Twitter vola alto in Borsa

Il tecnofringuello ha chiuso la giornata con un valore ben più consistente del previsto, ma non era esattamente pronto: parte del guadagno finisce nelle mani delle banche

Roma – Fin dai primi momenti delle contrattazioni sulle azioni pubbliche di Twitter in Borsa è stato chiaro che il tecnofringuello si era tenuto decisamente basso con la prima stima del suo valore: tanto che i 26 dollari chiesti in occasione della IPO sono subito stati superati dalle offerte effettuate dagli investitori del New York Stock Exchange . Così, il valore delle quote di TWTR ha superato anche quota 45 e chiuso a 44,90 dollari, più del 70 per cento del valore previsto .

usb

Nonostante l’assoluta tranquillità dell'”uomo con la gomma da masticare” nel bel mezzo dell’eccitazione da IPO di Twitter (un meme che ha spopolato nella giornata di ieri), l’interesse nei confronti delle azioni del tecnofringuello è stato notevole e in parte inaspettato.

Tutto questo ha permesso a Twitter di veder raddoppiate le sue aspettative: si attendeva di racimolare sul mercato azionario 1,8 miliardi di dollari con una valutazione complessiva dell’azienda pari a circa 14 miliardi di dollari, ma ha ottenuto una valutazione complessiva di oltre 30 miliardi di dollari.

Tuttavia, non avendolo previsto, il tecnofringuello ha di fatto finito per perdere parte dell’incasso potenziale. L’ulteriore guadagno, scaturito dalla compravendita immediatamente successiva delle azioni, è finito nelle tasche delle banche e dei loro clienti che avevano accettato di comprare quote azionarie in anticipo pagandole anche qualcosa in meno rispetto ai 26 dollari dell’IPO.

In un certo senso, dunque, Twitter ha cercato di evitare la situazione in cui si è trovata Facebook , ma si è ritrovata in una situazione quasi opposta: vedendo al ribasso la stima del valore delle sue azioni, Twitter ha perso potenzialmente almeno 1,25 miliardi di dollari .

In ogni caso, per il momento gli utenti di Twitter risultano avere un valore maggiore di quello di Facebook al suo debutto. Rispetto al social network in blu, d’altronde, sono altri gli aspetti di differenza : Twitter, innanzitutto, ha fatto il suo esordio in Borsa molto prima di Facebook rispetto al suo livello di sviluppo, non essendo – per esempio – finanziariamente ancora in attivo, e con molte meno azioni messe a disposizione del mercato.

Saranno le prossime contrattazioni (e dunque il tempo) a decretare se questo valore è legato a concrete logiche di mercato o non sia piuttosto conseguenza dei meccanismi che si innescano durante la concitazione delle contrattazioni in Borsa.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    Alla larga...
    ...da siti com source"forzed" e softonic, coi loro millemila programmini aggiuntivi. Cerco e trovo spesso su Softpedia, ben più pulito.
  • pallino pinco scrive:
    Perché i software opensource...
    ...hanno sempre siti con grafica da anni '90?La home page è importante, è la prima cosa che l'utente vede ancora prima di scaricare il software, vedere una cosa così orrenda fa pensare che il programma sia fatto altrettanto male...se proprio non avete soldi da spendere mettete un wordpress con il tema di default, sarebbe già un grosso passo avanti...
    • cicciobello scrive:
      Re: Perché i software opensource...
      - Scritto da: pallino pinco
      ...hanno sempre siti con grafica da anni '90?Perchè così i bimbominkia che giudicano un programma solo dalla grafica del sito se ne vanno, non scaricano il programma, non cercano di installarlo (sbagliando completamente la procedura di installazione perchè sono troppo stupidi per leggere le istruzioni), e non rompono le palle al programmatore con una sfilza di domande idiote già fatte centinaia di volte (e con le risposte già pubblicate sul forum)
    • panda rossa scrive:
      Re: Perché i software opensource...
      - Scritto da: pallino pinco
      ...hanno sempre siti con grafica da anni '90?Perche' e' la migliore.La roba plasticosa o piastrellata, serve solo per nascondere le magagne del software.
      La home page è importante, è la prima cosa che
      l'utente vede ancora prima di scaricare il
      software, vedere una cosa così orrenda fa pensare
      che il programma sia fatto altrettanto
      male...Sentiti pure libero di andare in luoghi piu' fuffosi, dove curano l'estetica a scapito della qualita'.E prepara la carta di credito!
      se proprio non avete soldi da spendere mettete un
      wordpress con il tema di default, sarebbe già un
      grosso passo avanti...Se proprio hai soldi da spendere, non andare su SF.
      • pallino pinco scrive:
        Re: Perché i software opensource...
        Parlavo di gimp.org non di sourceforge...ok infatti non li uso ma poi non lamentatevi se nessuno usa i vostri software e linux sta sotto al 2% di share... Vai tipo su http://www.windows.com o http://www.apple.com/mac/ , la prima cosa che ti salta all'occhio sono le screenshot che ti fanno vedere come il software funziona e ti fanno venire voglia di provarlo.Vai invece su http://www.debian.org e cosa vedi? Testo nero su sfondo bianco... non trovi una screenshot su quel sito neanche a cercarla 10 minuti, sembra che si vergognino anche loro di farlo vedere. Certo non scarico una iso così a scatola chiusa. Qualche giorno fa mi hanno detto "prova latex che è meglio di word"... ok, con le migliori intenzioni sono andato su http://www.latex-project.org ... lol.
        • Freedom of choice scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          hai ragione, fa schifo.molto più accattivante e moderno questo:http://www.nsa.gov/
          • caos scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            prova a cercare traccia degli "illuminati"... la società segreta che sta dietro ai governi del mondo...però apri il loro sito scrivendo Illuminati all'incontrario: www.itanimulli.come vedi dove ti porta
        • panda rossa scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          - Scritto da: pallino pinco
          Qualche giorno fa mi hanno detto "prova latex che
          è meglio di word"... ok, con le migliori
          intenzioni sono andato su
          http://www.latex-project.org ...

          lol.[yt]sXKN74vmCtg[/yt]
        • effeuno scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          http://www.lyx.org/ e ha pure gli screenshot:http://www.lyx.org/Screenshots-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 novembre 2013 14.15-----------------------------------------------------------
        • cicciobello scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          Lo scopo è proprio questo: tenere lontano dal software open le persone come te, che non sarebbero in grado di offrire nessun contributo utile perchè guardano solo le schermate del sito, non il codice.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Lo scopo è proprio questo: tenere lontano dal
            software open le persone come te, che non
            sarebbero in grado di offrire nessun contributo
            utile perchè guardano solo le schermate del sito,
            non il
            codice.ma smettiamola, ha palesemente ragione.se non posso vedere neanche uno screenshot i casi sono:- è una libreria quindi gli screenshot non hanno senso- se è un programma e non ha screenshot, prima anche solo di pensare di provarlo cerco un'alternativa.se quel software era migliore non ha fatto nulla per farmelo sapere quindi che rimanga dov'è
          • krane scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: p4bl0
            - Scritto da: cicciobello

            Lo scopo è proprio questo: tenere lontano

            dal software open le persone come te, che

            non sarebbero in grado di offrire nessun

            contributo utile perchè guardano solo le

            schermate del sito, non il codice.
            ma smettiamola, ha palesemente ragione.
            se non posso vedere neanche uno screenshot
            i casi sono:
            - è una libreria quindi gli screenshot non
            hanno senso
            - se è un programma e non ha screenshot, prima
            anche solo di pensare di provarlo cerco
            un'alternativa.
            se quel software era migliore non ha fatto
            nulla per farmelo sapere quindi che rimanga
            dov'èNon hai mica torto, linux manca di commerciali, cosa che da un lato i tecnici hanno sempre apprezzato.
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            - se è un programma e non ha screenshot, prima
            anche solo di pensare di provarlo cerco
            un'alternativa.Certo, se ad esempio il programma è un player musicale a riga di comando, lo screenshot è molto utile...

            se quel software era migliore non ha fatto nulla
            per farmelo sapere quindi che rimanga
            dov'èIl punto è: perchè avrebbe dovuto fartelo sapere? Sei un programmatore? Saresti in grado di migliorare quel programma? Se la risposta è no, all'autore del programma non interessa affatto che tu lo scarichi o meno.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello

            - se è un programma e non ha screenshot,
            prima

            anche solo di pensare di provarlo cerco

            un'alternativa.

            Certo, se ad esempio il programma è un player
            musicale a riga di comando, lo screenshot è molto
            utile...
            sì, perchè non ne esiste solo uno. e poi supponi che ce ne siano 2 dei quali uno è il fork dell'altro.a funzionalità probabilmente sono quasi uguali, ma se uno mi mette lo sfondo della riga di comando verde acido e l'altro no probabilmente scelgo l'altro e vedo se posso migliorare quello



            se quel software era migliore non ha fatto
            nulla

            per farmelo sapere quindi che rimanga

            dov'è

            Il punto è: perchè avrebbe dovuto fartelo sapere?
            Sei un programmatore? Saresti in grado di
            migliorare quel programma? Se la risposta è no,
            all'autore del programma non interessa affatto
            che tu lo scarichi o
            meno.ah perchè, un programmatore che potenzialmente può migliorare un programma non ha diritto ad un'interfaccia gradevole o a sapere cos'è/com'è un certo software prima di metterci le mani?
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            sì, perchè non ne esiste solo uno. e poi supponi
            che ce ne siano 2 dei quali uno è il fork
            dell'altro.Lo screenshot sarebbe identico

            a funzionalità probabilmente sono quasi uguali,
            ma se uno mi mette lo sfondo della riga di
            comando verde acido e l'altro no probabilmente
            scelgo l'altro e vedo se posso migliorare
            quelloVedo che non sai di cosa stai parlando. Lo sfondo della riga di comando è quello di default della console, e te lo imposti tu (bianco, nero, trasparente...).
            ah perchè, un programmatore che potenzialmente
            può migliorare un programma non ha diritto ad
            un'interfaccia gradevole o a sapere cos'è/com'è
            un certo software prima di metterci le
            mani?Certo che ne ha diritto... ma in genere non gliene può fregar di meno.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello

            sì, perchè non ne esiste solo uno. e poi
            supponi

            che ce ne siano 2 dei quali uno è il fork

            dell'altro.

            Lo screenshot sarebbe identico




            a funzionalità probabilmente sono quasi
            uguali,

            ma se uno mi mette lo sfondo della riga di

            comando verde acido e l'altro no
            probabilmente

            scelgo l'altro e vedo se posso migliorare

            quello

            Vedo che non sai di cosa stai parlando. Lo sfondo
            della riga di comando è quello di default della
            console, e te lo imposti tu (bianco, nero,
            trasparente...).
            mai visto programmi da linea di comando con ncurses?


            ah perchè, un programmatore che
            potenzialmente

            può migliorare un programma non ha diritto ad

            un'interfaccia gradevole o a sapere
            cos'è/com'è

            un certo software prima di metterci le

            mani?

            Certo che ne ha diritto... ma in genere non
            gliene può fregar di
            meno.solo i masochisti
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            LOL, cioe' secondo te un programmatore rilascia un software MICA PER FARLO USARE DA GENTE NORMALE, bensi' per accalappiare altra "gente-intelligente-programmatori" che glielo migliorino, sempre pero' "badaben badaben badaben", facendolo rimanere fine alla programmazione e alla miglioria, per accalappiare di nuovo altri programmatori, e andare all'infinito in questo inutile loop dove l'utente finale NON ESISTE :-) :-)- Scritto da: cicciobello

            - se è un programma e non ha screenshot,
            prima

            anche solo di pensare di provarlo cerco

            un'alternativa.

            Certo, se ad esempio il programma è un player
            musicale a riga di comando, lo screenshot è molto
            utile...




            se quel software era migliore non ha fatto
            nulla

            per farmelo sapere quindi che rimanga

            dov'è

            Il punto è: perchè avrebbe dovuto fartelo sapere?
            Sei un programmatore? Saresti in grado di
            migliorare quel programma? Se la risposta è no,
            all'autore del programma non interessa affatto
            che tu lo scarichi o
            meno.
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            La gente normale, l'utente finale, può usare il programma: se non è capace di scaricarselo dal sito se lo fa configurare dal sistemista, o lo installa dai repository.Invece, la gente subnormale, l'utonto finale, quello che piagnucola perchè la grafica non é come quella del mac o perchè non trova il pulsante Start, quello è solo una fonte di fastidioi ed è meglio che non usi il programma.
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Si' si', certo, ne fara' di strada sto programmatore che la pensa cosi'! :-) :-)
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Dipende dalla direzione in cui vuole andare. Non farà strada nel mondo degli utonti, ma farà strada tra i programmatori.
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Scusa ma tu in quale mondo vivi dove i programmatori sviluppano per i programmatori? :-) :-)Prendi 10 computer a caso, elenca i software in uso, e vediamo quanti sono stati scritti per programmatori...
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Buona parte dei software che uso io è stata sviluppata per programmatori (ed al massimo inserita in distribuzioni semplificate)
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Non avevo dubbi che avresti risposto cosi' (mentendo), infatti ti ho chiesto di prendere 10 computer a caso, non il tuo computer dove sicuramente ci saranno solo kit di sviluppo, mica un word, un excel, un vlc, un visualizzatore di foto, un player mp3, un browser, un programma di email... no, sul tuo pc sicuramente no!- Scritto da: cicciobello
            Buona parte dei software che uso io è stata
            sviluppata per programmatori (ed al massimo
            inserita in distribuzioni
            semplificate)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 novembre 2013 09.36-----------------------------------------------------------
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Word e excel sarebbero software open?Il resto era già incluso nella distribuzione Linux che ho, quindi non ho avuto bisogno di usare il sito
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Word e excel sarebbero software open?Ah quindi vuoi dire che i programmatori di software open programmano software solo per programmatori? Non c'e' problema, riapplica tutto quello che ti ho detto sostituendo "software" con "software open" e "programmatori" con "programmatori open".Riassumendo:il "software open" e' quindi solo per programmatori, e i programmatori di software open programmano solo per i programmatori?
            Il resto era già incluso nella distribuzione
            Linux che ho, quindi non ho avuto bisogno di
            usare il
            sitoAh ecco, sei gia' di tuo in una situazione fortemente di nicchia, ecco perche' pensi che lo siano anche i programmi e i programmatori in generale.
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            il "software open" e' quindi solo per
            programmatori, e i programmatori di

            software open programmano solo per i
            programmatori?
            Vedo che incominci a capire. La risposta è: in genere sì. Poi c'è a volte chi mette tali programmi nei repository.Del resto, ti faccio una domanda io: perchè mai un programmatore open dovrebbe scrivere un programma destinato agli utonti? Cosa ne avrebbe in cambio?

            Il resto era già incluso nella distribuzione

            Linux che ho, quindi non ho avuto bisogno di

            usare il

            sito

            Ah ecco, sei gia' di tuo in una situazione
            fortemente di nicchia, ecco perche' pensi che lo
            siano anche i programmi e i programmatori in
            generale.I programmatori open. Su windows tu usi programmi open e gratuiti o proprietari e a pagamento?
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            il "software open" e' quindi solo per
            programmatori, e i programmatori di

            software open programmano solo per i
            programmatori?
            Vedo che incominci a capire. La risposta è: in genere sì. Poi c'è a volte chi mette tali programmi nei repository.Del resto, ti faccio una domanda io: perchè mai un programmatore open dovrebbe scrivere un programma destinato agli utonti? Cosa ne avrebbe in cambio?

            Il resto era già incluso nella distribuzione

            Linux che ho, quindi non ho avuto bisogno di

            usare il

            sito

            Ah ecco, sei gia' di tuo in una situazione
            fortemente di nicchia, ecco perche' pensi che lo
            siano anche i programmi e i programmatori in
            generale.I programmatori open. Su windows tu usi programmi open e gratuiti o proprietari e a pagamento?
          • zupermario scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello

            il "software open" e' quindi solo per

            programmatori, e i programmatori di



            software open programmano solo per i

            programmatori?



            Vedo che incominci a capire. Vedo che comincio a capire che questi programmatori sono un po' deficienti!
            Del resto, ti faccio una domanda io: perchè mai
            un programmatore open dovrebbe scrivere un
            programma destinato agli utonti? Cosa ne avrebbe
            in
            cambio?Sfizio, divertimento, gloria, passione, opinioni, consigli, ognuno trova la sua di ragione.
            I programmatori open. Su windows tu usi programmi
            open e gratuiti o proprietari e a
            pagamento?Entrambi, ovviamente.
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...


            Vedo che incominci a capire.

            Vedo che comincio a capire che questi
            programmatori sono un po'
            deficienti!
            veramente sei tu che non sei riuscito ad usare il loro programma, non il contrario. Chi è il XXXXXXXXXX?

            Del resto, ti faccio una domanda io: perchè
            mai

            un programmatore open dovrebbe scrivere un

            programma destinato agli utonti? Cosa ne
            avrebbe

            in

            cambio?

            Sfizio, divertimento, gloria, passione, opinioni,
            consigli, ognuno trova la sua di
            ragione.E che consigli vuoi ottenere da un utonto? Non ci sarà nulla di utile. A un programmatore interessano le opinioni ed i consigli di un altro programmatore, di qualcuno che ne sa quanto lui o di più, non di un incompetente che non sa nemmeno scompattare uno zip.


            I programmatori open. Su windows tu usi
            programmi

            open e gratuiti o proprietari e a

            pagamento?

            Entrambi, ovviamente.Ed a quanti dei programmi open che usi hai contribuito?
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...


            Vedo che incominci a capire.

            Vedo che comincio a capire che questi
            programmatori sono un po'
            deficienti!Perchè? Perchè non danno retta a gente che tanto non offre loro nulla in cambio?


            Del resto, ti faccio una domanda io: perchè
            mai

            un programmatore open dovrebbe scrivere un

            programma destinato agli utonti? Cosa ne
            avrebbe

            in

            cambio?

            Sfizio, divertimento, gloria, passione, opinioni,
            consigli, ognuno trova la sua di
            ragione.
            E a chi interessa ricevere opinioni e consigli da gente che non ne non capisce nulla? Un programmatore vorrebbe suggerimenti da chi ne sa di più di lui, non da un incapace.

            I programmatori open. Su windows tu usi
            programmi

            open e gratuiti o proprietari e a

            pagamento?

            Entrambi, ovviamente.E come hai contribuito allo sviluppo? Hai pagato i programmi proprietari? Hai inviato qualche patch (bugfix, estensioni, miglioramenti della documentazione) per i software open?
          • ... scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            cicciobello... scusa e', senza offesa, ma tu vivi in un mondo tutto tuo...Io ho fatto in passato dei programmini rilasciati free, e anche altre persone che conosco. Tutti lo abbiamo fatto per rendersi utili, per fare qualcosa prima di tutto per se stessi e poi condividerlo con gli altri. Ed i consigli di un utonto (come lo chiami tu) sono 100 volte migliori dei consigli di un programmatore!Il programmatore ti puo' dire "questa routine si puo' ottimizzare"... ma l'utente finale ti puo dire se il tuo programma e' usabile, ergonomico, facile, utile e come migliorare tutti questi aspetti. Ed il sucXXXXX di un programma dipende anche e soprattutto da queste cose... infatti non e' un caso se un software come Gimp non riesce ad imporsi su tutti i computer casalinghi. Credo che in Gimp ci sia bisogno di equilibrare un pochino la bilancia tra sviluppatori di funzionalita' e sviluppatori di interfaccia. non basta riempire il programma di funzioni utili ma buttarle li a caso.
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            Ed i consigli di un utonto (come lo chiami tu)
            sono 100 volte migliori dei consigli di un
            programmatore!I consigli di un UTENTE sono utili, non confondere.L'utonto è quello che si almenta perché ad esempio su linux non trova il pulsante start.
          • ... scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            I consigli di un UTENTE sono utili, non
            confondere.

            L'utonto è quello che si almenta perché ad
            esempio su linux non trova il pulsante
            start.Ok, anche se a volte sono utili anche quelli di un Utonto (rendere il programma molto piu' usabile per un utente e un po meno ostico per un utonto non fa mai male).Comunque stai rigirando quello che hai scritto fino ad ora... fino a 2 post fa erano programmi critti per programmatori, adesso anche per utenti che danno consigli utili...
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            Ok, anche se a volte sono utili anche quelli di
            un UtontoUna volta su mille. E le qltre 999? (rendere il programma molto piu'
            usabile per un utente e un po meno ostico per un
            utonto non fa mai
            male).A volte sì: prova a fornire il supporto... capirai da solo.

            Comunque stai rigirando quello che hai scritto
            fino ad ora... fino a 2 post fa erano programmi
            critti per programmatori, adesso anche per utenti
            che danno consigli
            utili...Io non sto rigirando nulla, sei stato tu a tirar fuori gli utenti.
          • FinalCut scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Il punto è: perchè avrebbe dovuto fartelo sapere?
            Sei un programmatore? Saresti in grado di
            migliorare quel programma? Se la risposta è no,
            all'autore del programma non interessa affatto
            che tu lo scarichi o
            meno.Bravo allora andate fieri di appartenere a quel 0,1% di sfigati che usano esclusivamente software open, scaricate quello che vi pare e, non dimenticate, quando avete finito di tirare lo sciacquone e togliervi di mezzo.Gente come voi è altrettanto stupida e sicuramente più arrogante del peggior utonto che se non trova il tasto Start si perde...
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...

            Bravo allora andate fieri di appartenere a quel
            0,1% di sfigati che usano esclusivamente software
            open, scaricate quello che vi pare e, non
            dimenticate, quando avete finito di tirare lo
            sciacquone e togliervi di
            mezzo.
            Ho colto nel segno e ti ho fatto inca22are, vedo.Noi eravamo nel settore prima di voi, e ci saremo ancora quando voi sarete fra le specie estinte.
            Gente come voi è altrettanto stupida e
            sicuramente più arrogante del peggior utonto che
            se non trova il tasto Start si
            perde...L' individuo più stupido e arrogante di questo forum è uno che ha un obiettivo fotografico come avatar, e che si illude di essere un regista.
          • FinalCut scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello

            Bravo allora andate fieri di appartenere a
            quel

            0,1% di sfigati che usano esclusivamente
            software

            open, scaricate quello che vi pare e, non

            dimenticate, quando avete finito di tirare lo

            sciacquone e togliervi di

            mezzo.




            Ho colto nel segno e ti ho fatto inca22are, vedo.No assolutamente, io la qualità (anche nei software) sono abituato a pagarla, sono gli stupidi che non digerisco.
            Noi eravamo nel settore prima di voiDifficile, io ho usato un computer con Mouse nel 1984, tu ad occhio e croce non hai ventanni per parlare come parli...
            e ci saremo
            ancora quando voi sarete fra le specie
            estinte.Difficile, io ho procreato... tu e quelli come te vi limitate a pratiche onanistiche sulla tastiera....e tutto considerato Charles Darwin ringrazia....;-)
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Alle solite... non hai un solo argomento e la butti sugli insulti sessuali. Tua moglie sa che le metti le corna? (l'avevi detto varie volte su questo forum di avere tante donne, quindi o hai mentito allora o stai mentendo adesso)
          • FinalCut scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Alle solite... non hai un solo argomento e la
            butti sugli insulti Ma seriamente. Con uno che parla come te... vuoi pure argomentare?Se fossi Stallman ti denuncerei perché arrechi discredito al mondo open...
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Per il mondo open, tenere lontani i troll come te è un vantaggio.Oltre tutto, vedo bene che cerchi di distrarre l'attenzione per evitare le domande che ti mettono in difficoltà... oppure scappi a nasconderti, come hai fatto quando parlavamo di andoid/google+
          • FinalCut scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Per il mondo open, tenere lontani i troll come te
            è un
            vantaggio.

            Oltre tutto, vedo bene che cerchi di distrarre
            l'attenzione per evitare le domande che ti
            mettono in difficoltà... Visto che sei già informato dei fatti di che vuoi discutere?
            oppure scappi a
            nasconderti, come hai fatto quando parlavamo di
            andoid/google+Ma di che parli? Link che non mi ricordo, così magari ti rispondo e ti metto a cuccia anche la...
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Memoria cortina, eh? http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3052216&m=3927179#p3927179accetto la sfida
        • jcoltrane scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          - Scritto da: pallino pinco
          Vai invece su http://www.debian.org e cosa vedi?
          Testo nero su sfondo bianco... non trovi una
          screenshot su quel sito neanche a cercarla 10
          minuti, sembra che si vergognino anche loro di
          farlo vedere. Certo non scarico una iso così a
          scatola chiusa.Ma hai tirato fuori proprio una distro tradizionalmente spartana. Su di essa comunque si basano la Ubuntu e la Mint che di aspetto sono assai più gradevoli e i loro siti sono ricchi di screeshot.
          Qualche giorno fa mi hanno detto "prova latex che
          è meglio di word"... ok, con le migliori
          intenzioni sono andato su
          http://www.latex-project.org ...
          Sì vabbè, è ovvio che con Latex poi ottenere documenti di qualità assai superiore a quelli che otterresti con Word, ma non è un programma per utenti abituati a windows e mac. Lo stesso dicasi per gli spartiti, con Lilypond la qualità supera di gran lunga quelli ottenuti con Sibelius e Finale, ma il fatto di essere come Latex, cioé con linguaggio di markup su file di testo da compilare, lo rende ostico per persone come te che non hanno voglia di leggere i manuali...
        • ameleo66 scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          Latex è migliore di word questo è un fatto, ma è pensato per utenti che hanno voglia di capire come funziona un software non soltanto di usarlo, tu poni la questione come se software proprietario e opensource fossero in competizione, non è così, il software opensource è gratuito e chi lo sviluppa lo rende disponibile non gli frega niente della grafica accattivante e, con tutto il rispetto, non gli frega niente se tu lo scarichi o meno. Ciao
      • Freedom of choice scrive:
        Re: Perché i software opensource...
        ti hanno cancellato verdone che cercava di identificare lo stadio...chissà perché... :-o
    • FinalCut scrive:
      Re: Perché i software opensource...
      - Scritto da: pallino pinco
      ...hanno sempre siti con grafica da anni '90?Perché sono gestiti da fenomeni" come questo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=3930958#p3930958
      La home page è importante, è la prima cosa che
      l'utente vede ancora prima di scaricare il
      software, vedere una cosa così orrenda fa pensare
      che il programma sia fatto altrettanto
      male...Spesso e volentieri è proprio così le eccellenze vere nel mondo open si contano sulle punta di una mano...Firefox oggi non è migliore della concorrenza, rimangono Apache, VLC, Linux in ambito server. qualche linguaggio di programmazione (php?, Python?) e pochi altri, tutti gli altri, GIMP compreso, vengono osannati a torto dai talebani dellopen quando non solo Photoshop è di diversi fattori esponenziali superiore, ma perfino Pixelmator (sviluppato inizialmente da due sole persone) è di gran lunga superiore... e ho detto tutto.Tra gli altri progetti ridicoli possiamo citare, Cinellera, Inkscape e in misura minore Blender...Peccato perché la Adobe mi sta sempre di più sulle biglie e avere un buon software 3D open al posto di Maya o Cinema4D non mi dispiacerebbe affatto.
      se proprio non avete soldi da spendere mettete un
      wordpress con il tema di default, sarebbe già un
      grosso passo
      avanti...Se non sanno fare un sito decente con due screenshot in croce, calcola cosa possono tirare fuori riguardo alla GUI ed un uso efficiente e user-frinedly....Ecco spiegato perché non mettono screenshot dopotutto....
      • cicciobello scrive:
        Re: Perché i software opensource...
        Certo, per chi sa usare solo una interfaccia stile computer Clementoni gimp è troppo difficile....
        • FinalCut scrive:
          Re: Perché i software opensource...
          - Scritto da: cicciobello
          Certo, per chi sa usare solo una interfaccia
          stile computer Clementoni gimp è troppo
          difficile....Ecco, poi dici che la butto solo sul sesso o i soldi mi costringi.... nellaltro post la storia della procreazione te la sei cercata da solo, tirando in ballo per primo razze che si estinguono".In questa sono costretto a risponderti che usando <b
          da professionista </b
          , software come FCP, Photoshop, AE, Smoke, Maya, AVID et simili (ma non necessariamente dato che il mio lavoro spesso e volentieri non lo svolgo dietro un computer) guadagno mediamente 10 volte più di te.Dimmi te chi è lutonto in questa storia...PS: Adesso mi tocca andare... spero di continuare questa piacevole discussione prima che il T1000 ti seghi via... :-)
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Non ti preoccupare... sarai tu ad essere XXXXto via. E come dicevo, scappi invece di rispondere citando dati inventati (come fai a sapere quanto guadagno io e a dire che guadagni di più? O magari pensi che io non guadagni nulla, se rilascio software gratis... e 10 volte zero fa sempre zero, quindi mi hai detto quanto guadagni tu)
          • FC non loggato scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            - Scritto da: cicciobello
            Non ti preoccupare... sarai tu ad essere XXXXto
            via. E come dicevo, scappi invece di rispondere
            citando dati inventati (come fai a sapere quanto
            guadagno io e a dire che guadagni di più? O
            magari pensi che io non guadagni nulla, se
            rilascio software gratis... e 10 volte zero fa
            sempre zero, quindi mi hai detto quanto guadagni
            tu)Ok mettiamola così guadagno dieci volte di più di uno sviluppatore medio in Italia se tu non guadagni nulla non fai parte nemmeno della statistica
          • cicciobello scrive:
            Re: Perché i software opensource...
            Tu non sei finalcut. Non ti intromettere, troll
  • francok scrive:
    Qui è meglio?
    A valeriahttp://appnr.com/?search=gimp ;)---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2013 18.55----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2013 18.56-----------------------------------------------------------
    • anverone99 scrive:
      Re: Qui è meglio?
      - Scritto da: francok
      A valeria

      http://appnr.com/?search=gimp ;)azz.. grazie per la dritta! ottimo sito :-)
  • valeria scrive:
    chi diceva che l'open era più sicuro?
    Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi subito del malware!Alla faccia di chi decantava che il software open era più sicuro...
    • panda rossa scrive:
      Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
      - Scritto da: valeria
      Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi
      subito del
      malware!Malware?
      Alla faccia di chi decantava che il software open
      era più sicuro...Sentiti pure libero di continuare ad essere schiavo.
      • about a boy uno sgabbio scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: valeria

        Alla faccia di chi decantava che il software
        open

        era più sicuro...

        Sentiti pure libero di continuare ad essere
        schiavo.[img]http://2.bp.blogspot.com/-Z6tQ94UJ0MI/T7CyfYd746I/AAAAAAAAFhk/iRHXZF7NSQU/s1600/ditoluna.jpg[/img]
      • about a boy uno sgabbio scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: valeria

        Alla faccia di chi decantava che il software
        open

        era più sicuro...

        Sentiti pure libero di continuare ad essere
        schiavo.[img]http://2.bp.blogspot.com/-Z6tQ94UJ0MI/T7CyfYd746I/AAAAAAAAFhk/iRHXZF7NSQU/s1600/ditoluna.jpg[/img]
    • bradipao scrive:
      Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
      - Scritto da: valeria
      Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi
      subito del malware!
      Alla faccia di chi decantava che il software open
      era più sicuro...Beh, il sito di Adobe ha fatto molto peggio... ha usato una funzione di criptatura bidirezionale (non un hashing) per memorizzare le password di quasi 150 milioni di utenti, ed il database è stato sottratto.http://www.geekwire.com/2013/report-adobe-breach-hit-150-million-usernames-passwords/
    • Hunter scrive:
      Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
      - Scritto da: valeria
      Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi
      subito del
      malware!
      Alla faccia di chi decantava che il software open
      era più
      sicuro...Meglio un malware che la sifilide. Come i tuoi clienti.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
      - Scritto da: valeria
      Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi
      subito del malware!
      Alla faccia di chi decantava che il software open
      era più sicuro...Solita trollata patetica dove non si capisce se si stia parlando sul serio o meno.Capisci la differenza tra Advertising e Malware?SourceForge infila Advertising negli installer e non Malware; oltretutto, tanto per cambiare, stiamo parlando di installer per Windows e non per Linux.SourceForge non è necessariamente legato all'open source; infatti, si tratta di una "piattaforma collaborativa" a disposizione degli sviluppatori di progetti software anche non open (e anche per Windows e MacOSX).Paradossalmente, qualche anno fa la stessa piattaforma SourceForge è diventata closed!Solo in seguito a molte proteste è stato rilasciato il codice sorgente con licenza Apache.Ma che te lo dico a fà ...
      • Walrus scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        No calma, non è assolutamente così.Il problema vero sono gli installer forniti da SourceForge che contengono software assolutamente inadeguato a un progetto serio, offerto nell'installazione in modo assolutamente "da truffa" della serie due check-box simili dove la prima ti dice se vuoi accettare le condizioni di contratto (cosa normale) e la riga seguente se vuoi installare una delle varie fantomatiche "tool bar" che ti inzozzano tutto il sistema operativo e a rimuoverle ci vuole 100 volte il tempo per installarle.
      • marcelo scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Capisci la differenza tra Advertising e Malware?si, molto più di te.
    • cicciobello scrive:
      Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
      - Scritto da: valeria
      Vai sul sito di questi opensourciari e ti becchi
      subito del
      malware!No, se usi un sistema operativo open
      • tanto scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        - Scritto da: cicciobello
        No, se usi un sistema operativo openquindi ammetti spudoratamente che gli opensourciari infettano i winari?
      • pamela scrive:
        Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
        - Scritto da: cicciobello
        No, se usi un sistema operativo openballe, perché io posso confezionarti un qualunque software per Linux con dentro una qualsiasi porcheria e chi lo installa si infetterà anche su Linux.
        • tanto scrive:
          Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
          - Scritto da: pamela
          balle, perché io posso confezionarti un qualunque
          software per Linux con dentro una qualsiasi
          porcheria e chi lo installa si infetterà anche su
          Linux.infatti. I linari sono convinti che il malware su Linux non può esistere. Peccato che il malware nient'altro è che un programma che va in esecuzione, quindi se Linux è un OS anche li ci sono programmi che vanno in esecuzione
          • carlo scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: tanto
            Peccato che il malware nient'altro è che un
            programma che va in esecuzione, quindi se Linux è
            un OS anche li ci sono programmi che vanno in
            esecuzionescherzi, i linari non usano i programmi, quindi non si infettano, guardano l'OS e basta
        • cicciobello scrive:
          Re: chi diceva che l'open era più sicuro?

          balle, perché io posso confezionarti un qualunque
          software per Linux con dentro una qualsiasi
          porcheria e chi lo installa si infetterà anche su
          Linux.Saresti capace di farlo? In primo luogo non puoi fare un installer, perchè in genere su linux le applicazioni non vengono distribuite come eseguibili autoinstallanti (certo, nessuno ti impedisce di farlo... ma sarebbe una cosa insolita, e quindi sospetta). Inoltre il programma, per fare grossi danni, dovrebbe essere eseguito con acXXXXX root ... e se un programma che non deve avere acXXXXX root mi chiede la password, io sento subito puzza di bruciato.
          • marcelo scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: cicciobello
            Saresti capace di farlo? In primo luogo non puoi
            fare un installer, perchè in genere su linux le
            applicazioni non vengono distribuite come
            eseguibili autoinstallanti (certo, nessuno ti
            impedisce di farlo... ma sarebbe una cosa
            insolita, e quindi sospetta).su sourseforce ci sono programmi anche e soprattutto per linux che gli utenti si scaricano e installano, quindi non c'è alcuna differenza.
            Inoltre il
            programma, per fare grossi danni, dovrebbe essere
            eseguito con acXXXXX root ... stessa cosa su Windows da Vista in avanti.
          • cicciobello scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: marcelo
            - Scritto da: cicciobello

            Saresti capace di farlo? In primo luogo non
            puoi

            fare un installer, perchè in genere su linux
            le

            applicazioni non vengono distribuite come

            eseguibili autoinstallanti (certo, nessuno ti

            impedisce di farlo... ma sarebbe una cosa

            insolita, e quindi sospetta).

            su sourseforce ci sono programmi anche e
            soprattutto per linux che gli utenti si scaricano
            e installano, quindi non c'è alcuna
            differenza.Hai visto in che formato sono? Spesso sono in tar.gz (che, sotto linux, è l'equivalente di ciò che sotto windows è un archivio zip). Sono ben pochi quelli che arrivano con un eseguibile autoinstallante.

            Inoltre il

            programma, per fare grossi danni, dovrebbe
            essere

            eseguito con acXXXXX root ...

            stessa cosa su Windows da Vista in avanti.Però, per installare i programmi che erano stati scritti per xp, viene chiesta la password di root; l'utente se la vede chiedere così spesso che magari non ci fa neanche più caso.
          • daniela scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: cicciobello
            Hai visto in che formato sono? Spesso sono in
            tar.gz (che, sotto linux, è l'equivalente di ciò
            che sotto windows è un archivio zip). Sono ben
            pochi quelli che arrivano con un eseguibile
            autoinstallante.infatti Linux fa schifo per quello, è rimasto ai tempi del DOS
          • cicciobello scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            Ti sembra che gli eseguibili autoinstallanti siano un progresso? In origine servivano quando non tutti avevano il programma di decompressione (esempio: su dos, io comprimo una serie di files usando arj, tu non hai arj, allora io metto l'opzione di creare un eseguibile, così riesci a decomprimere comunque)Ma oggi, un programma per decomprimere gli zip ce l'hanno cani e porci; non ha senso mettere ancora un eseguibile nel file di installazione, è solo un posto in più dove può annidarsi il malware. L'unico motivo per cui li usano ancora è che ci sono utenti idioti che se non vedono .exe non credono che sia un software.
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: daniela
            - Scritto da: cicciobello

            Hai visto in che formato sono? Spesso sono in

            tar.gz (che, sotto linux, è l'equivalente di
            ciò

            che sotto windows è un archivio zip). Sono
            ben

            pochi quelli che arrivano con un eseguibile

            autoinstallante.

            infatti Linux fa schifo per quello, è rimasto ai
            tempi del
            DOSI tar.gz sono generalmente degli archivi che contengono sorgenti.Oltre a decomprimerli si dovranno anche compilare ed installare.E per inteso, DOS e shell unix hanno in comune solo l'interfaccia a caratteri.
          • topino scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: cicciobello
            Hai visto in che formato sono? Spesso sono in
            tar.gz ho visto solo che Linux è inusabile. A quando un bell'installer unificato come in Windows?
          • krane scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: topino
            - Scritto da: cicciobello

            Hai visto in che formato sono? Spesso

            sono in tar.gz
            ho visto solo che Linux è inusabile. A
            quando un bell'installer unificato come
            in Windows ?Cosi: http://www.titanix.it/apps/un_deb2.pngMa se non sei capace di trovarlo forse dovresti pensare ad un corso di informatica per imprare le basi di sistemi operativi...
          • cicciobello scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?

            ho visto solo che Linux è inusabile. A quando un
            bell'installer unificato come in
            Windows?Quando mai windows ha mai avuto un installer unificato? Ogni programma si porta dietro il suo (e qualcuno si appoggia all'installer di microsoft... ma non tutti).Su linux l'installer unificato c'è sempre stato: si può usare da console (apt-get, ad esempio) o da interfaccia grafica (tipo il software center di ubuntu); e tale installer si occupa anche degli aggiornamenti (su windows, ogni applicazione deve controllare per conto suo se ci sono aggiornamenti, e il risultato è il caos)
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: chi diceva che l'open era più sicuro?
            - Scritto da: topino
            - Scritto da: cicciobello

            Hai visto in che formato sono? Spesso sono in

            tar.gz

            ho visto solo che Linux è inusabile. A quando un
            bell'installer unificato come in
            Windows?Mai.Il rischio che poi venga usato da utenti come te è troppo alto.
  • Enjoy with Us scrive:
    Finalmente!
    Ce ne hanno messo per accorgersene!Comunque non sono pochi mesi che seguono questa deleteria politica di far scaricare agli utenti non smalizziati tonnellate di inutility se non peggio!A me risulta siano almeno un paio di anni!Io ho cassato tale sito da quelli frequentabili dopo che con un ennesimo installer (già il fatto di scaricare un installer che altro non serve che a scaricare il vero programma + tonnellate di file inutili la dice lunga sul rispetto dell'utente) aveva installato a mia insaputa una nota toolbar/malware di difficoltosa disinstallazione! E sono sicuro di aver fatto bene attenzione alle righe in piccolo e alle conferme date, dato che appunto già mi ero avveduto della scorrettezza del sito.Spero che siti come quello vengano eliminati in modo definitivo, con il loro modo di fare gettano un'ombra negativa sul freeware!
    • Walrus scrive:
      Re: Finalmente!
      Da mia esperienza se stai attentissimo a cosa selezioni nell'installer sei sicuro da queste varie toolbar ma le prime volte ci sono cascato con entrambi i piedi.
  • Franco Minchia scrive:
    Scusassero, avrebbi dibbisogno...
    ... di un conziglio pecché non saccio come faciri i ritocchini alle foto ponno che scarico da intennette, questo pogramma sorc forgnet pe' faciri i montaggi alle foto funziona bene ?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Scusassero, avrebbi dibbisogno...
      - Scritto da: Franco XXXXXXX
      ... di un conziglio pecché non saccio come faciri
      i ritocchini alle foto ponno che scarico da
      intennette, questo pogramma sorc forgnet pe'
      faciri i montaggi alle foto funziona bene
      ?Cameriere, tre Scotteces, per favore!
  • unto informatic o scrive:
    Ahi, ahi panda...
    E tu, panda rossa, continui ad affidare i tuoi sorgenti liberi a quella robaccia piena di Ad e codice proprietario di Source Forge? Vergognati!
    • panda rossa scrive:
      Re: Ahi, ahi panda...
      - Scritto da: unto informatic o
      E tu, panda rossa, continui ad affidare i tuoi
      sorgenti liberi a quella robaccia piena di Ad e
      codice proprietario di Source Forge?
      Vergognati!è colpa di Apple e Microsoft. Discorso chiuso.
    • panda rossa scrive:
      Re: Ahi, ahi panda...
      - Scritto da: unto informatic o
      E tu, panda rossa, continui ad affidare i tuoi
      sorgenti liberi a quella robaccia piena di Ad e
      codice proprietario di Source Forge?
      Vergognati!Quale parte di "il mio software e' per sistemi operativi e non per colapasta" non ti e' chiara?Traduco: un file.tgz non contiene robaccia piena di Ad.
      • unto informatic o scrive:
        Re: Ahi, ahi panda...
        - Scritto da: panda rossa
        Quale parte di "il mio software e' per sistemi
        operativi e non per colapasta" non ti e'
        chiara?

        Traduco: un file.tgz non contiene robaccia piena
        di
        Ad.E invece ce stanno pure lì! :|
        • panda rossa scrive:
          Re: Ahi, ahi panda...
          - Scritto da: unto informatic o
          - Scritto da: panda rossa

          Quale parte di "il mio software e' per
          sistemi

          operativi e non per colapasta" non ti e'

          chiara?



          Traduco: un file.tgz non contiene robaccia
          piena

          di

          Ad.
          E invece ce stanno pure lì! :|???Me ne puoi indicare uno?Che vorrei capire come fanno a starci, visto che il programma di installazione sta sul sistema operativo e io scarico solo dei dati.
          • unto informatic o scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            ???
            Me ne puoi indicare uno?
            Che vorrei capire come fanno a starci, visto che
            il programma di installazione sta sul sistema
            operativo e io scarico solo dei
            dati.Stanno sulla pagina di SF. :s
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unto informatic o
            - Scritto da: panda rossa

            ???

            Me ne puoi indicare uno?

            Che vorrei capire come fanno a starci, visto
            che

            il programma di installazione sta sul sistema

            operativo e io scarico solo dei

            dati.
            Stanno sulla pagina di SF. :sBoh... a parte la roba con un wininstaller, in prima pagina c'e'Simplicity Linuxche prevede di scaricare un iso.Finche' la pubblicita' la mettono solo nei wininstaller, peggio per chi insiste ad usare winsozz.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: panda rossa


            Simplicity Linux

            che prevede di scaricare un iso.

            E se la iso fosse modificata per far girare i
            banner?Vorrebbe dire che la MD5 dell'iso non sarebbe valida.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Ma ecco come li incastriamo tutti: rimmane sempre
            la possibilità di leggersi qualche milione di
            righe di codice personalmente, questo piacere non
            ce lo può portare via nessuno
            @^Siamo in tanti: una riga a testa e in 10 minuti ce lo siamo passato tutto.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            contenuto non disponibile
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...

            non dimenticarti di farti passare lo stato dei
            registri e lo stack da quello che ha letto la
            riga precedente alla tua
            8)Ma se poi quello che ha letto la riga precedente alla sua era dell'NSA?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...

            Siamo in tanti: una riga a testa e in 10 minuti
            ce lo siamo passato
            tutto.Ahahah, siete in tanti? Se fate una riga a testa tra 5.000 anni avete fino l'header dei commenti.
          • unto informatic o scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            [img]http://qph.is.quoracdn.net/main-qimg-c8b763930725991dfae6eefb5ba06563[/img]Con i tuoi sorgenti su SF foraggi un'ordata di markettari e intermediari parassiti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unto informatic o
            [img]http://qph.is.quoracdn.net/main-qimg-c8b76393
            Con i tuoi sorgenti su SF foraggi un'ordata di
            markettari e intermediari
            parassiti.A parte il fatto che quella immagine l'avrai fatta tu con Gimp, che sul mio browser non si vede niente di tutto quello.Dalle mie tasche non esce un centesimo per rilasciare software su SF.Dalle tue tasche non esce un centesimo per scaricare software da SF.Spiegami come si nutrono quei parassiti.
          • unto informatic o scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            A parte il fatto che quella immagine l'avrai
            fatta tu con Gimp, che sul mio browser non si
            vede niente di tutto
            quello.

            Dalle mie tasche non esce un centesimo per
            rilasciare software su
            SF.
            Dalle tue tasche non esce un centesimo per
            scaricare software da
            SF.

            Spiegami come si nutrono quei parassiti.SFRUTTANDO i TUOI contenuti(e quelli della COMUNITA')!Fatti una googlatina su come funzionano gli ads
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unto informatic o
            - Scritto da: panda rossa

            A parte il fatto che quella immagine l'avrai

            fatta tu con Gimp, che sul mio browser non si

            vede niente di tutto

            quello.



            Dalle mie tasche non esce un centesimo per

            rilasciare software su

            SF.

            Dalle tue tasche non esce un centesimo per

            scaricare software da

            SF.



            Spiegami come si nutrono quei parassiti.
            SFRUTTANDO i TUOI contenuti(e quelli della
            COMUNITA')!
            Fatti una googlatina su come funzionano gli adsGli ads NON ESISTONO!Sono un bug di IE.
          • unto informatic o scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            Gli ads NON ESISTONO!
            Sono un bug di IE.Pure con gli altri browser si possono vedere.In ogni caso, basta che ci vada anche solo una persona a visionarli per far si che il tuo codice venga sfruttato da markettari e intermediari parassiti
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: unto informatic o
            - Scritto da: panda rossa

            Gli ads NON ESISTONO!

            Sono un bug di IE.
            Pure con gli altri browser si possono vedere.Pure con gli altri browser si possono NON vedere.
            In ogni caso, basta che ci vada anche solo una
            persona a visionarli per far si che il tuo codice
            venga sfruttato da markettari e intermediari
            parassitiIl mio codice e' libero.Possono pure compilarselo e venderlo, se trovano il gonzo che lo compra.A me non interessa.
          • thebecker scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: unto informatic o

            - Scritto da: panda rossa


            Gli ads NON ESISTONO!


            Sono un bug di IE.

            Pure con gli altri browser si possono vedere.

            Pure con gli altri browser si possono NON vedere.


            In ogni caso, basta che ci vada anche solo
            una

            persona a visionarli per far si che il tuo
            codice

            venga sfruttato da markettari e intermediari

            parassiti

            Il mio codice e' libero.
            Possono pure compilarselo e venderlo, se trovano
            il gonzo che lo
            compra.
            A me non interessa.Non hai capito chi non usa adblock plus o clicca su ogni pulsante che compare nella pagina mentre scarica il tuo software libero clicca sui banner generando profitto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: thebecker

            Non hai capito chi non usa adblock plus o clicca
            su ogni pulsante che compare nella pagina mentre
            scarica il tuo software libero clicca sui banner
            generando
            profitto.Ok, lo ammetto. Sono io l'autore di ABP. :$E adesso? (rotfl)
          • thebecker scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: thebecker




            Non hai capito chi non usa adblock plus o
            clicca

            su ogni pulsante che compare nella pagina
            mentre

            scarica il tuo software libero clicca sui
            banner

            generando

            profitto.

            Ok, lo ammetto. Sono io l'autore di ABP. :$
            E adesso? (rotfl)Non capisco quello che vuoi dire ?? Guarda che anch'io uso ADblock Plus...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: thebecker
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: thebecker







            Non hai capito chi non usa adblock plus
            o

            clicca


            su ogni pulsante che compare nella
            pagina

            mentre


            scarica il tuo software libero clicca
            sui

            banner


            generando


            profitto.



            Ok, lo ammetto. Sono io l'autore di ABP. :$

            E adesso? (rotfl)

            Non capisco quello che vuoi dire ?? Guarda che
            anch'io uso ADblock
            Plus...Se io fossi l'autore di ABP, ti pare che chi si collega per scaricarlo, poi si mette a cliccare tutti i pulsanti pubblicitari che ci sono?
          • thebecker scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: thebecker

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: thebecker










            Non hai capito chi non usa adblock
            plus

            o


            clicca



            su ogni pulsante che compare nella

            pagina


            mentre



            scarica il tuo software libero
            clicca

            sui


            banner



            generando



            profitto.





            Ok, lo ammetto. Sono io l'autore di
            ABP.
            :$


            E adesso? (rotfl)



            Non capisco quello che vuoi dire ?? Guarda
            che

            anch'io uso ADblock

            Plus...

            Se io fossi l'autore di ABP, ti pare che chi si
            collega per scaricarlo, poi si mette a cliccare
            tutti i pulsanti pubblicitari che ci
            sono?io mi riferivo ai banner su sourceforge (non al sito di adblock), i programmatori generano traffico con i loro programmi e c'è chi specula (diverso da guadagno per lo spazio offerto) con i click.
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            A questo punto sarebbe utile ribaltare il modo in cui funzionano i programmi di adblocking: invece che bloccare gli ads, generare una caterva di click palesemente automatizzati in modo da generare payout assurdi, da bancarotta per BigG, che reagirebbe bannando a ripetizione gli inserzionisti coinvolti.Ecco, QUESTO scardinerebbe il web basato su profiling e pubblicità.Ma non temete, il tecnofascismo dei vari store è nato proprio per evitare che programmi di questo tipo siano pubblicati e diffusi.
          • Fai il login o Registrati scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            - Scritto da: panda rossa
            Gli ads NON ESISTONO!
            Sono un bug di IE.Confermo panda rossa: gli ads non esistono[img]https://dl.dropboxusercontent.com/u/16258857/schermata3.jpg[/img]
          • sgabbio beve una tisana scrive:
            Re: Ahi, ahi panda...
            :p :p :p
  • bertuccia scrive:
    Re: Che schifo...
    wtf?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 novembre 2013 10.57-----------------------------------------------------------
  • panda rossa scrive:
    è colpa
    è colpa di Apple. Discorso chiuso.
    • Vero scrive:
      Re: è colpa
      - Scritto da: panda rossa
      è colpa di Apple. Discorso chiuso.Giusto, ne stava parlando proprio ieri Babarina D'Urso insieme alle baby Sq....o.Non se ne può più nè di S.F., nè di Tim Cook, nè dei Parioli.
  • gimpo giampo scrive:
    Gimp?
    No one cares :-o
    • pentolino scrive:
      Re: Gimp?
      non mi pare, visto che ci sono addirittura persone che lo sviluppano, e che quindi ci dedicano un bel po' di tempo...
      • gimpo giampo scrive:
        Re: Gimp?
        - Scritto da: pentolino
        non mi pare, visto che ci sono addirittura
        persone che lo sviluppano, e che quindi ci
        dedicano un bel po' di
        tempo...tempo perso, mi spiace per loro.quando in un software non si è nemmeno in grado di fare una UI decente, è decisamente meglio lasciar perdere.
        • thebecker scrive:
          Re: Gimp?
          - Scritto da: gimpo giampo
          - Scritto da: pentolino

          non mi pare, visto che ci sono addirittura

          persone che lo sviluppano, e che quindi ci

          dedicano un bel po' di

          tempo...

          tempo perso, mi spiace per loro.
          quando in un software non si è nemmeno in grado
          di fare una UI decente, è decisamente meglio
          lasciar
          perdere.per uso casalingo è potente. E' ovvio che non è altezza del famoso Photoshop ma le funzioni avanzate del programma Adove li usano solo i professionisti o utenti avanzati. Gimp che io uso per utilizzi casalinghi/amatoriale va benissimo.
        • Etype scrive:
          Re: Gimp?
          - Scritto da: gimpo giampo
          tempo perso, mi spiace per loro.
          quando in un software non si è nemmeno in grado
          di fare una UI decente, è decisamente meglio
          lasciar
          perdere.Se vuoi c'è gimpshop impostato come Photoshop ...è solo una questione di abitudine.Vuoi che ti dica quanta gente installa Photoshop per un semplice ritaglio d'immagine ?
          • sentinel scrive:
            Re: Gimp?
            CUT

            Se vuoi c'è gimpshop impostato come Photoshop
            ...è solo una questione di
            abitudine.Non c'è più bisogno di scaricare l'alternativa gimpshop,infatti Gimp può essere benissimo trasformato in interfacciaa finestra singola tramite la voce di menù "Finestre -
            Modalità a finestra singola".
            Vuoi che ti dica quanta gente installa Photoshop
            per un semplice ritaglio d'immagine
            ?Tutta questa gente ovviamente non paga la licenza di utilizzodi Photoshop, ma lo craccka commettendo pure un illecito.
          • Leguleio scrive:
            Re: Gimp?


            Vuoi che ti dica quanta gente installa
            Photoshop

            per un semplice ritaglio d'immagine

            ?

            Tutta questa gente ovviamente non paga la licenza
            di
            utilizzo
            di Photoshop, ma lo craccka commettendo pure un
            illecito.Ma no, non dappertutto. Alcuni Paesi si sono adeguati alla realtà e puniscono l'elusione dei sistemi anticopia solo quando avviene in ambito professionale (leggi: quando è utilizzato per produrre reddito).
          • panda rossa scrive:
            Re: Gimp?
            - Scritto da: Leguleio


            Vuoi che ti dica quanta gente installa

            Photoshop


            per un semplice ritaglio d'immagine


            ?



            Tutta questa gente ovviamente non paga la
            licenza

            di

            utilizzo

            di Photoshop, ma lo craccka commettendo pure
            un

            illecito.

            Ma no, non dappertutto. Alcuni Paesi si sono
            adeguati alla realtà e puniscono l'elusione dei
            sistemi anticopia solo quando avviene in ambito
            professionale (leggi: quando è utilizzato per
            produrre
            reddito).Leggi ipocrite!Dovrebbero invece, in questi paesi, proibire la vendita di software professionale per uso non professionale.
          • Leguleio scrive:
            Re: Gimp?




            Vuoi che ti dica quanta gente
            installa


            Photoshop



            per un semplice ritaglio d'immagine



            ?





            Tutta questa gente ovviamente non paga
            la

            licenza


            di


            utilizzo


            di Photoshop, ma lo craccka commettendo
            pure

            un


            illecito.



            Ma no, non dappertutto. Alcuni Paesi si sono

            adeguati alla realtà e puniscono l'elusione
            dei

            sistemi anticopia solo quando avviene in
            ambito

            professionale (leggi: quando è utilizzato per

            produrre

            reddito).

            Leggi ipocrite!
            Dovrebbero invece, in questi paesi, proibire la
            vendita di software professionale per uso non
            professionale.E i produttori di software non chiedono di meglio, eh?!?Mi sa che fra i clienti della Adobe una buona fetta è costituita da giovani di belle speranze che pensano di diventare nuovi Norman Rockwell cincischiando con i programmi della suite.
        • Pino scrive:
          Re: Gimp?
          - Scritto da: gimpo giampo
          tempo perso, mi spiace per loro.
          quando in un software non si è nemmeno in grado
          di fare una UI decente, è decisamente meglio
          lasciar
          perdere.Beh, la nuova interfaccia "single window" apparsa nella versione 2.8 non mi sembra niente male!! http://www.gimp.org/release-notes/gimp-2.8.html
  • pentolino scrive:
    Che schifo...
    Pollice verso a Sourceforge!Non mi ero accorto di questa porcheria dato che, usando principalmente linux, in genere installo tutto dai repository ufficiali, dove possibile.
    • Jecks scrive:
      Re: Che schifo...
      - Scritto da: pentolino
      Pollice verso a Sourceforge!
      Non mi ero accorto di questa porcheria dato che,
      usando principalmente linux, in genere installo
      tutto dai repository ufficiali, dove
      possibile.Be anche PI, se non si ha l'adblock, strasborda di ads di XXXXX.
      • pentolino scrive:
        Re: Che schifo...
        non mi risulta che PI sia un repository di software open source, per me possono fare quello che vogliono, se poi non mi/ti sta bene ci sono appunto adblock, privoxy e compagnia bella
        • bertuccia scrive:
          Re: Che schifo...
          - Scritto da: pentolino

          non mi risulta che PI sia un repository di
          software open source, per me possono fare quello
          che voglionoscusa ma se sourceforge non mette gli ads... come la paga l'infrastruttura?
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            un conto è mettere gli ads nel sito, per me ci sta tutto, come fai notare.Ben diverso è creare questi installer spammosi alle spalle degli sviluppatori open source, col risultato che gli utenti finiscono per associare software veramente open come Gimp, Filezilla etc. al crapware che ci appiccica SF; questo per me è una porcheria.
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: pentolino

            un conto è mettere gli ads nel sito, per me ci
            sta tutto, come fai notare.
            Ben diverso è creare questi installer spammosi
            alle spalle degli sviluppatori open source, col
            risultato che gli utenti finiscono per associare
            software veramente open come Gimp, Filezilla etc.
            al crapware che ci appiccica SF; questo per me è
            una porcheria.capito.è da vedere se questi tentano di arricchirsi oltremodo o se semplicemente gli ads non coprono le spese, che per una struttura come sourceforge non credo siano poche
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            se gli ads non coprono le spese preferirei che chiudessero, piuttosto che ingannare in questo modo sviluppatori e utenti
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: pentolino

            se gli ads non coprono le spese preferirei che
            chiudessero, piuttosto che ingannare in questo
            modo sviluppatori e utentima perché mai dovrebbero chiudere?saranno gli sviluppatori a migrare altrove come ha fatto GIMP.resta solo un problemino: dove migrare?
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            ma perché mai dovrebbero chiudere?non ho scritto che dovrebbe chiudere, intendevo dire che, se per sopravvivere SF deve fare queste XXXXXte, tanto vale che chiuda per me, non me ne faccio nulla.
            saranno gli sviluppatori a migrare altrove come
            ha fatto
            GIMP.e senza i programmi di punta SF diventerebbe un cimitero degli elefanti; e a rimetterci sarebbero sempre e solo gli utenti.
            resta solo un problemino: dove migrare?per i miei usi va bene github, ma non credo che vada bene per tutti; forse google code? Mi pare sia usato da software di tutti i tipi
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: pentolino

            non ho scritto che dovrebbe chiudere, intendevo
            dire che, se per sopravvivere SF deve fare queste
            XXXXXte, tanto vale che chiuda per me, non me ne
            faccio
            nulla.

            e senza i programmi di punta SF diventerebbe un
            cimitero degli elefanti; e a rimetterci sarebbero
            sempre e solo gli utenti.

            per i miei usi va bene github, ma non credo che
            vada bene per tutti; forse google code? Mi pare
            sia usato da software di tutti i tipiok, vale quello che ho scritto quihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=3928759#p3928759perdonami ma sta discussione si è articolata in tanti rami :)
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Che schifo...
            GoogleCode da gennaio 2014 non permetterà la pubblicazione di nuovi pacchetti, lo hanno comunicato diversi mesi fa.GitHub continua a cincischiare sul mettere su una seria implementazione per i download di pacchetti binari.GNUSavannah non è mai decollato.Il resto è tutto proprietario, di MS o Amazon (ops, volevo dire Canonical...), oppure è un megaspottone per servizi a pagamento con limitazioni assurde per le versioni free - e comunque si tratta di siti piccoli e senza le potenzialità dei mirror di SF.
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            se avessi pubblicato il link, mi avresti risparmiato del lavoro, cmq è questo:http://google-opensource.blogspot.it/2013/05/a-change-to-google-code-download-service.htmlIl workaround usare GoogleDrive, meglio che nulla insomma.E' vero, le alternative non sono entusiasmanti, ma non credo che essere trasformati in distributori di malware senza potere intervenire sia particolarmente gradito agli sviluppatori open source; di sicuro non lo è per me.La situazione è in movimento, vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi.
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Che schifo...
            Be, che usare GoogleDrive sia un workaround mi pare pretendere troppo.I termini di servizio sono volutamente fumosi su quanta banda ti da in un dato periodo, e non perdono occasione per ricordarti che se ne abusi (a loro insindacabile giudizio, i cui criteri non si degnano di dirti) te lo tolgono.Tutto.Anche quello che non c'entra con il download.Per il momento non vedo molti migrare da GoogleCode a GoogleDrive, nel caso si vedrà.
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            ok quindi ci teniamo l'installer spammoso di sourceforge?
          • cicciobello scrive:
            Re: Che schifo...
            E usare un file zip, invece di un installer eseguibile, non ti piace come idea?
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            l'installer lo mette sourceforge, non l'autore del programma, tutto qua il problema.Questo indipendentemente dal fatto se l'autore fornisca un installer, uno zip, un tar o quello che sia...
          • cicciobello scrive:
            Re: Che schifo...
            Se io metto un file zip, dal sito si potrà scaricare il file zip tale e quale (parlo per esperienza personale, avendo dei progetti su sourceforge)
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            capisco che non sei tenuto a leggere tutti thread, piuttosto lunghi in questo caso, ma è già stato appurato che per i progetti personali, che in quanto tali non se li fila nessuno, non fanno questi pasticci, in quanto il ritorno economico sarebbe insignificante.Lo fanno appunto solo per i grossi calibri come Gimp e Filezilla.
          • Paolo scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            resta solo un problemino: dove migrare?Questo non è per niente un problema, esiste github e molte altre piattaforme analoghe a/migliori di sourceforge.
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: Paolo

            Questo non è per niente un problema, esiste
            github e molte altre piattaforme analoghe
            a/migliori di sourceforge.mi restano comunque dei dubbi..http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=3928759#p3928759vedremo come va
          • Franco Minchia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: pentolino



            se gli ads non coprono le spese preferirei
            che

            chiudessero, piuttosto che ingannare in
            questo

            modo sviluppatori e utenti

            ma perché mai dovrebbero chiudere?

            saranno gli sviluppatori a migrare altrove come
            ha fatto
            GIMP.

            resta solo un problemino: dove migrare?io sugnu migrato in cemmania, tanti anni fa ... trovabbi lavoro e pure quacche fimmina noddica con certe voglie mica male...
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: pentolino



            non mi risulta che PI sia un repository di

            software open source, per me possono fare
            quello

            che vogliono

            scusa ma se sourceforge non mette gli ads... come
            la paga
            l'infrastruttura?Fiche si tratta di ADS corretta non c'è problema è ovvio. Ma qui leggo ADS che visulizzano dei bottoni "download" che confondono l'utente o installer di sourceforge che installano applicazioni non volute se non si sta attenti.Citazione articolo:"concentra sui grandi, ingannevoli e onnipresenti bottoni verdi che invitano al download delle più impensabili utility inutili"Insomma il problema non è la pubblcità ma ADS ingannevole che confonde l'utente. Io ho usato sourceforge ma non vedo quest'immondizia giusto uso adblock :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: thebecker

            Insomma il problema non è la pubblcità ma ADS
            ingannevole che confonde l'utente. Io ho usato
            sourceforge ma non vedo quest'immondizia giusto
            uso adblock :Dinteressante.. dici che se la gente non usasse adblocks su un sito come sourceforge, loro non sarebbero costretti a usare sporchi trucchetti? eh, chi lo sa
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            Insomma il problema non è la pubblcità ma ADS

            ingannevole che confonde l'utente. Io ho
            usato

            sourceforge ma non vedo quest'immondizia
            giusto

            uso adblock :D

            interessante.. dici che se la gente non usasse
            adblocks su un sito come sourceforge, loro non
            sarebbero costretti a usare sporchi trucchetti?
            eh, chi lo
            saCome al solito non capisci niente :D Grazie ad Adblock che si evita ads immondizia che c'è in giro per la rete e quella invadente. Poi molti dicono che facendosi pagare Adblock ha messo di default Google si in whitelist di default, nessun problema ho fatto le mie regole e non compare neanche la pubblicità di Google :D. Prima che mi dai del ladro tu quando guardi la TV e parte la pubblicità stai sempre fisso sul canale o metti muto o cambi canale? :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: thebecker

            Come al solito non capisci niente :D Grazie ad
            Adblock che si evita ads immondizia che c'è in
            giro per la rete e quella invadente. Poi molti
            dicono che facendosi pagare Adblock ha messo di
            default Google si in whitelist di default, nessun
            problema ho fatto le mie regole e non compare
            neanche la pubblicità di Google :D. allora, fammi vedere se ho ben capito:* gli sviluppatori fanno del software libero* per distribuire il software ci va tanta banda, e la banda costa* gli sviluppatori non guadagnano niente direttamente dal software, quindi non possono pagare la banda* nascono dei repository come sourceforge, non chiedono soldi né agli sviluppatori, né agli utenti che scaricano. Per pagare banda e infrastruttura mettono degli ads.* gli utenti che scaricano usano adblock, così non vedono gli adsadesso tu spiegami in che modo il giochino dovrebbe stare in piedidal momento che qualcuno quella cacchio di banda la dovrà pagare, vorrei che mi spiegassi chi dovrebbe farlo
            Prima che mi
            dai del ladro tu quando guardi la TV e parte la
            pubblicità stai sempre fisso sul canale o metti
            muto o cambi canale?
            :Dfacile, non guardo la tv
          • panda rossa scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            adesso tu spiegami in che modo il giochino
            dovrebbe stare in
            piedi

            dal momento che qualcuno quella cacchio di banda
            la dovrà pagare, vorrei che mi spiegassi chi
            dovrebbe
            farlo
            Torrent!
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: panda rossa

            Torrent!ottimo! e allora perché non se ne vanno tutti da SF?
          • panda rossa scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Torrent!

            ottimo! e allora perché non se ne vanno tutti da
            SF?Lo chiedi a me?Io la mia roba la metto gia' su torrent.
          • caccia gli script e il link sourceforg e scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: bertuccia

            - Scritto da: panda rossa





            Torrent!



            ottimo! e allora perché non se ne vanno
            tutti
            da

            SF?

            Lo chiedi a me?
            Io la mia roba la metto gia' su torrent.Ci sono gli script ??????!!?!!!Li voglio !!!!!
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Che schifo...
            Torrent? Ottimo, come è noto i siti torrent non pubblicano ads e soprattutto non sono pieni di fake!
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            e qui dimostri la tua ignoranza a riguardo; se gli autori di gimp (o chi per loro) pubblicano il torrent sul loro sito, quanta e quale pubblicità c'è lo decidono loro.Sul file torrent non c'è nessuna pubblicità ed il rischio di fake è legato solo all'eventualità che qualcuno violi il sito e metta dentro un torrent contraffatto; la stessa cosa che può avvenire con la classica distribuzione http insomma.
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Che schifo...
            Ignorante innanzitutto dillo a qualcun altro.Se vuoi imparare qualcosa, prova solo a pensare alla difficoltà di mettere in piedi un sistema di distribuzione basato su torrent, primo e terra terra: quanti niubbi si metteranno a scaricare il solito noto "programma per scaricare torrent" infarcito di adware, e andranno a zonzo sui soliti siti di ricerca torrent (al primo posto su google, e nel campo di ricerca dei sw torrent più diffusi) beccandosi ads di nagware a gogo e beccandosi migliaia di risultati fake.Poi chiaramente ci saranno quelli con il neurone acceso che andranno sul sito di Gimp evitando le miriadi di risultati di ricerca di scammers, faranno due più due su come scaricarsi il torrent ufficiale senza riempirsi di crapware seguendo le istruzioni consigliate dall'ammigo del cuggino che ne capisce di picci.Gimp può usare intelligentemente un opzione torrent per limitare l'utilizzo di banda, ma se l'idea è quella di ridurre il numero di chi abbocca agli scam proponendo primariamente il download via torrent mi sa che non andiamo nella direzione giusta.
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: Gabriel Puntello
            Ignorante innanzitutto dillo a qualcun altro.e infatti non l'ho detto nemmeno a te; non è colpa mia se non capisci la differenza tra "sei un ignorante" e "dimostri la tua ignoranza a riguardo".
            Se vuoi imparare qualcosa, prova solo a pensare
            alla difficoltà di mettere in piedi un sistema di
            distribuzione basato su torrent, Esempio privo di spam (ads non ne vedo nella pagina):http://www.ubuntu.com/download/alternative-downloadsè una pagina un po' nascosta, ma nulla vieterebbe di sbattere il link in prima pagina; a quel punto l'utonto clicca il link ed il resto lo fa il client torrent, che tanto per scaricare "le iso di linux" ce lo hanno installato tutti.E penso che gli sviluppatori di Gimp sappiano come mettere un torrent su openbittorrent o simili.Sì, devono andare sul sito di GIMP, ma non mi sembra tanto diverso da adesso, visto che dubito che l'utente medio parta dalla home page di sourceforge e cerchi "GIMP"; molto più probabilmente cerca "GIMP" su google e cosa salta fuori come primo link?
          • Gabriel Puntello scrive:
            Re: Che schifo...
            Quindi fai finta di non capire, ok, chiaro.
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            non capire che? che uTorrent e Vuze siano pieni di adware?La cosa è irrilevante, in quando dubito seriamente che un utente medio installi appositamente il client torrent solo per scaricare GIMP (o equivalente); sicuramente ha già il programma necessario, e quindi l'eventuale danno è già fatto, ma non è certo colpa di GIMP ne' di SF.
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            Come al solito non capisci niente :D Grazie
            ad

            Adblock che si evita ads immondizia che c'è
            in

            giro per la rete e quella invadente. Poi
            molti

            dicono che facendosi pagare Adblock ha messo
            di

            default Google si in whitelist di default,
            nessun

            problema ho fatto le mie regole e non compare

            neanche la pubblicità di Google :D.

            allora, fammi vedere se ho ben capito:

            * gli sviluppatori fanno del software libero
            * per distribuire il software ci va tanta banda,
            e la banda
            costa
            * gli sviluppatori non guadagnano niente
            direttamente dal software, quindi non possono
            pagare la
            banda
            * nascono dei repository come sourceforge, non
            chiedono soldi né agli sviluppatori, né agli
            utenti che scaricano. Per pagare banda e
            infrastruttura mettono degli
            ads.
            * gli utenti che scaricano usano adblock, così
            non vedono gli
            ads

            adesso tu spiegami in che modo il giochino
            dovrebbe stare in
            piedi

            dal momento che qualcuno quella cacchio di banda
            la dovrà pagare, vorrei che mi spiegassi chi
            dovrebbe
            farloEsistono metodi di decentramento per il download. Il Torrent ad esempio. Poi si parla di statistica come per la TV ci sono categorieae come aziani e altre che si guardano tutta la pubblicità, su internet ci sono categorie che sanno usare certi strumenti come adblock, noscript e altri no quindi per la legge dei grandi numeri ci saranno sempre dei click. Ma non si può prentendere di rendere illegali programmi come adblock sarebbe un paradosso!
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: thebecker

            Esistono metodi di decentramento per il download.
            Il Torrent ad esempio. bene, allora che lo usino invece di appoggiarsi a SF!al momento sia te che gli sviluppatori vi appoggiate a SF, pretendendo allo stesso tempo che non vi mettano gli ads..
            Ma non si può prentendere di
            rendere illegali programmi come adblock sarebbe
            un paradosso!mai detto questo.usa pure quel che vuoi, ma non meravigliarti se SF un giorno inizia a mettere schifezze nell'installer..
          • panda rossa scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            Esistono metodi di decentramento per il
            download.

            Il Torrent ad esempio.

            bene, allora che lo usino invece di appoggiarsi a
            SF!

            al momento sia te che gli sviluppatori vi
            appoggiate a SF, pretendendo allo stesso tempo
            che non vi mettano gli
            ads..Io non pretendo proprio niente.E ti diro' di piu': per quanto mi riguarda possono infarcire con tutta la pubblicita' che vogliono.Se non era per questo articolo su PI, io manco lo sapevo che c'erano i banner negli installer, eppure ogni giorno scarico e installo roba nuova da SF. Fai un po' te...
            usa pure quel che vuoi, ma non meravigliarti se
            SF un giorno inizia a mettere schifezze
            nell'installer..Metta quello che vuole nell'installer!
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            Esistono metodi di decentramento per il
            download.

            Il Torrent ad esempio.

            bene, allora che lo usino invece di appoggiarsi a
            SF!

            al momento sia te che gli sviluppatori vi
            appoggiate a SF, pretendendo allo stesso tempo
            che non vi mettano gli
            ads..Io uso siti dove trovo il programma. Non sono fans di nessuno e non faccio il difensore di nessuno, ti fischiano le orecchie? Se c'è la possibilità di scarcarli direttamente dal sito ufficiale lo preferisco rispetto a sorceforge o siti simili che uso come vetrina.Posso capire Download.com,(comunque sito utili) con installer personalizzati proprietari ma sourceforge basandosi sul modello opensource non può pretendere di fare le stesse politche pubblicitari di altri siti di raccolta software e mirror per il download.


            Ma non si può prentendere di

            rendere illegali programmi come adblock
            sarebbe

            un paradosso!

            mai detto questo.

            usa pure quel che vuoi, ma non meravigliarti se
            SF un giorno inizia a mettere schifezze
            nell'installer..
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia

            adesso tu spiegami in che modo il giochino
            dovrebbe stare in
            piedinon lo so, quello che so è che ci sono tanti esempi di aziende che basano il loro business sull'open source senza bisogno di fare le XXXXXte che sta facendo SF; esempi? Github, bitbucket, google code, Apache Foundation, Debian, Linux Kernel... E per la distribuzione, come fa notare panda rossa, c'è sempre il torrent che, quando disponibile, utilizzo sempre per velocità e sicurezza.
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: pentolino

            non lo so, quello che so è che ci sono tanti
            esempi di aziende che basano il loro business
            sull'open source senza bisogno di fare le XXXXXte
            che sta facendo SF; esempi? Github, bitbucket,
            google code, Apache Foundation, Debian, Linux
            Kernel...

            E per la distribuzione, come fa notare panda
            rossa, c'è sempre il torrent che, quando
            disponibile, utilizzo sempre per velocità e
            sicurezza.ok, a sto punto, se la situazione è così semplice, la strada di SF è segnata: perché mai uno sviluppatore dovrebbe stare a quelle condizioni?due cose mi fanno dubitare che sia così semplice:1. GIMP non ha migrato verso nessuna delle soluzioni elencate: hosta i file sui suoi server e si paga la banda2. a parte GIMP, non vedo un esodo di sviluppatorivedremo come evolve la cosa
          • pentolino scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            ok, a sto punto, se la situazione è così
            semplice, la strada di SF è segnata: perché mai
            uno sviluppatore dovrebbe stare a quelle
            condizioni?non avverrà certo dall'oggi al domani, ma la mossa di gimp segna uno strappo importante, che fa notizia.
            due cose mi fanno dubitare che sia così semplice:
            1. GIMP non ha migrato verso nessuna delle
            soluzioni elencate: hosta i file sui suoi server
            e si paga la
            bandaspunto interessante, forse è una soluzione ponte? E' una situazione in movimento, bisognerà vedere come si evolve.
            2. a parte GIMP, non vedo un esodo di sviluppatoricome ho scritto sopra, la fuga di GIMP crea un precedente importante, altri seguiranno, ma ci vorrà del tempo. A meno che ovviamente SF non torni indietro sui suoi passi.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Che schifo...
            contenuto non disponibile
          • panda rossa scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bertuccia


            due cose mi fanno dubitare che sia così
            semplice:

            1. GIMP non ha migrato verso nessuna delle

            soluzioni elencate: hosta i file sui suoi
            server

            e si paga la

            banda

            La soluzione torrent funziona perfettamente con
            pochi spicci al mese: basta noleggiare una
            seedbox per avere la garanzia di seed 24/7 e
            velocità buone.

            Se non l'hanno utilizzata è perché è meno
            immadiata da usare rispetto ad un download
            diretto dal browser, quindi può scoraggiare gli
            utenti meno
            scafati.E infatti gli ads sono infilati solo nei wininstaller, e quindi si rivolgono proprio agli utenti meno scafati.L'informatica non ammette ignoranza.Se uno e' ignorante e' giusto che ne supporti le conseguenze.
          • caccia gli script e il link sourceforg e scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: bertuccia




            due cose mi fanno dubitare che sia così

            semplice:


            1. GIMP non ha migrato verso nessuna
            delle


            soluzioni elencate: hosta i file sui
            suoi

            server


            e si paga la


            banda



            La soluzione torrent funziona perfettamente
            con

            pochi spicci al mese: basta noleggiare una

            seedbox per avere la garanzia di seed 24/7 e

            velocità buone.



            Se non l'hanno utilizzata è perché è meno

            immadiata da usare rispetto ad un download

            diretto dal browser, quindi può scoraggiare
            gli

            utenti meno

            scafati.

            E infatti gli ads sono infilati solo nei
            wininstaller, e quindi si rivolgono proprio agli
            utenti meno
            scafati.

            L'informatica non ammette ignoranza.
            Se uno e' ignorante e' giusto che ne supporti le
            conseguenze.Ne 'SUPPORTI' le conseguenze ???e parla di ignoranti....
          • krane scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: bertuccia


            due cose mi fanno dubitare che sia così
            semplice:

            1. GIMP non ha migrato verso nessuna delle

            soluzioni elencate: hosta i file sui suoi
            server

            e si paga la

            banda

            La soluzione torrent funziona perfettamente con
            pochi spicci al mese: basta noleggiare una
            seedbox per avere la garanzia di seed 24/7 e
            velocità buone.
            Se non l'hanno utilizzata è perché è meno
            immadiata da usare rispetto ad un download
            diretto dal browser, quindi può scoraggiare gli
            utenti meno scafati.E perche' dentro ad un ufficio non te li scarichi di solito.
          • Franco Minchia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            Come al solito non capisci niente :D Grazie
            ad

            Adblock che si evita ads immondizia che c'è
            in

            giro per la rete e quella invadente. Poi
            molti

            dicono che facendosi pagare Adblock ha messo
            di

            default Google si in whitelist di default,
            nessun

            problema ho fatto le mie regole e non compare

            neanche la pubblicità di Google :D.

            allora, fammi vedere se ho ben capito:

            * gli sviluppatori fanno del software libero
            * per distribuire il software ci va tanta banda,
            e la banda
            costa
            * gli sviluppatori non guadagnano niente
            direttamente dal software, quindi non possono
            pagare la
            banda
            * nascono dei repository come sourceforge, non
            chiedono soldi né agli sviluppatori, né agli
            utenti che scaricano. Per pagare banda e
            infrastruttura mettono degli
            ads.
            * gli utenti che scaricano usano adblock, così
            non vedono gli
            ads

            adesso tu spiegami in che modo il giochino
            dovrebbe stare in
            piedi

            dal momento che qualcuno quella cacchio di banda
            la dovrà pagare, vorrei che mi spiegassi chi
            dovrebbe
            farlo



            Prima che mi

            dai del ladro tu quando guardi la TV e parte
            la

            pubblicità stai sempre fisso sul canale o
            metti

            muto o cambi canale?

            :D

            facile, non guardo la tvXXXXXXXaa, come facisti a non guaddare la tivvù? cìè sempre quella bella quacchera di babbara durzo ca' mi la intorcinerei tutta !
          • Guybrush scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: pentolino



            non mi risulta che PI sia un repository di

            software open source, per me possono fare
            quello

            che vogliono

            scusa ma se sourceforge non mette gli ads... come
            la paga
            l'infrastruttura?Installando software non richiesto su PC degli utenti.Fai questa prova: scarica un software qualsiasi, lo installi su una macchina virtuale "pulita" e vedi cosa è cambiato nel registro di sistema (Hint: controlla le voci autorun e services).SalutiGT
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: Guybrush

            Installando software non richiesto su PC degli
            utenti.
            Fai questa prova: scarica un software qualsiasi,
            lo installi su una macchina virtuale "pulita" e
            vedi cosa è cambiato nel registro di sistema
            (Hint: controlla le voci autorun e
            services).

            Saluti
            GTper mia fortuna non ho a che fare con abomini tipo il registro di sistema da diversi anni :Din ogni caso, forse non è così difficile capire per quale motivo sourceforge debba escogitare altre vie per tirare su soldihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=3928690#p3928690
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Guybrush



            Installando software non richiesto su PC
            degli

            utenti.

            Fai questa prova: scarica un software
            qualsiasi,

            lo installi su una macchina virtuale
            "pulita"
            e

            vedi cosa è cambiato nel registro di sistema

            (Hint: controlla le voci autorun e

            services).



            Saluti

            GT

            per mia fortuna non ho a che fare con abomini
            tipo il registro di sistema da diversi anni
            :D

            in ogni caso, forse non è così difficile capire
            per quale motivo sourceforge debba escogitare
            altre vie per tirare su
            soldi
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=392AhAh che ridere (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Certo quindi ora devono decidere gli altri cosa deve caricare il mio browser, script, la cache sul disco..ecc. Capisco che sei abituato a obbedire alla casa madre ma io con mio computer regolarmente acquistato (senza dover fare un mutuo :D) ci faccio quello che voglio e blocco dalla rete quello che non voglio che sia eseguito.
          • bertuccia scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: thebecker

            AhAh che ridere (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Certo quindi ora devono decidere gli altri cosa
            deve caricare il mio browser, script, la cache
            sul disco..ecc.nono sei liberissimo.però mi devi spiegare come sta in piedi il giochino.. rispondi sopra, qui stai aprendo un inutile ramo parallelohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=3928721#p3928721
            Capisco che sei abituato a
            obbedire alla casa madre ma io con mio computer
            regolarmente acquistato (senza dover fare un
            mutuo :D) ci faccio quello che voglio e blocco
            dalla rete quello che non voglio che sia
            eseguito.sisi bravissimo rispondimi sopra valà
          • thebecker scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: thebecker



            AhAh che ridere (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Certo quindi ora devono decidere gli altri
            cosa

            deve caricare il mio browser, script, la
            cache

            sul disco..ecc.

            nono sei liberissimo.

            però mi devi spiegare come sta in piedi il
            giochino.. rispondi sopra, qui stai aprendo un
            inutile ramo
            parallelo
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3927990&m=392


            Capisco che sei abituato a

            obbedire alla casa madre ma io con mio
            computer

            regolarmente acquistato (senza dover fare un

            mutuo :D) ci faccio quello che voglio e
            blocco

            dalla rete quello che non voglio che sia

            eseguito.

            sisi bravissimo rispondimi sopra valàvedi risposta sopra. :D
          • Etype scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: bertuccia
            scusa ma se sourceforge non mette gli ads... come
            la paga
            l'infrastruttura?Il problema non sono gli ads,ma come vengono proposti...Comunque questa è una politica comune anche ad altri siti,spesso si vede un grosso pulsante verde con scritta cibitale DOWNLOAD dove si scarica software,il link vero invece è scritto in minuscolo con caratteri da 10 punti o meno,spesso mescoltato tra i pulsantoni.Boh forse i pulsantoni pagano di più rispetto ad altri...
    • thebecker scrive:
      Re: Che schifo...
      - Scritto da: pentolino
      Pollice verso a Sourceforge!
      Non mi ero accorto di questa porcheria dato che,
      usando principalmente linux, in genere installo
      tutto dai repository ufficiali, dove
      possibile.Della pubblicità ingannevole (o che crea confusione) non me ne ero mai accorto perchè uso ADblock Plus :D Ancora un installer con ADV non mi è capitato...ma ci sto più attento ora.Questa cosa di Gimp l'ho scoperta qualche giorno fa quando ho scaricato l'ultima versione però non sapevo la motivazione, pesavo che volevano concentrare tutto nel loro sito e non c'erano altre motivazioni.
    • Gabriel Puntello scrive:
      Re: Che schifo...
      In pratica si tratta di utenti che utilizzano un sistema che li profila per gli ads di Bing e che ha backdoor dell'NSA da quando Snowden andava al liceo, che si lamentano della toolbar dell'azienda Sarpiffero DiQuelpaese che implementa un decimo delle funzioni violaprivacy di quelle che il loro sistema operativo ha out of the box (se già non esce con un paio di dozzine di foistware in più gentilmente messi dall'OEM).
  • Wolf01 scrive:
    Fatto bene
    Come da oggetto.L'ultima volta ho dovuto reinstallare gimp 3 volte perché non sono riuscito ad installare gimp stesso ma solo le inutility passate dall'installer. Installer a combinazione, manco un cubo di Rubik.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Fatto bene
      contenuto non disponibile
    • bertuccia scrive:
      Re: Fatto bene
      - Scritto da: Wolf01

      Come da oggetto.

      L'ultima volta ho dovuto reinstallare gimp 3
      volte perché non sono riuscito ad installare gimp
      stesso ma solo le inutility passate
      dall'installer. Installer a combinazione, manco
      un cubo di Rubik.sì ma l'alternativa sarebbe stato pagare.. cioè, non so se mi spiego.. parliamo di cifre tipo almeno i 20 euro che costa pixelmator... Uè! Cca nisciunn è fess!
      • Trollollero scrive:
        Re: Fatto bene
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Wolf01



        Come da oggetto.



        L'ultima volta ho dovuto reinstallare gimp 3

        volte perché non sono riuscito ad installare
        gimp

        stesso ma solo le inutility passate

        dall'installer. Installer a combinazione,
        manco

        un cubo di Rubik.

        sì ma l'alternativa sarebbe stato pagare.. cioè,
        non so se mi spiego.. parliamo di cifre tipo
        almeno i 20 euro che costa pixelmator... Uè! Cca
        nisciunn è
        fess!E ole', anche per oggi la marchetta e' fatta !E adesso di corsa a fatturare, che Natale si avvicina e i regali non si pagano certo da soli !
      • Trollollero scrive:
        Re: Fatto bene
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Wolf01



        Come da oggetto.



        L'ultima volta ho dovuto reinstallare gimp 3

        volte perché non sono riuscito ad installare
        gimp

        stesso ma solo le inutility passate

        dall'installer. Installer a combinazione,
        manco

        un cubo di Rubik.

        sì ma l'alternativa sarebbe stato pagare.. cioè,
        non so se mi spiego.. parliamo di cifre tipo
        almeno i 20 euro che costa pixelmator... Uè! Cca
        nisciunn è
        fess!Cambiato strategia, passato alla scuola Leguleio ?Si richiede la cancellazione dell'ovvio, ovvero che questo post e' una squallida marchetta pro-Apple come ci si aspetta da un 'turfer di prima linea ?
        • bertuccia scrive:
          Re: Fatto bene
          - Scritto da: Trollollero

          Cambiato strategia, passato alla scuola Leguleio ?
          Si richiede la cancellazione dell'ovvio, ovvero
          che questo post e' una squallida marchetta
          pro-Apple come ci si aspetta da un 'turfer di
          prima linea ?mai fatto una richiesta di rimozione su PI, mi so difendere senza chiamare la mammina...ovvio che se fai delle accuse come questa all'utente sbagliato, potrebbero uscire XXXXXX, visto che trattasi di diffamazionea me personalmente frega zero, anzi me la rido di gusto :)
      • cicciobello scrive:
        Re: Fatto bene
        Per usare una schifezza come pixelmator tanto vale usare Microsoft Paint. Pixelmator è indietro di anni rispetto a Gimp.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Fatto bene
          contenuto non disponibile
        • bertuccia scrive:
          Re: Fatto bene
          - Scritto da: cicciobello

          Per usare una schifezza come pixelmator tanto
          vale usare Microsoft Paint. Pixelmator è indietro
          di anni rispetto a Gimp.penso che GIMP possa tecnicamente raggiungere la qualità di pixelmator, ma l'interfaccia è un XXXXX totale.inoltre pixelmator è ottimizzato sulle librerie di OS X, quindi su mac proprio non c'è partita.su linux ovviamente GIMP rappresenta il meglio, dato che non si può avere né photoshop, né pixelmator, né acornps. in cosa secondo te pixelmator sarebbe indietro rispetto a GIMP
          • cicciobello scrive:
            Re: Fatto bene

            penso che GIMP possa tecnicamente raggiungere la
            qualità di pixelmator, ma l'interfaccia è un
            XXXXX
            totale.Se non sai usarla, in effetti, forse ti conviene usare quella copiata dal computer Clementoni di pixelmator.

            inoltre pixelmator è ottimizzato sulle librerie
            di OS X, quindi su mac proprio non c'è
            partita.Non ho un mac quindi non posso esprimermi.

            su linux ovviamente GIMP rappresenta il meglio,
            dato che non si può avere né photoshop, né
            pixelmator, né
            acornChi ha detto che non si può?[img]http://www.repni.it/uploads/documents/linux_abc_tips_tricks/wine-photoshop.jpg[/img]


            ps. in cosa secondo te pixelmator sarebbe
            indietro rispetto a
            GIMPTanto per dirne una, ha introdotto il content aware filling un anno dopo rispetto al plugin corrispondente di Gimp.Inoltre... pixelmator ha un qualche sistema per la rimozione del rumore periodico?Tipo questo:http://en.wikibooks.org/wiki/GIMP/Remove_Coherent_Noise
          • pallino pinco scrive:
            Re: Fatto bene
            - Scritto da: cicciobello
            Chi ha detto che non si può?
            [img]http://www.repni.it/uploads/documents/linux_abc_tips_tricks/wine-photoshop.jpg[/img]ehm cs2? Ci avete messo 8 anni per fare il porting? In effetti un software windows vecchio di 8 anni forse è ancora avanti rispetto a un software linux di oggi
          • Darwin scrive:
            Re: Fatto bene
            Quoto.Un software come Sasser è ancora tecnologicamente più avanzato delle controparti albanesi che circolano su Linux.
Chiudi i commenti