USA, la pirateria digitale finanzia il terrorismo

Lo dice il massimo esponente del sistema giudiziario americano: i crimini contro la proprietà intellettuale foraggiano i gruppi terroristici. La pirateria, ma non il P2P, è un problema di Sicurezza Nazionale

Roma – La pirateria dei contenuti e la contraffazione dei supporti digitali? Si sono trasformati nel nuovo forziere dei terroristi di tutto il mondo . A dirlo è il ministro della Giustizia degli Stati Uniti Michael Mukasey, durante un talk al Tech Museum of Innovation rivolto ai protagonisti della comunità economica e tecnologica di Silicon Valley. Copiare software e materiale protetto dal diritto d’autore è diventato un affare scottante per la sicurezza nazionale degli States, ha avvertito allarmato Mukasey.

il procuratore generale Il terrorismo che ha preso di mira gli USA ha operato per replicare il modello di business del crimine organizzato, suggerisce il Ministro, utilizzando come uno dei mezzi di finanziamento principali i proventi ricavati dalla vendita e dalla distribuzione del lavoro e delle proprietà digitali altrui.

“I racket criminali, e in alcuni casi persino i gruppi terroristici – ha dichiarato Mukasey – considerano il crimine della proprietà intellettuale come un affare e lo vedono come un modo a basso rischio di finanziare altre attività”. Per tale motivo, continua il politico, “Un obiettivo primario della nostra missione di IP enforcement è mostrare a questi criminali che si sbagliano”.

Mukasey si riferisce all’aumento di risorse stanziate dal suo dicastero nel contrasto ai crimini contro le proprietà intellettuali, i cui risultati già si quantificano in un incremento del 7% annuo di casi imbastiti nel 2007 e del 33% rispetto al 2005.

Prima dell’incontro al Tech Museum, il ministro aveva già avuto modo di incontrare in privato esponenti di importanti aziende protagoniste del mercato dell’IP quali Apple, Adobe e i dirigenti dell’industria musicale a Los Angeles. Nulla degli incontri è stato menzionato nella conferenza, ma appare probabile che lo scambio di informazioni e opinioni sull’argomento sia stato piuttosto fitto.

Dal canto suo, il Dipartimento di Giustizia ci sta mettendo l’impegno concreto a combattere anche in “sacrari” locali apparentemente inviolabili di noti gruppi di cracker e pirati, attivi generalmente in paesi come Russia o Romania, dove esiste una buona cultura informatica ma mancano la volontà e le leggi adeguate per impedire o contrastare il crimine organizzato dell’IP.

Mukasey porta l’esempio di una recente operazione coordinata tra il suo Dipartimento, l’FBI e le autorità della suddetta Romania sfociata nell’arresto – lo scorso novembre – di 11 cittadini del paese europeo accusati di frode telematica basata sul furto di identità e dati sensibili. Gli arrestati “erano parte di una organizzazione criminale specializzata nel rubare informazioni dal computer degli utenti, trasferire i dati delle carte di credito in carte contraffatte e poi usarle per ottenere denaro contante dagli ATM delle location presenti nei paesi occidentali”. E parimenti il Dipartimento si sta muovendo in zone come la Thailandia, la Bulgaria e altre.

Il Ministro della Giustizia dribbla poi la questione file sharing , direzionando le proprie accuse solo verso i grossi pirati e chi guadagna dalla contraffazione dei supporti e lasciando in pratica che l’industria e le sue potenti organizzazioni (RIAA, MPA, IFPI,…) continuino ad affrontare il problema come meglio credono. Il terrorismo, almeno nel caso del P2P, per Mukasey non c’entra.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giulio P scrive:
    PI non si smentisce
    Windows è il più diffuso, il più usato, il SO che ha più applicazioni in assoluto, il più odiato, il più bersagliato.Ed è proprio per questo che è più sicuro degli altri, quantomeno ora come ora con Vista.PS: per il 90% degli utenti il PC è un elettrodomestico e come tale deve funzionare. Non gli fotte sega del come/perché e tutte queste chiacchere stanno a 0.
    • rotfl scrive:
      Re: PI non si smentisce
      - Scritto da: Giulio P
      Windows è il più diffuso, il più usato, il SO che
      ha più applicazioni in assoluto, il più odiato,
      il più
      bersagliato.

      Ed è proprio per questo che è più sicuro degli
      altri, quantomeno ora come ora con
      Vista.Certo, come no...
      PS: per il 90% degli utenti il PC è un
      elettrodomestico e come tale deve funzionareTu sicuramente fai parte di questi utenti, e come tale dovresti evitare di entrare in discussioni tecniche.
  • Anonimo scrive:
    [OT] OOXML E' STANDARD ISO
    http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2242101
  • lellykelly scrive:
    http://www.mslinux.org/
    http://www.mslinux.org/
  • qualcosa scrive:
    censura
    che tristezza...
  • lellykelly scrive:
    la distro
    dell'altra spondaBUSUNTU
  • FinalCut scrive:
    Perché Mac OS è più sicuro di Windows
    Ad Annunziata/Aranzulla proprio oggi pare aver rispostoroughlydrafted in persona in un interessante articolo dal titolo:Why Apple Wont Inherit Microsofts Malware Crownhttp://www.roughlydrafted.com/2008/04/01/the-unavoidable-malware-myth-why-apple-wont-inherit-microsofts-malware-crown/ne consiglio la lettura a chi capisce l'inglese, ovviamente quanto detto su Mac OS X è valido anche per Linux & Co. (dove per Co=unix based)(linux)(apple)PS: come al solito eviterò di rispondere ed alimentare flames inutili.
    • lellykelly scrive:
      Re: Perché Mac OS è più sicuro di Windows
      se sai che li generi cosa inizi a fare?solo per averla vinta?e per quanto?
      • FinalCut scrive:
        Re: Perché Mac OS è più sicuro di Windows
        - Scritto da: lellykelly
        se sai che li generi cosa inizi a fare?
        solo per averla vinta?
        e per quanto?Ma (l'amore per) la verità non è nemmeno presa in considerazione?E poi non puoi dire che ho generato flames (oggi) dei 300 e passa commenti di questo pollaio il mio 3d ha solo preso 4/5 messaggi di supporto e basta.Conosco un sacco di "utonti" che leggono la prima balordaggine su PI e la prendono per oro colato, così almeno svilupperanno maggior senso critico (che non fa mai male nella vita).Ciao(linux)(apple)
        • sai dove mettertelo jobbese scrive:
          Re: Perché Mac OS è più sicuro di Windows
          - Scritto da: FinalCut
          - Scritto da: lellykelly

          se sai che li generi cosa inizi a fare?

          solo per averla vinta?

          e per quanto?

          Ma (l'amore per) la verità non è nemmeno presa in
          considerazione?

          E poi non puoi dire che ho generato flames (oggi)
          dei 300 e passa commenti di questo pollaio il mio
          3d ha solo preso 4/5 messaggi di supporto e
          basta.

          Conosco un sacco di "utonti" che leggono la prima
          balordaggine su PI e la prendono per oro colato,
          così almeno svilupperanno maggior senso critico
          (che non fa mai male nella
          vita).

          Ciao

          (linux)(apple)sai dove mettertelo il cd di leopard per macosx
        • lellykelly scrive:
          Re: Perché Mac OS è più sicuro di Windows
          quando mai la verità è rilevante qua dentro?
    • mr_setter scrive:
      Re: Perché Mac OS è più sicuro di Windows
      - Scritto da: FinalCut
      Ad Annunziata/Aranzulla proprio oggi pare aver
      risposto
      roughlydrafted in persona in un interessante
      articolo dal
      titolo:

      Why Apple Wont Inherit Microsofts Malware Crown

      http://www.roughlydrafted.com/2008/04/01/the-unavo

      ne consiglio la lettura a chi capisce l'inglese,
      ovviamente quanto detto su Mac OS X è valido
      anche per Linux & Co. (dove per Co=unix
      based)

      (linux)(apple)

      PS: come al solito eviterò di rispondere ed
      alimentare flames
      inutili.DAVVERO ILLUMINANTE FinalCut! (idea)In particolarte questo passaggio:"Windows has a thriving market of spammers, not because of platform popularity, but because there were and continues to be weaknesses in the design of Windows that made it easy and cheap to exploit, along with the fact that there are millions of PCs connected to the Internet but not maintained or updated. This provides fertile ground for a bountiful harvest of Windows malware. Its not the popularity of Windows PCs thats causing the problem, but the fetid pools of infected PC botnets."Piu' cristallino di cosi'...e chi vuol capire, capisce, per gli altri ci sono Feliciano&Salvatore...AUGURI!!! 8)LV&P O)
  • Nome e cognome scrive:
    Re: vergognoso
    dd if=/dev/zero of="Articolo Annunziata"
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: vergognoso
      - Scritto da: Nome e cognome
      dd if=/dev/zero of="Articolo Annunziata"Complimenti, questa era bellissima! :)
  • Paul Stanley scrive:
    kubunto sui server: perchè no?
    Purtroppo esistono dei commerciali che vendono anche ubuntu come server: fate vobis...
    • Lorem Ipsum scrive:
      Re: kubunto sui server: perchè no?
      Allora adesso mi spieghi le differenze tra una Ubuntu LTS e una Debin stable... anzi meglio, mi citi un esempio in cui un server ubuntu ha avuto problemi di sicurezza che, a parita' di software installato, non avrebbe avuto anche debianma perche' persone come te si sentono in dovere di sparare cazzate pur sapendo di non saperne un cazzo sull'argomento? :)dammi retta, cresci (professionalmente) se non vuoi continuare a prendere schiaffonihttp://www.ubuntu.com/community/ubuntustory/debian
      • marcello scrive:
        Re: kubunto sui server: perchè no?
        mmm...lo dice la stessa pagina che hai lincato il perchè non è ottimale per i server:"As Ubuntu prepares for release, we "freeze" a snapshot of Debian's development archive. We start from the development version in order to give ourselves the freedom to make our own decisions with regard to release management, independent of Debian's release-in-preparation. This is necessary because our release criteria are very different from Debian's.As a simple example, a package might be excluded from Debian 'testing' due to a build failure on any of the 10+ architectures supported by Debian, but it is still suitable for Ubuntu if it builds and works on only three of them. A package will also be prevented from entering Debian 'testing' if it has release-critical bugs according to Debian criteria, but a bug which is release-critical for Debian may not be as important for Ubuntu.As a community, we choose places to diverge from Debian in ways that minimize the difference between Debian and Ubuntu. For example, we usually choose to update to the very latest version of Gnome rather than the older version in Debian, and we might do the same for key other pieces of infrastructure such as X or GCC. Those decisions are listed as Feature Goals for that release, and we work as a community to make sure that they are in place before the release happens"Insomma, tu dici agli altri di non parlare, ma sarebbe meglio che per primo stessi zitto tu(senza voler mancar di rispetto).Saluti e buon Linux a tutti
      • spectator scrive:
        Re: kubunto sui server: perchè no?
        - Scritto da: Lorem Ipsum
        Allora adesso mi spieghi le differenze tra una
        Ubuntu LTS e una Debin stable... anzi meglio, mi
        citi un esempio in cui un server ubuntu ha avuto
        problemi di sicurezza che, a parita' di software
        installato, non avrebbe avuto anche
        debian

        ma perche' persone come te si sentono in dovere
        di sparare cazzate pur sapendo di non saperne un
        cazzo sull'argomento?
        :)

        dammi retta, cresci (professionalmente) se non
        vuoi continuare a prendere
        schiaffoni
        http://www.ubuntu.com/community/ubuntustory/debianda debianista puro io quella zozzeria da utonto finale non la scambierei mai e poi mai con la mia SIDDebian e' l'unica distro che merita di chiamarsi col nome di distro linux seria.quel coso per ragazzini chiamato ubuntu la lascio ai ragazzinie tu ragazzinoimpara ad usare la debian non kurbonto.
        • franz1789 scrive:
          Re: kubunto sui server: perchè no?
          - Scritto da: spectator
          - Scritto da: Lorem Ipsum

          Allora adesso mi spieghi le differenze tra una

          Ubuntu LTS e una Debin stable... anzi meglio, mi

          citi un esempio in cui un server ubuntu ha avuto

          problemi di sicurezza che, a parita' di software

          installato, non avrebbe avuto anche

          debian



          ma perche' persone come te si sentono in dovere

          di sparare cazzate pur sapendo di non saperne un

          cazzo sull'argomento?

          :)



          dammi retta, cresci (professionalmente) se non

          vuoi continuare a prendere

          schiaffoni


          http://www.ubuntu.com/community/ubuntustory/debian

          da debianista puro io quella zozzeria da utonto
          finale non la scambierei mai e poi mai con la mia
          SID
          Debian e' l'unica distro che merita di chiamarsi
          col nome di distro linux
          seria.
          quel coso per ragazzini chiamato ubuntu la lascio
          ai
          ragazzini
          e tu ragazzino
          impara ad usare la debian non kurbonto.Mo, non esagerare. Debian è senza dubbio una tra le migliorie più stabili distro linux, ma ci sono anche Slackware, Gentoo, Arch Linux (che tuttora uso con godimento oltre ogni limite) e non cito le RPM-based solo perchè non le stimo abbastanza...
      • Lorem Ipsum scrive:
        Re: kubunto sui server: perchè no?
        come volevasi dimostrare:*) supposizioni*) preconcetti*) campanilismonessun fatto, nessun episodio, niente di niente a sostegno della tesi che ubuntu non sia adatta come server. sveglia gente, ogni patch di sicurezza di debian passa anche per ubuntu e viceversa (che che ne dicano i dev di debian).
    • Overture scrive:
      Re: kubunto sui server: perchè no?
      rabbrividisco
  • bitmap scrive:
    Un po' di critiche
    Caro Annunziata.Dici che sul tuo Mac non usi firewall o antivirus, mentre con Slackware ci mettevi due giorni a configurare il tutto e alla fine con Windows antivirus e incroci le dita.Su Windows posso essere d'accordo, ma diamogli anche il merito di aver spindo la diffusione del pc. Come SO più diffuso è sicuramente il più "bersagliato".Mac beh bellissimo, si configura in un attimo, o quasi perchè se provi ad utilizzare hardware diversi qualche problemino inizia ad esserci.Mac OS creato e adattato per una ristretta gamma di hardware è ovvio che giri bene su quegli hardware.Ed ora Slackware, a parte che se per configurare una slack 2 giorni mi paiono un tempo esageratamente lungo.In cosa li investivi i due giorni? Probabilmente a tentare di configurare periferiche le cui case costruttrici non rilasciano driver per linux, lì si che si bestemmia.Ma bestemmieresti lo stesso con un hardware che non viene supportato sotto mac, con l'aggravante che le possibilità di vedere funzionare quel dispositivo sarebbero praticamente 0.Inoltre paragonare un sistema operativo che necessita di un biprocessato ad uno che si accontenta di un 486 mi pare richieda un'attenta valutazione delle differenze di programmazione che ci sono alla base.
  • Stefano scrive:
    Bravo
    ottimo articolo.
  • qualcosa scrive:
    censura
    ancora? e basta censurare a caso
  • qualcosa scrive:
    moderazione affidata ai bot?
    ma perchè mi avete censurato messaggi a caso? annunziata sei stato tu?
  • Lorenzo Perinot scrive:
    lascio 20'000$ ma non da win crackato?
    Se un hacker partecipa ad un concorso di tre giorni e ci sono tre corposi premi in denaro per chi per primo riesce a violare un S.O. non vedo quali questioni morali deve farsi se il suo "unico scopo nella vita" è quello di segnalare il problema al programmatore progettista(così dici tu almeno)!Se invece è un affamato cacciatore di tesori e vuole trovare delle falle per usarle a suo vantaggio(economico) per arricchirsi rubando informazioni dai pc con il sistema operativo più usato (leggi windows) allora si questo ha sicuramente una morale etica che gli impone di non provare neanche a violare Ubuntu e lasciare così i 20'000$ sul tavolo del concorso.La sostanza dei fatti è che viviamo in un nomdo dove se una cosa viene data gratis e per tanto non ha la grana da buttare in pubblicità sicuramente viene considerata una roba da poco.Una bella pubblicità dell'IKEA faceva vedere due bambini che vendevano fette di torte a 1 euro e non si fermava nessuno, mettendole a 10 euro tanti si fermavano a comprarlo.Linux non lo paghi e visto che nessuno ci guadagna nessuno ha l'interesse a pubblicizzarlo, e se non lo pubblicizzi nessuno lo conosce (Linux per molti anni è stato usato solo dagli "addetti ai lavori").Io ho imparato ad usare il pc con windows semplicemente perchè nessuno mi aveva detto che esistevano altre cose, il vecchio Bill G si è arricchito facendo credere alla gente che il pc fosse windows e viceversa!Se avessi bisogno di una macchina vado a comprarla non penso che ci sia qualcuno che le regali... In informatica la filosofia è diversa, c'è chi le cose le fa e le regala... ma non viene certo lui a cercarti sei tu che lo devi fare.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: lascio 20'000$ ma non da win crackato?
      - Scritto da: Lorenzo Perinot[cut]
      Una bella pubblicità dell'IKEA faceva vedere due
      bambini che vendevano fette di torte a 1 euro e
      non si fermava nessuno, mettendole a 10 euro
      tanti si fermavano a
      comprarlo.

      Linux non lo paghi e visto che nessuno ci
      guadagna nessuno ha l'interesse a pubblicizzarlo,
      e se non lo pubblicizzi nessuno lo conosce (Linux
      per molti anni è stato usato solo dagli "addetti
      ai
      lavori").1. Linux non è gratis, di Linux non paghi direttamente lo sviluppo e la distribuzione (volontariato di studenti o di lavoratori di altre aziende per il primo aspetto, internet e riviste per il secondo), ma se lo usi a livello professionale/enterprise il supporto costa, eccome2. ci guadagnano in molti, forse più di quelli che ci guadagnavano quando esplose il fenomeno PC, peccato che ora il mercato sia enorme, quindi la loro visibilità è ovviamente offuscata dai grandi numeri di altri produttori (MS e Apple in primis per i client)
  • dovella scrive:
    risposta da manuale di Feliciano Intini
    http://blogs.technet.com/feliciano_intini/archive/2008/04/01/quale-tra-windows-mac-os-e-linux-il-sistema-pi-sicuro.aspx
    • Nome e cognome scrive:
      Re: risposta da manuale di Feliciano Intini
      - Scritto da: dovella
      http://blogs.technet.com/...........Vediamo chi è l'autore di questo BLOG:"As the Chief Security Advisor for MS Italy I'm involved to help enterprise customers on critical security situations, to present the MS security strategy at public events and press, to represent the local security subject matter expert."WOW!! sicuramente questo è uno che di "punto di vista neutrale" ne sa a pacchi, magari può scrivere anche un manuale su che cos'è il "Neutral Point-Of-View".... dai, suvvia!! uno che lavora per Microsoft... potrà mai sputare nel proprio piatto?...potrà mai essere neutrale per davvero?... io sostengo che la risposta sia proprio di no.
      • mr_setter scrive:
        Re: risposta da manuale di Feliciano Intini
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: dovella

        http://blogs.technet.com/...........

        Vediamo chi è l'autore di questo BLOG:
        "As the Chief Security Advisor for MS Italy I'm
        involved to help enterprise customers on critical
        security situations, to present the MS security
        strategy at public events and press, to represent
        the local security subject matter
        expert."

        WOW!! sicuramente questo è uno che di "punto di
        vista neutrale" ne sa a pacchi, magari può
        scrivere anche un manuale su che cos'è il
        "Neutral Point-Of-View".... dai, suvvia!! uno che
        lavora per Microsoft... potrà mai sputare nel
        proprio piatto?...potrà mai essere neutrale per
        davvero?... io sostengo che la risposta sia
        proprio di
        no.Certo che un "Chief Security Advisor for MS Italy" che ospita sul suo blog nientepopodimeno che un articolo del mitico Salvatore Aranzulla sulla blindatura di Windows XP e Vista ("il nuovo sistema operativo mozzafiato" come lo definisce nel suo primo capitolo sulla sicurezza il buon Salvatore...), quasi mi mancano le parole! O meglio le ho sulla punta della lingua ma per educazione ricevuta non le posto...A Feliciano Intini&Salvatore Aranzulla: GET A LIFE!!! (geek) LV&P O)
      • Gianluca70 scrive:
        Re: risposta da manuale di Feliciano Intini
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: dovella

        http://blogs.technet.com/...........

        Vediamo chi è l'autore di questo BLOG:
        "As the Chief Security Advisor for MS Italy I'm
        involved to help enterprise customers on critical
        security situations, to present the MS security
        strategy at public events and press, to represent
        the local security subject matter
        expert."

        WOW!! sicuramente questo è uno che di "punto di
        vista neutrale" ne sa a pacchi, magari può
        scrivere anche un manuale su che cos'è il
        "Neutral Point-Of-View".... dai, suvvia!! uno che
        lavora per Microsoft... potrà mai sputare nel
        proprio piatto?...potrà mai essere neutrale per
        davvero?... io sostengo che la risposta sia
        proprio di
        no.Quindi o chiamiamo un filosofo disoccupato a discertare di sistemi e sicurezza oppure sono tutti passibili di ostracismo/censura, vista la loro parzialità.E non mi parlare di docenti universitari o ricercatori, sono tutti pagati (vedi Bari...) e di parte anche loro.Un politico? Tanto ormai...
    • Sbrrrrrrr scrive:
      Re: risposta da manuale di Feliciano Intini
      - Scritto da: dovella
      http://blogs.technet.com/feliciano_intini/archive/appunto i sistemi operativi windows non dimostrano di riuscire a difendere l'utenteinfatti l'utente deve difendersi installando antivirus e compagnia bellamolti virus neanche si installerebbero se l'utente usasse un account con privilegi ridotti, cosa possibile negli ultimi sistemi microsoft, ma spesso disattesa a causa di problematiche con alcuni software che mal digeriscono gli account con privilegi ridottianche se i sistemi windows avessero la stessa percentuale di diffusione dei sistemi linux sarebbe più facile per un malintenzionato far eseguire un eseguibile maligno all'utente che usa windows che non a quello che usa linuxcerto qualcuno può dire che la colpa è dell'utente/utonto e in parte è vero ma è anche vero che il sistema windows facilita il comportamento utontico, con la scusa di rendere tutto più facile i sistemi windows creano spesso grattacapi sul versante virus e affinihttp://altagradazione.blogspot.com/
      • VAVAVAVA scrive:
        Re: risposta da manuale di Feliciano Intini
        - Scritto da: Sbrrrrrrr
        certo qualcuno può dire che la colpa è
        dell'utente/utonto e in parte è vero ma è anche
        vero che il sistema windows facilita il
        comportamento utontico, con la scusa di rendere
        tutto più facile i sistemi windows creano spesso
        grattacapi sul versante virus e
        affini

        http://altagradazione.blogspot.com/Esattamente...
  • Overture scrive:
    Re: La vera quota di mercato di Linux!
    Allora dobbiamo ringraziare che le quadro sotto sotto sono delle normali geforce
  • Overture scrive:
    Prendi questo discorso e rigiralo...
    ...in campo software. Perchè una software house commerciale che sviluppa una suite molto conosciuta e ricercata nel mondo del lavoro è titubante a sviluppare su linux o non ci pensa proprio a portarci il proprio software sopra ?Per le stesse identiche ragioni. Chi glielo fa fare di sviluppare, testare e distribuire un software per n centinaia di distribuzioni diverse se poi alla fine a fronte di spese che conoscono solo il "per" tra le 4 operazioni si ottengono ricavi da pochi (potenziali) milioni di utenti ? (ai quali vanno tolti tutti coloro che non saranno interessati al software in oggetto, che cercheranno alternative open ed ovviamente quelli che lo tireranno giù dal mulo)Chi glielo fa fare di considerare qualcosa di diverso da windows (o mac osx) quando con quei due sistemi coprono il 98% dell'informatica (di consumo ma in certi casi anche non) mondiale e questo risultato l'ottengono semplicemente scrivendo due volte il programma ?
    • marcello scrive:
      Re: Prendi questo discorso e rigiralo...
      Adobe?bè, il plugin flash lo rilascia sia sotto pacchetto .rpm che tar, dunque se proprio volesse potrebbe rilasciare anche i suoi prodotti più blasonati...
      • Overture scrive:
        Re: Prendi questo discorso e rigiralo...
        Sai che sforzo... con tutte le suite grafiche che produce e la concorrenza sul lato open source non eccezionale (cosa sono gimp e inkscape contro corazzate quali photoshop e illustrator ? amaya è carino ma vogliamo paragonarlo a dreamweaver ?) una sortita potrebbe anche tentarla ma a quanto pare preferisce evitare del resto, prendendo per esempio dreamweaver, firefox e opera esistono anche per win e mac e ditto non rientra centro nella cerchia dei browser da considerare.
  • gnulinux86 scrive:
    Per Annunziata e chi la pensa come lui.
    Un hacker è una persona che si impegna nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte, non limitatamente ai suoi ambiti d'interesse (che di solito comprendono l'informatica o l'ingegneria elettronica), ma in tutti gli aspetti della sua vita.FONTE: WIKIPEDIACaro Annunziata, il termine "ETICA" ha un significato ambiguo.ETICA HACKER non è ciò che pensi tu.Un Hacker è un programmatore esperto:# Qualcuno che conosce un modello di interfaccia di programmazione abbastanza bene da essere in grado di scrivere un software nuovo e utile senza troppa fatica, in una giornata o comunque rapidamente.# Qualcuno che riesce ad inserirsi in un sistema o in una rete per aiutare i proprietari a prendere coscienza di un problema di sicurezza. Anche detti "white hat hacker" o "sneacker". Molte di queste persone sono impiegate in aziende di sicurezza informatica e lavorano nella completa legalità. Gli altri vengono definiti "black hat hacker" sebbene spesso il termine venga connotato anche in maniera più negativa del semplice "aiutare i proprietari" e collegato al vero e proprio vandalismo.# Qualcuno che, attraverso l'esperienza o per tentativi successivi, modifica un software esistente in modo tale da rendere disponibile una nuova funzione. Più che una competizione, lo scambio tra diversi programmatori di modifiche sui relativi software è visto come un'occasione di collaborazione.FONTE:WIKIPEDIACaro Annunziata, se hai scritto l'articolo per rimediare la figuraccia che hai fatto ieri, dicendo che Linux non è stato hackerato per etica, hai toppato ancora, peggio di ieri.Un Hacker se scopre una falla deve per forza vedere in che modo può essere sfruttata, deve valutare i rischi che comporta, deve stabilire il grado di pericolosità della falla stessa, non come pensi tu, che un Hacker si limita solo a segnalarla.Poi dice che linux non attira l'attenzione, forse non sai che la maggior parte dei server al mondo è LINUX.Leggi queste notizie:La corte dei conti passa a Linux:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2160599Il governo cubano passa Linux:http://windowsmania.blogosfere.it/2007/02/cuba-contro-microsoft-sceglie-linux.htmlLa polizia francese passa Linux:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2176921Poi te nesci dicendo"i suoi miei Mac non uso firewall, antivirus antispyware, coplimenti tu si che ne capisci di informatica,(sei anche di parte) ti consiglio domani scrivi un articolo "Sul Mac il Firewall non serve.Poi dici:"Quando montavo Slackware passavo almeno 2 giorni a sistemare tutto." L'informatica non è per tutti, se non sei in grado di usare S.O dove hai bisogno di un minimo base informatiche, continua ad usare Windows O Mac che è meglio.Poi dici:"Quando devo installare Windows faccio gli dovuti scongiuri, lancio l'update e installo almeno un antivirus"Uso solo i tuoi Mac allora.Il fatto che la sicurezza si un S.O dipenda dalla sua diffusione è un concetto elementare.
    • shezan74 scrive:
      Re: Per Annunziata e chi la pensa come lui.
      - Scritto da: gnulinux86
      Leggi queste notizie:
      La corte dei conti passa a Linux:
      http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2160599
      Il governo cubano passa Linux:
      http://windowsmania.blogosfere.it/2007/02/cuba-con
      La polizia francese passa Linux:
      http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2176921Questo significa che:1) quando qualcuno passa a Linux "fa notizia"2) quando qualcuno passa a Linux, per forza di cose "passa" da qualcos'altro. Windows? Forse si.Dal che ne deduco (empiricamente) che la normalità è usare windows. Inoltre "la maggior parte dei server del mondo è linux"...In che ambito? web? probabilmente si... E' gratis e il serverino linux su ip dinamico con dynDNS costa poco.E per il resto?Se windows è il sistema operativo più diffuso nelle aziende (così, a spanne...) quali server vuoi che ci siano installati?Comunque su una cosa sono d'accordo con te: l'articolo non lascia contento nessuno. In particolare non lascia contenti tutti i SysAdmin che lavorano su piattaforme Microsoft, come me. Pare che il vero sysadmin sia quello che installa Debian. Gli altri? incompetenti.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Per Annunziata e chi la pensa come lui.
        - Scritto da: shezan74
        - Scritto da: gnulinux86

        Leggi queste notizie:

        La corte dei conti passa a Linux:

        http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2160599

        Il governo cubano passa Linux:


        http://windowsmania.blogosfere.it/2007/02/cuba-con

        La polizia francese passa Linux:

        http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2176921

        Questo significa che:
        1) quando qualcuno passa a Linux "fa notizia"beh in un mercato oppresso da una politica commericale così aggressiva, spesso al limite della scorrettezza e del consentito, se qualche ente governativo o ufficiale che certo per statuto non si apre all'innovazione con una certa leggerezza fa cio' nonostante un passo del genere fa notizia e come.
        2) quando qualcuno passa a Linux, per forza di
        cose "passa" da qualcos'altro. Windows? Forse
        si.
        Quindi windows avrebbe il merito di essere stato abbandonato?
        Dal che ne deduco (empiricamente) che la
        normalità è usare windows.La normalità è anche un esercito di precari che a 30 anni e passa non riesce a fuoriuscire dalla famiglia di origine, questo non vuol dire che sia giusto o bello così, che ragionamento sarebbe?La normalità è che un quarto del mondo consuma i 3/4 delle risorse del pianeta, che significa?
        Inoltre "la maggior
        parte dei server del mondo è
        linux"...
        In che ambito? web? probabilmente si... E' gratis
        e il serverino linux su ip dinamico con dynDNS
        costa
        poco.
        Sembra quasi che costare poco tu lo percepisca come un demerito.
        E per il resto?
        Se windows è il sistema operativo più diffuso
        nelle aziende (così, a spanne...) quali server
        vuoi che ci siano
        installati?
        Diciamo che probabilmente nelle aziende (che aziende?) gran parte dei client sia windows, il fatto che poi i server siano altrettanto non c'è scritto da nessuna parte.
        Comunque su una cosa sono d'accordo con te:
        l'articolo non lascia contento nessuno. In
        particolare non lascia contenti tutti i SysAdmin
        che lavorano su piattaforme Microsoft, come me.
        Pare che il vero sysadmin sia quello che installa
        Debian. Gli altri?
        incompetenti.ma dai, tra le tante cose discutibili lette nell'articolo questo imho non c'era.
        • Gianluca70 scrive:
          Re: Per Annunziata e chi la pensa come lui.
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: shezan74[cut]

          E per il resto?

          Se windows è il sistema operativo più diffuso

          nelle aziende (così, a spanne...) quali server

          vuoi che ci siano

          installati?


          Diciamo che probabilmente nelle aziende (che
          aziende?) gran parte dei client sia windows, il
          fatto che poi i server siano altrettanto non c'è
          scritto da nessuna
          parte.Non ha mica detto che la relazione è 1 client MS 1 server MS, ti sta solo dicendo che se ci sono client MS, ci saranno anche server per "file&printer sharing", DC, Exchange, SQL, Sharepoint, OCS, IIS, ISA, SCCM, SCOM, etc.Non ho mai visto un solo cliente enterprise con i soli PC client MS e un sistema SAMBA/OpenLDAP *nix per l'autenticazione centralizzata; se poi vuoi fare standardizzazione dei desktop con GPO e SCCM, la scelta è forzatamente AD...
    • rotfl scrive:
      Re: Per Annunziata e chi la pensa come lui.
      - Scritto da: gnulinux86
      Un hacker è una persona che si impegna
      nell'affrontare sfide intellettuali per aggirare
      o superare creativamente le limitazioni che gli
      vengono imposte, non limitatamente ai suoi ambiti
      d'interesse (che di solito comprendono
      l'informatica o l'ingegneria elettronica), ma in
      tutti gli aspetti della sua
      vita.
      FONTE: WIKIPEDIA

      Caro Annunziata, il termine "ETICA" ha un
      significato
      ambiguo.
      ETICA HACKER non è ciò che pensi tuMa scusate, con Annunziata che si autoproclama hacker siamo davvero le comiche... PI il fondo l'aveva gia' toccato, qui si inizia a scavare...
    • Harpo Marx scrive:
      Re: Per Annunziata e chi la pensa come lui.
      http://it.wikipedia.org/wiki/Punto_informatico#Controversie#Punto Informatico è da molti considerato come una testata giornalistica di parte, schierata contro il mondo Microsoft e Apple. Nei suoi articoli, Punto Informatico, come la maggioranza dei suoi utenti, criticano in modo aperto, spesso preconcetto, l'azienda di Redmond, sbeffeggiandola per ogni passo falso da essa compiuto e criticandola principalmente per le sue pratiche monopolistiche e per la presunta scarsa qualità dei suoi prodotti. Viene inoltre propagandato l'open-source e quindi prodotti quali OpenOffice, Firefox e Linux, quest'ultimo considerato come il "salvatore del mondo dall'impero Micro$oft". Altre critiche risiedono nella mancanza di controlli per quanto riguarda i commenti lasciati dagli utenti, ma anche della censura che viene attuata in caso di critiche contro Punto Informatico (blocco della discussione).#Cioe', mettetevi d'accordo. Ma Punto Informatico è pro o contro?
  • Funz scrive:
    Se fosse vero...
    ... sarebbe un motivo in più per usare Linux.Ma tanto non è vero perché Linux è intrinsecamente molto più sicuro della concorrenza, anche per via della sua natura open. E questo è un motivo ancora più valido per usare Linux.Lo ripeto, anche se Linux per assurdo fosse sul 95% dei PC desktop, non esisterebbe mai e poi mai il verminaio che c'è su Windows.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Se fosse vero...
      - Scritto da: Funz
      ... sarebbe un motivo in più per usare Linux.
      Ma tanto non è vero perché Linux è
      intrinsecamente molto più sicuro della
      concorrenza, anche per via della sua natura open.
      E questo è un motivo ancora più valido per usare
      Linux.

      Lo ripeto, anche se Linux per assurdo fosse sul
      95% dei PC desktop, non esisterebbe mai e poi mai
      il verminaio che c'è su
      Windows.Quoto.
    • Overture scrive:
      Re: Se fosse vero...
      Linux è sicuro e funzionale quando l'utente che lo fa girare è capace di metterci le mani sopra.La macchina migliore è quella del meccanico, chissà perchè...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Se fosse vero...
        - Scritto da: Overture
        Linux è sicuro e funzionale quando l'utente che
        lo fa girare è capace di metterci le mani
        sopra.
        La macchina migliore è quella del meccanico,
        chissà
        perchè...beh anche windows, se sei un utente di skill medio basso, non è che vada una meraviglia.
      • Funz scrive:
        Re: Se fosse vero...
        - Scritto da: Overture
        Linux è sicuro e funzionale quando l'utente che
        lo fa girare è capace di metterci le mani
        sopra.No! Parlo di una installazione pulita out-of-the-ISO-scaricata.Hai già un livello di sicurezza più elevato, mentre se provi ad attaccare alla rete un PC Win appena comprato rischi l'infezione immediata, o appena rimandata a quando la schifezza Norton scade.
        La macchina migliore è quella del meccanico,
        chissà
        perchè...Sfatiamo un pò questo mito del Windows facile - Linux difficile. Con Linux non devi installare, configurare e usare regolarmente sw di terze parti solamente per far funzionare il sistema operativo e non prenderti schifezze.
        • rotfl scrive:
          Re: Se fosse vero...
          - Scritto da: Funz
          Sfatiamo un pò questo mito del Windows facile -
          Linux difficile. Con Linux non devi installare,
          configurare e usare regolarmente sw di terze
          parti solamente per far funzionare il sistema
          operativo e non prenderti
          schifezzeWindows e' molto piu' facile per alcune cose, ad esempio la maggior parte di cio' che vuole l'utenza di profilo basso/casalingo. MOLTO piu' difficile per altre. Se parliamo di programmazione via scripting, su Windows sorgono una serie di problemi enormi, prima di tutto quello di non avere una shell e tool command line decenti, che con Linux non sorgono.
        • Overture scrive:
          Re: Se fosse vero...
          Sfatiamo mica tanto. Ubuntu Gutsy, viene "venduta" come distribuzione per le masse e tra le sue novità c'è il supporto automatico a compiz, Peccato che la cosa non funzioni tanto bene visto che 2 volte su 3 spariscono i bordi delle finestre e la cosa si corregge solo aggiungendo a mano delle opzioni in xorg.conf(chiaramente una volta sistemato il problema guai a mettere le mani su fantomatici programmi di configurazione dello schermo che nella foga di riscrivere le novità fanno sparire la patch manuale pulita e funzionale)
    • Lamu scrive:
      Re: Se fosse vero...
      - Scritto da: Funz
      ... sarebbe un motivo in più per usare Linux.
      Ma tanto non è vero perché Linux è
      intrinsecamente molto più sicuro della
      concorrenza, anche per via della sua natura open.
      E questo è un motivo ancora più valido per usare
      Linux.

      Lo ripeto, anche se Linux per assurdo fosse sul
      95% dei PC desktop, non esisterebbe mai e poi mai
      il verminaio che c'è su
      Windows.no però invece di sasser avremmo avuto uno scripino mascherato da installer degli emoticon che lancia un bel rm -fr /e li so cazzi
      • lellykelly scrive:
        Re: Se fosse vero...
        come si fanno le protezioni, si trova il modo di aggirarle.dato che pure linux non è fatto da robot, deduco che si possa bucare.
      • marcello scrive:
        Re: Se fosse vero...
        in genere adesso nei moderni Linux / è protetta da rm, anche se non lo sono le sue directory...in più se non sei root lo script non funzionerebbe, quindi basta che l'utente non sia troppo utonto...
  • andy61 scrive:
    ... e i server?
    dall'articolo sembra che valga la pena crack'are un sistema operativo soltanto se ha un prezzo di vendita al dettaglio.Il valore del sistema operativo è quello dei dati che gestisce, e anche Linux non scherza in questo.Se riesco a bucare un server, mi porto a casa tanti bei dati in una volta sola, invece che uno alla volta, utente per utente ...Tenendo conto che poi in tanti tengono le password in chiaro nei loro bei database ...
  • lellykelly scrive:
    Re: ma il mac è tutto closed?
    più closed per tutti
  • CICO92 scrive:
    HAHAHA XD
    QUESO ARTICLO DICE SL LA VERITà!!!HAHAHA SUKATE PROFESORONI CHE DICEVATE CHE NON ERA VERO CHE CENTRAVA LA DIFUSIONE XD XDCENTRA E COME, NON SAPETE NULLA SOLO FAREL A PREDICA A LI ALTRI!!!HAHAHAHAAAAAA! (rotfl)
  • Pino Maiuli scrive:
    Puro Vangelo!
    "Bucare Linux non conviene. E non è una questione (solo) etica, è proprio una questione economica. Windows, invece, è una miniera d'oro: e di questo passo, anche Mac OS diventerà una buona piazza sulla quale racimolare qualche soldo. La differenza non la fa il valore intrinseco del codice scritto sulle diverse piattaforme: la differenza la fa il successo commerciale nei diversi segmenti del mercato"
  • Davide Impignato scrive:
    Microsoft fa causa a linux
    E' notizia di pochi secondi fa, Microsoft ha appena intentato una causa contro i più grandi colossi nel mondo GNU/linux. Tra i tanti, si citano nomi del calibro di RedHat (e Fedora), SUN (OpenOffice), Novell (SUSE), SCO (ex Caldera) e Canonical (Ubuntu). Anche kernel.org, l'organizzazione che si occupa dello sviluppo del kernel linux, è stata attaccata su più fronti. In totale, sono state avanzate 75 cause legali per violazione di altrettanti brevetti software.Il metodo con cui Microsoft [url=http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1986484]si è preparata al grande passo[/url] è noto a tutti. Microsoft ha più volte annunciato l'intenzione di scagliare contro il mondo del software libero denunce in quantità industriale (minacce classificate sempre come [url=http://it.wikipedia.org/wiki/Fear,_uncertainty_and_doubt]FUD[/url]), ma adesso pare che Microsoft abbia deciso di fare il grande passo.Le conseguenza si sono già fatte sentire, e non sono per nulla positive. Novell stessa ha interrotto la fornitura delle copie online della sua versione gratuita di linux, la OpenSUSE 10.3, così come Canonical e RedHat. Tra le prime dichiarazioni ci sono quelle di [url=http://it.wikipedia.org/wiki/Linus_Torvalds]Torvalds[/url], che si è già chiamato fuori dichiarando di non partecipare più al progetto kernel.org da anni e di non sentirsi quindi responsabile di nulla, mentre pare che [url=http://it.wikipedia.org/wiki/Richard_Stallman]Richard Stallman[/url] abbia deciso di non far ritorno in USA, ritorno previsto proprio oggi dal suo viaggio in Ecuador.Si attendono sviluppi, ma per il momento le reazioni non sono per nulla positive. Come ciliegina sulla torta, i siti della Free Software Foundation, fsf.org, e della Free Software Foundation Europe (fsfe.org) sono irraggiungibili. La paura è tanta.
    • URLO scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      AHAHAHAH questa volta si sono sputtanati FOREVER!!!!!!!
    • The Punisher scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      Pesce d'Aprile.OpenSuSe si può scaricare normalmente come al solito.
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      ... non fa ridere
      • krane scrive:
        Re: Microsoft fa causa a linux
        - Scritto da: dont feed the troll
        ... non fa ridereOggi e' il 1' di aprile : le trollate sono permesse...
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Microsoft fa causa a linux
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: dont feed the troll

          ... non fa ridere

          Oggi e' il 1' di aprile : le trollate sono
          permesse...permesse lo sono sempre a dirla tutta.Mi aspettavo qualcosa di + divertente.
    • Renji Abarai scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      ben studiato, mi è piaciuto!ma come battuta di oggi era meglio un "driver 3D per vga in linux!"
      • anubi scrive:
        Re: Microsoft fa causa a linux
        - Scritto da: Renji Abarai
        ben studiato, mi è piaciuto!
        ma come battuta di oggi era meglio un "driver 3D
        per vga in
        linux!" che tra l'altro sarebbe utilissimo
      • Tuxer scrive:
        Re: Microsoft fa causa a linux
        - Scritto da: Renji Abarai
        ben studiato, mi è piaciuto!
        ma come battuta di oggi era meglio un "driver 3D
        per vga in
        linux!"Sarebbe stato poco credibile in quanto C'È GIÀ. E' strano che tu non ne sia a conoscenza.Nvidia rulez, no Ati ...please.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Microsoft fa causa a linux
        Guarda che tali driver per linux esistono da secoli indefiniti....
      • j4w scrive:
        Re: Microsoft fa causa a linux
        Heheh, questa pure mi è piaciuta :-D
    • Stefano Zapata scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      Azz, ho "abboccato" a due pesci d'aprile nel giro di 1 minuto.A questo e a quello di thepiratebay (vedetevelo).Ok, in effetti a questo del Linux non ci avevo creduto un granché...:-)
    • Bill Gates & Linus Torvalds scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      Vi ricordiamo che oggi è il 1 aprile.E che noi due (Bill e Linus) andiamo d'amore e d'accordo.
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      Complimeti bel pesce d'Aprile.
    • bitmap scrive:
      Re: Microsoft fa causa a linux
      Bello devo essere onesto.Per un bel pezzo stavo pensando "..zzo"Poi l'esagerazione Torvalds che non h aa che fare con kernel.org e Stallman che non rientra.Beh lì era troppo incredibile.Poteva starci anche "Microsoft pensa di rilasciare Windows XP Opensource per ridurre i costi di assistenza."
  • esse scrive:
    Re: In che mondo vivi?

    questo forse nel magico mondo di magicabula...non direi nella mia esperienza è molto piu easy trovare un admin linux con le palle che uno win
    • lellykelly scrive:
      Re: In che mondo vivi?
      uno pseudo admin win trova lavoro ovunque, ad un admin linux è rischiesta preparazione e professionalità, perchè se va storto qualcosa è colpa sua, quindi deve sapere quello che fa.
  • esse scrive:
    Re: DDOS e spazio FTP

    attacchi automatici) quello che interessa è
    SPAZIO DISCO per Mp3, porno e/o altro materiale
    più o meno legale e la BANDA disponibile per
    effettuare attacchi
    DDOS.EH? semmai interessano p-word e keys di credit la banda ce la mettono gli ownati di che parli
  • dont feed the troll scrive:
    il grande pregio di quest'articolo
    Si capisce subito da chi concorda con Annunziata, chi è un incompetente totale.
    • esse scrive:
      Re: il grande pregio di quest'articolo
      - Scritto da: dont feed the troll
      Si capisce subito da chi concorda con Annunziata,
      chi è un incompetente
      totale.uh che postutile!
      • dont feed the troll scrive:
        Re: il grande pregio di quest'articolo
        - Scritto da: esse
        - Scritto da: dont feed the troll

        Si capisce subito da chi concorda con
        Annunziata,

        chi è un incompetente

        totale.

        uh che postutile!Luca, ti ho sgamato.
        • seeeseee scrive:
          Re: il grande pregio di quest'articolo
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: esse

          - Scritto da: dont feed the troll


          Si capisce subito da chi concorda con

          Annunziata,


          chi è un incompetente


          totale.



          uh che postutile!

          Luca, ti ho sgamato.credici 8)
        • esse scrive:
          Re: il grande pregio di quest'articolo
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: esse

          - Scritto da: dont feed the troll


          Si capisce subito da chi concorda con

          Annunziata,


          chi è un incompetente


          totale.



          uh che postutile!

          Luca, ti ho sgamato.quotone
  • Tutto Vero scrive:
    Perche', non lo sapevate gia'?
    Concordo su tutto, anzi a dire la verita' mi sembra strano che bisogna ancora ripetere queste cose (ovvie)
    • pffffffffff scrive:
      Re: Perche', non lo sapevate gia'?
      - Scritto da: Tutto Vero
      Concordo su tutto, anzi a dire la verita' mi
      sembra strano che bisogna ancora ripetere queste
      cose
      (ovvie)1) concordo pienamente con quanto asserisci nel tuo intervento2) condivido totalmente quanto hai detto nel tuo intervento3) quoto tutto al 110%
  • dovella scrive:
    prego
    Intanto per IE 7 non hanno potuto preparare niente.Consiglio a tutti l'articolo di Feliciano Intinihttp://blogs.technet.com/feliciano_intini/archive/2008/03/31/non-godo-dei-tempi-duri-che-sta-attraversando-la-sicurezza-di-apple.aspx
  • devnull scrive:
    "Articolo" di Annunziata?
    Continuo a leggere commenti che parlano di un articolo di Annunziata. Ma io di articoli di Annunziata, oggi, non ne ho visto nessuno. Ho visto solo una sua risposta ad alcuni post sul forum di ieri, forse pubblicata per sbaglio come articolo.A PI consiglierei di iniziare a prendere in considerazione le proteste che sempre più spesso si leggono sulla qualità sempre più bassa del "quotidiano di internet dal 1996".Ci sono blog personali che trattano la materia con una competenza e una professionalità che ormai PI si sogna.E' tanto chiedere a PI che gli articoli siano scritti, non dico da esperti di informatica, ma quanto meno da giornalisti, da pubblicisti, da praticanti che almeno vagamente seguano il metodo giornalistico?Volete continuare a propinare ai vostri lettori il copia e incolla pedissequo delle notizie del giorno prima, come se foste niente più che la pagina Scienze e tecnologie di Corriere.it?Avete intenzione di ripetere, in futuro, il kafkiano episodio odierno, con Annunziata che ha il coraggio di pubblicare una serie di elucubrazioni personali, roba da sentito dire al bar, perché tanto poi il forum è seguito da troll e sfaccendati che non vedono l'ora di darsi al flame e così il counter aumenta?
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: "Articolo" di Annunziata?
      Concordo in toto.Buttate via annunziata. (con la minuscola...)
    • eccoloqua scrive:
      Re: "Articolo" di Annunziata?
      - Scritto da: devnull
      Continuo a leggere commenti che parlano di un
      articolo di Annunziata. Ma io di articoli di
      Annunziata, oggi, non ne ho visto nessuno.Al giorno d'oggi curano vari tipi di problemi alla vista: informati dal tuo ottico :)
      Ho
      visto solo una sua risposta ad alcuni post sul
      forum di ieri, forse pubblicata per sbaglio come
      articolo.anche un corso accelerato di "I campi cerca: questi sconosciuti" potrebbe giovarti...
      A PI consiglierei di iniziare a prendere in
      considerazione le proteste che sempre più spesso
      si leggono sulla qualità sempre più bassa del
      "quotidiano di internet dal
      1996".dopo in il Grande Incendio stanno cercando in tutti i modi di risalire la china 8)
      Ci sono blog personali che trattano la materia
      con una competenza e una professionalità che
      ormai PI si
      sogna.tipo quello dell'aranzula? o del comicissimo? (rotfl)
      E' tanto chiedere a PI che gli articoli siano
      scritti, non dico da esperti di informatica, ma
      quanto meno da giornalisti, da pubblicisti, da
      praticanti che almeno vagamente seguano il metodo
      giornalistico?e tanto chiedere agli esperti di informatica un minimo, dico UN MINIMO di cervello per guardare il calendario?
      Volete continuare a propinare ai vostri lettori
      il copia e incolla pedissequo delle notizie del
      giorno prima, come se foste niente più che la
      pagina Scienze e tecnologie di
      Corriere.it?WOW! Hai appena scoperto il Copia Incolla! figurati che altrove si creano interi 3ad (lollerrimi) solo di copiaincolla O)

      Avete intenzione di ripetere, in futuro, il
      kafkiano episodio odierno, con Annunziata che ha
      il coraggio di pubblicare una serie di
      elucubrazioni personali, roba da sentito dire al
      bar, perché tanto poi il forum è seguito da troll
      e sfaccendati che non vedono l'ora di darsi al
      flame e così il counter
      aumenta?perche' parli da solo ed hai troppi pregiudizi, dando per scontato un funzionamento dei forum che esiste solo nella tua mente. 8)
      • dont feed the troll scrive:
        Re: "Articolo" di Annunziata?
        - Scritto da: eccoloqua


        E' tanto chiedere a PI che gli articoli siano

        scritti, non dico da esperti di informatica, ma

        quanto meno da giornalisti, da pubblicisti, da

        praticanti che almeno vagamente seguano il
        metodo

        giornalistico?

        e tanto chiedere agli esperti di informatica un
        minimo, dico UN MINIMO di cervello per guardare
        il
        calendario?
        Ieri, pero', non era il primo di aprile.
        • e dunque scrive:
          Re: "Articolo" di Annunziata?
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: eccoloqua




          E' tanto chiedere a PI che gli articoli siano


          scritti, non dico da esperti di informatica,
          ma


          quanto meno da giornalisti, da pubblicisti, da


          praticanti che almeno vagamente seguano il

          metodo


          giornalistico?



          e tanto chiedere agli esperti di informatica un

          minimo, dico UN MINIMO di cervello per guardare

          il

          calendario?


          Ieri, pero', non era il primo di aprile.oggi si 8)
      • devnull scrive:
        Re: "Articolo" di Annunziata?
        Ma secondo te - dopo aver scritto che ormai su PI si pubblica qualunque fesseria, tanto poi il forum e pieno di troll e sfaccendati - vado a dare ossigeno a un post come il tuo? :-o
        • cinico scrive:
          Re: "Articolo" di Annunziata?
          - Scritto da: devnull
          Ma secondo te - dopo aver scritto che ormai su PI
          si pubblica qualunque fesseria, tanto poi il
          forum e pieno di troll e sfaccendati - vado a
          dare ossigeno a un post come il
          tuo?

          :-oma anche si @^
    • mr_setter scrive:
      Re: "Articolo" di Annunziata?
      - Scritto da: devnull
      A PI consiglierei di iniziare a prendere in
      considerazione le proteste che sempre più spesso
      si leggono sulla qualità sempre più bassa del
      "quotidiano di internet dal
      1996".
      Ci sono blog personali che trattano la materia
      con una competenza e una professionalità che
      ormai PI si
      sogna.

      E' tanto chiedere a PI che gli articoli siano
      scritti, non dico da esperti di informatica, ma
      quanto meno da giornalisti, da pubblicisti, da
      praticanti che almeno vagamente seguano il metodo
      giornalistico?
      Volete continuare a propinare ai vostri lettori
      il copia e incolla pedissequo delle notizie del
      giorno prima, come se foste niente più che la
      pagina Scienze e tecnologie di
      Corriere.it?

      Avete intenzione di ripetere, in futuro, il
      kafkiano episodio odierno, con Annunziata che ha
      il coraggio di pubblicare una serie di
      elucubrazioni personali, roba da sentito dire al
      bar, perché tanto poi il forum è seguito da troll
      e sfaccendati che non vedono l'ora di darsi al
      flame e così il counter
      aumenta?Quoto in toto! Penso che Annunziata sia -del tutto in buona fede- un maldestro divulgatore di informazioni con in aggiunta la pessima capacita' di rendere confusi temi e riflessioni che in altre mani darebbero a mio parere ben altri risultati: peccato! Un esempio? Beh sarebbe interessante leggere le riflessioni sullo stesso argomento scritte da un tecno-blogger come Andrea Beggi... 8)PI che aspetti? Fai scrivere Anunziata, potresti provarci una volta almeno con Beggi! o no? Troppo tecnico?!? :$LV&P O)
  • dont feed the troll scrive:
    Se non è un pesce d'aprile
    allora è il peggior articolo su argomento informatico mai scritto.La vera tragedia è che anche qualora fosse un pesce d'aprile, il peggior articolo su argomento informatico, sarebbe in ogni caso uno scritto da Annunziata.
    • ricorsivo scrive:
      Re: Se non è un pesce d'aprile
      - Scritto da: dont feed the troll
      allora è il peggior articolo su argomento
      informatico mai
      scritto.

      La vera tragedia è che anche qualora fosse un
      pesce d'aprile, il peggior articolo su argomento
      informatico, sarebbe in ogni caso uno scritto da
      Annunziata.LOL
    • lellykelly scrive:
      Re: Se non è un pesce d'aprile
      non per difendere nessuno, ma pure i peggiori commenti mai scritti ci sono, non sono critiche, sono solo brutte parole messe li...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Se non è un pesce d'aprile
        - Scritto da: lellykelly
        non per difendere nessuno, ma pure i peggiori
        commenti mai scritti ci sono, non sono critiche,
        sono solo brutte parole messe
        li...Guarda che solo in questi due giorni Annunziata ne ha combinate una dietro l'altra.Poi uno ci scherza su, ma il suo comportamento, la sua "etica" e la sua professionalità le trovo (personalmente) parecchio discutibili.
        • lellykelly scrive:
          Re: Se non è un pesce d'aprile
          a me leggendo altri articoli, l'ho criticato pure, perchè mi pare che servano solo per flame e generare accessi, però non posso scriverlo ogni volta, ovviamnete è una mia opinione, ma ho sempre cercato non essere offensivo, perchè una critica è sacrosanta, parlare male mi sembra pesante, questo non riesco a farlo.un esempio su tutti, il primo articolo su scentology ci poteva stare, i seguenti erano inutili, ma mi fermo qua con la critica, non mi metto ad insultare.il fatto che sia gratis, insultare, da solo ulteriore conferma che la gente ci torna più e più volte nei suoi articoli generando traffico e movimento di pubbilicitàIMHO
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Se non è un pesce d'aprile
            - Scritto da: lellykelly
            a me leggendo altri articoli, l'ho criticato
            pure, perchè mi pare che servano solo per flame e
            generare accessi, però non posso scriverlo ogni
            volta, ovviamnete è una mia opinione, ma ho
            sempre cercato non essere offensivo, perchè una
            critica è sacrosanta, parlare male mi sembra
            pesante, questo non riesco a
            farlo.
            un esempio su tutti, il primo articolo su
            scentology ci poteva stare, i seguenti erano
            inutili, ma mi fermo qua con la critica, non mi
            metto ad
            insultare.
            il fatto che sia gratis, insultare, da solo
            ulteriore conferma che la gente ci torna più e
            più volte nei suoi articoli generando traffico e
            movimento di
            pubbilicità
            IMHOIl tuo ragionamento fila, ma non capisco a quali insulti ti riferisci.
  • pabloski scrive:
    Re: La vera quota di mercato di Linux!
    personalmente ho visto che siamo al 4% dalle stats di vari siti web che gestisco il cui target è un pubblico non tecnico e soprattutto giovanile
    • bitmap scrive:
      Re: La vera quota di mercato di Linux!
      Sicuramente al mondo esistono 3 diversi tipi di utonti.L'utonto mac (il plug and play) il suo sogno è un pc che appena vede la scatola della nuova stampante la scarta, la installa la configura.L'utonto win (badile di ram) alimenta le prestazioni del pc a colpi di GHz e camionate di ram.L'utonto linux (insonnia) trascorre notti insonni nel tentativo di compilare e far funzionare l'ultima release del kernel.Ovviamente per i primi due principalmente è una questione di o li hai o no, per il terzo devi averne la voglia.Io adoro linux, ma credo che come me tutti gli altri "linari" abbiano più volte mandato a cagare il proprio computer, quando alle 4 di mattina, morendo dal sonno, il kernel panic annunciava l'ennesimo fallimento.Ogni SO ha i suoi utenti come le auto c'è chi guida il Ferrari (ha i soldi e le capacità), chi ha il jaguar (sicuramente una guida più tranquilla) e chi invece si diverte a sovralimentare la skoda (o conosci la meccanica o ciccia).
  • xbomber scrive:
    Re: DDOS e spazio FTP
    Delle foto, magari non ne frega nulla a (Quasi) nessuno.Ma magari delle password paypal, o email, per poi farsi inviare email di smarrimento di altre password direi di si... Oppure installare un simpatico applicativo che permetta di ottenere la carta di credito appena se ne digiti le cifre...Con i dati personali di una persona ci si fai molto più di quel si può credere... Il furto di identità interessa a molti, sia come copertura che come furto finanziario vero e proprio.Oggi tutti sottovalutino troppo la sicurezza???Poi come hai fatto notare molte volte i PC degli utenti interessano per vari scopi, sovente non legali. Come per esempio banca dati illegale o roba simile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 aprile 2008 10.04-----------------------------------------------------------
  • Phabio76 scrive:
    Se non vi è piaciuto l'articolo...
    leggetevi "L'etica hacker" di Pekka Himanen (Feltrinelli)che è scritto con meno fanboysmo
    • today scrive:
      Re: Se non vi è piaciuto l'articolo...
      - Scritto da: Phabio76
      leggetevi "L'etica hacker" di Pekka Himanen
      (Feltrinelli)
      che è scritto con meno fanboysmoche bello l'avatar di mio padre :)
  • cit scrive:
    cit
    "Bucare Linux non conviene. E non è una questione (solo) etica, è proprio una questione economica"e io che pensavo che tutte le cose più importanti, e quindi più *interessanti* da cracckare, fossero affidate a *nix...
    • consta scrive:
      Re: cit
      - Scritto da: cit
      "Bucare Linux non conviene. E non è una questione
      (solo) etica, è proprio una questione
      economica"

      e io che pensavo che tutte le cose più
      importanti, e quindi più *interessanti* da
      cracckare, fossero affidate a
      *nix...intere bot-net di linuxari? non credo
  • ioioioioio scrive:
    Pesce d'aprile
    È questo, vero? XD
    • ricorsivo scrive:
      Re: Pesce d'aprile
      - Scritto da: ioioioioio
      È questo, vero? XDeffettivamente non ci avevo pensato... è l'unica spiegazione logica a questo articolo
      • Fabrizio scrive:
        Re: Pesce d'aprile
        - Scritto da: ricorsivo
        - Scritto da: ioioioioio

        È questo, vero? XD

        effettivamente non ci avevo pensato... è l'unica
        spiegazione logica a questo
        articoloci siamo cascati tuttiè per forza uno scherzo
  • dlrm9m scrive:
    dice vero??
    "Un cracker non ha un'etica" ... ma stai dicendo davvero??mi sa che da domani non leggerò più gli articoli scritti da te...
    • fools4april scrive:
      Re: dice vero??
      - Scritto da: dlrm9m
      "Un cracker non ha un'etica" ... ma stai dicendo
      davvero??mi sa che da domani non leggerò più gli
      articoli scritti da
      te...e sentiamola allora questa etica cracher :-o
    • consta scrive:
      Re: dice vero??
      - Scritto da: dlrm9m
      "Un cracker non ha un'etica" ... ma stai dicendo
      davvero??mi sa che da domani non leggerò più gli
      articoli scritti da
      te...e' vero ha un'etica mafiosa :D
  • CinicoTV scrive:
    Certamente !
    "Forse sono solo davvero proprio io all'apice del mio masochismo."Kill Bill.(troll3)
    • lellykelly scrive:
      Re: Certamente !
      quello dei tokyo hotel?
      • CinicoTV scrive:
        Re: Certamente !
        La prima scena in bianco e nero in chiesa ...Bill : Do you find me sadistic? You know, Kiddo, I'd like to believe that you're aware enough even now to know that there's nothing sadistic in my actions. At this moment, this is me at my most masochistic.- Scritto da: lellykelly
        quello dei tokyo hotel?
  • Pippo Santoanast aso scrive:
    Re: vergognoso
    - Scritto da: gnjghjghn
    .........

    anche qui annunziata non sa di cosa parla, in
    quanto il mercato server di gnu/linux e'
    costituito al 90% da redhat e
    suseQUOTO AL 100% !Che questo scarso elemento studi meglio il mercato dell' informatica prima di scrivere simili boiate!
  • macuser scrive:
    Re: ma il mac è tutto closed?
    forse il comando sudo esiste gia' su mac?....
  • pippo scrive:
    ma ke kazzo scrivi luca!
    mai sentite tante stronzate!
  • emboss scrive:
    try again
    articolo della minkiatry a gay
  • ipse dixit scrive:
    questo articolo...
    ...che triste accozzaglia di luoghi comuni
  • dovella scrive:
    inutile
    Sembra che al Sing. Annunziata non vada giu il fatto che OSX sia stato bucato in 2 minuti netti.Sembra che lo stesso signore nell'articolo di ieri non ha citato che OSX è stato bucato al 2 giorno della manifestazione con regole ancora ristrette al non utilizzo di software 3 parti, e che Vista fosse stato bucato al giorno 3 con software di 3 parti.Che lei sign. Annunziata non utilizzi antivirus e altro lo posso dire fieramente anche io del mio Vista.Poi per quanto mi riguarda noto con estremo fastidio il fatto che tutti i suoi articoli sono scritti con una nota di fanboysmo piuttosto che da un redattore di una rivista specializzata.
    • ricorsivo scrive:
      Re: inutile
      - Scritto da: dovella
      Sembra che al Sing. Annunziata non vada giu il
      fatto che OSX sia stato bucato in 2 minuti
      netti.non è stato bucato in due minuti: ha resistito a 24 ore di attacco remoto, e dopo che hanno dato accesso fisico alla macchina, è stato bucato collegandosi ad una pagina web preparata ad hoc e costata una settimana di lavoro.inutile dire che, una volta avuto accesso fisico alla macchina, qualsiasi sicurezza decade, quindi l'exploit è assolutamente inutile e per niente significativopremesso questo, concordo sul fatto che l'articolo fa un po' pena
      • MircoM scrive:
        Re: inutile
        fermi un attimo...non è che gli hanno detto: quella è la macchina, fanne ciò che vuoi.al secondo giorno si potevano utilizzare esclusivamente le applicazioni installate di default, interagendo come normali utenti (es: visitando pagine web, cliccando su allegati, etc). non è che poteva arrivare il primo passante, installare una propria applicazione, e farla girare con i diritti di amministratore, sennò che gusto c'è :) ?quanto alle prime 24 ore, a quanto ho letto nessun contendente ha provato a fare nulla con nessuna delle tre macchine. anche perchè un exploit da remoto su una fresh install aggiornata e patchata, ammesos e non concesso che lo si conosca, lo si vende a prezzi un tantinello più alti dei 20.000$ in palio...
        • ricorsivo scrive:
          Re: inutile
          - Scritto da: MircoM
          fermi un attimo...

          non è che gli hanno detto: quella è la macchina,
          fanne ciò che
          vuoi.

          al secondo giorno si potevano utilizzare
          esclusivamente le applicazioni installate di
          default,e allora? una volta che hai accesso locale alla macchina, in generale, la sicurezza non ha più senso: puoi prendere a martellate l'HD, puoi smontare l'HD e montarlo come disco esterno, puoi partire da CD a azzerare tutti i dati, ecc... ecc...
          interagendo come normali utenti (es:
          visitando pagine web, cliccando su allegati,
          etc). non è che poteva arrivare il primo
          passante, installare una propria applicazione, e
          farla girare con i diritti di amministratore,
          sennò che gusto c'è :)Sto semplicemente dicendo che non è stato cracckato °MacOSX in due minuti: è stato preparato in *UNA SETTIMANA DI LAVORO* un exploit su una pagina web, che sfrutta una bug non documentato, e che viene eseguito solo su eslicita click dell'utonto. Io posso anche prepararti un programma che ti chiede la psw di aministratore e con quella procede ad una bella formattazieon totale: te lo spedisco via mail e se tu lo esegui e segui le istruzioni, ti ritrovi in un bel pasticcio... ma che senso ha?
          quanto alle prime 24 ore, a quanto ho letto
          nessun contendente ha provato a fare nulla con
          nessuna delle tre macchine. anche perchè un
          exploit da remoto su una fresh install aggiornata
          e patchata, ammesos e non concesso che lo si
          conosca, lo si vende a prezzi un tantinello più
          alti dei 20.000$ in palio...un expoit "locale" non serve a nessuno: se hai accesso fisico alla macchina la sicurezza è già inficiata di suo: al limitie la spengo e me la porto via
          • Risposta al commento scrive:
            Re: inutile
            NO, tu non hai proprio capito...Si vede che da fanboy ti brucia, ma si sa, l'ira acceca...Avere accesso alla macchina non significava che potessero fare quello che volevano, ma solo azioni che simulassero il comportamento di un utente, come se fossero stati i proprietari della macchina. Capito?Io vado in internet, quindi è normale che possa aprire una pagina, non che mi prenda a martellate l'hard disk. Claro? E poi cosa c'entra che ci abbiano impiegato una settimana a preparare la pagina?? Adesso ci mettiamo a valutare quanto tempo impiegano a scrivere gli exploit i cracker, come metro di giudizio??Coda fra le gambe, va...
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: Risposta al commento
            NO, tu non hai proprio capito...io ho capito benissimo... sei tu che hai le idee poco chiare sulla sicurezza
            Si vede che da fanboy ti brucia, ma si sa, l'ira
            acceca...sono talmente fanboy che sto scrivendo da XP... ma pensa un po'...
            Avere accesso alla macchina non significava che
            potessero fare quello che volevano, non in questa "gara", ma nella "realtà" sì.
            ma solo
            azioni che simulassero il comportamento di un
            utente, come se fossero stati i proprietari della
            macchina.il comportamento di chi? sicuramente non il mio.
            Capito?
            Io vado in internet, quindi è normale che possa
            aprire una pagina,io vado sulle pagine internet che decido io, non vado su una qualunque pagina internet il cui indirizzo mi è stato spedito da chissà chi.
            non che mi prenda a martellate
            l'hard disk. Claro?nella realtà, se hai l'accesso fisico alla macchina, puoi fare di tutto
            E poi cosa c'entra che ci abbiano impiegato una
            settimana a preparare la pagina?? c'entra che non è vero che MacOSX è stato cracckato in due minuti
            Adesso ci
            mettiamo a valutare quanto tempo impiegano a
            scrivere gli exploit i cracker, come metro di
            giudizio??Visto che lo scopo della gara citata ad esempio era proprio questo...
            Coda fra le gambe, va...riprova... sarai più fortunato
          • frk scrive:
            Re: inutile
            Vabbè se vuoi arrampicarti sugli specchi...Che vuol dire una settimana e due giorni??? L'exploit mica era specifico per la macchina, ma era utilizzabile per qualsiasi Mac, quindi se ora lo riutilizzao ci mettono 1 secondo.E' come dire che per scrivere il crack di Vista hanno usato Visual Studio che ci sono voluti due anni a sviluppare... allora Vista resiste a un crack di 2 anni e 3 giorni???Ma vaaaaaaaa....
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: frk
            Vabbè se vuoi arrampicarti sugli specchi...

            Che vuol dire una settimana e due giorni???
            L'exploit mica era specifico per la macchina, ma
            era utilizzabile per qualsiasi Mac, quindi se ora
            lo riutilizzao ci mettono 1 secondo.e quello su Vista no?
          • gino scrive:
            Re: inutile
            non hai capito una beneemerita cippase io mando una mail con un link ad un tipo con osx, quel link punta ad un sito confezionato come quello che hanno usato nel contest e il tipo che sta usando osx(o vuoi dirmi che osx va da solo?) ci entra ecco bellechefatto l'attaccosenza toccare il pc apple
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: gino
            non hai capito una beneemerita cippacerto... sentiamo il genio
            se io mando una mail con un link ad un tipo con
            osx, quel link punta ad un sito confezionato come
            quello che hanno usato nel contest e il tipo che
            sta usando osx(o vuoi dirmi che osx va da solo?)
            ci entra ecco bellechefatto l'attaccose lo mandi a me, un link sconosciuto da un utente sconosciuto, finisce direttamente nel cestino.a sto punto mandami un eseguibile che si chiama "donnanuda" che quando lo lancio mi chiede la psw di amministratore e te la invia...
          • gino scrive:
            Re: inutile
            il punto è che NON E' UN ATTACCO FISICO come bisogna farlo capire???loro su quei pc potevano solo "dire" ad un tipo che simulava l'utonto tipico che usa programmi integrati nel sistema senza fargli aprire cose con privilegi amministrativi, altrimenti tanto valeva fargli prendere il macboox air direttamente
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: gino
            il punto è che NON E' UN ATTACCO FISICO come
            bisogna farlo
            capire???Il punto è che se lo mandi a me, un link sconosciuto da un utente sconosciuto, quello finisce direttamente nel cestino. Se invece vieni tu sul mio computer a cliccarmi quel caxxo di link, visto che sei già sul mio computer ci fai quello che vuoi.
          • qualcosa scrive:
            Re: inutile
            uff come sei eccentrico, non esisti solo te...
          • MircoM scrive:
            Re: inutile

            e allora? una volta che hai accesso locale alla
            macchina, in generale, la sicurezza non ha più
            senso: puoi prendere a martellate l'HD, puoi
            smontare l'HD e montarlo come disco esterno, puoi
            partire da CD a azzerare tutti i dati, ecc...
            ecc...e su questo siamo perfettamente daccordo
            Sto semplicemente dicendo che non è stato
            cracckato °MacOSX in due minuti: è stato
            preparato in *UNA SETTIMANA DI LAVORO* un exploit
            su una pagina web, che sfrutta una bug non
            documentato, e che viene eseguito solo su
            eslicita click dell'utonto. e siamo perfettamete daccordo anche su questo.il fatto è che fino a quando ci sono utonti vulnerabilità del tipo che sono state sfruttate *sono* importanti.basta un link su un sito, o una mail che passa il filtro antispam, ed ecco che l'utonto ti va a compromettere una postazione desktop. magari in una azienda, dietro un firewall, e per merito della combinazione letale (utonto + vulnerabilità) va tutto in vacca...gli utonti non si possono eliminare fisicamente ( :) ) le vulnerabilità sì. quindi sarà meglio evidenziarle e rimuoverle.
            un expoit "locale" non serve a nessuno: se hai
            accesso fisico alla macchina la sicurezza è già
            inficiata di suo: al limitie la spengo e me la
            porto
            viaquello che dici tu è perfettamente vero se è l'attaccante ad avere accesso locale alla macchina.in questo caso l'accesso locale alla macchina ce l'ha l'utonto di turno. la situazione è un tantinello diversa, non credi?detto questo, io non volevo polemizzare, anche perchè basta andare a vedere i vari security advisory in giro e di vulnerabilità (perchè di questo si tratta) di quel tipo ce ne sono state e ce ne saranno sia per win che per mac e linux.ma dire che questo tipo di exploit è "assolutamente inutile e poco significativo" non è aderente alla realtà.
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: MircoM
            il fatto è che fino a quando ci sono utonti
            vulnerabilità del tipo che sono state sfruttate
            *sono* importanti.vulnerabilità di quel tipo ci sono e ci saranno sempre
            basta un link su un sito, o una mail che passa il
            filtro antispam, ed ecco che l'utonto ti va a
            compromettere una postazione desktop. magari in
            una azienda, dietro un firewall, e per merito
            della combinazione letale (utonto +
            vulnerabilità) va tutto in vacca...se parliamo di utonti, allora il posso anche fare un sw che si chiama "gnoccaditurnonuda" e mandarlo via posta. L'utono lo apre ed esce una schermata che gli dice "siccome il contenuto è VM18 devi autenticarti mettendo la tua psw", ed essendo utonto, sarà probabilmente loggato pure come amministratore. A quel punto il sw gli fa anche vedere la "gnoccaditurnonuda" per farlo contento, ma contemporaneamente mi invia la psw di admin, oppure esegue altre operazioni conoscendo quella psw.Tutto questo senza neanche sfruttare vulnerabilità, ma sfruttando solo l'utonto.
          • MircoM scrive:
            Re: inutile
            vero. ma tra eseguire una applicazione (magari bloccata da un AV residente) e cliccare su di un link un po di differenza ce ne passa.insomma, per farla breve è stata sfruttata una vulnerabilità (perchè di questo si tratta) come prima ne sono state scoperte tantissime sia sulla stessa piattaforma che su altre.enfatizzare eccessivamente la cosa non ha senso, ma non è corretto nemmeno negarla.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: inutile
        - Scritto da: ricorsivo
        inutile dire che, una volta avuto accesso fisico
        alla macchina, qualsiasi sicurezza decade, quindi
        l'exploit è assolutamente inutile e per niente
        significativoperò Vista quel giorno non è crollato.Quindi?
        • ricorsivo scrive:
          Re: inutile
          - Scritto da: Renji Abarai
          - Scritto da: ricorsivo

          inutile dire che, una volta avuto accesso fisico

          alla macchina, qualsiasi sicurezza decade,
          quindi

          l'exploit è assolutamente inutile e per niente

          significativo

          però Vista quel giorno non è crollato.
          Quindi?Stavo parlando di "sicurezza in generale" non del caso specifico di quella gara. Per lo specifico della gara, ti rammento che l'exploit per MacOSX ò stato preparato in precedenza con una settimana di lavoro, evidentemente perché erano interessati a cracckare quello e portarsi a casa il MBA.Non mi risulta che per Vista abbiano preparato prima un expoit, quindi a conti fatti per cracckare MacOSX ci hanno messo una settimana e due minuti, per craccare Vista solo due giorni.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: inutile
            rileggi l'articolo di ieri.:)
          • ricorsivo scrive:
            Re: inutile
            Intendi questi passaggi?"[riguardo a MacOSX] ...i tre avevano lavorato al problema per almeno una settimana: si erano concentrati su Mac OS, e si erano dati da fare per pensare a come violare il sistema""[riguardo Vista] ...Macaulay non aveva fatto i compiti a casa con la stessa diligenza dei suoi colleghi""[riguardo Linux] ...Nonostante i partecipanti avessero individuato alcune falle, nessuno pare abbia voluto infierire sviluppando un exploit"
          • Dr. House scrive:
            Re: inutile
            - Scritto da: Renji Abarai
            rileggi l'articolo di ieri.
            :)eh sono daccordo con lui, penso che fossero piu interessati a portarsi a casa l'AIR anzichè un fetido toshiba con l'ancor più fetido vista ;-)Per quel che riguarda l'exploit sono daccordo che il buco esiste ma il fatto che per sfruttarlo abbiano dovuto accedere fisicamente alla macchina ne riduce un pò la portata, pur rimanendo un bug subdolo, potendo inviare ad un potenziale utonto la pagina incriminata per installare un eventuale trojan, altrimenti non serve a nulla, e come diceva qualcuno avendo accesso fisico alla macchina per bucarla è piu semplice portarsela a casa :-D
    • fools4april scrive:
      Re: inutile

      Che lei sign. Annunziata non utilizzi antivirus e
      altro lo posso dire fieramente anche io del mio
      Vista.se avessi ricevuto 1 cent ogni volta che ho sentito quuesta frase a quest'ora sarei mmmMEGAmiliardario (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • URLO scrive:
      Re: inutile
      - Scritto da: dovella
      Sembra che al Sing. Annunziata non vada giu il
      fatto che OSX sia stato bucato in 2 minuti
      netti.QUESTA è una C********* COLOSSALEscusate se urlo
    • Dr. House scrive:
      Re: inutile
      Toh il fanboy di vista :-)A scassare i maroni anche qui?
    • lellykelly scrive:
      Re: inutile
      io mi ricordo che si lamentava di apple per gli aggiornamenti pesanti...quindi?
    • dovella scrive:
      Re: inutile
      perdi tempo.Ogni giorno ci sono state regole diverse.Al primo giorno tutti e 3 i sistemi hanno resistito.Al 2 giorno solo osx è caduto.al 3 giorno con software di 3 parti (nel caso di vista adobe flash) è caduto.PUNTO
  • iRoby scrive:
    Re: La vera quota di mercato di Linux!
    I telegiornali dedicati al mondo delle tecnologie e non tecnici (TG Leonardo e Neapolis su RaiTre) parlano di un 8% come il Macosx per il solo installato conosciuto. Dati di agenzia ovviamente, quindi ufficializzati.A questo 8% bisogna aggiungere tutto il sommerso non censito, di chi scarica la distro e se la installa senza che faccia statistica.
    • z f k scrive:
      Re: La vera quota di mercato di Linux!
      - Scritto da: iRoby[linux]
      A questo 8% bisogna aggiungere tutto il sommerso
      non censito, di chi scarica la distro e se la
      installa senza che faccia
      statistica.Hm. E tutto l'installato mswin piratozzo, fa statistica?Conosco giusto una manciata di persone che ha l'installazione mswin licenziata, vuoi per correttezza, vuoi per motivi professionali. La stragrande maggioranza ha una licenza mswin solo perche' OEM con il pc acquistato e spesso non e' per la versione che stanno usando.In tutti i casi di riutilizzo di macchine, la regola e' xp piratozzo e non sono pochi. Per quanto, questo settore IMHO sta aprendosi parecchio a distro come Ubuntu (al che si spiega l'iniziativa ms per quanto riguarda le macchine "rigenerate").CYA
    • xbomber scrive:
      Re: La vera quota di mercato di Linux!
      Beh... Su w3cschool danno circa un 4%, questo sito mi sembra dia statistiche apparentemente affidabili, non raccolte su siti di una parte piuttosto che l'altra, MacOS è appena sopra il 4% sempre sullo stesso sito, sono cmq percentuali di tutto rispetto in un mercato monopolizzato dove troppa gente pensa che le alternative siano come la faccia oscura della luna. Quello che dovrebbe preoccupare è Vista che a più di un anno dal rilascio fatica ad arrivare all'8%, quando XP a pari età era al 40% circa... L'80% circa dei desktop sempre secondo loro è ancora XP.
    • Blackstorm scrive:
      Re: La vera quota di mercato di Linux!
      - Scritto da: iRoby
      I telegiornali dedicati al mondo delle tecnologie
      e non tecnici (TG Leonardo e Neapolis su RaiTre)
      parlano di un 8% come il Macosx per il solo
      installato conosciuto. Dati di agenzia
      ovviamente, quindi
      ufficializzati.

      A questo 8% bisogna aggiungere tutto il sommerso
      non censito, di chi scarica la distro e se la
      installa senza che faccia
      statistica.Anche ammesso l'8% (cosa del quale non posso essere certo), mi spieghi il sommerso in cosa consiste? Cioè la gente che scarica linux, se lo monta e non lo aggiorna? Mi sembra strano. L'installato di solito viene aggiornato. E per linux i conti sono facili.
  • mirko it scrive:
    Re: La vera quota di mercato di Linux!
    uh, questo mi sembra interessante.davvero, non scherzo e non trollo.non lo sapevo e basta. O)
  • spectator scrive:
    parlate di cio' che non capite
    E su questo non ci piove.La sicurezza generale non dipende dal sistema operativo, ma da chi c'e' dietro che lo gestice.Che poi ci siano degl os che siano gestibili maggiormente dal lato sicurezza questo e' poco ma sicuro.MA TUTTI SONO BUCABILI.Poco tempo fa e' stata una scoperta una vulnerabilita' sul kernel linux piuttosto graveper quanto riguarda windows ogni giorno c'e' ne una nuova.mac dal punto di vista di vulnerabilita' ha lo stesso interesse della gara del tiro alla provola. Zero. per quanto riguarda il livello servere' ancora una volta dipende da chi lo gestisce.Se sei bravo riesci a fare un buon lavoro su qualsiasi piattaforma.certo su Windowz c'e' parecchio da lavorare tanto, ma si puo' arrivare a livelli accettabili, su linux e' ovviamente piu' facilecerto che se tu mi tieni un telnet aperto root admin o root rootallora sei tu amministratore un mentecatto, indipendentemente dal sistema operativo usato.Macos beh per fortuna non ho visto nessuno mettere macos come server, ringraziando iddio ancora a quel livello non ci siamo arrivati.il problema e chi gestisce e notoriamente c'e' un numero sempre piu' elevato di peracottari (in special modo in italia) che si inventano esperti di sicurezza.
    • Blackstorm scrive:
      Re: parlate di cio' che non capite
      - Scritto da: spectator
      E su questo non ci piove.
      La sicurezza generale non dipende dal sistema
      operativo, ma da chi c'e' dietro che lo
      gestice.
      Che poi ci siano degl os che siano gestibili
      maggiormente dal lato sicurezza questo e' poco ma
      sicuro.
      MA TUTTI SONO BUCABILI.Il discroso non è: "quali sistemi sono bucabili", ma:"quali sostemi è economicamente conveniente bucare?"
      mac dal punto di vista di vulnerabilita' ha lo
      stesso interesse della gara del tiro alla
      provola. Zero.Non credo di aver capito bene cosa vuoi dire. Se vuoi dire che mac non ha vulnerabilità sfruttabili o interessanti, appena mi rialzo dal pavimento per le risate ti ricordo quelle 256 patch di sicurezza che la apple ha fatto uscire per leopard a nemmeno un anno dalla sua commercializzazione.
      Macos beh per fortuna non ho visto nessuno
      mettere macos come server, ringraziando iddio
      ancora a quel livello non ci siamo
      arrivati.E per fortuna, direi.
      • gino scrive:
        Re: parlate di cio' che non capite
        nel frattempo però lo vendono pure come servere se è lì qualcuno lo avrà comprato no?http://www.apple.com/it/server/
        • macaco DOC scrive:
          Re: parlate di cio' che non capite
          - Scritto da: gino
          nel frattempo però lo vendono pure come server
          e se è lì qualcuno lo avrà comprato no?
          http://www.apple.com/it/server/nooooo, scherzi?non ne hanno venduto nessuno, te lo dicono i due furboni qua sopra:
          Macos beh per fortuna non ho visto nessuno
          mettere macos come server, ringraziando iddio
          ancora a quel livello non ci siamo
          arrivati. e quindi se non l'hanno visto loro che sanno tutto non esistono, fine del discorso. :-o(apple)
          • spectator scrive:
            Re: parlate di cio' che non capite
            - Scritto da: macaco DOC
            - Scritto da: gino

            nel frattempo però lo vendono pure come server

            e se è lì qualcuno lo avrà comprato no?

            http://www.apple.com/it/server/

            nooooo, scherzi?
            non ne hanno venduto nessuno, te lo dicono i due
            furboni qua
            sopra:


            Macos beh per fortuna non ho visto nessuno

            mettere macos come server, ringraziando iddio

            ancora a quel livello non ci siamo

            arrivati.
            e quindi se non l'hanno visto loro che sanno
            tutto non esistono, fine del
            discorso.
            :-o

            (apple)se qualcuno lo vende non e' detto che ci sia qualcuno che lo compra.diciamo che sicuramente qualche peracottaro maczozz doc lo trovi sempre e installa quel sistema perche' solo quel prodotto conosce, ma da li ad usarlo in un datacenter ce ne passa.mai visto in un datacenter in vita mia un server macosxquindi pensa quanti se ne vendono.ah escludendo quelli che lo fanno per hobbies e pensano di essere sistemisti e lo installano nella aziendina di mio cuggino..mio cuggino si e' rotto la testa, mio cuggino ha un server macacos
          • lellykelly scrive:
            Re: parlate di cio' che non capite
            se in azienda hai mac, viene da se che il fileserver è mac...
        • Blackstorm scrive:
          Re: parlate di cio' che non capite
          - Scritto da: gino
          nel frattempo però lo vendono pure come server
          e se è lì qualcuno lo avrà comprato no?
          http://www.apple.com/it/server/Fo forse se è lì è perchè nessuno lo ha comprato :D
    • Anonymous scrive:
      Re: parlate di cio' che non capite
      - Scritto da: spectator
      certo su Windowz c'e' parecchio da lavorare
      tanto, ma si puo' arrivare a livelli accettabili,
      su linux e' ovviamente piu'
      faciledopo una serie di ovvieta', ci stava la cavolata.Secondo te l'hardening di una macchina linux e' "ovviamente" piu' facile?E windows lo fai arrivare a livelli di sicurezza molto elevati, non accettabili.
      • spectator scrive:
        Re: parlate di cio' che non capite
        - Scritto da: Anonymous
        - Scritto da: spectator


        dopo una serie di ovvieta'dopo l'ennesimo commento da troll e inutile...
        ci stava la cavolata.
        Secondo te l'hardening di una macchina linux e'
        "ovviamente" piu'
        facile?se sei capace si se non sei capace e probabilmente e' il tuo casono...
        E windows lo fai arrivare a livelli di sicurezza
        molto elevati, non
        accettabili.se lo hardenizzi tu scommetto di sivai vai pedala vai...
        • Blackstorm scrive:
          Re: parlate di cio' che non capite
          - Scritto da: spectator
          - Scritto da: Anonymous


          ci stava la cavolata.

          Secondo te l'hardening di una macchina linux e'

          "ovviamente" piu'

          facile?

          se sei capace si se non sei capace e
          probabilmente e' il tuo
          caso
          no...Un mio amico, che conosco e che "è capace" (perchè sono anni che programam e lavora come sistemista su linux) ci ha messo 2 mesi a settare le iptables per divindere correttamente la banda in base al carico per un rete aziendale di una 20ina di pc. Ti pare facile?


          E windows lo fai arrivare a livelli di sicurezza

          molto elevati, non

          accettabili.

          se lo hardenizzi tu scommetto di si
          vai vai pedala vai...Tu sei un altro di quelli che di windows ne parla solo per sentito dire?
          • spectator scrive:
            Re: parlate di cio' che non capite
            - Scritto da: Blackstorm
            - Scritto da: spectator

            - Scritto da: Anonymous





            ci stava la cavolata.


            Secondo te l'hardening di una macchina linux
            e'


            "ovviamente" piu'


            facile?



            se sei capace si se non sei capace e

            probabilmente e' il tuo

            caso

            no...

            Un mio amico, che conosco e che "è capace"
            (perchè sono anni che programam e lavora come
            sistemista su linux) ci ha messo 2 mesi a settare
            le iptables per divindere correttamente la banda
            in base al carico per un rete aziendale di una
            20ina di pc. Ti pare
            facile?beh guarda se ci ha messo due mesi e bene che cambi lavoro ci si mette dai 5 ai 20 minuti a settare correttamente iptablesio se fossi in lui non ne andrei molto orgoglioso.
            Tu sei un altro di quelli che di windows ne parla
            solo per sentito
            dire?visto provato ed esiste un buon livello accettabile di sicurezza, certo se anche li fai tutto a mano vbs, ids si puo' fare certo se vuoi avere un considerabile livello di sicurezza c'e' da lavorare ma si puo' fare.Gia' fatto, e ripeto rispetto a linux mettere su un tipo di hardenizzazione di quel sistema e' piu' complesso dato che ha poco o nulla da quel lato
  • r1348 scrive:
    L'acqua calda
    Complimenti Sig. Annunziata, dopo averci detto (o meglio, spaccato per verità assoluta) ciò che ormai sa anche mia nonna arteriosclerotica, ancora una volta non ci spiega perché Ubuntu non è stato violato, visto che in quel caso specifico gli hacker avevano un gran bell'incentivo (laptop+dollarozzi).Insomma, ci vuole molto ad ammettere che forse ma proprio forse il mondo linux ha investito moltissime risorse intellettuali ed economiche sul fronte sicurezza, a volte persino esagerando? (Linus Torvalds ha recentemente posto un limite all'introduzione dell'ennesimo framework di sicurezza nel kernel).Diamo a Cesare quel ch'é di Cesare, suvvia...
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: L'acqua calda
      Chiedi ad Annunziata come mai IBM, AMD/ATI, Intel, HP, DELL, nVidia, Sun, SGI, Lenovo, TOSHIBA, SONY e molti altri colossi del settore hardware/software stanno investendo in Linux e partecipando direttamente allo sviluppo del kernel ...
      • Trolled scrive:
        Re: L'acqua calda
        - Scritto da: Ponzio Pilato
        Chiedi ad Annunziata come mai IBM, AMD/ATI,
        Intel, HP, DELL, nVidia, Sun, SGI, Lenovo,
        TOSHIBA, SONY e molti altri colossi del settore
        hardware/software stanno investendo in Linux e
        partecipando direttamente allo sviluppo del
        kernel
        ...l'opportunità di farci business quindi la escludiamo?ma LOL
      • j4w scrive:
        Re: L'acqua calda
        Vaneggi., la realtà è ben diversa. QUando si vedrà che si affidano solo a Linux, come molti di questo fanno con Microsoft, allora ciò che dici ha senso
  • FDG scrive:
    Re: ma il mac è tutto closed?
    - Scritto da: raspa
    comunque anche il mac lo usano in gran parte come
    amministratori non come user, mi sa che gli
    conviene mettere una cosa tipo "sudo" anche al
    mac, risparmia un sacco di
    grattacapi.Ehm... guarda che c'è già.
  • unoduetre scrive:
    Re: ma il mac è tutto closed?
    - Scritto da: raspa
    comunque anche il mac lo usano in gran parte come
    amministratori non come user, mi sa che gli
    conviene mettere una cosa tipo "sudo" anche al
    mac, risparmia un sacco di
    grattacapi.perchè parli senza provare?già c'è.
  • j4w scrive:
    Grande Annunziata
    Cose dette e ridette.... d'accordo praticamente su tutto.Non vi è alcun interesse nel bucare sistemi con il 5% di diffusione totale(Mac + Linux), economicamente irrilevante. La mia scimmiettina l'ha capito , gliel'ho spiegato una sola volta
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: Grande Annunziata
      Il Contest organizzato dai DVLabs non ha nulla a che vedere con le percentuali di mercato di Mac, Windows e Linux!In ogni caso, secondo nVidia, quando si esce dall'home computing (cioè, dai giochetti per bambini) e si passa al settore desktop professionale, Linux conquista una quota di mercato piuttosto consistente e sicuramente superiore a MacOS; proprio per questo motivo nVidia sta fornendo un supporto eccezionale a Linux!Quindi, mi sembra che ci sia più interesse a bucare Linux che non Mac; e invece, Mac è stato bucato (insieme a Vista) e Linux no!
      • Blackstorm scrive:
        Re: Grande Annunziata
        - Scritto da: Ponzio Pilato
        Quindi, mi sembra che ci sia più interesse a
        bucare Linux che non Mac; Non necessariamente.
        e invece, Mac è stato
        bucato (insieme a Vista) e Linux
        no!Chissà perchè, però, a linux non ci si sono praticamente dedicati. Beh, mi pare giusto, d'altronde, ocme puoi ammettere che il sistema che osanni tanto è bucabile? Se quei gruppi si fossero accaniti su ubuntu, sarebbe stata la prima macchina a crollare.
        • iRoby scrive:
          Re: Grande Annunziata
          Il mio sito gira su Kubuntu, registro 2-3000 tentativi di effrazione al giorno, è ancora lì.
          • infame scrive:
            Re: Grande Annunziata
            - Scritto da: iRoby
            Il mio sito gira su Kubuntu, registro 2-3000
            tentativi di effrazione al giorno, è ancora
            lì.e che è, il sito della NASA?LOL
          • MircoM scrive:
            Re: Grande Annunziata
            mah... prova ad installare nepenthes e metterlo in ascolto su un normalissimo desktop attaccato alla buona vecchia ALICE ADSL. ti accorgerai velocemente che quei numeri sono decisamente realistici(ovviamente si contano i tentativi di attacco "automatici", non quelli targeted).
          • j4w scrive:
            Re: Grande Annunziata
            Si? Gira su ubuntu con 2000-3000 tentativi di effrazione? E che sarà mai sto sito? Dai togliemi sta soddisfazione, passami la url!
        • Fabrizio scrive:
          Re: Grande Annunziata
          infatti i partecipanti del contest sono tutti ricchissimi e per etica non bucano un sistema che farebbe vincere loro un premio in denaro (anche consistente mi sembra)tu dici con il "tono di chi sa" che praticamente non si sono dedicati a linux, visto che eri presente al contest potresti raccontarci qualche dettaglio (solo essendo stato al contest puoi dirlo con questa sicurezza)Basta cazzate su. Il buon annunziata per rimediare alla stonzata galattica scritta ieri (da lui o da un suo collega non ricordo) alla fine dell'articolo del contest si è inventato questo articolo così pieno di minchiate che ho smesso di leggerlo a metà- Scritto da: Blackstorm
          - Scritto da: Ponzio Pilato


          Quindi, mi sembra che ci sia più interesse a

          bucare Linux che non Mac;
          Non necessariamente.



          e invece, Mac è stato

          bucato (insieme a Vista) e Linux

          no!

          Chissà perchè, però, a linux non ci si sono
          praticamente dedicati. Beh, mi pare giusto,
          d'altronde, ocme puoi ammettere che il sistema
          che osanni tanto è bucabile? Se quei gruppi si
          fossero accaniti su ubuntu, sarebbe stata la
          prima macchina a
          crollare.
  • Mr Antivirus scrive:
    Re: ma il mac è tutto closed?
    La licenza BSD è molto differente dalla GPL usata dal kernel Linux.La BSD ti permette di fare tutto ciò che vuoi con il codice... quindi la Apple può aver preso il kernel di freeBSD fatto delle modifiche oppure no, cambiato il nome e ridistribuito come un prodotto proprio closed-source.Per fortuna però risulta che la Apple abbia fatto qualche donazione al progetto freeBSD...Anche Windows ha copiato alcune cose dal progetto BSD e le ha inserite nel proprio kernel, ad esempio lo stack tcp/ip, che originariamente gli sviluppatori Microsoft non riuscivano ad implementare bene.Grazie BSD!A tutti coloro che attacano l'opensource:Portate rispetto e vedetelo come un amico! Perché + o - in ogni grosso progetto closed source che usate, è stato preso codice e/o sono state attinte informazioni, da progetti open.Pensate a che grande uso fanno le aziende di librerie sotto licenza LGPL!!!Grazie
    • j4w scrive:
      Re: ma il mac è tutto closed?
      Guarda che Windows da un pezzo non usa più il tcp/ip quello lì.
      • pabloski scrive:
        Re: ma il mac è tutto closed?
        - Scritto da: j4w
        Guarda che Windows da un pezzo non usa più il
        tcp/ip quello
        lì.ciò nonostante un mare di applicazioni dell'userland usano codice BSD, un nome a caso il client FTP
    • lellykelly scrive:
      Re: ma il mac è tutto closed?
      tutto ok, ma per l'ultima parte hai saltato un pezzo (IMHO), qua dentro ci sono dei linari permalosi che attaccano il closed-source, pieni di autostima e poi si offendono se qualcuno gli risponde a tono.poi vorrei far notare ai soliti che open-source non è sinonimo di gratis, a casa tua si, ma le robe enterprise ecc esistono e le paghi, o comunque paghi il contratto.ecco.mi sbaglierò ma attraverso le mie conoscenze la vedo così
      • dont feed the troll scrive:
        Re: ma il mac è tutto closed?
        - Scritto da: lellykelly
        tutto ok, ma per l'ultima parte hai saltato un
        pezzo (IMHO), qua dentro ci sono dei linari
        permalosi che attaccano il closed-source, pieni
        di autostima e poi si offendono se qualcuno gli
        risponde a
        tono.Su questo non sono d'accordo.Ho visto fare polemiche sterili solo dagli M$-fun e dagli alfieri del closed-source.
        poi vorrei far notare ai soliti che open-source
        non è sinonimo di gratis, a casa tua si, ma le
        robe enterprise ecc esistono e le paghi, o
        comunque paghi il
        contratto.
        ecco.
        mi sbaglierò ma attraverso le mie conoscenze la
        vedo
        cosìQuesto è sacrosanto, purtroppo molti credono che open significhi free,ed ovviamente non è così.
      • bitmap scrive:
        Re: ma il mac è tutto closed?
        Opensource != free o gratisCerto le versioni "enterprise" e anche molti software te li danno solo se cacci gli , figurati se il SAP per linux lo ottieni gratis.E' anche vero però che un mio cliente dopo aver cacciato gli per Windows 2003 Server, per le licenze client e per Microsoft Exchange, quando ha chiamato la Microsoft gli hanno detto "Mi spiace lei ha la licenza OEM e non ha diritto all'assistenza da parte di Microsoft si rivolga al produttore del server (IBM)".Se ho una situazione enterprise, dai server ci guadagno soldi e come tale mi pare giusto pagare. Ma pagare cosa? La licenza? No pago un servizio, pago un azienda che lavora per migliorare l'SO che uso e che in caso di problemi mi aiuti a risolverli.
  • Trollata scrive:
    la miglior trollata che abbia mai letto
    su PI!
  • e ar popolo scrive:
    Vero sui desktop, ma sui SERVER NO!!!
    Sui server linux spopola!
    • lellykelly scrive:
      Re: Vero sui desktop, ma sui SERVER NO!!!
      ma quali server, dato che esistono per vari usi...nei web server sarà diffuso, ma ll'interno di ditte sicuramente c'è win, di file server mac ne ho visti pochi e di linux ancora meno.win lo integri con applicazioni e altre cose, linux con database, e macosx solo scambio dati.questo è quello che ho visto io.
      • pabloski scrive:
        Re: Vero sui desktop, ma sui SERVER NO!!!
        - Scritto da: lellykelly
        ma quali server, dato che esistono per vari usi...
        nei web server sarà diffuso, ma ll'interno di
        ditte sicuramente c'è win, di file server mac ne
        ho visti pochi e di linux ancora
        meno.
        win lo integri con applicazioni e altre cose,
        linux con database, e macosx solo scambio
        dati.
        questo è quello che ho visto io.beh dovresti informarti meglio....linux è usato in tutte le applicazioni mission-critical, se parli di file server Unix è storicamente usato come nei file serverper non parlare dei grossi cluster dove windows non è utilizzabilee infine perfino le reti militari usano linux al posto del vecchio RTEMS
      • bitmap scrive:
        Re: Vero sui desktop, ma sui SERVER NO!!!
        Windows resiste sui server solo come application server.Ovvio che se l'applicazione gira su db MSSQL o utilizza chiavi hardware hai poche alternative, ma onestamente non sono più molti i ruoli server legati al mondo Microsoft.Per tutti gli altri usi si usa più linuxFile serverWeb ServerDB server (se puoi usare ovviamente solo odbc su motore a scelta)Mail serverLdap serverBackup server (amanda)PABXMedia serverForse la vera forza di linux è proprio questa è relativamente facile adattarlo alle più svariate esigenze e come tale sui server da il meglio.Tutti ruoli dove windows e macos faticano molto di più.
  • La Graffetta scrive:
    La sicurezza dipende dalla qualità
    La sicurezza di un sistema dipende anche dalle tecnologie e dalle policy in esso implementate.Il seguente articolo fornisce un confronto imparziale sui vari OS:http://aovestdipaperino.com/posts/security-by-minority_3a00_-statisticamente-pi_f900_-sicuro.aspxCome potete notare MacOSX non sfrutta nessuna delle tecniche descritte in letterature per rendere il sistema più sicuro.A questo punto non c'è da stupirsi se lo bucano in due minuti...
    • Sgabbio scrive:
      Re: La sicurezza dipende dalla qualità
      mi sa di trolling sto post però
      • FDG scrive:
        Re: La sicurezza dipende dalla qualità
        - Scritto da: Sgabbio
        mi sa di trolling sto post peròIl tizio imparziale infatti è un dipendente di Microsoft.
    • unoduetre scrive:
      Re: La sicurezza dipende dalla qualità
      - Scritto da: La Graffetta
      La sicurezza di un sistema dipende anche dalle
      tecnologie e dalle policy in esso
      implementate.

      Il seguente articolo fornisce un confronto
      imparziale sui vari
      OS:
      http://aovestdipaperino.com/posts/security-by-mino

      Come potete notare MacOSX non sfrutta nessuna
      delle tecniche descritte in letterature per
      rendere il sistema più
      sicuro.

      A questo punto non c'è da stupirsi se lo bucano
      in due
      minuti...stando al grafico vista è il piu sicuro... ghgh
      • Blackstorm scrive:
        Re: La sicurezza dipende dalla qualità
        - Scritto da: unoduetre
        stando al grafico vista è il piu sicuro... ghghE infatti non hai capito il grafico. Il grafico si riferisce alle misure di sicurezza implementate. O mi vuoi negare che l'ASLR di default è meglio che avere lo spazio non randomizzato di default?
    • FDG scrive:
      Re: La sicurezza dipende dalla qualità
      - Scritto da: La Graffetta
      Il seguente articolo fornisce un confronto
      imparziale sui variImparziale un post di Paperino?Mi sa che tu non lo conosci affatto.
    • MircoM scrive:
      Re: La sicurezza dipende dalla qualità
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)cieeerrrtooo!!dall'imparziale articolo pubblicato su una importantissima rivista scientifica (a ovest di paperino) si deduce immediatamente come vista sia immensamente più sicuro di qualunque altro SO esistente, in quanto è l'unico ad avere FULL SUPPORT (?) per TUTTE (?) le "tecniche" di sicurezza analizzate!poi uno va a vedere la fonte del meraviglioso schemino, e si accorge che la "fonte imparziale" è una presentazione in ppt (ma dai? e io che mi aspettavo un articolo tratto da IEEE transaction on information forensic and security...) prodotta dall' "imparziale" Michael Howard, che come lavoro fa il Senior Security Program Manager alla Microsoft Corporation.Questa è imparzialità!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • ricorsivo scrive:
      Re: La sicurezza dipende dalla qualità
      - Scritto da: La Graffetta
      A questo punto non c'è da stupirsi se lo bucano
      in due minuti...peccato che quei "due minuti" consistano in una settimana di lavoro prepararorio, e 24 ore di tentativi di accesso da remoto infruttusi...
  • FinalCut scrive:
    Annunziata sei il peggiore dei flamer...
    Annunziata/Aranzulla... non ti smentisci mai... questo articolo non è solo brutto e pretestuoso è anche inutile... cioè no ... è utile solo per creare flames e flames su questo forum del caspio.Detto questo, anche oggi eviterò di rispondere se non al diretto interessato per evitare di alimentare ulteriori flames.PI cade sempre più in basso...(linux)(apple)PS: Se vuoi posso controbattere con argomentazioni valide (e le conosci benissimo anche tu visto che hai preso l'abitudine di leggere roughlydrafted... ;) ) alla sequela di sciocchezze, imprecisioni e FUD che hai scritto, ma visto il tono dell'articolo volutamente "trolloso" non credo t'interessino.
    • lol scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      - Scritto da: FinalCut
      Annunziata/Aranzulla... non ti smentisci mai...
      questo articolo non è solo brutto e pretestuoso è
      anche inutile... cioè no ... è utile solo per
      creare flames e flames su questo forum del
      caspio.Quoto
    • mirko scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      lol, dopo aver letto l'articolo pure a me era venuto in mente Aranzulla nel suo periodo d'oro... p) p)
    • rotfl scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      - Scritto da: FinalCut
      Annunziata/Aranzulla... non ti smentisci mai...
      questo articolo non è solo brutto e pretestuoso è
      anche inutile... cioè no ... è utile solo per
      creare flames e flames su questo forum del
      caspio.

      Detto questo, anche oggi eviterò di rispondere se
      non al diretto interessato per evitare di
      alimentare ulteriori
      flames.

      PI cade sempre più in basso...

      (linux)(apple)

      PS: Se vuoi posso controbattere con
      argomentazioni valide (e le conosci benissimo
      anche tu visto che hai preso l'abitudine di
      leggere roughlydrafted... ;) ) alla sequela di
      sciocchezze, imprecisioni e FUD che hai scritto,
      ma visto il tono dell'articolo volutamente
      "trolloso" non credo
      t'interessino.La verità fa male, vero?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Alessio scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      Quoto
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      Effettivamente mi sto convincendo che Annunziata e cumpare Turiddu Aranzulla sono la stessa persona!
    • mirko it scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      davvero... quoto anch'io.gliel'ho scritto proprio ieri ad annunziata che ha rotto le palle con questi articoli del cavolo.oggi con questa seconda parte avrebbe voluto approfondire...e stupidi noi (NOI, cicci belli) a cascarci ogni volta e a fare le crociate senza senso.redazione, smettete di pagarlo a click o a commenti, please (rotfl)cheppoi, ve la dico tutta, ormai non se ne può più a leggere solo trollate perditempo... prima o poi smetterò di leggere anche i titoli dei commenti... ok, non ditemelo, inizio subito :-ociao ciao
    • Lemon scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      Quoto
    • Lamu scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      Quotone.sopratutto nn c'era assolutamente niente di niente in questo articolo, dai su vorresti ancora parlarci di hackers come di affascinanti pirati senza tempo?se proprio vuoi parlarci di cosa è la sicurezza informatica oggi e di cosa sono le falle et co. vai a farci una intervista a chi lavora per le società che scovano bug (ti sei dimenticato di loro vero?), agli admin di metasploit ed a chi c'entra veramente ma ti prego risparmiaci i pistolotti da 14enni, l'affascinante etica dell'eroe solitario che da solo sconfigge tutti i cattivoni e salva l'universo lasciala a qualcun altro, qui siamo interessati ad altro, oppure vuoi cambiare pubblico?
    • el hefe scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      il peggiore o il migliore? ;)
    • lol scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      - Scritto da: FinalCut
      Annunziata/Aranzulla... non ti smentisci mai...aranzulla (rotfl)(rotfl)(rotfl) me l'ero dimenticato quello :Dwe, ma che fine ha fatto il ragazzino? (newbie)l'hanno internato poi?
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
      - Scritto da: FinalCut
      Annunziata/Aranzulla... non ti smentisci mai...
      questo articolo non è solo brutto e pretestuoso è
      anche inutile... cioè no ... è utile solo per
      creare flames e flames su questo forum del
      caspio.

      Detto questo, anche oggi eviterò di rispondere se
      non al diretto interessato per evitare di
      alimentare ulteriori
      flames.

      PI cade sempre più in basso...

      (linux)(apple)

      PS: Se vuoi posso controbattere con
      argomentazioni valide (e le conosci benissimo
      anche tu visto che hai preso l'abitudine di
      leggere roughlydrafted... ;) ) alla sequela di
      sciocchezze, imprecisioni e FUD che hai scritto,
      ma visto il tono dell'articolo volutamente
      "trolloso" non credo
      t'interessino.Quoto.A volte mi viene il dubbio che Annunziata non scriva nel forum con altri pseudonimi, tipo Renji Abarai.ps.Tranne che il parallelismo con Aranzulla, che alla fine della fiera mi sembra + serio e preparato. ROTFL.
      • lol scrive:
        Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...

        A volte mi viene il dubbio che Annunziata non
        scriva nel forum con altri pseudonimi, tipo Renji
        Abarai.
        Cambia filtri bayesiani (cylon)
      • Lamu scrive:
        Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
        - Scritto da: dont feed the troll
        A volte mi viene il dubbio che Annunziata non
        scriva nel forum con altri pseudonimi, tipo Renji
        Abarai.
        ps.
        Tranne che il parallelismo con Aranzulla, che
        alla fine della fiera mi sembra + serio e
        preparato.
        ROTFL.no sarebbe scorrettissimo!!però spiegherebbe perchè renji e molti altri lavorano lavorano lavorano ma alla fine collezzionano migliaia di mesaggi, ci sono lavori che permettono di avere 2 min. ogni tanto ma non così tanto (eccetto che per la nettezza urbana di napoli, capisci a me!)
        • Renji Abarai scrive:
          Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
          rispondo a te e non al soggetto paranoico al quale non rivolgo nemmeno la parola.Ci sono lavori che si svolgono al telefono e al terminale.Tra cui la vendita.Posso tranquillamente scrivere su pc e colloquiare col cliente.Inoltre la paranoia di certi utenti, la maleducazione e l'aprire 10 thread uguali con sproloqui non ha senso...per tutto il resto c'è linuxcard!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: Renji Abarai
            rispondo a te e non al soggetto paranoico al
            quale non rivolgo nemmeno la
            parola.Non hai lo spossero per rispondermi
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: Renji Abarai
            rispondo a te e non al soggetto paranoico al solito, la moderazione tollera gli insulti di questo soggetto ma non gli si puo' rispondere.Poi dice che certi sospetti non siano, non dico fondati ma quantomento, legittimi
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            Un grazie alla moderazione che continua a cassarmi le risposte agli insulti, ma non gli insulti, anche quando sono assolutamente rispettose della policy.Un gran bell'esempio di onestà intellettuale.
          • Lamu scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: Renji Abarai
            rispondo a te e non al soggetto paranoico al
            quale non rivolgo nemmeno la
            parola.
            Ci sono lavori che si svolgono al telefono e al
            terminale.
            Tra cui la vendita.
            Posso tranquillamente scrivere su pc e
            colloquiare col
            cliente.Allora buon per te!io sono operativo in una agenzia marittima e mi giostro tra momenti in cui ho 4-5 persone al telefono tutte con problemi logistici urgenti e camion/navi/container bloccati e momenti in cui non devo fare niente di niente perchè la nave è partita
            Inoltre la paranoia di certi utenti, la
            maleducazione e l'aprire 10 thread uguali con
            sproloqui non ha
            senso...quelli sono troll o quasi, e c'è poco da fare, la mamma degli scemi è sempr ein cinta.curiosità ma chi è il tuo avatar?
            per tutto il resto c'è linuxcard!Lol, bella questa
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            nell'avatar c'è il personaggio da cui ho preso il nick da 6 anni a questa parte :)Per il resto ricordati che siamo tutti trollini, chi più capace e chi meno... ovviamente dipende dal punto di vista.L'importante è non scendere mai nel volgare anche se certa gente sbotta e sbatte i piedini a terra forte forte.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            registro l'ennesima bordata di insulti non moderata.
          • Trolled scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: dont feed the troll
            registro l'ennesima bordata di insulti non
            moderata.li leggi solo tu gli insulti...e dato che sbotti da infante devi sentirti toccato da quelle frasi non insultanti.sei troppo suscettibile o semplicemente infantile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: Trolled
            - Scritto da: dont feed the troll

            registro l'ennesima bordata di insulti non

            moderata.

            li leggi solo tu gli insulti...e dato che sbotti
            da infante devi sentirti toccato da quelle frasi
            non
            insultanti.

            sei troppo suscettibile o semplicemente infantileRegistro un'altra bordata di insulti non moderata.La questione è tra me e la moderazione che mi cassa qualsiasi cosa, non con voi poveretti, ai quali se potessi rispondere come voglio, farie perdere la faccia in 3 secondi netti.
          • lellykelly scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            guarda che io sono arbitro eh, vedo le cose eh! attento eh!
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: lellykelly
            guarda che io sono arbitro eh, vedo le cose eh!
            attento
            eh!Ho di fatto un certo conflitto con chi gestisce una sottospecie di autorità, finisce sempre che lo fa a suo uso e costume e non secondo le regole che si è lui stesso dato.Soprattutto quando la fa immotivatamente, senza nemmeno preoccuparsi di dare una parvenza di leicità.
          • FinalCut scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: lellykelly

            guarda che io sono arbitro eh, vedo le cose eh!

            attento

            eh!

            Ho di fatto un certo conflitto con chi gestisce
            una sottospecie di autorità, finisce sempre che
            lo fa a suo uso e costume e non secondo le regole
            che si è lui stesso dato.
            Soprattutto quando la fa immotivatamente, senza
            nemmeno preoccuparsi di dare una parvenza di
            leicità.Benvenuto in Italia? :(
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Annunziata sei il peggiore dei flamer...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: dont feed the troll

            - Scritto da: lellykelly


            guarda che io sono arbitro eh, vedo le cose
            eh!


            attento


            eh!



            Ho di fatto un certo conflitto con chi gestisce

            una sottospecie di autorità, finisce sempre che

            lo fa a suo uso e costume e non secondo le
            regole

            che si è lui stesso dato.

            Soprattutto quando la fa immotivatamente, senza

            nemmeno preoccuparsi di dare una parvenza di

            leicità.

            Benvenuto in Italia? :(Concordo mestamente.
  • Mr Antivirus scrive:
    Si si, è vero.
    (cylon) E poi chi vi dice che i primi a scrivere virus non siano prorio coloro che sviluppano gli antivirus? (newbie)Certe aziende hanno un reparti segreti di ricerca!!!(linux)(apple)(c64)(troll3)W gli ethical p)
    • rotfl scrive:
      Re: Si si, è vero.
      - Scritto da: Mr Antivirus
      (cylon) E poi chi vi dice che i primi a scrivere
      virus non siano prorio coloro che sviluppano gli
      antivirus?
      (newbie)

      Certe aziende hanno un reparti segreti di
      ricerca!!!

      (linux)(apple)(c64)
      (troll3)

      W gli ethical p)Ecco un linaro complottista!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • VistaUser scrive:
        Re: Si si, è vero.
        - Scritto da: rotfl
        - Scritto da: Mr Antivirus

        (cylon) E poi chi vi dice che i primi a scrivere

        virus non siano prorio coloro che sviluppano gli

        antivirus?

        (newbie)



        Certe aziende hanno un reparti segreti di

        ricerca!!!



        (linux)(apple)(c64)

        (troll3)



        W gli ethical p)

        Ecco un linaro complottista!

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)I virus li mettono in giro le case antivirus, e chi dice ilcontrario lo fa chiaramente perche' e' pagato da chi fa gli antivirus senza rendersi conto che si rende ridicolo davanti agli occhi di tutta la gente normale comeme e tutti quelli che sanno come vanno queste cose. Magari ne parlano perche' fanno l'esperto di computer (e quindi non conosco la grammatica) e non sanno cheanche sui giornali una volta hanno scritto di un ackerdi nome Aranzulla che poi e' diventato un esperto di sicurezza. Se finiscono i virus mi spiegate come farebbero a vendere gli antivirus eh? La verita' fa male A VOI CHE PRODUCETE GLI ANTIVIRUS!
        • rotfl scrive:
          Re: Si si, è vero.
          - Scritto da: VistaUser
          - Scritto da: rotfl

          - Scritto da: Mr Antivirus


          (cylon) E poi chi vi dice che i primi a
          scrivere


          virus non siano prorio coloro che sviluppano
          gli


          antivirus?


          (newbie)





          Certe aziende hanno un reparti segreti di


          ricerca!!!





          (linux)(apple)(c64)


          (troll3)





          W gli ethical p)



          Ecco un linaro complottista!



          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

          I virus li mettono in giro le case antivirus, e
          chi dice
          il
          contrario lo fa chiaramente perche' e' pagato da
          chi fa gli antivirus senza rendersi conto che si
          rende ridicolo davanti agli occhi di tutta la
          gente normale
          come
          me e tutti quelli che sanno come vanno queste
          cose. Magari ne parlano perche' fanno l'esperto
          di computer (e quindi non conosco la grammatica)
          e non sanno
          che
          anche sui giornali una volta hanno scritto di un
          acker
          di nome Aranzulla che poi e' diventato un esperto
          di sicurezza. Se finiscono i virus mi spiegate
          come farebbero a vendere gli antivirus eh? La
          verita' fa male A VOI CHE PRODUCETE GLI
          ANTIVIRUS!Hai le prove?
          • VistaUser scrive:
            Re: Si si, è vero.
            - Scritto da: rotfl

            Hai le prove?No, ho le prove che tu non capisci l'ironia! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • rotfl scrive:
            Re: Si si, è vero.
            - Scritto da: VistaUser
            - Scritto da: rotfl



            Hai le prove?

            No, ho le prove che tu non capisci l'ironia!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Allora dovevi mettere questa faccina: :D
          • el hefe scrive:
            Re: Si si, è vero.
            personalmente se producessi un antivirus sarei interessato ad avere sempre nuovi virus in circolazione... magari virus che so bene come intercettare(troll)
        • MircoM scrive:
          Re: Si si, è vero.
          mah, con il livello di informatizzazione dell'utenza media di computer, lìeventualità che "finiscano i virus" (dato che gli AV rilevano non solo virus, ma bot, spyware, trojan, e malware in genere) mi sembra decisamente remota.inoltre mi specifichi quali produttori di AV? tutti? solo i più grossi? in relazione al fatturato?
      • Mr Antivirus scrive:
        Re: Si si, è vero.

        Ecco un linaro complottista!Chi ti dice che sono un linaro???Sul mio pc uso quasi escusivamente windows.Solo perché mi piacciono le ferrari non vuoldire che la uso tutti i giorni per girare in città. (Ammesso che abbia una ferrari :'(sigh!)
      • MircoM scrive:
        Re: Si si, è vero.
        un linaro macaro commodore 64aro, vuoi dire.
    • lellykelly scrive:
      Re: Si si, è vero.
      chi può dire che a diffondere l'epatite siano proprio le case farmaceutiche?
  • Zulio scrive:
    ma sto qui....
    scrive tanto per scrivere?Ma che mucchia di str.....
  • Alex scrive:
    Ma che dice?
    Valgono di più 10.000 utenti "home" di windows o 100 utenti server di Linux?Di certo quello che sborsa per evitare un attacco non è l'utente home ma quello enterprise.E la maggior parte dei server, in particolare i server web, monta linux.
    • lol scrive:
      Re: Ma che dice?
      - Scritto da: Alex
      Valgono di più 10.000 utenti "home" di windows o
      100 utenti server di
      Linux?
      Di certo quello che sborsa per evitare un attacco
      non è l'utente home ma quello
      enterprise.
      E la maggior parte dei server, in particolare i
      server web, monta
      linuxI server ed i desktop sono presi di mira in modo diverso. I desktop cercano di infettarli con keylogger, spyware, dialer, etc. Sui server cercano di estrarre informazioni dai db o di usarli come ponte d'attacco per exploit su macchine Windows... Sono entrambi presi di mira, ed entrambi molto (e anche parecchio colpiti). Ma questo articolo butta tutto in un calderone senza senso...
  • Pippo scrive:
    Linux è più sicuro di Windows
    Per forza, nessuno lo usa e quindi le falle non vengono fuori!Mi raccomando linari, continuate pure a dire che Linux è inviolabile!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Tizio scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      - Scritto da: Pippo
      Per forza, nessuno lo usa e quindi le falle non
      vengono
      fuori!
      Mi raccomando linari, continuate pure a dire che
      Linux è
      inviolabile!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Quoto.
    • unoduetre scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      - Scritto da: Pippo
      Per forza, nessuno lo usa e quindi le falle non
      vengono
      fuori!
      Mi raccomando linari, continuate pure a dire che
      Linux è
      inviolabile!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)l'unica cosa violabile è l'ignoranza dell'utonto... e quelli per fortuna su linux hanno vita breve.è facile mantenere sicuro un SO se l'utilizzatore fa quel minimo per autoproteggersi...
      • integravo a scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: unoduetre
        - Scritto da: Pippo

        Per forza, nessuno lo usa e quindi le falle non

        vengono

        fuori!

        Mi raccomando linari, continuate pure a dire che

        Linux è

        inviolabile!



        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        l'unica cosa violabile è l'ignoranza
        dell'utonto... e quelli per fortuna su linux
        hanno vita
        breve.la storia della volpe e l'uva.(rotfl)
        • lellykelly scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          la volpe muore, l'uva appasice, e se qualcuno fa il furbo, ci pensa il meteorite...
    • Blackstorm scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      - Scritto da: Pippo Pippo
      Opinabile il
      fatto che ci voglia molto ad installare e
      configurare Linux visto che la Ubuntu 64 che sto
      usando in questo momento l'ho installata in 20
      minuti circa su un sistema con chipset X38, Intel
      Q6600, dischi sata e nVidia 8800 gts 512.E' un server? Perchè se è un server, dubito seriamente che ti ci vogliano 20 minuti fra installazione e configurzaione. Se è un home pc, il discorso cambia leggermente.
      • MircoM scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        mah, dato che si parla di ubuntu e di videogiochi con vista sulla stessa macchina, suppongo si parli di un client.non che ubuntu non possa essere usata per server, ma esistono distro più tagliate per quel tipo di utilizzo.
      • ahio scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: Blackstorm
        [...]

        E' un server? Perchè se è un server, dubito
        seriamente che ti ci vogliano 20 minuti fra
        installazione e configurzaione. Se è un home pc,
        il discorso cambia
        leggermente.anche fosse un server, ad installare gnu/linux non ci vuole molto di piu'... poi siamo d'accordo che vada fatto un po' di hardening, ma diei che e' un altro discorso
        • Blackstorm scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: ahio
          - Scritto da: Blackstorm

          [...]



          E' un server? Perchè se è un server, dubito

          seriamente che ti ci vogliano 20 minuti fra

          installazione e configurzaione. Se è un home pc,

          il discorso cambia

          leggermente.

          anche fosse un server, ad installare gnu/linux
          non ci vuole molto di piu'... poi siamo d'accordo
          che vada fatto un po' di hardening, ma diei che
          e' un altro
          discorsoSi ma il problema rimane non tanto l'installazione (alla fine perdere 20 o 40 minuti cambia poco), ma la configurazione. E se devi hardenizzare una macchina (quale che sia l'os installato), risprmiare 20 minuti non ti cambia nulla.
    • iRoby scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      Chi ne parla male è:1) un dipendente Micro$oft Italia;2) un dipendente di un'azienda M$ Certified Partner e vive solo di prodotti M$-centrici;3) un ex- cacciavitaro assemblatore e scaccolatore di PC infetti riciclatosi sparagestionali-VB che non saprebbe programmare in altri linguaggi e su altre piattaforme, e teme la diffusione di Linux perché gli ruberebbe clienti e mercato;4) ragazzini idioti che giocano ai giochini per Windows e si mas7urban0 davanti alle finestre trasparenti di Vista..
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: iRoby
        Chi ne parla male è:

        1) un dipendente Micro$oft Italia;
        2) un dipendente di un'azienda M$ Certified
        Partner e vive solo di prodotti
        M$-centrici;
        3) un ex- cacciavitaro assemblatore e
        scaccolatore di PC infetti riciclatosi
        sparagestionali-VB che non saprebbe programmare
        in altri linguaggi e su altre piattaforme, e teme
        la diffusione di Linux perché gli ruberebbe
        clienti e
        mercato;

        4) ragazzini idioti che giocano ai giochini per
        Windows e si mas7urban0 davanti alle finestre
        trasparenti di
        Vista..Ecco l'intolleranza dei linari in tutto il suo splendore: chi parla male di Linux o è dipendente MS o non capisce niente!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Reolix scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: iRoby

          Chi ne parla male è:



          1) un dipendente Micro$oft Italia;

          2) un dipendente di un'azienda M$ Certified

          Partner e vive solo di prodotti

          M$-centrici;

          3) un ex- cacciavitaro assemblatore e

          scaccolatore di PC infetti riciclatosi

          sparagestionali-VB che non saprebbe programmare

          in altri linguaggi e su altre piattaforme, e
          teme

          la diffusione di Linux perché gli ruberebbe

          clienti e

          mercato;



          4) ragazzini idioti che giocano ai giochini per

          Windows e si mas7urban0 davanti alle finestre

          trasparenti di

          Vista..

          Ecco l'intolleranza dei linari in tutto il suo
          splendore: chi parla male di Linux o è dipendente
          MS o non capisce
          niente!

          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Beh, anche tu a qualunquismo non te la cavi male-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 aprile 2008 11.50-----------------------------------------------------------
    • MircoM scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      mo quotone!
    • lellykelly scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      a me ubuntu fa a botte col chipset e col bridge cazzi.dato che con windows va, non ci sono scuse.no, non mi sbatto per farlo funzionare, con i files che ho scaricato non va. si, non so usare linux. dovrebbe "sapersi usare da solo"...quando linux prenderà piede anche in ambito "cazzeggio" ci sarà più possibilità di trovare errori e quindi di correggerli in fretta, dato che voi linari siete portatori di conoscenza.a parte le cazzate, sono contento che un os si possa "aggiustare" in tempo zero, intanto perchè è una opportunità in più di essere diffuso, poi perchè sia da esempio per gli altri os.IMHO
      • krane scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: lellykelly
        a me ubuntu fa a botte col chipset e col bridge
        cazzi.
        dato che con windows va, non ci sono scuse.
        no, non mi sbatto per farlo funzionare, con i
        files che ho scaricato non va. si, non so usare
        linux. dovrebbe "sapersi usare da solo"...Non tutti hanno la fortuna di essere venduti preinstallati e preconfigurati eh....
        • lellykelly scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          si, ma se vuoi diffondere una cosa deve essere a prova di babbeo, nel 2008 non dirmi che è ancora difficile installare un linux su tutte le macchine... ok se non ti rilasciano i driver e devi aspettare che qualche anima pia lo faccia al posto delle case madri (che poi si arrabbiano) non puoi farci nulla, però ribadisco che siamo nel 2008...faccio assistenza su mac e win, quindi mi sono messo a provare linux, non ci riesco, mi si sputtana sempre, probabilmente perchè non avendo alba di esso mi aspetto alcune cose che non ci sono o sono diverse. per dire che pur avendo un minimo di conoscenza del mouse, ci vogliono degli incentivi ad usare linux.no, dell'"etica" non mi interessa...
          • sconforto scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            ti si sputtana sempre??? ma che fai, provi ad installarlo su un mac? ;/
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            no, una volta installato gli faccio fare gli aggiornamenti, poi col suo coso dei pacchetti installo più cose possibili, poi si inchioda e al riavvio non va più.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            no, una volta installato gli faccio fare gli
            aggiornamenti, poi col suo coso dei pacchetti
            installo più cose possibili, poi si inchioda e al
            riavvio non va più.Certo che se tu cosi il coso per cosare, ci credo che non cosa piu' (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Qualcuno scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            no, una volta installato gli faccio fare gli
            aggiornamenti, poi col suo coso dei pacchetti
            installo più cose possibili, poi si inchioda e al
            riavvio non va
            più.e meno male che fai "assistenza"immagino che quando ti portano un PC Windows perché non funziona qualcosa, la prima soluzione sia formattare.
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            no, prima faccio la copia dei dati...comunque dipende dal problema, se è risolvibile tramite google non formatto.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            no, prima faccio la copia dei dati...
            comunque dipende dal problema, se è risolvibile
            tramite google non formatto.Notare che le conoscenze personali non sono contemplate nella frase; e il perche' penso sia chiaro a tutti (rotfl)
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            google mi serve per quello che non so, dato che è sottointeso che un minimo di preparazione la devo avere per fare sto lavoro.non sono un sistemista, ne uno smanettone, e non ho neppure i brufoli e camice a quadri... il mio lavoro consiste nel risolvere i problemi dei computers dei miei clienti e per adesso sono soddisfatti.trattandosi di computers in ambito grafico, il tipo di problemi è limitato, ma non la gravità.mi trovo più in difficoltà con i pc dei clienti "home", è li che perdo più tempo a cercare le risposte, perchè è noto, non posso sapere tutti i possibili problemi che windows puù avere.
          • oneforobama scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            faccio assistenza su mac e win, quindi mi sono
            messo a provare linux, non ci riesco, mi si
            sputtana sempre, probabilmente perchè non avendo
            alba di esso mi aspetto alcune cose che non ci
            sono o sono diverse. per dire che pur avendo un
            minimo di conoscenza del mouse, ci vogliono degli
            incentivi ad usare
            linux.
            no, dell'"etica" non mi interessa...Fai assistenza?non ti farei mettere le mani sulle suole delle scarpe di mio nonno contadino neanche per pulirle.altro che assistenza.....a coso!! facci un favore.. cambia mestiere!
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            io continuo ad essere pagato, quando non accadrà più cambierò lavoro.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: lellykelly
        a me ubuntu fa a botte col chipset e col bridge
        cazzi.
        dato che con windows va, non ci sono scuse.
        no, non mi sbatto per farlo funzionare, con i
        files che ho scaricato non va. si, non so usare
        linux. dovrebbe "sapersi usare da
        solo"...
        quando linux prenderà piede anche in ambito
        "cazzeggio" ci sarà più possibilità di trovare
        errori e quindi di correggerli in fretta, dato
        che voi linari siete portatori di
        conoscenza.
        a parte le cazzate, sono contento che un os si
        possa "aggiustare" in tempo zero, intanto perchè
        è una opportunità in più di essere diffuso, poi
        perchè sia da esempio per gli altri
        os.
        IMHOConcordo con te in parte, ma concordo.Installare Linux è spesso accettabilmente complesso, ma con configurazioni un po' fuori standard a volte incomincia ad essere ostico.Già con sk.video ati la faccenda si complica un po', soprattutto se si ha la velleità di attivare l'accelerazione 3d e usare compiz-fusion.Se si hanno periferiche tawainesi o cinesi di marche semisconosciute è praticamente impossibile riuscire a farle funzionare (io ho una scheda tv PixelView (!) esterna usb, che non c'è verso di far funzionare).Ho provato la suse e adesso kubuntu e devo dire che quest'ultima ha ricnosciuto molte + cose molto + semplicemente, anche se purtroppo un po' ci ho dovuto sbattere e ho dovuto leggere un po' di documentazione.Quindi concordo una instalalzione linux per un utente poco skillato non è una operazione consigliabile, questo pero' no nvuol dire che non sia un buon sistema, è solo un po' meno idiot-proof e il supporto prevede un po' di colalborazione fattiva che va oltre scaricare il classico setup.exe e lanciarlo.Cio' nonostante, se invece di imporci Vista su praticamente ogni macchina esistente ci fossero preinstallazioni ubuntu, molti utenti, di quelli che comprano il pc per chattare con gli amichetti non lo soffrirebbero affatto, anzi.
        • lellykelly scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          ma chi si prende la responsabilità di farlo?se l'amico ti mette linux, probabilmente all'inizio dormirà da te... fin che va tutto... il produttore o il negoziante presumo non abbia voglia di avere altre grane oltre a quelle normali.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            ma chi si prende la responsabilità di farlo?
            se l'amico ti mette linux, probabilmente
            all'inizio dormirà da te... fin che va tutto...
            il produttore o il negoziante presumo non abbia
            voglia di avere altre grane oltre a quelle
            normali.Non mi sembra che acer abbia di questi problemi con l'EEE...
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            l'acer ha come opzione linux su tutti i modelli da lei commercializzati?
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            l'acer ha come opzione linux su tutti i modelli
            da lei commercializzati?Sull'EEE, come sopra specificato, cel'ha.
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            anche macos c'è sui 4 computer che la apple vende...su x modelli diversi con x componenti diverse c'è? no.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            anche macos c'è sui 4 computer che la apple
            vende...
            su x modelli diversi con x componenti diverse
            c'è? no.Infatti, e non mi sembra che in nessuno dei due casi la ditta abbia necessita' di offrirti un sistemista che dorma da te per la prima settimana come da te sostenuto.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            te lo credo.L'argomento più cercato assieme all'EEE è: installare windows sull'EEE.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: Renji Abarai
            te lo credo.
            L'argomento più cercato assieme all'EEE è:
            installare windows sull'EEE.Risultati cercando su google :eee + ubuntu 2.560.000 risultati706.000 per eee slackwar1.830.000 per eee debian956.000 per eee gentooE cercando "eee install" nella prima pagina solo 2 risultati su 10 parlano di XP.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            http://www.eeepc.it/ed è uno dei siti di riferimento per chi prende l'EEE.Articoli più letti?
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: Renji Abarai
            http://www.eeepc.it/
            ed è uno dei siti di riferimento per chi prende
            l'EEE.
            Articoli più letti?E' logico che i winari debbano leggere diverse volte lo stesso articolo tecnico per capirlo...
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            spetta che questa me la segno :)i cantinari invece leggono, cercano di interpretare quello che c'è scritto estrapolando il sorgente e poi nel dubbio fanno il tamtam sui tubi dell'acqua per confrontarsi gli errori e risolverli.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: Renji Abarai
            spetta che questa me la segno :)
            i cantinari invece leggono, cercano di
            interpretare quello che c'è scritto estrapolando
            il sorgente e poi nel dubbio fanno il tamtam sui
            tubi dell'acqua per confrontarsi gli errori e
            risolverli.Ma tu perche' credevi che stessero in cantina ???Ci sono 2 motivi, le bottiglie di vino e la rete di tubi, ovvio...
          • den2k scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            E' ASUS! Comunque l'unica vera pecca di Linux è la mancanza di driver per il mercato consumer, tipo le schede video 3D e ammenicoli vari, per lavoro è buono, per sviluppo-cazzeggio-server è il top, pienamente configurabile e accessibile, rapido etc.Trsa l'altro si autoconfigura tutto, non vedo le difficoltà di installazione, e il mio hard disk di casa ha Debina da 3 anni, ha passato Sarge e Etch nonche 2 diversi PC (uno si è fuso) e non ha MAI avuto uno sputtanamento che mi richiedesse più di 15 minuti di riparazione, meno che mai un reset, mai avuto anche problemi di compatibilità con i SW che uso
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: den2k
            l'unica vera pecca di Linux è
            la mancanza di driver per il mercato consumer,
            tipo le schede video 3D e ammenicoli variQuoto alla stragrande
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: den2k

            l'unica vera pecca di Linux è

            la mancanza di driver per il mercato consumer,

            tipo le schede video 3D e ammenicoli vari

            Quoto alla stragrandeQuindi i giochi girano piu' veloci che su windows grazie ad uno strato software fatto di aria e buona volonta' ?http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=681&num=2
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dont feed the troll

            - Scritto da: den2k


            l'unica vera pecca di Linux è


            la mancanza di driver per il mercato consumer,


            tipo le schede video 3D e ammenicoli vari



            Quoto alla stragrande

            Quindi i giochi girano piu' veloci che su windows
            grazie ad uno strato software fatto di aria e
            buona volonta'
            ?

            http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&itemNo forse come l'abbiamo scritta e quotata non è chiarissimo, ma se escono schede video particolari o una scheda tv o un sarcazzo usb, sicuramente c'è il driver windows molto meno certo è che si riesca a configurarle con linux.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: dont feed the troll


            - Scritto da: den2k



            l'unica vera pecca di Linux è



            la mancanza di driver per il mercato
            consumer,



            tipo le schede video 3D e ammenicoli vari





            Quoto alla stragrande



            Quindi i giochi girano piu' veloci che su
            windows

            grazie ad uno strato software fatto di aria e

            buona volonta'

            ?




            http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item

            No forse come l'abbiamo scritta e quotata non è
            chiarissimo, ma se escono schede video
            particolari o una scheda tv o un sarcazzo usb,
            sicuramente c'è il driver windows molto meno
            certo è che si riesca a configurarle con
            linux.Non sara' peggio della situazione driver che c'e' stata per Windows XP a 64 bit, che non riusciva a riconoscere nemmeno le piu' comuni stampanti e plotter.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: lellykelly
            ma chi si prende la responsabilità di farlo?
            se l'amico ti mette linux, probabilmente
            all'inizio dormirà da te... fin che va tutto...
            il produttore o il negoziante presumo non abbia
            voglia di avere altre grane oltre a quelle
            normali.Questo scenario apocalittico è privo di fondamento.Se un produttore preinstalla Linux avrà cura di usare componenti tutti comprovati e funzionanti con linux, inoltre si studierà la configurazione una volta e una volta trovata quella stabile (quanto lavoro per un epserto linux? due giorni) la riprodurrà n-mila volte su tutti i prodotti di quel modello, che ci vuole?
        • Qualcuno scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: dont feed the troll
          Concordo con te in parte, ma concordo.
          Installare Linux è spesso accettabilmente
          complesso, ma con configurazioni un po' fuori
          standard a volte incomincia ad essere
          ostico.
          Già con sk.video ati la faccenda si complica un
          po', soprattutto se si ha la velleità di attivare
          l'accelerazione 3d e usare
          compiz-fusion.
          Se si hanno periferiche tawainesi o cinesi di
          marche semisconosciute è praticamente impossibile
          riuscire a farle funzionare (io ho una scheda tv
          PixelView (!) esterna usb, che non c'è verso di
          far
          funzionare).
          A me invece, di tanto in tanto capita il contrario.Per esempio, mi hanno regalato un Dell senza dischi, decido di metterci su un HD che avevo da parte, ma poiché non ricordavo cosa ci fosse sopra, si è posto il problema di leggerlo, per verificare che potessi tranquillamente formattare.Collego quindi l'HD e infilo nel lettore un CD con una live di Knoppix.Parte, riconosce un po' tutto, almeno quello che mi serve, e monta l'HD formattato in NTFS.Poi mi collego al mio NAS per verificare il contenuto del disco, e vedo che posso formattarlo.Riavvio quindi con il CD di WinXP per iniziare l'installazione.La scheda video ovviamente parte a 800x600, perché senza prima scaricare i driver Nvidia non va (mentre su Knoppix arrivava oltre i 1600 px)Audio non se ne parla, c'è da ravanare sul sito Dell...Scheda di rete integrata gigabit, manco quella, e senza non posso cercare i driver, compresi quelli per la scheda di rete stessa!!!In pratica una mezza dozzina di periferiche nell'elenco ha il punto giallo e risulta non identificata.Da notare che pochi minuti prima la scheda di rete con Knoppix è partita senza dover fare nulla e ha ricevuto l'indirizzo dal server DHCP del router.Alla fine, per andare a cercare i driver ho dovuto spegnere e inserire una vecchia Realtek che avevo nella cassetto degli avanzi.In alternativa avrei dovuto cercare da un altro PC, sperando che riconoscesse almeno le USB, o riavviare con Knoppix e sperare di non dimenticare di scaricare qualche driver.Con questo non voglio certo dire che Linux sia facile, non sempre va così bene, ad esempio per far funzionare un'altra Nvidia sull'altro desktop (un HP), ci ho dovuto smanettare un po'.Però non venitemi a dire che Windows è più facile, perché non è assolutamente vero.Sembra facile, ma farlo funzionare realmente bene è difficile almeno quanto Linux.E la conferma ce l'ho ogni volta che qualcuno mi chiede di dargli un'occhiata al computer perché qualcosa non va.
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            sul mio cassone e con i cd dei driver windows va, knoppix, ubuntu e opensuse non riconoscono il bridge nvidia e quindi la scheda di rete, e non riconoscono la scheda video, scaricato i drivers, uguale.certamente ho sbagliato qualcosa, come se a me non va non vuoldire che non vada a tutti, pure a te se va non vuol dire ce vada a tutti.
      • Funz scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        Sarebbe bello poter avere Linux preinstallato quando compri un PC in modo da evitare qualsiasi problema di incompatibilità.Purtroppo non è possibile, per il ben noto abuso dei potere commerciale da parte di Microsoft.PS io di incompatibilità peraltro non ne ho mai avute, eccetto 5 anni fa con la mia vetusta scheda audio integrata ed un modem ADSL USB... problemi oramai risolti da tempo.
        • Reolix scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: Funz
          Sarebbe bello poter avere Linux preinstallato
          quando compri un PC in modo da evitare qualsiasi
          problema di
          incompatibilità.

          Purtroppo non è possibile, per il ben noto abuso
          dei potere commerciale da parte di
          Microsoft.

          PS io di incompatibilità peraltro non ne ho mai
          avute, eccetto 5 anni fa con la mia vetusta
          scheda audio integrata ed un modem ADSL USB...
          problemi oramai risolti da
          tempo.Aggiungici Ati e Nvidia....
    • pabloski scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      - Scritto da: Pippo
      Per forza, nessuno lo usa e quindi le falle non
      vengono
      fuori!
      Mi raccomando linari, continuate pure a dire che
      Linux è
      inviolabile!

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)fatti un giro su Frsirt e vedi quante falle vengono fuori e vengono patchatema perchè aprite bocca quando non sapete di cosa parlate?vai torna a giocare con la Xbox
    • integravo a scrive:
      Re: Linux è più sicuro di Windows
      - Scritto da: Pippo Pippo
      3- il portare come motivazione per non usarlo il
      fatto che sia complesso da usare manifesta una
      poca stima verso se stessi e in ultima istanza
      l'ammissione di essere un po' duri di
      testa.
      Il fatto che il top dei programmi più famosi che girano su Linux non raggiungano gli alti livelli di operatività e di design, normalmente raggiunti dai programmi degli altri SO, manifesta non solo poca stima di VOI stessi, ma anche di poca bravura. Senza dimenticare il VOSTRO essere duri di testa in questo senso.
      • krane scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: integravo a
        - Scritto da: Pippo Pippo

        3- il portare come motivazione per non usarlo il

        fatto che sia complesso da usare manifesta una

        poca stima verso se stessi e in ultima istanza

        l'ammissione di essere un po' duri di

        testa.
        Il fatto che il top dei programmi più famosi che
        girano su Linux non raggiungano gli alti livelli
        di operatività e di design, normalmente raggiunti
        dai programmi degli altri SO, manifesta non solo
        poca stima di VOI stessi, ma anche di poca
        bravura. Senza dimenticare il VOSTRO essere duri
        di testa in questo senso.Ci fai qualche esempio di questi programmi cosi' poco usabili ?
        • integravo a scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: integravo a

          - Scritto da: Pippo Pippo



          3- il portare come motivazione per non usarlo
          il


          fatto che sia complesso da usare manifesta una


          poca stima verso se stessi e in ultima istanza


          l'ammissione di essere un po' duri di


          testa.


          Il fatto che il top dei programmi più famosi che

          girano su Linux non raggiungano gli alti livelli

          di operatività e di design, normalmente
          raggiunti

          dai programmi degli altri SO, manifesta non solo

          poca stima di VOI stessi, ma anche di poca

          bravura. Senza dimenticare il VOSTRO essere duri

          di testa in questo senso.

          Ci fai qualche esempio di questi programmi cosi'
          poco usabili
          ?Ho detto alta operatività, cioè che con essi non solo posso creare dei prodotti sempre più innovativi, ma che mi possono dare degli input prima ed espansioni poi mai pensati prima. Vedi certi effetti sonori o grafici.
          • krane scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: integravo a
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: integravo a


            - Scritto da: Pippo Pippo





            3- il portare come motivazione per non
            usarlo

            il



            fatto che sia complesso da usare manifesta
            una



            poca stima verso se stessi e in ultima
            istanza



            l'ammissione di essere un po' duri di



            testa.




            Il fatto che il top dei programmi più famosi
            che


            girano su Linux non raggiungano gli alti
            livelli


            di operatività e di design, normalmente

            raggiunti


            dai programmi degli altri SO, manifesta non
            solo


            poca stima di VOI stessi, ma anche di poca


            bravura. Senza dimenticare il VOSTRO essere
            duri


            di testa in questo senso.



            Ci fai qualche esempio di questi programmi cosi'

            poco usabili

            ?

            Ho detto alta operatività, cioè che con essi non
            solo posso creare dei prodotti sempre più
            innovativi, ma che mi possono dare degli input
            prima ed espansioni poi mai pensati prima. Vedi
            certi effetti sonori o grafici.Cioe' usare il cervello al posto tuo ? Non credo lo facciano neanche windows e mac... Forse Amiga...
          • integravo a scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: krane

            Ho detto alta operatività, cioè che con essi non

            solo posso creare dei prodotti sempre più

            innovativi, ma che mi possono dare degli input

            prima ed espansioni poi mai pensati prima. Vedi

            certi effetti sonori o grafici.

            Cioe' usare il cervello al posto tuo ? No.
          • hiccup scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            Beh in effetti gli studi vanno verso la IA non la SA-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 aprile 2008 17.56-----------------------------------------------------------
          • Reolix scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: integravo a
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: integravo a


            - Scritto da: Pippo Pippo





            3- il portare come motivazione per non
            usarlo

            il



            fatto che sia complesso da usare manifesta
            una



            poca stima verso se stessi e in ultima
            istanza



            l'ammissione di essere un po' duri di



            testa.




            Il fatto che il top dei programmi più famosi
            che


            girano su Linux non raggiungano gli alti
            livelli


            di operatività e di design, normalmente

            raggiunti


            dai programmi degli altri SO, manifesta non
            solo


            poca stima di VOI stessi, ma anche di poca


            bravura. Senza dimenticare il VOSTRO essere
            duri


            di testa in questo senso.



            Ci fai qualche esempio di questi programmi cosi'

            poco usabili

            ?

            Ho detto alta operatività [...]e mi dispiace ma hai detto niente
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Linux è più sicuro di Windows
        - Scritto da: integravo a
        - Scritto da: Pippo Pippo


        3- il portare come motivazione per non usarlo il

        fatto che sia complesso da usare manifesta una

        poca stima verso se stessi e in ultima istanza

        l'ammissione di essere un po' duri di

        testa.




        Il fatto che il top dei programmi più famosila "fama" non è indice di nulla.
        che
        girano su Linux non raggiungano gli alti livelli
        di operatività e di design,discutibile, esempi?
        normalmente raggiunti
        dai programmi degli altri SO,discutibile, esempi?
        manifesta non solo
        poca stima di VOI stessi,in che modo?
        ma anche di poca
        bravura. perchè?
        Senza dimenticare il VOSTRO essere duri
        di testa in questo
        senso.Che si esprime in che modo?
        • integravo a scrive:
          Re: Linux è più sicuro di Windows
          - Scritto da: dont feed the troll
          - Scritto da: integravo a

          - Scritto da: Pippo Pippo




          3- il portare come motivazione per non usarlo
          il


          fatto che sia complesso da usare manifesta una


          poca stima verso se stessi e in ultima istanza


          l'ammissione di essere un po' duri di


          testa.








          Il fatto che il top dei programmi più famosi

          la "fama" non è indice di nulla.Può darsi, ma sono stati proprio dei Linuxari ad indicarli come programmi top. Altrimenti non avrei mai conosciuto Gimp e OpenOffice (e non solo).

          che

          girano su Linux non raggiungano gli alti livelli

          di operatività e di design,

          discutibile, esempi?Qui ne trovi abbastanza:http://www.midiware.it/prodotti/index.htmhttp://www.pico.it/grafica_web.cfm

          normalmente raggiunti

          dai programmi degli altri SO,

          discutibile, esempi?vedi sopra.

          manifesta non solo

          poca stima di VOI stessi,

          in che modo?vedi sopra.

          ma anche di poca

          bravura.

          perchè?idem

          Senza dimenticare il VOSTRO essere duri

          di testa in questo

          senso.

          Che si esprime in che modo?appunto, non si esprime proprio, visto da come rispondi.
          • lellykelly scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            gimp??????
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            non capisco perchè chi non ha nulla da dire si ostina a postare lo stesso.
          • integravo a scrive:
            Re: Linux è più sicuro di Windows
            - Scritto da: dont feed the troll
            non capisco perchè chi non ha nulla da dire si
            ostina a postare lo
            stesso.Perché faccio sempre fatica a riconoscere i presuntuosi.Ma nelle libertà che non mi precludo a causa di qualche troll ogni tanto vien fuori qualche colpo ben assestato.
  • Anonimo scrive:
    Sono perfettamente d'accordo
    come da oggetto
    • vac scrive:
      Re: Sono perfettamente d'accordo
      Mac 10% !?? Mac non supera il 2%Quanto a linux: sara' vero che è poco usato dagli utenti ma la maggior parte dei server (google, iol, secon life, ...) usano linux
      • FDG scrive:
        Re: Sono perfettamente d'accordo
        - Scritto da: vac
        Mac 10% !??
        Mac non supera il 2%Ci si riferisce alle quote nel mercato americano, dove Apple è intorno al 6%.
  • Nome e cognome scrive:
    sistemi operativi
    Questo articolo comunque tralascia il fatto che di sistemi operativi ne esistono tantissimi... ad esempio non si dice mai niente a proposito di Solaris... giusto per sapere, è migliore o peggiore di Windows-Mac-Linux? avrà pure dei bug? conviene cercarli oppure no? ecc... e per tutti gli altri OS? possibile che si applichi lo stesso concetto di GNULinux anche a questi sistemi operativi così "mirati" come utilizzo??! (newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: sistemi operativi
      - Scritto da: Nome e cognome
      Questo articolo comunque tralascia il fatto che
      di sistemi operativi ne esistono tantissimi... ad
      esempio non si dice mai niente a proposito di
      Solaris... giusto per sapere, è migliore o
      peggiore di Windows-Mac-Linux? avrà pure dei bug?
      conviene cercarli oppure no? ecc... e per tutti
      gli altri OS? possibile che si applichi lo stesso
      concetto di GNULinux anche a questi sistemi
      operativi così "mirati" come utilizzo??!
      (newbie)Dato che Solaris ha una bassissima quota di mercato, non c'è interesse a sfruttare le falle.
      • mirko scrive:
        Re: sistemi operativi
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Nome e cognome

        Questo articolo comunque tralascia il fatto che

        di sistemi operativi ne esistono tantissimi...
        ad

        esempio non si dice mai niente a proposito di

        Solaris... giusto per sapere, è migliore o

        peggiore di Windows-Mac-Linux? avrà pure dei
        bug?

        conviene cercarli oppure no? ecc... e per tutti

        gli altri OS? possibile che si applichi lo
        stesso

        concetto di GNULinux anche a questi sistemi

        operativi così "mirati" come utilizzo??!

        (newbie)

        Dato che Solaris ha una bassissima quota di
        mercato, non c'è interesse a sfruttare le
        falle.Ma Solaris è in funzione su molti "servizi critici"... quindi qualcosa varrà....
        • Anonimo scrive:
          Re: sistemi operativi
          - Scritto da: mirko
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Nome e cognome


          Questo articolo comunque tralascia il fatto
          che


          di sistemi operativi ne esistono tantissimi...

          ad


          esempio non si dice mai niente a proposito di


          Solaris... giusto per sapere, è migliore o


          peggiore di Windows-Mac-Linux? avrà pure dei

          bug?


          conviene cercarli oppure no? ecc... e per
          tutti


          gli altri OS? possibile che si applichi lo

          stesso


          concetto di GNULinux anche a questi sistemi


          operativi così "mirati" come utilizzo??!


          (newbie)



          Dato che Solaris ha una bassissima quota di

          mercato, non c'è interesse a sfruttare le

          falle.

          Ma Solaris è in funzione su molti "servizi
          critici"... quindi qualcosa
          varrà....http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2240156&m=2240817#p2240817
      • lol scrive:
        Re: sistemi operativi
        - Scritto da: Anonimo
        Dato che Solaris ha una bassissima quota di
        mercato, non c'è interesse a sfruttare le
        falleMa manco per idea... ad esempio i sistemi OpenBSD sono utilizzati per applicazioni critiche di sicurezza (routing, firewall, etc), credi che non ci sia ALCUN interesse a sfruttare le falle? Fare di tutta l'erba un fascio quando si parla di attacchi ai sistemi e' assolutamente senza senso. E' ovvio che la grande maggioranza OGGI del malware e degli autori di malware si concentrino "alla carlona" sui sistemi Windows dato che questi sono molti di piu' e consentono di colpire nel mucchio, ma e' altrettanto vero che esistono anche gli attacchi MIRATI su sistemi critici...
        • Anonimo scrive:
          Re: sistemi operativi
          - Scritto da: lol
          - Scritto da: Anonimo

          Dato che Solaris ha una bassissima quota di

          mercato, non c'è interesse a sfruttare le

          falle

          Ma manco per idea... ad esempio i sistemi OpenBSD
          sono utilizzati per applicazioni critiche di
          sicurezza (routing, firewall, etc), credi che non
          ci sia ALCUN interesse a sfruttare le falle? Fare
          di tutta l'erba un fascio quando si parla di
          attacchi ai sistemi e' assolutamente senza senso.
          E' ovvio che la grande maggioranza OGGI del
          malware e degli autori di malware si concentrino
          "alla carlona" sui sistemi Windows dato che
          questi sono molti di piu' e consentono di colpire
          nel mucchio, ma e' altrettanto vero che esistono
          anche gli attacchi MIRATI su sistemi
          critici...Certo, ma è più proficuo colpire l'utenza desktop (e in particolare Windows, dato che una maggiore quota di mercato).
          • lol scrive:
            Re: sistemi operativi
            - Scritto da: Anonimo
            Certo, ma è più proficuo colpire l'utenza desktop
            (e in particolare Windows, dato che una maggiore
            quota di
            mercato)Si' ma spesso i server li attaccano per fare da ponte (inserendo i soliti iframe) per attaccare altri sistemi Windows... non credere che i server non vengano toccati. Certi gruppi hanno script che tentano di attaccare server 24 ore al giorno.
          • Anonimo scrive:
            Re: sistemi operativi
            - Scritto da: lol
            - Scritto da: Anonimo


            Certo, ma è più proficuo colpire l'utenza
            desktop

            (e in particolare Windows, dato che una maggiore

            quota di

            mercato)

            Si' ma spesso i server li attaccano per fare da
            ponte (inserendo i soliti iframe) per attaccare
            altri sistemi Windows... non credere che i server
            non vengano toccati. Certi gruppi hanno script
            che tentano di attaccare server 24 ore al
            giorno.Però non puoi negare che la maggior parte degli attacchi avviene in ambito desktop.
          • mirko scrive:
            Re: sistemi operativi
            - Scritto da: lol
            - Scritto da: Anonimo


            Certo, ma è più proficuo colpire l'utenza
            desktop

            (e in particolare Windows, dato che una maggiore

            quota di

            mercato)

            Si' ma spesso i server li attaccano per fare da
            ponte (inserendo i soliti iframe) Inoltre, spesso su UN server ci stanno i dati di centinaia o migliaia di utenti....
            per attaccare
            altri sistemi Windows... non credere che i server
            non vengano toccati. Certi gruppi hanno script
            che tentano di attaccare server 24 ore al
            giorno.
    • lol scrive:
      Re: sistemi operativi
      Questo articolo e' perfettamente inutile.
    • mr_setter scrive:
      Re: sistemi operativi
      - Scritto da: Nome e cognome
      Questo articolo comunque tralascia il fatto che
      di sistemi operativi ne esistono tantissimi... ad
      esempio non si dice mai niente a proposito di
      Solaris... giusto per sapere, è migliore o
      peggiore di Windows-Mac-Linux? avrà pure dei bug?
      conviene cercarli oppure no? ecc... e per tutti
      gli altri OS? possibile che si applichi lo stesso
      concetto di GNULinux anche a questi sistemi
      operativi così "mirati" come utilizzo??!
      (newbie)Vuoi sicurezza al massimo livello? Meglio se passi ad OpenVMS a sto' punto...magari in una delle sue tante versioni modificate ed adattate per l'oramai dismesso (ex)NORAD...Oddio mi pare adesso distribuito solo per piattaforma Itanium ed Alpha...Tra l'altro quello che me lo rende particolarmente simpatico e' che l'OpenVMS di anni ormai ne fa 31 e presenta personaggi e loghi di questo tenore... :D :D :Dhttp://www.encompasscanada.com/photos/img-tor05-kevinxou.JPGhttp://furrymuck.q2u.net/openvms.jpgOltre a presentare caratterisctihe di questo livello:http://it.wikipedia.org/wiki/OpenVMSLV&P O)
  • lol scrive:
    Cioe' fatemi capire
    Questo che parla di sicurezza, etica hacker, sistemi vulnerabili o meno, ed evoluzione dell'undrground dei cracker, sarebbe Luca Annunziata? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • gnjghjghn scrive:
      Re: Cioe' fatemi capire
      - Scritto da: lol
      Questo che parla di sicurezza, etica hacker,
      sistemi vulnerabili o meno, ed evoluzione
      dell'undrground dei cracker, sarebbe Luca
      Annunziata?
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)bhe si, dall'alto della sua esperienza puo' permettersi di dire la sua; e poi articoli trolleggianti di questa risma dove altro vuoi che vengano pubblicati?
  • Nome e cognome scrive:
    e installo almeno un antivirus?
    E quanti ne vorresti avere 3?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • el hefe scrive:
      Re: e installo almeno un antivirus?
      penso intendesse: almeno un antivirus, poi magari ci sarebbero firewall e anti-spyware e chi più ne ha più ne metta.
      • vac scrive:
        Re: e installo almeno un antivirus?
        ...Ed installo almeno un firewall (se il mio roter non ne ha già uno...)L'antivirus è optional, il firewall no.(ovviamente parlo di winsoz)
        • el hefe scrive:
          Re: e installo almeno un antivirus?
          beh non prendo le difese dell'autore, ho solo cercato di spiegare ciò che presumibilmente intendeva con quella frase
        • rotfl scrive:
          Re: e installo almeno un antivirus?
          - Scritto da: vac
          ...Ed installo almeno un firewall (se il mio
          roter non ne ha già
          uno...)

          L'antivirus è optional, il firewall no.
          (ovviamente parlo di winsoz)Allora sei un utonto!Il firewall serve in ogni sistema operativo!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • VistaUser scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            - Scritto da: rotfl
            - Scritto da: vac

            ...Ed installo almeno un firewall (se il mio

            roter non ne ha già

            uno...)



            L'antivirus è optional, il firewall no.

            (ovviamente parlo di winsoz)

            Allora sei un utonto!
            Il firewall serve in ogni sistema operativo!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma proprio per niente... se non hai porte con servizi che autorizzano connessioni in entrata non serve a niente. Per esempio con OpenBSD posso tranquillamente chiudere tutti i pochi servizi aperti di default ed usarlo senza problemi come workstation, per navigare, scaricare, e connettermi a servizi che mi servono su server remoti...
          • Mr Antivirus scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            Giusto, (idea)c'è poi anche un altro problema da tenere a mente:eventuali vulnerabilità del firewall EhEhEh @^Potrà sembrare strano, ma il firewall stesso è un servizio in ascolto su internet! (geek)Il firewall riceve in ingresso i pacchetti provenienti da internet e li analizza... un firewall molto complesso può fare anche delle operazioni complicate sul contenuto dei pacchetti.Un eventuale bug potrebbe essere sfruttato come exploit.Sembra fantascienza, ma ho letto di exploit per firewall, e consideratene il pericolo dato il livello di privilegio a cui gira......ovviamente non cosiglio a nessuno connetere il proprio windows ad internet senza firewall, a meno che non vogliano provare a vedere come viene penetrato in meno di 2 giorni. (Senza firewall intendo senza neanche il router/nat, cioè con modem ed interfaccia che assegnano l'indirizzo ip publico direttamente a windows)Diverso è il discorso per i sistemi unix-like dove, con qualche aggiustatina ad i parametri del kernel, disabilitando tutti i servizi in ascolto su interfacce diverse da 127.0.0.1 oppure configurandoli per bene oppure disabilitandoli proprio se non vi servono, il firewall diventa soltanto un optional.
          • Mr Antivirus scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            :@ E dimenticavo gli antivirus!!!Loro fanno un lavoro di analisi ancora più complicato...(geek) Immaginate un codice che buca l'antivirus proprio perché questo lo stava analizzando (cylon)Ci sarebbe prorio da ridere!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • abc scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            - Scritto da: Mr Antivirus
            Giusto,
            (idea)c'è poi anche un altro problema da tenere a
            mente:
            eventuali vulnerabilità del firewall EhEhEh @^

            Potrà sembrare strano, ma il firewall stesso è un
            servizio in ascolto su internet!
            (geek)

            Il firewall riceve in ingresso i pacchetti
            provenienti da internet e li analizza... un
            firewall molto complesso può fare anche delle
            operazioni complicate sul contenuto dei
            pacchetti.
            Un eventuale bug potrebbe essere sfruttato come
            exploit.

            Sembra fantascienza, ma ho letto di exploit per
            firewall, e consideratene il pericolo dato il
            livello di privilegio a cui
            gira...

            ...ovviamente non cosiglio a nessuno connetere il
            proprio windows ad internet senza firewall, a
            meno che non vogliano provare a vedere come viene
            penetrato in meno di 2 giorni. (Senza firewall
            intendo senza neanche il router/nat, cioè con
            modem ed interfaccia che assegnano l'indirizzo ip
            publico direttamente a
            windows)

            Diverso è il discorso per i sistemi unix-like
            dove, con qualche aggiustatina ad i parametri del
            kernel, disabilitando tutti i servizi in ascolto
            su interfacce diverse da 127.0.0.1 oppure
            configurandoli per bene oppure disabilitandoli
            proprio se non vi servono, il firewall diventa
            soltanto un
            optional.Si può fare anche su Windows.
          • Mr Antivirus scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?

            Si può fare anche su Windows.Tutto si può modificare, ma fare una cosa del genere su windows è più complicata che farla su altri sistemi che nascono apposta per essere "smontati e rimontati" a piacere e per essere usati senza firewall. Posso dirti che tante distribuzioni Linux, e quelle *BSD, che ho provato si installano di default senza firewall e con i servizi già configurati in modo molto sicuro.Se non fosse così, immagina che carneficina ci sarebbe fra tutti i newbie che li installano per la prima volta ;)Ciao.PS: su tutti i sistemi (windows o linux o bsd etc...) che installo, il firewall ce lo metto e lo configuro a modo mio. E' comunque una protezione extra.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            [Posso dirti che tante distribuzioni Linux, e quelle *BSD, che ho provato si installano di default senza firewall e con i servizi già configurati in modo molto sicuro.][.. seguono altre leggerezze ..]ma santo cielo, te sei scappato dall'asilo ieri o stai solo trollando?non so se in vita tua hai mai installato un sistema linux o bsd, ma in tal caso sapresti che il "firewall" in tali sistemi si chiama anche netfilter/iptables, ed è parte integrante del kernel.Quello che che puoi installare tu è solo un pacchetto che ti fornisce un interfaccia grafica semplificata per gestirlo.ps.proprio ora mi sto chiedendo perchè ho fatto questo post, mi sa tanto che siano parole al vento...
          • Mr Antivirus scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            Certo che conosco le funzionalità di iptables del kernel linux.Ma prova a dare il comando #iptables -nvLsu di un sistema linux come ad esempio Debian fresco d'installazione, ecco cosa ottieni: Chain INPUT (policy ACCEPT 0 packets, 0 bytes) pkts bytes target prot opt in out source destination Chain FORWARD (policy ACCEPT 0 packets, 0 bytes) pkts bytes target prot opt in out source destination Chain OUTPUT (policy ACCEPT 0 packets, 0 bytes) pkts bytes target prot opt in out source destination Ti sembra forse la configurazione di un firewall??? Che il kernel di default abbia la capacità di iptables, non implica che ci sia anche la configurazione come firewall.Ciao
          • rotfl scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            - Scritto da: Nome e cognome
            non so se in vita tua hai mai installato un
            sistema linux o bsd, ma in tal caso sapresti che
            il "firewall" in tali sistemi si chiama anche
            netfilter/iptables, ed è parte integrante del
            kernelE allora?
            Quello che che puoi installare tu è solo un
            pacchetto che ti fornisce un interfaccia grafica
            semplificata per
            gestirloNon ha nominato nulla di simile... e' soltanto l'ennesima dimostrazione che parli senza sapere assolutamente cio' di cui parli.
            ps.proprio ora mi sto chiedendo perchè ho fatto
            questo post, mi sa tanto che siano parole al
            vento...No, ha ragione lui, come ti ha spiegato nel post sottostante.
          • Overture scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            provare a vedere come viene
            penetrato in meno di 2 giorni.2 giorni ? Sei troppo ottimista...
          • unoduetre scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            - Scritto da: rotfl
            - Scritto da: vac

            ...Ed installo almeno un firewall (se il mio

            roter non ne ha già

            uno...)



            L'antivirus è optional, il firewall no.

            (ovviamente parlo di winsoz)

            Allora sei un utonto!
            Il firewall serve in ogni sistema operativo!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)il buo che dice cornuto all'asino...
          • .... scrive:
            Re: e installo almeno un antivirus?
            Macché... il firewall software è stato inventato per vendere un software... la soluzione migliore è quella di far sbattere il pacchetto su una porta NON APERTA piuttosto che su un'applicazione firewall...- Scritto da: rotfl
            - Scritto da: vac

            ...Ed installo almeno un firewall (se il mio

            roter non ne ha già

            uno...)



            L'antivirus è optional, il firewall no.

            (ovviamente parlo di winsoz)

            Allora sei un utonto!
            Il firewall serve in ogni sistema operativo!

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • pabloski scrive:
      Re: e installo almeno un antivirus?
      - Scritto da: Nome e cognome
      E quanti ne vorresti avere
      3?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)purtroppo c'è davvero chi installa più antivirus e poi si lamentano che il sistema si bloccahai voglia poi a dirgli che gli antivirus sono in conflitto e ce ne vuole uno solo
Chiudi i commenti