UE indaga su contratti iPhone nel Vecchio Continente

La Commissione Europea sta studiando la documentazione presentata da misteriosi operatori comunitari. I contratti che hanno firmato per offrire iPhone ai clienti sarebbero sul filo della violazione antitrust

Roma – Rivelazioni esclusive nelle indiscrezioni riportate dal quotidiano statunitense The New York Times : i vertici della Commissione Europea avrebbero avviato un’indagine sulla possibile violazione delle norme antitrust nei contratti siglati da vari operatori di telefonia mobile per la vendita dell’iPhone sul mercato comunitario. Rimasti per il momento anonimi, alcuni carrier del Vecchio Continente si sarebbero rivolti al Commissario per la Concorrenza Joaquin Almunia.

Per ora nessuna denuncia è stata formalizzata dagli operatori in seguito alla presentazione di misteriosi documenti alle autorità antitrust alla Commissione d’Europa. Nelle indiscrezioni pubblicate dal NYT , Almunia non avrebbe intenzione di aprire un’inchiesta vera e propria nei confronti di Apple, accusata di essersi imposta con contratti estremamente restrittivi per la vendita dei suoi iPhone da parte dei carrier europei, in particolare quelli operanti sul mercato francese.

“Siamo stati contattati da alcuni attori dell’industria e stiamo attualmente monitorando la situazione – ha spiegato Antoine Colombani, portavoce del commissario Almunia – Nessuna indagine antitrust è stata però avviata”. Sibillina la risposta della Mela, che si è limitata a sottolineare come tutti i suoi contratti rispettino pienamente i singoli ecosistemi legislativi nazionali , ovviamente inclusi quelli nei vari paesi membri dell’Unione Europea.

Nelle lamentele presentate dai misteriosi operatori europei, Apple avrebbe assunto un comportamento decisamente aggressivo nei termini dei vari accordi di fornitura del modello iPhone. Una sorta di legge dettata da Cupertino, per cui i vari carrier sono tacitamente obbligati a garantire un certo numero di acquisti in modo da ottenere un contratto cruciale per la vendita di dispositivi molto apprezzati dagli utenti. L’azienda californiana sarebbe così in una posizione di forza dal deciso retrogusto anti-competitivo.

Stando alle indiscrezioni riportate dal quotidiano newyorchese, la Mela applicherebbe questi termini contrattuali ai soli operatori europei. I vertici di una telco statunitense rimasta anonima hanno infatti definito “aggressive, ma non irragionevoli” le condizioni imposte da Cupertino per la vendita dei suoi smartphone sul mercato a stelle e strisce. In Europa, la situazione sarebbe invece diversa.

In particolare, l’operatore è costretto a pagare anche quei dispositivi eventualmente non venduti sul mercato, lucrando sui contratti d’abbonamento per non registrare perdite. Negli Stati Uniti gli operatori avrebbero trovato una strategia per favorire le vendite di iPhone su quelle della concorrenza, proponendo lo stesso modello di prezzo in abbonamento al di là del costo reale del dispositivo. Laddove il costo dell’abbonamento dipende da quello del device, la quota di mercato detenuta da Apple è sensibilmente minore, ha spiegato un’analisi di Tech-Thoughts .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Le major non faranno musica?
    E io mi sento i Prophilax:[yt]iJntNijSX3E[/yt]
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Il Partito Pirata sul TG di La7
    http://www.youtube.com/watch?v=oUt52vb3Lwo#t=23m46s
  • Enjoy with Us scrive:
    Ah lo studio non è attendibile...
    E invece i loro lo sarebbero?Francamente la credibilità delle major su questo argomento è zero, farebbero meglio a tacere!Come mai non c'è una major che abbia fatto rilevare come la durata del diritto d'autore sia senza riscontri logici?Non esiste brevetto che duri più di 30 anni, in campo medico i brevetti decadono dopo circa 10 anni, nonostante gli ingenti investimenti necessari... mai una major che trovasse il modo di giustificare una simile durata dei diritti d'autore... 70 o 90 anni, dipende dai paesi, dopo la morte dell'ultimo degli autori, con la possibilità (sempre attuata) di sospendere il computo del tempo per le guerre eventualmente verificatesi...Una volta il diritto d'autore doveva essere in pratica la pensione dell'artista... oggi la pensione la ottengono come tutti gli altri lavoratori versando i contributi, a cosa servono allora oggi questi diritti d'autore?
    • Leguleio scrive:
      Re: Ah lo studio non è attendibile...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Una volta il diritto d'autore doveva essere in
      pratica la pensione dell'artista... oggi la
      pensione la ottengono come tutti gli altri
      lavoratori versando i contributi, a cosa servono
      allora oggi questi diritti
      d'autore?No, non è proprio così. Per anni gli artisti hanno versato delle quote alla SIAE convinti che per loro gli introiti dalla SIAE sarebbero stati, se non una pensione, almeno un vitalizio. Poi hanno cambiato le regole, ne è uscito un pasticcio che ancora oggi stanno cercando di sbrogliare, e che é ben espresso qui:http://www.rockol.it/news-344396/Blandini-%28SIAE%29-%27Ripristinare-le-pensioni-SIAE-Non-si-pu%C3%B2%27E su alcuni siti di cantanti si leggono note un po' sconsolate come questa: "Dal primo di gennaio il commissariamento della Siae ha portato alla sospensione definitiva della pensione per gli aventi diritto ... compreso il sottoscritto". http://www.renatopareti.it/Biografia%20e%20dintorni%202011/diari.html
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ah lo studio non è attendibile...
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Enjoy with Us


        Una volta il diritto d'autore doveva essere
        in

        pratica la pensione dell'artista... oggi la

        pensione la ottengono come tutti gli altri

        lavoratori versando i contributi, a cosa
        servono

        allora oggi questi diritti

        d'autore?

        No, non è proprio così. Per anni gli artisti
        hanno versato delle quote alla SIAE convinti che
        per loro gli introiti dalla SIAE sarebbero stati,
        se non una pensione, almeno un vitalizio. Poi
        hanno cambiato le regole, ne è uscito un
        pasticcio che ancora oggi stanno cercando di
        sbrogliare, e che é ben espresso
        qui:

        http://www.rockol.it/news-344396/Blandini-%28SIAE%


        E su alcuni siti di cantanti si leggono note un
        po' sconsolate come questa: "Dal primo di gennaio
        il commissariamento della Siae ha portato alla
        sospensione definitiva della pensione per gli
        aventi diritto ... compreso il sottoscritto".


        http://www.renatopareti.it/Biografia%20e%20dintornAh no! Semplicemente hanno rimosso una stortura tutta SIAE che infatti non è un'ente previdenziale!Quindi come dicevo prima i diritti d'autore oggi non c'entrano nulla con la pensione che gli artisti ottengono pagando gli opportuni contributi, come tutti gli altri lavoratori!
        • Leguleio scrive:
          Re: Ah lo studio non è attendibile...
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Ah no! Semplicemente hanno rimosso una stortura
          tutta SIAE che infatti non è un'ente
          previdenziale!Siamo d'accordo che non è un ente previdenziale ma... fino ad un certo periodo, gli artisti pensavano seriamente fosse equiparabile. Nessuno ha detto loro che un giorno sarebbero rimasti col XXXX per terra.
          Quindi come dicevo prima i diritti d'autore oggi
          non c'entrano nulla con la pensione che gli
          artisti ottengono pagando gli opportuni
          contributi, come tutti gli altri
          lavoratori!Visto quello strampalato fondo che esisteva fino ad un certo punto, nessun autore si è fatto una pensione vera e propria, finché era ancora in tempo. Ora sicuramente lo fanno, se sono sotto una certa età. E come sempre, gli altri...
  • panda rossa scrive:
    Re: ...
    - Scritto da: Internetcrazia
    perfetto..non li conosco ma aiddirittura uno ha
    il potere di far oscurare un sito? cos'è un
    affiliato alla mafia o alla
    chiesa?Non e' che ci voglia poi questo gran potere.Basta inviare un esposto alla procura e trovare qualcuno con la stessa competenza sulle cose di rete.Per aumentare le probabilita' di sucXXXXX basta inviare lo stesso esposto a procure diverse.
    • Internetcrazia scrive:
      Re: ...
      si però parliamo di un sito estero..credo che serva una spinta dei poteri forti...p.s. ecco una definizione di "poteri forti" data da un giornalista e scrittore del fatto quotidiano Furio Colombohttp://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/18/ma-chi-sono-i-poteri-forti/267298/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 marzo 2013 13.11-----------------------------------------------------------
      • panda rossa scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: Internetcrazia
        si però parliamo di un sito estero..credo che
        serva una spinta dei poteri
        forti...Il sito non e' stato chiuso.E' stato oscurato secondo la modalita' detta "all'italiana", che prevede che se usi IE (o intelligenza equivalente) non ci accedi; tutti gli altri invece neanche si sono accorti che e' stato oscurato.
      • Leguleio scrive:
        Re: ...
        I famosi <B
        poteri forti </B
        . Chi non li conosce personalmente? Vieni, oggi ti presento un potere forte. :-D
        • panda rossa scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Leguleio
          I famosi <B
          poteri forti </B
          . Chi
          non li conosce personalmente? Vieni, oggi ti
          presento un potere forte.
          :-DIn informatica il potere forte si chiama root.
          • Leguleio scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Leguleio

            I famosi <B
            poteri forti </B

            .
            Chi

            non li conosce personalmente? Vieni, oggi ti

            presento un potere forte.

            :-D

            In informatica il potere forte si chiama root.Ma Internetcrazia non parlava di quello, credo.
          • panda rossa scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            I famosi <B
            poteri forti
            </B


            .

            Chi


            non li conosce personalmente? Vieni,
            oggi
            ti


            presento un potere forte.


            :-D



            In informatica il potere forte si chiama
            root.



            Ma Internetcrazia non parlava di quello, credo.Io ho capito quello.Poi non so...
        • Internetcrazia scrive:
          Re: ...
          io credo che i poteri forti siano rappresentati da certe persone in un certo contesto: moggi è un potere forte nel calcio ma se gli chiedi l'aiuto per truccare una lista d'attesa per un'operazione chirurgica allora non potrà aiutarti personalmente (ma non esclude che moggi conosca qualche potere forte in ospedale)...nel caso dell'oscuramento "all'italiana" dei siti (alla panda rossa maniera) magari un potere forte è il semplice agente di pg che lavora col magistrato X che per fare un favore ad una delle "3 marie" dell'utente LUCO, ha chiesto al magistrato se poteva mandare avanti la denuncia presentata da una delle "3 marie" (se non capisci il riferimento delle 3 marie purtroppo è perchè hanno cassato i commenti)...poi se volevi fare la battutina..pazienza non mi ha fatto ridere..
          • Leguleio scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Internetcrazia
            io credo che i poteri forti siano rappresentati
            da certe persone in un certo contesto: moggi è un
            potere forte nel calcio ma se gli chiedi l'aiuto
            per truccare una lista d'attesa per un'operazione
            chirurgica allora non potrà aiutarti
            personalmente Ed era tanto faticoso esprimere il concetto con parole piane? In italiano esiste il termine "pezzo grosso" o "barone".
            poi se volevi fare la
            battutina..pazienza non mi ha fatto
            ridere..È la terminologia oscura che usi, che fa ridere. Non io, che ne sottolineo l'ascendenza romanzesca: i "poteri forti" sono parenti stretti dell'"eminenza grigia" e del "grande vecchio".
          • Internetcrazia scrive:
            Re: ...
            scusi prof. ho sbagliato..
          • Leguleio scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Internetcrazia
            scusi prof. ho sbagliato..Di niente. Dovere.
  • Internetcrazia scrive:
    Re: ...
    perfetto..non li conosco ma aiddirittura uno ha il potere di far oscurare un sito? cos'è un affiliato alla mafia o alla chiesa?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 marzo 2013 10.12-----------------------------------------------------------
  • cognome scrive:
    anche le ricette
    anche le ricette fanno danno ai ristoranti, aboliamo tutti i libri di cucina e le trasmissioni televisive: ledono un diritto regio reclamato da qualcuno che si sente in diritto di avere la priorità.Ma andare affanXXXX no?La pirateria fa pubblicità e basta. Certi grassoni rimbambiti di XXXXXXX, dovrebbero essere calciati fuori dalle sedie presidenziali.io non compro un caiser a scatola chiusa.ho appena comprato due libri/CD originali, uno per me e uno da regalare, parliamo di musica.Se non fosse stato per youtube o i torrent, non avrei mai avuto la possibilità di conoscere questo gruppo emergente.ma fatevi da farte una buona volta, fate sempre piu schifo: viscidi come il lardo di maiale.Andate a cercarvi un lavoro, merde.La pirateria fa male solo al vostro conto corrente e al vostro modus vivendi.la fuori c'è un mondo totalmente diverso, capace di innovarsi e conquistare il pubblico senza fare sfoggio delle vostre maniglie di grasso che vi portate sui fianchi.Mangiamenrda.
    • Funz scrive:
      Re: anche le ricette
      - Scritto da: cognome
      anche le ricette fanno danno ai ristoranti,
      aboliamo tutti i libri di cucina e le
      trasmissioni televisive: ledono un diritto regio
      reclamato da qualcuno che si sente in diritto di
      avere la
      priorità.Quoto![img]http://chkno.net/home-cooking.png[/img][avvio countdown alla chiusura del thread][3][2][1]...
    • lionel scrive:
      Re: anche le ricette
      - Scritto da: cognome
      anche le ricette fanno danno ai ristoranti,
      aboliamo tutti i libri di cucina e le
      trasmissioni televisive: ledono un diritto regio
      reclamato da qualcuno che si sente in diritto di
      avere la
      priorità.Le ricette non c'entrano niente, tu il tuo film te lo puoi fare e la tua canzone suonare, quello che non vogliono farti fare è guardare o suonare quello che hanno fatto gli altri, che tu non sai fare e che a te piacerebbe guardare/ascoltare. Le riceyte sono solo le istruzioni di come fare qualcosa, ma poi devi esserne capace.
      • panda rossa scrive:
        Re: anche le ricette
        - Scritto da: lionel

        Le ricette non c'entrano niente, tu il tuo film
        te lo puoi fare e la tua canzone suonare, Invece c'entrano eccome.Io vedo un cuoco che cucina e riproduco la sua ricetta nella mia cucina coi miei strumenti.Io sento uno che suona, e riproduco a casa mia la musica che gli ho sentito suonare, usando i miei strumenti.Io vedo un film al cinema, e riproduco a casa mia il film che ho visto, usando i miei strumenti.
        quello
        che non vogliono farti fare è guardare o suonare
        quello che hanno fatto gli altri, che tu non sai
        fare e che a te piacerebbe guardare/ascoltare.Quello che vogliono loro non mi interessa.Se io non lo so fare non sono problemi loro, anzi, se sostengono che non lo so fare, di che si preoccupano?Forse il grande chef si preoccupa se qualcuno tenta di riprodurre le sue ricette?
        Le riceyte sono solo le istruzioni di come fare
        qualcosa, ma poi devi esserne
        capace.Anche le note sul pentagramma.E se non sono capace, come dici tu, di che ti preoccupi?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: anche le ricette
      - Scritto da: cognome
      anche le ricette fanno danno ai ristoranti,[img]http://sphotos-c.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-prn1/31098_1472624623788_6291369_n.jpg[/img]CUCINARE IN CASA UCCIDE L'INDUSTRIA DEI RISTORANTI... ED E' BUONO
  • non so scrive:
    autogol
    i negozi che offrono contenuti legali in streaming sono nati dopo la diffusione della musica tramite p2p. queste nuove forme di business sono nate grazie al cambiamento tecnologico messo in atto dagli utenti e non certo da loro!
    • Mario Monti scrive:
      Re: autogol
      Vedi che nei video giochi, ho speso più nei giochi Free Play in un anno che in quelli Boxed.Stesso vale per la musica, se un album fa XXXXXX ma ha una canzone buona, e logico che uno non spende 19 ma se lo scarica !
      • cognome scrive:
        Re: autogol
        - Scritto da: Mario Monti
        Vedi che nei video giochi, ho speso più nei
        giochi Free Play in un anno che in quelli
        Boxed.

        Stesso vale per la musica, se un album fa XXXXXX
        ma ha una canzone buona, e logico che uno non
        spende 19 ma se lo scarica
        !Se un album fa XXXXXX, e ce ne sono tanti, e una sola canzone è buona è logico che mi scarico la canzone. Non sono mica un cretino che foraggia i fannulloni. Voglio solo quella canzone, non mi interessano i remix zum-zum, bum-bum eccetera. I cappella possono andare bene per le discoteche che devono mixare, ma io... che XXXXX me ne faccio di una canzone remixata 15 volte su un CD?Dimostra che:1- l'artista non è davvero tale, o ha poche cartucce da sparare.2- la casa discografica ha interesse a commercializzare XXXXX, perchè sono consapevoli che la XXXXX è la cosa che chiede di piu la gente, oltre che la droga.Aborro tutto questo, voglio solo la canzone... l'ascolto un 4-5 volte, poi la dimentico.Fine.Non intendo foraggiare il commercio della XXXXXXX con cui si drogano evidentemente i "manager" sbirellati, sfigati e drogati.
        • lionel scrive:
          Re: autogol

          Se un album fa XXXXXX, e ce ne sono tanti, e una
          sola canzone è buona è logico che mi scarico la
          canzone. Non sono mica un cretino che foraggia i
          fannulloni. Voglio solo quella canzone, non mi
          interessano i remix zum-zum, bum-bum eccetera. I
          cappella possono andare bene per le discoteche
          che devono mixare, ma io... che XXXXX me ne
          faccio di una canzone remixata 15 volte su un
          CD?

          Dimostra che:
          1- l'artista non è davvero tale, o ha poche
          cartucce da
          sparare.
          2- la casa discografica ha interesse a
          commercializzare XXXXX, perchè sono consapevoli
          che la XXXXX è la cosa che chiede di piu la
          gente, oltre che la
          droga.

          Aborro tutto questo, voglio solo la canzone...
          l'ascolto un 4-5 volte, poi la
          dimentico.
          Fine.

          Non intendo foraggiare il commercio della XXXXXXX
          con cui si drogano evidentemente i "manager"
          sbirellati, sfigati e
          drogati.Si ma non ho capito come mai, se fa tutto così schifo, quella canzone la devi ascoltare assolutamente per 4-5 volte? ascoltetela su you tube no? o alla radio quando passa... che te ne frega di scaricarla per 4-5 volte e con tutto il contorno di schifo che hai detto?
          • panda rossa scrive:
            Re: autogol
            - Scritto da: lionel
            Si ma non ho capito come mai, se fa tutto così
            schifo, quella canzone la devi ascoltare
            assolutamente per 4-5 volte? ascoltetela su you
            tube no? o alla radio quando passa... che te ne
            frega di scaricarla per 4-5 volte e con tutto il
            contorno di schifo che hai
            detto?E a te invece che cosa te ne frega se lui fa cosi'?
  • Free Internet scrive:
    parassiti!
    le grandi major = i parassiti della società[img]http://www.eco-work.it/public/Image/zecca.jpg[/img]
  • Luke1 scrive:
    Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
    Lasciateli pure parlare... Intanto hanno dovuto ingoiarsi Spotify.Mi ricordo ancora quando 10 anni fa si diceva che le major del disco dovevano passare ad un modello di business a forfait, e naturalmente l'industria discografica sbertucciava i proponenti passandola per una missione impossibile. Ora c'è, e puoi sentire tutto quello che ti pare senza limiti. Certo, devi continuare a pagare 10 euro al mese se vuoi sentire tutto tramite palmare e scaricare localmente i brani, però intanto puoi sentire qualsiasi cosa e tutto ciò che viene pubblicato in aggiunta fa già parte del pacchetto. Finalmente ognuno è libero di ampliare la propria cultura musicale senza stare lì a pagare per ogni singolo brano, una roba da ventesimo secolo che ormai non aveva più senso. Col tempo le major discografiche hanno dovuto accettare un compromesso, anche le major del cinema faranno lo stesso corso (anche se non vogliono).
    • Sgabbio scrive:
      Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
      - Scritto da: Luke1
      Lasciateli pure parlare... Intanto hanno dovuto
      ingoiarsi
      Spotify.

      Mi ricordo ancora quando 10 anni fa si diceva che
      le major del disco dovevano passare ad un modello
      di business a forfait, e naturalmente l'industria
      discografica sbertucciava i proponenti passandola
      per una missione impossibile. Ora c'è, e puoi
      sentire tutto quello che ti pare senza limiti.
      Certo, devi continuare a pagare 10 euro al mese
      se vuoi sentire tutto tramite palmare e scaricare
      localmente i brani, però intanto puoi sentire
      qualsiasi cosa e tutto ciò che viene pubblicato
      in aggiunta fa già parte del pacchetto.
      Finalmente ognuno è libero di ampliare la propria
      cultura musicale senza stare lì a pagare per ogni
      singolo brano, una roba da ventesimo secolo che
      ormai non aveva più senso. Col tempo le major
      discografiche hanno dovuto accettare un
      compromesso, anche le major del cinema faranno lo
      stesso corso (anche se non
      vogliono).netflex ?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify

      Col tempo le major
      discografiche hanno dovuto accettare un
      compromesso, anche le major del cinema faranno lo
      stesso corso (anche se non
      vogliono).O, più semplicemente, si estingueranno, risolvendo il problema definitivamente.
      • Mario Monti scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        LOL !!!
      • cognome scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: uno qualsiasi

        Col tempo le major

        discografiche hanno dovuto accettare un

        compromesso, anche le major del cinema
        faranno
        lo

        stesso corso (anche se non

        vogliono).

        O, più semplicemente, si estingueranno,
        risolvendo il problema
        definitivamente.Questi vivono di XXXXXXX, di sniffo.Finchè ci sarà qualcuno che presterà loro le chiappe, questi andranno avanti nello stesso modo.un drogato trova sempre un sistema per rimediare la droga: furto, truffa, estorsione...Troppe varianti per sperare che queste cimici si estinguano.Mi piacerebbe sapere quale risposta danno a chi chiede loro che lavoro fanno...Un mafioso direbbe: "amministratore di una o piu grosse aziende"Un "manager" sbirellato SIAE,FIMI o altre consorelle schiave, come Sony Music eccetera, cosa risponderebbe?La stessa cosa!Ahahah, ma dai mandiamoli a XXXXXX, mandiamogli della purga via posta!hanno bisogno di fare della XXXXX e estinguersi nelle vie misteriose del water, perchè loro stessi sono XXXXX allo stato solido, anzi, liquido!
    • ruppolo scrive:
      Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
      - Scritto da: Luke1
      Finalmente ognuno è libero di ampliare la propria
      cultura musicale senza stare lì a pagare per ogni
      singolo brano, una roba da ventesimo secolo che
      ormai non aveva più senso. Eh già, perché ampliare la propria cultura musicale tramite la radio, a costo zero, è da barboni, vero?Diciamolo, si vogliono le COMODITÀ senza pagarle. Altro che cultura...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: ruppolo

        Eh già, perché ampliare la propria cultura
        musicale tramite la radio, a costo zero, è da
        barboni,
        vero?Ma hai sentito quel che passano le radio in media ? Parlo di quelle più famose.
        Diciamolo, si vogliono le COMODITÀ senza pagarle.
        Altro che
        cultura...Tu come al solito sei limitato.
        • undisclosed scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          fruttolo è ancora qui a dar aria alla bocca?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          - Scritto da: Sgabbio
          Ma hai sentito quel che passano le radio in media
          ? Parlo di quelle più famose.Non esistono solo le radio famose.Esistono anche radio che passano solo musica di un genere specifico, esistono pure radio che passano solo musica creative commons e via dicendo.Siamo nel terzo millennio, Sgabbio, le radio online sono una realtà. E già prima di queste c'erano comunque le radio tematiche (ad esempio su sky)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            Si lo so, ma molti pensano che basta radio dejay, RDS, 105 ecc ecc, per avere buona musica.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Sgabbio
            Si lo so, ma molti pensano che basta radio dejay,
            RDS, 105 ecc ecc, per avere buona
            musica.Sono gli stessi che in televisione guardano solo i primi 6 (massimo 7) canali.
          • panda rossa scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Sgabbio

            Si lo so, ma molti pensano che basta radio
            dejay,

            RDS, 105 ecc ecc, per avere buona

            musica.

            Sono gli stessi che in televisione guardano solo
            i primi 6 (massimo 7)
            canali.E magari vanno al cinema solo a vedere Boldi&DeSica.
      • Luke1 scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Luke1

        Finalmente ognuno è libero di ampliare la
        propria

        cultura musicale senza stare lì a pagare per
        ogni

        singolo brano, una roba da ventesimo secolo che

        ormai non aveva più senso.

        Eh già, perché ampliare la propria cultura
        musicale tramite la radio, a costo zero, è da
        barboni,
        vero?Più che altro con la radio NON ampli la tua cultura musicale. Lo sai perfettamente che la programmazione radiofonica segue dei criteri commerciali. Ogni emittente ha il suo target ma in genere si cerca di puntare su un minimo comun denominatore che possa piacere al maggior numero di ascoltatori, esattamente come accade nelle TV che non sono a pagamento. Spotify è la Wikipedia della musica: con gli artisti collegati in ipertesto puoi spaziare a piacimento e ricostruire la storia di un genere o di un epoca. Se vuoi puoi ascoltare e riascoltare gli stessi pezzi, crearti delle playlist in base alle quali ricercare altri brani simili in base ad un algoritmo. L'intelligenza di questo strumento è infinitamente superiore, paragonare la radio a Spotify è come paragonare il web alla TV.

        Diciamolo, si vogliono le COMODITÀ senza pagarle.
        Altro che
        cultura...Ma ho detto questo per caso?? Ho parlato di modello di business. Spotify come sai è perfettamente legale e tutte le major hanno firmato un contratto, evidentemente anche loro hanno capito che era nel loro miglior interesse. Quello che stavo dicendo è che, come cercavo di spiegare a Enzo Mazza della FIMI 10 anni fa, nell'era del web è stato necessario spostarsi da un modello di business dove si pagava ogni singolo contenuto esattamente come nel mercato dei beni fisici ad un modello a forfait con il quale ACCEDERE a tutti i contenuti. Questo farà bene sia ai consumatori che al mercato: i primi finalmente amplieranno la propria cultura musicale senza fossilizzarsi sulle hit obbligate trasmesse alla radio o in TV come è sempre accaduto fino ad oggi (e la musica sicuramente ne beneficerà differenziandosi e venendo incontro a gusti specifici) ed i secondi potranno contare su un'entrata fissa, senza però praticare i modelli predatori del passato.
        • Leguleio scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          - Scritto da: Luke1
          Più che altro con la radio NON ampli la tua
          cultura musicale. Lo sai perfettamente che la
          programmazione radiofonica segue dei criteri
          commerciali. Ogni emittente ha il suo target ma
          in genere si cerca di puntare su un minimo comun
          denominatore che possa piacere al maggior numero
          di ascoltatori, esattamente come accade nelle TV
          che non sono a pagamento. Spotify è la Wikipedia
          della musica: con gli artisti collegati in
          ipertesto puoi spaziare a piacimento e
          ricostruire la storia di un genere o di un epoca.Mi inserisco con una domanda che poco c'entra con la discussione: Spotify ha una buona scelta di brani italiani del passato, oppure è anglocentrica?Anche io ho l'esigenza di ricostruire la storia di un genere musicale, ma la musica angloamericana non mi interessa.
          • Luke1 scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Luke1



            Più che altro con la radio NON ampli la tua

            cultura musicale. Lo sai perfettamente che la

            programmazione radiofonica segue dei criteri

            commerciali. Ogni emittente ha il suo target
            ma

            in genere si cerca di puntare su un minimo
            comun

            denominatore che possa piacere al maggior
            numero

            di ascoltatori, esattamente come accade
            nelle
            TV

            che non sono a pagamento. Spotify è la
            Wikipedia

            della musica: con gli artisti collegati in

            ipertesto puoi spaziare a piacimento e

            ricostruire la storia di un genere o di un
            epoca.


            Mi inserisco con una domanda che poco c'entra con
            la discussione: Spotify ha una buona scelta di
            brani italiani del passato, oppure è
            anglocentrica?
            Anche io ho l'esigenza di ricostruire la storia
            di un genere musicale, ma la musica
            angloamericana non mi
            interessa.Non credo di essere la persona più adatta a rispondere perché ascolto quasi esclusivamente artisti stranieri, comunque nella home page del client ho visto degli autori italiani e provare se Spotify ha l'assortimento voluto richiede solo la registrazione: l'ascolto da PC è gratuito e illimitato.
          • Leguleio scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Luke1


            Più che altro con la radio NON ampli la
            tua


            cultura musicale. Lo sai perfettamente
            che
            la


            programmazione radiofonica segue dei
            criteri


            commerciali. Ogni emittente ha il suo
            target

            ma


            in genere si cerca di puntare su un
            minimo

            comun


            denominatore che possa piacere al
            maggior

            numero


            di ascoltatori, esattamente come accade

            nelle

            TV


            che non sono a pagamento. Spotify è la

            Wikipedia


            della musica: con gli artisti collegati
            in


            ipertesto puoi spaziare a piacimento e


            ricostruire la storia di un genere o di
            un

            epoca.





            Mi inserisco con una domanda che poco
            c'entra
            con

            la discussione: Spotify ha una buona scelta
            di

            brani italiani del passato, oppure è

            anglocentrica?

            Anche io ho l'esigenza di ricostruire la
            storia

            di un genere musicale, ma la musica

            angloamericana non mi

            interessa.

            Non credo di essere la persona più adatta a
            rispondere perché ascolto quasi esclusivamente
            artisti stranieri, comunque nella home page del
            client ho visto degli autori italiani e provare
            se Spotify ha l'assortimento voluto richiede solo
            la registrazione: l'ascolto da PC è gratuito e
            illimitato.Grazie lo stesso. Lo sto già utilizzando. :-)
      • Allibito scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Luke1

        Finalmente ognuno è libero di ampliare la
        propria

        cultura musicale senza stare lì a pagare per
        ogni

        singolo brano, una roba da ventesimo secolo che

        ormai non aveva più senso.

        Eh già, perché ampliare la propria cultura
        musicale tramite la radio, a costo zero, è da
        barboni,
        vero?

        Diciamolo, si vogliono le COMODITÀ senza pagarle.
        Altro che
        cultura...Ti diranno che la tecnologia c'è perché non usarla. Non hanno idea di cosa significhi creare, conoscono solo usufruire a sbafo.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          Chi sa come mai, eviti di rispondere a chi argomenta, ma dai man forte ai troll come ruppolo :D
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify

          Ti diranno che la tecnologia c'è perché non
          usarla. Non hanno idea di cosa significhi creare,Perchè, tu si? Hai mai creato qualcosa? Molti di noi l'hanno fatto.
        • Guybrush scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          - Scritto da: Allibito
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: Luke1


          Finalmente ognuno è libero di ampliare la

          propria


          cultura musicale senza stare lì a pagare per

          ogni


          singolo brano, una roba da ventesimo secolo
          che


          ormai non aveva più senso.



          Eh già, perché ampliare la propria cultura

          musicale tramite la radio, a costo zero, è da

          barboni,

          vero?



          Diciamolo, si vogliono le COMODITÀ senza
          pagarle.

          Altro che

          cultura...

          Ti diranno che la tecnologia c'è perché non
          usarla. Non hanno idea di cosa significhi creare,
          conoscono solo usufruire a
          sbafo.La tecnologia consente di duplicare qualsiasi informazione a costi estremamente bassi. L'informazione, per rimanere tale, deve essere CONOSCIBILE e COMUNICABILE altrimenti cessa di esistere.Che fai? Vieti per legge la duplicazione rendendo ogni informazione inutilizzabile o cosa?O trovi il modo di guadagnare con queste nuove REGOLE DEL MERCATO o prendi baracca & burattini e apri una pizzeria.BACI & ABBRACCIGT
          • Leguleio scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Guybrush
            O trovi il modo di guadagnare con queste nuove
            REGOLE DEL MERCATO o prendi baracca & burattini e
            apri una
            pizzeria.Perché proprio una pizzeria e non, ad esempio, una panineria, una rosticceria, un negozio di Şiş kebap? :-D
          • Guybrush scrive:
            Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Guybrush


            O trovi il modo di guadagnare con queste
            nuove

            REGOLE DEL MERCATO o prendi baracca &
            burattini
            e

            apri una

            pizzeria.


            Perché proprio una pizzeria e non, ad esempio,
            una panineria, una rosticceria, un negozio di
            Şiş kebap?
            :-DSe faccio in tempo ti mando una foto, intanto googla qui:+41° 45' 48.57", +12° 21' 36.09"CiaoGT
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify

        Eh già, perché ampliare la propria cultura
        musicale tramite la radio, a costo zero, è da
        barboni,
        vero?No, è da barboni voler tenere indietro la tecnologia, come stai proponendo adesso.
      • Funz scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: ruppolo
        Eh già, perché ampliare la propria cultura
        musicale tramite la radio, a costo zero, è da
        barboni,
        vero?E la lista di argomenti di cui non capisci un razzo si allunga! Ma quale cultura musicale alla radio (rotfl)Al massimo ti fai imbonire dal pop-spazzatura ammazzagusto
    • Allibito scrive:
      Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
      - Scritto da: Luke1
      Lasciateli pure parlare... Intanto hanno dovuto
      ingoiarsi
      Spotify.

      Mi ricordo ancora quando 10 anni fa si diceva che
      le major del disco dovevano passare ad un modello
      di business a forfait, e naturalmente l'industria
      discografica sbertucciava i proponenti passandola
      per una missione impossibile. Ora c'è, e puoi
      sentire tutto quello che ti pare senza limiti.
      Certo, devi continuare a pagare 10 euro al mese
      se vuoi sentire tutto tramite palmare e scaricare
      localmente i brani, però intanto puoi sentire
      qualsiasi cosa e tutto ciò che viene pubblicato
      in aggiunta fa già parte del pacchetto.
      Finalmente ognuno è libero di ampliare la propria
      cultura musicale senza stare lì a pagare per ogni
      singolo brano, una roba da ventesimo secolo che
      ormai non aveva più senso. Col tempo le major
      discografiche hanno dovuto accettare un
      compromesso, anche le major del cinema faranno lo
      stesso corso (anche se non
      vogliono). Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi del genere, legali. Non pagando i contenuti é facile offrirei gratis e guadagnare sulla pubblicità, diverso sarebbe dare il giusto compenso a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del pezzo.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: Allibito
        Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi
        del genere, legali. Non pagando i contenuti é
        facile offrirei gratis e guadagnare sulla
        pubblicità, diverso sarebbe dare il giusto
        compenso a tutti coloro che hanno contribuito
        alla realizzazione del
        pezzo.HAHAHAHA MA CHE RAZZO DICI ???NON ESISTONO SERVIZI DEL GENERE ???MA Spotify cosa fa secondo te ? E Netflex ? Perfavore, non dire IDIOZIE.
      • Luke1 scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: Allibito
        Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi
        del genere, legali. Non pagando i contenuti é
        facile offrirei gratis e guadagnare sulla
        pubblicità, diverso sarebbe dare il giusto
        compenso a tutti coloro che hanno contribuito
        alla realizzazione del
        pezzo.Invece hanno cambiato idea, perché Spotify è legale ed è un genere di offerta musicale illimitata e a forfait, proprio quel tipo di offerta che le major non riconoscevano come possibile una decina di anni fa. Inoltre al momento l'ascolto da PC è gratuito e illimitato mentre pagando 9,90 euro al mese si accede alla App per Android / iOS per ascoltare i brani direttamente dal cloud in movimento oppure (se per esempio non vuoi consumare traffico 3G) scaricarli localmente, fino a 9.999 brani.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
          Ma per lui questi servizi non esistono, sai, lui è della concorrenza :D
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: Luke1

        Lasciateli pure parlare... Intanto hanno dovuto

        ingoiarsi

        Spotify.



        Mi ricordo ancora quando 10 anni fa si diceva
        che

        le major del disco dovevano passare ad un
        modello

        di business a forfait, e naturalmente
        l'industria

        discografica sbertucciava i proponenti
        passandola

        per una missione impossibile. Ora c'è, e puoi

        sentire tutto quello che ti pare senza limiti.

        Certo, devi continuare a pagare 10 euro al mese

        se vuoi sentire tutto tramite palmare e
        scaricare

        localmente i brani, però intanto puoi sentire

        qualsiasi cosa e tutto ciò che viene pubblicato

        in aggiunta fa già parte del pacchetto.

        Finalmente ognuno è libero di ampliare la
        propria

        cultura musicale senza stare lì a pagare per
        ogni

        singolo brano, una roba da ventesimo secolo che

        ormai non aveva più senso. Col tempo le major

        discografiche hanno dovuto accettare un

        compromesso, anche le major del cinema faranno
        lo

        stesso corso (anche se non

        vogliono).
        Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi
        del genere, legali.Si parlava di musica, vero?http://www.jamendo.comhttp://www.youtube.comhttp://www.spotify.com
        Non pagando i contenuti é
        facile offrirei gratis e guadagnare sulla
        pubblicità, diverso sarebbe dare il giusto
        compenso a tutti coloro che hanno contribuito
        alla realizzazione del pezzo.http://www.agcom.it/Default.aspx?DocID=6624
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify

        Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi
        del genere, legali.Allora legalizziamoli.
        Non pagando i contenuti é
        facile offrirei gratis e guadagnare sulla
        pubblicitàAllora si farà così.
        , diverso sarebbe dare il giusto
        compenso a tutti coloro che hanno contribuito
        alla realizzazione del
        pezzo.Il giusto compenso è ZERO, visto che sono già stati pagati.
      • dont feed the troll - Back Again scrive:
        Re: Intanto hanno dovuto ingoiare Spotify
        - Scritto da: Allibito
        - Scritto da: Luke1

        Lasciateli pure parlare... Intanto hanno dovuto

        ingoiarsi

        Spotify.



        Mi ricordo ancora quando 10 anni fa si diceva
        che

        le major del disco dovevano passare ad un
        modello

        di business a forfait, e naturalmente
        l'industria

        discografica sbertucciava i proponenti
        passandola

        per una missione impossibile. Ora c'è, e puoi

        sentire tutto quello che ti pare senza limiti.

        Certo, devi continuare a pagare 10 euro al mese

        se vuoi sentire tutto tramite palmare e
        scaricare

        localmente i brani, però intanto puoi sentire

        qualsiasi cosa e tutto ciò che viene pubblicato

        in aggiunta fa già parte del pacchetto.

        Finalmente ognuno è libero di ampliare la
        propria

        cultura musicale senza stare lì a pagare per
        ogni

        singolo brano, una roba da ventesimo secolo che

        ormai non aveva più senso. Col tempo le major

        discografiche hanno dovuto accettare un

        compromesso, anche le major del cinema faranno
        lo

        stesso corso (anche se non

        vogliono).
        Nessuno ha cambiato idea, non esistono servizi
        del genere, legali.Invece si.Il fatto che nella tua smisurata ignoranza e la tua intollerabile arroganza tu non li conosca e non li voglia conoscere, non cambia di una virgola la realtà, che ti da torto costantemente.Vieni qui a insozzare ogni conversazione con il sottovuoto spinto dei tuoi insulti per cosa?Cosa speri di ottenere?L'unica cosa che stai ottenendo è il meritato odio per la tua categoria che non farà che accelerare la vostra fine, per quanto già inevitabile.Complimenti, bel risultato.
  • Kriev scrive:
    ma che sorpresa
    Diciamo chiaramente che nessuno degli studi proposti e' esente da critiche sulla metodologia adottata. Se pero' devo scegliere uno a cui dare un po' piu' di fiducia sceglo quello della commissione europea, che e' sicuramente meno di parte rispetto a quelli finanziati dalle major.
  • axl scrive:
    spender per musica e film
    assurdo spender per musica e film.. ci sono radio e televisione, basta aspettare.. tra l'altro io non capisco proprio quei poveri fanatici che noleggiano 2 o 3 film a settimana.. ma che diamine c'è da vedere di così bello ? i film decenti son meno di 10 all'anno, il resto nemmeno gratis la voglio vedere..
    • Orchestra Mario Canello scrive:
      Re: spender per musica e film
      - Scritto da: axl
      assurdo spender per musica e film.. ci sono radio
      e televisione, basta aspettare..Sì che bello, vedere in televisione film tutti tagliati e interrotti dalla pubblicità... unaXXXXXta, direi.

      tra l'altro io non capisco proprio quei poveri
      fanatici che noleggiano 2 o 3 film a settimana..
      ma che diamine c'è da vedere di così bello ?

      i film decenti son meno di 10 all'anno, il resto
      nemmeno gratis la voglio
      vedere..Gli appassionati di cinema non guardano solo gli ultimi film in uscita.
      • axl scrive:
        Re: spender per musica e film
        è gratis e non c'è la "favola" dell'illegale..almeno stan tutti contenti, tranne le video che come al solito se lo prendono in quel posto XD (godo)
        • Orchestra Mario Canello scrive:
          Re: spender per musica e film
          - Scritto da: axl
          è gratis e non c'è la "favola" dell'illegale..
          almeno stan tutti contenti, tranne le video che
          come al solito se lo prendono in quel posto XD
          (godo)Ma chissenefrega delle videoteche. Io non mi metterei mai a guardare film doppiati, tagliati, interrotti da 10 minuti pubblicità... è una questione di qualità, è come andare al ristorante e chiudere un occhio sul fatto che ti sputino nel piatto.
          • axl scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello
            - Scritto da: axl

            è gratis e non c'è la "favola" dell'illegale..

            almeno stan tutti contenti, tranne le video che

            come al solito se lo prendono in quel posto XD

            (godo)

            Ma chissenefrega delle videoteche. Io non mi
            metterei mai a guardare film doppiati, tagliati,
            interrotti da 10 minuti pubblicità... è una
            questione di qualità, è come andare al ristorante
            e chiudere un occhio sul fatto che ti sputino nel
            piatto.di gratis e legale c'è solo questo..altro conto è "illegale"..ma ripeto, spender per film e musica non fa per me..
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: axl
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello

            - Scritto da: axl


            è gratis e non c'è la "favola" dell'illegale..


            almeno stan tutti contenti, tranne le video
            che


            come al solito se lo prendono in quel posto XD


            (godo)



            Ma chissenefrega delle videoteche. Io non mi

            metterei mai a guardare film doppiati, tagliati,

            interrotti da 10 minuti pubblicità... è una

            questione di qualità, è come andare al
            ristorante

            e chiudere un occhio sul fatto che ti sputino
            nel

            piatto.

            di gratis e legale c'è solo questo..E http://www.popcorntv.it
          • anverone99 scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            E http://www.popcorntv.itNon lo conoscevo questo :) Aggiunto nei preferiti :) Grazie ;)
          • Sgabbio scrive:
            Re: spender per musica e film
            Paragonare il doppiaggio alla censura....
          • Orchestra Mario Canello scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Sgabbio
            Paragonare il doppiaggio alla censura....Mi dici dove li ho paragonati?E comunque i film doppiati fanno XXXXXX.
          • prova123 scrive:
            Re: spender per musica e film
            fanno XXXXXX molto di più i film che hanno un prologo di 15 minuti di pubblicità. Questo è il motivo per cui boicotto il cinema. IO pago il biglietto per intero e tu cinema non mi rompi il caxxo con la pubblicità, l'alternativa è che non vedrai mai più il mio denaro.
          • attonito scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: prova123
            fanno XXXXXX molto di più i film che hanno un
            prologo di 15 minuti di pubblicità. Questo è il
            motivo per cui boicotto il cinema. IO pago il
            biglietto per intero e tu cinema non mi rompi il
            caxxo con la pubblicità, l'alternativa è che non
            vedrai mai più il mio denaro.MEGAQUOTONE!!!!pago 13Euro? ok, non voglio vedere pubblicita', trailers,altre menate su "la pirateria e' un furto" etc etc Mi imponi la pubblicita? ok allora mi abbassi il presso a 10 Euro!non mi abbassi il prezzo a 10 euro? ok, aspetto uno o due anni e mi trovo il dvd in mediateca dove lo vedo gratuitamente. Ho fretta? vai di mulo ed ecco il prezzo abbassato al puro costo della corrente elettrica per il download. e fanXXXX al cinema la pubblicita' gli intermediari.. fanXXXX, chiaro? VAF-FAN-CU-LO!
          • Allibito scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: prova123

            fanno XXXXXX molto di più i film che hanno un

            prologo di 15 minuti di pubblicità. Questo è il

            motivo per cui boicotto il cinema. IO pago il

            biglietto per intero e tu cinema non mi rompi il

            caxxo con la pubblicità, l'alternativa è che non

            vedrai mai più il mio denaro.

            MEGAQUOTONE!!!!

            pago 13Euro? ok, non voglio vedere pubblicita',
            trailers,
            altre menate su "la pirateria e' un furto" etc
            etc

            Mi imponi la pubblicita? ok allora mi abbassi il
            presso a 10
            Euro!
            non mi abbassi il prezzo a 10 euro? ok, aspetto
            uno o due anni e mi trovo il dvd in mediateca
            dove lo vedo gratuitamente. Ho fretta? vai di
            mulo ed ecco il prezzo abbassato al puro costo
            della corrente elettrica per il download. e
            fanXXXX al cinema la pubblicita' gli
            intermediari.. fanXXXX, chiaro?
            VAF-FAN-CU-LO!Non sapete dove andare a pescare le scuse per non pagare, sarebbe molto più onesto dichiarare di non avere soldi e quindi usufruisco di alcuni servizi illegali gratis. Sarebbe tanto semplice. Sembra che se non ci fossero 5 minuti di pubblicità, che oltretutto intrattengono la platea nell'attesa che altrimenti sarebbe stancante, tu vedresti tutti i film che ti interessano al cinema.... Poi asini che volano, folletti, case di marzapane ecc. ecc.
          • Sgabbio scrive:
            Re: spender per musica e film
            Ma tu hai letto quello che ha detto ? No, altrimenti non diresti ste idiozie diffamanti.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Allibito
            Sembra che se non ci fossero 5 minuti di
            pubblicità,No.A parte che i 5 minuti sono 15 tra pubblicità e trailer (che sono pubblicità pure loro), ma poi se si paga, non è moralmente accettabile. Se vuoi farmi vedere la pubblicità non devi avere la faccia di bronzo di chiedermi un euro.
            che oltretutto intrattengono la
            platea nell'attesa che altrimenti sarebbe
            stancante,Ma quale attesa? Guarda che i cinema non ti fanno entrare dopo l'inizio della pubblicità. Quindi che attesa ci sarebbe? La gente DEVE stare lì a guardarsi la pubblicità invece del film che ha PAGATO? Ma che hai in testa?L'attesa di che? Della pubblicità?E perché invece della pubblicità allora non mandano direttamente il film così la gente esce un quarto d'ora prima, che il tempo è denaro? Si risparmia pure la fatica ai proiezionisti di montare la pubblicità e cambiare la bobina con quella del film.
            tu vedresti tutti i film che ti
            interessano al cinema....Lui non lo so, io ho smesso di andare al cinema 2 anni fa quando hanno messo gli spot contro la pirateria. Non vedo perché dovrei finanziare un'industria che con i soldi che dò invece di usarli per farci i film li usa per farmi chiudere i siti. Non sono mica fesso, che faccio finanzio qualcosa contro il mio interesse? Io al grande schermo del cinema ci posso rinunciare e ci ho rinunciato, loro possono rinunciare ai miei soldi.Non faranno più film? E chi se ne frega, mi guardo Matteo Montesi.
            Poi asini che volano,
            folletti, case di marzapane ecc.
            ecc.Queste cosa sarebbero? Le tue solite argomentazioni inoppugnabili?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 marzo 2013 03.21-----------------------------------------------------------
          • prova123 scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Lui non lo so, io ho smesso di andare al cinema 2
            anni fa quando hanno messo gli spot contro la
            pirateria.A tale riguardo fanno come i pretini che in chiesa si lamentano di coloro che non la frequentano ... PATETICI! ... al cinema ci sono i CLIENI paganti, quindi non devono rompere i maroni con le XXXXXXX e devono far iniziare il film a 2 minuti dall'ingresso in sala ...
          • prova123 scrive:
            Re: spender per musica e film
            Se non capisci quello che uno scrive le tue risposte sono solo vaneggiamenti. Spero per te che prima di scrivere tu faccia uso di sostanze stupefacenti o superalcolici magari insieme, almeno avresti un alibi.
          • axl scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Allibito
            Non sapete dove andare a pescare le scuse per non
            pagare, sarebbe molto più onesto dichiarare di
            non avere soldi e quindi usufruisco di alcuni
            servizi illegali gratis. Sarebbe tanto semplice.perchè non è così ? per ma maggior parte delle persone credo sia così..ma ti ripeto.. io non ci riesco nemmeno così.. non c'è niente.. ma proprio niente... i film in uscita fanno tutti schifo senza attenuanti.. nemmeno gratis li riesco a vedere.. questo è un aspetto vero della crisi del cinema, che sono tutte americanate che non meritano un centesimo..i grandi titoli non vengono danneggiati realmente dalla pirateria..guarda che sucXXXXXne avatar, the avengers.. campioni d'incassi al cinema.. perchè erano perlomeno decenti..ma si salvano non più di 10 film all'anno !!!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: spender per musica e film

            Non sapete dove andare a pescare le scuse per non
            pagarePiuttosto, prova tu a giustificare perchè, secondo te, dovremmo pagare.Chi dovremmo pagare? Per quale lavoro? Ed in cambio di cosa?Perchè quando si scarica, non è richiesto il lavoro di nessuno. Quindi, chi vuole soldi è un PARASSITA.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: attonito

            - Scritto da: prova123


            fanno XXXXXX molto di più i film che hanno un


            prologo di 15 minuti di pubblicità. Questo è
            il


            motivo per cui boicotto il cinema. IO pago il


            biglietto per intero e tu cinema non mi rompi
            il


            caxxo con la pubblicità, l'alternativa è che
            non


            vedrai mai più il mio denaro.



            MEGAQUOTONE!!!!



            pago 13Euro? ok, non voglio vedere pubblicita',

            trailers,

            altre menate su "la pirateria e' un furto" etc

            etc



            Mi imponi la pubblicita? ok allora mi abbassi il

            presso a 10

            Euro!

            non mi abbassi il prezzo a 10 euro? ok, aspetto

            uno o due anni e mi trovo il dvd in mediateca

            dove lo vedo gratuitamente. Ho fretta? vai di

            mulo ed ecco il prezzo abbassato al puro costo

            della corrente elettrica per il download. e

            fanXXXX al cinema la pubblicita' gli

            intermediari.. fanXXXX, chiaro?

            VAF-FAN-CU-LO!

            Non sapete dove andare a pescare le scuse per non
            pagare,Veramente sei tu che non hai nessun argomento per controbbattere.Sai solo venire qui ad insultare la gente, perchè hai fondato il tuo business su un abuso che la gente non vuole + subire.Devi andare a finire sotto i ponti, questo è l'unico fatto inoppugnabile: meriti la bancarotta e la fame.
          • cimurro scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Veramente sei tu che non hai nessun argomento per
            controbbattere....
            Devi andare a finire sotto i ponti, questo è
            l'unico fatto inoppugnabile: meriti la bancarotta
            e la
            fame.Tu sì che porti solide argomentazioni...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Veramente sei tu che non hai nessun
            argomento
            per

            controbbattere.
            .
            .
            .

            Devi andare a finire sotto i ponti, questo è

            l'unico fatto inoppugnabile: meriti la
            bancarotta

            e la

            fame.
            Tu sì che porti solide argomentazioni...Solide argomentazioni a proposito di cosa?Che argomenti vuoi usare per controbbattere a chi viene qui solo a insultare?E poi tu chi sei?Che vuoi?Cosa sostieni?Sei venuto a fare il difensore dei poveri str...zi, o sei il solito rosicone che sme..do regolarmente?
          • panda rossa scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Veramente sei tu che non hai nessun
            argomento
            per

            controbbattere.
            .
            .
            .

            Devi andare a finire sotto i ponti, questo è

            l'unico fatto inoppugnabile: meriti la
            bancarotta

            e la

            fame.
            Tu sì che porti solide argomentazioni...Argomentazioni che ti sei ben guardato dal riportare.Evidenziamole per amor di precisione: <i
            ...hai fondato il tuo business su un abuso che la gente non vuole + subire. </i
            Questa e' l'argomentazione.E tu hai due opzioni: o la controbatti, o vai a vivere il resto della tua vita sotto i ponti in compagnia di zingari e falliti.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Veramente sei tu che non hai nessun
            argomento
            per

            controbbattere.
            .
            .
            .

            Devi andare a finire sotto i ponti, questo è

            l'unico fatto inoppugnabile: meriti la
            bancarotta

            e la

            fame.
            Tu sì che porti solide argomentazioni...Si e ti ho anche risposto.Poi tu hai piagnucolato con la redazione e hai fatto cancellare la mia risposta.Perchè quello è il massimo a cui puoi aspirare: piagnucolare.
          • panda rossa scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: cimurro

            - Scritto da: dont feed the troll - Back
            Again


            Veramente sei tu che non hai nessun

            argomento

            per


            controbbattere.

            .

            .

            .


            Devi andare a finire sotto i ponti,
            questo
            è


            l'unico fatto inoppugnabile: meriti la

            bancarotta


            e la


            fame.

            Tu sì che porti solide argomentazioni...

            Si e ti ho anche risposto.
            Poi tu hai piagnucolato con la redazione e hai
            fatto cancellare la mia
            risposta.

            Perchè quello è il massimo a cui puoi aspirare:
            piagnucolare.Fallira' anche lui come tutti gli altri.Basta sedersi in riva al solito fiume, con canna da pesca, e aspettare che passi il cadavere, sempre sperando che non puzzi troppo e non spaventi i pesci.
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            - Scritto da: cimurro


            - Scritto da: dont feed the troll - Back

            Again



            Veramente sei tu che non hai nessun


            argomento


            per



            controbbattere.


            .


            .


            .



            Devi andare a finire sotto i ponti,

            questo

            è



            l'unico fatto inoppugnabile:
            meriti
            la


            bancarotta



            e la



            fame.


            Tu sì che porti solide argomentazioni...



            Si e ti ho anche risposto.

            Poi tu hai piagnucolato con la redazione e
            hai

            fatto cancellare la mia

            risposta.



            Perchè quello è il massimo a cui puoi
            aspirare:

            piagnucolare.

            Fallira' anche lui come tutti gli altri.
            Basta sedersi in riva al solito fiume, con canna
            da pesca, e aspettare che passi il cadavere,
            sempre sperando che non puzzi troppo e non
            spaventi i
            pesci.Speriamo presto, la loro arroganza è intollerabile.
          • cimurro scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Speriamo presto, la loro arroganza è
            intollerabile.Il corvo che dice al merlo: "SXXXXX nero"
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Speriamo presto, la loro arroganza è

            intollerabile.
            Il corvo che dice al merlo: "SXXXXX nero"I grandi argomenti del lacchè dei videotechini.
          • panda rossa scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Speriamo presto, la loro arroganza è

            intollerabile.
            Il corvo che dice al merlo: "SXXXXX nero"Il videotecaro che dice al maniscalco: "Sei un fallito!"
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: cimurro

            - Scritto da: dont feed the troll - Back
            Again


            Speriamo presto, la loro arroganza è


            intollerabile.

            Il corvo che dice al merlo: "SXXXXX nero"

            Il videotecaro che dice al maniscalco: "Sei un
            fallito!"No ma a te non risponde, questo ce l'ha con me in particolare.Devo avergli fatto parecchia bua.
          • cimurro scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            Si e ti ho anche risposto.
            Poi tu hai piagnucolato con la redazione e hai
            fatto cancellare la mia
            risposta.

            Perchè quello è il massimo a cui puoi aspirare:
            piagnucolare.Immagino che tu abbia delle prove visto che lanci queste accuse.Le attendo...
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: cimurro
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again

            Si e ti ho anche risposto.

            Poi tu hai piagnucolato con la redazione e
            hai

            fatto cancellare la mia

            risposta.



            Perchè quello è il massimo a cui puoi
            aspirare:

            piagnucolare.
            Immagino che tu abbia delle prove visto che lanci
            queste
            accuse.
            Le attendo...Le prove sono nel post che hai fatto sparire.E' facile far cancellare come un moccioso e poi chiedere le prove per un post che non c'è +.Ma è difficile pretendere correttezza da chi si comporta come te.
          • Guybrush scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Allibito[...]

            VAF-FAN-CU-LO!

            Non sapete dove andare a pescare le scuse per non
            pagare, sarebbe molto più onesto dichiarare di
            non avere soldi e quindi usufruisco di alcuni
            servizi illegali gratis.Servizi illegali? Per le leggi di quale paese? Perché se accedo ad un servizio di streaming situato in un paese dove questo è legale (chi ha detto Russia?) non sto violando alcuna legge.O meglio: se quel servizio fosse stato erogato in italia (il minuscolo è d'obbligo) o se la legge che lo "vieta" fosse stata scritta da qualcuno che sa come funziona una rete, allora sarebbe stato un reato. Così come è stata scritta è una XXXXXta inapplicabile buona solo per oscurare il sito di un paio di quindicenni per una settimana.
            Sarebbe tanto semplice.Solo che occorre -
            leggere il XXXXXXX manuale <- prima di dire ca$$ate.
            Sembra che se non ci fossero 5 minuti di
            pubblicità, che oltretutto intrattengono la
            platea nell'attesa che altrimenti sarebbe
            stancante, tu vedresti tutti i film che ti
            interessano al cinema.... Poi asini che volano,
            folletti, case di marzapane ecc.
            ecc.Invece ci sono 20 minuti di pubblicità, la perquisizione dello zainetto all'ingresso, prezzi maggiorati per chi prenota via internet (quando dovrebbe costare meno perché richiede meno risorse e consente di abbattere i costi) e l'accusa di essere un ladro a causa di un certo spot antipirateria pur avendo pagato il biglietto.Mavaff...GT
          • Sgabbio scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello
            E comunque i film doppiati fanno XXXXXX.Dipende dal doppiaggio, ma so già che si arriverà alla sterile discussione "doppiaggio VS Sottotitoli".
          • Orchestra Mario Canello scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello


            E comunque i film doppiati fanno XXXXXX.

            Dipende dal doppiaggio, ma so già che si arriverà
            alla sterile discussione "doppiaggio VS
            Sottotitoli"Preferisco ascoltare le voci degli attori originali e non vedere movimenti della bocca che non corrispondono alle parole.In ogni caso, il periodo in cui l'Italia aveva dei doppiatori bravi è passato da decenni. Il talento di gente che a suo tempo doppiò film come il Padrino, Arancia Meccanica, etc. per esempio è innegabile, peccato che i doppiatori italiani della nuova generazione non valgano un unghia di quelli di 20-30 anni fa.
          • Sgabbio scrive:
            Re: spender per musica e film
            Sa molto di "vecchio che vive nel passato"
          • Orchestra Mario Canello scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Sgabbio
            Sa molto di "vecchio che vive nel passato"Va beh, se queste sono le tue risposte evidentemente con te è inutile discutere.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello
            E comunque i film doppiati fanno XXXXXX.Su molti canali c'è l'audio in lingua originale.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: spender per musica e film
            - Scritto da: Orchestra Mario Canello
            Ma chissenefrega delle videoteche. Io non mi
            metterei mai a guardare film doppiati, tagliati,
            interrotti da 10 minuti pubblicità... è una
            questione di qualità, è come andare al ristorante
            e chiudere un occhio sul fatto che ti sputino nel
            piatto.Dove vivi il digitale terrestre non è ancora arrivato, vedo. Oppure il tuo decoder seleziona solo i primi 7 canali.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: spender per musica e film
        - Scritto da: Orchestra Mario Canello
        Sì che bello, vedere in televisione film tutti
        tagliati e interrotti dalla pubblicità... una
        XXXXXta, direi.Su RAI MOVIE di blocchi pubblicitari ce ne sono 3.Su IRIS lo stesso.Giusto il tempo per andare a XXXXXXre.
        Gli appassionati di cinema non guardano solo gli
        ultimi film in uscita.Gli altri se li registrano dalla tv.
      • Nauseato scrive:
        Re: spender per musica e film

        Sì che bello, vedere in televisione film tutti
        tagliati e interrotti dalla pubblicità... una
        XXXXXta,
        direi.Basta ripulirli quando si convertono (VirtualDubMpeg), e gli unici tagli presenti sono quelli che applico io alla pubblicità! Costerà fatica (ma non soldi dati ai pescecani), e se hai passione ti organizzi e lo fai.
        Gli appassionati di cinema non guardano solo gli
        ultimi film in
        uscita. Certamente, purchè il film meriti di essere guardato e quindi conservato : un vero appassionato di buon cinema non può prescindere dal crearsi la propria biblioteca selezionata, ovvero non può prescindere dal possesso delle opere che meritano.
    • Sgabbio scrive:
      Re: spender per musica e film
      - Scritto da: axl
      assurdo spender per musica e film.. ci sono radio
      e televisione, basta aspettare..

      tra l'altro io non capisco proprio quei poveri
      fanatici che noleggiano 2 o 3 film a settimana..
      ma che diamine c'è da vedere di così bello ?

      i film decenti son meno di 10 all'anno, il resto
      nemmeno gratis la voglio
      vedere..Radio e TV ? No grazie, le Radio fan passare solo la roba "main stream" quella più commerciale al massimo, a parte rari casi.Poi la tv ? Quella che fa vedere i film censurati ?
  • ... scrive:
    DANNI no, SANNI si...
    ieri l'articolo "la pirateria non fa danni"oggi l'articolo "la pirateria fa danni"domani l'articolo "la pirateria fa danni, ma pochi"cosi sono tutti contenti.
    • sibuonanott e scrive:
      Re: DANNI no, SANNI si...
      - Scritto da: ...
      ieri l'articolo "la pirateria non fa danni"
      oggi l'articolo "la pirateria fa danni"

      domani l'articolo "la pirateria fa danni, ma
      pochi"

      cosi sono tutti contenti.hahahhahahah grande
  • uno qualsiasi scrive:
    Vendite di musica e film?
    Nessuno vende musica e film; altrimenti, chi compra ne diventerebbe il nuovo proprietario (ed in quanto tale, avrebbe pieno diritto di diffondere su internet, se gli aggrada... e addirittura di proibire all'autore/editore di vendere ulteriori copie di quell'opera, visto che non è più sua)Ad essere danneggiata non è quindi la vendita di musica e film (per il semplice motivo che non esiste), ma la vendita di <b
    licenze d'uso </b
    di musica e film: e tale vendita è una vera e propria truffa ai danni di utenti sprovveduti, quindi in un mondo giusto andrebbe vietata, altro che tutelata!
  • certo certo scrive:
    "consumo di contenuti digitali" - lol
    Mi fa sempre ridere questa definizione... chiaramente si può consumare una birra, si può consumare un'automobile, si può consumare un matrimonio, si può consumare un'audiocassetta e persino un CD, ma qualcuno è in grado di spiegare come si fa a consumare un'informazione?
    • Risposta al commento scrive:
      Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
      - Scritto da: certo certo
      Mi fa sempre ridere questa definizione...
      chiaramente si può consumare una birra, si può
      consumare un'automobile, si può consumare un
      matrimonio :|
      • Leguleio scrive:
        Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
        - Scritto da: Risposta al commento

        Mi fa sempre ridere questa definizione...

        chiaramente si può consumare una birra, si può

        consumare un'automobile, si può consumare un

        matrimonio

        :|Ed è possibile ottenere l'annullamento del matrimonio dalla sacra rota proprio perché il matrimonio non è stato consumato: il supporto è rimasto vergine. Il termine tecnico è "Matrimonio rato e non consumato".
        • panda rossa scrive:
          Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Risposta al commento




          Mi fa sempre ridere questa
          definizione...


          chiaramente si può consumare una birra,
          si
          può


          consumare un'automobile, si può
          consumare
          un


          matrimonio



          :|

          Ed è possibile ottenere l'annullamento del
          matrimonio dalla sacra rota proprio perché il
          matrimonio non è stato consumato: il supporto è
          rimasto vergine. Il termine tecnico è "Matrimonio
          rato e non
          consumato".Ma anche il matrimonio civile puo' essere annullato per mancato consumo?
          • Leguleio scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: panda rossa

            Ed è possibile ottenere l'annullamento del

            matrimonio dalla sacra rota proprio perché il

            matrimonio non è stato consumato: il
            supporto
            è

            rimasto vergine. Il termine tecnico è
            "Matrimonio

            rato e non

            consumato".

            Ma anche il matrimonio civile puo' essere
            annullato per mancato
            consumo?Non proprio, ma c'è un'ipotesi simile: annullamento del matrimonio per errore: se uno dei due coniugi ignorava che l'altro era affetto da malattia o devianza sessuale che impediva una normale vita coniugale, il matrimonio si può annullare. In parole povere: è l'inganno relativo ad una circostanza nota in precedenza che annulla il matrimonio. Non il fatto che sia stato consumato o meno, né il perché. Per tutte le altre ipotesi dal 1970 c'è il divorzio.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: Leguleio
            Non proprio, ma c'è un'ipotesi simile:
            annullamento del matrimonio per errore: se uno
            dei due coniugi ignorava che l'altro era affetto
            da malattia o devianza sessuale che impediva una
            normale vita coniugale, il matrimonio si può
            annullare.Anche se ne ignorava i precedenti penali (non se ha dichiarato di non volerli conoscere, però).
          • anverone99 scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: panda rossa
            Ma anche il matrimonio civile puo' essere
            annullato per mancato
            consumo?E poi dicono che il consumismo e' il male del nostro tempo....
        • Sgabbio scrive:
          Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Risposta al commento




          Mi fa sempre ridere questa
          definizione...


          chiaramente si può consumare una birra,
          si
          può


          consumare un'automobile, si può
          consumare
          un


          matrimonio



          :|

          Ed è possibile ottenere l'annullamento del
          matrimonio dalla sacra rota proprio perché il
          matrimonio non è stato consumato: il supporto è
          rimasto vergine. Il termine tecnico è "Matrimonio
          rato e non
          consumato".[IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]
          • attonito scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Risposta al commento







            Mi fa sempre ridere questa

            definizione...



            chiaramente si può consumare una
            birra,

            si

            può



            consumare un'automobile, si può

            consumare

            un



            matrimonio





            :|



            Ed è possibile ottenere l'annullamento del

            matrimonio dalla sacra rota proprio perché il

            matrimonio non è stato consumato: il supporto è

            rimasto vergine. Il termine tecnico è
            "Matrimonio

            rato e non

            consumato".

            [IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]e' piu' forte di lui, no c'e niente da fare. Gode, si vede che GODE come un riccio a puntualizzare! Gli parte unsa scarica di endorfine che sono meglio di un orgasmo!Di sera si trucca, si traveste, accende il raggio luminoso che si staglia contro li cielo con il suo simbolo, Una gigatesca "P". Allaccia la cintura con le sue armi (Codice civile, codice penale, e molti MOLTI temperini che usa come armi da lancio) e si getta nella notte! Tremate, o voi approssimatori: PUNTUALIZZATOR e' qui e veglia sulla citta! Un accento sbagliato? una legge non citata? un riverimento impreciso? Non sempe nemmeno chiamarlo, arrivera' da solo!http://www.youtube.com/watch?v=PjRMoB35FrE
          • Il Padrone delle Ferriere scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Risposta al commento







            Mi fa sempre ridere questa

            definizione...



            chiaramente si può consumare una
            birra,

            si

            può



            consumare un'automobile, si può

            consumare

            un



            matrimonio





            :|



            Ed è possibile ottenere l'annullamento del

            matrimonio dalla sacra rota proprio perché il

            matrimonio non è stato consumato: il supporto è

            rimasto vergine. Il termine tecnico è
            "Matrimonio

            rato e non

            consumato".

            [IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]l'ho capita dopo, hahahaha.Effettivamente noto rassomiglianze comportamentali tra il personaggio della foto e la sua controparte telematica. La cosa che mi rattrista e' che quello telematico e' vero, non una macchietta inventata.
          • thebecker scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: Il Padrone delle Ferriere
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da: Leguleio


            - Scritto da: Risposta al commento










            Mi fa sempre ridere questa


            definizione...




            chiaramente si può consumare
            una

            birra,


            si


            può




            consumare un'automobile, si
            può


            consumare


            un




            matrimonio







            :|





            Ed è possibile ottenere l'annullamento
            del


            matrimonio dalla sacra rota proprio
            perché
            il


            matrimonio non è stato consumato: il
            supporto
            è


            rimasto vergine. Il termine tecnico è

            "Matrimonio


            rato e non


            consumato".



            [IMG]http://i.imgur.com/IAKfsTj.jpg[/IMG]

            l'ho capita dopo, hahahaha.
            Effettivamente noto rassomiglianze
            comportamentali tra il personaggio della foto e
            la sua controparte telematica. La cosa che mi
            rattrista e' che quello telematico e' vero, non
            una macchietta
            inventata.Sicuro che è vero? Potrebbe essere un troll, ho un bot di PI per creare flame nel forum è aumentare l'attività e gli accessi :D
          • thebecker scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            Leguleio che si prepara per un viaggio: :D(rotfl)[yt]k9loKSd9Yro[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 marzo 2013 12.51-----------------------------------------------------------
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: Risposta al commento




          Mi fa sempre ridere questa
          definizione...


          chiaramente si può consumare una birra,
          si
          può


          consumare un'automobile, si può
          consumare
          un


          matrimonio



          :|

          Ed è possibile ottenere l'annullamento del
          matrimonio dalla sacra rota proprio perché il
          matrimonio non è stato consumato: il supporto è
          rimasto vergine. Il termine tecnico è "Matrimonio
          rato e non
          consumato".Ora sei esperto anche di diritto canonico...
          • thebecker scrive:
            Re: "consumo di contenuti digitali" - lol
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Risposta al commento







            Mi fa sempre ridere questa

            definizione...



            chiaramente si può consumare una
            birra,

            si

            può



            consumare un'automobile, si può

            consumare

            un



            matrimonio





            :|



            Ed è possibile ottenere l'annullamento del

            matrimonio dalla sacra rota proprio perché il

            matrimonio non è stato consumato: il
            supporto
            è

            rimasto vergine. Il termine tecnico è
            "Matrimonio

            rato e non

            consumato".

            Ora sei esperto anche di diritto canonico...Se esperto di diritto canoninco, perchè non ci spiega se c'è un modo legale per non pagare il canone RAI? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Pianeta video scrive:
    ...
    I dati degli esperti IFPI parlano chiaro, questi stimolano il consumo di contenuti digitali non autorizzati... vanno fermati a tutti i costi! @^
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta video
      I dati degli esperti IFPI parlano chiaro, questi
      stimolano il consumo di contenuti digitali non
      autorizzati... vanno fermati a tutti i costi!
      @^Ciao SIAE. (troll)
    • ... scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Pianeta video
      I dati degli esperti IFPI parlano chiaro, questi
      stimolano il consumo di contenuti digitali non
      autorizzati... vanno fermati a tutti i costi!
      @^propongo una manifestazione a livello nazionale, tutti i videotecari in piazza a Roma, si parte da Stazione Termini r si arriva al Quirinale.E li striscioni, cori, comizi... quando avete finito, risalite sulla Cinquecento e tornate a casa tutti e quattro, eh?
      • panda rossa scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Pianeta video

        I dati degli esperti IFPI parlano chiaro, questi

        stimolano il consumo di contenuti digitali non

        autorizzati... vanno fermati a tutti i costi!

        @^

        propongo una manifestazione a livello nazionale,
        tutti i videotecari in piazza a Roma, si parte da
        Stazione Termini r si arriva al
        Quirinale.
        E li striscioni, cori, comizi... quando avete
        finito, risalite sulla Cinquecento e tornate a
        casa tutti e quattro,
        eh?C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il quarto?
        • Nome e cognome scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: panda rossa
          C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il
          quarto?E' lui stesso, stava parlando tra se' e se'.
        • axl scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Pianeta video


          I dati degli esperti IFPI parlano
          chiaro,
          questi


          stimolano il consumo di contenuti
          digitali
          non


          autorizzati... vanno fermati a tutti i
          costi!



          @^



          propongo una manifestazione a livello
          nazionale,

          tutti i videotecari in piazza a Roma, si
          parte
          da

          Stazione Termini r si arriva al

          Quirinale.

          E li striscioni, cori, comizi... quando avete

          finito, risalite sulla Cinquecento e tornate
          a

          casa tutti e quattro,

          eh?

          C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il
          quarto?in realtà son 7.. si contano sulla mano..a scusa.. per quest'anno... il prossimo meno.. XD
          • p4bl0 scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: axl

            in realtà son 7.. si contano sulla mano..
            a scusa.. per quest'anno... il prossimo meno.. XDma scusa che mano hai? :|
        • attonito scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Pianeta video


          I dati degli esperti IFPI parlano
          chiaro,
          questi


          stimolano il consumo di contenuti
          digitali
          non


          autorizzati... vanno fermati a tutti i
          costi!



          @^



          propongo una manifestazione a livello
          nazionale,

          tutti i videotecari in piazza a Roma, si
          parte
          da

          Stazione Termini r si arriva al

          Quirinale.

          E li striscioni, cori, comizi... quando avete

          finito, risalite sulla Cinquecento e tornate
          a

          casa tutti e quattro,

          eh?

          C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il
          quarto?La SIAE, Pianeta 2000, Allibito e Ruppolo. i 4 dell'ave maria... o meglio, del De Profundis.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Pianeta video



            I dati degli esperti IFPI parlano

            chiaro,

            questi



            stimolano il consumo di contenuti

            digitali

            non



            autorizzati... vanno fermati a tutti i

            costi!





            @^





            propongo una manifestazione a livello

            nazionale,


            tutti i videotecari in piazza a Roma, si

            parte

            da


            Stazione Termini r si arriva al


            Quirinale.


            E li striscioni, cori, comizi... quando
            avete


            finito, risalite sulla Cinquecento e
            tornate

            a


            casa tutti e quattro,


            eh?



            C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il

            quarto?

            La SIAE, Pianeta 2000, Allibito e Ruppolo. i 4
            dell'ave maria... o meglio, del De
            Profundis.Io ne vedo tre:http://img145.imageshack.us/img145/2599/letremarie.png
          • Internetcrazia scrive:
            Re: ...
            lol ma chi sono questi signori?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Internetcrazia
            lol ma chi sono questi signori?tre merde.
          • Internetcrazia scrive:
            Re: ...
            oddio di questo me n'ero accorto, ma sono personaggi pubblici?
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Internetcrazia
            oddio di questo me n'ero accorto, ma sono
            personaggi
            pubblici?il primo è un XXXXXXXX che ha il locale di fianco alla MAXICASE e minaccia con la doppietta chi gli dà fastidio, il secondo è un pagliaccio che aggira le leggi inventandosi la multiproprietà che devi ripagare ogni volta, il terzo è un ignorante XXXXXXX e puzzolente che ha fatto oscurare in italia the pirate bay e il blog del giustiziere
          • dont feed the troll - Back Again scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: Pianeta video



            I dati degli esperti IFPI parlano

            chiaro,

            questi



            stimolano il consumo di contenuti

            digitali

            non



            autorizzati... vanno fermati a tutti i

            costi!





            @^





            propongo una manifestazione a livello

            nazionale,


            tutti i videotecari in piazza a Roma, si

            parte

            da


            Stazione Termini r si arriva al


            Quirinale.


            E li striscioni, cori, comizi... quando
            avete


            finito, risalite sulla Cinquecento e
            tornate

            a


            casa tutti e quattro,


            eh?



            C'e' una cosa che non mi torna: chi sarebbe il

            quarto?

            La SIAE, Pianeta 2000, Allibito e Ruppolo. i 4
            dell'ave maria... o meglio, del De
            Profundis.La SIAE è però un noto burlone, Pianeta 200 e Allibito sono due videotechini, e ruppolo...beh ruppolo è una caso a parte.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: dont feed the troll - Back Again
            - Scritto da: attonito

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: ...



            - Scritto da: Pianeta video




            I dati degli esperti IFPI
            parlano


            chiaro,


            questi




            stimolano il consumo di
            contenuti


            digitali


            non




            autorizzati... vanno fermati
            a tutti
            i


            costi!







            @^







            propongo una manifestazione a
            livello


            nazionale,



            tutti i videotecari in piazza a
            Roma,
            si


            parte


            da



            Stazione Termini r si arriva al



            Quirinale.



            E li striscioni, cori, comizi...
            quando

            avete



            finito, risalite sulla Cinquecento
            e

            tornate


            a



            casa tutti e quattro,



            eh?





            C'e' una cosa che non mi torna: chi
            sarebbe
            il


            quarto?



            La SIAE, Pianeta 2000, Allibito e Ruppolo. i
            4

            dell'ave maria... o meglio, del De

            Profundis.

            La SIAE è però un noto burlone, Pianeta 200 e
            Allibito sono due videotechini, e ruppolo...beh
            ruppolo è una caso a
            parte.Credo che Pianeta sia la siae ;)
        • Joe Tornado scrive:
          Re: ...
          Il conducente della Cinquecento, che non è un videotecaro. Gli altri hanno la patente scaduta, o ritirata ...
      • anverone99 scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Pianeta video
        propongo una manifestazione a livello nazionale,
        tutti i videotecari in piazza a Roma, si parte da
        Stazione Termini r si arriva al
        Quirinale.
        E li striscioni, cori, comiziMi raccomando, non dimenticate di cantare anche voi "Fratelli d'Italia"!
  • panda rossa scrive:
    Meteo: domani non piovera'.
    <b
    Meteo: </b
    domani non piovera'. <b
    Venditori di ombrelli: </b
    ma certo che domani piovera', quelli del meteo non capiscono niente.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Meteo: domani non piovera'.
      - Scritto da: panda rossa
      <b
      Meteo: </b
      domani non piovera'.

      <b
      Venditori di ombrelli: </b
      ma
      certo che domani piovera', quelli del meteo non
      capiscono
      niente.Ma vogliamo parlare della pessima qualità degli ombrelli che si trovano attualmente in commercio? Si spaccano come niente.Un tempo compravo un ombrello e mi durava tutta la vita, mi ricordo uno bellissimo che avevo e che mi fu rubato in palestra, probabilmente da una persona che era abituata ai meccanismi del p2p.
      • sbrotfl scrive:
        Re: Meteo: domani non piovera'.
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: panda rossa

        <b
        Meteo: </b
        domani non
        piovera'.



        <b
        Venditori di ombrelli: </b


        ma

        certo che domani piovera', quelli del meteo
        non

        capiscono

        niente.

        Ma vogliamo parlare della pessima qualità degli
        ombrelli che si trovano attualmente in commercio?
        Si spaccano come
        niente.
        Un tempo compravo un ombrello e mi durava tutta
        la vita, mi ricordo uno bellissimo che avevo e
        che mi fu rubato in palestra, probabilmente da
        una persona che era abituata ai meccanismi del
        p2p.No. La persona abituata al P2P l'avrebbe duplicato o comunque l'avrebbe condiviso con te... direi piuttosto che era un videotechino :)
        • carletto scrive:
          Re: Meteo: domani non piovera'.
          - Scritto da: sbrotfl
          No. La persona abituata al P2P l'avrebbe
          duplicato o comunque l'avrebbe condiviso con
          te... direi piuttosto che era un videotechino
          :)Buona. (rotfl)
          • Guybrush scrive:
            Re: Meteo: domani non piovera'.
            - Scritto da: carletto
            - Scritto da: sbrotfl

            No. La persona abituata al P2P l'avrebbe

            duplicato o comunque l'avrebbe condiviso con

            te... direi piuttosto che era un videotechino

            :)

            Buona. (rotfl)Probabilmente poi ha preso a noleggio l'ombrello che gli avevano rubato.GT
      • thebecker scrive:
        Re: Meteo: domani non piovera'.
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: panda rossa

        <b
        Meteo: </b
        domani non
        piovera'.



        <b
        Venditori di ombrelli: </b


        ma

        certo che domani piovera', quelli del meteo
        non

        capiscono

        niente.

        Ma vogliamo parlare della pessima qualità degli
        ombrelli che si trovano attualmente in commercio?
        Si spaccano come
        niente.
        Un tempo compravo un ombrello e mi durava tutta
        la vita, mi ricordo uno bellissimo che avevo e
        che mi fu rubato in palestra, probabilmente da
        una persona che era abituata ai meccanismi del
        p2p.Esempio sbagliato. La copia non sottrae il file ne crea un duplicato, a te rimane il tuo file e l'altro ha il suo dublicato. Nessuno ruba, non c'è furto.Il P2P nel mondo dei beni fisici si potrà applicare solo se inventeranno il replicatore di Star Trek! Io replico l'ombrello di un altro ma non sottraggo niente.Ripassa la lezione:www.youtube.com/watch?v=aV8Sy7f4BEw-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 marzo 2013 19.11-----------------------------------------------------------
        • diabolik scrive:
          Re: Meteo: domani non piovera'.
          - Scritto da: thebecker
          - Scritto da: Dottor Stranamore

          - Scritto da: panda rossa


          <b
          Meteo: </b
          domani non

          piovera'.





          <b
          Venditori di ombrelli:
          </b




          ma


          certo che domani piovera', quelli del
          meteo

          non


          capiscono


          niente.



          Ma vogliamo parlare della pessima qualità
          degli

          ombrelli che si trovano attualmente in
          commercio?

          Si spaccano come

          niente.

          Un tempo compravo un ombrello e mi durava
          tutta

          la vita, mi ricordo uno bellissimo che avevo
          e

          che mi fu rubato in palestra, probabilmente
          da

          una persona che era abituata ai meccanismi
          del

          p2p.

          Esempio sbagliato. La copia non sottrae il file
          ne crea un duplicato, a te rimane il tuo file e
          l'altro ha il suo dublicato. Nessuno ruba, non
          c'è
          furto.
          Il P2P nel mondo dei beni fisici si potrà
          applicare solo se inventeranno il replicatore di
          Star Trek! Io replico l'ombrello di un altro ma
          non sottraggo
          niente.

          Ripassa la lezione:

          www.youtube.com/watch?v=aV8Sy7f4BEw
          --------------------------------------------------
          Modificato dall' autore il 22 marzo 2013 19.11
          --------------------------------------------------Quoto. Ha ragione thebecker; può fidarti di quello che dico, so che significa rubare ;) Dottor Stranamore dando del ladro a chi condivide sminuisci la nostra professione!! Ora vado, Eva mi sta chiamando sul radioorologio.Sempre vostro, DB.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Meteo: domani non piovera'.
          - Scritto da: thebecker

          Esempio sbagliato. La copia non sottrae il file
          ne crea un duplicato, a te rimane il tuo file e
          l'altro ha il suo dublicato. Nessuno ruba, non
          c'è
          furto.Io mica ho detto che prendere un ombrello e il p2p sono uguali. Ho detto che il ladro era abituato ai meccanismi del p2p.Lui avrà pensato che il portaombrelli era un server dove condividere l'ombrello e che a me rimaneva una copia. Ma purtroppo ombrelli così belli non ne fanno più :'(
      • diabolik scrive:
        Re: Meteo: domani non piovera'.
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: panda rossa

        <b
        Meteo: </b
        domani non
        piovera'.



        <b
        Venditori di ombrelli: </b


        ma

        certo che domani piovera', quelli del meteo
        non

        capiscono

        niente.

        Ma vogliamo parlare della pessima qualità degli
        ombrelli che si trovano attualmente in commercio?
        Si spaccano come
        niente.
        Un tempo compravo un ombrello e mi durava tutta
        la vita, mi ricordo uno bellissimo che avevo e
        che mi fu rubato in palestra, probabilmente da
        una persona che era abituata ai meccanismi del
        p2p.Scaricare non significa rubare. Fidati, io so che significa rubare.E smettila si sminuire la nostra categoria! Ora vado che Eva mi sta chiamando sul radioorologio.DB 8)
  • M.R. scrive:
    Se il 44,8 % non compra....
    .... il restante 55,2% lo fa confermando il fatto che non è vero che chi scarica non compra e, poiché è più della metà, hanno involontariamente confermato la ricerca che andavano a criticare...Inoltre, c'è da fidarsi di ricerche commissariate da persone che hanno tutto l' interesse che tali risultati siano "indirizzati" nella strada da loro scelta?La commissione europea è un organismo al di fuori di tali logiche e, quindi,la loro ricerca risulta di gran lunga più affidabile.
    • ... scrive:
      Re: Se il 44,8 % non compra....
      - Scritto da: M.R.
      .... il restante 55,2% lo fa confermando il fatto
      che non è vero che chi scarica non compra e,
      poiché è più della metà, hanno involontariamente
      confermato la ricerca che andavano a
      criticare...

      Inoltre, c'è da fidarsi di ricerche commissariate
      da persone che hanno tutto l' interesse che tali
      risultati siano "indirizzati" nella strada da
      loro scelta?La ricerca ha lo stesso grado di affidabilita' della campagna "get te fact" commissionata da microsoft anni fa, ve la ricordate?
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Numerose ricerche...
    ... quali?Fatte da QUALE ENTITA' PRIVA DI INTERESSI ECONOMICI SUI RISULTATI?Commissionate da QUALE ENTITA' PRIVA DI INTERESSI ECONOMICI SUI RISULTATI?"OSTE, COM'E' IL VINO?"
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Numerose ricerche...
      - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
      ... quali?
      Fatte da QUALE ENTITA' PRIVA DI INTERESSI
      ECONOMICI Un istituto interno alla Commissione Europea?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Numerose ricerche...
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        ... quali?

        Fatte da QUALE ENTITA' PRIVA DI INTERESSI

        ECONOMICI


        Un istituto interno alla Commissione Europea?Credo che parlasse di quelli che criticano gli studi.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Numerose ricerche...
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        ... quali?

        Fatte da QUALE ENTITA' PRIVA DI INTERESSI

        ECONOMICI


        Un istituto interno alla Commissione Europea?Che guadagni politici o economici trae la Commissione Europea dal fatto che chi scarica non crea danno di più? (visto che lo studio commissionato dalla C.E. quello diceva) nessuno.Ricordo che parliamo di una commissione che è per definizione mista a livello di partiti, non possiamo quindi neanche parlare di singoli partiti che ci guadagnerebbero voti.Che guadagni economici trae l'industria discografica dal fatto che uno studio dica che chi scarica crea danno? Potere mediatico e politico... e di riflesso economico. Peccato che uno studio commissionato da una delle parti in causa è per definizione NON indipendente, a meno che non sia uno studio a sfavore di chi lo commissiona nel qual caso è il risultato stesso che ne dimostra l'indipendenza. In tutti gli altri casi, è più probabile che una cometa si frantumi in testa al proprietario della videoteca che sta di fianco alla MAXICASE, piuttosto che si tratti di uno studio realmente indipendente...
  • 44654546873 5765732 scrive:
    44.8
    "il 44,8 per cento degli scariconi britannici non compra alcun contenuto musicale dalle varie alternative legali alle piattaforme della distribuzione pirata."Quanti di queste persone avrebbero comprato in caso di assenza di materiale pirata? Il restante 55.2% che compra avrebbe comprato in assenza di materiale pirata? Se sì, quanto? Di più o di meno?
    • 45428852545 scrive:
      Re: 44.8
      Fatti una ricerca su google!
    • bubba scrive:
      Re: 44.8
      - Scritto da: 44654546873 5765732
      "il 44,8 per cento degli scariconi britannici non
      compra alcun contenuto musicale dalle varie
      alternative legali alle piattaforme della
      distribuzione
      pirata."

      Quanti di queste persone avrebbero comprato in
      caso di assenza di materiale pirata? Il restante
      55.2% che compra avrebbe comprato in assenza di
      materiale pirata? Se sì, quanto? Di più o di
      meno?io piu che altro mi sono chiesto..: ma per dire "il 44% degli scariconi britannici", sanno il numero totale di questi scariconi? e come fanno a sapere che "il 44% non ha comprato"? e li conoscono uno per uno e conoscono la loro attivita' su internet?
      • panda rossa scrive:
        Re: 44.8
        - Scritto da: bubba
        io piu che altro mi sono chiesto..: ma per dire
        "il 44% degli scariconi britannici", sanno il
        numero totale di questi scariconi? e come fanno a
        sapere che "il 44% non ha comprato"? e li
        conoscono uno per uno e conoscono la loro
        attivita' su
        internet?Hanno usato un sofisticato sistema di rilevazione per calcolare con estrema precisione quella percentuale.[img]http://us.123rf.com/400wm/400/400/pokerman/pokerman0705/pokerman070500044/947092-2-dadi-da-vicino-una-coppia-di-4s.jpg[/img]
    • axl scrive:
      Re: 44.8
      sicuramente non noleggio perchè è una ladrata.. piuttosto compro e presto il più possibile.. l'importante è non dare soldi ai videotechini che oramai han dichiarato guerra
  • Leguleio scrive:
    Le ricerche sono come le fedi
    Le ricerche sono come le fedi religiose: ognuno ha la sua, l'unica infallibile. Forse la scelta più intelligente è evitare di spendere soldi per condurle, visto che tanto ben pochi vi credono.Leggo che nel lontano 1971 l'International federation of phonographic industry (IFPI) è stata fra le principali promotrici di una convenzione sulla duplicazione dei dischi fonografici, ratificata in seguito da diversi Paesi:http://www.wipo.int/treaties/en/ip/phonograms/trtdocs_wo023.html
    • bubba scrive:
      Re: Le ricerche sono come le fedi
      - Scritto da: Leguleio
      Le ricerche sono come le fedi religiose: ognuno
      ha la sua, l'unica infallibile. Forse la scelta
      più intelligente è evitare di spendere soldi per
      condurle, visto che tanto ben pochi vi
      credono.

      Leggo che nel lontano 1971 l'International
      federation of phonographic industry (IFPI) è
      stata fra le principali promotrici di una
      convenzione sulla duplicazione dei dischi
      fonografici, ratificata in seguito da diversi
      Paesi:

      http://www.wipo.int/treaties/en/ip/phonograms/trtddovresti leggere la storia della nascita di Hollywood...Ossia cos'era la ATTUALE casta delle Major affamate di soldi, quando e' nata.. e' divertente :P
      • Leguleio scrive:
        Re: Le ricerche sono come le fedi
        - Scritto da: bubba

        Le ricerche sono come le fedi religiose:
        ognuno

        ha la sua, l'unica infallibile. Forse la
        scelta

        più intelligente è evitare di spendere soldi
        per

        condurle, visto che tanto ben pochi vi

        credono.



        Leggo che nel lontano 1971 l'International

        federation of phonographic industry (IFPI) è

        stata fra le principali promotrici di una

        convenzione sulla duplicazione dei dischi

        fonografici, ratificata in seguito da diversi

        Paesi:




        http://www.wipo.int/treaties/en/ip/phonograms/trtd
        dovresti leggere la storia della nascita di
        Hollywood...
        Ossia cos'era la ATTUALE casta delle Major
        affamate di soldi, quando e' nata.. e' divertente
        :PGrazie, non mi interessa, e non sono abituato a ragionare in termini di casta e di paria. E nemmeno di lotta di classe e di dittatura del proletariato, che poi sono quasi la stessa cosa dei due suddetti concetti.
        • bubba scrive:
          Re: Le ricerche sono come le fedi
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: bubba




          Le ricerche sono come le fedi religiose:

          ognuno


          ha la sua, l'unica infallibile. Forse la

          scelta


          più intelligente è evitare di spendere
          soldi

          per


          condurle, visto che tanto ben pochi vi


          credono.





          Leggo che nel lontano 1971
          l'International


          federation of phonographic industry
          (IFPI)
          è


          stata fra le principali promotrici di
          una


          convenzione sulla duplicazione dei
          dischi


          fonografici, ratificata in seguito da
          diversi


          Paesi:









          http://www.wipo.int/treaties/en/ip/phonograms/trtd

          dovresti leggere la storia della nascita di

          Hollywood...

          Ossia cos'era la ATTUALE casta delle Major

          affamate di soldi, quando e' nata.. e'
          divertente

          :P


          Grazie, non mi interessa, dovresti invece.. e' piu interessante di quella di IFPI ;)
          e non sono abituato a
          ragionare in termini di casta e di paria. la parola "casta" e' mia... non e' presente nella Storia. Dalla Storia si evince solo l'immensa ipocrisia dei lords di hollywood. :)
          nemmeno di lotta di classe e di dittatura del
          proletariato, che poi sono quasi la stessa cosala lotta di classe e' uno dei fondamenti della nostra evoluzione.. non c'e' da sputarci soprala dittatura del proletariato credo esista solo nei libri invece :P
  • prova123 scrive:
    Ok!
    Nel Regno Unito la pirateria fa danni. Le dinamiche cambiano a seconda della nazione, non c'è contraddizioni con gli studi in altre nazioni in cui la pirateria favorisce l'acquisto della musica legale.
  • bestiaccia65 scrive:
    La solita storia
    Ormai non se ne può più delle lamentele delle Major. Se i prezzi per i supporti sono alti e se si dispone di pochi $$ non si compra. Considerando poi che i contenuti sono digitali ovvero serie di 1 e 0 non capiscono che non possono pretendere di essere proprietari di due numeri?.Basta con queste lagnanze. Si scarica e si scaricherà sempre oggi non criptato domani si.
Chiudi i commenti