Un vespasiano musicale

Per sentirsi un vero rocker, nei momenti del... Bisogno

Abituati ai soliti e poco confortanti vespasiani, che tipicamente si ritrovano nei bagni maschili di tutto il mondo, i brasiliani di San Paolo hanno creato un nuovo modo di andare in bagno. Aurora, un noto bar della catena BBDO, ha dotato i bagni di GuitarPee, un vespasiano davvero particolare.

guitarpee

Anche gli occhi meno attenti non possono non notare come questo vespasiano abbia una forma davvero inusuale, molto simile ad una chitarra elettrica. E la forma non vuole solo destare un inaspettato ricordo dello strumento, ma risulta funzionale al suo utilizzo. Infatti, il manico mutuato dalle famosissime Fender Stratocaster, innestato in un vaso di ceramica dalla tipica forma sinuosa, permette a chiunque di comporre la propria melodia mentre si espletano i propri bisogni fisiologici.

Certo, le corde sulla tastiera della chitarra (perché ormai si è appurato che di chitarra si tratta) sono presenti solo per un completamento estetico, mentre a permettere la generazione del suono sono proprio i pad presenti nel vaso, che dovranno essere “pizzicati” con il getto della propria urina. Per la prima volta, quindi, la capacità di comporre musica non deriverà dalla conoscenza dello strumento e dal proprio orecchio, ma dalle riserve contenute nella propria vescica e dalla migliore mira, a cui si deve aggiungere comunque uno spirito di creatività concertistica da bagno.

L’ideatore di questo vespasiano musicale ha pensato anche di accompagnare il vespasiano con il motto: “Musica. Sappiamo che viene fuori da qualsiasi cosa”.

La parte inferiore del vespasiano è poi collegata tramite un cavo jack ad un amplificatore, posto a parete, superiormente all’orinatoio. Mentre si fa pipì, quindi ci si può deliziare con dell’ottima musica rock autoprodotta, intrattenendo anche gli astanti che attendono impazienti il proprio turno.

E subito dopo lo sciacquone, la composizione non va certo persa. Su un display integrato viene mostrato un codice univoco, da ricercare sull’apposita pagina del progetto per scaricare immediatamente e dal proprio dispositivo mobile l’M”PEE”3 (così è chiamato il formato) contenente l’assolo appena composto.

Insomma, nulla da invidiare ai ludici vespasiani in stile europeo.

(via CNet.com )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • el loco scrive:
    pazzia
    ma voi siete completamente pazzi!...un software proprietario che si collega (previa registrazione, ovviamente) a un qualche cloud-service su cui depositare maree di dati personali che permettono di essere profilati e tracciati anche relazionalmente (con chi ai a che fare, per cosa, quando, come ecc.) dal fornitore del "servizio", dai vari social network e polizie di turno...e, come se non bastasse, sul sito di questi "signori" (favekeeper) NON c'è traccia alcuna (io almeno non ne ho visto nonostante abbia cercato abbastanza...) di cose come "Termini di servizio", "Informativa privacy" e via dicendo: si tratta quindi, di un "servizio" che - almeno in italia - sembrerebbe <b
    violare la legge </b
    ...complimenti vivissimi alla redazione per questa ennesima "proposta" software (c'è pure la novità di suggerire software legalmente "discutibile")... se fosse possibile, questa volta si è riusciti anche a superare il consueto "standard" di questa rubrica...
    • ... scrive:
      Re: pazzia
      Vabbe' dai... a parte i "Termini di servizio", "Informativa privacy" ecc.. che non ci sono, non si discosta molto da Google Drive, Icloud, Dropbox o Skydrive.Questo è mirato solamente ai bookmark, proprio per questo sembra abbastanza inutile... basta avere un file dei preferiti su uno qualsiasi di questi servizi e se uno ha dubbi che i suoi bookmark siano obsoleti... li reimporta... ora dico io... per la pigrizia di non dover importare i bookmark a manina.... installare un altro attrezzo che sta sempre in background e lavora con la rete in continuazione mi sembra veramente inutile.
      • revo lution scrive:
        Re: pazzia
        - Scritto da: ...
        Vabbe' dai... a parte i "Termini di servizio",
        "Informativa privacy" ecc.. che non ci sono, a parte? ma stai scherzando?
        non si discosta molto da Google Drive, Icloud,
        Dropbox o Skydrive.appunto: il peggio del peggio
        Questo è mirato solamente ai bookmark, proprio
        per questo sembra abbastanza inutile... basta
        avere un file dei preferiti su uno qualsiasi di
        questi servizi e se uno ha dubbi che i suoi
        bookmark siano obsoleti... li reimporta... basta avere un PROPRIO PERSONALE web server domestico o meglio ancora una propria chiavetta USB in tasca...il resto sono solo caz..te
        ora dico io... per la pigrizia di non dover importare
        i bookmark a manina.... non scomodiamo la pigrizia, che è pur sempre una grande virtùqui si tratta solo di pura stupidità
        installare un altro
        attrezzo che sta sempre in background e lavora
        con la rete in continuazione mi sembra veramente inutile.anche su questo: discutere di utile o inutile è già un livello troppo alto di ragionamento... come detto prima, qui si tratta solo di pura stupidità
        • ... scrive:
          Re: pazzia
          Veramente io uso google drive e funziona molto bene, basta essere consapevoli di cosa ci si mette.Io ci metto documenti per lavoro (ma non delicati), bozzetti grafici, pezzi di codice, backup di alcuni sorgenti... certo non ci metterei mai cose personali tipo foto, video o documenti. Dipende dall'uso che uno ne fa... l'unica cosa che serve è che i docs siano sempre raggiungibili, e google ha una percentuale di uptime che credo sia prossima al 99%... questo mi basta per quello che serve a me.
          • panda rossa scrive:
            Re: pazzia
            - Scritto da: ...
            Veramente io uso google drive e funziona molto
            bene, basta essere consapevoli di cosa ci si
            mette.Se ci metti i tuoi bookmark, che cosa vuoi essere consapevole?O rinunci a memorizzare pagine che ti interessano, o le memorizzi e automaticamente le sa anche google drive.
            Io ci metto documenti per lavoro (ma non
            delicati), bozzetti grafici, pezzi di codice,
            backup di alcuni sorgenti... certo non ci
            metterei mai cose personali tipo foto, video o
            documenti.Quindi non lo sfrutti.
            Dipende dall'uso che uno ne fa... l'unica cosa
            che serve è che i docs siano sempre
            raggiungibili, e google ha una percentuale di
            uptime che credo sia prossima al 99%... questo mi
            basta per quello che serve a
            me.Resta il fatto che per quanto riguarda le pecore, non c'e' piu' neanche bisogno di inseguirle per tosarle.Ormai prendono il rasoio, si tosano da sole, ti portano la lana, e poi si incamminano verso il macello, tutto da sole.
      • Sandy Belle scrive:
        Re: pazzia
        - Scritto da: ...
        Vabbe' dai... a parte i "Termini di servizio",
        "Informativa privacy" ecc.. che non ci sono, non
        si discosta molto da Google Drive, Icloud,
        Dropbox o
        Skydrive.
        Questo è mirato solamente ai bookmark, proprio
        per questo sembra abbastanza inutile... basta
        avere un file dei preferiti su uno qualsiasi di
        questi servizi e se uno ha dubbi che i suoi
        bookmark siano obsoleti... li reimporta... ora
        dico io... per la pigrizia di non dover importare
        i bookmark a manina.... installare un altro
        attrezzo che sta sempre in background e lavora
        con la rete in continuazione mi sembra veramente
        inutile.a dire il vero con IE mi sono fatto uno scriptino e i bookmarks sono sempre aggiornati (a parte che se uno vuole può usare una junction dentro a dropbox e non serve proprio nessuno script) ... ma gli altri browser usano altri sistemi... quindi in effetti è una rottura di palle stare ad aggiornare ogni volta.quindi :firefox è a posto (sync)opera è a posto (opera link)IE mi arrangio (dropbox + junction | robocopy)non uso chrome, ma suppongo usi google accountsnon uso Safari ma immagino che iCloud non possa non avere 'sta roba (anche se vedo che se non hai iOS6 va solo tra mac e mac ... )altro? esiste ancora?
Chiudi i commenti