USA, indagini antitrust su Google Search

Senatori invocano l'intervento della FTC per investigare su eventuali pratiche anticompetitive di Mountain View nel redigere i risultati di una ricerca

Roma – Il senatore democratico Herb Kohl e quello repubblicano Mike Lee hanno scritto una lettera per invocare l’intervento della Federal Trade Commission sulle pratiche adottate dal motore di ricerca di Google e considerate anticompetitive.

Kohl e Lee fanno parte del sottocomitato antitrust del Senato degli Stati Uniti, che ha già convocato i vertici Mountain View per approfondire questioni relative alla concorrenza: proprio sulla base di quanto appreso in questa occasione spingerebbero ora per l’intervento di FTC.

A spingere i senatori all’intervento, le deposizioni di rappresentanti di Expedia, Yelp e Nextag che hanno puntato il dito contro alcune pratiche di Google, relative a come vengono mostrati i risultati del suo motore di ricerca. (C.T.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Uto Uti scrive:
    14400
    Ah mi dispiace io sono ancora affezionato al mio US Robotics a 14.4k, va che è una bellezza.
  • Marco scrive:
    poca banda
    E' anche vero che essento la banda larga ancora relativamente poco diffusa, i risultati sono un po' sfalsati. Dove l'ampiezza di banda è più ampia, l'utilizzo di internet si diffonde: http://www.adslwireless.biz
  • Luca Scalvi scrive:
    La mia opinione
    Peggio per chi dice: di non possedere l'acXXXXX a Internet perché non ha le competenze per utilizzarlo (41,7%)e soprattuttoconsidera Internet inutile e non interessante (26,7%)più si andrà avanti e più internet e la tecnologia saranno indispensabili. Chi non sarà pronto rimarrà tagliato fuori dalla società e anche da possibili lavori. Adesso come adesso non avere il PC è assurdo.C'è anche da dire che l'italia "è un paese per vecchi" e che la percentuale sarà sicuramente gonfiata da anziani che non hanno le competenze e che non reputano internet interessante.E' una tecnologia relativamente nuova (molto nuova rispetto a telefonino e TV). Se oggi (20111/2012) non è ancora indispensabile, tra non molto lo sarà e come è stato per tutte le nuove tecnologie del passato prenderà posto nella nostra vita.Guardate ai cellulari Android, con la loro semplicità imbarazzante, sono lo strumento giusto per portare la tecnologia e internet tra le mani di tutti; aggiungeteci internet mobile (scarsità di infrastrutture italiane a parte) e chi ancora si ostina a dire che non ha acXXXXX ad internet perchè troppo costoso/difficile è un ottuso che non accetta il cambiamento.
  • Marco Trombetti scrive:
    T-Index
    Sullo stesso argomento, purtroppo confermiamo che aumento lieve della penetrazione internet non è un buon risultato, significa perdere quote di mercato.L'italia entro il 2015 varrà meno del Messico.http://www.translated.net/it/classifica-lingue-t-indexMarco
  • ciccio pasticcio scrive:
    medico di base con PC
    Dal mio medico di base il tempo di attesa è lievitato da quando lo hanno obbligato ad usae un PC con internet per i certificati di malattia.
    • krane scrive:
      Re: medico di base con PC
      - Scritto da: ciccio pasticcio
      Dal mio medico di base il tempo di attesa è
      lievitato da quando lo hanno obbligato ad usae un
      PC con internet per i certificati di malattia.Il problema non e' il pc ma l'eta' del medico.
      • collione scrive:
        Re: medico di base con PC
        - Scritto da: krane
        Il problema non e' il pc ma l'eta' del medico.o potrebbe essere anche il software per generare le ricette fatto con il kulo
        • krane scrive:
          Re: medico di base con PC
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: krane

          Il problema non e' il pc ma l'eta' del
          medico.
          o potrebbe essere anche il software per generare
          le ricette fatto con il kuloNon e' sempre lo stesso ? Quanti ce ne sono ? Pensavo dovesse essere certificato
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: medico di base con PC
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: krane


          Il problema non e' il pc ma l'eta' del
          medico.

          o potrebbe essere anche il software per generare
          le ricette fatto con il
          kuloBuona la seconda, visto che il software è lento, macchinoso, non ha nessun "automatismo" utile, del tipo che magari se digito il codice fiscale dell'assistito, magari mi smarca già le esenzioni a cui ha diritto e soprattutto lavora solo sul cloud, quindi se la connessione salta se i server sono intasati ecc stai ad aspettare, una gestione magari in locale con aggiornamento dei dati in background no vero?
      • Emanuele scrive:
        Re: medico di base con PC
        No ti sbagli.Seguo per lavoro alcuni medici di medicina generale e ti posso assicurare che non sono i medici il problema. E' dal 2005 che i medici sono obbligati per legge alla compilazione della cartella clinica elettronica. Per quanto difficile anche i medici più anziani si sono abituati sviluppando gli automatismi del caso (in fin dei conti le EHR sono simili a dei gestionali).Il vero problema è che i sistemi informativi di appoggio fanno pietà e continuano ad aggiungere carico di lavoro burocratico che non serve a niente! I medici ormai non fanno più i medici, sono delle macchine da data entry. Il tutto poi è peggiorato dal fatto che il sistema sembra calibrato per il medico di città che lavora in studi associati, con segretaria... o forse le fantomatiche utap?!Non so a chi giova questa situazione ma di sicuro non snellisce le code negli ambulatori e non migliora il rapporto o la qualità delle prestazioni.A mio avviso sono le solite cretinate fatte dai politici. Soldi buttati.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: medico di base con PC
          - Scritto da: Emanuele
          No ti sbagli.
          Seguo per lavoro alcuni medici di medicina
          generale e ti posso assicurare che non sono i
          medici il problema. E' dal 2005 che i medici sono
          obbligati per legge alla compilazione della
          cartella clinica elettronica. Per quanto
          difficile anche i medici più anziani si sono
          abituati sviluppando gli automatismi del caso (in
          fin dei conti le EHR sono simili a dei
          gestionali).
          Il vero problema è che i sistemi informativi di
          appoggio fanno pietà e continuano ad aggiungere
          carico di lavoro burocratico che non serve a
          niente! I medici ormai non fanno più i medici,
          sono delle macchine da data entry. Il tutto poi è
          peggiorato dal fatto che il sistema sembra
          calibrato per il medico di città che lavora in
          studi associati, con segretaria... o forse le
          fantomatiche
          utap?!
          Non so a chi giova questa situazione ma di sicuro
          non snellisce le code negli ambulatori e non
          migliora il rapporto o la qualità delle
          prestazioni.
          A mio avviso sono le solite cretinate fatte dai
          politici. Soldi
          buttati.Quoto al 100%, poi stanno a parlare di efficenza, la verità è che ormai i medici sono sempre più oberati dalla burocrazia, con l'informatizzazione si è arrivati in molti casi al paradosso che si deve continuare a fare il cartaceo nonostante l'informatizzazione, i programmi sono scritti con i piedi, non dialogano fra loro, ti obbligano a riscrivere gli stessi dati decine di volte, ci sono interventi oculistici in cui il tempo perso per la compilazione di cartelle/cartellini/ecc informatici e non è più che triplo rispetto all'espletamento dell'intervento stesso!Ma vi rendete conto che questi pretendono un log-in per ogni impegnativa? Pretendono password complesse, da aggiornare ogni 30-45 giorni e non univoche, ossia diverse per ognuno dei programmi utilizzati (almeno tre)... a me piace l'informatica, ma questi sono fuori è che i medici sono una categoria troppo accomodante!
        • PAXLEX scrive:
          Re: medico di base con PC
          Condivido in pieno il pensiero, il problema non è solo legato all'ignoranza dello strumento, ma anche ad una pigrizia cronica. Pur rispettando chi non vuole usare il PC, chi per lavoro è costretto ad usarlo, ha l'obbligo a conoscerlo. Inoltre, nessuno pensa che è assolutamente necessario conoscerlo quando in casa ci sono bambini.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: medico di base con PC
      - Scritto da: ciccio pasticcio
      Dal mio medico di base il tempo di attesa è
      lievitato da quando lo hanno obbligato ad usae un
      PC con internet per i certificati di
      malattia.E lieviterà sempre di più visto che lo obbligano a fare sempre più adempimenti burocratici, tipo verifica esenzioni per reddito ISEE ed altre amenità simili... ti dico solo una cosa Firefox segnala come pericoloso il sito del ministero, alla stregua per intenderci dei siti di pishing in cui il medico dovrebbe digitare le credenziali ed ahimè in un prossimo futuro il pin della firma digitale (quella con cui ti possono vendere casa a tua insaputa per intenderci!)
    • babele scrive:
      Re: medico di base con PC
      Fose qualcuno dovrebbe aumentargli lo stipendio ?
  • Treepwood scrive:
    indagine senza fondamento
    COnoscendo l'omertà e l'ignoranza degli italiani, magari per paura di dover pagare più tasse o che qualcosa gli si ritorca contro di loro, a partito preso almeno il 30% avrà risposto che non ne ha uno.Io non conosco una sola famiglia che non abbia almeno un pc. Io a casa mia ne ho 7 di cui 4 obsoleti, e ne avrò regalati o venduti a decine negli anni.Questo lo dico perchè che chiunque sia sprovvisto di un pc può facilmente farsene regalare uno obsoleto da un amico o da un parente.
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: indagine senza fondamento

      Questo lo dico perchè che chiunque sia sprovvisto
      di un pc può facilmente farsene regalare uno
      obsoleto da un amico o da un
      parente.Questo sempre che sia interessato ad averlo ed usarlo.La mia vicina di casa (47 anni, insegnante) ha ricevuto in regalo un notebook usato senza che lei avesse mai accennato nessun interesse.Ormai è più di un anno che mi ripete che il prossimo mese, sempre il prossimo, vuole che io gli dia un'occhiata per iniziare ad usarlo e che poi, sempre poi, forse farà anche la connessione alla rete.Questa campa di televisione e delle opinioni delle amiche che sono messe come lei.Non percepisce nè l'utilità del mezzo in se stesso nè l'apertura al mondo che la rete le potrebbe dare.
      • Guybrush scrive:
        Re: indagine senza fondamento

        Questo sempre che sia interessato ad averlo ed
        usarlo.Infatti.
        La mia vicina di casa (47 anni, insegnante) ha[...]
        Non percepisce nè l'utilità del mezzo in se
        stesso nè l'apertura al mondo che la rete le
        potrebbe
        dare.Imho lo vive come una minaccia, un cambiamento troppo repentino e troppo coinvolgente e ne e' spaventata al punto da rinunciare ai benefici che potrebbe trarne.Si chiama "analfabetismo di ritorno". La signora, pur essendo laureata e abituata a studiare, rifiuta (a livello piu' o meno conscio) il cambiamento che, da 15 anni, bussa alle porte di ogni italiano.CiaoGT
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: indagine senza fondamento
        - Scritto da: doc allegato velenoso

        Questo lo dico perchè che chiunque sia
        sprovvisto

        di un pc può facilmente farsene regalare uno

        obsoleto da un amico o da un

        parente.

        Questo sempre che sia interessato ad averlo ed
        usarlo.
        La mia vicina di casa (47 anni, insegnante) ha
        ricevuto in regalo un notebook usato senza che
        lei avesse mai accennato nessun
        interesse.
        Ormai è più di un anno che mi ripete che il
        prossimo mese, sempre il prossimo, vuole che io
        gli dia un'occhiata per iniziare ad usarlo e che
        poi, sempre poi, forse farà anche la connessione
        alla
        rete.
        Questa campa di televisione e delle opinioni
        delle amiche che sono messe come
        lei.
        Non percepisce nè l'utilità del mezzo in se
        stesso nè l'apertura al mondo che la rete le
        potrebbe
        dare.A molte donne non frega niente del computer.
        • Francesco scrive:
          Re: indagine senza fondamento
          Le donne sono indubbiamente più negate, ma conosco tanti uomini
          40 che se usano il computer è solo perché qualcuno glielo impone al lavoro.E per queste persone i concetti di andarsi ad approfondire una notizia o cercare cosa fare nel fine settimana via internet sono alieni.E' strano perché la TV, il telefono sono mezzi che sono stati accettati da tutti, anche da chi era avanti negli anni al momento della loro esplosione. Invece non dico il computer quanto internet non "sfondano" oltre una certa età, nonostante alla fine siano il prodotto di TV e telefono.
          • Criptainer scrive:
            Re: indagine senza fondamento

            E' strano perché la TV, il telefono sono mezzi
            che sono stati accettati da tutti, anche da chi
            era avanti negli anni al momento della loro
            esplosione.Non proprio, il telefono esiste da un secolo, la televisione da mezzo. E in entrambi i casi si tratta di tecnologie molto semplici da utilizzare, ovvero richiedono un'interazione minima. Dato che la connessione ad internet apre un mondo molto più complesso e che per fruirne si richiede più interattività che non premere un bottone su un telecomando, forse è questo che ne limita la diffusione (perlomeno in Italia, popolo oggettivamente per una buona metà culturalmente arretrato).
          • Criptainer scrive:
            Re: indagine senza fondamento

            E' strano perché la TV, il telefono sono mezzi
            che sono stati accettati da tutti, anche da chi
            era avanti negli anni al momento della loro
            esplosione.Non proprio, il telefono esiste da un secolo, la televisione da mezzo. E in entrambi i casi si tratta di tecnologie molto semplici da utilizzare, ovvero richiedono un'interazione minima. Dato che la connessione ad internet apre un mondo molto più complesso e che per fruirne si richiede più interattività che non premere un bottone su un telecomando, forse è questo che ne limita la diffusione (perlomeno in Italia, popolo oggettivamente per una buona metà culturalmente arretrato).
          • Treepwood scrive:
            Re: indagine senza fondamento
            Ricordo la mia prima connessione internet nel 96, all'epoca le chat erano posti per nerd-geek-alienati o genericamente persone con un livello culturale medio-alto.La sera sulla chat di atlantide di virgilio parlavo con ricercatori, medici e scrittori. Oggi le cose sono cambiate tantissimo, la rete è popolarissima, ci sono casi di divorzi di 60enni che recuperano vecchie fiamme su fb. La società italiana è cambiata tantissimo, e i pochi recidivi disconnessi saranno sempre meno.
        • anon scrive:
          Re: indagine senza fondamento
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          A molte donne non frega niente del computer.mai sentito un "luogo comune" più comune di questo.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: indagine senza fondamento
            - Scritto da: anon
            mai sentito un "luogo comune" più comune di
            questo.E' la verità, se non conosci abbastanza donne per verificare non ci posso fare niente.
          • krane scrive:
            Re: indagine senza fondamento
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: anon

            mai sentito un "luogo comune" più comune

            di questo.
            E' la verità, se non conosci abbastanza donne per
            verificare non ci posso fare niente.Io ho una collega sistemista donna, e pure brava, forse sei tu che non conosci abbastanza donne.Basta un giro su LinkedIn per constatare come stanno le cose.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: indagine senza fondamento
        - Scritto da: doc allegato velenoso

        Questo lo dico perchè che chiunque sia
        sprovvisto

        di un pc può facilmente farsene regalare uno

        obsoleto da un amico o da un

        parente.

        Questo sempre che sia interessato ad averlo ed
        usarlo.
        La mia vicina di casa (47 anni, insegnante) è bona?
  • nome e cognome scrive:
    il problema e' chi naviga
    ho rispetto per chi non vuole usare internet , e' una scelta, il problema sono i dementi che navigano e passano tutto il tempo su facebook a scambiare frasi fatte e video di zelig. Sono tracciati, spiati, svendono i dati personali e la loro privacy di cui non frega una mazza a nessuno tranne ai governi, non fanno un ****o da mattina a sera e lo sanno.A che serve essere in rete se poi si finisce a fare i vegetali cosi'? Meglio uscire e farsi due birre
    • say no scrive:
      Re: il problema e' chi naviga
      - Scritto da: nome e cognome
      ho rispetto per chi non vuole usare internet , e'
      una scelta, il problema sono i dementi che
      navigano e passano tutto il tempo su facebook a
      scambiare frasi fatte e video di zelig. Sono
      tracciati, spiati, svendono i dati personali e la
      loro privacy di cui non frega una mazza a nessuno
      tranne ai governi, non fanno un ****o da mattina
      a sera e lo
      sanno.
      A che serve essere in rete se poi si finisce a
      fare i vegetali cosi'? Meglio uscire e farsi due
      birrecondivido in pieno
    • Joshthemajor scrive:
      Re: il problema e' chi naviga

      Meglio uscire e farsi due
      birreFai tre, poi mettersi in macchina ed investirli.
  • MarcelloRomani scrive:
    "Il 41% ritiene di non avere le comp..."
    ...etenze per utilizzare internet ?!?Questo dato è quello che mi ha colpito di più (in negativo, ovviamente).
  • calunnioso scrive:
    Praticamente
    Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Praticamente
      - Scritto da: calunnioso
      Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.No, solo di vecchi. Oltre il 20% della popolazione è over 60.I rinXXXXXXXXti sono i giovani che viaggiano SOLO di cellulare e/o ipad...
      • Sgabbio scrive:
        Re: Praticamente
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: calunnioso

        Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.

        No, solo di vecchi. Oltre il 20% della
        popolazione è over
        60.

        I rinXXXXXXXXti sono i giovani che viaggiano SOLO
        di cellulare e/o
        ipad...Paradosso, senza un PC, con un ipad te ne fai nulla.
        • panda rossa scrive:
          Re: Praticamente
          - Scritto da: Sgabbio
          Paradosso, senza un PC, con un ipad te ne fai
          nulla.Come no! Vai al locale fighetto, tiri fuori il padello, lo posizioni in modo tale che si veda bene la mela (perche' e' quello il motivo essenziale) e poi fai finta di aggiornare il tuo profilo su fessbuk.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Sgabbio


            Paradosso, senza un PC, con un ipad te ne fai

            nulla.

            Come no! Vai al locale fighetto, tiri fuori il
            padello, lo posizioni in modo tale che si veda
            bene la mela (perche' e' quello il motivo
            essenziale) e poi fai finta di aggiornare il tuo
            profilo su
            fessbuk.Vuoi mettere?iPad è utilissimo poi nelle cene con amici per cercare su internet (non siti in flash ovviamente) notizie fondamentali... tipo qual'è il mammifero più demente del pianeta Terra? Il.... MACACO, così sono tutti felici e contenti ed hanno pure aumentato la loro cultura!
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Praticamente
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: Genoveffo il terribile

          - Scritto da: calunnioso


          Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.



          No, solo di vecchi. Oltre il 20% della

          popolazione è over

          60.



          I rinXXXXXXXXti sono i giovani che viaggiano
          SOLO

          di cellulare e/o

          ipad...

          Paradosso, senza un PC, con un ipad te ne fai
          nulla.Non è vero perché ora lo puoi attivare aggiornare alle versioni successive anche senza PC.
          • anon scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Non è vero perché ora lo puoi attivare aggiornare
            alle versioni successive anche senza
            PC.sì, ma solo <b
            ora </b
            . ce n'è voluto di tempo...ma comunque aspetterei a dire che si sia completamente slegato dal PC, almeno fintanto che continueranno a venderlo col cavo usb compreso.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: anon
            - Scritto da: Dottor Stranamore


            Non è vero perché ora lo puoi attivare
            aggiornare

            alle versioni successive anche senza

            PC.

            sì, ma solo <b
            ora </b
            . ce n'è
            voluto di
            tempo...
            Lui parlava del presente.
            ma comunque aspetterei a dire che si sia
            completamente slegato dal PC, almeno fintanto che
            continueranno a venderlo col cavo usb
            compreso.Io uso solo Linux e il cavo USB mi serve solo per collegarlo alla spina che poi infilo nella presa di corrente
      • collione scrive:
        Re: Praticamente
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        - Scritto da: calunnioso

        Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.

        No, solo di vecchi. Oltre il 20% della
        popolazione è over
        60.no, di dementi, in Giappone per esempio il 25 % della popolazione è over
        60, peró lá internet lo usano anche i cani
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Praticamente
      - Scritto da: calunnioso
      Ne esce che si tratta di un popolo di dementi.Sì vecchi scemi dementi, facciamo sempre gli italiani che non si stimano. Io invece guardo alla persona. Uno può non essere interessato alla rete e ai computer e avere una cultura o una saggezza incredibile.
      • calunnioso scrive:
        Re: Praticamente
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: calunnioso

        Ne esce che si tratta di un popolo di
        dementi.

        Sì vecchi scemi dementi, facciamo sempre gli
        italiani che non si stimano.

        Io invece guardo alla persona. Uno può non essere
        interessato alla rete e ai computer e avere una
        cultura o una saggezza
        incredibileBeh certo, un po' come dire che uno può avere una cultura e saggezza incredibile e dire che i libri sono inutili... Non si capisce perché uno che ci tiene alla cultura dovrebbe evitare Internet.
        • il solito poco bene informato scrive:
          Re: Praticamente
          - Scritto da: calunnioso
          Beh certo, un po' come dire che uno può avere una
          cultura e saggezza incredibile e dire che i libri
          sono inutili...


          Non si capisce perché uno che ci tiene alla
          cultura dovrebbe evitare Internet.La cultura esisteva anche prima di internet
          • calunnioso scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: il solito poco bene informato
            - Scritto da: calunnioso


            Beh certo, un po' come dire che uno può
            avere
            una

            cultura e saggezza incredibile e dire che i
            libri

            sono inutili...





            Non si capisce perché uno che ci tiene alla

            cultura dovrebbe evitare Internet.

            La cultura esisteva anche prima di internetMa che risposta è? :|
          • Sgabbio scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: calunnioso
            - Scritto da: il solito poco bene informato

            - Scritto da: calunnioso




            Beh certo, un po' come dire che uno può

            avere

            una


            cultura e saggezza incredibile e dire che i

            libri


            sono inutili...








            Non si capisce perché uno che ci tiene alla


            cultura dovrebbe evitare Internet.



            La cultura esisteva anche prima di internet

            Ma che risposta è? :|Fa il troll anti internet, lascialo perdere.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: calunnioso

            - Scritto da: il solito poco bene informato


            - Scritto da: calunnioso






            Beh certo, un po' come dire che uno può


            avere


            una



            cultura e saggezza incredibile e dire
            che
            i


            libri



            sono inutili...











            Non si capisce perché uno che ci tiene
            alla



            cultura dovrebbe evitare Internet.





            La cultura esisteva anche prima di internet



            Ma che risposta è? :|

            Fa il troll anti internet, lascialo perdere.Ha risposto a "il solito poco bene informato", non a me. Oltre che a scrivere hai anche problemi a leggere.
          • Polemik scrive:
            Re: Praticamente
            Una risposta intelligente.
          • calunnioso scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: Polemik
            Una risposta intelligenteSì davvero molto intelligente eh... "la cultura esisteva anche prima di Internet"... ma che risposta intelligente!Allora diciamo anche che la cultura esisteva anche prima della stampa... quindi rifiutiamo di leggere roba stampata.Ma io direi che la cultura esisteva anche prima della scrittura... quindi perché leggere, non leggiamo proprio...Mai sentito scemenze del genere in vita mia.
        • collione scrive:
          Re: Praticamente
          - Scritto da: calunnioso
          Non si capisce perché uno che ci tiene alla
          cultura dovrebbe evitare
          Internet.se si tratta di internet == facebook la cultura é sicuramente poca
          • calunnioso scrive:
            Re: Praticamente
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: calunnioso


            Non si capisce perché uno che ci tiene alla

            cultura dovrebbe evitare

            Internet.

            se si tratta di internet == facebook
            la cultura é sicuramente pocaUn'altra risposta demenziale. Ah perché Internet è Facebook adesso? Stesso discorso di dire "ma perché leggere... se la lettura == i settimanali di gossip"/
      • prova123 scrive:
        Re: Praticamente
        Purtroppo è la realtà:http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-allarme-analfabetismoin-italia-oltre-il-20-878.htm
        • prova123 scrive:
          Re: Praticamente
          Non dementi, semplicemente analfabeti ... e non stiamo parlando degli anziani ...
        • Il Gargilli scrive:
          Re: Praticamente
          e io ci aggiungerei anche questa tristissima intervista al Professor Tullio De Mauro..La sera che la vidi per la prima volta, avevo le lacrime agli occhi, giuro..Fatevi coraggio.. e ascoltate:(Parte 1)http://www.youtube.com/watch?v=JTgxG-iiYiI&feature=player_embedded(parte 2)http://www.youtube.com/watch?v=-TptXUUs4Ak&feature=related
  • Oliver Cervera scrive:
    Che Schifo
    Sono indignato, 1/4 degli Italiani pensa che internet sia inutile... Tanto per fare un esempio, l'altro giorno ho donato 5 euro a Wikipedia, la mia prima donazione in assoluto. Questo perchè Wikipedia sono anni che mi assiste nello studio, e tra qualche mese gli/le dovrò anche il Diploma!In ogni caso è la mentalità degli Italiani che è troppo vecchia: se penso che ci sono minorenni che non hanno nemmeno un pc (non pretendo internet, vedi "Digital Divide") mi rendo conto di come siamo messi!
    • ninjaverde scrive:
      Re: Che Schifo

      In ogni caso è la mentalità degli Italiani che è
      troppo vecchia: se penso che ci sono minorenni
      che non hanno nemmeno un pc (non pretendo
      internet, vedi "Digital Divide") mi rendo conto
      di come siamo
      messi!Poi ci sarebbero da togliere gli utenti che usano quasi esclusivamente FB poichè c'è un sacco di pubblicità che indirizza tutti lì...E' già tanto se usano le mail.Quindi i minorenni spesso sono lasciati soli non acculturati o acculturati male, poichè gli adulti non sono in grado di assisterli essendo ingnoranti in materia.Servirebbe una enciclopedia (o una serie di testi) che dia le informazioni giuste, intanto cominciando a spiegare come funziona un Pc il linguaggio macchina e poi via via gli altri argomenti, compresi tutti i programmi malevoli o i virus "buoni" che qualcuno si ritrova sul Pc senza saperlo, truffe informatiche comprese.Ma suppongo che pochi si metterebbero a leggere simili testi anche se descrittivi ed adatti a tutti.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Che Schifo
        - Scritto da: ninjaverde
        Poi ci sarebbero da togliere gli utenti che usano
        quasi esclusivamente FB poichè c'è un sacco di
        pubblicità che indirizza tutti
        lì...La pubblicità è un bene per le aziende e per il paese. Specie quella di facebook che è estremamente mirata e utilissima per le aziende che devono farsi pubblicità. Ce ne fossero di aziende come facebook da questo punto di vista. Tanto la pubblicità è mirata solo sulle informazioni pubbliche date dagli utenti, non è che viene carpito chissà quale segreto. Ed è meglio una pubblicità mirata perché può essere utile all'utente, al contrario di un annuncio casuale che molte volte è solo un fastidio.
        • doc allegato velenoso scrive:
          Re: Che Schifo
          La pubblicità si può descrivere come la scienza di fermare l'intelligenza umana per il tempo necessario a spillarle quattrini.(Stephen Leacock)
        • ninjaverde scrive:
          Re: Che Schifo

          La pubblicità è un bene per le aziende e per il
          paese. Specie quella di facebook che è
          estremamente mirata e utilissima per le aziende
          che devono farsi pubblicità. Ce ne fossero di
          aziende come facebook da questo punto di vista.

          Tanto la pubblicità è mirata solo sulle
          informazioni pubbliche date dagli utenti, non è
          che viene carpito chissà quale segreto. Ed è
          meglio una pubblicità mirata perché può essere
          utile all'utente, al contrario di un annuncio
          casuale che molte volte è solo un
          fastidio.Non capisco cosa tu intenda per pubblicità mirata su FBSe cerco un prodotto lo cerco su di un motore di ricerca.Se mi interesso di astronomia (ad esempio) acquisto una rivista di astronomia e lì trovo la pubblicità mirata appunto come telescopi o fotocamere.Mi spiegheresti su FB dov'è questa pubblicità mirata?Oppure diventa mirata poichè mi metto a parlare di astronomia?E se non parlo di astronomia ma intendo "cuccare" questi mi spediscono la pubblicità di siti XXXXX? Sarebbe pubblicità "mirata" questa?Ti dirò che di questa pubblicità ne posso fare volentieri a meno.Poi è ovvio che se il gregge di pecoroni vive su FB è chiaro che possono attirare la pubblicità più o meno mirata. Ma il vero problema di FB non è la pubblicità, ma il grande fratello che stà oltre oceano, un grande fratello che non sappiamo se sia benigno o maligno, e che comunque lo accettiamo a priori per benigno, se poi non lo è allora ne subiremo le conseguenze.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Che Schifo
            - Scritto da: ninjaverde
            Non capisco cosa tu intenda per pubblicità mirata
            su
            FBIl concetto di pubblicità mirata su Facebook non è così sconosciuto. Se non sai una cosa informati.
            Se cerco un prodotto lo cerco su di un motore di
            ricerca.Studi neanche troppo recenti hanno dimostrato che le persone, te compreso, molte volte non sanno neanche di volere una cosa. Quindi la pubblicità che appare solo per le ricerche dirette dell'utente non basta.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Che Schifo

            Studi neanche troppo recenti hanno dimostrato che
            le persone, te compreso, molte volte non sanno
            neanche di volere una cosa. Quindi la pubblicità
            che appare solo per le ricerche dirette
            dell'utente non
            basta.Sicuramente quelli sono gli studi dei "furboni" :@
      • AMEN scrive:
        Re: Che Schifo
        - Scritto da: ninjaverde
        Servirebbe una enciclopedia (o una serie di
        testi) che dia le informazioni giuste, intanto
        cominciando a spiegare come funziona un Pc il
        linguaggio macchina e poi via via gli altri
        argomenti, compresi tutti i programmi malevoli o
        i virus "buoni" che qualcuno si ritrova sul Pc
        senza saperlo, truffe informatiche comprese.Ma esiste già: http://aranzulla.tecnologia.virgilio.it/:-P
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Che Schifo
        - Scritto da: ninjaverde

        In ogni caso è la mentalità degli Italiani che è

        troppo vecchia: se penso che ci sono minorenni

        che non hanno nemmeno un pc (non pretendo

        internet, vedi "Digital Divide") mi rendo conto

        di come siamo

        messi!

        Poi ci sarebbero da togliere gli utenti che usano
        quasi esclusivamente FB poichè c'è un sacco di
        pubblicità che indirizza tutti
        lì...
        E' già tanto se usano le mail.
        Quindi i minorenni spesso sono lasciati soli non
        acculturati o acculturati male, poichè gli adulti
        non sono in grado di assisterli essendo
        ingnoranti in
        materia.
        Servirebbe una enciclopedia (o una serie di
        testi) che dia le informazioni giuste, intanto
        cominciando a spiegare come funziona un Pc il
        linguaggio macchina e poi via via gli altri
        argomenti, compresi tutti i programmi malevoli o
        i virus "buoni" che qualcuno si ritrova sul Pc
        senza saperlo, truffe informatiche
        comprese.
        Ma suppongo che pochi si metterebbero a leggere
        simili testi anche se descrittivi ed adatti a
        tutti.e quelli che perdono tempo su PI?
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: Che Schifo
      - Scritto da: Oliver Cervera
      Sono indignato, 1/4 degli Italiani pensa che
      internet sia inutile...Io sono indignato invece che un articolo sul MIT e un suo progetto educativo estremamente interessante sia passato inosservato, mentre quelli sulla pirateria si riempiono di discussioni in un attimo.Se è questa l'Internet che tanti ritengono utile allora sì che c'è da essere schifati.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Che Schifo
        - Scritto da: Dottor Stranamore
        - Scritto da: Oliver Cervera

        Sono indignato, 1/4 degli Italiani pensa che

        internet sia inutile...

        Io sono indignato invece che un articolo sul MIT
        e un suo progetto educativo estremamente
        interessante sia passato inosservato, mentre
        quelli sulla pirateria si riempiono di
        discussioni in un
        attimo.
        Se è questa l'Internet che tanti ritengono utile
        allora sì che c'è da essere
        schifati.Li non è colpa della rete, ma di punto informatico che non vuole fare articoli trollosi sull'argomento.
Chiudi i commenti