Un dollaro per viaggiare a 240 Km/h nel sottosuolo di LA

Il numero uno di The Boring Company scioglie alcuni dubbi sul progetto relativo a Los Angeles: dal centro città all'aeroporto in soli otto minuti, a bordo di moduli a propulsione elettrica, con un biglietto da un dollaro.
Il numero uno di The Boring Company scioglie alcuni dubbi sul progetto relativo a Los Angeles: dal centro città all'aeroporto in soli otto minuti, a bordo di moduli a propulsione elettrica, con un biglietto da un dollaro.

Elon Musk è l’incarnazione odierna del visionario. Non che ce ne fosse ulteriore bisogno, ma lo ha dimostrato anche ieri nel suo intervento al Leo Baeck Temple di Los Angeles , per una conferenza che ha visto l’attività di The Boring Company al centro della discussione. La location non è certo stata scelta casualmente. La Città degli Angeli sarà quella che per prima vedrà in azione la rete di tunnel scavata nel sottosuolo al fine di alleggerire il traffico di superficie.

Partiamo dall’inizio: nel marzo 2017 l’annuncio di una nuova avventura imprenditoriale con focus su una forma di mobilità che intende sfruttare la dimensione verticale dello spazio urbano. Non verso l’alto, ma spingendosi al di sotto del manto stradale. Di lì a poco è entrata in azione Godot, un’enorme scavatrice da 1.200 tonnellate impiegata per la creazione della prima galleria . Da allora è trascorso poco più di un anno, ma Elon è uno che non se ne sta con le mani in mano e il progetto ha subito preso forma. Siglata la partnership con LA Metro si è subito avviata la realizzazione di un tunnel da 4,3 Km che correrà sottoterra parallelo alla superstrada Interstate 405, per collegare il centro all’aeroporto. Qualcuno direbbe “That escalated quickly” .

La tratta sarà percorsa da moduli spinti da motore 100% elettrico chiamati Loop , ognuno dei quali in grado di ospitare fino a 16 passeggeri per ogni viaggio. Si sposteranno con velocità fino a 240 Km/h , coprendo la distanza che separa il cuore della città dall’aeroporto in soli otto minuti. Un mezzo di trasporto avveniristico, ma democratico: il biglietto costerà solo un dollaro. Rimane da capire quando l’intero sistema sarà reso operativo e aperto al pubblico.

The Boring Company: Loop

Le sfide per The Boring Company sono in primis di tipo ingegneristico: come sottolineato da Musk , bisognerà trovare il modo di accelerare il ritmo di perforazione del sottosuolo – oggi poco meno di cinque metri ogni ora – senza dimenticare l’esigenza di smaltire il materiale rimosso. Quest’ultimo è un problema risolvibile trasformando le rocce in merchandise, sotto forma di blocchi simili a quelli LEGO, ma più grandi. Uno scherzo? Una provocazione? Forse, ma non dimentichiamo che stiamo parlando di un imprenditore capace di vendere 20.000 lanciafiamme in pochi giorni.


Chi vuol rivedere l’intera sessione non ha che da fare click sul filmato in streaming qui sotto. Da qualche parte viene spiegata anche la presenza di una teca a forma di ananas alle spalle di Musk.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 05 2018
Link copiato negli appunti