USA, più e-reader che tablet

USA, più e-reader che tablet

I nuovi dispositivi sono ancora lontani da cellulari, computer e lettori mp3, ma stanno guadagnando fette di mercato. Soprattutto i lettori di libri elettronici
I nuovi dispositivi sono ancora lontani da cellulari, computer e lettori mp3, ma stanno guadagnando fette di mercato. Soprattutto i lettori di libri elettronici

Una nuova ricerca del Pew Internet Project sul mercato statunitense degli e-reader e dei tablet conferma il trend di crescita del settore e in particolare il successo dei lettori di libri elettronici.

I dati sono stati raccolti da Pew tra aprile e maggio su un campione di 2.277 adulti maggiori di 18 anni: pur essendo indietro rispetto agli altri dispositivi tecnologici, e soprattutto rispetto a quelli che occupano le prime posizioni per diffusione, i cellulari (con un indice di penetrazione dell'83 per cento) e i computer desktop e portatili (rispettivamente al 57 e al 56 per cento), il trend di crescita in particolare degli e-reader è molto positivo .

La percentuale di adulti che negli Stati Uniti possiede un dispositivo con tecnologia epaper è raddoppiata dal 6 per cento di novembre 2010 al 12 per ce3nto di maggio 2011.
Per quanto riguarda i tablet non vi è ancora questo livello di crescita: gli 8 adulti su 100 che detengono un tablet negli Stati Uniti rappresentano sostanzialmente la stessa percentuale di gennaio 2011 e appena un 3 per cento in più rispetto a novembre 2010.

Nell'analizzare la maggiore diffusione degli e-reader, naturalmente, non può essere dimenticata la scelta dei produttori di abbassare i prezzi avvicinandosi alla soglia dell'acquisto di impulso dei cento dollari .

I due dispositivi, in proporzione, hanno anche una buona percentuale di sovrapposizione, dal momento che nel 3 per cento dei casi un utente possiede sia un tablet che un e-reader : tale confusione tra i due prodotti conferma peraltro la tendenza del mercato evidenziata da prodotti come Nook Color o come le App di lettura ebook a disposizione su device come iPad e Motorola Xoom.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti