Un SMS per Myanmar

Si va diffondendo una sorta di catena della solidarietà sotto forma di SMS, che gira in mezzo mondo

Roma – Lanciato da chi vuole focalizzare l’attenzione del mondo su quanto sta accadendo a Myanmar, sta circolando in queste ore un po’ ovunque un SMS di solidarietà che invita alla mobilitazione per domani, 28 settembre.

In support of our incredibly brave friends in Burma: may all people around the world wear a red shirt on Friday, September 28. Please forward! Questo il testo dell’SMS, traducibile così: “In sostegno dei nostri coraggiosissimi amici di Myanmar: possano tutti nel mondo domani venerdì 28 settembre vestire una maglietta rossa”.

Il messaggio sta naturalmente facendo anche il giro della blogosfera. La speranza, evidentemente, è di dare anche una svegliata a quei media che finora non si sono occupati granché della vicenda, e a quei governi che fin qui hanno evitato di prendere posizione sulla crisi in Myanmar.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Blossoms scrive:
    la detenzione non causa danno
    Premesso che la pornografia non è sempre sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e certamente non è sfruttamento sessuale. La pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi lo capiscono, ma non tutti).La detenzione e la cessione gratuita non devono essere in nessun modo punite. Punire i detentori non significa assolutamente nulla, si creano solo falsi mostri e si mettono in ombra i reali crimini contro le persone, che non sono certo gli sguardi più o meno voluttuosi di qualche voyeur Si deve assolutamente separare il controllo delle persone dal controllo del pensiero delle persone. Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e sociologica non può restare indifferente alla violazione dei diritti fondamentali di migliaia di persone che sta producendo una profonda distorsione nella percezione del pericolo sociale (e non ultima una distorsione nella scelta dei candidati politici) e conseguente riduzione della libertà in nome di una falsa sicurezza
  • Blossoms scrive:
    la detenzione non causa danno
    Premesso che la pornografia non è sempre sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e certamente non è sfruttamento sessuale. La pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi lo capiscono, ma non tutti).La detenzione e la cessione gratuita non devono essere in nessun modo punite. Punire i detentori non significa assolutamente nulla, si creano solo falsi mostri e si mettono in ombra i reali crimini contro le persone, che non sono certo gli sguardi più o meno voluttuosi di qualche voyeur Si deve assolutamente separare il controllo delle persone dal controllo del pensiero delle persone. Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e sociologica non può restare indifferente alla violazione dei diritti fondamentali di migliaia di persone che sta producendo una profonda distorsione nella percezione del pericolo sociale (e non ultima una distorsione nella scelta dei candidati politici) e conseguente riduzione della libertà in nome di una falsa sicurezza
    • VERITAS scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      - Scritto da: Blossoms
      Premesso che la pornografia non è sempre
      sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e
      certamente non è sfruttamento sessuale. La
      pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi
      lo capiscono, ma non
      tutti).

      La detenzione e la cessione gratuita non devono
      essere in nessun modo punite. Punire i detentori
      non significa assolutamente nulla, si creano solo
      falsi mostri e si mettono in ombra i reali
      crimini contro le persone, che non sono certo gli
      sguardi più o meno voluttuosi di qualche
      voyeur

      Si deve assolutamente separare il controllo delle
      persone dal controllo del pensiero delle persone.


      Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e
      sociologica non può restare indifferente alla
      violazione dei diritti fondamentali di migliaia
      di persone che sta producendo una profonda
      distorsione nella percezione del pericolo sociale
      (e non ultima una distorsione nella scelta dei
      candidati politici) e conseguente riduzione della
      libertà in nome di una falsa
      sicurezzamolto ragionevole,ma chi ragiona in italia i democristi o gli ex sinistri diventati baciapile e lacchè del vaticano?purtroppo le leggi da un anno all'altro non fanno che peggiorare,in un futuro non lontano saranno ,grazie aI MICROCHIP NELCERVELLO ,PUNITI ANCHE I PENSIERI LUBRICHI!!!
    • VERITAS scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      - Scritto da: Blossoms
      Premesso che la pornografia non è sempre
      sfruttamento, il nudo non è sempre pornografia e
      certamente non è sfruttamento sessuale. La
      pornografia virtuale non è nulla (anche i dementi
      lo capiscono, ma non
      tutti).

      La detenzione e la cessione gratuita non devono
      essere in nessun modo punite. Punire i detentori
      non significa assolutamente nulla, si creano solo
      falsi mostri e si mettono in ombra i reali
      crimini contro le persone, che non sono certo gli
      sguardi più o meno voluttuosi di qualche
      voyeur

      Si deve assolutamente separare il controllo delle
      persone dal controllo del pensiero delle persone.


      Chi ha un minimo di sensibilità psicologica e
      sociologica non può restare indifferente alla
      violazione dei diritti fondamentali di migliaia
      di persone che sta producendo una profonda
      distorsione nella percezione del pericolo sociale
      (e non ultima una distorsione nella scelta dei
      candidati politici) e conseguente riduzione della
      libertà in nome di una falsa
      sicurezzamolto ragionevole,ma chi ragiona in italia i democristi o gli ex sinistri diventati baciapile e lacchè del vaticano?purtroppo le leggi da un anno all'altro non fanno che peggiorare,in un futuro non lontano saranno ,grazie aI MICROCHIP NELCERVELLO ,PUNITI ANCHE I PENSIERI LUBRICHI!!!
    • clark scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      OK ma vallo a spiegare ai politici !!!fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.perdendo di vista la cosa fondamentale.... il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti soprattutto !!! Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale !!! ed invece si sprecano risorse su altre "false" soluzioni
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: la detenzione non causa danno
        - Scritto da: clark
        OK ma vallo a spiegare ai politici !!!
        fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.
        perdendo di vista la cosa fondamentale....
        il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti
        soprattutto !!!

        Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale
        !!! ed invece si sprecano risorse su altre
        "false"
        soluzioniDai per scontato che ai politici interessino le soluzioni vere.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: la detenzione non causa danno
        - Scritto da: clark
        OK ma vallo a spiegare ai politici !!!
        fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.
        perdendo di vista la cosa fondamentale....
        il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti
        soprattutto !!!

        Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale
        !!! ed invece si sprecano risorse su altre
        "false"
        soluzioniDai per scontato che ai politici interessino le soluzioni vere.
    • clark scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      OK ma vallo a spiegare ai politici !!!fanno tutte queste leggi sanzioni controlli ecc.perdendo di vista la cosa fondamentale.... il RISPETTO per il prossimo, bambini innocenti soprattutto !!! Si dovrebbe lottare per difendere questo ideale !!! ed invece si sprecano risorse su altre "false" soluzioni
    • dan scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      "La pornografia virtuale non è nulla"Questo è un punto di vista molto demente.La stragrande maggioranza della pornografia "pedofila" virtuale marcia sulla pelle di centinaia di migliaia di bambini sfruttati, e ha generato un vero e proprio mercato sulla rete tra carnefici e "voyeour" come li chiami tu.La soluzione di Gentiloni è medievale. Ma la rete con la sua vastità e il numero immenso di utenti non si può arginare in molti modi. Meglio questo che niente.
    • dan scrive:
      Re: la detenzione non causa danno
      "La pornografia virtuale non è nulla"Questo è un punto di vista molto demente.La stragrande maggioranza della pornografia "pedofila" virtuale marcia sulla pelle di centinaia di migliaia di bambini sfruttati, e ha generato un vero e proprio mercato sulla rete tra carnefici e "voyeour" come li chiami tu.La soluzione di Gentiloni è medievale. Ma la rete con la sua vastità e il numero immenso di utenti non si può arginare in molti modi. Meglio questo che niente.
  • la verità scrive:
    visione
    Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una prigione cinese, al cui regime si ispira ogni volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1 ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei che ne pensa delle proposte di legge che diceva quando era in italia, gli chiederei che ricordi aveva del periodo in cui faceva parte della casta e poteva ergersi al di sopra della legge e dei comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue parole.
  • la verità scrive:
    visione
    Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una prigione cinese, al cui regime si ispira ogni volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1 ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei che ne pensa delle proposte di legge che diceva quando era in italia, gli chiederei che ricordi aveva del periodo in cui faceva parte della casta e poteva ergersi al di sopra della legge e dei comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue parole.
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: visione
      - Scritto da: la verità
      Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una
      prigione cinese, al cui regime si ispira ogni
      volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la
      per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1
      ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei
      che ne pensa delle proposte di legge che diceva
      quando era in italia, gli chiederei che ricordi
      aveva del periodo in cui faceva parte della casta
      e poteva ergersi al di sopra della legge e dei
      comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue
      parole.Ma sì certo dai liberalizziamo la pedopornografia, stupri ? Macchè, solo inutili concezioni di una morale bigotta e antiquata perchè ai bambini lo sanno tutti che "ci" piace prenderlo in quel posto, claro..Ora vi salutobuon divertimento "furbacchioni", almeno finchè dura
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: visione
        - Scritto da: Godai Yusaku
        buon divertimento "furbacchioni"Hmmm interessante. (rotfl)
        • Godai Yusaku scrive:
          Re: visione
          - Scritto da: Alphonse Elric
          - Scritto da: Godai Yusaku

          buon divertimento "furbacchioni"

          Hmmm interessante. (rotfl)sì wakko vedrai, ci sarà da ridere
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Godai Yusaku
            sì wakko vedrai, ci sarà da ridereVedi, Godai, io sono profondamente convinto di ciò che dico.Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è quello in cui credo.Se ci devono essere delle conseguenze, per il semplice fatto che io esprimo liberamente la mia opinione, senza offendere nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al contrario di quello che fai tu, senza minacciare, al contrario di quello che fai tu, senza cercare di intimorire nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza invitare nessuno a violare la legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono disposto a subirle. Passivamente.Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai benissimo che le competenze tecniche non mi mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti, redazione inclusa, mi conoscono per nome e per cognome. È stata una libera scelta.Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei reso tuo complice, Godai. Se non fossi intervenuto per dire NO alla vostra campagna razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre menzogne, alle vostre allusioni... non sarei diverso da quegli stessi tedeschi che critico quando sapevano cosa accadeva nei campi di concentramento e hanno deciso che quel problema non li riguardava.Io sono una persona di principi, Godai, non credere che le tue minacce più o meno velate, immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed insistenti tentativi di screditarmi, possano farmi cambiare idea.La gente muore per i propri principi Godai.Io, come dicevo, non ho nulla da nascondere, né nulla di cui vergognarmi, e se per poter esprimere liberamente la mia opinione, dovrò subire la tua violenza, e la violenza dei tuoi amici, e la violenza dello Stato, io sono qui. Non scappo. Non mi nascondo.Non fatico a credere che sarà così, è da un pezzo che la democrazia è morta, se è mai nata. È da un pezzo che la giustizia non esiste. È da un pezzo che si fa violenza contro i personaggi scomodi. È da un pezzo che il teatrino della democrazia televisiva dello scoop, del mostro sbattuto in prima pagina, delle sparate di politici che dovrebbero essere fucilati per alto tradimento ai principi fondanti della democrazia stessa, va avanti indisturbato. E nessuno dice nulla. Nessuno fa nulla. Mentre l'Italia, no... l'Europa intera... si sta avviando verso un nuovo regime, molto ma molto più potente e pericoloso di quello che fu il nazismo... mentre la storia si riavvolge su sé stessa... mentre tutto ciò avviene e la libertà si spegne fra censure, fra leggi fasciste, fra finti moralismi, fra la fobia delle bombe e dei pedofili... tutti stanno beatamente a guardare. E nessuno ha il coraggio di alzarsi in piedi e dire NO CAZZO!Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu e quelli come te. Continua pure a farlo, caro primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con la testa alta, di chi non ha fatto finta di non vedere.
          • Godai Yusaku scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Godai Yusaku

            sì wakko vedrai, ci sarà da ridere

            Vedi, Godai, io sono profondamente convinto di
            ciò che
            dico.
            Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è
            quello in cui
            credo.Sappiamo entrambi da dove deriva questa tua "profonda" convinzione wakko..
            Se ci devono essere delle conseguenze, per il
            semplice fatto che io esprimo liberamente la mia
            opinione, senza offendere nessuno, al contrario
            di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al
            contrario di quello che fai tu, senza minacciare,
            al contrario di quello che fai tu, senza cercare
            di intimorire nessuno, al contrario di quello che
            fai tu, senza invitare nessuno a violare la
            legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono
            disposto a subirle.
            Passivamente.Il tuo è uno squallido tentativo di manipolazione della realtà wakko, un modo per far "percepire" le cose in maniera diversa da ciò che sono, e tutto ciò sulla pelle di creature indifese, perchè è a LORO che vanno indirizzate TUTTE le attenzioni e la solidarietà della gente, non certo ai "poveri carnefici" presenti nella tua psicotica visione alterata..
            Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai
            benissimo che le competenze tecniche non mi
            mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti,
            redazione inclusa, mi conoscono per nome e per
            cognome. È stata una libera
            scelta.Non prenderci in giro perchè non fai altro dalla mattina alla sera; citi TOR ogni qual volta si debba indulgere ad "attività" contrarie alle "illiberali" leggi dello "stato fascista", parole tue wakko, tu insegni a violarle quelle leggi PERCHE' SECONDO TE LA PEDOFILIA NON E' UN CRIMINE, uno dei più abietti aggiungo, nei confronti dell'intera umanità.. E' questo il tuo concetto di libertà wakko ? La possibilità di abusare liberamente di chi non può difendersi, di chi non ha la maturità per capire, di chi ha come unica colpa l'essere oggetto di lascive quanto disgustose attenzioni..
            Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei
            reso tuo complice, Godai. Se non fossi
            intervenuto per dire NO alla vostra campagna
            razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla
            vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre
            menzogne, alle vostre allusioni... non sareiTu ti stai rendendo complice delle peggiori atrocità, stai dando la possibilità di lucrare al più schifoso dei mercati, PERCHE' SECONDO TE I PEDOFILI DEVONO AVERE IL _DIRITTO_ DI APPAGARE I LORO ISTINTI sulle foto e video, di quei corpi straziati, e non solo wakko.I diritti di quei bambini non contano un cazzo vero wakko, se qualcuno pubblicasse la tua foto in questo forum tu ti "inquieteresti" ma quei bambini no, loro non ne hanno facoltà, NON HANNO DIRITTO ALLA TUA SACRA PRIVACY !!! SONO SOLO ANONIMA CARNE DA MACELLO atta a soddisfare i luridi appetiti di bestie subumane..
            Io sono una persona di principi, Godai, non
            credere che le tue minacce più o meno velate,
            immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le
            tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed
            insistenti tentativi di screditarmi, possano
            farmi cambiare
            idea.
            La gente muore per i propri principi Godai.Sì li ho visti i "tuoi" principi wakkoSono tuoi nel senso più ASSOLUTO del termine
            Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure
            a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e
            sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu
            e quelli come te. Continua pure a farlo, caro
            primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con
            la testa alta, di chi non ha fatto finta di non
            vedereTu non sei un "martire" wakko, le vere vittime sono ALTRE, anche se per te "non esistono", ricordatelo, cerca di non sostituirle ai criminali; almeno questa ennesima idiozia scaturita dalla tua ALTERATA VISIONE prova a risparmiarcela..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2007 13.53-----------------------------------------------------------
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)
          • arcadio scrive:
            Re: visione
            a me non toglie dalla testa che godai e wacco siano lo stesso identico trollone...sbagliero'...
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: arcadio
            a me non toglie dalla testa che godai e wacco
            siano lo stesso

            identico trollone...
            sbagliero'...[yt]t5KJJ83MQUg[/yt]Scusa ma mancava :)
          • veritas scrive:
            Re: visione
            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la mattina al posto del caffelatte?
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: arcadio
            a me non toglie dalla testa che godai e wacco
            siano lo stesso

            identico trollone...
            sbagliero'...[yt]t5KJJ83MQUg[/yt]Scusa ma mancava :)
          • veritas scrive:
            Re: visione
            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la mattina al posto del caffelatte?
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: veritas
            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la
            mattina al posto del
            caffelatte?Offri tu? (newbie)
          • veritas scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: veritas

            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la

            mattina al posto del

            caffelatte?

            Offri tu? (newbie)un caffellate con biscotti al posto degli allucinogeni, che ingurgita qualcuno che parla a sproposito,ve li offro!
          • veritas scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: veritas

            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la

            mattina al posto del

            caffelatte?

            Offri tu? (newbie)un caffellate con biscotti al posto degli allucinogeni, che ingurgita qualcuno che parla a sproposito,ve li offro!
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: veritas
            ragazzi calma ed equilibrio,cosa prendete la
            mattina al posto del
            caffelatte?Offri tu? (newbie)
          • arcadio scrive:
            Re: visione
            a me non toglie dalla testa che godai e wacco siano lo stesso identico trollone...sbagliero'...
          • anonimo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)A me sembra gravemente disturbato.
          • Matteo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Alphonse Elric

            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)



            A me sembra gravemente disturbato.Nessun presunto disturbo al mondo può essere minimamente paragonabile al tuo "problemino"
          • anonimo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: Alphonse Elric


            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così?
            :)







            A me sembra gravemente disturbato.


            Nessun presunto disturbo al mondo può essere
            minimamente paragonabile al tuo
            "problemino"Un odio molto grande spesso viene usato per nascondere (anche o soprattutto a sé stessi) una tendenza di segno contrario... Un poco come quelli che qui in Brasile si definiscono come "bichas enrustidas", gli omofobici che negano la propria natura e attaccano con violenza i gay. A parte il Brasile, è vero che, in psicologia, le fobie nascono da un conflitto con una parte di sé di cui, per debolezza di autocontrollo, si deve negare l'esistenza. E si spiega così il rifiuto verso chiunque non si senta di negare totalmente quella medesima parte di sé, che in una mente ossessiva può assumere contorni mostruosi, al punto di percepire gli altri come diversi, come cattivi o malvagi o addirittura come mostri. Diciamo che in tante persone (non mi azzardo a scrivere "la maggioranza", ma il sospetto mi sfiora...) esiste una duplice pulsione che nei fobici vede una parte spietatamente repressa
          • la verità scrive:
            Re: visione
            Ma non avete niente di meglio da fare che produrre flame paranoici? Qui si sta parlando di una legge illiberale non della pedofilia in sè, quindi non rompete il cazzo con le vostre teorie e le vostre ruggini infantili: discutete della legge in sè.
          • VERITAS scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: la verità
            Ma non avete niente di meglio da fare che
            produrre flame paranoici? Qui si sta parlando di
            una legge illiberale non della pedofilia in sè,
            quindi non rompete il cazzo con le vostre teorie
            e le vostre ruggini infantili: discutete della
            legge in
            sè.infatti nessuno difende la pedofilia, che una legge assurda non combatte affatto, gettando solo fumo negli occhi e inguaiando sèpesso gente che con la pedofilia non ha niente a che fare!
          • VERITAS scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: la verità
            Ma non avete niente di meglio da fare che
            produrre flame paranoici? Qui si sta parlando di
            una legge illiberale non della pedofilia in sè,
            quindi non rompete il cazzo con le vostre teorie
            e le vostre ruggini infantili: discutete della
            legge in
            sè.infatti nessuno difende la pedofilia, che una legge assurda non combatte affatto, gettando solo fumo negli occhi e inguaiando sèpesso gente che con la pedofilia non ha niente a che fare!
          • la verità scrive:
            Re: visione
            Ma non avete niente di meglio da fare che produrre flame paranoici? Qui si sta parlando di una legge illiberale non della pedofilia in sè, quindi non rompete il cazzo con le vostre teorie e le vostre ruggini infantili: discutete della legge in sè.
          • anonimo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: Alphonse Elric


            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così?
            :)







            A me sembra gravemente disturbato.


            Nessun presunto disturbo al mondo può essere
            minimamente paragonabile al tuo
            "problemino"Un odio molto grande spesso viene usato per nascondere (anche o soprattutto a sé stessi) una tendenza di segno contrario... Un poco come quelli che qui in Brasile si definiscono come "bichas enrustidas", gli omofobici che negano la propria natura e attaccano con violenza i gay. A parte il Brasile, è vero che, in psicologia, le fobie nascono da un conflitto con una parte di sé di cui, per debolezza di autocontrollo, si deve negare l'esistenza. E si spiega così il rifiuto verso chiunque non si senta di negare totalmente quella medesima parte di sé, che in una mente ossessiva può assumere contorni mostruosi, al punto di percepire gli altri come diversi, come cattivi o malvagi o addirittura come mostri. Diciamo che in tante persone (non mi azzardo a scrivere "la maggioranza", ma il sospetto mi sfiora...) esiste una duplice pulsione che nei fobici vede una parte spietatamente repressa
          • Matteo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Alphonse Elric

            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)



            A me sembra gravemente disturbato.Nessun presunto disturbo al mondo può essere minimamente paragonabile al tuo "problemino"
          • anonimo scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)A me sembra gravemente disturbato.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            :) Ma non è fantastico quando sbrocca così? :)
          • Godai Yusaku scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Godai Yusaku

            sì wakko vedrai, ci sarà da ridere

            Vedi, Godai, io sono profondamente convinto di
            ciò che
            dico.
            Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è
            quello in cui
            credo.Sappiamo entrambi da dove deriva questa tua "profonda" convinzione wakko..
            Se ci devono essere delle conseguenze, per il
            semplice fatto che io esprimo liberamente la mia
            opinione, senza offendere nessuno, al contrario
            di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al
            contrario di quello che fai tu, senza minacciare,
            al contrario di quello che fai tu, senza cercare
            di intimorire nessuno, al contrario di quello che
            fai tu, senza invitare nessuno a violare la
            legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono
            disposto a subirle.
            Passivamente.Il tuo è uno squallido tentativo di manipolazione della realtà wakko, un modo per far "percepire" le cose in maniera diversa da ciò che sono, e tutto ciò sulla pelle di creature indifese, perchè è a LORO che vanno indirizzate TUTTE le attenzioni e la solidarietà della gente, non certo ai "poveri carnefici" presenti nella tua psicotica visione alterata..
            Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai
            benissimo che le competenze tecniche non mi
            mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti,
            redazione inclusa, mi conoscono per nome e per
            cognome. È stata una libera
            scelta.Non prenderci in giro perchè non fai altro dalla mattina alla sera; citi TOR ogni qual volta si debba indulgere ad "attività" contrarie alle "illiberali" leggi dello "stato fascista", parole tue wakko, tu insegni a violarle quelle leggi PERCHE' SECONDO TE LA PEDOFILIA NON E' UN CRIMINE, uno dei più abietti aggiungo, nei confronti dell'intera umanità.. E' questo il tuo concetto di libertà wakko ? La possibilità di abusare liberamente di chi non può difendersi, di chi non ha la maturità per capire, di chi ha come unica colpa l'essere oggetto di lascive quanto disgustose attenzioni..
            Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei
            reso tuo complice, Godai. Se non fossi
            intervenuto per dire NO alla vostra campagna
            razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla
            vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre
            menzogne, alle vostre allusioni... non sareiTu ti stai rendendo complice delle peggiori atrocità, stai dando la possibilità di lucrare al più schifoso dei mercati, PERCHE' SECONDO TE I PEDOFILI DEVONO AVERE IL _DIRITTO_ DI APPAGARE I LORO ISTINTI sulle foto e video, di quei corpi straziati, e non solo wakko.I diritti di quei bambini non contano un cazzo vero wakko, se qualcuno pubblicasse la tua foto in questo forum tu ti "inquieteresti" ma quei bambini no, loro non ne hanno facoltà, NON HANNO DIRITTO ALLA TUA SACRA PRIVACY !!! SONO SOLO ANONIMA CARNE DA MACELLO atta a soddisfare i luridi appetiti di bestie subumane..
            Io sono una persona di principi, Godai, non
            credere che le tue minacce più o meno velate,
            immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le
            tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed
            insistenti tentativi di screditarmi, possano
            farmi cambiare
            idea.
            La gente muore per i propri principi Godai.Sì li ho visti i "tuoi" principi wakkoSono tuoi nel senso più ASSOLUTO del termine
            Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure
            a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e
            sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu
            e quelli come te. Continua pure a farlo, caro
            primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con
            la testa alta, di chi non ha fatto finta di non
            vedereTu non sei un "martire" wakko, le vere vittime sono ALTRE, anche se per te "non esistono", ricordatelo, cerca di non sostituirle ai criminali; almeno questa ennesima idiozia scaturita dalla tua ALTERATA VISIONE prova a risparmiarcela..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 settembre 2007 13.53-----------------------------------------------------------
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: visione
            - Scritto da: Godai Yusaku
            sì wakko vedrai, ci sarà da ridereVedi, Godai, io sono profondamente convinto di ciò che dico.Può essere sbagliato, o giusto, ma questo è quello in cui credo.Se ci devono essere delle conseguenze, per il semplice fatto che io esprimo liberamente la mia opinione, senza offendere nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza insinuare nulla, al contrario di quello che fai tu, senza minacciare, al contrario di quello che fai tu, senza cercare di intimorire nessuno, al contrario di quello che fai tu, senza invitare nessuno a violare la legge... allora, pur non ritenendole giuste, sono disposto a subirle. Passivamente.Avrei potuto postare con Tor. Non l'ho fatto. Sai benissimo che le competenze tecniche non mi mancano. Sai anche benissimo che diversi utenti, redazione inclusa, mi conoscono per nome e per cognome. È stata una libera scelta.Tuttavia se fossi rimasto in silenzio, mi sarei reso tuo complice, Godai. Se non fossi intervenuto per dire NO alla vostra campagna razzista, alla vostra campagna persecutoria, alla vostra campagna d'odio diffusa, alle vostre menzogne, alle vostre allusioni... non sarei diverso da quegli stessi tedeschi che critico quando sapevano cosa accadeva nei campi di concentramento e hanno deciso che quel problema non li riguardava.Io sono una persona di principi, Godai, non credere che le tue minacce più o meno velate, immaginarie o reali che siano, i tuoi insulti, le tue continue insinuazioni, i tuoi continui ed insistenti tentativi di screditarmi, possano farmi cambiare idea.La gente muore per i propri principi Godai.Io, come dicevo, non ho nulla da nascondere, né nulla di cui vergognarmi, e se per poter esprimere liberamente la mia opinione, dovrò subire la tua violenza, e la violenza dei tuoi amici, e la violenza dello Stato, io sono qui. Non scappo. Non mi nascondo.Non fatico a credere che sarà così, è da un pezzo che la democrazia è morta, se è mai nata. È da un pezzo che la giustizia non esiste. È da un pezzo che si fa violenza contro i personaggi scomodi. È da un pezzo che il teatrino della democrazia televisiva dello scoop, del mostro sbattuto in prima pagina, delle sparate di politici che dovrebbero essere fucilati per alto tradimento ai principi fondanti della democrazia stessa, va avanti indisturbato. E nessuno dice nulla. Nessuno fa nulla. Mentre l'Italia, no... l'Europa intera... si sta avviando verso un nuovo regime, molto ma molto più potente e pericoloso di quello che fu il nazismo... mentre la storia si riavvolge su sé stessa... mentre tutto ciò avviene e la libertà si spegne fra censure, fra leggi fasciste, fra finti moralismi, fra la fobia delle bombe e dei pedofili... tutti stanno beatamente a guardare. E nessuno ha il coraggio di alzarsi in piedi e dire NO CAZZO!Continua pure ad insultarmi, Godai. Continua pure a fare insinuazioni, continua pure ad urlare e sbraitare, che poi è l'unica cosa che sai fare tu e quelli come te. Continua pure a farlo, caro primitivo amico. Io accetterò la mia sorte, con la testa alta, di chi non ha fatto finta di non vedere.
        • Godai Yusaku scrive:
          Re: visione
          - Scritto da: Alphonse Elric
          - Scritto da: Godai Yusaku

          buon divertimento "furbacchioni"

          Hmmm interessante. (rotfl)sì wakko vedrai, ci sarà da ridere
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: visione
        - Scritto da: Godai Yusaku
        buon divertimento "furbacchioni"Hmmm interessante. (rotfl)
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: visione
      - Scritto da: la verità
      Vedrei bene il censuratore pazzo gentiloni in una
      prigione cinese, al cui regime si ispira ogni
      volta che apre bocca, e dopo averlo lasciato la
      per qualche anno, all'umido, coi topi, con 1
      ciotola di riso e sabbia al giorno, gli chiederei
      che ne pensa delle proposte di legge che diceva
      quando era in italia, gli chiederei che ricordi
      aveva del periodo in cui faceva parte della casta
      e poteva ergersi al di sopra della legge e dei
      comuni cittadini. Vorrei proprio sentire le sue
      parole.Ma sì certo dai liberalizziamo la pedopornografia, stupri ? Macchè, solo inutili concezioni di una morale bigotta e antiquata perchè ai bambini lo sanno tutti che "ci" piace prenderlo in quel posto, claro..Ora vi salutobuon divertimento "furbacchioni", almeno finchè dura
  • Avv. T.C. scrive:
    Il peggio deve ancora arrivare
    Veltroni!http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2007/08_Agosto/28/intervista_veltroni.shtml«Ma dobbiamo lavorare anche per il presidio del territorio. E per contrastare quanti, stranieri o italiani, violano la legalità. Occorre essere molto duri e molto severi: leffettività della pena devessere una cosa seria. Non è possibile che un truffatore si arricchisca dalla galera. O che un incendiario in galera non vada neppure. O che circoli liberamente chi si è macchiato di pedofilia. Dove per pedofilia intendo non solo la violenza sui minori, ma anche il possesso e lo scambio di materiale pedopornografico».Che fare in questi casi? «Occorre che queste persone siano messe nelle condizioni di essere riconoscibili. Se per sei mesi un medico, un dirigente, un impiegato è costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà pur spiegare imotivi, renderli pubblici».Sta dicendo che la privacy dei pedofili non le interessa? «È così. Mi interessa lintegrità dei bambini. Combatto una società predona, in cui gli adulti hanno a disposizione della propria capacità di stupirsi lintegrità e lesistenza stessa di un bambino. Combatto una società che fa carta straccia dei valori, in cui il dramma di una ragazza uccisa diventa spettacolo, dove comè accaduto a Londra questestate sei minorenni sono stati uccisi da loro coetanei, o comè accaduto a New York una ragazza viene violentata e bastonata per unora e mezza senza che nessuno intervenga. Si è voluta la società dellio, in cui il prossimo è solo un concorrente; eccone i risultati. E non accetto prediche da chi ha alimentato questo Zeitgeist, questo spirito del tempo».Stucchevole arrogante ignoranza.
  • Avv. T.C. scrive:
    Il peggio deve ancora arrivare
    Veltroni!http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2007/08_Agosto/28/intervista_veltroni.shtml«Ma dobbiamo lavorare anche per il presidio del territorio. E per contrastare quanti, stranieri o italiani, violano la legalità. Occorre essere molto duri e molto severi: leffettività della pena devessere una cosa seria. Non è possibile che un truffatore si arricchisca dalla galera. O che un incendiario in galera non vada neppure. O che circoli liberamente chi si è macchiato di pedofilia. Dove per pedofilia intendo non solo la violenza sui minori, ma anche il possesso e lo scambio di materiale pedopornografico».Che fare in questi casi? «Occorre che queste persone siano messe nelle condizioni di essere riconoscibili. Se per sei mesi un medico, un dirigente, un impiegato è costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà pur spiegare imotivi, renderli pubblici».Sta dicendo che la privacy dei pedofili non le interessa? «È così. Mi interessa lintegrità dei bambini. Combatto una società predona, in cui gli adulti hanno a disposizione della propria capacità di stupirsi lintegrità e lesistenza stessa di un bambino. Combatto una società che fa carta straccia dei valori, in cui il dramma di una ragazza uccisa diventa spettacolo, dove comè accaduto a Londra questestate sei minorenni sono stati uccisi da loro coetanei, o comè accaduto a New York una ragazza viene violentata e bastonata per unora e mezza senza che nessuno intervenga. Si è voluta la società dellio, in cui il prossimo è solo un concorrente; eccone i risultati. E non accetto prediche da chi ha alimentato questo Zeitgeist, questo spirito del tempo».Stucchevole arrogante ignoranza.
    • veritas scrive:
      Re: Il peggio deve ancora arrivare
      ovviamente dei bambini dilaniati ed uccisi in afghanistan e in iraq dalle bombe intelligenti dell'amico americano a Veltroni,ormai binettizzato e democristo,non interessano:per lui è più scandaloso mostrare il pisello in rete che l'orrore della guerra e delle armi!!!
    • veritas scrive:
      Re: Il peggio deve ancora arrivare
      ovviamente dei bambini dilaniati ed uccisi in afghanistan e in iraq dalle bombe intelligenti dell'amico americano a Veltroni,ormai binettizzato e democristo,non interessano:per lui è più scandaloso mostrare il pisello in rete che l'orrore della guerra e delle armi!!!
    • rotfl scrive:
      Re: Il peggio deve ancora arrivare
      - Scritto da: Avv. T.C.
      «Occorre che queste persone siano messe nelle
      condizioni di essere riconoscibili. Se per sei
      mesi un medico, un dirigente, un impiegato è
      costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà
      pur spiegare imotivi, renderli
      pubblici»Riconoscibilita' pubblica dei soggetti anche semplicemente indagati (e non solo condannati)... complimenti Veltroni e company!Oltre ad essere palesemente fuori dalla legalita' e dalla costituzionalita', e' un ottimo strumento per far della giustizia (che oltre alla liberta' dovrebbe essere piu' importante di uno Stato) un puro strumento di persecuzione.Gia' che bello vero, Veltroni, Gentiloni e Frattini... segnare a vita una persona magari prima ancora che sia rinviata a giudizio e/o processata... e poi chissenefrega, anche quando le accuse cadono senza neanche il rinvio a giudizio, o quando il processo ne rivela l'innocenza, e' giusto che questa sia additata a vita come criminale e tenuta in "banche d'informazioni segrete" note solo a VOI e ai vostri portaborse.Meno male che ci siete voi che portate avanti l'Italia...
      • VERITAS scrive:
        Re: Il peggio deve ancora arrivare
        per veltroni e amici democristi ho due pedoni famosi autoconfessi da portare al pubblico ludibrio:michelangelo e leonardo notori pederasti che se la facevanpo con ragazzi di bottega e giovani prostituti(leonardo fu 2 mesi in carcere con accusa di sodomia verso un modello 17nne)!propongo quindi la "damnatio memoriae"e la distruzione di tutte le opere dei due noti pedofili che hanno disonorato con le loro depravazioni sessuali il nome della cattolicissima italia!
      • VERITAS scrive:
        Re: Il peggio deve ancora arrivare
        per veltroni e amici democristi ho due pedoni famosi autoconfessi da portare al pubblico ludibrio:michelangelo e leonardo notori pederasti che se la facevanpo con ragazzi di bottega e giovani prostituti(leonardo fu 2 mesi in carcere con accusa di sodomia verso un modello 17nne)!propongo quindi la "damnatio memoriae"e la distruzione di tutte le opere dei due noti pedofili che hanno disonorato con le loro depravazioni sessuali il nome della cattolicissima italia!
    • rotfl scrive:
      Re: Il peggio deve ancora arrivare
      - Scritto da: Avv. T.C.
      «Occorre che queste persone siano messe nelle
      condizioni di essere riconoscibili. Se per sei
      mesi un medico, un dirigente, un impiegato è
      costretto ad affidarsi ai servizi sociali, dovrà
      pur spiegare imotivi, renderli
      pubblici»Riconoscibilita' pubblica dei soggetti anche semplicemente indagati (e non solo condannati)... complimenti Veltroni e company!Oltre ad essere palesemente fuori dalla legalita' e dalla costituzionalita', e' un ottimo strumento per far della giustizia (che oltre alla liberta' dovrebbe essere piu' importante di uno Stato) un puro strumento di persecuzione.Gia' che bello vero, Veltroni, Gentiloni e Frattini... segnare a vita una persona magari prima ancora che sia rinviata a giudizio e/o processata... e poi chissenefrega, anche quando le accuse cadono senza neanche il rinvio a giudizio, o quando il processo ne rivela l'innocenza, e' giusto che questa sia additata a vita come criminale e tenuta in "banche d'informazioni segrete" note solo a VOI e ai vostri portaborse.Meno male che ci siete voi che portate avanti l'Italia...
  • Nuovocodice scrive:
    sessuofobia
    Nelle città si limita il traffico delle automobili per limitare l'inquinamento, e di guidare la macchina a chi non ha la patente, per tutelare la sicurezza sulle strade. Si regolamenta il flusso delle automobili in modo che non si danneggino dei beni giuridicamente tutelati, l'aria che respiriamo e la sicurezza. In internet si vieta il traffico di immagini di minori svestiti, anche virtuali, per una astratta idea di tutela della morale. Sarebbe come se si vietasse a tutti in qualunque circostanza e senza motivo l'utilizzo dell'automobile, per tutelare l'associazione amici del medioevo. Questo serve solo a indebolire la causa, giusta, della lotta contro le violenze ai minori disperdendo risorse giocoforza limitate. Le fotografie di minori nudi, se non ritraggono atti sessuali, non mi sembra possano essere considerate pornografia, così come le foto di adulti nudi. Sarebbe grave se una legge definisse pornografia anche questo. Trovare attraente questo tipo di fotografie è normale? Chi le guarda è un pervertito? È più pervertito lui o il Dio che l'ha creato? Per i reclami, rivolgersi al Progettista. Nel Duomo di Firenze si trova una statua che ritrae inequivocabilmente una bambina nuda: che si fa, si distrugge l'opera, si impongono i braghettoni, si arresta tutto lo staff del Vaticano? (Gattoselvaggio, cit.)Commette reato chi guarda le foto e i video dei soldati americani decapitati dai terroristi? No? Come mai guardare il video _vero_ di un omicidio _vero_ è da considerarsi legale mentre guardare il video di un 15enne che si masturba o addirittura di una persona del tutto virtuale dovrebbe essere reato? L'Italia sta facendo la fine degli Stati Uniti: sta diventando un Paese di sessuofobi secondo cui masturbarsi è più grave che commettere un omicidio. E ringraziamo una volta in più il Vaticano per questo. Lo scopo della legge non dovrebbe essere quello di alimentare queste cacce alle streghe, non dovrebbe essere quello di alimentare il clima di fobia collettivo, non dovrebbe limitare la libertà di nessuno solo in base a idee diverse e morale diversa. Dovrebbe impedire la violenza... e limitarsi a quello.Non si può basare la legge sulla paura, e non si può dare per scontata la violenza. Se la violenza c'è la si reprime, se non c'è non esiste alcuna ragione razionale per intervenire... perché intervenendo si _fa_ violenza. Chi sta in silenzio oggi su queste cose perché ha paura di parlare, paura di essere giudicato, paura di finire nel mirino di qualche fobico... non sta facendo altro che rendersi complice di questa caccia alle streghe e di mettere a rischio il futuro dei suoi stessi figli. (Wakko, cit) Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone che danno così tanta importanza al sesso? Il sesso è un piacere, un modo per divertirsi e stare insieme, se lo si continua a vedere come una cosa seria tra poco ci vorranno le carte bollate... (Bali, un paradiso terrestre, Roma 2006,cit.)
  • Nuovocodice scrive:
    sessuofobia
    Nelle città si limita il traffico delle automobili per limitare l'inquinamento, e di guidare la macchina a chi non ha la patente, per tutelare la sicurezza sulle strade. Si regolamenta il flusso delle automobili in modo che non si danneggino dei beni giuridicamente tutelati, l'aria che respiriamo e la sicurezza. In internet si vieta il traffico di immagini di minori svestiti, anche virtuali, per una astratta idea di tutela della morale. Sarebbe come se si vietasse a tutti in qualunque circostanza e senza motivo l'utilizzo dell'automobile, per tutelare l'associazione amici del medioevo. Questo serve solo a indebolire la causa, giusta, della lotta contro le violenze ai minori disperdendo risorse giocoforza limitate. Le fotografie di minori nudi, se non ritraggono atti sessuali, non mi sembra possano essere considerate pornografia, così come le foto di adulti nudi. Sarebbe grave se una legge definisse pornografia anche questo. Trovare attraente questo tipo di fotografie è normale? Chi le guarda è un pervertito? È più pervertito lui o il Dio che l'ha creato? Per i reclami, rivolgersi al Progettista. Nel Duomo di Firenze si trova una statua che ritrae inequivocabilmente una bambina nuda: che si fa, si distrugge l'opera, si impongono i braghettoni, si arresta tutto lo staff del Vaticano? (Gattoselvaggio, cit.)Commette reato chi guarda le foto e i video dei soldati americani decapitati dai terroristi? No? Come mai guardare il video _vero_ di un omicidio _vero_ è da considerarsi legale mentre guardare il video di un 15enne che si masturba o addirittura di una persona del tutto virtuale dovrebbe essere reato? L'Italia sta facendo la fine degli Stati Uniti: sta diventando un Paese di sessuofobi secondo cui masturbarsi è più grave che commettere un omicidio. E ringraziamo una volta in più il Vaticano per questo. Lo scopo della legge non dovrebbe essere quello di alimentare queste cacce alle streghe, non dovrebbe essere quello di alimentare il clima di fobia collettivo, non dovrebbe limitare la libertà di nessuno solo in base a idee diverse e morale diversa. Dovrebbe impedire la violenza... e limitarsi a quello.Non si può basare la legge sulla paura, e non si può dare per scontata la violenza. Se la violenza c'è la si reprime, se non c'è non esiste alcuna ragione razionale per intervenire... perché intervenendo si _fa_ violenza. Chi sta in silenzio oggi su queste cose perché ha paura di parlare, paura di essere giudicato, paura di finire nel mirino di qualche fobico... non sta facendo altro che rendersi complice di questa caccia alle streghe e di mettere a rischio il futuro dei suoi stessi figli. (Wakko, cit) Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone che danno così tanta importanza al sesso? Il sesso è un piacere, un modo per divertirsi e stare insieme, se lo si continua a vedere come una cosa seria tra poco ci vorranno le carte bollate... (Bali, un paradiso terrestre, Roma 2006,cit.)
    • Nemo_bis scrive:
      Re: sessuofobia
      Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica omosessuale"?
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: sessuofobia
        - Scritto da: Nemo_bis
        Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica
        omosessuale"?Non sono lui, ma è un bel libro?
        • Nemo_bis scrive:
          Re: sessuofobia
          È molto interessante, anche se chiaramente essendo stato scritto trent'anni fa è in qualche modo superato, almeno per l'impostazione marxista di tutto il discorso, e in generale le tesi di Mieli sono discutibili.Comunque fa riflettere e fa capire tante cose (e fa venire molti dubbi, che non è un male).
        • Nemo_bis scrive:
          Re: sessuofobia
          È molto interessante, anche se chiaramente essendo stato scritto trent'anni fa è in qualche modo superato, almeno per l'impostazione marxista di tutto il discorso, e in generale le tesi di Mieli sono discutibili.Comunque fa riflettere e fa capire tante cose (e fa venire molti dubbi, che non è un male).
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: sessuofobia
        - Scritto da: Nemo_bis
        Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica
        omosessuale"?Non sono lui, ma è un bel libro?
    • Nemo_bis scrive:
      Re: sessuofobia
      Hai letto Mario Mieli, "Elementi di critica omosessuale"?
    • Sunshine scrive:
      Re: sessuofobia
      - Scritto da: Nuovocodice
      Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone
      che danno così tanta importanza al sesso? Il
      sesso è un piacere, un modo per divertirsi e
      stare insieme, se lo si continua a vedere come
      una cosa seria tra poco ci vorranno le carte
      bollate... (Bali, un paradiso terrestre, Roma
      2006,cit.)Tratto da Bali il "paradiso dei pedofili", citazioni molto azzeccate e soprattutto conformi alle pseudo dichiarazioni che ho letto nei commenti di questa news. Chissà quanto durerà tutto questo schifo, staremo a vedere
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: sessuofobia
        Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di più.
        • Sunshine scrive:
          Re: sessuofobia
          - Scritto da: Alphonse Elric
          Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da
          una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
          OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione
          LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti
          faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di
          più.Si anche i pedofili, lo vedocomplimenti vivissimi alla redazione
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Sunshine
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da

            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui

            OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione

            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo
            ti

            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di

            più.

            Si anche i pedofili, lo vedo
            complimenti vivissimi alla redazioneChiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti piace ci sono sempre Stati che si ritengono in diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano leggere.
          • Godai Yusaku scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Sunshine

            - Scritto da: Alphonse Elric


            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare
            da


            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui


            OGNUNO è libero di esprimere la propria
            opinione


            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo

            ti


            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace
            di


            più.



            Si anche i pedofili, lo vedo

            complimenti vivissimi alla redazione

            Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti
            piace ci sono sempre Stati che si ritengono in
            diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano
            leggere.Oh ma certo wakkoMa dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e un paio di altri che ve le cantate e ve la suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la "blanda" opposizione moderata onde farvi credere ciò che non siete: una "legittima" posizione alternativa (rotfl).. Il tuo "marketing virale" dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà wakko ed allora il tuo inutile blaterare si mischierà allo sciacquone del cesso..
          • Blossoms scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Godai Yusaku
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Sunshine


            - Scritto da: Alphonse Elric



            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare

            da



            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui



            OGNUNO è libero di esprimere la propria

            opinione



            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto
            schifo


            ti



            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace

            di



            più.





            Si anche i pedofili, lo vedo


            complimenti vivissimi alla redazione



            Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti

            piace ci sono sempre Stati che si ritengono in

            diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano

            leggere.


            Oh ma certo wakko

            Ma dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter
            proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e
            un paio di altri che ve le cantate e ve la
            suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la
            "blanda" opposizione moderata onde farvi credere
            ciò che non siete: una "legittima" posizione
            alternativa (rotfl).. Il tuo "marketing virale"
            dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà
            wakko ed allora il tuo inutile blaterare si
            mischierà allo sciacquone del
            cesso..Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si abolirebbe il reato
          • Matteo scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Blossoms
            Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si
            abolirebbe il
            reatoNei teatrini di uacco e company ci sono molteplici sfumature, vari "layer", bisogna farci l'occhio e l'orecchio per godersi appieno lo spettacolo
          • Matteo scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Blossoms
            Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si
            abolirebbe il
            reatoNei teatrini di uacco e company ci sono molteplici sfumature, vari "layer", bisogna farci l'occhio e l'orecchio per godersi appieno lo spettacolo
          • Blossoms scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Godai Yusaku
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Sunshine


            - Scritto da: Alphonse Elric



            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare

            da



            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui



            OGNUNO è libero di esprimere la propria

            opinione



            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto
            schifo


            ti



            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace

            di



            più.





            Si anche i pedofili, lo vedo


            complimenti vivissimi alla redazione



            Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti

            piace ci sono sempre Stati che si ritengono in

            diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano

            leggere.


            Oh ma certo wakko

            Ma dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter
            proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e
            un paio di altri che ve le cantate e ve la
            suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la
            "blanda" opposizione moderata onde farvi credere
            ciò che non siete: una "legittima" posizione
            alternativa (rotfl).. Il tuo "marketing virale"
            dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà
            wakko ed allora il tuo inutile blaterare si
            mischierà allo sciacquone del
            cesso..Moderata non tanto, dato che abolendo la legge si abolirebbe il reato
          • Godai Yusaku scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Sunshine

            - Scritto da: Alphonse Elric


            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare
            da


            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui


            OGNUNO è libero di esprimere la propria
            opinione


            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo

            ti


            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace
            di


            più.



            Si anche i pedofili, lo vedo

            complimenti vivissimi alla redazione

            Chiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti
            piace ci sono sempre Stati che si ritengono in
            diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano
            leggere.Oh ma certo wakkoMa dimmi per quanto tempo ancora pensi di poter proseguire con questo tuo stupido giochino ? Tu e un paio di altri che ve le cantate e ve la suonate da soli, a volte "interpretando" ANCHE la "blanda" opposizione moderata onde farvi credere ciò che non siete: una "legittima" posizione alternativa (rotfl).. Il tuo "marketing virale" dei poveri si scontrerà presto con la dura realtà wakko ed allora il tuo inutile blaterare si mischierà allo sciacquone del cesso..
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: sessuofobia
            - Scritto da: Sunshine
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da

            una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui

            OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione

            LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo
            ti

            faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di

            più.

            Si anche i pedofili, lo vedo
            complimenti vivissimi alla redazioneChiunque. Benvenuto in democrazia, se non ti piace ci sono sempre Stati che si ritengono in diritto di decidere cosa tu, io o altri debbano leggere.
        • Sunshine scrive:
          Re: sessuofobia
          - Scritto da: Alphonse Elric
          Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da
          una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui
          OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione
          LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti
          faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di
          più.Si anche i pedofili, lo vedocomplimenti vivissimi alla redazione
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: sessuofobia
        Tanto quanto ci vorrà all'Italia per passare da una DEMOCRAZIA (o quel che ne rimane) in cui OGNUNO è libero di esprimere la propria opinione LIBERAMENTE indipendentemente da quanto schifo ti faccia, a TIRANNIA o fascismo, come ti piace di più.
      • xxx scrive:
        Re: sessuofobia
        - Scritto da: Sunshine
        - Scritto da: Nuovocodice


        Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone

        che danno così tanta importanza al sesso? Il

        sesso è un piacere, un modo per divertirsi e

        stare insieme, se lo si continua a vedere come

        una cosa seria tra poco ci vorranno le carte

        bollate... (Bali, un paradiso terrestre,
        Roma

        2006,cit.)


        Tratto da Bali il "paradiso dei pedofili",
        citazioni molto azzeccate e soprattutto conformi
        alle pseudo dichiarazioni che ho letto nei
        commenti di questa news. Chissà quanto durerà
        tutto questo schifo, staremo a
        vedereO quanto durerà la setta del Frassi
      • xxx scrive:
        Re: sessuofobia
        - Scritto da: Sunshine
        - Scritto da: Nuovocodice


        Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone

        che danno così tanta importanza al sesso? Il

        sesso è un piacere, un modo per divertirsi e

        stare insieme, se lo si continua a vedere come

        una cosa seria tra poco ci vorranno le carte

        bollate... (Bali, un paradiso terrestre,
        Roma

        2006,cit.)


        Tratto da Bali il "paradiso dei pedofili",
        citazioni molto azzeccate e soprattutto conformi
        alle pseudo dichiarazioni che ho letto nei
        commenti di questa news. Chissà quanto durerà
        tutto questo schifo, staremo a
        vedereO quanto durerà la setta del Frassi
    • Sunshine scrive:
      Re: sessuofobia
      - Scritto da: Nuovocodice
      Ma perché? Perché il mondo è pieno di persone
      che danno così tanta importanza al sesso? Il
      sesso è un piacere, un modo per divertirsi e
      stare insieme, se lo si continua a vedere come
      una cosa seria tra poco ci vorranno le carte
      bollate... (Bali, un paradiso terrestre, Roma
      2006,cit.)Tratto da Bali il "paradiso dei pedofili", citazioni molto azzeccate e soprattutto conformi alle pseudo dichiarazioni che ho letto nei commenti di questa news. Chissà quanto durerà tutto questo schifo, staremo a vedere
  • veritas scrive:
    leggi stupide e pasticciate
    cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma black list anche i semplici inquisiti commette un evidente atto anticostituzionale dato che ovvio nessuno può essere ritenuto colpevole prima del giudizio finale,poi in casi come questi abusi ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato che spesso sono inquisiti,e lo restano per anni,i semplici detentori della linea telefonica, in cui si commettono questi pseudoreati virtuali, pertanto spess risultano indagati ignari genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si collegano ai siti vietati memorizzando foto di loro coetanei nudi oppure vecchie zie paralitiche di nipoti dediti al culto sempre virtuale di corpi efebici!Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti sconcertanti1inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la loro prorompente virilità mi sembra un'impresa impossibile,come si fa a controllare milioni di giovani molti dei quali liberamente si esibiscono in performance erotiche registrate nei loro telefonini?certamente non approviamo questi esibizionismi,ma non è il caso di fare drammi!Queste autoproduzione erotica di molti giovani,di cui le cronache sono piene, smentiscono del tutto sia la teoria del nudo giovanile e del sesso visti come male assoluto sia l'opinione di una una gioventù innocente ed asessuata ,insediata dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una loro sessualità ben definita che andrebbe educata per evitare quegli abusi compiuti spesso dai giovani stessi nei confronti di coetanei:è di ieri la notizia di una tredicenne stuprata da coetane!Come si vede queste leggi sono stupide e pasticciate improntate ad un sessuofobia di stampo cattotalebano che non può non portare che danni ai cittadini!
    • Ichigo scrive:
      Re: leggi stupide e pasticciate
      - Scritto da: veritas
      cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma
      black list anche i semplici inquisiti commette un
      evidente atto anticostituzionale dato che ovvio
      nessuno può essere ritenuto colpevole prima del
      giudizio finale,poi in casi come questi abusi
      ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del
      giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato
      che spesso sono inquisiti,e lo restano per anni,i
      semplici detentori della linea telefonica, in cui
      si commettono questi pseudoreati virtuali,
      pertanto spess risultano indagati ignari
      genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si
      collegano ai siti vietati memorizzando foto di
      loro coetanei nudi oppure vecchie zie paralitiche
      di nipoti dediti al culto sempre virtuale di
      corpi
      efebici!
      Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti
      sconcertanti1
      inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti
      dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la
      loro prorompente virilità mi sembra un'impresa
      impossibile,come si fa a controllare milioni di
      giovani molti dei quali liberamente si
      esibiscono in performance erotiche registrate nei
      loro telefonini?certamente non approviamo questi
      esibizionismi,ma non è il caso di fare
      drammi!
      Queste autoproduzione erotica di molti giovani,di
      cui le cronache sono piene, smentiscono del tutto
      sia la teoria del nudo giovanile e del sesso
      visti come male assoluto sia l'opinione di una
      una gioventù innocente ed asessuata ,insediata
      dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una
      loro sessualità ben definita che andrebbe educata
      per evitare quegli abusi compiuti spesso dai
      giovani stessi nei confronti di coetanei:è di
      ieri la notizia di una tredicenne stuprata da
      coetane!


      Come si vede queste leggi sono stupide e
      pasticciate improntate ad un sessuofobia di
      stampo cattotalebano che non può non portare che
      danni ai
      cittadini!Che c'è di male a filmarsi tra minorenni (autopedofili®)? È vietato dal GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset, perché va contro ad un'insulsa moralità morente di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle cacce alle streghe è anche quello di mettere tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia e di odio. Dividi e governa.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: leggi stupide e pasticciate
        - Scritto da: Ichigo
        - Scritto da: veritas

        cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma

        black list anche i semplici inquisiti commette
        un

        evidente atto anticostituzionale dato che ovvio

        nessuno può essere ritenuto colpevole prima del

        giudizio finale,poi in casi come questi abusi

        ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del

        giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato

        che spesso sono inquisiti,e lo restano per
        anni,i

        semplici detentori della linea telefonica, in
        cui

        si commettono questi pseudoreati virtuali,

        pertanto spess risultano indagati ignari

        genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si

        collegano ai siti vietati memorizzando foto di

        loro coetanei nudi oppure vecchie zie
        paralitiche

        di nipoti dediti al culto sempre virtuale di

        corpi

        efebici!

        Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti

        sconcertanti1

        inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti

        dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la

        loro prorompente virilità mi sembra un'impresa

        impossibile,come si fa a controllare milioni di

        giovani molti dei quali liberamente si

        esibiscono in performance erotiche registrate
        nei

        loro telefonini?certamente non approviamo questi

        esibizionismi,ma non è il caso di fare

        drammi!

        Queste autoproduzione erotica di molti
        giovani,di

        cui le cronache sono piene, smentiscono del
        tutto

        sia la teoria del nudo giovanile e del sesso

        visti come male assoluto sia l'opinione di una

        una gioventù innocente ed asessuata ,insediata

        dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una

        loro sessualità ben definita che andrebbe
        educata

        per evitare quegli abusi compiuti spesso dai

        giovani stessi nei confronti di coetanei:è di

        ieri la notizia di una tredicenne stuprata da

        coetane!





        Come si vede queste leggi sono stupide e

        pasticciate improntate ad un sessuofobia di

        stampo cattotalebano che non può non portare che

        danni ai

        cittadini!

        Che c'è di male a filmarsi tra minorenni
        (autopedofili®)?

        È vietato dal
        GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset,
        perché va contro ad un'insulsa moralità morente
        di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi
        secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle
        cacce alle streghe è anche quello di mettere
        tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia
        e di odio. Dividi e
        governa.Quoto.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: leggi stupide e pasticciate
        - Scritto da: Ichigo
        - Scritto da: veritas

        cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma

        black list anche i semplici inquisiti commette
        un

        evidente atto anticostituzionale dato che ovvio

        nessuno può essere ritenuto colpevole prima del

        giudizio finale,poi in casi come questi abusi

        ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del

        giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato

        che spesso sono inquisiti,e lo restano per
        anni,i

        semplici detentori della linea telefonica, in
        cui

        si commettono questi pseudoreati virtuali,

        pertanto spess risultano indagati ignari

        genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si

        collegano ai siti vietati memorizzando foto di

        loro coetanei nudi oppure vecchie zie
        paralitiche

        di nipoti dediti al culto sempre virtuale di

        corpi

        efebici!

        Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti

        sconcertanti1

        inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti

        dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la

        loro prorompente virilità mi sembra un'impresa

        impossibile,come si fa a controllare milioni di

        giovani molti dei quali liberamente si

        esibiscono in performance erotiche registrate
        nei

        loro telefonini?certamente non approviamo questi

        esibizionismi,ma non è il caso di fare

        drammi!

        Queste autoproduzione erotica di molti
        giovani,di

        cui le cronache sono piene, smentiscono del
        tutto

        sia la teoria del nudo giovanile e del sesso

        visti come male assoluto sia l'opinione di una

        una gioventù innocente ed asessuata ,insediata

        dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una

        loro sessualità ben definita che andrebbe
        educata

        per evitare quegli abusi compiuti spesso dai

        giovani stessi nei confronti di coetanei:è di

        ieri la notizia di una tredicenne stuprata da

        coetane!





        Come si vede queste leggi sono stupide e

        pasticciate improntate ad un sessuofobia di

        stampo cattotalebano che non può non portare che

        danni ai

        cittadini!

        Che c'è di male a filmarsi tra minorenni
        (autopedofili®)?

        È vietato dal
        GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset,
        perché va contro ad un'insulsa moralità morente
        di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi
        secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle
        cacce alle streghe è anche quello di mettere
        tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia
        e di odio. Dividi e
        governa.Quoto.
    • Ichigo scrive:
      Re: leggi stupide e pasticciate
      - Scritto da: veritas
      cmnq il gentiloni nel volere schedare in uma
      black list anche i semplici inquisiti commette un
      evidente atto anticostituzionale dato che ovvio
      nessuno può essere ritenuto colpevole prima del
      giudizio finale,poi in casi come questi abusi
      ,distorsioni,qui pro quo sono all'ordine del
      giorno! mi diceva appunto un mio amico avvocato
      che spesso sono inquisiti,e lo restano per anni,i
      semplici detentori della linea telefonica, in cui
      si commettono questi pseudoreati virtuali,
      pertanto spess risultano indagati ignari
      genitori di adolescenti"sporcaccioni"che si
      collegano ai siti vietati memorizzando foto di
      loro coetanei nudi oppure vecchie zie paralitiche
      di nipoti dediti al culto sempre virtuale di
      corpi
      efebici!
      Siamo quindi ad una ilaro-tragedia dagli effetti
      sconcertanti1
      inoltre la pretesa di difendere gli adolescenti
      dal memorizzare le proprie imprese erotiche o la
      loro prorompente virilità mi sembra un'impresa
      impossibile,come si fa a controllare milioni di
      giovani molti dei quali liberamente si
      esibiscono in performance erotiche registrate nei
      loro telefonini?certamente non approviamo questi
      esibizionismi,ma non è il caso di fare
      drammi!
      Queste autoproduzione erotica di molti giovani,di
      cui le cronache sono piene, smentiscono del tutto
      sia la teoria del nudo giovanile e del sesso
      visti come male assoluto sia l'opinione di una
      una gioventù innocente ed asessuata ,insediata
      dagli orchi adulti,in realtà i giovani hanno una
      loro sessualità ben definita che andrebbe educata
      per evitare quegli abusi compiuti spesso dai
      giovani stessi nei confronti di coetanei:è di
      ieri la notizia di una tredicenne stuprata da
      coetane!


      Come si vede queste leggi sono stupide e
      pasticciate improntate ad un sessuofobia di
      stampo cattotalebano che non può non portare che
      danni ai
      cittadini!Che c'è di male a filmarsi tra minorenni (autopedofili®)? È vietato dal GrandeFratello/FabbricaDeiMostriDiMediaset, perché va contro ad un'insulsa moralità morente di sta cippa, usata dal popolino per tirarsi secchiate di veleno. Dopotutto... lo scopo delle cacce alle streghe è anche quello di mettere tutti contro tutti in un aberrante clima di fobia e di odio. Dividi e governa.
  • schifato allo spasimo scrive:
    Deprimente
    Allora nello spot pubblicitario si vuol far passare l'idea che il risultato di una legge è nel numero delle persone indagate o arrestate....!!!!!! Lascio alla vostra intelligenza il disgustoso compito di interpretare.La realtà è un'altra. Quella legge (38/2006) è incostituzionale e come tale va abolita. Sembra che nessuno si renda conto di che cosa significa violare la costituzione. Una legge illecita, delegittima chi l'ha votata e fa traballare l'architrave di tutte le altre leggi. Le code di paglia sono avvertite
  • schifato allo spasimo scrive:
    Deprimente
    Allora nello spot pubblicitario si vuol far passare l'idea che il risultato di una legge è nel numero delle persone indagate o arrestate....!!!!!! Lascio alla vostra intelligenza il disgustoso compito di interpretare.La realtà è un'altra. Quella legge (38/2006) è incostituzionale e come tale va abolita. Sembra che nessuno si renda conto di che cosa significa violare la costituzione. Una legge illecita, delegittima chi l'ha votata e fa traballare l'architrave di tutte le altre leggi. Le code di paglia sono avvertite
  • mario rossi scrive:
    con un governo di (pseudo)sinistra....
    .... secondo PI va tutto bene!la pedo-lotta e' importantissima, intendiamoci, ma e' solo ORA che la si combatte veramente.... giusto, PI ?adesso si che l'italia informatica funziona, ce lo dice PI, come dubitare ?MS e' meno pericolosa di voi.illeggibili.
  • mario rossi scrive:
    con un governo di (pseudo)sinistra....
    .... secondo PI va tutto bene!la pedo-lotta e' importantissima, intendiamoci, ma e' solo ORA che la si combatte veramente.... giusto, PI ?adesso si che l'italia informatica funziona, ce lo dice PI, come dubitare ?MS e' meno pericolosa di voi.illeggibili.
  • Banana Joe scrive:
    La pedolegge va bene? Bene!
    Ora, cosa ferma i nostri legislatori dall'applicare la severità e la rigidità che caratterizza la messa al bando di contenuti pedopornografici anche solo virtuali a tutte le altre classi di reati?Corruzione, mafia, traffici di merci contraffatte e pericolose, truffe?Mah.
  • Banana Joe scrive:
    La pedolegge va bene? Bene!
    Ora, cosa ferma i nostri legislatori dall'applicare la severità e la rigidità che caratterizza la messa al bando di contenuti pedopornografici anche solo virtuali a tutte le altre classi di reati?Corruzione, mafia, traffici di merci contraffatte e pericolose, truffe?Mah.
  • gomez scrive:
    ...meno male che Frattini e' d'accordo !
    Frattini ha gia' dimostrato la sua vasta competenza in materia di rete (ricordate, ha gia' risolto con uno dei suoi lampi di genio il problema del terrorismo internazionale vietando le ricerche in rete di parole come "bomba" o "assassinio"...).E' rassicurante quindi sapere che e' d'accordo nel creare una blacklist di siti pedoporno... ossia di siti che appena scoperti a) vengono subito chiusi dalle autorita' oppure b) vengono subito chiusi dai pedowebmaster, e quindi c) non sono piu' raggiungibili.Ovviamente per la creazione e la gestione di questa utilissima e indispensabile blacklist avranno gia' allo studio un'apposita commissione con qualche centinaio di membri ed un'adeguata e ben retribuita organizzazione dirigenziale, che potra' agevolmente diventare un Ente Statale Permanente Autoespandente ed Autoreferenziante.Grazie Frattini, grazie di esistere, senza di te il buongoverno progressista razionale competente e consapevole del nostro paese sarebbe impossibile.Mauro
  • gomez scrive:
    ...meno male che Frattini e' d'accordo !
    Frattini ha gia' dimostrato la sua vasta competenza in materia di rete (ricordate, ha gia' risolto con uno dei suoi lampi di genio il problema del terrorismo internazionale vietando le ricerche in rete di parole come "bomba" o "assassinio"...).E' rassicurante quindi sapere che e' d'accordo nel creare una blacklist di siti pedoporno... ossia di siti che appena scoperti a) vengono subito chiusi dalle autorita' oppure b) vengono subito chiusi dai pedowebmaster, e quindi c) non sono piu' raggiungibili.Ovviamente per la creazione e la gestione di questa utilissima e indispensabile blacklist avranno gia' allo studio un'apposita commissione con qualche centinaio di membri ed un'adeguata e ben retribuita organizzazione dirigenziale, che potra' agevolmente diventare un Ente Statale Permanente Autoespandente ed Autoreferenziante.Grazie Frattini, grazie di esistere, senza di te il buongoverno progressista razionale competente e consapevole del nostro paese sarebbe impossibile.Mauro
  • Paolino Paperino scrive:
    Gentiloni, occupati di Rete4 e Europa 7!
    O hai paura di finire con le ossa rotte ed i denti sfasciati????Eh si.. perche' hai ricevuto si e no' un diecimila mail da parte di chi ti ricordava questo piccolo particolare del tuo impegno al Parlamento... si vede che non ne hai voglia e te la prendi con qualcosa di moooolto piu' facile...
  • Paolino Paperino scrive:
    Gentiloni, occupati di Rete4 e Europa 7!
    O hai paura di finire con le ossa rotte ed i denti sfasciati????Eh si.. perche' hai ricevuto si e no' un diecimila mail da parte di chi ti ricordava questo piccolo particolare del tuo impegno al Parlamento... si vede che non ne hai voglia e te la prendi con qualcosa di moooolto piu' facile...
  • paoloholzl scrive:
    Siamo al top dell'ipocrisia.
    MA MI FACCIA IL PIACERE!Vi arriva un PC di un cliente, fate un trova *.jpg o un trova *.mpg, purtroppo nei files non sta scritto se sono minori o no le cose che vengono fuori, ma vuoi che almeno una non lo sia ?Francamente non me la sento di mettere sullo stesso piano uno che insidia fisicamente dei bambini o li adesca su Internet con tutti quelli che hanno sul pc materiale discutibile magari nella cache, scaricato da un sito anche solo per aver scritto male un URL.Altrimenti viviamo in un mondo formato per un buon terzo da pedofili.
  • paoloholzl scrive:
    Siamo al top dell'ipocrisia.
    MA MI FACCIA IL PIACERE!Vi arriva un PC di un cliente, fate un trova *.jpg o un trova *.mpg, purtroppo nei files non sta scritto se sono minori o no le cose che vengono fuori, ma vuoi che almeno una non lo sia ?Francamente non me la sento di mettere sullo stesso piano uno che insidia fisicamente dei bambini o li adesca su Internet con tutti quelli che hanno sul pc materiale discutibile magari nella cache, scaricato da un sito anche solo per aver scritto male un URL.Altrimenti viviamo in un mondo formato per un buon terzo da pedofili.
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Siamo al top dell'ipocrisia.
      - Scritto da: paoloholzl
      MA MI FACCIA IL PIACERE!

      Vi arriva un PC di un cliente, fate un trova
      *.jpg o un trova *.mpg, purtroppo nei files non
      sta scritto se sono minori o no le cose che
      vengono fuori, ma vuoi che almeno una non lo sia
      ?

      Francamente non me la sento di mettere sullo
      stesso piano uno che insidia fisicamente dei
      bambini o li adesca su Internet con tutti quelli
      che hanno sul pc materiale discutibile magari
      nella cache, scaricato da un sito anche solo per
      aver scritto male un
      URL.

      Altrimenti viviamo in un mondo formato per un
      buon terzo da
      pedofili.È proprio questo su cui puntano.La possibilità di avere una quantità infinita ed inestinguibile di mostri da sbattere in prima pagina. Che lo siano davvero a loro non interessa nulla.
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Siamo al top dell'ipocrisia.
      - Scritto da: paoloholzl
      MA MI FACCIA IL PIACERE!

      Vi arriva un PC di un cliente, fate un trova
      *.jpg o un trova *.mpg, purtroppo nei files non
      sta scritto se sono minori o no le cose che
      vengono fuori, ma vuoi che almeno una non lo sia
      ?

      Francamente non me la sento di mettere sullo
      stesso piano uno che insidia fisicamente dei
      bambini o li adesca su Internet con tutti quelli
      che hanno sul pc materiale discutibile magari
      nella cache, scaricato da un sito anche solo per
      aver scritto male un
      URL.

      Altrimenti viviamo in un mondo formato per un
      buon terzo da
      pedofili.È proprio questo su cui puntano.La possibilità di avere una quantità infinita ed inestinguibile di mostri da sbattere in prima pagina. Che lo siano davvero a loro non interessa nulla.
  • Hiei3600 scrive:
    Vietiamo...
    ...tutte le attività riconducibili alla rete,così i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà come se non esistessero,e saremo tutti più contenti credendo di aver sconfitto questo fenomeno.
  • Hiei3600 scrive:
    Vietiamo...
    ...tutte le attività riconducibili alla rete,così i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà come se non esistessero,e saremo tutti più contenti credendo di aver sconfitto questo fenomeno.
    • Death Mask scrive:
      Re: Vietiamo...
      - Scritto da: Hiei3600
      ...tutte le attività riconducibili alla rete,così
      i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che
      noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà come
      se non esistessero,e saremo tutti più contenti
      credendo di aver sconfitto questo
      fenomeno.Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglioANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI" vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA REALTA'
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Vietiamo...

        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era ovvio che intedevo dire che per loro se non vi sono foto/video il fatto è come non esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che fanno le fotografie possono essere rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è sempre meglio di niente).Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più niente nella rete così vediamo come le becchiamo!(Sempre tono ironico...)
        • Death Mask scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Hiei3600

          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era
          ovvio che intedevo dire che per loro se non vi
          sono foto/video il fatto è come non
          esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la
          rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che
          fanno le fotografie possono essere
          rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è
          sempre meglio di
          niente).

          Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più
          niente nella rete così vediamo come le
          becchiamo!(Sempre tono
          ironico...)Scusami ma come tu stesso puoi leggere le news sulla pedofilia sono disseminarti di commenti che di "ironico" non hanno assolutamente niente
        • Death Mask scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Hiei3600

          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era
          ovvio che intedevo dire che per loro se non vi
          sono foto/video il fatto è come non
          esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la
          rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che
          fanno le fotografie possono essere
          rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è
          sempre meglio di
          niente).

          Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più
          niente nella rete così vediamo come le
          becchiamo!(Sempre tono
          ironico...)Scusami ma come tu stesso puoi leggere le news sulla pedofilia sono disseminarti di commenti che di "ironico" non hanno assolutamente niente
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Hiei3600

          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era
          ovvio che intedevo dire che per loro se non vi
          sono foto/video il fatto è come non
          esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la
          rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che
          fanno le fotografie possono essere
          rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è
          sempre meglio di
          niente).

          Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più
          niente nella rete così vediamo come le
          becchiamo!(Sempre tono
          ironico...)Non perderci troppo tempo, è Godai, solo che si vergogna a firmarsi.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Vietiamo...
            Chi,Death Mask?
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Hiei3600
            Chi,Death Mask?Si.
          • Matteo scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Hiei3600

            Chi,Death Mask?

            Si.Non esiste solo godai wakko
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Hiei3600


            Chi,Death Mask?



            Si.


            Non esiste solo godai wakkoÈ vero, ci sono un sacco di malati mentali in giro per Internet, vero Matteo? :)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Hiei3600


            Chi,Death Mask?



            Si.


            Non esiste solo godai wakkoÈ vero, ci sono un sacco di malati mentali in giro per Internet, vero Matteo? :)
          • Matteo scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Hiei3600

            Chi,Death Mask?

            Si.Non esiste solo godai wakko
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Hiei3600
            Chi,Death Mask?Si.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Vietiamo...
            Chi,Death Mask?
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Hiei3600

          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era
          ovvio che intedevo dire che per loro se non vi
          sono foto/video il fatto è come non
          esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la
          rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che
          fanno le fotografie possono essere
          rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è
          sempre meglio di
          niente).

          Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più
          niente nella rete così vediamo come le
          becchiamo!(Sempre tono
          ironico...)Non perderci troppo tempo, è Godai, solo che si vergogna a firmarsi.
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Vietiamo...

        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'Ma dai!,non hai notato il mio tono ironico?,era ovvio che intedevo dire che per loro se non vi sono foto/video il fatto è come non esistesse...anzi,dobbiamo ringraziare la rete,perché quelli idioti(oltre che fdp),che fanno le fotografie possono essere rintracciati(Be si,è estremamente difficile ma è sempre meglio di niente).Incoraggiamo quei bastardi a non mettere più niente nella rete così vediamo come le becchiamo!(Sempre tono ironico...)
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Vietiamo...
        - Scritto da: Death Mask

        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'Peccato che con la SCUSA di fermare queste porcherie si vada a rompere le scatole a persone innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo e senza prove.Soprattutto ne approfittano per restringere i diritti civili manco fossimo in Birmania. Pensate a questi fatti prima di approvare per partito preso atteggiamenti persecutori di politici e associazioni.
        • Matteo scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Giovanni Guiso
          - Scritto da: Death Mask




          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Peccato che con la SCUSA di fermare queste
          porcherie si vada a rompere le scatole a persone
          innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo
          e senza prove.Soprattutto ne approfittano per
          restringere i diritti civili manco fossimo in
          Birmania. Pensate a questi fatti prima di
          approvare per partito preso atteggiamenti
          persecutori di politici e
          associazioni.Persone innocenti che navigano nei siti e scambiano materiale pedoporno
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Giovanni Guiso

            - Scritto da: Death Mask







            Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio





            ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"


            vengono violentati nelle foto APPARTENGONO
            ALLA


            REALTA'



            Peccato che con la SCUSA di fermare queste

            porcherie si vada a rompere le scatole a persone

            innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo

            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per

            restringere i diritti civili manco fossimo in

            Birmania. Pensate a questi fatti prima di

            approvare per partito preso atteggiamenti

            persecutori di politici e

            associazioni.


            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoSi, persone che non hanno mai toccato un bambino in vita loro. Ma a te questo non interessa, vero? :)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Giovanni Guiso

            - Scritto da: Death Mask







            Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio





            ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"


            vengono violentati nelle foto APPARTENGONO
            ALLA


            REALTA'



            Peccato che con la SCUSA di fermare queste

            porcherie si vada a rompere le scatole a persone

            innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo

            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per

            restringere i diritti civili manco fossimo in

            Birmania. Pensate a questi fatti prima di

            approvare per partito preso atteggiamenti

            persecutori di politici e

            associazioni.


            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoSi, persone che non hanno mai toccato un bambino in vita loro. Ma a te questo non interessa, vero? :)
          • Giovanni Guiso scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoNo: persone innocenti che TU,senza prova alcuna, accusi di navigare in siti pedoporno e di scambiare file pedoporno. Una volta c'era l'uomo nero...
          • Giovanni Guiso scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Matteo
            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoNo: persone innocenti che TU,senza prova alcuna, accusi di navigare in siti pedoporno e di scambiare file pedoporno. Una volta c'era l'uomo nero...
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Vietiamo...


            Peccato che con la SCUSA di fermare queste

            porcherie si vada a rompere le scatole a persone

            innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo

            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per

            restringere i diritti civili manco fossimo in

            Birmania. Pensate a questi fatti prima di

            approvare per partito preso atteggiamenti

            persecutori di politici e

            associazioni.


            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoSe l'intento della legge non è la morale pubblica o quella privata l'oggetto della repressione deve costituire un pericolo determinato dalla diversa natura del bene giuridico tutelato rispetto alla morale pubblica o privata. I beni giuridici devono inoltre essere valori concettualmente afferrabili di diretta o mediata rilevanza costituzionale e la pena deve essere applicata solo quando sia chiaro, evidente, il valore leso. E soprattutto necessario che la legge penale si occupi dei comportamenti denotati da dannosità sociale. Un sistema penale garantistico in senso formale e sostanziale, non può ricorrere a fattispecie di pericolo astratto che, sotto il profilo delloffensività, non prevedono, né la causazione di un danno, né la messa in pericolo del bene in questione. Il rispetto della persona, impone il rifiuto di scelte fideistiche o moraleggianti, non verificabili razionalmente. Nel momento in cui la pena è utilizzata non per reprimere atti contrari allordinamento vigente, per assicurare la pacifica convivenza, ma un astratto dovere etico/morale, il condannato assume le sembianze del capro espiatorio.
          • Sunshine scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Avv. T.C.


            Peccato che con la SCUSA di fermare queste


            porcherie si vada a rompere le scatole a
            persone


            innocenti, e si perseguiti la gente senza
            motivo


            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per


            restringere i diritti civili manco fossimo in


            Birmania. Pensate a questi fatti prima di


            approvare per partito preso atteggiamenti


            persecutori di politici e


            associazioni.





            Persone innocenti che navigano nei siti e

            scambiano materiale

            pedoporno


            Se l'intento della legge non è la morale pubblica
            o quella privata l'oggetto della repressione deve
            costituire un pericolo determinato dalla diversa
            natura del bene giuridico tutelato rispetto alla
            morale pubblica o privata. I beni giuridici
            devono inoltre essere valori concettualmente
            afferrabili di diretta o mediata rilevanza
            costituzionale e la pena deve essere applicata
            solo quando sia chiaro, evidente, il valore leso.
            E soprattutto necessario che la legge penale si
            occupi dei comportamenti denotati da dannosità
            sociale. Un sistema penale garantistico in senso
            formale e sostanziale, non può ricorrere a
            fattispecie di pericolo astratto che, sotto il
            profilo delloffensività, non prevedono, né la
            causazione di un danno, né la messa in pericolo
            del bene in questione. Il rispetto della persona,
            impone il rifiuto di scelte fideistiche o
            moraleggianti, non verificabili razionalmente.
            Nel momento in cui la pena è utilizzata non per
            reprimere atti contrari allordinamento vigente,
            per assicurare la pacifica convivenza, ma un
            astratto dovere etico/morale, il condannato
            assume le sembianze del capro
            espiatorio.Quanti paladini della pedopornografia in questa discussioneSemplicemente disgustoso
          • xxx scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Sunshine
            - Scritto da: Avv. T.C.



            Peccato che con la SCUSA di fermare queste



            porcherie si vada a rompere le scatole a

            persone



            innocenti, e si perseguiti la gente senza

            motivo



            e senza prove.Soprattutto ne approfittano
            per



            restringere i diritti civili manco fossimo
            in



            Birmania. Pensate a questi fatti prima di



            approvare per partito preso atteggiamenti



            persecutori di politici e



            associazioni.








            Persone innocenti che navigano nei siti e


            scambiano materiale


            pedoporno





            Se l'intento della legge non è la morale
            pubblica

            o quella privata l'oggetto della repressione
            deve

            costituire un pericolo determinato dalla diversa

            natura del bene giuridico tutelato rispetto alla

            morale pubblica o privata. I beni giuridici

            devono inoltre essere valori concettualmente

            afferrabili di diretta o mediata rilevanza

            costituzionale e la pena deve essere applicata

            solo quando sia chiaro, evidente, il valore
            leso.

            E soprattutto necessario che la legge penale si

            occupi dei comportamenti denotati da dannosità

            sociale. Un sistema penale garantistico in
            senso

            formale e sostanziale, non può ricorrere a

            fattispecie di pericolo astratto che, sotto il

            profilo delloffensività, non prevedono, né la

            causazione di un danno, né la messa in pericolo

            del bene in questione. Il rispetto della
            persona,

            impone il rifiuto di scelte fideistiche o

            moraleggianti, non verificabili razionalmente.

            Nel momento in cui la pena è utilizzata non per

            reprimere atti contrari allordinamento vigente,

            per assicurare la pacifica convivenza, ma un

            astratto dovere etico/morale, il condannato

            assume le sembianze del capro

            espiatorio.


            Quanti paladini della pedopornografia in questa
            discussione


            Semplicemente disgustosoE arrivato il seguace della verità.
          • xxx scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Sunshine
            - Scritto da: Avv. T.C.



            Peccato che con la SCUSA di fermare queste



            porcherie si vada a rompere le scatole a

            persone



            innocenti, e si perseguiti la gente senza

            motivo



            e senza prove.Soprattutto ne approfittano
            per



            restringere i diritti civili manco fossimo
            in



            Birmania. Pensate a questi fatti prima di



            approvare per partito preso atteggiamenti



            persecutori di politici e



            associazioni.








            Persone innocenti che navigano nei siti e


            scambiano materiale


            pedoporno





            Se l'intento della legge non è la morale
            pubblica

            o quella privata l'oggetto della repressione
            deve

            costituire un pericolo determinato dalla diversa

            natura del bene giuridico tutelato rispetto alla

            morale pubblica o privata. I beni giuridici

            devono inoltre essere valori concettualmente

            afferrabili di diretta o mediata rilevanza

            costituzionale e la pena deve essere applicata

            solo quando sia chiaro, evidente, il valore
            leso.

            E soprattutto necessario che la legge penale si

            occupi dei comportamenti denotati da dannosità

            sociale. Un sistema penale garantistico in
            senso

            formale e sostanziale, non può ricorrere a

            fattispecie di pericolo astratto che, sotto il

            profilo delloffensività, non prevedono, né la

            causazione di un danno, né la messa in pericolo

            del bene in questione. Il rispetto della
            persona,

            impone il rifiuto di scelte fideistiche o

            moraleggianti, non verificabili razionalmente.

            Nel momento in cui la pena è utilizzata non per

            reprimere atti contrari allordinamento vigente,

            per assicurare la pacifica convivenza, ma un

            astratto dovere etico/morale, il condannato

            assume le sembianze del capro

            espiatorio.


            Quanti paladini della pedopornografia in questa
            discussione


            Semplicemente disgustosoE arrivato il seguace della verità.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Sunshine
            Quanti paladini della pedopornografia in questa
            discussione


            Semplicemente disgustosoBenvenuto su Internet. Una delle cose che i niubbi (che arrivano da uno Stato che controlla e filtra tutta l'informazione facendo passare solo la propria) non riescono a capire inizialmente è il fatto che su Internet esistono persone con idee diverse, alcune con idee anche molto diverse dalla propria. Questo naturalmente in TV non avviene, se non su stupidaggini senza alcun valore.Un'altra distinzione importante di Internet e TV è che mentre sulla TV tu puoi _al limite_ selezionare un canale diverso e berti le sciocchezze che ti vomitano addosso in salsa leggermente diversa ma stesso contenuto, su Internet invece hai la possibilità di abbandonare un forum/sito nel caso tu non lo ritenga degno di essere frequentato.Internet infatti permette una scelta pressoché infinita e l'utente è sempre al centro della scelta. In altre parole, mentre la TV continuerà a parlare senza darti alcuna possibilità di replica dandoti come unica opzione quella di spegnerla, su Internet invece ti viene data la possibilità di replicare oppure di andartene altrove, su siti e forum più di tuo gradimento se ritieni di non avere argomentazioni sufficientemente forti per affrontare chi non la pensa come te, qualunque argomento esso sia.Detto questo, ti rinnoviamo il nostro Benvenuto e ti auguriamo una piacevole permanenza.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Sunshine
            Quanti paladini della pedopornografia in questa
            discussione


            Semplicemente disgustosoBenvenuto su Internet. Una delle cose che i niubbi (che arrivano da uno Stato che controlla e filtra tutta l'informazione facendo passare solo la propria) non riescono a capire inizialmente è il fatto che su Internet esistono persone con idee diverse, alcune con idee anche molto diverse dalla propria. Questo naturalmente in TV non avviene, se non su stupidaggini senza alcun valore.Un'altra distinzione importante di Internet e TV è che mentre sulla TV tu puoi _al limite_ selezionare un canale diverso e berti le sciocchezze che ti vomitano addosso in salsa leggermente diversa ma stesso contenuto, su Internet invece hai la possibilità di abbandonare un forum/sito nel caso tu non lo ritenga degno di essere frequentato.Internet infatti permette una scelta pressoché infinita e l'utente è sempre al centro della scelta. In altre parole, mentre la TV continuerà a parlare senza darti alcuna possibilità di replica dandoti come unica opzione quella di spegnerla, su Internet invece ti viene data la possibilità di replicare oppure di andartene altrove, su siti e forum più di tuo gradimento se ritieni di non avere argomentazioni sufficientemente forti per affrontare chi non la pensa come te, qualunque argomento esso sia.Detto questo, ti rinnoviamo il nostro Benvenuto e ti auguriamo una piacevole permanenza.
          • Sunshine scrive:
            Re: Vietiamo...
            - Scritto da: Avv. T.C.


            Peccato che con la SCUSA di fermare queste


            porcherie si vada a rompere le scatole a
            persone


            innocenti, e si perseguiti la gente senza
            motivo


            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per


            restringere i diritti civili manco fossimo in


            Birmania. Pensate a questi fatti prima di


            approvare per partito preso atteggiamenti


            persecutori di politici e


            associazioni.





            Persone innocenti che navigano nei siti e

            scambiano materiale

            pedoporno


            Se l'intento della legge non è la morale pubblica
            o quella privata l'oggetto della repressione deve
            costituire un pericolo determinato dalla diversa
            natura del bene giuridico tutelato rispetto alla
            morale pubblica o privata. I beni giuridici
            devono inoltre essere valori concettualmente
            afferrabili di diretta o mediata rilevanza
            costituzionale e la pena deve essere applicata
            solo quando sia chiaro, evidente, il valore leso.
            E soprattutto necessario che la legge penale si
            occupi dei comportamenti denotati da dannosità
            sociale. Un sistema penale garantistico in senso
            formale e sostanziale, non può ricorrere a
            fattispecie di pericolo astratto che, sotto il
            profilo delloffensività, non prevedono, né la
            causazione di un danno, né la messa in pericolo
            del bene in questione. Il rispetto della persona,
            impone il rifiuto di scelte fideistiche o
            moraleggianti, non verificabili razionalmente.
            Nel momento in cui la pena è utilizzata non per
            reprimere atti contrari allordinamento vigente,
            per assicurare la pacifica convivenza, ma un
            astratto dovere etico/morale, il condannato
            assume le sembianze del capro
            espiatorio.Quanti paladini della pedopornografia in questa discussioneSemplicemente disgustoso
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Vietiamo...


            Peccato che con la SCUSA di fermare queste

            porcherie si vada a rompere le scatole a persone

            innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo

            e senza prove.Soprattutto ne approfittano per

            restringere i diritti civili manco fossimo in

            Birmania. Pensate a questi fatti prima di

            approvare per partito preso atteggiamenti

            persecutori di politici e

            associazioni.


            Persone innocenti che navigano nei siti e
            scambiano materiale
            pedopornoSe l'intento della legge non è la morale pubblica o quella privata l'oggetto della repressione deve costituire un pericolo determinato dalla diversa natura del bene giuridico tutelato rispetto alla morale pubblica o privata. I beni giuridici devono inoltre essere valori concettualmente afferrabili di diretta o mediata rilevanza costituzionale e la pena deve essere applicata solo quando sia chiaro, evidente, il valore leso. E soprattutto necessario che la legge penale si occupi dei comportamenti denotati da dannosità sociale. Un sistema penale garantistico in senso formale e sostanziale, non può ricorrere a fattispecie di pericolo astratto che, sotto il profilo delloffensività, non prevedono, né la causazione di un danno, né la messa in pericolo del bene in questione. Il rispetto della persona, impone il rifiuto di scelte fideistiche o moraleggianti, non verificabili razionalmente. Nel momento in cui la pena è utilizzata non per reprimere atti contrari allordinamento vigente, per assicurare la pacifica convivenza, ma un astratto dovere etico/morale, il condannato assume le sembianze del capro espiatorio.
        • Matteo scrive:
          Re: Vietiamo...
          - Scritto da: Giovanni Guiso
          - Scritto da: Death Mask




          Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio



          ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"

          vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA

          REALTA'

          Peccato che con la SCUSA di fermare queste
          porcherie si vada a rompere le scatole a persone
          innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo
          e senza prove.Soprattutto ne approfittano per
          restringere i diritti civili manco fossimo in
          Birmania. Pensate a questi fatti prima di
          approvare per partito preso atteggiamenti
          persecutori di politici e
          associazioni.Persone innocenti che navigano nei siti e scambiano materiale pedoporno
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Vietiamo...
        - Scritto da: Death Mask

        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'Peccato che con la SCUSA di fermare queste porcherie si vada a rompere le scatole a persone innocenti, e si perseguiti la gente senza motivo e senza prove.Soprattutto ne approfittano per restringere i diritti civili manco fossimo in Birmania. Pensate a questi fatti prima di approvare per partito preso atteggiamenti persecutori di politici e associazioni.
      • veritas scrive:
        Re: Vietiamo...
        - Scritto da: Death Mask
        - Scritto da: Hiei3600

        ...tutte le attività riconducibili alla
        rete,così

        i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che

        noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà
        come

        se non esistessero,e saremo tutti più contenti

        credendo di aver sconfitto questo

        fenomeno.


        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'ovvio che siamo tutti d'accordo che siano duramente puniti chi violenta bambini,ne mette in rete le foto,chi le compra e chi le vende!solo che per la nuova surreale e folle legge si è bambini fino ai 18 anni(ed oltre se si dimostra meno!)Per altro anche le foto di nudo artistico di soggetti vicini ai 18 anni vengono definite pedoporno e pertanto aumenta iol numero di persone perseguibili!la legge fa acqua da tutte le parti ,è anticostituzionale perchè viola pesantemente la privacy,perchè non punisce reati reali ,ma solo virtuali e potenziali,perchè distrugge la vita di persone pacifiche che non hanno mai fatto violenza a nessuno,perchè non riesce affatto a sconfiggere la pedofilia,nè a chiudere i siti vietati che ,a quanto dicono i giornali sembrano proliferare nonostante "lo zelo" delle forze dell'ordine!Ma probabilmente al potere non serve chiudere i siti perchè gli conviene che ci sia sempre un povero deficiente, che vi si collega,da additare ,come mostro,al pubblico ludibrio!d'altronde è lampante che la lotta ai pseudopedofili su internet serve a sviare l'opinione pubblica dalle eterne magagne e corruzione di tutti i politici,a qualsiasi colore appartengono!
      • veritas scrive:
        Re: Vietiamo...
        - Scritto da: Death Mask
        - Scritto da: Hiei3600

        ...tutte le attività riconducibili alla
        rete,così

        i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che

        noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà
        come

        se non esistessero,e saremo tutti più contenti

        credendo di aver sconfitto questo

        fenomeno.


        Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglio

        ANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI"
        vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA
        REALTA'ovvio che siamo tutti d'accordo che siano duramente puniti chi violenta bambini,ne mette in rete le foto,chi le compra e chi le vende!solo che per la nuova surreale e folle legge si è bambini fino ai 18 anni(ed oltre se si dimostra meno!)Per altro anche le foto di nudo artistico di soggetti vicini ai 18 anni vengono definite pedoporno e pertanto aumenta iol numero di persone perseguibili!la legge fa acqua da tutte le parti ,è anticostituzionale perchè viola pesantemente la privacy,perchè non punisce reati reali ,ma solo virtuali e potenziali,perchè distrugge la vita di persone pacifiche che non hanno mai fatto violenza a nessuno,perchè non riesce affatto a sconfiggere la pedofilia,nè a chiudere i siti vietati che ,a quanto dicono i giornali sembrano proliferare nonostante "lo zelo" delle forze dell'ordine!Ma probabilmente al potere non serve chiudere i siti perchè gli conviene che ci sia sempre un povero deficiente, che vi si collega,da additare ,come mostro,al pubblico ludibrio!d'altronde è lampante che la lotta ai pseudopedofili su internet serve a sviare l'opinione pubblica dalle eterne magagne e corruzione di tutti i politici,a qualsiasi colore appartengono!
    • Death Mask scrive:
      Re: Vietiamo...
      - Scritto da: Hiei3600
      ...tutte le attività riconducibili alla rete,così
      i"Criminali",si riverseranno sulla"Realtà",che
      noi ovviamente non possiamo vedere,così sarà come
      se non esistessero,e saremo tutti più contenti
      credendo di aver sconfitto questo
      fenomeno.Hai dimenticato un "trascurabile" dettaglioANCHE I bambini che PER "RAGIONI COMMERCIALI" vengono violentati nelle foto APPARTENGONO ALLA REALTA'
  • con gnome scrive:
    quanto ci costa
    "circa 250mila siti monitorati, di cui 154 attestati in Italia"monitorare 250mila siti di cui solo 154 sono sotto la nostra diretta giurisdizione?
  • con gnome scrive:
    quanto ci costa
    "circa 250mila siti monitorati, di cui 154 attestati in Italia"monitorare 250mila siti di cui solo 154 sono sotto la nostra diretta giurisdizione?
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: quanto ci costa
      - Scritto da: con gnome
      "circa 250mila siti monitorati, di cui 154
      attestati in
      Italia"
      monitorare 250mila siti di cui solo 154 sono
      sotto la nostra diretta
      giurisdizione?Sono i soliti numeri sparati alla cazzo.Certo è che, se fosse vero, allora visto la quantità delle persone interessate basterebbe una raccolta di firme per far abolire la legge.
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: quanto ci costa
      - Scritto da: con gnome
      "circa 250mila siti monitorati, di cui 154
      attestati in
      Italia"
      monitorare 250mila siti di cui solo 154 sono
      sotto la nostra diretta
      giurisdizione?Sono i soliti numeri sparati alla cazzo.Certo è che, se fosse vero, allora visto la quantità delle persone interessate basterebbe una raccolta di firme per far abolire la legge.
  • xWolverinex scrive:
    "o anche solo indagati"
    cioe' loro si scandalizzano se di chiede la cacciata dei condannati in via definitiva (mentre se uno e' anche solo condannato in primo grado non puo' fare concorsi pubblici... lavorare in polizia... etc..) e poi se ne escono con questa. Mi fanno sbellicare dal piangere ( non dal ridere ) Senza contare poi le fantasmagoriche "operazioni antipedofilia" che coinvolgono migliaia di persone che finiscono in un nulla.. pero' intanto li sputtaniamo..... che bravi che siete politici ... intransigenti con gli altri.... immuni con voi.Siete autoimmuni. Siete l'aids di questo Paese.
  • xWolverinex scrive:
    "o anche solo indagati"
    cioe' loro si scandalizzano se di chiede la cacciata dei condannati in via definitiva (mentre se uno e' anche solo condannato in primo grado non puo' fare concorsi pubblici... lavorare in polizia... etc..) e poi se ne escono con questa. Mi fanno sbellicare dal piangere ( non dal ridere ) Senza contare poi le fantasmagoriche "operazioni antipedofilia" che coinvolgono migliaia di persone che finiscono in un nulla.. pero' intanto li sputtaniamo..... che bravi che siete politici ... intransigenti con gli altri.... immuni con voi.Siete autoimmuni. Siete l'aids di questo Paese.
    • goldstein scrive:
      Re: "o anche solo indagati"
      Concordo pienamente...ed e' grazie a questa maniera di fare politica ke i veri pedofili continueranno ad esserlo e a ricavarci denari...che dire..proprio bravi...queste sono leggi a tutela degli sfruttatori di esseri umani...inkompetenti
    • goldstein scrive:
      Re: "o anche solo indagati"
      Concordo pienamente...ed e' grazie a questa maniera di fare politica ke i veri pedofili continueranno ad esserlo e a ricavarci denari...che dire..proprio bravi...queste sono leggi a tutela degli sfruttatori di esseri umani...inkompetenti
  • nordest scrive:
    vietano le notizie di cronaca scomode
    quando vieteranno al nord la diffusione di immagini del sud in cui (parlo non solo dei telegiornali ma anche di film) la gente va in 3 in moto senza casco? o di notizie che aumentano le tasse? o vieteranno tutte le tv locali che dicono come vanno le cose (telepordenone, tne, antenna3 tanto per capirsi) e dovremmo accontentarci delle solite tv di stato dove parla solo chi dice che diminuiscono le tasse e i prezzi dei supermercati del 1% ogni mese?la censura serve a questo.via la censura
  • nordest scrive:
    vietano le notizie di cronaca scomode
    quando vieteranno al nord la diffusione di immagini del sud in cui (parlo non solo dei telegiornali ma anche di film) la gente va in 3 in moto senza casco? o di notizie che aumentano le tasse? o vieteranno tutte le tv locali che dicono come vanno le cose (telepordenone, tne, antenna3 tanto per capirsi) e dovremmo accontentarci delle solite tv di stato dove parla solo chi dice che diminuiscono le tasse e i prezzi dei supermercati del 1% ogni mese?la censura serve a questo.via la censura
    • sdfghujikol - troll serio scrive:
      Re: vietano le notizie di cronaca scomode
      - Scritto da: nordest
      quando vieteranno al nord la diffusione di
      immagini del sud in cui (parlo non solo dei
      telegiornali ma anche di film) la gente va in 3
      in moto senza casco? o di notizie che aumentano
      le tasse? o vieteranno tutte le tv locali che
      dicono come vanno le cose (telepordenone, tne,
      antenna3 tanto per capirsi) e dovremmo
      accontentarci delle solite tv di stato dove parla
      solo chi dice che diminuiscono le tasse e i
      prezzi dei supermercati del 1% ogni
      mese?

      la censura serve a questo.via la censuralentissimamente internet prenderà il posto della televisione, quelli che fanno televisione oggi (tipo Fabbricadeimostri/Mediaset) in futuro saranno come gli autori di certi blog, saranno gli unici a vedere quello che pubblicano
    • sdfghujikol - troll serio scrive:
      Re: vietano le notizie di cronaca scomode
      - Scritto da: nordest
      quando vieteranno al nord la diffusione di
      immagini del sud in cui (parlo non solo dei
      telegiornali ma anche di film) la gente va in 3
      in moto senza casco? o di notizie che aumentano
      le tasse? o vieteranno tutte le tv locali che
      dicono come vanno le cose (telepordenone, tne,
      antenna3 tanto per capirsi) e dovremmo
      accontentarci delle solite tv di stato dove parla
      solo chi dice che diminuiscono le tasse e i
      prezzi dei supermercati del 1% ogni
      mese?

      la censura serve a questo.via la censuralentissimamente internet prenderà il posto della televisione, quelli che fanno televisione oggi (tipo Fabbricadeimostri/Mediaset) in futuro saranno come gli autori di certi blog, saranno gli unici a vedere quello che pubblicano
  • billygatto scrive:
    Quante frottole pur di controllare
    Leggendo sta notizia apprendo quante frottole questi signori raccontino con la scusa di proteggere gli altri dalla pedofilia.In realtà lor signori sanno solo censurare e censurare senza individuare soluzioni realmente efficaci. E poi si sa censura qui e censura là magari può tornare comoda quando appariranno siti "scomodi" per il potere..Piuttosto che censurare mandate la polizia a fare controlli veri e seri e arrestare i pedofili, e quando li arrestate dategli 60 anni ma da scontarli tutti non da rilasciarli qualche mese dopo.Si prodigano tanto a inventare leggi e leggine per censurare la Rete, perchè evidentemente per molti sta diventando scomoda, e poi quando beccano i pedofili per strada li lasciano tutti in libertà! E' da non credere! Avete visto qualche esponente del governo o del parlamento che ha mosso un dito di fronte al video sui pedofili della chiesa?Ma perfavore!! A questi dei pedofili, quelli veri, non gli interessa proprio un bel niente, vogliono solo trovare delle ragioni che li autorizzino a censurare la Rete.
  • billygatto scrive:
    Quante frottole pur di controllare
    Leggendo sta notizia apprendo quante frottole questi signori raccontino con la scusa di proteggere gli altri dalla pedofilia.In realtà lor signori sanno solo censurare e censurare senza individuare soluzioni realmente efficaci. E poi si sa censura qui e censura là magari può tornare comoda quando appariranno siti "scomodi" per il potere..Piuttosto che censurare mandate la polizia a fare controlli veri e seri e arrestare i pedofili, e quando li arrestate dategli 60 anni ma da scontarli tutti non da rilasciarli qualche mese dopo.Si prodigano tanto a inventare leggi e leggine per censurare la Rete, perchè evidentemente per molti sta diventando scomoda, e poi quando beccano i pedofili per strada li lasciano tutti in libertà! E' da non credere! Avete visto qualche esponente del governo o del parlamento che ha mosso un dito di fronte al video sui pedofili della chiesa?Ma perfavore!! A questi dei pedofili, quelli veri, non gli interessa proprio un bel niente, vogliono solo trovare delle ragioni che li autorizzino a censurare la Rete.
    • un druido scrive:
      Re: Quante frottole pur di controllare
      - Scritto da: billygatto
      Leggendo sta notizia apprendo quante frottole
      questi signori raccontino con la scusa di
      proteggere gli altri dalla
      pedofilia.
      In realtà lor signori sanno solo censurare e
      censurare senza individuare soluzioni realmente
      efficaci. E poi si sa censura qui e censura là
      magari può tornare comoda quando appariranno siti
      "scomodi" per il
      potere..
      Piuttosto che censurare mandate la polizia a fare
      controlli veri e seri e arrestare i pedofili, e
      quando li arrestate dategli 60 anni ma da
      scontarli tutti non da rilasciarli qualche mese
      dopo.
      Si prodigano tanto a inventare leggi e leggine
      per censurare la Rete, perchè evidentemente per
      molti sta diventando scomoda, Hai capito benissimo. Ma questa è una delle motivazioni. L'altra è ungere/spingere/allargare il culo del singolo per il pisellone della maggioranza e ottenere potere. Vogliono affermare illegalmente una consuetudine profittando dell'emotività più irrazionale, utilizzando le televisioni e i giornali (che sono tutti al servizio dei partiti e delle opinioni dei leader politici), capri espiatori e leggi rituali...La consuetudine come fonte del diritto (e del consenso) ma violando la legge.
    • un druido scrive:
      Re: Quante frottole pur di controllare
      - Scritto da: billygatto
      Leggendo sta notizia apprendo quante frottole
      questi signori raccontino con la scusa di
      proteggere gli altri dalla
      pedofilia.
      In realtà lor signori sanno solo censurare e
      censurare senza individuare soluzioni realmente
      efficaci. E poi si sa censura qui e censura là
      magari può tornare comoda quando appariranno siti
      "scomodi" per il
      potere..
      Piuttosto che censurare mandate la polizia a fare
      controlli veri e seri e arrestare i pedofili, e
      quando li arrestate dategli 60 anni ma da
      scontarli tutti non da rilasciarli qualche mese
      dopo.
      Si prodigano tanto a inventare leggi e leggine
      per censurare la Rete, perchè evidentemente per
      molti sta diventando scomoda, Hai capito benissimo. Ma questa è una delle motivazioni. L'altra è ungere/spingere/allargare il culo del singolo per il pisellone della maggioranza e ottenere potere. Vogliono affermare illegalmente una consuetudine profittando dell'emotività più irrazionale, utilizzando le televisioni e i giornali (che sono tutti al servizio dei partiti e delle opinioni dei leader politici), capri espiatori e leggi rituali...La consuetudine come fonte del diritto (e del consenso) ma violando la legge.
  • stramaxxa scrive:
    un software parentcontrol statale no?
    ma porca miseria.... al posto di curare il male quando è già radicato perché non stroncarlo alla radice?Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per sviluppare un efficace software di ParentControl (logicamente OpenSource e multi piattaforma).Per prima cosa lo istallate su tutti i pc di scuole ed istituzioni (compresi quelli dei politici)... diminuisce il traffico 'illecito' di porno e p2p (che se lo possono fare a casa loro!) ed una parte dei pedofili è tagliata fuori.Distribuito gratuitamente anche le aziende lo adotterebbero... soldi e tempo risparmiato... e una altra fetta di pedofili è tagliata fuori.Ed in più dimostreremmo che in Italia di essere veramente un passo avanti!Nascerebbe un tessuto di relazioni con gli sviluppatori opensource che sicuramente sarà utile per altri futuri e stimolanti progetti..... ma per i politici è più facila la lista nera dei siti e delle parole inopportune! ignoranti!
  • stramaxxa scrive:
    un software parentcontrol statale no?
    ma porca miseria.... al posto di curare il male quando è già radicato perché non stroncarlo alla radice?Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per sviluppare un efficace software di ParentControl (logicamente OpenSource e multi piattaforma).Per prima cosa lo istallate su tutti i pc di scuole ed istituzioni (compresi quelli dei politici)... diminuisce il traffico 'illecito' di porno e p2p (che se lo possono fare a casa loro!) ed una parte dei pedofili è tagliata fuori.Distribuito gratuitamente anche le aziende lo adotterebbero... soldi e tempo risparmiato... e una altra fetta di pedofili è tagliata fuori.Ed in più dimostreremmo che in Italia di essere veramente un passo avanti!Nascerebbe un tessuto di relazioni con gli sviluppatori opensource che sicuramente sarà utile per altri futuri e stimolanti progetti..... ma per i politici è più facila la lista nera dei siti e delle parole inopportune! ignoranti!
    • BLah scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Sei matto?Già hanno buttato via 40 milioni di euro per un sito farsa come italia.it, se poi ora gli vuoi dare altri nostri soldi più quelli europei per sviluppare un qualcosa che verrà poi bucato subito (per dimostrarne l'inefficenza) da qualche utente esperto sperduto per il mondo, beh... saremmo proprio rovinati.
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        hehe già..... ma li è tutto 'chiuso e nascosto',io auspico (o meglio dire sogno) un software opensource così da coinvolgere anche le comunità...poi è vero che qualsiasi sistema di protezione può essere raggirato... cmq non è che la tua porta di casa la lasci senza serratura perché c'è chi può scassinarla!una parte di persone le riesce a bloccare e quello è già qualcosa...alternativa... un specie di concorso per questo software in salsa OS... i soldi alimenteranno la comunità...
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        hehe già..... ma li è tutto 'chiuso e nascosto',io auspico (o meglio dire sogno) un software opensource così da coinvolgere anche le comunità...poi è vero che qualsiasi sistema di protezione può essere raggirato... cmq non è che la tua porta di casa la lasci senza serratura perché c'è chi può scassinarla!una parte di persone le riesce a bloccare e quello è già qualcosa...alternativa... un specie di concorso per questo software in salsa OS... i soldi alimenteranno la comunità...
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        - Scritto da: BLah
        Sei matto?

        Già hanno buttato via 40 milioni di euro per un
        sito farsa come italia.it, se poi ora gli vuoi
        dare altri nostri soldi più quelli europei per
        sviluppare un qualcosa che verrà poi bucato
        subito (per dimostrarne l'inefficenza) da qualche
        utente esperto sperduto per il mondo, beh...
        saremmo proprio
        rovinati.(rotfl) Non hai tutti i torti (rotfl)
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        - Scritto da: BLah
        Sei matto?

        Già hanno buttato via 40 milioni di euro per un
        sito farsa come italia.it, se poi ora gli vuoi
        dare altri nostri soldi più quelli europei per
        sviluppare un qualcosa che verrà poi bucato
        subito (per dimostrarne l'inefficenza) da qualche
        utente esperto sperduto per il mondo, beh...
        saremmo proprio
        rovinati.(rotfl) Non hai tutti i torti (rotfl)
    • BLah scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Sei matto?Già hanno buttato via 40 milioni di euro per un sito farsa come italia.it, se poi ora gli vuoi dare altri nostri soldi più quelli europei per sviluppare un qualcosa che verrà poi bucato subito (per dimostrarne l'inefficenza) da qualche utente esperto sperduto per il mondo, beh... saremmo proprio rovinati.
    • zerouno scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Mi sembra un'ottima idea. Special modo per le scuole.Sempre meglio che fare liste e listarelle che servono a poco e nulla. Tu non hai la vaga idea di cosa puoi trovare in certi pc utilizzati dagli alunni delle elementari.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 settembre 2007 11.40-----------------------------------------------------------
    • zerouno scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Mi sembra un'ottima idea. Special modo per le scuole.Sempre meglio che fare liste e listarelle che servono a poco e nulla. Tu non hai la vaga idea di cosa puoi trovare in certi pc utilizzati dagli alunni delle elementari.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 settembre 2007 11.40-----------------------------------------------------------
    • Virgult scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      - Scritto da: stramaxxa
      Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per
      sviluppare un efficace software di ParentControl...hanno solo da provarci.
      (logicamente OpenSource e multi
      piattaforma).Ottimo, così gli smanettoni hanno già tutto il materiale per un crack con i fiocchi.
    • Virgult scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      - Scritto da: stramaxxa
      Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per
      sviluppare un efficace software di ParentControl...hanno solo da provarci.
      (logicamente OpenSource e multi
      piattaforma).Ottimo, così gli smanettoni hanno già tutto il materiale per un crack con i fiocchi.
    • Alco Walco scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Bello il tuo business model ma ha un piccolo difetto: così come l'hai scritto non funziona; riprova, magari sarai più fortunato.
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        oh.... è un sogno.... meglio le blacklist?sogna anche tu e proponi qualcosa!
        • nome e cognome scrive:
          Re: un software parentcontrol statale no?
          - Scritto da: stramaxxa
          oh.... è un sogno....
          meglio le blacklist?A parte che considerando il rapporto costi e benefici la black list è ancora la soluzione migliore, ma il mio disappunto era mosso al ridicolo _business_model_ da te proposto (software statale open source) e non al resto, che comunque è già stato demolito da latri.
        • nome e cognome scrive:
          Re: un software parentcontrol statale no?
          - Scritto da: stramaxxa
          oh.... è un sogno....
          meglio le blacklist?A parte che considerando il rapporto costi e benefici la black list è ancora la soluzione migliore, ma il mio disappunto era mosso al ridicolo _business_model_ da te proposto (software statale open source) e non al resto, che comunque è già stato demolito da latri.
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        oh.... è un sogno.... meglio le blacklist?sogna anche tu e proponi qualcosa!
    • Alco Walco scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      Bello il tuo business model ma ha un piccolo difetto: così come l'hai scritto non funziona; riprova, magari sarai più fortunato.
    • Andrea Cuomo scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      - Scritto da: stramaxxa
      Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per
      sviluppare un efficace software di ParentControl
      (logicamente OpenSource e multi
      piattaforma).
      Per prima cosa lo istallate su tutti i pc di
      scuole ed istituzioni (compresi quelli dei
      politici)... diminuisce il traffico 'illecito' diE vorresti realizzare un sistema di CENSURA globale simile a quello cinese e speri che la comunitá open source ti aiuti ? sei fuori dalla realtáEcco come finiscono i filtri statalihttp://www.nzherald.co.nz/section/story.cfm?c_id=5&objectid=10459963
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        non hai capito una bega.... non è un filtro statale applicato a tutti i pc.Ipotizziamo (ripeto.... sognamo) che che il programma venga realizzato:_1_Il programma DEVE essere applicato hai pc pubblici!perché dobbiamo pagare tutti noi per i cazzeggi dei dipendenti statali?... evidentemente non ti preoccupi dei tuoi soldi!_2_Un programma parentcontrol decente farebbe moolto comodo a chiunque ha ragazzi giovani che mettono mano al pc.. NON E' UN FILTRO che funziona per tutti ma per i più giovani e inesperti della casa che devono inserire la password per toglierlo. E' tua discrezione installarlo ed utilizzarlo nessuno ti obbliga, non è un filtro imposto dall'ISP..... evidentemente non hai figli o almeno non capisci la differenza tra dei filtri ed un programma di parentcontrol
      • stramaxxa scrive:
        Re: un software parentcontrol statale no?
        non hai capito una bega.... non è un filtro statale applicato a tutti i pc.Ipotizziamo (ripeto.... sognamo) che che il programma venga realizzato:_1_Il programma DEVE essere applicato hai pc pubblici!perché dobbiamo pagare tutti noi per i cazzeggi dei dipendenti statali?... evidentemente non ti preoccupi dei tuoi soldi!_2_Un programma parentcontrol decente farebbe moolto comodo a chiunque ha ragazzi giovani che mettono mano al pc.. NON E' UN FILTRO che funziona per tutti ma per i più giovani e inesperti della casa che devono inserire la password per toglierlo. E' tua discrezione installarlo ed utilizzarlo nessuno ti obbliga, non è un filtro imposto dall'ISP..... evidentemente non hai figli o almeno non capisci la differenza tra dei filtri ed un programma di parentcontrol
    • Andrea Cuomo scrive:
      Re: un software parentcontrol statale no?
      - Scritto da: stramaxxa
      Investite soldi e tempo Italiano ed Europeo per
      sviluppare un efficace software di ParentControl
      (logicamente OpenSource e multi
      piattaforma).
      Per prima cosa lo istallate su tutti i pc di
      scuole ed istituzioni (compresi quelli dei
      politici)... diminuisce il traffico 'illecito' diE vorresti realizzare un sistema di CENSURA globale simile a quello cinese e speri che la comunitá open source ti aiuti ? sei fuori dalla realtáEcco come finiscono i filtri statalihttp://www.nzherald.co.nz/section/story.cfm?c_id=5&objectid=10459963
  • isaia panduri scrive:
    se davvero
    Se davvero ci sono pedofili che frequentano siti web per prendersi il materiale di cui "necessitano"... beh, si meritano di venir arrestati. E lo stesso dicasi per gli utilizzatori di chat pubbliche.Ma ho l'impressione che i professionisti del settore siano un po' più smaliziati. Sanno che bisogna tenersi alla larga dai siti e che le chat sono assolutamente insicure. Questa gente si muove su irc, via proxy anonimi, su chat invisibili.Va pigliali, questi.E cmq, ho l'impressione che ormai su internet ci siano più poliziotti che pedofili, a scambiarsi foto di bimbi nudi...
  • isaia panduri scrive:
    se davvero
    Se davvero ci sono pedofili che frequentano siti web per prendersi il materiale di cui "necessitano"... beh, si meritano di venir arrestati. E lo stesso dicasi per gli utilizzatori di chat pubbliche.Ma ho l'impressione che i professionisti del settore siano un po' più smaliziati. Sanno che bisogna tenersi alla larga dai siti e che le chat sono assolutamente insicure. Questa gente si muove su irc, via proxy anonimi, su chat invisibili.Va pigliali, questi.E cmq, ho l'impressione che ormai su internet ci siano più poliziotti che pedofili, a scambiarsi foto di bimbi nudi...
    • soulista scrive:
      Re: se davvero
      - Scritto da: isaia panduri
      Se davvero ci sono pedofili che frequentano siti
      web per prendersi il materiale di cui
      "necessitano"... beh, si meritano di venir
      arrestati. E lo stesso dicasi per gli
      utilizzatori di chat
      pubbliche.

      Ma ho l'impressione che i professionisti del
      settore siano un po' più smaliziati. Sanno che
      bisogna tenersi alla larga dai siti e che le chat
      sono assolutamente insicure. Questa gente si
      muove su irc, via proxy anonimi, su chat
      invisibili.... o meglio ancora, via posta ordinaria e con pagamenti in contanti.Se davvero esistesse un'organizzazione criminale dedita allo sfruttamento dei bambini questa starebbe alla larga da internet... Scandagliando la rete si beccano solo segaioli che magari non escono nemmeno di casa per paura della propria ombra.
      Va pigliali, questi.

      E cmq, ho l'impressione che ormai su internet ci
      siano più poliziotti che pedofili, a scambiarsi
      foto di bimbi
      nudi...Già... il modo migliore per avere libero accesso all'illegalità é lavorare per la legge...
      • un druido scrive:
        Re: se davvero
        Infatti. Basta mandare con una mail cifrata il proprio indirizzo reale e punto. Internet ha svolto il suo compito. E i coglionazzi vanno a randellare gli innocui voyeurs per avere la medaglia, per riverniciare un ammaccato senso di appartenenza al mondo dei buoni, per avere la coscienza a posto dopo aver sacrificato sull'altare dell'ipocrisia un capro espiatorio
      • un druido scrive:
        Re: se davvero
        Infatti. Basta mandare con una mail cifrata il proprio indirizzo reale e punto. Internet ha svolto il suo compito. E i coglionazzi vanno a randellare gli innocui voyeurs per avere la medaglia, per riverniciare un ammaccato senso di appartenenza al mondo dei buoni, per avere la coscienza a posto dopo aver sacrificato sull'altare dell'ipocrisia un capro espiatorio
    • soulista scrive:
      Re: se davvero
      - Scritto da: isaia panduri
      Se davvero ci sono pedofili che frequentano siti
      web per prendersi il materiale di cui
      "necessitano"... beh, si meritano di venir
      arrestati. E lo stesso dicasi per gli
      utilizzatori di chat
      pubbliche.

      Ma ho l'impressione che i professionisti del
      settore siano un po' più smaliziati. Sanno che
      bisogna tenersi alla larga dai siti e che le chat
      sono assolutamente insicure. Questa gente si
      muove su irc, via proxy anonimi, su chat
      invisibili.... o meglio ancora, via posta ordinaria e con pagamenti in contanti.Se davvero esistesse un'organizzazione criminale dedita allo sfruttamento dei bambini questa starebbe alla larga da internet... Scandagliando la rete si beccano solo segaioli che magari non escono nemmeno di casa per paura della propria ombra.
      Va pigliali, questi.

      E cmq, ho l'impressione che ormai su internet ci
      siano più poliziotti che pedofili, a scambiarsi
      foto di bimbi
      nudi...Già... il modo migliore per avere libero accesso all'illegalità é lavorare per la legge...
  • Un cittadino scrive:
    Vi racconto la mia esperienza
    Questa legge sarà come l'altra se non peggio. Non salverà nessun bambino. Servirà solo a fornire numeri.Un giorno vengo svegliato dalla finanza, che aveva con se un mandato di perquisizione:http://img300.imageshack.us/img300/889/f1gz2.jpgProcedimento penale a carico di IGNOTI (?), ma perchè allora vengono da me?Ho pensato "al diavolo per due mp3.." poi leggo art.600 quater! E impossibile, dico. "No, lei ha scaricato materiale porno con minori".Il decreto diceva che io UN ANNO E QUATTRO MESI PRIMA (!) avrei scaricato quel tipo di materiale da un sito italiano (poi rivelatosi uno dei tanti siti esca dell'epoca).Non mi è stato detto nè quali nè quanti file avrei scaricato, cosa che mi è sembrata strana.Si sono messi a scartabellare il pc e tutta la casa alla disperata ricerca di qualsiasi cosa potesse raffigurare un "minore".Saltiamo tutte le scartoffie come il "verbale di perquisizione", "relazione di notificazione", "informazione di garanzia e sul diritto alla difesa" e arriviamo al sodo, l'allegato 1:http://img453.imageshack.us/img453/8527/f2ka5.jpgil quale contiene il materiale sequestrato di loro interesse. Le n.2 fotografie pornografiche ritraenti minori altro non erano che legalissime foto di teen, prese da siti dove compare chiaramente il disclaimer "all models are over 18", roba che si trova anche in edicola ed in videoteca.La "documentazione relativa a chat line" era un opera lirica in versi "Iris" della quale riporto un passaggio:Osaka: È lei ! è lei !Kyoto: È la figlia del cieco.Osaka: La voglio !Kyoto: Tu l'avrai !Osaka: Non farle male !Kyoto: Non sciupo la mia merce !Scambiata per una chat pedoporno, in mani di chi siamo..Comunque, passano i mesi e le due procure, che sono agli antipodi, continuano a battibeccare sulle competenze per il caso; non vengo minimamente informato su cosa si stia facendo ai miei danni e la mia prima raccomandata per avere informazioni viene completamente ignorata.Dopo ulteriori mesi e mesi faccio pressione sull'avvocato per sollecitare il dissequestro del pc che DEVE tornare in mio legittimo possesso.Alla fine, dopo DUE ANNI E OTTO MESI circa dal sequestro, arriva l'ordine di dissequestro:http://img524.imageshack.us/img524/4355/f3jn3.jpged il pc ritorna a casa. Diciamo che avendo speso 300 euro per le lettere legali alla procura, il pc è come averlo ricomprato..Il caso è stato archiviato, ma leggete quanto è rugginosa la parte che dice che non è stato possibile individuare l'autore del reato, pertanto si dispone la restituzione di quanto sequestrato.Se ci fosse veramente un reato non avrebbero potuto restituire il "corpo del reato". Sembra roba fatta da un dilettante.Il materiale è stato restituito semplicemente perchè NON SUSSISTE REATO.Non ho idea di come possa essere finito il mio pc su un sito esca, o qualche imbecille ha postato in chat o su un forum un link illegale, oppure è colpa dei pop-up a raffica , già che allora si usava windows 98 che era un vero cesso..Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se siete in buona fede e quindi la cosa verrà puntualmente archiviata, non esitate a chiedere anche voi i danni morali e materiali, per queste stupide inchieste c'è gente che è anche morta, altro che leggi e leggine per la tutela dei minori.Aprite gli occhi..
  • Un cittadino scrive:
    Vi racconto la mia esperienza
    Questa legge sarà come l'altra se non peggio. Non salverà nessun bambino. Servirà solo a fornire numeri.Un giorno vengo svegliato dalla finanza, che aveva con se un mandato di perquisizione:http://img300.imageshack.us/img300/889/f1gz2.jpgProcedimento penale a carico di IGNOTI (?), ma perchè allora vengono da me?Ho pensato "al diavolo per due mp3.." poi leggo art.600 quater! E impossibile, dico. "No, lei ha scaricato materiale porno con minori".Il decreto diceva che io UN ANNO E QUATTRO MESI PRIMA (!) avrei scaricato quel tipo di materiale da un sito italiano (poi rivelatosi uno dei tanti siti esca dell'epoca).Non mi è stato detto nè quali nè quanti file avrei scaricato, cosa che mi è sembrata strana.Si sono messi a scartabellare il pc e tutta la casa alla disperata ricerca di qualsiasi cosa potesse raffigurare un "minore".Saltiamo tutte le scartoffie come il "verbale di perquisizione", "relazione di notificazione", "informazione di garanzia e sul diritto alla difesa" e arriviamo al sodo, l'allegato 1:http://img453.imageshack.us/img453/8527/f2ka5.jpgil quale contiene il materiale sequestrato di loro interesse. Le n.2 fotografie pornografiche ritraenti minori altro non erano che legalissime foto di teen, prese da siti dove compare chiaramente il disclaimer "all models are over 18", roba che si trova anche in edicola ed in videoteca.La "documentazione relativa a chat line" era un opera lirica in versi "Iris" della quale riporto un passaggio:Osaka: È lei ! è lei !Kyoto: È la figlia del cieco.Osaka: La voglio !Kyoto: Tu l'avrai !Osaka: Non farle male !Kyoto: Non sciupo la mia merce !Scambiata per una chat pedoporno, in mani di chi siamo..Comunque, passano i mesi e le due procure, che sono agli antipodi, continuano a battibeccare sulle competenze per il caso; non vengo minimamente informato su cosa si stia facendo ai miei danni e la mia prima raccomandata per avere informazioni viene completamente ignorata.Dopo ulteriori mesi e mesi faccio pressione sull'avvocato per sollecitare il dissequestro del pc che DEVE tornare in mio legittimo possesso.Alla fine, dopo DUE ANNI E OTTO MESI circa dal sequestro, arriva l'ordine di dissequestro:http://img524.imageshack.us/img524/4355/f3jn3.jpged il pc ritorna a casa. Diciamo che avendo speso 300 euro per le lettere legali alla procura, il pc è come averlo ricomprato..Il caso è stato archiviato, ma leggete quanto è rugginosa la parte che dice che non è stato possibile individuare l'autore del reato, pertanto si dispone la restituzione di quanto sequestrato.Se ci fosse veramente un reato non avrebbero potuto restituire il "corpo del reato". Sembra roba fatta da un dilettante.Il materiale è stato restituito semplicemente perchè NON SUSSISTE REATO.Non ho idea di come possa essere finito il mio pc su un sito esca, o qualche imbecille ha postato in chat o su un forum un link illegale, oppure è colpa dei pop-up a raffica , già che allora si usava windows 98 che era un vero cesso..Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se siete in buona fede e quindi la cosa verrà puntualmente archiviata, non esitate a chiedere anche voi i danni morali e materiali, per queste stupide inchieste c'è gente che è anche morta, altro che leggi e leggine per la tutela dei minori.Aprite gli occhi..
    • SirParsifal scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      - Scritto da: Un cittadino
      Alla fine, dopo DUE ANNI E OTTO MESI circa dal
      sequestro, arriva l'ordine di
      dissequestro:Hai provato a fare una Pinto? due anni e 8 mesi soo davero troppi.
    • SirParsifal scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      - Scritto da: Un cittadino
      Alla fine, dopo DUE ANNI E OTTO MESI circa dal
      sequestro, arriva l'ordine di
      dissequestro:Hai provato a fare una Pinto? due anni e 8 mesi soo davero troppi.
    • Hiei3600 scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      Allora fai una denuncia per danni e chiedi il risarcimento di tutte le spese che hai fatto.Se ti finisce bene,fra 5 anni(Dopo processi e contro processi),avrai i soldi,poi però dovrai fare una causa per essere risarcito dei soldi spesi nella causa fatta per essere risarcito dal sequestro basato su un accusa inconsistente,poi,se ti va bene,dopo 5 anni fra processi e contro processi sarai risarcito,ma poi dovrai fare una causa per chiedere il rimborso dei soldi spesi per la causa fatta per chiedere il rimborso dei soldi spesi per la causa fatta per chiedere il rimborso dei danni causati dal sequestro causato da un accusa inconsistente,poi ovviamente,se ti finisce bene,dopo altri 5 anni(Dopo processi e contro processi),sarai risarcito,poi ovviamente dovrai fare una causa per la causa della causa della causa...................devo continuare?
      • anonimo scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        ciao, la mia storia e' simile, mi sono venuti in casa alle 7 del mattino con lo stesso mandato (sembra la fotocopia del mio). era marzo 2002 ed ancora oggi non ne so niente.l'avvocato dice di starmene tranquillo ma con i 2.500 euro anticipati (non ho visto ricevute o fatture) che gli ho dato solo lui sta tranquillo.un'accusa del genere mi ha fatto stare male per un'anno circa, mi sentivo colpevole anche se alla fine io so che non ho fatto nulla di tutto ciò. un'accusa del genere ti distrugge il cuore e la mente anche se infondata, figuriamoci poi se il tutto viene sbandierato ai quattro venti.comunque eccomi qui, sono 5 anni che aspetto, in libertà fisica ed in prigione mentale, se fossi veramente quello che dicono loro : povera italia
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Vi racconto la mia esperienza
          - Scritto da: anonimo
          ciao, la mia storia e' simile, mi sono venuti in
          casa alle 7 del mattino con lo stesso mandato
          (sembra la fotocopia del mio). era marzo 2002 ed
          ancora oggi non ne so
          niente.
          l'avvocato dice di starmene tranquillo ma con i
          2.500 euro anticipati (non ho visto ricevute o
          fatture) che gli ho dato solo lui sta
          tranquillo.
          un'accusa del genere mi ha fatto stare male per
          un'anno circa, mi sentivo colpevole anche se alla
          fine io so che non ho fatto nulla di tutto ciò.
          un'accusa del genere ti distrugge il cuore e la
          mente anche se infondata, figuriamoci poi se il
          tutto viene sbandierato ai quattro
          venti.
          comunque eccomi qui, sono 5 anni che aspetto, in
          libertà fisica ed in prigione mentale, se fossi
          veramente quello che dicono loro : povera
          italiaCerca di non pensanrci, lo so che è difficile, ma cerca di non pensarci troppo. È l'unico consiglio che purtroppo posso darti.Ovviamente, questo non significa "fingi che non sia successo", ovvero fai in modo di preparare una buona difesa, semplicemente vivi come se non fosse successo... è inutile preoccuparsi per qualcosa che comunque è inevitabile no? Fai male solo a te stesso. Hai la mia solidarietà.
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Vi racconto la mia esperienza
          - Scritto da: anonimo
          ciao, la mia storia e' simile, mi sono venuti in
          casa alle 7 del mattino con lo stesso mandato
          (sembra la fotocopia del mio). era marzo 2002 ed
          ancora oggi non ne so
          niente.
          l'avvocato dice di starmene tranquillo ma con i
          2.500 euro anticipati (non ho visto ricevute o
          fatture) che gli ho dato solo lui sta
          tranquillo.
          un'accusa del genere mi ha fatto stare male per
          un'anno circa, mi sentivo colpevole anche se alla
          fine io so che non ho fatto nulla di tutto ciò.
          un'accusa del genere ti distrugge il cuore e la
          mente anche se infondata, figuriamoci poi se il
          tutto viene sbandierato ai quattro
          venti.
          comunque eccomi qui, sono 5 anni che aspetto, in
          libertà fisica ed in prigione mentale, se fossi
          veramente quello che dicono loro : povera
          italiaCerca di non pensanrci, lo so che è difficile, ma cerca di non pensarci troppo. È l'unico consiglio che purtroppo posso darti.Ovviamente, questo non significa "fingi che non sia successo", ovvero fai in modo di preparare una buona difesa, semplicemente vivi come se non fosse successo... è inutile preoccuparsi per qualcosa che comunque è inevitabile no? Fai male solo a te stesso. Hai la mia solidarietà.
        • un druido scrive:
          Re: Vi racconto la mia esperienza
          - Scritto da: anonimo
          ciao, la mia storia e' simile, mi sono venuti in
          casa alle 7 del mattino con lo stesso mandato
          (sembra la fotocopia del mio). era marzo 2002 ed
          ancora oggi non ne so
          niente.
          l'avvocato dice di starmene tranquillo ma con i
          2.500 euro anticipati (non ho visto ricevute o
          fatture) che gli ho dato solo lui sta
          tranquillo.
          un'accusa del genere mi ha fatto stare male per
          un'anno circa, mi sentivo colpevole anche se alla
          fine io so che non ho fatto nulla di tutto ciò.
          un'accusa del genere ti distrugge il cuore e la
          mente anche se infondata, figuriamoci poi se il
          tutto viene sbandierato ai quattro
          venti.
          comunque eccomi qui, sono 5 anni che aspetto, in
          libertà fisica ed in prigione mentale, se fossi
          veramente quello che dicono loro : povera
          italiaDopo 5 anni dall'apertura delle indagini sono obbligati ad archiviare, chiedi al tuo avvocato.
      • anonimo scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        ciao, la mia storia e' simile, mi sono venuti in casa alle 7 del mattino con lo stesso mandato (sembra la fotocopia del mio). era marzo 2002 ed ancora oggi non ne so niente.l'avvocato dice di starmene tranquillo ma con i 2.500 euro anticipati (non ho visto ricevute o fatture) che gli ho dato solo lui sta tranquillo.un'accusa del genere mi ha fatto stare male per un'anno circa, mi sentivo colpevole anche se alla fine io so che non ho fatto nulla di tutto ciò. un'accusa del genere ti distrugge il cuore e la mente anche se infondata, figuriamoci poi se il tutto viene sbandierato ai quattro venti.comunque eccomi qui, sono 5 anni che aspetto, in libertà fisica ed in prigione mentale, se fossi veramente quello che dicono loro : povera italia
      • SirParsifal scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Hiei3600
        Allora fai una denuncia per danni e chiedi il
        risarcimento di tutte le spese che hai
        fatto.
        Se ti finisce bene,fra 5 anni(Dopo processi e
        contro processi),avrai i soldi,poi però dovrai[...]Ci sarebbe la condanna del soccombente alle spese legali (praticamente di default in caso di Pinto vittoriosa), ma comunque hai reso l'idea.
      • SirParsifal scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Hiei3600
        Allora fai una denuncia per danni e chiedi il
        risarcimento di tutte le spese che hai
        fatto.
        Se ti finisce bene,fra 5 anni(Dopo processi e
        contro processi),avrai i soldi,poi però dovrai[...]Ci sarebbe la condanna del soccombente alle spese legali (praticamente di default in caso di Pinto vittoriosa), ma comunque hai reso l'idea.
    • Hiei3600 scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      Allora fai una denuncia per danni e chiedi il risarcimento di tutte le spese che hai fatto.Se ti finisce bene,fra 5 anni(Dopo processi e contro processi),avrai i soldi,poi però dovrai fare una causa per essere risarcito dei soldi spesi nella causa fatta per essere risarcito dal sequestro basato su un accusa inconsistente,poi,se ti va bene,dopo 5 anni fra processi e contro processi sarai risarcito,ma poi dovrai fare una causa per chiedere il rimborso dei soldi spesi per la causa fatta per chiedere il rimborso dei soldi spesi per la causa fatta per chiedere il rimborso dei danni causati dal sequestro causato da un accusa inconsistente,poi ovviamente,se ti finisce bene,dopo altri 5 anni(Dopo processi e contro processi),sarai risarcito,poi ovviamente dovrai fare una causa per la causa della causa della causa...................devo continuare?
    • Sunlight scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      - Scritto da: Un cittadino
      Non ho idea di come possa essere finito il mio pc
      su un sito esca, o qualche imbecille ha postato
      in chat o su un forum un link illegale, oppure è
      colpa dei pop-up a raffica , già che allora si
      usava windows 98 che era un vero
      cesso..
      Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se
      siete in buona fede e quindi la cosa verrà
      puntualmente archiviata, non esitate a chiedere
      anche voi i danni morali e materiali, per queste
      stupide inchieste c'è gente che è anche morta,
      altro che leggi e leggine per la tutela dei
      minori.

      Aprite gli occhi..Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i filtri, utilizzare programminini ad hoc e configurare "adeguatamente" la macchina. Senza queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON con la normale navigazione; il link lo puoi anche cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da un pezzo
      • Sunlight scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli operazioni non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un
        pezzoerrata corrige: consapevoli operazioni
      • Sunlight scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli operazioni non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un
        pezzoerrata corrige: consapevoli operazioni
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina.(rotfl) Tu si che ne sai a pacchi. (rotfl)
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina.(rotfl) Tu si che ne sai a pacchi. (rotfl)
      • ExTrEmE scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un pezzoMa che c**o vai blaterando??Un "sito" (e guarda che non esistono solo "siti") è identificato da un indirizzo IP ( lo sai cos'è? oppure sei convinto che tutto si basi su vu vu vu punto qualcosa?) e come tale è raggiungibile da qualsiasi posto esistente sulla terra, purché connesso ad internet.Secondo te cosa significa "configurare adeguatamente" la macchina? intendi forse il saltare la risoluzione DNS dei domini inserendo manualmente l'ip nel file host? ok, ma se un ip lo raggiungi così, lo raggiungi anche da un link.Intendi forse il bypassare un parental control installato sul pc (e da chi, nel caso del nostro amico?)? Guarda che i parental control non sono onniscenti ed autonomi e si basano su liste di url/ip e keywords che possono anche non essere aggiornate.Intendi forse bypassare un qualche altro filtro posto a livello di provider? Si, puoi riuscire a farlo creando una tunneling e da li navigare normalemente saltando eventuali filtri posti a livello provider.. ma in questo caso passa tutto, sia il sito di giardinaggio che il porno.. quindi cliccando sul link, quello si aprira'. Sia che sia porno che tutorial su come creare una bomba.Ci sono tante ragioni per cui voler saltare un eventuale filtro.. che poi ti consentono di navigare liberamente in toto ( e quindi anche su siti illegali)Sai una cosa? Prima di parlare a vuoto io mi informerei un po' sull'argomento senza parlare per sentito dire.Acquisisci qualche nozione e poi ragiona un attimo la prossima volta.
      • ExTrEmE scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un pezzoMa che c**o vai blaterando??Un "sito" (e guarda che non esistono solo "siti") è identificato da un indirizzo IP ( lo sai cos'è? oppure sei convinto che tutto si basi su vu vu vu punto qualcosa?) e come tale è raggiungibile da qualsiasi posto esistente sulla terra, purché connesso ad internet.Secondo te cosa significa "configurare adeguatamente" la macchina? intendi forse il saltare la risoluzione DNS dei domini inserendo manualmente l'ip nel file host? ok, ma se un ip lo raggiungi così, lo raggiungi anche da un link.Intendi forse il bypassare un parental control installato sul pc (e da chi, nel caso del nostro amico?)? Guarda che i parental control non sono onniscenti ed autonomi e si basano su liste di url/ip e keywords che possono anche non essere aggiornate.Intendi forse bypassare un qualche altro filtro posto a livello di provider? Si, puoi riuscire a farlo creando una tunneling e da li navigare normalemente saltando eventuali filtri posti a livello provider.. ma in questo caso passa tutto, sia il sito di giardinaggio che il porno.. quindi cliccando sul link, quello si aprira'. Sia che sia porno che tutorial su come creare una bomba.Ci sono tante ragioni per cui voler saltare un eventuale filtro.. che poi ti consentono di navigare liberamente in toto ( e quindi anche su siti illegali)Sai una cosa? Prima di parlare a vuoto io mi informerei un po' sull'argomento senza parlare per sentito dire.Acquisisci qualche nozione e poi ragiona un attimo la prossima volta.
      • un druido scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un
        pezzoO sei ipocrita o sei sciocco. Ma non posso dimostrarlo senza commettere reato.
      • un druido scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Sunlight
        - Scritto da: Un cittadino


        Non ho idea di come possa essere finito il mio
        pc

        su un sito esca, o qualche imbecille ha postato

        in chat o su un forum un link illegale, oppure è

        colpa dei pop-up a raffica , già che allora si

        usava windows 98 che era un vero

        cesso..

        Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se

        siete in buona fede e quindi la cosa verrà

        puntualmente archiviata, non esitate a chiedere

        anche voi i danni morali e materiali, per queste

        stupide inchieste c'è gente che è anche morta,

        altro che leggi e leggine per la tutela dei

        minori.



        Aprite gli occhi..

        Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i
        filtri, utilizzare programminini ad hoc e
        configurare "adeguatamente" la macchina. Senza
        queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON
        con la normale navigazione; il link lo puoi anche
        cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il
        tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da
        un
        pezzoO sei ipocrita o sei sciocco. Ma non posso dimostrarlo senza commettere reato.
    • Sunlight scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      - Scritto da: Un cittadino
      Non ho idea di come possa essere finito il mio pc
      su un sito esca, o qualche imbecille ha postato
      in chat o su un forum un link illegale, oppure è
      colpa dei pop-up a raffica , già che allora si
      usava windows 98 che era un vero
      cesso..
      Se dovesse capitare a voi una cosa simile, se
      siete in buona fede e quindi la cosa verrà
      puntualmente archiviata, non esitate a chiedere
      anche voi i danni morali e materiali, per queste
      stupide inchieste c'è gente che è anche morta,
      altro che leggi e leggine per la tutela dei
      minori.

      Aprite gli occhi..Per andare nei siti illegali bisogna bypassare i filtri, utilizzare programminini ad hoc e configurare "adeguatamente" la macchina. Senza queste consapevoli non vai da nessuna parte, NON con la normale navigazione; il link lo puoi anche cliccare ma ti apparirà solo una pagina vuota. Il tempo del fantasmi (e delle fandonie) è finito da un pezzo
    • Burtast scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      di ingiustizie come la tua ne capitano tutti i giorni in Italia, su questi e reati ben peggiorid'altronde abbiamo la giustiziona che ci meritiamo: da repubblica delle banane
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Burtast
        di ingiustizie come la tua ne capitano tutti i
        giorni in Italia, su questi e reati ben
        peggiori
        d'altronde abbiamo la giustiziona che ci
        meritiamo: da repubblica delle
        bananeNessuno si merita una giustizia così.
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Burtast
        di ingiustizie come la tua ne capitano tutti i
        giorni in Italia, su questi e reati ben
        peggiori
        d'altronde abbiamo la giustiziona che ci
        meritiamo: da repubblica delle
        bananeNessuno si merita una giustizia così.
    • Burtast scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      di ingiustizie come la tua ne capitano tutti i giorni in Italia, su questi e reati ben peggiorid'altronde abbiamo la giustiziona che ci meritiamo: da repubblica delle banane
    • Gianni Perfetti scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi: Graziegianni.perfetti@gmail.com
      • Matteo scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Gianni Perfetti
        Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo
        una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi:
        Grazie
        gianni.perfetti@gmail.comPerchè non ci metti anche indirizzo e numero telefonico
        • Gianni Perfetti scrive:
          Re: Vi racconto la mia esperienza
          Scusa, non capisco l'ironia...
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            - Scritto da: Gianni Perfetti
            Scusa, non capisco l'ironia...Almeno usa un indirizzo email che non contenga il tuo nome e cognome... su...È una BRUTTA abitudine quella di postare i propri dati anagrafici, dico davvero.
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Continuo a non capire....se avessi usato darklady@piscali.neto panchovilla@jahoo.comandava bene?Perché "brutta" abitudine?Offendo qualcuno?... continuo a non capire!
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            - Scritto da: Gianni Perfetti
            Continuo a non capire....

            se avessi usato darklady@piscali.net
            o panchovilla@jahoo.com
            andava bene?
            Perché "brutta" abitudine?
            Offendo qualcuno?

            ... continuo a non capire!Tempo fa incontrai un ragazzo, postava circa argomenti sensibili (depressione, omosessualità, ecc) con il suo nome e cognome.Mi fece la tua stessa domanda.Gli risposi dicendogli dove abita, il nome della sua scuola, e molti altri dettagli suoi privati.Mi ringraziò e da quella volta incominciò a postare stando attento a ciò che faceva.A me personalmente non da nessun fastidio che tu posti con nome e cognome, ma potrebbe procurartene qualcuno a te, in futuro.Su Internet ci sono un sacco di persone; di conseguenza troverai persone diverse, con idee anche molto diverse dalla tua. Alcune di queste persone possono, un giorno, ritenersi in diritto di fartela pagare per quello che hai detto o fatto.Internet è come un enorme memoria a lungo termine. Tutto ciò che scrivi rimane in modo indelebile negli archivi di Internet, ciò che scrivi oggi potrà essere usato contro di te fra 30 anni... e non sappiamo proprio che cosa aspettarci fra 30 anni (considera che Fascismo e Nazismo erano di moda solo una 70ina di anni fa...)Sei sicuro quindi di voler continuare a postare con il tuo nome e cognome? Se si, bé, ok, io ti ho avvisato, la mia parte l'ho fatta.
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Certo, se ne fai una questione di sicurezza... Da come lo avevi detto non sembrava. Ti ringrazio per i consigli e ti tranquillizzo: Gianni Perfetti è nome d'arte...So anche molto bene che questo non mi salverà se qualcuno con "mezzi" (tipo quelli della polizia postale di cui si sta parlando in questo post) decidesse di volermi individuare ma diciamo che sono tranquillo per il fatto che non faccio nulla di male... Certo se in un futuro prossimo un "Grande Fratello" decidesse di fare le sue liste di proscrizione sulla base dei blog non sarà certo un nick a salvarci!
          • . . scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza

            Ti ringrazio per i consigli e ti tranquillizzo:
            Gianni Perfetti è nome d'arte...Il nick non è una garanzia... se, domani o anche ieri, qualcuno dovesse mettere in circolazione un file "illegale" (o apparente tale), con il suffisso "by_Gianni_Perfetti", sai cosa succederebbe?Io purtroppo lo so (casi pratici/conferenze/ricerche etc): orde di sedicenti "cybercops" userebbero i più avanzati sistemi informatici (google) e scoprirebbero il nick in diversi forum, tra cui quello di PI. E di lì si risale all'IP.Poi, certo, siccome "non sono degli sprovveduti", magari fanno anche un controllo incrociato con l'IP risultante da altri forum. Ad es. un forum dedicato alle spade giapponesi (caso tratto da un esempio fatto ad una delle conferenze di cui sopra).E, siccome anche in questo caso l'IP porta al tuo indirizzo di casa, ormai è sicuro: "Gianni Perfetti" sei tu, e scatta la perquisizione, a seguito della quale non solo scopriranno che hai uno (o più pc), e che in qualche modo ti interessi di informatica, ma soprattutto potranno accertare che sei anche appassionato di spade giapponesi.Uh! E come dimenticare le decine di files sull'hd, che dimostrano chiaramente che "Gianni Perfetti" ha usato a lungo quel pc. D'altra parte hai pure una cartella chiamata con quel nick.Inoltre, nessuno può avere operato sul tuo pc a tua insaputa perché lo stesso era protetto da un "firewall" (questa l'ho letta in un verbale di un accertamento tecnico).Come dici? Che sul tuo pc il file da cui tutto è partito non c'è? E che significa? L'avrai cancellato con qualche metodo "sicuro" (cosa confermata dal fatto che sul pc era appunto presente un programma di cancellazione sicura), o magari nel frattempo hai persino cambiato hard disk.Insomma: Gianni Perfetti sei tu e quel file l'hai certamente diffuso tu!!!(non credere che stia scherzando, è tutto tratto da fatti veri)
            decidesse di volermi individuare ma diciamo che sono
            tranquillo per il fatto che non faccio nulladi male...Bastasse non far nulla di male...
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            E credi che i due puntini ti salvino da tutto ciò?Mah... se ti prendono di mira non ti salvi neanche col puntino!
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            E credi che i due puntini ti salvino da tutto ciò?Mah... se ti prendono di mira non ti salvi neanche col puntino!
          • . . scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza

            Ti ringrazio per i consigli e ti tranquillizzo:
            Gianni Perfetti è nome d'arte...Il nick non è una garanzia... se, domani o anche ieri, qualcuno dovesse mettere in circolazione un file "illegale" (o apparente tale), con il suffisso "by_Gianni_Perfetti", sai cosa succederebbe?Io purtroppo lo so (casi pratici/conferenze/ricerche etc): orde di sedicenti "cybercops" userebbero i più avanzati sistemi informatici (google) e scoprirebbero il nick in diversi forum, tra cui quello di PI. E di lì si risale all'IP.Poi, certo, siccome "non sono degli sprovveduti", magari fanno anche un controllo incrociato con l'IP risultante da altri forum. Ad es. un forum dedicato alle spade giapponesi (caso tratto da un esempio fatto ad una delle conferenze di cui sopra).E, siccome anche in questo caso l'IP porta al tuo indirizzo di casa, ormai è sicuro: "Gianni Perfetti" sei tu, e scatta la perquisizione, a seguito della quale non solo scopriranno che hai uno (o più pc), e che in qualche modo ti interessi di informatica, ma soprattutto potranno accertare che sei anche appassionato di spade giapponesi.Uh! E come dimenticare le decine di files sull'hd, che dimostrano chiaramente che "Gianni Perfetti" ha usato a lungo quel pc. D'altra parte hai pure una cartella chiamata con quel nick.Inoltre, nessuno può avere operato sul tuo pc a tua insaputa perché lo stesso era protetto da un "firewall" (questa l'ho letta in un verbale di un accertamento tecnico).Come dici? Che sul tuo pc il file da cui tutto è partito non c'è? E che significa? L'avrai cancellato con qualche metodo "sicuro" (cosa confermata dal fatto che sul pc era appunto presente un programma di cancellazione sicura), o magari nel frattempo hai persino cambiato hard disk.Insomma: Gianni Perfetti sei tu e quel file l'hai certamente diffuso tu!!!(non credere che stia scherzando, è tutto tratto da fatti veri)
            decidesse di volermi individuare ma diciamo che sono
            tranquillo per il fatto che non faccio nulladi male...Bastasse non far nulla di male...
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Certo, se ne fai una questione di sicurezza... Da come lo avevi detto non sembrava. Ti ringrazio per i consigli e ti tranquillizzo: Gianni Perfetti è nome d'arte...So anche molto bene che questo non mi salverà se qualcuno con "mezzi" (tipo quelli della polizia postale di cui si sta parlando in questo post) decidesse di volermi individuare ma diciamo che sono tranquillo per il fatto che non faccio nulla di male... Certo se in un futuro prossimo un "Grande Fratello" decidesse di fare le sue liste di proscrizione sulla base dei blog non sarà certo un nick a salvarci!
          • Micchan scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Non posso che quotare, mai, postare i propri dati personali su internet dove tutti li possono vedere, e' come se aprissi la porta di casa tua a qualche sconosciuto. - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Gianni Perfetti

            Continuo a non capire....



            se avessi usato darklady@piscali.net

            o panchovilla@jahoo.com

            andava bene?

            Perché "brutta" abitudine?

            Offendo qualcuno?



            ... continuo a non capire!

            Tempo fa incontrai un ragazzo, postava circa
            argomenti sensibili (depressione, omosessualità,
            ecc) con il suo nome e
            cognome.
            Mi fece la tua stessa domanda.

            Gli risposi dicendogli dove abita, il nome della
            sua scuola, e molti altri dettagli suoi
            privati.

            Mi ringraziò e da quella volta incominciò a
            postare stando attento a ciò che
            faceva.

            A me personalmente non da nessun fastidio che tu
            posti con nome e cognome, ma potrebbe
            procurartene qualcuno a te, in
            futuro.
            Su Internet ci sono un sacco di persone; di
            conseguenza troverai persone diverse, con idee
            anche molto diverse dalla tua. Alcune di queste
            persone possono, un giorno, ritenersi in diritto
            di fartela pagare per quello che hai detto o
            fatto.

            Internet è come un enorme memoria a lungo
            termine. Tutto ciò che scrivi rimane in modo
            indelebile negli archivi di Internet, ciò che
            scrivi oggi potrà essere usato contro di te fra
            30 anni... e non sappiamo proprio che cosa
            aspettarci fra 30 anni (considera che Fascismo e
            Nazismo erano di moda solo una 70ina di anni
            fa...)

            Sei sicuro quindi di voler continuare a postare
            con il tuo nome e cognome? Se si, bé, ok, io ti
            ho avvisato, la mia parte l'ho
            fatta.
          • Micchan scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Non posso che quotare, mai, postare i propri dati personali su internet dove tutti li possono vedere, e' come se aprissi la porta di casa tua a qualche sconosciuto. - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Gianni Perfetti

            Continuo a non capire....



            se avessi usato darklady@piscali.net

            o panchovilla@jahoo.com

            andava bene?

            Perché "brutta" abitudine?

            Offendo qualcuno?



            ... continuo a non capire!

            Tempo fa incontrai un ragazzo, postava circa
            argomenti sensibili (depressione, omosessualità,
            ecc) con il suo nome e
            cognome.
            Mi fece la tua stessa domanda.

            Gli risposi dicendogli dove abita, il nome della
            sua scuola, e molti altri dettagli suoi
            privati.

            Mi ringraziò e da quella volta incominciò a
            postare stando attento a ciò che
            faceva.

            A me personalmente non da nessun fastidio che tu
            posti con nome e cognome, ma potrebbe
            procurartene qualcuno a te, in
            futuro.
            Su Internet ci sono un sacco di persone; di
            conseguenza troverai persone diverse, con idee
            anche molto diverse dalla tua. Alcune di queste
            persone possono, un giorno, ritenersi in diritto
            di fartela pagare per quello che hai detto o
            fatto.

            Internet è come un enorme memoria a lungo
            termine. Tutto ciò che scrivi rimane in modo
            indelebile negli archivi di Internet, ciò che
            scrivi oggi potrà essere usato contro di te fra
            30 anni... e non sappiamo proprio che cosa
            aspettarci fra 30 anni (considera che Fascismo e
            Nazismo erano di moda solo una 70ina di anni
            fa...)

            Sei sicuro quindi di voler continuare a postare
            con il tuo nome e cognome? Se si, bé, ok, io ti
            ho avvisato, la mia parte l'ho
            fatta.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            - Scritto da: Gianni Perfetti
            Continuo a non capire....

            se avessi usato darklady@piscali.net
            o panchovilla@jahoo.com
            andava bene?
            Perché "brutta" abitudine?
            Offendo qualcuno?

            ... continuo a non capire!Tempo fa incontrai un ragazzo, postava circa argomenti sensibili (depressione, omosessualità, ecc) con il suo nome e cognome.Mi fece la tua stessa domanda.Gli risposi dicendogli dove abita, il nome della sua scuola, e molti altri dettagli suoi privati.Mi ringraziò e da quella volta incominciò a postare stando attento a ciò che faceva.A me personalmente non da nessun fastidio che tu posti con nome e cognome, ma potrebbe procurartene qualcuno a te, in futuro.Su Internet ci sono un sacco di persone; di conseguenza troverai persone diverse, con idee anche molto diverse dalla tua. Alcune di queste persone possono, un giorno, ritenersi in diritto di fartela pagare per quello che hai detto o fatto.Internet è come un enorme memoria a lungo termine. Tutto ciò che scrivi rimane in modo indelebile negli archivi di Internet, ciò che scrivi oggi potrà essere usato contro di te fra 30 anni... e non sappiamo proprio che cosa aspettarci fra 30 anni (considera che Fascismo e Nazismo erano di moda solo una 70ina di anni fa...)Sei sicuro quindi di voler continuare a postare con il tuo nome e cognome? Se si, bé, ok, io ti ho avvisato, la mia parte l'ho fatta.
          • Gianni Perfetti scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            Continuo a non capire....se avessi usato darklady@piscali.neto panchovilla@jahoo.comandava bene?Perché "brutta" abitudine?Offendo qualcuno?... continuo a non capire!
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Vi racconto la mia esperienza
            - Scritto da: Gianni Perfetti
            Scusa, non capisco l'ironia...Almeno usa un indirizzo email che non contenga il tuo nome e cognome... su...È una BRUTTA abitudine quella di postare i propri dati anagrafici, dico davvero.
      • Matteo scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Gianni Perfetti
        Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo
        una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi:
        Grazie
        gianni.perfetti@gmail.comPerchè non ci metti anche indirizzo e numero telefonico
      • humber humbert scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Gianni Perfetti
        Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo
        una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi:
        Grazie
        gianni.perfetti@gmail.comSarebbe molto utile, spero che tu lo faccia con obiettività e senza preconcetti. Sotto che profilo? giuridico, sociologico, psicologico, consulenza legale, curiosità...
      • humber humbert scrive:
        Re: Vi racconto la mia esperienza
        - Scritto da: Gianni Perfetti
        Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo
        una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi:
        Grazie
        gianni.perfetti@gmail.comSarebbe molto utile, spero che tu lo faccia con obiettività e senza preconcetti. Sotto che profilo? giuridico, sociologico, psicologico, consulenza legale, curiosità...
    • Gianni Perfetti scrive:
      Re: Vi racconto la mia esperienza
      Sono molto interessato al tuo caso: sto facendo una ricerca sull'argomento: Perché non mi scrivi: Graziegianni.perfetti@gmail.com
  • henry scrive:
    Domanda...
    Ma da tutti questi arresti e soprattutto da tutti questi sequestri(con relativi indagati..), quanti poi sono effettivamente rinviati a giudizio ?? A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che vengono svegliati nel cuore della notte, perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia di di materiale e files importanti), sputtanati davanti alla famiglia e nella vita sociale....e poi ? Un bel "non luogo a procedere".Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si mettono in "castagna" persone che non c'entrano nulla e la pedopornografia continua a crescere...Forse mi sbaglio, lo spero.
    • Micchan scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: henry
      Ma da tutti questi arresti e soprattutto da tutti
      questi sequestri(con relativi indagati..), quanti
      poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??

      A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che
      vengono svegliati nel cuore della notte,
      perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia
      di di materiale e files importanti), sputtanati
      davanti alla famiglia e nella vita sociale....e
      poi ? Un bel "non luogo a
      procedere".

      Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi
      sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si
      mettono in "castagna" persone che non c'entrano
      nulla e la pedopornografia continua a
      crescere...

      Forse mi sbaglio, lo spero.Semplicemente a Gentiloni fregano solo i numeri e vantarsi della sua legge, il resto non conta, il cittadino a cui sono stati tolti diritti non ha nessuna importanza. Sono solo "mostri" da dare in pasto a media e giornali per las notorieta' dei soliti e per spargere terrorismo in rete.§non dici nulla di nuovo...
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Domanda...
        - Scritto da: Micchan
        - Scritto da: henry

        Ma da tutti questi arresti e soprattutto da
        tutti

        questi sequestri(con relativi indagati..),
        quanti

        poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??



        A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che

        vengono svegliati nel cuore della notte,

        perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia

        di di materiale e files importanti),
        sputtanati

        davanti alla famiglia e nella vita sociale....e

        poi ? Un bel "non luogo a

        procedere".



        Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi

        sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si

        mettono in "castagna" persone che non c'entrano

        nulla e la pedopornografia continua a

        crescere...



        Forse mi sbaglio, lo spero.

        Semplicemente a Gentiloni fregano solo i numeri e
        vantarsi della sua legge, il resto non conta, il
        cittadino a cui sono stati tolti diritti non ha
        nessuna importanza. Sono solo "mostri" da dare in
        pasto a media e giornali per las notorieta' dei
        soliti e per spargere terrorismo in
        rete.
        §non dici nulla di nuovo...Quoto.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Domanda...
        - Scritto da: Micchan
        - Scritto da: henry

        Ma da tutti questi arresti e soprattutto da
        tutti

        questi sequestri(con relativi indagati..),
        quanti

        poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??



        A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che

        vengono svegliati nel cuore della notte,

        perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia

        di di materiale e files importanti),
        sputtanati

        davanti alla famiglia e nella vita sociale....e

        poi ? Un bel "non luogo a

        procedere".



        Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi

        sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si

        mettono in "castagna" persone che non c'entrano

        nulla e la pedopornografia continua a

        crescere...



        Forse mi sbaglio, lo spero.

        Semplicemente a Gentiloni fregano solo i numeri e
        vantarsi della sua legge, il resto non conta, il
        cittadino a cui sono stati tolti diritti non ha
        nessuna importanza. Sono solo "mostri" da dare in
        pasto a media e giornali per las notorieta' dei
        soliti e per spargere terrorismo in
        rete.
        §non dici nulla di nuovo...Quoto.
    • Micchan scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: henry
      Ma da tutti questi arresti e soprattutto da tutti
      questi sequestri(con relativi indagati..), quanti
      poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??

      A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che
      vengono svegliati nel cuore della notte,
      perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia
      di di materiale e files importanti), sputtanati
      davanti alla famiglia e nella vita sociale....e
      poi ? Un bel "non luogo a
      procedere".

      Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi
      sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si
      mettono in "castagna" persone che non c'entrano
      nulla e la pedopornografia continua a
      crescere...

      Forse mi sbaglio, lo spero.Semplicemente a Gentiloni fregano solo i numeri e vantarsi della sua legge, il resto non conta, il cittadino a cui sono stati tolti diritti non ha nessuna importanza. Sono solo "mostri" da dare in pasto a media e giornali per las notorieta' dei soliti e per spargere terrorismo in rete.§non dici nulla di nuovo...
    • Giovanni Guiso scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: henry
      Ma da tutti questi arresti e soprattutto da tutti
      questi sequestri(con relativi indagati..), quanti
      poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??Infatti. Hai colto nel segno. Queste indagini,questa legge, questo dispiegamento massiccio di mezzi e uomini sono l'ennesimo inutile spreco della Casta. Come, su 250.000 siti monitorati solo 166 persone sono state arrestate? E la cifra si riferisce solo agli arresti, perché poi tanto siate sicuri che ne verranno condannati per aver commesso il fatto solo il dieci per cento. Se queste sono le cifre dove diavolo sarebbe l'orda di pedofili che ci minaccia?
      A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che
      vengono svegliati nel cuore della notte,
      perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia
      di di materiale e files importanti), sputtanati
      davanti alla famiglia e nella vita sociale....e
      poi ? Un bel "non luogo a
      procedere".Si, is a Italian Way.
      Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi
      sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si
      mettono in "castagna" persone che non c'entrano
      nulla e la pedopornografia continua a
      crescere...Perché prendere i pedofili quando si può usare la scusa per controllare i cittadini? Comunque anche la presunta crescita della pedopornografia è una menzogna. Questi presunti 154 siti, sono siti dove si scambiano opinioni, come il sito sul Love BOy Day,oppure avevano davvero materiale pedopornografico? Soprattutto questi dati sono consultabili per farsi una opinione e per una verifica imparziale? Perché finché questi dati, intendo quelli su questi famigerati 154 siti, non vengono aperti al pubblico e esaminati liberamente non c'è da fidarsi. E' per caso la prima volta che i politici ci mentono?
      Forse mi sbaglio, lo spero.No, mi sa che hai ragione.
    • Giovanni Guiso scrive:
      Re: Domanda...
      - Scritto da: henry
      Ma da tutti questi arresti e soprattutto da tutti
      questi sequestri(con relativi indagati..), quanti
      poi sono effettivamente rinviati a giudizio ??Infatti. Hai colto nel segno. Queste indagini,questa legge, questo dispiegamento massiccio di mezzi e uomini sono l'ennesimo inutile spreco della Casta. Come, su 250.000 siti monitorati solo 166 persone sono state arrestate? E la cifra si riferisce solo agli arresti, perché poi tanto siate sicuri che ne verranno condannati per aver commesso il fatto solo il dieci per cento. Se queste sono le cifre dove diavolo sarebbe l'orda di pedofili che ci minaccia?
      A me risulta "3 gatti", e tanti "gatti" che
      vengono svegliati nel cuore della notte,
      perquesiti, sequestrati(con perdite per migliaia
      di di materiale e files importanti), sputtanati
      davanti alla famiglia e nella vita sociale....e
      poi ? Un bel "non luogo a
      procedere".Si, is a Italian Way.
      Mi sa che questo Gentiloni non l'ha detto, e mi
      sa che evidentemente qlc non funziona, perchè si
      mettono in "castagna" persone che non c'entrano
      nulla e la pedopornografia continua a
      crescere...Perché prendere i pedofili quando si può usare la scusa per controllare i cittadini? Comunque anche la presunta crescita della pedopornografia è una menzogna. Questi presunti 154 siti, sono siti dove si scambiano opinioni, come il sito sul Love BOy Day,oppure avevano davvero materiale pedopornografico? Soprattutto questi dati sono consultabili per farsi una opinione e per una verifica imparziale? Perché finché questi dati, intendo quelli su questi famigerati 154 siti, non vengono aperti al pubblico e esaminati liberamente non c'è da fidarsi. E' per caso la prima volta che i politici ci mentono?
      Forse mi sbaglio, lo spero.No, mi sa che hai ragione.
  • Homopallus Ballmer scrive:
    Il SO è la cosa più importante!
    Solo Vista, come dimostra un accurato studio dell'AdTI, garantisce ai vostri figli un'adeguata protezione dalle insidie della rete, mentre è dimostrato che mimetizzati fra le migliaia di programmi piratati che vengono inclusi nelle famigerate "distro" linux si annidano pericolosi bruti e pedofili!Proteggete i vostri figli con Vista!Get The Facts!
  • Homopallus Ballmer scrive:
    Il SO è la cosa più importante!
    Solo Vista, come dimostra un accurato studio dell'AdTI, garantisce ai vostri figli un'adeguata protezione dalle insidie della rete, mentre è dimostrato che mimetizzati fra le migliaia di programmi piratati che vengono inclusi nelle famigerate "distro" linux si annidano pericolosi bruti e pedofili!Proteggete i vostri figli con Vista!Get The Facts!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Il SO è la cosa più importante!
      confermo, ho installato debian e c'erano 2 pedofili dentro /tmp! ho prontamente formattato tutto con rm -rf ./* e sono passato a windows vista!
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Il SO è la cosa più importante!
      confermo, ho installato debian e c'erano 2 pedofili dentro /tmp! ho prontamente formattato tutto con rm -rf ./* e sono passato a windows vista!
  • Michele scrive:
    Ok ma facciamo anche altre cose
    Ok, ma eliminare anche le prostitute dalle strade no? Mio figlio quando rientra la sera dagli allenamenti di calcio (va all'oratorio a 100m da qui) si trova le signorine per strada e un via vai di macchine stile Milano all'ora di punta. Così adesso lo devo portare avanti indietro io e tenergli gli occhi coperti per non fargli vedere sti zozzoni che copulano allegramente in macchina....P.S. Che don mazzi vada anche lui a fare film porno visto che le difende sempre.
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Ok ma facciamo anche altre cose
      - Scritto da: Michele
      Ok, ma eliminare anche le prostitute dalle strade
      no? Mio figlio quando rientra la sera dagli
      allenamenti di calcio (va all'oratorio a 100m da
      qui) si trova le signorine per strada e un via
      vai di macchine stile Milano all'ora di punta.
      Così adesso lo devo portare avanti indietro io e
      tenergli gli occhi coperti per non fargli vedere
      sti zozzoni che copulano allegramente in
      macchina....

      P.S. Che don mazzi vada anche lui a fare film
      porno visto che le difende
      sempre.Va bene, riapriamo le case chiuse, e io sono 100% d'accordo. Prima no.
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Ok ma facciamo anche altre cose
      - Scritto da: Michele
      Ok, ma eliminare anche le prostitute dalle strade
      no? Mio figlio quando rientra la sera dagli
      allenamenti di calcio (va all'oratorio a 100m da
      qui) si trova le signorine per strada e un via
      vai di macchine stile Milano all'ora di punta.
      Così adesso lo devo portare avanti indietro io e
      tenergli gli occhi coperti per non fargli vedere
      sti zozzoni che copulano allegramente in
      macchina....

      P.S. Che don mazzi vada anche lui a fare film
      porno visto che le difende
      sempre.Va bene, riapriamo le case chiuse, e io sono 100% d'accordo. Prima no.
  • Alphonse Elric scrive:
    Dovrò decidermi
    un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida su Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di anonimato. Oramai, con la fascistizzazione della democrazia che avanza, sta diventando una questione urgente.Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento devo essere necessariamente lungo ed andare sino ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di questi imbecilli.
    • ghdfy6hcfg scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      - Scritto da: Alphonse Elric
      un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida su
      Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di anonimato.
      Oramai, con la fascistizzazione della democrazia
      che avanza, sta diventando una questione
      urgente.

      Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento
      devo essere necessariamente lungo ed andare sino
      ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro
      canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di questi
      imbecilli.basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi di anonimizzazione;e' finita la pacchia per gli anarchici, anche internet ha delle regole e chi non le rispetta e' giusto che paghi
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Dovrò decidermi
        - Scritto da: ghdfy6hcfg
        - Scritto da: Alphonse Elric

        un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida su

        Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di
        anonimato.

        Oramai, con la fascistizzazione della democrazia

        che avanza, sta diventando una questione

        urgente.



        Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento

        devo essere necessariamente lungo ed andare sino

        ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro

        canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di questi

        imbecilli.

        basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi
        di
        anonimizzazione;
        e' finita la pacchia per gli anarchici, anche
        internet ha delle regole e chi non le rispetta e'
        giusto che
        paghi(rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come la applicano. (rotfl)
        • ghdfy6hcfg scrive:
          Re: Dovrò decidermi
          - Scritto da: Alphonse Elric
          - Scritto da: ghdfy6hcfg

          - Scritto da: Alphonse Elric


          un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida
          su


          Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di

          anonimato.


          Oramai, con la fascistizzazione della
          democrazia


          che avanza, sta diventando una questione


          urgente.





          Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento


          devo essere necessariamente lungo ed andare
          sino


          ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro


          canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di
          questi


          imbecilli.



          basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi

          di

          anonimizzazione;

          e' finita la pacchia per gli anarchici, anche

          internet ha delle regole e chi non le rispetta
          e'

          giusto che

          paghi

          (rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come
          la applicano.
          (rotfl)fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di anonimizzazione e crittografia dei dati su disco basta stilare delle liste (che ovviamente vengono via via aggiornate) di nodi tor e proxy, dopodiche' basta che ogni isp logghi le connessioni verso gli ip di quella lista e passi quotidianamente quei log alle forze dell'ordine, a quel punto scatta la denuncia e le relative indagini.A quel punto l'unico sistema per restare anonimi sarebbe fare wardriving ma anche li basta fare una legge per sodomizzare a sale chiunque tenga punti d'accesso wireless a internet non adeguatamente protetti (wpa, vpn, ecc..)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: ghdfy6hcfg
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: ghdfy6hcfg


            - Scritto da: Alphonse Elric



            un giorno o l'altro, sullo scrivere una
            guida

            su



            Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di


            anonimato.



            Oramai, con la fascistizzazione della

            democrazia



            che avanza, sta diventando una questione



            urgente.







            Il fatto è che per trattarlo bene
            l'argomento



            devo essere necessariamente lungo ed andare

            sino



            ai dettagli... è una rottura di OO ma
            d'altro



            canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di

            questi



            imbecilli.





            basta fare una legge che vieti l'uso di
            sistemi


            di


            anonimizzazione;


            e' finita la pacchia per gli anarchici, anche


            internet ha delle regole e chi non le rispetta

            e'


            giusto che


            paghi



            (rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come

            la applicano.

            (rotfl)

            fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di
            anonimizzazione e crittografia dei dati su disco
            basta stilare delle liste (che ovviamente vengono
            via via aggiornate) di nodi tor e proxy,
            dopodiche' basta che ogni isp logghi le
            connessioni verso gli ip di quella lista e passi
            quotidianamente quei log alle forze dell'ordine,
            a quel punto scatta la denuncia e le relative
            indagini.
            A quel punto l'unico sistema per restare anonimi
            sarebbe fare wardriving ma anche li basta fare
            una legge per sodomizzare a sale chiunque tenga
            punti d'accesso wireless a internet non
            adeguatamente protetti (wpa, vpn,
            ecc..)Davvero? E come provi che un disco è cifrato? Sai... non esiste ALCUNO strumento matematico che possa affermare che un disco (o uno stream di dati) è cifrato, se è fatto in modo corretto.Avanti il prossimo. (rotfl)
          • borg_troll scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Davvero? E come provi che un disco è cifrato?
            Sai... non esiste ALCUNO strumento matematico che
            possa affermare che un disco (o uno stream di
            dati) è cifrato, se è fatto in modo
            corretto.
            Ricordi Alexander Janssen, vero? Non è stato inquisito, non è stato processato. Solo arrestato e rilasciato immediatamente, ma l'intimidazione è bastata: ha chiuso il suo server TOR.
            Avanti il prossimo. (rotfl)Non riderai quando la polizia verrà a metterti le manette a notte fonda, di fronte a tutta la tua famiglia. Ti sequestreranno ogni cosa, e se tu con i tuoi computer ci lavori, ti causeranno un danno economico enorme.E ci sono tantissimi altri mezzi di pressione, sai. Non vuoi ammettere che hai dei dati criptati? Un paio di soffiatine alla stampa, e tutti sapranno che si sospetta che tieni dei dati nascosti, presumibilmente pedopornografia.Poi vai, vai a fare causa. Alla stampa, magari. Alla TV. Tu sarai rovinato, e gli altri si metteranno in riga per paura.Quando lo capirai che lo Stato ti schiaccia come e quando vuole, e tu non puoi farci nulla?Fattene una ragione.
          • passante scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: borg_troll
            Non riderai quando la polizia verrà a metterti le
            manette a notte fonda, di fronte a tutta la tua
            famiglia. Ti sequestreranno ogni cosa, e se tu
            con i tuoi computer ci lavori, ti causeranno un
            danno economico
            enorme.Gli fai causa dimostrando i reali danni economici e ti ripagano.Se sei innocente, non c'e' casta che tenga(1).
            E ci sono tantissimi altri mezzi di pressione,
            sai. Non vuoi ammettere che hai dei dati
            criptati? Un paio di soffiatine alla stampa, e
            tutti sapranno che si sospetta che tieni dei dati
            nascosti, presumibilmente
            pedopornografia.Presumibilmente = forse = ipotesiLa legge si basa su fatti inequivocabili.
            Poi vai, vai a fare causa. Alla stampa, magari.
            Alla TV. Tu sarai rovinato, e gli altri si
            metteranno in riga per
            paura.Quanti ne verranno rovinati? 1? 2? 10? 100?Ognuno di quelli rovinati, non avra' piu' nulla da perdere e sai quando non c'e' piu' nulla da perdere cosa si fa?(2)
            Quando lo capirai che lo Stato ti schiaccia come
            e quando vuole, e tu non puoi farci
            nulla?
            Fattene una ragione.(1)+(2) = *BUM*Ci vuole poco a far fare *BUM* a tutti i palazzi dove sono presenti politici.Quando uno viene "oppresso" da politici corrotti e non ha piu' nulla da perdere, secondo te non si metterà un paio di bombe addosso e si fa saltare in aria al senato?Suvvia.... son caduti tanti governi dittatoriali, e comunque la possibilità di guerriglie chimiche in Italia è comunque alta grazie a una dogana efficientissima :D:D:D
          • Death Mask scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: passante
            Quanti ne verranno rovinati? 1? 2? 10? 100?
            Ognuno di quelli rovinati, non avra' piu' nulla
            da perdere e sai quando non c'e' piu' nulla da
            perdere cosa si
            fa?
            (2)Si spera che abbiano la decenza di sparire per sempre dalla faccia la terra insieme al loro cranio farcito di merda..
          • Death Mask scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: passante
            Quanti ne verranno rovinati? 1? 2? 10? 100?
            Ognuno di quelli rovinati, non avra' piu' nulla
            da perdere e sai quando non c'e' piu' nulla da
            perdere cosa si
            fa?
            (2)Si spera che abbiano la decenza di sparire per sempre dalla faccia la terra insieme al loro cranio farcito di merda..
          • Number 6 scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            Non succederà. La gente ci tiene alla pelle, c'è SEMPRE qualcosa da perdere.Tieni presente che se muori non puoi più guardare "L'Isola dei Famosi". :D
          • Number 6 scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            Non succederà. La gente ci tiene alla pelle, c'è SEMPRE qualcosa da perdere.Tieni presente che se muori non puoi più guardare "L'Isola dei Famosi". :D
          • il saggio scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            ma muori!imbecille
          • il saggio scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            ma muori!imbecille
          • passante scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: borg_troll
            Non riderai quando la polizia verrà a metterti le
            manette a notte fonda, di fronte a tutta la tua
            famiglia. Ti sequestreranno ogni cosa, e se tu
            con i tuoi computer ci lavori, ti causeranno un
            danno economico
            enorme.Gli fai causa dimostrando i reali danni economici e ti ripagano.Se sei innocente, non c'e' casta che tenga(1).
            E ci sono tantissimi altri mezzi di pressione,
            sai. Non vuoi ammettere che hai dei dati
            criptati? Un paio di soffiatine alla stampa, e
            tutti sapranno che si sospetta che tieni dei dati
            nascosti, presumibilmente
            pedopornografia.Presumibilmente = forse = ipotesiLa legge si basa su fatti inequivocabili.
            Poi vai, vai a fare causa. Alla stampa, magari.
            Alla TV. Tu sarai rovinato, e gli altri si
            metteranno in riga per
            paura.Quanti ne verranno rovinati? 1? 2? 10? 100?Ognuno di quelli rovinati, non avra' piu' nulla da perdere e sai quando non c'e' piu' nulla da perdere cosa si fa?(2)
            Quando lo capirai che lo Stato ti schiaccia come
            e quando vuole, e tu non puoi farci
            nulla?
            Fattene una ragione.(1)+(2) = *BUM*Ci vuole poco a far fare *BUM* a tutti i palazzi dove sono presenti politici.Quando uno viene "oppresso" da politici corrotti e non ha piu' nulla da perdere, secondo te non si metterà un paio di bombe addosso e si fa saltare in aria al senato?Suvvia.... son caduti tanti governi dittatoriali, e comunque la possibilità di guerriglie chimiche in Italia è comunque alta grazie a una dogana efficientissima :D:D:D
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da Fare Oramai, Siamo Spacciati". (rotfl)
          • borg_troll scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: Alphonse Elric
            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da
            Fare Oramai, Siamo Spacciati".
            (rotfl)No, impossibile, troppo lungo.Il forum non me lo lascerebbe fare.E non posso farci nulla. NULLA!Devo farmene una ragione.
          • Eeyore scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: borg_troll
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da

            Fare Oramai, Siamo Spacciati".

            (rotfl)

            No, impossibile, troppo lungo.

            Il forum non me lo lascerebbe fare.

            E non posso farci nulla. NULLA!

            Devo farmene una ragione.Vuoi diventare mio amico? Qui mi snobbano tutti, come al solito. Non che mi aspetti una tua risposta positiva, naturalmente.
          • Eeyore scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: borg_troll
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da

            Fare Oramai, Siamo Spacciati".

            (rotfl)

            No, impossibile, troppo lungo.

            Il forum non me lo lascerebbe fare.

            E non posso farci nulla. NULLA!

            Devo farmene una ragione.Vuoi diventare mio amico? Qui mi snobbano tutti, come al solito. Non che mi aspetti una tua risposta positiva, naturalmente.
          • borg_troll scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: Alphonse Elric
            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da
            Fare Oramai, Siamo Spacciati".
            (rotfl)No, impossibile, troppo lungo.Il forum non me lo lascerebbe fare.E non posso farci nulla. NULLA!Devo farmene una ragione.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            Dovevi chiamarti "Troll Non C'è Più Niente Da Fare Oramai, Siamo Spacciati". (rotfl)
          • borg_troll scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: Alphonse Elric

            Davvero? E come provi che un disco è cifrato?
            Sai... non esiste ALCUNO strumento matematico che
            possa affermare che un disco (o uno stream di
            dati) è cifrato, se è fatto in modo
            corretto.
            Ricordi Alexander Janssen, vero? Non è stato inquisito, non è stato processato. Solo arrestato e rilasciato immediatamente, ma l'intimidazione è bastata: ha chiuso il suo server TOR.
            Avanti il prossimo. (rotfl)Non riderai quando la polizia verrà a metterti le manette a notte fonda, di fronte a tutta la tua famiglia. Ti sequestreranno ogni cosa, e se tu con i tuoi computer ci lavori, ti causeranno un danno economico enorme.E ci sono tantissimi altri mezzi di pressione, sai. Non vuoi ammettere che hai dei dati criptati? Un paio di soffiatine alla stampa, e tutti sapranno che si sospetta che tieni dei dati nascosti, presumibilmente pedopornografia.Poi vai, vai a fare causa. Alla stampa, magari. Alla TV. Tu sarai rovinato, e gli altri si metteranno in riga per paura.Quando lo capirai che lo Stato ti schiaccia come e quando vuole, e tu non puoi farci nulla?Fattene una ragione.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: ghdfy6hcfg
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: ghdfy6hcfg


            - Scritto da: Alphonse Elric



            un giorno o l'altro, sullo scrivere una
            guida

            su



            Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di


            anonimato.



            Oramai, con la fascistizzazione della

            democrazia



            che avanza, sta diventando una questione



            urgente.







            Il fatto è che per trattarlo bene
            l'argomento



            devo essere necessariamente lungo ed andare

            sino



            ai dettagli... è una rottura di OO ma
            d'altro



            canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di

            questi



            imbecilli.





            basta fare una legge che vieti l'uso di
            sistemi


            di


            anonimizzazione;


            e' finita la pacchia per gli anarchici, anche


            internet ha delle regole e chi non le rispetta

            e'


            giusto che


            paghi



            (rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come

            la applicano.

            (rotfl)

            fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di
            anonimizzazione e crittografia dei dati su disco
            basta stilare delle liste (che ovviamente vengono
            via via aggiornate) di nodi tor e proxy,
            dopodiche' basta che ogni isp logghi le
            connessioni verso gli ip di quella lista e passi
            quotidianamente quei log alle forze dell'ordine,
            a quel punto scatta la denuncia e le relative
            indagini.
            A quel punto l'unico sistema per restare anonimi
            sarebbe fare wardriving ma anche li basta fare
            una legge per sodomizzare a sale chiunque tenga
            punti d'accesso wireless a internet non
            adeguatamente protetti (wpa, vpn,
            ecc..)Davvero? E come provi che un disco è cifrato? Sai... non esiste ALCUNO strumento matematico che possa affermare che un disco (o uno stream di dati) è cifrato, se è fatto in modo corretto.Avanti il prossimo. (rotfl)
          • gerry scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: ghdfy6hcfg

            fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di
            anonimizzazione e crittografia dei dati su disco
            basta stilare delle liste (che ovviamente vengono
            via via aggiornate) di nodi tor e proxy,
            dopodiche' basta che ogni isp logghi le
            connessioni verso gli ip di quella lista e passi
            quotidianamente quei log alle forze dell'ordine,
            a quel punto scatta la denuncia e le relative
            indagini.Non siamo in Birmania. Per fortuna.
          • gerry scrive:
            Re: Dovrò decidermi
            - Scritto da: ghdfy6hcfg

            fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di
            anonimizzazione e crittografia dei dati su disco
            basta stilare delle liste (che ovviamente vengono
            via via aggiornate) di nodi tor e proxy,
            dopodiche' basta che ogni isp logghi le
            connessioni verso gli ip di quella lista e passi
            quotidianamente quei log alle forze dell'ordine,
            a quel punto scatta la denuncia e le relative
            indagini.Non siamo in Birmania. Per fortuna.
          • criptainer scrive:
            Re: Dovrò decidermi

            fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di
            anonimizzazione e crittografia dei dati su disco
            basta stilare delle liste (che ovviamente vengono
            via via aggiornate) di nodi tor e proxy,
            dopodiche' basta che ogni isp logghi le
            connessioni verso gli ip di quella lista e passi
            quotidianamente quei log alle forze dell'ordine,
            a quel punto scatta la denuncia e le relative
            indagini.
            A quel punto l'unico sistema per restare anonimi
            sarebbe fare wardriving ma anche li basta fare
            una legge per sodomizzare a sale chiunque tenga
            punti d'accesso wireless a internet non
            adeguatamente protetti (wpa, vpn,
            ecc..)Ahh beata ignoranza...Se i provvedimenti dovessero essere di questo genere i sistemi di cifratura andranno avanti ancora per moolto tempo :-)
        • ghdfy6hcfg scrive:
          Re: Dovrò decidermi
          - Scritto da: Alphonse Elric
          - Scritto da: ghdfy6hcfg

          - Scritto da: Alphonse Elric


          un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida
          su


          Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di

          anonimato.


          Oramai, con la fascistizzazione della
          democrazia


          che avanza, sta diventando una questione


          urgente.





          Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento


          devo essere necessariamente lungo ed andare
          sino


          ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro


          canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di
          questi


          imbecilli.



          basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi

          di

          anonimizzazione;

          e' finita la pacchia per gli anarchici, anche

          internet ha delle regole e chi non le rispetta
          e'

          giusto che

          paghi

          (rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come
          la applicano.
          (rotfl)fatta la legge che vieti l'uso di sistemi di anonimizzazione e crittografia dei dati su disco basta stilare delle liste (che ovviamente vengono via via aggiornate) di nodi tor e proxy, dopodiche' basta che ogni isp logghi le connessioni verso gli ip di quella lista e passi quotidianamente quei log alle forze dell'ordine, a quel punto scatta la denuncia e le relative indagini.A quel punto l'unico sistema per restare anonimi sarebbe fare wardriving ma anche li basta fare una legge per sodomizzare a sale chiunque tenga punti d'accesso wireless a internet non adeguatamente protetti (wpa, vpn, ecc..)
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Dovrò decidermi
        - Scritto da: ghdfy6hcfg
        - Scritto da: Alphonse Elric

        un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida su

        Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di
        anonimato.

        Oramai, con la fascistizzazione della democrazia

        che avanza, sta diventando una questione

        urgente.



        Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento

        devo essere necessariamente lungo ed andare sino

        ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro

        canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di questi

        imbecilli.

        basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi
        di
        anonimizzazione;
        e' finita la pacchia per gli anarchici, anche
        internet ha delle regole e chi non le rispetta e'
        giusto che
        paghi(rotfl) D'accordo. la facciano. Vediamo poi come la applicano. (rotfl)
      • pippo santoanast aso scrive:
        Re: Dovrò decidermi
        - Scritto da: ghdfy6hcfg
        -.......

        basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi
        di
        anonimizzazione;
        e' finita la pacchia per gli anarchici, anche
        internet ha delle regole e chi non le rispetta e'
        giusto che
        paghiBisogna anche fare una legge contro gli imbecilli.Il problema è che ce ne sono troppi ....
      • pippo santoanast aso scrive:
        Re: Dovrò decidermi
        - Scritto da: ghdfy6hcfg
        -.......

        basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi
        di
        anonimizzazione;
        e' finita la pacchia per gli anarchici, anche
        internet ha delle regole e chi non le rispetta e'
        giusto che
        paghiBisogna anche fare una legge contro gli imbecilli.Il problema è che ce ne sono troppi ....
    • ghdfy6hcfg scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      - Scritto da: Alphonse Elric
      un giorno o l'altro, sullo scrivere una guida su
      Tor, I2P, Truecrypt e altri sistemi di anonimato.
      Oramai, con la fascistizzazione della democrazia
      che avanza, sta diventando una questione
      urgente.

      Il fatto è che per trattarlo bene l'argomento
      devo essere necessariamente lungo ed andare sino
      ai dettagli... è una rottura di OO ma d'altro
      canto mi sono rotto davvero i cogl*oni di questi
      imbecilli.basta fare una legge che vieti l'uso di sistemi di anonimizzazione;e' finita la pacchia per gli anarchici, anche internet ha delle regole e chi non le rispetta e' giusto che paghi
    • zerouno scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      Non serve a nulla.
    • zerouno scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      Non serve a nulla.
    • dmetal scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      Toglimi una curiosità cosa hai da nascondere nei tuoi preziosi Hd che i "neofascisti" vogliono tanto ispezionare?Io i pedofili li vivisezionerei. Ritieniti fortunato che non stia al governo.
    • dmetal scrive:
      Re: Dovrò decidermi
      Toglimi una curiosità cosa hai da nascondere nei tuoi preziosi Hd che i "neofascisti" vogliono tanto ispezionare?Io i pedofili li vivisezionerei. Ritieniti fortunato che non stia al governo.
  • Niki scrive:
    Virtuale che significa?
    Io ancora non ho capito se questo "virtuale" si riferisce a foto vere diffuse a mezzo internet o fotomontaggi, oppure disegni a 2 dimensioni (disegni fatti a mano per intenderci, fumetti o cellulosa che sia)... mi viene in mente il caso pretofilia, in cui l'avvocato di pi ha pero' detto che per virtuale non si intendeva disegni ma bensi fotomontaggio di immagini reali.Non ho mai sentito di casi di arresto per possesso di disegni, ma allo stesso tempo ancora non capisco la differenza fra le due cose e chi si vuole realmente punire...L'avvocato di PI puo' fare chiarezza anche su questo punto?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      - Scritto da: Niki
      Io ancora non ho capito se questo "virtuale" si
      riferisce a foto vere diffuse a mezzo internet o
      fotomontaggi, oppure disegni a 2 dimensioni
      (disegni fatti a mano per intenderci, fumetti o
      cellulosa che sia)... mi viene in mente il caso
      pretofilia, in cui l'avvocato di pi ha pero'
      detto che per virtuale non si intendeva disegni
      ma bensi fotomontaggio di immagini
      reali.
      Non ho mai sentito di casi di arresto per
      possesso di disegni, ma allo stesso tempo ancora
      non capisco la differenza fra le due cose e chi
      si vuole realmente
      punire...
      L'avvocato di PI puo' fare chiarezza anche su
      questo
      punto?ma smettila con gli hentai.... blah..
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Nome e cognome

        ma smettila con gli hentai.... blah..Gli Hentai sono perfettamente legali, e poi chi può vivere senza La Clinica dell'Amore?
      • Giovanni Guiso scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Nome e cognome

        ma smettila con gli hentai.... blah..Gli Hentai sono perfettamente legali, e poi chi può vivere senza La Clinica dell'Amore?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      - Scritto da: Niki
      Io ancora non ho capito se questo "virtuale" si
      riferisce a foto vere diffuse a mezzo internet o
      fotomontaggi, oppure disegni a 2 dimensioni
      (disegni fatti a mano per intenderci, fumetti o
      cellulosa che sia)... mi viene in mente il caso
      pretofilia, in cui l'avvocato di pi ha pero'
      detto che per virtuale non si intendeva disegni
      ma bensi fotomontaggio di immagini
      reali.
      Non ho mai sentito di casi di arresto per
      possesso di disegni, ma allo stesso tempo ancora
      non capisco la differenza fra le due cose e chi
      si vuole realmente
      punire...
      L'avvocato di PI puo' fare chiarezza anche su
      questo
      punto?ma smettila con gli hentai.... blah..
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      - Scritto da: Niki
      Io ancora non ho capito se questo "virtuale" si
      riferisce a foto vere diffuse a mezzo internet o
      fotomontaggi, oppure disegni a 2 dimensioni
      (disegni fatti a mano per intenderci, fumetti o
      cellulosa che sia)... mi viene in mente il caso
      pretofilia, in cui l'avvocato di pi ha pero'
      detto che per virtuale non si intendeva disegni
      ma bensi fotomontaggio di immagini
      reali.
      Non ho mai sentito di casi di arresto per
      possesso di disegni, ma allo stesso tempo ancora
      non capisco la differenza fra le due cose e chi
      si vuole realmente
      punire...
      L'avvocato di PI puo' fare chiarezza anche su
      questo
      punto?La soluzione è semplice: Tor per le connessioni, Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il problema.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Alphonse Elric
        La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non trovano niente perche' sei innocente o perche' hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno passati anni, avrai speso migliaia di euro in avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e sarai macchiato a vita
        • Death Mask scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: Alphonse Elric

          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.

          sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti
          vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non
          trovano niente perche' sei innocente o perche'
          hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno
          passati anni, avrai speso migliaia di euro in
          avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e
          sarai macchiato a
          vitaCome minimo bisognerebbe spiegare cosa si ci si faceva a trafficare ripetutamente in un sito pedoporno, all'intelligenza di ognuno valutare se un tale soggetto è bene che si sappia chi è qualora dovesse essere a contato con minori e/o in situazioni che gli consentano di abusarne
        • Death Mask scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: Alphonse Elric

          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.

          sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti
          vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non
          trovano niente perche' sei innocente o perche'
          hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno
          passati anni, avrai speso migliaia di euro in
          avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e
          sarai macchiato a
          vitaCome minimo bisognerebbe spiegare cosa si ci si faceva a trafficare ripetutamente in un sito pedoporno, all'intelligenza di ognuno valutare se un tale soggetto è bene che si sappia chi è qualora dovesse essere a contato con minori e/o in situazioni che gli consentano di abusarne
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: Alphonse Elric

          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.

          sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti
          vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non
          trovano niente perche' sei innocente o perche'
          hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno
          passati anni, avrai speso migliaia di euro in
          avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e
          sarai macchiato a
          vitaDai per scontato che ti abbiano beccato, usando Tor in modo corretto questo non riescono a farlo. In secondo luogo, grazie al fatto che il tuo disco è cifrato, non riusciranno a provare nulla, il che è certamente meglio che se riuscissero a provare qualcosa, non credi?
        • Telegram scrive:
          Re: Virtuale che significa?

          sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti
          vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non
          trovano niente perche' sei innocente o perche'
          hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno
          passati anni, avrai speso migliaia di euro in
          avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e
          sarai macchiato a
          vitaA quel punto peró inizio a fare il terrorista.tanto cosa ho da perdere ?
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Telegram

            sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti

            vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non

            trovano niente perche' sei innocente o perche'

            hai criptato tutto non conta nulla, ormai
            saranno

            passati anni, avrai speso migliaia di euro in

            avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e

            sarai macchiato a
            vita

            A quel punto peró inizio a fare il terrorista.
            tanto cosa ho da perdere ?E' lo stesso discorso di chi condannato da un tribunale per detenzione (non acquisto, non produzione, ma mera detenzione) di materiale pedopornografico una volta espiata la pena andrà a violentare un bambino, visto che sarà molto più difficile che lo scoprano in quel modo che a scaricare qualche foto da un p2p.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Telegram

            sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti

            vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non

            trovano niente perche' sei innocente o perche'

            hai criptato tutto non conta nulla, ormai
            saranno

            passati anni, avrai speso migliaia di euro in

            avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e

            sarai macchiato a
            vita

            A quel punto peró inizio a fare il terrorista.
            tanto cosa ho da perdere ?E' lo stesso discorso di chi condannato da un tribunale per detenzione (non acquisto, non produzione, ma mera detenzione) di materiale pedopornografico una volta espiata la pena andrà a violentare un bambino, visto che sarà molto più difficile che lo scoprano in quel modo che a scaricare qualche foto da un p2p.
        • Telegram scrive:
          Re: Virtuale che significa?

          sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti
          vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non
          trovano niente perche' sei innocente o perche'
          hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno
          passati anni, avrai speso migliaia di euro in
          avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e
          sarai macchiato a
          vitaA quel punto peró inizio a fare il terrorista.tanto cosa ho da perdere ?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Alphonse Elric
        La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.sparito mica tanto: ti becchi la denuncia, ti vengono a casa e sequestrano tutto. Se poi non trovano niente perche' sei innocente o perche' hai criptato tutto non conta nulla, ormai saranno passati anni, avrai speso migliaia di euro in avvocati, la tua vita sociale sara' distrutta e sarai macchiato a vita
      • Death Mask scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Alphonse Elric

        La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.Auguri http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172
        • Alessandro scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          per evitare quel tipo di problemi basta usare Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/ )
          • Death Mask scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alessandro
            per evitare quel tipo di problemi basta usare
            Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/
            )Grazie, per la segnalazione, tu intanto credice, vedrai poi che divertimento
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Death Mask
            - Scritto da: Alessandro

            per evitare quel tipo di problemi basta usare

            Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/

            )

            Grazie, per la segnalazione, tu intanto credice,
            vedrai poi che
            divertimentoSe lo dice uno che di informatica non ne capisce nulla allora penso proprio che possa stare tranquillo. (rotfl)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Death Mask
            - Scritto da: Alessandro

            per evitare quel tipo di problemi basta usare

            Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/

            )

            Grazie, per la segnalazione, tu intanto credice,
            vedrai poi che
            divertimentoSe lo dice uno che di informatica non ne capisce nulla allora penso proprio che possa stare tranquillo. (rotfl)
          • Death Mask scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alessandro
            per evitare quel tipo di problemi basta usare
            Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/
            )Grazie, per la segnalazione, tu intanto credice, vedrai poi che divertimento
        • Alessandro scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          per evitare quel tipo di problemi basta usare Janusvm ( http://janusvm.peertech.org/ )
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Death Mask
          - Scritto da: Alphonse Elric




          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.


          Auguri

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172È brutto essere ignoranti, vero Godai? (rotfl)
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Death Mask
          - Scritto da: Alphonse Elric




          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.


          Auguri

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172È brutto essere ignoranti, vero Godai? (rotfl)
        • kotaro scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Death Mask
          - Scritto da: Alphonse Elric




          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.


          Auguri

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172Fammi sapere poi.http://www.piforum.it/b.aspx?i=2073041
        • criptainer scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Death Mask
          - Scritto da: Alphonse Elric




          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.


          Auguri

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172Auguri de che??Solo uno sprovveduto navigherebbe con TOR senza aver almeno disabilitato Java e JavaScript da proprio browser.Quel tipo di attacco funziona solo se sono abilitati!E informatevi prima sparare cagate!
        • criptainer scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Death Mask
          - Scritto da: Alphonse Elric




          La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,

          Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il

          problema.


          Auguri

          http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172Auguri de che??Solo uno sprovveduto navigherebbe con TOR senza aver almeno disabilitato Java e JavaScript da proprio browser.Quel tipo di attacco funziona solo se sono abilitati!E informatevi prima sparare cagate!
      • Death Mask scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        - Scritto da: Alphonse Elric

        La soluzione è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.Auguri http://www.piforum.it/b.aspx?i=2072172
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        e è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre fra le proprie mani(E se viene la guardia di finanza,te la nascondi da qualche parte dove loro non possono arrivare),ovviamente usare anche TrueCrypt per creare un bel volume criptato da 3,9 GB nella pen drive....
        • SirParsifal scrive:
          Re: Virtuale che significa?

          Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente
          in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre fra
          le proprie mani(E se viene la guardia di
          finanza,te la nascondi da qualche parte dove loro
          non possono arrivare)Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo arrivando. In sede di perquisizione vien perquisito anche il soggetto e se la chiavetta l'hai addosso si trova.
          ovviamente usare anche
          TrueCrypt per creare un bel volume criptato da
          3,9 GB nella pen
          drive....Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci metterei la firma che sia sicura al 100%. E' tutta questione di potenza di calcolo, di tempo e di algoritmi.Ammesso e non concesso che il soggetto non abbia commesso errori...
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.Un mandato di perquisizione normale non comprende la perquisizione della persona,e comunque al limite la chiavetta può sempre finire nel gabinetto :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            contenuto non disponibile
          • il saggio scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            quella è la soluzione giusta:tutti coloro che trafficano in pedoporno dovrebbero FICCARSELO NEL C**O!
          • il saggio scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            quella è la soluzione giusta:tutti coloro che trafficano in pedoporno dovrebbero FICCARSELO NEL C**O!
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Sono curioso di sapere però se hanno mai visto
            com'è fatta una
            microSD...Dipende da chi opera. Tanto come disse una volta un cliente "avvocà, tanto è tutta questione di cubo o ce l'hai o te lo fanno". SI trattava di un civile, ma credo che renda bene l'idea lo stesso.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Sono curioso di sapere però se hanno mai visto
            com'è fatta una
            microSD...Dipende da chi opera. Tanto come disse una volta un cliente "avvocà, tanto è tutta questione di cubo o ce l'hai o te lo fanno". SI trattava di un civile, ma credo che renda bene l'idea lo stesso.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Nel gabinetto possono cercare senza problemi (e,
            secondo me, se temporeggi prima di aprire la
            porta lo fanno
            anche).

            Per reati più gravi (vedi delitto di Cogne)
            smontano pezzo per pezzo qualunque cosa, incluso
            il rivestimento in ceramica della vasca da
            bagno.

            Sono curioso di sapere però se hanno mai visto
            com'è fatta una
            microSD...
            Un tizio potrebbe tenerne 5 o 6 sotto la lingua
            senza nemmeno essere notato da chi gli sta di
            fronte mentre parla... e la bocca non è l'unico
            orifizio.E se la butto nelle fiamme della mia piccola fornace che tengo in casa in caso di necessità? :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            contenuto non disponibile
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            contenuto non disponibile
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Nel gabinetto possono cercare senza problemi (e,
            secondo me, se temporeggi prima di aprire la
            porta lo fanno
            anche).

            Per reati più gravi (vedi delitto di Cogne)
            smontano pezzo per pezzo qualunque cosa, incluso
            il rivestimento in ceramica della vasca da
            bagno.

            Sono curioso di sapere però se hanno mai visto
            com'è fatta una
            microSD...
            Un tizio potrebbe tenerne 5 o 6 sotto la lingua
            senza nemmeno essere notato da chi gli sta di
            fronte mentre parla... e la bocca non è l'unico
            orifizio.E se la butto nelle fiamme della mia piccola fornace che tengo in casa in caso di necessità? :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            contenuto non disponibile
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Un mandato di perquisizione normale non comprende
            la perquisizione della persona,In genere si prevede espressamente la possibilità di procedere a perquisizione personale ai sensi del 250 3° comma.Comunque la perquisizione personale può essere disposta dall'AG in qualsiasi momento, basta una telefonata ed il Pm firma un nuovo decreto.e comunque al
            limite la chiavetta può sempre finire nel
            gabinettoSI certo perché lì non guardano. e magari pensi di mettercela durante la perquisizione.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            SI certo perché lì non guardano. e magari pensi
            di mettercela durante la
            perquisizione.Quanto sei pignolo...e se per caso finisce sotto una mia scarpa,rotta in tanti piccoli pezzettini?,pensi veramente che esista una società al mondo in grado di ricostruirne il contenuto?,pensi che in Italia la polizia scientifica si mobiliti per una cretinata qualsiasi?,pensi che gli agenti abbiano tutta questa preoccupazione di recuperare ad ogni costo quello che avevi in quella Pen Drive,che poteva essere anche niente?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Quanto sei pignolo...Mi sembra che si sytia discutendo sulla sicurezza di una chiavetta. Se poi devo dire che hai ragione, no problem e amici come prima.
            e se per caso finisce sotto
            una mia scarpa,rotta in tanti piccoli
            pezzettini?Qualcuno potrebbe prenderla male e tu essere accusato di distruzione di prove ed essere sottoposto a misura cautelare.
            pensi veramente che esista una
            società al mondo in grado di ricostruirne il
            contenuto?DIpende da come la distruggi. Le momorie solide son ben esistenti e dipende da cosa hai il tempo di fare.
            pensi che in Italia la polizia
            scientifica si mobiliti per una cretinata
            qualsiasi?Dipende dal reato per cui procedono.
            ,pensi che gli agenti abbiano tutta
            questa preoccupazione di recuperare ad ogni costo
            quello che avevi in quella Pen Drive,che poteva
            essere anche
            niente?Vedi sopra
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Quanto sei pignolo...
            Mi sembra che si sytia discutendo sulla sicurezza
            di una chiavetta. Se poi devo dire che hai
            ragione, no problem e amici come
            prima.Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo in un Hard Disk interno,più difficile da nascondere o distruggere,ok?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo
            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in
            una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo
            in un Hard Disk interno,più difficile da
            nascondere o distruggere,ok?No ;)Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in gioco il noto teorema del cubo ;)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto
            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in
            gioco il noto teorema del cubo
            ;)...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo

            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in

            una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo

            in un Hard Disk interno,più difficile da

            nascondere o distruggere,ok?
            No ;)
            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto
            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in
            gioco il noto teorema del cubo
            ;)Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto più sicura di un Hard Disk interno difficile da nascondere o distruggere...quindi non dicevo che la chiavetta USB sia il migliore strumento in assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere tutto in un HD Interno,il concetto era quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me? :p
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600
            - Scritto da: SirParsifal


            Non voglio certo che tu mi dia
            ragione,facciamo


            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto
            in


            una chiavetta USB è molto più sicuro che
            tenerlo


            in un Hard Disk interno,più difficile da


            nascondere o distruggere,ok?

            No ;)

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto

            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in

            gioco il noto teorema del cubo

            ;)

            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto
            più sicura di un Hard Disk interno difficile da
            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che
            la chiavetta USB sia il migliore strumento in
            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere
            tutto in un HD Interno,il concetto era
            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?
            :pSecuredigital o microsd + microonde = disco illeggibile.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Hiei3600

            - Scritto da: SirParsifal



            Non voglio certo che tu mi dia

            ragione,facciamo



            che siamo entrambi d'accordo che tenere
            tutto

            in



            una chiavetta USB è molto più sicuro che

            tenerlo



            in un Hard Disk interno,più difficile da



            nascondere o distruggere,ok?


            No ;)


            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto


            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in


            gioco il noto teorema del cubo


            ;)



            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto

            più sicura di un Hard Disk interno difficile da

            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che

            la chiavetta USB sia il migliore strumento in

            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere

            tutto in un HD Interno,il concetto era

            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?

            :p

            Securedigital o microsd + microonde = disco
            illeggibile.Tengo a precisare che è una cosa che devo ancora provare, ma non vedo perché non debba funzionare.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Hiei3600


            - Scritto da: SirParsifal




            Non voglio certo che tu mi dia


            ragione,facciamo




            che siamo entrambi d'accordo che tenere

            tutto


            in




            una chiavetta USB è molto più sicuro che


            tenerlo




            in un Hard Disk interno,più difficile da




            nascondere o distruggere,ok?



            No ;)



            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto



            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque
            in



            gioco il noto teorema del cubo



            ;)





            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto


            più sicura di un Hard Disk interno difficile
            da


            nascondere o distruggere...quindi non dicevo
            che


            la chiavetta USB sia il migliore strumento in


            assoluto,ma che fosse comunque meglio che
            tenere


            tutto in un HD Interno,il concetto era


            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con
            me?



            :p



            Securedigital o microsd + microonde = disco

            illeggibile.

            Tengo a precisare che è una cosa che devo ancora
            provare, ma non vedo perché non debba
            funzionare.In ogni caso è inutile.Un disco USB (o anche un HD normale) non partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo byte appare come un disco appena acquistato, ovvero contenente dati del tutto random. Ovvio... se la cifratura è fatta con software seri, come Truecrypt.Non c'è strumento matematico che possa provare che tale disco non è quel che appare.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            In ogni caso è inutile.
            Un disco USB (o anche un HD normale) non
            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo byte
            appare come un disco appena acquistato, ovvero
            contenente dati del tutto random. Ovvio... se la
            cifratura è fatta con software seri, come
            Truecrypt.
            Non c'è strumento matematico che possa provare
            che tale disco non è quel che
            appare.Personalmente questi programmi sono il mio terrore... un paio di contromisure (empiriche) le ho, ma non posso parlare.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            In ogni caso è inutile.

            Un disco USB (o anche un HD normale) non

            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo
            byte

            appare come un disco appena acquistato, ovvero

            contenente dati del tutto random. Ovvio... se la

            cifratura è fatta con software seri, come

            Truecrypt.

            Non c'è strumento matematico che possa provare

            che tale disco non è quel che

            appare.
            Personalmente questi programmi sono il mio
            terrore... un paio di contromisure (empiriche) le
            ho, ma non posso
            parlare.Ci sono diverse contromisure che si possono prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in genere l'utente è la principale.
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: SirParsifal


            In ogni caso è inutile.


            Un disco USB (o anche un HD normale) non


            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo

            byte


            appare come un disco appena acquistato, ovvero


            contenente dati del tutto random. Ovvio... se
            la


            cifratura è fatta con software seri, come


            Truecrypt.


            Non c'è strumento matematico che possa provare


            che tale disco non è quel che


            appare.

            Personalmente questi programmi sono il mio

            terrore... un paio di contromisure (empiriche)
            le

            ho, ma non posso

            parlare.

            Ci sono diverse contromisure che si possono
            prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in
            genere l'utente è la
            principale.un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo puoi spezzare in più parti, e una parte è più indecifrabile di un intero , o sbaglio?
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo
            puoi spezzare in più parti, e una parte è più
            indecifrabile di un intero , o
            sbaglio?Non sono un esperto ma penso di sì. Credo che tutto dipenda dal sistema di crittazione impiegato.
          • Cobra Reale scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo
            puoi spezzare in più parti, e una parte è più
            indecifrabile di un intero , o
            sbaglio?Non sono un esperto ma penso di sì. Credo che tutto dipenda dal sistema di crittazione impiegato.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Avv. T.C.
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: SirParsifal



            In ogni caso è inutile.



            Un disco USB (o anche un HD normale) non



            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo


            byte



            appare come un disco appena acquistato,
            ovvero



            contenente dati del tutto random. Ovvio...
            se

            la



            cifratura è fatta con software seri, come



            Truecrypt.



            Non c'è strumento matematico che possa
            provare



            che tale disco non è quel che



            appare.


            Personalmente questi programmi sono il mio


            terrore... un paio di contromisure (empiriche)

            le


            ho, ma non posso


            parlare.



            Ci sono diverse contromisure che si possono

            prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in

            genere l'utente è la

            principale.

            un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo
            puoi spezzare in più parti, e una parte è più
            indecifrabile di un intero , o
            sbaglio?Diciamo di si, ovviamente rendi più complesso decifrarlo perché, spezzandolo, non sanno più cosa componeva cosa e ovviamente i loro software preconfezionati non saranno più in grado di capirne la struttura.Tuttavia dipende da molte cose. Un disco completamente cifrato (parlo di chiavette USB o HD, NON di CDROM) appare come un disco "nuovo di fabbrica", nel senso che contiene dati random. Se vai a misurare l'entropia di un disco cifrato con truecrypt e di un disco contenente dati random vedrai che sono entrambi vicini ad 8 bit per byte. L'analisi chi-square anch'essa confermerà che sono dati random. Il valore PI di Monte Carlo sarà 3.14ecc. Il coefficente di correlazione seriale vicino a 0.Potranno sapere che NON è un disco "brand-new" solo analizzando i dati SMART del disco... ammesso che sappiano cosa sono e come accedervi... ma anche in quel caso puoi dire loro semplicemente: "si, l'ho riscritto con dati random per testare il funzionamento del disco e permettere a SMART di rilevare e sostituire i settori danneggiati". È una cosa che per esempio io faccio su ogni disco che presenti settori danneggiati e su tutti i dischi nuovi che acquisto... nella gran parte dei casi questo metodo forza SMART (che ovviamente deve essere abilitato) a sostituirli con settori nuovi presi nelle zone non normalmente disponibili all'utente del disco (in altre parole nel disco ci sono zone contenenti settori non usati né resi disponibili che sono lì proprio per permettere a SMART di sostituirli nel caso si tenti di scrivere su un settore danneggiato [li sostituisce solo in scrittura, MAI in lettura]).Se invece piazzi un file sul CDROM e trovi il perito che ne intuisce lo scopo, bé, è probabile che ti venga chiesto "cosa è?" e sarà più difficile trovare una scusa valida in questo caso. A meno che tu, per esempio, non l'abbia nascosto in mezzo ad altri file di dati (chessò... metti che hai un CD copiato di un qualche videogame... gli cancelli una traccia audio [in genere non sono obbligatorie] per fare spazio, ci metti il tuo bel file con un nome tipo "LEVELS.DAT") e sfido chiunque ad identificarlo come file sospetto.Insomma, dipende molto dal tuo scopo. Se sei p*rla e scrivi "disco cifrato.PGP" allora non c'è santo che tenga.La sicurezza è prima di tutto una questione mentale, puoi avere tutti gli strumenti che ti pare, ma se non sai usarli con giudizio, ti farai del male da solo.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Tuttavia dipende da molte cose. Un disco
            completamente cifrato (parlo di chiavette USB o
            HD, NON di CDROM) appare come un disco "nuovo di
            fabbrica", nel senso che contiene dati random. SeScusa Al, ma in base alla mia esperienza un disco nuovo di fabbrica non dovrebbe essere *vuoto* e quindi non contenere alcun dato?L'ultima volta che ho verificato (un annetto fa) il disco appariva comeuna sequenza di 00.Ricordo male?
            Potranno sapere che NON è un disco "brand-new"
            solo analizzando i dati SMART del disco...Vero. Tu che programma usi per leggerlo. Io ne ho troato uno italiano che non è niente male (mai testato sul campo, però, solo prove di "laboratorio").
            Insomma, dipende molto dal tuo scopo. Se sei
            p*rla e scrivi "disco cifrato.PGP" allora non c'è
            santo che
            tenga.LOL
            La sicurezza è prima di tutto una questione
            mentale, puoi avere tutti gli strumenti che ti
            pare, ma se non sai usarli con giudizio, ti farai
            del male da solo.E poi non deviavere fretta. ed essere disposto a perdere un po' più di tempo ogni volta.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Scusa Al, ma in base alla mia esperienza un disco
            nuovo di fabbrica non dovrebbe essere *vuoto* e
            quindi non contenere alcun
            dato?
            L'ultima volta che ho verificato (un annetto fa)
            il disco appariva comeuna sequenza di
            00.
            Ricordo male?È strano che tu lo abbia trovato azzerato, forse è stato sottoposto ad un test in lettura/scrittura per identificare eventuali settori danneggiati prima di venderlo che lo ha lasciato in quello stato. In genere non si prendono la briga di farlo.
            Vero. Tu che programma usi per leggerlo. Io ne ho
            troato uno italiano che non è niente male (mai
            testato sul campo, però, solo prove di
            "laboratorio").Su linux c'è un tool che si chiama "smartctl" e permette di leggere i dati SMART del disco, oltre che avviare alcuni test.
            LOLAlcuni lo fanno...
            E poi non deviavere fretta. ed essere disposto a
            perdere un po' più di tempo ogni
            volta.Certamente, fa parte del "prezzo" da pagare. Per esempio, è buona norma, prima di lasciare la postazione (anche per soli 5 minuti), attivare il lock del desktop... se qualche utente non autorizzato tentasse di accedere al PC dovrebbe riavviare il computer smontando così eventuali dischi cifrati e tutte le connessioni. In quanti lo fanno? Probabilmente nessuno. Tuttavia, se non erro, è proprio così che sono riusciti ad accedere a dei forum cifrati in un caso di cui non ricordo pressoché nulla in America... sfruttando la connessione aperta (e in chiaro) di un tizio che aveva lasciato il PC senza bloccarlo e spacciandosi per lui. Raramente chi vuole accedere a dei dati cifrati lo fa attaccando il mezzo, perché a meno che non sia fallato e a meno che la chiave non sia banale, è pressoché impossibile accedervi. In genere quindi sfruttano disattenzioni dell'utente, cose che possono capitare a tutti. È di gran lunga più semplice. Si attacca sempre l'anello più debole della catena: l'utente.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            È strano che tu lo abbia trovato azzerato, forse
            è stato sottoposto ad un test in
            lettura/scrittura per identificare eventuali
            settori danneggiati prima di venderlo che lo ha
            lasciato in quello stato. In genere non si
            prendono la briga di
            farlo.Appena mi capita un disco nuovo ci guardo
            Alcuni lo fanno...C'è chi fa di peggio... ...
            impossibile accedervi. In genere quindi sfruttano
            disattenzioni dell'utente, cose che possono
            capitare a tutti. È di gran lunga più semplice.
            Si attacca sempre l'anello più debole della
            catena: l'utente.E per fortuna che c'è... (almeno per me)
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            È strano che tu lo abbia trovato azzerato, forse
            è stato sottoposto ad un test in
            lettura/scrittura per identificare eventuali
            settori danneggiati prima di venderlo che lo ha
            lasciato in quello stato. In genere non si
            prendono la briga di
            farlo.Appena mi capita un disco nuovo ci guardo
            Alcuni lo fanno...C'è chi fa di peggio... ...
            impossibile accedervi. In genere quindi sfruttano
            disattenzioni dell'utente, cose che possono
            capitare a tutti. È di gran lunga più semplice.
            Si attacca sempre l'anello più debole della
            catena: l'utente.E per fortuna che c'è... (almeno per me)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Scusa Al, ma in base alla mia esperienza un disco
            nuovo di fabbrica non dovrebbe essere *vuoto* e
            quindi non contenere alcun
            dato?
            L'ultima volta che ho verificato (un annetto fa)
            il disco appariva comeuna sequenza di
            00.
            Ricordo male?È strano che tu lo abbia trovato azzerato, forse è stato sottoposto ad un test in lettura/scrittura per identificare eventuali settori danneggiati prima di venderlo che lo ha lasciato in quello stato. In genere non si prendono la briga di farlo.
            Vero. Tu che programma usi per leggerlo. Io ne ho
            troato uno italiano che non è niente male (mai
            testato sul campo, però, solo prove di
            "laboratorio").Su linux c'è un tool che si chiama "smartctl" e permette di leggere i dati SMART del disco, oltre che avviare alcuni test.
            LOLAlcuni lo fanno...
            E poi non deviavere fretta. ed essere disposto a
            perdere un po' più di tempo ogni
            volta.Certamente, fa parte del "prezzo" da pagare. Per esempio, è buona norma, prima di lasciare la postazione (anche per soli 5 minuti), attivare il lock del desktop... se qualche utente non autorizzato tentasse di accedere al PC dovrebbe riavviare il computer smontando così eventuali dischi cifrati e tutte le connessioni. In quanti lo fanno? Probabilmente nessuno. Tuttavia, se non erro, è proprio così che sono riusciti ad accedere a dei forum cifrati in un caso di cui non ricordo pressoché nulla in America... sfruttando la connessione aperta (e in chiaro) di un tizio che aveva lasciato il PC senza bloccarlo e spacciandosi per lui. Raramente chi vuole accedere a dei dati cifrati lo fa attaccando il mezzo, perché a meno che non sia fallato e a meno che la chiave non sia banale, è pressoché impossibile accedervi. In genere quindi sfruttano disattenzioni dell'utente, cose che possono capitare a tutti. È di gran lunga più semplice. Si attacca sempre l'anello più debole della catena: l'utente.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Tuttavia dipende da molte cose. Un disco
            completamente cifrato (parlo di chiavette USB o
            HD, NON di CDROM) appare come un disco "nuovo di
            fabbrica", nel senso che contiene dati random. SeScusa Al, ma in base alla mia esperienza un disco nuovo di fabbrica non dovrebbe essere *vuoto* e quindi non contenere alcun dato?L'ultima volta che ho verificato (un annetto fa) il disco appariva comeuna sequenza di 00.Ricordo male?
            Potranno sapere che NON è un disco "brand-new"
            solo analizzando i dati SMART del disco...Vero. Tu che programma usi per leggerlo. Io ne ho troato uno italiano che non è niente male (mai testato sul campo, però, solo prove di "laboratorio").
            Insomma, dipende molto dal tuo scopo. Se sei
            p*rla e scrivi "disco cifrato.PGP" allora non c'è
            santo che
            tenga.LOL
            La sicurezza è prima di tutto una questione
            mentale, puoi avere tutti gli strumenti che ti
            pare, ma se non sai usarli con giudizio, ti farai
            del male da solo.E poi non deviavere fretta. ed essere disposto a perdere un po' più di tempo ogni volta.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Avv. T.C.
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: SirParsifal



            In ogni caso è inutile.



            Un disco USB (o anche un HD normale) non



            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo


            byte



            appare come un disco appena acquistato,
            ovvero



            contenente dati del tutto random. Ovvio...
            se

            la



            cifratura è fatta con software seri, come



            Truecrypt.



            Non c'è strumento matematico che possa
            provare



            che tale disco non è quel che



            appare.


            Personalmente questi programmi sono il mio


            terrore... un paio di contromisure (empiriche)

            le


            ho, ma non posso


            parlare.



            Ci sono diverse contromisure che si possono

            prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in

            genere l'utente è la

            principale.

            un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo
            puoi spezzare in più parti, e una parte è più
            indecifrabile di un intero , o
            sbaglio?Diciamo di si, ovviamente rendi più complesso decifrarlo perché, spezzandolo, non sanno più cosa componeva cosa e ovviamente i loro software preconfezionati non saranno più in grado di capirne la struttura.Tuttavia dipende da molte cose. Un disco completamente cifrato (parlo di chiavette USB o HD, NON di CDROM) appare come un disco "nuovo di fabbrica", nel senso che contiene dati random. Se vai a misurare l'entropia di un disco cifrato con truecrypt e di un disco contenente dati random vedrai che sono entrambi vicini ad 8 bit per byte. L'analisi chi-square anch'essa confermerà che sono dati random. Il valore PI di Monte Carlo sarà 3.14ecc. Il coefficente di correlazione seriale vicino a 0.Potranno sapere che NON è un disco "brand-new" solo analizzando i dati SMART del disco... ammesso che sappiano cosa sono e come accedervi... ma anche in quel caso puoi dire loro semplicemente: "si, l'ho riscritto con dati random per testare il funzionamento del disco e permettere a SMART di rilevare e sostituire i settori danneggiati". È una cosa che per esempio io faccio su ogni disco che presenti settori danneggiati e su tutti i dischi nuovi che acquisto... nella gran parte dei casi questo metodo forza SMART (che ovviamente deve essere abilitato) a sostituirli con settori nuovi presi nelle zone non normalmente disponibili all'utente del disco (in altre parole nel disco ci sono zone contenenti settori non usati né resi disponibili che sono lì proprio per permettere a SMART di sostituirli nel caso si tenti di scrivere su un settore danneggiato [li sostituisce solo in scrittura, MAI in lettura]).Se invece piazzi un file sul CDROM e trovi il perito che ne intuisce lo scopo, bé, è probabile che ti venga chiesto "cosa è?" e sarà più difficile trovare una scusa valida in questo caso. A meno che tu, per esempio, non l'abbia nascosto in mezzo ad altri file di dati (chessò... metti che hai un CD copiato di un qualche videogame... gli cancelli una traccia audio [in genere non sono obbligatorie] per fare spazio, ci metti il tuo bel file con un nome tipo "LEVELS.DAT") e sfido chiunque ad identificarlo come file sospetto.Insomma, dipende molto dal tuo scopo. Se sei p*rla e scrivi "disco cifrato.PGP" allora non c'è santo che tenga.La sicurezza è prima di tutto una questione mentale, puoi avere tutti gli strumenti che ti pare, ma se non sai usarli con giudizio, ti farai del male da solo.
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: SirParsifal


            In ogni caso è inutile.


            Un disco USB (o anche un HD normale) non


            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo

            byte


            appare come un disco appena acquistato, ovvero


            contenente dati del tutto random. Ovvio... se
            la


            cifratura è fatta con software seri, come


            Truecrypt.


            Non c'è strumento matematico che possa provare


            che tale disco non è quel che


            appare.

            Personalmente questi programmi sono il mio

            terrore... un paio di contromisure (empiriche)
            le

            ho, ma non posso

            parlare.

            Ci sono diverse contromisure che si possono
            prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in
            genere l'utente è la
            principale.un file cifrato è meglio di un disco cifrato, lo puoi spezzare in più parti, e una parte è più indecifrabile di un intero , o sbaglio?
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            In ogni caso è inutile.

            Un disco USB (o anche un HD normale) non

            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo
            byte

            appare come un disco appena acquistato, ovvero

            contenente dati del tutto random. Ovvio... se la

            cifratura è fatta con software seri, come

            Truecrypt.

            Non c'è strumento matematico che possa provare

            che tale disco non è quel che

            appare.
            Personalmente questi programmi sono il mio
            terrore... un paio di contromisure (empiriche) le
            ho, ma non posso
            parlare.Ci sono diverse contromisure che si possono prendere. Ogni sistema ha le sue debolezze, in genere l'utente è la principale.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            In ogni caso è inutile.
            Un disco USB (o anche un HD normale) non
            partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo byte
            appare come un disco appena acquistato, ovvero
            contenente dati del tutto random. Ovvio... se la
            cifratura è fatta con software seri, come
            Truecrypt.
            Non c'è strumento matematico che possa provare
            che tale disco non è quel che
            appare.Personalmente questi programmi sono il mio terrore... un paio di contromisure (empiriche) le ho, ma non posso parlare.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Alphonse Elric

            - Scritto da: Hiei3600


            - Scritto da: SirParsifal




            Non voglio certo che tu mi dia


            ragione,facciamo




            che siamo entrambi d'accordo che tenere

            tutto


            in




            una chiavetta USB è molto più sicuro che


            tenerlo




            in un Hard Disk interno,più difficile da




            nascondere o distruggere,ok?



            No ;)



            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto



            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque
            in



            gioco il noto teorema del cubo



            ;)





            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto


            più sicura di un Hard Disk interno difficile
            da


            nascondere o distruggere...quindi non dicevo
            che


            la chiavetta USB sia il migliore strumento in


            assoluto,ma che fosse comunque meglio che
            tenere


            tutto in un HD Interno,il concetto era


            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con
            me?



            :p



            Securedigital o microsd + microonde = disco

            illeggibile.

            Tengo a precisare che è una cosa che devo ancora
            provare, ma non vedo perché non debba
            funzionare.In ogni caso è inutile.Un disco USB (o anche un HD normale) non partizionato ma cifrato dal primo all'ultimo byte appare come un disco appena acquistato, ovvero contenente dati del tutto random. Ovvio... se la cifratura è fatta con software seri, come Truecrypt.Non c'è strumento matematico che possa provare che tale disco non è quel che appare.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Alphonse Elric
            - Scritto da: Hiei3600

            - Scritto da: SirParsifal



            Non voglio certo che tu mi dia

            ragione,facciamo



            che siamo entrambi d'accordo che tenere
            tutto

            in



            una chiavetta USB è molto più sicuro che

            tenerlo



            in un Hard Disk interno,più difficile da



            nascondere o distruggere,ok?


            No ;)


            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto


            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in


            gioco il noto teorema del cubo


            ;)



            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto

            più sicura di un Hard Disk interno difficile da

            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che

            la chiavetta USB sia il migliore strumento in

            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere

            tutto in un HD Interno,il concetto era

            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?

            :p

            Securedigital o microsd + microonde = disco
            illeggibile.Tengo a precisare che è una cosa che devo ancora provare, ma non vedo perché non debba funzionare.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Securedigital o microsd + microonde = disco
            illeggibile.Non vale. Parti dal presupposto di averne il tempo. ;)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Securedigital o microsd + microonde = disco

            illeggibile.
            Non vale. Parti dal presupposto di averne il
            tempo.
            ;)Non c'è niente di meglio di un bel forno a microonde in camera, con già tutto bello e sistemato al suo interno, solo da premere "avvia" ;)
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a
            microonde in camera, con già tutto bello e
            sistemato al suo interno, solo da premere "avvia"
            ;)ROTFLImmagino la scena.PG_ e quello?IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto un disastro. Ora devo buttare tutto...(rotfl)
          • GMT scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a

            microonde in camera, con già tutto bello e

            sistemato al suo interno, solo da premere
            "avvia"

            ;)
            ROTFL
            Immagino la scena.
            PG_ e quello?
            IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...
            PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?
            IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto
            un disastro. Ora devo buttare
            tutto...
            (rotfl)(rotfl) Non ci avevo pensato a questa scenetta. (rotfl)
          • GMT scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a

            microonde in camera, con già tutto bello e

            sistemato al suo interno, solo da premere
            "avvia"

            ;)
            ROTFL
            Immagino la scena.
            PG_ e quello?
            IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...
            PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?
            IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto
            un disastro. Ora devo buttare
            tutto...
            (rotfl)(rotfl) Non ci avevo pensato a questa scenetta. (rotfl)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a

            microonde in camera, con già tutto bello e

            sistemato al suo interno, solo da premere
            "avvia"

            ;)
            ROTFL
            Immagino la scena.
            PG_ e quello?
            IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...
            PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?
            IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto
            un disastro. Ora devo buttare
            tutto...
            (rotfl)(rotfl) Comunque dubito lasci bruciature o puzza, ma devo provare. Prima non lo so.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a

            microonde in camera, con già tutto bello e

            sistemato al suo interno, solo da premere
            "avvia"

            ;)
            ROTFL
            Immagino la scena.
            PG_ e quello?
            IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...
            PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?
            IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto
            un disastro. Ora devo buttare
            tutto...
            (rotfl)(rotfl) Comunque dubito lasci bruciature o puzza, ma devo provare. Prima non lo so.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non c'è niente di meglio di un bel forno a
            microonde in camera, con già tutto bello e
            sistemato al suo interno, solo da premere "avvia"
            ;)ROTFLImmagino la scena.PG_ e quello?IN_ Sa mentre lavoro mi viene spesso fame...PG_ e cos'è sta puzza di bruciato?IN_ Per aprire a Voi mi sono distratto d ho fatto un disastro. Ora devo buttare tutto...(rotfl)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Securedigital o microsd + microonde = disco

            illeggibile.
            Non vale. Parti dal presupposto di averne il
            tempo.
            ;)Non c'è niente di meglio di un bel forno a microonde in camera, con già tutto bello e sistemato al suo interno, solo da premere "avvia" ;)
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Securedigital o microsd + microonde = disco
            illeggibile.Non vale. Parti dal presupposto di averne il tempo. ;)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600
            - Scritto da: SirParsifal


            Non voglio certo che tu mi dia
            ragione,facciamo


            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto
            in


            una chiavetta USB è molto più sicuro che
            tenerlo


            in un Hard Disk interno,più difficile da


            nascondere o distruggere,ok?

            No ;)

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto

            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in

            gioco il noto teorema del cubo

            ;)

            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto
            più sicura di un Hard Disk interno difficile da
            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che
            la chiavetta USB sia il migliore strumento in
            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere
            tutto in un HD Interno,il concetto era
            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?
            :pSecuredigital o microsd + microonde = disco illeggibile.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto
            più sicura di un Hard Disk interno difficile da
            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che
            la chiavetta USB sia il migliore strumento in
            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere
            tutto in un HD Interno,il concetto era
            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?
            :pOvvio che lo sono. Ma restodell'idea che la distruzione dei dati non sia la soluzione migliore.Una volta con alcuni amici ci divertimmo ad ipotizzare un sistema sicuro al 100% (uno di loro è un tributarista O)) ... venne fuori una cosa spettacolare, ma da spararsi alla testa ogni volta che dovevi usarlo. NOn tanto perché complesso, ma per le cose da fare.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto
            più sicura di un Hard Disk interno difficile da
            nascondere o distruggere...quindi non dicevo che
            la chiavetta USB sia il migliore strumento in
            assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere
            tutto in un HD Interno,il concetto era
            quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me?
            :pOvvio che lo sono. Ma restodell'idea che la distruzione dei dati non sia la soluzione migliore.Una volta con alcuni amici ci divertimmo ad ipotizzare un sistema sicuro al 100% (uno di loro è un tributarista O)) ... venne fuori una cosa spettacolare, ma da spararsi alla testa ogni volta che dovevi usarlo. NOn tanto perché complesso, ma per le cose da fare.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo

            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in

            una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo

            in un Hard Disk interno,più difficile da

            nascondere o distruggere,ok?
            No ;)
            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto
            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in
            gioco il noto teorema del cubo
            ;)Guarda avevo scritto:Una chiavetta USB è molto più sicura di un Hard Disk interno difficile da nascondere o distruggere...quindi non dicevo che la chiavetta USB sia il migliore strumento in assoluto,ma che fosse comunque meglio che tenere tutto in un HD Interno,il concetto era quello,ripeto la domanda,sei d'accordo con me? :p
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo
            che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in
            una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo
            in un Hard Disk interno,più difficile da
            nascondere o distruggere,ok?No ;)Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in gioco il noto teorema del cubo ;)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto
            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in
            gioco il noto teorema del cubo
            ;)...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto

            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in

            gioco il noto teorema del cubo

            ;)

            ...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)s/b/l Se non capisci le regexp... REPLACE('cubo','b','l') :)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Hiei3600


            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto


            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in


            gioco il noto teorema del cubo


            ;)



            ...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)

            s/b/l
            Se non capisci le regexp...
            REPLACE('cubo','b','l')
            :)Ho provato con una ricerca su Google ma...veramente,non comprendo...che significa?? :$
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600
            Ho provato con una ricerca su Google
            ma...veramente,non comprendo...che significa??
            :$In certi casi è tutta questione di cubo. O ce l'hai o te lo fanno ;)
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600
            Ho provato con una ricerca su Google
            ma...veramente,non comprendo...che significa??
            :$In certi casi è tutta questione di cubo. O ce l'hai o te lo fanno ;)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: Hiei3600


            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto


            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in


            gioco il noto teorema del cubo


            ;)



            ...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)

            s/b/l
            Se non capisci le regexp...
            REPLACE('cubo','b','l')
            :)Ho provato con una ricerca su Google ma...veramente,non comprendo...che significa?? :$
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Hiei3600

            Preferisco un Hd esterno da 2,5. Molto

            piùcapiente e delicato. Poi entra comunque in

            gioco il noto teorema del cubo

            ;)

            ...(newbie) quale teorema del cubo?? (newbie)s/b/l Se non capisci le regexp... REPLACE('cubo','b','l') :)
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Quanto sei pignolo...
            Mi sembra che si sytia discutendo sulla sicurezza
            di una chiavetta. Se poi devo dire che hai
            ragione, no problem e amici come
            prima.Non voglio certo che tu mi dia ragione,facciamo che siamo entrambi d'accordo che tenere tutto in una chiavetta USB è molto più sicuro che tenerlo in un Hard Disk interno,più difficile da nascondere o distruggere,ok?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Quanto sei pignolo...Mi sembra che si sytia discutendo sulla sicurezza di una chiavetta. Se poi devo dire che hai ragione, no problem e amici come prima.
            e se per caso finisce sotto
            una mia scarpa,rotta in tanti piccoli
            pezzettini?Qualcuno potrebbe prenderla male e tu essere accusato di distruzione di prove ed essere sottoposto a misura cautelare.
            pensi veramente che esista una
            società al mondo in grado di ricostruirne il
            contenuto?DIpende da come la distruggi. Le momorie solide son ben esistenti e dipende da cosa hai il tempo di fare.
            pensi che in Italia la polizia
            scientifica si mobiliti per una cretinata
            qualsiasi?Dipende dal reato per cui procedono.
            ,pensi che gli agenti abbiano tutta
            questa preoccupazione di recuperare ad ogni costo
            quello che avevi in quella Pen Drive,che poteva
            essere anche
            niente?Vedi sopra
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            SI certo perché lì non guardano. e magari pensi
            di mettercela durante la
            perquisizione.Quanto sei pignolo...e se per caso finisce sotto una mia scarpa,rotta in tanti piccoli pezzettini?,pensi veramente che esista una società al mondo in grado di ricostruirne il contenuto?,pensi che in Italia la polizia scientifica si mobiliti per una cretinata qualsiasi?,pensi che gli agenti abbiano tutta questa preoccupazione di recuperare ad ogni costo quello che avevi in quella Pen Drive,che poteva essere anche niente?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Un mandato di perquisizione normale non comprende
            la perquisizione della persona,In genere si prevede espressamente la possibilità di procedere a perquisizione personale ai sensi del 250 3° comma.Comunque la perquisizione personale può essere disposta dall'AG in qualsiasi momento, basta una telefonata ed il Pm firma un nuovo decreto.e comunque al
            limite la chiavetta può sempre finire nel
            gabinettoSI certo perché lì non guardano. e magari pensi di mettercela durante la perquisizione.
          • Hiei3600 scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.Un mandato di perquisizione normale non comprende la perquisizione della persona,e comunque al limite la chiavetta può sempre finire nel gabinetto :D
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci
            metterei la firma che sia sicura al 100%. E'
            tutta questione di potenza di calcolo, di tempo e
            di
            algoritmi.Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES 256?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando
            solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES
            256?Sicuri oggi. Ribadisco è solo questione di potenzadi calcolo e di tempo (necessario sia a craccare l'algoritmo, sia trovare le vulnerabilità).Ciò che oggi è sicuro al 100% domani potrebbe esserlo al 70%.
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Sicuri oggi. Ribadisco è solo questione di
            potenzadi calcolo e di tempo (necessario sia a
            craccare l'algoritmo, sia trovare le
            vulnerabilità).L'AES dovrebbe essere ragionevolmente sicuro ancora per un bel po'... certo che se inventano il computer quantico è logico che non lo sarà più :D
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Sicuri oggi. Ribadisco è solo questione di
            potenzadi calcolo e di tempo (necessario sia a
            craccare l'algoritmo, sia trovare le
            vulnerabilità).L'AES dovrebbe essere ragionevolmente sicuro ancora per un bel po'... certo che se inventano il computer quantico è logico che non lo sarà più :D
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando
            solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES
            256?Sicuri oggi. Ribadisco è solo questione di potenzadi calcolo e di tempo (necessario sia a craccare l'algoritmo, sia trovare le vulnerabilità).Ciò che oggi è sicuro al 100% domani potrebbe esserlo al 70%.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: SirParsifal


            Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci

            metterei la firma che sia sicura al 100%. E'

            tutta questione di potenza di calcolo, di tempo
            e

            di

            algoritmi.

            Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando
            solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES
            256?Dipende tutto dalla chiave da te scelta.L'unico attacco conosciuto su AES è il bruteforce, e l'attacco a dizionario.Il bruteforce non è umanamente fattibile.L'attacco a dizionario si.È importante che nella chiave non ci siano parole che possano appartenere ad un dizionario.L'FBI possiede diversi dizionari, calcolati in base ai gusti degli indagati. Se ti piace Star Trek per esempio nel dizionario ci finiranno anche parole di Star Trek. E così via.Attraverso questo metodo diversi dischi vengono aperti. Il segreto sta dunque nel scegliere una buona chiave.Truecrypt ha un altro vantaggio. Non scrive da nessuna parte che algoritmo ha usato. Infatti, datagli una chiave, prova tutti gli algoritmi che conosce e le loro combinazioni. Quindi chi volesse aprire il disco non sa nemmeno che cipher è stato usato.AES tuttavia ha un problema intrinseco nella sua struttura. Ha una struttura algebrica semplice. Questo lascia presumere che, in futuro, ci possa essere qualcuno, magari anche di una branca della matematica totalmente diversa, che possa risalire alla chiave partendo da un ciphertext.Un attacco simile ancora non esiste, e se esiste lo sa solo la NSA che comunque non sprecherebbe questa conoscenza per dei semplici pedoni o presunti tali. Da questo punto di vista meglio sarebbe puntare su Twofish o Serpent che hanno strutture molto più complesse e difficili da analizzare, purtroppo sono anche più lenti di AES. Il mio consiglio è quello di usare un cipher misto fra AES, Twofish e Serpent.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 settembre 2007 14.45-----------------------------------------------------------
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: SirParsifal


            Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci

            metterei la firma che sia sicura al 100%. E'

            tutta questione di potenza di calcolo, di tempo
            e

            di

            algoritmi.

            Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando
            solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES
            256?Dipende tutto dalla chiave da te scelta.L'unico attacco conosciuto su AES è il bruteforce, e l'attacco a dizionario.Il bruteforce non è umanamente fattibile.L'attacco a dizionario si.È importante che nella chiave non ci siano parole che possano appartenere ad un dizionario.L'FBI possiede diversi dizionari, calcolati in base ai gusti degli indagati. Se ti piace Star Trek per esempio nel dizionario ci finiranno anche parole di Star Trek. E così via.Attraverso questo metodo diversi dischi vengono aperti. Il segreto sta dunque nel scegliere una buona chiave.Truecrypt ha un altro vantaggio. Non scrive da nessuna parte che algoritmo ha usato. Infatti, datagli una chiave, prova tutti gli algoritmi che conosce e le loro combinazioni. Quindi chi volesse aprire il disco non sa nemmeno che cipher è stato usato.AES tuttavia ha un problema intrinseco nella sua struttura. Ha una struttura algebrica semplice. Questo lascia presumere che, in futuro, ci possa essere qualcuno, magari anche di una branca della matematica totalmente diversa, che possa risalire alla chiave partendo da un ciphertext.Un attacco simile ancora non esiste, e se esiste lo sa solo la NSA che comunque non sprecherebbe questa conoscenza per dei semplici pedoni o presunti tali. Da questo punto di vista meglio sarebbe puntare su Twofish o Serpent che hanno strutture molto più complesse e difficili da analizzare, purtroppo sono anche più lenti di AES. Il mio consiglio è quello di usare un cipher misto fra AES, Twofish e Serpent.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 settembre 2007 14.45-----------------------------------------------------------
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci
            metterei la firma che sia sicura al 100%. E'
            tutta questione di potenza di calcolo, di tempo e
            di
            algoritmi.Algoritimi considerati sicuri ne esitono. Stando solo sul lato tecnico, come lo cracchi un AES 256?
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.Sarebbe meglio distruggerla che nasconderla.
          • gerry scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.Sarebbe meglio distruggerla che nasconderla.
          • rumenta scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente

            in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre
            fra

            le proprie mani(E se viene la guardia di

            finanza,te la nascondi da qualche parte dove
            loro

            non possono arrivare)
            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.secondo me la fai facile.prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a quel paese.se poi ho davvero qualcosa da nascondere, prima che sfondino la porta blindata..... ho tutto il tempo di fondere i miei cd nel microonde (per poi spacciarli per "sculture") e dare una bella martellata agli HD :D
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            secondo me la fai facile.
            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non
            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il
            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a
            quel paese.Perché secondo te suonano al citofono e "scusi, sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e farci salire?"Forse in distretto di polizia...
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            secondo me la fai facile.

            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non

            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il

            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a

            quel paese.
            Perché secondo te suonano al citofono e "scusi,
            sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una
            perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e
            farci
            salire?"
            Forse in distretto di polizia...Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in questi casi, non è quella di sfondare la porta. Questo lo si fa nelle operazioni antidroga.Sia i carabinieri, che la polizia postale, devono suonare alla porta, attendere che tu apri, presentare il mandato e solo dopo entrare (che tu lo voglia o no). Sulla GDF non mi pronuncio, non conoscendo direttamente nessun caso che li riguarda, ma penso di sapere a chi chiedere.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in
            questi casi, non è quella di sfondare la porta.
            Questo lo si fa nelle operazioni
            antidroga.Non parlo di sfondare la porta, ma di entrare in contatto con il "sospetto" prima che possa danneggiare le prove (o farsi del male, che IMHO è più importante).Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD, qualcuno spicca il salto dal IV piano perché preso dal panico.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in

            questi casi, non è quella di sfondare la porta.

            Questo lo si fa nelle operazioni

            antidroga.
            Non parlo di sfondare la porta, ma di entrare in
            contatto con il "sospetto" prima che possa
            danneggiare le prove (o farsi del male, che IMHO
            è più
            importante).
            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,
            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché
            preso dal
            panico.Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è stata fatta. Anzi, tutto il contrario. In un caso di mia conoscenza la polizia postale ha fatto pressioni in tal senso... su un ragazzo di 19 (DICIANNOVE) anni che non ha opposto alcuna resistenza. È vero che si trattava di un solo agente squilibrato, quindi forse è sbagliato generalizzare a tutta la sua compagnia... ed è anche vero, che tale agente, finita la faccenda, sarà chiamato a rispondere del suo vergognoso comportamento.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,

            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché

            preso dal

            panico.
            Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è
            stata fatta. Anzi, tutto il contrario.Magari perché io penso chein ogni xcaso sto trattando con un essere umano che potrebbe anche essere innocente? O magari non mi èstata ancora consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio onorario"? Io faccio il mio lavoro perché credo che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce si tratti dei bambini.Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si sente investiti dell'autorità divina di giudicare il bene ed il male e quindi di poter trattare le personecome se fossero dei rifiuti.Potrei anche capire se si trattasse di criminali (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del 600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi commi si tratta di prsone che hanno in primo luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo ;)) a curarsi.Cosa credono di fare questi gistizieri della notte? Possono solo aumentare la rabbia di un soggetto e portarlo a compiere azioni autolesive o a far del male agli altri.
            In un caso di mia conoscenza la polizia postale
            ha fatto pressioni in tal senso... su un ragazzo
            di 19 (DICIANNOVE) anni che non ha opposto alcuna
            resistenza.Non ci posso credere (anzi non ci VOGLIO credere).
            È vero che si trattava di un solo agente
            squilibrato, quindi forse è sbagliato
            generalizzare a tutta la sua compagnia... ed è
            anche vero, che tale agente, finita la faccenda,
            sarà chiamato a rispondere del suo vergognoso
            comportamento.Mi farai sapere come finisce?Purtroppo di apprendisti rambo frustrati è pieno il mondo. A me è capitata una bruttissima esperienza con una poliziotta dalla pistola facile.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal


            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,


            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché


            preso dal


            panico.

            Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è

            stata fatta. Anzi, tutto il contrario.
            Magari perché io penso chein ogni xcaso sto
            trattando con un essere umano che potrebbe anche
            essere innocente? O magari non mi èstata ancora
            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio
            onorario"? Io faccio il mio lavoro perché credo
            che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei
            pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce
            si tratti dei
            bambini.
            Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si
            sente investiti dell'autorità divina di giudicare
            il bene ed il male e quindi di poter trattare le
            personecome se fossero dei
            rifiuti.
            Potrei anche capire se si trattasse di criminali
            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del
            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi
            commi si tratta di prsone che hanno in primo
            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad
            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo
            ;)) a
            curarsi.Naturalmente non ti è mai passato per la testa di pensare che forse potresti aver bisogno tu di essere aiutato a capirti ed accettarti e magari a curarti.... Da dove ti viene questa convinzione?Che cosa c'è di sbagliato (moralmente, psicologicamente...) nel detenere materiale pornografico (soprattiutto se si parla di semplici nudi, che pornografici non sono)? Chi detiene non ha scattato le foto, non ha diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il detentore non fa altro che detenere e non c'è niente di male in questo. Il danno non esiste, verso nessuno. Perché allora lo Stato si permette di dire quello che uno può o non può fare dei pixel che appaiono sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non sono persone reali, sono pixel.Le persone reali ritratte hanno sunìbito danno? Non è nelle possibilità né nella responsabilità di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire che non è così. Non spetta a chi guarda una foto stabilire se è stata data la liberatoria per la pubblicazione. Il nudo danneggia la persona nuda? Stesso discorso allora per qualunque forma di fotografia di nudo, non solo di minori. Ognuno è libero di decidere per sé. Se un genitore decide che suo figlio può esibirsi nudo dev'essere libero di farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli vestiti non reca maggior danno agli stessi? Potrebbe per esempio indurre in loro la fobia del nudo ed ogni fobia non è un danno? Non sta a me deciderlo né a te. Ognuno deve essere libero di decidere per i suoi figli. A meno che il danno non sia evidente. E il nudo non è un danno evidente, al massimo è la causa di un danno. Ma quale danno? Un danno morale? Non è abbastanza oggettivo e universale perché debba uniformare il comportamento di tutti.Che diritto ha lo Stato di mettere le mani (di qualche ignorante esaltato) su quello che io decido di guardare? Chi può dirsi in diritto di giudicare?Per me queste sono violenze intollerabili.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo

            ;)) a

            curarsi.
            Naturalmente non ti è mai passato per la testa di
            pensare che forse potresti aver bisogno tu di
            essere aiutato a capirti ed accettarti e magari a
            curarti....Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo fine di chiarire la mia posizione: al momento il DSMIV definisce la pedofilia una malattia. L'eterosessualità e financo la monogamia non sono, almeno per il momento, considerate tali. Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a patto che pali a voce alta e chiara) e mi accetto ben volentieri...
            Chi detiene non ha scattato le foto, non ha
            diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il
            detentore non fa altro che detenere e non c'è
            niente di male in questo. Il danno non esiste,
            verso nessuno.A parte il soggetto violentato perché fossero scattate le foto?
            Perché allora lo Stato si permette di dire quello
            che uno può o non può fare dei pixel che appaiono
            sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non
            sono persone reali, sono pixel.CHe strano ho sempre pensato che le foto ritraessero persone reali. Vuoi dire che si son magicamente composte in qualche remoto hard disk? Senza nessun soggettoreale ad essere fotografato? Caspita!
            Non è nelle possibilità né nella responsabilità
            di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire
            che non è così. Non spetta a chi guarda una foto
            stabilire se è stata data la liberatoria per la
            pubblicazione.OK. Bella scusa per non guardare in faccia alla realtà. Sai è lastessa scusa di quelli che vanno che le prostitute-schiave. E che ne so io che sono schiave? Lo dicono i giornali, mica a me hanno detto niente.
            farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli
            vestiti non reca maggior danno agli stessi?Nessuno. DIrei che dipende dalle foto, da chi le scatta, da come e per quale scopo.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal


            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo


            ;)) a


            curarsi.

            Naturalmente non ti è mai passato per la testa
            di

            pensare che forse potresti aver bisogno tu di

            essere aiutato a capirti ed accettarti e magari
            a

            curarti....
            Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo
            fine di chiarire la mia posizione: al momento il
            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.
            L'eterosessualità e financo la monogamia non
            sono, almeno per il momento, considerate tali.
            Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a
            patto che pali a voce alta e chiara) e mi accetto
            ben volentieri...A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul forum forse trovi qualcosa in proposito. Se il DSMIV ti dice che sei pazzo tu ci credi? Complimenti! Dal 1972 l'omosessualità non è più una malattia. Perché? Perché gli psichiatri omosessuali lottarono per affermare la loro verità. Evidentemente gli eterosessuali hanno avuto più fortuna ad affermare la loro, la società di impronta semita ha favorito dei modelli cilturali ben precisi, inutile negarlo. I pedofili sono stati meno fortunati.Resta comunque fermo che la scienza cambia idea da un anno all'altro. Gli omosessuali che credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si sbagliavano.


            Chi detiene non ha scattato le foto, non ha

            diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il

            detentore non fa altro che detenere e non c'è

            niente di male in questo. Il danno non esiste,

            verso nessuno.
            A parte il soggetto violentato perché fossero
            scattate le foto?Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e la causa del danno non esistono nella detenzione . O ti manca ancora qualcosa?


            Perché allora lo Stato si permette di dire
            quello

            che uno può o non può fare dei pixel che
            appaiono

            sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non

            sono persone reali, sono pixel.
            CHe strano ho sempre pensato che le foto
            ritraessero persone reali. Vuoi dire che si son
            magicamente composte in qualche remoto hard disk?
            Senza nessun soggettoreale ad essere fotografato?
            Caspita!Ritraggono persone reali ma non sono persone reali. C'è qualcos'altro che ti sfugge?



            Non è nelle possibilità né nella responsabilità

            di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire

            che non è così. Non spetta a chi guarda una foto

            stabilire se è stata data la liberatoria per la

            pubblicazione.
            OK. Bella scusa per non guardare in faccia alla
            realtà. Sai è lastessa scusa di quelli che vanno
            che le prostitute-schiave. E che ne so io che
            sono schiave? Lo dicono i giornali, mica a me
            hanno detto niente.Per dire che è una scusa devi dimostrare che non è così. Nel caso delle prostitute tu paghi, è molto diverso. E comunque le prostitute minorenni, almeno a Roma, sono assolutamente libere. Quando vengono aiutate non vogliono essere aiutate, vogliono prostituirsi. Puoi chiedere al Prefetto



            farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli

            vestiti non reca maggior danno agli stessi?
            Nessuno. DIrei che dipende dalle foto, da chi le
            scatta, da come e per quale
            scopo.Tu vuoi la certezza che non abbiano danno nudi? Non li fotografi nudi. Un altro vuole la certezza che non abbiano danno vestiti. Non li fotografa vestiti. Ma in genere sono solo i fobici del sesso ad avere di queste insicurezze
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il

            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.

            L'eterosessualità e financo la monogamia non

            sono, almeno per il momento, considerate tali.

            Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a

            patto che pali a voce alta e chiara) e mi
            accetto

            ben volentieri...

            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul
            forum forse trovi qualcosa in proposito. Ti faccio questo favorehttp://www.piforum.it/b.aspx?i=2005193&m=2005684#p2005684
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il

            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.

            L'eterosessualità e financo la monogamia non

            sono, almeno per il momento, considerate tali.

            Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a

            patto che pali a voce alta e chiara) e mi
            accetto

            ben volentieri...

            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul
            forum forse trovi qualcosa in proposito. Ti faccio questo favorehttp://www.piforum.it/b.aspx?i=2005193&m=2005684#p2005684
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il
            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.
            L'eterosessualità e financo la monogamia non
            sono, almeno per il momento, considerate tali.
            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul
            forum forse trovi qualcosa in proposito. Yahwn... :-ohttp://www.psyreview.org/articoli2003/20030720-baranello-01.htmhttp://www.psychomedia.it/pm/human/crimin/diagnosi.htmRiprova, sarai più fortunato.
            Resta comunque fermo che la scienza cambia idea
            da un anno all'altro. Gli omosessuali che
            credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si
            sbagliavano.Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va bene così?
            Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e
            la causa del danno non esistono nella
            detenzione . O ti manca ancora
            qualcosa?Strano ho sempre creduto che le foto venissero scattate perché qualcuno le detenesse. Mi sarà sfuggito qualcosa. magari le scattano per provare se la macchina fotografica funziona correttamente.
            Ritraggono persone reali ma non sono persone
            reali. C'è qualcos'altro che ti
            sfugge?COme possono ritrarre persoine reali senza essere persone reali? Non riesco a capire come sia possibile effetturae delle foto senza ricorrere a persone reali... sarà l'ora.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il

            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.

            L'eterosessualità e financo la monogamia non

            sono, almeno per il momento, considerate tali.

            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul

            forum forse trovi qualcosa in proposito.
            Yahwn... :-o
            http://www.psyreview.org/articoli2003/20030720-bar
            http://www.psychomedia.it/pm/human/crimin/diagnosi
            Riprova, sarai più fortunato.Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per trovarmi i link. Senso del dovere o qualche missione per la causa del Bene e della Sacra Morale?Come vedi ti ho anticipato.


            Resta comunque fermo che la scienza cambia idea

            da un anno all'altro. Gli omosessuali che

            credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si

            sbagliavano.
            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va bene
            così?
            Il fatto che possa sbagliare ti lascia inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il dsm! Ognuno è libero di sragionare come vuole.

            Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e

            la causa del danno non esistono nella

            detenzione . O ti manca ancora

            qualcosa?
            Strano ho sempre creduto che le foto venissero
            scattate perché qualcuno le detenesse. Mi sarà
            sfuggito qualcosa. magari le scattano per provare
            se la macchina fotografica funziona
            correttamente.


            Ritraggono persone reali ma non sono persone

            reali. C'è qualcos'altro che ti

            sfugge?
            COme possono ritrarre persoine reali senza essere
            persone reali? Non riesco a capire come sia
            possibile effetturae delle foto senza ricorrere a
            persone reali... sarà
            l'ora.Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa cosa? Sei un vero duro!
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per
            trovarmi i link. Senso del dovere o qualche
            missione per la causa del Bene e della Sacra
            Morale?
            Come vedi ti ho anticipato.Non mi sono sbattuto, li ho tra i preferiti proprio per ribattee a queste noiose eccezioni.

            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va
            bene

            così?
            Il fatto che possa sbagliare ti lascia
            inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il
            dsm! Ognuno è libero di sragionare come
            vuole.Non mi lascia inerte, ma finché il DSM coincide con quella che, in base alla mia esperienza ed alla mia valutazione, è la realtàdei fatti non vedo prché dovrei provare a confutarlo.
            Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa
            cosa?Il ritratto può impiegare anche soggetti di fantasia, la fotografia no.La fotografia ritrae persone REALI e violenza REALI. Claro?
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per

            trovarmi i link. Senso del dovere o qualche

            missione per la causa del Bene e della Sacra

            Morale?

            Come vedi ti ho anticipato.
            Non mi sono sbattuto, li ho tra i preferiti
            proprio per ribattee a queste noiose
            eccezioni.Noiose come è noioso quello che a te interessa per un cane


            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va

            bene


            così?

            Il fatto che possa sbagliare ti lascia

            inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il

            dsm! Ognuno è libero di sragionare come

            vuole.
            Non mi lascia inerte, ma finché il DSM coincide
            con quella che, in base alla mia esperienza ed
            alla mia valutazione, è la realtàdei fatti non
            vedo prché dovrei provare a
            confutarlo.Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se lo dicesse, non ti autorizza a crederci o a pretendere che altri creda. Chi crede in una verità che può cambiare è in malafede. La tua esperienza per me è falsa. E il dsm non me la rende più vera.


            Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa

            cosa?
            Il ritratto può impiegare anche soggetti di
            fantasia, la fotografia
            no.
            La fotografia ritrae persone REALI e violenza
            REALI.
            Claro?La tua imcomprensione è più irreale di un soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai detto che la persona ritratta non è reale? Il prosciutto sugli occhi....
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Noiose come è noioso quello che a te interessa
            per un cane???Potresti fornirmi una chiave di lettura?Cmq noiose in quanto palesemente false.
            Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se lo
            dicesse, Lo dice o non lo dice?
            non ti autorizza a crederci Devo chiedere la tua autorizzazione per credere a qualcosa?
            pretendere che altri creda. Chi crede in una
            verità che può cambiare è in malafede.Sai la scienza si evolve, si scoprono cose nuove ed a volte ci si accorge di aver fatto degli errori. Ma probabilmete tu possiedi la Verità unica ed immutabile.
            La tua imcomprensione è più irreale di un
            soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai
            detto che la persona ritratta non è reale? Il
            prosciutto sugli occhi....Neghi forse di avere scritto il 29 set alle ore 20.15 Perché allora lo Stato si permette di dire quello che uno può o non può fare dei pixel che appaiono sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non sono persone reali, sono pixel Ciò dimostra la tua incapacità di argomentare o l'assenza di validi argomenti a favore della detenzione.
          • blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Noiose come è noioso quello che a te interessa

            per un cane
            ???
            Potresti fornirmi una chiave di lettura?
            Cmq noiose in quanto palesemente false.


            Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se
            lo

            dicesse,
            Lo dice o non lo dice?


            non ti autorizza a crederci
            Devo chiedere la tua autorizzazione per credere a
            qualcosa?


            pretendere che altri creda. Chi crede in una

            verità che può cambiare è in malafede.
            Sai la scienza si evolve, si scoprono cose nuove
            ed a volte ci si accorge di aver fatto degli
            errori. Ma probabilmete tu possiedi la Verità
            unica ed
            immutabile.


            La tua imcomprensione è più irreale di un

            soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai

            detto che la persona ritratta non è reale? Il

            prosciutto sugli occhi....
            Neghi forse di avere scritto il 29 set alle ore
            20.15
            Perché allora lo Stato si permette di dire
            quello che uno può o non può fare dei pixel che
            appaiono sullo schermo del pc? Sono persone
            reali? Non sono persone reali, sono
            pixel
            Ciò dimostra la tua incapacità di argomentare o
            l'assenza di validi argomenti a favore della
            detenzione.infatti quelli sul pc sono solo pixel e non persone reali. Le persone reali sono ciò che è ritratto, non il ritratto. Assodato che il ritratto non è la persona reale ma la sua rappresentazione grafica, si può successivamente arrivare a negare che la persona ritratta esista realmente. Con i programmi di grafica attuali è facilissimo svestire una figura vestita, spogliarla, denudarla. E perfino crearla dal nulla. Quindi l'onere della prova spetta a chi ti accusa. Le foto sono di persone reali o persone irreali? La legge sulla pornografia virtuale è stata fatta apposta per controbbattere ad obiezioni di questo tipo. Quindi è la legge stessa che si condanna. E che ti contraddice.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            infatti quelli sul pc sono solo pixel e non
            persone reali. Le persone reali sono ciò che è
            ritratto, non il ritratto. Assodato che il
            ritratto non è la persona reale ma la sua
            rappresentazione grafica, si può successivamente
            arrivare a negare che la persona ritratta esista
            realmente. Dunque, secondo il tuo ragionamento io posso fotografare una violenza senza che la violenza esista realmente o, meglio, posso illudermi che non esista.Nota flash: stiamo palado di fotografie e le fotografierappresentano persone reali che vengono abusate perché quelle foto possano essere realizzate.
          • blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Noiose come è noioso quello che a te interessa

            per un cane
            ???
            Potresti fornirmi una chiave di lettura?
            Cmq noiose in quanto palesemente false.


            Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se
            lo

            dicesse,
            Lo dice o non lo dice?


            non ti autorizza a crederci
            Devo chiedere la tua autorizzazione per credere a
            qualcosa?


            pretendere che altri creda. Chi crede in una

            verità che può cambiare è in malafede.
            Sai la scienza si evolve, si scoprono cose nuove
            ed a volte ci si accorge di aver fatto degli
            errori. Ma probabilmete tu possiedi la Verità
            unica ed
            immutabile.


            La tua imcomprensione è più irreale di un

            soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai

            detto che la persona ritratta non è reale? Il

            prosciutto sugli occhi....
            Neghi forse di avere scritto il 29 set alle ore
            20.15
            Perché allora lo Stato si permette di dire
            quello che uno può o non può fare dei pixel che
            appaiono sullo schermo del pc? Sono persone
            reali? Non sono persone reali, sono
            pixel
            Ciò dimostra la tua incapacità di argomentare o
            l'assenza di validi argomenti a favore della
            detenzione.infatti quelli sul pc sono solo pixel e non persone reali. Le persone reali sono ciò che è ritratto, non il ritratto. Assodato che il ritratto non è la persona reale ma la sua rappresentazione grafica, si può successivamente arrivare a negare che la persona ritratta esista realmente. Con i programmi di grafica attuali è facilissimo svestire una figura vestita, spogliarla, denudarla. E perfino crearla dal nulla. Quindi l'onere della prova spetta a chi ti accusa. Le foto sono di persone reali o persone irreali? La legge sulla pornografia virtuale è stata fatta apposta per controbbattere ad obiezioni di questo tipo. Quindi è la legge stessa che si condanna. E che ti contraddice.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            infatti quelli sul pc sono solo pixel e non
            persone reali. Le persone reali sono ciò che è
            ritratto, non il ritratto. Assodato che il
            ritratto non è la persona reale ma la sua
            rappresentazione grafica, si può successivamente
            arrivare a negare che la persona ritratta esista
            realmente. Dunque, secondo il tuo ragionamento io posso fotografare una violenza senza che la violenza esista realmente o, meglio, posso illudermi che non esista.Nota flash: stiamo palado di fotografie e le fotografierappresentano persone reali che vengono abusate perché quelle foto possano essere realizzate.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Dunque, secondo il tuo ragionamento io posso
            fotografare una violenza senza che la violenza
            esista realmente o, meglio, posso illudermi che
            non
            esista.È reato fotografare o filmare un pestaggio? È reato detenere i video dei soldati americani sgozzati (ovviamente contro la loro volontà)?
            Nota flash: stiamo palado di fotografie e le
            fotografierappresentano persone reali che vengono
            abusate perché quelle foto possano essere
            realizzate.Chi te lo dice che quelle persone sono state abusate?Mai sentito parlare di filmini amatoriali autoprodotti?Come mai la legge non fa distinzione fra una foto in cui avviene reale violenza e la foto di un nudo oppure ottenuta senza alcun abuso di sorta (autofilmati per esempio)?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            È reato fotografare o filmare un pestaggio? È
            reato detenere i video dei soldati americani
            sgozzati (ovviamente contro la loro
            volontà)?Il discorso è completamente diverso. NON pesto uno per vendere il filmato, non uccido un soldato americano per fare il filmato etc etc.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            È reato fotografare o filmare un pestaggio? È
            reato detenere i video dei soldati americani
            sgozzati (ovviamente contro la loro
            volontà)?Il discorso è completamente diverso. NON pesto uno per vendere il filmato, non uccido un soldato americano per fare il filmato etc etc.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Dunque, secondo il tuo ragionamento io posso
            fotografare una violenza senza che la violenza
            esista realmente o, meglio, posso illudermi che
            non
            esista.È reato fotografare o filmare un pestaggio? È reato detenere i video dei soldati americani sgozzati (ovviamente contro la loro volontà)?
            Nota flash: stiamo palado di fotografie e le
            fotografierappresentano persone reali che vengono
            abusate perché quelle foto possano essere
            realizzate.Chi te lo dice che quelle persone sono state abusate?Mai sentito parlare di filmini amatoriali autoprodotti?Come mai la legge non fa distinzione fra una foto in cui avviene reale violenza e la foto di un nudo oppure ottenuta senza alcun abuso di sorta (autofilmati per esempio)?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Noiose come è noioso quello che a te interessa
            per un cane???Potresti fornirmi una chiave di lettura?Cmq noiose in quanto palesemente false.
            Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se lo
            dicesse, Lo dice o non lo dice?
            non ti autorizza a crederci Devo chiedere la tua autorizzazione per credere a qualcosa?
            pretendere che altri creda. Chi crede in una
            verità che può cambiare è in malafede.Sai la scienza si evolve, si scoprono cose nuove ed a volte ci si accorge di aver fatto degli errori. Ma probabilmete tu possiedi la Verità unica ed immutabile.
            La tua imcomprensione è più irreale di un
            soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai
            detto che la persona ritratta non è reale? Il
            prosciutto sugli occhi....Neghi forse di avere scritto il 29 set alle ore 20.15 Perché allora lo Stato si permette di dire quello che uno può o non può fare dei pixel che appaiono sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non sono persone reali, sono pixel Ciò dimostra la tua incapacità di argomentare o l'assenza di validi argomenti a favore della detenzione.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per

            trovarmi i link. Senso del dovere o qualche

            missione per la causa del Bene e della Sacra

            Morale?

            Come vedi ti ho anticipato.
            Non mi sono sbattuto, li ho tra i preferiti
            proprio per ribattee a queste noiose
            eccezioni.Noiose come è noioso quello che a te interessa per un cane


            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va

            bene


            così?

            Il fatto che possa sbagliare ti lascia

            inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il

            dsm! Ognuno è libero di sragionare come

            vuole.
            Non mi lascia inerte, ma finché il DSM coincide
            con quella che, in base alla mia esperienza ed
            alla mia valutazione, è la realtàdei fatti non
            vedo prché dovrei provare a
            confutarlo.Il dsm non dice quello che dici tu. E anche se lo dicesse, non ti autorizza a crederci o a pretendere che altri creda. Chi crede in una verità che può cambiare è in malafede. La tua esperienza per me è falsa. E il dsm non me la rende più vera.


            Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa

            cosa?
            Il ritratto può impiegare anche soggetti di
            fantasia, la fotografia
            no.
            La fotografia ritrae persone REALI e violenza
            REALI.
            Claro?La tua imcomprensione è più irreale di un soggetto di fantasia. Incredibile. Chi ha mai detto che la persona ritratta non è reale? Il prosciutto sugli occhi....
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per
            trovarmi i link. Senso del dovere o qualche
            missione per la causa del Bene e della Sacra
            Morale?
            Come vedi ti ho anticipato.Non mi sono sbattuto, li ho tra i preferiti proprio per ribattee a queste noiose eccezioni.

            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va
            bene

            così?
            Il fatto che possa sbagliare ti lascia
            inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il
            dsm! Ognuno è libero di sragionare come
            vuole.Non mi lascia inerte, ma finché il DSM coincide con quella che, in base alla mia esperienza ed alla mia valutazione, è la realtàdei fatti non vedo prché dovrei provare a confutarlo.
            Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa
            cosa?Il ritratto può impiegare anche soggetti di fantasia, la fotografia no.La fotografia ritrae persone REALI e violenza REALI. Claro?
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il

            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.

            L'eterosessualità e financo la monogamia non

            sono, almeno per il momento, considerate tali.

            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul

            forum forse trovi qualcosa in proposito.
            Yahwn... :-o
            http://www.psyreview.org/articoli2003/20030720-bar
            http://www.psychomedia.it/pm/human/crimin/diagnosi
            Riprova, sarai più fortunato.Non sembri annoiato se ti sei sbattuto per trovarmi i link. Senso del dovere o qualche missione per la causa del Bene e della Sacra Morale?Come vedi ti ho anticipato.


            Resta comunque fermo che la scienza cambia idea

            da un anno all'altro. Gli omosessuali che

            credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si

            sbagliavano.
            Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va bene
            così?
            Il fatto che possa sbagliare ti lascia inerte come una cavia da laboratorio? Aspetta il dsm! Ognuno è libero di sragionare come vuole.

            Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e

            la causa del danno non esistono nella

            detenzione . O ti manca ancora

            qualcosa?
            Strano ho sempre creduto che le foto venissero
            scattate perché qualcuno le detenesse. Mi sarà
            sfuggito qualcosa. magari le scattano per provare
            se la macchina fotografica funziona
            correttamente.


            Ritraggono persone reali ma non sono persone

            reali. C'è qualcos'altro che ti

            sfugge?
            COme possono ritrarre persoine reali senza essere
            persone reali? Non riesco a capire come sia
            possibile effetturae delle foto senza ricorrere a
            persone reali... sarà
            l'ora.Il ritratto e la persona ritratta sono la stessa cosa? Sei un vero duro!
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            fine di chiarire la mia posizione: al momento il
            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.
            L'eterosessualità e financo la monogamia non
            sono, almeno per il momento, considerate tali.
            A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul
            forum forse trovi qualcosa in proposito. Yahwn... :-ohttp://www.psyreview.org/articoli2003/20030720-baranello-01.htmhttp://www.psychomedia.it/pm/human/crimin/diagnosi.htmRiprova, sarai più fortunato.
            Resta comunque fermo che la scienza cambia idea
            da un anno all'altro. Gli omosessuali che
            credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si
            sbagliavano.Quando cambieranno il DSM ne riparleremo, va bene così?
            Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e
            la causa del danno non esistono nella
            detenzione . O ti manca ancora
            qualcosa?Strano ho sempre creduto che le foto venissero scattate perché qualcuno le detenesse. Mi sarà sfuggito qualcosa. magari le scattano per provare se la macchina fotografica funziona correttamente.
            Ritraggono persone reali ma non sono persone
            reali. C'è qualcos'altro che ti
            sfugge?COme possono ritrarre persoine reali senza essere persone reali? Non riesco a capire come sia possibile effetturae delle foto senza ricorrere a persone reali... sarà l'ora.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal


            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo


            ;)) a


            curarsi.

            Naturalmente non ti è mai passato per la testa
            di

            pensare che forse potresti aver bisogno tu di

            essere aiutato a capirti ed accettarti e magari
            a

            curarti....
            Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo
            fine di chiarire la mia posizione: al momento il
            DSMIV definisce la pedofilia una malattia.
            L'eterosessualità e financo la monogamia non
            sono, almeno per il momento, considerate tali.
            Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a
            patto che pali a voce alta e chiara) e mi accetto
            ben volentieri...A parte il fatto che non è vero. Se cerchi sul forum forse trovi qualcosa in proposito. Se il DSMIV ti dice che sei pazzo tu ci credi? Complimenti! Dal 1972 l'omosessualità non è più una malattia. Perché? Perché gli psichiatri omosessuali lottarono per affermare la loro verità. Evidentemente gli eterosessuali hanno avuto più fortuna ad affermare la loro, la società di impronta semita ha favorito dei modelli cilturali ben precisi, inutile negarlo. I pedofili sono stati meno fortunati.Resta comunque fermo che la scienza cambia idea da un anno all'altro. Gli omosessuali che credevano al DSM prima del 1972 evidentemente si sbagliavano.


            Chi detiene non ha scattato le foto, non ha

            diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il

            detentore non fa altro che detenere e non c'è

            niente di male in questo. Il danno non esiste,

            verso nessuno.
            A parte il soggetto violentato perché fossero
            scattate le foto?Spiega dettagliatamente come accade. Il danno e la causa del danno non esistono nella detenzione . O ti manca ancora qualcosa?


            Perché allora lo Stato si permette di dire
            quello

            che uno può o non può fare dei pixel che
            appaiono

            sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non

            sono persone reali, sono pixel.
            CHe strano ho sempre pensato che le foto
            ritraessero persone reali. Vuoi dire che si son
            magicamente composte in qualche remoto hard disk?
            Senza nessun soggettoreale ad essere fotografato?
            Caspita!Ritraggono persone reali ma non sono persone reali. C'è qualcos'altro che ti sfugge?



            Non è nelle possibilità né nella responsabilità

            di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire

            che non è così. Non spetta a chi guarda una foto

            stabilire se è stata data la liberatoria per la

            pubblicazione.
            OK. Bella scusa per non guardare in faccia alla
            realtà. Sai è lastessa scusa di quelli che vanno
            che le prostitute-schiave. E che ne so io che
            sono schiave? Lo dicono i giornali, mica a me
            hanno detto niente.Per dire che è una scusa devi dimostrare che non è così. Nel caso delle prostitute tu paghi, è molto diverso. E comunque le prostitute minorenni, almeno a Roma, sono assolutamente libere. Quando vengono aiutate non vogliono essere aiutate, vogliono prostituirsi. Puoi chiedere al Prefetto



            farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli

            vestiti non reca maggior danno agli stessi?
            Nessuno. DIrei che dipende dalle foto, da chi le
            scatta, da come e per quale
            scopo.Tu vuoi la certezza che non abbiano danno nudi? Non li fotografi nudi. Un altro vuole la certezza che non abbiano danno vestiti. Non li fotografa vestiti. Ma in genere sono solo i fobici del sesso ad avere di queste insicurezze
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            La psicologia è stata usata, sin dalla sua origine, come arma per annientare le persone. Ad inizio secolo, fino ad un paio di decine di anni fa, è stata usata per fare violenza contro gli omosessuali. Sottoponendoli ad ogni genere di insulto, ogni genere di umiliazione. Separandoli dalle persone a cui tenevano, sottoponendoli a violenze psicologiche davvero gravi.Alcuni anni fa (penso 6 ma è passato troppo tempo) alla BBC mostrarono uno psicologo che affermava di essere in grado di "curare" gli adolescenti omosessuali. Fra le sue tecniche c'erano l'umiliazione, il fargli violenza fisica oltre che psicologica. Scrissi anche io alla BBC quell'anno, lo schifo che avevano mostrato era intollerabile. Specie se si considera che erano ragazzi davvero giovani quelli che questo demente sottoponeva ai suoi crudeli esperimenti.Ovviamente, dopo essere stati sottoposti a questa tortura, in molti fingevano di non essere più interessati alle persone dello stesso sesso. In questo consisteva la sua "cura".Se domani la psicologia dicesse che gli omosessuali sono dei malati pericolosi, tu che faresti? Ti adatteresti alla nuova definizione e agiresti di conseguenza?Fosse per me la psicologia non sarebbe nemmeno considerata una scienza.Detto questo, ribadisco quello che ho detto l'altra volta, se le immagini sono state ottenute senza violenza, allora è semplicemente insensato considerarla tale... e visto che non esiste alcun metodo LEGALE e CERTIFICATO per ottenere questo tipo di immagini in molti devono accontentarsi di ciò che trovano, gratuitamente, online, o di ciò che, sempre gratuitamente, si scambiano.Per questo ho proposto la realizzazione di un database del genere. Un database legale, certificato, che garantisca che alle persone coinvolte non è stata fatta violenza alcuna, con, naturalmente, il permesso degli interessati.Finché non sarà data un'alternativa simile, allora non è chi cerca gratuitamente questo materiale ad essere colpevole, ma il legislatore che li ha condannati a farlo senza dar loro un'alternativa sicura per tutti.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            Solo una cosa:
            Se domani la psicologia dicesse che gli
            omosessuali sono dei malati pericolosi, tu che
            faresti? Ti adatteresti alla nuova definizione e
            agiresti di conseguenza?No. Perché l'omosessualità rientra nella mia idea di rapporto "normale". Per taleintendo ilrapporto basato sull'affettività ed in cui vi sia un reciproco dono tra la coppia.Cosa che invece non ritengo possibile nella pedofilia salvo i casi border line di cuiabbiamo ampiamente parlato.
            Fosse per me la psicologia non sarebbe nemmeno
            considerata una
            scienza.

            Detto questo, ribadisco quello che ho detto... scusa se taglio Al, ma ne abbiamo già parlato. conosci la mia posizione ed io conosco la tua. Non credo valga la pena ritornarci sopra.Notte
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            Solo una cosa:
            Se domani la psicologia dicesse che gli
            omosessuali sono dei malati pericolosi, tu che
            faresti? Ti adatteresti alla nuova definizione e
            agiresti di conseguenza?No. Perché l'omosessualità rientra nella mia idea di rapporto "normale". Per taleintendo ilrapporto basato sull'affettività ed in cui vi sia un reciproco dono tra la coppia.Cosa che invece non ritengo possibile nella pedofilia salvo i casi border line di cuiabbiamo ampiamente parlato.
            Fosse per me la psicologia non sarebbe nemmeno
            considerata una
            scienza.

            Detto questo, ribadisco quello che ho detto... scusa se taglio Al, ma ne abbiamo già parlato. conosci la mia posizione ed io conosco la tua. Non credo valga la pena ritornarci sopra.Notte
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            La psicologia è stata usata, sin dalla sua origine, come arma per annientare le persone. Ad inizio secolo, fino ad un paio di decine di anni fa, è stata usata per fare violenza contro gli omosessuali. Sottoponendoli ad ogni genere di insulto, ogni genere di umiliazione. Separandoli dalle persone a cui tenevano, sottoponendoli a violenze psicologiche davvero gravi.Alcuni anni fa (penso 6 ma è passato troppo tempo) alla BBC mostrarono uno psicologo che affermava di essere in grado di "curare" gli adolescenti omosessuali. Fra le sue tecniche c'erano l'umiliazione, il fargli violenza fisica oltre che psicologica. Scrissi anche io alla BBC quell'anno, lo schifo che avevano mostrato era intollerabile. Specie se si considera che erano ragazzi davvero giovani quelli che questo demente sottoponeva ai suoi crudeli esperimenti.Ovviamente, dopo essere stati sottoposti a questa tortura, in molti fingevano di non essere più interessati alle persone dello stesso sesso. In questo consisteva la sua "cura".Se domani la psicologia dicesse che gli omosessuali sono dei malati pericolosi, tu che faresti? Ti adatteresti alla nuova definizione e agiresti di conseguenza?Fosse per me la psicologia non sarebbe nemmeno considerata una scienza.Detto questo, ribadisco quello che ho detto l'altra volta, se le immagini sono state ottenute senza violenza, allora è semplicemente insensato considerarla tale... e visto che non esiste alcun metodo LEGALE e CERTIFICATO per ottenere questo tipo di immagini in molti devono accontentarsi di ciò che trovano, gratuitamente, online, o di ciò che, sempre gratuitamente, si scambiano.Per questo ho proposto la realizzazione di un database del genere. Un database legale, certificato, che garantisca che alle persone coinvolte non è stata fatta violenza alcuna, con, naturalmente, il permesso degli interessati.Finché non sarà data un'alternativa simile, allora non è chi cerca gratuitamente questo materiale ad essere colpevole, ma il legislatore che li ha condannati a farlo senza dar loro un'alternativa sicura per tutti.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo

            ;)) a

            curarsi.
            Naturalmente non ti è mai passato per la testa di
            pensare che forse potresti aver bisogno tu di
            essere aiutato a capirti ed accettarti e magari a
            curarti....Ne ho già discusso ad nauseam con Al. Al solo fine di chiarire la mia posizione: al momento il DSMIV definisce la pedofilia una malattia. L'eterosessualità e financo la monogamia non sono, almeno per il momento, considerate tali. Per il resto credo di capirmi abbastanza bene (a patto che pali a voce alta e chiara) e mi accetto ben volentieri...
            Chi detiene non ha scattato le foto, non ha
            diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il
            detentore non fa altro che detenere e non c'è
            niente di male in questo. Il danno non esiste,
            verso nessuno.A parte il soggetto violentato perché fossero scattate le foto?
            Perché allora lo Stato si permette di dire quello
            che uno può o non può fare dei pixel che appaiono
            sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non
            sono persone reali, sono pixel.CHe strano ho sempre pensato che le foto ritraessero persone reali. Vuoi dire che si son magicamente composte in qualche remoto hard disk? Senza nessun soggettoreale ad essere fotografato? Caspita!
            Non è nelle possibilità né nella responsabilità
            di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire
            che non è così. Non spetta a chi guarda una foto
            stabilire se è stata data la liberatoria per la
            pubblicazione.OK. Bella scusa per non guardare in faccia alla realtà. Sai è lastessa scusa di quelli che vanno che le prostitute-schiave. E che ne so io che sono schiave? Lo dicono i giornali, mica a me hanno detto niente.
            farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli
            vestiti non reca maggior danno agli stessi?Nessuno. DIrei che dipende dalle foto, da chi le scatta, da come e per quale scopo.
          • Blossoms scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal


            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,


            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché


            preso dal


            panico.

            Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è

            stata fatta. Anzi, tutto il contrario.
            Magari perché io penso chein ogni xcaso sto
            trattando con un essere umano che potrebbe anche
            essere innocente? O magari non mi èstata ancora
            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio
            onorario"? Io faccio il mio lavoro perché credo
            che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei
            pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce
            si tratti dei
            bambini.
            Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si
            sente investiti dell'autorità divina di giudicare
            il bene ed il male e quindi di poter trattare le
            personecome se fossero dei
            rifiuti.
            Potrei anche capire se si trattasse di criminali
            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del
            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi
            commi si tratta di prsone che hanno in primo
            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad
            accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo
            ;)) a
            curarsi.Naturalmente non ti è mai passato per la testa di pensare che forse potresti aver bisogno tu di essere aiutato a capirti ed accettarti e magari a curarti.... Da dove ti viene questa convinzione?Che cosa c'è di sbagliato (moralmente, psicologicamente...) nel detenere materiale pornografico (soprattiutto se si parla di semplici nudi, che pornografici non sono)? Chi detiene non ha scattato le foto, non ha diffuso le foto, non ha pagato le foto. Il detentore non fa altro che detenere e non c'è niente di male in questo. Il danno non esiste, verso nessuno. Perché allora lo Stato si permette di dire quello che uno può o non può fare dei pixel che appaiono sullo schermo del pc? Sono persone reali? Non sono persone reali, sono pixel.Le persone reali ritratte hanno sunìbito danno? Non è nelle possibilità né nella responsabilità di chi scarica delle foto stabilirlo o garantire che non è così. Non spetta a chi guarda una foto stabilire se è stata data la liberatoria per la pubblicazione. Il nudo danneggia la persona nuda? Stesso discorso allora per qualunque forma di fotografia di nudo, non solo di minori. Ognuno è libero di decidere per sé. Se un genitore decide che suo figlio può esibirsi nudo dev'essere libero di farlo. Chi ci garantisce che l'esibire i figli vestiti non reca maggior danno agli stessi? Potrebbe per esempio indurre in loro la fobia del nudo ed ogni fobia non è un danno? Non sta a me deciderlo né a te. Ognuno deve essere libero di decidere per i suoi figli. A meno che il danno non sia evidente. E il nudo non è un danno evidente, al massimo è la causa di un danno. Ma quale danno? Un danno morale? Non è abbastanza oggettivo e universale perché debba uniformare il comportamento di tutti.Che diritto ha lo Stato di mettere le mani (di qualche ignorante esaltato) su quello che io decido di guardare? Chi può dirsi in diritto di giudicare?Per me queste sono violenze intollerabili.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Magari perché io penso chein ogni xcaso sto
            trattando con un essere umano che potrebbe anche
            essere innocente?Per me che sia colpevole o innocente cambia niente, visto la mia opinione sul pedoporno.Se invece si tratta di violentatori e stupratori di bambini, allora le cose cambiano, completamente.Ma anche qui, non in base alla definizione di legge. Nel senso che, come sai, non condivido per niente la visione assolutista della legge e di chi l'ha scritta. Anzi, ritengo che sia una visione semplicemente criminale, che condanna una persona ANCHE se non ha mai mentito né mai forzato nulla, né mai causato alcun danno reale solo in base a quello che è o a quello che prova.Per "violenza" io intendo la violenza reale, non quella inventata in base ad una definizione. Per violenza intendo i casi in cui il danno fisico e/o psicologico è presente. Per violenza intendo il costringere una persona a diventare tuo schiavo. Non credo invece nella "violenza per definizione"... questo genere di "violenza" si adatta più a chi vuole imporre una sua morale giusta o sbagliata che sia, piuttosto a chi si basa sui fatti.Chi fa del male ad un bambino, coscientemente, con l'intento di farne uno schiavo, o di umiliarlo, o perché si approfitta del fatto che si tratta di una persona incapace di difendersi... per me può anche bruciare all'inferno. Ma sto molto attento a tenere ben separate le cose.Se per esempio un ragazzo, anche 20enne, fosse affettivamente legato ad un 12enne e i due, _insieme_, decidessero di avere rapporti sessuali, io non avrei proprio nulla da dire. Certo, se quel 20enne mi chiedesse consiglio, gli direi due cose: 1) è illegale, 2) secondo me dovresti aspettare ancora un po' per permettere alla persona a cui vuoi bene di affrontare la cosa in modo un po' più maturo. Ma mi guarderei bene dal giudicarli. Ovviamente, il caso opposto, ovvero in cui un adulto imbroglia lo stesso 12enne di cui sopra al fine di ottenerne del sesso, non per affetto, ma semplicemente per abuso non starei certo a guardare. Ma per me questi due esempi sono distanti mille miglia l'uno dall'altro, eppure la legge non fa distinzione. E _QUESTO_ per me è GRAVE. E per QUESTO la legge va rivista, altrimenti è solo una pura e semplice caccia alle streghe per il sadico piacere di qualche maniaco.
            O magari non mi èstata ancora
            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio
            onorario"?Alcuni invece pensano di avercela questa tessera.
            Io faccio il mio lavoro perché credo
            che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei
            pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce
            si tratti dei
            bambini.Io invece il tuo lavoro non lo farei mai. Ci sono troppi rischi di sbagliarsi e qui, se si sbaglia, si rovinano delle vite.
            Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si
            sente investiti dell'autorità divina di giudicare
            il bene ed il male e quindi di poter trattare le
            personecome se fossero dei
            rifiuti.Per taluni i pedofili (o presunti tali) non sono persone, esattamente come per taluni non lo erano gli ebrei.
            Potrei anche capire se si trattasse di criminali
            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del
            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi
            commi si tratta di prsone che hanno in primo
            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad
            accettarsiQuesto si.
            e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo
            ;)) a
            curarsi.Ovviamente non lo sono, a meno che non si tratti di persone violente.
            Cosa credono di fare questi gistizieri della
            notte? Possono solo aumentare la rabbia di un
            soggetto e portarlo a compiere azioni autolesive
            o a far del male agli
            altri.Oltre a far del male a tutti. Anche tutti quelli che non c'entrano. Portando l'isteria di massa a livelli record che permettono ai legislatori di fare una qualsivoglia legge ai loro danni spacciandola per un bene.
            Non ci posso credere (anzi non ci VOGLIO credere).Io purtroppo non ho bisogno di credere.
            Mi farai sapere come finisce?
            Purtroppo di apprendisti rambo frustrati è pieno
            il mondo. A me è capitata una bruttissima
            esperienza con una poliziotta dalla pistola
            facile.Se il ragazzo vorrà, alla fine di tutto questo, imbarcarsi anche in questa impresa, vedrò di farti sapere come è finita. Per adesso vuole affrontare un problema per volta.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            ARGH un altro messaggio fiume! E' quetso che odio di te ;) mi costringi a trascurare i miei doveri sociali per risponderti.
            Per me che sia colpevole o innocente cambia
            niente, visto la mia opinione sul
            pedoporno.Lo so e rispetto la tua opinione.
            Se invece si tratta di violentatori e stupratori[...taglio, ma lo spazio è tiranno, d'altra parte entrambi conosciamo le nostre reciproche opinioni in materia...]
            Chi fa del male ad un bambino, coscientemente,
            con l'intento di farne uno schiavo, o di
            umiliarlo, o perché si approfitta del fatto che
            si tratta di una persona incapace di
            difendersi... per me può anche bruciare
            all'inferno. Ma sto molto attento a tenere ben
            separate le cose.Lo so e condivido il tuo punto di vista (pur con i distionguo in tema di age of consent) però il mio intervento ra volto ad evidenzaire che per me anche il peggior criminale èp comunque un essere umano e come tale devo rispettarlo. Per assurdo potrei anche condannarlo a morte per i suoi reati (se io fossi il giudice e la pena di morte un pena possibile), ma non potrei privarlo del rispetto che glidevo in quanto essere umano. E' questo che dovrebbero capire molti di quelli che ti insultano (e qualcunodi quelli che insulta me).
            Se per esempio un ragazzo, anche 20enne, fosse
            affettivamente legato ad un 12enne e i due,
            _insieme_, decidessero di avere rapporti
            sessuali, io non avrei proprio nulla da dire.
            Certo, se quel 20enne mi chiedesse consiglio, gli
            direi due cose: 1) è illegale, 2) secondo me
            dovresti aspettare ancora un po' per permettere
            alla persona a cui vuoi bene di affrontare la
            cosa in modo un po' più maturo. Ma mi guarderei
            bene dal giudicarli. Ovviamente, il caso opposto,
            ovvero in cui un adulto imbroglia lo stesso
            12enne di cui sopra al fine di ottenerne del
            sesso, non per affetto, ma semplicemente per
            abuso non starei certo a guardare. Ma per me
            questi due esempi sono distanti mille miglia
            l'uno dall'altro, eppure la legge non fa
            distinzione. E _QUESTO_ per me è GRAVE. E per
            QUESTO la legge va rivista, altrimenti è solo una
            pura e semplice caccia alle streghe per il sadico
            piacere di qualche maniaco.In linea di massima sono d'accordo con te, ma resta il problema della valutazione della maturità del 12enne (ne abbiamo parlato ricordi?). C'è da dire che nel I caso, rapporto consensuale la pena è minore (da 5 a 10 anni) rispetto alcaso di violenza (da 6 a 12 anni), ma la differenza è abbastanza limitata (astrattamete di ronte a due giudici diversi potrebbero prendere la stessa pena o, per assurdo, il violentatore potrebbe essere punito più lievemente del seduttore.D'altra parte siamo di nuovo al punto di partenza: come stabiliamo l'età di autodeterminazione?

            O magari non mi èstata ancora

            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio

            onorario"?
            Alcuni invece pensano di avercela questa tessera.Allora vadano all'inferno (peccato di superbia ;))Scherzi a parte di giustiziaeri è pieno il mondo sia in un senso che nell'altro. Possiamo solo cercare di difenderci da loro.
            Io invece il tuo lavoro non lo farei mai. Ci sono
            troppi rischi di sbagliarsi e qui, se si sbaglia,
            si rovinano delle vite.Ed infatti quando ho un ncarico sto da cani. Mi chiedo 1000 volte se ho sbagliato qualcosa e rifaccio le cose anche 3 volte per sincerarmi di non aver commesso errori.Però, scusa l'immodestia, è meglio che questo lavoro lo faccia uno come me o uno dei wanna-be di cui sopra?
            Per taluni i pedofili (o presunti tali) non sono
            persone, esattamente come per taluni non lo erano
            gli ebrei.Vero. Sarebbe peò opportunoche si capisse che generando mostri non si risolve il problema. Non dico di fare buonismo o far finta di niente:chi viola la legge deve essere punito, ma con pene commisurate al suo reato e senza umiliazioni o vessazioni inutili e dannose.

            Potrei anche capire se si trattasse di criminali

            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del

            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi

            commi si tratta di prsone che hanno in primo

            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad

            accettarsi
            Questo si.Spiegalo a Bessom ;)

            e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo

            ;)) a

            curarsi.
            Ovviamente non lo sono, a meno che non si tratti
            di persone violente.Lo so e non cercherò nemmeno di convincerti.
            Oltre a far del male a tutti. Anche tutti quelli
            che non c'entrano. Portando l'isteria di massa a
            livelli record che permettono ai legislatori di
            fare una qualsivoglia legge ai loro danni
            spacciandola per un bene.Guarda ti racconto un aneddoto. L'altro ieri ero al supermercato ed ho notato una bambina (45 anni) che palesemente si era perduta. Ho ritenuto più prudente mandare in missione di "salvataggio" mia moglie...
            Se il ragazzo vorrà, alla fine di tutto questo,
            imbarcarsi anche in questa impresa, vedrò di
            farti sapere come è finita. Per adesso vuole
            affrontare un problema per volta.Ok.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Guarda ti racconto un aneddoto. L'altro ieri ero
            al supermercato ed ho notato una bambina (45
            anni) che palesemente si era perduta. Ho ritenuto
            più prudente mandare in missione di "salvataggio"
            mia
            moglie...Scusa se ho tagliato il resto, ma penso che bene o male le nostre posizioni siano chiare a tutti e due... però questa parte che hai scritto è interessante.Qualche tempo fa, Cavallo Goloso (un utente del forum) ha descritto una situazione simile... in cui si sente a disagio se lasciato solo con bambini e giovani adolescenti per paura che la gente pensi male.Penso che questo sia un danno per tutti. Un danno per l'adulto, che deve temere di avere a che fare con i ragazzini e un danno per i ragazzini che vengono così privati di qualche adulto in più nella loro vita che magari avrebbe potuto dar loro quello che i propri compagni non possono dargli: una guida in più e una persona che gli vuole bene.Quando ero piccolo andavo spesso nelle case di alcuni adulti che mi piacevano. Fra di loro c'era anche una persona anziana a cui piaceva un sacco avermi attorno. Oggi sarebbe stata considerata una "pedofila"? Eppure per me, per quel periodo che ci siamo frequentati, lei è stata una guida alla pari dei miei genitori e anche se oggi non c'è più ricordo ancora le giornate passate a casa sua e (alcune) delle cose che mi diceva che mi hanno aiutato poi più avanti a fare delle scelte piuttosto che altre.Io ho avuto la fortuna di poter essere importante per un ragazzino, l'amicizia e la compagnia che mi ha dato in cambio è qualcosa che difficilmente sarei riuscito a trovare altrove.Grazie a lui inoltre ho imparato una lingua che conoscevo a malapena, e sempre grazie a lui, sono riuscito qualche tempo dopo a tenere compagnia a diversi ragazzi che ne avevano bisogno e che, a distanza di anni, mi ricordano ancora.Penso che farsi influenzare dalle manie degli altri sia sbagliato perché ti priva di esperienze che mai nessuno potrà ridarti e perché tu potresti fare la differenza nella vita di qualcun'altro.Certo, il rischio di passare per maniaci c'è sempre.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Guarda ti racconto un aneddoto. L'altro ieri ero
            al supermercato ed ho notato una bambina (45
            anni) che palesemente si era perduta. Ho ritenuto
            più prudente mandare in missione di "salvataggio"
            mia
            moglie...Scusa se ho tagliato il resto, ma penso che bene o male le nostre posizioni siano chiare a tutti e due... però questa parte che hai scritto è interessante.Qualche tempo fa, Cavallo Goloso (un utente del forum) ha descritto una situazione simile... in cui si sente a disagio se lasciato solo con bambini e giovani adolescenti per paura che la gente pensi male.Penso che questo sia un danno per tutti. Un danno per l'adulto, che deve temere di avere a che fare con i ragazzini e un danno per i ragazzini che vengono così privati di qualche adulto in più nella loro vita che magari avrebbe potuto dar loro quello che i propri compagni non possono dargli: una guida in più e una persona che gli vuole bene.Quando ero piccolo andavo spesso nelle case di alcuni adulti che mi piacevano. Fra di loro c'era anche una persona anziana a cui piaceva un sacco avermi attorno. Oggi sarebbe stata considerata una "pedofila"? Eppure per me, per quel periodo che ci siamo frequentati, lei è stata una guida alla pari dei miei genitori e anche se oggi non c'è più ricordo ancora le giornate passate a casa sua e (alcune) delle cose che mi diceva che mi hanno aiutato poi più avanti a fare delle scelte piuttosto che altre.Io ho avuto la fortuna di poter essere importante per un ragazzino, l'amicizia e la compagnia che mi ha dato in cambio è qualcosa che difficilmente sarei riuscito a trovare altrove.Grazie a lui inoltre ho imparato una lingua che conoscevo a malapena, e sempre grazie a lui, sono riuscito qualche tempo dopo a tenere compagnia a diversi ragazzi che ne avevano bisogno e che, a distanza di anni, mi ricordano ancora.Penso che farsi influenzare dalle manie degli altri sia sbagliato perché ti priva di esperienze che mai nessuno potrà ridarti e perché tu potresti fare la differenza nella vita di qualcun'altro.Certo, il rischio di passare per maniaci c'è sempre.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            ARGH un altro messaggio fiume! E' quetso che odio di te ;) mi costringi a trascurare i miei doveri sociali per risponderti.
            Per me che sia colpevole o innocente cambia
            niente, visto la mia opinione sul
            pedoporno.Lo so e rispetto la tua opinione.
            Se invece si tratta di violentatori e stupratori[...taglio, ma lo spazio è tiranno, d'altra parte entrambi conosciamo le nostre reciproche opinioni in materia...]
            Chi fa del male ad un bambino, coscientemente,
            con l'intento di farne uno schiavo, o di
            umiliarlo, o perché si approfitta del fatto che
            si tratta di una persona incapace di
            difendersi... per me può anche bruciare
            all'inferno. Ma sto molto attento a tenere ben
            separate le cose.Lo so e condivido il tuo punto di vista (pur con i distionguo in tema di age of consent) però il mio intervento ra volto ad evidenzaire che per me anche il peggior criminale èp comunque un essere umano e come tale devo rispettarlo. Per assurdo potrei anche condannarlo a morte per i suoi reati (se io fossi il giudice e la pena di morte un pena possibile), ma non potrei privarlo del rispetto che glidevo in quanto essere umano. E' questo che dovrebbero capire molti di quelli che ti insultano (e qualcunodi quelli che insulta me).
            Se per esempio un ragazzo, anche 20enne, fosse
            affettivamente legato ad un 12enne e i due,
            _insieme_, decidessero di avere rapporti
            sessuali, io non avrei proprio nulla da dire.
            Certo, se quel 20enne mi chiedesse consiglio, gli
            direi due cose: 1) è illegale, 2) secondo me
            dovresti aspettare ancora un po' per permettere
            alla persona a cui vuoi bene di affrontare la
            cosa in modo un po' più maturo. Ma mi guarderei
            bene dal giudicarli. Ovviamente, il caso opposto,
            ovvero in cui un adulto imbroglia lo stesso
            12enne di cui sopra al fine di ottenerne del
            sesso, non per affetto, ma semplicemente per
            abuso non starei certo a guardare. Ma per me
            questi due esempi sono distanti mille miglia
            l'uno dall'altro, eppure la legge non fa
            distinzione. E _QUESTO_ per me è GRAVE. E per
            QUESTO la legge va rivista, altrimenti è solo una
            pura e semplice caccia alle streghe per il sadico
            piacere di qualche maniaco.In linea di massima sono d'accordo con te, ma resta il problema della valutazione della maturità del 12enne (ne abbiamo parlato ricordi?). C'è da dire che nel I caso, rapporto consensuale la pena è minore (da 5 a 10 anni) rispetto alcaso di violenza (da 6 a 12 anni), ma la differenza è abbastanza limitata (astrattamete di ronte a due giudici diversi potrebbero prendere la stessa pena o, per assurdo, il violentatore potrebbe essere punito più lievemente del seduttore.D'altra parte siamo di nuovo al punto di partenza: come stabiliamo l'età di autodeterminazione?

            O magari non mi èstata ancora

            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio

            onorario"?
            Alcuni invece pensano di avercela questa tessera.Allora vadano all'inferno (peccato di superbia ;))Scherzi a parte di giustiziaeri è pieno il mondo sia in un senso che nell'altro. Possiamo solo cercare di difenderci da loro.
            Io invece il tuo lavoro non lo farei mai. Ci sono
            troppi rischi di sbagliarsi e qui, se si sbaglia,
            si rovinano delle vite.Ed infatti quando ho un ncarico sto da cani. Mi chiedo 1000 volte se ho sbagliato qualcosa e rifaccio le cose anche 3 volte per sincerarmi di non aver commesso errori.Però, scusa l'immodestia, è meglio che questo lavoro lo faccia uno come me o uno dei wanna-be di cui sopra?
            Per taluni i pedofili (o presunti tali) non sono
            persone, esattamente come per taluni non lo erano
            gli ebrei.Vero. Sarebbe peò opportunoche si capisse che generando mostri non si risolve il problema. Non dico di fare buonismo o far finta di niente:chi viola la legge deve essere punito, ma con pene commisurate al suo reato e senza umiliazioni o vessazioni inutili e dannose.

            Potrei anche capire se si trattasse di criminali

            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del

            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi

            commi si tratta di prsone che hanno in primo

            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad

            accettarsi
            Questo si.Spiegalo a Bessom ;)

            e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo

            ;)) a

            curarsi.
            Ovviamente non lo sono, a meno che non si tratti
            di persone violente.Lo so e non cercherò nemmeno di convincerti.
            Oltre a far del male a tutti. Anche tutti quelli
            che non c'entrano. Portando l'isteria di massa a
            livelli record che permettono ai legislatori di
            fare una qualsivoglia legge ai loro danni
            spacciandola per un bene.Guarda ti racconto un aneddoto. L'altro ieri ero al supermercato ed ho notato una bambina (45 anni) che palesemente si era perduta. Ho ritenuto più prudente mandare in missione di "salvataggio" mia moglie...
            Se il ragazzo vorrà, alla fine di tutto questo,
            imbarcarsi anche in questa impresa, vedrò di
            farti sapere come è finita. Per adesso vuole
            affrontare un problema per volta.Ok.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal
            Magari perché io penso chein ogni xcaso sto
            trattando con un essere umano che potrebbe anche
            essere innocente?Per me che sia colpevole o innocente cambia niente, visto la mia opinione sul pedoporno.Se invece si tratta di violentatori e stupratori di bambini, allora le cose cambiano, completamente.Ma anche qui, non in base alla definizione di legge. Nel senso che, come sai, non condivido per niente la visione assolutista della legge e di chi l'ha scritta. Anzi, ritengo che sia una visione semplicemente criminale, che condanna una persona ANCHE se non ha mai mentito né mai forzato nulla, né mai causato alcun danno reale solo in base a quello che è o a quello che prova.Per "violenza" io intendo la violenza reale, non quella inventata in base ad una definizione. Per violenza intendo i casi in cui il danno fisico e/o psicologico è presente. Per violenza intendo il costringere una persona a diventare tuo schiavo. Non credo invece nella "violenza per definizione"... questo genere di "violenza" si adatta più a chi vuole imporre una sua morale giusta o sbagliata che sia, piuttosto a chi si basa sui fatti.Chi fa del male ad un bambino, coscientemente, con l'intento di farne uno schiavo, o di umiliarlo, o perché si approfitta del fatto che si tratta di una persona incapace di difendersi... per me può anche bruciare all'inferno. Ma sto molto attento a tenere ben separate le cose.Se per esempio un ragazzo, anche 20enne, fosse affettivamente legato ad un 12enne e i due, _insieme_, decidessero di avere rapporti sessuali, io non avrei proprio nulla da dire. Certo, se quel 20enne mi chiedesse consiglio, gli direi due cose: 1) è illegale, 2) secondo me dovresti aspettare ancora un po' per permettere alla persona a cui vuoi bene di affrontare la cosa in modo un po' più maturo. Ma mi guarderei bene dal giudicarli. Ovviamente, il caso opposto, ovvero in cui un adulto imbroglia lo stesso 12enne di cui sopra al fine di ottenerne del sesso, non per affetto, ma semplicemente per abuso non starei certo a guardare. Ma per me questi due esempi sono distanti mille miglia l'uno dall'altro, eppure la legge non fa distinzione. E _QUESTO_ per me è GRAVE. E per QUESTO la legge va rivista, altrimenti è solo una pura e semplice caccia alle streghe per il sadico piacere di qualche maniaco.
            O magari non mi èstata ancora
            consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio
            onorario"?Alcuni invece pensano di avercela questa tessera.
            Io faccio il mio lavoro perché credo
            che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei
            pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce
            si tratti dei
            bambini.Io invece il tuo lavoro non lo farei mai. Ci sono troppi rischi di sbagliarsi e qui, se si sbaglia, si rovinano delle vite.
            Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si
            sente investiti dell'autorità divina di giudicare
            il bene ed il male e quindi di poter trattare le
            personecome se fossero dei
            rifiuti.Per taluni i pedofili (o presunti tali) non sono persone, esattamente come per taluni non lo erano gli ebrei.
            Potrei anche capire se si trattasse di criminali
            (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del
            600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi
            commi si tratta di prsone che hanno in primo
            luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad
            accettarsiQuesto si.
            e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo
            ;)) a
            curarsi.Ovviamente non lo sono, a meno che non si tratti di persone violente.
            Cosa credono di fare questi gistizieri della
            notte? Possono solo aumentare la rabbia di un
            soggetto e portarlo a compiere azioni autolesive
            o a far del male agli
            altri.Oltre a far del male a tutti. Anche tutti quelli che non c'entrano. Portando l'isteria di massa a livelli record che permettono ai legislatori di fare una qualsivoglia legge ai loro danni spacciandola per un bene.
            Non ci posso credere (anzi non ci VOGLIO credere).Io purtroppo non ho bisogno di credere.
            Mi farai sapere come finisce?
            Purtroppo di apprendisti rambo frustrati è pieno
            il mondo. A me è capitata una bruttissima
            esperienza con una poliziotta dalla pistola
            facile.Se il ragazzo vorrà, alla fine di tutto questo, imbarcarsi anche in questa impresa, vedrò di farti sapere come è finita. Per adesso vuole affrontare un problema per volta.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?


            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,

            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché

            preso dal

            panico.
            Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è
            stata fatta. Anzi, tutto il contrario.Magari perché io penso chein ogni xcaso sto trattando con un essere umano che potrebbe anche essere innocente? O magari non mi èstata ancora consegnata la tessera di "Angelo del Giudizio onorario"? Io faccio il mio lavoro perché credo che possa aiutare la gente, sia che si tratti dei pedofili, sia che sitratti di innocenti, sia ce si tratti dei bambini.Quello che mi fa rabbia è che troppo spesso ci si sente investiti dell'autorità divina di giudicare il bene ed il male e quindi di poter trattare le personecome se fossero dei rifiuti.Potrei anche capire se si trattasse di criminali (violentatori e sfruttatori), ma nel caso del 600-quater ed in molte occasioni per ter ultimi commi si tratta di prsone che hanno in primo luogo bisogno di essere aiutate a capirsi ad accettarsi e(IMHO, lo so che nons ei d'accordo ;)) a curarsi.Cosa credono di fare questi gistizieri della notte? Possono solo aumentare la rabbia di un soggetto e portarlo a compiere azioni autolesive o a far del male agli altri.
            In un caso di mia conoscenza la polizia postale
            ha fatto pressioni in tal senso... su un ragazzo
            di 19 (DICIANNOVE) anni che non ha opposto alcuna
            resistenza.Non ci posso credere (anzi non ci VOGLIO credere).
            È vero che si trattava di un solo agente
            squilibrato, quindi forse è sbagliato
            generalizzare a tutta la sua compagnia... ed è
            anche vero, che tale agente, finita la faccenda,
            sarà chiamato a rispondere del suo vergognoso
            comportamento.Mi farai sapere come finisce?Purtroppo di apprendisti rambo frustrati è pieno il mondo. A me è capitata una bruttissima esperienza con una poliziotta dalla pistola facile.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in

            questi casi, non è quella di sfondare la porta.

            Questo lo si fa nelle operazioni

            antidroga.
            Non parlo di sfondare la porta, ma di entrare in
            contatto con il "sospetto" prima che possa
            danneggiare le prove (o farsi del male, che IMHO
            è più
            importante).
            Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD,
            qualcuno spicca il salto dal IV piano perché
            preso dal
            panico.Questa delicatezza, nei casi che conosco, non è stata fatta. Anzi, tutto il contrario. In un caso di mia conoscenza la polizia postale ha fatto pressioni in tal senso... su un ragazzo di 19 (DICIANNOVE) anni che non ha opposto alcuna resistenza. È vero che si trattava di un solo agente squilibrato, quindi forse è sbagliato generalizzare a tutta la sua compagnia... ed è anche vero, che tale agente, finita la faccenda, sarà chiamato a rispondere del suo vergognoso comportamento.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in
            questi casi, non è quella di sfondare la porta.
            Questo lo si fa nelle operazioni
            antidroga.Non parlo di sfondare la porta, ma di entrare in contatto con il "sospetto" prima che possa danneggiare le prove (o farsi del male, che IMHO è più importante).Magari tu pensi a prendere a martellate l'HD, qualcuno spicca il salto dal IV piano perché preso dal panico.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            secondo me la fai facile.

            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non

            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il

            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a

            quel paese.
            Perché secondo te suonano al citofono e "scusi,
            sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una
            perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e
            farci
            salire?"
            Forse in distretto di polizia...Non so dove abiti tu, ma la prassi normale, in questi casi, non è quella di sfondare la porta. Questo lo si fa nelle operazioni antidroga.Sia i carabinieri, che la polizia postale, devono suonare alla porta, attendere che tu apri, presentare il mandato e solo dopo entrare (che tu lo voglia o no). Sulla GDF non mi pronuncio, non conoscendo direttamente nessun caso che li riguarda, ma penso di sapere a chi chiedere.
          • rumenta scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            secondo me la fai facile.

            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non

            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il

            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a

            quel paese.
            Perché secondo te suonano al citofono e "scusi,
            sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una
            perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e
            farci
            salire?"
            Forse in distretto di polizia...ma LOL.... non mi dirai che mi appiattiscono direttamente la porta.... siamo messi male ma non siamo ancora in uno stato di polizia.e se anche fosse insisto, prima che mi sfondino la blindata ne passa del tempo, e nel frattempo posso :a) chiamare la polizia (LOL... aiuto aiuto ho i ladri che mi sfondano la porta di casa..... :D)b) asfaltare i dischi a martellate e fondere i cd/dvd nel microonde....
          • rumenta scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            secondo me la fai facile.

            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non

            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il

            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a

            quel paese.
            Perché secondo te suonano al citofono e "scusi,
            sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una
            perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e
            farci
            salire?"
            Forse in distretto di polizia...ma LOL.... non mi dirai che mi appiattiscono direttamente la porta.... siamo messi male ma non siamo ancora in uno stato di polizia.e se anche fosse insisto, prima che mi sfondino la blindata ne passa del tempo, e nel frattempo posso :a) chiamare la polizia (LOL... aiuto aiuto ho i ladri che mi sfondano la porta di casa..... :D)b) asfaltare i dischi a martellate e fondere i cd/dvd nel microonde....
          • SirParsifal scrive:
            Re: Virtuale che significa?

            secondo me la fai facile.
            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non
            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il
            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a
            quel paese.Perché secondo te suonano al citofono e "scusi, sa siamo i CC|Polpost|GFD e vorremo are una perquisizione, sarebbe così gentile da aprirci e farci salire?"Forse in distretto di polizia...
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: rumenta
            - Scritto da: SirParsifal


            Io aggiungerei:Tutto il materiale
            compromettente


            in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre

            fra


            le proprie mani(E se viene la guardia di


            finanza,te la nascondi da qualche parte dove

            loro


            non possono arrivare)

            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo

            arrivando. In sede di perquisizione vien

            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta

            l'hai addosso si

            trova.

            secondo me la fai facile.
            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non
            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il
            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a
            quel
            paese.
            se poi ho davvero qualcosa da nascondere, prima
            che sfondino la porta blindata..... ho tutto il
            tempo di fondere i miei cd nel microonde (per poi
            spacciarli per "sculture") e dare una bella
            martellata agli HD
            :DPerché dovrei essere accusato perché voglio difendere la mia privacy? Ci sono cose ben più importanti e serie da naascondere che non dei fantomatici file pedofili! Quello che è intollerabile in queste indagini è la violazione della privacy delle persone Anche se nella maggiorparte dei casi non ha nessun valore, in altri può averne. Tenere una copia di backup dei propri dati su server remoti è l'unica soluzione, anche se, in tal caso, possono essere attaccati
          • Avv. T.C. scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: rumenta
            - Scritto da: SirParsifal


            Io aggiungerei:Tutto il materiale
            compromettente


            in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre

            fra


            le proprie mani(E se viene la guardia di


            finanza,te la nascondi da qualche parte dove

            loro


            non possono arrivare)

            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo

            arrivando. In sede di perquisizione vien

            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta

            l'hai addosso si

            trova.

            secondo me la fai facile.
            prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non
            ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il
            mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a
            quel
            paese.
            se poi ho davvero qualcosa da nascondere, prima
            che sfondino la porta blindata..... ho tutto il
            tempo di fondere i miei cd nel microonde (per poi
            spacciarli per "sculture") e dare una bella
            martellata agli HD
            :DPerché dovrei essere accusato perché voglio difendere la mia privacy? Ci sono cose ben più importanti e serie da naascondere che non dei fantomatici file pedofili! Quello che è intollerabile in queste indagini è la violazione della privacy delle persone Anche se nella maggiorparte dei casi non ha nessun valore, in altri può averne. Tenere una copia di backup dei propri dati su server remoti è l'unica soluzione, anche se, in tal caso, possono essere attaccati
          • rumenta scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: SirParsifal

            Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente

            in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre
            fra

            le proprie mani(E se viene la guardia di

            finanza,te la nascondi da qualche parte dove
            loro

            non possono arrivare)
            Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo
            arrivando. In sede di perquisizione vien
            perquisito anche il soggetto e se la chiavetta
            l'hai addosso si
            trova.secondo me la fai facile.prima di tutto devo aprirla, la porta, e se non ti qualifichi e mi dimostri di avercelo, il mandato, non mi disturbo nemmeno a mandarti a quel paese.se poi ho davvero qualcosa da nascondere, prima che sfondino la porta blindata..... ho tutto il tempo di fondere i miei cd nel microonde (per poi spacciarli per "sculture") e dare una bella martellata agli HD :D
        • SirParsifal scrive:
          Re: Virtuale che significa?

          Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente
          in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre fra
          le proprie mani(E se viene la guardia di
          finanza,te la nascondi da qualche parte dove loro
          non possono arrivare)Certo perché ti mandano un fax per dire stiamo arrivando. In sede di perquisizione vien perquisito anche il soggetto e se la chiavetta l'hai addosso si trova.
          ovviamente usare anche
          TrueCrypt per creare un bel volume criptato da
          3,9 GB nella pen
          drive....Certo potrebbe essere una soluzione, ma non ci metterei la firma che sia sicura al 100%. E' tutta questione di potenza di calcolo, di tempo e di algoritmi.Ammesso e non concesso che il soggetto non abbia commesso errori...
      • Hiei3600 scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        e è semplice: Tor per le connessioni,
        Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il
        problema.Io aggiungerei:Tutto il materiale compromettente in una chiavetta USB da 4 GB da tenere sempre fra le proprie mani(E se viene la guardia di finanza,te la nascondi da qualche parte dove loro non possono arrivare),ovviamente usare anche TrueCrypt per creare un bel volume criptato da 3,9 GB nella pen drive....
      • anonimo scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        Il problema rimane. Tutte le polizie del mondo hanno le famose "passe-partout" e non ci mettono tanto ad aprirti il disco come una scatola di sardine. Et voilat !Senza contare lo sputtanamento globale a cui saresti sottoposto. Hai voglia, tra avvocati, querele e via cantando, a richiedere i risargimenti e ripulirti difronte alla comunità...
      • anonimo scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        Il problema rimane. Tutte le polizie del mondo hanno le famose "passe-partout" e non ci mettono tanto ad aprirti il disco come una scatola di sardine. Et voilat !Senza contare lo sputtanamento globale a cui saresti sottoposto. Hai voglia, tra avvocati, querele e via cantando, a richiedere i risargimenti e ripulirti difronte alla comunità...
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      - Scritto da: Niki
      Io ancora non ho capito se questo "virtuale" si
      riferisce a foto vere diffuse a mezzo internet o
      fotomontaggi, oppure disegni a 2 dimensioni
      (disegni fatti a mano per intenderci, fumetti o
      cellulosa che sia)... mi viene in mente il caso
      pretofilia, in cui l'avvocato di pi ha pero'
      detto che per virtuale non si intendeva disegni
      ma bensi fotomontaggio di immagini
      reali.
      Non ho mai sentito di casi di arresto per
      possesso di disegni, ma allo stesso tempo ancora
      non capisco la differenza fra le due cose e chi
      si vuole realmente
      punire...
      L'avvocato di PI puo' fare chiarezza anche su
      questo
      punto?La soluzione è semplice: Tor per le connessioni, Truecrypt per la memorizzazione. Sparito il problema.
    • Micchan scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      Esatto, sono legali.Basta il fatto che sono venduti in DVD legalmente in tutto il mondo, versione americana senza pixel, anche da noi, nelle fumetterie ed alcuni in edicola.Quindi non vedo il problema... certo se poi ti accusano lo stesso e uccidono la legalita 'per ignoranza e incompetenza e' un'altra cosa. ma le prove tangibili della legalita' ci stanno sui banconi dei negozi.Ciao!
      • Mantin scrive:
        Re: Virtuale che significa?
        uau, n°1 risposta in topic e seria su 10 commenti, un bel recordtempo fa proprio su pi c'era un articolo che parlava di una fantomatica legge approvata da poco sul reato di presa visione di cartoneanimato o disegno statico che ritraesse un minore ignudo o impegnato in atti sessuali
        • Giovanni Guiso scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Mantin
          uau, n°1 risposta in topic e seria su 10
          commenti, un bel
          record
          tempo fa proprio su pi c'era un articolo che
          parlava di una fantomatica legge approvata da
          poco sul reato di presa visione di cartoneanimato
          o disegno statico che ritraesse un minore ignudo
          o impegnato in atti
          sessualiInfatti la prima stesura della attuale legge, presentata dalla Prestigiacomo, parlava sia di disegni che di animazioni. Inoltre includeva nel reato anche la raffigurazione di maggiorenni ma che potevano essere scambiati per minorenni in virtù del loro aspetto. Un caso in cui dimostrare meno anni poteva essere una sfortuna. Queste parti della legge non sono state approvate per fortuna,o più probabilmente per caso.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Giovanni Guiso
            - Scritto da: Mantin

            uau, n°1 risposta in topic e seria su 10

            commenti, un bel

            record

            tempo fa proprio su pi c'era un articolo che

            parlava di una fantomatica legge approvata da

            poco sul reato di presa visione di
            cartoneanimato

            o disegno statico che ritraesse un minore ignudo

            o impegnato in atti

            sessuali


            Infatti la prima stesura della attuale legge,
            presentata dalla Prestigiacomo, parlava sia di
            disegni che di animazioni. Inoltre includeva nel
            reato anche la raffigurazione di maggiorenni ma
            che potevano essere scambiati per minorenni in
            virtù del loro aspetto. Un caso in cui dimostrare
            meno anni poteva essere una sfortuna. Queste
            parti della legge non sono state approvate per
            fortuna,o più probabilmente per
            caso.Il semplice fatto che una sciocchezza del genere sia stata proposta dimostra inequivocabilmente una cosa però.Ovvero la loro vera intenzione di creare mostri, non quella di difendere bambini.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Virtuale che significa?
            - Scritto da: Giovanni Guiso
            - Scritto da: Mantin

            uau, n°1 risposta in topic e seria su 10

            commenti, un bel

            record

            tempo fa proprio su pi c'era un articolo che

            parlava di una fantomatica legge approvata da

            poco sul reato di presa visione di
            cartoneanimato

            o disegno statico che ritraesse un minore ignudo

            o impegnato in atti

            sessuali


            Infatti la prima stesura della attuale legge,
            presentata dalla Prestigiacomo, parlava sia di
            disegni che di animazioni. Inoltre includeva nel
            reato anche la raffigurazione di maggiorenni ma
            che potevano essere scambiati per minorenni in
            virtù del loro aspetto. Un caso in cui dimostrare
            meno anni poteva essere una sfortuna. Queste
            parti della legge non sono state approvate per
            fortuna,o più probabilmente per
            caso.Il semplice fatto che una sciocchezza del genere sia stata proposta dimostra inequivocabilmente una cosa però.Ovvero la loro vera intenzione di creare mostri, non quella di difendere bambini.
        • Giovanni Guiso scrive:
          Re: Virtuale che significa?
          - Scritto da: Mantin
          uau, n°1 risposta in topic e seria su 10
          commenti, un bel
          record
          tempo fa proprio su pi c'era un articolo che
          parlava di una fantomatica legge approvata da
          poco sul reato di presa visione di cartoneanimato
          o disegno statico che ritraesse un minore ignudo
          o impegnato in atti
          sessualiInfatti la prima stesura della attuale legge, presentata dalla Prestigiacomo, parlava sia di disegni che di animazioni. Inoltre includeva nel reato anche la raffigurazione di maggiorenni ma che potevano essere scambiati per minorenni in virtù del loro aspetto. Un caso in cui dimostrare meno anni poteva essere una sfortuna. Queste parti della legge non sono state approvate per fortuna,o più probabilmente per caso.
    • Micchan scrive:
      Re: Virtuale che significa?
      Esatto, sono legali.Basta il fatto che sono venduti in DVD legalmente in tutto il mondo, versione americana senza pixel, anche da noi, nelle fumetterie ed alcuni in edicola.Quindi non vedo il problema... certo se poi ti accusano lo stesso e uccidono la legalita 'per ignoranza e incompetenza e' un'altra cosa. ma le prove tangibili della legalita' ci stanno sui banconi dei negozi.Ciao!
  • Cobra Reale scrive:
    Cerco di capire
    "Porterà avanti in sede di Commissione - ha dichiarato il Ministro riferendosi appunto a Frattini - la proposta della blacklist, fornendo anche strumenti essenziali come la tracciabilità dei pagamenti effettuati online per l'acquisto di materiale pedopornografico". In più, con un coordinamento col ministero della Giustizia e nella speranza di un aggancio europeo per l'iniziativa, si vuole arrivare alla individuazione di chi ha subito condanne per reati di pedofilia o sia stato inquisito. Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati di pedofilia si rivela innocente, figurerà comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di accuse rivelatesi infondate?
    • Giovanni Guiso scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale

      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate? Hai toccato un punto importante. Si, dal contesto e dal sacro fervore del ministro pare di capire che verranno incluse nella lista nera anche le persone assolte da un tribunale. Dopo il caso di Rignano, e dopo aver letto le intenzioni del ministro e di codeste personalità politiche, pare evidente che si preparano a lanciare l'ennesima caccia alle streghe.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Giovanni Guiso
        - Scritto da: Cobra Reale



        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?


        Hai toccato un punto importante. Si, dal
        contesto e dal sacro fervore del ministro pare di
        capire che verranno incluse nella lista nera
        anche le persone assolte da un tribunale. Dopo il
        caso di Rignano, e dopo aver letto le intenzioni
        del ministro e di codeste personalità politiche,
        pare evidente che si preparano a lanciare
        l'ennesima caccia alle
        streghe.È già incominciata da un pezzo.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Giovanni Guiso
        - Scritto da: Cobra Reale



        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?


        Hai toccato un punto importante. Si, dal
        contesto e dal sacro fervore del ministro pare di
        capire che verranno incluse nella lista nera
        anche le persone assolte da un tribunale. Dopo il
        caso di Rignano, e dopo aver letto le intenzioni
        del ministro e di codeste personalità politiche,
        pare evidente che si preparano a lanciare
        l'ennesima caccia alle
        streghe.È già incominciata da un pezzo.
      • Alco Walco scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Giovanni Guiso
        Hai toccato un punto importante. Si, dal
        contesto e dal sacro fervore del ministro pare di
        capire che verranno incluse nella lista nera
        anche le persone assolte da un tribunale. Dopo ilE mettiamoci anche la schedatura del DNA tanto cara a Rutelli così il quadro è completo...
      • Alco Walco scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Giovanni Guiso
        Hai toccato un punto importante. Si, dal
        contesto e dal sacro fervore del ministro pare di
        capire che verranno incluse nella lista nera
        anche le persone assolte da un tribunale. Dopo ilE mettiamoci anche la schedatura del DNA tanto cara a Rutelli così il quadro è completo...
    • Giovanni Guiso scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale

      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate? Hai toccato un punto importante. Si, dal contesto e dal sacro fervore del ministro pare di capire che verranno incluse nella lista nera anche le persone assolte da un tribunale. Dopo il caso di Rignano, e dopo aver letto le intenzioni del ministro e di codeste personalità politiche, pare evidente che si preparano a lanciare l'ennesima caccia alle streghe.
    • rotfl scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale
      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate?E' veramente incredibile. :(
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Cobra Reale

        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?

        E' veramente incredibile. :(No, è la semplice conseguenza del lasciar fare loro quello che vogliono.
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Cobra Reale

        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?

        E' veramente incredibile. :(No, è la semplice conseguenza del lasciar fare loro quello che vogliono.
    • F Teardrop scrive:
      Re: Cerco di capire
      detta cosi sembra la sparata di uno che non sa nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia detto altro e non questo.in primo luogo chi è condannato o è stato inquisito è già stato individuato per definizione. non si può condannare una persona non individuata, e nemmeno iscriverla in un registro degli indagati.[tipo dire: i carabinieri hanno arrestato l'assassino, ora sperano anche di individuarlo...]in secondo luogo una proposta del genere non è costituzionale, quindi si devono mettere daccordo: o aboliscono la costituzione, oppure accettano il fatto che teoricamente siamo in uno stato di diritto.se poi vogliono fare una black list europea, ben venga...tutto ciò di cui noi dovremmo preoccuarci è:1. che si possano censurare solo siti che di per se costituiscono corpo del reato, e non altri.si può censurare solo per violazione della legge penale, e non per i pruditi di questo o quel politico.2. contro chi si deve appellare chi si è visto censurare ingiustamente. e che sia previsto una impugnazione rapida a "scrutinio" veloce.perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non vi è dubbio. 3. che gli interventi siano loggati, che una persona sia sempre responsabile, e che siano previste sanzioni penali per ogni abuso di uno strumento tanto pericoloso.parentesi noiosa riguardo "individuare" questi e quelliquella frase non vuol dire niente... magari verrà chiarita, magari resterà una sparata.se l'intenzione fosse quella di stendere un elenco, non è stato detto se pubblico o ad uso "interno" e nel caso, accessibile a chi.in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto senza che sia stata dimostrata la sua estraneità ai fatti [es. non vi era prova della colpevolezza, questo basta alla assoluzione]questa informazione potrebbe essere utile nel corso di successive indagini magari in luoghi distanti, come un altro paese europeo... resta da vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto se tizio è stato assolto per provata estraneità ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non si doveva procedere [il fatto non era mai avvenuto].riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio, perchè è stato assolto pur sussistendo gravi indizi, un altro è iscriverlo in un elenco per una violenza che si è appurato non essere mai successa [pure tizio è stato indagato]è gentiloni che non si esprime, o sono i giornalisti che lo esprimono male?;)
      • rotfl scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: F Teardrop
        riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio,
        perchè è stato assolto pur sussistendo gravi
        indiziNo guarda scusa, una persona assolta e' assolta. PUNTO. Non diciamo cazzate. Se la legge funziona, un individuo che ha subito un processo ma e' stato assolto, e' da considerarsi innocente. Tutto il resto sono bestialita' nazistoidi.
        • Giovanni Guiso scrive:
          Re: Cerco di capire
          - Scritto da: rotfli
          No guarda scusa, una persona assolta e' assolta.
          PUNTO. Non diciamo cazzate. Se la legge funziona,
          un individuo che ha subito un processo ma e'
          stato assolto, e' da considerarsi innocente.
          Tutto il resto sono bestialita'
          nazistoidi.Sacrosanto. Se Caio viene assolto è proprio perché i "gravi indizi" si sono dimostrati inconsistenti, e appunto niente più che vaghi e inconcludenti indizi smentiti in sede dibattimentale. Il ragionamento di Teardrop piuttosto mette in evidenza il tipico pregiudizio italico: tutti coloro che sono accusati di questo tipo di reato,anche se assolti, sono colpevoli comunque. Tutto ciò è ovviamente al di là della verità o del diritto,ma a chi importa?
        • Giovanni Guiso scrive:
          Re: Cerco di capire
          - Scritto da: rotfli
          No guarda scusa, una persona assolta e' assolta.
          PUNTO. Non diciamo cazzate. Se la legge funziona,
          un individuo che ha subito un processo ma e'
          stato assolto, e' da considerarsi innocente.
          Tutto il resto sono bestialita'
          nazistoidi.Sacrosanto. Se Caio viene assolto è proprio perché i "gravi indizi" si sono dimostrati inconsistenti, e appunto niente più che vaghi e inconcludenti indizi smentiti in sede dibattimentale. Il ragionamento di Teardrop piuttosto mette in evidenza il tipico pregiudizio italico: tutti coloro che sono accusati di questo tipo di reato,anche se assolti, sono colpevoli comunque. Tutto ciò è ovviamente al di là della verità o del diritto,ma a chi importa?
      • rotfl scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: F Teardrop
        riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio,
        perchè è stato assolto pur sussistendo gravi
        indiziNo guarda scusa, una persona assolta e' assolta. PUNTO. Non diciamo cazzate. Se la legge funziona, un individuo che ha subito un processo ma e' stato assolto, e' da considerarsi innocente. Tutto il resto sono bestialita' nazistoidi.
      • SirParsifal scrive:
        Re: Cerco di capire

        detta cosi sembra la sparata di uno che non sa
        nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia
        detto altro e non questo.Credo che possa essere letta in un altro modo:nellalista dovrebberopotrebbero finire coloro che sono indagati per reati di pedopornografiapedofilia fino alla conclusione del processo.E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa la presunzione di non colpevolezza ?Ho paurache si stia davvero perdendo divista la palla... ed intanto i veri criminali festeggiano.IMHO ed in base alla mia esperieza simili iniziative rischiano di danneggiare gli innocenti ben più di quanto disturbinodisuadano i criminali.Per primacosa ci vorrebbe una bella revisione del cpp e del cp con reati concreti, precisi e pene parametrate all'effettivo pericolo.Poi certezza della pena e reperibilitàdei precedenti dietro dimanda motivata di ogni cittadino.Lasciamo perdere le liste e le gogne pubbliche che fanno tantoUSA, ma poca democrazia.
        se poi vogliono fare una black list europea, ben
        venga...Personalmnte la blacklist miu fa non poca paura. Chi decide cosa inserirci? CHi e come la cura?
        1. che si possano censurare solo siti che di per
        se costituiscono corpo del reato, e non
        altri. Si può censurare solo per violazione della legge
        penale, e non per i pruditi di questo o quel
        politico.Quoto, ma la censura tende a prendere la mano. E' bello pensare di far sparire qualcosa di scomodo con un colpo di bacchetta magica. IMHO la censura servirà soltanto a far calare un po' più di oscuità sul fenomeno...ed a beccare qualche povero idiota, ma non certo chi muove le fila del gioco.
        2. contro chi si deve appellare chi si è visto
        censurare ingiustamente. e che sia previsto una
        impugnazione rapida a "scrutinio"
        veloce.
        perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non
        vi è dubbio.In questa situazione il danno è fatto anche se resti in lista per 10 minuti.
        3. che gli interventi siano loggati, che una
        persona sia sempre responsabile, e che siano
        previste sanzioni penali per ogni abuso di uno
        strumento tanto pericoloso.Penali e civili. E che lascino il segno non come i risarcimenti per ingiusta durata del processo o per ingiusta detenzione. Opeggio ancora i "vada pure" in caso di assoluzione.
        in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI
        INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto
        senza che sia stata dimostrata la sua estraneità
        ai fatti [es. non vi era prova della
        colpevolezza, questo basta alla
        assoluzione]Su questo non ci piove, ma si tratta di dati che già dovrebbero essere disponibili (carichi pendenti ed archiviaizoniassoluzioni).
        questa informazione potrebbe essere utile nel
        corso di successive indagini magari in luoghi
        distanti, come un altro paese europeo... resta da
        vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto
        se tizio è stato assolto per provata estraneità
        ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non
        si doveva procedere [il fatto non era mai
        avvenuto].Anche questo dato sarebbe utile per provare persecuzioni o azioni vessatorie da parte di terzi.
        è gentiloni che non si esprime, o sono i
        giornalisti che lo esprimono
        male?;)Ho paura di fare una scelta...
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Cerco di capire
          - Scritto da: SirParsifal

          detta cosi sembra la sparata di uno che non sa

          nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia

          detto altro e non questo.
          Credo che possa essere letta in un altro modo:
          nellalista dovrebberopotrebbero finire coloro
          che sono indagati per reati di
          pedopornografiapedofilia fino alla conclusione
          del
          processo.
          E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa
          la presunzione di non
          colpevolezza ?E l'idea di "riparare al danno commesso scontando una pena limitata nel tempo" che fine fa?I principi democratici oramai sono ampiamente andati a farsi benedire.Quello che interessa a loro è la fabbricazione di mostri, il poter tenere la gente in scacco con la paura. Guadagnare voti attraverso le fobie dei deboli.È tutto quello che gli è sempre interessato.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Cerco di capire


            E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa

            la presunzione di non

            colpevolezza ?
            E l'idea di "riparare al danno commesso scontando
            una pena limitata nel tempo" che fine
            fa?Non c'è scritto da nessuna parte cha lampena deve essere limitata nel tempo e già oggi le misure di sicurezza possono essere a tempo indeterminato.Allo stesso modo la tua fedina penale contiene la tua storia processuale, quindi non è tanto "riparare al danno commesso scontando una pena limitata nel tempo" quanto a) riparare al danno commesso scontando una pena adeguatab) tutelare gli altri.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: SirParsifal


            E' una soluzione, ma a questo punto che fine
            fa


            la presunzione di non


            colpevolezza ?

            E l'idea di "riparare al danno commesso
            scontando

            una pena limitata nel tempo" che fine

            fa?
            Non c'è scritto da nessuna parte cha lampena deve
            essere limitata nel tempo e già oggi le misure di
            sicurezza possono essere a tempo
            indeterminato.
            Allo stesso modo la tua fedina penale contiene la
            tua storia processuale, quindi non è tanto
            "riparare al danno commesso scontando una pena
            limitata nel tempo" quanto

            a) riparare al danno commesso scontando una pena
            adeguata
            b) tutelare gli altri.In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio modo, anche con il fucile. Grazie per la precisazione.
          • Number 6 scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Alphonse Elric
            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio
            modo, anche con il fucile. Grazie per la
            precisazione.Nel qual caso morirai. Un uomo solo con un fucile contro la Polizia non finisce in un'eroica battaglia, ma nella morte del povero idiota colpito da un cecchino prima ancora di poter toccare il grilletto.Se lo Stato ti vuole distruggere, ti distrugge. Lo capisci o no?
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Number 6
            - Scritto da: Alphonse Elric


            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio

            modo, anche con il fucile. Grazie per la

            precisazione.

            Nel qual caso morirai. Un uomo solo con un fucile
            contro la Polizia non finisce in un'eroica
            battaglia, ma nella morte del povero idiota
            colpito da un cecchino prima ancora di poter
            toccare il
            grilletto.

            Se lo Stato ti vuole distruggere, ti distrugge.
            Lo capisci o
            no?Questo è irrilevante.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Number 6
            - Scritto da: Alphonse Elric


            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio

            modo, anche con il fucile. Grazie per la

            precisazione.

            Nel qual caso morirai. Un uomo solo con un fucile
            contro la Polizia non finisce in un'eroica
            battaglia, ma nella morte del povero idiota
            colpito da un cecchino prima ancora di poter
            toccare il
            grilletto.

            Se lo Stato ti vuole distruggere, ti distrugge.
            Lo capisci o
            no?Questo è irrilevante.
          • Number 6 scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Alphonse Elric
            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio
            modo, anche con il fucile. Grazie per la
            precisazione.Nel qual caso morirai. Un uomo solo con un fucile contro la Polizia non finisce in un'eroica battaglia, ma nella morte del povero idiota colpito da un cecchino prima ancora di poter toccare il grilletto.Se lo Stato ti vuole distruggere, ti distrugge. Lo capisci o no?
          • SirParsifal scrive:
            Re: Cerco di capire

            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio
            modo, anche con il fucile. Grazie per la
            precisazione.Di nulla. Mi dispiace, ma non mi sembri uno a cui piaccia indorare la pillola.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Cerco di capire

            In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio
            modo, anche con il fucile. Grazie per la
            precisazione.Di nulla. Mi dispiace, ma non mi sembri uno a cui piaccia indorare la pillola.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: SirParsifal


            E' una soluzione, ma a questo punto che fine
            fa


            la presunzione di non


            colpevolezza ?

            E l'idea di "riparare al danno commesso
            scontando

            una pena limitata nel tempo" che fine

            fa?
            Non c'è scritto da nessuna parte cha lampena deve
            essere limitata nel tempo e già oggi le misure di
            sicurezza possono essere a tempo
            indeterminato.
            Allo stesso modo la tua fedina penale contiene la
            tua storia processuale, quindi non è tanto
            "riparare al danno commesso scontando una pena
            limitata nel tempo" quanto

            a) riparare al danno commesso scontando una pena
            adeguata
            b) tutelare gli altri.In tal caso i miei diritti li tutelerò a mio modo, anche con il fucile. Grazie per la precisazione.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Cerco di capire


            E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa

            la presunzione di non

            colpevolezza ?
            E l'idea di "riparare al danno commesso scontando
            una pena limitata nel tempo" che fine
            fa?Non c'è scritto da nessuna parte cha lampena deve essere limitata nel tempo e già oggi le misure di sicurezza possono essere a tempo indeterminato.Allo stesso modo la tua fedina penale contiene la tua storia processuale, quindi non è tanto "riparare al danno commesso scontando una pena limitata nel tempo" quanto a) riparare al danno commesso scontando una pena adeguatab) tutelare gli altri.
        • Alphonse Elric scrive:
          Re: Cerco di capire
          - Scritto da: SirParsifal

          detta cosi sembra la sparata di uno che non sa

          nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia

          detto altro e non questo.
          Credo che possa essere letta in un altro modo:
          nellalista dovrebberopotrebbero finire coloro
          che sono indagati per reati di
          pedopornografiapedofilia fino alla conclusione
          del
          processo.
          E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa
          la presunzione di non
          colpevolezza ?E l'idea di "riparare al danno commesso scontando una pena limitata nel tempo" che fine fa?I principi democratici oramai sono ampiamente andati a farsi benedire.Quello che interessa a loro è la fabbricazione di mostri, il poter tenere la gente in scacco con la paura. Guadagnare voti attraverso le fobie dei deboli.È tutto quello che gli è sempre interessato.
      • SirParsifal scrive:
        Re: Cerco di capire

        detta cosi sembra la sparata di uno che non sa
        nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia
        detto altro e non questo.Credo che possa essere letta in un altro modo:nellalista dovrebberopotrebbero finire coloro che sono indagati per reati di pedopornografiapedofilia fino alla conclusione del processo.E' una soluzione, ma a questo punto che fine fa la presunzione di non colpevolezza ?Ho paurache si stia davvero perdendo divista la palla... ed intanto i veri criminali festeggiano.IMHO ed in base alla mia esperieza simili iniziative rischiano di danneggiare gli innocenti ben più di quanto disturbinodisuadano i criminali.Per primacosa ci vorrebbe una bella revisione del cpp e del cp con reati concreti, precisi e pene parametrate all'effettivo pericolo.Poi certezza della pena e reperibilitàdei precedenti dietro dimanda motivata di ogni cittadino.Lasciamo perdere le liste e le gogne pubbliche che fanno tantoUSA, ma poca democrazia.
        se poi vogliono fare una black list europea, ben
        venga...Personalmnte la blacklist miu fa non poca paura. Chi decide cosa inserirci? CHi e come la cura?
        1. che si possano censurare solo siti che di per
        se costituiscono corpo del reato, e non
        altri. Si può censurare solo per violazione della legge
        penale, e non per i pruditi di questo o quel
        politico.Quoto, ma la censura tende a prendere la mano. E' bello pensare di far sparire qualcosa di scomodo con un colpo di bacchetta magica. IMHO la censura servirà soltanto a far calare un po' più di oscuità sul fenomeno...ed a beccare qualche povero idiota, ma non certo chi muove le fila del gioco.
        2. contro chi si deve appellare chi si è visto
        censurare ingiustamente. e che sia previsto una
        impugnazione rapida a "scrutinio"
        veloce.
        perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non
        vi è dubbio.In questa situazione il danno è fatto anche se resti in lista per 10 minuti.
        3. che gli interventi siano loggati, che una
        persona sia sempre responsabile, e che siano
        previste sanzioni penali per ogni abuso di uno
        strumento tanto pericoloso.Penali e civili. E che lascino il segno non come i risarcimenti per ingiusta durata del processo o per ingiusta detenzione. Opeggio ancora i "vada pure" in caso di assoluzione.
        in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI
        INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto
        senza che sia stata dimostrata la sua estraneità
        ai fatti [es. non vi era prova della
        colpevolezza, questo basta alla
        assoluzione]Su questo non ci piove, ma si tratta di dati che già dovrebbero essere disponibili (carichi pendenti ed archiviaizoniassoluzioni).
        questa informazione potrebbe essere utile nel
        corso di successive indagini magari in luoghi
        distanti, come un altro paese europeo... resta da
        vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto
        se tizio è stato assolto per provata estraneità
        ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non
        si doveva procedere [il fatto non era mai
        avvenuto].Anche questo dato sarebbe utile per provare persecuzioni o azioni vessatorie da parte di terzi.
        è gentiloni che non si esprime, o sono i
        giornalisti che lo esprimono
        male?;)Ho paura di fare una scelta...
      • con gnome scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: F Teardrop
        detta cosi sembra la sparata di uno che non sa
        nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia
        detto altro e non
        questo.

        in primo luogo chi è condannato o è stato
        inquisito è già stato individuato per
        definizione. non si può condannare una persona
        non individuata, e nemmeno iscriverla in un
        registro degli
        indagati.
        [tipo dire: i carabinieri hanno arrestato
        l'assassino, ora sperano anche di
        individuarlo...]

        in secondo luogo una proposta del genere non è
        costituzionale, quindi si devono mettere
        daccordo: o aboliscono la costituzione, oppure
        accettano il fatto che teoricamente siamo in uno
        stato di
        diritto.

        se poi vogliono fare una black list europea, ben
        venga...

        tutto ciò di cui noi dovremmo preoccuarci è:
        1. che si possano censurare solo siti che di per
        se costituiscono corpo del reato, e non
        altri.
        si può censurare solo per violazione della legge
        penale, e non per i pruditi di questo o quel
        politico.
        2. contro chi si deve appellare chi si è visto
        censurare ingiustamente. e che sia previsto una
        impugnazione rapida a "scrutinio"
        veloce.
        perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non
        vi è dubbio.

        3. che gli interventi siano loggati, che una
        persona sia sempre responsabile, e che siano
        previste sanzioni penali per ogni abuso di uno
        strumento tanto
        pericoloso.

        parentesi noiosa riguardo "individuare" questi e
        quelli

        quella frase non vuol dire niente... magari verrà
        chiarita, magari resterà una
        sparata.
        se l'intenzione fosse quella di stendere un
        elenco, non è stato detto se pubblico o ad uso
        "interno" e nel caso, accessibile a
        chi.
        in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI
        INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto
        senza che sia stata dimostrata la sua estraneità
        ai fatti [es. non vi era prova della
        colpevolezza, questo basta alla
        assoluzione]
        questa informazione potrebbe essere utile nel
        corso di successive indagini magari in luoghi
        distanti, come un altro paese europeo... resta da
        vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto
        se tizio è stato assolto per provata estraneità
        ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non
        si doveva procedere [il fatto non era mai
        avvenuto].

        riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio,
        perchè è stato assolto pur sussistendo gravi
        indizi, un altro è iscriverlo in un elenco per
        una violenza che si è appurato non essere mai
        successa [pure tizio è stato
        indagato]

        è gentiloni che non si esprime, o sono i
        giornalisti che lo esprimono
        male?;)gentiloni esprime bene le sue ideepeccato siano bacate
      • con gnome scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: F Teardrop
        detta cosi sembra la sparata di uno che non sa
        nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia
        detto altro e non
        questo.

        in primo luogo chi è condannato o è stato
        inquisito è già stato individuato per
        definizione. non si può condannare una persona
        non individuata, e nemmeno iscriverla in un
        registro degli
        indagati.
        [tipo dire: i carabinieri hanno arrestato
        l'assassino, ora sperano anche di
        individuarlo...]

        in secondo luogo una proposta del genere non è
        costituzionale, quindi si devono mettere
        daccordo: o aboliscono la costituzione, oppure
        accettano il fatto che teoricamente siamo in uno
        stato di
        diritto.

        se poi vogliono fare una black list europea, ben
        venga...

        tutto ciò di cui noi dovremmo preoccuarci è:
        1. che si possano censurare solo siti che di per
        se costituiscono corpo del reato, e non
        altri.
        si può censurare solo per violazione della legge
        penale, e non per i pruditi di questo o quel
        politico.
        2. contro chi si deve appellare chi si è visto
        censurare ingiustamente. e che sia previsto una
        impugnazione rapida a "scrutinio"
        veloce.
        perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non
        vi è dubbio.

        3. che gli interventi siano loggati, che una
        persona sia sempre responsabile, e che siano
        previste sanzioni penali per ogni abuso di uno
        strumento tanto
        pericoloso.

        parentesi noiosa riguardo "individuare" questi e
        quelli

        quella frase non vuol dire niente... magari verrà
        chiarita, magari resterà una
        sparata.
        se l'intenzione fosse quella di stendere un
        elenco, non è stato detto se pubblico o ad uso
        "interno" e nel caso, accessibile a
        chi.
        in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI
        INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto
        senza che sia stata dimostrata la sua estraneità
        ai fatti [es. non vi era prova della
        colpevolezza, questo basta alla
        assoluzione]
        questa informazione potrebbe essere utile nel
        corso di successive indagini magari in luoghi
        distanti, come un altro paese europeo... resta da
        vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto
        se tizio è stato assolto per provata estraneità
        ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non
        si doveva procedere [il fatto non era mai
        avvenuto].

        riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio,
        perchè è stato assolto pur sussistendo gravi
        indizi, un altro è iscriverlo in un elenco per
        una violenza che si è appurato non essere mai
        successa [pure tizio è stato
        indagato]

        è gentiloni che non si esprime, o sono i
        giornalisti che lo esprimono
        male?;)gentiloni esprime bene le sue ideepeccato siano bacate
    • F Teardrop scrive:
      Re: Cerco di capire
      detta cosi sembra la sparata di uno che non sa nemmeno di cosa stia parlando... spero che abbia detto altro e non questo.in primo luogo chi è condannato o è stato inquisito è già stato individuato per definizione. non si può condannare una persona non individuata, e nemmeno iscriverla in un registro degli indagati.[tipo dire: i carabinieri hanno arrestato l'assassino, ora sperano anche di individuarlo...]in secondo luogo una proposta del genere non è costituzionale, quindi si devono mettere daccordo: o aboliscono la costituzione, oppure accettano il fatto che teoricamente siamo in uno stato di diritto.se poi vogliono fare una black list europea, ben venga...tutto ciò di cui noi dovremmo preoccuarci è:1. che si possano censurare solo siti che di per se costituiscono corpo del reato, e non altri.si può censurare solo per violazione della legge penale, e non per i pruditi di questo o quel politico.2. contro chi si deve appellare chi si è visto censurare ingiustamente. e che sia previsto una impugnazione rapida a "scrutinio" veloce.perchè sicuramente faranno qualche cazzata, non vi è dubbio. 3. che gli interventi siano loggati, che una persona sia sempre responsabile, e che siano previste sanzioni penali per ogni abuso di uno strumento tanto pericoloso.parentesi noiosa riguardo "individuare" questi e quelliquella frase non vuol dire niente... magari verrà chiarita, magari resterà una sparata.se l'intenzione fosse quella di stendere un elenco, non è stato detto se pubblico o ad uso "interno" e nel caso, accessibile a chi.in via ipotetica potrebbe essere utile AI SOLI INQUIRENTI, sapere che tizio, è stato assolto senza che sia stata dimostrata la sua estraneità ai fatti [es. non vi era prova della colpevolezza, questo basta alla assoluzione]questa informazione potrebbe essere utile nel corso di successive indagini magari in luoghi distanti, come un altro paese europeo... resta da vedere quanto possa essere legitimo. sopratutto se tizio è stato assolto per provata estraneità ai fatti, o paradossalmente prosciolto perchè non si doveva procedere [il fatto non era mai avvenuto].riformulo: un conto è mettere in un eleco tizio, perchè è stato assolto pur sussistendo gravi indizi, un altro è iscriverlo in un elenco per una violenza che si è appurato non essere mai successa [pure tizio è stato indagato]è gentiloni che non si esprime, o sono i giornalisti che lo esprimono male?;)
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale
      "Porterà avanti in sede di Commissione - ha
      dichiarato il Ministro riferendosi appunto a
      Frattini - la proposta della blacklist, fornendo
      anche strumenti essenziali come la tracciabilità
      dei pagamenti effettuati online per l'acquisto di
      materiale pedopornografico". In più, con un
      coordinamento col ministero della Giustizia e
      nella speranza di un aggancio europeo per
      l'iniziativa, si vuole arrivare alla
      individuazione di chi ha subito condanne per
      reati di pedofilia o sia stato
      inquisito.

      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate?Più mostri da sbattere in prima pagina. Più paura nella gente. Più voti e più controllo. Dal loro punto di vista non potrebbe andare meglio.
      • Death Mask scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Alphonse Elric
        - Scritto da: Cobra Reale

        "Porterà avanti in sede di Commissione - ha

        dichiarato il Ministro riferendosi appunto a

        Frattini - la proposta della blacklist, fornendo

        anche strumenti essenziali come la tracciabilità

        dei pagamenti effettuati online per l'acquisto
        di

        materiale pedopornografico". In più, con un

        coordinamento col ministero della Giustizia e

        nella speranza di un aggancio europeo per

        l'iniziativa, si vuole arrivare alla

        individuazione di chi ha subito condanne per

        reati di pedofilia o sia stato

        inquisito.



        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?

        Più mostri da sbattere in prima pagina. Più paura
        nella gente. Più voti e più controllo. Dal loro
        punto di vista non potrebbe andare
        meglio.Già meglio che i pedofili continuino ad abusare in silenzio delle loro vittime, senza che nessuno sappia niente o possa rendersi conto delle reali dimensioni del fenomeno, come avveniva in passato da parte dei famosi insospettabili CHE GUARDA CASO VOGLIONO CONTINUARE A RIMANERE TALI
      • Death Mask scrive:
        Re: Cerco di capire
        - Scritto da: Alphonse Elric
        - Scritto da: Cobra Reale

        "Porterà avanti in sede di Commissione - ha

        dichiarato il Ministro riferendosi appunto a

        Frattini - la proposta della blacklist, fornendo

        anche strumenti essenziali come la tracciabilità

        dei pagamenti effettuati online per l'acquisto
        di

        materiale pedopornografico". In più, con un

        coordinamento col ministero della Giustizia e

        nella speranza di un aggancio europeo per

        l'iniziativa, si vuole arrivare alla

        individuazione di chi ha subito condanne per

        reati di pedofilia o sia stato

        inquisito.



        Che vuol dire? Se una persona inquisita per
        reati

        di pedofilia si rivela innocente, figurerà

        comunque in una sorta di lista nera? E se sì,
        per

        quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di

        accuse rivelatesi

        infondate?

        Più mostri da sbattere in prima pagina. Più paura
        nella gente. Più voti e più controllo. Dal loro
        punto di vista non potrebbe andare
        meglio.Già meglio che i pedofili continuino ad abusare in silenzio delle loro vittime, senza che nessuno sappia niente o possa rendersi conto delle reali dimensioni del fenomeno, come avveniva in passato da parte dei famosi insospettabili CHE GUARDA CASO VOGLIONO CONTINUARE A RIMANERE TALI
    • Alphonse Elric scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale
      "Porterà avanti in sede di Commissione - ha
      dichiarato il Ministro riferendosi appunto a
      Frattini - la proposta della blacklist, fornendo
      anche strumenti essenziali come la tracciabilità
      dei pagamenti effettuati online per l'acquisto di
      materiale pedopornografico". In più, con un
      coordinamento col ministero della Giustizia e
      nella speranza di un aggancio europeo per
      l'iniziativa, si vuole arrivare alla
      individuazione di chi ha subito condanne per
      reati di pedofilia o sia stato
      inquisito.

      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate?Più mostri da sbattere in prima pagina. Più paura nella gente. Più voti e più controllo. Dal loro punto di vista non potrebbe andare meglio.
    • Death Mask scrive:
      Re: Cerco di capire
      - Scritto da: Cobra Reale
      "Porterà avanti in sede di Commissione - ha
      dichiarato il Ministro riferendosi appunto a
      Frattini - la proposta della blacklist, fornendo
      anche strumenti essenziali come la tracciabilità
      dei pagamenti effettuati online per l'acquisto di
      materiale pedopornografico". In più, con un
      coordinamento col ministero della Giustizia e
      nella speranza di un aggancio europeo per
      l'iniziativa, si vuole arrivare alla
      individuazione di chi ha subito condanne per
      reati di pedofilia o sia stato
      inquisito.

      Che vuol dire? Se una persona inquisita per reati
      di pedofilia si rivela innocente, figurerà
      comunque in una sorta di lista nera? E se sì, per
      quanto tempo? Per tutta la vita? E per via di
      accuse rivelatesi
      infondate?Vuol dire che pur avendo le prove che uno và nei siti pedoporno, rebus sic stantibus può anche non essere condannato (intendo per la semplice visione) magari perchè come il bostro buon alfonso usa hd crittati o si nasconde la roba, tuttavia il suo "vizietto" RIMANE.. Ergo è cosa "opportuna" qualosa si verificassero episodi di pedofilia avere un elenco dei diciamo "soggetti a rischio" e potenzialmente responsabili..
      • SirParsifal scrive:
        Re: Cerco di capire

        Vuol dire che pur avendo le prove che uno và nei
        siti pedoporno, rebus sic stantibus può anche nonScusami, da avvocato e da Ct. Come posso avere le prove che uno va nei siti pdo e non riuscire a condannarlo?Non riesco a capire.
        essere condannato (intendo per la semplice
        visione) magari perchè come il bostro buon
        alfonso usa hd crittati o si nasconde la roba,
        tuttavia il suo "vizietto" RIMANE.. Ergo è cosaQuindi che prove ci sarebbero?Le prove o ci sono o non ci sono e se non ci sono e si è sicuri che quel tipo è colpevolevulire che qualcuno ha sbagliato.
        • Matteo scrive:
          Re: Cerco di capire
          - Scritto da: SirParsifal

          Vuol dire che pur avendo le prove che uno và nei

          siti pedoporno, rebus sic stantibus può anche
          non
          Scusami, da avvocato e da Ct. Come posso avere le
          prove che uno va nei siti pdo e non riuscire a
          condannarlo?
          Non riesco a capire.Non sono death ma anch'io sò che la legge italiana è piuttosto contorta, presenta svariati cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un esperto sul come scappottarsela da accuse di pedopornografia
          • Giovanni Guiso scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Matteo.
            Non sono death ma anch'io sò che la legge
            italiana è piuttosto contorta, presenta svariati
            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad
            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un esperto
            sul come scappottarsela da accuse di
            pedopornografiaLa legge è ciò che è,giusta o sbagliata che sia. I consigli di Alphonse servono per proteggere la propria privacy contro l'ossessione del tecnocontrollo e la smania di intercettare di governi,corporation del cinema e della musica,associazioni di fanatici vari. La pedopornografia viene usata come scusa per giustificare qualsiasi legge o azione contro i diritti civili dei cittadini, e per approvare qualsiasi legge contro la libertà di espressione e di pensiero.In Birmania spengono Internet per evitare che si postino informazioni sulla protesta contro la dittatura, in Italia e Europa i governanti vogliono spegnere Internet per evitare che i cittadini si facciano delle opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la scusa della sedizione,l'altra, l'Italia, delle pedofilia, ma è la stessa cosa.
          • Matteo scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Giovanni Guiso
            - Scritto da: Matteo
            .
            Non sono death ma anch'io sò che la legge

            italiana è piuttosto contorta, presenta svariati

            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad

            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un
            esperto

            sul come scappottarsela da accuse di

            pedopornografia


            La legge è ciò che è,giusta o sbagliata che sia.
            I consigli di Alphonse servono per proteggere la
            propria privacy contro l'ossessione del
            tecnocontrollo e la smania di intercettare di
            governi,corporation del cinema e della
            musica,associazioni di fanatici vari. La
            pedopornografia viene usata come scusa per
            giustificare qualsiasi legge o azione contro i
            diritti civili dei cittadini, e per approvare
            qualsiasi legge contro la libertà di espressione
            e di pensiero.In Birmania spengono Internet per
            evitare che si postino informazioni sulla
            protesta contro la dittatura, in Italia e Europa
            i governanti vogliono spegnere Internet per
            evitare che i cittadini si facciano delle
            opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la scusa
            della sedizione,l'altra, l'Italia, delle
            pedofilia, ma è la stessa
            cosa.I cosigli di alfonso, in particolar modo quelli sulla crittografia servono solo ed esclusivamente a godersi nella maggiore tranquillità possibile la propria collezione di pedopornografia, una cosa chiara anche all'ultimo degli imbecilli
          • Marco Balestri scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Giovanni Guiso

            - Scritto da: Matteo

            .
            Non sono death ma anch'io sò che la legge


            italiana è piuttosto contorta, presenta
            svariati


            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad


            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un

            esperto


            sul come scappottarsela da accuse di


            pedopornografia





            La legge è ciò che è,giusta o sbagliata che
            sia.


            I consigli di Alphonse servono per proteggere la

            propria privacy contro l'ossessione del

            tecnocontrollo e la smania di intercettare di

            governi,corporation del cinema e della

            musica,associazioni di fanatici vari. La

            pedopornografia viene usata come scusa per

            giustificare qualsiasi legge o azione contro i

            diritti civili dei cittadini, e per approvare

            qualsiasi legge contro la libertà di espressione

            e di pensiero.In Birmania spengono Internet per

            evitare che si postino informazioni sulla

            protesta contro la dittatura, in Italia e Europa

            i governanti vogliono spegnere Internet per

            evitare che i cittadini si facciano delle

            opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la scusa

            della sedizione,l'altra, l'Italia, delle

            pedofilia, ma è la stessa

            cosa.


            I cosigli di alfonso, in particolar modo quelli
            sulla crittografia servono solo ed esclusivamente
            a godersi nella maggiore tranquillità possibile
            la propria collezione di pedopornografia, una
            cosa chiara anche all'ultimo degli
            imbecilliSono d'accordo, trovo disgustoso che Punto Informatico gli consenta di farlo liberamente
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Marco Balestri
            - Scritto da: Matteo

            - Scritto da: Giovanni Guiso


            - Scritto da: Matteo


            .
            Non sono death ma anch'io sò che la legge



            italiana è piuttosto contorta, presenta

            svariati



            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad



            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un


            esperto



            sul come scappottarsela da accuse di



            pedopornografia








            La legge è ciò che è,giusta o sbagliata che

            sia.




            I consigli di Alphonse servono per proteggere
            la


            propria privacy contro l'ossessione del


            tecnocontrollo e la smania di intercettare di


            governi,corporation del cinema e della


            musica,associazioni di fanatici vari. La


            pedopornografia viene usata come scusa per


            giustificare qualsiasi legge o azione contro i


            diritti civili dei cittadini, e per approvare


            qualsiasi legge contro la libertà di
            espressione


            e di pensiero.In Birmania spengono Internet
            per


            evitare che si postino informazioni sulla


            protesta contro la dittatura, in Italia e
            Europa


            i governanti vogliono spegnere Internet per


            evitare che i cittadini si facciano delle


            opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la
            scusa


            della sedizione,l'altra, l'Italia, delle


            pedofilia, ma è la stessa


            cosa.





            I cosigli di alfonso, in particolar modo quelli

            sulla crittografia servono solo ed
            esclusivamente

            a godersi nella maggiore tranquillità possibile

            la propria collezione di pedopornografia, una

            cosa chiara anche all'ultimo degli

            imbecilli


            Sono d'accordo, trovo disgustoso che Punto
            Informatico gli consenta di farlo
            liberamenteGià è vero, è una vergogna :( Dopo prendo il PDA per il collo. (rotfl)
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Marco Balestri
            - Scritto da: Matteo

            - Scritto da: Giovanni Guiso


            - Scritto da: Matteo


            .
            Non sono death ma anch'io sò che la legge



            italiana è piuttosto contorta, presenta

            svariati



            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad



            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un


            esperto



            sul come scappottarsela da accuse di



            pedopornografia








            La legge è ciò che è,giusta o sbagliata che

            sia.




            I consigli di Alphonse servono per proteggere
            la


            propria privacy contro l'ossessione del


            tecnocontrollo e la smania di intercettare di


            governi,corporation del cinema e della


            musica,associazioni di fanatici vari. La


            pedopornografia viene usata come scusa per


            giustificare qualsiasi legge o azione contro i


            diritti civili dei cittadini, e per approvare


            qualsiasi legge contro la libertà di
            espressione


            e di pensiero.In Birmania spengono Internet
            per


            evitare che si postino informazioni sulla


            protesta contro la dittatura, in Italia e
            Europa


            i governanti vogliono spegnere Internet per


            evitare che i cittadini si facciano delle


            opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la
            scusa


            della sedizione,l'altra, l'Italia, delle


            pedofilia, ma è la stessa


            cosa.





            I cosigli di alfonso, in particolar modo quelli

            sulla crittografia servono solo ed
            esclusivamente

            a godersi nella maggiore tranquillità possibile

            la propria collezione di pedopornografia, una

            cosa chiara anche all'ultimo degli

            imbecilli


            Sono d'accordo, trovo disgustoso che Punto
            Informatico gli consenta di farlo
            liberamenteGià è vero, è una vergogna :( Dopo prendo il PDA per il collo. (rotfl)
          • Marco Balestri scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Matteo
            - Scritto da: Giovanni Guiso

            - Scritto da: Matteo

            .
            Non sono death ma anch'io sò che la legge


            italiana è piuttosto contorta, presenta
            svariati


            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad


            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un

            esperto


            sul come scappottarsela da accuse di


            pedopornografia





            La legge è ciò che è,giusta o sbagliata che
            sia.


            I consigli di Alphonse servono per proteggere la

            propria privacy contro l'ossessione del

            tecnocontrollo e la smania di intercettare di

            governi,corporation del cinema e della

            musica,associazioni di fanatici vari. La

            pedopornografia viene usata come scusa per

            giustificare qualsiasi legge o azione contro i

            diritti civili dei cittadini, e per approvare

            qualsiasi legge contro la libertà di espressione

            e di pensiero.In Birmania spengono Internet per

            evitare che si postino informazioni sulla

            protesta contro la dittatura, in Italia e Europa

            i governanti vogliono spegnere Internet per

            evitare che i cittadini si facciano delle

            opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la scusa

            della sedizione,l'altra, l'Italia, delle

            pedofilia, ma è la stessa

            cosa.


            I cosigli di alfonso, in particolar modo quelli
            sulla crittografia servono solo ed esclusivamente
            a godersi nella maggiore tranquillità possibile
            la propria collezione di pedopornografia, una
            cosa chiara anche all'ultimo degli
            imbecilliSono d'accordo, trovo disgustoso che Punto Informatico gli consenta di farlo liberamente
          • Giovanni Guiso scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: Matteo.
            Non sono death ma anch'io sò che la legge
            italiana è piuttosto contorta, presenta svariati
            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad
            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un esperto
            sul come scappottarsela da accuse di
            pedopornografiaLa legge è ciò che è,giusta o sbagliata che sia. I consigli di Alphonse servono per proteggere la propria privacy contro l'ossessione del tecnocontrollo e la smania di intercettare di governi,corporation del cinema e della musica,associazioni di fanatici vari. La pedopornografia viene usata come scusa per giustificare qualsiasi legge o azione contro i diritti civili dei cittadini, e per approvare qualsiasi legge contro la libertà di espressione e di pensiero.In Birmania spengono Internet per evitare che si postino informazioni sulla protesta contro la dittatura, in Italia e Europa i governanti vogliono spegnere Internet per evitare che i cittadini si facciano delle opinioni libere;l'una, la Birmania, usa la scusa della sedizione,l'altra, l'Italia, delle pedofilia, ma è la stessa cosa.
          • SirParsifal scrive:
            Re: Cerco di capire

            Non sono death ma anch'io sò che la legge
            italiana è piuttosto contorta, presenta svariati
            cavilli, ti suggerisco di chiedere anche ad
            alfonso, dai consigli che dà sembrebbe un esperto
            sul come scappottarsela da accuse di
            pedopornografiaFose non sono stato chiaro. Sono avvocato, consulente tecnico di varie procure e passo per essere un buon esperto di computers forensic. Ora rifaccio la domanda a death e a chiunque altro ne sappia più di me:presa la frase: Vuol dire che pur avendo le prove che uno và nei siti pedoporno, rebus sic stantibus può anche non essere condannato (intendo per la semplice visione) magari perchè come il bostro buon alfonso usa hd crittati o si nasconde la roba, tuttavia il suo "vizietto" mi spiegate come è possibile, salvo errori giudiziari ed erronee valutazioni, che AVENDO LE PROVE che uno va nei siti pedoporno possa non essere condannato? Il 600-quater è piuttosto chiaro: Chiunque ... consapevolmente si procura o detiene...Se ho le prove che pinco pallino accede a siti pedo posso ottenere una condanna anche se ha tutto crittorafato. Mi basta fare un'indagine come deve essere fatta(il che, no non significa prendere i log di un sito ed andare a casa di tutti quelli che ci si sono imbattuti, magari anche solo per iìun singolo accesso).Va da sé che si tratta cmq di uno spreco di risorse che potrebbero più utilmente essere impiegate per dare la caccia a chi quelle immagini le produce e diffonde.
          • Alphonse Elric scrive:
            Re: Cerco di capire
            - Scritto da: SirParsifal
            Va da sé che si tratta cmq di uno spreco di
            risorse che potrebbero più utilmente essere
            impiegate per dare la caccia a chi quelle
            immagini le produce e
            diffonde.Su questo siamo perfettamente d'accordo.
          • S