Tutela dei minori, l'Australia cerca aruspici

Dovranno prevedere l'evolvere delle situazioni e stabilire in anticipo i target d'età. Ogni produttore di contenuti che trasmetta in diretta streaming dovrà assoldarne uno

Roma – L’imprevedibilità dello streaming non deve cogliere di sorpresa i genitori, i contenuti che vengono offerti attraverso i servizi telefonici non possono raggelare i minori con contenuti inadatti a loro. Per questo motivo le autorità australiane hanno messo in campo l’ ennesimo codice di condotta: i fornitori di contenuti dovranno dotarsi di un esperto moralizzatore interno , dovranno stabilire in anticipo quali contenuti possano sconvolgere un 15enne e lasciare impassibile un 16enne.

Tutto è iniziato con delle immagini troppo piccanti trasmesse in diretta dalla casa locale nel quale erano rinchiusi i concorrenti del Big Brother . Contenuti troppo bollenti per non infiammare i salotti delle famiglie riunite davanti al televisore, contenuti che erano così stati trasmessi in streaming sul sito dell’emittente che ospitava il format. Ma gli australiani hanno l’occhio vigile: la sollevazione popolare era divampata fra genitori indignati e agguerrite associazioni dei consumatori, le autorità locali avevano promesso che si sarebbe approntata una regolamentazione che tutelasse la sensibilità dei cittadini più giovani e vigilasse sui anche su quei contenuti non depositati sui server ma trasmessi in diretta .

La Internet Industry Association ( IIA ) ci ha lavorato, la Australian Communications and Media Authority ( ACMA ) lo ha approvato : ai fornitori di contenuti che operano online e con telefonini di nuova generazione non resta che memorizzare il Content Services Code e attrezzarsi per implementarne le richieste.

Perché la sicurezza dei più giovani non resti in balìa delle contingenze, oltre a dover vigilare sui servizi di chat con filtri antiminore e operatori umani che si assicurino che tutto proceda per il meglio, oltre a fornire degli online safety button che i netizen possano pigiare per inoltrare segnalazioni riguardo a contenuti poco appropriati, dovranno assoldare degli “esperti valutatori di contenuti”. Si occuperanno dell’ autocensura preventiva . Dovranno dimostrare di essere dotati di un’acuta sensibilità: spetterà loro valutare i contenuti prima che vengano prodotti , prima che i personaggi diano sfogo ai propri istinti davanti alle telecamere.

Lo spiccato intuito dei censori dovrà essere affiancato da una fine comprensione della psicologia adolescenziale: dovranno valutare a priori quali contenuti rischiano di offendere la categoria di australiani che non possono assistere ad audiovisivi valutati MA15+ dal severissimo Office of Film and Literature Classification. Qualora l’esperto valutasse che il contenuto possa diventare potenzialmente inadatto ai minori di 15 anni, il pericolo dovrà essere opportunamente segnalato, dovranno essere messe in campo delle restrizioni all’accesso affinché le famiglie possano dormire sonni tranquilli .

I giovani australiani possono considerarsi al sicuro, anche ora che i filtri statali hanno rovinosamente fallito ? Il provvedimento investirà solamente i contenuti prodotti in Australia : il resto del mondo rimane una minaccia.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Fantastico!
    Quindi se sono un terrorista dovrò solo saltare da google a MS maps per vedere tutte le zone "sensibili"Che sistemi di sicurezza!Ma alterare direttamente le foto satellitari disponibili sul mercato civile no?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Fantastico!
      contenuto non disponibile
    • Blackstorm scrive:
      Re: Fantastico!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quindi se sono un terrorista dovrò solo saltare
      da google a MS maps per vedere tutte le zone
      "sensibili"
      No, il contrario. MS ha dichiarato che oscurerà altri siti oltre a quelli già oscurati da google.
      Che sistemi di sicurezza!
      Ma alterare direttamente le foto satellitari
      disponibili sul mercato civile
      no?E perchè?
  • dopesi_domi sure scrive:
    ...e a noi invece...
    ...le impronte digitali (rotfl)...a chi mafia coi soldi pubblici
    lodo alfano o avocazione...
  • Lepaca scrive:
    51 siti!!!
    qualche collagamento con l'area 51?pero', oscurare solo 51 siti e' una comoda risorsa per segnalare dove si trovino luoghi sensibili, per poi, magari, andare a vedere di persona...
  • Esper80 scrive:
    E questa zona non la oscurano?
    Chissà perché questa non l'hanno oscurata! ;-)http://maps.google.it/maps?f=d&hl=it&geocode=14053250771130023315,45.910310,13.506720&saddr=&daddr=&mra=pr&doflg=ptk&ie=UTF8&ll=45.91032,13.506746&spn=0.002949,0.004699&t=h&z=18
  • lupinIII scrive:
    ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
    ma secondo voi cosa sono queste cose a forma di cerchio in aperta campagna, linea d'aria meno di 2 km dalla base?ingrandite la mappa. A voi il link http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&geocode=&q=pratica+di+mare&sll=46.030819,12.597198&sspn=1.207021,2.406006&ie=UTF8&t=k&ll=41.619597,12.484417&spn=0.011181,0.018625&z=16
    • pentolino scrive:
      Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
      chiaramente una prova dell' esistenza degli alieni no?A parte gli scherzi non so e non è che mi importi molto a dire il vero :-)
    • Io Io scrive:
      Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
      pale eoliche?
    • outkid scrive:
      Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
      mmmm.. 'MMBUTI!
    • david74 scrive:
      Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
      - Scritto da: lupinIII
      ma secondo voi cosa sono queste cose a forma di
      cerchio in aperta campagna, linea d'aria meno di
      2 km dalla
      base?
      ingrandite la mappa. A voi il link
      http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&geocode=&q=prDovrebbero essere silos dell'acqua per l'irrigazione dei campi vicini. La zona non è nemmeno vicina alla base militare.
      • Phil scrive:
        Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
        - Scritto da: david74
        - Scritto da: lupinIII

        ma secondo voi cosa sono queste cose a forma di

        cerchio in aperta campagna, linea d'aria meno di

        2 km dalla

        base?

        ingrandite la mappa. A voi il link


        http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&geocode=&q=pr

        Dovrebbero essere silos dell'acqua per
        l'irrigazione dei campi vicini. La zona non è
        nemmeno vicina alla base
        militare.Hmmmm..... Perché non hanno ombre, come gli alberi?
        • david74 scrive:
          Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
          - Scritto da: Phil
          - Scritto da: david74

          - Scritto da: lupinIII


          ma secondo voi cosa sono queste cose a forma
          di


          cerchio in aperta campagna, linea d'aria meno
          di


          2 km dalla


          base?


          ingrandite la mappa. A voi il link





          http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&geocode=&q=pr



          Dovrebbero essere silos dell'acqua per

          l'irrigazione dei campi vicini. La zona non è

          nemmeno vicina alla base

          militare.

          Hmmmm..... Perché non hanno ombre, come gli
          alberi?Non tutti i silos sono piazzati in alto... alcuni vengono addirittura interrati, ed erogano l'acqua con delle pompe passanti...
    • U G scrive:
      Re: ZONA ADIACENTE PRATICA DI MARE
      Luogo molto interessante, quio cosi circolari non hanno ombra e sono disposti in modo preciso in righe e colonne, ecco le mie ipotesi1) Silos interratiSe nei silos ci fosse acqua perche' non disporli ai bordi dei campi o in modo piu' consono al terreno (strade, campi)?Perche' fare un recinto tanto largo perdendo quindi campo prezioso? Perche' la disposizione in righe e colonne?Se sotto terra ci fossero gallerie allora le righe e colonne avrebbero un senso, ma nel caso di certo non ci sarebbe acqua in quei silos :-)2) Sito archeologicoSe noti in alto a sinistra c'e' un campo dove il contadino ha fatto uno slalom notevole tra piccoli cerchi, in pratica non ha coltivato un area rettangolare abbasta grande al centro del campo. Sembra quasi un colonnato o delle fondamenta di un qualcosa di antico, magari un luogo di culto o un sito di osservazione astronomica3) CrateriMagari hanno fatto dei test con bombe e quelli sono i crateri rimasti. Di certo il contadino preferisce girarci intorno a quei cosi che coltivare appieno il terreno, quindi- o sono buche o crateri (quindi a senso una recinsione)- O sono in pietra, e quindi non si possono spostare (sito archeologico- O sono silos, ma nel caso l'unica ipotesi che ha senso e' quella militare. Mi stupisce pero' che il contadino ci coltivi sopra.
  • Tizio scrive:
    Censura
    Adesso Google inizia pure a censurare le mappe... meno male che erano a favore della libertà!Comunque linari, mi raccomando, continuate a sostenere Google, loro sì che stanno dalla vostra parte! (rotfl)
    • libero scrive:
      Re: Censura
      - Scritto da: Tizio
      Adesso Google inizia pure a censurare le mappe...
      meno male che erano a favore della
      libertà!Dipendesse da loro credo che non censurerebbero proprio niente.
      Comunque linari, mi raccomando, continuate a
      sostenere Google, loro sì che stanno dalla vostra
      parte!Infatti se leggi nell'articolo Microsoft ha già preannunciato che censurerà di tutto e di più anche quando non richiesto.Contenti loro... vorrà dire che anche i loro utenti più incalliti ricorreranno a Google Earth per vedere le zone che Microsoft censura di propria iniziativa.
    • XYZ scrive:
      Re: Censura
      - Scritto da: Tizio
      Adesso Google inizia pure a censurare le mappe...
      meno male che erano a favore della
      libertà!

      Comunque linari, mi raccomando, continuate a
      sostenere Google, loro sì che stanno dalla vostra
      parte!
      (rotfl)Quasi quasi gli chiedo se mi oscurano casa!
    • Paolino scrive:
      Re: Censura
      - Scritto da: Tizio
      Adesso Google inizia pure a censurare le mappe...
      meno male che erano a favore della
      libertà!Se fanno foto e mettono online, invadono la privacy.Se non le mettono, censurano.Allora prendi tu una decisione coerente.
      Comunque linari, mi raccomando, continuate a
      sostenere Google, loro sì che stanno dalla vostra
      parte!Mi raccomando "non-linaro" (non so come definirti), continua pure a combattere la tua penosa crociata anti-google... Cosa mai ci troverai...
  • Larry scrive:
    te lo sei sognato la notte
    che la base di Aviano è perfettamente visibile, non lo è per niente, vedi la pista di atterraggio, gli hangar vecchi, e gli alloggi, la roba inutile insomma, ma è stata cancellata col bianco la torre di controllo e magari degli aerei.
  • sfx scrive:
    Blur
    Quell'effetto non si chiama blur (che in realtà sarebbe la sfocatura), ma pixelation (che potremmo tradurre come spixellamento o squadrettatura in italiano).
    • bluur scrive:
      Re: Blur
      - Scritto da: sfx
      Quell'effetto non si chiama blur (che in realtà
      sarebbe la sfocatura), ma pixelation (che
      potremmo tradurre come spixellamento o
      squadrettatura in
      italiano).difatti io leggo "con un effetto blur o altra tecnica equivalente" e comunque per blur generalmente si intende qualsiasi effetto per sfocare o rendere non comprensibile una immagine, lo dice persino wikipe'
      • sfx scrive:
        Re: Blur
        e io leggo: "solitamente il blur, come visibile nella figura qui a destra", e nella figura a destra si vede una pixelation.Poi se vuoi ora vado su Wikipedia e scrivo che blur significa anche incartare la cioccolata come usano fare le marmotte, ma il termine ha un significato preciso, e ancor di più se lo si usa come un termine tecnico in ambito di grafica.
        • PincoPallin io scrive:
          Re: Blur
          - Scritto da: sfx
          e io leggo: "solitamente il blur, come visibile
          nella figura qui a destra", e nella figura a
          destra si vede una
          pixelation.

          Poi se vuoi ora vado su Wikipedia e scrivo che
          blur significa anche incartare la cioccolata come
          usano fare le marmotte, ma il termine ha un
          significato preciso, e ancor di più se lo si usa
          come un termine tecnico in ambito di
          grafica.Te lo appoggio appieno
    • la redazione scrive:
      Re: Blur
      - Scritto da: sfx
      Quell'effetto non si chiama blur (che in realtà
      sarebbe la sfocatura), ma pixelation (che
      potremmo tradurre come spixellamento o
      squadrettatura in
      italiano).Hai perfettamente ragione, correggo subitoGrazie, ciao!!Lamberto
    • BLah scrive:
      Re: Blur
      Io l'ho sempre chiamato effetto mosaico... pixellizzazione è più quando vengono gli scacchi precisi (come pixel).
      • sfx scrive:
        Re: Blur
        In effetti "effetto mosaico" ("mosaic effect") può essere usato come sinonimo di pixelation, anche se alcuni con tale termine definiscono un'immagine trattata in modo che sembri realizzata con i tasselli di un mosaico, ma comunque riconoscibile, mentre in genere una pixelation rende il soggetto difficilmente riconoscibile.Potremmo forse dire che l'"effetto mosaico" è una pixelation con una dimensione del quadrato relativamente piccola.
        • sfx scrive:
          Re: Blur
          Dimenticavo: inoltre l'effetto mosaico può avere anche tasselli irregolari, e probabilmente infatti è il termine più adatto per definire la seconda foto nell'articolo, mentre nel caso della pixelation si tratta sempre di un ingrandimento di pixel, quindi uno "squadrettamento".
Chiudi i commenti