Un'Odissea con Telecom-Interbusiness

Quanto ci vuole per spostare le proprie attività web da un provider ad Interbusiness? Se l'unico fax funzionante è occupato si rischia di dover attendere a lungo
Quanto ci vuole per spostare le proprie attività web da un provider ad Interbusiness? Se l'unico fax funzionante è occupato si rischia di dover attendere a lungo


Roma – Salve,

volevo segnalare un disservizio (chiamarlo tale però è un eufemismo) di Interbusiness, provider Internet di Telecom per il mondo business.

Per nostra sfortuna (dopo un mese di continue chiamate all’Helpdesk del provider lo posso dire con cognizione di causa) per il nostro sito abbiamo deciso di passare da un piccolo provider di provincia (caro e con poca banda) a Interbusiness (più economico e con una banda più ampia). Non l’avessimo mai fatto!

Da allora sono cominciati i problemi. Primo fra tutti il cambio provider.

Per effettuare tale operazione Interbusiness richiede:

1) la compilazione di un modulo online per l’avvio delle procedure (operazione espletata con non poche difficoltà a causa della scarsa organizzazione del sito www.cgi.interbusiness.it)

2) l’invio a un fax del Centro Gestione di Interbusiness (06 36879182) della lettera di richiesta del cambio provider che poi loro dovrebbero inoltrare alla RA italiana.

I problemi nascono proprio dal punto 2.

L’invio di questo Fax è altamente problematico, nel senso che (credo anche data la mole di fax che questo provider a livello nazionale riceve quotidianamente) non si riesce mai a prendere la linea. Il problema è che quando i due (sì, a detta di un addetto dell’helpdesk di Interbusiness sono solo 2 i fax del centro gestione, e oggi mi hanno che 1 dei 2 è guasto) fax sono entrambi occupati, la linea non risulta occupata, ma si sente il segnale di libero fino a quando (dopo un periodo di attesa variabile) la linea non passa a 1 centralino (infatti si sente la classica musica di attesa). In quel momento viene addebitato al chiamante 1 scatto alla risposta.

Ebbene io ho un elenco cartaceo di chiamate fax al centro gestione di Interbusiness non riuscite (in continua crescita, dati i miei numerosi tentativi) di ben 23. L. 127 +IVA X 23 pari a L. 3505.2 spese inutilmente.

Data la (credo) notevole mole di utenti di Interbusiness i quali penso abbiano quotidianamente necessità di mettersi in contatto con il proprio provider, non è che Telecom (di cui Interbusiness fa parte) pensa di arricchirsi in questo subdolo ma comunque efficace modo?

Avrei anche altri disservizi da segnalare sempre riguardo a questo provider, ma mi limito a questo.

Nella speranza che questo piccolo “sfogo” personale possa essere spunto di qualche comunicazione da parte vostra sul vostro sito, porgo cordiali saluti.

Luigi D. Cerabolini
Publish Art Team

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 06 2001
Link copiato negli appunti