Twitter censura una pubblicità contro Tesla

Twitter censura una pubblicità contro Tesla

Twitter non ha permesso di promuovere un tweet che evidenziava il pericolo rappresentato dalla funzionalità Full Self-Driving di Tesla.
Twitter non ha permesso di promuovere un tweet che evidenziava il pericolo rappresentato dalla funzionalità Full Self-Driving di Tesla.

Twitter ha “censurato” un’inserzione che evidenziava i problemi di sicurezza della funzionalità Full Self-Driving (FSD) di Tesla. Il gruppo The Dawn Project, fondato da Dan O’Dowd, voleva condividere un tweet che mostrava la pubblicità negativa sul New York Times. Secondo l’azienda californiana, il messaggio non rispetta la policy sull’advertising politico.

Elon Musk: libertà di parola ad personam?

Elon Musk ha dichiarato di essere “un assolutista della libertà di parola” e che Twitter diventerà una piazza digitale in cui tutti possono esprimere le loro opinioni nel rispetto della legge. Dan O’Dowd, fondatore del gruppo The Dawn Project e CEO di Green Hills Software, ha comunicato che l’azienda californiana non consente di ospitare sulla piattaforma una campagna pubblicitaria che evidenzia il pericolo della tecnologia FSD per i bambini. L’inserzione è apparsa tre giorni fa sul New York Times.

Questa è solo l’ultima puntata dello scontro tra Musk e O’Dowd. Tesla aveva inviato una lettera “cease-and-desist” al gruppo The Dawn Project, chiedendo la rimozione da YouTube di alcuni video in cui viene mostrata una Tesla che investe un manichino bambino, quando è attiva la funzionalità Full Self-Driving.

L’azienda californiana ha risposto che il tweet non può essere incluso in una campagna Twitter Ads perché le regole vietano la promozione di contenuti politici. Nell’inserzione non ci sono però riferimenti alla politica. Dan O’Dowd ha tuttavia usato l’argomento durante la campagna per l’elezione al Senato (fallita).

Secondo O’Dowd, Musk non ha rispettato il suo impegno sulla libertà di parola. Green Hills Software collabora con alcuni concorrenti di Tesla, tra cui General Motors, BMW e Ford. Questo è stato il commento di Musk sulla qualità del software sviluppato dall’azienda di O’Dowd:

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 9 nov 2022
Link copiato negli appunti