Italia, minori abbandonati in rete?

Cruciverba, concorsi con PC in palio per le classi, campagna di informazione e partecipazione: ecco come UNICEF Italia, SicuramenteWeb, Polizia Postale e Microsoft Italia coinvolgono giovani e famiglie

Roma – Mille scuole superiori, decine di migliaia di studenti, docenti e genitori italiani: molti i coinvolti in quella che si configura come la più massiccia campagna di informazione su Internet registrata negli istituti scolastici italiani. Si tratta di una iniziativa denominata Missione “Internet Sicuro!” e che si articolerà in attività in classe e in un concorso a cui partecipare online.

Voluta da UNICEF Italia e SicuramenteWeb, realizzata insieme alla Polizia di Stato e alla Polizia Postale, patrocinata dal ministero delle Politiche per la famiglia e ideata da Microsoft Italia, la campagna vuole spingere sulla sicurezza dei minori in rete . Obiettivo dell’iniziativa, hanno spiegato i promotori, è “approfondire il diritto dei più giovani ad un’informazione corretta e comprensibile, sempre più importante negli ultimi anni, per permettere loro di muoversi nel mondo di Internet liberi da pericoli e da rischi di manipolazioni”. La Polizia Postale stima che, dei minori che si collegano alla rete, solo uno su cinque venga seguito dai genitori .

Il cruciverbone Nelle ultime settimane, dunque, ad ognuna delle scuole secondarie coinvolte sono state consegnate alcune copie di un particolare cruciverba : “Un gioco educativo – si legge in una nota – che permetterà innanzitutto ai ragazzi delle classi 1a e 2a dei diversi istituti, con l’aiuto dei propri insegnanti, di conoscere e comprendere i rischi e le opportunità del mondo di Internet, e successivamente di vincere due computer per la propria scuola, tra i 10 che verranno messi in palio da Microsoft”. Tra i quesiti del cruciverba anche cose come: Lo è chi infastidisce sgradevolmente chi chatta oppure Codici software pericolosi che permettono di inserirsi nel computer all’insaputa del proprietario .

Per i docenti che possono fruire del computer nella didattica è anche prevista una versione web della campagna, con tematiche sulla sicurezza in Internet e percorsi formativi, il tutto messo gratuitamente a disposizione sul sito dedicato .

Per partecipare al concorso occorre risolvere il cruciverba ( qui in PDF), identificare la parola chiave che vi è contenuta e comunicarla via internet . Ciascun insegnante, così, dopo aver inserito la parola chiave e aver risposto a un breve questionario, consentirà alla propria classe di accedere all’estrazione di 2 dei 10 pc in palio.

“Questa iniziativa – sottolinea Antonio Sclavi, presidente di UNICEF Italia – va nella giusta direzione di rafforzare la capacità dei bambini e degli adolescenti di comprendere i rischi, ma anche le opportunità della rete”.

Secondo Marco Valerio Cervellini, responsabile per la Polizia Postale e delle Comunicazioni dei progetti di educazione alla legalità e navigazione sicura dei minori sulla rete internet, “le ricorrenti raccapriccianti vicende di pedofilia online , ovvero lo scambio, il commercio, la diffusione di materiale pedo-pornografico sulla rete internet hanno evidenziato la necessità di adottare una serie di comportamenti a livello familiare per ridurre i rischi di molestie e di adescamento di minori da parte di pedofili”. Secondo la Polizia Postale, l’11 per cento dei minori italiani che si collegano alla rete è venuto in contatto con pedofili

Il concorso per le scuole si chiuderà il prossimo 11 giugno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Norvegia - Italia: 2 - 0
    In Norvegia si dichiarano le opere tutte come beni pubblici e si proibiscono i drm.In Italia invece si dice che tutte le opere CC sono libere di circolare, tutte le altre invece si registrano alla SIAE e si devono pagare; e magari avranno tutte un drm di stato stile dmin.it ... scusate, ma stiamo meglio ora... ora TUTTE le opere sono beni pubblici e dei drm per il momento ce ne infischiamo perchè si crackano tutti...
  • SiN scrive:
    Rischia in Europa...
    ... comunque ricordiamoci che il tutto è avvenuto in un paese extracomunitario ...
  • Anonimo scrive:
    la norvegia non è nell'UE
    quindi parole al vento
    • Anonimo scrive:
      Re: la norvegia non è nell'UE
      - Scritto da:
      quindi parole al ventoNon è nemmeno uno staterello sperduto nel Pacifico o nella savana Africana.Avere posizioni discordanti può aiutare a far arrivare un messaggio con maggior credibilità: quante volte leggiamo frasi tipo "anche in (inserire una nazione tipo Francia, Spagna, Germania, USA o Gran Bretagna) hanno la stessa legge!".Chiaro che ognuno sfrutterà gli esempi che più trova vantaggiosi al proprio interesse. Grave che in Italia non si dia seguito a un dibattito che è solo servito a creare aspettative in fase elettorale."Passate le feste, gabbato lu santo!".
  • Anonimo scrive:
    Il problema dei 70 anni...
    ...dalla morte dell'autore è risolvibile in ben 2 ( DUE! ) modi:Riducendo i 70 annioppureAnticipando la dipartita dell'artista O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema dei 70 anni...
      - Scritto da:
      ...dalla morte dell'autore è risolvibile in ben 2
      ( DUE! )
      modi:

      Riducendo i 70 anni
      Direi di passare da 70 a 5 anni. Non vedo il perchè intere generazioni debbano mangiarci sui soldi di un tizio che, magari, s'è fatto il fondoschiena grande quanto una capanna per arrivare dov'è arrivato ed i suoi successori, invece, vivano con una marea di soldi immeritati.
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Il problema dei 70 anni...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...dalla morte dell'autore è risolvibile in ben
        2

        ( DUE! )

        modi:



        Riducendo i 70 anni



        Direi di passare da 70 a 5 anni. Non vedo il
        perchè intere generazioni debbano mangiarci sui
        soldi di un tizio che, magari, s'è fatto il
        fondoschiena grande quanto una capanna per
        arrivare dov'è arrivato ed i suoi sucXXXXXri,
        invece, vivano con una marea di soldi
        immeritati.Io direi 10 anni dopo la pubblicazione (non la registrazione dell'opera, semplicemente dalla pubblicazione), non dalla morte.
  • Enjoy with Us scrive:
    Folena = Rutelli = Ignoranti
    Il P2P lo sta depenalizzando l'unione europea, che ne ammette l'uso per fini personali (quindi sia il download che l'upload), l'Italia pena la messa in mora si dovrà adeguare entro due anni a tali disposizioni europee, che quindi Folena dica che ammette la depenalizzazione del solo download e giudichi "abuso" l'upoload del P2P la dice lunga sull'ignoranza di tali politici.Sono comunque convinto che nel giro di pochi anni il diritto d'autore sarà profondamente riformato e ridotto, altro che 70 anni dalla morte dell'autore!
    • longinous scrive:
      Re: Folena = Rutelli = Ignoranti
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Il P2P lo sta depenalizzando l'unione europea,
      che ne ammette l'uso per fini personali (quindi
      sia il download che l'upload), l'Italia pena la
      messa in mora si dovrà adeguare entro due anni a
      tali disposizioni europee, che quindi Folena dica
      che ammette la depenalizzazione del solo download
      e giudichi "abuso" l'upoload del P2P la dice
      lunga sull'ignoranza di tali
      politici.Quotone!!!!!
      Sono comunque convinto che nel giro di pochi anni
      il diritto d'autore sarà profondamente riformato
      e ridotto, altro che 70 anni dalla morte
      dell'autore!Beata speranza...Non che sia una cosa brutta, ma non voglio illudermi.Preferisco sperare al meglio preparandomi al peggio.
  • Anonimo scrive:
    sarò cinico ma...
    ..."io ti dico che tolgo il DRM, così tu mi sganci una bustarella"...in questi ultimi anni in europa è andata così,non ci credo finchè non lo vedo.
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: sarò cinico ma...
      - Scritto da:
      ..."io ti dico che tolgo il DRM, così tu mi
      sganci una
      bustarella"...

      in questi ultimi anni in europa è andata così,
      non ci credo finchè non lo vedo.
      Fai bene a essere cinico e scettico, ma io son fiducioso con la Norvegia :D
  • Anonimo scrive:
    Parole sante !
    Parole sante, signora mia ...comunque la migliore protezione dagli abusi delle major è NON comprare contenuti protetti dai DRM.
    • giudici scrive:
      Re: Parole sante !
      Ciò che si fa notare attraverso l'accostamento dei due articoli sulla svolta del partito liberale norvegese e le dichiarazioni della sinistra locale è la tragica arretratezza del dibattito nostrano. Mentre in Norvegia persino i liberali abbandonano le oligarchie commerciali, qui da noi una sinistra che si vorrebbe persino di fronda si arrovella su come mettere d'accordo Rutelli e il P2P. Quale riscontro d'immagine pensa di avere Folena, se mostra di non avere nemmeno idea di quale sia la posta in gioco?
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Parole sante !
        - Scritto da: giudici
        Ciò che si fa notare attraverso l'accostamento
        dei due articoli sulla svolta del partito
        liberale norvegese e le dichiarazioni della
        sinistra locale è la tragica arretratezza del
        dibattito nostrano. Mentre in Norvegia persino i
        liberali abbandonano le oligarchie commerciali,
        qui da noi una sinistra che si vorrebbe persino
        di fronda si arrovella su come mettere d'accordo
        Rutelli e il P2P.'Sinistra'. Andiamoci piano con le parole... E poi in Norvegia vivono uno stato sociale migliore del nostro e possono mettersi a parlare tranquillamente anche di questo. Noi dovremmo prima risolvere qualche 'problemino' come mafia, disoccupazione, etc. etc.
        Quale riscontro d'immagine pensa di avere Folena,
        se mostra di non avere nemmeno idea di quale sia
        la posta in
        gioco?Lui punta a 5 per ottenere 5. Altri puntano a 100 per ottenere 10 (vedi il governo quando annuncia riforme). Speriamo che un qualcosina migliori, comunque...
  • Anonimo scrive:
    la speranza è l'ultima a morire ma...
    speriamo che non si cambi tutto per non cambiare niente, com'e' nello stile italiano di sempre.
  • Crazy scrive:
    Importante Passo Avanti
    CIAO A TUTTIl'abolizione delle tecnologia DRM Anti-Copia sono un passo importante per l'umanita`, in quanto violano quelli che dovrebbero essere i diritti dell'acquirente che deve avere il diritto di farsi infinite copie di BackUp del CD o DVD acquistato per tutelare ila sua spesa.Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria e` una cosa negativa, e non dovrebbe essere liberalizzata cosi`, e` bene permettere alla gente di farsi copie private e ripping su Hard Disk degli articoli multimediali acquistati, ma permettere di eventualmente scaricarli da altri o distribuirli ad altri selvaggiamente diventa una cosa scorretta e non dovrebbe essere concessa dalla legge.Per quanto concerne la durata del diritto d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata del Copyright su un'Opera debba scadere nel momento della morte di colui che la ha creata... insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto secco, e` difficile che possa ancora guadagnarci, e non e` giusto che le case discografiche continuino a lucrare sulle opere di una persona defunta, quindi... una volta che l'Autore se ne e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con il P2P senza incorrere in sanzioni.Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa ne pensate?DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Importante Passo Avanti
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      l'abolizione delle tecnologia DRM Anti-Copia sono
      un passo importante per l'umanita`, in quanto
      violano quelli che dovrebbero essere i diritti
      dell'acquirente che deve avere il diritto di
      farsi infinite copie di BackUp del CD o DVD
      acquistato per tutelare ila sua
      spesa.
      Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria e`
      una cosa negativa, e non dovrebbe essere
      liberalizzata cosi`, e` bene permettere alla
      gente di farsi copie private e ripping su Hard
      Disk degli articoli multimediali acquistati, ma
      permettere di eventualmente scaricarli da altri o
      distribuirli ad altri selvaggiamente diventa una
      cosa scorretta e non dovrebbe essere concessa
      dalla
      legge.
      Per quanto concerne la durata del diritto
      d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata
      del Copyright su un'Opera debba scadere nel
      momento della morte di colui che la ha creata...
      insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto
      secco, e` difficile che possa ancora guadagnarci,
      e non e` giusto che le case discografiche
      continuino a lucrare sulle opere di una persona
      defunta, quindi... una volta che l'Autore se ne
      e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con
      il P2P senza incorrere in
      sanzioni.
      Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa ne
      pensate?
      DISTINTI SALUTIIo penso che questo e' uno dei post piu' sensati su questo argomento. In breve io penso che:1) Libere copie e liberi beckup al fine di tutelare l'acquisto2) Pene severe contro la pirateria3) Diritti d'Autore decadono con la morte dell'Autore in modo che le case discografiche si impegnino a trovare sempre nuovi talenti
      • Anonimo scrive:
        Re: Importante Passo Avanti
        - Scritto da:

        - Scritto da: Crazy

        CIAO A TUTTI

        l'abolizione delle tecnologia DRM Anti-Copia
        sono

        un passo importante per l'umanita`, in quanto

        violano quelli che dovrebbero essere i diritti

        dell'acquirente che deve avere il diritto di

        farsi infinite copie di BackUp del CD o DVD

        acquistato per tutelare ila sua

        spesa.

        Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria
        e`

        una cosa negativa, e non dovrebbe essere

        liberalizzata cosi`, e` bene permettere alla

        gente di farsi copie private e ripping su Hard

        Disk degli articoli multimediali acquistati, ma

        permettere di eventualmente scaricarli da altri
        o

        distribuirli ad altri selvaggiamente diventa una

        cosa scorretta e non dovrebbe essere concessa

        dalla

        legge.

        Per quanto concerne la durata del diritto

        d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata

        del Copyright su un'Opera debba scadere nel

        momento della morte di colui che la ha creata...

        insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto

        secco, e` difficile che possa ancora
        guadagnarci,

        e non e` giusto che le case discografiche

        continuino a lucrare sulle opere di una persona

        defunta, quindi... una volta che l'Autore se ne

        e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con

        il P2P senza incorrere in

        sanzioni.

        Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa
        ne

        pensate?

        DISTINTI SALUTI

        Io penso che questo e' uno dei post piu' sensati
        su questo argomento. In breve io penso
        che:

        1) Libere copie e liberi beckup al fine di
        tutelare
        l'acquisto
        2) Pene severe contro la pirateria
        3) Diritti d'Autore decadono con la morte
        dell'Autore in modo che le case discografiche si
        impegnino a trovare sempre nuovi
        talentiIntendevo dire backup e non beckup :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Importante Passo Avanti

      Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria e`Correggerei con "al file sharing di materiale protetto da copyright", perche' fare file sharing di materiale free/copyleft/creativecommons va benissimo.
      Per quanto concerne la durata del diritto
      d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata
      del Copyright su un'Opera debba scadere nel
      momento della morte di colui che la ha creata...
      insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto
      secco, e` difficile che possa ancora guadagnarci,Qui le cose secondo me si complicano:Gli eredi ? Una volta che tu ci rimani secco allora io vado da tuo figlio e gli dico "NO, la casa che tuo padre ha costruito ormai e' di tutti ?"
      • Anonimo scrive:
        Re: Importante Passo Avanti
        - Scritto da:

        Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria
        e`

        Correggerei con "al file sharing di materiale
        protetto da copyright", perche' fare file sharing
        di materiale free/copyleft/creativecommons va
        benissimo.



        Per quanto concerne la durata del diritto

        d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata

        del Copyright su un'Opera debba scadere nel

        momento della morte di colui che la ha creata...

        insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto

        secco, e` difficile che possa ancora
        guadagnarci,

        Qui le cose secondo me si complicano:

        Gli eredi ?

        Una volta che tu ci rimani secco allora io vado
        da tuo figlio e gli dico "NO, la casa che tuo
        padre ha costruito ormai e' di tutti
        ?"
        Se non riesci a vedere la differenza tra opera d'ingegno (oltretutto rivolta al divertimento fine a se stesso) e una realizzazione fisica di un oggetto sei messo molto male... :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Importante Passo Avanti

          Se non riesci a vedere la differenza tra opera
          d'ingegno (oltretutto rivolta al divertimento
          fine a se stesso) e una realizzazione fisica di
          un oggetto sei messo molto male...
          :(Il divertimento fine a se stesso non e' obbligatorio, se lo vuoi paghi.Io non riesco a vedere la differenza tra l'eredita' lasciatami da mio padre nei seguenti casi1) muratore2) musicista
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:


            Se non riesci a vedere la differenza tra opera

            d'ingegno (oltretutto rivolta al divertimento

            fine a se stesso) e una realizzazione fisica di

            un oggetto sei messo molto male...

            :(

            Il divertimento fine a se stesso non e'
            obbligatorio, se lo vuoi
            paghi.

            Io non riesco a vedere la differenza tra
            l'eredita' lasciatami da mio padre nei seguenti
            casi

            1) muratore
            2) musicistaIl MURATORE lascia i MURI (ogetti materiali) più o meno utili.I muri hanno un costo di "riproduzione" UGUALE o simile a quello che occorre per costruirli la prima volta!La Musica NON (ripeti con me NON) è un ogetto materiale, il suo costo di "riproduzione" è UGUALE A ZERO SPACCATO!La differenza tra un ogetto materiale e una "opera di ingegno" è sostanzialmente costituita dal fatto che la cosidetta "opera di ingegno" è riutilizzabile all'infinito (aumentando il suo valore per l'umanità) a costo "zero" tutte le volte che occorre e diventa la base di partenza per lo sviluppo di altre e nuove "opere di ingegno" che come la precedente si avvalgono di ciò che GIÀ prima esisteva!Il MURO invece NON (ripeti NON) esisteva prima!L'opera di ingegno invece non può essere "creata" a prescindere da quelle che la precedevano!In parole povere se qualcuno non ti avesse (con le sue "opere di ingegno") insegnato a scrivere ora non saremmo costretti a subire le tue str..ate su questo forum!P.S.Aggiungi pure a queste considerazioni che:Ancorchè tu possa considerare "opera di ingegno" il tuo post... io mi permetto di esprimere qualche bubbio al riguardo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti

            La Musica NON (ripeti con me NON) è un ogetto
            materiale, il suo costo di "riproduzione" è
            UGUALE A ZERO
            SPACCATO!Ripeti con me "La musica non e' mia, e' di chi l'ha composta"ripeti ancora "Io acquisto il diritto all'ascolto non il possesso"ripeti pure "Posso scaricarla liberamente SE e solo SE chi l'ha prodotta la licenzia con licenza FREE, altrimenti PAGO per ascoltarla"ripeti "Non decido IO le modalita' di fruzione di una cosa (qualunque essa sia) prodotta/creata/costruita/assemblata da altri"Poi ne riparliamo
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:


            La Musica NON (ripeti con me NON) è un ogetto

            materiale, il suo costo di "riproduzione" è

            UGUALE A ZERO

            SPACCATO!

            Ripeti con me "La musica non e' mia, e' di chi
            l'ha
            composta"

            ripeti ancora "Io acquisto il diritto all'ascolto
            non il
            possesso"

            ripeti pure "Posso scaricarla liberamente SE e
            solo SE chi l'ha prodotta la licenzia con licenza
            FREE, altrimenti PAGO per
            ascoltarla"

            ripeti "Non decido IO le modalita' di fruzione di
            una cosa (qualunque essa sia)
            prodotta/creata/costruita/assemblata da
            altri"

            Poi ne riparliamoOk, mi hai convinto: dato che mio padre ha costruito dal nulla gli impinati di una raffineria di petrolio mediante il suo ingegno, perchè il padrone non l'aveva, mi spetta il 100% del guadagno a vita per me, per i miei figli, nipoti pronipoti fino alla fine dell'eternità! @^ @^
          • Sgabbio scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:

            Ripeti con me "La musica non e' mia, e' di chi
            l'ha
            composta"Mica ha detto che diventa sua.
            ripeti ancora "Io acquisto il diritto all'ascolto
            non il
            possesso"E come tale IO posso ascoltarla dove voglio, però la copia "fisica" dove stanno i brani è mio.
            ripeti pure "Posso scaricarla liberamente SE e
            solo SE chi l'ha prodotta la licenzia con licenza
            FREE, altrimenti PAGO per
            ascoltarla"Hmmm prendi il tuo interlucutore come un'idiota?Pensi che se gli piace quello che ha scaricato, non si compri il CD ? LOL
            ripeti "Non decido IO le modalita' di fruzione di
            una cosa (qualunque essa sia)
            prodotta/creata/costruita/assemblata da
            altri"

            Poi ne riparliamoQuindi se io mi compro un CD non ho il diritto di rippare le tracce in un formato a mia scelta per poterlo ascoltare su pc o lettore di file audio? LOL
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti

            E come tale IO posso ascoltarla dove voglio, però
            la copia "fisica" dove stanno i brani è
            mio.Si sta parlando di altro.Alla mia morte, la mia musica NON diventa gratis.Se la vuoi ascoltare, dopo la mia morte, il cd te lo devi comprare lo stesso e i soldi vanno ai miei eredi, poi tu fatti tutte le copie ad uso personale che vuoi, ma se i miei eredi ti beccano sul p2p a sharare la mia musica non ti lagnare se poi ti trovi la guardia di finanza che ti bussa a casa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:

            Si sta parlando di altro.

            Alla mia morte, la mia musica NON diventa gratis.

            Se la vuoi ascoltare, dopo la mia morte, il cd te
            lo devi comprare lo stesso e i soldi vanno ai
            miei eredi, poi tu fatti tutte le copie ad uso
            personale che vuoi, ma se i miei eredi ti beccano
            sul p2p a sharare la mia musica non ti lagnare se
            poi ti trovi la guardia di finanza che ti bussa a
            casa.Tu hai detto che non si può ascoltare la musica con la modalità che si vuole, quindi io non posso ascoltare la musica su ogni dispositivo che voglio.Se tu muori, la tua musica e sempre tua cmq e il copyright non lo dovrebbe detenere nessuno. Poi io trovo assurdo che i tuoi discendenti devono guadagnare su una tua vecchia Opera, perchè non lavorano come fanno tutti? Posso capire se avevi un'azienda a conduzione familiare.... ma cosi, no. Poi Scusami se io scarico dal p2p una tua canzone l'ho faccio per conoscere la tua musica, non di certo per fare lo scroccone di turno. Io solitamente i CD li compro dopo aver conosciuto sul P2P. Ci ho guadagnato in salute.
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti


            Tu hai detto che non si può ascoltare la musica
            con la modalità che si vuole, quindi io non posso
            ascoltare la musica su ogni dispositivo che
            voglio.No, io ho detto che il diritto d'autore deve venire esteso anche agli eredi e quindi devono valere le stesse REGOLE che valevano quando l'artista creatore era in vita.Se da vivo ho rilasciato un'opera creative commons allora l'opera deve rimanere tale anche dopo la mia morte.Se da vivo rilascio un'opera protetta da copyright "tradizionale" ed e' quindi illegale condividere (ho detto CONDIVIDERE e non rippare per usi personali) la mia musica, allora lo deve essere anche quando sono morto.Il resto e' aria fritta
          • Sgabbio scrive:
            Re: Importante Passo Avanti



            No, io ho detto che il diritto d'autore deve
            venire esteso anche agli eredi e quindi devono
            valere le stesse REGOLE che valevano quando
            l'artista creatore era in
            vita.

            Se da vivo ho rilasciato un'opera creative
            commons allora l'opera deve rimanere tale anche
            dopo la mia
            morte.


            Se da vivo rilascio un'opera protetta da
            copyright "tradizionale" ed e' quindi illegale
            condividere (ho detto CONDIVIDERE e non rippare
            per usi personali) la mia musica, allora lo deve
            essere anche quando sono
            morto.

            Il resto e' aria frittaAria fritta? Scusami come farebbero gli "eredi" che detengono i diritti a sapere se una delle "loro" opere viene condivisa o meno? E poi il Copyright, come licenza non dura in eterno ma per un periodo di tempo finito, caso mai bisogna evitare che qualcuno sfrutti i diritti di un'artista morto anche dopo anni del fatto accaduto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da:




            Si sta parlando di altro.



            Alla mia morte, la mia musica NON diventa
            gratis.



            Se la vuoi ascoltare, dopo la mia morte, il cd
            te

            lo devi comprare lo stesso e i soldi vanno ai

            miei eredi, poi tu fatti tutte le copie ad uso

            personale che vuoi, ma se i miei eredi ti
            beccano

            sul p2p a sharare la mia musica non ti lagnare
            se

            poi ti trovi la guardia di finanza che ti bussa
            a

            casa.


            Tu hai detto che non si può ascoltare la musica
            con la modalità che si vuole, quindi io non posso
            ascoltare la musica su ogni dispositivo che
            voglio.

            Se tu muori, la tua musica e sempre tua cmq e il
            copyright non lo dovrebbe detenere nessuno. Poi
            io trovo assurdo che i tuoi discendenti devono
            guadagnare su una tua vecchia Opera, perchè non
            lavorano come fanno tutti? Posso capire se avevi
            un'azienda a conduzione familiare.... ma cosi,
            no. Posso fare un esempio?Il figlio di John Lennon.Mammamia che frikkettonecantantedimmerda che è.Traduco: se non era per i soldi del paparino a quest'ora stava a spasso o a cercarsi un lavoro.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:

            Posso fare un esempio?

            Il figlio di John Lennon.

            Mammamia che frikkettonecantantedimmerda che è.

            Traduco: se non era per i soldi del paparino a
            quest'ora stava a spasso o a cercarsi un
            lavoro.I figli, caso mai, ne ha avuti 2 da due mogli diverse è tra l'altro entrambi hanno seguito la strada artistica come il padre, come vedi lavorano anche loro.... senza bisogno di campare dei diritti del padre...
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da:




            Posso fare un esempio?



            Il figlio di John Lennon.



            Mammamia che frikkettonecantantedimmerda che è.



            Traduco: se non era per i soldi del paparino a

            quest'ora stava a spasso o a cercarsi un

            lavoro.


            I figli, caso mai, ne ha avuti 2 da due mogli
            diverse è tra l'altro entrambi hanno seguito la
            strada artistica come il padre, come vedi
            lavorano anche loro.... senza bisogno di campare
            dei diritti del
            padre...No, forse non hai capito.Intendevo dire che se non era per i soldi del padre di sicuro non avrebbe trovato produttori per i suoi dischi,tanto fa schifo..
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti

            Hmmm prendi il tuo interlucutore come un'idiota?No
            Pensi che se gli piace quello che ha scaricato,
            non si compri il CD ?
            LOLMa non dire castronerie, quando mai tu CERCHI la musica nuova sul p2p ?Sul p2p vai a scaricare musica che conosci GIA.La verita' e che ascolti la musica alla tele o alla radio, ti piace e vai a prendertela sul p2p.Di servizi di preview audio ce ne sono a bizzeffe.Questa storia del p2p come assaggio e' semplicemente da .... (per usare una terminologia tua) LOL
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:


            Hmmm prendi il tuo interlucutore come un'idiota?
            No

            Pensi che se gli piace quello che ha scaricato,

            non si compri il CD ?

            LOL

            Ma non dire castronerie, quando mai tu CERCHI la
            musica nuova sul p2p
            ?

            Sul p2p vai a scaricare musica che conosci GIA.

            La verita' e che ascolti la musica alla tele o
            alla radio, ti piace e vai a prendertela sul
            p2p.

            Di servizi di preview audio ce ne sono a bizzeffe.

            Questa storia del p2p come assaggio e'
            semplicemente da .... (per usare una terminologia
            tua)
            LOLla musica nuova la cerco su youtube per vedere il video
          • Sgabbio scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:
            Ma non dire castronerie, quando mai tu CERCHI la
            musica nuova sul p2p
            ?

            Sul p2p vai a scaricare musica che conosci GIA.

            La verita' e che ascolti la musica alla tele o
            alla radio, ti piace e vai a prendertela sul
            p2p.

            Di servizi di preview audio ce ne sono a bizzeffe.

            Questa storia del p2p come assaggio e'
            semplicemente da .... (per usare una terminologia
            tua)
            LOL

            Risposta semplice: LOLRisposta Articolata: Si vede che non conosci bene i vari utilizzatori del p2p, pensa che io cerco la musica in base hai generi musicali e anche con determinate parole chiave, ho trovato tante cose belle di cui tra breve (tempi di consegna) avrò pure i cd. Ma l'hai mai usato un software p2p? ps: io la radio non l'ascolto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da:


            Ma non dire castronerie, quando mai tu CERCHI la

            musica nuova sul p2p

            ?



            Sul p2p vai a scaricare musica che conosci GIA.



            La verita' e che ascolti la musica alla tele o

            alla radio, ti piace e vai a prendertela sul

            p2p.



            Di servizi di preview audio ce ne sono a
            bizzeffe.



            Questa storia del p2p come assaggio e'

            semplicemente da .... (per usare una
            terminologia

            tua)

            LOL





            Risposta semplice: LOL

            Risposta Articolata: Si vede che non conosci bene
            i vari utilizzatori del p2p, pensa che io cerco
            la musica in base hai generi musicali e anche con
            determinate parole chiave, ho trovato tante cose
            belle di cui tra breve (tempi di consegna) avrò
            pure i cd. Ma l'hai mai usato un software p2p?


            ps: io la radio non l'ascoltoOvvero gli usi di una persona curiosa e aperta a 360 gradi verso la cultura musicale.Se non hai mai provato prova ad ascoltare qualche internet radio,anche li di solito si ascolta roba nuova.(Almeno fino a che non chiudono, dato che i diritti stanno soffocando anche loro,ma questo il nostro amico lo ignora)
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:


            Hmmm prendi il tuo interlucutore come un'idiota?
            No

            Pensi che se gli piace quello che ha scaricato,

            non si compri il CD ?

            LOL

            Ma non dire castronerie, quando mai tu CERCHI la
            musica nuova sul p2p
            ?

            Sul p2p vai a scaricare musica che conosci GIA.

            La verita' e che ascolti la musica alla tele o
            alla radio, ti piace e vai a prendertela sul
            p2p.

            Di servizi di preview audio ce ne sono a bizzeffe.

            Questa storia del p2p come assaggio e'
            semplicemente da .... (per usare una terminologia
            tua)
            LOL

            Evidentemente tu guardi solo una faccia della medaglia.Ovvero come avere superpoteri e fare il misero guardiano di quartiere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:


            La Musica NON (ripeti con me NON) è un ogetto

            materiale, il suo costo di "riproduzione" è

            UGUALE A ZERO

            SPACCATO!

            Ripeti con me "La musica non e' mia, e' di chi
            l'ha
            composta"

            ripeti ancora "Io acquisto il diritto all'ascolto
            non il
            possesso"

            ripeti pure "Posso scaricarla liberamente SE e
            solo SE chi l'ha prodotta la licenzia con licenza
            FREE, altrimenti PAGO per
            ascoltarla"

            ripeti "Non decido IO le modalita' di fruzione di
            una cosa (qualunque essa sia)
            prodotta/creata/costruita/assemblata da
            altri"

            Poi ne riparliamoScusa se sono polemico, però interpretando letue ultime righe noi non saremmo in grado di decidere come spendere i nostri soldi come vogliamo perchè creati da altri giusto??
      • Anonimo scrive:
        Re: Importante Passo Avanti
        - Scritto da:

        Attenzione pero` al File Sharing, la pirateria
        e`

        Correggerei con "al file sharing di materiale
        protetto da copyright", perche' fare file sharing
        di materiale free/copyleft/creativecommons va
        benissimo.



        Per quanto concerne la durata del diritto

        d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata

        del Copyright su un'Opera debba scadere nel

        momento della morte di colui che la ha creata...

        insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto

        secco, e` difficile che possa ancora
        guadagnarci,

        Qui le cose secondo me si complicano:

        Gli eredi ?

        Una volta che tu ci rimani secco allora io vado
        da tuo figlio e gli dico "NO, la casa che tuo
        padre ha costruito ormai e' di tutti
        ?"
        Scusa ma che stai a dire?Se il possessore dei diritti vive e ci guadagan sopra, è logico che gli eredi ereditino i soldi del padre/madre...Non ha senso che ereditino il diritto...Sarebbe come (per restare nel tuo esempio) se un domani muore mio nonno e mio padre oltre ad ereditare la casa e i soldi di mio nonno volesse anche ereditarne lo stipendio!Andiamo è assurdo!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Importante Passo Avanti

          Non ha senso che ereditino il diritto...
          Sarebbe come (per restare nel tuo esempio) se un
          domani muore mio nonno e mio padre oltre ad
          ereditare la casa e i soldi di mio nonno volesse
          anche ereditarne lo
          stipendio!

          Andiamo è assurdo!!!No e' eredita', io ho ereditato l'opera di mio padre e se TU la vuoi ascoltare mi devi pagare altrimenti mi pianto nella casa che hai ereditato da tuo padre e ti dico "Vorrai mica l'affitto?"
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti

            No e' eredita', io ho ereditato l'opera di mio
            padre e se TU la vuoi ascoltare mi devi pagare
            altrimenti mi pianto nella casa che hai ereditato
            da tuo padre e ti dico "Vorrai mica
            l'affitto?"Non hai capito. Se tuo padre, musicista, ha costruito una casa coi soldi ottenuti coi diritti e' giusto che questa vada a te. ma i diritti sulle canzoni, che corrispondono allo stipendio di un operaio, perche' dovrebbero andare a te? con che merito?
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:



            No e' eredita', io ho ereditato l'opera di mio

            padre e se TU la vuoi ascoltare mi devi pagare

            altrimenti mi pianto nella casa che hai
            ereditato

            da tuo padre e ti dico "Vorrai mica

            l'affitto?"

            Non hai capito. Se tuo padre, musicista, ha
            costruito una casa coi soldi ottenuti coi diritti
            e' giusto che questa vada a te. ma i diritti
            sulle canzoni, che corrispondono allo stipendio
            di un operaio, perche' dovrebbero andare a te?
            con che
            merito?I diritti di una canzone NON corrispondo allo stipendio di un operaio.L'opera rimane di proprieta' del creatore, cosi come la casa rimane di proprieta' di chi l'ha costruita.Tu compri i diritti di ASCOLTO, non di possesso.Le modalita' di rilascio di una canzone o di una qualsiasi opera di ingegno sono a discrezione TOTALE del "creatore".Non sei daccordo ? Bene non fruirne. Ma se permetti delle cose che ho creato IO ne decido IO le modalita' di utilizzo
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:

            - Scritto da:






            No e' eredita', io ho ereditato l'opera di mio


            padre e se TU la vuoi ascoltare mi devi pagare


            altrimenti mi pianto nella casa che hai

            ereditato


            da tuo padre e ti dico "Vorrai mica


            l'affitto?"



            Non hai capito. Se tuo padre, musicista, ha

            costruito una casa coi soldi ottenuti coi
            diritti

            e' giusto che questa vada a te. ma i diritti

            sulle canzoni, che corrispondono allo stipendio

            di un operaio, perche' dovrebbero andare a te?

            con che

            merito?

            I diritti di una canzone NON corrispondo allo
            stipendio di un
            operaio.

            L'opera rimane di proprieta' del creatore, cosi
            come la casa rimane di proprieta' di chi l'ha
            costruita.

            Tu compri i diritti di ASCOLTO, non di possesso.

            Le modalita' di rilascio di una canzone o di una
            qualsiasi opera di ingegno sono a discrezione
            TOTALE del
            "creatore".


            Non sei daccordo ?

            Bene non fruirne.

            Ma se permetti delle cose che ho creato IO ne
            decido IO le modalita' di
            utilizzoTi auguro solo che il muratore che ti ha costruito la casa non si metta a fare anche lui discorsi sul diritto di sfruttamento della sua opera di ingegno che tu usi: tu non hai pagato il muro, ma hai pagato chi te lo ha costruito....
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:



            No e' eredita', io ho ereditato l'opera di mio

            padre e se TU la vuoi ascoltare mi devi pagare

            altrimenti mi pianto nella casa che hai
            ereditato

            da tuo padre e ti dico "Vorrai mica

            l'affitto?"

            Non hai capito. Se tuo padre, musicista, ha
            costruito una casa coi soldi ottenuti coi diritti
            e' giusto che questa vada a te. ma i diritti
            sulle canzoni, che corrispondono allo stipendio
            di un operaio, perche' dovrebbero andare a te?
            con che
            merito?

            Ma lascialo perdere..ormai è irrecuperabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Importante Passo Avanti
        - Scritto da:

        Qui le cose secondo me si complicano:

        Gli eredi ?

        Una volta che tu ci rimani secco allora io vado
        da tuo figlio e gli dico "NO, la casa che tuo
        padre ha costruito ormai e' di tutti
        ?"
        La casa la ha acquistata o ereditata ergo non gliela leva nessuno, ma che tu debba guadagnare per secoli a venire su cio' che tuo padre ha fatto, mo pare un po' eccessivo.Se fu uno sano di mente avra' provveduto a dotare gli eredi di opportune rendite
        • Anonimo scrive:
          Re: Importante Passo Avanti


          La casa la ha acquistata o ereditata E io ho ereditato i diritti sulla canzone.Dov'e' la differenza ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            che non ci sarebbe niente da ereditare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Importante Passo Avanti
            - Scritto da:
            che non ci sarebbe niente da ereditare?E questa sarebbe la motizazione?Per me è una tautologia.
    • JosaFat scrive:
      Re: Importante Passo Avanti
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTIuna volta che l'Autore se ne
      e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con
      il P2P senza incorrere in
      sanzioni.
      Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa ne
      pensate?Così le ore fatte da giovane permetterebbe di lucrare per decine di anni, e quelle fatte da vecchio, pochissimo. Inoltre le opere postume (a volte eccellenti, vedasi "Il Silmarillion" di Tolkien) non vedrebbero nemmeno un compenso.Direi che più che la vita dell'autore, conti la vita dell'opera. Facciamo 30 anni dalla creazione dell'opera, e ce ne sarà già abbastanza per tutti.Personalmente ritengo la pirateria a scopo di lucro da punire penalmente, ma il libero scambio è tutt'altra cosa. Non dico legalizzare tutto, ma al massimo punire con multe sensate (non 1000 euro a mp3, ma diciamo 40-50 se vieni beccato a scaricare/condividere roba con copyright)
      • Anonimo scrive:
        Re: Importante Passo Avanti
        - Scritto da: JosaFat

        - Scritto da: Crazy

        CIAO A TUTTI
        una volta che l'Autore se ne

        e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con

        il P2P senza incorrere in

        sanzioni.

        Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa
        ne

        pensate?


        Così le opere fatte da giovane permetterebbe di
        lucrare per decine di anni, e quelle fatte da
        vecchio, pochissimo. Senza contare il rischio di essere assassinati subito dopo aver pubblicato un'opera di successo per far scadere i diritti
        • Anonimo scrive:
          Re: Importante Passo Avanti
          - Scritto da:

          - Scritto da: JosaFat



          - Scritto da: Crazy


          CIAO A TUTTI

          una volta che l'Autore se ne


          e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire
          con


          il P2P senza incorrere in


          sanzioni.


          Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa

          ne


          pensate?





          Così le opere fatte da giovane permetterebbe di

          lucrare per decine di anni, e quelle fatte da

          vecchio, pochissimo.

          Senza contare il rischio di essere assassinati
          subito dopo aver pubblicato un'opera di successo
          per far scadere i
          diritti
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Importante Passo Avanti
      crazy...devo dirtelo...ho letto un sacco di tuoi post e credo che come numero hai battuto il saitta!
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Importante Passo Avanti
      - Scritto da: Crazy
      Per quanto concerne la durata del diritto
      d'Autore sulle Opere, Io ritengo che la durata
      del Copyright su un'Opera debba scadere nel
      momento della morte di colui che la ha creata...
      insomma, una volta che l'Autore ci e` rimasto
      secco, e` difficile che possa ancora guadagnarci,
      e non e` giusto che le case discografiche
      continuino a lucrare sulle opere di una persona
      defunta, quindi... una volta che l'Autore se ne
      e` andato, ci si dovrebbe poter sbizzarrire con
      il P2P senza incorrere in
      sanzioni.
      Insomma, cosi` e` come la penso Io... voi cosa ne
      pensate?Penso che incentiverebbe il numero di omicidi riguardanti artisti ;) Per me 10 anni dopo la pubblicazione (non la scrittura, non la registrazione) bastano e avanzano. La spazzatura come Moccia, in questo modo, sparisce e vengono premiati gli artisti veramente meritevoli, che potranno godere di una diffusione meritocratica.
  • Anonimo scrive:
    E' già depenalizzato!
    Quello di Folena mi sembra solo un inutile spot elettorale vuoto, che ribadisce i concetti presenti nella legge attuale e non cambia di una virgola la urbani.Folena parla di depenalizzazione assoluta per il download, ma è d'accordo con Rutelli, che vuole il penale per la condivisione. In pratica entrambi stanno dicendo che sono d'accordo con l'attuale legge Urbani... però loro sono buoni, non come Urbani.Ricadiamo sempre, a questo punto credo in malafede, nella mancanza di chiarezza sul termine P2P: il peer-to-peer prevede obbligatoriamente la codivisione, altrimenti sarebbe asimettrico e si chiamerebbe client-server! Quindi quando parlano di depenalizzare il p2p, o intendono depenalizzare sia il download sia l'upload (eccetto scopo di lucro), oppure sono ignoranti, oppure sono in malafede. A questo punto sono sempre più convinto della terza ipotesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' già depenalizzato!
      - Scritto da:
      Quello di Folena mi sembra solo un inutile spot
      elettorale vuoto, che ribadisce i concetti
      presenti nella legge attuale e non cambia di una
      virgola la
      urbani.

      Folena parla di depenalizzazione assoluta per il
      download, ma è d'accordo con Rutelli, che vuole
      il penale per la condivisione. In pratica
      entrambi stanno dicendo che sono d'accordo con
      l'attuale legge Urbani... però loro sono buoni,
      non come
      Urbani.

      Ricadiamo sempre, a questo punto credo in
      malafede, nella mancanza di chiarezza sul termine
      P2P: il peer-to-peer prevede obbligatoriamente la
      codivisione, altrimenti sarebbe asimettrico e si
      chiamerebbe client-server! Quindi quando parlano
      di depenalizzare il p2p, o intendono
      depenalizzare sia il download sia l'upload
      (eccetto scopo di lucro), oppure sono ignoranti,
      oppure sono in malafede. A questo punto sono
      sempre più convinto della terza
      ipotesi.Scrivigli e spiegalielo :D
  • Dilling scrive:
    Rutelli
    Folena, che si dice per una "depenalizzazione assoluta" del download di musica e film per uso personale (attività che già oggi peraltro non ricadono nel penale), ritiene che non vi sia un conflitto con la posizione di Rutelli che di recente si è detto favorevole a mantenere il penale per gli abusi via P2P, laddove per abusi si intende, evidentemente, la condivisione di opere protette, ossia la messa a disposizione e non il semplice download. Io spero invece che qualche conflitto con Rutelli lo abbia, oppure mi deve spiegare come fanno le persone a scaricare se nessuno le mette a disposizione. Devo cominciare a preoccuparmi invece di essere contento?
    • longinous scrive:
      Re: Rutelli
      - Scritto da: Dilling

      Io spero invece che qualche conflitto con Rutelli
      lo abbia, oppure mi deve spiegare come fanno le
      persone a scaricare se nessuno le mette a
      disposizione. Devo cominciare a preoccuparmi
      invece di essere
      contento?
      Caro Sindaco,Non so consigliarti se essere contento o preoccupato, piuttosto consolati sapendo che ne Folena ne Rutelli sanno di cosa parlano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Rutelli
      diling....non è che io voglia sempre criticare ciò che voi oppure quel del...partito pirata italiano (....non se legge piu manco se esiste) dite o fate, ma...nn erano questi che stano adesso al governo che doveva portare la luce, laddove urbani ed il nano la avevano oscurata?...in un anno di governo ancora ho solo letto e sentito tante parole, ma la vergnosa urbani è ancora in vigore
  • Anonimo scrive:
    Non servono luoghi istituzionali
    non servono le istituzioni per internet, lo vogliamo capire?se un autore vede violata la licenza di una sua opera, sia essa GPL o Creative, si rivolge ad un tribunale, fine. che bisogno c'è di istituzioni? tuttalpiù possono organizzare una grande biblioteca digitale dove conservare, con competenze adeguate, le opere digitali, e aiutare le biblioteche sul territorio a digitalizzare le opere usando soft GPL perché, sia chiaro, spendere miliardi ad ogni passettino del cavolo in soft proprietario è da ritardati "mondiali".ci sono portali come lulu.com e simili dove puoi fare a meno dell'editore e vendere i tuoi libri o tutto quel che vuoi, usiamoli e lasciamo estinguere i dinosauri in pace.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non servono luoghi istituzionali
      Guarda che Lulu.com E' UN EDITORE a tutti gli effetti.Dove sta la novita'? Che stampa libri digitali come fanno le tipogrrafie da 10 anni a questa parte?Ma va...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non servono luoghi istituzionali
        - Scritto da:
        Guarda che Lulu.com E' UN EDITORE a tutti gli
        effetti.

        Dove sta la novita'? Che stampa libri digitali
        come fanno le tipogrrafie da 10 anni a questa
        parte?come fai a dire che è un editore?http://www.lulu.com/about/whatislulu.phpè un primo passo, ne conosci altri disponibili anche in italiano?

        Ma va...(troll4)comincia tu.
  • Anonimo scrive:
    Facile per loro...
    La Finlandia? La Norvegia? hanno sempre succhiato e basta.Citatemi autori di libri, compositori di canzoni, registi di film finlandesi o Norvegesi (non svedesi, la' qualcosa fanno)...Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio pochi.Anche per il software sono storicamente il deposito dei warez.Per l'hardware e' un'altra storia, dalle loro parti producono telefonini e mediabox, e' logico che vogliano vendere la loro merce anche sulla pelle degli altri.Mi sembra proprio facile, PRENDERE SENZA DARE.Comodo, ma molto poco ETICO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...

      Alcuni tra i più famosi sono Hanoi Rocks, The 69
      eyes, Sentenced, Stratovarius, Children of Bodom,
      HIM, The Rasmus, Nightwish, Sonata Arctica e i
      Lordi. "

      Se hai ancora bisogno, chiedi pure.gli hanoi rocks non li ho mai sentiti. :/
    • Santos-Dumont scrive:
      Non direi proprio
      Ripeto per comodità la risposta già fornita nel thread precedente "viziato" da imprecisione.********************************************A prescindere dal fatto che è Norvegia e non Finlandia (si, ho visto che ti sei parzialmente corretto, ma anche se fosse Finlandia ho in mente qualche nome anche per loro, a cominciare da Jean Sibelius), eccoti servito:http://it.wikipedia.org/wiki/Henrik_Ibsenhttp://it.wikipedia.org/wiki/Edvard_Grieghttp://it.wikipedia.org/wiki/Edvard_Munch(sicuramente avrai visto:[img]http://tinyurl.com/lnaqd[/img])Se ti sembro troppo classicheggiante, possiamo anche rivolgerci ad artisti contemporanei:http://it.wikipedia.org/wiki/A-haInoltre cito da http://it.wikipedia.org/wiki/Norvegia : "La Norvegia è un paese di notevole attività in campo metal estremo (il black metal che causò anche gravi disordini sociali negli anni '90) ma ha esponenti rilevanti anche in altri generi, fra artisti alternativi di stampo underground e gruppi più pop. Sono saliti alla ribalta negli ultimi tempi anche compositori elettronici o industrial (per esempio Apoptygma Berzerk), numerosi gruppi della corrente definita avant-garde e una grande quantità di gruppi di stampo folk. Vi sono anche cantautori e gruppi gothic/dark. In linea generale, la scena musicale norvegese è inoltre spesso associata a quella svedese con cui effettivamente molto spesso sono condivise influenze reciproche o collaborazioni fra vari artisti. In Norvegia sono presenti anche gruppi pop, come gli A-ha che condividono un ruolo simile a quello degli svedesi Abba." -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2007 04.01-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Non direi proprio
        che interessa un compendio sulla norvegia (soprattutto citando fonti dalla wiki-sizione (wikipedia - inquisizione)
    • Angelone scrive:
      Re: Facile per loro...
      Dimostri solo una ignoranza abissale.No comment.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      La norvegia ha dato i natali a Lasse Gjertsen. Anche solo per questo, il tuo discorso non sta in piedi.http://www.youtube.com/watch?v=JzqumbhfxRoNon puoi criticare la capacità di creazione di contenuti/cultura di un paese solo perchè non ne sai niente.Tanto per fare un esempio al contrario, quanta gente pensi che in Finlandia conosca Montale, o abbia visto a teatro Gassmann, o abbia mai ascoltato un brano di Caparezza?Potrebbero tranquillamente dire anche loro che in Italia non produciamo niente di buono.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile per loro...

        Potrebbero tranquillamente dire anche loro che in
        Italia non produciamo niente di
        buono.E avrebbero ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile per loro...

        Potrebbero tranquillamente dire anche loro che in
        Italia non produciamo niente di
        buono.Già. Il Dante (quello dell'olio però), Giotto, Cimabue, Michelangelo, Leonardo, Raffaello, Piero della Francesca, Francesco di Giorgo Martini, Baldassarre Longhena, Brunnelleschi, Leon Battista Alberti, Libera e Pollini, Michelucci, Nervi, Gregotti, Secchi, Piano... Certo è che se vanno su wikisizione (wikipedia italiana + inquisizione) forse le voci corrispondenti le avranno già cancellate.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile per loro...
          - Scritto da:


          Potrebbero tranquillamente dire anche loro che
          in

          Italia non produciamo niente di

          buono.

          Già. Il Dante (quello dell'olio però), Giotto,
          Cimabue, Michelangelo, Leonardo, Raffaello, Piero
          della Francesca, Francesco di Giorgo Martini,
          Baldassarre Longhena, Brunnelleschi, Leon
          Battista Alberti, Libera e Pollini, Michelucci,
          Nervi, Gregotti, Secchi, Piano...


          Certo è che se vanno su wikisizione (wikipedia
          italiana + inquisizione) forse le voci
          corrispondenti le avranno già
          cancellate.Non fai ridere.Sei solo un povero troll.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da: longinous
      Se hai ancora bisogno, chiedi pure.Eh, immagino che l'industria cinematografica finlandese viva sui quattro gatti che vanno a vedere i film di Kaurismaki. (rotfl)(rotfl)(rotfl)Bel tentativo, ma inutile.
      • longinous scrive:
        Re: Facile per loro...
        Non è un tentativo, è così, punto.se preferisci un lieve approfondimento rispetto a Wikipedia eccotelo:http://www.amb-norvegia.it/culture/film/history/A+Brief+History+of+Norwegian+Film.htmNon preoccuperti, sono giusto due righe :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      longi-che sìciti wikipedia italiana. Strano che la voce non sia stata cancellata da quei novero di 4 censori.
      • longinous scrive:
        Re: Facile per loro...
        - Scritto da:
        longi-che sìciti wikipedia italiana.è la prima cosa che salta fuori cercando norvegia su google...
        Strano che
        la voce non sia stata cancellata da quei novero
        di 4
        censori.Hemmm....Se ti dicessi che non l'ho capita ti offendi?(newbie)
        • Sgabbio scrive:
          Re: Facile per loro...
          Dice praticamente: "stano che la sacra casta degli admin di wikipedia italia, non abbia cancellato la voce usando le solite balle burocratiche"
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      Le mie ipotesi sono fondamentalmente due, non necessariamente mutualmente esclusive:a) Sei un pazzob) Sei un ignoranteVa bene una delle due e una delle 4 possibili combinazioni delle stesse.
    • JosaFat scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? La Norvegia? hanno sempre succhiato e basta.Sacripante, che ignoranza. La musica che maggiormente circola nelle mie orecchie è di origine finlandese.
      Citatemi autori di libri, compositori di canzoni,
      registi di film finlandesi o Norvegesi (non
      svedesi, la' qualcosa
      fanno)...Oltre a quelli già detti: Otyg, Vintersorg, Ulver per la Norvegia; Moonsorrow e Finntroll (i miei due gruppi di folk metal nordico preferiti) finlandesi.Due dei film più belli visti negli ultimi anni erano norvegesi ("Elling" e "Insomnia", il film che ha fatto conoscere oltre confine Stellan Skarsgard).
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? La Norvegia? hanno sempre succhiato
      e
      basta.autori, registi e compositori già ti hanno detto.io voglio solo aggiungere che hanno uno sviluppo e ricerca tecnologica spaventoso, sono produttori e ricercatori di armi quasi da fantascienza;la Norvegia è 2° al modo per pil procapite e prima come indice di sviluppo umano; norvegia e finlandia c'hanno il petrolio sotto le chiappe, quindi se ne fregano bellamente di guerre e casini internazionali per procurarselo, tanto più che essendo dotate di energia nucleare se ne fregano pure di usarlo.in Finlandia l'istruzione è gratuita a partire da 6 anni, e per gratuita si intende che è gratis TUTTO, pasti e trasporti inclusi.anche il temperamatite gli passano, figurati il resto.se in questo buco di stolti (detto anche "Italia") avessimo anche solo un decimo del buonsenso che hanno da quelle parti, forse non saremmo nella stra-merda più totale come siamo ora.grazie per avercelo confermato col tuo dotto post da ita G li ano mediocre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      Questo post... anche se chiudo gli occhi non va via! Ma come su può?
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      E' vero non ci sono molte boy band norvegesi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? La Norvegia? hanno sempre succhiato
      e
      basta.
      Citatemi autori di libri, compositori di canzoni,
      registi di film finlandesi o Norvegesi (non
      svedesi, la' qualcosa
      fanno)...
      Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio
      pochi.Considera le proporzioni, dopotutto. Chiaro che il contributo alla cultura, alla ricerca e all'intrattenimento sarà influenzato da numerosità della popolazione, da valori economici interessati ecc.Non dimentichiamo che anche il numero di lettori/spettatori/ascoltatori di opere sarà ridotto rispetto agli USA.E' una legge che tutela i loro interessi? Chiaramente, come avviene in genere per le leggi nazionali. Più o meno tutti fanno la stessa cosa (USA inclusi, ovviamente), a meno di doversi adattare ad accordi internazionali.
    • Cobra Reale scrive:
      Re: Facile per loro...
      Gli altri ti hanno già risposto in modo esauriente, però - dato che hai tirato in ballo anche il software - non posso che citarti il grande browser Opera, che è rigorosamente made in Norway. Ti sembra warez?
  • Anonimo scrive:
    Facile per loro...
    La Finlandia? ha sempre succhiato e basta.Citatemi autori di libri, compositori di canzoni, registi di film finlandesi...Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio pochi.Anche per il software la Finlandia e' storicamnte il deposito dei warez.Mi sembra proprio facile, PRENDERE SENZA DARE.Comodo, ma molto poco ETICO.
    • longinous scrive:
      Re: Facile per loro...
      Bene, e ora spiega a noi tutti cosa centra la Finlandiahttp://it.wikipedia.org/wiki/Finlandiacon la Norvegiahttp://it.wikipedia.org/wiki/NorvegiaPerché, sarà che è tardi, ma mi pareva fossero due stati diversi.Senza contare che nell'articolo nessuno ha parlato di Finlandia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile per loro...
        Infatti ho ripostato il post perche' ho avuto un lapsus.controlla pure...
        • longinous scrive:
          Re: Facile per loro...
          risposto pure lì.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile per loro...
          - Scritto da:
          Infatti ho ripostato il post perche' ho avuto un
          lapsus.

          controlla pure...Tu non hai avuto un lapsus (sic), hai avuto un incontro ravvicinato con un tram da piccolo. Torna a studiare, che gli esami di ammissione alle classi differenziate per casi disperati si avvicinano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? ha sempre succhiato e basta.

      Citatemi autori di libri, compositori di canzoni,
      registi di film
      finlandesi...

      Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio
      pochi.Bhè in realtà ce ne sono eccome. Solo che per ragioni linguistiche e culturali non sono conosciuti all'estero. L'Italia non è molto diversa: il cinema italiano all'estero è considerato una ciofeca e salvo rari casi non fa pubblico. La musica italiana, salvo rari casi è pressochè sconosciuta. La letteratura giusto si salva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile per loro...
        - Scritto da:

        L'Italia non è molto
        diversa: il cinema italiano all'estero è
        considerato una ciofeca e salvo rari casi non fa
        pubblico. La musica italiana, salvo rari casi è
        pressochè sconosciuta. La letteratura giusto si
        salva.complimenti, sono riuscito a contare fino a 6 menzogne in sole tre frasitu si che sei il futuro
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile per loro...
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          L'Italia non è molto

          diversa: il cinema italiano all'estero è

          considerato una ciofeca e salvo rari casi non fa

          pubblico. La musica italiana, salvo rari casi è

          pressochè sconosciuta. La letteratura giusto si

          salva.

          complimenti, sono riuscito a contare fino a 6
          menzogne in sole tre
          frasi

          tu si che sei il futurono il futuro sono i talibani
      • Anonimo scrive:
        Re: Facile per loro...

        L'Italia non è molto
        diversa: il cinema italiano all'estero è
        considerato una ciofeca e salvo rari casiL'ultimo film italiano che ha saputo tener testa agli altri è stato "La vita è bella" di Benigni. Tutto il resto è solo ciarpame. Per non parlare del fenomeno Scamarcio. Come per il Titanic e Di Caprio, adesso tutte le ragazzine s'imparano a memoria vita, morte e miracoli del tizio, come se quanto dice recitando nei film, fossero pensieri suoi personali reali e non l'interpretazione di un banalissimo personaggio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Facile per loro...
          - Scritto da:

          L'Italia non è molto

          diversa: il cinema italiano all'estero è

          considerato una ciofeca e salvo rari casi

          L'ultimo film italiano che ha saputo tener testa
          agli altri è stato "La vita è bella" di Benigni.
          Tutto il resto è solo ciarpame.


          Per non parlare del fenomeno Scamarcio. Come per
          il Titanic e Di Caprio, adesso tutte le ragazzine
          s'imparano a memoria vita, morte e miracoli del
          tizio, come se quanto dice recitando nei film,
          fossero pensieri suoi personali reali e non
          l'interpretazione di un banalissimo
          personaggio.Anche tu devi essere un espertone.Però ti dò ragione su Scamarcio.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Facile per loro...
      A prescindere dal fatto che è Norvegia e non Finlandia (ma anche se fosse, ho in mente qualche nome anche per loro a cominciare da Jean Sibelius), eccoti servito:http://it.wikipedia.org/wiki/Henrik_Ibsenhttp://it.wikipedia.org/wiki/Edvard_Grieghttp://it.wikipedia.org/wiki/Edvard_Munch(sicuramente avrai visto:[img]http://tinyurl.com/lnaqd[/img])Se ti sembro troppo classicheggiante, possiamo anche rivolgerci ad artisti contemporanei:http://it.wikipedia.org/wiki/A-haInoltre cito da http://it.wikipedia.org/wiki/Norvegia : "La Norvegia è un paese di notevole attività in campo metal estremo (il black metal che causò anche gravi disordini sociali negli anni '90) ma ha esponenti rilevanti anche in altri generi, fra artisti alternativi di stampo underground e gruppi più pop. Sono saliti alla ribalta negli ultimi tempi anche compositori elettronici o industrial (per esempio Apoptygma Berzerk), numerosi gruppi della corrente definita avant-garde e una grande quantità di gruppi di stampo folk. Vi sono anche cantautori e gruppi gothic/dark. In linea generale, la scena musicale norvegese è inoltre spesso associata a quella svedese con cui effettivamente molto spesso sono condivise influenze reciproche o collaborazioni fra vari artisti. In Norvegia sono presenti anche gruppi pop, come gli A-ha che condividono un ruolo simile a quello degli svedesi Abba." - Scritto da:
      La Finlandia? ha sempre succhiato e basta.

      Citatemi autori di libri, compositori di canzoni,
      registi di film
      finlandesi...

      Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio
      pochi.

      Anche per il software la Finlandia e' storicamnte
      il deposito dei
      warez.

      Mi sembra proprio facile, PRENDERE SENZA DARE.

      Comodo, ma molto poco ETICO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? ha sempre succhiato e basta.Beh sono posti molto belli, e ci bellissime ragazze che non se la tirano... vedi un po tu :-)SalutiStefano
    • Kirisuto scrive:
      Re: Facile per loro...
      - Scritto da:
      La Finlandia? ha sempre succhiato e basta.

      Citatemi autori di libri, compositori di canzoni,
      registi di film
      finlandesi...

      Oddio, qualcuno ce ne sara', ma credo proprio
      pochi.

      Anche per il software la Finlandia e' storicamnte
      il deposito dei
      warez.

      Mi sembra proprio facile, PRENDERE SENZA DARE.

      Comodo, ma molto poco ETICO.Be', sempre meglio della Norvegia! O) :D :D :D :phttp://www.weebls-stuff.com/testy/AdventCalendar/day19.htmlWhere can you see Santas?only in Laplandcome to Lapland we've got Santaswhere can you see snowflakes?only in Laplandgot Santas and snowflakes only in Laplandforget NorwayLaplanddddddoh Laplanddddddwith the Santaand ma panzaLapland Lapland Lapland LaplanddddddLapland we're going to Laplandnot much to do there.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 aprile 2007 12.29-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Facile per loro...
      Idiota, era la Norvegia!Inoltre, se avessi un po' di cultura e di sale nel cervello ti informeresti sulla loro letteratura prima di digitare qualcosa di inutile e sbagliato, razza di ....
  • Anonimo scrive:
    Questi li invadono per la seconda volta
    E' così che si comportano le popolazioni culturalmente inferiori nei confronti di quelle che non riescono a convincere con le "buone"
    • Anonimo scrive:
      Re: Questi li invadono per la seconda vo

      E' così che si comportano le popolazioni
      culturalmente inferiori nei confronti di quelle
      che non riescono a convincere con le
      "buone"E chi li invade, la Germania? Perchè sono stati loro a invadere la Norvegia, ai tempi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Questi li invadono per la seconda vo

        E chi li invade, la Germania? Perchè sono stati
        loro a invadere la Norvegia, ai
        tempi...Non ci interessano i fatti storici, BUFFONE! NOI SIAMO ANTIAMERICANI! SEMPRE!
  • Anonimo scrive:
    diritto d'autore o di sfruttamento?
    che c'entra il diritto d'autore con il far pagare un locale per suonare la tua musica?il diritto d'autore non dovrebbe semplicemente impedire che tizio copi caio?perché per sentire la musica in un locale la devo pagare una volta in più? il locale o la radio ha già "acquistato il cd" una volta, che lo utilizzi o meno.un conto è il diritto d'autore, l'altro il diritto di sfruttamente dell'opera... che non c'entra nulla, ed è del tutto anacronistico, così come l'obolo agli editori.
    • Anonimo scrive:
      Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
      Giusto, perche' pagare l'ingresso al locale, divertirsi non e' un diritto?Perche' pagare da bere e da mangiare nei locali pubblici, forse che dissetarsi e nutrirsi non e' un diritto?Il diritto di autore e' un piccolo compenso all'autore che ti ha fatto ballare, emozionarti, incazzarti o altro.Togli pure quello e che rimane?Te con la chitarrina che ti canti e ti suoni le tue canzoni?
      • Anonimo scrive:
        Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
        - Scritto da:
        Te con la chitarrina che ti canti e ti suoni le
        tue
        canzoni?La chitarrina infilatela su per il deretano. :D
      • Guybrush scrive:
        Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
        - Scritto da:
        Giusto, perche' pagare l'ingresso al locale,
        divertirsi non e' un
        diritto?

        Perche' pagare da bere e da mangiare nei locali
        pubblici, forse che dissetarsi e nutrirsi non e'
        un
        diritto?
        Il diritto di autore e' un piccolo compenso
        all'autore che ti ha fatto ballare, emozionarti,
        incazzarti o
        altro.

        Togli pure quello e che rimane?

        Te con la chitarrina che ti canti e ti suoni le
        tue
        canzoni?Tutto sacrosanto, ma ponendo la domanda in modo piu' comprensibile:quante volte devo pagare un brano musicale (ma anche un video o qualsiasi altra cosa soggetta alla legge sul diritto d'autore)?Prendi una canzone passata in radio che ascolti al pub.La radio paga la siae per trasmettere il brano.La radio guadagna con la pubblicita' (e, si dice, con quello che le major gli passano per mettere in onda certi brani e non altri), il pubblicizzato guadagna di piu' e scarica il costo della pubblicita' sul consumatore: te.Il pub paga la siae per tenere la radio accesa nel locale... e paga pure SCF, ma su chi scarica i costi?Su, di te, ancora una volta...Il brano t'e' piaciuto tanto, vai su Itunes e scarichi (e paghi ancora), ma dove lo scarichi? Sul tuo cellulare? Ah, e l'equo compenso sai di averlo pagato anche per il cellulare? No? Sbagliato: si.Taglio qui.Dici "quel che rimane sei te con la chitarrina".Vero.MA:1) la chitarra la paghi 1 volta sola2) imparare a suonare uno strumento fa solo bene3) puoi solo migliorare4) niente e nessuno puo' impedirti di cantare "a sbafo":...e sempre piu' spesso, quando sto al pub, vorrei prendere ad accettate le casse dell'impianto stereo.GT
    • Anonimo scrive:
      Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
      - Scritto da:
      che c'entra il diritto d'autore con il far pagare
      un locale per suonare la tua
      musica?Stai parlando di pagare per suonare la musica composta da te, oppure per una logica contorta secondo te se compro il cd con il bolero di ravel quella musica diventa mia? Paghi perchè il proprietario della musica rimane l'autore, e quando hai comprato il CD ti ha concesso il diritto di ascoltare la sua musica privatamente, non in un locale pubblico.Se invece intendevi perchè devi pagare per suonare in un locale la musica che hai composto, sono d'accordo che non dovresti pagare proprio nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
        il tipo ha sollevato anche una questione più interessante: perché pagare se faccio ascoltare la radio che ha già pagato per trasmettere a tutti?
        • longinous scrive:
          Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
          Perchè sono dei parassiti.A dir la verità non è che voglio trollare, ma non trovo altre motivazioni...Sono più che pronto a ricevere smentite supportate da fatti.
          • 5ze247940 scrive:
            Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
            Perche assieme alla musica dalla radio mi becco anche la pubblicita che foraggia la stessa...Perche anche se non divento l'autore del pezzo musicale che acquisto ne divento un usufruitore(o hai comprato mai un cd per metterlo solo in bacheca?).Perche un usufruitore da quel che ne so se vuole farlo sentire a degli amici cmq(leggi a parte)puo farlo.Perche il diritto d'autore si è trasformato nel festival dello scrocco da parte delle corporation della musica e cio non mi piace(OK questa è soggettiva)Uff, mi sa che se continuo vado fuori tema...
          • Guybrush scrive:
            Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
            - Scritto da: 5ze247940
            Perche assieme alla musica dalla radio mi becco
            anche la pubblicita che foraggia la
            stessa...E quindi l'editore nonche' il fonografico vogliono "bagnare il becco" anche nei guadagni di terze parti.
            Perche anche se non divento l'autore del pezzo
            musicale che acquisto ne divento un usufruitore(o
            hai comprato mai un cd per metterlo solo in
            bacheca?).Non "diventi" autore, o lo sei o non lo sei e anche se lo sei, non è detto che tu abbia i diritti di sfruttamento economico.
            Perche un usufruitore da quel che ne so se vuole farlo sentire a degli amici cmq(leggi a parte)puo farlo.Non ne sai abbastanza: c'e' un limite al numero di persone che possono ascoltare simultaneamente un brano, poi diventa una festa privata e soggetta al pagamento del pizz... pardon, della siae.Se non ricordo male questo limite e' 5 persone.Per cui mio padre, quando metteva su qualche disco, violava sistematicamente la legge sul diritto d'autore: 5 figli, + moglie + madre a carico... evvai.
            Perche il diritto d'autore si è trasformato nel
            festival dello scrocco da parte delle corporation
            della musica e cio non mi piace(OK questa è
            soggettiva)Infatti, dovevi sorvolare, dovevi.
            Uff, mi sa che se continuo vado fuori tema...Sorvola per bombardare a tappeto eh?GT.
          • Anonimo scrive:
            Re: diritto d'autore o di sfruttamento?
            Voglio essere provocatorio.Ma qualcuno di voi ogni volta che torna a casa paga i diritti al muratore che l'ha tirata su?Ogni volta che prendete la macchina pagate la persona che l'ha progettata?Ogni volta che aprite il frigo pagate un obolo a chi l'ha messo in commercio?Nel senso : essendo i diritti d'autore legati ad opere d'ingegno, si può offermare che la tecnologia, la ricerca scientifica non sono opere d'ingegno?Perchè i diritti d'autore sono legati solo ad una certa categoria?Cosa li differenzia: l'unicità? Non mi sembra;anche i libri ed i dischi sono fatti in serie...l'impegno? Chi può dire quanto impegno ci voglia per l'uno e l'altro...l'avanzare della cultura? Di solito il livello culturale di un paese è legato alla ricerca scientifica...Pensateci bene.P.S. E si potrebbero fare mille altri esempi, tipo il pagamento dei diritti ad un fornaio ogni volta che si entra nel suo forno e sentiamo i suoi profumi tipici.
  • Msdead scrive:
    E adesso tocca alla UE!
    Ci siamo arrivati finalmente!Adesso tocca alle teste dell'UE ha fare la mossa...abolire IPRED2 e riformare tutto come scritto da Folena e dai norvegesi, magari non esageriamo troppo con le concessioni ma di sicuro la vita e la libertà non verrà intaccata per il troppo protezionismo.Santi i Norvegesi.In ogni caso non canto vittoria perchè IPRED2 potrebbe sconvolgere tutto ma confido nell'UE.Almeno però ho visto che c'è qualcuno che ha sentito e che ha visto che è ora di cambiare e abbattere le troppe protezioni e controlli che non fanno altro che peggiorare la libertà nostra e il sapere sempre più dettagli di chi protegge le opere, anche se a fin di bene per chi ne è l'autore.Siamo persone anche noi come loro, come noi siamo persone uguali a quelle che stanno nelle major e associazioni e al potere.Bene così, sono molto contento ma aspetto i fatti se e quando arriveranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: E adesso tocca alla UE!
      Forse sbaglio, ma a me sembra che la Norvegia non fa parte del Mercato Comune.??????????????????????????
      • Anonimo scrive:
        Re: E adesso tocca alla UE!
        - Scritto da:
        Forse sbaglio, ma a me sembra che la Norvegia non
        fa parte del Mercato
        Comune.
        ??????????????????????????Ops: volevo dire l'Europa Unita
  • Anonimo scrive:
    W LA NORVEGIA!!
    ABBASSO I CORNUTAZZI DELLA SIAE&C.!ABBASSO LA BANDA BASSOTTI DEL DRM!ADDASSO L' ASSCIAZIONE A DELINQUERE DELLE MULTINAZIONALE DELL' IMPERO DEL MALE!
Chiudi i commenti