Un forziere di account rubati

Oltre 44 milioni di account di gamer online ottenuti attraverso un trojan che sfruttava il password checker delle piattaforme coinvolte. Vittime anche in WoW
Oltre 44 milioni di account di gamer online ottenuti attraverso un trojan che sfruttava il password checker delle piattaforme coinvolte. Vittime anche in WoW

Il produttore di antivirus Symantec ha recentemente rintracciato un database con milioni di account di giochi rubati.

Se ogni account appartenesse ad una persona diversa, allora la popolazione coinvolta sarebbe superiore a quella dell’Argentina: gli utenti coinvolti sono tutti cinesi e le informazioni sono state rubate attraverso un meccanismo di password checker sfruttato dal trojan Loginck.

44 milioni di account rubati per 17 GB di dati e provenienti da almeno 18 giochi online: 210 mila arrivano da World of Warcraft , 60 mila da Aion, 2 milioni da PlayNC e 16 milioni da Wayi Entertainment . Sul mercato nero quegli account valgono dai 6 dollari di PlayNC fino ai 28mila di un account di WoW.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti