UK, niente cyber-gogna per il pedofilo

Un giudice nord-irlandese ordina la rimozione di una pagina Facebook creata per identificare predatori sessuali. Una sentenza dopo il ricorso di un condannato che si è ritrovato schedato online

Roma – 72 ore per rimuovere una pagina creata su Facebook per monitorare i comportamenti degli utenti condannati per pedofilia: è la sentenza emanata da una corte dell’Irlanda del Nord in seguito a un’azione legale intrapresa da un cittadino con precedenti penali legati a vicende di abuso su minori.

“Mantenere i nostri bambini lontano dai predatori sessuali” è la pagina sotto accusa creata sul sito in blu, subito rimossa dopo l’ordinanza del giudice, la cui disposizione sembra non essere stata evasa del tutto vista la comparsa di altre due pagine molto simili a quella eliminata. La decisione del giudice McCloskey si basa sul principio che siano garantiti a tutti i cittadini, anche a coloro che hanno avuto problemi con la legge, i medesimi diritti : “la società si è occupata della parte ricorrente in conformità alle regole stabilite dallo stato di diritto”, spiega il giudice chiamato a decidere sulla vicenda.

Secondo McCloskey, l’uomo ha già scontato la propria pena per i reati commessi e sarebbe ingiusto, quindi, sottoporre la sua vita quotidiana a restrizioni e a ulteriori giudizi. Il ricorrente, di cui non si conoscono le generalità, avrebbe scontato una pena pari a sei anni di reclusione per molestie compiute su bambini più di venti anni fa. L’azione legale nei confronti di Facebook sarebbe partita dopo aver scoperto la propria fotografia, corredata da commenti minacciosi, sulla pagina incriminata . Le accuse di molestie, di trattamenti degradanti, di abuso di informazioni private e di violazione del diritto alla privacy sono state dunque accolte dalla giustizia nord-irlandese. Una decisione che, per certi versi, assomiglia alla recente sentenza emanata da un giudice della California, che ha accolto il ricorso mosso nei confronti di una proposta di legge che impone la registrazione online ai sex offender .

Un portavoce di Menlo Park ha contemplato la possibilità di ricorrere in appello , ma di aver comunque ubbidito alle disposizione del giudice procedendo alla rimozione della pagina.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sandro kensan scrive:
    Spread
    Diffondo volentieri l'articolo sul mio blog qiqi.it. Trovo encomiabile che se ne parli e mi ha sorpreso Mantellini che di solito si occupa di altri argomenti, piacevolmente sorpreso.Spero che ci siano tante persone che scrivono abitualmente in Rete che mettano mano alla penna e all'inchiostro elettronico in modo che l'affair wikileaks almeno non sia dimenticato.Da parte mia mantengo da molti mesi nelle mie pagine di kensan.it la foto di Julian Assange in modo da non fare dimenticare la questione ai miei pochi lettori.Ricordo che Julian ha bisogno di denaro e che chiunque abbia bitcoin può fare una donazione in un attimo all'indirizzo bitcoin: 1HB5XMLmzFVj8ALj6mfBsbifRoD4miY36v http://shop.wikileaks.org/donate#dbitcoin
    • Sandro kensan scrive:
      Re: Spread
      Dimenticavo, si prega il solito commentatore di non rispondere a questo 3ad.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Spread
        Ma piantala tu con il tuo grande eroe Assange! Ridicoli!
        • bubba scrive:
          Re: Spread
          - Scritto da: Nome e cognome
          Ma piantala tu con il tuo grande eroe Assange!
          Ridicoli!sei il solito amico delle banche ladre[1] e della tracotanza americana, o un semplice troll?[1]la svizzera Julius Baer
          • jijiakos scrive:
            Re: Spread
            Natale si avvicina! Questo è un bel regalo! Sanei N90 Android Tablet PC da 9,7 pollici ultra-sottile! Questo è un bel regalo! Si può dare un bambino a Natale! Altamente consigliato! Excellent! Per non perdere! http://urlen.dk/6474
    • huangdigan scrive:
      Re: Spread
      non si può perdere questa occasione!Natale si avvicina! Questo è un bel regalo! http://x.vu/284292 Si può dare a un bambino questo grande dono a Natale! Ottime offerte! Altamente consigliato! Non è possibile questa questa occasione!
    • rudy scrive:
      Re: Spread
      assange ha una copertura mediatica che manning, in isolamento da 3 anni, non ha.ora, qui, una volta tanto, si parlava di manning.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Spread
        - Scritto da: rudy
        assange ha una copertura mediatica che manning,
        in isolamento da 3 anni, non ha.
        ora, qui, una volta tanto, si parlava di manning.Certamente, Assange ha una copertura mediatica ridicola e Manning è completamente ignorato: mi offro per pubblicizzare l'indirizzo bitcoin per pagare le spese legali a Manning, comunque mi pare di avere letto che wikileaks si occupi di dare dei fondi al soldato più rivoluzionario dell'america ma potrei sbagliarmi.L'articolo non riguardava Manning ma il fallimento (ciclico) delle utopie rivoluzionarie, questa volta di quelle del popolo della Rete. Fallimento che è dovuto alle idee delle persone giovani che altro non sono che personaggi analoghi delle elite al potere elette da un popolo di vecchi (che si identificano nelle elite) che altro non sono che i padri dei giovani di Internet.Bisogna prima cambiare la testa per cambiare la realtà e i giovani hanno la stessa testa dei padri che eleggono le elite.
  • cognome scrive:
    chi commette reati paga!
    Ha tradito la propria Patria ed è stato punito severamente!In Itaglia lo avremmo fatto senatore a vita!!!
    • Leguleio scrive:
      Re: chi commette reati paga!
      - Scritto da: cognome
      Ha tradito la propria Patria ed è stato punito
      severamente!Non correre. Il proXXXXX inizia ora.
      In Itaglia lo avremmo fatto senatore a vita!!!???Bradley Manning ha 24 anni. Per essere senatori in Italia bisogna averne 40.
      • Burp scrive:
        Re: chi commette reati paga!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: cognome

        Ha tradito la propria Patria ed è stato
        punito

        severamente!

        Non correre. Il proXXXXX inizia ora.
        Già, solo che che in effetti sta già venendo punito... da quasi tre anni. :| Là corrono molto, Forrest Gump docet :D

        In Itaglia lo avremmo fatto senatore a
        vita!!!

        ???
        Bradley Manning ha 24 anni. Per essere senatori
        in Italia bisogna averne
        40.Ma immagino intendesse una sfolgorante carriera politica, che l'avrebbe portato infine a diventare senatore a vita. : Solo che qua il caso è diverso... non ha fatto porcherie per il proprio tornaconto, mi sa che non è eleggibile :D Anzi, in quanto pesce piccolo, sarebbe finito manganellato dalla nostra solerte polizia, dopo qualcuno avrebbe recitato il suo solito "governo ladro" e poco dopo tutti si sarebbero dimenticati della sua esistenza, finché non fosse crepato; a quel punto tutti si sarebbero risvegliati dal sonno e gli avrebbero dedicato qualche via o piazza. :DMa poi in Italia, dove stanno processando ancora adesso i nazisti novantenni, dopo oltre mezzo secolo? Campa cavallo...
        • Leguleio scrive:
          Re: chi commette reati paga!
          - Scritto da: Burp
          - Scritto da: Leguleio

          - Scritto da: cognome


          Ha tradito la propria Patria ed è stato

          punito


          severamente!



          Non correre. Il proXXXXX inizia ora.



          Già, solo che che in effetti sta già venendo
          punito... da quasi tre anni. :| Là corrono molto,
          Forrest Gump docet
          :DIn effetti il sospetto che abbiano allungato artificialmente i tempi del proXXXXX per vedere l'evolversi della situazione wikileaks è forte. Negli Usa in genere i processi sono rapidi.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: chi commette reati paga!
      - Scritto da: cognome
      Ha tradito la propria Patria ed è stato punito
      severamente!

      In Itaglia lo avremmo fatto senatore a vita!!!per me è un eroe.Uomo in quanto umano.
      • Leguleio scrive:
        Re: chi commette reati paga!
        - Scritto da: il solito bene informato
        Uomo in quanto umano.Uomo non so ancora fino a quando. Bradley Manning si stava informando per fare l'operazione di cambio di sesso, prima di essere arrestato. :-)
  • vvvasd scrive:
    [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
    un articoletto lo facciamo?stamattina da adsl telecom in tutta Italia, nessun dns era raggiungibile, neanche esteri (provato ad usare come forwarders dns telecom, opendns e nessun forwarders), l'unica cosa che ha aggirato parzialmente il problema è stato utilizzare il forwanding dns di un tor client locale come forwarder per il bind locale usato come resolver per la mia rete; si riusciva a risolvere solo query record A (limite del forwarding dns di tor) ma meglio di niente.Nessuno ha notizie su che cavolo sia sucXXXXX?
    • bubba scrive:
      Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
      - Scritto da: vvvasd
      un articoletto lo facciamo?
      stamattina da adsl telecom in tutta Italia,
      nessun dns era raggiungibile, neanche esteri
      (provato ad usare come forwarders dns telecom,
      opendns e nessun forwarders), l'unica cosa che ha
      aggirato parzialmente il problema è stato
      utilizzare il forwanding dns di un tor client
      locale come forwarder per il bind locale usato
      come resolver per la mia rete; si riusciva a
      risolvere solo query record A (limite del
      forwarding dns di tor) ma meglio di
      niente.
      Nessuno ha notizie su che cavolo sia sucXXXXX?su zeusnews (x es) un articoletto c'e'. Poi esiste anche il (ridicolo?) tweet di telecom : https://it.twitter.com/telecomitalia
      • vvvasd scrive:
        Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: vvvasd

        un articoletto lo facciamo?

        stamattina da adsl telecom in tutta Italia,

        nessun dns era raggiungibile, neanche esteri

        (provato ad usare come forwarders dns telecom,

        opendns e nessun forwarders), l'unica cosa che
        ha

        aggirato parzialmente il problema è stato

        utilizzare il forwanding dns di un tor client

        locale come forwarder per il bind locale usato

        come resolver per la mia rete; si riusciva a

        risolvere solo query record A (limite del

        forwarding dns di tor) ma meglio di

        niente.

        Nessuno ha notizie su che cavolo sia sucXXXXX?
        su zeusnews (x es) un articoletto c'e'. Poi
        esiste anche il (ridicolo?) tweet di telecom :
        https://it.twitter.com/telecomitaliasi ma nessuna informazione utile per capire csa sia sucXXXXX
        • bubba scrive:
          Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
          - Scritto da: vvvasd
          - Scritto da: bubba

          si ma nessuna informazione utile per capire csa
          sia
          sucXXXXXevabbe... stiamo pur parlando di telecom. Mica di un posto serio.
          • bubba scrive:
            Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: vvvasd

            - Scritto da: bubba



            si ma nessuna informazione utile per capire
            csa

            sia

            sucXXXXX
            evabbe... stiamo pur parlando di telecom. Mica di
            un posto
            serio.UPDATE: (da un ISP)"Gentili clienti,al momento ci sono problemi di connettivita dalla rete Telecom Italia / Interbusiness / Seabone; abbiamo contattato i nostri carriers Level3, KPN e IPX/GBLX a riguardo e finora abbiamo ricevuto soltanto conferma del problema. Stiamo lavorando per risolvere questo problema che non dipende da noi al più presto.Da Telecom Italia ci è giunta comunicazione urgente che stanno riscontrando gravi problemi a causa di due fibercuts in Francia ed un fibercut a Milano. Il tutto è stato confermato anche dal NOC di Telecom Italia Sparkle (SEABONE). Stanno lavorando per risolvere il problema al più presto."qualcuno ha dato un colpo di ruspa a milano, e telecom agonizza :P bello
          • vvvasd scrive:
            Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: bubba

            - Scritto da: vvvasd


            - Scritto da: bubba





            si ma nessuna informazione utile per capire

            csa


            sia


            sucXXXXX

            evabbe... stiamo pur parlando di telecom. Mica
            di

            un posto

            serio.
            UPDATE: (da un ISP)
            "Gentili clienti,
            al momento ci sono problemi di connettivita
            dalla rete Telecom Italia / Interbusiness /
            Seabone; abbiamo contattato i nostri carriers
            Level3, KPN e IPX/GBLX a riguardo e finora
            abbiamo ricevuto soltanto conferma del problema.
            Stiamo lavorando per risolvere questo problema
            che non dipende da noi al più
            presto.
            Da Telecom Italia ci è giunta comunicazione
            urgente che stanno riscontrando gravi problemi a
            causa di due fibercuts in Francia ed un fibercut
            a Milano. Il tutto è stato confermato anche dal
            NOC di Telecom Italia Sparkle (SEABONE). Stanno
            lavorando per risolvere il problema al più
            presto."

            qualcuno ha dato un colpo di ruspa a milano, e
            telecom agonizza :P
            bellonon mi torna, il problema era limitato ad un unico servizio (dns)
    • 123 scrive:
      Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
      - Scritto da: vvvasd
      un articoletto lo facciamo?
      stamattina da adsl telecom in tutta Italia,
      nessun dns era raggiungibile, neanche esteri
      (provato ad usare come forwarders dns telecom,
      opendns e nessun forwarders), l'unica cosa che ha
      aggirato parzialmente il problema è stato
      utilizzare il forwanding dns di un tor client
      locale come forwarder per il bind locale usato
      come resolver per la mia rete; si riusciva a
      risolvere solo query record A (limite del
      forwarding dns di tor) ma meglio di
      niente.
      Nessuno ha notizie su che cavolo sia sucXXXXX?devi aspettare i classici tre giorni. Prima lo pubblica qualcuno e poi PI copia, come al solito.
    • Garson Pollo scrive:
      Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
      - Scritto da: vvvasd
      un articoletto lo facciamo?
      stamattina da adsl telecom in tutta Italia,
      nessun dns era raggiungibile, neanche esteri
      (provato ad usare come forwarders dns telecom,
      opendns e nessun forwarders), l'unica cosa che ha
      aggirato parzialmente il problema è stato
      utilizzare il forwanding dns di un tor client
      locale come forwarder per il bind locale usato
      come resolver per la mia rete; si riusciva a
      risolvere solo query record ACi sarai sicuramente riuscito LOL!....
      • vvvasd scrive:
        Re: [OT] ma il blackout delle adsl telecom?
        - Scritto da: Garson Pollo
        - Scritto da: vvvasd

        un articoletto lo facciamo?

        stamattina da adsl telecom in tutta Italia,

        nessun dns era raggiungibile, neanche esteri

        (provato ad usare come forwarders dns
        telecom,

        opendns e nessun forwarders), l'unica cosa
        che
        ha

        aggirato parzialmente il problema è stato

        utilizzare il forwanding dns di un tor client

        locale come forwarder per il bind locale
        usato

        come resolver per la mia rete; si riusciva a

        risolvere solo query record A

        Ci sarai sicuramente riuscito LOL!....?
  • Surak 2.0 scrive:
    Boh!
    Chiaramente anche quello è un caso, ma gli italiani non si sono mossi manco per cose che molto più direttamente li hanno coinvolti ed uno si stupisce se in Italia si parla poco di manning (e magari lo stesso motivo vale per gli USA, al cui popolo avranno detto che quello è un traditore ed i più si accontentano)?Anno scorso, solo per rimanere in tema militarista, abbiamo bombardato la Libia in base a palesi frottole costruite ad arte dal dittatore qatariota.Abbiamo trasformato quel Paese ricco e stabile, in un Afghanistan mediterraneo (anche se furbescamente la stampa l'ha fatto uscire dal "radar") ed a atale aggressione "democratizzante" ha partecipato pure l'aviazione qatariota, cioè la chiusa dittatura cui sopra, che già finanziava ed armava i ribelli islamici e gli offriva copertura propagandistica con la tv personale del ditattore qatariota, Al Jazeera.Ecc.Avete visto un solo pacifista scendere in piazza? Eppure in Italia sono ben organizzati e diffusi.Insomma... internet è una grande cosa, ma la testa di chi lo usa è sempre la stessa di chi si beveva la propaganda della tv o della stampa o dei cinegiornali..e così via all'indietro. Alla fin fine comunque è sempre la tv, a fare ancora la differenza per la massa in collaborazione con la stampa (a volte una cosa prende spazio perchè parte da una e l'altra ingrandisce). Ciò che passa in rete prende spazio solo se glielo danno i due di prima
    • Leguleio scrive:
      Re: Boh!
      - Scritto da: Surak 2.0
      Anno scorso, solo per rimanere in tema
      militarista, abbiamo bombardato la Libia in base
      a palesi frottole costruite ad arte dal dittatore
      qatariota.Talmente dittatore, che ha spontaneamente annunciato elezioni legislative per il prossimo anno. E sempre spontaneamente aveva indetto un referendum sulla costituzione nel 2003. È poco, ma rispetto ai suoi vicini di casa Bahrein, Kuwait, Yemen, Oman, per non parlare dell'Arabia Saudita, è molto.Per inciso, il suo nome è Ḥamad bin Ḫalīfa Āl Ṯānī.
      Abbiamo trasformato quel Paese ricco e stabile,
      in un Afghanistan mediterraneo Con la differenza non da poco che in Libia tutte le forze militari straniere se ne sono andate quasi subito; in Afghanistan, dopo oltre 10 anni, sono ancora lì. :-(
      (anche se
      furbescamente la stampa l'ha fatto uscire dal
      "radar") ed a atale aggressione "democratizzante"
      ha partecipato pure l'aviazione qatariota, cioè
      la chiusa dittatura cui sopra, che già finanziava
      ed armava i ribelli islamici e gli offriva
      copertura propagandistica con la tv personale
      del ditattore qatariota, Al
      Jazeera.Ho seri dubbi che i ribelli libici avessero bisogno di al Jazeera o qualsiasi altro canale tv per organizzare la rivoluzione in Libia. Per quella ci vogliono armi e munizioni e un'organizzazione interna un minimo coesa, e quelle non arrivano dal cielo passando attraverso le antenne paraboliche: i ribelli le avevano già, meglio non indagare fornite da chi...
      Avete visto un solo pacifista scendere in piazza?
      Eppure in Italia sono ben organizzati e
      diffusi.Sei distratto: almeno una ce n'è stata:http://www.romatoday.it/cronaca/manifestazione-contro-guerra-libia-roma-29-marzo-2011.htmlComunque l'atteggiamento di recriminare con vaghezza è sbagliato in partenza: se sei convinto che una guerra sia ingiusta e pretestuosa, sta a te organizzare una manifestazione, anziché prendertela con i pacifisti che non lo hanno fatto (magari sol perché sono impegnati in altro, in quel momento).
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: Boh!
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Surak 2.0


        Anno scorso, solo per rimanere in tema

        militarista, abbiamo bombardato la Libia in
        base

        a palesi frottole costruite ad arte dal
        dittatore

        qatariota.

        Talmente dittatore, che ha spontaneamente
        annunciato elezioni legislative per il prossimo
        anno.Eccerto... intanto è da Costituzione del 2003 (saranno passati 10 anni) e eleggerano 30 rappresentanti (con il dittatore qatariota con il 100% dell'informazione in mano) ed altri 15 saranno sempre nominati dal dittatore.Gheddafi veniva considerato un dittatore perchè non autorizzava il voto classico, ma per lo meno permetteva la rappresentanza attraverso la scelta di rappresentanti locali dei vari centri. Intanto informati su chi è Muhammad Ibn al-Dheeb al Ajami.. o hpreferisci le stupidate sulle Pussy Riot?
        E sempre spontaneamente aveva indetto un
        referendum sulla costituzione nel 2003.Di cui si sono visti gli effetti
        È
        poco, ma rispetto ai suoi vicini di casa Bahrein,
        Kuwait, Yemen, Oman, per non parlare dell'Arabia
        Saudita, è
        molto.E' una gara a chi c'ha meno rogna?
        Per inciso, il suo nome è Ḥamad bin
        Ḫalīfa Āl
        Ṯānī.


        Abbiamo trasformato quel Paese ricco e
        stabile,

        in un Afghanistan mediterraneo

        Con la differenza non da poco che in Libia tutte
        le forze militari straniere se ne sono andate
        quasi subito; in Afghanistan, dopo oltre 10 anni,
        sono ancora lì.
        :-(C'è solo stato un cambio di strategia.In afghanistan si cercava di cacciare i fondamentalisti islamici, in Libia si è cercato di meterli al potere, dietro garanzia del diattore in questione (vero sponsor dei vari movimenti islamisti, come in Siria, in Mali, in Somalia...)

        del ditattore qatariota, Al

        Jazeera.

        Ho seri dubbi che i ribelli libici avessero
        bisogno di al Jazeera o qualsiasi altro canale tv
        per organizzare la rivoluzione in Libia. Per
        quella ci vogliono armi e munizioni e
        un'organizzazione interna un minimo coesa, e
        quelle non arrivano dal cielo passando attraverso
        le antenne paraboliche: i ribelli le avevano già,
        meglio non indagare fornite da chi...Non hai capito come è andata, ma è troppo lunga (e fuoriluogo) da spiegartela


        Avete visto un solo pacifista scendere in
        piazza?

        Eppure in Italia sono ben organizzati e

        diffusi.


        Sei distratto: almeno una ce n'è stata:

        http://www.romatoday.it/cronaca/manifestazione-conBeh, un "trafiletto" cambia tutto.
        Comunque l'atteggiamento di recriminare con
        vaghezza è sbagliato in partenza: se sei convinto
        che una guerra sia ingiusta e pretestuosa, sta a
        te organizzare una manifestazione, anziché
        prendertela con i pacifisti che non lo hanno
        fatto (magari sol perché sono impegnati in altro,
        in quel
        momento).Certo... la organizzo io con il famoso potere democratico di internet, neh? Sei sicuro di aver capito, il senso del mio commento precedente?
        • Leguleio scrive:
          Re: Boh!
          - Scritto da: Surak 2.0

          Talmente dittatore, che ha spontaneamente

          annunciato elezioni legislative per il prossimo

          anno.

          Eccerto... intanto è da Costituzione del 2003
          (saranno passati 10 anni) e eleggerano 30
          rappresentanti (con il dittatore qatariota con il
          100% dell'informazione in mano) ed altri 15
          saranno sempre nominati dal
          dittatore.Il Qatar ha 1 milione e 800 000 abitanti, e la superficie della regione Calabria (anzi, un po' meno): quanti rappresentanti vuoi mettere nell'assembla?E poi non sono questi i parametri su cui si stila un giudizio sulle istituzioni democratiche. Se dovessimo basarci su chi tiene in mano il 100 % dell'informazione, anche in Italia fino al 2011 saremmo stati molti vicino al Qatar, come livello democratico...
          Gheddafi veniva considerato un dittatore perchè
          non autorizzava il voto classico, ma per lo meno
          permetteva la rappresentanza attraverso la scelta
          di rappresentanti locali dei vari centri.Veramente era considerato tale soprattutto perché prese il potere con un colpo di Stato non proprio pacifico, sebbene incruento. Se Gheddafi avesse sottoposto a referendum una costituzione attorno al 2003, forse si sarebbe risparmiato una fine ingloriosa e avrebbe risparmiato al suo popolo una guerra civile.
          Intanto informati su chi è Muhammad Ibn al-Dheeb
          al Ajami.. o hpreferisci le stupidate sulle Pussy
          Riot?Perché dovrei informarmi su chi è Muhammad Ibn al-Dheebal Ajami? Ha qualche attinenza con la questione Libia? Io non la vedo.

          E sempre spontaneamente aveva indetto un

          referendum sulla costituzione nel 2003.

          Di cui si sono visti gli effettiNessuna democrazia si costruisce dall'oggi al domani. Nell'Italia monarchica fra il 1861 e il 1923 votavano solo gli uomini, solo a partire dall'età di 21 anni (e nei primi decenni esistevano anche limitazioni relative al censo) e la camera alta, il Senato del regno, era di nomina regia, così come i giudici. Il re poteva sostituire i ministri in carica, se lo desiderava. Lo Statuto albertino non era nemmeno una vera costituzione, e infatti venne semplicemente dimenticato con l'avvento del fascismo, non abrogato. Lo sceicco del Qatar almeno ci tenta, a costruirne una.

          È

          poco, ma rispetto ai suoi vicini di casa
          Bahrein,

          Kuwait, Yemen, Oman, per non parlare dell'Arabia

          Saudita, è

          molto.

          E' una gara a chi c'ha meno rogna?Se vuoi descrivere la situazione così, non ci sarebbe nulla di male... "Fra i Paesi della penisola arabica il Qatar è quello che ha meno rogna. E scusateci se è poco".È facile parlare male delle persone e dei regimi che ci sono antipatici, basta non dimenticarsi mai di che cosa erano fino a 20 anni fa, e chi sono e cosa fanno i loro vicini di casa, anche quelli più simpatici.

          Con la differenza non da poco che in Libia tutte

          le forze militari straniere se ne sono andate

          quasi subito; in Afghanistan, dopo oltre 10
          anni,

          sono ancora lì.

          :-(

          C'è solo stato un cambio di strategia.
          In afghanistan si cercava di cacciare i
          fondamentalisti islamici, in Libia si è cercato
          di meterli al potere, dietro garanzia del
          diattore in questione (vero sponsor dei vari
          movimenti islamisti, come in Siria, in Mali, in
          Somalia...)Ma di quali garanzie parli? Date da chi, e quando?Tutti i Paesi che hanno partecipato ai bombardamenti in Libia erano consci che si sarebbe trattato di un salto nel buio per quanto riguarda il dopo Gheddafi, ma con l'iniziativa della Francia di sganciare la prima bomba nessuno poteva stare al balcone a guardare.Ancora oggi ci si capisce ben poco, di chi comandi veramente in Libia.


          Avete visto un solo pacifista scendere in

          piazza?


          Eppure in Italia sono ben organizzati e


          diffusi.





          Sei distratto: almeno una ce n'è stata:




          http://www.romatoday.it/cronaca/manifestazione-con

          Beh, un "trafiletto" cambia tutto.La manifestazione c'è stata. Se tu eri impegnato a farti i filmini su trame oscure Qatar-Libia, la colpa non è dei manifestanti.
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Boh!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Surak 2.0 ed altri 15

            saranno sempre nominati dal

            dittatore.

            Il Qatar ha 1 milione e 800 000 abitanti, e
            la superficie della regione Calabria (anzi, un
            po' meno): quanti rappresentanti vuoi mettere
            nell'assembla?Rileggi la parte quotata che ho lasciato
            E poi non sono questi i parametri su cui si stila
            un giudizio sulle istituzioni democratiche. Se
            dovessimo basarci su chi tiene in mano il 100 %
            dell'informazione, anche in Italia fino al 2011
            saremmo stati molti vicino al Qatar, come livello
            democratico...Ai livelli del Qatar non ci siamo mai arrivati, tranne quando nell'informazione s'impone una sorta di "pensiero unico" vedia ppunto i preparativi propagandistici per attaccare la Libia oppure sulle questioni economiche.



            Gheddafi veniva considerato un dittatore
            perchè

            non autorizzava il voto classico, ma per lo
            meno

            permetteva la rappresentanza attraverso la
            scelta

            di rappresentanti locali dei vari centri.

            Veramente era considerato tale soprattutto perché
            prese il potere con un colpo di Stato non proprio
            pacifico, sebbene incruento.Sì, vabbè... vale solo per i nemici.
            Se Gheddafi avesse sottoposto a referendum una
            costituzione attorno al 2003, forse si sarebbe
            risparmiato una fine ingloriosa e avrebbe
            risparmiato al suo popolo una guerra civile.Ok, vedo che vuoi crederci a forza




            Intanto informati su chi è Muhammad Ibn
            al-Dheeb

            al Ajami.. o hpreferisci le stupidate sulle
            Pussy

            Riot?

            Perché dovrei informarmi su chi è Muhammad Ibn
            al-Dheeb
            al Ajami? Ha qualche attinenza con la questione
            Libia? Io non la
            vedo.No, c'entra con la questione Qatar e vittime di regimi oppressivi.




            E sempre spontaneamente aveva indetto un


            referendum sulla costituzione nel 2003.



            Di cui si sono visti gli effetti

            Nessuna democrazia si costruisce dall'oggi al
            domani. Nell'Italia monarchica fra il 1861 e il
            1923 votavano solo gli uomini, solo a partire
            dall'età di 21 anni (e nei primi decenni
            esistevano anche limitazioni relative al censo) e
            la camera alta, il Senato del regno, era di
            nomina regia, così come i giudici. Il re poteva
            sostituire i ministri in carica, se lo
            desiderava. Lo Statuto albertino non era nemmeno
            una vera costituzione, e infatti venne
            semplicemente dimenticato con l'avvento del
            fascismo, non abrogato.Strano, perchè mezza Europa (quella dell'Est) è diventata democratica e con una Costituzione piuttosto moderna, in pochi anni dopo il crollo del muro
            Lo sceicco del Qatar
            almeno ci tenta, a costruirne una.Certo, certo!





            È


            poco, ma rispetto ai suoi vicini di casa

            Bahrein,


            Kuwait, Yemen, Oman, per non parlare
            dell'Arabia


            Saudita, è


            molto.



            E' una gara a chi c'ha meno rogna?

            Se vuoi descrivere la situazione così, non ci
            sarebbe nulla di male... "Fra i Paesi della
            penisola arabica il Qatar è quello che ha meno
            rogna. E scusateci se è
            poco".
            È facile parlare male delle persone e dei
            regimi che ci sono antipatici, basta non
            dimenticarsi mai di che cosa erano fino a 20 anni
            fa, e chi sono e cosa fanno i loro vicini di
            casa, anche quelli più
            simpatici.Non è questione di parlare male ma di dire le cose coem stanno.In Qatar vi è una feroce dittatura e guerrafondaia per vie terze




            Con la differenza non da poco che in
            Libia
            tutte


            le forze militari straniere se ne sono
            andate


            quasi subito; in Afghanistan, dopo
            oltre
            10

            anni,


            sono ancora lì.


            :-(



            C'è solo stato un cambio di strategia.

            In afghanistan si cercava di cacciare i

            fondamentalisti islamici, in Libia si è
            cercato

            di meterli al potere, dietro garanzia del

            diattore in questione (vero sponsor dei vari

            movimenti islamisti, come in Siria, in Mali,
            in

            Somalia...)

            Ma di quali garanzie parli? Date da chi, e quando?Del dittatore qatariota, ma se non segui la politica internazionale, non è che posso citarti tutti i punti che portano a quel disegno
            Tutti i Paesi che hanno partecipato ai
            bombardamenti in Libia erano consci che si
            sarebbe trattato di un salto nel buio per quanto
            riguarda il dopo Gheddafi, ma con l'iniziativa
            della Francia di sganciare la prima bomba nessuno
            poteva stare al balcone a
            guardare.bastava non arrivarci a quel punto.Ma il dittaore del Qatar si era già "comprato" troppe pedine della scacchiera e l'Italia che aveva di più da perdere, era(ed è) guidata da una classe politica di deficienti. Sarebbe bastata un'azione dei S.S. per far saltare il piano del desposta qatariota, ma il maestro di sci era troppo impegnato a prendere il sole, per non parlare del resto della banda
            Ancora oggi ci si capisce ben poco, di chi
            comandi veramente in
            Libia.





            Avete visto un solo pacifista
            scendere
            in


            piazza?



            Eppure in Italia sono ben
            organizzati
            e



            diffusi.








            Sei distratto: almeno una ce n'è stata:








            http://www.romatoday.it/cronaca/manifestazione-con



            Beh, un "trafiletto" cambia tutto.

            La manifestazione c'è stata. Se tu eri impegnato
            a farti i filmini su trame oscure Qatar-Libia, la
            colpa non è dei
            manifestanti.Ti ripeto, invece di rispondere a casaccio, rileggi il senso del mio primo messaggio ed aplicalo a questa manifestazione
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Boh!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Surak 2.0



            Il Qatar ha 1 milione e 800 000

            abitanti,

            e


            la superficie della regione Calabria
            (anzi,

            un


            po' meno): quanti rappresentanti vuoi
            mettere


            nell'assembla?



            Rileggi la parte quotata che ho lasciato

            Uh, guarda, che scandalo! Ben 15 rappresentanti
            nell'assemblea su 45, cioè il 33,3 %, di nomina
            dello sceicco. Fra il 1992 e il 1994 c'erano ben
            11 persone nel Senato non elette, erano senatori
            a vita per nomina o per diritto. D'accordo, il
            senato italiano è più vasto, e in proporzione
            contavano di meno, ma come numeri siamo
            lì.
            Fossero questi, i problemi di una giovane
            democrazia...Ok, presumo (e spero per te) che tu stia trollando
          • Leguleio scrive:
            Re: Boh!
            - Scritto da: Surak 2.0
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: Surak 2.0





            Il Qatar ha 1 milione e
            800 000


            abitanti,


            e



            la superficie della regione
            Calabria

            (anzi,


            un



            po' meno): quanti rappresentanti
            vuoi

            mettere



            nell'assembla?





            Rileggi la parte quotata che ho lasciato



            Uh, guarda, che scandalo! Ben 15
            rappresentanti

            nell'assemblea su 45, cioè il 33,3 %, di
            nomina

            dello sceicco. Fra il 1992 e il 1994 c'erano
            ben

            11 persone nel Senato non elette, erano
            senatori

            a vita per nomina o per diritto. D'accordo,
            il

            senato italiano è più vasto, e in proporzione

            contavano di meno, ma come numeri siamo

            lì.

            Fossero questi, i problemi di una giovane

            democrazia...

            Ok, presumo (e spero per te) che tu stia trollandoNo, ed evocare la circostanza non ti aiuta.Solo chi è completamente digiuno di scienze politiche e di storia può pensare che un Paese retto da sempre da una monarchia assoluta passi a una democrazia di tipo svizzero da un anno all'altro, così, come passare dalla marsina ai blue jeans strappati. In Gran Bretagna non sono ancora riusciti a rendere elettiva la camera dei Lord, per dire, che esiste da 330 anni. E attualmente la camera dei Lord ha più membri della Camera dei comuni, elettiva. Diciamo che per fortuna la Camera dei Lord non ha più un vero ruolo politico.Avrei capito le tue riserve se i componenti l'assemblea nominati dallo sceicco fossero stati oltre il 50 %...
        • senza parole scrive:
          Re: Boh!
          - Scritto da: Surak 2.0
          [...] o hpreferisci le stupidate sulle Pussy Riot?spero la tua si solo ignoranza (nel senso che non sai o sei disinformato) e/o superficialità...intanto comunque le Pussy Riot sono in Siberia, mentre tu le insulti seduto comodo comodo al calduccio
          • Leguleio scrive:
            Re: Boh!

            spero la tua si solo ignoranza (nel senso che non
            sai o sei disinformato) e/o
            superficialità...
            intanto comunque le Pussy Riot sono in Siberia,
            mentre tu le insulti seduto comodo comodo al
            calduccioEra un riferimento a una precedente discussione, che non ho nemmeno raccolto, visto che era fuori tema; la puoi leggere qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3638996&m=3639445#p3639445
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Boh!
      - Scritto da: Surak 2.0
      Ciò che passa in rete prende spazio
      solo se glielo danno i due di
      primasempre preceduto dalla formula "impazza in rete il fenomeno di/dei..."
  • Io e te scrive:
    Anche tu
    Poi quando qualcuno scende in piazza e dice che la democrazia è virtuale ci pensa Mantellini, dalla finestra del suo studio a dire sono I black Blok.Cattivi ragazzi.
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Anche tu
      - Scritto da: Io e te
      Poi quando qualcuno scende in piazza e dice che
      la democrazia è virtuale ci pensa Mantellini,
      dalla finestra del suo studio a dire sono I black
      Blok.
      Cattivi ragazzi.Lui vuole una protesta alla Nanni Moretti con tanti radical che fanno il girotondo. Poi la sera sta a casa a spaccarsi la testa con questi interrogativi: "Mi compro o no l'ipad mini?"
      • 123 scrive:
        Re: Anche tu
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Io e te

        Poi quando qualcuno scende in piazza e dice
        che

        la democrazia è virtuale ci pensa Mantellini,

        dalla finestra del suo studio a dire sono I
        black

        Blok.

        Cattivi ragazzi.

        Lui vuole una protesta alla Nanni Moretti con
        tanti radical che fanno il girotondo. Poi la sera
        sta a casa a spaccarsi la testa con questi
        interrogativi: "Mi compro o no l'ipad
        mini?"ma apple italia non ne spedisce sempre 12 pezzi per ungere bene la redazione?
  • Get Real scrive:
    I tempi non sono cambiati
    I tempi non cambieranno.La grande illusione è finita. I "giganti di carne e acciaio" sono e saranno sempre lì, il loro potere continua a crescere. Chi ha osato sfidarli ne ha pagato e ne pagherà duramente - anche con la vita - le conseguenze.Il "manifesto hacker" è uno scritto ingenuo e ormai superato, per ammissione dello stesso Barlow.Per chi ancora spera, meglio svegliarsi e lasciar svanire i sogni.Chi protesta sarà ignorato.Chi si oppone sarà punito.La "rivoluzione" non c'è mai stata.Piedi per terra.
    • bubba scrive:
      Re: I tempi non sono cambiati
      - Scritto da: Get Real
      I tempi non cambieranno.

      La grande illusione è finita. I "giganti di carne
      e acciaio" sono e saranno sempre lì, il loro
      potere continua a crescere. Chi ha osato sfidarli
      ne ha pagato e ne pagherà duramente - anche con
      la vita - le
      conseguenze.

      Il "manifesto hacker" è uno scritto ingenuo e
      ormai superato, per ammissione dello stesso
      Barlow.

      Per chi ancora spera, meglio svegliarsi e lasciar
      svanire i
      sogni.

      Chi protesta sarà ignorato.

      Chi si oppone sarà punito.

      La "rivoluzione" non c'è mai stata.

      Piedi per terra.V: I popoli non dovrebbero avere paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli. [Citando Thomas Jefferson]Evey: E tu farai in modo che questo accada facendo esplodere un palazzo?V: Il palazzo è un simbolo, come lo è l'atto di distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di significato, ma con un bel numero di persone alle spalle fare saltare un palazzo può cambiare il mondo.
      • Get Real scrive:
        Re: I tempi non sono cambiati
        - Scritto da: bubba

        V: I popoli non dovrebbero avere paura dei propri
        governi, sono i governi che dovrebbero aver paura
        dei popoli. [Citando Thomas
        Jefferson]

        Evey: E tu farai in modo che questo accada
        facendo esplodere un
        palazzo?

        V: Il palazzo è un simbolo, come lo è l'atto di
        distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono
        potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di
        significato, ma con un bel numero di persone alle
        spalle fare saltare un palazzo può cambiare il
        mondo.Il fatto che tu stia citando un'opera di fantasia, una graphic novel e un film, meri prodotti di intrattenimento, fa solo tenerezza e dimostra che sei ingenuo o molto giovane. Tanto valeva citare Guerre Stellari.Al di là delle pagine stampate e delle immagini cinematografiche con le quali ti fai scudo dalla realtà c'è il mondo vero, dove vige la legge del più forte.Cresci.
        • abc scrive:
          Re: I tempi non sono cambiati
          facciamo vedere che si sbaglia.firmiamo la petizione e sosteniamo la sua difesa legale:http://www.bradleymanning.org/
          • Leguleio scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: abc
            facciamo vedere che si sbaglia.
            firmiamo la petizione e sosteniamo la sua difesa
            legale:
            http://www.bradleymanning.org/Le petizioni online, non mi stancherò mai di dirlo, non sono petizioni: sono adesioni, son dei "mi piace" lasciati qua e là sul web, e non hanno nessunissimo valore legale. Tolto che su un caso giudiziario di competenza dei tribunali militari non avrebbe nessunissimo valore nemmeno una petizione vera, fatto raccogliendo le firme e i dati anagrafici dei cittadini su carta ( <I
            scripta manent </I
            , sì, ma sulla carta ancora meglio). Nulla da eccepire sulla difesa legale, ma negli Usa gli avvocati costano, e costano mica male.
          • Get Real scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: abc
            facciamo vedere che si sbaglia.
            firmiamo la petizione e sosteniamo la sua difesa
            legale:
            http://www.bradleymanning.org/Firma, firma.Sai quanto gliene importa.Ignorano dimostrazioni con migliaia di persone, delle tue petizioni online ridono di gusto.Intanto tu hai associato il tuo nome ad una causa "non gradita".Vedrai presto o tardi quando chiederai un mutuo, o sarai ad un colloquio di lavoro...Sostenete la difesa? Di uno che il DIObama ha già dichiarato colpevole? Stolti e illusi.
          • Sgabbio scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • bubba scrive:
          Re: I tempi non sono cambiati
          - Scritto da: Get Real
          - Scritto da: bubba




          V: I popoli non dovrebbero avere paura dei
          propri

          governi, sono i governi che dovrebbero aver
          paura

          dei popoli. [Citando Thomas

          Jefferson]



          Evey: E tu farai in modo che questo accada

          facendo esplodere un

          palazzo?



          V: Il palazzo è un simbolo, come lo è l'atto di

          distruggerlo. Sono gli uomini che conferiscono

          potere ai simboli. Da solo un simbolo è privo di

          significato, ma con un bel numero di persone
          alle

          spalle fare saltare un palazzo può cambiare il

          mondo.


          Il fatto che tu stia citando un'opera di
          fantasia, una graphic novel e un film, meri
          prodotti di intrattenimento, fa solo tenerezza e
          dimostra che sei ingenuo o molto giovane. Tanto
          valeva citare Guerre
          Stellari.

          Al di là delle pagine stampate e delle immagini
          cinematografiche con le quali ti fai scudo dalla
          realtà c'è il mondo vero, dove vige la legge del
          più
          forte.

          Cresci.La cosa piu divertente del tuo post, e' tentare di farmi la morale, trattandomi da teenager (che aime' non sono) sulla base della citazione che ho volutamente messo, non accorgendoti che hai dato del prodotto di fantasia a Thomas Jefferson :DFraseggi roboanti e apologetici (nonche' fantasiosi) come il tuo, andavano contrastati con altrettanto forti proclami. E siccome V va' molto di moda...
          • Get Real scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: bubba
            non accorgendoti che hai dato
            del prodotto di fantasia a Thomas Jefferson
            :DThomas Jefferson, che possedeva schiavi?Jefferson è morto. Il suo tempo è morto. Il suo mondo è morto. Viviamo nel 21mo secolo, non nel 18mo. Ai tempi di Jefferson prendevi un moschetto e combattevi con altri uomini armati di moschetto.Ora prendi NIENTE (perchè in Europa è molto difficile avere armi in casa) e vai a combattere elicotteri e carri armati. Anzi no, ti arrestano prima. Se sei fortunato, se no ti uccidono e basta.

            Fraseggi roboanti e apologetici (nonche'
            fantasiosi) come il tuo, andavano contrastati con
            altrettanto forti proclami. E siccome V va' molto
            di
            moda...Lo so, nella tua mente è tutto in film di cui tu sei l'Eroe indiscusso, dotato di mezzi illimitati e poteri soprannaturali.Ma la realtà qui fuori è diversa.Svegliati. Se non sei un adolescente temo che tu abbia un ritardo mentale molto molto serio.
          • bubba scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: bubba


            non accorgendoti che hai dato

            del prodotto di fantasia a Thomas Jefferson

            :D

            Thomas Jefferson, che possedeva schiavi?
            Jefferson è morto. Il suo tempo è morto. Il suo
            mondo è morto. Viviamo nel 21mo secolo, non nel
            18mo. Ai tempi di Jefferson prendevi un moschetto
            e combattevi con altri uomini armati di
            moschetto.

            Ora prendi NIENTE (perchè in Europa è molto
            difficile avere armi in casa) e vai a combattere
            elicotteri e carri armati. Anzi no, ti arrestano
            prima. Se sei fortunato, se no ti uccidono e
            basta.




            Fraseggi roboanti e apologetici (nonche'

            fantasiosi) come il tuo, andavano contrastati
            con

            altrettanto forti proclami. E siccome V va'
            molto

            di

            moda...

            Lo so, nella tua mente è tutto in film di cui tu
            sei l'Eroe indiscusso, dotato di mezzi illimitati
            e poteri
            soprannaturali.

            Ma la realtà qui fuori è diversa.

            Svegliati. Se non sei un adolescente temo che tu
            abbia un ritardo mentale molto molto
            serio.heheheh scusa TU usi un fraseggio da futuro distopico tratto da romanzi/film cyberpunk, e IO non potrei fare lo stesso?Almeno IO cito le fonti.E faccio fastforward, dove arriva la ribellione. Tu invece ti fermi al primo tempo.
          • Fight Club scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            Fight Club
          • bubba scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: Fight Club
            Fight Clubla cui prima regola e'... ?PS: cosa c'entra cmq? ti avanzava una manciata di caratteri? :)
    • zxcvzxcvsdf vasdvsdf scrive:
      Re: I tempi non sono cambiati
      - Scritto da: Get Real
      I tempi non cambieranno.

      La grande illusione è finita. I "giganti di carne
      e acciaio" sono e saranno sempre lì, il loro
      potere continua a crescere. Chi ha osato sfidarli
      ne ha pagato e ne pagherà duramente - anche con
      la vita - le
      conseguenze.perchè la gente è fessa e pensa di opporsi al sistema con le proteste o con la forza; le attuali "democrazie" occidentali si reggono sul consumismo, per tirare giu baracca e burattini basta che la gente compri un paio d'ettari di terreno (alla portata di quasi tutte le tasche), cominci a coltivare ed allevare quanto basta per la propria sussistenza e poi smetta di acquistare qualunque cosa non sia strettamente necessario; l'economia andrà in pezzi ed il sistema che ci si regge sopra non può sopravvivere
      Il "manifesto hacker" è uno scritto ingenuo e
      ormai superato, per ammissione dello stesso
      Barlow.

      Per chi ancora spera, meglio svegliarsi e lasciar
      svanire i
      sogni.

      Chi protesta sarà ignorato.

      Chi si oppone sarà punito.

      La "rivoluzione" non c'è mai stata.

      Piedi per terra.
      • Get Real scrive:
        Re: I tempi non sono cambiati
        - Scritto da: zxcvzxcvsdf vasdvsdf
        perchè la gente è fessa e pensa di opporsi al
        sistema con le proteste o con la forza; le
        attuali "democrazie" occidentali si reggono sul
        consumismo, per tirare giu baracca e burattini
        basta che la gente compri un paio d'ettari di
        terreno (alla portata di quasi tutte le tasche),
        cominci a coltivare ed allevare quanto basta per
        la propria sussistenza e poi smetta di acquistare
        qualunque cosa non sia strettamente necessario;
        l'economia andrà in pezzi ed il sistema che ci si
        regge sopra non può
        sopravvivereSi, perchè tutti hanno le capacità e la propensione per coltivare, e c'è terreno a sufficienza per tutti. Ma per favore!La stragrande maggioranza morirebbe di fame nei primi mesi.E poi pensi che te lo lascebbero fare? Guarda che si fanno le leggi che vogliono. Il terreno te lo espropriano come e quando gli pare.
        • zxcvzxcvsdf vasdvsdf scrive:
          Re: I tempi non sono cambiati
          - Scritto da: Get Real
          - Scritto da: zxcvzxcvsdf vasdvsdf


          perchè la gente è fessa e pensa di opporsi al

          sistema con le proteste o con la forza; le

          attuali "democrazie" occidentali si reggono sul

          consumismo, per tirare giu baracca e burattini

          basta che la gente compri un paio d'ettari di

          terreno (alla portata di quasi tutte le tasche),

          cominci a coltivare ed allevare quanto basta per

          la propria sussistenza e poi smetta di
          acquistare

          qualunque cosa non sia strettamente necessario;

          l'economia andrà in pezzi ed il sistema che ci
          si

          regge sopra non può

          sopravvivere

          Si, perchè tutti hanno le capacità e la
          propensione per coltivare,tutto si può imparare e se non ne hai la propensione ti adatti e lo fai lo stesso, in alternativa crepi di fame
          e c'è terreno a
          sufficienza per tutti. Ma per
          favore!in Italia si, non abbiamo una densità di popolazione troppo elevata
          La stragrande maggioranza morirebbe di fame nei
          primi
          mesi.perchè?
          E poi pensi che te lo lascebbero fare? Guarda che
          si fanno le leggi che vogliono. Il terreno te lo
          espropriano come e quando gli
          pare.espropriano la terra a tutti i cittadini del paese? mi pare estremamente improbabile; ma anche se fosse a quel punto, rischiando di morire di fame, nessuno avrebbe nulla da perdere e ci sarebbe una reale insurrezione (altro che petizioni online)
          • shevathas scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati


            tutto si può imparare e se non ne hai la
            propensione ti adatti e lo fai lo stesso, in
            alternativa crepi di
            fame
            un buon 60% creperebbe.

            e c'è terreno a

            sufficienza per tutti. Ma per

            favore!

            in Italia si, non abbiamo una densità di
            popolazione troppo
            elevata
            ma la maggior parte dei terreni italiani sono di collina e di montagna con una resa agricola abbastanza bassa. E le pianure sono le zone più antropizzate.
          • zxcvzxcvsdf vasdvsdf scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: shevathas



            tutto si può imparare e se non ne hai la

            propensione ti adatti e lo fai lo stesso, in

            alternativa crepi di

            fame


            un buon 60% creperebbe.ottimo, la morte dei cretini è positiva visto che, se stiamo in questa situazione, gran parte del merito è loro


            e c'è terreno a


            sufficienza per tutti. Ma per


            favore!



            in Italia si, non abbiamo una densità di

            popolazione troppo

            elevata


            ma la maggior parte dei terreni italiani sono di
            collina e di montagna con una resa agricola
            abbastanza bassa. E le pianure sono le zone più
            antropizzate.parliamo di colture piccolissime per la sussistenza di una famiglia, non di coltivazioni intensive per l'industria alimentare, a meno che non parliamo di una parete di roccia, tutto il resto è sfruttabile
          • shevathas scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati

            parliamo di colture piccolissime per la
            sussistenza di una famiglia, non di coltivazioniper la sussistenza di una famiglia di 4 persone, ad occhiometro minimo ti servirebbero almeno un ettaro di buon terreno se lavori all'antica e non con le tecniche intensive.
            intensive per l'industria alimentare, a meno che
            non parliamo di una parete di roccia, tutto il
            resto è
            sfruttabilema con rese ifime.
          • Fight Club scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            Shevatas il so tutto. E invece...In cina ci sono coltivtoridi riso che sostengono la propria famiglia con un campo dietro casa.Sono meglio di altri? Si, si prendono cura del terreno e hanno elaborato soluzioni di coltivazione con metodi tradizionali, concimi tradizionali (hai presente le m3rd@ di XXXXX) ma rendimenti da coltivazione intensiva.Vero é anche che lavorano da mattina a sera per 360 gg l'anno! Mica perdono tempo qui... su PI/internet.
          • xvbxcv scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: shevathas

            parliamo di colture piccolissime per la

            sussistenza di una famiglia, non di
            coltivazioni

            per la sussistenza di una famiglia di 4 persone,
            ad occhiometro minimo ti servirebbero almeno un
            ettaro di buon terreno se lavori all'antica e non
            con le tecniche intensive.per questo ho scritto "due ettari"
      • Number 6 scrive:
        Re: I tempi non sono cambiati
        Ho una controproposta di attuazione più rapida: compriamo TONNELLATE di beni, poi non le paghiamo.TUTTI smettiamo di pagare. Tasse, luce, gas, acqua, qualunque cosa. E ritiriamo TUTTI i soldi dalle banche.Venite a pignorare 60 milioni di case.Venite ad arrestare 60 milioni di persone.Questo se la gente avesse le palle. Ma non le ha, quindi credo sia inutile parlarne.Però è bello fantasticarci sopra. ;)
        • shevathas scrive:
          Re: I tempi non sono cambiati
          - Scritto da: Number 6
          Ho una controproposta di attuazione più rapida:
          compriamo TONNELLATE di beni, poi non le
          paghiamo.

          TUTTI smettiamo di pagare. Tasse, luce, gas,
          acqua, qualunque cosa. E ritiriamo TUTTI i soldi
          dalle
          banche.

          Venite a pignorare 60 milioni di case.

          Venite ad arrestare 60 milioni di persone.

          Questo se la gente avesse le palle. Ma non le ha,
          quindi credo sia inutile
          parlarne.

          Però è bello fantasticarci sopra. ;)il problema è che si arresterebbero anche tutti i servizi. Avresti 60 milioni di case impignorabili ma senza acqua, corrente elettrica e telecomunicazioni. Niente benzina e niente medicinali. I supermercati li puoi saccheggiare una volta ma non credo che continuino a rifornirli per mantenere la gggente a gratis. Alla fine ci saranno 60 milioni di morti per fame ed epidemie. Il più alto numero di vincitori di premio darwin del mondo.
          • Number 6 scrive:
            Re: I tempi non sono cambiati
            - Scritto da: shevathas

            Alla fine ci saranno 60 milioni di morti per fame
            ed epidemie.

            Il più alto numero di vincitori di premio darwin
            del
            mondo.Bè, dai, è già un risultato. :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: I tempi non sono cambiati
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • reload scrive:
    L'articolo è condivisibile...
    Ma molto e' stato fatto e stanno facendo in giro per il mondo per questo ragazzo:http://www.bradleymanning.org/Ricordo un video dove veniva chiesto ad Obama di liberlarlo. Se digitate il suo nome escono fuori milioni di pagine.Non condivido in pieno l'articolo mi spiace. Internet non puo' essere classificata da 3 condividi su facebook e qualche tweet. La globalita' terra' sempre sotto pressione gli Usa su questa storia.
  • Leguleio scrive:
    L'atto d'accusa contro Manning
    Per chi è interessato, si può leggere qui:http://tinyurl.com/5v85rljIl documento però non è aggiornato, alcune accuse sono state in seguito aggiunte o riformulate. Ricordo che Bradley Manning all'epoca dell'arresto era un militare, e, specifico, volontario, l'obbligo di leva negli Usa essendo stato interrotto nel 1972. La sua situazione va quindi confrontata con le sanzioni che incontrerebbe un militare di pari grado che avesse divulgato segreti militari di pari importanza in Italia, in Gran Bretagna, nei Paesi Bassi o in Canada.
    • bubba scrive:
      Re: L'atto d'accusa contro Manning
      - Scritto da: Leguleio
      Per chi è interessato, si può leggere qui:

      http://tinyurl.com/5v85rlj

      Il documento però non è aggiornato, alcune accuse
      sono state in seguito aggiunte o riformulate.


      Ricordo che Bradley Manning all'epoca
      dell'arresto era un militare, e, specifico,
      volontario, l'obbligo di leva negli Usa essendo
      stato interrotto nel 1972. La sua situazione va
      quindi confrontata con le sanzioni che
      incontrerebbe un militare di pari grado che
      avesse divulgato segreti militari di pari
      importanza in Italia, in Gran Bretagna, nei Paesi
      Bassi o in
      Canada.il punto piu che altro e': dovremmo sanzionare un militare dell'areonautica che rubasse e difondesse documenti che comprovano colpe italiane sulla strage di ustica? o un ufficiale del sismi che facesse lo stesso sulla strage di bologna? o dovremmo forse incarcerare QUALCUN'ALTRO?
      • Leguleio scrive:
        Re: L'atto d'accusa contro Manning
        - Scritto da: bubba

        Ricordo che Bradley Manning all'epoca

        dell'arresto era un militare, e, specifico,

        volontario, l'obbligo di leva negli Usa essendo

        stato interrotto nel 1972. La sua situazione va

        quindi confrontata con le sanzioni che

        incontrerebbe un militare di pari grado che

        avesse divulgato segreti militari di pari

        importanza in Italia, in Gran Bretagna, nei
        Paesi

        Bassi o in

        Canada.
        il punto piu che altro e': dovremmo sanzionare un
        militare dell'areonautica che rubasse e
        difondesse documenti che comprovano colpe
        italiane sulla strage di ustica? o un ufficiale
        del sismi che facesse lo stesso sulla strage di
        bologna? o dovremmo forse incarcerare
        QUALCUN'ALTRO?Dovremmo sanzionare entrambi, del resto i tribunali non fanno grande distinzione fra le prove, se sono autentiche valgono, anche se trafugate illegalmente.Un militare ha fatto un giuramento davanti al suo Paese, e in quel giuramento è implicito che alcune notizie di cui verrà a conoscenza o che gli passeranno per le mani sono segreti, anche se non in certi casi la cosa non gli piace.
        • bubba scrive:
          Re: L'atto d'accusa contro Manning
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: bubba



          Ricordo che Bradley Manning all'epoca


          dell'arresto era un militare, e,
          specifico,


          volontario, l'obbligo di leva negli Usa
          essendo


          stato interrotto nel 1972. La sua
          situazione
          va


          quindi confrontata con le sanzioni che


          incontrerebbe un militare di pari grado
          che


          avesse divulgato segreti militari di
          pari


          importanza in Italia, in Gran Bretagna,
          nei

          Paesi


          Bassi o in


          Canada.


          il punto piu che altro e': dovremmo
          sanzionare
          un

          militare dell'areonautica che rubasse e

          difondesse documenti che comprovano colpe

          italiane sulla strage di ustica? o un
          ufficiale

          del sismi che facesse lo stesso sulla strage
          di

          bologna? o dovremmo forse incarcerare

          QUALCUN'ALTRO?

          Dovremmo sanzionare entrambi, del resto i
          tribunali non fanno grande distinzione fra le
          prove, se sono autentiche valgono, anche se
          trafugate
          illegalmente.
          Un militare ha fatto un giuramento davanti al suo
          Paese, e in quel giuramento è implicito che
          alcune notizie di cui verrà a conoscenza o che
          gli passeranno per le mani sono segreti, anche se
          non in certi casi la cosa non gli
          piace.era tristemente una domanda retorica... purtroppo molto probabilmente puniremmo "il traditore" e i colpevoli facilmente andrebbero in sudamerica o nei paesi arabi. Ma solo perche siamo penosi... Certo PARECCHIA gente (a partire dai familiari delle vittime) lo considererebbero un eroe... e chissa', magari se si consegnasse prima alla polizia di stato, questi lo tratterebbero alla stregua di un pentito di mafia, occultandolo ai militari... ehhe sarebbe divertente.Se avessero una morale, potrebbero punirlo alla sallusti (senza santanche' pero', mi raccomando), tanto per "salvare la faccia" (del tribunale militare)... e non ficcarlo in un buco sino a dimenticarsene come gli Usa..Vabbe' meditavo tra me' e me'...
      • shevathas scrive:
        Re: L'atto d'accusa contro Manning

        il punto piu che altro e': dovremmo sanzionare un
        militare dell'areonautica che rubasse e
        difondesse documenti che comprovano colpe
        italiane sulla strage di ustica? o un ufficiale
        del sismi che facesse lo stesso sulla strage di
        bologna? o dovremmo forse incarcerare
        QUALCUN'ALTRO?cinicamente dovrebbero essere puniti, soprattutto se dietro quelle stragi ci son manovre poco chiare che rischiano di mettere in serio imbarazzo il paese ed eventualmente esporlo a rischi di ritorsioni. Può sembrare cinico e crudele ma la politica, e insieme con la politica internazionale, è sangue e XXXXX.
    • Quelo scrive:
      Re: L'atto d'accusa contro Manning
      In Italia fino al 1994 per alto tradimento c'era la pena di morte.Oggi è sostituita con l'ergastolo ....Giusto per dire eh ...
      • pietro scrive:
        Re: L'atto d'accusa contro Manning
        - Scritto da: Quelo
        In Italia fino al 1994 per alto tradimento c'era
        la pena di
        morte.
        Oggi è sostituita con l'ergastolo ....

        Giusto per dire eh ...alto tradimento è quando si passano informazioni al nemico (e se c'è un nemico c'è una guerra), in questo caso si tratta di divulgazione di notizie riservate.La domanda più interessante è: come è possibile che un soldato non graduato possa venire a conoscenza di notizie (molto) riservate. Ci sarebbe qualcun altro da incarcerare.
        • Leguleio scrive:
          Re: L'atto d'accusa contro Manning
          - Scritto da: pietro
          - Scritto da: Quelo

          In Italia fino al 1994 per alto tradimento
          c'era

          la pena di

          morte.

          Oggi è sostituita con l'ergastolo ....



          Giusto per dire eh ...
          alto tradimento è quando si passano informazioni
          al nemico (e se c'è un nemico c'è una guerra), in
          questo caso si tratta di divulgazione di notizie
          riservate.Ci sono diversi casi, in realtà: ecco il testo completo: <I
          Il militare, che commette alcuno dei delitti contro la personalità dello Stato preveduti dagli articoli 241, 276, 277, 283, 285, 288, 289 e 290-bis del codice penale, modificati dal decreto legislativo luogotenenziale 14 settembre 1944, n. 288, e dalla legge 11 novembre 1947, numero 1317, è punito a norma delle corrispondenti disposizioni dello stesso codice, aumentata di un terzo la pena della reclusione.E' punito con l'ergastolo il militare che commette alcuno dei delitti preveduti dagli articoli 242 e 284 del codice penale per il solo fatto di essere insorto in armi, o di aver portato le armi contro lo Stato, ovvero di aver partecipato ad una insurrezione armata. </I
          Comunque anche la rivelazione di segreti militari a scopo di spionaggio (art. 86 del codice penale militare) è punita con la pena di morte. Il testo reca ancora questa dicitura, con una nota di rimando all'art. 22. :-)http://www.difesa.it/GiustiziaMilitare/Legislazione/CPM-pace/Libro2/Pagine/Titolo_I.aspx
          La domanda più interessante è: come è possibile
          che un soldato non graduato possa venire a
          conoscenza di notizie (molto) riservate. Ci
          sarebbe qualcun altro da
          incarcerare.Anche a me, quando la notizia venne fuori, pareva un'enormità: possibile che non se ne siano accorti prima? Manning aveva copiato il corrispettivo di un hard disk da 1 terabyte e mezzo!Probabilmente ad alcune categorie di soldati era consentito un acXXXXX illimitato ai file della difesa Usa.
          • pietro scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Leguleio..
            <I
            Il militare, che commette alcuno dei
            delitti contro la personalità dello Stato
            preveduti dagli articoli 241, 276, 277, 283, 285,
            288, 289 e 290-bis del codice penale, modificati
            dal decreto legislativo luogotenenziale 14
            settembre 1944, n. 288, e dalla legge 11 novembre
            1947, numero 1317, è punito a norma delle
            corrispondenti disposizioni dello stesso codice,
            aumentata di un terzo la pena della
            reclusione.
            E' punito con l'ergastolo il militare che
            commette alcuno dei delitti preveduti dagli
            articoli 242 e 284 del codice penale per il solo
            fatto di essere insorto in armi, o di aver
            portato le armi contro lo Stato, ovvero di aver
            partecipato ad una insurrezione armata.
            </I
            e non è questo il caso
            Comunque anche la rivelazione di segreti militari
            a scopo di spionaggio (art. 86 del codice penale
            militare) nemmeno questo è il casoè punita con la pena di morte. Il testo
            reca ancora questa dicitura, con una nota di
            rimando all'art. 22.
            :-)

            http://www.difesa.it/GiustiziaMilitare/Legislazion

            La domanda più interessante è: come è
            possibile

            che un soldato non graduato possa venire a

            conoscenza di notizie (molto) riservate. Ci

            sarebbe qualcun altro da

            incarcerare.

            Anche a me, quando la notizia venne fuori, pareva
            un'enormità: possibile che non se ne siano
            accorti prima? Manning aveva copiato il
            corrispettivo di un hard disk da 1 terabyte e
            mezzo!
            Probabilmente ad alcune categorie di soldati era
            consentito un acXXXXX illimitato ai file della
            difesa
            Usa.
          • Leguleio scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: pietro

            Comunque anche la rivelazione di segreti
            militari

            a scopo di spionaggio (art. 86 del codice
            penale

            militare)

            nemmeno questo è il casoBe', ma allora qual è il caso di Bradley Manning secondo te? Ha dimenticato di spegnere un PC? Si è introdotto abusivamente in sistemi informatici della Difesa per spettegolare sui suoi commilitoni? :-)
          • pietro scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: pietro




            Comunque anche la rivelazione di segreti

            militari


            a scopo di spionaggio (art. 86 del
            codice

            penale


            militare)



            nemmeno questo è il caso

            Be', ma allora qual è il caso di Bradley Manning
            secondo te? Ha dimenticato di spegnere un PC? Si
            è introdotto abusivamente in sistemi informatici
            della Difesa per spettegolare sui suoi
            commilitoni?
            :-)se li ha resi disponibili a tutto il mondo non era a scopo di spionaggio
          • pietro scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: pietro




            Comunque anche la rivelazione di segreti

            militari


            a scopo di spionaggio (art. 86 del
            codice

            penale


            militare)



            nemmeno questo è il caso

            Be', ma allora qual è il caso di Bradley Manning
            secondo te? Ha dimenticato di spegnere un PC? Si
            è introdotto abusivamente in sistemi informatici
            della Difesa per spettegolare sui suoi
            commilitoni?
            :-)dovrebbe essere "rivelazione di documenti riservati" bisogna anche dimostrare se fossero solo riservati o segreti (classified)
          • Leguleio scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Leguleio

            - Scritto da: pietro







            Comunque anche la rivelazione di
            segreti


            militari



            a scopo di spionaggio (art. 86 del

            codice


            penale



            militare)





            nemmeno questo è il caso



            Be', ma allora qual è il caso di Bradley
            Manning

            secondo te? Ha dimenticato di spegnere un
            PC?
            Si

            è introdotto abusivamente in sistemi
            informatici

            della Difesa per spettegolare sui suoi

            commilitoni?

            :-)
            dovrebbe essere "rivelazione di documenti
            riservati" bisogna anche dimostrare se fossero
            solo riservati o segreti
            (classified)D'accordo, ma guarda che sono proprio sfumature di forma, nulle nella sostanza. Il codice penale militare italiano specifica "a scopo di spionaggio", quello Usa mi pare di no (non ho letto attentamente il testo), ma quale corte crederà mai a un imputato che dice di aver divulgato segreti militari per nobili ideali? Alla fine rubricherà comunque la faccenda sotto la voce spionaggio.
        • Quelo scrive:
          Re: L'atto d'accusa contro Manning

          alto tradimento è quando si passano informazioni
          al nemico (e se c'è un nemico c'è una guerra), in
          questo caso si tratta di divulgazione di notizie
          riservate.In Italia ci sono due legislazioni militari quella militare in tempo di pace e militare in tempo di guerra :http://it.wikipedia.org/wiki/Codice_penale_militare_di_guerrahttp://it.wikipedia.org/wiki/Codice_penale_militare_di_paceDipende ovviamente se all'atto della divulgazione di segreti militari sussiteva o meno lo stato di guerra, e ne abbiamo appena passata qualcuna.Tuttavia ricordo che questo è il codice italiano, negli Stati Uniti sussiste la famosa Corte Marziale ed è a discrezione dei giudicanti fornire la relativa pena che può arrivare tranquillamente alla morte, visto che in certi stati la dispensano per molto meno.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: L'atto d'accusa contro Manning
        - Scritto da: Quelo
        In Italia fino al 1994 per alto tradimento c'era
        la pena di
        morte.
        Oggi è sostituita con l'ergastolo ....
        Mi pare di ricordare però che poteva essere utilizzata solo in caso di guerra. Dovesse scoppiare una guerra la riapprovano subito.
        • Leguleio scrive:
          Re: L'atto d'accusa contro Manning
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: Quelo

          In Italia fino al 1994 per alto tradimento
          c'era

          la pena di

          morte.

          Oggi è sostituita con l'ergastolo ....



          Mi pare di ricordare però che poteva essere
          utilizzata solo in caso di guerra. Dovesse
          scoppiare una guerra la riapprovano
          subito.No, l'Italia ha firmato una convenzione che proibisce la reintroduzione della pena di morte in tempo di pace come di guerra (Protocollo n° 13 alla Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e delle Libertà fondamentali relativo allabolizione delle pena di morte in ogni circostanza). Dal 1° luglio 2009 nessun parlamento né ministero potrà votare una legge/decreto di questo tipo.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Leguleio
            No, l'Italia ha firmato una convenzione cheche vale per il presente.
          • Leguleio scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: Leguleio

            No, l'Italia ha firmato una convenzione che

            che vale per il presente.Cioè? Spiega meglio.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: L'atto d'accusa contro Manning
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: Leguleio


            No, l'Italia ha firmato una convenzione
            che



            che vale per il presente.

            Cioè? Spiega meglio.Cioè se un giorno dovesse scoppiare una guerra chissà che scenari politici nazionali e internazionali ci saranno e quanto verrà tenuta da conto la convenzione. Avevamo anche un trattato Italia-Libia che è stato sospeso appena la situazione libica è cambiata.
  • 123 scrive:
    tra il dire e il fare...
    e' facile indignarsi davanti al monitor, meno facile alzare il XXXX dalla poltrona e scendere in piazza. Io, foto di Mantellini incatenato davanti all'ambasciata USA, con tenda canadese, cartelli e megafono, non ne ho viste. Se mi passate il link...
    • Andralas scrive:
      Re: tra il dire e il fare...
      Stessa cosa si può applicare per ognuno di noi, ci nascondiamo come topi e leechamo dagli altri la puntata della nostra serie Tv preferita (senza riuppare sia chiaro eh), tanto, fino a quando non solo le mie chiappe in pericolo che me ne frega...
      • deumidifica tore scrive:
        Re: tra il dire e il fare...
        - Scritto da: Andralas
        leechamo dagli altri la puntata della nostra serie Tv preferita (senza riuppare sia chiaro eh)mica è sempre così eh. Coi Torrent, quando hai un file in download questo viene messo automaticamente anche in upload.
        • krane scrive:
          Re: tra il dire e il fare...
          - Scritto da: deumidifica tore
          - Scritto da: Andralas

          leechamo dagli altri la puntata della nostra
          serie Tv preferita (senza riuppare sia chiaro
          eh) mica è sempre così eh. Coi Torrent, quando
          hai un file in download questo viene messo
          automaticamente anche in upload.Non e' una mica una necessita' richiesta dalla fisica, si puo' fakare.
          • 123 scrive:
            Re: tra il dire e il fare...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: deumidifica tore

            - Scritto da: Andralas


            leechamo dagli altri la puntata della
            nostra

            serie Tv preferita (senza riuppare sia chiaro

            eh) mica è sempre così eh. Coi Torrent,
            quando


            hai un file in download questo viene messo

            automaticamente anche in upload.

            Non e' una mica una necessita' richiesta dalla
            fisica, si puo' fakare.krane, questi neologismi in stile "bimbominkia 2.0" ti declassano e non di poco.
          • krane scrive:
            Re: tra il dire e il fare...
            - Scritto da: 123
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: deumidifica tore


            - Scritto da: Andralas


            leechamo dagli altri la puntata


            della nostra serie Tv preferita (senza


            riuppare sia chiaro eh) mica è sempre


            così eh. Coi Torrent, quando hai un


            file in download questo viene messo


            automaticamente anche in upload.

            Non e' una mica una necessita' richiesta

            dalla fisica, si puo' fakare.
            krane, questi neologismi in stile
            "bimbominkia 2.0" ti declassano e
            non di poco.Ehhh, mi e' scappato...Il che comunque non cambia il concetto.
          • 123 scrive:
            Re: tra il dire e il fare...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: deumidifica tore

            - Scritto da: Andralas


            leechamo dagli altri la puntata della
            nostra

            serie Tv preferita (senza riuppare sia chiaro

            eh) mica è sempre così eh. Coi Torrent,
            quando


            hai un file in download questo viene messo

            automaticamente anche in upload.

            Non e' una mica una necessita' richiesta dalla
            fisica, si puo'
            fakare.fakare? parli come l'ultimo dei bimbiminkia... a 16 anni ci puo stare, oltre i 30 si e' solo ridicoli.PS: segnalare per far cancellare poi, e' veramente squallido...
          • krane scrive:
            Re: tra il dire e il fare...
            - Scritto da: 123
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: deumidifica tore


            - Scritto da: Andralas



            leechamo dagli altri la puntata della

            nostra


            serie Tv preferita (senza riuppare sia
            chiaro


            eh) mica è sempre così eh. Coi Torrent,

            quando




            hai un file in download questo viene messo


            automaticamente anche in upload.



            Non e' una mica una necessita' richiesta dalla

            fisica, si puo'

            fakare.

            fakare? parli come l'ultimo dei bimbiminkia... a
            16 anni ci puo stare, oltre i 30 si e' solo
            ridicoli.
            PS: segnalare per far cancellare poi, e'
            veramente
            squallido...Veramente avevo risposto e hanno cancellato anche me...Avevo risposto che, beh, spiace ma in quel momento avevo fretta e non mi era venuto in mente niente di meglio.
    • panda rossa scrive:
      Re: tra il dire e il fare...
      - Scritto da: 123
      e' facile indignarsi davanti al monitor, meno
      facile alzare il XXXX dalla poltrona e scendere
      in piazza.Non e' questione di facile o non facile.La questione e' di utile o non utile.E' molto piu' utile un dibattito in rete, che si propaga, e CHE RESTA, rispetto a qualcuno che va ad incatenarsi ad una cancellata, che non si capisce perche' lo fa, e puo' tranquillamente venire strumentalizzato dalla stampa di regime e poi magari passa pure delle grane.Sono le idee che devono circolare oggi, non piu' le persone.
Chiudi i commenti