Tutti più sicuri con la biometria

di Gilberto Mondi - Perché preoccuparsi se una macchina ci scruta l'iride o se un veloce scanner analizza le caratteristiche del nostro volto? Facciamoci l'abitudine, gli americani già sono predisposti. No ai tabù, nel nome dell'Ordine


Roma – I nomi sono certo inquietanti: scansione dell’iride, rilevazione dell’impronta, analisi facciale. E queste sono solo alcune delle funzionalità offerte dalle tecnologie di rilevazione biometrica, quelle pensate per tentare di identificare un individuo in modo esatto partendo dalle sue caratteristiche fisiche peculiari.

Sono tutti sistemi che, indipendentemente dalle macchine utilizzate per tali invasive analisi, evocano scenari da fantascienza e fan correre sottili brividi lungo la schiena per le conseguenze storiche e sociali che potrebbero avere una volta adottati. Chiunque abbia assorbito l’essenza di film alla Gattaca o letto qualcuno dei numerosi romanzi che toccano l’argomento biometria avrà già edificato un solido immaginario, immancabilmente schierato contro le tecnologie biometriche.

Si tratta perlopiù di pregiudizi, in quanto l’esperienza dell’essere sottoposti ad analisi biometrica in Italia e all’estero riguarda un numero relativamente esiguo di persone, un’esperienza ancora lontana su cui è difficile costruire un giudizio consapevole. Si tratta in ogni caso di pregiudizi incapaci di impedire la diffusione delle piattaforme biometriche, soluzioni alle quali le polizie di mezzo mondo si rivolgono con sempre maggiore interesse per le esigenze di sicurezza, avvertite dappertutto in misura crescente.

Due giorni fa sono stati resi pubblici negli Stati Uniti i risultati di uno studio condotto su ordine dell’Ufficio di statistica del Dipartimento della giustizia, dal quale emerge che la maggioranza degli americani nulla ha contro le tecnologie biometriche. Anzi, il 91 per cento di loro ritiene che la scansione dell’impronta delle dita prima di acquistare un’arma da fuoco sia auspicabile, per controllare che chi acquista non sia persona condannata per reati legati all’uso delle armi (!). Le percentuali dei consensi variano a seconda delle motivazioni addotte per la rilevazione biometrica: si va dal 78 per cento per il ritiro di soldi da un bancomat al 56 per cento per evitare che nei casinò entrino bari e truffatori già condannati.

Anche se i pregiudizi di cui sopra possono indurci a pensarlo, in realtà gli statunitensi interpellati per questo studio non sono dei pazzi. Quasi tutti hanno infatti messo l’accento sulla necessità che le rilevazioni biometriche siano accompagnate da chiari codici di condotta: dalla trasparenza sui motivi per i quali si ricorre a questo tipo di verifica fino al divieto per chi effettua le rilevazioni di incrociare i dati raccolti con i database raccolti da altri. E non si fanno problemi se chi esamina il loro DNA è un soggetto privato.

Qualcuno potrà obiettare, e ci hanno provato ripetutamente quelli dei diritti civili, che molte delle tecnologie utilizzate sbaglino troppo spesso, che un gel le possa ingannare oppure che una scansione del volto solo per salire su un battello sia un’enormità. La verità è che per obiettare a tutto questo tocca parlare di privacy, cioè di quel rumoroso carillon che finalmente ammuffisce solitario nelle soffitte, ormai ritornello scomodo per un mondo che, per la prima volta nella sua storia, crede di potersi aggrappare solo alla tecnologia per acquietare le proprie ansie. O per illudersi di poterlo fare.

Gilberto Mondi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    liberta distampa vo cercando
    "Pazzesco, ecco qua la liberta di stampa..che le aziende non vogliano che nessuno parli male dei loro prodotti non e un mistero...stabilito il precedente ci sara una valanga di aziende che scannerizzeranno tutta le rete e elimineranno chi parla male di loro..pensate che sarebbero i nostri newsgroup su telecom infostarda,le varie flat che non funzionano..se proibissero i messagi di protesta che rimarrebbe?niente ..
  • Anonimo scrive:
    E' come se...
    ...un nota Società Telefonica Italiana (decidete voi quale) costringesse Altro-Consumo a non pubblicare più...Sono messi male in America, ultimamente....Zymo
    • Anonimo scrive:
      Re: E' come se...
      - Scritto da: Anonimo
      Sono messi male in America, ultimamente....E' bastato tirar giù un paio di torri perché tutte le libertà fondamentali dell'uomo di cui gli USA si facevano garanti cadessero nel dimenticatoio...
      • Anonimo scrive:
        Re: "E' come se..." ma vergognati!
        - Scritto da: Anonimo

        E' bastato tirar giù un paio di torri perché
        tutte le libertà fondamentali dell'uomo di
        cui gli USA si facevano garanti cadessero
        nel dimenticatoio...Ti invidio per non aver pensato io questa geniata.Speriamo che le 2 torri di Bologna non le tiri giù nessuno, sennò anche a noi toccherà la stessa sorte. L'unica sfiga sarebbe trovare un modo per metterci dentro 120.000 persone.Ma forse non sono tante, che dici?, sono una cittadina, mica granché.... "un paio di torri"... pur di assecondare i vostri pregiudizi anti-USA, come al solito, non avete nessun rispetto per le persone.Tit.
        • Anonymous scrive:
          Re: "E' come se..." ma vergognati!
          - Scritto da: Anonimo
          ... "un paio di torri"... pur di assecondare
          i vostri pregiudizi anti-USA, come al
          solito, non avete nessun rispetto per le
          persone.Ha sicuramente sbagliato la *forma* ma non la *sostanza*.Ha dimostrato una grande mancanza di sensibilita', o poca intelligenza, o menefreghismo, ma resta il fatto che ha ragione.Come lui e' anti-usa, tu sei filo-usa.Guarda che nel mondo muore gente tutti i giorni, stragi ce ne sono (anche di migliaia di morti) ma non fanno notizia e non urtano la nostra *sensibilita'*.Detto schiettamente, io apprezzo di piu' chi si isola con il suo menefreghismo di chi e' sensibile in una sola direzione.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Anonimo


            ... "un paio di torri"... pur di
            assecondare

            i vostri pregiudizi anti-USA, come al

            solito, non avete nessun rispetto per le

            persone.

            Ha sicuramente sbagliato la *forma* ma non
            la *sostanza*.
            Ha dimostrato una grande mancanza di
            sensibilita', o poca intelligenza, o
            menefreghismo, ma resta il fatto che ha
            ragione.
            Come lui e' anti-usa, tu sei filo-usa.E perchè sarebbe filo-usa?Solo perchè difende la memoria dei morti con quella strage?(in questo consisteva il suo messaggio)
            Guarda che nel mondo muore gente tutti i
            giorni, stragi ce ne sono (anche di migliaia
            di morti) ma non fanno notizia e non urtano
            la nostra *sensibilita'*.
            Detto schiettamente, io apprezzo di piu' chi
            si isola con il suo menefreghismo di chi e'
            sensibile in una sola direzione.Detto sinceramente ha criticato chi parlava di"un paio di torri", non ha assolutamente mostratosensibilità in una sola direzione.
          • Anonymous scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: AnonimoOvviamente e' comodo rispondere solo a parti del mio post e tralasciare il resto.
            E perchè sarebbe filo-usa?
            Solo perchè difende la memoria dei morti con
            quella strage?
            (in questo consisteva il suo messaggio)Che ne sa lui che l'altro non era un neutrale?Gli usa sono una grande potenza e come tutte le grandi cose dividono l'opinione pubblica: o si e' pro o contro, la via di mezzo difficilmente esiste (o c'e' solo negli opportunisti del caso).E visto che lui non mi sembrava contro...

            Guarda che nel mondo muore gente tutti i

            giorni, stragi ce ne sono (anche di
            migliaia

            di morti) ma non fanno notizia e non
            urtano

            la nostra *sensibilita'*.

            Detto schiettamente, io apprezzo di piu'
            chi

            si isola con il suo menefreghismo di chi
            e'

            sensibile in una sola direzione.
            Detto sinceramente ha criticato chi parlava
            di
            "un paio di torri", non ha assolutamente
            mostrato
            sensibilità in una sola direzione.Vedi sopra.E soprattutto ci sono stata tragedie ben maggiori, ma visto che a noi occidentali non interessano e non fanno notizia, e' normale che non urtino la nostra sensibilita'.Onestamente anch'io sul momento sono rimasto molto impressionato quando ho appreso dell'attentato alla torri gemelle: questo perche' oltre ad essere stato (passatemi il termine) spettacolare, ha colpito nel proprio suolo l'america.A conti fatti e' andata anche troppo bene.Poi pero' spiegami perche' i massacri in ruanda (un posto a caso) non hanno mobilitato in proporzione in modo maggiore la sensibilita' dell'opinione pubblica.Non si tratta di essere di destra o di sinistra, bisogna mettersi chiaro in testa che l'america non e' il centro del mondo.Come diceva la mia professoressa di storia, non esistono morti di serie A e di serie B: giudizio e capacita' di comprensione aiutano sicuramente a comprendere meglio il presente.Anonymous
        • Anonimo scrive:
          Re: "E' come se..." ma vergognati!
          120.000???
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: Anonimo
            120.000???erano gli occupanti standard delle torri gemelle.
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            120.000???

            erano gli occupanti standard delle torri
            gemelle.La conta ufficiale delle vittime è di meno di 3.000.Anche una sola sarebbe troppo, ma non sono 120.000.
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            120.000???



            erano gli occupanti standard delle torri

            gemelle.

            La conta ufficiale delle vittime è di meno
            di 3.000.
            Anche una sola sarebbe troppo, ma non sono
            120.000. Gli OCCUPANTI, non le vittime!Nelle twin tower ci lavoravano 120.000 persone!Poi le vittime sono state circa 3000."L'unica sfiga sarebbe trovare un modo per metterci dentro 120.000 persone. "Si parlava di 2 torri a bologna e di metterci dentro lo stesso numero di quelle di NY.
        • Anonimo scrive:
          Re: "E' come se..." ma vergognati!
          Povera gente, completamente obnubilata dai media e dagli slogan retorico-piagnucoloni a stelle e strisce.Tutti convinti che i 3000 morti del wtc siano "la tragedia delle tragedie"!Cervelli all'ammasso.Lasciamo stare le varie guerre, le dittature appoggiate dagli usa e tutta la storia moderna che viene bellamente ignorata, ma tanto per dirne una: sapete quanta gente civile e innocente fu massacrata pochi anni fa quando i vostri amici cowboys decisero di invadere Panama e rasero al suolo con le bombe un *quartiere* di Panama City? Ancora con 'ste ca*** di twin towers...Dopo cent'anni di guerre esportate nel mondo adesso che è toccata un po' di guerra in casa loro ci vogliono convincere che quello è l'evento cruciale, l'ora 0 attorno a cui costruire e raccontare la storia dell'umanità.La storia non comincia e non finisce l'11 settembre 2001!
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            Povera gente, completamente obnubilata daimedia e dagli slogan retorico-piagnucoloni afalce e martello.
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            Tutto qui?Il falso contatto tra i due neuroni di cui la natura ti ha generosamente dotato non ti consente nulla di meglio dell'imitazione di un pappagallo che ci si aspetterebbe da uno scolaretto di seconda elementare?
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: Anonimo
            Tutto qui?
            Il falso contatto tra i due neuroni di cui
            la natura ti ha generosamente dotato non ti
            consente nulla di meglio dell'imitazione di
            un pappagallo che ci si aspetterebbe da uno
            scolaretto di seconda elementare?E' che non meriti maggiore attenzione.Il tono è volutamente quello di uno scolaretto di seconda elementare altrimenti dubito che capiresti qualcosa (come hai già dimostrato col messaggio di prima).
        • Anonimo scrive:
          Fatti non parole, please
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          E' bastato tirar giù un paio di torri
          perché

          tutte le libertà fondamentali dell'uomo di

          cui gli USA si facevano garanti cadessero

          nel dimenticatoio...

          Ti invidio per non aver pensato io questa
          geniata.
          Speriamo che le 2 torri di Bologna non le
          tiri giù nessuno, sennò anche a noi toccherà
          la stessa sorte. L'unica sfiga sarebbe
          trovare un modo per metterci dentro 120.000
          persone.
          Ma forse non sono tante, che dici?, sono una
          cittadina, mica granché.

          ... "un paio di torri"... pur di assecondare
          i vostri pregiudizi anti-USA, come al
          solito, non avete nessun rispetto per le
          persone.

          Tit.Pregiudizi anti-USA?Io ammiro quel paese per aver dato la libertà ai suoi cittadini prima di ogni altro (la rivoluzione francese è posteriore alla rivoluzione americana, per chi non lo sapesse).Li ho invidiati per anni per la libertà che avevano (pur con tutti i difetti che la loro società mostra).Ci vado spesso per lavoro e amo la gente che si incontra.Ma questo non toglie che il loro governo stia togliendo loro le libertà costituzionali per cui molti hanno combattuto. E che il mezzo che sta usando, un passetto alla volta, è il desiderio di sicurezza, generato dalla caduta di "un paio di torri".Presto gli effetti di questo furto lo capiremo sulla nostra pelle, visto che i nostri di governanti non vorranno essere da meno.Basta leggere certe direttive UE.Ah, a proposito, esistono prove sufficienti almeno per un rinvio a giudizio (cioè per incominciare un processo) di alcuni alti esponenti dell'amministrazione per complicità o negligenza grave per come hanno bloccato ogni tentativo di fermare quel disastro PRIMA che accadesse e DURANTE (il secondo aereo).Nafeez - Guerra alla libertà - Fazi Editore per chi vuole saperne di più.Aggiungerei anche:M. Moore - Stupid White Man (solo in inglese, sorry) per il prologo. E magari per capire (anche se lui non arriva a dirlo) chi poteva avere interesse al mai spiegato attacco all'antrace.
        • keiske scrive:
          Re: "E' come se..." ma vergognati!

          Ti invidio per non aver pensato io questa
          geniata.
          Speriamo che le 2 torri di Bologna non le
          tiri giù nessuno, sennò anche a noi toccherà
          la stessa sorte. L'unica sfiga sarebbe
          trovare un modo per metterci dentro 120.000
          persone.
          Ma forse non sono tante, che dici?, sono una
          cittadina, mica granché.

          ... "un paio di torri"... pur di assecondare
          i vostri pregiudizi anti-USA, come al
          solito, non avete nessun rispetto per le
          persone.

          Tit.Escludendo l'allocuzione infelice "un paio di torri", adesso non sarà che sta storia dell'11 settembre ce la tiriamo dietro 200 anni e fra 200 anni ci sarà ancora qualcuno pronto a rizzarsi sulla sedia ogni volta che qualcuno anche solo nomina quella tragedia...Sono passati 50 anni e la Shoa è ancora tabù come sarà tabù l'11 Settembre...Ci sono centinaia di altre sciagure uguali all'11 settembre se non più gravi e nessuno le ricorda...Quindi evita l'ipocrisia cattoborghese...grazie ^_^
          • Anonimo scrive:
            Re: "E' come se..." ma vergognati!
            - Scritto da: keiske

            Ti invidio per non aver pensato io questa

            geniata.

            Speriamo che le 2 torri di Bologna non le

            tiri giù nessuno, sennò anche a noi
            toccherà

            la stessa sorte. L'unica sfiga sarebbe

            trovare un modo per metterci dentro
            120.000

            persone.

            Ma forse non sono tante, che dici?, sono
            una

            cittadina, mica granché.



            ... "un paio di torri"... pur di
            assecondare

            i vostri pregiudizi anti-USA, come al

            solito, non avete nessun rispetto per le

            persone.



            Tit.

            Escludendo l'allocuzione infelice "un paio
            di torri", adesso non sarà che sta storia
            dell'11 settembre ce la tiriamo dietro 200
            anni e fra 200 anni ci sarà ancora qualcuno
            pronto a rizzarsi sulla sedia ogni volta che
            qualcuno anche solo nomina quella
            tragedia...

            Sono passati 50 anni e la Shoa è ancora tabù
            come sarà tabù l'11 Settembre...

            Ci sono centinaia di altre sciagure uguali
            all'11 settembre se non più gravi e nessuno
            le ricorda...

            Quindi evita l'ipocrisia
            cattoborghese...grazie ^_^Nessuna ipocrisia invece!Se uno si mette a sminuire una tragedia (qualsiasi tragedia) è giusto che ci siano delle persone che si indignino!Frasi "Un paio di torri", "un paio di campi di concentramento", "un paio di bombe intelligenti" non le voglio sentire.E' proprio l'allocuzione infelice che non mi è piaciuta xchè è stata scelta appunto per dire "cosa vuoi che sia".
  • Anonimo scrive:
    per la redazione: Teneteci aggiornati!
    come da subject! :)per favore!grazie!
  • Anonimo scrive:
    prepotenti...
    e aroganti...pessima combinazione...vabbe la vita e cosi...
Chiudi i commenti