Arizona produrrà chip a 4 nanometri dal 2024.
In seguito alle sollecitazioni di Apple e altre aziende, l'impianto che TSMC sta costruendo in Arizona produrrà chip a 4 nanometri dal 2024.

Lo stabilimento TSMC che è in costruzione in Arizona, a partire dal 2024 produrrà chip con processo a 4 nanometri invece che a 5 nanometri come precedentemente messo in conto. Ad informare della cosa è stato Mark Gurman, raccontando come Apple e altre aziende, tra cui AMD e Nvidia, abbiano spinto affinché si verificasse la suddetta condizione.

TSMC: chip a 4 nanometri in Arizona

Da tenere presente che al momento non si tratta ancora di una notizia confermata in via ufficiale e le fonti sono anonime, motivo per cui alla fine potrebbe rivelarsi inesatta, ma il giornalista di Bloomberg è solitamente piuttosto affidabile e inoltre i piani potrebbero diventare pubblici in occasione della visita a Phoenix di Joe Biden in programma per il prossimo martedì.

Andando più in dettaglio, Gurman riferisce che i principali partner di TSMC hanno spinto per tornare alla scelta iniziale, in quanto attualmente con dei chip a 5 nanometri non si può fare molto. Non vengon considerati ancora al passo con i tempi e non sono neppure sufficientemente economici per essere venduti in massa all’industria automobilista o in altri casi in cui occorre un chip poco costoso.

In virtù della situazione, TSMC si sarebbe impegnata a realizzare un secondo impianto produttivo nei pressi del primo, in cui saranno prodotti chip con processo a 3 nanometri.

Da tenere ben presente che gli ultimi chip di Apple sono fabbricati su un processo a 5 nanometri e il passaggio a processi più avanzati dovrebbe comportare miglioramenti significativi nelle prestazioni e nell’efficienza energetica. Teoricamente l’azienda di Cupertino dovrebbe usare processi a 4 nanometri e 3 nanometri per alcuni dei suoi prossimi chip della serie M e A da implementare su Mac, iPad, iPhone e altri prodotti.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 dic 2022
Link copiato negli appunti