Twitter è vivo e lotta per il profitto

Smentita qualsiasi trattativa per la vendita della piattaforma cinguettante. Che viaggia a ritmi di 130 milioni di tweet al giorno e si prepara alla piena profittabilità grazie a nuovi meccanismi pubblicitari

Roma – “La gente scrive di queste cose tutto il tempo. Non so da dove vengano queste notizie, si tratta semplicemente di indiscrezioni”. Così il nuovo CEO di Twitter Dick Costolo, intervenuto recentemente nel corso dell’ultima edizione del Mobile World Congress a Barcellona.

Costolo ha così smentito i rumors originati da un precedente articolo del quotidiano statunitense Wall Street Journal , che aveva parlato dell’avvio di una trattativa imbastita dai vertici di Twitter per la vendita della stessa piattaforma cinguettante. Al tavolo del dialogo avrebbero preso posto gli alti rappresentanti di società come Google e Facebook.

Il CEO di Twitter si è addirittura chiesto come l’azienda di Mountain View potrebbe permettersi l’esborso di circa 10 miliardi di dollari , ovvero la cifra riportata dal WSJ ad indicare il valore complessivo della piattaforma di microblogging. I vertici di Twitter non avrebbero perciò intenzione alcuna di vendere. Anzi.

L’intervento di Costolo si è spostato sui numeri di Twitter, che può attualmente contare su un flusso di circa 130 milioni di tweet al giorno . Una crescita significativa rispetto ai 100 milioni circa alla fine del 2010. In terra nipponica questo stesso flusso avrebbe raggiunto il ritmo record di 6mila cinguettii al secondo .

Numeri che fanno ben sperare i vertici di Twitter, ormai sempre più pronti a raggiungere la piena profittabilità. Costolo ha infatti parlato – anche se in maniera del tutto vaga – di nuovi meccanismi pubblicitari basati sui trend e sui tweet sponsorizzati. Secondo precedenti previsioni, la piattaforma dovrebbe guadagnare circa 150 milioni di dollari in pubblicità .

Costolo ha poi continuato con i numeri, ricordando come il 40 per cento degli accessi a Twitter provenga dai principali dispositivi mobile . La piattaforma in 140 caratteri avrebbe osservato un repentino aumento delle attività e degli utenti in paesi come l’Egitto e la Tunisia, recentemente sferzati dai forti venti di protesta popolare.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TheDoc scrive:
    Skype , WiFi & 3G companies
    Bella notizia... Ma in Italia?e' Bello avere Skype sul cellulare, ed io lo uso in tutto il mondo agganciandomi alle reti WiFi disponibili AGGRATISSE in pub, ristoranti e locali pubblici (europa, asia, medio-oriente -strano ma vero- ed america). E sarebbe ancor piu' utile in Italia se le reti 3G fossero davvero capaci di sopportare il traffico sviluppato. Gli Hotspot a pagamento li trovavo anche prima...Le principali Telco presenti in casa nostra fanno di tutto per vendere servizi scadenti a caro prezzo, senza investire realmente nelle reti 3G. Qualcuna piuttosto limita l'uso di Skype solo per i contratti piu' cari (casualmente... Vodafone). Per l'uso del WiFi poi, ci complica la vita il solito furbone che se da una parte liberalizza (solo sui giornali) dall'altra fa si che nella realta' dei fatti il WiFi lo trovi solo a pagamento.
    • ottomano scrive:
      Re: Skype , WiFi & 3G companies
      - Scritto da: TheDoc
      Bella notizia... Ma in Italia?Io con l'opzione SuperInternet di Tre ho 10 ore di chiamate Skype gratuite al giorno (non è un errore, sono 10 ore al giorno!) e messaggi Skype illimitati. Oltre a 3 GB/mese di traffico dati.Il costo è di 5 /mese.Unici 2 difetti:1-Se vai in roaming su Tim paghi le tariffe dati (ma qui ci sono appositi programmi per chiudere la connessione quando si in roaming)2-La SuperInternet è peggiorata per le nuove attivazioni: 100 MB/giorno invece di 3 GB/mese da spendere come si vuole e divieto di tethering (che invece i vecchi abbinati come me non hanno, quindi posso navigare anche da pc).Nicola
      • Esasperato scrive:
        Re: Skype , WiFi & 3G companies
        Unici 2 difetti della Tre:1- Non puoi liberamente optare per il blocco automatico del traffico quando vai in roaming e quando superi i MB assegnati... ma se finisci il credito allora il blocco funziona benissimo, chissà perché.2- H3G non offre l'assistenza gratuita nonostante sia obbligata dalla legge... e se scrivi via email fanno molta attenzione a non risolvere MAI il tuo problema (dopo mesi di richieste mi hanno re-inviato le stesse domande della prima email). Perciò secondo me non può essere neanche considerato un gestore telefonico!
Chiudi i commenti