USA, contro il cartello sui salari IT

Le grandi aziende del settore terrebbero artificiosamente bassi i salari dei loro dipendenti. Un lavoratore si avventa contro Apple, Google, Adobe, Intel e non solo

Roma – Una denuncia depositata presso un tribunale californiano accusa grandi aziende ICT di costituire un cartello per tenere artificiosamente basso il costo del lavoro nel settore . Sul banco degli imputati Apple, Google, Adobe Systems, Intel, Intuit, Lucasfilm, e Pixar.

La denuncia chiede lo status di class action e afferma che le sette aziende abbiano costituito “una rete di accordi diretti ad eliminare la competizione tra loro per i lavoratori qualificati”.

Nei confronti delle stesse aziende era poi già stata avviata un’indagine del Dipartimento di Giustizia ( Department of Justice , DoJ) statunitense, conclusasi con un accordo tra le parti per limitare la pratica degli accordi: Adobe, Apple, Google, Intel, Intuit e Pixar erano accusate di impegnarsi, più o meno esplicitamente, a non assumere ciascuna gli impiegati delle altre, disinnescando di fatto il meccanismo della concorrenza e spingendo artificiosamente in basso i salari del settore. Di fatto, una violazione della normativa antitrust al pari di qualsiasi altro accordo per fissare un prezzo.

In generale, nero su bianco, ci sono già le clausole, praticamente standard nei contratti di lavoro delle aziende che hanno a che fare con la proprietà intellettuale, a tutela del know-how aziendale, dei segreti e delle tecnologie cui si è venuti a conoscenza durante l’impiego .

La mobilità degli impiegati qualificati, poi, è minacciata dal fatto che la stessa assunzione di dipendenti altrui rischia di configurare una forma di concorrenza sleale, definita in Italia “storno” (sottrazione da parte di un concorrenti di uno o più dipendenti col fine di arrecare un danno al concorrente stesso e al contempo procurarsi un vantaggio). E, per esempio, in molti contratti si prevede una finestra di tempo di pausa obbligatoria tra l’abbandono di un’azienda e il passaggio all’altra .

A depositare la denuncia è stato un ex impiegato Lucasfilm , Siddharth Hariharan, che si è detto dispiaciuto del fatto che “nonostante l’impegno profuso nel produrre prodotti per portare profitti enormi all’azienda, i manager stringono accordi con le altre aziende di punta per eliminare la competizione e limitare il salario di noi lavoratori qualificati”.

Nella denuncia si cita anche direttamente l’indagine e l’accordo raggiunto dal DoJ: in esso non trovano spazio eventuali compensi per i lavoratori danneggiati dagli accordi finora stipulati tra le parti in causa e da questo punto di vista la class action rappresenterebbe la coda di rivendicazioni di quello stesso caso.

La perdita per i lavoratori (e il conseguente guadagno per le aziende) sarebbe nell’ordine del 10-15 per cento dei salari.

Pixar e Lucasfilm avrebbero stretto accordi nel 2005, Apple, con il legame con Pixar per il ruolo del suo CEO Steve Jobs, avrebbe dunque sottoscritto condizioni simili reciproche nel 2006 con Google. Un anno dopo è il turno di Apple-Pixar, Google-Intel e Google-Inuit.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Romano scrive:
    Rivoluzione
    Certo, questa è una bella rivoluzione, ma penso che se iniziassero a implementare i transistor a 3 stati (0, 1 e -1), e ragionando quindi in potenze di 3, la rivoluzione sarebbe ancora maggiore!!!Certo, bisognerebbe cambiare un bel po' di cose, ma con un passaggio graduale si potrebbe fare (chipset che convertono la logica a 3-stati di un proXXXXXre speciale in segnali normali per le altre periferiche...).Già con 5 bit "speciali" si potrebbe quasi fare un byte!!! Un risparmio di 3 bit!!! Una cosa a dir poco ENORME!!!
    • Romano scrive:
      Re: Rivoluzione
      - Scritto da: Romano
      Certo, questa è una bella rivoluzione, ma penso
      che se iniziassero a implementare i transistor a
      3 stati (0, 1 e -1), e ragionando quindi in
      potenze di 3, la rivoluzione sarebbe ancora
      maggiore!!!
      Certo, bisognerebbe cambiare un bel po' di cose,
      ma con un passaggio graduale si potrebbe fare
      (chipset che convertono la logica a 3-stati di un
      proXXXXXre speciale in segnali normali per le
      altre
      periferiche...).

      Già con 5 bit "speciali" si potrebbe quasi fare
      un byte!!! Un risparmio di 3 bit!!! Una cosa a
      dir poco
      ENORME!!!http://atomictoasters.com/2010/11/computers-you-should-know-the-setun/
    • colsenter scrive:
      Re: Rivoluzione
      ...un computer che dice "sì" , "no" , ma anche "forse"? Eh, no, magari decide di fare sciopero pure lui...
    • G,G scrive:
      Re: Rivoluzione
      http://en.wikipedia.org/wiki/Shannon%E2%80%93Hartley_theorem
  • trilly scrive:
    TSM foundry
    foundry non è fonderia. In senso generico una foundry è una fonderia/forgia, ma nel caso specifico dell'industria dei semiconduttori per foundry si intende l'equivalente di un terzista: dal disegno realizza il chip con i suoi impianti. L'equivalente di foxconn per apple, per intenderci.TSM dovrebbe essere poi TSMC ...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: TSM foundry
      sulla C hai perfettamente ragione, è scappata non si sa bene perchéfonderia, come vedi, è virgolettato... ;)
  • eticre scrive:
    treD DDD
    prima il transistor non era certo piatto, l'hanno solo girato di 90 gradi su se stesso ma il 3D che caxyo c'entra, possibile che devono sempre sparare caxyate.Con sta legge di moore ci fanno credere che che ogni tot mesi c'è per forza bisogno di un proXXXXXre piu figo di prima altrimenti il loro business va a farsi friggere
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: treD DDD
      Il 3D c'entra eccome, se ho ben capito il design di base del transistor tri-gate: prima il gate per il controllo del passaggio della corrente agiva in direzione planare (cioè in 2 dimensioni), ora la configurazione "a pinna" cambia in maniera radicale il controllo del flusso di corrente/elettroni/energia elettrica, e dalle due dimensioni di cui sopra si è passati appunto al "3D" a sviluppo verticale (piano del substrato di silicio+la pinna, sempre di silicio, stampigliata sopra il substrato).E con potenzialità di sviluppo della tecnologia notevoli, a quanto ho capito (tipo l'uso di più "pinne" per un incremento ancora più sensibile di prestazioni)....Questa non è una XXXXXXX ma un'evoluzione della tecnologia dei circuiti integrati dalla portata storica, micaXXXXX :-D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 maggio 2011 01.03-----------------------------------------------------------
      • ruppolo scrive:
        Re: treD DDD
        Avremo delle CPU molto alte, che sporgeranno dai tablet e smartphone come il turbo compressore sul cofano di certe macchine americane eheheheeh!
        • Drummer scrive:
          Re: treD DDD
          Figo! Ho sempre desiderato andare in giro con una V8 Interceptor, ora potrò metterla addirittura in tasca.
      • attonito scrive:
        Re: treD DDD
        Modificato dall' autore il 06 maggio 2011 01.03
        --------------------------------------------------interpretando le parole del lettore, ritengo egli intendesse dire che gia' prima - per evidente appartenenza dei transistor al mondo TRI e non BI-dimensionale - esistesse larghezza, lunghezza e SPESSORE e che l'enfasi sul discorso TRANSISTOR-3D sia per larga parte da inputarsi ad un aspetto meramente di marketing.
        • trilly scrive:
          Re: treD DDD
          beh, ringraziamo il gentile lettore per averci fatto sapere che viviamo in un mondo tridimensionale!quanto al resto, come dice maruccia il 3d non è per niente marketing: è una sostanziale innovazione inseguita da anni (e non solo da intel, praticamente da tutti) come ce ne sono state altre, solo che questa lavora in termini di design e non di materiali (high-k o metal gate) o di tecnologie/tecniche utilizzate.per chiarire meglio: la differenza del 3d è che la interfaccia/strato attivo (i 45/32/22 nm di volta in volta dichiarati) è sempre stato nel piano del dispositivo mentre con 3d si intende proprio che viene girata verticalmente, riducendo enormemente gli ingombri e quindi aumentando la densità ... altro che marketing! queste sono montagne di soldi che ballano!
        • colsenter scrive:
          Re: treD DDD
          Quindi il Pentium II era già un proXXXXXre a 3D? Non hanno inventato nulla, i soliti cialtroni!
    • p4bl0 scrive:
      Re: treD DDD
      guarda il filmato che ti spiga un paio di cosette, poi ne riparliamo
  • attonito scrive:
    ripetete con me
    quella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Leggequella di Moore non e' una Legge
    • bertuccia scrive:
      Re: ripetete con me
      sent from my WP7 without copy/paste
      • PincoPallin o scrive:
        Re: ripetete con me
        [sent from my WP7 without copy/paste]Dio mio anche nei commenti di un articolo che parla solo di tecnologie per microproXXXXXri tentate di scatenare il flame??? Non avete veramente niente da fare nella vita..
        • bertuccia scrive:
          Re: ripetete con me
          - Scritto da: PincoPallin o

          Dio mio anche nei commenti di un articolo che
          parla solo di tecnologie per microproXXXXXri
          tentate di scatenare il flame??? Non avete
          veramente niente da fare nella vita..innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se per Voi va bene.in secondo mi conceda l'opportunità di precisare che si trattava di una semplice.. haha... battuta, sul fatto che il nostro compare non avesse usato il copia/incolla per quella interminabile lista di ripetizioni... haha ma che mattacchione sono stato :)
          • jjletho scrive:
            Re: ripetete con me
            comunque su wp7 adesso c'e' quindi cercane un'altra piu' aggiornatase poi fa anche ridere...
          • FDG scrive:
            Re: ripetete con me
            - Scritto da: bertuccia
            ...sul fatto che il nostro compare non
            avesse usato il copia/incolla per quella
            interminabile lista di ripetizioni...Tanti anni fa ad una prova pratica di un concorso pubblico uno dei test da superare prevedeva la battitura al computer un testo contenente la stessa frase ripetuta per un numero certo numero di volte. Nessuno dei partecipanti passò la prova. Gli iscritti protestarono sostenendo che i test erano impossibili da completare nel tempo previsto :)
          • Zanichelli scrive:
            Re: ripetete con me
            - Scritto da: bertuccia
            innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale
            maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se per
            Voi va
            bene.
            Non hai molto chiaro cosa sia il plurale maiestatis vero?
            in secondo mi conceda l'opportunità di precisare
            che si trattava di una semplice.. haha...
            battuta, sul fatto che il nostro compare non
            avesse usato il copia/incolla per quella
            interminabile lista di ripetizioni... haha ma che
            mattacchione sono stato
            :)ah ah che battutona...ROTFL
          • hermanhesse scrive:
            Re: ripetete con me
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: PincoPallin o



            Dio mio anche nei commenti di un articolo che

            parla solo di tecnologie per microproXXXXXri

            tentate di scatenare il flame??? Non avete

            veramente niente da fare nella vita..

            innanzitutto Vi ringrazio per l'uso del plurale
            maiestatis, ma possiamo "darci del tu", se perDove? Quando? Perchè nella frase non ce n'è traccia.
            Voi va
            bene.

            in secondo mi conceda l'opportunità di precisare
            che si trattava di una semplice.. haha...
            battuta, Spiegala va...
            sul fatto che il nostro compare non
            avesse usato il copia/incolla per quella
            interminabile lista di ripetizioni... haha ma che
            mattacchione sono stato
            :)Ma su WP7 il copia/incolla c'è che mi risulti.Quindi dove c'è da ridere?Ah, forse c'è da ridere nel fatto che su iPhone non c'era e che quando mancava tutti voi Applecorinati dicevate che "non aveva utilità".Ah, adesso si che mi viene da ridere :D
          • Doh scrive:
            Re: ripetete con me

            Ma su WP7 il copia/incolla c'è che mi risulti.
            Quindi dove c'è da ridere?
            Ah, forse c'è da ridere nel fatto che su iPhone
            non c'era e che quando mancava tutti voi
            Applecorinati dicevate che "non aveva
            utilità".

            Ah, adesso si che mi viene da ridere :DA me invece viene da ridere perché WP7 è stato messo in vendita SENZA copia e incolla, nonostante anni fa Microsoft abbia orchestrato una campagna pazzesca contro l'iPhone proprio sul fatto che "manca l'indispensabile copia e incolla". Eppure hanno avuto ANNI per copiare il sistema in ogni dettaglio... e poi si vanno a dimenticare il FONDAMENTALE (lo dicevano loro, eh) copia e incolla?Alla fine, il copia e incolla è comunque arrivato anche su WP7, con l'aggiornamento NoDo. Cioè un paio di mesi fa circa...
    • came88 scrive:
      Re: ripetete con me
      In effetti i nomi sono spesso dati da ragioni storiche più che dal significato di quello che devono descrivere...In matematica ci sono, ad esempio, 3 enunciati equivalenti:- Assioma della scelta- Lemma di Zorn- Principio del buon ordinamentoSe assioma e principio possono essere 2 cose simili, decisamente assioma e lemma sono cose completamente diverse: assioma è qualcosa che non si dimostra ma si prende per vero, lemma è qualcosa che si dimostra (e non è abbastanza complesso o importante per guadagnare il titolo di teorema)
      • attonito scrive:
        Re: ripetete con me
        - Scritto da: came88
        In effetti i nomi sono spesso dati da ragioni
        storiche più che dal significato di quello che
        devono
        descrivere...
        In matematica ci sono, ad esempio, 3 enunciati
        equivalenti:
        - Assioma della scelta
        - Lemma di Zorn
        - Principio del buon ordinamento
        Se assioma e principio possono essere 2 cose
        simili, decisamente assioma e lemma sono cose
        completamente diverse: assioma è qualcosa che non
        si dimostra ma si prende per vero, lemma è
        qualcosa che si dimostra (e non è abbastanza
        complesso o importante per guadagnare il titolo
        di
        teorema)scusa, sto litigando con quel demente del censore qui http://punto-informatico.it/b.aspx?ticks=634402051625402910&i=3138797&m=3152110#p3152110, non ho tempo per risponderti....
      • benkj scrive:
        Re: ripetete con me
        I nomi sono dati per ragioni storiche anche perche' un assioma puo' diventare un teorema quando si considerano altri assiomi di partenza.... e comunque che c'entra? Volevi dire che la legge di Moore e' in realta' un assioma? ;-)
    • AMEN scrive:
      Re: ripetete con me
      - Scritto da: attonito
      quella di Moore non e' una LeggeMa si comporta come tale.Tutti a dirle di smetterla, ma lei no, cocciuta...
      • attonito scrive:
        Re: ripetete con me
        - Scritto da: AMEN
        - Scritto da: attonito

        quella di Moore non e' una Legge

        Ma si comporta come tale.
        Tutti a dirle di smetterla, ma lei no, cocciuta...al contrario.Il signor Moore fece una previsone e da li' in poi tutti a rompersi il c*lo per fare in modo che continui ad essere esatta. come dire che gli effetti precedono la causa.
        • MacBoy scrive:
          Re: ripetete con me
          - Scritto da: attonito
          - Scritto da: AMEN

          - Scritto da: attonito


          quella di Moore non e' una Legge



          Ma si comporta come tale.

          Tutti a dirle di smetterla, ma lei no,
          cocciuta...

          al contrario.
          Il signor Moore fece una previsone e da li' in
          poi tutti a rompersi il c*lo per fare in modo che
          continui ad essere esatta.


          come dire che gli effetti precedono la causa.Infatti.E' un punto di orgoglio di Intel rispettarla, ormai.E a loro merito c'è da dire che la stanno rispettando da molto più tempo di quanto si pensasse possibile.
          • Doh scrive:
            Re: ripetete con me

            E' un punto di orgoglio di Intel rispettarla,
            ormai.
            E a loro merito c'è da dire che la stanno
            rispettando da molto più tempo di quanto si
            pensasse possibile.ehm... ci sarebbe da dire che l'enunciato della legge di Moore è stato cambiato un paio di volte... appunto per allinearlo meglio a quanto i laboratori di Intel riuscivano a produrre...
          • MacBoy scrive:
            Re: ripetete con me
            Che io sappia, senza andare googlare, la "Legge di Moore" dice più o meno che ogni anno e mezzo c'è un raddoppio di transistor (a parità di area del chip). Ed è quello che stanno facendo da decenni con questi processi sempre più piccoli. Ora sono arrivati 22nm. Mi ricordo anni fa si diceva che 32nm sarebbe stato il limite fisico. Poi negli anni quel numero è sempre diventato più piccolo.Bravi senz'altro, peccato che hanno iniziato con la peggior ISA del lotto e ancora se la portano dietro dopo tutti questi anni....
    • benkj scrive:
      Re: ripetete con me
      - Scritto da: attonito
      quella di Moore non e' una LeggeQuella di Potter invece e' proprio una Legge, specialmente su PI:"La virulenza delle polemiche su un argomento è inversamente proporzionale alla reale importanza dell'argomento stesso."
Chiudi i commenti