USA, i soliti sospetti del copyright

I nemici del diritto d'autore sono sempre gli stessi, additati nel nuovo Special 301 stilato dalle autorità a stelle e strisce. Russia, Cina e Canada in cima alla lista dei negligenti. L'Italia applaudita grazie all'enforcement di Agcom

Roma – È giunta con estrema puntualità, ad analizzare lo stato attuale della proprietà intellettuale nei vari paesi del mondo. Gli alti vertici dell’ Office of the United States Trade Representative (USTR) sono così tornati alla carica, tuonando contro i territori selvaggi del file sharing nel report ormai noto come Special 301 .

Cina, Russia e Canada . Sono ancora una volta le nazioni più negligenti, quelle che sembrano aver permesso a fenomeni come il P2P di azzannare online i diritti dell’industria del copyright. Dunque nulla di nuovo nella Priority Watch List , la lista nera dei cattivoni della pirateria e della contraffazione.

Bacchettato in particolare il Canada, il cui governo avrebbe fallito nel tentativo di aggiornare le leggi locali in materia di diritto d’autore. Gli accordi WIPO – firmati nel 1997 – non sarebbero stati affatto implementati, mollando la presa sui meccanismi anti-copia DRM e soprattutto sul controllo ai confini nazionali .

Ma ci sono delle note positive, almeno dal punto di vista dei signori del copyright a stelle e strisce. Le iniziative intraprese dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) – blocco dei siti legati alla violazione massiva del diritto d’autore – sembrano aver strappato timidi applausi in terra statunitense.

Nel report si incoraggiano dunque l’Autorità del Belpaese a proseguire sul sentiero indicato, provvedendo al più presto all’implementazione delle nuove misure antipirateria. Un cable pubblicato dal sito delle soffiate Wikileaks ha mostrato come gli Stati Uniti abbiano esercitato forti pressioni sul governo neozelandese, in vista di una stretta legislativa al P2P.

Le autorità statunitensi hanno però bacchettato le autorità italiane, sottolineando come il Garante della Privacy si ostini ad anteporre la riservatezza degli utenti ai tentativi di monitoraggio delle reti votate al file sharing e al P2P .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • meryluise astrologa scrive:
    ma porta a porta il Papa lo fa con Vespa
    ma porta a porta il Papa lo fa con Vespa
  • bra dipo scrive:
    casa x casa?
    A meno che non fosse ironico non ho capito cosa si intende per "la risposta è migliore della domanda", circa il paragone tra un blog e le prediche a domicilio.E' piuttosto vero il contrario, il modo in cui si produce e diffonde l'informazione con Twit e blog vari è perfettamente analogo a quello di un affacciarsi ogni tanto per dire la propria (commenti non abilitati) tipicamente papale... non mi pare molto riuscita l'esegesi del web.
    • V67 scrive:
      Re: casa x casa?
      Il mio pastore maremmano odia i preti ed io glieli lascio mangiare, peccato che non lo possa usare anche in internet, hahaha
  • cognome scrive:
    5 milioni di euro
    5 milioni di euro sono costati al popolo Italiano, il folklore della "beatificazione" di una persona morta.Il paradosso strabiliante è che l'uomo decide chi deve essere santificato e chi no.Come se avesse un potere superiore al dio in cui crede.Ma tutto ciò è una stupidaggine assurda!Se il Vaticano vuole mantenere i suoi "fedeli" in termini di "fede" sarebbe ora che si accollasse anche gli oneri economici di queste feste folkloristiche.5 milioni di euro sono davvero troppi per i capricci di questi vecchiardi.Parassiti matusalemme e analfabeti."E' peato! E' peato!"mavaffamocc....
    • Tiberio F. scrive:
      Re: 5 milioni di euro
      - Scritto da: cognome
      5 milioni di euro sono costati al popolo
      Italiano, il folklore della "beatificazione" di
      una persona
      morta.

      Il paradosso strabiliante è che l'uomo decide chi
      deve essere santificato e chi
      no.
      Come se avesse un potere superiore al dio in cui
      crede.
      Ma tutto ciò è una stupidaggine assurda!

      Se il Vaticano vuole mantenere i suoi "fedeli" in
      termini di "fede" sarebbe ora che si accollasse
      anche gli oneri economici di queste feste
      folkloristiche.

      5 milioni di euro sono davvero troppi per i
      capricci di questi
      vecchiardi.

      Parassiti matusalemme e analfabeti.

      "E' peato! E' peato!"

      mavaffamocc....LA TUA IGNORANZA E' PARI ALLA TUA BASSEZZA.
      • Lucio, addome cianciugliante scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        - Scritto da: Tiberio F.
        - Scritto da: cognome

        5 milioni di euro sono costati al popolo

        Italiano, il folklore della "beatificazione" di

        una persona

        morta.



        Il paradosso strabiliante è che l'uomo decide
        chi

        deve essere santificato e chi

        no.

        Come se avesse un potere superiore al dio in cui

        crede.

        Ma tutto ciò è una stupidaggine assurda!



        Se il Vaticano vuole mantenere i suoi "fedeli"
        in

        termini di "fede" sarebbe ora che si accollasse

        anche gli oneri economici di queste feste

        folkloristiche.



        5 milioni di euro sono davvero troppi per i

        capricci di questi

        vecchiardi.



        Parassiti matusalemme e analfabeti.



        "E' peato! E' peato!"



        mavaffamocc....


        LA TUA IGNORANZA E' PARI ALLA TUA BASSEZZA.Pessima risposta
      • erMedusa scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        Uhahahahahahahaha. Sai che cattolico è sinonimo di ignorante?Dai non preoccuparti un altro annetto e con il giudizio universale non dovrete più preoccuparvi di noi impuri.
      • pippO scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        - Scritto da: Tiberio F.
        LA TUA IGNORANZA E' PARI ALLA TUA BASSEZZA.Silvio B? :D
      • iRoby scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        AhahahIo dico che ha ragione.Un dio onnisciente ed onnipotente, ma che non sa proprio stare dietro ai soldi... Sa fare tutto, apre mari, sposta montagne, creazioni incredibili...Ma alla sua chiesa non riesce a portargli un centesimo. Lo devono succhiare al popolo bue. E farli pagare anche a chi non crede nella loro religione.Religioni organizzate e stupidità umana vanno di pari passo...I greci con l'Accademia hanno inventato cose fantastiche come la confutazione e l'uso della logica associata alla conoscenza per giungere alla verità.Poi arrivò la chiesa che ha prontamente sostituito la conoscenza con l'ignoranza e la logica con il dogma.[yt]yTPUzgHn_s4[/yt]
    • Osvy scrive:
      Re: 5 milioni di euro
      - Scritto da: cognome
      5 milioni di euro sono costati al popolo
      Italiano, il folklore della "beatificazione" di
      una persona morta.

      Il paradosso strabiliante è che l'uomo decide chi
      deve essere santificato e chi no.
      Come se avesse un potere superiore al dio in cui
      crede.
      Ma tutto ciò è una stupidaggine assurda!Certo quando si dice che è bene "avere una visione un po' più larga delle cose"... vivi e lascia vivere, come minimo
      • erMedusa scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        Si vivi e lascia vivere con i soldi loro. Voglio vedere se a spendere cinque milioni di euro per una festa (e secondo sono calcolati per difetto) fosse stata la Presidenza del Consiglio o un qualche organo di opposizione, giu commenti irosi "i nostri soldi in mano ai politici! tutti sti soldi per una festa!". Poi alla fine io glieli darei pure cinque milioni di euro, se loro pagassero ALMENO l'ICI allo Stato, senza contare tutto il resto. Saremmo più ricchi dell'Arabia Saudita.
        • Osvy scrive:
          Re: 5 milioni di euro
          - Scritto da: erMedusa
          Si vivi e lascia vivere con i soldi loro. Voglio
          vedere se a spendere cinque milioni di euro per
          una festa (e secondo sono calcolati per difetto)
          fosse stata la Presidenza del Consiglio o un
          qualche organo di opposizione, giu commenti irosi
          "i nostri soldi in mano ai politici! tutti sti
          soldi per una festa!"Questa non era una beatificazione qualunque, ovvio che chiedesse un esborso importante, non mi scandalizzo
          Poi alla fine io glieli
          darei pure cinque milioni di euro, se loro
          pagassero ALMENO l'ICI allo StatoSono perfettamente d'accordo con te. Ovviamente la Chiesa fa passare la cosa non per un favoristismo, ma come il corrispettivo di un servizio a favore della comunità... ecc. ecc. e sono molto bravi come sindacalisti...Fanno lo stesso lavoro degli altri sindacati grazie ai quali non si riesce a mandare a casa i fannulloni statali... :-)Mi auguro davvero che - per mere ragioni di equità, non per vendetta - si riesca a fare pagare l'ICI alla Chiesa, almeno quando l'attività che svolge è ne più né meno quella di un qualunque altro commerciante o imprenditore
    • Ichigo scrive:
      Re: 5 milioni di euro
      Forse, nella tua grande ignoranza, di cui accusi gente che nemmeno conosci, non ti sei reso conto che buona parte di questi soldi si sono resi necessari per gestire l'afflusso di gente nella capitale. Il quale non poteva essere evitato, dato che non puoi impedire alla gente di prendere parte ad una manifestazione di qualsiasi carattere essa sia.In può non dimenticate che, a fronte di un esborso del genere, si deve anche tenere conto del ritorno economico dovuto a tutte le persone che hanno pernottato e mangiato, per non parlare di eventuali acquisti.E' facile dire: "sono stati buttati 5 milioni di euro", è più difficile quantificare i benefici della spesa per chi non ha una visione maggiore.Ora, io vi inviterei a non limitarvi sempre a guardare fino alla punta dei vostri piedi, ma a ragionare, non dico sempre (capisco che posso costare fatica), ma almeno qualche volta.
      • krane scrive:
        Re: 5 milioni di euro
        - Scritto da: Ichigo
        Forse, nella tua grande ignoranza, di cui accusi
        gente che nemmeno conosci, non ti sei reso conto
        che buona parte di questi soldi si sono resi
        necessari per gestire l'afflusso di gente nella
        capitale. Il quale non poteva essere evitato,
        dato che non puoi impedire alla gente di prendere
        parte ad una manifestazione di qualsiasi
        carattere essa sia.
        In può non dimenticate che, a fronte di un
        esborso del genere, si deve anche tenere conto
        del ritorno economico dovuto a tutte le persone
        che hanno pernottato e mangiato, per non parlare
        di eventuali acquisti.Dicci dicci, la capitale quanto ha guadagnato ? Perche' a me risulta che in queste occasioni sia piu' il disagio che il guadagno, quest'ultimo e' in maggior parte realizzato dalla citta' del vaticano.
        E' facile dire: "sono stati buttati 5 milioni di
        euro", è più difficile quantificare i benefici
        della spesa per chi non ha una visione maggiore.Ottimo, quindi ? Quantificali, perche' che io sappia la gente che abita nella capitale si lamenta parecchio in queste occasioni.
        Ora, io vi inviterei a non limitarvi sempre a
        guardare fino alla punta dei vostri piedi, ma a
        ragionare, non dico sempre (capisco che posso
        costare fatica), ma almeno qualche volta.Tu che ragioni dacci qualche numero.
  • erMedusa scrive:
    Ottima notizia
    Sarebbe meglio se il Vaticano lo spostassero di continente però, dopo ste giornate di "beatificazione" da romano dico ABBASTA!
    • Utopia scrive:
      Re: Ottima notizia
      Secondo me, la beatificazione (e qui siamo OT) è per forza di cose fatta dagli uomini perchè utile ad essi, Dio cosa se ne fa dei Santi? Siamo noi uomini che consideriamo delle persone "speciali" in questo senso è una commemorazione (alla pari degli Oscar o dei premi Nobel per la pace).Per la chiesa beatificare una persona vuol dire riconoscere che è stata una grande persona. Punto.Tornando al topic, interessante che la chiesa voglia interessarsi al web 2.0, secondo me ammirevole. Un po' meno interessante il fatto (ovvio) che la maggior parte dei nerd/geeks/smanettoni sia atea, sarebbe bello farci un articolo sull'argomento, per discutere senza trollate.
      • erMedusa scrive:
        Re: Ottima notizia
        Stai parlando di discutere senza trollare con gente che crede che la terra abbia seimila anni, che l'uomo è stato creato da dio, che la vita è vita da 4 cellule in su, di meno no. Sono i signori del trollaggio.Poi vabbè sarà che sono nato nella città con più pinguini umani del mondo, ma veramente: di che ci vuoi discutere?
        • pippO scrive:
          Re: Ottima notizia
          - Scritto da: erMedusa
          Stai parlando di discutere senza trollare con
          gente che crede che la terra abbia seimila anni,
          che l'uomo è stato creato da dio, che la vita è
          vita da 4 cellule in su, di meno no. Sono i
          signori del
          trollaggio.QUOTO
          • Utopia scrive:
            Re: Ottima notizia
            Beh, non tutti sono così e soprattutto il pensiero "religioso" non deve essere così. Esistono cristiani e cristiani, all'interno dello stesso cattolicesimo non la pensano tutti allo stesso modo, è da sempre che è così, dagli inizi (vedi i vari concilii).Al giorno d'oggi gran pochi pensatori (cattolici) prendono alla lettera senza una minima riflessione metaforica le parole della bibbia, in fondo la cosa che per me è sconcertante non è il fatto dei 6K anni (il che non mi pare ci sia scritto) ma il fatto che molte parti (restando alla "genesi") corrispondano esattamente a come la scienza ci sta dimostrando siano andate le cose (nulla - esplosione - luce - mondo - animali - uomo), già questo per me fa pensare, pensate ad un popolo beduino ignorante, gran bella fantasia eh? Il fatto è che esiste dialogo se si ha voglia di farlo, restare chiusi e fermi non serve a niente ed a nessuno, infatti per me i veri cattolici non sono i pinguini... anzi.Come sempre del resto, non ci si deve fermare alle apparenze.Che i geeks siano atei penso che sia una implicazione (un po' vecchia) del fatto che sono guidati dalla "scienza" come se quest'ultima fosse in reale contrapposizione alla religione. Le recenti scoperte nella fisica e nella matematica avanzata (multidimensionale) sono la prova che ormai pure questo pensiero è sorpassato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia
            la cosa che per me è sconcertante non è il
            fatto dei 6K anni (il che non mi pare ci sia
            scritto) Non e' esplicitamente scritto ma calcolabile sommando tutte le eta' della discendenza di Adamo...Ci si riesce. Ci avevo provato anche andando avanti per un bel pezzo, poi mi sono rotto le balle.Ma qualcuno che ha finito il calcolo c'e' e ha ricavato il giorno mese e anno esatto del big bang biblico.
            ma il fatto che molte parti (restando
            alla "genesi") corrispondano esattamente a come
            la scienza ci sta dimostrando siano andate le
            cose (nulla - esplosione - luce - mondo - animali
            - uomo), già questo per me fa pensare, pensate ad
            un popolo beduino ignorante, gran bella fantasia
            eh? Sarebbe bastato, invece di pretendere una rigorosa interpretazione letterale, una piu' ampia interpretazione allegorica, per poter facilitare la comprensione di fenomeni complessi a quelle menti povere, e il mondo sarebbe andato sicuramente meglio di come e' andato e sta andando.
            Il fatto è che esiste dialogo se si ha voglia
            di farlo, restare chiusi e fermi non serve a
            niente ed a nessuno, infatti per me i veri
            cattolici non sono i pinguini...
            anzi.
            Come sempre del resto, non ci si deve fermare
            alle apparenze.Devi dirlo a quelli che ci si sono fermati alle apparenze e hanno eretto uno spesso muro tra le apparenze e la realta'.
            Che i geeks siano atei penso che sia una
            implicazione (un po' vecchia) del fatto che sono
            guidati dalla "scienza" come se quest'ultima
            fosse in reale contrapposizione alla religione.La scienza parte dal dubbio.La fede invece il dubbio lo nega.La scienza cerca di dimostrare la verita'.La fede invece rivela la verita'.Se non e' contrapposizione questa, dimmi tu cos'e'.
            Le recenti scoperte nella fisica e nella
            matematica avanzata (multidimensionale) sono la
            prova che ormai pure questo pensiero è
            sorpassato.Quindi che paura ha la religione?Se quanto la religione afferma e' vero, la scienza prima o poi ci arrivera'.Quindi io pretendo di essere lasciato dubitare, e pervenire alla verita' coi miei strumenti.
          • Utopia scrive:
            Re: Ottima notizia

            La scienza parte dal dubbio.
            La fede invece il dubbio lo nega.
            La scienza cerca di dimostrare la verita'.
            La fede invece rivela la verita'.
            Se non e' contrapposizione questa, dimmi tu cos'e'.Io penso che sia un luogo comune di chi non ha tanta voglia e vero interesse nell'approfondire il proprio pensiero religioso.Rimarresti di stucco nel sapere quanti "santi" adesso venerati in realtà avevano espresso il tuo stesso pensiero, anzi forse ancora più forte.La fede è una guida, un modo di spiegare le cose, un metodo più che un fine, il dubbio è necessario per arrivare alla verità che ti dicono (il vero pensiero cristiano sarebbe questo leggendo i vangeli eh, già il fatto che ci sia un dubbio è un bene). La verità acquisita serve ad "evangelizzare" o meglio, serviva ad evangelizzare un tempo quando gli ignoranti erano la maggioranza della gente e si imponeva il pensiero, metodo a mio parere totalmente fuori dal pensiero cristiano. Da questo punto di vista la "fede nella scienza" come se fosse vero tutto quello che è scritto nei libri di scienza è sciocco come la fede cieca nei dogmi se ci pensi. Eppure c'è gente che si dichiara atea e si fida ciecamente dell'atomo con le palline tonde che girano intondo, non sapendo che pure quello è un modello di pensiero sorpassato e soprattutto irreale.
            Quindi che paura ha la religione?
            Se quanto la religione afferma e' vero, la scienza prima o poi ci
            arrivera'.Mi pare che i grandi pensatori della chiesa, o almeno molti grandi pensatori (troppi sconosciuti) questo lo abbiano già detto: non abbiate paura. Paura di che? Secondo me pure questo pensiero è antico.
            Quindi io pretendo di essere lasciato dubitare, e pervenire alla verita'
            coi miei strumenti.Anche questo mi sembra ovvio, ognuno ha il suo percorso personale e non ti devono obbligare a seguire un pensiero, semmai invitare, secondo me il vero cristianesimo è fuori dagli edifici definiti "chiesa".
          • krane scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia

            La scienza parte dal dubbio.

            La fede invece il dubbio lo nega.

            La scienza cerca di dimostrare la verita'.

            La fede invece rivela la verita'.

            Se non e' contrapposizione questa, dimmi

            tu cos'e'.
            Io penso che sia un luogo comune di chi non ha
            tanta voglia e vero interesse nell'approfondire
            il proprio pensiero religioso.Tu pensi oppure si parla della visione della chiesa ? Perche' se ti dichiari discepolo di una certa religione dovresti seguirne i precetti ed esserne d'accordo con i pensieri no ?
            Rimarresti di stucco nel sapere quanti "santi"
            adesso venerati in realtà avevano espresso il tuo
            stesso pensiero, anzi forse ancora più forte.Racconta, racconta, sembri esperto dicci.
            La fede è una guida, un modo di spiegare le cose,
            un metodo più che un fine, il dubbio è necessario
            per arrivare alla verità che ti dicono (il vero
            pensiero cristiano sarebbe questo leggendo i
            vangeli eh, già il fatto che ci sia un dubbio è
            un bene). La verità acquisita serve ad
            "evangelizzare" o meglio, serviva ad
            evangelizzare un tempo quando gli ignoranti erano
            la maggioranza della gente e si imponeva il
            pensiero, metodo a mio parere totalmente fuori
            dal pensiero cristiano.Se non era pensiero cristiano ? Ma sono loro il pensiero cristiano...
            Da questo punto di vista
            la "fede nella scienza" come se fosse vero tutto
            quello che è scritto nei libri di scienza è
            sciocco come la fede cieca nei dogmi se ci pensi.
            Eppure c'è gente che si dichiara atea e si fida
            ciecamente dell'atomo con le palline tonde che
            girano intondo, non sapendo che pure quello è un
            modello di pensiero sorpassato e soprattutto
            irreale.Intanto e' un "modello" non qualcosa che e' imposto dall'alto dicendo "e' cosi", peraltro e' da un po' che la fisica quantistica ha ridisegnato quel modello.

            Quindi che paura ha la religione?

            Se quanto la religione afferma e'

            vero, la scienza prima o poi ci

            arrivera'.
            Mi pare che i grandi pensatori della chiesa, o
            almeno molti grandi pensatori (troppi
            sconosciuti) questo lo abbiano già detto: non
            abbiate paura. Paura di che? Secondo me pure
            questo pensiero è antico.E allora perche' vanno a predicarsela in giro invece di aver ceca fiducia nel loro dio e nel tempo ?

            Quindi io pretendo di essere lasciato dubitare,
            e pervenire alla verita' coi miei strumenti.
            Anche questo mi sembra ovvio, ognuno ha il suo
            percorso personale e non ti devono obbligare a
            seguire un pensiero, semmai invitare, secondo me
            il vero cristianesimo è fuori dagli edifici
            definiti "chiesa".Quindi cos'e' la "chiesa" un branco di scrocconi che vi fanno cattiva pubblicita' ? Perche' lasciate loro fate allora ?
          • Utopia scrive:
            Re: Ottima notizia

            Perche' se ti dichiari discepolo di una certa religione dovresti seguirne
            i precetti ed esserne d'accordo con i pensieri no ?Io mi ritengo cristiano, ma non sono cattolico, non mi pare di averlo mai detto, al contrario di molti cattolici praticanti io la bibbia ed il vangelo li ho letti ed ho cercato di "capirli".
            Racconta, racconta, sembri esperto dicci.Non sono un teologo, leggiti i massimi esponenti neoplatonici cristiani.
            Se non era pensiero cristiano ? Ma sono loro il pensiero cristiano...Se fossero il vero pensiero cristiano il Papa che ora beatificano non si sarebbe scusato col mondo intero e con la storia, il pensiero della chiesa è della chiesa perchè è una istituzione terrena, fatta di uomini che sbagliano. Il senso era proseguire il pensiero cristiano, ci sono riusciti per tanti versi (il pensiero esiste ancora), per molti altri NO.
            Intanto e' un "modello" non qualcosa che e' imposto dall'alto dicendo
            "e' cosi", peraltro e' da un po' che la fisica quantistica ha
            ridisegnato quel modello.Nelle scuole non ti insegnano la fisica quantistica come ai bambini o ai beduini non puoi insegnarla. Ti affidi ad un modello e c'è gente che per anni si è autoconvinta che quel pensiero scientifico fosse reale, come quelli che pensavano che la terra avesse 6k anni. Ti ripeto io sono contro le imposizioni perchè secondo il mio pensiero da "lettore" dei vangeli è un controsenso.
            E allora perche' vanno a predicarsela in giro invece di aver ceca
            fiducia nel loro dio e nel tempo ?Perchè ti invitano ad avere il dubbio, che per loro porta alla verità.
            Quindi cos'e' la "chiesa" un branco di scrocconi che vi fanno cattiva
            pubblicita' ? Perche' lasciate loro fate allora ?Perchè hanno i soldi e la pubblicità per diffondere e difendere il vangelo, per fortuna la gente adesso come adesso è sveglia ed i libri sono a disposizione di tutti.
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia

            Quindi cos'e' la "chiesa" un branco di scrocconi
            che vi fanno cattiva
            pubblicita' ? Perche'
            lasciate loro fate allora
            ?

            Perchè hanno i soldi e la pubblicità per
            diffondere e difendere il vangelo, per fortuna la
            gente adesso come adesso è sveglia ed i libri
            sono a disposizione di
            tutti.Vero, soprattutto quelli di scienza ;)
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia
            Anche questo mi sembra ovvio, ognuno ha il suo
            percorso personale e non ti devono obbligare a
            seguire un pensiero, semmai invitare, secondo me
            il vero cristianesimo è fuori dagli edifici
            definiti
            "chiesa".Quelli col piattino delle elemosine, che il prete manda sempre via? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia
            Da questo punto di vista
            la "fede nella scienza" come se fosse vero tutto
            quello che è scritto nei libri di scienza è
            sciocco come la fede cieca nei dogmi se ci pensi.Io penso che sia un luogo comune di chi non hatanta voglia e vero interesse nell'approfondireil proprio pensiero scientifico.La scienza non rivela alcuna verita'.La scienza dimostra. La scienza raccoglie dati e sulla base dei dati formula ipotesi. Le ipotesi diventano teorie quando sulla base di esse si possono ipotizzare nuovi dati, che poi si dimostrano essere esetti secondo le previsioni.Quando un giorno dovesse emergere un dato in contrasto con la precedente teoria, giunge il momento di rivederere la teoria, di ampliarla o rigettarla.
            Eppure c'è gente che si dichiara atea e si fida
            ciecamente dell'atomo con le palline tonde che
            girano intondo, non sapendo che pure quello è un
            modello di pensiero sorpassato e soprattutto
            irreale.L'atomo con le palline tonde che girano intorno e' un modello che funziona benissimo in chimica, dove viene tuttora utilizzato.E' sorpassato nel campo della fisica quantistica, dove si adottano modelli diversi che hanno ulteriori prerogative.Pensa che nella meccanica, l'atomo neanche viene preso in considerazione, eppure continuamente vengono costruiti motori e strutture.

            Quindi che paura ha la religione?

            Se quanto la religione afferma e' vero, la
            scienza prima o poi ci

            arrivera'.

            Mi pare che i grandi pensatori della chiesa, o
            almeno molti grandi pensatori (troppi
            sconosciuti) questo lo abbiano già detto: non
            abbiate paura. Paura di che? Secondo me pure
            questo pensiero è antico.Sara' antico finche' vuoi, ma non e' affatto stato abbandonato.Anzi, mi pare proprio che ci sia tanta gente che continua a cavalcarlo con estrema disinvoltura.

            Quindi io pretendo di essere lasciato dubitare,
            e pervenire alla verita'
            coi miei
            strumenti.

            Anche questo mi sembra ovvio, ognuno ha il suo
            percorso personale e non ti devono obbligare a
            seguire un pensiero, semmai invitare, secondo me
            il vero cristianesimo è fuori dagli edifici
            definiti "chiesa".Ma possiamo pure generalizzare, ed affermare che la vera religione e' fuori dagli edifici definiti "tempio" e, aggiungo io, al di fuori degli uomini definiti "sacerdoti".
          • Utopia scrive:
            Re: Ottima notizia

            Io penso che sia un luogo comune di chi non ha
            tanta voglia e vero interesse nell'approfondire
            il proprio pensiero scientifico.Perchè? Chi ha un proprio pensiero religioso/filosofico non può essere uno scienziato/ingegnere?
            La scienza non rivela alcuna verita'.
            La scienza dimostra.
            La scienza raccoglie dati e sulla base dei dati formula ipotesi.
            Le ipotesi diventano teorie quando sulla base di esse si possono
            ipotizzare nuovi dati, che poi si dimostrano essere esetti secondo le
            previsioni.E' qui che sta il problema, perchè confrontare due cose diverse e nate per scopi diversi? La religione è tante cose, ma non certo comparabile alla scienza, che senso ha confrontarle? Per me è vecchio proprio questo scontro, senza senso.
            Quando un giorno dovesse emergere un dato in contrasto con la precedente
            teoria, giunge il momento di rivederere la teoria, di ampliarla o
            rigettarla.Guarda, vedendo come ragiona il mondo accademico perchè questo accada ci vogliono proprio dei tempi biblici! Anche nella scienza esistono gli inquisitori e soprattutto chi prende la scienza come la propria fede!!
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia

            Io penso che sia un luogo comune di chi non ha

            tanta voglia e vero interesse nell'approfondire

            il proprio pensiero scientifico.

            Perchè? Chi ha un proprio pensiero
            religioso/filosofico non può essere uno
            scienziato/ingegnere?Tipo il terremoto come castigo di dio? :D

            La scienza non rivela alcuna verita'.

            La scienza dimostra.

            La scienza raccoglie dati e sulla base dei dati
            formula
            ipotesi.

            Le ipotesi diventano teorie quando sulla base di
            esse si possono
            ipotizzare nuovi dati, che poi
            si dimostrano essere esetti secondo le

            previsioni.

            E' qui che sta il problema, perchè confrontare
            due cose diverse e nate per scopi diversi? La
            religione è tante cose, ma non certo comparabile
            alla scienza, che senso ha confrontarle? Per me è
            vecchio proprio questo scontro, senza senso.Vero, una delle due cose non serve a un razzo... :D
          • Utopia scrive:
            Re: Ottima notizia
            si hai ragione trollino caro :D ... ma andare a gnocche ogni tanto?
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia
            si hai ragione trollino caro :D

            ... ma andare a gnocche ogni tanto?argomenti finiti! Passiamo all'inquisizione? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia
            si hai ragione trollino caro :D

            ... ma andare a gnocche ogni tanto?E il comandamento "Non desiderare la donna d'altri" ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Utopia

            Io penso che sia un luogo comune di chi non ha

            tanta voglia e vero interesse nell'approfondire

            il proprio pensiero scientifico.

            Perchè? Chi ha un proprio pensiero
            religioso/filosofico non può essere uno
            scienziato/ingegnere?Chi ha un proprio pensiero religioso puo' benissimo essere uno scienziato/ingegnere.Ma quando uno scienziato/ingegnere sottolinea il fatto che e' religioso, e il suo pensiero viene amplificato perche' ha detto di essere religioso oltre che scienziato, allora c'e' qualcosa che non va.

            La scienza non rivela alcuna verita'.

            La scienza dimostra.

            La scienza raccoglie dati e sulla base dei dati
            formula
            ipotesi.

            Le ipotesi diventano teorie quando sulla base di
            esse si possono
            ipotizzare nuovi dati, che poi
            si dimostrano essere esetti secondo le

            previsioni.

            E' qui che sta il problema, perchè confrontare
            due cose diverse e nate per scopi diversi? Perche' una delle due cose osteggia l'altra (indovina quale delle due)
            La
            religione è tante cose, ma non certo comparabile
            alla scienza, che senso ha confrontarle? Per me è
            vecchio proprio questo scontro, senza senso.Per qualche altro vecchio, invece il senso c'e'.

            Quando un giorno dovesse emergere un dato in
            contrasto con la precedente
            teoria, giunge il
            momento di rivederere la teoria, di ampliarla o

            rigettarla.

            Guarda, vedendo come ragiona il mondo accademico
            perchè questo accada ci vogliono proprio dei
            tempi biblici! Tempi biblici?Nell'ultimo secolo tutte le certezze della meccanica newtoniana sono state rivoltate come una federa, e non mi pare siano stati tempi biblici.
            Anche nella scienza esistono gli
            inquisitori e soprattutto chi prende la scienza
            come la propria fede!!Questi che dici tu non sono scienziati.
          • Ichigo scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: panda rossa
            Chi ha un proprio pensiero religioso puo'
            benissimo essere uno
            scienziato/ingegnere.
            Ma quando uno scienziato/ingegnere sottolinea il
            fatto che e' religioso, e il suo pensiero viene
            amplificato perche' ha detto di essere religioso
            oltre che scienziato, allora c'e' qualcosa che
            non
            va.Guarda io non so tu che lavoro faccia, e da quello che leggo forse di scienza (specifico: non tecnologia) non ne sai tantissimo. Io sono un ricercatore nel campo dell'informatica e dell'ingegneria e ho studiato sia la meccanica quantistica, che qualcosa di biologia, e di neuroscienza. Ti posso dire che il conflitto scienza/religione non sussiste. Quello che esiste, e contro cui spesso mi trovo a combattere, è un conflitto scienza/ideologia, che è ben più grave, credimi.Il primo non sussiste e non c'è mai stato per molti grandi scienziati come Pascal, Einstein, Maxwell, Newton, Planck (solo per citarne alcuni famosi, e potrei citarne molti altri ancora vivi).Lo scienziato teista (o credente, per chi non ha un concetto ristretto della parola) è spinto dalla propria fede anche a cercare e indagare, non tanto per pubblicare e diventare famoso, ma per curiosità, per dare un senso a questo Universo in cui si sente infinitamente piccolo, in quanto più scopriamo e analizziamo i dati e più ci rendiamo conto di un ordine in tutto quello che sembra caotico. Lo scienziato, per essere tale compie ogni giorno vari atti di fede, prima di tutto nei confronti di chi lo ha preceduto e poi nell'immutabilità delle leggi che regolano la natura.Concludo con due frasi, la prima di Einstein e la seconda del cosmologo italiano Bersanelli, che credo riassumano il sentimento di qualsiasi scienziato o aspirante come me:"La cosa più incomprensibile dell'Universo è che esso sia comprensibile.""Nel rapporto dell'uomo con l'universo, secondo me, emerge la consapevolezza della nostra piccolezza e sproporzione, e anche del fatto che ciò che ci è dato conoscere è quasi un lusso, perché, come per l'arte o la poesia, noi potremmo sopravvivere anche senza."Mi scuso per essermi dilungato. Auguro una buona giornata a tutti
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Ichigo
            - Scritto da: panda rossa

            Chi ha un proprio pensiero religioso puo'

            benissimo essere uno

            scienziato/ingegnere.

            Ma quando uno scienziato/ingegnere sottolinea il

            fatto che e' religioso, e il suo pensiero viene

            amplificato perche' ha detto di essere religioso

            oltre che scienziato, allora c'e' qualcosa che

            non

            va.

            Guarda io non so tu che lavoro faccia, e da
            quello che leggo forse di scienza (specifico: non
            tecnologia) non ne sai tantissimo. No, non ne so tantissimo di scienza.Sono molto socratico e riconosco i miei limiti.E il mio lavoro non ha nulla a che fare con la mia cultura.
            Io sono un
            ricercatore nel campo dell'informatica e
            dell'ingegneria e ho studiato sia la meccanica
            quantistica, che qualcosa di biologia, e di
            neuroscienza. Ti posso dire che il conflitto
            scienza/religione non sussiste. Non sussiste dove?Che il mondo e' bello grande e variamente popolato.Se mi dici che non sussiste tra me e te ci posso anche credere...Ma la' fuori c'e' piu' di una persona che entro la fine di questa settimana si suicidera' in nome della sua religione, per combattere la sua guerra santa.
            Quello che
            esiste, e contro cui spesso mi trovo a
            combattere, è un conflitto scienza/ideologia, che
            è ben più grave, credimi.Quindi stai dicendo che religione != ideologia.Forse e' il caso di definire l'una e l'altra, prima di proseguire altrimenti il fraintendimento e' inevitabile.
            Il primo non sussiste e non c'è mai stato per
            molti grandi scienziati come Pascal, Einstein,
            Maxwell, Newton, Planck (solo per citarne alcuni
            famosi, e potrei citarne molti altri ancora
            vivi).
            Lo scienziato teista (o credente, per chi non ha
            un concetto ristretto della parola) è spinto
            dalla propria fede anche a cercare e indagare,
            non tanto per pubblicare e diventare famoso, ma
            per curiosità, per dare un senso a questo
            Universo in cui si sente infinitamente piccolo,
            in quanto più scopriamo e analizziamo i dati e
            più ci rendiamo conto di un ordine in tutto
            quello che sembra caotico. E fin qui siamo allineati e facciamo parte della stessa squadra.
            Lo scienziato, per
            essere tale compie ogni giorno vari atti di fede,
            prima di tutto nei confronti di chi lo ha
            preceduto e poi nell'immutabilità delle leggi che
            regolano la natura.No. Qui dissento.Non vedo alcun atto di fede nei confronti di chi ci ha preceduto, essendo i loro studi validati, e i loro esperimenti riproducibili.Non c'e' nessun "Ipse dixit" da cui partire.E neppure le leggi della natura sono immutabili.C'e' stata e c'e' tuttora una evoluzione continua dell'universo e delle sue leggi. Di immutabile non c'e' proprio niente.
            Concludo con due frasi, la prima di Einstein e la
            seconda del cosmologo italiano Bersanelli, che
            credo riassumano il sentimento di qualsiasi
            scienziato o aspirante come
            me:
            "La cosa più incomprensibile dell'Universo è che
            esso sia comprensibile."
            "Nel rapporto dell'uomo con l'universo, secondo
            me, emerge la consapevolezza della nostra
            piccolezza e sproporzione, e anche del fatto che
            ciò che ci è dato conoscere è quasi un lusso,
            perché, come per l'arte o la poesia, noi potremmo
            sopravvivere anche senza."Belle.
            Mi scuso per essermi dilungato.Sono quelli che postano solo una riga a doversi scusare!
          • Ichigo scrive:
            Re: Ottima notizia

            E neppure le leggi della natura sono immutabili.
            C'e' stata e c'e' tuttora una evoluzione continua dell'universo e delle sue
            leggi. Di immutabile non c'e' proprio niente.Guarda, se le leggi della natura non fossero immutabili, forse non potremmo neanche scrivere per mezzo di queste macchine.L'evoluzione non c'è stata nelle leggi, ma nella loro comprensione.E' forse mai variata la legge di gravità negli ultimi 13,5 mld di anni?Oppure sono forse variate le leggi che regolano le interazioni tra le particelle?Le leggi non sono mai cambiate, noi le abbiamo comprese e interpretate diversamente.
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            È mia opinione che solo la legge di Lavoisier "Nulla si crea e nulla si distrugge ma tutto si trasforma", sia l'unica legge valida in questo universo.E che anche le leggi della termodinamica possano essere "piegate" quando applicate alla realtà fisica...Come avviene con il generatore di numeri casuali basati su interazioni atomiche (leggi termodinamiche) usati in questo esperimento (vedi link in basso). Che mostra come esseri viventi siano in grado di interagire sia con la termodinamica che con lo spazio tempo piegandolo al proprio volere...http://paranormal.se/topic/pk-experiment_med_djur.html
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Ichigo
            E' forse mai variata la legge di gravità negli
            ultimi 13,5 mld di
            anni?Puoi dimostrare che non sia mai variata?Sicuramente la legge di gravita' misurabile oggi e' diversa da quella dei primi attimi di vita dell'universo, e quindi una variazione c'e' stata.Perche' tu poni un limite a 13,5 miliardi di anni fa?O e' sempre oppure cambia.
            Oppure sono forse variate le leggi che regolano
            le interazioni tra le
            particelle?Fai una domanda retorica, quando neppure la scienza sa dare una risposta.Mi fa piacere che tu abbia questa certezza.
            Le leggi non sono mai cambiate, noi le abbiamo
            comprese e interpretate
            diversamente.Le leggi stanno cambiando.L'universo e' in continua espansione, e modificando lo spazio, si potrebbero modificare le leggi fisiche.Ci sono studi in corso, ci sono teorie da verificare e tu arrivi bello bello col tuo dogma dell'immutabilita' della natura.Vogliamo parlare di Darwin, tanto per spostare il discorso su qualcosa di verificabile?
          • max scrive:
            Re: Ottima notizia
            Panda rossa... te lo garantisco, le leggi fisiche non sono mai cambiate da quando sono state create. Già, "da quando sono state create"Il fatto è che se prima non esisteva nulla e poi improvvisamente è nata la materia, questa si è comportata immediatamente secondo le leggi fisiche che sia pure superficialmente conosciamo oggi. Altrimenti l' universo non avrebbe la forma che ha oggi.Chi lo ha creato? Non lo sappiamo. Abbiamo solo la religione che afferma che Dio, lo ha fatto.... probabile, improbabile? Qui bisogna fare un atto di Fede, puoi credere in Dio, oppure decidere di credere che il Nulla per sua spontanea volontà abbia creato tutto.Il fatto che ichigo abbia detto 13.5 miliardi di anni, si basa sulle ultime stime astronomiche sulla vita dell' universo, ma ovviamente potrebb essere differente...il dato stimato è in evoluzione, ma la data di nascita esatta no. Il concetto che tutto è in evoluzione è superato da anni oramai, tranne che nelle riviste tipo Focus, e presso moltissimi divulgatori scientifici, ma preso gli scienziati oramai è una teoria obsoleta.In realtà si può parlare veramente di una ideologia che fa guerra alla religione.Secondo me (ripeto, secondo me) è un rimasuglio delle ideologie nate nell'800 in cui si esalta l' Uomo per eliminare Dio. La scienza viene sviluppata dall' uomo e da spiegazioni più o meno alternative a quelle religiose, e visto che la scienza è provabile mentre la religione no, meglio usare la scienza come religione.Penso che poco per volta il pensiero degli scienziati riuscirà a raggiungere le menti della popolazione. Forse è anche colpa degli stessi scienziati... studiano studiano e delegano ad altri l' incombenza di divulgare. Forse dovrebbero ogni tanto essere loro stessi a fare questo tedioso, ma necessario lavoro, più che altro per assicurarsi che la loro teoria/scoperta/idea non venga manipolata.spero di non aver fatto troppi errori ortografici in questa lingua.salutimax
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: max
            Panda rossa... te lo garantisco, le leggi fisiche
            non sono mai cambiate da quando sono state
            create. Già, "da quando sono state
            create"Scoperte? :D
            Il fatto che ichigo abbia detto 13.5 miliardi di
            anni, si basa sulle ultime stime astronomiche
            sulla vita dell' universo, ma ovviamente potrebb
            essere differente...il dato stimato è in
            evoluzione, ma la data di nascita esatta no.E la data del compleanno l'hai trovata nella bibbia? :D
            Secondo me (ripeto, secondo me) è un rimasuglio
            delle ideologie nate nell'800 in cui si esalta l'
            Uomo per eliminare Dio.Che a sua volta è un'invenzione dell'uomo, hai mai visto un cane pregare?
            La scienza viene sviluppata dall' uomo e da spiegazioni.fermati qui
            spero di non aver fatto troppi errori ortografici
            in questa
            lingua.
            beh, le parole sono in italiano, ma non hanno molto senso... :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: max
            Panda rossa... te lo garantisco, le leggi fisiche
            non sono mai cambiate da quando sono state
            create. Già, "da quando sono state
            create"Tu non devi garantire proprio niente.O tu dimostri che e' cosi', e allora non ci piove, oppure tu ipotizzi che sia cosi', e come tutte le ipotesi puo' essere messa in dubbio.
            Il fatto è che se prima non esisteva nulla e poi
            improvvisamente è nata la materia, questa si è
            comportata immediatamente secondo le leggi
            fisiche che sia pure superficialmente conosciamo
            oggi. Altrimenti l' universo non avrebbe la forma
            che ha oggi.Tu non lo hai letto Hawking, vero?
            Chi lo ha creato? Creato che cosa?Creare significa far esistere quello che prima non c'era.Il principio di conservazione dell'energia (dimostrato) afferma che la creazione e' impossibile.
            Non lo sappiamo. Abbiamo solo
            la religione che afferma che Dio, lo ha fatto....
            probabile, improbabile? Qui bisogna fare un atto
            di Fede, puoi credere in Dio, oppure decidere di
            credere che il Nulla per sua spontanea volontà
            abbia creato tutto.Mi pare che il ventaglio delle ipotesi contempli qualche altro migliaio di possibilita'.
            Il fatto che ichigo abbia detto 13.5 miliardi di
            anni, si basa sulle ultime stime astronomiche
            sulla vita dell' universo, ma ovviamente potrebb
            essere differente...il dato stimato è in
            evoluzione, ma la data di nascita esatta no.E tutto sommato neanche ci frega molto di sapere la data esatta, visto che il margine di errore c'e' e non e' rimediabile.
            Il concetto che tutto è in evoluzione è superato
            da anni oramai, tranne che nelle riviste tipo
            Focus, e presso moltissimi divulgatori
            scientifici, ma preso gli scienziati oramai è una
            teoria obsoleta.Non mi pare che sia una teoria obsoleta.Fonti?
            In realtà si può parlare veramente di una
            ideologia che fa guerra alla
            religione.No, la guerra proprio no.
            Secondo me (ripeto, secondo me) è un rimasuglio
            delle ideologie nate nell'800 in cui si esalta l'
            Uomo per eliminare Dio. La scienza viene
            sviluppata dall' uomo e da spiegazioni più o meno
            alternative a quelle religiose, e visto che la
            scienza è provabile mentre la religione no,
            meglio usare la scienza come
            religione.Per rispondere alle domande, la scienza e' meglio.Del resto anche nella medicina, il cattolico si affida alle cure medico scientifiche invece di aspettare il miracolo della guarigione assorto nella preghiera.
            Penso che poco per volta il pensiero degli
            scienziati riuscirà a raggiungere le menti della
            popolazione. Forse è anche colpa degli stessi
            scienziati... studiano studiano e delegano ad
            altri l' incombenza di divulgare. Forse
            dovrebbero ogni tanto essere loro stessi a fare
            questo tedioso, ma necessario lavoro, più che
            altro per assicurarsi che la loro
            teoria/scoperta/idea non venga
            manipolata.Qui stai dicendo delle cose senza senso.Lo scienziato divulga, eccome se divulga.Le pubblicazioni ci sono e sono disponibili per chiunque.Senza copyright.
            spero di non aver fatto troppi errori ortografici
            in questa lingua.Neanche mi ero accorto che non e' la tua lingua.Scrivi molto meglio di tanti "madrelingua", se sei straniero.
        • suppolo scrive:
          Re: Ottima notizia
          Stra-quoto- Scritto da: erMedusa
          Stai parlando di discutere senza trollare con
          gente che crede che la terra abbia seimila anni,
          che l'uomo è stato creato da dio, che la vita è
          vita da 4 cellule in su, di meno no. Sono i
          signori del
          trollaggio.
          Poi vabbè sarà che sono nato nella città con più
          pinguini umani del mondo, ma veramente: di che ci
          vuoi
          discutere?
      • Osvy scrive:
        Re: Ottima notizia
        - Scritto da: Utopia
        Per la chiesa beatificare una persona vuol dire
        riconoscere che è stata una grande persona.
        Punto.Punto uno. Il punto due è che te la pongono come "esempio da seguire": giustamente come hai scritto i Santi servono a noi, nel senso che ci mostrano come - per i cattolici ovvio - si deve vivere per seguire Gesù
        • iRoby scrive:
          Re: Ottima notizia
          3 volte il vaticano è finito in tribunale con l'accusa di approfittare della credulità popolare e per falso o sostituzione di persona.In tutti i casi il capo di imputazione era la figura di Gesù, il vaticano non ha mai dimostrato la sua esistenza portando alcuna prova storico-archeologica.Si pensa che sotto il nome di Gesù ci sia solo un misto di insegnamenti di Giovanni da Gamala, Simon Mago ed altri filosofi di varie epoche, uniti al culto di Ra il dio egizio raffigurazione del sole, che altri non è che un derivato di religioni più antiche, Mitra dio assiro-babilonese e Krishna.Ergo il vostro Gesù non è mai esistito, il vaticano vi sta facendo adorare il sole in tutte le sue incarnazioni delle varie epoche.
          • krane scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            3 volte il vaticano è finito in tribunale con
            l'accusa di approfittare della credulità popolare
            e per falso o sostituzione di persona.
            In tutti i casi il capo di imputazione era la
            figura di Gesù, il vaticano non ha mai dimostrato
            la sua esistenza portando alcuna prova
            storico-archeologica.
            Si pensa che sotto il nome di Gesù ci sia solo un
            misto di insegnamenti di Giovanni da Gamala,
            Simon Mago ed altri filosofi di varie epoche,
            uniti al culto di Ra il dio egizio raffigurazione
            del sole, che altri non è che un derivato di
            religioni più antiche, Mitra dio assiro-babilonese
            e Krishna.
            Ergo il vostro Gesù non è mai esistito, il
            vaticano vi sta facendo adorare il sole in tutte
            le sue incarnazioni delle varie epoche.Anche perche' in quel tempo giravano da quelle parti cronisti romani che srcrivevano nelle cronache pure il numero di alberi dei frutteti, difficile che gli sia sfuggita una figura come Gesu.
          • Osvy scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            3 volte il vaticano è finito in tribunale con
            l'accusa di approfittare della credulità popolare
            e per falso o sostituzione di
            persona.
            In tutti i casi il capo di imputazione era la
            figura di Gesù, il vaticano non ha mai dimostrato
            la sua esistenza portando alcuna prova
            storico-archeologica.

            Si pensa che sotto il nome di Gesù ci sia solo un
            misto di insegnamenti di Giovanni da Gamala,
            Simon Mago ed altri filosofi di varie epoche,
            uniti al culto di Ra il dio egizio raffigurazione
            del sole, che altri non è che un derivato di
            religioni più antiche, Mitra dio
            assiro-babilonese e
            Krishna.

            Ergo il vostro Gesù non è mai esistito, il
            vaticano vi sta facendo adorare il sole in tutte
            le sue incarnazioni delle varie epoche.Va benissimo, si crede per fede, non per prova.Mi andava peggio se dovevo adorare le nuvole, così almeno mi abbronzo... :-)
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Osvy
            Va benissimo, si crede per fede, non per prova.
            Mi andava peggio se dovevo adorare le nuvole,
            così almeno mi abbronzo... :-)Lo sai che la tua religione fino al 300dC prevedeva la reincarnazione?Come religione "macedonia", dove a uno dei tanti Tut Mosis (poi divenuto il Vs Mosè della bibbia) serviva inventarsi una religione da dare al suo popolo, perché fosse riconosciuto come un popolo, quindi con uno Stato, un governo, un esercito, e ahimè anche una religione, prendendo un po' da tutto quello che c'era in giro all'epoca: egizi, sumeri, indo-pakistani ecc. E di conseguenza si sono portati dietro anche il concetto di reincarnazione.Con il Concilio di Nicea, furono fatte molte revisioni, per adattare questa religione a formidabile strumento di controllo sociale.La reincarnazione diviene un problema di controllo sociale. Il sapere che puoi "ritentare" reincarnandoti rende le popolazioni più anarchiche e più difficili da controllare.Così fu tolta e sostituita con la favola dell'inferno e del paradiso.Tu hai molta paura, lo si legge nelle tue parole. Sei terrorizzato davanti al concetto di bestemmia, e di fronte ai 10 comandamenti e la possibilità di essere dannato se non li segui insieme alla parola del finto messia Gesù. E tutta la tua vita è condizionata da questa paura, che necessita quindi di una guida, di istituzioni autoreferenziali, da pagare e mantenere.Le disgrazie dei popoli sono le loro stesse paure, e popoli che hanno paura sono disposti a demandare ad altri la propria serenità. Non si godono la vita, che non è una penitenza o una prova per guadagnare un premio o una punizione. Ma un'esperienza che una coscienza deve fare per riconoscersi nella pluralità degli individui in cui essa si manifesta.La vera bestemmia, la vera blasfemia è la religione giudaico-cattolica-cristiana, compresi islam ed ebraismo. Che toglie Dio da dentro l'uomo lo mette là fuori da qualche parte, e ne da un concetto infantile e stupido, di vecchio saggio che tutto sa e tutto controlla, mette ossa di dinosauri sotto terra per mettere alla prova la fede delle sue creature, e ti ha creato un posto dove dannarti se contravvieni ai suoi stupidi e molto opinabili insegnamenti... Pur dichiarando di amarti... :)Siamo nel 2011, ci sono scienze tanto vicine a spiegare cosa è Dio e come funzionano i suoi meccanismi di creazione, e noi si sta ancora a credere all'uomo invisibile che ti osserva e ti giudica?
          • Osvy scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: Osvy

            Va benissimo, si crede per fede, non per prova.

            Mi andava peggio se dovevo adorare le nuvole,

            così almeno mi abbronzo... :-)

            Lo sai che la tua religione fino al 300dC
            prevedeva la reincarnazione?Hai letto Augias, mi sa
            Come religione "macedonia", dove a uno dei tanti
            Tut Mosis (poi divenuto il Vs Mosè della bibbia)
            serviva inventarsi una religione da dare al suo
            popolo, perché fosse riconosciuto come un popolo,
            quindi con uno Stato, un governo, un esercito, e
            ahimè anche una religione, prendendo un po' da
            tutto quello che c'era in giro all'epoca: egizi,
            sumeri, indo-pakistani ecc. E di conseguenza si
            sono portati dietro anche il concetto di
            reincarnazione.

            Con il Concilio di Nicea, furono fatte molte
            revisioni, per adattare questa religione a
            formidabile strumento di controllo sociale.
            La reincarnazione diviene un problema di
            controllo sociale. Il sapere che puoi "ritentare"
            reincarnandoti rende le popolazioni più
            anarchiche e più difficili da controllare.
            Così fu tolta e sostituita con la favola
            dell'inferno e del paradiso.

            Tu hai molta paura, lo si legge nelle tue parole.Ho "timore". Ho il rispetto "scherza con i fanti ma lascia stare i santi"
            Sei terrorizzato davanti al concetto di
            bestemmia, e di fronte ai 10 comandamenti e la
            possibilità di essere dannato se non li segui
            insieme alla parola del finto messia Gesù.Gesù mi permette di affrontare la durezza della vita con un sorriso
            Non si
            godono la vita, che non è una penitenza o una
            prova per guadagnare un premio o una punizione.
            Ma un'esperienza che una coscienza deve fare per
            riconoscersi nella pluralità degli individui in
            cui essa si manifesta.Quella che scrivi sopra è "fuffa", dice tutto e niente.Siamo parte di un tutto, l'energia cosmica ecc. ecc.... che vo' dì?
            La vera bestemmia, la vera blasfemia è la
            religione giudaico-cattolica-cristiana, compresi
            islam ed ebraismo. Che toglie Dio da dentro
            l'uomo lo mette là fuori da qualche parte, e ne
            da un concetto infantile e stupido, di vecchio
            saggio che tutto sa e tutto controlla, mette ossa
            di dinosauri sotto terra per mettere alla prova
            la fede delle sue creature, e ti ha creato un
            posto dove dannarti se contravvieni ai suoi
            stupidi e molto opinabili insegnamenti... Pur
            dichiarando di amarti... :)questa è la tua opinione, fin quando non mi metti le mani addoso la rispetto
            Siamo nel 2011, ci sono scienze tanto vicine a
            spiegare cosa è Dio e come funzionano i suoi
            meccanismi di creazionee noi aspettiam di tutto sapere... :-)
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Osvy
            Hai letto Augias, mi saChi?No, sicuramente tra le mie letture c'è stato Miceal Ledwith uno dei massimi teologi del mondo:http://www.superconsciousness.com/topics/society/religion-spirituality
            Ho "timore".Il cosiddetto "Timorato di dio".Frase molto in voga nel medioevo e segno distintivo di virtù... Ma sotto sotto effetto del bieco lavoro delle religioni organizzate.
            Gesù mi permette di affrontare la durezza della
            vita con un sorrisoPensa a me fa lo stesso effetto la fisica di Bohm e un esperimento scientifico, quello delle due fenditure.Dimostrazione che nella mia giornata disgrazie ed eventi felici coesistono con le medesime probabilità di realizzarsi. Dobbiamo solo capire come si fa ad estrarre quelli feliciTu preghi per avere solo eventi felici e lo chiedi ad una fonte esterna a te, il tuo dioIo invece so che essendo io stesso il mio Dio o una sua emanazione sono in grado di creare da solo gli eventi fortunati. Devo solo capire come si fa, e le discipline spiritualiste dicono che bisogna generare il sentimento giusto sotto forma di campo prodotto da una determinata sensazione, perché la realtà intorno a me si modifichi per portarmi eventi felici.Le sensazioni da provare fin dal mattino sono allegria (sotto forma del sorriso di cui parli), insieme a positività e gratitudine, e generarli con il chakra del cuore o del cuore e della mente congiunti.Toh il risultato sarà lo stesso per me e per te. Ma io non devo versare il mio obolo o l8xmille a nessuna istituzione religiosa che mantenga in vita la legenda di qualche finto messia. Poiché tutto viene da dentro me stesso, non da chissà quale entità da adorare
            Quella che scrivi sopra è "fuffa", dice tutto e
            niente.
            Siamo parte di un tutto, l'energia cosmica ecc.
            ecc.... che vo' dì?Ed anche qui cè un esperimento scientifico che dimostra come siamo tutti una cosa, siamo tutti entangled. Fatto la prima volta in una università del Nuovo Messico e ripetuto altre volte, hanno preso due perfetti sconosciuti, fatti conoscere e messi in due stanze isolate elettromagneticamente mentre che loro restavano concentrati luno sullaltro.Gli sono state messe due macchine per lEEG e SOLO UNO dei due riceveva stimoli visivi, auditivi e scosse elettriche alle dita.MAGIA, anche chi non riceveva nessuno stimolo registrava i medesimi picchi nelle medesime aree cerebrali nello stesso istante.Siamo o non siamo una cosa sola? Parte del tutto, una coscienza collettiva, ecc? Ora sai che vo dì
            e noi aspettiam di tutto sapere... :-)Oh beh il giorno in cui gli uomini capiranno il potere che loro e anche altre semplici creature hanno dentro come mostrato in questo semplice esperimento, sarà sempre troppo tardihttp://paranormal.se/topic/pk-experiment_med_djur.htmlProva che siamo noi con i nostri desideri e le nostre emozioni gli dei della nostra vita e della nostra realtà
          • Osvy scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: Osvy

            Hai letto Augias, mi sa

            Chi?
            No, sicuramente tra le mie letture c'è stato
            Miceal Ledwith uno dei massimi teologi del
            mondo:
            http://www.superconsciousness.com/topics/society/rbeh, di sicuro non sei uno sprovveduto
            Prova che siamo noi con i nostri desideri e le
            nostre emozioni gli dei della nostra vita e della
            nostra realtàtutto molto interessante. Nella vita mai dire mai,la mia unica certezza è il dubbio(ed anche che per oggi ho finito il mio tempo... :-( ) alla prossima
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: Osvy
            questa è la tua opinione, fin quando non mi metti
            le mani addoso la rispettoNon si usa piu' porgere l'altra guancia?
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            AhahahÈ un'altra delle aberrazioni introdotte dal cristianesimo, l'individualismo...Nello scintoismo è invece forte il senso dell'onore e del lavoro di squadra che può anche sfociare nel sacrificio per il prossimo.Questo nella vita terrena sfocia nella spacconeria e l'egoismo del mondo occidentale, al confronto con la disciplina e il senso dell'onore degli orientali.Ossia tanto per prendere un luogo di commercio come eBay, ti dico che statisticamente ladri e truffatori stanno ovunque sia ad est che ad ovest. Ma ho trovato più proficuo e piacevole, con meno truffe e maggiore educazione e disponibilità del venditore, il commerciare con cinesi e vietnamiti non cattolici (molti lo sono), che con americani ed europei...P.S. come dicevo qualche volta questo influsso lo vedi anche nella produzione fumettistica e cinematografica. Gli eroi spacconi e individualisti di fumetti e cartoni animati americani, contro i personaggi dei manga sempre in squadra e mutualmente necessari gli uni agli altri...
          • krane scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            Ahahah
            È un'altra delle aberrazioni introdotte dal
            cristianesimo,
            l'individualismo...

            Nello scintoismo è invece forte il senso
            dell'onore e del lavoro di squadra che può anche
            sfociare nel sacrificio per il
            prossimo.

            Questo nella vita terrena sfocia nella
            spacconeria e l'egoismo del mondo occidentale, al
            confronto con la disciplina e il senso dell'onore
            degli
            orientali.
            Ossia tanto per prendere un luogo di commercio
            come eBay, ti dico che statisticamente ladri e
            truffatori stanno ovunque sia ad est che ad
            ovest. Ma ho trovato più proficuo e piacevole,
            con meno truffe e maggiore educazione e
            disponibilità del venditore, il commerciare con
            cinesi e vietnamiti non cattolici (molti lo
            sono), che con americani ed
            europei...

            P.S. come dicevo qualche volta questo influsso lo
            vedi anche nella produzione fumettistica e
            cinematografica. Gli eroi spacconi e
            individualisti di fumetti e cartoni animati
            americani, contro i personaggi dei manga sempre
            in squadra e mutualmente necessari gli uni agli
            altri...Si vede anche dal rapporto uomo donna, nei paesi non cattolici la parita' dei sessi e' molto piu' evidente, si vede per strada: operai uomini e donne fanno gli stessi lavori, non e' raro vedere guiste donne per dire.
          • Osvy scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Osvy


            questa è la tua opinione, fin quando non mi
            metti

            le mani addoso la rispetto

            Non si usa piu' porgere l'altra guancia?la fede è un cammino, dammi tempo, lì non sono ancora arrivato :-)
          • erMedusa scrive:
            Re: Ottima notizia
            Come fai a rispondere "hai letto Augias" se anche fosse? Credi forse sia il solo che ha spiegato i meccanismi (tutti umani) delle religioni moderne?"Io ho timore" io pure, del precariato, della guerra, dell'inquiamento...pure quelli me li ha mandati Dio per misurare la fede? Se presentasse sto dio che gli spacco la faccia.E' fuffa il discorso di iRoby (che non condivido affatto in alcune sue parti)? e invece l'anima immortale o lo scegliere il numero di cellule per definire la vita cosa sono?Insegnamenti di sessuofobi.Sei la dimostrazione che con chi si dichiara cattolico è inutile parlare. Potrei fare un discorso di diverse ore con iRoby, probabilmente ci insulteremmo a vicenda moltissimo :), ma alla fine andrebbe tutto bene a tarallucci e vino. Con uno che un commento prima difende la beatificazione e un commento dopo parla di come il modello dell'atomo sia poco esatto....mi sembra ovvio non ci possa essere discorso.
          • stelucky scrive:
            Re: Ottima notizia
            Questa è effettivamente la visione di "un certo tipo" di Chiesa, quella rimasta ferma al medioevo o poco avanti...Per fortuna, per quanto possa sembrare strano e per quanto il Magistero non ne sia felice, ci sono diverse correnti di pensiero ALL'INTERNO della Chiesa stessa, teologi e biblisti attenti che hanno dato una lettura molto più sensata ed utile (per il miglioramento personale e del mondo).Queste idee superano il concetto di Dio Giudice che mette paura, di Dio lontano in cielo, di senso di colpa come strumento di controllo, di dogmi e leggi indiscutibili, di peccato, di necessità di passare attraverso riti per compiacere il proprio Dio e per purificarsi e rendersi degni di Lui... tutto questo.Ovviamente far capire e accettare questa cosa alla Gerarchia, incrostata da 2000 anni di potere, è tutt'altro che facile... ma diverse persone lavorano, all'interno della Chiesa, per offrire questa visione più serena e sensata (e attinente) del Vangelo.Vi invito a leggere ed ascoltare Alberto Maggi, Hans Kung, Andrea Gallo...
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: stelucky
            Vi invito a leggere ed ascoltare Alberto Maggi,
            Hans Kung, Andrea
            Gallo...e non dimenticate: topolino!La massima autorità in fatto di personaggi di fantasia :D
          • stelucky scrive:
            Re: Ottima notizia
            Provaci, che ti costa? Potrebbe anche cambiare la tua visione del mondo, il conoscere cattolici non integralisti... :-)
          • krane scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: stelucky
            Provaci, che ti costa? Potrebbe anche cambiare la
            tua visione del mondo, il conoscere cattolici non
            integralisti...
            :-)Ma un cattolico puo', per definirsi tale, essere non integralista ? Oppure non e' piu' cattolico in quel caso ?Perche' altrimenti allora anche io sono cattolico, a parte che non credo in dio e in gesu.
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            Scritto da: stelucky
            Provaci, che ti costa? Potrebbe anche cambiare la
            tua visione del mondo, il conoscere cattolici non
            integralisti...
            :-)La monaca di Monza, quella potrebbe interessarmi, ma forse non è un buon esempio per voi cattolici ;)
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: stelucky
            Provaci, che ti costa? Potrebbe anche cambiare la
            tua visione del mondo, il conoscere cattolici non
            integralisti...
            :-)Claudia Koll, andrebbe benissimo :p
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            Una delle figure di cui parli è sicuramente il Prof. Miceal Ledwith, uno dei massimi consiglieri e consulenti del Vaticano. Una persona che si occupa di teologia praticamente da sempre.Il Prof. Ledwith è solito ripetere 2 cose:1) l'attuale interpretazione delle scritture e la figura di Dio che viene "venduta" dalle attuali religioni giudaiche organizzate è una figura semplicistica ed infantile;2) le religioni organizzate nei secoli sono state una delle maggiori cause di mali e sofferenze inflitte all'umanità.Tra le scritture più famose del Prof. Ledwith c'è quella che auspica un passaggio dalla religiosità alla spiritualità pura.
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            Tra le scritture più famose del Prof. Ledwith c'è
            quella che auspica un passaggio dalla religiosità
            alla spiritualità
            pura.dopo morti? :D
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            Secondo la Cabalah ebraica, e si ricorda che la Cabalah ebraica è una scienza esoterica, chiave di lettura della Torah (la bibbia ebraica), l'uomo è una sorta di contenitore, che si colma rapidamente di desideri.Ossia tra i desideri esistono 3 grandi categorie:la prima le necessità pratiche e basilari, cibo, un riparo, la riproduzione e il sesso.Il secondo gruppo è la ricchezza, il possesso di cose voluttuarie, e l'amore per il potere.Il terzo gruppo è la ricerca di se stessi, la spiritualità, la necessità di rispondere alle domanda che prima o poi qualsiasi individuo si pone, chi siamo, da dove veniamo, qual'è il nostro scopo in questo mondo.I vari contenitori si ricolmano abbastanza rapidamente, specie quelli delle prime necessità, come quando hai voglia di cioccolato e dopo averne avuto quanto ne volevi, ti stufa e cerchi altri stimoli, e così come per gli altri desideri, via via che sia i singoli, sia interi gruppi fino all'intera umanità, hanno soddisfatto i vari gruppi di necessità/desideri.La crescita di un individuo passa attraverso le varie fasi, ma non tutti sembrano interessati o riescono a giungere alla fase finale, la ricerca della propria spiritualità...I cabalisti dicono che in questo periodo i tempi iniziano ad essere maturi, e sempre più individui iniziano a passare all'ultima fase.Per questo stanno iniziando a produrre filmati, libri e altro materiale per svelare a tutto il mondo i dettagli di quella che è sempre stata una scienza esoterica abbastanza misteriosa.
      • iRoby scrive:
        Re: Ottima notizia
        Io sono un geek, ma non sono ateo.Sono uno spiritualista moderno...Apprezzo Giordano Bruno, e sono d'accordo con le sue idee della ricerca che deve fare l'uomo della divinità che è dentro ognuno di noi. Apprezzo molte discipline orientali e antiche. Giudico male il giudaismo. Anche se va studiato perché nei testi più antichi ci sono cose molto interessanti.La Cabalah ebraica ha uno schema della creazione, l'albero sefirotico, che non è stato molto capito, che mostra Keter coscienza unica e primordiale (il tutto e l'assoluto), 2 creatori Binah e Hokhmah o l'equivalente del dualismo bene/male, dio/satana, ma satana non è considerato cattivo poiché il male e il bene sono solo due punti di vista differenti necessari l'uno all'altro per distinguersi.L'anima Tiferet che è emanazione diretta, senza l'asse del tempo (quindi immortale), della coscienza primordiale.Gli universi, o altre dimensioni, ma soprattutto questo universo è stato creato per l'anima, perché possa entrare in creature, vivere l'esperienza della morte e portarla a chi non può morire, la coscienza primordiale.Tutte le discendenze dei due creatori sono loro creature a cui viene demandato di morire al loro posto... :)C'è ancora parecchio da studiare, ma la verità è dentro l'uomo, non fuori tra le nuvole con la barba bianca che ti osserva e ti giudica, per suo divertimento personale... Questa è una visione stupida e infantile di dio.[img]http://www.viveremeglio.org/cabala/clip_image001.png[/img]
        • pippO scrive:
          Re: Ottima notizia
          - Scritto da: iRoby
          Io sono un geek, ma non sono ateo.
          Sono uno spiritualista moderno...LSD ?
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            Mah le sostanze per aiutare l'uomo a trascendere sono innumerevoli, i rastafariani usano la marjuana. Nostradamus usava polvere di noce moscata insieme a stramonio e belladonna. Lo stramonio (hierba del diablo) è un allucinogeno anch'esso, e dalla belladonna si estrae atropina usata come anestetico in medicina ed in alte concentrazioni è un veleno potentissimo.Nelle culture orientali le tecniche migliori, quando non si vuole fare uso di sostanze psicotrope, sono la meditazione trascendentale. Basti guardare a cosa sono capaci di fare i monaci buddisti shaolin col proprio corpo, grazie alla meditazione e l'allenamento fisico.Nostradamus ha azzeccato molte previsioni. Le successive no semplicemente perché le worldline/timeline sono mutevoli. Ossia gli eventi futuri dal momento della previsione, mutano continuamente a catena secondo le leggi del caos e con concatenazioni tra loro sconosciute e imprevedibili.Ossia se un ipotetico viaggiatore del tempo tornasse indietro e facesse qualcosa di eclatante nel passato, ci sono due ipotesi su ciò che succederebbe a seconda se esiste una timeline unica o molte timeline che si diramano dette worldline, ossia modificherebbe il futuro in maniera imprevedibile minacciando anche la propria esistenza e gli eventi che lo hanno portato indietro nel tempo.Oppure creerebbe una worldline nella quale gli eventi sono totalmente differenti dalla worldline da cui il viaggiatore proviene, pur continuando ad esistere parallelamente anche la sua worldline di provenienza.Quanto sopra in accordo con la fisica di Bohm che dice che le possibilità coesistono e sono tutte sovrapposte finché l'osservatore non le pone in essere causando una "precipitazione di coscienza" (chiamiamola di forma d'onda riferito al dualismo dell'elettrone).È per quello che il vero creatore della realtà è l'uomo e la componente divina che è in esso contenuta, come emanazione diretta della coscienza primaria di cui l'uomo ha la componente detta spirito, ed alcuni esseri (ma si pensa non tutti) anche quella animica. Il cosiddetto Spirito Intelligente di cui parla un grande esoterista recente il veggente Adolfo Gustavo Rol di Torino.L'uomo è un essere spirituale che sta temporaneamente vestendo un abito fisico per vivere (o far vivere alla coscienza di cui egli è emanazione) delle esperienze.
          • Ichigo scrive:
            Re: Ottima notizia
            L'interpretazione di Bohm della quantistica mi ha sempre affascinato,e non credo che sia stata compresa a fondo.
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            Eppure la chiave è tutta lì...Lesperimento delle due fenditure e il dualismo dellelettrone mostra come agisce Dio o la Coscienza Universale di cui siamo parteLa Coscienza Universale creando il tutto per utilizzarlo per riconoscersi, ha fatto si che coesistano tutti gli eventi sotto forma di probabilità, che sulle componenti di questo universo e questa dimensione si manifestano come forma donda, energia.Non a caso Amit Goswami chiama la fisica quantistica, la fisica delle possibilità.Nel momento in cui una emanazione della Coscienza, sotto forma di essere vivente in questa dimensione, si pone come osservatore, estrae dallo sciame quantico di possibilità una possibilità, rendendola fisica, reale, e la estrae in base alle proprie credenze, attitudini, educazione, e come sono fatti i suoi 5 sensi in questa realtà materiale.Ora se parti dal presupposto che nel medesimo sciame quantico ci sono sovrapposti tutti gli eventi della tua vita, belli o brutti, fortunati o sfortunati, come fai ad estrarre quelli fortunati?Qui la scienza si ferma, ed anzi religioni e teorie ortodosse dicono che non puoi scegliere, o devi demandarlo ad un dio fuori di te tra le nuvole che ti scruta e ti accontenta se lo adori pagando le sue istituzioni terrene, o come col meccanicismo classico, che sei vittima degli eventi naturali, del tuo DNA fallato (per quanto concerne la predisposizione alle malattie), ecc.Ed invece no Solo che ciò che permette alluomo di farsi creatore, ossia di scegliere eventi fortunati, è un campo di ricerca molto vasto al quale si sta arrivando pian pianoPer esempio Gregg Braden ricercatore NASA ed anche un appassionato di teologia antica ha scoperto che tra testi di antichi popoli e religioni come gli ebrei Esseni e i Gobi della Mongolia ci sono regole precise su come parlare con la Matrix Divina come la chiama lui, ma che si sono perse nei secoli.In alcuni suoi libri e seminari mostra come in identici passi della bibbia degli Esseni e la versione moderna e rivista del giudaismo contemporaneo, ossia vecchio testamento ebraico, bibbia cristiana e corano, siano stati rimossi minuziosamente e sapientemente parti sulla preghiera, sul come si prega o si generano i sentimenti affinché luomo possa usare il potere che è in lui e tramite la Matrix Divina modificare gli eventi, e farsi creatore proattivo della propria realtà, e scegliere anche eventi fortunati piuttosto che disgrazieMa questa è unaltra storia Che farebbe impazzire sia i religiosi ingannati dalle loro chiese, sia i meccanicisti razionalisti che stanno anche al CERN a fare i loro esperimentini con gli LHC alla ricerca della particella di Dio :D
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            Ma questa è unaltra storia Che farebbe
            impazzire sia i religiosi ingannati dalle loro
            chiese, sia i meccanicisti razionalisti che
            stanno anche al CERN a fare i loro esperimentini
            con gli LHC alla ricerca della particella di
            DioP.S. si chiama bosone di Higgs, l'altro è il soprannome dato da giornalisti privi di immaginazione... :D
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            Non importa... Io sono cultore della teoria del superspin...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: pippO
            P.S. si chiama bosone di HiggsQuel "busone di Higgins"? ma Magnum PI lo sa? :D :D :D
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pippO


            P.S. si chiama bosone di Higgs

            Quel "busone di Higgins"?ROTFL
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            Mah le sostanze per aiutare l'uomo a trascendere
            sono innumerevoli, i rastafariani usano la
            marjuana. Nostradamus usava polvere di noce
            moscata insieme a stramonio e belladonna. Lo
            stramonio (hierba del diablo) è un allucinogeno
            anch'esso, e dalla belladonna si estrae atropina
            usata come anestetico in medicina ed in alte
            concentrazioni è un veleno
            potentissimo.

            Nelle culture orientali le tecniche migliori,
            quando non si vuole fare uso di sostanze
            psicotrope, sono la meditazione trascendentale.
            Basti guardare a cosa sono capaci di fare i
            monaci buddisti shaolin col proprio corpo, grazie
            alla meditazione e l'allenamento
            fisico.Anche i culturisti, pura meditazione e allenamento :D
            Nostradamus ha azzeccato molte previsioni.Si, certo postume :D
            L'uomo è un essere spirituale che sta
            temporaneamente vestendo un abito fisico per
            vivere (o far vivere alla coscienza di cui egli è
            emanazione) delle
            esperienze.Vai avanti tu, poi mi racconti...
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: pippO
            Anche i culturisti, pura meditazione e
            allenamento :DNo no sono cose molto diverse...Ho visto un monaco Shaolin stare per ore su sole due dita.Ed uno che poggia una lancia con bastone in legno e punta in metallo affilato e acuminato alla gola e poi spingere con forza, e vedere spezzarsi il bastone della lancia ma il metallo affilato non ha penetrato i muscoli del collo e la carotide. E questo sotto il controllo di giudici a manifestazioni sul Guinnes dei primati, o altre manifestazioni in paesi orientali.Questo un culturista non lo fa, i muscoli sono sempre muscoli e definirli d'acciaio non li rende automaticamente come quelli del monaco che riesce a fare queste cose.

            Nostradamus ha azzeccato molte previsioni.
            Si, certo postume :DNo nel breve periodo. Quelle nel breve periodo le ha azzeccate. Sono quelle più lunghe che hanno avuto il tempo di modificarsi.
            Vai avanti tu, poi mi racconti...Non preoccuparti, la consapevolezza non è dote di tutti e non per tutti arriva in giovane età... :)
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: pippO

            Anche i culturisti, pura meditazione e

            allenamento :D

            No no sono cose molto diverse...
            Ho visto un monaco Shaolin stare per ore su sole
            due
            dita.P.S. era il mago silvan ;)


            Nostradamus ha azzeccato molte previsioni.

            Si, certo postume :D

            No nel breve periodo.
            Quelle nel breve periodo le ha azzeccate. Sono
            quelle più lunghe che hanno avuto il tempo di
            modificarsi.Se vuoi te ne do' una gratis e sicura:"Ci sarà un terremoto" :D


            Vai avanti tu, poi mi racconti...

            Non preoccuparti, la consapevolezza non è dote di
            tutti e non per tutti arriva in giovane età...
            :)Il problema è: come farai a comunicarcelo? ;)
          • iRoby scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: pippO
            P.S. era il mago silvan ;)Guarda cercando Youtube con shaolin monks ne trovi di ogni tipo, c'è una manifestazione apposta che mostra come spadroneggiano in molte arti marziali e non, in oriente:[yt]7LkhVeW7VV0[/yt]
            Il problema è: come farai a comunicarcelo? ;)Anche ci riuscissi, non sarà recepita da chi ha apertura mentale come il XXXX di un pollo... :) Per cui chiudo qua il replicare a te...
          • pippO scrive:
            Re: Ottima notizia
            - Scritto da: iRoby
            - Scritto da: pippO

            P.S. era il mago silvan ;)

            Guarda cercando Youtube con shaolin monks ne
            trovi di ogni tipo, c'è una manifestazione
            apposta che mostra come spadroneggiano in molte
            arti marziali e non, in
            oriente:Preferisco cercare cicciolina, molto più credibile... :D

            Il problema è: come farai a comunicarcelo? ;)

            Anche ci riuscissi, non sarà recepita da chi ha
            apertura mentale come il XXXX di un pollo... :)
            Per cui chiudo qua il replicare a
            te...Tipico di voi "credenti"
      • pjt scrive:
        Re: Ottima notizia
        C'era un ottimo articolo se questo su Cyberteologia, il blog di uno degli organizzatori del meeting. lo trovi a http://www.cyberteologia.it/2011/03/etica-hacker-e-visione-cristiana-ecco-larticolo-full-text-apparso-su-la-civilta-cattolica/
  • 1185di471009 scrive:
    io c'ero
    l'articolo ha centrato bene l'atmosfera.aggiungerei la mia valutazione: ottime le premesse dell'atteso incontro, ma ottimi anche i contenuti che si son potuti ascoltare nonostante le sole tre ore dei lavori.
  • stelucky scrive:
    l'iniziativa sarebbe buona...
    Se portale mastodontico, blog e social network vari fossero utilizzati per informare, dialogare e confrontarsi sarebbe davvero ottimo... il problema è che buona parte dei frequentatori rischia di essere esaltata o comunque assolutamente non incline al confronto, e il rischio è che anche "dall'alto" arrivi qualche forma di censura (vedi il tipo della polizia postale), rendendo alla fine l'intera iniziativa più controproducente che altro... rischierebbe di essere una semplice trasposizione del pulpito!Una riflessione forse superficiale: il fatto che "la base" delle persone, i blogger cattolici, sembrassero cercare guida, direttive e comprensione, e che avessero proposte tra il bizzarro e l'anacronistico, può indicare che i cattolici stessi sono meno attivi, critici e propositivi della gerarchia? Sarà che molti in questo ambito sono abituati ad obbedire, ascoltare ed eseguire quello che altri propongono come "giusto", piuttosto che a riflettere e ragionare criticamente sulle cose?
    • pjt scrive:
      Re: l'iniziativa sarebbe buona...
      Non proprio. Come ha scritto Niola, si è avuto l'impressione che molti non fossero molto esperti...
    • Picchiatell o scrive:
      Re: l'iniziativa sarebbe buona...
      - Scritto da: stelucky
      Se portale mastodontico, blog e social network
      vari fossero utilizzati per informare, dialogare
      e confrontarsi sarebbe davvero ottimo... il
      problema è che buona parte dei frequentatori
      rischia di essere esaltata o comunque
      assolutamente non incline al confronto, e il
      rischio è che anche "dall'alto" arrivi qualche
      forma di censura (vedi il tipo della polizia
      postale), rendendo alla fine l'intera iniziativa
      più controproducente che altro... rischierebbe di
      essere una semplice trasposizione del
      pulpito!
      Una riflessione forse superficiale: il fatto che
      "la base" delle persone, i blogger cattolici,
      sembrassero cercare guida, direttive e
      comprensione, e che avessero proposte tra il
      bizzarro e l'anacronistico, può indicare che i
      cattolici stessi sono meno attivi, critici e
      propositivi della gerarchia? Sarà che molti in
      questo ambito sono abituati ad obbedire,
      ascoltare ed eseguire quello che altri propongono
      come "giusto", piuttosto che a riflettere e
      ragionare criticamente sulle
      cose?se ti dichiari cattolico praticante devi obbedire a quanto ti dicono...e nella natura stessa della chiesa cattolica di roma...per cui al di la della predicazione non vedo oppurtunità di "dialogo" per i blogger se non l'imposizione delle proprie idee sugli altri ed il dare sempre ragione a quanto viene dall'alto...
      • pjt scrive:
        Re: l'iniziativa sarebbe buona...
        Più che obbedire segui gli stessi principi, perché li condividi.L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre le tue idee, come del resto fa chiunque altro.Non conosco blogger che non scrivano quello che pensano (a meno che non siano pagati da qualche sponsor).
        • panda rossa scrive:
          Re: l'iniziativa sarebbe buona...
          - Scritto da: pjt
          L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre
          le tue idee, tue idee?da quando una religione permette di avere idee proprie?
          • dierre scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre

            le tue idee,

            tue idee?
            da quando una religione permette di avere idee
            proprie?Sarà parte integrante di Religione 3.1 patchata a novembre del secondo anno bisestile dopo il lancio in grande stile della 3.0
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            la religione quasi mai... la Fede dovrebbe favorirlo! In realtà sul Vangelo c'è scritto proprio questo, si parla di libertà, responsabilità del singolo e coscienza personale sopra a qualsiasi ordine e legge umana... come scriveva, prima di "cambiare idea", lo stesso Ratzinger, nel 1968:Ancor più sopra del papa si trova la propria coscienza, alla quale bisogna obbedire prima di tutto, se fosse necessario anche contro quello che dice lautorità ecclesiastica. Quello che manca nella Chiesa non sono gli incensatori dellordine stabilito, sono uomini la cui umiltà e obbedienza non siano minori della passione per la verità, e che amino la Chiesa più della comodità della loro carriera
          • Osvy scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            come scriveva, prima di "cambiare
            idea", lo stesso Ratzinger, nel 1968:
            Ancor più sopra del papa si trova la propria
            coscienza, alla quale bisogna obbedire prima di
            tutto, se fosse necessario anche contro quello
            che dice lautorità ecclesiastica. Quello che manca nella
            Chiesa non sono gli incensatori dellordine
            stabilito,
            sono uomini la cui umiltà e obbedienza non siano
            minori della passione per la verità, e che amino
            la Chiesa più della comodità della loro carrieraMolto bello! Mi fa venire in mente Don Milani, o Don Zeno,o tanti altri
          • gnomik scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Osvy

            Molto bello! Mi fa venire in mente Don Milani, o
            Don Zeno,
            o tanti altrio Don Backy :D(scusa era troppo facile ma non ho saputo resistere!)
          • krane scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: gnomik
            - Scritto da: Osvy

            Molto bello! Mi fa venire in mente Don Milani, o

            Don Zeno,

            o tanti altri
            o Don Backy :D
            (scusa era troppo facile ma non ho saputo
            resistere!)Don Zauker.
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: gnomik

            - Scritto da: Osvy



            Molto bello! Mi fa venire in mente Don
            Milani,
            o


            Don Zeno,


            o tanti altri


            o Don Backy :D

            (scusa era troppo facile ma non ho saputo

            resistere!)

            Don Zauker.Questa era ancora meglio ;)
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: gnomik

            - Scritto da: Osvy



            Molto bello! Mi fa venire in mente Don
            Milani,
            o


            Don Zeno,


            o tanti altri


            o Don Backy :D

            (scusa era troppo facile ma non ho saputo

            resistere!)

            Don Zauker.Don Chuck castoro? :p
          • Osvy scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: gnomik
            - Scritto da: Osvy



            Molto bello! Mi fa venire in mente Don Milani, o

            Don Zeno,

            o tanti altri

            o Don Backy :D
            (scusa era troppo facile ma non ho saputo
            resistere!)e Donatella Milani...;-)
          • krane scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            la religione quasi mai... la Fede dovrebbe
            favorirlo!
            In realtà sul Vangelo c'è scritto proprio questo,
            si parla di libertà, responsabilità del singolo e
            coscienza personale sopra a qualsiasi ordine e
            legge umana... come scriveva, prima di "cambiare
            idea", lo stesso Ratzinger, nel 1968:
            Ancor più sopra del papa si trova la propria
            coscienza, alla quale bisogna obbedire prima di
            tutto, se fosse necessario anche contro quello
            che dice
            lautorità ecclesiastica. Quello che manca nella
            Chiesa non sono gli incensatori dellordine
            stabilito,
            sono uomini la cui umiltà e obbedienza non siano
            minori della passione per la verità, e che amino
            la
            Chiesa più della comodità della loro carrieraMa se tutti continuate a dire che la chiesa vaticana non vi rappresenta perche' continuate a finanziare lei e le sue strutture ? Non dovreste essere i primi a ribellarvi ?
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            la religione quasi mai... la Fede dovrebbe
            favorirlo!

            In realtà sul Vangelo c'è scritto proprio questo,
            si parla di libertà, responsabilità del singolo e
            coscienza personale sopra a qualsiasi ordine e
            legge umana... come scriveva, prima di "cambiare
            idea", lo stesso Ratzinger, nel
            1968:
            Ancor più sopra del papa si trova la propria
            coscienza, alla quale bisogna obbedire prima di
            tutto, se fosse necessario anche contro quello
            che dice

            lautorità ecclesiastica. Quello che manca nella
            Chiesa non sono gli incensatori dellordine
            stabilito,

            sono uomini la cui umiltà e obbedienza non siano
            minori della passione per la verità, e che amino
            la

            Chiesa più della comodità della loro carrierariporre le proprie speranza in un solo testo che e' stato piu' volte rimaneggiato, tagliano, scelto non so se si possa ritenere una scelta libera....
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di libertà e coscienza personale, che vanno al di là di cosa credo e spero... e a partire da quel testo, come da tanti altri testi, ci si può formare tale coscienza libera e fare le proprie scelte
          • Osvy scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di
            libertà e coscienza personale, che vanno al di là
            di cosa credo e spero... e a partire da quel
            testo, come da tanti altri testi, ci si può
            formare tale coscienza libera e fare le proprie
            scelteSi, ma c'è un problema: il cattolico crede che se sbaglia le proprie scelte finisce all'inferno. PER SEMPRE, che è mica cosa da poco. "Scegliere" in questo contesto è un tantino complicato..(dovrei approfondire, ma ora pausa)
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Questa è la visione medievale con cui molti sono stati educati (ancora oggi), ma diverse correnti anche interne alla chiesa, per fortuna, hanno superato questo discorso... La versione "ufficiale" della Chiesa come Magistero è più o meno questa, anche se ci sono delle ambiguità e spaccature tra il non poter negare la libertà personale e il voler mantenere il massimo possibile del potere e del controllo... questa spaccatura probabilmente finirà in una crisi di quelle grosse! (speriamo)
          • Osvy scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Questa è la visione medievale con cui molti sono
            stati educati (ancora oggi), ma diverse correnti
            anche interne alla chiesa, per fortuna, hanno
            superato questo discorso...

            La versione "ufficiale" della Chiesa come
            Magistero è più o meno questa, anche se ci sono
            delle ambiguità e spaccature tra il non poter
            negare la libertà personale e il voler mantenere
            il massimo possibile del potere e del
            controllo... questa spaccatura probabilmente
            finirà in una crisi di quelle grosse!
            (speriamo)Tutto vero, il problema è che come sta davvero la questione lo potremo sapere solo a "posteriori", e questo non favorisce certamente le scelte "prima". Purtroppo non abbiamo dati certi per fare scelte "galileiane" (magari, come dice Benigni, s'arriva di là e c'è Manitù), quindi una persona che crede ed esprime un certo "timor di Dio" non può essere completamente "indipendente".Del resto, se prendiamo - tanto per tagliare la testa al toro - le parole di Gesù nei Vangeli, c'è amore e gioia, ma c'è anche "a chi non rimetterete i peccati non saranno rimessi", e pure "verrà separato il grano dal loglio, e verrà bruciato nella geenna" ecc....
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: stelucky

            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di

            libertà e coscienza personale, che vanno al di


            di cosa credo e spero... e a partire da quel

            testo, come da tanti altri testi, ci si può

            formare tale coscienza libera e fare le proprie

            scelte

            Si, ma c'è un problema: il cattolico crede che se
            sbaglia le proprie scelte finisce all'inferno.
            PER SEMPRE, che è mica cosa da poco. "Scegliere"
            in questo contesto è un tantino
            complicato..
            (dovrei approfondire, ma ora pausa)Veramente è una posizione pre-medievale superata da tempo: non tiene conto della misericordia di Dio. Non è sbagliare le proprie scelte, ma voler scientemente fare il male e non pentirsi quando ci se ne rende conto quello che non va.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di
            libertà e coscienza personale, che vanno al di là
            di cosa credo e spero... e a partire da quel
            testo, come da tanti altri testi, ci si può
            formare tale coscienza libera e fare le proprie
            sceltechiesa cattolica e coscienza personale ?chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: stelucky

            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di

            libertà e coscienza personale, che vanno al di


            di cosa credo e spero... e a partire da quel

            testo, come da tanti altri testi, ci si può

            formare tale coscienza libera e fare le proprie

            scelte

            chiesa cattolica e coscienza personale ?
            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?Certo: che c'è di strano?
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: Picchiatell o

            - Scritto da: stelucky


            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di


            libertà e coscienza personale, che vanno al di




            di cosa credo e spero... e a partire da quel


            testo, come da tanti altri testi, ci si può


            formare tale coscienza libera e fare le
            proprie


            scelte



            chiesa cattolica e coscienza personale ?

            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?

            Certo: che c'è di strano?Quindi puoi divorziare, abortire, e usare preservativi senza problemi?
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: Picchiatell o


            - Scritto da: stelucky





            chiesa cattolica e coscienza personale ?


            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?



            Certo: che c'è di strano?
            Quindi puoi divorziare, abortire, e usare
            preservativi senza problemi?Non posso, anzi non voglio, io personalmente divorziare perchè, a parte che amo mia moglie, considero il sacramento del matrimonio indissolubile, ma ho scelto io di crederlo così.Non posso io personalmente abortire perchè non posso rimanere incinto :p ma sopratutto perchè considero l'aborto un omicidio, poichè uccide una vita umana, ma ho scelto io di crederlo così.E' la mia coscienza che mi guida a questo, e mi fa fare le mie scelte.Quanto ai metodi anticoncezionali, la Chiesa ne ammette l'uso, all'interno del matrimonio.Ti sembrerà strano, ma i cattolici non sono gente che, credendo, hanno messo i paraocchi e non guardano altro. Sono persone normali, con le proprie idee, che ragionano come gli altri. hanno dei principi di fede in cui credono, e che li portano a fare scelte di morale in una certa maniera, come altri le fanno differenti perchè hanno dei principi a cui si rifanno diversi.
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: Picchiatell o



            - Scritto da: stelucky







            chiesa cattolica e coscienza personale ?



            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?





            Certo: che c'è di strano?


            Quindi puoi divorziare, abortire, e usare

            preservativi senza problemi?

            Non posso, anzi non voglio, io personalmente
            divorziare perchè, a parte che amo mia moglie,
            considero il sacramento del matrimonio
            indissolubile, ma ho scelto io di crederlo
            così.Chiedilo anche a lei :D
            Non posso io personalmente abortire perchè non
            posso rimanere incinto :p ma sopratutto perchè
            considero l'aborto un omicidio, poichè uccide una
            vita umana, ma ho scelto io di crederlo
            così.Problemi tuoi, non puoi proibirlo a me!
            Quanto ai metodi anticoncezionali, la Chiesa ne
            ammette l'uso, all'interno del
            matrimonio.Forse il tedesco non è d'accordo :D
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: Picchiatell o




            - Scritto da: stelucky









            chiesa cattolica e coscienza personale ?




            chiesa cattolica e fare le proprie scelte
            ?







            Certo: che c'è di strano?




            Quindi puoi divorziare, abortire, e usare


            preservativi senza problemi?



            Non posso, anzi non voglio, io personalmente

            divorziare perchè, a parte che amo mia moglie,

            considero il sacramento del matrimonio

            indissolubile, ma ho scelto io di crederlo

            così.

            Chiedilo anche a lei :Dlei è daccordo con me, la tua non so :p

            Non posso io personalmente abortire perchè non

            posso rimanere incinto :p ma sopratutto perchè

            considero l'aborto un omicidio, poichè uccide
            una

            vita umana, ma ho scelto io di crederlo

            così.

            Problemi tuoi, non puoi proibirlo a me!Stavamo parlando delle scelte personali di una persona, non di impedire le cose agli altri.Per quello che consta le decisioni e le leggi, come ho già detto, per me in uno stato democratico decide la maggioranza.

            Quanto ai metodi anticoncezionali, la Chiesa ne

            ammette l'uso, all'interno del

            matrimonio.

            Forse il tedesco non è d'accordo :DTenendo conto che l'ha scritto lui, probabilmente si! ;)
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            - Scritto da: pjt




            - Scritto da: Picchiatell o





            - Scritto da: stelucky











            chiesa cattolica e coscienza personale ?





            chiesa cattolica e fare le proprie
            scelte

            ?









            Certo: che c'è di strano?






            Quindi puoi divorziare, abortire, e usare



            preservativi senza problemi?





            Non posso, anzi non voglio, io personalmente


            divorziare perchè, a parte che amo mia moglie,


            considero il sacramento del matrimonio


            indissolubile, ma ho scelto io di crederlo


            così.



            Chiedilo anche a lei :D

            lei è daccordo con me, la tua non so :p



            Non posso io personalmente abortire perchè non


            posso rimanere incinto :p ma sopratutto perchè


            considero l'aborto un omicidio, poichè uccide

            una


            vita umana, ma ho scelto io di crederlo


            così.



            Problemi tuoi, non puoi proibirlo a me!

            Stavamo parlando delle scelte personali di una
            persona, non di impedire le cose agli
            altri.
            Per quello che consta le decisioni e le leggi,
            come ho già detto, per me in uno stato
            democratico decide la
            maggioranza.
            Quindi se mai andrai ad abitare in un paese buddista, ti convertirai?
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: pippO




            - Scritto da: pjt





            - Scritto da: Picchiatell o






            - Scritto da: stelucky













            chiesa cattolica e coscienza
            personale
            ?






            chiesa cattolica e fare le proprie

            scelte


            ?











            Certo: che c'è di strano?








            Quindi puoi divorziare, abortire, e usare




            preservativi senza problemi?



            Non posso io personalmente abortire perchè
            non



            posso rimanere incinto :p ma sopratutto
            perchè



            considero l'aborto un omicidio, poichè
            uccide


            una



            vita umana, ma ho scelto io di crederlo



            così.





            Problemi tuoi, non puoi proibirlo a me!



            Stavamo parlando delle scelte personali di una

            persona, non di impedire le cose agli

            altri.

            Per quello che consta le decisioni e le leggi,

            come ho già detto, per me in uno stato

            democratico decide la

            maggioranza.


            Quindi se mai andrai ad abitare in un paese
            buddista, ti
            convertirai?Decide nelle leggi, non nelle convinzioni personali.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: Picchiatell o

            - Scritto da: stelucky


            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di


            libertà e coscienza personale, che vanno al di




            di cosa credo e spero... e a partire da quel


            testo, come da tanti altri testi, ci si può


            formare tale coscienza libera e fare le
            proprie


            scelte



            chiesa cattolica e coscienza personale ?

            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?

            Certo: che c'è di strano?se sei cattolico devi obberire al papa alla curia e cosi via... o obbedisci o non sei cattolico....punto. la coscenza che intendete "voi" non e' la coscenza "filosofica" di tutti gli altri...dovete farvene una ragione siete sempre piu' confinati anche rispetto a tutte le altre "religioni" ...
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: Picchiatell o


            - Scritto da: stelucky



            Chi ha parlato di speranze? Qui si parla di



            libertà e coscienza personale, che vanno al
            di






            di cosa credo e spero... e a partire da quel



            testo, come da tanti altri testi, ci si può



            formare tale coscienza libera e fare le

            proprie



            scelte





            chiesa cattolica e coscienza personale ?


            chiesa cattolica e fare le proprie scelte ?



            Certo: che c'è di strano?

            se sei cattolico devi obberire al papa alla curia
            e cosi via... o obbedisci o non sei
            cattolico....punto.No. Assolutamente no. Se credi questo sei fuori strada.Riconosci a queste persone un primato di fede, ma non ubbidisci ciecamente a niente. E sei pienamente cattolico.
            la coscenza che intendete
            "voi" non e' la coscenza "filosofica" di tutti
            gli altri...dovete farvene una ragione siete
            sempre piu' confinati anche rispetto a tutte le
            altre "religioni"
            ...Questa non la capisco. La coscienza dal punto di vista cattolico è ciò che ti guida nelle scelte morali: per gli atri non è così?"Coscienza, in ambito etico, come capacità di distinguere il bene e il male per comportarsi di conseguenza, contrapposta all'incoscienza." da Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Coscienza
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre

            le tue idee,

            tue idee?
            da quando una religione permette di avere idee
            proprie?beh ci sono stati dei momenti storici molto pochi in verità in cui una certa libertà regava, poi pero' e' finito tutto in inquisizione deportazioni eccidi ect.....
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre

            le tue idee,

            tue idee?
            da quando una religione permette di avere idee
            proprie?Da circa 2.000 anni... ;-)
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: pjt


            L'essere blogger e cattolico ti porta a
            proporre


            le tue idee,



            tue idee?

            da quando una religione permette di avere idee

            proprie?

            Da circa 2.000 anni... ;-)Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :D
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: pjt



            L'essere blogger e cattolico ti porta a

            proporre



            le tue idee,





            tue idee?


            da quando una religione permette di avere idee


            proprie?



            Da circa 2.000 anni... ;-)
            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :DMartin Lutero , Calvino , Serveto ect ect ect...ma si dai "senza dio" un piu' uno meno...
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: pjt




            L'essere blogger e cattolico ti porta a


            proporre




            le tue idee,







            tue idee?



            da quando una religione permette di avere
            idee



            proprie?





            Da circa 2.000 anni... ;-)

            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :D

            Martin Lutero , Calvino , Serveto ect ect
            ect...ma si dai "senza dio" un piu' uno
            meno...Tre persone che hanno fatto una delle religioni cristiane avendo delle idee proprie...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: Picchiatell o

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: panda rossa




            - Scritto da: pjt





            L'essere blogger e cattolico ti porta a



            proporre





            le tue idee,









            tue idee?




            da quando una religione permette di avere

            idee




            proprie?







            Da circa 2.000 anni... ;-)


            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :D



            Martin Lutero , Calvino , Serveto ect ect

            ect...ma si dai "senza dio" un piu' uno

            meno...

            Tre persone che hanno fatto una delle religioni
            cristiane avendo delle idee
            proprie...ciccio dobbiamo proprio ricordati di qualche centinaio di miliaia - milioni di morti nel frattempo?
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: Picchiatell o


            - Scritto da: pippO



            - Scritto da: pjt




            - Scritto da: panda rossa





            tue idee?





            da quando una religione permette di
            avere


            idee





            proprie?









            Da circa 2.000 anni... ;-)



            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :D





            Martin Lutero , Calvino , Serveto ect ect


            ect...ma si dai "senza dio" un piu' uno


            meno...



            Tre persone che hanno fatto una delle religioni

            cristiane avendo delle idee

            proprie...

            ciccio dobbiamo proprio ricordati di qualche
            centinaio di miliaia - milioni di morti nel
            frattempo?Stai parlando dei martiri cristiani (morti per avere manifestato la propria religione)?No, perchè di questi si tende a scordarsene... ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: pjt



            L'essere blogger e cattolico ti porta a

            proporre



            le tue idee,





            tue idee?


            da quando una religione permette di avere idee


            proprie?



            Da circa 2.000 anni... ;-)
            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :DMa anche a Ipazia di Alessandria...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: pjt




            L'essere blogger e cattolico ti porta a


            proporre




            le tue idee,







            tue idee?



            da quando una religione permette di avere
            idee



            proprie?





            Da circa 2.000 anni... ;-)

            Chiedilo a Galileo o a Giordano Bruno :D

            Ma anche a Ipazia di Alessandria...beh per millenni la chiesa si e' retta da anatemi e scomuniche quando non eccidi di massa...certo nessun cattolico leggera mai libri che riportano notizie "false e tendenziose" secondo loro...
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            beh per millenni la chiesa si e' retta da anatemi
            e scomuniche quando non eccidi di massa...certo
            nessun cattolico leggera mai libri che riportano
            notizie "false e tendenziose" secondo
            loro...Non puoi pretendere, loro di libro ne hanno uno solo, e già fanno fatica a leggere quello... :D
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            beh per millenni la chiesa si e' retta da anatemi
            e scomuniche quando non eccidi di massa...certo
            nessun cattolico leggera mai libri che riportano
            notizie "false e tendenziose" secondo
            loro...Ma anche di istruzione, mantenimento della civiltà (come all'inizio del medioevo nei monasteri), aiuto alle persone, ... La storia è piena di casi come questi, basta leggere i libri di storia (di quella medievale guarda caso sono un appassionato ;) )Non nascondo che la Chiesa nel suo percorso bimillenario abbia fatto moltissimi errori, come tutte le istituzioni umane, ma di molti di questi ha preso coscenza ed ha chiesto perdono, cosa che altre non hanno fatto.
        • Picchiatell o scrive:
          Re: l'iniziativa sarebbe buona...
          - Scritto da: pjt
          Più che obbedire segui gli stessi principi,
          perché li
          condividi.
          L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre
          le tue idee, come del resto fa chiunque
          altro.
          Non conosco blogger che non scrivano quello che
          pensano (a meno che non siano pagati da qualche
          sponsor).mi spiace ma se parliamo di religione cattolica sono dogmi ben canonizzati e scelti non principi (presenti piu' forse in quella protestante), se sei cattolico praticante devi rispettare i dogmi impartiti da roma non puoi avere le tue "idee" altrimenti sei "fuori" dalla religione cattolica.i blogger cattolici sono solo dei "ripetitori" del medesimo dogma all'infinito.
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            mi spiace ma se parliamo di religione cattolica
            sono dogmi ben canonizzati e scelti non principi
            (presenti piu' forse in quella protestante), se
            sei cattolico praticante devi rispettare i dogmi
            impartiti da roma non puoi avere le tue "idee"
            altrimenti sei "fuori" dalla religione
            cattolica.
            i blogger cattolici sono solo dei "ripetitori"
            del medesimo dogma
            all'infinito.Non proprio. I dogmi sono principi di fede (come il fatto che Dio esiste, che Gesù era il Figlio di Dio, ecc...), non linee guida delle idee. Quindi, anche se i principi di fede sono i soliti, per il resto le idee non mancano. Ed è dal confronto delle idee che si progredisce (anche nella fede).E se leggi dei blogger cattolici ti accorgi che su tante cose la pensano diversamente tra di loro. Dai per esempio un occhiata al mio blog, che non è sulla religione, l'indirizzo lo trovi sul mio profilo, e dimmi se ti sembra dogamtico...
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            Non proprio. I dogmi sono principi di fede (come
            il fatto che Dio esiste, che Gesù era il Figlio
            di Dio, ecc...), non linee guida delle idee.
            Quindi, anche se i principi di fede sono i
            soliti, per il resto le idee non mancano. Ed è
            dal confronto delle idee che si progredisce
            (anche nella
            fede).
            E se leggi dei blogger cattolici ti accorgi che
            su tante cose la pensano diversamente tra di
            loro. Dai per esempio un occhiata al mio blog,
            che non è sulla religione, l'indirizzo lo trovi
            sul mio profilo, e dimmi se ti sembra
            dogamtico...te lo ripeto ancora una volta le "verità" che la chiesa cattolica propone sono proprie solo ed esclusive delle chiesa cattolica mutata nei secoli e possono essere seguite solo ed esclusivamente da chi e' convinto o si e' fatto convincere.un blogger "cattolico" ammesso e non conXXXXX che esista visto che deve essere sposato, non essere divorziato, non convivente , non ha mai rubato, non commettere adulterio , non usare il preservativo, non essere gay ect ect ect deve solo ed esclusivamnte seguire i dogmi che gli vengono imposti...
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            te lo ripeto ancora una volta le "verità" che la
            chiesa cattolica propone sono proprie solo ed
            esclusive delle chiesa cattolica mutata nei
            secoli e possono essere seguite solo ed
            esclusivamente da chi e' convinto o si e' fatto
            convincere.O da chi ci crede per fede... ;-)
            un blogger "cattolico" ammesso e non conXXXXX che
            esista Allora io non esisto?(newbie)
            visto che deve essere sposato, non essere
            divorziato, non convivente , non ha mai rubato,
            non commettere adulterio ,Come tanta gente che conosco...
            non usare il preservativoE perchè? Oppure credi sempre nello scontato ed erroneo pregiudizio che la Chiesa condanni i preservativi?
            non essere gay ect ect ect Non esser omofobo. Un omosessuale può tranquillamente essere cattolico.
            deve
            solo ed esclusivamnte seguire i dogmi che gli
            vengono
            imposti...Assolutamente no. I dogmi sono verità di fede, ma sono solo per la parte fideistica. Sulla morale e sulla vita in società non esistono dogmi (almeno nella Chiesa Cattolica). Ed ogniuno, ti ripeto, può avere delle sue idee. Essere credenti religiosamente non significa esser omologati come pensiero. Se credi questo mi dispiace ma stai sbagliando.
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            Assolutamente no. I dogmi sono verità di fede, ma
            sono solo per la parte fideistica. Sulla morale e
            sulla vita in società non esistono dogmi (almeno
            nella Chiesa Cattolica). Ed ogniuno, ti ripeto,
            può avere delle sue idee. Essere credenti
            religiosamente non significa esser omologati come
            pensiero. Se credi questo mi dispiace ma stai
            sbagliando.Quindi il tizio tetesco che sta in vaticano, non è dei vostri? :D
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Assolutamente no. I dogmi sono verità di fede,
            ma

            sono solo per la parte fideistica. Sulla morale
            e

            sulla vita in società non esistono dogmi (almeno

            nella Chiesa Cattolica). Ed ogniuno, ti ripeto,

            può avere delle sue idee. Essere credenti

            religiosamente non significa esser omologati
            come

            pensiero. Se credi questo mi dispiace ma stai

            sbagliando.
            Quindi il tizio tetesco che sta in vaticano, non
            è dei vostri?
            :Dquello con l'orso al giunzaglio?
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: Picchiatell o
            - Scritto da: pippO

            Quindi il tizio tetesco che sta in vaticano, non

            è dei vostri?

            :D

            quello con l'orso al giunzaglio?No, quello è un'onesto lavoratore ;) io dico l'altro quello di bianco vestito :D
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Assolutamente no. I dogmi sono verità di fede,
            ma

            sono solo per la parte fideistica. Sulla morale
            e

            sulla vita in società non esistono dogmi (almeno

            nella Chiesa Cattolica). Ed ogniuno, ti ripeto,

            può avere delle sue idee. Essere credenti

            religiosamente non significa esser omologati
            come

            pensiero. Se credi questo mi dispiace ma stai

            sbagliando.
            Quindi il tizio tetesco che sta in vaticano, non
            è dei vostri?
            :DMa non era tuo parente? :pSeriamente, se leggi ciò che scrive forse vedi che dice quello che dico anch'io. Ti consiglio come testo base il "catechismo della chiesa cattolica". Forse ti accorgi che molto di quello che credi sulla Chiesa non è come pensi.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: Picchiatell o


            te lo ripeto ancora una volta le "verità" che la

            chiesa cattolica propone sono proprie solo ed

            esclusive delle chiesa cattolica mutata nei

            secoli e possono essere seguite solo ed

            esclusivamente da chi e' convinto o si e' fatto

            convincere.

            O da chi ci crede per fede... ;-)


            un blogger "cattolico" ammesso e non conXXXXX
            che

            esista

            Allora io non esisto?(newbie)


            visto che deve essere sposato, non essere

            divorziato, non convivente , non ha mai rubato,

            non commettere adulterio ,

            Come tanta gente che conosco...


            non usare il preservativo

            E perchè? Oppure credi sempre nello scontato ed
            erroneo pregiudizio che la Chiesa condanni i
            preservativi?


            non essere gay ect ect ect

            Non esser omofobo. Un omosessuale può
            tranquillamente essere
            cattolico.


            deve

            solo ed esclusivamnte seguire i dogmi che gli

            vengono

            imposti...

            Assolutamente no. I dogmi sono verità di fede, ma
            sono solo per la parte fideistica. Sulla morale e
            sulla vita in società non esistono dogmi (almeno
            nella Chiesa Cattolica). Ed ogniuno, ti ripeto,
            può avere delle sue idee. Essere credenti
            religiosamente non significa esser omologati come
            pensiero. Se credi questo mi dispiace ma stai
            sbagliando.non mi risulta che quello che dici corrisponda alla realtà infatti la regione cattolca ha il piu' alto numero di dogmi esistenti secondi forse solo a determinate sette buddiste...che poi molti cattolici praticanti non li seguono e dicono di aver ragione lo stesso...la posizione della chiesa addirittura e' piu' "razziale" contro gay, divisioni di fatto, divorziati ect certo se ti chiami silvio b. puoi tranquillamente essere un patrino se ti chiami guido rossi e' un po' piu' difficile...
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: Picchiatell o

            ect certo se ti chiami silvio b. puoi

            tranquillamente essere un patrino se ti chiami

            guido rossi e' un po' piu'

            difficile...

            Se uno vuol fare il maiale ed ha i soldi lo fa ,
            ma non è certo moralmente ben
            accetto....Ma le gerarchie della TUA chiesa lo perdonano sempre, come mai?Il denaro non puzza? :D
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: l'iniziativa sarebbe buona...
          - Scritto da: pjt
          L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre
          le tue idee, come del resto fa chiunque
          altro.In genere i cattolici non propongono, impongono.Sempre, e dico SEMPRE, rifiutano il confronto e non si mettono in discussione.
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt


            L'essere blogger e cattolico ti porta a proporre

            le tue idee, come del resto fa chiunque

            altro.

            In genere i cattolici non propongono, impongono.
            Sempre, e dico SEMPRE, rifiutano il confronto e
            non si mettono in
            discussione.Veramente trovo che sono molto più gli anticlericali (non gli atei o gli agnostici) che tendono a rifiutare il confronto e non mettono in discussione i propri pregiudizi. Io, per esempio, che sono cattolico, sono quì su questo forum a discutere (e mi sembra civilmente) e non sto rifiutando il confronto... :-)
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt
            Veramente trovo che sono molto più gli
            anticlericali (non gli atei o gli agnostici) che
            tendono a rifiutare il confronto e non mettono in
            discussione i propri pregiudizi.

            Io, per esempio, che sono cattolico, sono quì su
            questo forum a discutere (e mi sembra civilmente)
            e non sto rifiutando il confronto...
            :-)Per un ateo voi "credenti" siete tutti uguali, interessanti quanto una zanzara...
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Allora perchè stai rispondendo? :-)E' vero che molti cattolici sono acritici, non disponibili al confronto e al dialogo e spesso integralisti... dall'altra parte, ci sono anche molti atei e anticlericali di cui si può dire la stessa cosa!Per fortuna nel mezzo ci sono persone che cercano una risposta, una via, col confronto e col dialogo, cercando per quanto possibile di evitare apriorismi, pregiudizi e chiusure...Cerco di essere tra questi e mi fa piacere se riesco a trovare altra gente che si trova nella stessa "terra di mezzo" con cui confrontarmi... credo che sia l'unico modo per crescere e trovare una risposta sensata alle domande dell'uomo!
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Allora perchè stai rispondendo? :-)Perchè ho finito il DDT! ;) ma soprattutto mi danno fastidio i tentativi di imporre la LORO visione del mondo a tutti, se non vuoi divorziare, nessuno ti obbliga a farlo; ma non puoi obbligare ME a NON farlo per le tue "idee" balzane.
            Cerco di essere tra questi e mi fa piacere se
            riesco a trovare altra gente che si trova nella
            stessa "terra di mezzo" con cui confrontarmi...
            credo che sia l'unico modo per crescere e trovare
            una risposta sensata alle domande
            dell'uomo!Finchè sono domande sensate, nessun problema; ma ogni volta che introduci elementi soprannaturali, per me il discorso è chiuso!Di cosa vuoi discutere con uno che crede a babbo natale?
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Se credere a Babbo Natale ti porta ad essere una persona migliore, ad amare gli altri e ad aiutarli, puoi anche crederci... Io ti dirò che non ci credo, ma andremo d'accordo perchè concordiamo sulla parte "pratica".Come non si può imporre a nessuno di credere in qualcosa, non gli si può neanche imporre di non credere! Il problema è che spesso si scambia il fine con il mezzo... la fede o la religione sono dei MEZZI (non gli unici possibili) attraverso cui bisognerebbe fare il bene e realizzare un mondo più giusto... se restano questo non credo che nessuno, ateo o di altra religione, possa contestare niente...
          • krane scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Se credere a Babbo Natale ti porta ad essere una
            persona migliore, ad amare gli altri e ad
            aiutarli, puoi anche crederci... Anche la filosofia taoista ti ci aiuta, senza buttare in mezzo divinita' che ti puniscono se sbagli, facendoti cosi' interiorizzare a cercare ordini dall'esterno invece di insegnarti ad usare il tuo potenziale interno per pensare al meglio tuo e di chi ti circonda.
            Io ti dirò che non ci credo, ma andremo
            d'accordo perchè concordiamo sulla parte
            "pratica".
            Come non si può imporre a nessuno di credere
            in qualcosa, non gli si può neanche imporre
            di non credere!Veramente si possono imporre entrambe le cose, altrimenti a cosa servirebbe mandare i bambini a catechismo ? Come mai secondo te nei pesi cattolici la popolazione sia cattolica ? Per caso ?
            Il problema è che spesso si scambia il fine con
            il mezzo... la fede o la religione sono dei MEZZI
            (non gli unici possibili) attraverso cui
            bisognerebbe fare il bene e realizzare un mondo
            più giusto... se restano questo non credo che
            nessuno, ateo o di altra religione, possa
            contestare niente...Dillo ai soliti: giordano bruno, galilei... La religione non e' che l'ennesimo strumento di potere creato dall'uomo ed in quanto tale e' dannoso.
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            è vero, ma essendo uno strumento potente, si può anche cercare di "usarla a fin di bene". Se al catechismo invece di concentrarsi sui dogmi e le leggi si insegna come i principi cattolici siano importanti e possano andare verso il bene comune, allora diventa utile...Viviamo in un paese cattolico, con questo dobbiamo fare i conti... tutti, atei, cattolici, indifferenti, anticlericali, siamo influenzati in un modo o nell'altro dalla religione cattolica, e con lei dobbiamo incontrarci/scontrarci/convivere.Ma credo che sia possibile (per quanto impegnativo) trovare e rafforzare quanto di buono ci sia nell'insegnamento cattolico, cercando ovviamente di "contrastare" tutto quello che è potere e controllo...
          • krane scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            è vero, ma essendo uno strumento potente, si può
            anche cercare di "usarla a fin di bene".
            Se al catechismo invece di concentrarsi sui dogmi
            e le leggi si insegna come i principi cattolici
            siano importanti e possano andare verso il bene
            comune, allora diventa utile...No: comunque la si studi tende sempre e comunque a deresponsabilizzare ed a portare all'esterno il problema, inducendo l'uomo ad aspettare babbo natale invece di darsi da fare.Leggiti qualcosa di filosofia taostia (non la religione che l'ha imXXXXXXXXta successivamente per motivi politici) oppure qualcosa di animismo e vedrai la totale differenza che c'e'.
            Viviamo in un paese cattolico, con questo
            dobbiamo fare i conti... tutti, atei, cattolici,
            indifferenti, anticlericali, siamo influenzati in
            un modo o nell'altro dalla religione cattolica, e
            con lei dobbiamo incontrarci/scontrarci/convivere.Io mi ci scontro :)
            Ma credo che sia possibile (per quanto
            impegnativo) trovare e rafforzare quanto di buono
            ci sia nell'insegnamento cattolico, cercando
            ovviamente di "contrastare" tutto quello che è
            potere e controllo...Non vedo perche' tenere un enorme elefante per 4 concetti presenti da una vita nelle filosofie, piuttosto studiamo filosofia.
          • stelucky scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Perchè non c'è un modo realistico per eliminare l'elefante, tanto vale farlo andare dove è meglio...E perchè non necessariamente un elefante non ha caratteristiche positive.Certo, se uno avesse la bacchetta magica potrebbe far sparire la religione dal mondo e lasciare solo i principi morali... ma non mi sembra realizzabile: la religione c'è perchè è normale che ci sia, come lo stato... puoi contestarla, cercare di cambiarla, ma tanto non sparirà!E comunque la lettura di alcuni dei teologi che ti ho detto prima porta esattamente nel verso di responsabilizzare l'uomo e mettere l'accento sulla sua libertà e coscienza...
          • krane scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: stelucky
            Perchè non c'è un modo realistico per eliminare
            l'elefante, tanto vale farlo andare dove è
            meglio...Se si facesse andare dove e' meglio sarebbe l'eliminazione.
            E perchè non necessariamente un elefante non ha
            caratteristiche positive.
            Certo, se uno avesse la bacchetta magica potrebbe
            far sparire la religione dal mondo e lasciare
            solo i principi morali... ma non mi sembra
            realizzabile: la religione c'è perchè è normale
            che ci sia, come lo stato... puoi contestarla,
            cercare di cambiarla, ma tanto non sparirà!Io invece credo di si, con il tempo la gente smette di credere a babbo natale. Inoltre gia' ora 1/5 della popolazione mondiale e' atea.
            E comunque la lettura di alcuni dei teologi che
            ti ho detto prima porta esattamente nel verso di
            responsabilizzare l'uomo e mettere l'accento
            sulla sua libertà e coscienza...Fai un confronto con dei i filosofi e vedrai che non e' possibile responsabilizzare l'uomo finche' la balia babbo natale continuera' ad esistere nella sua mente. E' stata proprio la lettura dei teologi ed il confronto con i filosofi a farmi pensare cio'.
          • panda rossa scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: krane

            Veramente si possono imporre entrambe le cose,
            altrimenti a cosa servirebbe mandare i bambini a
            catechismo ? A verificare la preparazione delle insegnanti di catechismo! :DIl mio andava a catechismo, perche' ci vanno tutti.Poi di fronte ad alcune "verita'" calate dall'alto, si e' permesso di fare innocenti domande da bambino, che hanno messo in crisi le insegnanti che non hanno saputo fornire risposte credibili.A quel punto non e' piu' voluto andarci.
          • panda rossa scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: stelucky

            Allora perchè stai rispondendo? :-)

            Perchè ho finito il DDT! ;) ma soprattutto mi
            danno fastidio i tentativi di imporre la LORO
            visione del mondo a tutti, se non vuoi
            divorziare, nessuno ti obbliga a farlo; ma non
            puoi obbligare ME a NON farlo per le tue "idee"
            balzane.Non e' molto diverso da chi ti dice che se non hai l'iPad 2 sei un pezzente, anzi, ruppolo e' molto peggio quando pretende di imporre la propria visione della mela.Questo pjt mi pare che non stia cercando di imporre alcunche', ma solo dicendo quello che lui fa e quello che lui pensa.Finche' non lancia anatemi non c'e' alcun bisogno di trattarlo con pregiudizio.Anzi, sarebbe interessante sapere come si pone un credente di fronte a questioni come la condivisione del sapere in formato digitale, di fronte ai brevetti software e a quelli che dicono di vendere oggetti che pero' restano di proprieta' e sotto il controllo del venditore.
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            Questo pjt mi pare che non stia cercando di
            imporre alcunche', ma solo dicendo quello che lui
            fa e quello che lui
            pensa.pensare e cattolico nella stessa frase?
            Finche' non lancia anatemi non c'e' alcun bisogno
            di trattarlo con
            pregiudizio.crede all'omino volante nel cielo, per me è già sufficiente
            Anzi, sarebbe interessante sapere come si pone un
            credente di fronte a questioni come la
            condivisione del sapere in formato digitale, di
            fronte ai brevetti software e a quelli che dicono
            di vendere oggetti che pero' restano di
            proprieta' e sotto il controllo del
            venditore.uffa sempre qui arrivi ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: panda rossa

            Questo pjt mi pare che non stia cercando di

            imporre alcunche', ma solo dicendo quello che
            lui

            fa e quello che lui

            pensa.

            pensare e cattolico nella stessa frase?Forse non saranno pensieri suoi.Avresti potuto scrivere "pensare e applefan nella stessa frase?" parlando di ruppolo in un altro contesto.

            Finche' non lancia anatemi non c'e' alcun
            bisogno

            di trattarlo con

            pregiudizio.

            crede all'omino volante nel cielo, per me è già
            sufficienteMa finche' ci crede lui.Anche ruppolo crede all'omino in dolcevita nera.

            Anzi, sarebbe interessante sapere come si pone
            un

            credente di fronte a questioni come la

            condivisione del sapere in formato digitale, di

            fronte ai brevetti software e a quelli che
            dicono

            di vendere oggetti che pero' restano di

            proprieta' e sotto il controllo del

            venditore.
            uffa sempre qui arrivi ;)Questi sono i problemi della vita, caro mio, mica satana o il giudizio universale.Il giorno che il papa, affacciandosi da S.Pietro, dicesse ai fedeli che condividere gli mp3 con gli altri fratelli e' come condividere i pani e i pesci, vado in chiesa ad accendere un cero alla XXXXXXX. Ma di corsa ci vado!
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            Il giorno che il papa, affacciandosi da S.Pietro,
            dicesse ai fedeli che condividere gli mp3 con gli
            altri fratelli e' come condividere i pani e i
            pesci, vado in chiesa ad accendere un cero alla
            XXXXXXX. Ma di corsa ci
            vado!Attento ai pesci cattolici, di solito finiscono sempre nel posto sbagliato :'(
          • pippO scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            Questi sono i problemi della vita, caro mio, mica
            satana o il giudizio
            universale.Vero: questi sono problemi inventati... :D
            Il giorno che il papa, affacciandosi da S.Pietro,
            dicesse ai fedeli che condividere gli mp3 con gli
            altri fratelli e' come condividere i pani e i
            pesci, vado in chiesa ad accendere un cero alla
            XXXXXXX. Ma di corsa ci
            vado!Ti vendi per 30 mp3? ;)
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: stelucky


            Allora perchè stai rispondendo? :-)



            Perchè ho finito il DDT! ;) ma soprattutto mi

            danno fastidio i tentativi di imporre la LORO

            visione del mondo a tutti, se non vuoi

            divorziare, nessuno ti obbliga a farlo; ma non

            puoi obbligare ME a NON farlo per le tue "idee"

            balzane.

            Non e' molto diverso da chi ti dice che se non
            hai l'iPad 2 sei un pezzente, anzi, ruppolo e'
            molto peggio quando pretende di imporre la
            propria visione della
            mela.

            Questo pjt mi pare che non stia cercando di
            imporre alcunche', ma solo dicendo quello che lui
            fa e quello che lui
            pensa.Grazie, mi hai capito.
            Finche' non lancia anatemi non c'e' alcun bisogno
            di trattarlo con
            pregiudizio.Non so se ci arriva, purtroppo per lui. Mi sembra la classica persona che vuole avere ragione a tutti i costi, senza mai mettersi in dubbio.
            Anzi, sarebbe interessante sapere come si pone un
            credente di fronte a questioni come la
            condivisione del sapere in formato digitale, di
            fronte ai brevetti software e a quelli che dicono
            di vendere oggetti che pero' restano di
            proprieta' e sotto il controllo del
            venditore.Ti posso dire che il mio blog è sotto Creative Commons ;)Per quanto riguarda i brevetti software, personalmente sono contrario. Anche il SW dato in licenza d'uso mi sembra una limitazione ingiusta. Il poco SW che ho sviluppato l'ho rilasciato in Open Source...
          • panda rossa scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: pjt

            Ti posso dire che il mio blog è sotto Creative
            Commons
            ;)Dov'e' il tuo blog?Puoi mandarmi l'url in PM, se non vuoi scriverlo qua.
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt




            Ti posso dire che il mio blog è sotto Creative

            Commons

            ;)

            Dov'e' il tuo blog?
            Puoi mandarmi l'url in PM, se non vuoi scriverlo
            qua.Trovi il link nel mio profilo, se ti interessa.
          • pjt scrive:
            Re: l'iniziativa sarebbe buona...
            Concordo in pieno!
    • dataghoul scrive:
      Re: l'iniziativa sarebbe buona...
      - Scritto da: stelucky
      Sarà che molti in
      questo ambito sono abituati ad obbedire,
      ascoltare ed eseguire quello che altri propongono
      come "giusto", piuttosto che a riflettere e
      ragionare criticamente sulle
      cose?ogni fede ha i suoi dogmi e il porsi in maniera critica rispetto ad essi può anche essere pericoloso, se a comandare sono i preti, come la storia ci insegna...;-)
      • Picchiatell o scrive:
        Re: l'iniziativa sarebbe buona...
        - Scritto da: dataghoul
        - Scritto da: stelucky


        Sarà che molti in

        questo ambito sono abituati ad obbedire,

        ascoltare ed eseguire quello che altri
        propongono

        come "giusto", piuttosto che a riflettere e

        ragionare criticamente sulle

        cose?

        ogni fede ha i suoi dogmi e il porsi in maniera
        critica rispetto ad essi può anche essere
        pericoloso, se a comandare sono i preti, come la
        storia ci
        insegna...
        ;-)condivido...
  • pippO scrive:
    un blog sulle religioni...
    Che vale la pena di leggere:http://scienceblogs.com/pharyngula/
  • Osvy scrive:
    Potremmo riciclargli italia.it?...
    "È l'annuncio di un nuovo portale per l'informazione vaticana, un progetto mastodontico e, apparentemente, molto ben definito"sul mastodontico ci siamo... ;-)
    • censore scrive:
      Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
      Se non ha fatto ridere una volta, figuriamoci due.
      • Osvy scrive:
        Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
        - Scritto da: censore
        Se non ha fatto ridere una volta, figuriamoci due.Ho avuto un problema in fase di invio, pensavo non fosse partito, tutto qui... mi impegnerò di più...
    • PER LA PUBBLICITA SU PI scrive:
      Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
      - Scritto da: Osvy
      "È l'annuncio di un nuovo portale per
      l'informazione vaticana, un progetto mastodontico
      e, apparentemente, molto ben
      definito"

      sul mastodontico ci siamo... ;-)Ma che senso ha questo messaggio? Dovrebbe essere una battuta o cosa? Dovrebbe far ridere? Mah.
      • Osvy scrive:
        Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
        - Scritto da: PER LA PUBBLICITA SU PI
        Ma che senso ha questo messaggio? Dovrebbe essere
        una battuta o cosa? Dovrebbe far ridere? Mah."senso di questo messaggio"? cioè, tu trovi sensati tutti i messaggi postati da queste parti?... :-)il mio comunque voleva essere un riferimento (troppo velato, capisco) al recente rifinanziamento (soldi nostri) di italia.itera ovviamente OT, ma non la vedo così disastrosa... tu lavori in italia.it immagino? :-P
    • contrario alla policy scrive:
      Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
      - Scritto da: Osvy
      "È l'annuncio di un nuovo portale per
      l'informazione vaticana, un progetto mastodontico
      e, apparentemente, molto ben
      definito"

      sul mastodontico ci siamo... ;-)[img]http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTLDkqX2rQWDdml92apCK1gnfoNcyXZ1RL69IU-LhmcB62u7m0L&t=1[/img]
    • 0xdefeca scrive:
      Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
      - Scritto da: Osvy
      "È l'annuncio di un nuovo portale per
      l'informazione vaticana, un progetto mastodontico
      e, apparentemente, molto ben
      definito"

      sul mastodontico ci siamo... ;-)[img]http://www.whiteeyebrows.com/wp-content/uploads/2009/12/fake-smile.jpg[/img]
  • panda rossa scrive:
    Divertente il tizio delle bestemmie!
    "io ho aperto una pagina su Facebook per chi non ama le bestemmie e spesso arrivano insulti gratuiti" e auspica "un canale preferenziale con la polizia postale per porre rimedio". Io pure ho un blog per chi non ama winsozz, e ogni tanto arriva il solito fanboy winaro prezzolato (talvolta neppure prezzolato) che e' in grado di dimostrare tutta la propria ignoranza informatica con un post di non piu' di tre o quattro parole.Ma a me non e' mai venuto in mente di contattare la polizia postale.Semplicemente rispondo.Se uno va a bestemmiare in un blog contro le bestemmie, chi gestisce il blog dovrebbe saper far valere il proprio punto di vista e dimostrare che il bestemmiatore ha torto. Soprattutto se il gestore del blog pretende di seguire ispirazione cattolica.
    • krane scrive:
      Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
      - Scritto da: panda rossa
      "io ho aperto una pagina su Facebook per chi
      non ama le bestemmie e spesso arrivano insulti
      gratuiti" e auspica "un canale preferenziale con
      la polizia postale per porre rimedio".
      Io pure ho un blog per chi non ama winsozz, e
      ogni tanto arriva il solito fanboy winaro
      prezzolato (talvolta neppure prezzolato) che e'
      in grado di dimostrare tutta la propria ignoranza
      informatica con un post di non piu' di tre o
      quattro parole.
      Ma a me non e' mai venuto in mente di contattare
      la polizia postale.
      Semplicemente rispondo.
      Se uno va a bestemmiare in un blog contro le
      bestemmie, chi gestisce il blog dovrebbe saper
      far valere il proprio punto di vista e dimostrare
      che il bestemmiatore ha torto. Soprattutto se il
      gestore del blog pretende di seguire ispirazione
      cattolica.Se fosse stato veramente ispirato non avrebbe aperto il blog :D
    • poiuy scrive:
      Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
      Ma da cattolico, è lecito bestemmiare Allah? ;)
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
        Direi di no, visto che il Dio dei cattolici, dei musulmani e degli ebrei è lo stesso.
        • krane scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: Joliet Jake
          Direi di no, visto che il Dio dei cattolici, dei
          musulmani e degli ebrei è lo stesso.Strano, per anni e' anni le rispettive chiese hanno invitato al massacro dei fedeli alrui.
          • dataghoul scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Joliet Jake

            Direi di no, visto che il Dio dei cattolici, dei

            musulmani e degli ebrei è lo stesso.

            Strano, per anni e' anni le rispettive chiese
            hanno invitato al massacro dei fedeli
            alrui.più che "invitare", direi che il massacro degli infedeli, ma anche degli eretici o, semplicemente, di chi non la pensava come loro, lo abbiano ampiamente praticato!:-)
          • iRoby scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Diciamo che hanno sempre avuto il 5° comandamento (non uccidere) molto molto negoziabile... ;)
        • poiuy scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          Già, proprio questo volevo ironicamente far notare... lotta agli infedeli... che poi credono nello stesso dio... mha!
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Veramente oggi si cerca il dialogo interconfessionale: sono solo delle frange oltranziste (tipo Al-quaeda) che non lo tollerano.
          • contrario alla policy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Veramente oggi si cerca il dialogo
            interconfessionale: sono solo delle frange
            oltranziste (tipo Al-quaeda) che non lo
            tolleranoO tipo quelli di Radio Maria, insomma...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Veramente oggi si cerca il dialogo
            interconfessionale: sono solo delle frange
            oltranziste (tipo Al-quaeda) che non lo
            tollerano.Potete parlare del sesso degli angeli fra voi "credenti" finchè vi pare, per quello che mi riguarda...Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano LEGGI dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE, capito? :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            Potete parlare del sesso degli angeli fra voi
            "credenti" finchè vi pare, per quello che mi
            riguarda...
            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano LEGGI
            dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE, capito?
            :DE che dovremmo allora dire noi, quando lo diventano le idee bazane degli altri? ;-)Prima di scatenare un flame, dico come la penso: essendo in democrazia, tutti hanno il diritto di parlare, ma dopo ci si conta e le leggi si fanno secondo la volonta della maggioranza, qualunque siano le idee di qesta, e qundi anche cattoliche.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            Potete parlare del sesso degli angeli fra voi

            "credenti" finchè vi pare, per quello che mi

            riguarda...

            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano LEGGI

            dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE,
            capito?

            :D

            E che dovremmo allora dire noi, quando lo
            diventano le idee bazane degli altri?
            ;-)Noi, voi, gli altri.Ma dico ti senti(leggi)?Ma non eravamo tutti fratelli e figli di Dio?
            Prima di scatenare un flame, dico come la penso:
            essendo in democrazia, tutti hanno il diritto di
            parlare, ma dopo ci si conta e le leggi si fanno
            secondo la volonta della maggioranza, qualunque
            siano le idee di qesta, e qundi anche
            cattoliche.Non propriamente, la maggioranza degli italiani, per esempio, sarebbe d'accordo all'abolizione di ogni tassa o tributo.Questo non vuol dire né che sarebbe giusto farlo, né che si potrebbe fare.D'altronde se anche la maggioranza degli italiani fosse cattolica praticante (e lode al cielo così non è) e d'accordo che gli atei andassero arrestati, anche questo non sarebbe giusto.Non sono i numeri che fanno la ragione.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            Potete parlare del sesso degli angeli fra voi


            "credenti" finchè vi pare, per quello che mi


            riguarda...


            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano
            LEGGI


            dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE,

            capito?


            :D



            E che dovremmo allora dire noi, quando lo

            diventano le idee bazane degli altri?

            ;-)

            Noi, voi, gli altri.
            Ma dico ti senti(leggi)?
            Ma non eravamo tutti fratelli e figli di Dio?Quando qualcuno mi da del "voi altri" io per rispetto mi adeguo al suo discorso :-)

            Prima di scatenare un flame, dico come la penso:

            essendo in democrazia, tutti hanno il diritto di

            parlare, ma dopo ci si conta e le leggi si fanno

            secondo la volonta della maggioranza, qualunque

            siano le idee di qesta, e qundi anche

            cattoliche.

            Non propriamente, la maggioranza degli italiani,
            per esempio, sarebbe d'accordo all'abolizione di
            ogni tassa o
            tributo.
            Questo non vuol dire né che sarebbe giusto farlo,
            né che si potrebbe
            fare.
            D'altronde se anche la maggioranza degli italiani
            fosse cattolica praticante (e lode al cielo così
            non è) e d'accordo che gli atei andassero
            arrestati, anche questo non sarebbe
            giusto.Se fossero cattolici praticanti, essendo pieni d'amore per gli altri, non ci penserebbero nemmeno ad arrestare chi non crede.
            Non sono i numeri che fanno la ragione.No, ma in democrazia è la maggioranza che decide, fatti salvi i diritti di tutti.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            Potete parlare del sesso degli angeli fra
            voi



            "credenti" finchè vi pare, per quello che mi



            riguarda...



            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano

            LEGGI



            dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE,


            capito?



            :D





            E che dovremmo allora dire noi, quando lo


            diventano le idee bazane degli altri?


            ;-)



            Noi, voi, gli altri.

            Ma dico ti senti(leggi)?

            Ma non eravamo tutti fratelli e figli di Dio?

            Quando qualcuno mi da del "voi altri" io per
            rispetto mi adeguo al suo discorso
            :-)
            E certo, è sempre colpa "degli altri".Ringrazio Dio, per avermi reso ateo.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: pippO




            Potete parlare del sesso degli angeli fra

            voi




            "credenti" finchè vi pare, per quello che
            mi




            riguarda...




            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano


            LEGGI




            dello stato, la cosa mi urta LEGGERMENTE,



            capito?




            :D







            E che dovremmo allora dire noi, quando lo



            diventano le idee bazane degli altri?



            ;-)





            Noi, voi, gli altri.


            Ma dico ti senti(leggi)?


            Ma non eravamo tutti fratelli e figli di Dio?



            Quando qualcuno mi da del "voi altri" io per

            rispetto mi adeguo al suo discorso

            :-)



            E certo, è sempre colpa "degli altri".Era umoristico, non hai visto l'emoticon? Comunque dire che ci sono "altri" non vuol dire non amarli.
            Ringrazio Dio, per avermi reso ateo.E magari festeggi anche il Natale. L'icongruenza impera. ;-)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            - Scritto da: pjt




            - Scritto da: pippO





            Potete parlare del sesso degli angeli
            fra


            voi





            "credenti" finchè vi pare, per quello
            che

            mi





            riguarda...





            Ma quando le VOSTRE idee balzane
            diventano



            LEGGI





            dello stato, la cosa mi urta
            LEGGERMENTE,




            capito?





            :D









            E che dovremmo allora dire noi, quando lo




            diventano le idee bazane degli altri?




            ;-)







            Noi, voi, gli altri.



            Ma dico ti senti(leggi)?



            Ma non eravamo tutti fratelli e figli di
            Dio?





            Quando qualcuno mi da del "voi altri" io per


            rispetto mi adeguo al suo discorso


            :-)






            E certo, è sempre colpa "degli altri".

            Era umoristico, non hai visto l'emoticon?
            Comunque dire che ci sono "altri" non vuol dire
            non
            amarli.
            Non percepirli come fratelli tali e quali a noi, al punto da non riuscire a vederli come "altri", invece sì.

            Ringrazio Dio, per avermi reso ateo.

            E magari festeggi anche il Natale. L'icongruenza
            impera.
            ;-)Partecipo alla convenzione sociale secondo la quale il 25 dicembre ci si scambiano regali e si sta con la propria famiglia.Come d'altronde facciamo tutti: cattolici, cristiani, induisti o buddhisti.Partecipo anche a sacramenti come matrimoni (una volte pure come testimone), battesimi, comunioni, cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè funerali. Tutto folklore.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Partecipo alla convenzione sociale secondo la
            quale il 25 dicembre ci si scambiano regali e si
            sta con la propria
            famiglia.
            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,
            cristiani, induisti o
            buddhisti.
            Partecipo anche a sacramenti come matrimoni (una
            volte pure come testimone), battesimi, comunioni,
            cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè
            funerali. Tutto
            folklore.Del resto verso la fine di dicembre, si festeggia il fatto che le giornate tornano ad allungarsi, da molto prima di tutte le religioni di questo mondo.Il solstizio d'inverno e' un giorno di festa fin dalla preistoria.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            Partecipo alla convenzione sociale secondo la

            quale il 25 dicembre ci si scambiano regali e si

            sta con la propria

            famiglia.

            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,

            cristiani, induisti o

            buddhisti.

            Partecipo anche a sacramenti come matrimoni (una

            volte pure come testimone), battesimi,
            comunioni,

            cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè

            funerali. Tutto

            folklore.

            Del resto verso la fine di dicembre, si festeggia
            il fatto che le giornate tornano ad allungarsi,
            da molto prima di tutte le religioni di questo
            mondo.
            Il solstizio d'inverno e' un giorno di festa fin
            dalla
            preistoria.Naturalmente, tutti sappiamo che quella data è stata scelta per la + importante festa cristiana solo per sovrapporsi a festività precristiane radicate nelle usanze.A meno che non vogliamo credere che Gesù sia nato veramente "al freddo e al ge-e-e-lo".
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            Naturalmente, tutti sappiamo che quella data è
            stata scelta per la + importante festa cristiana
            solo per sovrapporsi a festività precristiane
            radicate nelle
            usanze.

            A meno che non vogliamo credere che Gesù sia nato
            veramente "al freddo e al
            ge-e-e-lo".Anche la Pasqua si festeggia in primavera per sovrapporsi ad altre festivita' pagane, che festeggiavano il ritorno delle rondini, la schiusa delle uova, la nascita dei conigli, etc...La domanda "Perche' il 25 dicembre festeggi il Natale se non sei cristiano?" e' una domanda decisamente ipocrita.E' usanza comune quella di sfruttare le festivita' altrui per farvi coincidere le proprie, cosi' si festeggia tutti insieme.Per esempio, recentemente la chiesa cattolica ha istituito per il 1 maggio (festa laica per eccellenza) la ricorrenza di S. Giuseppe Lavoratore, quando a S. Giuseppe era gia' dedicato dal secoli il 19 Marzo.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            La domanda "Perche' il 25 dicembre festeggi il
            Natale se non sei cristiano?" e' una domanda
            decisamente
            ipocrita.E vabbè, sono cattolici, sono fatti così.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            Anche la Pasqua si festeggia in primavera per
            sovrapporsi ad altre festivita' pagane, che
            festeggiavano il ritorno delle rondini, la
            schiusa delle uova, la nascita dei conigli,
            etc...Non proprio. Si festeggia nelle date stabilite perchè si usa la stessa congiunzione del sole e della fase lunare di quando ci fu la Pasqua originale (sembra da studi fatti che fosse il 1° aprile del 30 DC).
            La domanda "Perche' il 25 dicembre festeggi il
            Natale se non sei cristiano?" e' una domanda
            decisamente
            ipocrita.No, è profonda, in verità. Se il Natale si festeggia la nascita di coloro che i Cristiani considerano il figlio di Dio, chi non è cristiano perchè la festeggia? E non dite che è una convenzione sociale, perchè quello si che è ipocrisia: festeggiare una cosa cui non si crede.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa


            Anche la Pasqua si festeggia in primavera per

            sovrapporsi ad altre festivita' pagane, che

            festeggiavano il ritorno delle rondini, la

            schiusa delle uova, la nascita dei conigli,

            etc...

            Non proprio. Si festeggia nelle date stabilite
            perchè si usa la stessa congiunzione del sole e
            della fase lunare di quando ci fu la Pasqua
            originale (sembra da studi fatti che fosse il 1°
            aprile del 30
            DC).Sempre primavera e', sempre la primavera veniva comunque festeggiata anche prima di Cristo.

            La domanda "Perche' il 25 dicembre festeggi il

            Natale se non sei cristiano?" e' una domanda

            decisamente

            ipocrita.

            No, è profonda, in verità. Se il Natale si
            festeggia la nascita di coloro che i Cristiani
            considerano il figlio di Dio, chi non è cristiano
            perchè la festeggia? E non dite che è una
            convenzione sociale, perchè quello si che è
            ipocrisia: festeggiare una cosa cui non si
            crede.Saprai che i cinesi hanno un calendario diverso dal nostro, in particolare con l'anno che comincia un giorno diverso dal 1 gennaio.Ebbene, le numerose comunita' cinesi che vivono in europa festeggiano anche il nostro capodanno, oltre che il loro.Mentre dove non sono cosi' numerosi, si limitano a festeggiare il nostro e non il loro.Dove non c'e' massa critica, non puoi imporre alcuna tradizione, e quindi sfrutti le tradizioni preesistenti.Non e' una critica, e' un comportamento che deriva dal vivere civilmente in comunita'.La conseguenza e' che le festivita' finiscono col coincidere piu' o meno ovunque.Il Natale in fondo e' un compleanno, che coincide con il solstizio d'inverno.C'e' chi festeggia il solstizio, c'e' chi festeggia il compleanno, chi entrambe le cose, chi magari nessuna, ma siccome e' festa nazionale comunque sta a casa dal lavoro e festeggia comunque.Tu andrai alla messa, io mi limito a fare dei regali ai bambini.Il presepe lo facciamo lo stesso, anche per ricordare il motivo per cui il nostro calendario segna 2011 invece che un altro numero, perche' la storia, la cultura e la tradizione e' doveroso conoscerle.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: panda rossa




            Anche la Pasqua si festeggia in primavera per


            sovrapporsi ad altre festivita' pagane, che


            festeggiavano il ritorno delle rondini, la


            schiusa delle uova, la nascita dei conigli,


            etc...



            Non proprio. Si festeggia nelle date stabilite

            perchè si usa la stessa congiunzione del sole e

            della fase lunare di quando ci fu la Pasqua

            originale (sembra da studi fatti che fosse il 1°

            aprile del 30

            DC).

            Sempre primavera e', sempre la primavera veniva
            comunque festeggiata anche prima di
            Cristo.Che fretta c'era, maledetta primavera... :pScusa, non ho resistito.Comunque la Pasqua si festeggia a Primavera non per sovrapporsi ad altre festività preesistenti (come la data del Natale), ma proprio per avvicinarsi il più possibile alla data reale (per chi crede) della resurrezione.


            La domanda "Perche' il 25 dicembre festeggi il


            Natale se non sei cristiano?" e' una domanda


            decisamente


            ipocrita.



            No, è profonda, in verità. Se il Natale si

            festeggia la nascita di coloro che i Cristiani

            considerano il figlio di Dio, chi non è
            cristiano

            perchè la festeggia? E non dite che è una

            convenzione sociale, perchè quello si che è

            ipocrisia: festeggiare una cosa cui non si

            crede.

            Saprai che i cinesi hanno un calendario diverso
            dal nostro, in particolare con l'anno che
            comincia un giorno diverso dal 1
            gennaio.

            Ebbene, le numerose comunita' cinesi che vivono
            in europa festeggiano anche il nostro capodanno,
            oltre che il
            loro.

            Mentre dove non sono cosi' numerosi, si limitano
            a festeggiare il nostro e non il
            loro.Non è corretto I cinesi (e ci lavoro a contatto, quindi lo so per esperienza diretta) festeggiano anche il loro capodanno anche dove sono pochi, come da noi. Il nostro, quì da noi, lo "subiscono", nel senso che fanno riposo essendo tutto chiuso. Come per esempio subiscono la festa del lunedi di Pasquetta.Gli ebrei festeggiano le loro feste religiose anche da noi, pure se quì non sono feste nazionali.
            Dove non c'e' massa critica, non puoi imporre
            alcuna tradizione, e quindi sfrutti le tradizioni
            preesistenti.
            Non e' una critica, e' un comportamento che
            deriva dal vivere civilmente in
            comunita'.Più che sfruttare sei costretto ad accettare. Ma il mio sospetto è che molti, non credenti, le feste religiose le facciano senza ragionarci sopra.
            La conseguenza e' che le festivita' finiscono col
            coincidere piu' o meno
            ovunque.

            Il Natale in fondo e' un compleanno, che coincide
            con il solstizio
            d'inverno.
            C'e' chi festeggia il solstizio, c'e' chi
            festeggia il compleanno, chi entrambe le cose,
            chi magari nessuna, ma siccome e' festa nazionale
            comunque sta a casa dal lavoro e festeggia
            comunque.Stare in ferie e festeggiare sono due cose diverse. Uno lo può prendere come una pausa obbligatoria, ma non come un qualcosa che conta. Per esempio, io il 1° maggio sto a casa perchè è festa nazionale, ma non festeggio la festa del lavoro, perchè non credo che il lavoro sia un valore sociale. Se potessi andare a lavorare lo farei, e starei a casa in altre date, per me più significative.
            Tu andrai alla messa, io mi limito a fare dei
            regali ai bambini.
            Il presepe lo facciamo lo stesso, anche per
            ricordare il motivo per cui il nostro calendario
            segna 2011 invece che un altro numero, perche' la
            storia, la cultura e la tradizione e' doveroso
            conoscerle.Attento che i regali ai bimbi per Natale non sono tradizione. Almeno dalle mie parti (ma in quasi tutta Italia, se ben ricordo) i regali era tradizione darli per Befana. La festività del natale consumistico, con babbo natale ed i regali, è anglosassone, ed è stata importata (un po' come Halloween). Babbo natale è così perché imposto dalla pubblicità (ha vestito rosso perchè è imposto dalla Coca cola :( )
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Comunque la Pasqua si festeggia a Primavera non
            per sovrapporsi ad altre festività preesistenti
            (come la data del Natale), ma proprio per
            avvicinarsi il più possibile alla data reale (per
            chi crede) della
            resurrezione.Probabilmente sara' una coincidenza, ma il termine inglese Easter deriva dall'old English Eostre, gia' riportato da Beda il Venerabile, che denominava la dea della primavera.http://en.wikipedia.org/wiki/%C4%92ostreDa cui i tradizionali coniglietti e le uova, ed incidentalmente anche gli agnelli.Potrebbe essere in effetti un bel mix di tradizioni ebraica/cristiana/sassone che trovano tutte un punto di incontro in questa prima domenica dopo il primo plenilunio di primavera.

            Il Natale in fondo e' un compleanno, che
            coincide

            con il solstizio

            d'inverno.

            C'e' chi festeggia il solstizio, c'e' chi

            festeggia il compleanno, chi entrambe le cose,

            chi magari nessuna, ma siccome e' festa
            nazionale

            comunque sta a casa dal lavoro e festeggia

            comunque.

            Stare in ferie e festeggiare sono due cose
            diverse. Uno lo può prendere come una pausa
            obbligatoria, ma non come un qualcosa che conta.Oggi che e' sabato, ma anche domani che e' domenica, io non lavoro, ma mica festeggio.A Natale si festeggia, ci si ritrova tutti insieme in famiglia, si telefona anche ai parenti lontani, si fanno regali ai bambini, si addobba la casa, si canta, si fanno cose che non si fanno le altre domeniche, se non in occasione di compleanni o altre ricorrenze.Non puoi venirmi a dire che non festeggio se lo faccio in modo diverso da te. Tu celebri un tuo significato facendo alcune cose, io celebro a modo mio facendone altre.Puoi anche parlare di convenzione, se proprio vuoi, e non credo che vorro' contraddirti.
            Per esempio, io il 1° maggio sto a casa perchè è
            festa nazionale, ma non festeggio la festa del
            lavoro, perchè non credo che il lavoro sia un
            valore sociale. Se potessi andare a lavorare lo
            farei, e starei a casa in altre date, per me più
            significative.Quindi potresti approfittare del 1 maggio per celebrare a modo tuo qualche altra ricorrenza di altra data.Funziona cosi', e alla fine succede che festivita' diverse finiscono col coincidere perche' cosi' e' piu' comodo per tutti: si fa tutti festa quel giorno e ognuno festeggia a modo suo.

            Tu andrai alla messa, io mi limito a fare dei

            regali ai bambini.

            Il presepe lo facciamo lo stesso, anche per

            ricordare il motivo per cui il nostro calendario

            segna 2011 invece che un altro numero, perche'
            la

            storia, la cultura e la tradizione e' doveroso

            conoscerle.

            Attento che i regali ai bimbi per Natale non sono
            tradizione. Almeno dalle mie parti (ma in quasi
            tutta Italia, se ben ricordo) i regali era
            tradizione darli per Befana.Dalle mie parti e' sempre stato il Natale, e in ogni caso e' molto piu' logico e ragionevole fare regali ai bambini nei primi giorni delle vacanze scolastiche che l'ultimo.
            La festività del
            natale consumistico, con babbo natale ed i
            regali, è anglosassone, ed è stata importata (un
            po' come Halloween). Babbo natale è così perché
            imposto dalla pubblicità (ha vestito rosso perchè
            è imposto dalla Coca cola :(
            )Si ma non c'e' mica solo Babbo Natale.C'e' anche l'albero e il presepe.Non credere che l'alternativa al natale cristiano sia solo ed unicamente il natale consumistico propinato dalla televisione.Se tu leggessi i miei messaggi su questo forum anche in altri dibattiti, vedresti che io sono un fervido sostenitore del costo zero e della pesante riduzione dei consumi in favore della sostenibilita' e del riciclo.Io sostengo che non si deve buttare via mai niente, se si rompe, si ripara, e se funziona non si cambia.Altro che consumismo.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            Il Natale in fondo e' un compleanno, che

            coincide


            con il solstizio


            d'inverno.


            C'e' chi festeggia il solstizio, c'e' chi


            festeggia il compleanno, chi entrambe le cose,


            chi magari nessuna, ma siccome e' festa

            nazionale


            comunque sta a casa dal lavoro e festeggia


            comunque.



            Stare in ferie e festeggiare sono due cose

            diverse. Uno lo può prendere come una pausa

            obbligatoria, ma non come un qualcosa che conta.

            Oggi che e' sabato, ma anche domani che e'
            domenica, io non lavoro, ma mica
            festeggio.Io si (ma per altri motivi) :)E' come dico io: fai una pausa, un giorno di riposo.
            A Natale si festeggia, ci si ritrova tutti
            insieme in famiglia, si telefona anche ai parenti
            lontani, si fanno regali ai bambini, si addobba
            la casa, si canta, si fanno cose che non si fanno
            le altre domeniche, se non in occasione di
            compleanni o altre
            ricorrenze.

            Non puoi venirmi a dire che non festeggio se lo
            faccio in modo diverso da te. Tu celebri un tuo
            significato facendo alcune cose, io celebro a
            modo mio facendone altre.
            Puoi anche parlare di convenzione, se proprio
            vuoi, e non credo che vorro'
            contraddirti.Si, ma cosa festeggi? Ciò che voglio dire che molti, non essendo credente, festeggiano un qualcosa che non sanno nemmeno cosa sia, o se ci sia da festeggiare. E' appunto una convenzione, ma le cose fatte solo per convenzione hanno significato? Secondo me no.

            Per esempio, io il 1° maggio sto a casa perchè è

            festa nazionale, ma non festeggio la festa del

            lavoro, perchè non credo che il lavoro sia un

            valore sociale. Se potessi andare a lavorare lo

            farei, e starei a casa in altre date, per me più

            significative.

            Quindi potresti approfittare del 1 maggio per
            celebrare a modo tuo qualche altra ricorrenza di
            altra data.Non ho cose particolari da festeggiare in quel periodo.
            Funziona cosi', e alla fine succede che
            festivita' diverse finiscono col coincidere
            perche' cosi' e' piu' comodo per tutti: si fa
            tutti festa quel giorno e ognuno festeggia a modo
            suo.Vedo in giro molta (forse troppa) gente per cui il primo maggio (ma anche altre ricorrenze) sono solo una scusa per fare una scampagnata: non mi ci riconosco. E mi sembra solo una massa che si muove senza chiedersi perchè, cosa per me pericolosa.


            Tu andrai alla messa, io mi limito a fare dei


            regali ai bambini.


            Il presepe lo facciamo lo stesso, anche per


            ricordare il motivo per cui il nostro
            calendario


            segna 2011 invece che un altro numero, perche'

            la


            storia, la cultura e la tradizione e' doveroso


            conoscerle.



            Attento che i regali ai bimbi per Natale non
            sono

            tradizione. Almeno dalle mie parti (ma in quasi

            tutta Italia, se ben ricordo) i regali era

            tradizione darli per Befana.

            Dalle mie parti e' sempre stato il Natale, e in
            ogni caso e' molto piu' logico e ragionevole fare
            regali ai bambini nei primi giorni delle vacanze
            scolastiche che l'ultimo.A logica dei bimbi entrambe le volte ;)Ma perchè fare regali, se non c'è un motivo dietro (a parte il volergli bene, ma per quello non c'è bisogno di un giorno particolare)?

            La festività del

            natale consumistico, con babbo natale ed i

            regali, è anglosassone, ed è stata importata (un

            po' come Halloween). Babbo natale è così perché

            imposto dalla pubblicità (ha vestito rosso
            perchè

            è imposto dalla Coca cola :(

            )

            Si ma non c'e' mica solo Babbo Natale.
            C'e' anche l'albero e il presepe.Simboli cristiano. Hanno senso per chi non crede?
            Non credere che l'alternativa al natale cristiano
            sia solo ed unicamente il natale consumistico
            propinato dalla
            televisione.Purtroppo mi sto accorgendo che in giro c'è solo quello. Difficile trovare persone che non fanno un Natale o Cristiano o consumistico (a parte chi per coerenza con le proprie convinzioni non festeggia, e ci sono).
            Se tu leggessi i miei messaggi su questo forum
            anche in altri dibattiti, vedresti che io sono un
            fervido sostenitore del costo zero e della
            pesante riduzione dei consumi in favore della
            sostenibilita' e del
            riciclo.

            Io sostengo che non si deve buttare via mai
            niente, se si rompe, si ripara, e se funziona non
            si
            cambia.
            Altro che consumismo.Quì sfondi una porta aperta: anche io lo sono. Ma parlando del natale consumistico non mi riferivo a te nello specifico. Se mi sono espresso male scusa.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt

            Non puoi venirmi a dire che non festeggio se lo

            faccio in modo diverso da te. Tu celebri un tuo

            significato facendo alcune cose, io celebro a

            modo mio facendone altre.

            Puoi anche parlare di convenzione, se proprio

            vuoi, e non credo che vorro'

            contraddirti.

            Si, ma cosa festeggi? Festeggio il Natale.Festeggio il compleanno di una persona che comunque ha inciso pesantemente nella storia e su cui e' quasi completamente impostata la cultura del nostro paese.E lo festeggio soprattutto per i bambini.Alcuni anni fa, quando ancora non avevo figli, effettivamente lo sentivo un po' meno, ed erano semplicemente le vacanze inverno.
            Ciò che voglio dire che
            molti, non essendo credente, festeggiano un
            qualcosa che non sanno nemmeno cosa sia, o se ci
            sia da festeggiare. E' appunto una convenzione,
            ma le cose fatte solo per convenzione hanno
            significato? Secondo me no.Se c'e' un motivo, questo e' piu' che sufficiente.Anche se non e' il motivo tuo.Il tuo discorso e' condivisibile quando applicato a chi festeggia con conformismo senza neppure sapere cosa.Ma se io ho qualcosa da festeggiare, un qualcosa che rende il 25 dicembre diverso dal 26 dal 27, dal 28, non vedo perche' non dovrei farlo.Mi stai forse dicendo che se devo pensare a Gesu' solo un paio di giorni l'anno, allora e' preferibile se non ci penso mai? Non posso credere che tu mi stia dicendo questo.

            Funziona cosi', e alla fine succede che

            festivita' diverse finiscono col coincidere

            perche' cosi' e' piu' comodo per tutti: si fa

            tutti festa quel giorno e ognuno festeggia a
            modo

            suo.

            Vedo in giro molta (forse troppa) gente per cui
            il primo maggio (ma anche altre ricorrenze) sono
            solo una scusa per fare una scampagnata: non mi
            ci riconosco. E mi sembra solo una massa che si
            muove senza chiedersi perchè, cosa per me
            pericolosa.Vero. Anche il 1 maggio ha le sue motivazioni e la sua ragion d'essere e chi e' impegnato in un certo modo nel mondo del lavoro celebra la festa in un certo modo, cercando di comunicare un determinato messaggio.Per altri e' l'occasione del famoso concerto.Altri ancora fanno la scampagnata, visto che cominciano le belle giornate.C'e' chi celebra la festivita' e chi semplicemente fa vacanza.

            Dalle mie parti e' sempre stato il Natale, e in

            ogni caso e' molto piu' logico e ragionevole
            fare

            regali ai bambini nei primi giorni delle vacanze

            scolastiche che l'ultimo.

            A logica dei bimbi entrambe le volte ;)
            Ma perchè fare regali, se non c'è un motivo
            dietro (a parte il volergli bene, ma per quello
            non c'è bisogno di un giorno
            particolare)?Perche' e' il compleanno di Gesu'.E quindi va festeggiato.


            La festività del


            natale consumistico, con babbo natale ed i


            regali, è anglosassone, ed è stata importata
            (un


            po' come Halloween). Babbo natale è così
            perché


            imposto dalla pubblicità (ha vestito rosso

            perchè


            è imposto dalla Coca cola :(


            )



            Si ma non c'e' mica solo Babbo Natale.

            C'e' anche l'albero e il presepe.

            Simboli cristiano. Hanno senso per chi non crede?Hanno senso comunque.Si puo' credere o non credere, ma non si puo' disconoscere la storia e la tradizione.Si puo' festeggiare il giorno che convenzionalmente e' la nascita di Gesu' senza dover necessariamente credere, o condividere i riti e il messaggio della Chiesa.La nativita' comunque e' una bella storia, Giuseppe, Maria, il censimento, il viaggio fino a Nazareth, Erode, gli innocenti, i re Magi...Ce l'hanno tramandata, e' scritta sulla bibbia, viene tradizionalmente rappresentata in molte scuole, e in parecchi paesini...

            Non credere che l'alternativa al natale
            cristiano

            sia solo ed unicamente il natale consumistico

            propinato dalla

            televisione.

            Purtroppo mi sto accorgendo che in giro c'è solo
            quello. Ti accorgi di quello che vedi.Molti stanno chiusi in casa (che fuori fa freddo) e festeggiano qualcosa di diverso dal consumismo senza significati. Ma non si fanno vedere.
            Difficile trovare persone che non fanno
            un Natale o Cristiano o consumistico (a parte chi
            per coerenza con le proprie convinzioni non
            festeggia, e ci sono).Ma le hai cercate?Io ho osservato che c'e' molta piu' gente che va in chiesa solo il giorno di natale, e le altre domeniche no.Pure quelli non dovrebbero rientrare nella tua visione delle cose, ma non credo che tu voglia cacciarli fuori dalla chiesa.Io credo che uno debba essere libero di festeggiare un po' a modo suo.Altrimenti si rischia di tornare ai tempi delle catacombe, dove i cristiani celebravano i loro riti di nascosto perche' gli altri non sono credenti e quindi non devono festeggiare.

            Se tu leggessi i miei messaggi su questo forum

            anche in altri dibattiti, vedresti che io sono
            un

            fervido sostenitore del costo zero e della

            pesante riduzione dei consumi in favore della

            sostenibilita' e del

            riciclo.



            Io sostengo che non si deve buttare via mai

            niente, se si rompe, si ripara, e se funziona
            non

            si

            cambia.

            Altro che consumismo.

            Quì sfondi una porta aperta: anche io lo sono. Ma
            parlando del natale consumistico non mi riferivo
            a te nello specifico. Se mi sono espresso male
            scusa.L'ho capito che non ti riferivi a me e anche se fosse stato, pazienza.Ma sei tu che a me hai dato l'impressione di una certa rigidita', del tipo o cosi' o niente, quando io invece il motivo per cui si festeggia il natale lo so, e cerco pure di trasmetterlo ai miei figli, anche se poi per quanto riguarda tutto il resto, non credo, non pratico, non partecipo.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt



            Non puoi venirmi a dire che non festeggio se
            lo


            faccio in modo diverso da te. Tu celebri un
            tuo


            significato facendo alcune cose, io celebro a


            modo mio facendone altre.


            Puoi anche parlare di convenzione, se proprio


            vuoi, e non credo che vorro'


            contraddirti.



            Si, ma cosa festeggi?

            Festeggio il Natale.
            Festeggio il compleanno di una persona che
            comunque ha inciso pesantemente nella storia e su
            cui e' quasi completamente impostata la cultura
            del nostro paese.
            E lo festeggio soprattutto per i bambini.
            Alcuni anni fa, quando ancora non avevo figli,
            effettivamente lo sentivo un po' meno, ed erano
            semplicemente le vacanze
            inverno.Interessante. Festeggi il compleanno di una persona che per te forse non è esistita. Comunque capisco le tue motivazioni, anche se non sono sicuro di condividerle.

            Ciò che voglio dire che

            molti, non essendo credente, festeggiano un

            qualcosa che non sanno nemmeno cosa sia, o se ci

            sia da festeggiare. E' appunto una convenzione,

            ma le cose fatte solo per convenzione hanno

            significato? Secondo me no.

            Se c'e' un motivo, questo e' piu' che sufficiente.
            Anche se non e' il motivo tuo.
            Il tuo discorso e' condivisibile quando applicato
            a chi festeggia con conformismo senza neppure
            sapere cosa.Io è proprio a queste persone che mi riferivo. Purtroppo mi sembrano la maggioranza.
            Mi stai forse dicendo che se devo pensare a Gesu'
            solo un paio di giorni l'anno, allora e'
            preferibile se non ci penso mai? Non posso
            credere che tu mi stia dicendo
            questo.No di certo. Ma devo dire che ci sono persone per cui il Natale non è l'occasione per pensare a Gesù, ma solo per una corsa consumistica agli acquisti.
            Vero. Anche il 1 maggio ha le sue motivazioni e
            la sua ragion d'essere e chi e' impegnato in un
            certo modo nel mondo del lavoro celebra la festa
            in un certo modo, cercando di comunicare un
            determinato
            messaggio.
            Per altri e' l'occasione del famoso concerto.
            Altri ancora fanno la scampagnata, visto che
            cominciano le belle giornate.
            C'e' chi celebra la festivita' e chi
            semplicemente fa vacanza.Io faccio ferie. Ma mi sono sempre chiesto perchè non posso farle in altra data, se non condivido la festa.

            A logica dei bimbi entrambe le volte ;)

            Ma perchè fare regali, se non c'è un motivo

            dietro (a parte il volergli bene, ma per quello

            non c'è bisogno di un giorno

            particolare)?

            Perche' e' il compleanno di Gesu'.
            E quindi va festeggiato.E si ritorna a quanto dicevo: il Natale ha senso festeggiarlo dal punto di vista religioso (o filosofico se vuoi), poichè si festeggia la ricorrenza di un personaggio particolare e di quello che ha significato. Ma per coloro che non significa niente, ha senso festeggiare? Secondo me no.


            Si ma non c'e' mica solo Babbo Natale.


            C'e' anche l'albero e il presepe.



            Simboli cristiano. Hanno senso per chi non
            crede?

            Hanno senso comunque.
            Si puo' credere o non credere, ma non si puo'
            disconoscere la storia e la
            tradizione.
            Si puo' festeggiare il giorno che
            convenzionalmente e' la nascita di Gesu' senza
            dover necessariamente credere, o condividere i
            riti e il messaggio della
            Chiesa.
            La nativita' comunque e' una bella storia,
            Giuseppe, Maria, il censimento, il viaggio fino a
            Nazareth, Erode, gli innocenti, i re
            Magi...
            Ce l'hanno tramandata, e' scritta sulla bibbia,
            viene tradizionalmente rappresentata in molte
            scuole, e in parecchi
            paesini...Il natale come tradizione? Un aspetto senza dubbio importante, ma che ne nasconde il significato.


            Non credere che l'alternativa al natale

            cristiano


            sia solo ed unicamente il natale consumistico


            propinato dalla


            televisione.



            Purtroppo mi sto accorgendo che in giro c'è solo

            quello.

            Ti accorgi di quello che vedi.
            Molti stanno chiusi in casa (che fuori fa freddo)
            e festeggiano qualcosa di diverso dal consumismo
            senza significati. Ma non si fanno
            vedere.Sono pochi, purtroppo.

            Difficile trovare persone che non fanno

            un Natale o Cristiano o consumistico (a parte
            chi

            per coerenza con le proprie convinzioni non

            festeggia, e ci sono).

            Ma le hai cercate?Certo, a volte col lanternino. ;)Purtroppo sono davvero poche, anche se interessanti nelle loro motivazioni.
            Io ho osservato che c'e' molta piu' gente che va
            in chiesa solo il giorno di natale, e le altre
            domeniche no.
            Pure quelli non dovrebbero rientrare nella tua
            visione delle cose, ma non credo che tu voglia
            cacciarli fuori dalla
            chiesa.Assolutamente no. Però nella mia visione delle cose ci rientrano in pieno. E' gente che approfitta delle feste per riavvicinarsi alle funzioni, anche se poi si faranno riprendere dal solito tran-tran e continueranno a fare la solita vita. Ne conosco tante, purtroppo.Oppure è gente che ci va, come dicevi te, per tradizione.
            Io credo che uno debba essere libero di
            festeggiare un po' a modo suo.
            Altrimenti si rischia di tornare ai tempi delle
            catacombe, dove i cristiani celebravano i loro
            riti di nascosto perche' gli altri non sono
            credenti e quindi non devono
            festeggiare.Sicuramente. Il mio dubbio era sul perchè e sul cosa si festeggia.


            Se tu leggessi i miei messaggi su questo forum


            anche in altri dibattiti, vedresti che io sono

            un


            fervido sostenitore del costo zero e della


            pesante riduzione dei consumi in favore della


            sostenibilita' e del


            riciclo.





            Io sostengo che non si deve buttare via mai


            niente, se si rompe, si ripara, e se funziona

            non


            si


            cambia.


            Altro che consumismo.



            Quì sfondi una porta aperta: anche io lo sono.
            Ma

            parlando del natale consumistico non mi riferivo

            a te nello specifico. Se mi sono espresso male

            scusa.

            L'ho capito che non ti riferivi a me e anche se
            fosse stato,
            pazienza.
            Ma sei tu che a me hai dato l'impressione di una
            certa rigidita', del tipo o cosi' o niente,
            quando io invece il motivo per cui si festeggia
            il natale lo so, e cerco pure di trasmetterlo ai
            miei figli, anche se poi per quanto riguarda
            tutto il resto, non credo, non pratico, non
            partecipo.Mi spiace se sono sembrato rigido. In realtà sto cercando di capire perchè le persone si comportano così, e quali sono le loro motivazioni.Il grosso dubbi che mi è venuto, conoscendo tanta gente, è che molti festeggino il natale (ma anche facciano tante cose) senza motivo, solo perchè lo fanno tutti. E' questa ignavia che deploro, che non riesco ad accettare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Interessante. Festeggi il compleanno di una
            persona che per te forse non è esistita. Comunque
            capisco le tue motivazioni, anche se non sono
            sicuro di
            condividerle.Festeggio il compleanno di una persona che per tutto il mondo occidentale, da 2000 anni a questa parte, e' esistita e ha influito pesantemente in usi, costumi, letteratura, arte, cultura, cucina, abitudini e vita quotidiana.

            Il tuo discorso e' condivisibile quando
            applicato

            a chi festeggia con conformismo senza neppure

            sapere cosa.

            Io è proprio a queste persone che mi riferivo.
            Purtroppo mi sembrano la
            maggioranza.


            Mi stai forse dicendo che se devo pensare a
            Gesu'

            solo un paio di giorni l'anno, allora e'

            preferibile se non ci penso mai? Non posso

            credere che tu mi stia dicendo

            questo.

            No di certo. Ma devo dire che ci sono persone per
            cui il Natale non è l'occasione per pensare a
            Gesù, ma solo per una corsa consumistica agli
            acquisti.E pazienza...Io di questa gente me ne frego abbastanza...Tanto poi a gennaio i prezzi calano!

            Vero. Anche il 1 maggio ha le sue motivazioni e

            la sua ragion d'essere e chi e' impegnato in un

            certo modo nel mondo del lavoro celebra la festa

            in un certo modo, cercando di comunicare un

            determinato

            messaggio.

            Per altri e' l'occasione del famoso concerto.

            Altri ancora fanno la scampagnata, visto che

            cominciano le belle giornate.

            C'e' chi celebra la festivita' e chi

            semplicemente fa vacanza.

            Io faccio ferie. Ma mi sono sempre chiesto perchè
            non posso farle in altra data, se non condivido
            la festa.Per lo stesso motivo per cui chi non crede al Natale, deve fare ferie anche se non condivide la festa.

            Perche' e' il compleanno di Gesu'.

            E quindi va festeggiato.

            E si ritorna a quanto dicevo: il Natale ha senso
            festeggiarlo dal punto di vista religioso (o
            filosofico se vuoi), poichè si festeggia la
            ricorrenza di un personaggio particolare e di
            quello che ha significato. Ma per coloro che non
            significa niente, ha senso festeggiare? Secondo
            me no.C'e' una abbondanza di persone per le quali ogni scusa per festeggiare e' buona.

            Ce l'hanno tramandata, e' scritta sulla bibbia,

            viene tradizionalmente rappresentata in molte

            scuole, e in parecchi

            paesini...

            Il natale come tradizione? Un aspetto senza
            dubbio importante, ma che ne nasconde il
            significato.Nascondera' il significato che vedi tu.Io quel significato che vedi tu non lo vedo, non lo riconosco, non mi interessa.A me non nasconde proprio niente.

            Ti accorgi di quello che vedi.

            Molti stanno chiusi in casa (che fuori fa
            freddo)

            e festeggiano qualcosa di diverso dal consumismo

            senza significati. Ma non si fanno

            vedere.

            Sono pochi, purtroppo.Perche' purtroppo?Sembra che tu veda il comportamento di questa gente come un affronto personale.Hai presente ruppolo? Ecco, lui dice: "Gli utenti apple sono pochi, purtroppo." Pensa che io invece dico che quelli che usano linux sono pochi ma buoni.

            Pure quelli non dovrebbero rientrare nella tua

            visione delle cose, ma non credo che tu voglia

            cacciarli fuori dalla

            chiesa.

            Assolutamente no. Però nella mia visione delle
            cose ci rientrano in pieno. E' gente che
            approfitta delle feste per riavvicinarsi alle
            funzioni, anche se poi si faranno riprendere dal
            solito tran-tran e continueranno a fare la solita
            vita. Ne conosco tante,
            purtroppo.
            Oppure è gente che ci va, come dicevi te, per
            tradizione.


            Io credo che uno debba essere libero di

            festeggiare un po' a modo suo.

            Altrimenti si rischia di tornare ai tempi delle

            catacombe, dove i cristiani celebravano i loro

            riti di nascosto perche' gli altri non sono

            credenti e quindi non devono

            festeggiare.

            Sicuramente. Il mio dubbio era sul perchè e sul
            cosa si festeggia.Si festeggia perche' almeno per un giorno c'e' la possibilita' di lasciare da parte i problemi della vita e recuperare qualcosa di spirituale.Ci provano.Se lo fanno bastare.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            Il tuo discorso e' condivisibile quando

            applicato


            a chi festeggia con conformismo senza neppure


            sapere cosa.



            Io è proprio a queste persone che mi riferivo.

            Purtroppo mi sembrano la

            maggioranza.




            Mi stai forse dicendo che se devo pensare a

            Gesu'


            solo un paio di giorni l'anno, allora e'


            preferibile se non ci penso mai? Non posso


            credere che tu mi stia dicendo


            questo.



            No di certo. Ma devo dire che ci sono persone
            per

            cui il Natale non è l'occasione per pensare a

            Gesù, ma solo per una corsa consumistica agli

            acquisti.

            E pazienza...
            Io di questa gente me ne frego abbastanza...
            Tanto poi a gennaio i prezzi calano!Vero, ci sono i saldi ;)Ma la vita possiamo viverla a saldo? Questi sembra vivono solo per consumare. Mi spiace per loro.

            Io faccio ferie. Ma mi sono sempre chiesto
            perchè

            non posso farle in altra data, se non condivido

            la festa.

            Per lo stesso motivo per cui chi non crede al
            Natale, deve fare ferie anche se non condivide la
            festa.Forse sarebbe meglio poter scegliere, anche se mi rendo conto del caos che comporterebbe... :|


            Perche' e' il compleanno di Gesu'.


            E quindi va festeggiato.



            E si ritorna a quanto dicevo: il Natale ha senso

            festeggiarlo dal punto di vista religioso (o

            filosofico se vuoi), poichè si festeggia la

            ricorrenza di un personaggio particolare e di

            quello che ha significato. Ma per coloro che
            non

            significa niente, ha senso festeggiare? Secondo

            me no.

            C'e' una abbondanza di persone per le quali ogni
            scusa per festeggiare e'
            buona.Troppe ;)


            Ce l'hanno tramandata, e' scritta sulla
            bibbia,


            viene tradizionalmente rappresentata in molte


            scuole, e in parecchi


            paesini...



            Il natale come tradizione? Un aspetto senza

            dubbio importante, ma che ne nasconde il

            significato.

            Nascondera' il significato che vedi tu.
            Io quel significato che vedi tu non lo vedo, non
            lo riconosco, non mi
            interessa.
            A me non nasconde proprio niente.Ma è il significato originario. Se la tradizione nasconde le origini possiamo considerarla una storpiatura.Quello che voglio intendere è che c'è alla base del Natale un evento ben definito. Se non si celebra questo il resto sono solo aggiunte successive.


            Ti accorgi di quello che vedi.


            Molti stanno chiusi in casa (che fuori fa

            freddo)


            e festeggiano qualcosa di diverso dal
            consumismo


            senza significati. Ma non si fanno


            vedere.



            Sono pochi, purtroppo.

            Perche' purtroppo?
            Sembra che tu veda il comportamento di questa
            gente come un affronto
            personale.No, al contrario. Il mio purtroppo era perchè, comportandosi in maniera coerente, sono da ammirarsi. E se le persone da mmirarsi sono poche, e invece molte quelle che vanno avanti per inerzia, la cosa mi dispiace.


            Pure quelli non dovrebbero rientrare nella tua


            visione delle cose, ma non credo che tu voglia


            cacciarli fuori dalla


            chiesa.



            Assolutamente no. Però nella mia visione delle

            cose ci rientrano in pieno. E' gente che

            approfitta delle feste per riavvicinarsi alle

            funzioni, anche se poi si faranno riprendere dal

            solito tran-tran e continueranno a fare la
            solita

            vita. Ne conosco tante,

            purtroppo.

            Oppure è gente che ci va, come dicevi te, per

            tradizione.




            Io credo che uno debba essere libero di


            festeggiare un po' a modo suo.


            Altrimenti si rischia di tornare ai tempi
            delle


            catacombe, dove i cristiani celebravano i loro


            riti di nascosto perche' gli altri non sono


            credenti e quindi non devono


            festeggiare.



            Sicuramente. Il mio dubbio era sul perchè e sul

            cosa si festeggia.

            Si festeggia perche' almeno per un giorno c'e' la
            possibilita' di lasciare da parte i problemi
            della vita e recuperare qualcosa di
            spirituale.
            Ci provano.
            Se lo fanno bastare.Il bicchiere mezzo pieno è una magra consolazione. Se vuoi recuperare la parte spirituale della vita e un evento te ne fornisce l'occasione, perchè fermarsi? So per esperienza che non è semplice, ma la vita per me ha senso di essere vissuta se ti sforzi di fare quello in cui credi. Ad abboccarsi ad una via e poi tirarsi indietro non si va da nessuna parte.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            E certo, è sempre colpa "degli altri".



            Era umoristico, non hai visto l'emoticon?

            Comunque dire che ci sono "altri" non vuol dire

            non

            amarli.



            Non percepirli come fratelli tali e quali a noi,
            al punto da non riuscire a vederli come "altri",
            invece
            sì.No so se non capisci o non vuoi capire. Comunque, se qualcuno si rivolge a me dicendo "voi (altri) cristiani", io, pur sentendolo cristianamente fratello, prendo atto della sua volontà di differenziarsi e per rispetto gli do anche io dell'altro. Chi si ama si rispetta. Ciò non vuol dire che non lo percepisca cristianamente come fratello. Se preferisci li chiamerò "voi fratelli non credenti": la sostanza resta la stessa.


            Ringrazio Dio, per avermi reso ateo.



            E magari festeggi anche il Natale. L'icongruenza

            impera.

            ;-)

            Partecipo alla convenzione sociale secondo la
            quale il 25 dicembre ci si scambiano regali e si
            sta con la propria
            famiglia.Il Natale visto come convenzione è pura ipocrisia. O lo vivi nel suo significato oppure non ha senso...
            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,
            cristiani, induisti o
            buddhisti.Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non si festeggia a livello statale.
            Partecipo anche a sacramenti come matrimoni (una
            volte pure come testimone), battesimi, comunioni,
            cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè
            funerali. Tutto
            folklore.In realtà come non credente, quali mi sembri dai tuoi discosi, non partecipi, ma assisti. La cosa è differente.A proposito, come puoi fare il padrino se non credi? Il Padrino si assume il compito di aiutare il cresimando a crescere nella fede...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Il Natale visto come convenzione è pura
            ipocrisia. O lo vivi nel suo significato oppure
            non ha
            senso...


            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,

            cristiani, induisti o

            buddhisti.

            Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non si
            festeggia a livello
            statale.
            Vero, ci sono paesi CIVILI dove stato e chiesa sono SEPARATI, non come l'itaGlia: provincia del vaticano :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Il Natale visto come convenzione è pura

            ipocrisia. O lo vivi nel suo significato oppure

            non ha

            senso...




            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,


            cristiani, induisti o


            buddhisti.



            Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non si

            festeggia a livello

            statale.


            Vero, ci sono paesi CIVILI dove stato e chiesa
            sono SEPARATI, non come l'itaGlia: provincia del
            vaticano
            :DA parte che i paesi dove non si festeggia il Natale sono paesi dove predominano altre religioni (e festeggiano altre feste religiose, oppure paesi dove la religione è proibita per legge), penso spesso che se il Vaticano fosse fuori Italia da noi lo apprezzeremmo di più: il fatto che sia quì accanto turba molti che non sono d'accordo con i suoi valori e tende a far rifiutare un impegno di chi crede nella vita sociale.Personalmente non capisco perchè chiunque quì da noi possa prendere posizione ed esprimere il suo parere sulle vari questioni (es. un partito, un'associazione, la bocciofila del quartiere, ...) ma se lo fa la chiesa o dei cattolici sono subito tacciati di interferenza.Come scrivevo in un'altro post, mi sembra che quì ida noi si guardi più a chi dice le cose che a chi lo dice.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Il Natale visto come convenzione è pura


            ipocrisia. O lo vivi nel suo significato
            oppure


            non ha


            senso...






            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,



            cristiani, induisti o



            buddhisti.





            Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non
            si


            festeggia a livello


            statale.




            Vero, ci sono paesi CIVILI dove stato e chiesa

            sono SEPARATI, non come l'itaGlia: provincia del

            vaticano

            :D

            A parte che i paesi dove non si festeggia il
            Natale sono paesi dove la religione è proibita per
            legge)CIVILI, appunto
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            A parte che i paesi dove non si festeggia il

            Natale sono paesi dove la religione è proibita
            per

            legge)
            CIVILI, appuntoDefinire paesi civili quelli dove sono violati i diritti umani mi sembra grave...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            A parte che i paesi dove non si festeggia il


            Natale sono paesi dove la religione è proibita

            per


            legge)

            CIVILI, appunto

            Definire paesi civili quelli dove sono violati i
            diritti umani mi sembra
            grave...credere a babbo natale è un DIRITTO???
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            A parte che i paesi dove non si festeggia



            il Natale sono paesi dove la religione è



            proibita per legge)


            CIVILI, appunto

            Definire paesi civili quelli dove sono violati i

            diritti umani mi sembra grave...
            credere a babbo natale è un DIRITTO???E come mai allora non abbiamo babbe natale vicino al crocefisso in tute le scuole ? E gia' che ci siamo anche gli altri simboli religiosi.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            - Scritto da: pjt




            A parte che i paesi dove non si festeggia




            il Natale sono paesi dove la religione è




            proibita per legge)



            CIVILI, appunto



            Definire paesi civili quelli dove sono
            violati
            i


            diritti umani mi sembra grave...

            credere a babbo natale è un DIRITTO???

            E come mai allora non abbiamo babbe natale vicino
            al crocefisso in tute le scuole ? E gia' che ci
            siamo anche gli altri simboli
            religiosi.Secondo me ci dovrebbero essere, quelli delle varie fedi religiose degli studenti (ed anche dei professori).
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: pippO




            - Scritto da: pjt





            A parte che i paesi dove non si
            festeggia






            il Natale sono paesi dove la religione è





            proibita per legge)




            CIVILI, appunto





            Definire paesi civili quelli dove sono

            violati

            i



            diritti umani mi sembra grave...


            credere a babbo natale è un DIRITTO???



            E come mai allora non abbiamo babbe natale
            vicino

            al crocefisso in tute le scuole ? E gia' che ci

            siamo anche gli altri simboli

            religiosi.

            Secondo me ci dovrebbero essere, quelli delle
            varie fedi religiose degli studenti (ed anche dei
            professori).E per me che sono ateo?Un poster di Pamela Andrson? :D
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            - Scritto da: pippO




            - Scritto da: pjt





            A parte che i paesi dove non si





            festeggia il Natale sono paesi





            dove la religione è proibita per





            legge)




            CIVILI, appunto



            Definire paesi civili quelli dove sono



            violati i diritti umani mi sembra grave...


            credere a babbo natale è un DIRITTO???

            E come mai allora non abbiamo babbe natale

            vicino al crocefisso in tute le scuole ? E

            gia' che ci siamo anche gli altri simboli

            religiosi.
            Secondo me ci dovrebbero essere, quelli delle
            varie fedi religiose degli studenti (ed anche dei
            professori).Fantastico, si creerebbero i fumetti: il satanista che mette il diavoletto con il forcone puntato proprio vicino al crocifisso (rotfl)Studenti e professori indiani che arrivano con lo scatolone di iconine, il talebano e l'ateo che si sentono offesi per l'esposizione.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: dont feed the troll/dovella




            E certo, è sempre colpa "degli altri".





            Era umoristico, non hai visto l'emoticon?


            Comunque dire che ci sono "altri" non vuol
            dire


            non


            amarli.






            Non percepirli come fratelli tali e quali a noi,

            al punto da non riuscire a vederli come "altri",

            invece

            sì.

            No so se non capisci o non vuoi capire. Semplicemente cerco di rendere evidenti anche a te le tue incoerenze.So che è difficile farti fare un po' di autocritica, ma, pur non essendo cattolico o forse proprio per questo, io reputo tutti gli uomini miei fratelli e cerco di progredire insieme a loro.Si lo so, sono un idealista.
            Comunque,
            se qualcuno si rivolge a me dicendo "voi (altri)
            cristiani", io, pur sentendolo cristianamente
            fratello, prendo atto della sua volontà di
            differenziarsi e per rispetto gli do anche io
            dell'altro. Chi si ama si rispetta. Ciò non vuol
            dire che non lo percepisca cristianamente come
            fratello. Se preferisci li chiamerò "voi fratelli
            non credenti": la sostanza resta la
            stessa.No, le parole sono importanti.Certamente puoi chiuderti a riccio e continuare a fare dei "panegirici" pur di giustificare la tua espressione poco felice, ma questo sì che non cambierà lo sostanza.




            Ringrazio Dio, per avermi reso ateo.





            E magari festeggi anche il Natale.
            L'icongruenza


            impera.


            ;-)



            Partecipo alla convenzione sociale secondo la

            quale il 25 dicembre ci si scambiano regali e si

            sta con la propria

            famiglia.

            Il Natale visto come convenzione è pura
            ipocrisia. O lo vivi nel suo significato oppure
            non ha
            senso...
            Ecco è qui che volevo arrivare."Voi" cattolici, o meglio una grossa fetta di cattolici, non riuscite proprio a concepire che per qualcuno le cose non siano come pensate voi.Non c'è speranza, per voi il Natale o è la ricorrenza per ricordare la nascita di Cristo oppure niente non dovrebbe esistere.Ebbene, ti informo che per altri è un'altra cosa.Una tradizione, una buona occasione per dire alle persone a cui si vuole bene che gliene si vuole, l'occasione per fare un po' di shopping. Qualsiasi altra cosa. Se non riesci a capirlo, mi dispiace per te, ma è un tuo limite.

            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,

            cristiani, induisti o

            buddhisti.

            Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non si
            festeggia a livello
            statale.Negli Stati Uniti, ad esempio ci sono molte confessioni religiose differenti e si festeggia il Natale lo stesso.E' semplicemente una festa per le famiglie. Che tu lo accetti o no.


            Partecipo anche a sacramenti come matrimoni (una

            volte pure come testimone), battesimi,
            comunioni,

            cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè

            funerali. Tutto

            folklore.

            In realtà come non credente, quali mi sembri dai
            tuoi discosi, non partecipi, ma assisti. La cosa
            è
            differente.E lo so, tu in quanto cattolico, pensi che solo i cattolici abbiano la possibilità di vivere certe cose a certi livelli.Sei, e siete, settari e questo, secondo me, è uno dei tanti tradimenti sistematici della parola di Cristo a cui vi abbandonate.Ah il fatto che io non creda ai vostri dogmi, non vuol dire nè che non conosca nè che non condivida la parola di Cristo. Apprezzo il suo messaggio probabilmente + di molti altri.
            A proposito, come puoi fare il padrino se non
            credi? Il Padrino si assume il compito di aiutare
            il cresimando a crescere nella
            fede...Perchè nonostante non sia cattolico, non sono il demonio.Mi sono assunto la responsabilità di alcune persone nel trasmetteregli alcuni valori che sono universali prima che cristiani.Ma mi rendo conto che tu non abbia voglia di credere che sia possibile, crollerebbe il tuo sistema di convinzioni secondo il quale solo la "setta cattolica" è eletta portatrice di valori.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: pjt



            Comunque dire che ci sono "altri" non vuol dire



            non amarli.









            Non percepirli come fratelli tali e quali a
            noi,


            al punto da non riuscire a vederli come
            "altri",


            invece sì.



            No so se non capisci o non vuoi capire.

            Semplicemente cerco di rendere evidenti anche a
            te le tue incoerenze.Non mi sembra di essere incoerente. Se rispetto le opinioni e le posizioni degli altri mi sembra coerente con quello che credo.
            So che è difficile farti fare un po' di
            autocritica, ma, pur non essendo cattolico o
            forse proprio per questo, io reputo tutti gli
            uomini miei fratelli e cerco di progredire
            insieme a loro.
            Si lo so, sono un idealista.Anche io. Ma quello che voglio farti capire è che definirli "altri" come chi ha scritto il post si è definito, non implica affatto il non amarli od il non sentirli fratelli. Implica il rispetto delle loro posizioni, che è parte del sentirli fratelli. Oppure te non hai rispetto dei tuoi fratelli.Sono disposto a fare autocritica (e ti meraviglierò, ma auto-criticarci per cercare i nostri difetti fa parte di un percorso di fede), ma stavolta, dopo averci riflettuto, non mi sembra di aver sbagliato. Probabilmente non riesco a farti capire quello che intendo, e questo mi dispiace.

            Comunque,

            se qualcuno si rivolge a me dicendo "voi (altri)

            cristiani", io, pur sentendolo cristianamente

            fratello, prendo atto della sua volontà di

            differenziarsi e per rispetto gli do anche io

            dell'altro. Chi si ama si rispetta. Ciò non vuol

            dire che non lo percepisca cristianamente come

            fratello. Se preferisci li chiamerò "voi
            fratelli

            non credenti": la sostanza resta la

            stessa.

            No, le parole sono importanti.
            Certamente puoi chiuderti a riccio e continuare a
            fare dei "panegirici" pur di giustificare la tua
            espressione poco felice, ma questo sì che non
            cambierà lo sostanza.Le parole sono importanti ma più importante è quello che si fa. Se la mia espressione la ritieni poco felice mi spiace, ma era carica di rispetto, cosa che tu non hai colto.

            Il Natale visto come convenzione è pura

            ipocrisia. O lo vivi nel suo significato oppure

            non ha

            senso...



            Ecco è qui che volevo arrivare.
            "Voi" cattolici, o meglio una grossa fetta di
            cattolici, non riuscite proprio a concepire che
            per qualcuno le cose non siano come pensate
            voi.Mi confronto tutti i giorni con gente che non la pensa come me. E ti meraviglierò, ma se qualcuno riesce a farmi vedere che sbaglio cambio anche idea. :p
            Non c'è speranza, per voi il Natale o è la
            ricorrenza per ricordare la nascita di Cristo
            oppure niente non dovrebbe
            esistere.Il Natale è (anche legalmente) una festività religiosa. E' nato per ricordare la nascita di Cristo.
            Ebbene, ti informo che per altri è un'altra cosa.
            Una tradizione, una buona occasione per dire alle
            persone a cui si vuole bene che gliene si vuole,
            l'occasione per fare un po' di shopping.
            Qualsiasi altra cosa.La tradizione del natale "commerciale", con shopping e scambio di doni, non è una nostra tradizione (nel senso di italiani). Da noi (non so di dove sei, ma quì in toscana si faceva così, e lo so anche di molte altre parti d'italia) i regali si facevano per la befana, il 6 gennaio, come tradizione dei doni dei re magi. Quelle dei regali di natale, di babbo natale e compagnia cantando, è una cosa di stampo anglosassone imposta dalla pubblicità e dalle ditte. Babbo natale ha quell'aspetto e la giubba rossa perchè disegnato così dal 1926 dal marketing della coca cola.Se permetti festeggiare la festa della pubblicità e del consumismo non mi piace. Ed è per questo che dico che chi non è cristiano non ha senso che festeggi il Natale.


            Come d'altronde facciamo tutti: cattolici,


            cristiani, induisti o


            buddhisti.



            Non proprio: ci sono paesi dove il Natale non si

            festeggia a livello

            statale.

            Negli Stati Uniti, ad esempio ci sono molte
            confessioni religiose differenti e si festeggia
            il Natale lo stesso.
            E' semplicemente una festa per le famiglie. Che
            tu lo accetti o no.Veramente tutte le confessioni cristiane (anche se non sono sicuro degli ortodossi), a cui negli Stati Uniti appartiene la maggioranza della popolazione, festeggiano il Natale lo stesso giorno...Se poi è considerato festa nazionale (come lo è anche da noi) la fanno tutti, come da noi.


            Partecipo anche a sacramenti come matrimoni
            (una


            volte pure come testimone), battesimi,

            comunioni,


            cresime (2 volte pure come padrino) e ahimè


            funerali. Tutto


            folklore.



            In realtà come non credente, quali mi sembri dai

            tuoi discosi, non partecipi, ma assisti. La cosa

            è differente.

            E lo so, tu in quanto cattolico, pensi che solo i
            cattolici abbiano la possibilità di vivere certe
            cose a certi livelli.
            Sei, e siete, settari e questo, secondo me, è uno
            dei tanti tradimenti sistematici della parola di
            Cristo a cui vi abbandonate.

            Ah il fatto che io non creda ai vostri dogmi, non
            vuol dire nè che non conosca nè che non condivida
            la parola di Cristo. Apprezzo il suo messaggio
            probabilmente + di molti
            altri.Non dubito, se me lo dici, che apprezzi e condividi il messaggio di Cristo.Però partecipare ad una cerimonia religiosa (vivendola in pieno, se no come dicevo ci si assiste solo) significa anche e sopratutto unirsi in preghiera comunitaria. Se una persona non crede a Dio, come fa a pregarlo? E quindi se non prega, non può vivere completamente la funzione stessa.

            A proposito, come puoi fare il padrino se non

            credi? Il Padrino si assume il compito di
            aiutare

            il cresimando a crescere nella

            fede...

            Perchè nonostante non sia cattolico, non sono il
            demonio.Vade retro satana! :p
            Mi sono assunto la responsabilità di alcune
            persone nel trasmetteregli alcuni valori che
            sono universali prima che
            cristiani.
            Ma mi rendo conto che tu non abbia voglia di
            credere che sia possibile, crollerebbe il tuo
            sistema di convinzioni secondo il quale solo la
            "setta cattolica" è eletta portatrice di
            valori.Veramente, se ricordi l'impegno preso, ha promesso di aiutarlo a crescere nella fede in Dio. Quello che non penso sia possibile (ma posso ricredermi, se mi dimostri che sbaglio) è trasmettere al fede in Dio da parte di una persone che non la ha, come mi dici che tu sei.Perchè puoi trasmettergli valori che condividi, ma la fede è qualcosa di differente (per me più grande). Come si fa a trasmettere una cosa che non si ha dentro, a cui non si crede?
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            Potete parlare del sesso degli angeli



            fra voi "credenti" finchè vi pare, per



            quello che mi riguarda...



            Ma quando le VOSTRE idee balzane diventano



            LEGGI dello stato, la cosa mi urta



            LEGGERMENTE, capito?



            :D


            E che dovremmo allora dire noi, quando lo


            diventano le idee bazane degli altri?


            ;-)

            Noi, voi, gli altri.

            Ma dico ti senti(leggi)?

            Ma non eravamo tutti fratelli e figli di Dio?
            Quando qualcuno mi da del "voi altri" io
            per rispetto mi adeguo al suo discorso
            :-)


            Prima di scatenare un flame, dico come


            la penso: essendo in democrazia, tutti


            hanno il diritto di parlare, ma dopo


            ci si conta e le leggi si fanno


            secondo la volonta della maggioranza,


            qualunque siano le idee di qesta, e


            qundi anche cattoliche.

            Non propriamente, la maggioranza degli italiani,

            per esempio, sarebbe d'accordo all'abolizione di

            ogni tassa o tributo.

            Questo non vuol dire né che sarebbe giusto

            farlo, né che si potrebbe fare.

            D'altronde se anche la maggioranza degli

            italiani fosse cattolica praticante (e lode al

            cielo così non è) e d'accordo che gli atei

            andassero arrestati, anche questo non sarebbe

            giusto.
            Se fossero cattolici praticanti, essendo pieni
            d'amore per gli altri, non ci penserebbero
            nemmeno ad arrestare chi non crede.Mi sembra che in passato abbiano fatto ben di peggio, la gente la bruciavano e la massacravano. Ed erano cattoloci anche ben piu' fortemente convinti di te.

            Non sono i numeri che fanno la ragione.
            No, ma in democrazia è la maggioranza che decide,
            fatti salvi i diritti di tutti.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pjt

            Se fossero cattolici praticanti, essendo pieni

            d'amore per gli altri, non ci penserebbero

            nemmeno ad arrestare chi non crede.

            Mi sembra che in passato abbiano fatto ben di
            peggio, la gente la bruciavano e la massacravano.
            Ed erano cattoloci anche ben piu' fortemente
            convinti di
            te.Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi successi molti secoli fà?Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso mascherando ragioni politiche dietro la scusa della fede) non è necessariamente vero che lo facciano tutti anche oggi, anzi. Se poi consideriamo che nel mondo i cristiani sono fortemente perseguitati...
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza
            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi
            successi molti secoli fà?I preti pedofili sono storia recente...
            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso
            mascherando ragioni politiche dietro la scusa
            della fede) non è necessariamente vero che lo
            facciano tutti anche oggi, anzi. "Anzi" non lo puoi proprio dire.Alcune leggi dello stato, democraticamente decise dalla maggioranza, quelle sulla procreazione assistita e sull'interruzione di gravidanza, sono tenacemente contestate dalla chiesa, che dal suo punto di vista ha tutte le ragioni.Il problema e' che questa intolleranza della chiesa arriva ad interferire con le leggi dello stato obbligando i medici cattolici a violare la legge, con la storia dell'obiezione di coscienza.
            Se poi
            consideriamo che nel mondo i cristiani sono
            fortemente perseguitati...Questo che c'entra? Limitiamoci all'Italia, dove ad essere perseguitati sono i non cattolici (e non intendo dire che sono inseguiti coi forconi e messi al rogo, intendo dire che sono violentemente osteggiati in situazioni estremamente critiche come l'aborto, la procreazione assistita, il fine vita. Il divorzio per fortuna e' oggi accettato e digerito, ma fino a 40 anni fa...)
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza

            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi

            successi molti secoli fà?

            I preti pedofili sono storia recente...I pedofili sono dei maiali e non degli intolleranti ;-) E' anche assodato che nei sacerdoti i pedofili sono in percentuale minore che nel resto della popolazione. Fanno solo più notizia. Si parla di alcuni sacerdoti italiani che hanno fatto atti di pedofilia, ma delle centinaia o migliaia di persone che ogni anno partono per la Thailandia o l'estremo oriente per fare turismo sessuale con bambine o bambini non si dice mai.

            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso

            mascherando ragioni politiche dietro la scusa

            della fede) non è necessariamente vero che lo

            facciano tutti anche oggi, anzi.

            "Anzi" non lo puoi proprio dire.Perchè, oggi lo fanno tutti? Non mi sembra.
            Alcune leggi dello stato, democraticamente decise
            dalla maggioranza, quelle sulla procreazione
            assistita e sull'interruzione di gravidanza, sono
            tenacemente contestate dalla chiesa, che dal suo
            punto di vista ha tutte le
            ragioni.
            Il problema e' che questa intolleranza della
            chiesa arriva ad interferire con le leggi dello
            stato obbligando i medici cattolici a violare la
            legge, con la storia dell'obiezione di coscienza.Veramente l'obiezione di coscienza è prevista dalla legge, non la viola. E' stata messa per evitare che centinaia di ginecologi fossero costretti a lasciare il lavoro nelle strutture pubbliche, rifiutandosi di fare quello che per loro è un'uccisione.

            Se poi

            consideriamo che nel mondo i cristiani sono

            fortemente perseguitati...

            Questo che c'entra? Limitiamoci all'Italia, dove
            ad essere perseguitati sono i non cattolici (e
            non intendo dire che sono inseguiti coi forconi e
            messi al rogo, intendo dire che sono
            violentemente osteggiati in situazioni
            estremamente critiche come l'aborto, la
            procreazione assistita, il fine vita. Il divorzio
            per fortuna e' oggi accettato e digerito, ma fino
            a 40 anni
            fa...)Mi sembra che anche i cattolici siano fortemente osteggiati. Spesso, per cercare di far passare leggi od opinioni che la maggioranza non approva, si fa leva proprio sul fatto che il contrario sarebbe voluto dalla Chiesa. Caso tipico è la legge sulla procreazione assistita che citavi: la Chiesa l'ha osteggiata e definita orribile, ma i propugnatori del referendum hanno sempre fatto una campagna dicendo che questa legge era un regalo fatto dallo stato alla Chiesa...E sapessi quante volte mi sento dire che dovrei stare zitto perche cattolico, ed in quanto tale non dovrei dire le mie opinioni.Purtroppo quì da noi sembra che per giudicare le idee si stia più attenti a chi dice le cose e non a quello che dice...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa
            E' anche assodato che nei sacerdoti i pedofili
            sono in percentuale minore che nel resto della
            popolazione.Assodato da chi?Hai delle statistiche?Delle fonti?

            Veramente l'obiezione di coscienza è prevista
            dalla legge, non la viola. E' stata messa per
            evitare che centinaia di ginecologi fossero
            costretti a lasciare il lavoro nelle strutture
            pubbliche, rifiutandosi di fare quello che per
            loro è
            un'uccisione.
            Un medico fa anche il famoso giuramento di Ippocrate e cmq ha degli obblighi non solo morali verso i pazienti.Se non sei capace di fare il tuo lavoro a causa delle tue opinioni, cambia lavoro, non è obbligatorio fare il medico.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Se non sei capace di fare il tuo lavoro a causa
            delle tue opinioni, cambia lavoro, non è
            obbligatorio fare il
            medico.Io pure ho delle opinioni.E' risaputo che ritengo windows meno utile del concime di stallatico, pur avendo lo stesso odore.Eppure mi tocca talvolta usarlo per lavoro.Mi infilo i preservativi sulle dita (per i virus), afferro l'indispensabile mouse, e faccio quello che devo fare.Poi corro in bagno a disinfettarmi e torno alla mia shell.E invidio gli idraulici che al massimo sono costetti ad infilare le mani in un XXXXX ingorgato di liquami.Questo per dire che lavorando tocca ogni tanto fare cose disgustose e contrarie alle proprie convinzioni, ma qualcuno deve pur farlo quel lavoro, e allora e' meglio che lo faccia io che sono piu' bravo.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            E invidio gli idraulici che al massimo sono
            costetti ad infilare le mani in un XXXXX
            ingorgato di
            liquami.

            Questo per dire che lavorando tocca ogni tanto
            fare cose disgustose e contrarie alle proprie
            convinzioni, ma qualcuno deve pur farlo quel
            lavoro, e allora e' meglio che lo faccia io che
            sono piu' bravo.Mettere le mani nella XXXXX (o su Windows) è diverso da uccidere una persona.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa


            E invidio gli idraulici che al massimo sono

            costetti ad infilare le mani in un XXXXX

            ingorgato di

            liquami.



            Questo per dire che lavorando tocca ogni tanto

            fare cose disgustose e contrarie alle proprie

            convinzioni, ma qualcuno deve pur farlo quel

            lavoro, e allora e' meglio che lo faccia io che

            sono piu' bravo.

            Mettere le mani nella XXXXX (o su Windows) è
            diverso da uccidere una
            persona.Quattro cellule sono una persona? :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Mettere le mani nella XXXXX (o su Windows) è

            diverso da uccidere una

            persona.
            Quattro cellule sono una persona? :DE' un'organismo vivente? Si.A che razza apprtiene? Dall'analisi del DNA si vede che è della specie umana.essendo un organismo vivente appartenete alla specie umana si può definire un'essere umano.Oppure vuoi fare distinzione tra i vari esseri umani?
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Mettere le mani nella XXXXX (o su Windows) è


            diverso da uccidere una


            persona.

            Quattro cellule sono una persona? :D

            E' un'organismo vivente? Si.Indipendente?No!Autosufficiente?No?
            A che razza apprtiene? Dall'analisi del DNA si
            vede che è della specie
            umana.Ogni volta che vedo quattro cellule mi commuovo, ogni volta che perdo un capello gli faccio il funerale... :D
            essendo un organismo vivente appartenete alla
            specie umana si può definire un'essere
            umano.
            Oppure vuoi fare distinzione tra i vari esseri
            umani?No, ma faccio distinzione tra una noce (il seme) e il noce (l'albero)uno è un albero potenziale NON è un albero!
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            Mettere le mani nella XXXXX (o su Windows) è



            diverso da uccidere una



            persona.


            Quattro cellule sono una persona? :D



            E' un'organismo vivente? Si.
            Indipendente?
            No!
            Autosufficiente?
            No?


            A che razza apprtiene? Dall'analisi del DNA si

            vede che è della specie

            umana.

            Ogni volta che vedo quattro cellule mi commuovo,
            ogni volta che perdo un capello gli faccio il
            funerale...
            :DNon sono organismi viventi. :p

            essendo un organismo vivente appartenete alla

            specie umana si può definire un'essere

            umano.


            Oppure vuoi fare distinzione tra i vari esseri

            umani?
            No, ma faccio distinzione tra una noce (il seme)
            e il noce
            (l'albero)
            uno è un albero potenziale NON è un albero!Il paragone non calza. Un embrione non è un seme, ma un essere vivente già presente, non potenziale (se un seme si può definire potenziale). Anche un pulcino nell'uovo è un essere vivente, non certo un seme...
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: panda rossa


            E' anche assodato che nei sacerdoti i pedofili

            sono in percentuale minore che nel resto della

            popolazione.

            Assodato da chi?
            Hai delle statistiche?
            Delle fonti?Letto alcuni mesi fa su un quotidiano (mi sembra Repubblica) Adesso non ho tempo di cercare.

            Veramente l'obiezione di coscienza è prevista

            dalla legge, non la viola. E' stata messa per

            evitare che centinaia di ginecologi fossero

            costretti a lasciare il lavoro nelle strutture

            pubbliche, rifiutandosi di fare quello che per

            loro è

            un'uccisione.



            Un medico fa anche il famoso giuramento di
            Ippocrate e cmq ha degli obblighi non solo morali
            verso i
            pazienti.
            Se non sei capace di fare il tuo lavoro a causa
            delle tue opinioni, cambia lavoro, non è
            obbligatorio fare il
            medico.A parte che il giuramento di Ippocrate ormai non si fa più, ma questo è uno dei motivi per cui è stata fatta l'obiezione: non ci sarebbero stati abbastanza ginecologi per mandare avanti le strutture pubbliche.Tieni conto che ancora oggi ci sono strutture dove i ginecologi obbiettori sono discriminati nei confronti degli altri.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Tieni conto che ancora oggi ci sono strutture
            dove i ginecologi obbiettori sono discriminati
            nei confronti degli
            altri.E fanno benissimo, sono dottori a metà!Ti piacerebbe entrare in un ospedale dove a seconda delle proprie superstizioni personali i medici possono obiettare su tutto?"No io quello non lo visito perchè ha gli occhiali scuri, le trasfusioni non le faccio perchè mi sono vietate, le donne non posso toccarle perchè sono animali impuri..." etc. etc.Ti piacerebbe essere "curato" in un posto simile? :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Tieni conto che ancora oggi ci sono strutture

            dove i ginecologi obbiettori sono discriminati

            nei confronti degli

            altri.
            E fanno benissimo, sono dottori a metà!Solo perchè fanno quello che sentono giusto? Andiamo.
            Ti piacerebbe entrare in un ospedale dove a
            seconda delle proprie superstizioni personali i
            medici possono obiettare su
            tutto?
            "No io quello non lo visito perchè ha gli
            occhiali scuri, le trasfusioni non le faccio
            perchè mi sono vietate, le donne non posso
            toccarle perchè sono animali impuri..." etc.
            etc.
            Ti piacerebbe essere "curato" in un posto simile?
            :DIo in un posto dove i medici sono validi ed hanno le loro idee ci andrei di corsa: non andrei volentieri in quei posti dove invece di curarti pensano prima al budget od a fare carriera...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Tieni conto che ancora oggi ci sono strutture


            dove i ginecologi obbiettori sono discriminati


            nei confronti degli


            altri.

            E fanno benissimo, sono dottori a metà!

            Solo perchè fanno quello che sentono giusto?
            Andiamo.FACCIANO UN ALTRO LAVORO!Nessuno li ha obbligati a fare i dottori a metà!

            Ti piacerebbe entrare in un ospedale dove a

            seconda delle proprie superstizioni personali i

            medici possono obiettare su

            tutto?

            "No io quello non lo visito perchè ha gli

            occhiali scuri, le trasfusioni non le faccio

            perchè mi sono vietate, le donne non posso

            toccarle perchè sono animali impuri..." etc.

            etc.

            Ti piacerebbe essere "curato" in un posto
            simile?

            :D

            Io in un posto dove i medici sono validi ed hanno
            le loro idee ci andrei di corsa: non andrei
            volentieri in quei posti dove invece di curarti
            pensano prima al budget od a fare
            carriera...Vai pure ma attento il cardiologo è allergico ai berretti gialli
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            Tieni conto che ancora oggi ci sono
            strutture



            dove i ginecologi obbiettori sono
            discriminati



            nei confronti degli



            altri.


            E fanno benissimo, sono dottori a metà!



            Solo perchè fanno quello che sentono giusto?

            Andiamo.

            FACCIANO UN ALTRO LAVORO!
            Nessuno li ha obbligati a fare i dottori a metà!Non sono certo dottori a metà: curano le malattie e aiutano i pazienti.Certo che se per te va bene il discriminare le persone per quello che pensano per me non è giusto: è una forma di razzismo. Attento a non essere te quello che poi viene discriminato.


            Ti piacerebbe entrare in un ospedale dove a


            seconda delle proprie superstizioni personali
            i


            medici possono obiettare su


            tutto?


            "No io quello non lo visito perchè ha gli


            occhiali scuri, le trasfusioni non le faccio


            perchè mi sono vietate, le donne non posso


            toccarle perchè sono animali impuri..." etc.


            etc.


            Ti piacerebbe essere "curato" in un posto

            simile?


            :D



            Io in un posto dove i medici sono validi ed
            hanno

            le loro idee ci andrei di corsa: non andrei

            volentieri in quei posti dove invece di curarti

            pensano prima al budget od a fare

            carriera...
            Vai pure ma attento il cardiologo è allergico ai
            berretti gialliIl mio è arcobaleno :p
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pjt



            Se fossero cattolici praticanti, essendo pieni


            d'amore per gli altri, non ci penserebbero


            nemmeno ad arrestare chi non crede.



            Mi sembra che in passato abbiano fatto ben di

            peggio, la gente la bruciavano e la
            massacravano.

            Ed erano cattoloci anche ben piu' fortemente

            convinti di

            te.

            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza
            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi
            successi molti secoli
            fà?Seconda guerra mondiale, dov'era il papa quando sparivano gli ebrei (e lo sapeva benissimo)?
            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso
            mascherando ragioni politiche dietro la scusa
            della fede) non è necessariamente vero che lo
            facciano tutti anche oggi, anzi. Se poi
            consideriamo che nel mondo i cristiani sono
            fortemente
            perseguitati...Chiediti perchè :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza

            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi

            successi molti secoli

            fà?

            Seconda guerra mondiale, dov'era il papa quando
            sparivano gli ebrei (e lo sapeva
            benissimo)?Tenendo conto che Pio XI sancì ufficialmente l'incompatibilità della dottrina nazista con la fede cattolica, e che i nazisti fondarono i capi di sterminio per eliminare "ebrei, zingari, omosessuali e preti cattolici" (dai documenti ufficiali), forse era spiritualmente vicino alle centinaia di preti e suore internati e uccisi nei campi di sterminio.Forse è meglio se ti rileggi un pò di storia ;-)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt



            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza


            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi


            successi molti secoli


            fà?



            Seconda guerra mondiale, dov'era il papa quando

            sparivano gli ebrei (e lo sapeva

            benissimo)?

            Tenendo conto che Pio XI sancì ufficialmente
            l'incompatibilità della dottrina nazista con la
            fede cattolica, e che i nazisti fondarono i capi
            di sterminio per eliminare "ebrei, zingari,
            omosessuali e preti cattolici" (dai documenti
            ufficiali), forse era spiritualmente vicino alle
            centinaia di preti e suore internati e uccisi nei
            campi di
            sterminio.
            Forse è meglio se ti rileggi un pò di storia ;-)Forse è meglio che la studi tu, e non quella che ti raccontano a catechismo!
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt





            Perchè, quando si va a cercare
            l'intolleranzza



            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi



            successi molti secoli



            fà?





            Seconda guerra mondiale, dov'era il papa
            quando


            sparivano gli ebrei (e lo sapeva


            benissimo)?



            Tenendo conto che Pio XI sancì ufficialmente

            l'incompatibilità della dottrina nazista con la

            fede cattolica, e che i nazisti fondarono i capi

            di sterminio per eliminare "ebrei, zingari,

            omosessuali e preti cattolici" (dai documenti

            ufficiali), forse era spiritualmente vicino alle

            centinaia di preti e suore internati e uccisi
            nei

            campi di

            sterminio.

            Forse è meglio se ti rileggi un pò di storia ;-)
            Forse è meglio che la studi tu, e non quella che
            ti raccontano a
            catechismo!Studiala tu. Mi sembra che ne hai più bisogno. :p
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt

            Forse è meglio che la studi tu, e non quella che

            ti raccontano a

            catechismo!

            Studiala tu. Mi sembra che ne hai più bisogno. :pTi ripeto che per un ateo voi adoratori della XXXXXXX, degli omini verdi, della luna di formaggio, di baal et similia siete TUTTI UGUALI, assolutamente irrilevanti, se non fosse per il peso del numero...
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pjt



            Se fossero cattolici praticanti, essendo pieni


            d'amore per gli altri, non ci penserebbero


            nemmeno ad arrestare chi non crede.



            Mi sembra che in passato abbiano fatto ben di

            peggio, la gente la bruciavano e la
            massacravano.

            Ed erano cattoloci anche ben piu' fortemente

            convinti di

            te.

            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza
            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi
            successi molti secoli fà?Dio ha cambiato idea da allora ? Oppure in passato i cattolici credevano in un altro dio ? La bibbia e' cambiata ?
            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso
            mascherando ragioni politiche dietro la scusa
            della fede) non è necessariamente vero che lo
            facciano tutti anche oggi, anzi. E allora perche' voi che vi professate di tale religione non vi oppotene a questi scempi ?
            Se poi consideriamo che nel mondo i cristiani
            sono fortemente perseguitati...Eh, bhe oggi a me... Domani a te...
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pjt

            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza

            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi

            successi molti secoli fà?

            Dio ha cambiato idea da allora ? Oppure in
            passato i cattolici credevano in un altro dio ?
            La bibbia e' cambiata
            ?Sono cambiati gli uomini che la seguono. E si è approfondito il messaggio. Del resto, se c'è chi vuol sfruttare una religione per suoi fini personali o politici non possiamo certo dire che è nel giusto.

            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso

            mascherando ragioni politiche dietro la scusa

            della fede) non è necessariamente vero che lo

            facciano tutti anche oggi, anzi.

            E allora perche' voi che vi professate di tale
            religione non vi oppotene a questi scempi
            ?Lo facciamo.

            Se poi consideriamo che nel mondo i cristiani

            sono fortemente perseguitati...

            Eh, bhe oggi a me... Domani a te...Preferisco a nessuno.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane


            Se poi consideriamo che nel mondo i cristiani


            sono fortemente perseguitati...



            Eh, bhe oggi a me... Domani a te...

            Preferisco a nessuno.Bravo! Iniziate a non rompere VOI...
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pjt



            Perchè, quando si va a cercare l'intolleranzza


            della Chiesa ci si rifà sempre ad episodi


            successi molti secoli fà?



            Dio ha cambiato idea da allora ? Oppure in

            passato i cattolici credevano in un altro dio ?

            La bibbia e' cambiata

            ?

            Sono cambiati gli uomini che la seguono. E si è
            approfondito il messaggio. Del resto, se c'è chi
            vuol sfruttare una religione per suoi fini
            personali o politici non possiamo certo dire che
            è nel giusto.A quanto si vede, non si puo' neanche dire che e' sbagliato.Quand'e' che vedremo un alto prelato in Vaticano appellare severamente come peccatore, e pretendere l'immediato pentimento, a tutti quei politici che ritengono di essere cattolici, e invece divorziano, si drogano, rubano, o si dilettano in pratiche quali il bunga bunga?Se neppure il Vaticano, che potrebbe farlo, prende apertamente le distanze da comportamenti visibilmente immorali, chi puo' farlo?


            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso


            mascherando ragioni politiche dietro la scusa


            della fede) non è necessariamente vero che lo


            facciano tutti anche oggi, anzi.



            E allora perche' voi che vi professate di tale

            religione non vi oppotene a questi scempi

            ?

            Lo facciamo.Non si vede mica.


            Se poi consideriamo che nel mondo i cristiani


            sono fortemente perseguitati...



            Eh, bhe oggi a me... Domani a te...

            Preferisco a nessuno.Molti lo preferirebbero, ma di fatto qualcuno e' sempre perseguitato perche' la pensa diversamente, ma soprattutto perche' manifesta apertamente di pensarla diversamente.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            Sono cambiati gli uomini che la seguono. E si è

            approfondito il messaggio. Del resto, se c'è chi

            vuol sfruttare una religione per suoi fini

            personali o politici non possiamo certo dire che

            è nel giusto.

            A quanto si vede, non si puo' neanche dire che e'
            sbagliato.
            Quand'e' che vedremo un alto prelato in Vaticano
            appellare severamente come peccatore, e
            pretendere l'immediato pentimento, a tutti quei
            politici che ritengono di essere cattolici, e
            invece divorziano, si drogano, rubano, o si
            dilettano in pratiche quali il bunga
            bunga?

            Se neppure il Vaticano, che potrebbe farlo,
            prende apertamente le distanze da comportamenti
            visibilmente immorali, chi puo'
            farlo?"Ma qual è la nostra situazione storica, come sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo definirli giorni strani. I più dotti potrebbero dirli giorni paradossali. Perché? Le motivazioni sono moltissime e differenti. Ad esempio, per stare allattualità: perché ci sono uomini che fanno la guerra, ma non vogliono si definiscano come guerra le loro decisioni, le scelte e le azioni violente? Perché molti agiscono con ingiustizia, ma non vogliono che la giustizia giudichi le loro azioni? E ancora: perché tanti vivono arricchendosi sulle spalle dei paesi poveri, ma poi si rifiutano di accogliere coloro che fuggono dalla miseria e vengono da noi chiedendo di condividere un benessere costruito proprio sulla loro povertà?"(Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della Domenica delle Palme)



            Se lo hanno fatto alcuni in passato (spesso



            mascherando ragioni politiche dietro la
            scusa



            della fede) non è necessariamente vero che
            lo



            facciano tutti anche oggi, anzi.





            E allora perche' voi che vi professate di tale


            religione non vi oppotene a questi scempi


            ?



            Lo facciamo.

            Non si vede mica.Non si vede o non viene fatto vedere? Il fatto è che non fa notizia, almeno per chi gestisce l'informazione.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            "Ma qual è la nostra situazione storica, come
            sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo
            definirli giorni strani. I più dotti potrebbero
            dirli giorni paradossali. Perché? Le
            motivazioni sono moltissime e differenti. Ad
            esempio, per stare allattualità: perché ci sono
            uomini che fanno la guerra, ma non vogliono si
            definiscano come guerra le loro decisioni, le
            scelte e le azioni violente? Perché molti
            agiscono con ingiustizia, ma non vogliono che la
            giustizia giudichi le loro azioni? E ancora:
            perché tanti vivono arricchendosi sulle spalle
            dei paesi poveri, ma poi si rifiutano di
            accogliere coloro che fuggono dalla miseria e
            vengono da noi chiedendo di condividere un
            benessere costruito proprio sulla loro
            povertà?"

            (Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della
            Domenica delle
            Palme)Bello.Questo mi e' piaciuto.Solo che e' una omelia, rivolta a quei pochi presenti in chiesa, o al massimo ripresa da qualche altro parroco e riportata nelle parrocchie di periferia.Se non esce dalla finestra del palazzo di S.Pietro dove ci sono costantemete telecamere, radio e siti internet, e' rimasto un messaggio rivolto solo a chi non ne ha bisogno e non ai diretti interessati.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Era solo un esempio. Cose così ne escano tante, anche dal massimo vertice. Ma come dicevo in un'altro post, non fanno notizia, o non servono a chi indirizza l'informazione.Per fortuna oggi c'è internet, e quello che si dice è rintracciabile direttamente.
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: pjt


            Sono cambiati gli uomini che la seguono. E


            si è approfondito il messaggio. Del


            resto, se c'è chi vuol sfruttare una


            religione per suoi fini personali o politici


            non possiamo certo dire che è nel giusto.

            A quanto si vede, non si puo' neanche dire

            che e' sbagliato.

            Quand'e' che vedremo un alto prelato in Vaticano

            appellare severamente come peccatore, e

            pretendere l'immediato pentimento, a tutti quei

            politici che ritengono di essere cattolici, e

            invece divorziano, si drogano, rubano, o si

            dilettano in pratiche quali il bunga

            bunga?

            Se neppure il Vaticano, che potrebbe farlo,

            prende apertamente le distanze da comportamenti

            visibilmente immorali, chi puo' farlo?
            "Ma qual è la nostra situazione storica, come
            sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo
            definirli giorni strani. I più dotti potrebbero
            dirli giorni paradossali.No, i piu dotti hanno letto gli storici romani e sanno benissimo che queste cose sono sempre successe; sei tu che scendi dal pero.
            Perché? Le motivazioni sono moltissime e
            differenti. Ad esempio, per stare
            allattualità: perché ci sono
            uomini che fanno la guerra, ma non
            vogliono si definiscano come guerra le
            loro decisioni, le scelte e le azioni violente?Mai sentito parlare della: "Pax romana" ?
            Perché molti agiscono con ingiustizia, ma
            non vogliono che la giustizia giudichi le
            loro azioni? E ancora: perché tanti
            vivono arricchendosi sulle spalle dei
            paesi poveri, ma poi si rifiutano di
            accogliere coloro che fuggono dalla
            miseria e vengono da noi chiedendo di
            condividere un benessere costruito proprio
            sulla loro povertà?"Tipo la tratta dei neri e quelle robe li ?
            (Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della
            Domenica delle Palme)Bell'esempio di ignoranza, complimenti !!Ha la panza piena e pensa




            Se lo hanno fatto alcuni in




            passato (spesso mascherando




            ragioni politiche dietro la




            scusa della fede) non è




            necessariamente vero che lo




            facciano tutti anche oggi, anzi.



            E allora perche' voi che vi professate



            di rtale eligione non vi oppotene a



            questi scempi ?


            Lo facciamo.

            Non si vede mica.
            Non si vede o non viene fatto vedere? Il
            fatto è che non fa notizia, almeno per
            chi gestisce l'informazione.Tu cosa fai per farlo vedere ?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: panda rossa


            Se neppure il Vaticano, che potrebbe farlo,


            prende apertamente le distanze da
            comportamenti


            visibilmente immorali, chi puo' farlo?


            "Ma qual è la nostra situazione storica, come

            sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo

            definirli giorni strani. I più dotti
            potrebbero

            dirli giorni paradossali.

            No, i piu dotti hanno letto gli storici romani e
            sanno benissimo che queste cose sono sempre
            successe; sei tu che scendi dal
            pero.A parte che sto facendo una citazione non mia, non è che se un qualcosa è già accaduto nella storia non può succedere di nuovo.

            Perché? Le motivazioni sono moltissime e

            differenti. Ad esempio, per stare

            allattualità: perché ci sono

            uomini che fanno la guerra, ma non

            vogliono si definiscano come guerra le

            loro decisioni, le scelte e le azioni violente?

            Mai sentito parlare della: "Pax romana" ?romani antichi erano meno ipocriti dei politici di oggi: se volevano andare contro un altro popolo dicevano "Delenda Cartago", e non di aiutare le popolazioni civili mandando aerei a bombardare.I

            Perché molti agiscono con ingiustizia, ma

            non vogliono che la giustizia giudichi le

            loro azioni? E ancora: perché tanti

            vivono arricchendosi sulle spalle dei

            paesi poveri, ma poi si rifiutano di

            accogliere coloro che fuggono dalla

            miseria e vengono da noi chiedendo di

            condividere un benessere costruito proprio

            sulla loro povertà?"

            Tipo la tratta dei neri e quelle robe li ?Tipo sfruttamento delle risorse nei paesi africani.

            (Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della

            Domenica delle Palme)

            Bell'esempio di ignoranza, complimenti !!
            Ha la panza piena e pensa Perchè, per pensare bisogna essere a digiuno? :pIgnorante forse lo sei più tu...





            Se lo hanno fatto alcuni in





            passato (spesso mascherando





            ragioni politiche dietro la





            scusa della fede) non è





            necessariamente vero che lo





            facciano tutti anche oggi, anzi.





            E allora perche' voi che vi professate




            di rtale eligione non vi oppotene a




            questi scempi ?



            Lo facciamo.



            Non si vede mica.


            Non si vede o non viene fatto vedere? Il

            fatto è che non fa notizia, almeno per

            chi gestisce l'informazione.

            Tu cosa fai per farlo vedere ?Io diffondo ciò che so, ho un mio blog dove dico quello che penso (se ti interessa trovi il link sul mio profilo, i commenti sono molto ben accetti purchè il tono sia civile), e cerco di diffondere le informazioni parlando con la gente.Aha, posto anche su questo forum :p
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: panda rossa



            Se neppure il Vaticano, che potrebbe



            farlo, prende apertamente le distanze



            da comportamenti visibilmente



            immorali, chi puo' farlo?


            "Ma qual è la nostra situazione storica, come


            sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo


            definirli giorni strani. I più dotti


            potrebbero dirli giorni paradossali.

            No, i piu dotti hanno letto gli storici romani e

            sanno benissimo che queste cose sono sempre

            successe; sei tu che scendi dal pero.
            A parte che sto facendo una citazione non mia,
            non è che se un qualcosa è già accaduto nella
            storia non può succedere di nuovo.Te lo dico in modo piu' semplice: filosoficamente e' l'errore piu' ignorante del mondo pensare che quelli che si vivono siano "giorno particolari", di solito quest'affermazione nasconde semplice ignoranza della storia.


            Perché? Le motivazioni sono moltissime e


            differenti. Ad esempio, per stare


            allattualità: perché ci sono


            uomini che fanno la guerra, ma non


            vogliono si definiscano come guerra le


            loro decisioni, le scelte e le azioni
            violente?



            Mai sentito parlare della: "Pax romana" ?
            romani antichi erano meno ipocriti dei politici
            di oggi: se volevano andare contro un altro
            popolo dicevano "Delenda Cartago", e non di
            aiutare le popolazioni civili mandando aerei a
            bombardare.Non oso immaginare quello che avrebbero potuto fare con i bombardieri :D
            I


            Perché molti agiscono con ingiustizia, ma


            non vogliono che la giustizia giudichi le


            loro azioni? E ancora: perché tanti


            vivono arricchendosi sulle spalle dei


            paesi poveri, ma poi si rifiutano di


            accogliere coloro che fuggono dalla


            miseria e vengono da noi chiedendo di


            condividere un benessere costruito proprio


            sulla loro povertà?"



            Tipo la tratta dei neri e quelle robe li ?

            Tipo sfruttamento delle risorse nei paesi
            africani.Si: tipo le risorse umane che la chiesa cerca di convertire per portarle al proprio credo :D


            (Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della


            Domenica delle Palme)



            Bell'esempio di ignoranza, complimenti !!

            Ha la panza piena e pensa

            Perchè, per pensare bisogna essere a digiuno? :p
            Ignorante forse lo sei più tu...Prima di dare del tuo agli altri dovresti giustificare la tua affermazione.






            Se lo hanno fatto alcuni in






            passato (spesso mascherando






            ragioni politiche dietro la






            scusa della fede) non è






            necessariamente vero che lo






            facciano tutti anche oggi, anzi.







            E allora perche' voi che vi professate





            di rtale eligione non vi oppotene a





            questi scempi ?




            Lo facciamo.





            Non si vede mica.




            Non si vede o non viene fatto vedere? Il


            fatto è che non fa notizia, almeno per


            chi gestisce l'informazione.



            Tu cosa fai per farlo vedere ?

            Io diffondo ciò che so, ho un mio blog dove dico
            quello che penso (se ti interessa trovi il link
            sul mio profilo, i commenti sono molto ben
            accetti purchè il tono sia civile), e cerco di
            diffondere le informazioni parlando con la
            gente.Magari quando ho tempo ci faccio un salto.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: pjt



            "Ma qual è la nostra situazione storica,
            come



            sono oggi i giorni che viviamo? Potremmo



            definirli giorni strani. I più dotti



            potrebbero dirli giorni paradossali.



            No, i piu dotti hanno letto gli storici
            romani
            e


            sanno benissimo che queste cose sono sempre


            successe; sei tu che scendi dal pero.


            A parte che sto facendo una citazione non mia,

            non è che se un qualcosa è già accaduto nella

            storia non può succedere di nuovo.

            Te lo dico in modo piu' semplice: filosoficamente
            e' l'errore piu' ignorante del mondo pensare che
            quelli che si vivono siano "giorno particolari",
            di solito quest'affermazione nasconde semplice
            ignoranza della
            storia.A parte che filosoficamente ogni giorno è unico e quindi particolare :panche se è vero che ci sono ricorsi storici per chi non li ha vissuti personalmente i nostri tempi sono perlomeno singolari, almeno per le particolarità che indicava il cardinale.



            Perché? Le motivazioni sono moltissime e



            differenti. Ad esempio, per stare



            allattualità: perché ci sono



            uomini che fanno la guerra, ma non



            vogliono si definiscano come guerra le



            loro decisioni, le scelte e le azioni

            violente?





            Mai sentito parlare della: "Pax romana" ?

            romani antichi erano meno ipocriti dei politici

            di oggi: se volevano andare contro un altro

            popolo dicevano "Delenda Cartago", e non di

            aiutare le popolazioni civili mandando aerei a

            bombardare.

            Non oso immaginare quello che avrebbero potuto
            fare con i bombardieri
            :DLo stesso che hanno fatto, radere al suolo Cartagine, solo più rapidamente! :|



            Perché molti agiscono con ingiustizia, ma



            non vogliono che la giustizia giudichi le



            loro azioni? E ancora: perché tanti



            vivono arricchendosi sulle spalle dei



            paesi poveri, ma poi si rifiutano di



            accogliere coloro che fuggono dalla



            miseria e vengono da noi chiedendo di



            condividere un benessere costruito proprio



            sulla loro povertà?"





            Tipo la tratta dei neri e quelle robe li ?



            Tipo sfruttamento delle risorse nei paesi

            africani.

            Si: tipo le risorse umane che la chiesa cerca di
            convertire per portarle al proprio credo
            :DE' evidente che non hai idea delle condizioni di vita, ad esempio, nei paesi centro africani. Prova ad andarci, ma non da turista, e vedrai come stanno. E ti renderai conto che, a parte la povertà è o sfruttamento, i soli aiuti che arrivano da l'"occidente" sono nella maggior parte dei casi da organizzazioni religiose: ospedali, orfanotrofi, scuole, ospizi, ecc..., tenuti su dei tanto vituperati contributi (come l'8xmille).



            (Card. Dionigi Tettamanzi, dall'omelia della



            Domenica delle Palme)





            Bell'esempio di ignoranza, complimenti !!


            Ha la panza piena e pensa



            Perchè, per pensare bisogna essere a digiuno?
            :p

            Ignorante forse lo sei più tu...

            Prima di dare del tuo agli altri dovresti
            giustificare la tua
            affermazione.Veramente sei tu che hai dato per primo dell'ignorante all'altro, e senza porre giustificazioni.






            E allora perche' voi che vi professate






            di rtale eligione non vi oppotene a






            questi scempi ?





            Lo facciamo.







            Non si vede mica.






            Non si vede o non viene fatto vedere? Il



            fatto è che non fa notizia, almeno per



            chi gestisce l'informazione.





            Tu cosa fai per farlo vedere ?



            Io diffondo ciò che so, ho un mio blog dove dico

            quello che penso (se ti interessa trovi il link

            sul mio profilo, i commenti sono molto ben

            accetti purchè il tono sia civile), e cerco di

            diffondere le informazioni parlando con la

            gente.

            Magari quando ho tempo ci faccio un salto.You are welcome! ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            E che dovremmo allora dire noi, quando lo
            diventano le idee bazane degli altri?
            ;-)Il fatto che una legge dello stato permetta il divorzio, non significa automaticamente che ci sia obbligo di divorziare.Tu ritieni che il matrimonio debba essere un legame eterno finche' morte non ci separi? Non divorziare.Ma perche' vorresti impedire a me di farlo?Giova ricordare che praticamente tutti i rappresentanti dei cattolici nel parlamento italiano sono divorziati.Bell'esempio!
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            Giova ricordare che praticamente tutti i
            rappresentanti dei cattolici nel parlamento
            italiano sono
            divorziati.
            Bell'esempio!Mica sono fessi, loro: preferiscono un'inferno immaginario ad uno reale sulla terra... :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            E che dovremmo allora dire noi, quando lo

            diventano le idee bazane degli altri?

            ;-)

            Il fatto che una legge dello stato permetta il
            divorzio, non significa automaticamente che ci
            sia obbligo di
            divorziare.

            Tu ritieni che il matrimonio debba essere un
            legame eterno finche' morte non ci separi? Non
            divorziare.
            Ma perche' vorresti impedire a me di farlo?Per me è il sacramento del matrimonio un legame irrescindibile, non il matrimonio come unione civile tra due persone. Non a caso chi divorsia non può celebrare un'atro sacramento del matrimonio.
            Giova ricordare che praticamente tutti i
            rappresentanti dei cattolici nel parlamento
            italiano sono
            divorziati.
            Bell'esempio!Perchè, ci sono rappresentanti dei cattolici in parlamento? Non me n'ero accorto! ;-)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: pjt




            E che dovremmo allora dire noi, quando lo


            diventano le idee bazane degli altri?


            ;-)



            Il fatto che una legge dello stato permetta il

            divorzio, non significa automaticamente che ci

            sia obbligo di

            divorziare.



            Tu ritieni che il matrimonio debba essere un

            legame eterno finche' morte non ci separi? Non

            divorziare.

            Ma perche' vorresti impedire a me di farlo?

            Per me è il sacramento del matrimonio un legame
            irrescindibile, non il matrimonio come unione
            civile tra due persone. Non a caso chi divorsia
            non può celebrare un'atro sacramento del
            matrimonio.A meno che possa permettersi di pagare (e tanto) qualche alto prelato :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Per me è il sacramento del matrimonio un legame

            irrescindibile, non il matrimonio come unione

            civile tra due persone. Non a caso chi divorsia

            non può celebrare un'atro sacramento del

            matrimonio.
            A meno che possa permettersi di pagare (e tanto)
            qualche alto prelato
            :DSe era una battuta non era granchè :-) Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al contrario del divorzio civile). E conosco gente (non facoltosa) che ci si è rivolta, ottenedone ragione.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Per me è il sacramento del matrimonio un
            legame


            irrescindibile, non il matrimonio come unione


            civile tra due persone. Non a caso chi
            divorsia


            non può celebrare un'atro sacramento del


            matrimonio.

            A meno che possa permettersi di pagare (e tanto)

            qualche alto prelato

            :D

            Se era una battuta non era granchè :-)
            Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al
            contrario del divorzio civile). E conosco gente
            (non facoltosa) che ci si è rivolta, ottenedone
            ragione.Ma la regola è che paghi e automaticamente fai quello che vuoi.Come in ogni altro contesto umano.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            Se era una battuta non era granchè :-)

            Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al

            contrario del divorzio civile). E conosco gente

            (non facoltosa) che ci si è rivolta, ottenedone

            ragione.

            Ma la regola è che paghi e automaticamente fai
            quello che
            vuoi.
            Come in ogni altro contesto umano.Se è gratuito cosa paghi???
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt



            Se era una battuta non era granchè :-)


            Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al


            contrario del divorzio civile). E conosco
            gente


            (non facoltosa) che ci si è rivolta,
            ottenedone


            ragione.



            Ma la regola è che paghi e automaticamente fai

            quello che

            vuoi.

            Come in ogni altro contesto umano.

            Se è gratuito cosa paghi???In "donazioni" obbligatorie, va bene così?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: pjt





            Se era una battuta non era granchè :-)



            Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al



            contrario del divorzio civile). E conosco

            gente



            (non facoltosa) che ci si è rivolta,

            ottenedone



            ragione.





            Ma la regola è che paghi e automaticamente fai


            quello che


            vuoi.


            Come in ogni altro contesto umano.



            Se è gratuito cosa paghi???
            In "donazioni" obbligatorie, va bene così?Lo sai per certo o lo immagini? L'esperienza che ho io (citata in altro post) non è questa.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Per me è il sacramento del matrimonio un
            legame


            irrescindibile, non il matrimonio come unione


            civile tra due persone. Non a caso chi
            divorsia


            non può celebrare un'atro sacramento del


            matrimonio.

            A meno che possa permettersi di pagare (e tanto)

            qualche alto prelato

            :D

            Se era una battuta non era granchè :-)
            Alla Sacra Rota il ricorso è gratuito (al
            contrario del divorzio civile).A già, qui le chiamano "donazioni"
          • iRoby scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Posso dimostrarti come ciò che dici è vero solo "ufficialmente".La SR si paga eccome... Ma soprattutto se le motivazioni della richiesta di annullamento sono legate al mancato consumo per motivi di problemi psicologici legati alla sessualità, si viene sottoposti ad una serie di umiliazioni allucinanti, sotto forma di interrogazione con numerose domande indiscrete, una perizia psicologica e visita ginecologica approfondita.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così male. Certamente ha avuto visite mediche e colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e con rispetto. Me ne ha parlato con molta serenità, e per questo ti posso dire queste cose.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto
            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così
            male. Certamente ha avuto visite mediche e
            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e con
            rispetto. Me ne ha parlato con molta serenità, e
            per questo ti posso dire queste
            cose.Ad una che crede a babbo natale, va bene tutto... :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto

            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così

            male. Certamente ha avuto visite mediche e

            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e con

            rispetto. Me ne ha parlato con molta serenità, e

            per questo ti posso dire queste

            cose.
            Ad una che crede a babbo natale, va bene tutto...
            :DMi sembra che quì l'unico che crede a babbo natale sia tu :p"Padre Angelini,Padre Angelini:se uno crede a babbo natale, quando muore va al polo nord?!(da Rat-man) (rotfl) questo sembri te.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto


            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così


            male. Certamente ha avuto visite mediche e


            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e
            con


            rispetto. Me ne ha parlato con molta
            serenità,
            e


            per questo ti posso dire queste


            cose.

            Ad una che crede a babbo natale, va bene
            tutto...

            :D

            Mi sembra che quì l'unico che crede a babbo
            natale sia tu
            :pPersonaggi di fantasia: uno vale l'altro.
            "Padre Angelini,
            Padre Angelini:
            se uno crede a babbo natale, quando muore va al
            polo
            nord?!
            (da Rat-man) (rotfl) questo sembri te.Era il tuo catechista?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt



            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto



            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza
            così



            male. Certamente ha avuto visite mediche e



            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e

            con



            rispetto. Me ne ha parlato con molta

            serenità,

            e



            per questo ti posso dire queste



            cose.


            Ad una che crede a babbo natale, va bene

            tutto...


            :D



            Mi sembra che quì l'unico che crede a babbo

            natale sia tu

            :p

            Personaggi di fantasia: uno vale l'altro.Attento che non ti si materializzino davvero! :pDel resto, se credi ai personaggi di fantasia, non puoi certo criticare le credenza degli altri! ;)

            "Padre Angelini,

            Padre Angelini:

            se uno crede a babbo natale, quando muore va al

            polo

            nord?!

            (da Rat-man) (rotfl) questo sembri te.
            Era il tuo catechista?Ma non era il tuo professore di filosofia? :p
          • iRoby scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Io te ne posso dire di una parente che ha subito umiliazioni e visite mediche e ginecologiche da persone che non erano il ginecologo di fiducia della persona...Ma che motivo hanno di "insultare" così una persona, per uno stupido sacramento?P.S. Ah io mi sono anche sbattezzato... Quindi stando alla tua religione andrò anche all'inferno! Ahahahahha :)Uhhhh che pauraaaaaa! (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 maggio 2011 10.03-----------------------------------------------------------
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: iRoby
            Io te ne posso dire di una parente che ha subito
            umiliazioni e visite mediche e ginecologiche da
            persone che non erano il ginecologo di fiducia
            della
            persona...

            Ma che motivo hanno di "insultare" così una
            persona, per uno stupido
            sacramento?

            P.S. Ah io mi sono anche sbattezzato...La SR dovrebbe essere l'estrema ratio.Altrimenti poteva divorziare e basta, no?
          • iRoby scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Non se poi vuoi poterti risposare in chiesa...E la mancata consumazione è una delle motivazioni per cui può essere annullato e ci si può risposare in chiesa.Per alcune donne cristiane sembra cosa essenziale...
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: iRoby
            Non se poi vuoi poterti risposare in chiesa...
            E la mancata consumazione è una delle motivazioni
            per cui può essere annullato e ci si può
            risposare in
            chiesa.
            Per alcune donne cristiane sembra cosa
            essenziale...Non mi pronuncio sul caso specifico, ma......mi pare che si voglia botte piena e moglie ubriaca. E sinceramente la mancata consumazione credo che sia una casistica rarerrima...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            E sinceramente la mancata consumazione credo che
            sia una casistica
            rarerrima...non fra i cattolici, non sanno cosi si perdono ;)
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            E sinceramente la mancata consumazione credo che

            sia una casistica

            rarerrima...
            non fra i cattolici, non sanno cosi si perdono ;)MAH...da cattolico posso dire di consumare :-)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito


            E sinceramente la mancata consumazione credo
            che


            sia una casistica


            rarerrima...

            non fra i cattolici, non sanno cosi si perdono
            ;)

            MAH...
            da cattolico posso dire di consumare :-)allora suggeriscilo anche a pjt, se consuma di + magari rompe di - ;)
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            E sinceramente la mancata consumazione credo

            che



            sia una casistica



            rarerrima...


            non fra i cattolici, non sanno cosi si perdono

            ;)



            MAH...

            da cattolico posso dire di consumare :-)
            allora suggeriscilo anche a pjt, se consuma di +
            magari rompe di -
            ;)però col tuo nick non sembra che tu consumi... :-p
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            però col tuo nick non sembra che tu consumi... :-pNon potevo usare rocco... ;)
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            E sinceramente la mancata consumazione credo

            che



            sia una casistica



            rarerrima...


            non fra i cattolici, non sanno cosi si perdono

            ;)



            MAH...

            da cattolico posso dire di consumare :-)
            allora suggeriscilo anche a pjt, se consuma di +
            magari rompe di -
            ;)Io consumo spesso e volentieri, se no ti riempivo davvero di post :pP.s.: se ti rompo ignorami, me ne staro zitto... ;)
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: iRoby

            Io te ne posso dire di una parente che ha subito

            umiliazioni e visite mediche e ginecologiche da

            persone che non erano il ginecologo di fiducia

            della

            persona...



            Ma che motivo hanno di "insultare" così una

            persona, per uno stupido

            sacramento?



            P.S. Ah io mi sono anche sbattezzato...


            La SR dovrebbe essere l'estrema ratio.
            Altrimenti poteva divorziare e basta, no?Il divorzio annulla gli effetti civili del matrimonio, e quindi poi uno si può risposare con rito civile.La Sacra Rota è un'organismo della Chiesa che sancisce se il sacramento del matrimonio (ma anche altri sacramenti) possa essere nullo. E solo annullando il sacramento del matrimonio si può nuovamente celebrare (a parte il caso di vedovanza). Tieni conto che il ricorso alla SR non annulla gli effetti legali del matrimonio a livello civile come fa il divorzio.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: iRoby
            P.S. Ah io mi sono anche sbattezzato... Quindi
            stando alla tua religione andrò anche
            all'inferno! Ahahahahha
            :)
            Uhhhh che pauraaaaaa! (rotfl)Anch'io, sto già tremando ;)
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: iRoby
            Io te ne posso dire di una parente che ha subito
            umiliazioni e visite mediche e ginecologiche da
            persone che non erano il ginecologo di fiducia
            della
            persona...

            Ma che motivo hanno di "insultare" così una
            persona, per uno stupido
            sacramento?Mi spiace della vicenda. Come ho detto l'esperienza che avevo io era differente.Non so che motivo hanno avuto nel comportarsi in questa maniera. Va visto il caso.A proposito: definire stupido un sacramento può essere offensivo per chi ci crede.
            P.S. Ah io mi sono anche sbattezzato... Quindi
            stando alla tua religione andrò anche
            all'inferno! Ahahahahha
            :)
            Uhhhh che pauraaaaaa! (rotfl)Che bischerata questi "sbattezzi": è come scrivere all'anagrafe dopo che uno ha divorziato e chiedere che sia cancellato il suo atto di matrimonio. Non è che la cosa non è mai avvenuta. L'unico effetto è quello di non essere considerato nell'elenco dei fedeli della parrocchia, cosa che già era se non ti dichiari credente.A proposito, ti do una brutta notizia: anche se ti sei "sbattezzato" non è detto che vai all'inferno. Se ti comporti bene in vita andrai lo stesso in paradiso, e ti toccherà sopportare gente come me per l'eternità! :p(rotfl)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto
            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così
            male. Certamente ha avuto visite mediche e
            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e con
            rispetto. Me ne ha parlato con molta serenità, e
            per questo ti posso dire queste
            cose.Ho un mio caro amico che ha tirato fuori un pacco di soldi e non ha dovuto fare nessun colloquio con nessuno.Cash =
            annullamento automatico, senza tante storie.Ma naturalmente, non essendo cattolico io, starò sicuramente mentendo.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            Ho una mia cara amica che anno fa ha vissuto

            l'esperienza. Non ha vissuto l'esperienza così

            male. Certamente ha avuto visite mediche e

            colloqui psicologici, ma senza umiliazioni e con

            rispetto. Me ne ha parlato con molta serenità, e

            per questo ti posso dire queste

            cose.

            Ho un mio caro amico che ha tirato fuori un pacco
            di soldi e non ha dovuto fare nessun colloquio
            con
            nessuno.
            Cash =
            annullamento automatico, senza tante
            storie.Ma non era un pagamento, era una "libera donazione" :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            E' un caso reale o vuoi solamente portare avanti un flame?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            E' un caso reale o vuoi solamente portare avanti
            un
            flame?Sicuramente + reale di quello da te riportato.Visto che io questo lo ocnosco veramente.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            E' un caso reale o vuoi solamente portare avanti

            un

            flame?

            Sicuramente + reale di quello da te riportato.
            Visto che io questo lo ocnosco veramente.Anche io conosco veramente quello che riportavo. E li le spese sono state praticamente nulle (anche perchè se no non se lo poteva permettere, nontera una persona di grosse disponibilità economiche)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            E' un caso reale o vuoi solamente portare
            avanti


            un


            flame?



            Sicuramente + reale di quello da te riportato.

            Visto che io questo lo ocnosco veramente.

            Anche io conosco veramente quello che riportavo.
            E li le spese sono state praticamente nulle
            (anche perchè se no non se lo poteva permettere,
            nontera una persona di grosse disponibilità
            economiche)MIRACOLO! MIRACOLO!Hai assistito ad un MIRACOLO, un intervento della chiesa GRATIS :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: pjt



            E' un caso reale o vuoi solamente portare

            avanti



            un



            flame?





            Sicuramente + reale di quello da te riportato.


            Visto che io questo lo ocnosco veramente.



            Anche io conosco veramente quello che riportavo.

            E li le spese sono state praticamente nulle

            (anche perchè se no non se lo poteva permettere,

            nontera una persona di grosse disponibilità

            economiche)
            MIRACOLO! MIRACOLO!
            Hai assistito ad un MIRACOLO, un intervento della
            chiesa GRATIS
            :DIl tuo è quello che si dice un'umorismo da prete... :p
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Perchè, ci sono rappresentanti dei cattolici in
            parlamento? Non me n'ero accorto!
            ;-)Qualcuno che dice di esserlo c'e'...Io non li voto, ma non perche' cattolici o presunti tali, ma perche' mafiosi, parenti di mafiosi, amici di mafiosi...
          • AlessioS. scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Andiamo un po' fuori tema.Se giuri amore PER SEMPRE è per sempre, anche se non sei credente.Poi per comodo ci si è inventati il divorzio.L'amore per essere vero implica dono totale e definitivo di se all'altro. Per questo, anche in ambito laico, è possibile sostenere l'indissolubilità del matrimonio.Se vuoi puoi riflettere un po' con questo librohttp://www.libreriauniversitaria.it/uomo-donna-caso-serio-amore/libro/9788821168208Ciao!
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: AlessioS.
            Andiamo un po' fuori tema.Mica tanto.
            Se giuri amore PER SEMPRE è per sempre, anche se
            non sei credente.A parte che ci si sposa in due e quindi se uno dei due rompe il giuramento l'altro che colpa ne ha.Ma questo col matrimonio che cosa c'entra?
            Poi per comodo ci si è inventati il divorzio.Non mi pare sia una invenzione cosi' recente.
            L'amore per essere vero implica dono totale e
            definitivo di se all'altro. Per questo, anche in
            ambito laico, è possibile sostenere
            l'indissolubilità del
            matrimonio.Parli di matrimonio e amore come se fossero la stessa cosa, quando invece non lo sono quasi mai, tanto che le poche volte in cui matrimonio e amore coincidono, ci scrivono romanzi e fanno film, tanto raro e' l'evento.
            Se vuoi puoi riflettere un po' con questo libro
            http://www.libreriauniversitaria.it/uomo-donna-casNon ho voglia, ne' tempo, ne' bisogno.Se vuoi farmi riflettere, lo fai tu, su questo forum.Troppo comodo farlo per interposta persona, facendo perdere tempo solo all'interlocutore.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: AlessioS.

            L'amore per essere vero implica dono totale e

            definitivo di se all'altro. Per questo, anche in

            ambito laico, è possibile sostenere

            l'indissolubilità del

            matrimonio.

            Parli di matrimonio e amore come se fossero la
            stessa cosa, quando invece non lo sono quasi mai,
            tanto che le poche volte in cui matrimonio e
            amore coincidono, ci scrivono romanzi e fanno
            film, tanto raro e'
            l'evento.Azz.., allora vivo in un'isola felice. Oltre al mio, conosco molti matrimoni avvenuti per vero amore. E che sianoo basati sull'amore è stato dimostrato alla prova del fatti.

            Se vuoi puoi riflettere un po' con questo libro


            http://www.libreriauniversitaria.it/uomo-donna-cas

            Non ho voglia, ne' tempo, ne' bisogno.
            Se vuoi farmi riflettere, lo fai tu, su questo
            forum.
            Troppo comodo farlo per interposta persona,
            facendo perdere tempo solo
            all'interlocutore.Invece fornire approfondimenti io lo gradisco, su un forum lo spazio è per forza limitato, e se uno vuole approfondire un discorso così lo può fare. Il punto è: ma tu, vuoi farlo o hai paura di mettere in discussione le tue idee?
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Invece fornire approfondimenti io lo gradisco, su
            un forum lo spazio è per forza limitato, e se uno
            vuole approfondire un discorso così lo può fare.
            Il punto è: ma tu, vuoi farlo o hai paura di
            mettere in discussione le tue idee?Affatto.La mia idea prevede che tutto debba essere messo in discussione.Al momento il problema e' puramente di tempo.Scambiare opinioni su un forum lo posso fare.Mettermi a leggere qualunque cosa che sia piu' lunga di una pagina html no.Inoltre un approfondimento basato su una lettura e' una forma di approfondimento passiva, scolastica, che alla mia eta' ritengo superata.Oggi preferisco il confronto, visto che posseggo tutta la cultura necessaria per poter esercitare una critica diretta.Mettermi a leggere, senza poter fare domande, senza poter esternare obiezioni, soprattutto in materia filosofica, non e' proprio il caso.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Ottimo (anche se la mancanza di tempo affligge anche me :( purtroppo).Però in un forum è difficile fare un confronto approfondito, ed a me piace andare a fondo nelle cose che mi piacciono, e quindi ben vengono link di approfondimento.
          • AlessioS. scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            A parte che ci si sposa in due e quindi se uno
            dei due rompe il giuramento l'altro che colpa ne
            ha.
            Ma questo col matrimonio che cosa c'entra?Se tu giuri amore per sempre, implica il caso che l'altro ti tradisca, che ti lasci, che vada a donne. Comprende il caso che l'altro rompa il giuramento.Amore e matrimonio chiaramente non sono la stessa cosa, fai bene ad evidenziarlo. Ma il matrimonio discende, concretizza l'amore fra un uomo e una donna e mi fa triste pensare che non sia così. Insomma, i matrimoni combinati per fortuna son finiti da un pezzo!Il libro che ti ho indicato è solo un'indicazione di approfondimento. Se ti interessa l'argomento è un testo universitario che ha uno spessore maggiore rispetto all'amabile conversazione in un forum.
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: AlessioS.

            A parte che ci si sposa in due e quindi se uno

            dei due rompe il giuramento l'altro che colpa ne

            ha.

            Ma questo col matrimonio che cosa c'entra?

            Se tu giuri amore per sempre, implica il caso che
            l'altro ti tradisca, che ti lasci, che vada a
            donne. Comprende il caso che l'altro rompa il
            giuramento.E quindi?
            Amore e matrimonio chiaramente non sono la stessa
            cosa, fai bene ad evidenziarlo. Ma il matrimonio
            discende, concretizza l'amore fra un uomo e una
            donna e mi fa triste pensare che non sia così.Spesso concretizza solo affetto, mischiato ad opportunita', convenzioni, necessita', altre cose.
            Insomma, i matrimoni combinati per fortuna son
            finiti da un pezzo!Mica tanto.E comunque non si tratta solo di matrimoni combinati, ma di situazioni tali per cui ad un certo punto due persone decidono di voler fare un percorso insieme, e ad un altro punto del percorso decidono che non sia piu' il caso di proseguire insieme.
            Il libro che ti ho indicato è solo un'indicazione
            di approfondimento. Se ti interessa l'argomento è
            un testo universitario che ha uno spessore
            maggiore rispetto all'amabile conversazione in un
            forum.Solo che io adesso sono disposto solo all'amabile conversazione in un forum visto che l'argomento non rientra tra quelli prioritari alla mia cultura.
        • Osvy scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: Joliet Jake
          Direi di no, visto che il Dio dei cattolici, dei
          musulmani e degli ebrei è lo stesso.Sono un credente (un po' così, ma insomma), ma "provo" a ragionare per conto mio: quello che ci unisce è che tutte e tre crediamo in un UNICO Dio, il che non vuole dire che sia lo stesso... altrimenti uno non avrebbe detto "fai sta cosa" e l'altro "non farla" (è un po' più complicato.. comunque di fatto il sunto è questo).Il fatto che io democratico italiano sono per avere UN Presidente del Consiglio, non vuole dire che mi è indifferente CHI E' il mio Presidente, chiaro?
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè, Giovanni Battista... anche se per i cristiani Gesù è messia e non solo profeta). Quello che cambia è l'interpretazione del messaggio di dio.Secondo te Cristo era cristiano?? o magari era ebreo?? Quando Cristo parlava di dio era il dio degli ebrei.
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: ciccio pasticcio
            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli
            stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè,
            Giovanni Battista... anche se per i cristiani
            Gesù è messia e non solo profeta). Quello che
            cambia è l'interpretazione del messaggio di
            dio.Hai detto niente. Cioè, poiché si parla di salvezza e dannazione eterna, cambia tutto!
            Secondo te Cristo era cristiano?? o magari era
            ebreo?? Quando Cristo parlava di dio era il dio
            degli ebrei.Quando Cristo parlava di Dio parlava di Dio, punto. Il problema è capire bene cosa ha detto.. ed in questo senso per me cattolico gli ebrei hanno capito poco..anche se sono i miei fratelli maggiori
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: ciccio pasticcio

            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli

            stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè,

            Giovanni Battista... anche se per i cristiani

            Gesù è messia e non solo profeta). Quello che

            cambia è l'interpretazione del messaggio di

            dio.
            Hai detto niente. Cioè, poiché si parla di
            salvezza e dannazione eterna, cambia
            tutto!Ma sono interpretazioni umane, che c'entra, fatto sta che si sta parlando sempre dell'unica entita'.

            Secondo te Cristo era cristiano?? o magari era

            ebreo?? Quando Cristo parlava di dio era il dio

            degli ebrei.
            Quando Cristo parlava di Dio parlava di Dio,
            punto. Il problema è capire bene cosa ha detto..
            ed in questo senso per me cattolico gli ebrei
            hanno capito poco..
            anche se sono i miei fratelli maggioriPerche' sono i tuoi fratelli maggiori ? Perche' Gesi' parlava del loro dio, che coincide con il tuo, che coincide con halla'.
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            Perche' sono i tuoi fratelli maggiori ?Era una citazione di come li chiamò Giovanni Paolo II.
            Perche'
            Gesi' parlava del loro dio, che coincide con il
            tuo, che coincide con halla'.Ultimo paragone, poi chiudo (per me va pure bene che sia lo stesso Dio, purché sia allora chiaro che qualcuno ha capito male per forza quello che ha detto. Ripeto, partiamo dal fatto che qualcuno sbaglia, poi da lì andiamo avanti).Poniamo che parliamo di Hitler. Io dico:era paranoico, voleva sterminare ebrei e malati psichiciun altro dice:era una persona gentile, amava gli ebrei e curava i matti...Stiamo parlando della stessa persona, ma qualcuno non l'ha compresa bene, e non può essere entrambe.Se si fosse alle elezioni, la seconda potrei votarla, dalla prima mi terrei alla larga. saluti e baci ;-)
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: krane

            Perche' sono i tuoi fratelli maggiori ?
            Era una citazione di come li chiamò Giovanni
            Paolo II.Che immagino ne sapra' piu' di te di teologia.

            Perche' Gesi' parlava del loro dio, che

            coincide con il tuo, che coincide con halla'.
            Ultimo paragone, poi chiudo (per me va pure bene
            che sia lo stesso Dio, purché sia allora chiaro
            che qualcuno ha capito male per forza quello che
            ha detto. Ripeto, partiamo dal fatto che qualcuno
            sbaglia, poi da lì andiamo avanti).Gia, ma chi sbaglia ? Tu ? Loro ? Che prove hai di essere dalla parte giusta tu ?
            Poniamo che parliamo di Hitler. Io dico:
            era paranoico, voleva sterminare ebrei e malati
            psichici un altro dice: era una persona gentile,
            amava gli ebrei e curava i matti...E no, qualcun altro potrebbe dire: era una persona gentile e nei suoi lungimiranti piani voleva epurare il pianeta da un genoma che riteneva malato.
            Stiamo parlando della stessa persona, ma qualcuno
            non l'ha compresa bene, e non può essere entrambe.Solo perche' tu l'hai posta male, la mia visione invece e' perfettamente compatibile.
            Se si fosse alle elezioni, la seconda potrei
            votarla, dalla prima mi terrei alla larga. saluti
            e baci
            ;-)Per forza: parlando di elezioni hai chiesto al candidato 1 di parlarti del suo avversario, lui ne ha parlato male e tu ci hai ingenuamente creduto senza andare a guardare veramente cosa dicesse 2.
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            Sono un credente (un po' così, ma insomma), ma "provo" a ragionare per conto mioSe sei credente, evita di ragionare solo per conto tuo.Se ragioni per conto tuo, informati meglio.L'antico testamento è condiviso con gli ebrei, ed è un testo sacro per i musulmani. Cristo era ebreo.Il nuovo testamento è un testo sacro anche per la religione musulmana.
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: poiuy

            Sono un credente (un po' così, ma insomma), ma
            "provo" a ragionare per conto
            mio

            Se sei credente, evita di ragionare solo per
            conto
            tuo.
            Se ragioni per conto tuo, informati meglio.

            L'antico testamento è condiviso con gli ebrei, ed
            è un testo sacro per i musulmani. Cristo era
            ebreo.
            Il nuovo testamento è un testo sacro anche per la
            religione musulmana.Ma poiché quello che i musulmani venerano è un altro testo, e questo dice cose diverse dal testo che seguo io, il Dio che venero io non è lo stesso che venerano loro..
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            OK, quindi l'anello di cui parla Tolkien nel Lo Hobbit, e quello di cui parla Tolkien nel Signore degli anelli, sono due anelli diversi perché sono due testi diversi?Cosa è che ti da così fastidio nel condividere qualcosa con i musulmani? Quello che ti ha detto la televisione, ossia islam = brutto?
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: poiuy
            Cosa è che ti da così fastidio nel condividere
            qualcosa con i musulmani? Quello che ti ha detto
            la televisione, ossia islam = brutto?Ma cosa c'entra? Non è un problema di condividere o meno, è un problema di CHIAREZZA: il fatto che ebrei, musulmani e cristiani credano ad un unico Dio, non vuole dire che sia "lo stesso". Partiamo da qui, poi si può discutere del resto.
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            Ma cosa c'entra? Non è un problema di condividere
            o meno, è un problema di CHIAREZZA: il fatto che
            ebrei, musulmani e cristiani credano ad un unico
            Dio, non vuole dire che sia "lo stesso". Partiamo
            da qui, poi si può discutere del
            resto.Ma allora sei 'de coccio... capisco che ti dia fastidio condividere qualcosa con i musulmani.. ma almeno il fatto che l'antico testamento sia lo stesso per cristiani ed ebrei è risaputo. Le differenze fra le due religioni riguardano la figura di Cristo, ma il dio è lo stesso!
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: ciccio pasticcio

            Ma cosa c'entra? Non è un problema di
            condividere

            o meno, è un problema di CHIAREZZA: il fatto che

            ebrei, musulmani e cristiani credano ad un unico

            Dio, non vuole dire che sia "lo stesso".
            Partiamo da qui, poi si può discutere del

            resto.

            Ma allora sei 'de coccio... capisco che ti dia
            fastidio condividere qualcosa con i musulmani..ma non c'entra niente, stavamo discutendo di questo? Io non ho alcun problema con i musulmani moderati, certo ne ho parecchi verso quelli che schiavizzano le mogli o vorrebbero convertirmi... come ho problemi con le brigate rosse o i fascisti..Io sto facendo una contestazione meramente LOGICA (matematica direi) del fatto che sia LO STESSO DIO
            ma almeno il fatto che l'antico testamento sia lo
            stesso per cristiani ed ebrei è risaputo. Le
            differenze fra le due religioni riguardano la
            figura di Cristo, ma il dio è lo stesso!ma nel momento in cui ognuna delle tre religioni mi dice che Dio dà certi precetti, e questi non sono i medesimi per tutti e tre, ed anzi taluni sono contrastanti, il problema si sposta: non è più se è o no lo stesso Dio, è che almeno due STANNO SCAZZANDO!!! Allora per poter discutere tra le religioni il punto di partenza è almeno questo, chiaro: signori, qui almeno due di noi stanno sbagliando... poi magari lo sbaglio è un po' qua e un po' là, oppure si può anche pensare che Dio è talmente grande che in sé rientrano tutte le diverse espressioni religiose ed umane possibili.. in prima battuta però ciascuno deve ritenere che la sua sia la religione vera, altrimenti la cambierebbeComunque, tornando all'inizio: io non volevo fare un ragionamento teologico, ma solo "logico". Quando mi si dice che è lo stesso Dio, a me "per logica" non mi torna, per i motivi che ho scritto sopra.Per paradosso: a me che interessa che siamo accomunati dal credere in un UNICO Dio, posso essere più affine a chi crede in PIU' dei che abbiano i medesimi precetti del mio...
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Dal punto di vista "Logico" la questione è più complicata.Potrei citarti il Noumeno e il Fenomeno, e dire che per le tre religioni il noumeno,il concetto di Dio, è lo stesso, ma il fenomeno, la sua rappresentazione, ha delle differenze. Personalmente sono scettico (e agnostico in campo religioso), per cui per me ciò che non ha alcuna influenza nel mio universo osservabile (attento a non fraintendere il concetto di universo osservabile: io intendo quello cosmologico che è descritto sommariamente qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Universo_osservabile ) non esiste. Non sono proprio così estremista, ma era per farla breve.
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            ma nel momento in cui ognuna delle tre religioni
            mi dice che Dio dà certi precetti, e questi non
            sono i medesimi per tutti e tre, ed anzi taluni
            sono contrastanti, il problema si sposta: non è
            più se è o no lo stesso Dio, è che almeno due
            STANNO SCAZZANDO!!!
            [...]
            Comunque, tornando all'inizio: io non volevo fare
            un ragionamento teologico, ma solo "logico".Ok, sicuramente se reputi corretta l'interpretazione del messaggio di dio che ti da la chiesa cattolica allora reputi sbagliata l'interpretazione che danno altre religioni. "Secondo logica" (come dici tu) non implica affatto che il dio sia differente. Implica solamente che se 1 è giusta (a tuo parere) allora N-1 INTERPRETAZIONI sono sbagliate.Anche all'interno dello stesso cristianesimo ci sono N interpretazioni differenti.
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: ciccio pasticcio
            Ok, sicuramente se reputi corretta
            l'interpretazione del messaggio di dio che ti da
            la chiesa cattolica allora reputi sbagliata
            l'interpretazione che danno altre religioni.
            "Secondo logica" (come dici tu) non implica
            affatto che il dio sia differente. Implica
            solamente che se 1 è giusta (a tuo parere) allora
            N-1 INTERPRETAZIONI sono sbagliate.
            Anche all'interno dello stesso cristianesimo ci
            sono N interpretazioni differenti.Sono s'accordo, questo è un ulteriore problema, ed anche in questo caso per logica non tutti possono avere ragione. E' ovvio che ci sono differenze e differenze, però la sostanza di quello che hai scritto è corretta. Infatti anche il dialogo interreligoso, ma anche inter-corrente (non mi è venuto altro) è una grande fatica..
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: poiuy

            Cosa è che ti da così fastidio nel condividere

            qualcosa con i musulmani? Quello che ti ha detto

            la televisione, ossia islam = brutto?
            Ma cosa c'entra? Non è un problema di condividere
            o meno, è un problema di CHIAREZZA: il fatto che
            ebrei, musulmani e cristiani credano ad un unico
            Dio, non vuole dire che sia "lo stesso". Partiamo
            da qui, poi si può discutere del resto.E in cosa si distinguono le 3 divinita allora ?Dicci i disegni degli dei o mortale ed in cosa si differenziano i loro imperscrutabili disegni...
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            è un problema di CHIAREZZANo è un problema di comprensione mancata, la tua.Dunque, Dio non è un fenomeno scientifico, per cui non ci sono mezzi (almeno per ora) per misurarlo.Quindi, per definire Dio abbiamo bisogno di qualcuno accreditato che ne parli.Quel qualcuno sono i profeti che parlano di quel Dio che ebrei, musulmani e cristiani adorano.Gesù Crito è uno di questi profeti e per la religione cristiana anche il messia (figlio di Dio). Tutte queste tre confessioni riconoscono Gesù come profeta. Gesù riconosce il vecchio testamento come testo di riferimento e parla esplicitamente di quel Dio che è il Dio degli ebrei.Per cui se ti definisci cristiano, il tuo dio è per forza quello ebreo, perché è quel Dio di cui parla Gesù Cristo.Per quanto riguarda l'Islam, esso accredita Gesù Crito come uno dei maggiori profeti prima di Maometto, e quindi il Dio di cui parla Gesù, secondo l'islam, è Allah.In un post più sotto sostieni che il Dio degli Ebrei non è il tuo, quando, a differenza che con l'Islam, quando ebrei e cristiani condividono l'antico testamento come testo sacro.Tornando all'esempio Lo Hobbit, Signore degli anelli, l'analogia è che 2 religioni condividono Lo Hobbit, ma una delle due non riconosce Il signore degli anelli. Ma nel signore degli anelli si parla esplicitamente dell'anello delLo hobbit.In buona sostanza il tuo dio, non è il Dio cristiano (ebraico o islamico).
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            il fatto che
            ebrei, musulmani e cristiani credano ad un unico
            Dio, non vuole dire che sia "lo stesso". Partiamo
            da qui, poi si può discutere del
            resto.Partiamo da qui.Quale dio ha creato l'universo?Quanti universi ci sono?Viviamo tutti nello stesso universo o ciascuno vive nel suo?La risposta a queste tre semplici domande potrebbe aiutarci a capire se si parla della stessa divinita' o di tre divinita' diverse.
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            ciccio pasticcio scrive:
            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè, Giovanni Battista...Ti ha già risposto bene lui. Aggiungo banalmente il primo link trovato su google, cosa che potevi cercare anche tu.http://it.wikipedia.org/wiki/AbramoEccone l'inizio:"Abramo (in ebraico: אַבְרָהָם, Avraham, "Padre di molti/dei popoli"; arabo: ابراهيم, Ibrāhīm) è il primo patriarca dell'ebraismo, del cristianesimo e dell'islam. La sua storia è narrata nel Libro della Genesi ed è ripresa nel Corano"
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: poiuy
            ciccio pasticcio scrive:

            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli
            stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè,
            Giovanni
            Battista...

            Ti ha già risposto bene lui. Aggiungo banalmente
            il primo link trovato su google, cosa che potevi
            cercare anche
            tu.
            http://it.wikipedia.org/wiki/Abramo

            Eccone l'inizio:
            "Abramo (in ebraico:
            אַבְרָה&Non è Abramo che non abbiamo in comune. E' il DIO che non abbiamo in comune... anche quello ebraico, non è il mio...
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: poiuy

            ciccio pasticcio scrive:


            E' lo stesso dio. Tant'è che i profeti sono gli

            stessi (Abramo, Isacco, Giacobbe, Noè, Mosè,

            Giovanni Battista...

            Ti ha già risposto bene lui. Aggiungo banalmente

            il primo link trovato su google, cosa che potevi

            cercare anche tu.

            http://it.wikipedia.org/wiki/Abramo



            Eccone l'inizio:

            "Abramo (in ebraico:
            אַבְרָה&
            Non è Abramo che non abbiamo in comune. E' il DIO
            che non abbiamo in comune... anche quello
            ebraico, non è il mio...Tel'ha detto lui personalmente ? Perche' dalle scrittura risulta proprio lo stesso...
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            Non è Abramo che non abbiamo in comune. E' il DIO
            che non abbiamo in comune... anche quello
            ebraico, non è il
            mio...Poraccio sto Abramo che ogni volta gli toccava parlare con tre dei alla volta...Ma dici che Isacco al terzo finto sacrificio ci credeva ancora?
          • poiuy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Sarò sincero: ho scritto "Ma da cattolico, è lecito bestemmiare Allah" solo nella speranza che qualcuno cadesse nella trappola e lo potessi contraddire.Ma tu sei andato ben oltre le mie speranze! :D
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: poiuy
            Sarò sincero: ho scritto "Ma da cattolico, è
            lecito bestemmiare Allah" solo nella speranza che
            qualcuno cadesse nella trappola e lo potessi
            contraddire.
            Ma tu sei andato ben oltre le mie speranze! :DVedi che la fede fa miracoli! :-)questo tuo giorno non è stato vano!
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: poiuy

            Sarò sincero: ho scritto "Ma da cattolico, è

            lecito bestemmiare Allah" solo nella speranza
            che

            qualcuno cadesse nella trappola e lo potessi

            contraddire.

            Ma tu sei andato ben oltre le mie speranze! :D

            Vedi che la fede fa miracoli! :-)
            questo tuo giorno non è stato vano!Ma il tuo dio abbaia anche?Quindi è sicuramente egizio...
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: Osvy

            - Scritto da: poiuy


            Sarò sincero: ho scritto "Ma da cattolico, è


            lecito bestemmiare Allah" solo nella speranza

            che


            qualcuno cadesse nella trappola e lo potessi


            contraddire.


            Ma tu sei andato ben oltre le mie speranze! :D



            Vedi che la fede fa miracoli! :-)

            questo tuo giorno non è stato vano!
            Ma il tuo dio abbaia anche?
            Quindi è sicuramente egizio...Io sapevo che miagolasse, una delle divinita' egizie.Che abbaiasse mi suona nuovo.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: Osvy


            - Scritto da: poiuy



            Sarò sincero: ho scritto "Ma da cattolico, è



            lecito bestemmiare Allah" solo nella
            speranza


            che



            qualcuno cadesse nella trappola e lo potessi



            contraddire.



            Ma tu sei andato ben oltre le mie speranze!
            :D





            Vedi che la fede fa miracoli! :-)


            questo tuo giorno non è stato vano!

            Ma il tuo dio abbaia anche?

            Quindi è sicuramente egizio...

            Io sapevo che miagolasse, una delle divinita'
            egizie.
            Che abbaiasse mi suona nuovo.Mi sono confuso col dio dei veneti, ;) troppe mitologie da seguire... :D
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO

            Io sapevo che miagolasse, una delle divinita'

            egizie.

            Che abbaiasse mi suona nuovo.
            Mi sono confuso col dio dei veneti, ;) troppe
            mitologie da seguire... :Doccav.... facciamo che ti morde un gatto certosino, e non se ne parli più...
          • Osvy scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: Osvy

            Vedi che la fede fa miracoli! :-)

            questo tuo giorno non è stato vano!
            Ma il tuo dio abbaia anche?
            Quindi è sicuramente egizio...La tua sfrontatezza sarà presto colpita:entro 48 ore un cocker ti morderà il polpaccio,e tu sentirai l'irrefrenabile desiderio di porgergli anche l'altro... ;-)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: Osvy
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: Osvy



            Vedi che la fede fa miracoli! :-)


            questo tuo giorno non è stato vano!

            Ma il tuo dio abbaia anche?

            Quindi è sicuramente egizio...

            La tua sfrontatezza sarà presto colpita:
            entro 48 ore un cocker ti morderà il polpaccio,
            e tu sentirai l'irrefrenabile desiderio di
            porgergli anche l'altro...
            ;-)Si, ma dalla parte della punta della scarpa...
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!

            Ma poiché quello che i musulmani venerano è un
            altro testo, e questo dice cose diverse dal testo
            che seguo io, il Dio che venero io non è lo
            stesso che venerano
            loro..Credi che la bibbia (che mi pare di capire tu non abbia mai letto) esista in una versione unica e immutabile nei secoli dei secoli (amen)?Seguendo il tuo ragionamento ad ognuna di queste versionihttp://it.wikipedia.org/wiki/Versioni_della_Bibbiacorrisponde un dio differente.Comunque il bello dei personaggi di fantasia è che puoi appunto immaginartelo come ti pare... ma a 'sto punto limitati a professarti credente anzichè cristiano.
    • attonito scrive:
      Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
      - Scritto da: panda rossa
      "io ho aperto una pagina su Facebook per chi
      non ama le bestemmie e spesso arrivano insulti
      gratuiti" e auspica "un canale preferenziale con
      la polizia postale per porre rimedio".


      Io pure ho un blog per chi non ama winsozz, e
      ogni tanto arriva il solito fanboy winaro
      prezzolato (talvolta neppure prezzolato) che e'
      in grado di dimostrare tutta la propria ignoranza
      informatica con un post di non piu' di tre o
      quattro parole.
      Ma a me non e' mai venuto in mente di contattare
      la polizia postale.Loro preferiscono l'inquisizione: con il terrore si ottiene piu' che con il dialogo, e loro sono maestri....che si parli di dio o di windows, il sistema e' sempre quello: quando non puoi convincere della validita' del tuo prodotto, fai concorrenza sleale minacciando i venditori intermedi e/o i clienti finali.
      • pjt scrive:
        Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
        O forse si sono stufati di essere insultati (da gente che spesso ignora di cosa si stia parlando)... ;-)
        • panda rossa scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: pjt
          O forse si sono stufati di essere insultati (da
          gente che spesso ignora di cosa si stia
          parlando)...
          ;-)Gente piu' o meno come ruppolo.Solo che qua sul forum di PI ruppolo e' tollerato.
        • attonito scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: pjt
          O forse si sono stufati di essere insultati (da
          gente che spesso ignora di cosa si stia
          parlando)...
          ;-)perche loro si? http://www.youtube.com/watch?v=YNlzCzmUnhc
        • pippO scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: pjt
          O forse si sono stufati di essere insultati (da
          gente che spesso ignora di cosa si stia
          parlando)...
          ;-)Favole? :D
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
          - Scritto da: pjt
          O forse si sono stufati di essere insultati (da
          gente che spesso ignora di cosa si stia
          parlando)...
          ;-)Eh già il famoso amore cristiano per il prossimo, la notoria capacità di perdono, e l'apertura al dialogo e al confronto di stampo cattolico.Insomma la solita, insopportabile, ipocrisia.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            O forse si sono stufati di essere insultati (da

            gente che spesso ignora di cosa si stia

            parlando)...

            ;-)

            Eh già il famoso amore cristiano per il prossimo,
            la notoria capacità di perdono, e l'apertura al
            dialogo e al confronto di stampo
            cattolico.Mha, devo dire che spesso trovo più chiusura alle idee altrui da chi è apertamente anticlericale (non ateo o agnostico) che in molti cattolici anche molto ortodossi. Chi rifiuta una cosa a priori non è molto disposto a rivedere le sue convinzioni.
            Insomma la solita, insopportabile, ipocrisia.Va bene non voler essere ipocriti, ma se qualcuno ti insulta in continuazione anche se lo perdono alla fine vorresti che smettesse, se non altro per rispetto.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            O forse si sono stufati di essere insultati
            (da


            gente che spesso ignora di cosa si stia


            parlando)...


            ;-)



            Eh già il famoso amore cristiano per il
            prossimo,

            la notoria capacità di perdono, e l'apertura al

            dialogo e al confronto di stampo

            cattolico.

            Mha, devo dire che spesso trovo più chiusura alle
            idee altrui da chi è apertamente anticlericale
            (non ateo o agnostico) che in molti cattolici
            anche molto ortodossi. Chi rifiuta una cosa a
            priori non è molto disposto a rivedere le sue
            convinzioni.
            MA certo, "gli altri" sono sempre + cattivi.

            Insomma la solita, insopportabile, ipocrisia.

            Va bene non voler essere ipocriti, ma se qualcuno
            ti insulta in continuazione anche se lo perdono
            alla fine vorresti che smettesse, se non altro
            per
            rispetto.Se qualcuno ti insulta in continuazione, ci sarà un perchè.E non è detto che è perché lui è cattivo e tu sei buono.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt


            Mha, devo dire che spesso trovo più chiusura
            alle

            idee altrui da chi è apertamente anticlericale

            (non ateo o agnostico) che in molti cattolici

            anche molto ortodossi. Chi rifiuta una cosa a

            priori non è molto disposto a rivedere le sue

            convinzioni.



            MA certo, "gli altri" sono sempre + cattivi.No, ma a volte si trovano persone intolleranti.Tu come ti ritieni?


            Insomma la solita, insopportabile, ipocrisia.



            Va bene non voler essere ipocriti, ma se
            qualcuno

            ti insulta in continuazione anche se lo perdono

            alla fine vorresti che smettesse, se non altro

            per

            rispetto.


            Se qualcuno ti insulta in continuazione, ci sarà
            un
            perchè.
            E non è detto che è perché lui è cattivo e tu sei
            buono.No, ma se uno ti insulta (senza che tu lo abbia fatto prima) di sicuro è un maleducato.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt




            Mha, devo dire che spesso trovo più chiusura

            alle


            idee altrui da chi è apertamente anticlericale


            (non ateo o agnostico) che in molti cattolici


            anche molto ortodossi. Chi rifiuta una cosa a


            priori non è molto disposto a rivedere le sue


            convinzioni.






            MA certo, "gli altri" sono sempre + cattivi.

            No, ma a volte si trovano persone intolleranti.
            Tu come ti ritieni?Intollerante verso l'ipocrisia.Tutto il resto riesco a reggerlo.



            Insomma la solita, insopportabile,
            ipocrisia.





            Va bene non voler essere ipocriti, ma se

            qualcuno


            ti insulta in continuazione anche se lo
            perdono


            alla fine vorresti che smettesse, se non altro


            per


            rispetto.





            Se qualcuno ti insulta in continuazione, ci sarà

            un

            perchè.

            E non è detto che è perché lui è cattivo e tu
            sei

            buono.

            No, ma se uno ti insulta (senza che tu lo abbia
            fatto prima) di sicuro è un
            maleducato.Assolutamente, resta da vedere chi insulta chi, e se ne è consapevole.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            MA certo, "gli altri" sono sempre + cattivi.



            No, ma a volte si trovano persone intolleranti.

            Tu come ti ritieni?

            Intollerante verso l'ipocrisia.
            Tutto il resto riesco a reggerlo.Sei intollerante verso te stesso? :p

            No, ma se uno ti insulta (senza che tu lo abbia

            fatto prima) di sicuro è un

            maleducato.

            Assolutamente, resta da vedere chi insulta chi, e
            se ne è
            consapevole.Quando qualcuno, senza conoscerti, solo perchè esponi (civilmente) una tua idea, ti da dell'ignorante, del retrogrado, dell'incivile, dell'ipocrita o peggio (non mi riferisco a questo forum), mi sembra che sia un maleducato, ed in maniera consapevole,Purtroppo c'è in giro molta gente intollerante (e non dire che sono i cattolici, sarebbe scontato da parte di chi non lo è)
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Va bene non voler essere ipocriti, ma se qualcuno
            ti insulta in continuazione anche se lo perdono
            alla fine vorresti che smettesse, se non altro
            per
            rispetto.Il rispetto va guadagnato; un adulto che crede ancora a babbo natale et similia, ne ha di strada da fare prima di meritarsene un po'...
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Io le persone le rispetto per principio. Se poi non si dimostrano degne allora mi comporto di conseguenza, ma solo dopo.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Io le persone le rispetto per principio. Se poi
            non si dimostrano degne allora mi comporto di
            conseguenza, ma solo
            dopo.Appena mi dici: sono cattolico, lo perdi, facile no?E se non capisci perchè, non è un problema mio :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Io le persone le rispetto per principio. Se poi

            non si dimostrano degne allora mi comporto di

            conseguenza, ma solo

            dopo.
            Appena mi dici: sono cattolico, lo perdi, facile
            no?
            E se non capisci perchè, non è un problema mio :DForse è un tuo problema non voler valutare gli altri senza pregiudizi.E di questo mi dispiace per te. Ma anche questo non è un problema tuo. :p
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            Io le persone le rispetto per principio. Se
            poi


            non si dimostrano degne allora mi comporto di


            conseguenza, ma solo


            dopo.

            Appena mi dici: sono cattolico, lo perdi, facile

            no?

            E se non capisci perchè, non è un problema mio
            :D

            Forse è un tuo problema non voler valutare gli
            altri senza
            pregiudizi.Ve lo siete guadagnato nei SECOLI questo pregiudizio; se mi presentassi a te dicendo: "buongiorno sono un nazista" non avresti pregiudizi? :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            Lasciamo perdere, mi rendo conto che è inutile. Rimani della tua opinione senza voler approfondire le cose. Mi dispiace per teParagonare un cattolico ad un nazista è una delle boiate più grosse che potevi fare.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Lasciamo perdere, mi rendo conto che è inutile.
            Rimani della tua opinione senza voler
            approfondire le cose. Mi dispiace per
            te
            Paragonare un cattolico ad un nazista è una delle
            boiate più grosse che potevi
            fare.In quanto a milioni di morti non siete molto distanti...
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Lasciamo perdere, mi rendo conto che è inutile.

            Rimani della tua opinione senza voler

            approfondire le cose. Mi dispiace per

            te

            Paragonare un cattolico ad un nazista è una
            delle

            boiate più grosse che potevi

            fare.
            In quanto a milioni di morti non siete molto
            distanti...Si, nei morti che i cristiani hanno subito come persecuzioni ;)
          • krane scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: pjt


            O forse si sono stufati di essere insultati
            (da


            gente che spesso ignora di cosa si stia


            parlando)...


            ;-)



            Eh già il famoso amore cristiano per il
            prossimo,

            la notoria capacità di perdono, e l'apertura al

            dialogo e al confronto di stampo

            cattolico.

            Mha, devo dire che spesso trovo più chiusura alle
            idee altrui da chi è apertamente anticlericale
            (non ateo o agnostico) che in molti cattolici
            anche molto ortodossi. Chi rifiuta una cosa a
            priori non è molto disposto a rivedere le sue
            convinzioni.


            Insomma la solita, insopportabile, ipocrisia.

            Va bene non voler essere ipocriti, ma se qualcuno
            ti insulta in continuazione anche se lo perdono
            alla fine vorresti che smettesse, se non altro
            per rispetto.Intendi come i cattolici che augurano e minacciano l'inferno a chiunque non sia dei loro ?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: pjt

            Va bene non voler essere ipocriti, ma se
            qualcuno

            ti insulta in continuazione anche se lo perdono

            alla fine vorresti che smettesse, se non altro

            per rispetto.

            Intendi come i cattolici che augurano e
            minacciano l'inferno a chiunque non sia dei loro
            ?Mha, di solito un cattolico non augura l'inferno a chi non lo è, anche se è suo dovere morale avvertire gli altri se si comportano male.E poi, ritieni che dire civilmente a qualcuno che potrebbe essere dannato se non si comporta bene sia insultarlo?
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: pjt



            Va bene non voler essere ipocriti, ma se

            qualcuno


            ti insulta in continuazione anche se lo
            perdono


            alla fine vorresti che smettesse, se non altro


            per rispetto.



            Intendi come i cattolici che augurano e

            minacciano l'inferno a chiunque non sia dei loro

            ?

            Mha, di solito un cattolico non augura l'inferno
            a chi non lo è, anche se è suo dovere morale
            avvertire gli altri se si comportano
            male.
            E poi, ritieni che dire civilmente a qualcuno che
            potrebbe essere dannato se non si comporta bene
            sia
            insultarlo?SI, un insulto alla sua intelligenza :D
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            Mha, di solito un cattolico non augura l'inferno

            a chi non lo è, anche se è suo dovere morale

            avvertire gli altri se si comportano

            male.

            E poi, ritieni che dire civilmente a qualcuno
            che

            potrebbe essere dannato se non si comporta bene

            sia

            insultarlo?
            SI, un insulto alla sua intelligenza :DPerchè, ha l'intelligenza? :p :pSeriamente, non si insulta l'intelligenza di una persona a dirgli che ci si preoccupa per lui.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt



            Mha, di solito un cattolico non augura
            l'inferno


            a chi non lo è, anche se è suo dovere morale


            avvertire gli altri se si comportano


            male.


            E poi, ritieni che dire civilmente a qualcuno

            che


            potrebbe essere dannato se non si comporta
            bene


            sia


            insultarlo?

            SI, un insulto alla sua intelligenza :D

            Perchè, ha l'intelligenza? :p :p
            Seriamente, non si insulta l'intelligenza di una
            persona a dirgli che ci si preoccupa per
            lui.Ti preoccupi per una fine immaginaria?E l'apocalisse dei puffi allora?Tutti quei poveri puffi sulla graticola di gargamella non ti spaventa?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pippO
            - Scritto da: pjt

            - Scritto da: pippO


            - Scritto da: pjt





            Mha, di solito un cattolico non augura

            l'inferno



            a chi non lo è, anche se è suo dovere morale



            avvertire gli altri se si comportano



            male.



            E poi, ritieni che dire civilmente a
            qualcuno


            che



            potrebbe essere dannato se non si comporta

            bene



            sia



            insultarlo?


            SI, un insulto alla sua intelligenza :D



            Perchè, ha l'intelligenza? :p :p

            Seriamente, non si insulta l'intelligenza di una

            persona a dirgli che ci si preoccupa per

            lui.
            Ti preoccupi per una fine immaginaria?Se uno è intelligente capisce che, essendo per me la fine non immaginaria, la mia preoccupazione è sincera. Ma mi rendo conto che preoccuparsi per le altre persone è un concetto che forse non contempli.
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            - Scritto da: pjt







            Mha, di solito un cattolico non augura


            l'inferno




            a chi non lo è, anche se è suo dovere
            morale




            avvertire gli altri se si comportano




            male.




            E poi, ritieni che dire civilmente a

            qualcuno



            che




            potrebbe essere dannato se non si comporta


            bene




            sia




            insultarlo?



            SI, un insulto alla sua intelligenza :D





            Perchè, ha l'intelligenza? :p :p


            Seriamente, non si insulta l'intelligenza di
            una


            persona a dirgli che ci si preoccupa per


            lui.

            Ti preoccupi per una fine immaginaria?

            Se uno è intelligente capisce che, essendo per me
            la fine non immaginaria, la mia preoccupazione è
            sincera. Ma mi rendo conto che preoccuparsi per
            le altre persone è un concetto che forse non
            contempli.Mi stavo dimenticando!Devo correre a rinnovare l'assicurazione contro lupi mannari e vampiri, l'aglio non basta più e i proiettili d'argento costano troppo... :D
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: pippO

            - Scritto da: pjt


            - Scritto da: pippO



            - Scritto da: pjt







            Mha, di solito un cattolico non augura


            l'inferno




            a chi non lo è, anche se è suo dovere
            morale




            avvertire gli altri se si comportano




            male.




            E poi, ritieni che dire civilmente a

            qualcuno



            che




            potrebbe essere dannato se non si comporta


            bene




            sia




            insultarlo?



            SI, un insulto alla sua intelligenza :D





            Perchè, ha l'intelligenza? :p :p


            Seriamente, non si insulta l'intelligenza di
            una


            persona a dirgli che ci si preoccupa per


            lui.

            Ti preoccupi per una fine immaginaria?

            Se uno è intelligente capisce che, essendo per me
            la fine non immaginaria, la mia preoccupazione è
            sincera. Ma mi rendo conto che preoccuparsi per
            le altre persone è un concetto che forse non
            contempli.si, si certo, solo voi credenti (creduloni) avete una morale :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Va bene non voler essere ipocriti, ma se qualcuno
            ti insulta in continuazione anche se lo perdono
            alla fine vorresti che smettesse, se non altro
            per rispetto.Qui dentro ci insultiamo tutti in continuazione.Vatti a leggere un qualunque thread che parla dell'innovativa colorazione dell'iphone o dell'ultima sicurissima versione del browser M$, e non leggerai turpiloquio solo perche' quei messaggi vengono cancellati dal server.Ma nonostante tutto siamo qui a scrivere lo stesso, e quando si parla di altri argomenti, emergono talvolta perfino punti di incontro.Il problema di chi si assume il ruolo di difendere una certa idea, e' che deve essere pronto ad essere attaccato. Sia da chi la pensa diversamente, sia da chi semplicemente vuole vedere fino a che punto si sa difendere una opinione.La religione e' materia impegnativa, molto piu' di linux.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            Va bene non voler essere ipocriti, ma se
            qualcuno

            ti insulta in continuazione anche se lo perdono

            alla fine vorresti che smettesse, se non altro

            per rispetto.

            Qui dentro ci insultiamo tutti in continuazione.Non mi riferivo a questo forum.
            Vatti a leggere un qualunque thread che parla
            dell'innovativa colorazione dell'iphone o
            dell'ultima sicurissima versione del browser M$,
            e non leggerai turpiloquio solo perche' quei
            messaggi vengono cancellati dal
            server.
            Ma nonostante tutto siamo qui a scrivere lo
            stesso, e quando si parla di altri argomenti,
            emergono talvolta perfino punti di
            incontro.

            Il problema di chi si assume il ruolo di
            difendere una certa idea, e' che deve essere
            pronto ad essere attaccato. Sia da chi la pensa
            diversamente, sia da chi semplicemente vuole
            vedere fino a che punto si sa difendere una
            opinione.Lo sono certamente. Ma vorrei che si discutesse tutti in modo civile. E senza fare flame inutili, solo per il gusto di farli. Non ho tempo di starci dietro.
            La religione e' materia impegnativa, molto piu'
            di
            linux.Evidentemente non hai mai provato a far usare la stessa directory /home dallo stesso utente su due distro differenti installate sulla stessa macchina... :-(
          • panda rossa scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt

            Qui dentro ci insultiamo tutti in continuazione.

            Non mi riferivo a questo forum.Pero' adesso siamo qua.

            Il problema di chi si assume il ruolo di

            difendere una certa idea, e' che deve essere

            pronto ad essere attaccato. Sia da chi la pensa

            diversamente, sia da chi semplicemente vuole

            vedere fino a che punto si sa difendere una

            opinione.

            Lo sono certamente. Ma vorrei che si discutesse
            tutti in modo civile. E senza fare flame inutili,
            solo per il gusto di farli. Non ho tempo di
            starci dietro.I forum funzionano cosi'.Non sono mica pacifiche assemblee dove uno alza la mano e parla esprimendosi con linguaggio pacato.Qui siamo in prima linea, dove le idee si scontrano senza esclusione di colpi, e la forza delle parole e la dialettica tornano ad avere importanza.Non c'e' alcun bisogno di comportarsi bene in un forum: non c'e' contatto fisico.

            La religione e' materia impegnativa, molto piu'

            di

            linux.

            Evidentemente non hai mai provato a far usare la
            stessa directory /home dallo stesso utente su due
            distro differenti installate sulla stessa
            macchina...
            :-(E' gia' tanto che riesco a far installare UNA distro...Installarne due sulla stessa macchina di un utente non ci ho mai provato.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt

            Evidentemente non hai mai provato a far usare la

            stessa directory /home dallo stesso utente su
            due

            distro differenti installate sulla stessa

            macchina...

            :-(

            E' gia' tanto che riesco a far installare UNA
            distro...
            Installarne due sulla stessa macchina di un
            utente non ci ho mai
            provato.Pensa se ne installi 3, puoi arrivare a comprendere il mistero della santissima Trinità.
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: pjt


            Il problema di chi si assume il ruolo di


            difendere una certa idea, e' che deve essere


            pronto ad essere attaccato. Sia da chi la
            pensa


            diversamente, sia da chi semplicemente vuole


            vedere fino a che punto si sa difendere una


            opinione.



            Lo sono certamente. Ma vorrei che si discutesse

            tutti in modo civile. E senza fare flame
            inutili,

            solo per il gusto di farli. Non ho tempo di

            starci dietro.

            I forum funzionano cosi'.Non tutti.
            Non sono mica pacifiche assemblee dove uno alza
            la mano e parla esprimendosi con linguaggio
            pacato.
            Qui siamo in prima linea, dove le idee si
            scontrano senza esclusione di colpi, e la forza
            delle parole e la dialettica tornano ad avere
            importanza.
            Non c'e' alcun bisogno di comportarsi bene in un
            forum: non c'e' contatto
            fisico.Ma, devo dire che non la vedo così. Se ci si vuole confrontare per me va fatto civilmente, portando avanti le proprie idee ed ascoltando quelle degli altri, senza insultare o screditare chi non la pensa allo stesso modo. Altrimenti, se non ci si ascolta, come si fa a progredire?Anche se qualche battuta per stemperare l'atmosfera spesso ci sta bene. ;)
          • mangiafuoco scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            Evidentemente non hai mai provato a far usare la
            stessa directory /home dallo stesso utente su due
            distro differenti installate sulla stessa
            macchina...
            :-(e' davvero cosi' complicato settare lo stesso uid e guid?
          • pjt scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: mangiafuoco
            - Scritto da: pjt


            Evidentemente non hai mai provato a far usare la

            stessa directory /home dallo stesso utente su
            due

            distro differenti installate sulla stessa

            macchina...

            :-(

            e' davvero cosi' complicato settare lo stesso uid
            e
            guid?A me non è riuscito: se hai una guida o dei consigli sei il benvenuto...
          • pippO scrive:
            Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
            - Scritto da: pjt
            - Scritto da: mangiafuoco

            - Scritto da: pjt




            Evidentemente non hai mai provato a far usare
            la


            stessa directory /home dallo stesso utente su

            due


            distro differenti installate sulla stessa


            macchina...


            :-(



            e' davvero cosi' complicato settare lo stesso
            uid

            e

            guid?

            A me non è riuscito: se hai una guida o dei
            consigli sei il
            benvenuto...Nel vangelo non avete TUTTE le risposte?Basta saperle interpretare... :D
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Divertente il tizio delle bestemmie!
        - Scritto da: attonito
        Loro preferiscono l'inquisizione: con il terrore
        si ottiene piu' che con il dialogo, e loro sono
        maestri....
        che si parli di dio o di windows, il sistema e'
        sempre quello: quando non puoi convincere della
        validita' del tuo prodotto, fai concorrenza
        sleale minacciando i venditori intermedi e/o i
        clienti
        finali.il "pensiero" inquisitorio e' inserito piu' sui gruppetti che sguazzano attorno alla balena , in realtà oramai il peso politico della chiesa cattolica ,al di la del nostro paese dove resta radicato alla sedie politiche , si e' molto ridimensionato all'estero e se e' presente e' presente in maniera molto diversa da quello che conosciamo noi...
  • Osvy scrive:
    Potremmo riciclargli italia.it?...
    "È l'annuncio di un nuovo portale per l'informazione vaticana, un progetto mastodontico e, apparentemente, molto ben definito"sul mastodontico ci siamo... ;-)
    • pjt scrive:
      Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
      Forse lo farebbero funzionare... ;-)
      • iRoby scrive:
        Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
        Lo credo anch'io. Il vaticano è una istituzione seria e molto rigorosa nel perseguire i suoi obiettivi qualunque essi siano che di persecuzione, instupidimento di masse, drenaggio delle tasche, inganno e controllo sociale...Non a caso è lì da quasi 2000 anni. Una longevità superiore a qualsiasi altro governo...
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
          - Scritto da: iRoby
          Lo credo anch'io. Il vaticano è una istituzione
          seria e molto rigorosa nel perseguire i suoi
          obiettivi qualunque essi siano che di
          persecuzione, instupidimento di masse, drenaggio
          delle tasche, inganno e controllo
          sociale...

          Non a caso è lì da quasi 2000 anni. Una longevità
          superiore a qualsiasi altro
          governo...Diciamo allora che è una organizzazione "efficace", non "seria".
          • iRoby scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Diciamo allora che è una organizzazione
            "efficace", non "seria".Hai perfettamente ragione!!!
        • AlessioS. scrive:
          Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
          Forse perchè ha qualcosa da dire a tutto l'uomo
          • pippO scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            - Scritto da: AlessioS.
            Forse perchè ha qualcosa da dire a tutto l'uomosoprattutto ai minorenni... :D
          • AlessioS. scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            Si escludono solo i minorati che non ci arrivano
          • pippO scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            - Scritto da: AlessioS.
            Si escludono solo i minorati che non ci arrivanosi abbassa il prete allora... :D
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            - Scritto da: AlessioS.
            Forse perchè ha qualcosa da dire a tutto l'uomoMa per favore.
          • iRoby scrive:
            Re: Potremmo riciclargli italia.it?...
            E serve una tale struttura, e i relativi costi solo per trasmettere un messaggio? :)
Chiudi i commenti