Twitter, privacy batte trasparenza

Twitter bloccato l'accesso alle propria API per Politwoops, servizio che negli USA mostrava i cinguettii condivisi e poi cancellati dai politici

Roma – Twitter ha bloccato Politwoops, vero e proprio archivio di tweet cancellati da parte di politici e rappresentanti delle istituzioni.

L’applicazione, fino a circa tre settimane fa, aveva accesso alle developer API di Twitter per scandagliare i suoi contenuti ed identificare i tweet rimossi dai propri autori, conservandoli nei propri archivi: il tutto, fin dal 2012, era utilizzato , con il placet di Twitter dalla Sunlight Foundation, con l’idea di non far sparire i messaggi inviati e poi cancellati dai politici a stelle e strisce. Lo scopo , insomma, era garantire la trasparenza conservando tutti i messaggi di chi ambisce ad un ruolo elettivo o ad una carica pubblica.

L’idea della Fondazione è che personaggi pubblici come i politici cerchino di mascherare i propri errori e le proprie gaffe contando sulla breve memoria dell’opinione pubblica e cancellando le prove dei loro precedenti interventi.

Diversi sono i modi in cui Politwoops ha messo in imbarazzo i politici a stelle e strisce: mostrando per esempio i messaggi di bentornato al soldato Bowe Bergdahl salutato da alcuni come un eroe (in quanto inizialmente ritenuto rapito dai talebani) e poi accusato di diserzione in seguito alle discrepanze del suo racconto dei fatti, oppure i cinguettii con proprie foto intime inviate dall’eletto al Congresso Anthony Weiner.

Tuttavia, senza apparente preavviso , Twitter ha deciso di interrompere l’accesso alle sue API da parte del servizio.
Le spiegazioni della piattaforma sono arrivate ben tre settimane dopo il blocco dell’accesso alle API e non sembrano soddisfare gli osservatori: Twitter ha riferito che non ristabilirà l’accesso alle API da parte del servizio e che si tratta di una questione di privacy .

“Crediamo nella missione a favore della trasparenza della Sunlight Foundation”, spiega Twitter, tuttavia il modo in cui Politwoops opera violerebbe le sue linee guida: secondo Twitter “onorare le aspettative in materia di privacy dei nostri utenti è per noi una priorità, sia che siano utenti anonimi, sia che siano membri del Congresso”.

Secondo Sunlight, tuttavia, la nuova decisione di Twitter è completamente inaspettata e deludente: d’altra parte finora aveva appoggiato il suo progetto ed il cambio di rotta è arrivato senza alcun avviso, con una spiegazione successiva tardiva e inaspettata.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    arrivano tardi
    ... molti utenti hanno già abilitato il click-to-play.
    • Utente scrive:
      Re: arrivano tardi
      - Scritto da: rico
      ... molti utenti hanno già abilitato il
      click-to-play.Infatti, ma poi esistono ottime estensioni come FlashControl oFlashBlock che azzittiscono tutti i contenuti sFlash senzacolpo ferire! Sopratutto su Firefox è un piacere navigare conqueste estensioni ;-)
Chiudi i commenti